Femminismo e teoria femminista

Filtri attivi

Feminist art. Le donne che hanno...

Grande Valentina; Rossetti Eva
Centauria 2020

Disponibilità immediata

19,90 €
Gli anni Sessanta e Settanta sono gli anni dei movimenti per i diritti civili, della guerra in Vietnam, della contestazione studentesca e del Movimento di Liberazione della Donna. In questo periodo storico le donne prendono coscienza della misoginia, ovvero di contesti culturali nei quali il loro lavoro sottovalutato, la loro arte ampiamente ignorata e i loro corpi idealizzati a dismisura, disprezzati o assoggettati a una strumentalizzazione politica. Tutto cisfocernella protesta del 1968 durante il concorso di Miss America ad Atlantic City. Le contestatrici femministe si spogliano di indumenti simbolo della sottomissione femminile: reggiseni, giarrettiere, calze e scarpe e danno loro fuoco per protestare contro i canoni ristretti della bellezza femminile. Da qui parte il racconto di questo graphic novel dedicato alla Feminist Art, che ci racconta la complessite le protagoniste (da Yoko Ono a Nan Goldin, da Cindy Sherman a Marina Abramovich) di un movimento complesso ma fondamentale per capire la storia dell'arte. E attraverso le parole e i monologhi interiori di artiste come Judy Chicago, Faith Ringgold, Ana Mendieta e delle Guerrilla Girls si rivivono i momenti fondamentali che hanno portato a una nuova storia dell'arte.

Femminismo per il 99%. Un manifesto

Arruzza Cinzia; Bhattacharya Tithi; Fraser Nancy
Laterza 2019

Disponibilità immediata

14,00 €
Abbiamo bisogno di un femminismo che dia la priorità alle vite delle persone. Davvero la massima realizzazione per le donne è quella di arrivare a occupare posti di potere nelle gerarchie delle grandi aziende capitaliste? È quel che ci dice il femminismo liberale, che aspira a rompere il soffitto di cristallo, mentre non si preoccupa affatto delle esigenze della stragrande maggioranza delle donne. Esigenze come la lotta contro lo sfruttamento sul lavoro e i diritti sindacali; il riconoscimento della loro fondamentale funzione di cura dei figli, caricata sulle donne in favore della massimizzazione dei profitti; il diritto alla salute e a un ambiente non inquinato; la lotta contro ogni forma di razzismo e guerra. Oggi che il sistema di valori liberisti è in crisi e stiamo vivendo una nuova ondata femminista internazionale, abbiamo lo spazio per creare un altro femminismo: anticapitalista, antirazzista ed ecosocialista. Cinzia Arruzza, Tithi Bhattacharya e Nancy Fraser sono state tra le principali organizzatrici dello sciopero internazionale delle donne negli Stati Uniti.

Dovremmo essere tutti femministi

Adichie Chimamanda Ngozi
Einaudi 2015

Disponibilità immediata

9,00 €
In questo saggio molto personale, scritto con grande eloquenza - frutto dell'adattamento di una conferenza TEDx dal medesimo titolo di straordinario successo - Chimamanda Ngozi Adichie offre ai lettori una definizione originale del femminismo per il XXI secolo. Attingendo in grande misura dalle proprie esperienze e riflessioni sull'attualità, Adichie presenta qui un'eccezionale indagine d'autore su ciò che significa essere una donna oggi, un appello di grande attualità sulle ragioni per cui dovremmo essere tutti femministi. In un contesto in cui il femminismo era considerato un ingombrante retaggio del secolo scorso, la posizione di Adichie ha cambiato i termini della questione. Alcuni brani della sua conferenza sono stati campionati da Beyoncé nel brano Flawless e hanno fatto il giro del mondo. La scritta FEMINIST a caratteri cubitali come sfondo della performance dell'artista agli Mtv Video Music Awards e il famoso discorso dell'attrice Emma Watson alle Nazioni Unite in cui si dichiara femminista sono segni evidenti del fatto che c'è un prima e un dopo "Dovremmo essere tutti femministi".

Altri femminismi. Corpi, violenza,...

Bertilotti T. (cur.); Galasso C. (cur.); Gissi A. (cur.)
Manifestolibri 2020

Non disponibile

20,00 €
Il volume pone al centro i sistemi di pensiero e le pratiche politiche che il femminismo ha assunto con l'irruzione di nuovi soggetti, nell'incontro con altri movimenti e categorie di analisi e di fronte alle emergenze del mondo contemporaneo, aggiornando la ricerca con l'obiettivo di analizzare le problematiche dei femminismi contemporanei che appaiono più urgenti. Violenza e riproduzione, trasformazioni del lavoro e immigrazione, rapporto con il lesbismo e emergere del soggetto trans, confronto con l'industria del sesso e impatto con l'Islam, fino alla riflessione sul multiculturalismo nel mondo post-coloniale. Partendo da questi temi le autrici raccolgono la sfida che la complessità del presente pone alla storia e alla tradizione del pensiero femminile e alle pratiche politiche che lo hanno accompagnato. Questo lavoro non può e non vuole essere l'ultima parola su questi temi, divenuti di recente più ampi e controversi, ma si pone come strumento utile per affrontare la fitta trama del presente, nel momento in cui le pratiche femministe si rinnovano.

Sui generis. Scritti di teoria...

De Lauretis Teresa; Losi L. (cur.)
Feltrinelli 2020

Non disponibile

19,63 €
I saggi qui raccolti definiscono un percorso di ricerca interdisciplinare che fonde campi del sapere in parte contigui in parte no: semiotica, psicoanalisi, cinema, letteratura, women's studies. L'autrice ripropone alcuni grandi temi del pensiero contemporaneo: la differenza sessuale e la differenza di genere, la dimensione del materno nella sessualità femminile, il rapporto tra corpo, esperienza e desiderio. Ciò che si viene definendo in queste pagine è il concetto di genere come prodotto o effetto delle "tecnologie di genere", ossia dei discorsi, delle istituzioni, delle narrazioni culturali, delle pratiche di rappresentazione visiva e verbale che ingenerano il soggetto donna.

Elogio del margine. Razza, sesso e...

Watkins Gloria Jean; Nadotti M. (cur.)
Feltrinelli 2020

Non disponibile

16,53 €
bell come la madre, Rosa Bell Watkins. hooks come la nonna materna, Bell Blair Hooks. Minuscole in entrambi i casi, le iniziali. Lo pseudonimo militante con cui Gloria Jean Watkins sostituisce il proprio nome anagrafico ha la funzione di confermare il valore politico di questo atto, ancorando il nuovo io a un continuum femminile di discendenza. Il volume, una raccolta di dieci saggi prodotti dal 1991 ad oggi, è un tentativo organico di dare conto della vasta produzione di bell hooks, alla quale si deve la saldatura critica tra discorso di genere e discorso di razza, una miscela teorica e politica che negli Stati Uniti ha definitivamente messo in crisi il tradizionale schema delle appartenenze e delle identità sessuali e razziali.

Oltre il femminismo. Le donne nella...

Mancina Claudia
Il Mulino 2020

Non disponibile

14,50 €
La difficoltà delle donne di oggi è di vivere un'identità molto composita che ha portato ad un'imponente produzione di pensiero sulla differenza di genere. Il libro tenta di fare un bilancio del pensiero delle donne sull'etica confrontandolo senza pregiudiziali con le teorie etico-filosofiche contemporanee. Affronta i temi della procreazione e dell'aborto, temi su cui le donne molto hanno riflettuto in modo autonomo, senza riuscire ad immettere le loro idee nel dibattito pubblico e a farle divenire patrimonio comune.

La rivendicazione di Antigone. La...

Butler Judith
Bollati Boringhieri 2020

Non disponibile

14,00 €
"Cominciai a riflettere su Antigone anni addietro, quando mi domandavo cosa ne fosse dei tentativi delle femministe di confrontarsi con lo Stato e di sfidarlo. Mi pareva che Antigone potesse contrapporsi alla tendenza a cercare l'appoggio e l'autorità dello Stato per realizzare gli scopi politici del femminismo per i quali le nuove femministe lottavano. Sembrava che, negli sforzi contemporanei volti a ricomporre l'opposizione politica in una istanza legale e a cercare la legittimazione dello Stato nell'adozione delle rivendicazioni femministe, l'eredità della sfida di Antigone fosse andata perduta. In realtà troviamo Antigone difesa e sostenuta da Luce Irigaray, per esempio, che ne fa un esempio di antiautoritarismo."

Bestiario Haraway. Per un...

Timeto Federica
Mimesis 2020

Non disponibile

20,00 €
I saggi di Donna Haraway, autrice tra gli altri di Manifesto cyborg, brulicano da sempre di folle non umane. Questo libro approfondisce i concetti chiave della filosofa americana ed elabora una teoria femminista multispecie, seguendo le tracce delle molte vite che la animano, dai primati ai cani, dagli organismi transgenici ai simbionti dello Chthulucene. Per Haraway, gli animali umani e non umani sono specie compagne, che divengono insieme in una ininterrotta storia di coevoluzione. In questo bestiario contemporaneo, gli animali - che sono stati modelli, strumenti e figure dell'umano - sono agenti sociali, si muovono, agiscono e resistono. Ogni capitolo traccia delle piccole storie naturalculturali, ibridando filosofia, mitologia, scienze e arti. Con un'intervista a Donna Haraway.

Calibano e la strega. Le donne, il...

Federici Silvia
Mimesis 2020

Non disponibile

28,00 €
Pochi libri ci obbligano a ripensare un intero periodo storico. "Calibano e la strega" uno di questi. Ripercorrendo da un punto di vista femminista tre secoli di storia - dalle lotte contadine e dai movimenti eretici del Medioevo alla caccia alle streghe del XVI e XVII secolo in Europa e nel "Nuovo Mondo" -, il libro offre una nuova visione sintetica dei fattori che portarono all'avvento del capitalismo, evocando un mondo di eventi, politiche e soggetti sociali assenti nella visione marxista della "transizione" e ponendo allo stesso tempo le basi per una nuova lettura dei contemporanei processi della globalizzazione. Introduzione di Federica Giardini e Anna Curcio.

Lezioni di ballo (e una tazza di t...)

Conti Giancarlo Maria
Calibano 2020

Non disponibile

14,00 €
Milano, 1969. Ugo, rimasto vedovo, cerca di sfuggire al vuoto esistenziale del lutto mettendo in atto un desiderio della povera moglie: frequentare un corso di ballo. La decisione, per lo portera confrontarsi con le tensioni sociali e i contrasti politici che proprio in quegli anni stavano contribuendo all'emancipazione femminile. Nel romanzo le chiavi di volta sono il ballo, gli anni di piombo e il ruolo delle donne.

Concorso 8 marzo: mimose, rose e...

Carmignani 2020

Non disponibile

14,00 €
Negli ultimi anni tante sono state le prese di posizione diverse tra le donne che rivestono ruoli politici, affermazioni e provocazioni infinite sui social media e sulla carta stampata. Molti modi di pensare l'essere donna: alcuni rispettosi di se stesse, altri paiono adattamenti e interiorizzazioni di stereotipi maschili e patriarcali. Le donne devono ritrovare uno spirito di sorellanza. Perciutile andare a rispolverare la nostra storia, rileggere quelle pagine delle nostre conquiste, confrontarsi con quello che desideriamo essere oggi. Anche per questo nasce il concorso, che raccoglie cinquant'anni di ricordi e insegnamenti, cinquant'anni di gioia di essere donne.

Le irriverenti. Da Eva alle altre...

Corvino Forleo Maria
Schena Editore 2020

Non disponibile

18,00 €
Le irriverenti sono le donne che, nel succedere dei tempi, hanno avuto un atteggiamento critico di fronte ad un potere precostituito a misura di uomo; donne che, in forme diverse, hanno lottato e lottano per essere riconosciute, perchnon solo l'uomo che popola la terra. Il processo di emancipazione traluce nel mito, ha inizio in tempi remoti e acquisisce una valenza sempre piincalzante tanto da richiedere un termine nuovo piincisivo: femminismo. Il femminismo finalizzato a dare voce ad un disagio ed all'aspirazione di costruire una societpigiusta anche a misura di donna; nasce dalla presa di coscienza di un'asimmetria, di una disuguaglianza tra i sessi e pertanto si configura come movimento sociale e politico eterogeneo al proprio interno e nei diversi periodi e contesti; presenta una pluralitdi posizioni sui rapporti tra i sessi, sullo statuto simbolico dell'appartenenza di sesso, sulle donne, ma anche sugli uomini.

The im/possibile burden of...

Coppola Maria Micaela
Università degli Studi di Trento 2020

Non disponibile

12,00 €
L'autrice ricostruisce attraverso la lettura critica dei 239 numeri della rivista "Spare Rib" la storia del periodico e delle teorie e pratiche femministe coeve (1972-1993).

Piccolo dizionario...

Ceresa Alice; Crivelli T. (cur.)
Nottetempo 2020

Non disponibile

12,00 €
Una quarantina di voci in ordine alfabetico che procedono dalla voce "Anima" alla voce "Vita" rivelando, voce per voce, le insidie nascoste nella parola, non solo e non sempre nei confronti della donna, ma anche di altre creature che il linguaggio tende a squalificare.

Femminismo senza frontiere. Teoria,...

Mohanty Chandra T.; Baritono R. (cur.)
Ombre Corte 2020

Non disponibile

22,00 €
Da Mumbai a Occupy Wall Street: questo l'ideale filo rosso che Chandra Talpade Mohanty traccia nella prefazione all'edizione italiana del suo Feminism without Borders. Dal sud al nord del mondo, le donne sono protagoniste dei movimenti di lotta nati per denunciare e combattere gli effetti perversi dei processi di globalizzazione economica. Le loro battaglie contro lo sfruttamento, la privatizzazione dei beni comuni, la riproposizione di assetti patriarcali costituiscono il terreno di nuove forme di soggettivitfemminile, ma anche di costruzione di solidariettransnazionali, di legami fra i femminismi del nord e del sud del mondo, dopo che si sono svelati i meccanismi che hanno riproposto, anche nei rapporti fra donne, dinamiche di potere caratterizzate da logiche di classe, razza ed etnia. Proprio a partire dalle tensioni e dal riconoscimento delle asimmetrie di potere che storicamente hanno attraversato i movimenti delle donne a livello globale, infatti, si possono individuare per Mohanty nuove forme di solidarietche hanno come sfondo comune l'anticapitalismo e l'antimperialismo. I saggi qui raccolti discutono quindi questioni cruciali della politica e della riflessione teorica femminista contemporanea: il rapporto tra riconoscimento delle differenze e ricerca di un nuovo universalismo; il nesso tra riflessione teorica e attivismo femminista; le lotte delle donne del sud del mondo contro le politiche neoliberiste e la ricerca di nuove pratiche di resistenza e di solidarietfra donne; la relazione esistente, infine, fra politiche della conoscenza e pratiche politiche femministe transnazionali.

Il luogo della parola

Ribeiro Djamila
Capovolte 2020

Non disponibile

12,00 €
Chi ha diritto di parola nella societoccidentale, dove maschilismo, bianchezza ed eterosessualitrisultano essere la norma? Ripercorrendo le riflessioni di figure storiche del femminismo come Simone de Beauvoir, Lia Gonzalez, Angela Davis e diverse pensatrici contemporanee, la filosofa brasiliana Djamila Ribeiro fa emergere la posizione critica della donna nera: lei l'altro dell'altro, ai margini del dibattito sul razzismo centrato sull'uomo nero e ai margini del dibattito di genere centrato sulla donna bianca. Per rompere con la gerarchizzazione dei saperi dettata dalla gerarchia sociale - spiega - si deve approfondire il concetto di luogo della parola. Riflettere sul femminismo nero non crea scissioni ma serve a interrompere la scissione che si creata in una societdisuguale. E, ragionando su come le oppressioni di razza, genere e classe si intersecano, significa ideare progetti, nuovi traguardi civilizzatori, pensare a un modello differente di societ Con quest'opera Djamila Ribeiro divenuta punto di riferimento del femminismo nero, anti-razzista, pro-LGBT in Brasile e a livello internazionale. Nel 2019 la BBC l'ha inclusa tra le 100 donne piinfluenti al mondo.

Femminismo senza frontiere. Teoria,...

Mohanty Chandra T.; Baritono R. (cur.)
Ombre Corte 2020

Non disponibile

22,00 €
Da Mumbai a Occupy Wall Street: è questo l'ideale filo rosso che Chandra Talpade Mohanty traccia nella prefazione all'edizione italiana del suo "Feminism without Borders". Dal sud al nord del mondo, le donne sono protagoniste dei movimenti di lotta nati per denunciare e combattere gli effetti perversi dei processi di globalizzazione economica. Le loro battaglie contro lo sfruttamento, la privatizzazione dei beni comuni, la riproposizione di assetti patriarcali costituiscono il terreno di nuove forme di soggettività femminile, ma anche di costruzione di solidarietà transnazionali, di legami fra i femminismi del nord e del sud del mondo, dopo che si sono svelati i meccanismi che hanno riproposto, anche nei rapporti fra donne, dinamiche di potere caratterizzate da logiche di classe, razza ed etnia. Proprio a partire dalle tensioni e dal riconoscimento delle asimmetrie di potere che storicamente hanno attraversato i movimenti delle donne a livello globale, infatti, si possono individuare per Mohanty nuove forme di solidarietà che hanno come sfondo comune l'anticapitalismo e l'antimperialismo. I saggi qui raccolti discutono quindi questioni cruciali della politica e della riflessione teorica femminista contemporanea: il rapporto tra riconoscimento delle differenze e ricerca di un nuovo universalismo; il nesso tra riflessione teorica e attivismo femminista.

Donne+donne. Prima. Libert? e...

Di Bella R. (cur.); Pistone R. (cur.)
Qanat 2020

Non disponibile

15,00 €
Donne+Donne la prima proposta della collana Femminileoltre. Nell'indagine che ci proponiamo di fare, vogliamo partire da donne che hanno assunto una visione femminista e da donne che hanno adottato come filtro privilegiato il loro orientamento sessuale. Scelte non conformi a modelli femminili considerati nella norma, scelte che generano spesso sgomento e fastidio; ci chiediamo in questa analisi se il superamento del pregiudizio e l'acquisizione dei diritti necessiti di un nuovo dialogo tra le donne.

Femminismo

Bellucci Giovanni
Ibiskos Ulivieri 2020

Non disponibile

16,00 €

Helene Lange e Gertrud B?umer....

Paciello Fabiana
Lithos 2020

Non disponibile

15,00 €
Helene Lange e Gertrude Baumer sono state due importanti femministe tedesche della prima generazione. Vissute a cavallo tra due secoli, hanno attraversato le fasi picruciali della storia della Germania.

Zapping di una femminista seriale

Fabbiani Federica
Ledizioni 2020

Non disponibile

16,00 €
È giunto il tempo di archiviare Carrie Bradshaw e le sue scorribande newyorkesi, ancora completamente inscritte in un paradigma eternormato, per concentrare l'attenzione sulle protagoniste di alcune serie tv, che sottolineano con audacia e realismo i temi e le istanze del movimento delle donne ancora prepotentemente all'ordine del giorno. L'autrice analizza le produzioni seriali televisive che stanno rivoluzionando in senso femminista i palinsesti, offrendo alle donne ruoli non appiattiti sulla visione maschile del mondo e in grado di tracciare percorsi imprevisti al confine tra reale e immaginario.

L'infamia originaria. Facciamola...

Melandri Lea
Manifestolibri 2020

Non disponibile

15,00 €
L'infamia originaria, che viene qui riproposto a quarant'anni dalla sua prima edizione (1977), è uno dei primi e dei più importanti testi teorici del femminismo italiano, che conserva intatto il suo potenziale di rottura e di provocazione. Il lavoro di Lea Melandri, che nasce dall'esperienza della rivista "L'Erba Voglio", è una critica che investe al tempo stesso l'ordine economico e quello sessuale che, «si implicano e si sostengono reciprocamente». La scoperta della contraddizione di sesso, dell'infamia originaria che segna la società patriarcale, diventa quindi il punto di partenza per mettere in discussione le forme consolidate e tradizionali dell'agire politico, quelle stesse che venivano irrise dal movimento del settantasette.

La democrazia delle donne. I Gruppi...

Orlandini Laura
BraDypUS 2020

Non disponibile

20,00 €
L'esperienza dei Gruppi di Difesa della Donna, un'organizzazione femminile che operò nella vita civile durante i lunghi mesi dell'occupazione nazista, ha goduto di ben poca attenzione nella storiografia dedicata alla Resistenza. Questo studio, attraverso un'analisi inedita, su scala nazionale, dei documenti prodotti dall'organizzazione, si propone di ricostruirne compiutamente la storia, dalla fondazione a Milano nel novembre del 1943 fino all'estesissima partecipazione raggiunta nei territori occupati alla vigilia della liberazione. Una realtà trasversale che ambiva a unire tutte le donne in lotta contro il nazifascismo, non solo supportando la guerra partigiana nelle sue esigenze primarie, ma anche dando vita a numerose azioni di protesta civile, dalle rivendicazioni di carattere annonario alle varie forme di resistenza collettiva contro le rappresaglie e le violenze dell'esercito occupante. Una componente tutt'altro che secondaria, e anzi per molti aspetti decisiva, della Resistenza, rimasta tuttavia a lungo nascosta nella successiva elaborazione della memoria resistenziale che ha spesso rubricato la partecipazione femminile a fenomeno spontaneo e sostanzialmente individuale.

La grande menzogna del femminismo....

Gascó Altaba Santiago
Persiani 2020

Non disponibile

19,90 €
Nel primo volume l'Autore pone delle domande per tracciare un bilancio, alla fine di una trattazione lunga oltre 600 pagine, della storia del rapporto tra uomo e donna. Il secondo volume intende invece valutare il medesimo rapporto alla luce dei processi sociali attualmente osservabili; l'opera si propone di analizzare il ruolo dell'uomo e della donna all'interno della societdi oggi. Davvero quest'ultima offre un maggiore vantaggio a tutti gli uomini? Siamo sicuri che le donne siano in ogni ambito e in ogni momento discriminate rispetto al "sesso forte"? Gremito di dati statistici - tratti da riviste, articoli, saggi o siti web femministi -, il libro vuole fornirci una base sulla quale poter seguire le riflessioni e le deduzioni dell'autore stesso che esegue un'accurata indagine di quello che realmente accade a livello sociale all'uno e all'altro sesso.

Le resistenti

Lorusso Isabella
Youcanprint 2020

Non disponibile

14,00 €
Il libro che avete fra le mani una raccolta di tredici interviste realizzate a donne diverse. Il filo che le unisce la forza e il coraggio che emerge dalle loro esperienze di vita. Cinque anni di ricerca fra il nord e il sud Italia, con due escursioni nel Kent, in Gran Bretagna, e a Madrid, in Spagna. Donne resistenti e combattive. Donne partigiane.

Abbecedario della differenza....

Fortini L. (cur.); Pigliaru A. (cur.)
Nottetempo 2020

Non disponibile

8,00 €
Questo libro nasce dalla volontdi ricordare e rinnovare l'impegno di Alice Ceresa nello scardinare parola per parola l'"ineguaglianza tra le ineguaglianze, quella fra uomini e donne". Filosofi, filosofe, scrittrici, scrittori, poeti e poetesse hanno contribuito alla redazione libera dei lemmi che compongono questo Abbecedario, nel quale si trovano anche due voci inedite della Ceresa stessa, Deserto e Prossimo. Questo testo, insieme con la nuova edizione de Il piccolo dizionario, contribuisce a dare nuova energia all'opera e all'impegno di una pensatrice chiave del '900 italiano, vicina ad altre grandi scrittrici come Elsa Morante, Anna Maria Ortese, Paola Masino, Alba de Cpedes, Natalia Ginzburg.

Decolonialit? e privilegio....

Borghi Rachele
Meltemi 2020

Non disponibile

20,00 €
Per uscire dal colonialismo non ci si pulimitare a decostruire, ma bisogna trovare il modo di agire per trasformare il mondo. Non creare un nuovo paradigma ma distruggere i paradigmi esistenti. Quante volte hai pensato a cosa ci sia dietro la parola "scientifico"? Quante volte hai dato per scontato che la scientificitdi un sapere valesse per tutti, ovvero fosse universale? La cultura europea ha stabilito quale fosse il sapere scientifico, da considerare l'unico vero, creato in relazione a epistemi occidentali. Tutto il resto stato poi derubricato a sapere subalterno. L'accademia occidentale deve rinunciare al privilegio di produrre il discorso dominante. A partire dalla sua esperienza personale, Rachele Borghi ci racconta com'possibile dare battaglia alla colonialit

Commenti critici alle note bibliche...

Salerno Elisa; Centro documentazione e studi «Presenza Donna» (cur.)
Gabrielli Editori 2020

Non disponibile

18,00 €
Opera biblica (1926) in cui Elisa Salerno passa in rassegna i libri dell'Antico Testamento commentando le note di mons. Martini, importante traduttore, nell'800, della Bibbia. "Ci siamo messe in animo di pubblicare alcuni commenti critici alle note inquinate di antifemminismo [...] e di segnalare o illustrare qualche passo scritturale in cui il silenzio [...] era inopportuno". Elisa Salerno, femminista cristiana, nasce a Vicenza il 16 giugno 1873. Appassionata studiosa, autodidatta, si dedicata a tutto ciche poteva ostacolare la dignite la vocazione della donna in qualsiasi ambito essa si trovasse a vivere e ad operare: dalla famiglia al lavoro, dai problemi sociali alla vita ecclesiale. Fu la prima donna in Italia a fondare un giornale per le lavoratrici, "La Donna e il Lavoro", uscito dal 1909 al 1918 e che continufino al 1927 con il titolo "Problemi Femminili", allargando l'orizzonte dei suoi interessi. Scrittrice di romanzi e di saggi sulla causa santa della donna alla quale si era consacrata, visse per essa sofferenze fino allo spasmo, dando fondo a tutte le sue risorse e morendo molto povera il 15 febbraio 1957, vedendo pochissime delle conquiste per le quali si era battuta con l'unica arma della sua penna (dal sito presdonna.it/).

Femminismo e femminismi. Culture,...

Marino Elisabetta; Roverselli Carla
Iniziative Editoriali 2020

Non disponibile

15,50 €
L'interesse comune dei saggi presentati in questo volume si concentra sulle molteplici questioni connesse al tema del femminismo, declinate nelle varie possibili accezioni. Come si evince dai singoli capitoli di cui il testo si compone, il femminismo viene infatti interpretato in maniera differente, a seconda delle culture, dei tempi e dei luoghi in cui si innesta. Illuminando aspetti apparentemente distanti della questione femminile/femminista, vengono offerti spunti e prospettive sempre nuovi a lettori e lettrici che, intraprendendo un viaggio straordinario su carta, giungono alla seguente conclusione: l'impegno per la rivendicazione dei diritti delle donne, sebbene diversamente espresso, è lo stesso, indipendentemente dai contesti in cui ha modo di maturare.

La citt? della dea Perenna. Donne a...

Fiorensoli Maria Paola
FP CGIL Roma e Lazio 2020

Non disponibile

18,00 €
Una lunga storia narrata in questo libro: quella dell'ex-Buon Pastore. Una storia che attraversa secoli cruciali per Roma nello Stato Pontificio, con tutto quello che rappresenta, innanzitutto per le donne. Le descrive non solo come collettivo oppresso e indistinto - fin sconosciuto essendo stato ben poco raccontato dalla "storia ufficiale"- ma ne legge gesti e reazioni, comportamenti diversi e diverse soggettivit scruta l'emergere di ricerca di libert di rispetto, di autonomia. Un percorso anche plurisecolare nel lavoro delle donne; ampia documentazione della produzione politica femminile. Un luogo che quasi immutabilmente stato un luogo di donne senza parola e senza autodeterminazione, che cosstato pensato e voluto, diventa "la casa", "la casa siamo tutte".

Appunti per un dizionario delle amanti

Wittig Monique; Zweig Sande
Meltemi 2020

Non disponibile

16,00 €
Il libro che avete tra le mani l'ironica risposta alla richiesta da parte della casa editrice francese Grasset di scrivere un dizionario del femminismo. Gli "Appunti per un dizionario delle amanti", nati come brouillon, come bozze, note in fieri, appunti per un dizionario ancora tutto da scrivere, tratteggiano e arricchiscono il mondo giimmaginato da Wittig ne "Le Guerrigliere" (1969) e che qui ritorna attraverso uno spregiudicato e innovativo uso della lingua. In questo dizionario i miti vengono ripresi, la storiografia rivista, il mondo riscritto attraverso una serie di lemmi le cui definizioni canoniche lasciano spazio a visioni utopiche, lesbiche, ironiche e oniriche che ribaltano i simboli e i significati del sistema eteropatriarcale.

Il corpo elettrico. Il desiderio...

Guerra Jennifer
Tlön 2020

Non disponibile

15,00 €
Canto il corpo elettrico / le schiere di quelli che amo mi abbracciano e io li abbraccio / non mi lasceranno sinchnon andrcon loro, non risponderloro / e li purificher li caricherin pieno con il carico dell'anima. CosWalt Whitman racconta il corpo umano in "Foglie d'Erba": inizio e limite di ogni nostra azione, primo confine dell'universo. Oggi il corpo messo al centro del dibattito nella societcontemporanea quello della donna, che si fa terreno simbolico, campo sui cui combattono forze diverse e in contrapposizione. In "Il corpo elettrico" Jennifer Guerra traccia un percorso che parte dall'autocoscienza del corpo femminile e arriva fino ai gender studies contemporanei, per recuperare i concetti e le lotte femministe e adattarle al nuovo millennio: il personale che politico, l'autocoscienza che passa dal desiderio e la Sorellanza, attraverso l'educazione sessuale e l'inclusione delle persone trans e non binarie. Al centro di questo percorso il corpo ribelle e desiderante, il Soggetto da cui dovremmo ripartire, l'unico bene che nessuno putoglierci.

Gualberta Alaide Beccari....

Pantano Carmen Rita
CLEUP 2020

Non disponibile

16,00 €
Ci sono storie di donne che spesso si perdono nel tempo, schiacciate dagli eventi e dalla societche cambia inesorabilmente. Questa la vita di Gualberta Alaide Beccari, giornalista, scrittrice, femminista ante litteram che all'interno della cultura veneta si perduta nella memoria comune, appartenendo a un passato del quale si sono smarrite le tracce. Per il suo impegno nella lotta per l'affermazione della dignite dei diritti delle donne si puconsiderare all'avanguardia rispetto al periodo storico in cui vissuta. Il libro non vuole essere un inno alla nascita del femminismo in Italia quanto piuttosto un omaggio alla sensibilite all'intelligenza di Gualberta che volle intraprendere un cammino nuovo nei confronti di una societche stentava a riconoscere il ruolo della donna nel consorzio umano. Il testo si sofferma sugli aspetti della sua complessa personalitche, attraverso sofferenze fisiche e psicologiche, intraprese un percorso esistenziale "difficile", vissuto con estrema lucidite con grande forza d'animo.

L'era di Eva. Manuale di battaglia...

Fenga Orliana
Youcanprint 2020

Non disponibile

12,00 €
"L'era di Eva quella che viviamo attualmente. La lotta iniziata! Ma da dove ha origine? Chi sono i gruppi che vogliono eliminare lo spirito femminile? Uomini e donne ingannati e manipolati da secoli da due gruppi dominanti alleati. In questo viaggio a partire dalla Genesi al Medioevo fino a oggi incontreremo la voce di donne, uomini e dei che sveleranno le trame occulte del tempo. Voi siete gli esploratori invitati a trovare le tracce e gli indizi della battaglia dei mondi."

Donne disobbedienti

Rizzo Ester
Navarra Editore 2019

Non disponibile

15,00 €
Le donne disobbedienti qui raccontate hanno contribuito al percorso dell' emancipazione femminile , hanno fatto sentire la loro voce anche per quelle costrette a rimanere in silenzio. Donne disobbedienti che infrangono norme e regole di un universo maschilista e patriarcale , che scardinano stereotipi che le vorrebbero mute e sottomesse. Donne disobbedienti che di fronte alle leggi ingiuste impongono le leggi del cuore, dell'umanità, della pietà e della fratellanza tra i popoli .

Perché non ci sono state grandi...

Nochlin Linda
Castelvecchi 2019

Non disponibile

10,00 €
erché non ci sono state grandi artiste? Linda Nochlin ribalta il senso di questa capziosa domanda per denunciare con lucidità e ironia un secolare dispositivo di discriminazione. Attraverso un approccio decostruzionista, l'autrice mette in discussione il concetto stesso di "grandezza" artistica, di cui svela presupposti e meccanismi ideologici. Non solo la Nochlin scava oltre le mistificazioni della cultura patriarcale, ma corregge anche i limiti della prospettiva femminista e dimostra quali e quanti condizionamenti abbiano storicamente precluso alle donne la possibilità di eccellere nel campo dell'arte, ovvero di raggiungere risultati artistici paragonabili a quelli degli uomini. Persino in tempi più evoluti, nei casi di successo, le donne mostrano spesso un'ambivalenza irrisolta, lacerate tra aspirazioni e aspettative sociali, autostima e adesione a una distorta nozione di femminilità. Pubblicato originariamente nel 1971, "Perché non ci sono state grandi artiste" è oggi riconosciuto come testo fondante, un'indispensabile lezione metodologica di storia dell'arte.

Il libro del femminismo. Grandi...

Gribaudo 2019

Non disponibile

19,90 €
Un tema intramontabile e di grande attualità, trattato con la consueta perizia: grafici, timeline, schede sui personaggi più celebri di ogni tempo, aneddoti, curiosità, approfondimenti. Tutto ciò che serve per capire al meglio un fenomeno trasversale e complesso che attraversa i secoli.

Femminismo e femminismi nella...

Prevedello M. (cur.); Parmegiani S. (cur.)
Società Editrice Fiorentina 2019

Non disponibile

24,00 €
Il volume prende le mosse dall'emancipazionismo di fine Ottocento e giunge a esplorare i femminismi del XXI secolo attraverso percorsi tematici che mettono in luce come la letteratura indaghi e ripensi le questioni chiave del dibattito femminista e, nel mutare delle condizioni materiali e sociali, partecipi alla creazione di nuove progettualità del femminismo italiano.

Il paradosso di Antigone: critica...

Firinu Piergiorgio
Youcanprint 2019

Non disponibile

10,00 €
Vi sono aspetti del conformismo che vengono proposti per progressismo e danno origine a una serie di pregiudizi che concorrono a formare il pensiero comune. Il pensiero critico non può prescindere da un esame dei fatti e delle realtà che questi fatti producono. "Il paradosso di Antigone" affronta il tema del femminismo, uno dei maggiori fenomeni sociali contemporanei. Partendo da un corretto principio di parità tra i sessi, l'estremismo femminista usa i diritti delle donne per creare uno strumento di potere, egemonizzato da minoranze. Nel far questo distorce anche la dialettica politica come già ha fatto in ambito sociale. Lo strumento delle "quote" è in aperto contrasto con la parità, infatti non trova d'accordo un gran numero di donne. Senza dubbio, visto il mainstream corrente, l'argomento è in assoluta controtendenza. C'è da sperare che il libro non susciti solo polemiche basate su non apodismi antistorici, ma soprattutto un seria riflessione nella quale, più dell'ideologia, prevalga la ragione.

Femminismo liquido. Dalle origini...

Strazzeri Irene
Progedit 2019

Non disponibile

15,00 €
L'illusione narcisistica dell'autocontrollo è oggi vertiginosamente alimentata dalle seduzioni della simulazione digitale dei processi sociali, da un lato, e dal dilagare di un'euforia pseudo-libertaria al godimento pulsionale, dall'altro. La sociologia richiamata da Bauman, da una parte, non ha cessato di aiutarci a capire vite di scarto, paure endemiche e capri espiatori. Il femminismo, dall'altra, è intervenuto a liberarci da questa illusione pseudo-libertaria, in nome di una libertà più vera, inscritta in un orizzonte relazionale e politico solidale, non più narciso-individualistico. Vi è il rischio, tuttavia, che le battaglie femministe, intese come movimento, finiscano col perdere la loro carica di liberazione, per un eccesso di istituzionalizzazione nella liquida governance globale. Dinanzi a questo le femministe sono chiamate a formulare una riconsiderazione critica, non solo della realtà, ma anche dei meccanismi di lotta e della propria cultura politica.

Elisa Salerno

Lombardo Annalisa
Pacini Fazzi 2019

Non disponibile

8,00 €