GIURISPRUDENZA E ARGOMENTI D'INTERESSE GENERALE

Filtri attivi

  • Categorie: Diritto della proprietà

«Senza proprietà non c'è libertà»....

Mattei Ugo
Laterza 2014

Disponibile in 3 giorni  
DIRITTO

9,00 €
La proprietà privata, celebrata come base della libertà della persona, fonda il nostro intero sistema giuridico, economico e culturale. Ma è un nodo ideologico: mettiamolo in discussione e ci porremo domande essenziali. Perché la libertà è concepita come accumulo senza limite? Perché l'ineguaglianza è pensata come una condizione naturale e non come un'ingiustizia sociale? Perché nella proprietà privata non abbiamo riconosciuto un potere che sottrae a tutti natura e beni comuni? Sciogliere il legame fra proprietà e libertà obbliga ad avvicinare un vaso di Pandora di contraddizioni della modernità che troppi, anche i più insospettabili, non si sentono di scoperchiare.

Codice breve sugli usi civici

Di Genio Giuseppe
Maggioli Editore 2012

Disponibile in 5 giorni

10,00 €
L'obiettivo del presente Codice è quello di fornire all'operatore, al professionista e ai cittadini uno strumento utile, agile e snello di consultazione e verifica immediata della normativa principale sugli usi civici e le proprietà collettive, alquanto vetusta e complessa, nonché un estratto di quella inevitabilmente collegata, anche per esigenze di chiarezza e certezza del diritto e dei diritti fondamentali oggetto di specifica tutela sia in sede processuale sia in sede amministrativa.

I beni comuni. L'inaspettata...

Rodotà Stefano
La Scuola di Pitagora 2018

Non disponibile  
FILOSOFIA

11,00 €
Il presente volume «I beni comuni. L'inaspettata riscoperta degli usi collettivi» riporta una delle ultime lezioni pubbliche tenute da Stefano Rodotà nella sede dell'Istituto Italiano per gli Studi filosofici di Napoli alla presenza partecipata di ricercatori, amministratori e centinaia di cittadini. Il testo, corredato dai cinque contributi che animarono la tavola rotonda prevista per quell'occasione, mette al centro la tematica dei beni comuni in connessione con la più recente ripresa degli usi civici e collettivi in area urbana. In un dialogo vivo e ricco di spunti di riflessione Rodotà rilancia la sfida dei beni comuni nel vasto orizzonte del costituzionalismo dei diritti e dei bisogni, mettendo in evidenza la loro virtù trasformativa, la loro capacità di mettere in discussione categorie, come la sovranità e la proprietà, che appaiono consolidate e inesorabilmente orientate dall'ordoliberismo e dalla finanziarizzazione della società.

Modi di acquisto della proprietà...

Minici Rosa
Phasar Edizioni 2014

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Gaio, giurista incompreso dell'epoca classica, ignorato dai suoi contemporanei ma amato dai posteri, sembrerebbe una figura dalla duplice personalità. Egli fu un "modesto pedagogo" o un "insuperabile maestro"? La singolare fama raggiunta dalle sue opere ci fa propendere verso la prima ipotesi.

Il concetto di proprietà. Fra...

Zambon Adriano
Giuffrè 2018

Non disponibile

12,00 €
Nel libro si propone un'analisi della proprietà che illustra e tiene conto di due distinte prospettive relative alla nozione di concetto: la prima intende un concetto come il senso minimo presupposto dagli svariati usi di un termine, mentre la seconda considera i concetti come rappresentazioni mentali. Una volta individuato il senso basilare del termine 'proprietà', vengono dunque indicate le conseguenze che le caratteristiche di tale senso comportano per una caratterizzazione mentalistica dell'idea di proprietà.

Il mondo delle terre collettive....

Grossi Paolo
Quodlibet 2019

Disponibile in libreria  
DIRITTI REALI

13,00 €
Il libro si incentra sul carattere assolutistico dell'individualismo giuridico moderno, che ha preteso elevare a unico modello di proprietà quello della proprietà privata individuale e che ha, nel contempo, preteso di cancellare qualsiasi altro modello alternativo, soprattutto quello incarnato da assetti di proprietà collettiva. Nella seconda metà dell'Ottocento, difatti, si ha l'emersione in Europa occidentale di una coscienza rinnovata e cominciano, pur tra enormi difficoltà e tra atteggiamenti scopertamente persecutori, affermazioni davvero pluralistiche. Si tratta di «un altro modo di possedere» (secondo un risalente insegnamento di Carlo Cattaneo) che pretende una sua legittimazione; la quale avverrà lentamente nel corso di quel secolo post-moderno che è il Novecento. Alla fine di questo si riconoscerà alla appartenenza collettiva il merito di aver costituito realtà spiccatamente sociali e di aver realizzato forme efficaci di tutela ambientale. Fortunatamente, è una consapevolezza culturale che si fa oggi sempre più strada.

Domini collettivi ed usi civici....

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

14,00 €
Il convegno annuale del Centro studi sulle proprietà collettive e la cultura del giurista "Guido Cervati" (tenutosi il 31 maggio 2018 presso l'Università degli studi dell'Aquila) è stata un'occasione importante di discussione e di approfondimento, alla presenza di numerosi studiosi della materia degli usi civici e degli assetti fondiari collettivi, dei contenuti della legge 20 novembre 2017 n. 168, sui domini collettivi. Presieduto, come consuetudine, dal prof. Paolo Grossi, Presidente emerito della Corte costituzionale, e con la partecipazione di autorevoli studiosi della materia, la riflessione svolta ha permesso non solo di comprendere la genesi storica della legge e le motivazioni di alcune scelte del legislatore, ma anche di verificare la compatibilità delle recenti scelte legislative con i principi tradizionali della materia. Come autorevolmente affermato da Paolo Grossi la legge n. 168 del novembre 2017 si presenta quale "norma di importanza capitale segnalando una presa di coscienza tutta nuova del legislatore nazionale verso il fenomeno storico e giuridico degli assetti fondiarii collettivi". Introduzione di Paolo Grossi.

Il mandato

Cocca Marianna
Key Editore 2019

Disponibile in libreria  
DIRITTI REALI

14,00 €
L'obbligazione di compiere uno o più atti giuridici nell'interesse di un altro soggetto è il tratto distintivo del contratto di mandato: ad essa si riconnette la causa del contratto e da essa muove questo volume, con il fine di analizzare il fenomeno della cooperazione gestoria nel nostro ordinamento, attraverso l'esame dei più recenti approdi giurisprudenziali e dottrinali. La figura del contratto di mandato viene ricostruita anche mediante il richiamo a figure affini, onde delinearne in maniera compiuta i contorni. Ampio spazio è dedicato al profilo della rappresentanza, in una visione dinamica (in ottica processuale nonché di considerazione dei diritti dei terzi) degli obblighi assunti dalle parti e, conseguentemente, alle problematiche legate all'esecuzione ed alla conclusione del rapporto gestorio.

La nuova proprietà

Reich Charles A.
Giappichelli 2014

Disponibile in 5 giorni

16,00 €
A cinquant'anni dalla sua pubblicazione nello Yale Law Journal, il saggio di Charles A. Reich costituisce ancora un importante termine di confronto per chi si avvicina al tema affascinante e intricato della proprietà. Tra i testi più citati nella letteratura giuridica americana dal dopoguerra ad oggi, "La nuova proprietà" è una suggestiva ipotesi dottrinaria che unisce in sé l'esigenza di una ricostruzione storica, l'interesse per la società presente e le sue trasformazioni, il tentativo di tracciare un possibile percorso futuro. Sebbene fortemente radicata nel suo tempo e nel contesto giuridico americano, l'analisi di Reich si rivela come una lucida descrizione del processo di erosione che la proprietà moderna subisce di fronte alla progressiva espansione dell'intervento dello Stato nell'economia e allo sviluppo sempre più capillare del sistema di welfare state. Una riflessione che, nella pur mutata realtà dei nostri giorni, è tuttora capace di riproporre intatti i suoi interrogativi, le sue preoccupazioni e i suoi bisogni.

Il territorio, bene comune degli...

Maddalena Paolo
Donzelli 2014

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Passione civile e competenza giuridica si fondono in questo contributo alla riflessione sui beni comuni. Con rigore e lucidità, non perdendo mai di vista l'obiettivo di dare al suo lavoro massima concretezza, il giurista Paolo Maddalena pone il problema ne

Aspetti fiscali della compravendita...

Del Buono Francesco Saverio
Primiceri Editore 2019

Disponibile in libreria  
CONTABILITA FISCO

18,00 €
Il manuale fornisce una pratica esposizione delle imposte dovute per la compravendita di immobili (registro, ipotecaria, catastale, IVA), compreso lo specifico regime fiscale per i terreni nonché delle agevolazioni per gli acquirenti di immobili da adibire a prima casa e delle relative detrazioni fiscali. Sono altresì esposte tematiche connesse alla vendita quali la tassazione delle plusvalenze realizzate con la vendita di immobili e le procedure di accertamento dei maggiori corrispettivi della vendita. Completa il testo una casistica proveniente da pronunce giurisprudenziali e provvedimenti interpretativi dell'Agenzia delle Entrate ed una appendice normativa.

Polifunzionalita dell'ipoteca. Uno...

Aceto di Capriglia Salvatore
Edizioni Scientifiche Italiane 2019

Non disponibile

18,00 €
Nell'ordinamento domestico manca una nozione semantica di ipoteca. La dottrina prevalente tradizionalmente definisce l'ipoteca come un diritto reale di garanzia accessorio rispetto al bene che ne costituisce oggetto. Di conseguenza nel nostro ordinamento sembra irrealizzabile la circolazione dell'ipoteca separatamente dal bene cui è connessa. Dall'analisi degli ordinamenti europei però, è emersa la derogabilità dell'accessorietà a favore di una garanzia autonoma come nel caso della francese hypotheque rechargeable, della spagnola hipoteca flotante e della tedesca Grundschuld. Nello stesso ordinamento comunitario l'Euroipoteca costituisce una «breccia» nel muro del principio di accessorietà e specialità che tanto rallentano la circolazione dei traffici giuridici. Guardando al nostro ordinamento sotto una prospettiva diversa, alla luce della comparazione sincronica, sembra realizzabile una proposta de iure condendo di riforma dell'istituto dell'ipoteca, o quantomeno di introduzione di una garanzia autonoma parallela verso una maggiore catalizzazione e snellimento della circolazione dei beni giuridici, meritevole di tutela, proporzionata, realisticamente e quantitativamente, alla pretesa creditoria.

Legittimazione ad agire tra...

Galanti Lucilla
Youcanprint 2019

Non disponibile

19,00 €
Secondo un principio pressoché cristallizzato, la legittimazione ad agire rappresenta la titolarità dell'azione, fondata sulla titolarità affermata del diritto controverso; su di essa si basa la, appunto legittima, partecipazione al processo dei soggetti coinvolti. Così delineata, la nozione sembrerebbe attagliarsi solo in parte alle dinamiche processuali, come emerge dalle ipotesi in cui vi sia una situazione sostanziale ma difetti, quanto meno in apparenza, un soggetto che di essa possa affermarsi titolare; in tali casi, la convergenza tra titolarità del rapporto controverso e profilo soggettivo dell'azione si incrina. Lo studio muove dunque da questa esigenza: procedere a una disamina delle figure dalla qualificazione soggettiva dubbia, per analizzare le interferenze tra legittimazione ad agire e una diversa forma di legittimazione processuale: legittimazione, cioè, di chi è dotato del potere di azionare nel processo un «diritto senza soggetto», o un rapporto ascrivibile ad un «patrimonio senza soggetto».

Il diritto civile all'alba del...

Mazzù Carlo
Giappichelli 2011

Disponibile in 5 giorni

19,00 €
L'opera si compone di due parti, contenenti saggi ordinati secondo lo schema del codice civile, per dare una linea di indirizzo sistematico; e non secondo il criterio cronologico della loro redazione. Questa scelta ha ubbidito all'esigenza di mantenere un saldo ancoraggio alla struttura del codice civile, anche per agevolare la lettura da parte degli studenti, ai quali principalmente l'opera è rivolta. La finalità pedagogica giustifica l'impostazione tendenzialmente discorsiva, che ha lo scopo di evidenziare il bisogno di un dialogo problematico, su temi di grande attualità. Nel primo volume sono contenuti saggi di diritto di famiglia, delle successioni, di diritto dei consumi e sui patrimoni separati. Nel secondo volume sono contenuti saggi sui diritti reali e sulla pubblicità immobiliare. L'attenzione riservata ad argomenti di grande attualità rende evidente l'esigenza di mantenere la struttura aperta dell'opera, che sarà arricchita con ulteriori contributi, sollecitati dall'attenzione costante e dalla diretta partecipazione al dibattito sui temi più attuali, oggetto del confronto con la dottrina contemporanea.

La proprietà. Per un sistema aperto...

Trimarchi Mario
Giappichelli 2015

Disponibile in 5 giorni

22,00 €
Il volume è frutto della rielaborazione delle lezioni, tenute nel corso di Diritto civile, delle quali mantiene in qualche misura il tono discorsivo.

Servitù prediali

Spanò Giuseppe
Key Editore 2019

Disponibile in libreria  
DIRITTI REALI

23,00 €
L'opera affronta in modo completo e approfondito la tematica delle servitù prediali, tenendo conto della dottrina più attuale ed autorevole, nonché degli orientamenti giurisprudenziali più significativi e recenti. Dopo un inquadramento dell'istituto, la trattazione si sofferma sui principi generali della materia per poi analizzare nel dettaglio le diverse figure, quali: le servitù coattive, volontarie, acquistate per usucapione, le servitù di acquedotto, in materia di acque in genere e di passaggio. Non vengono trascurati, altresì, l'esercizio, l'estinzione e le azioni a difesa della servitù.

Destinazione culturale e proprietà...

Ruggiero Domenico Giovanni
Edizioni Scientifiche Italiane 2019

Non disponibile

23,00 €
L'esame della tutela della cultura e dei beni che ad essa afferiscono è l'occasione, una volta individuato il concetto di bene culturale, per indagare sull'istituto della proprietà, qualora abbia ad oggetto tale bene complesso. L'obiettivo, malcelato dal titolo del libro, è concentrato sugli effetti della destinazione culturale. Quest'ultima, pervadendo il diritto dominicale, dà vita ad uno statuto che, emancipandosi dagli schemi tradizionali della pienezza e dell'esclusività, è proteso alla realizzazione di un interesse collettivo, in via intergenerazionale. Oggi, il Codice dei beni culturali ha recepito un'istanza di sintesi di nomenclature diversificate ed ha inteso anche imprimere una spinta concettuale al coordinamento, se non effettivamente all'unità, della materia: in luogo della concezione estetizzante della «cosa d'arte», che è alla base della legge n. 1089 del 1939, ne è assunta una storica ed antropologica. Dalla combinazione degli strumenti di protezione degli interessi coinvolti discende la peculiare ontologia giuridica dei beni culturali: all'interesse individuale fa riscontro un interesse collettivo, universale, talché il diritto soggettivo viene permeato da tale peculiarità. I beni culturali sono caratterizzati da un'evidente complessità che è immanente alla personalità dei soggetti che aspirano al godimento della cultura, a prescindere dal profilo dell'appartenenza che ha carattere relativo e variabile.

Codice degli usi civili e dei...

Marinelli Fabrizio
Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
DIRITTI REALI

24,00 €
Gli usi civici rappresentano un fenomeno giuridico assai antico ma tenacemente presente sino ad oggi in tutti i territori italiani. La nuova legge 20 novembre 2017 n. 168 sui domini collettivi ne fornisce una lettura più attuale, e soprattutto riconosce tali forme di proprietà collettiva come ordinamento giuridico primario espressione dell'autonomia costituzionale che li tutela e li valorizza. Nel presente volume sono pubblicate le leggi statali e regionali sull'argomento, nonché le principali massime giurisprudenziali della Corte costituzionale, delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione e dei commissari per gli usi civici. Prefazione di Fabrizio Politi.

La tutela multilivello del diritto...

Ramaccioni Giulio
Giappichelli 2013

Disponibile in 5 giorni

25,00 €
Il dibattito sulla diversa disciplina della proprietà in ambito interno ed europeo trova un punto privilegiato di osservazione e di verifica nella figura giuridica della occupazione acquisitiva, che sembra in grado di far emergere i diversi modelli giuridici in competizione ed i sottostanti interessi in conflitto che caratterizzano le situazioni proprietarie. L'attenzione è, dunque, rivolta - utilizzando lo strumentario del giurista civilista - ad uno specifico settore: quello riguardante l'occupazione acquisitiva (da intendersi, in senso generale, quale modo di acquisto della proprietà da parte della p.a. mediante occupazione, cominciata o protratta nonostante la mancanza di un titolo giustificativo), con particolare riferimento alla evoluzione nel tempo della sua disciplina normativa ed alle prospettive rimediali ad essa connesse. L'indagine pone, inoltre, in evidenza un netto contrasto tra i principi in tema di proprietà che emergono in sede comunitaria e nell'ambito della CEDU (volti a conferire all'istituto proprietario il rango di diritto inviolabile dell'uomo), ed i principi che informano la Costituzione (volti a collocare la proprietà all'interno dei rapporti economici). In questo particolare quadro di insieme, si vengono anche a creare inedite situazioni nel rapporto tra diritto e rimedi, e tra tutele reintegratone, compensative e risarcitorie finalizzate alla difesa del diritto di proprietà.

L'intervento del creditore non...

Lai Piergiuseppe
Dike Giuridica Editrice 2014

Disponibile in 5 giorni

30,00 €
Il volume affronta il tema dell'intervento del creditore privo di titolo esecutivo nel processo di espropriazione forzata, seguendo un percorso argomentativo che muove dal ruolo assolto dall'intervento nell'attuazione della par condicio creditorum assicurata dall'art. 2741 c.c., per poi volgere l'attenzione alla figura del creditore privo di titolo e alla natura della sua azione. Le conclusioni raggiunte vengono poi misurate con le riforme che nel 2005 hanno ridisegnato l'istituto. L'attuale disciplina dell'intervento non titolato rende evidenti i limiti della tecnica legislativa e solleva un rilevante numero di questioni in sede applicativa, alla soluzione delle quali è dedicata la terza parte del volume.

Studi sulla proprietà

Scozzafava Oberdan T.
Giappichelli 2014

Disponibile in 3 giorni

33,00 €
"Personalmente, sono convinto che un libro non abbia bisogno di premessa. Ma, in questo caso, una soluzione diversa si giustifica, tenendo conto, che gli scritti, che ho qui raccolto, sono stati redatti in periodi diversi e che essi perseguivano differenti finalità; da qui deriva, probabilmente, una sostanziale, scarsa omogeneità del presente lavoro. Tuttavia, un filo conduttore, che unisce i vari scritti, forse si può ritrovare; ed esso si identifica con la circostanza che il diritto di proprietà viene attribuito per consentire al suo titolare il conseguimento di un reddito. La parte storica si propone di ricercare il cammino, lungo il quale si dipana e si è dipanato il diritto di proprietà: ed essa si propone la finalità di porre in evidenza come il diritto in esame si sia sviluppato nel corso degli anni. Ma la parte storica è, altresì, funzionale a far comprendere sia la struttura che la funzione del diritto di proprietà. Lo stesso scopo si propongono gli scritti, dedicati ad insigni giuristi, che, sia pure in prospettive diverse, hanno dato un contributo a quello che, in senso lato, definirei l'elaborazione delle situazioni proprietarie. I lavori sui frutti e sui modi di acquisto a titolo originari della proprietà delle nuove risorse hanno il fine di confortare l'idea di fondo, che anima buona parte di questi lavori. Gli scritti più propriamente tecnici sono stati inseriti, nella convinzione che sia indispensabile conoscere la struttura di un istituto, per comprenderlo."

Codice della proprietà industriale:...

Galli C.
Ipsoa 2010

Disponibile in 5 giorni

33,00 €
L'opera propone una prima lettura sistematica delle novità introdotte, nel Codice della proprietà industriale, dal d.lgs. 13 agosto 2010, n. 131 a cura di uno dei massimi esperti del settore, componente della Commissione di esperti che ha predisposto lo Schema del decreto legislativo stesso. Il volume commenta tutti gli articoli del Codice modificati in modo sostanziale dal d.lgs., in coordinamento con le norme del relativo Regolamento attuativo, e illustra le ulteriori novità pratiche che derivano dalla nuova impostazione sistematica del Codice. In appendice, oltre al testo integrale del D.lgs. n. 131 del 2010, una Tavola di confronto tra vecchio e nuovo Codice della proprietà industriale.

Scritti sulla protezione possessoria

D'Angelo Antonino
Giappichelli 2014

Disponibile in 5 giorni

35,00 €
Sono raccolti in questo volume tre scritti inediti di Antonino D'Angelo sulla materia possessoria, che vengono solo ora pubblicati in occasione del centenario della sua nascita, e del coincidente cinquantenario della sua morte. Quest'ultima ricorrenza segna il grave ritardo con il quale adempio al dovere di non lasciare nell'oblio il lavoro appassionato di mio Padre, che egli ha, in lunghi anni di ricerche e di riflessione, dedicato al tema che aveva prediletto fin dai primi anni del suo insegnamento. Ma la realizzazione di questo progetto è stata a lungo contrastata dallo scrupolo, che ho alla fine rimosso, di tradire la scelta dell'autore di non pubblicare autonomamente questi scritti, i quali, nel progredire dei suoi studi, avevano assunto la limitata funzione di ricerche preparatorie di un ampio trattato sulle tutele possessorie, che la sua prematura scomparsa gli impedì di realizzare. La monografia "Del fondamento della protezione possessoria" risale ai primi anni '40 del secolo scorso e fu presentata per l'ordinariato in forma dattilografica, essendone stata impedita la pubblicazione dalle vicende belliche. Il secondo scritto "Della protezione della detenzione" riproduce la prolusione genovese del 1955, mentre il terzo contiene la trascrizione di un corso monografico di diritto processuale civile sulle azioni possessorie, tenuto a Cagliari nell'anno accademico 1951-1952.

Tolleranza e buona fede nel...

Carbone Enrico
Giuffrè 2019

Non disponibile

35,00 €
Il volume illustra alcuni istituti centrali nella disciplina del possesso, esaminandone i profili teorici e pratici, in chiave sistematica: gli atti di tolleranza e la buona fede; la successione e l'accessione; le cose fuori commercio. Per ogni istituto, oltre l'inquadramento storico e la ricostruzione dogmatica, viene offerta un'aggiornata esposizione degli orientamenti giurisprudenziali, tanto sugli aspetti più consolidati, quanto sui temi ancora critici. Tra questi ultimi, si segnalano l'affidamento da tolleranza, la detenzione tollerata, i rapporti fra tolleranza ed ospitalità, la c.d. vendita del possesso, i c.d. beni comuni. Le regole della buona fede possessoria sono commentate anche con taglio orizzontale, per verificarne la discussa portata generale, riguardo a settori privatistici eccedenti l'area del possesso. Numerosi i richiami comparatistici di matrice europea, finalizzati all'analisi delle soluzioni correnti in diritto nazionale, e all'individuazione di percorsi alternativi.

I beni dall'appartenenza egoistica...

Vesto Aurora
Giappichelli 2014

Disponibile in 5 giorni

40,00 €
L'opera si compone di quattro parti: riflessioni sull'oggettività giuridica; esame della classificazione dei beni; valutazione delle proposte di riforma; possibili ricostruzioni di nuove realtà giuridiche e dei relativi criteri per la loro classificazione e regolamentazione. L'indagine analizza l'oggettività giuridica ricostruita in una dimensione prettamente funzionale: il bene è un insieme di "fasci di utilità", essendo la sua potenzialità di fruizione il parametro di riferimento nella transizione dalla cosa, quale entità pregiuridica, al bene in senso giuridico. In questa prospettiva il problema dell'appartenenza del bene non è più da inquadrare in chiave egoistica, ma va collocato in un contesto solidale: l'accesso e il godimento dei beni comuni sono condivisi, attraverso meccanismi virtuosi funzionali alla valorizzazione del patrimonio comune dell'umanità.

Trust e crisi d'impresa....

Busani Angelo
Ipsoa 2013

Disponibile in 5 giorni

42,00 €
Il volume illustra le ragioni che rendono il trust (e, in generale, i negozi di destinazione) uno strumento di rilevante utilità per la prevenzione e il governo della crisi dell'impresa e dell'insolvenza. Nello specifico, si analizzano il trust "pre-concorsuale", quello definito come "puramente liquidatorio", il trust "endo-concorsuale", ed infine, il trust c.d. "fallimentare", vale a dire quello istituito dagli organi della procedura nell'ambito del fallimento per accelerarne la chiusura.

Il terribile diritto. Studi sulla...

Rodotà Stefano
Il Mulino 2013

Disponibile in 3 giorni

42,00 €
Beni, patrimoni, forme societarie, corpo, ingegno, identità, privacy possono essere tutte declinazioni del concetto di proprietà, intesa in senso materiale o immateriale. Questo volume, ormai classico, presenta gli studi di Stefano Rodotà sulla proprietà privata e sui modi in cui è stata disciplinata come fulcro dei sistemi giuridici moderni. La nuova edizione accoglie una approfondita riflessione sui "beni comuni", una delle più recenti battaglie culturali e politiche combattute dall'autore.

Usucapione di beni mobili e immobili

Mazzon Riccardo
Maggioli Editore 2019

Prossima uscita

44,00 €
L'opera affronta tutte le problematiche sostanziali e processuali in materia di acquisto della proprietà mediante l'istituto dell'usucapione di beni mobili e immobili, facendo ampio ricorso a rilievi giurisprudenziali per evidenziare le modalità concrete con cui gli istituti trovano applicazione. Particolare attenzione è dedicata al tema della prova dell'usucapione, delineando le possibili strategie di difesa. Si ricorre inoltre a schemi esemplificativi per rendere immediatamente accessibili e facilmente assimilabili procedure e concetti descritti. Ogni capitolo presenta la seguente struttura: iniziale sintesi dei principi giuridici a fondamento degli argomenti trattati; casistica con indicazione di fattispecie concrete; commento puntualmente arricchito di riferimenti giurisprudenziali e dottrinali, schemi e formule.

La gestione dei sinistri nei...

Magni
Hoepli 2019

Disponibile in 3 giorni

49,90 €
Il volume, forte di un'analisi puntuale ed esauriente dei contenuti e degli aspetti giuridici della polizza globale di fabbricati civili, si propone quale utile strumento per gestire in modo efficace i sinistri che si verificano nei fabbricati condominiali. Ogni giorno, in Italia, nei fabbricati condominiali si verificano numerosi sinistri che danneggiano in modo più o meno grave le unità immobiliari e il loro contenuto e molti sono i soggetti che possono esservi coinvolti. Questo manuale - rivolto ad architetti, geometri, ingegneri, periti assicuratici, amministratori di condominio, avvocati, assicuratori, liquidatori, agenti, broker - spiega come tutelarsi dal rischio di sinistri in un condominio con la polizza globale di fabbricati civili e offre tutti gli elementi per una corretta stima e liquidazione dei danni.

Il trasferimento del patrimonio....

Rossi Enzo
Utet Giuridica 2014

Disponibile in 3 giorni

50,00 €
L'opera inaugura la nuova collana scritta da notai. La collana contemplerà tutti i temi centrali ma anche emergenti dell'attività notarile. L'esposizione si caratterizza per il rigore, tipico di questa professione, e per il taglio "operativo". Il volume tratta, in modo concreto, gli strumenti a disposizione per trasferire agli eredi il proprio patrimonio in modo efficace e sicuro, al riparo, per quanto possibile, da incomprensioni e da liti in famiglia, tenendo sempre presenti i relativi costi e le disposizioni fiscali che regolano i vari istituti.

Formulario commentato dei diritti...

Nigro Lucilla
Maggioli Editore 2011

Disponibile in 5 giorni

56,00 €
L'opera vuole essere uno strumento utile al professionista che tratta gli argomenti ricompresi nei diritti reali ex art. 810-1172 del codice civile. Ogni formula è corredata da un commento autorale che riguarda sia il merito dell'istituto coinvolto sia l'aspetto processuale. Il volume contiene sia gli atti di costituzione dei diritti reali quali: proprietà, superficie, usufrutto, uso abitazione, servitù, comunione e condominio sia gli atti per la loro tutela quali: azione di rivendicazione, azioni possessorie, usucapione, denuncia di nuova opera e danno temuto; nonché le formule relative alla comunione e condominio. L'opera è coordinata con il d.lgs. 28/2010, istitutivo della mediazione obbligatoria che nell'elenco delle materie di cui all'articolo 5, include anche i diritti reali. Si ricorda, però che quando i procedimenti sono in camera di consiglio (ad esempio nomina e revoca dell'amministratore della cosa comune) la mediazione non è obbligatoria per espressa esclusione (art. 5, comma 4, d.lgs. 28/2010). L'opera è coordinata con la riforma processuale civile della la legge 69/2009 che mira ad accelerare il rito processuale. Tale riforma ha anche elevato la competenza del giudice di pace sino a cinquemila euro; ha abolito i quesiti di diritto; ha dimezzato i termini per le impugnazioni e le riassunzioni. Nel Cd-Rom allegato oltre al formulario compilabile e stampabile è stata inserita la giurisprudenza collegata.

La proprietà, i diritti reali...

Gallo Paolo
Giappichelli 2019

Non disponibile

62,00 €
Il terzo volume del Trattato di diritto civile di Paolo Gallo, dedicato alla proprietà, ai diritti reali limitati ed al possesso, costituisce una trattazione sistematica ed aggiornata con i più recenti riferimenti dottrinali e giurisprudenziali dell'intera disciplina dei beni, della proprietà, dei diritti reali limitati e del possesso. Il lavoro costituisce una trattazione completa ed esaustiva della proprietà, dei diritti reali e del possesso, di alto profilo scientifico particolarmente indicata anche per gli per gli operatori professionali, quali magistrati, avvocati e notai; il testo, per la sua compattezza e chiarezza espositiva, risulta inoltre particolarmente adatto per la didattica universitaria e per la preparazione degli esami post universitari.

Libro terzo: proprietà art....

Calvo Roberto
Zanichelli 2019

Non disponibile

69,00 €
L'opera prende le mosse dal concetto giuridico di comunione; in quest'ordine d'idee vengono anzitutto passate in rassegna le teorie «realiste» e «finzioniste» di persona giuridica. Dopodiché l'attenzione si sposta sull'oggetto della comunione: muovendo dalla comunione di proprietà, l'indagine inclina verso la contitolarità delle altre situazioni reali, sino ad affrontare - con costante rigore sistematico - il concetto di quota e il complicato intreccio di diritti e doveri spettanti a ogni partecipe al rapporto soggettivamente complesso. L'ultima parte del lavoro è dedicata, secondo il succedersi delle norme racchiuse nel Capo I del Titolo VII del Libro III, alle vicende estintive della fattispecie. Il volume dà ampiamente conto dell'evoluzione dommatica venante la materia regolata agli art. 1100 e segg. cod. civ., senza - si badi - mai smarrire l'attenzione alle questioni fattuali nascenti dal quotidiano conflitto d'interessi antagonistici; esso pertanto rappresenta un contributo («moderno» e attuale) alla teoria della comunione, utile non soltanto allo studioso o all'accademico, ma anche al professionista (avvocato, giudice e notaio) chiamato a districare il nodo applicativo in maniera da delineare - all'esito dell'indagine casistica - la soluzione più confacente alla fattispecie concreta.

Le azioni a difesa della proprietà...

Bregante Lina
Giappichelli 2012

Disponibile in 5 giorni

72,00 €
Il diritto reale e le situazioni possessorie identificano le fattispecie più frequenti riscontrabili nella realtà che ci circonda e, purtroppo, anche nelle aule giudiziarie. Quali strumenti sono approntati dall'ordinamento per tutelarli? Sono efficaci? Chi può trarne vantaggio e in presenza di quali presupposti? L'opera si prefigge di presentare delle risposte attraverso un excursus aggiornato sul tema, con ampi richiami alla giurisprudenza e inquadramento dottrinale e legislativo.

Commentario del codice civile....

Bianca Cesare M.
Dike Giuridica Editrice 2014

Disponibile in 5 giorni

90,00 €
Il primo specifico carattere del commentario è quello del sistematico inquadramento. Ogni articolo o gruppo di articoli si apre infatti con un'introduzione che fa intendere il contesto normativo nel quale si colloca la legge commentata. Questa parte introduttiva ha la funzione essenziale di collocamento sistematico della disposizione commentata nell'ambito del sistema particolare o generale, in coerenza del quale essa dev'essere interpretata. Segue la parte contenente il commento della norma, in cui si dà ampio conto della dottrina più accreditata e degli orientamenti giurisprudenziali. Il commento è condotto in modo da far conoscere chiaramente l'interpretazione prevalente seguita dalla giurisprudenza senza trascurare le indicazioni dottrinarie che consentono di rafforzare le soluzioni giurisprudenziali o di prospettare nuove, più adeguate interpretazioni alternative. La terza parte, quella sulle questioni aperte, segnala i più rilevanti spunti problematici concernenti l'interpretazione della norma. Questi spunti valgono a dare cognizione di eventuali contrasti giurisprudenziali o dottrinari consentendo di conoscere le questioni maggiormente meritevoli di approfondimenti. Le vie dell'approfondimento sono indicate dalle citazioni bibliografiche che concludono ogni commento rendendo agevole la ricerca delle fonti dottrinarie a cui attingere. Si coglie qui un altro specifico carattere di questo nuovo commentario, l'attenzione per la dottrina.

Commentario del codice civile....

Jannarelli A.
Utet Giuridica 2012

Disponibile in 3 giorni

100,00 €
Il volume è un'opera unitaria ma organizzata in moduli autonomi. Segue, infatti, l'ordine del Codice civile ma è organizzata in moduli tematici separati che si prestano così ad una più facile e immediata consultazione.

Diritti reali

Giuffrè 2019

Non disponibile

190,00 €
L'opera rivisita i diritti reali in prospettiva storico-comparata e multilivello, proponendo una sistematica innovativa. Dal punto di vista strutturale, l'articolazione contempla la teoria dei beni e delle situazioni soggettive reali, l'analisi della proprietà, dei diritti reali di godimento e del possesso, nonché delle loro vicende giuridiche, con attenzione ai fenomeni di concorrenzialità di più titolari e ai regimi giuridici di opponibilità. Completano l'opera i capitoli dedicati alle tutele giuridiche e al regime di diritto internazionale privato. L'esame dei tradizionali diritti reali di godimento (superficie, enfiteusi, usufrutto, uso, abitazione e servitù) è stato integrato da approfondite indagini sulle altre situazioni soggettive reali più innovative (cubatura e diritti edificatori) e più risalenti, ma recentemente disciplinate (usi civici e domini collettivi). Una trattazione unitaria è stata ricercata per i fenomeni di concorrenzialità (comunione, condominio e multiproprietà), per le vicende giuridiche (acquisto e perdita della proprietà, nonché estinzione dei diritti reali) e per i regimi di opponibilità ordinari (trascrizione) e speciali (intavolazione).