Sindacati

Active filters

«Un libero convenire di liberi...

Cafaro Pietro
Edizioni Lavoro

Non disponibile

14,00 €
"Un libro, questo di Cafaro sulla storia della Cisl di Milano che, in una fase della storiografia sulla Cisl che stenta a decollare, esprime certamente una posizione importante, e ci pone e ci aiuta a risolvere alcuni problemi storiografici di grande rilievo. Ci aiuta, anzitutto, già con il suo titolo, nel quale viene subito chiarito che il libro non è la storia della Cisl di Milano, o comunque non è soltanto o prevalentemente la storia della Cisl di Milano, ma è la storia del "sindacato nuovo", che s'incarna, per così dire, in una particolare realtà locale, quella di Milano. Per capire che cosa è e che cosa è stata la Cisl di Milano, per scoprire il senso della sua storia, Cafaro ha pensato che bisognasse risalire e ricorrere a una esperienza e a un'idea più vasta, più generale, quella appunto di sindacato a livello nazionale, e persino internazionale" (dallo Prefazione di Vincenzo Saba).

«Declinare crescendo» o «crescere...

Berrini Alberto
Edizioni Lavoro

Disponibile in libreria in 5 giorni

16,00 €
Il declino del movimento sindacale - profetizzato da Bruno Manghi nel suo "Declinare crescendo" - è riscontrabile oggi non tanto in termini organizzativi, quanto nel minor ruolo e incisività che i sindacati hanno in campo contrattuale e politico-sociale; una tendenza per molti osservatori ormai inarrestabile. L'evoluzione delle nostre economie, con le sempre più rapide e sconvolgenti innovazioni tecnologiche, e le relative conseguenze in un mercato del lavoro frammentato e globalizzato sembrano non lasciare scampo all'azione sindacale, costringendo il sindacalo a rifugiarsi nei "servizi", nella tutela individuale dei lavoratori e nella contrattazione aziendale. La tesi sostenuta nel presente volume vuole, al contrario, dimostrare che i cambiamenti strutturali in atto nei nostri sistemi economici possono essere una grande opportunità per il sindacato, a patto che questo imbocchi in modo strategico, in un'ottica di lungo periodo, la via della partecipazione. L'unica possibilità è cercare di "entrare nel gioco", vale a due essere in grado di condizionare il funzionamento dei meccanismi di accumulazione, produzione e distribuzione del sistema economico. Prefazione di Annamaria Furlan. Introduzione di Bruno Manghi. Contributi di Marco Carcano, Anna M. Ponzellini e Giannino Piana.

«Dalla fabbrica alla città»....

Creatini Federico
Pacini Fazzi

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
Il saggio esamina la Cantoni Cucirini Coats e i movimenti sociali, sovente sfociati nel conflitto. Sorta come società semplice nata dalla fusione tra il cotonificio Niemack (a Lucca dal 1878) e quello Cantoni di Milano la fabbrica a da sempre avuto un ruolo rilevante nella città toscana. L'analisi prende il via dall'immediato dopoguerra fino a giungere ai primi anni settanta. Dopo quegli anni infatti il sistema sociale ed economico lucchese e italiano cambia. È il secolo del lavoro che muta le sue forme. È l'assetto produttivo lucchese che, investito dalle trasformazioni indotte dal neoliberismo, conosce un graduale smantellamento dei suoi complessi industriali più significativi. Ciò porta negli anni al decentramento della produzione, prima in altre province italiane poi alla chiusura direttamente all'estero. Il volume però ci riconduce ad un'Italia che ormai non vediamo più e che si può riconoscere solo nei ricordi dei nostri genitori o nonni. La fabbrica chiuderà definitivamente nel 2007 interrompendo così un legame storico tra la fabbrica e la città. Un legame nato nel 1904 che, nello scorso secolo, ha trasformato la società lucchese perché la Cantoni, ad ogni modo, non ha rappresentato solo ed esclusivamente un punto di avanzamento economico per la Lucchesia, ma anche e soprattutto sociale. Sarà questo, guardando al secondo dopoguerra, l'obiettivo del presente lavoro: dimostrare cioè come le forme di rivendicazionismo sociale e sindacale si siano sviluppate all'interno dello stabilimento tra il 1945 e il 1972, finendo per condizionare l'intera struttura produttiva della città sul finire degli anni 70.

Vittorio Magni. Il ricordo di una...

Bardelli Renzo
Ma.ga.Ma.

Non disponibile

15,00 €
Vittorio Magni, sindacalista CISL e politico pistoiese ha avuto un ruolo importante nella storia della provincia di Pistoia fin dalla fine degli anni quaranta. Il libro ripercorre la vita di Vittorio Magni attraverso la pubblicazione di molti suoi manoscritti, in un periodo che va dal dopoguerra fino ai giorni nostri. Il tutto amalgamato e commentato dal dott. Renzo Bardelli, autore del libro nonché suo amico d'infanzia.

Vite militanti

Paredi Andrea
Nodolibri

Non disponibile

10,00 €
Attraverso le parole e i ricordi di Andrea Paredi (sindacalista a Como e provincia) si ricostruiscono l'evoluzione e i cambiamenti del mondo del lavoro nel corso della seconda metà del Novecento, con numerosi aneddoti e storie tratte dalle esperienze personali dell'autore.

Vite di pietra. Vita, lavoro e...

Rossi Matteo
Bellavite

Non disponibile

11,00 €
Dalle macerie della guerra la necessità di ricostruire: le case come il sindacato. Questo libro ci immerge nella storia dei sindacati edili della provincia di Lecco, nella vita e nel lavoro all'interno dei cantieri e nell'impenetrabile mondo dei muratori della Valle San Martino. Una ricerca di storia orale, che dà voce ad alcuni dei protagonisti del settore delle costruzioni: i sindacalisti e i muratori direttamente incontrati dall'autore. Uomini in carne ed ossa che parlano di battaglie e sacrifici, di conquiste e rivendicazioni ancora attuali. Raccontano storie in cui vita e lavoro si fondono fino a coincidere, esperienze di emigrazione e di immigrazione vissute sulla propria pelle, di incredibili camminate e pedalate su e giù per le montagne, di fatiche sovrumane, di drammi indelebili oggi tutt'altro che superati, di incontri fra uomini, dialetti e modi di percepire il territorio molto diversi, ma in qualche modo simili, che si incontrano in un microcosmo, quello del cantiere, che non è mai fermo. Esso straripa di vissuti, di riti e di incontri, di memorie e di desideri: il cantiere è lo specchio dell'evoluzione di un'intera società.

Vergessene Geschichte. Die...

Rauch Günther
Athesia

Non disponibile

19,90 €
Sul periodo del primo dopoguerra e sul passaggio dell'Alto Adige all'Italia esiste un'ampia letteratura in lingua italiana e tedesca. Rimane sommersa una parte, quella del movimento socialista, operaio e sindacale. Ancora oggi molti si chiedono se nel Tirolo, ai tempi della Grande Guerra, esistesse un movimento operaio. Sfogliando i vari libri sulla storia tirolese contemporanea si ha l'impressione che un movimento del genere avesse avuto caso-mai un'importanza marginale. Gther Rauch, profondo conoscitore della storia del mondo del lavoro regionale, si assunto il compito di raccogliere un'infinitdi periodici, documenti, atti e ricordi salvati per scoprire quella parte sommersa della storia tirolese e trentina al di ldei solchi gitracciati e oltre le conoscenze storiografiche giacquisite. Il risultato di questa ricerca sorprendente, affascinante e tutt'altro che marginale nelle vicende storiche dell'Alto Adige. Resta al lettore giudicare, se quella parte della storia regionale sia stata sottovalutata, privando le vittime di un'oppressione oscura e oltranzista, addirittura della propria memoria. Nella seconda parte del libro Josef Perkmann si occupa del primo progetto di Autonomia Provinciale, che i socialisti hanno presentato nel 1920. Edizione in lingua tedesca.

Ventotto. Trent'anni di condotta...

Piccinini A.
Ediesse

Non disponibile

12,00 €
Questo libro propone delle storie. Cento storie di fabbriche e di tribunali, di piccoli o grandi soprusi, veri o presunti, inserite nel contesto storico e politico degli anni in cui si sono verificate, raccontate nel loro sorgere e svilupparsi, sino ad un

Vento dell'Est. Toyotismo, lavoro,...

Sai Mario
Ediesse

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,00 €
Per lunghi anni alla crisi del sistema produttivo, sociale e politico imperniato sulla grande fabbrica fordista si è accompagnato un progressivo vuoto di analisi sui tentativi dei vari capitalismi di cercare nuove strade anche sfruttando il ciclone Internet. Dentro la crisi le questioni di fondo sono diventate la speculazione finanziaria e Wall Street. Sul "postfordismo" ha invece soffiato con forza il vento dell'Est, non solo perché la Cina è diventata l'officina del mondo, ma soprattutto perché la lunga stagione del metodo Toyota, della lean production, del just in time, della partecipazione in via gerarchica ha cambiato le culture manageriali e imposto un nuovo aziendalismo nel rapporto con il sindacato. Ha influito sulla trasformazione delle forme organizzative dei partiti e delle culture politiche ormai "né di destra, né di sinistra". È mutata la stessa condizione esistenziale delle persone, sempre più flessibile e precaria. Nella quotidiana pratica sindacale non sono mai venuti meno i tentativi di indicare alternative a questi processi, ma tante sono state le occasioni perse. In Italia c'è stata l'anomalia del più grande partito comunista dell'Occidente; oggi c'è l'anomalia della mancanza di un partito che faccia del lavoro il fondamento del suo programma. Prefazione di Ivan Pedretti. Introduzione di Fabrizio Barca.

Valerio Dalle Grave. Racconti,...

VEL

Non disponibile

16,50 €
Uomo politicamente libero, è stato Segretario Generale della Cisl di Sondrio tra il 1976 e il 1983. Questo libro contiene i suoi scritti che coprono un arco di tempo di circa quarant'anni; solo in piccola parte riguardano l'attività sindacale.

Uomini e sindacato nel sud

Caracciolo Luigi
Edizioni Lavoro

Non disponibile

8,00 €
"Nel 1977 Luigi Macario, memore del piano Cisl per il Mezzogiorno degli anni Cinquanta, decise un investimento in formazione nel sud, la fondazione di un Centro studi dedicato a una nuova leva di sindacalisti delle regioni meridionali. Pierre Camiti si rivolse a Caracciolo che fu subito entusiasta. Così nell'aprile del 1978 arrivai a Crotone per conoscere i "calabresi" e lì, insieme ad altri indimenticabili, iniziò la scoperta di Gigino. È stato il pivot che ha consentito il gioco di squadra, e relazioni con il territorio e con la giovane Università di Cosenza, ma anche con il mondo del lavoro in senso stretto. Di lui mi colpì la radicalità del suo sentimento sociale e la passione popolare, lo definivo scherzosamente un "democristiano di Lotta continua". Con i suoi forestali di San Giovanni e Longobucco, i tessili della costa, un pugno di audaci metalmeccanici, ma anche con gente dei servizi e del sistema pubblico, non faceva sconti alle prepotenze, tenendo però un atteggiamento riflessivo e lontano dalla retorica che troppo spesso accompagna un certo sindacalismo roboante quanto inconcludente. Leggendo queste pagine è evidente quanto Gigino deve alla Cisl, ma anche che la Cisl deve tutto a persone come Gigino". (B. Manghi)

Una vita difficile. Autobiografia...

Lo Monaco Pietro
La Zisa

Disponibile in libreria in 10 giorni

10,00 €
"Nessuno meglio di me può descrivere gli orrori che sono passati sulla mia pelle, in questa Italia che gli uomini politici descrivono democratica, dove invece tutto è corruzione, malcontento, dove la legge è invisibile o complice della corruzione, dove è f

Una quotidiana dedizione al futuro....

Proietti Domenico
Tullio Pironti

Disponibile in libreria in 5 giorni

15,00 €
La crisi economica con cui l'Italia è ancora alle prese impone al sindacato di rispondere a problemi e temi nuovi. Il sindacato riformatore, secondo la tesi dell'autore, deve affrontare in particolare tre sfide. La sfida per un nuovo welfare efficace, efficiente e realmente includente di tutte le generazioni. Un sistema basato sempre più su due pilastri, pubblico e complementare, che rafforzi e tuteli la previdenza pubblica sottoposta in questi anni a giganteschi prelievi di risorse e che sviluppi la previdenza completare e sanitaria, strutture che in questi anni hanno dato buona prova di sé. La sfida per un nuovo fisco, fondato su un robusto taglio delle tasse a lavoratori, pensionati e imprese, unica via per far tornare a crescere l'economia italiana con benefici per il sistema produttivo e per riassorbire i drammatici livelli di disoccupazione attraverso la creazione di nuovi posti di lavoro. Un sistema fiscale equo che sappia meglio distribuire la ricchezza tra i cittadini è condizione decisiva per la crescita economica e sociale. La sfida per una nuova politica, finalmente, bonificata dagli sprechi, dagli eccessivi costi, e che restituisca capacità di governo alle istituzioni attraverso una loro riorganizzazione e riduzione. Dalla buona politica passa la tutela dei diritti dei più deboli e il sindacato, da posizione di indipendenza, deve dare un forte contributo per affermare una politica nuova. Introduzione di Mimmo Carrieri.

Una lunga storia sindacale. In...

Giovannetti Mario
Ediesse

Non disponibile

13,00 €
Le memorie di Mario Giovannetti abbracciano quasi mezzo secolo di storia. Vi sono riproposte parti importanti della sua storia personale, della storia dell'Umbria, dell'Italia e della sua vita democratica, dell'emancipazione del lavoro. Il volume delinea la storia di un operaio che in fabbrica aderisce alla FIOM-CGIL e successivamente al Partito Comunista Italiano, del suo impegno prima come delegato di reparto e poi come dirigente della FLM e, successivamente, della Camera del lavoro di Terni, per giungere infine alla direzione della CGIL dell'Umbria, incarico che assume in un momento particolarmente delicato e difficile. È la narrazione di una militanza vissuta in modo quasi totalizzante, la cronaca dei passaggi di una vita intensa dedicata interamente a una causa nella quale Mario ripone convinzioni profonde. Quelle per cui tanti uomini e donne del nostro Paese nel corso di interi decenni hanno deciso di dedicare le energie migliori della loro esistenza all'emancipazione delle lavoratrici e dei lavoratori, dei ceti più deboli e indifesi, nel tentativo di promuovere, insieme ai diritti delle persone e alla giustizia sociale, il progresso generale del nostro Paese.

Una finestra al quarto piano. La...

Garufi Franco
Ediesse

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,00 €
Un viaggio nel Mezzogiorno dal punto di vista del lavoro e un'occasione per riflettere sulla CGIL in una stagione di cambiamenti epocali. La narrazione di Franco Garufi racconta le trasformazioni di quella parte d'Italia che più di ogni altra ha subito le conseguenze della crisi globale ed ha pagato lo scotto dell'arretramento economico e sociale. Lo scopo è quello di descrivere il Sud oltre gli stereotipi e i pregiudizi, come componente viva e attiva dell'Italia, un grande Paese che affronta uno dei momenti più difficili della sua storia, nella vita interna e nel rapporto con l'Europa, e che ha nel lavoro e nella coesione sociale e territoriale valori fondanti. Ancora è un tentativo di raccontare come è mutato il lavoro nel Mezzogiorno e come la CGIL, per la sua parte, ha interpretato e guidato il cambiamento per consolidare democrazia e diritti. Il racconto dei problemi e delle difficoltà, delle opportunità e delle volontà, delle delusioni e delle speranze in un'area che è decisiva per il futuro dell'Italia intera. Prefazione di Susanna Camusso. Postfazione di Serena Sorrentino.

Una filosofia del sindacato

Tannenbaum Frank
Edizioni Lavoro

Non disponibile

11,36 €
Tannenbaum nasce in Austria nel 1893, ma emigra giovanissimo negli Stati Uniti dove si dedica all'attività giornalistica e alla ricerca su temi di grande rilievo sociale, dalla condizione di vita dei penitenziari, alla situazione delle tribù primitive nelle regioni messicane. Questo volume è del 1951, ma immutata è la sua carica provocatoria, introdotta dall'affermazione iniziale: il sindacalismo è il movimento conservatore del nostro tempo. Questa affermazione paradossale costituisce il motivo conduttore di tutto il libro. L'incipit è solo un efficace paradosso, oppure l'inizio di una ricostruzione storica sul significato e sulle funzioni del movimento sindacale nell'età industriale, e sulle sue radici nel medioevo e nelle società antiche?

Una comunità proletaria. Barcellona...

Micheli Lorenzo
La Fiaccola

Non disponibile

10,00 €
I fatti raccontati in questo libro sono avvenuti in un arco temporale che va dal 1931 al 1936 e hanno come sfondo la cvittà di Barcellona; essi cercano di spiegare il profondo rapporto che esistette in quegli anni tra i quartieri proletari, specie quelli della seconda cintura, e la Confederaciòn Nacional del Trabajo (CNT). Quando la cultura spontanea antistatalista e anticapitalista dei quartieri operai si saldò con quella più meditata e moderna della CNT.

Un'avventura sindacale. Marisa...

Vinci A.
Jaca Book

Disponibile in libreria in 3 giorni

13,00 €
Figlia di madre nubile, nata e cresciuta in provincia di Ferrara negli anni Trenta del '900, Marisa Baroni inizia a lavorare a otto anni, mentre frequenta la scuola elementare: sono i difficili tempi del dopoguerra e tutti devono contribuire alla sopravvivenza. Diciottenne, entra in una fabbrica alimentare e presto si impegna sindacalmente nella CISL. Da qui parte una lunga e tenace carriera, ripercorsa nell'avvincente narrazione di Anna Vinci. La storia eccezionale di una donna normale. Come ricorda Franco Marini nella sua prefazione, la costante attenzione di Marisa verso la condizione umana nella sua complessità spinse il suo sguardo al di là dei cancelli della fabbrica, indirizzandolo verso situazioni di bisogno delle fasce escluse, indebolite dalla vecchiaia o dalla malattia o dal gap culturale. Un orizzonte che può e deve dire tante cose alle generazioni che oggi stanno cercando un senso non banale alle loro vite.

Un «eroe» del nostro tempo....

Carino Gianni
Ediesse

Disponibile in libreria in 5 giorni

8,00 €
La vita di Giuseppe Di Vittorio è stata una bella avventura di un "eroe" del nostro tempo, di un eroe del movimento sindacale italiano e mondiale che si presta ad essere raccontata con tutti i mezzi di espressione; gli storici e gli scrittori hanno scritto