GIURISPRUDENZA E ARGOMENTI D'INTERESSE GENERALE

Filtri attivi

Il cammino di Dike. L'idea di...

Jellamo Anna
Donzelli 2005

Disponibile in 3 giorni

21,90 €
Qual è l'origine dell'idea di giustizia che è alla base della nostra cultura? Tradizione vuole che la data ufficiale dell'ingresso di questo concetto nella storia del pensiero occidentale sia il V secolo a.C. con i sofisti, con Socrate, e con i grandi tragici. In questo libro l'autrice si propone di indagare l'origine arcaica del concetto di giustizia in un'epoca in cui filosofia, teologia e poesia fanno ancora parte del patrimonio condiviso dai sapienti. Eppure in questa nozione arcaica di giustizia sono già presenti tutti gli elementi che ancora oggi la connotano: la reciprocità, la simmetria, l'uguaglianza, la proporzione.

Il diritto delle prove alla deriva

Damaska Mirjan R.
Il Mulino 2003

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Damaska traccia i fondamentali del diritto probatorio di "common law", caratteristico dei paesi angloamericani; e insieme, attraverso riferimenti continui, le linee attuali dei diritti probatori di "civil law": cioè i diritti europei continentali, fra cui quello del nostro paese. Si rivisita il modo in cui la prova è nei Paesi angloamericani raccolta, presentata, vagliata. Si rievocano i caratteri tradizionali di quel sistema: la corte bipartita fra il giudice, signore delle questioni di diritto, e la giuria, i dodici cittadini che decidono, con verdetto immotivato, sulla verità del fatto; la concentrazione del processo; il ruolo predominante delle parti nel giudizio.

Elogio dei giudici scritto da un...

Calamandrei Piero
Ponte alle Grazie 1999

Disponibile in libreria  
DIRITTO

22,00 €
Dalle pagine di Calamandrei balza un quadro vivacissimo e pieno di realismo, illuminato da un'aneddotica professionale e da una ricca messe di regolette preziose sulla difficile convivenza tra i due banchi dell'udienza: "l'avvocato deve sapere in modo così discreto suggerire al giudice gli argomenti per dargli ragione, da lasciarlo nella convinzione di averli trovati da sé". Calamandrei insiste particolarmente sul motivo della comunanza delle vite parallele: "il segreto della giustizia sta in una sempre maggior umanità e in una sempre maggiore vicinanza umana tra avvocati e giudici nella lotta contro il dolore.

Il diritto mite. Legge, diritti,...

Zagrebelsky Gustavo
Einaudi 1992

Disponibile in 3 giorni

17,00 €
I diritti degli uomini dipendono dalla legge? E le esigenze della giustizia che cosa hanno a che fare con essa? La risposta a quanto è davvero fondamentale non si trova nella "Babele di lingue" delle costituzioni, dei codici o delle sentenze. Occorre un confronto con le idee generali e con il pluralismo degli universi culturali, etici, religiosi e politici che caratterizzano e complicano la società attuale. Il diritto mite è una proposta pacifica e democratica. Ripercorrendo la storia europea, dallo Stato di diritto dell'Ottocento allo Stato costituzionale di oggi, il libro mostra come le norme del diritto non possano più essere né espressione di interessi di parte né formule per concezioni universali e immutabili che qualcuno impone.

Scritti scelti

Falcon Giandomenico
CEDAM

Non disponibile

63,00 €
Questo volume dà conto della molteplicità degli interessi e dei campi di ricerca che il prof. Falcon coltiva e ha coltivato nell'arco di circa quarant'anni di studio e di elaborazione del diritto: in esso si trovano saggi che indagano sulle radici del sistema italiano di giustizia amministrativa, che esplorano i temi classici del diritto amministrativo, che attraversano le tematiche del regionalismo e del federalismo, che si aprono al diritto amministrativo ultra statale, comunitario e globale. Sono accomunati dal suo stile asciutto e senza orpelli, animati dalla costante ricerca del «senso delle cose», della logica degli istituti, della razionalità delle soluzioni normative. La loro presentazione è stata affidata a due studiosi molto vicini all'Autore, Sabino Cassese e Sergio Bartole.

Scritti in onore di Giorgio Badiali

Aracne

Non disponibile

48,00 €
Questi "Scritti in onore di Giorgio Badiali" sono suddivisi in due tomi. Il primo contiene i contributi degli internazionalisti; il secondo, "eclettico", è costituito da studi dei colleghi dell'Università di Perugia. Tomo I: Paolo Benvenuti, Enzo Cannizzaro, Sergio M. Carbone, Luigi Condorelli, Giorgio Conetti, Angelo Davì, Ugo Draetta, Carlo Focarelli, Alessandra Lanciotti, Umberto Leanza, Sergio Marchisio, Claudia Morviducci, Franco Mosconi, Massimo Panebianco, Nicoletta Parisi, Laura Picchio Forlati, Paola Anna Pillitu, Natalino Ronzitti, Francesco Salerno, Tullio Scovazzi, Girolamo Strozzi, Attila Tanzi, Giuliana Ziccardi Capaldo. Tomo II: Giovanni Barberini, Massimo Billi, Giuseppe Caforio, Carlo Calvieri, Marco Canonico, Severino Caprioli, Luisa Cassetti, Alberto Donati, Pietro Lascaro, Vittorio Menesini, Lorenzo Mezzasoma, Antonio Palazzo, Luciana Pesole, Vito Rizzo, Andrea Sassi, Adolfo Scalfati, Danilo Segoloni, Ferdinando Treggiari, Mauro Volpi.

Mito e narrazioni della giustizia...

Forti
Vita e Pensiero 2019

Non disponibile

23,00 €
Lo sguardo di Ifigenia si perde nella distesa del mare. Così la ritrae un pittore tedesco dell'Ottocento legato, per cognome e parentela, a uno dei maggiori giuristi del suo tempo e di ogni tempo. Non potrebbe esserci immagine più emblematica per rappresentare, insieme, l'eternità dei miti della Grecia («queste cose non avvennero mai, ma sono sempre»), l'ammaliante e simbolica ambivalenza del rapporto con il mare di quella civiltà e l'interrogazione fondamentale, per il mondo del diritto e della giustizia, che la geografia dello spirito disegnata dai flutti dell'Egeo nel lambire quelle coste, quelle isole, incessantemente rivolge agli umani. Il lettore di quest'opera potrà trovare nella letteratura greca (da quella arcaica fino alla poesia neoellenica e alle riscritture moderne del mito), i «punti di riferimento tracciati dagli astri nella volta del cielo» (M. Detienne) per veleggiare «nell'arcipelago in cui iniziò il grande destino della civiltà occidentale» (M. Heidegger) e approdare ai lidi della giustizia. A questo «bel viaggio», «fertile in avventure e in esperienze» (C. Kavafis), a questo eterno tendere verso l'ideale Itaca dell'hesykía, in cui si ricompongano i conflitti, si plachino le contese, si allontani la hybris, non è certo chiamato il solo professionista del diritto. «Sempre devi avere in mente Itaca»: ognuno, ma proprio ognuno, ogni giorno, gettato nel mare dei fatti della vita, deve cercare il poros, la via. E, come nell'arte della navigazione, deve saper «giocare d'astuzia col vento, essere sempre sul chi vive, prevedere l'occasione migliore per agire». L'«intelligenza dalle mille sfaccettature», la gnome polybulos che, secondo Pindaro, è la virtù del pilota, lo è anche dell'essere umano proteso alla ricerca di 'parole giuste'.

Frammenti di un dizionario giuridico

Romano Santi
Quodlibet 2019

Non disponibile

22,00 €
"Frammenti di un dizionario giuridico" si compone di ventuno voci redatte tra il 1943 e il 1946. La prima edizione venne licenziata dall'autore nel gennaio del 1947, poco prima della sua scomparsa, e fu pubblicata nello stesso anno. Se il testo presenta un andamento ritmato dalla naturale scansione per voci disposte entro un ordine che adotta come indice classificatorio il solo alfabeto, i fili teorici che lo percorrono risultano tuttavia unitari e ricollegano le riflessioni di Santi Romano alle opere che l'hanno reso il giurista italiano più influente del Novecento, come "Lo Stato moderno e la sua crisi" e "L'ordinamento giuridico". "Frammenti" restituisce dunque un'immagine straordinariamente attuale del diritto, incentrata su un'idea rivoluzionaria, tenacemente perseguita dall'autore: «Il diritto crea delle vere e proprie realtà che senza di esso non esisterebbero, delle realtà, quindi, che il diritto non prende da un mondo diverso dal suo per appropriarsele con o senza modificazioni, ma che sono esclusivamente e originariamente sue».

Humanities e cliniche legali....

Mimesis 2019

Non disponibile

12,00 €
Questo numero della rivista dà conto del dibattito sui rapporti tra Law and Humanities e metodologia clinica, promosso in collaborazione con la Italian Society for Law and Literature (ISLL), in occasione del Convegno mondiale dell'Intemational Association for the Philosophy of Law and Social Philosophy (IVR), svoltosi a Lisbona nel 2017. Trovando una radice filosofica comune nel realismo americano e nel conseguente allontanamento dal dogmatismo e dal formalismo tipici del 1900, Law & Humanities e Legal Clinics condividono ideali e fini comuni. Essi tuttavia sono distanti nei metodi. Lo scopo del workshop, i cui atti sono raccolti in questo volume, era di riscoprire sinergie tra i due movimenti gettando un ponte tra teoria e pratica. Nel far ciò, esso ha voluto richiamare l'attenzione sulla specificità del dibattito che va sviluppandosi in Europa, e in particolare in Italia, sul tema delle cliniche legali.

Diritto dell'Asia Orientale

Libreria Editrice Cafoscarina 2019

Non disponibile

16,00 €
La crescente importanza geopolitica dei paesi dell'Asia orientale si è accompagnata, negli ultimi decenni, a una recezione sempre più vistosa da parte di tali paesi dei princìpi e degli istituti giuridici occidentali dominanti. Per molti aspetti, la globalizzazione sta provocando l'estinzione della "famiglia" giuridica estremo-orientale così come tradizionalmente intesa. D'altra parte, proprio l'emergere dell'Asia orientale sulla scena globale sta anche determinando, in Italia come in tutta Europa, un'eccezionale e repentina crescita dell'attenzione degli studiosi, degli studenti e del pubblico generico nei confronti delle società di quella parte del mondo e sta rendendo necessaria, anche, ma non solo a fini didattici, la predisposizione di strumenti conoscitivi nuovi. Il presente volume intende fornire al lettore un'agile introduzione ai sistemi giuridici della Cina, del Giappone, della Corea e dei principali paesi del sud-est asiatico, che vengono esaminati sia nella loro evoluzione storica sia nel loro assetto contemporaneo senza però mancare di descrivere alcuni dei più significativi istituti del diritto sostanziale e processuale, civile e penale.

Viaggio tra i diritti fondamentali...

Lupoi Giuseppe
ilmiolibro self publishing 2019

Non disponibile

15,00 €
Tutti quanti abbiamo un angelo, cantava qualcuno... E tutti quanti abbiamo dei diritti personali inviolabili, talmente forti che, come gli angeli, a volte non li percepiamo e li dimentichiamo, soprattutto nella vita di tutti i giorni. Cosa sono i diritti fondamentali? Hanno un'adeguata tutela sia nazionale che internazionale? L'obiettivo è di fornire una panoramica, seppur non esaustiva, su come tali situazioni giuridiche siano riconosciute a livello europeo, sovranazionale e interno (con gli apporti decisivi offerti dalla giurisprudenza) e su quali siano gli strumenti per garantirne il rispetto, per sanzionare gli abusi e per risarcire la lesione. Occorre capire come dialogano tali diritti tra loro, se è possibile sacrificare un diritto fondamentale per tutelarne un altro o, diversamente, sono intoccabili, imponderabili e indegradabili. Il tutto per stimolare una riflessione: perché non li apprezziamo e non li difendiamo? Ignoranza, paura o scelta consapevole?

I cinque codici. Civile e di...

Alibrandi Luigi
La Tribuna 2019

Non disponibile  
DIRITTO

65,00 €
Questo volume fornisce ai lettori il testo aggiornato dei Codici istituzionali: ai tradizionali "quattro codici", civile e di procedura civile, penale e di procedura penale, si aggiunge ora il Codice del processo amministrativo (Decreto Legislativo 2 luglio 2010, n. 104) che è ormai assurto a rango di vero e proprio Codice istituzionale. Il volume è corredato dalla Costituzione italiana, dalle principali norme di Diritto dell'Unione Europea e dalle più significative norme di diritto amministrativo. Per le sue caratteristiche, l'opera - che riporta esclusivamente testi di legge vigenti, senza alcun commento dottrinale o giurisprudenziale - è perfettamente in grado di soddisfare sia le esigenze di coloro i quali siano chiamati a sostenere le prove scritte nei concorsi pubblici, sia le esigenze di consultazione e studio del professionista. La raccolta normativa è realmente aggiornatissima, avendo recepito le modifiche legislative costituite dal Decreto Legge "sblocca cantieri" (D.L. 18 aprile 2019, n. 32) e dalle norme sull'inapplicabilità del giudizio abbreviato ai delitti puniti con la pena dell'ergastolo (L. 12 aprile 2019, n. 33).

Teoria e critica della regolazione...

Mimesis 2019

Non disponibile

20,00 €
Nel trecentocinquantesimo anniversario della nascita di Vico, l'interrogazione sull'attualità "nuova" del filosofo-giurista napoletano diviene una riflessione sul metodo degli studi e sul ruolo delle humanities. Muovendo da un'analisi teorica della nozione di Provvidenza in Vico ("a cosa provvede la teoria di Vico oggi?") la "conversione del vero nei fatto" diviene la cifra per intendere in senso umanistico il metodo clinico-legale nei dipartimenti di Giurisprudenza, a partire dalle nozioni di corpo, vulnerabilità, disabilità.

Pratiche di sapere. I rituali...

Verzelloni Luca
Rubbettino 2019

Non disponibile

15,00 €
La monografia intende accompagnare il lettore in un viaggio all'interno della giustizia civile italiana, affrontando molte delle questioni attualmente oggetto di discussione sia in ambito accademico sia nel dibattito pubblico. Il libro presenta i risultati di diversi periodi di ricerca all'interno di alcuni uffici giudiziari e studi legali italiani. Il filo rosso che collega tali esperienze è l'idea secondo cui, per comprendere l'attività dei professionisti del diritto, sia necessario esaminare i processi di istituzionalizzazione del sapere esperto che queste figure incarnano. Il volume propone un modello teorico innovativo, che si basa su tre dimensioni d'analisi: pratica, prassi e norma. Il saggio intende essere, da un lato, uno specchio, attraverso il quale gli operatori giuridici possano riconoscersi e ripensare alle loro attività e, dall'altro, uno strumento di conoscenza, per superare le barriere professionali che condizionano il funzionamento della giustizia italiana.

La fallacia dei luoghi comuni

Troisi Bruno
Edizioni Scientifiche Italiane 2019

Non disponibile

15,00 €
Tutti sono uguali davanti alla legge, ma alcuni sono più uguali di altri; Certi giudici, invece di applicare la legge, la interpretano; Dura lex, sed lex (la legge, per quanto severa, va sempre rispettata); Qui suo iure utitur neminem laedit (Chi esercita un proprio diritto non nuoce a nessuno): sono, questi, alcuni dei luoghi comuni più diffusi in cui confluiscono pregiudizi, generalizzazioni, banalità che pretendono di rappresentare il reale, ma che sono prive di qualunque rigore scientifico. Essi costituiscono strumenti insidiosi con funzione persuasiva: ripetendo certi concetti, certe opinioni, i luoghi comuni contribuiscono a imprimere nella mente del pubblico idee, valori che finiscono col diventare indiscutibili «verità».

Tra liberalismo e solidarismo: il...

Fugazza Emanuela
CEDAM 2018

Non disponibile  
DIRITTO

29,00 €
La scelta di dedicare un saggio monografico ad Ercole Vidari muove dalla volontà di celebrare ancora una volta il valore del giurista. La consapevolezza che solo la biografia rilevante per la comprensione di un'opera è quella che interessa sotto il profilo giuridico ha in seguito orientato la ricerca verso una precisa direzione, quella di dare preponderante, se non quasi esclusiva, valorizzazione agli scritti del docente, del quale sono stati ricordati solo quei dati biografici ritenuti utili per interpretarne il pensiero. Dati, questi ultimi, che si sono ricavati soprattutto dalle fonti conservate presso l'Archivio Storico dell'Università di Pavia, data la dispersione, a quanto risulta, di gran parte dell'archivio di famiglia.

Agenda legale 2019

Ipsoa 2018

Non disponibile

50,00 €
Agenda legale 2019: a ogni giorno è dedicata una pagina in cui registrare tutti i dati delle udienze (ora, autorità giudiziaria, numero di ruolo, provenienza, parti, provvedimento); le pagine iniziali contengono la rubrica alfabetica delle pratiche, delle cause civili, dei decreti ingiuntivi, del processo di esecuzione, del processo cautelare, delle procedure concorsuali, delle cause penali e del T.a.r.; le pagine finali sono dedicate all'annotazione delle pratiche in attesa e rinviate ai cinque anni successivi; infine una pratica rubrica telefonica. Inoltre, acquistando Agenda legale 2019 potrà essere presente subito e gratuitamente nell'Elenco Avvocati di Altalex.com, il primo sito italiano per i professionisti legali con oltre 7 milioni di pagine viste e 1.800.000 visitatori ogni mese. È sufficiente compilare il modulo presente al link www.elencoavvocati.wolterskluwer.it, per avere la possibilità di: essere reperibile su tutto il territorio nazionale per attività di domiciliazione e di patrocinio; ricevere incarichi da altri professionisti; individuare partner ideali per la sua professione; essere contattato da potenziali clienti.

Saggio (Potere giustizia politica)

Coppola Irene
Leone 2018

Non disponibile

10,00 €
Il saggio è un tipo di scritto duttile e ponderato, giudizioso e significativo, non lungo, ma incisivo, mai pesante, sempre sapiente. Dotato di una freschezza intelligente che è rivolta a lasciare indelebile ed inevitabile traccia in ciascun lettore, perché riflettere ed osservare aiuta a fornire suggestioni e contributi da trasferire ad altri, al fine di migliorare e sostenere, sempre di più, la qualità della vita ed i diritti di tutti. Uno Stato senza saggio è come una regola senza equilibri tra pesi e contrappesi e non può (né potrà) mai dirsi, Stato.

Traduttologia e linguaggio giuridico

Jacometti Valentina
CEDAM 2018

Non disponibile

24,00 €
Il tema della traduzione giuridica, complesso e - allo stesso tempo - affascinante, accompagna la vita del comparatista. Il volume che qui si presenta rielabora in maniera organica alcune voci in materia di traduzione giuridica e lingua del diritto già pubblicate nel Digesto Civile - Discipline Privatistiche. Allo stesso tempo può considerarsi il risultato dell'esperienza maturata nei corsi di traduzione giuridica tenuti presso l'Università degli Studi dell'Insubria e l'Università degli Studi di Milano. Si tratta quindi di un volume volto, innanzitutto, ad ampliare il panorama scientifico in materia, che è sempre più ricco di contributi. Si tratta però anche di un'opera che ambisce ad avere finalità didattiche, proponendosi come manuale da adottare sia nei corsi di laurea in giurisprudenza che in quelli di mediazione linguistica e culturale, così come nei corsi di specializzazione postlauream, fornendo ai lettori strumenti adeguati sia sotto il profilo culturale che metodologico, senza trascurare i profili pratici. Il primo capitolo è volto ad illustrare i problemi generali legati alla "lingua del diritto" e alla "traduzione giuridica". Il capitolo secondo, in particolare, approfondisce nella prima parte la storia dei linguaggi giuridici, mentre nella seconda offre un'attenta disamina delle caratteristiche della lingua del diritto, con particolare attenzione al contesto contemporaneo. Nel terzo capitolo viene affrontato il tema centrale della traduzione giuridica sia sotto il profilo teorico che pratico, mentre il quarto capitolo prende in esame le problematiche che la traduzione giuridica pone nei contesti multilingue. L'ultimo capitolo, infine, analizza in chiave comparatistica la disciplina contrattuale nei sistemi di common law con particolare attenzione ai profili terminologici, in considerazione del fatto che i documenti contrattuali sono sicuramente tra quelli che ricorrono con maggior frequenza nel settore delle traduzioni giuridiche.

Il diritto come «scienza di mezzo»....

D'Arienzo M.
Pellegrini 2018

Non disponibile

100,00 €
L'opera accoglie più di centoventi contributi di studiosi delle diverse branche del sapere giuridico, storico, filosofico ed economico. L'eterogeneità delle tematiche affrontate riflette proprio quella concezione del diritto ecclesiastico quale "scienza di mezzo" che a più riprese Mario Tedeschi ha sostenuto nei suoi lavori. Introduzione di Francesco Paolo Casavola, presentazione biografica di Antonio Fuccillo.

La mia parola contro la sua. Quando...

Di Nicola Roberta
HarperCollins Italia 2018

Non disponibile  
ANTROPOLOGIA SOCIALE

17,50 €
"Le donne mentono sempre". "Le donne strumentalizzano le denunce di violenza per ottenere benefici". "Se l'è cercata". "Le donne usano il sesso per fare carriera". "Ma tu com'eri vestita?". Questi sono solo alcuni dei pregiudizi che la nostra società ha interiorizzato. Pregiudizi volti a neutralizzare la donna e a perpetuare una sudditanza e una discriminazione di genere in ogni settore, soprattutto in quello giuridico, che è il settore determinante perché tutto possa rimanere come è sempre stato. Viviamo immersi in questi pregiudizi. Ogni nostro gesto, parola, azione deriva da un'impostazione acquisita per tradizione, storia, cultura, e neanche i giudici ne sono privi. Con la sua attività di magistrato, Paola Di Nicola ha deciso di affrontare il problema dalle aule del tribunale, ovvero dal luogo in cui dovrebbe regnare la verità e invece troppo spesso regna lo stereotipo. Se impariamo a guardare il mondo con lenti di genere, si apriranno nuovi spiragli, nuovi colori e nuove strade, e allora impareremo che una civiltà senza violenza può esistere, che l'armonia fa parte di noi, che uomini e donne possono stare l'uno al fianco dell'altra con amore e valore, che il nostro modo di parlare può essere più limpido, pulito e chiaro, che il silenzio dei complici si chiama omertà ed è un muro che va abbattuto.

La libertà religiosa in Italia

Giusio Massimo
ilmiolibro self publishing 2018

Non disponibile

22,50 €
Testo universitario. Legislazione aggiornata, situazione attuale e storia dei movimenti religiosi, comunità e Chiese in Italia. Il testo ripercorre il faticoso cammino della libertà religiosa nei suoi profili storici, politico-costituzionali, giuridici e sociali.

Certezza del diritto e...

Edizioni Scientifiche Italiane 2018

Non disponibile

25,00 €
Questo studio analizza il rilievo della giurisprudenza nel sistema delle fonti del diritto in Louisiana dall'angolo visuale dell'ibridismo che ne rappresenta tratto costitutivo. Prima che esito della commistione delle tradizioni di civil e common law che modellano i singoli settori del sistema, l'ibridismo che connota il diritto privato discende dalla presenza di versioni molteplici della tradizione civilian, caratterizzata dalla vigenza di principi di "diritto non scritto" (risalenti al diritto spagnolo e francese operanti prima che il territorio divenisse proprietà del governo statunitense) e di regole legislative di "diritto scritto". La coesistenza e vitalità delle due versioni della civil law è testimoniata da pronunce che alternano modelli decisionali informati ad un ossequio della lettera del codice a soluzioni la cui creatività si dispiega oltre il - ed a prescindere dal - suo dettato. La dimensione del "diritto non scritto" sembra rivelare la persistenza dello spirito antico del diritto comune europeo. Di una memoria delle origini magari rimossa ma silenziosamente operante che rinvia ad un diritto non precettivo, ma persuasivo; ad un diritto che non comanda, ma "serve".