GIURISPRUDENZA E ARGOMENTI D'INTERESSE GENERALE

Filtri attivi

  • Categorie: Diritto dell'ambiente, dei trasporti e della pianificazione urbanistica

Domini collettivi ed usi civici....

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

14,00 €
Il convegno annuale del Centro studi sulle proprietà collettive e la cultura del giurista "Guido Cervati" (tenutosi il 31 maggio 2018 presso l'Università degli studi dell'Aquila) è stata un'occasione importante di discussione e di approfondimento, alla presenza di numerosi studiosi della materia degli usi civici e degli assetti fondiari collettivi, dei contenuti della legge 20 novembre 2017 n. 168, sui domini collettivi. Presieduto, come consuetudine, dal prof. Paolo Grossi, Presidente emerito della Corte costituzionale, e con la partecipazione di autorevoli studiosi della materia, la riflessione svolta ha permesso non solo di comprendere la genesi storica della legge e le motivazioni di alcune scelte del legislatore, ma anche di verificare la compatibilità delle recenti scelte legislative con i principi tradizionali della materia. Come autorevolmente affermato da Paolo Grossi la legge n. 168 del novembre 2017 si presenta quale "norma di importanza capitale segnalando una presa di coscienza tutta nuova del legislatore nazionale verso il fenomeno storico e giuridico degli assetti fondiarii collettivi". Introduzione di Paolo Grossi.

L'acquedotto «pubblico» pugliese...

Gattulli Domenica
Cacucci 2018

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Il presente libro costituisce una disamina del Servizio Idrico Integrato applicata all'acquedotto pugliese e, attraverso una ricognizione delle leggi succedutesi nel tempo, vuole offrire un'adeguata ricostruzione storico-normativa dell'acquedotto pugliese il quale, per il suo sistema di approvvigionamento e grande vettoriamento interregionale, costituisce un unicum a livello nazionale. Dai lavori del Tavolo tecnico-politico istituito con D.G.R. della Puglia n. 370 del 21.03.2017 a seguito della Mozione del Consiglio regionale del 21.02.2017, gli autori hanno sviluppato autonome riflessioni che consentono di soffermarsi sulle possibili ipotesi di affidamento del Servizio Idrico Integrato configurabili nell'ATO Puglia a normativa vigente.

Il principio della sostenibilità....

Porena Daniele
Giappichelli 2018

Disponibile in 5 giorni

34,00 €
Il programma ispirato al principio di sostenibilità, nella sua ricostruzione ormai tradizionale, pone regole finalizzate alla soddisfazione dei bisogni delle generazioni presenti in misura tale da non compromettere le necessità delle generazioni future. Nato nell'ambito dell'elaborazione giuridica venutasi a formare in materia di protezione ambientale, il principio di sostenibilità ha nel tempo acquisito proiezioni ed orizzonti capaci di comprendere anche i più estesi ambiti propri dell'organizzazione socio-economica degli ordinamenti giuridici. Il principio - che di recente ha fatto la propria comparsa, nella materia dei bilanci pubblici, anche negli artt. 81 e 97 della Costituzione italiana - sembra, dunque, guadagnare sempre maggiore terreno e, nel contempo, prospettare delicate questioni di giustizia sul piano delle relazioni intergenerazionali. A partire dall'inquadramento concettuale che i diversi versanti della teoria della giustizia hanno offerto sul tema delle relazioni tra i posteri e le generazioni viventi, gli studi consegnati al presente volume si incaricano di esaminare le tappe che, nel corso degli ultimi decenni, sono state raggiunte dagli ordinamenti internazionale, europeo ed interno sulla questione della sostenibilità. L'analisi, senza tralasciare approfondimenti di tipo comparatistico, giunge infine ad identificare quali siano gli elementi alla base di un più solido e persuasivo "aggancio" del principio di sostenibilità, nelle sue più ampie declinazioni ed applicazioni, all'impianto generale della Costituzione italiana.

Codice degli illeciti edilizi,...

Nitti R.
Neldiritto Editore 2018

Disponibile in libreria  
REATI

45,00 €
Risultato di un intenso lavoro degli autori, tra docenti universitari, giudici di legittimità e di merito, magistrati del pubblico ministero, avvocati, ufficiali di polizia giudiziaria, l'opera si propone quale agile strumento di studio e consultazione, particolarmente utile agli operatori del diritto penale dell'edilizia, dell'urbanistica e del paesaggio nel soddisfare le esigenze di inquadramento e pratica soluzione degli innumerevoli problemi interpretativi. L'opera è articolata in quattro parti. La prima è dedicata alla disamina delle norme relative ai titoli abilitativi edilizi e alle norme speciali in materia di impianti produttivi e infrastrutture. Nella parte seconda, sono stati ricostruiti il quadro normativo e il dibattito giurisprudenziale e dottrinate relativi a tutte le tipologie di illecito intervento di modificazione del territorio, considerando anche gli illeciti sanzionati dal Codice dei beni culturali e del paesaggio, dalla c.d. legge parchi, dal codice della navigazione, nonché tutte le ipotesi di reato della parte tecnica del testo unico edilizia. La parte terza è, invece, dedicata ai delitti connessi agli illeciti edilizi, in particolare i falsi del richiedente connessi agli abusi edilizi e i reati dei pubblici ufficiali in materia edilizia ed urbanistica, con particolare riferimento ai delitti del p.u. contro la p.a. e contro la fede pubblica. Nella parte quarta, sono esaminati i profili processuali e le interazioni del diritto penale degli abusi edilizi con il sequestro preventivo, con il processo penale, con l'esecuzione della sentenza. Quanto alle modalità seguite nel commento delle disposizioni, lo stesso è stato articolato in due sezioni. La prima consiste in un "inquadramento", snello e schematico, degli istituti disciplinati. Nella seconda ("domande e risposte") sono, invece, riportati in forma di domanda gli interrogativi interpretativi emersi nell'applicazione di ciascuna norma, con le relative risposte tratte dalla più significativa giurisprudenza di legittimità e di merito. Un robusto indice analitico aiuta il lettore a orientarsi più agevolmente, anche al di fuori di una lettura sistematica.

Punto di svolta. Ecologia,...

Mattei Ugo
Aboca Edizioni 2018

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
È possibile che il diritto privato possa assumere un significato ecologico? Possiamo difendere la natura e i beni comuni tramite la proprietà privata e lo strumento del contratto? Disponiamo davvero di regole di responsabilità sufficienti a garantire e proteggere il diritto alla salute delle generazioni future? Il nostro ambiente, i nostri territori sono davvero al riparo di fronte alle impetuose trasformazioni tecnologiche dell'era in cui viviamo? In questo saggio, Ugo Mattei, giurista di fama internazionale, e Alessandra Quarta esplorano queste e molte altre questioni ad esse correlate, proponendo una discussione concisa ma esauriente degli istituti fondamentali del diritto privato in una prospettiva ecologica. Punto di svolta affronta i grandi temi della proprietà e del contratto, della persona giuridica e della sovranità, fino al nodo primario della responsabilità; un libro essenziale per chi voglia dotarsi di strumenti efficaci per difendere il nostro futuro.

Codice dei beni culturali ragionato

Famiglietti Gianluca
Neldiritto Editore 2018

Disponibile in libreria  
MARKETING TERRITORIALE

35,00 €
L'opera costituisce un innovativo ed efficace strumento di consultazione delle fonti statali (costituzionali, legislative e regolamentari) nonché delle fonti europee e convenzionali nella complessa e stratificata materia dei beni culturali e del paesaggio, il cui ambito materiale va ben al di là del D.Lgs. 22 gennaio 2004, n. 42, che costituisce soltanto una delle nove parti di questo Codice. Il Codice ragionato è stato pensato per la preparazione ai concorsi pubblici nonché come supporto pratico per tutti gli operatori del diritto chiamati ad operare in questo ambito. Ogni articolo del Codice o ogni gruppo di articoli sono corredati da un commento, che pone in evidenza la ratio ed il contenuto delle disposizioni, fornendo una lettura sistematica delle stesse. Il Codice è altresì corredato, in una logica di efficacia della consultazione, da schemi a lettura guidata, utilissimi per orientare anche i "non giuristi", nonché da un corposo indice analitico. L'opera è aggiornata ai più recenti provvedimenti normativi in materia, tra i quali si segnala: D.P.C.M. 1 dicembre 2017, n. 238 (G.U., 7 marzo 2018, n. 55; in vigore dal 22 marzo 2018) - Regolamento recante modifiche al D.P.C.M. 29 agosto 2014, n. 171, concernente il regolamento di organizzazione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, degli uffici della diretta collaborazione del Ministro e dell'Organismo indipendente di valutazione della performance, in attuazione dell'art. 22, co. 7-quinquies, del D.L. 24 aprile 2017, n. 50, convertito, con modificazioni, dalla L. 21 giugno 2017, n. 96; - D.M. dei beni e delle attività culturali 22 agosto 2017, n. 154 - Regolamento concernente gli appalti pubblici di lavori riguardanti i beni culturali tutelati ai sensi del D.Lgs. 22 gennaio 2004, n. 42.

Autorizzazione Integrata...

Riva A.
Maggioli Editore 2018

Disponibile in libreria  
AMBIENTE

25,00 €
Il Gruppo di Lavoro "Gestione impianti di depurazione" è un tavolo tecnico di discussione costituito nel 1998 presso l'Università degli Studi di Brescia. I sottogruppi si occupano della gestione degli impianti di trattamento delle acque reflue e potabili, dei rifiuti liquidi, del recupero di materia e di energia, della sicurezza, dell'efficienza energetica e temi connessi. In questo volume del sottogruppo AIA vengono trattate e approfondite proposte per l'ottimizzazione dell'AIA applicata agli impianti di trattamento di acque reflue e rifiuti. Lo studio è stato condotto su base nazionale e locale su aziende manifatturiere chimico-farmaceutiche, tessili, siderurgiche, cartarie e della gestione dei rifiuti. L'indagine ha riguardato, in particolare, il livello di applicazione delle BAT (Best Available Techniques), il monitoraggio delle emissioni e l'utilizzo di indicatori di performance ambientale. Sono evidenziati punti di forza e criticità nell'applicazione dell'AIA in: impianti di depurazione di reflui urbani che trattano anche rifiuti liquidi; piattaforme polifunzionali per il trattamento dei rifiuti liquidi; impianti di trattamento di reflui industriali e/o rifiuti liquidi. I curatori dell'opera: Alberto Riva, è Direttore generale di Ecologica Naviglio S.p.A., società di servizi alle imprese con un impianto per la depurazione di reflui e rifiuti industriali nel Parco Lombardo della Valle del Ticino. Ha pubblicato sul tema dell'A.I.A e ne coordina gruppi tematici. Sabrina Sorlini, è Ordinario di Ingegneria Sanitaria Ambientale presso l'Università degli Studi di Brescia. Ha pubblicato oltre 300 lavori scientifici sul trattamento acque a uso umano, il recupero di rifiuti industriali e le tecnologie per i paesi a risorse limitate.

Ecoreati. Legge 68/2015: una...

Zanforlini David
La Tribuna 2018

Disponibile in libreria  
AMBIENTE

30,00 €
Quest'Opera affronta, con linguaggio ad un tempo rigoroso e di esemplare chiarezza espositiva, le principali problematiche collegate all'interpretazione all' applicazione concreta della Legge 22 maggio 2015, n. 68, in materia di ecoreati. Ogni disposizione introdotta dalla predetta legge è accuratamente commentata da alcuni fra i più noti e apprezzati specialisti della materia, attraverso un'analisi che tiene conto dei primi provvedimenti emanati dalla Corte di Cassazione in materia. Vengono così presi in considerazione i reati di inquinamento e di disastro ambientale; il nuovo istituto costituito dalla morte o lesioni come conseguenza del delitto di inquinamento ambientale; il traffico e l'abbandono di materiale ad alta radioattività; e nuove circostanze aggravanti; il ravvedimento operoso; la confisca; l'obbligo di ripristino dello stato dei luoghi; l'omessa bonifica; le attività organizzate per il traffico illecito dei rifiuti, reato recentemente introdotto nel Codice penale dal Decreto Legislativo 1 marzo 2018, n. 21, sulla riserva di codice; la prescrizione, l'estinzione, a depenalizzazione delle contravvenzioni; la responsabilità degli enti ex Decreto Legislativo n. 231/2001, con l'analisi delle criticità che emergono nella applicazione pratica delle nuove norme ambientali. Si tratta dunque di un volume destinato a soddisfare le esigenze di informazione e di aggiornamento di avvocati, magistrati e di tutti coloro i quali siano chiamati, per motivi di lavoro o di studio, a confrontarsi con la delicata materia in oggetto.

Compendio di diritto dell'ambiente

Petrocchi Massimo
Neldiritto Editore 2018

Disponibile in libreria  
AMBIENTE

24,00 €
Aggiornato a: D.Lgs. 15 dicembre 2017, n. 230 (Adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) n. 1143/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio del 22 ottobre 2014, recante disposizioni volte a prevenire e gestire l'introduzione e la diffusione delle specie esotiche invasive); L. 20 novembre 2017, n. 167 (Disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea - Legge europea 2017). Con domande realmente formulate agli esami universitari.

Codice dei beni culturali e del...

Famiglietti Gianluca
Neldiritto Editore 2018

Disponibile in libreria  
MARKETING TERRITORIALE

115,00 €
Abbiamo ritenuto necessario procedere a questa nuova Edizione del Commentario, dal momento che, anche nel triennio trascorso dalla prima edizione, nel settore dell'amministrazione del patrimonio culturale ha continuato a registrarsi una profonda opera di innovazione normativa, tanto a livello primario quanto secondario che, direttamente o indirettamente, ha prodotto notevoli riflessi sulla disciplina codicistica. L'opera è aggiornata ad alcuni recentissimi interventi tanto normativi quanto giurisprudenziali: per tutti, al d.l. n. 86 del 12 luglio 2018, cono. nella I. 9 agosto 2018 n. 97, relativo al trasferimento delle funzioni in materia di turismo esercitate dal Ministero dei beni e delle attività culturali al Ministero delle politiche agricole e forestali, con conseguente ridenominazione dei medesimi; dal punto di vista giurisprudenziale l'Aggiornamento tiene ad esempio conto della decisione dell'Adunanza plenaria del Consiglio di Stato (n. 9 del 25 giugno 2018) che ha (forse) scritto la parola fine alla complessa vicenda della nomina dei Direttori stranieri dei musei. Il lavoro, aggiornato con le ultime novità, rappresenta uno strumento per tutti gli operatori del diritto (magistrati, avvocati e studenti), nonché per i funzionari della Pubblica Amministrazione. Il suo taglio pratico e la sua completezza lo rendono, inoltre, un valido ausilio per i professionisti. Esso è indirizzato a chiunque intenda operare un approfondimento scientifico e storico sull'evoluzione del Codice dei beni culturali e del paesaggio. Infine, degno di nota è il robusto indice analitico, utilissimo per un'agevole consultazione.

Compendio di diritto dei beni...

Lemme Fabrizio
CEDAM 2018

Disponibile in libreria  
MARKETING TERRITORIALE

16,00 €
L'autore, forte delle sue esperienze ultracinquantennali di collezionista di Arte Barocca, esplora a tutto campo la legislazione in materia di Diritto dei Beni Culturali, letta non solo nelle soluzioni giuridiche ma anche nelle problematiche storico-artistiche. Il testo ha carattere divulgativo, perché di facile lettura non solo per i tecnici del diritto ma anche per gli operatori culturali in genere. È quindi una guida utile per chi voglia esplorare l'affascinante problema dei rapporti tra arte e diritto.

Beni culturali e paesaggistici

Crosetti Alessandro
Giappichelli 2018

Disponibile in 3 giorni

32,00 €
Il volume si articola in due parti ed affronta con approccio sistematico ed organico, l'ordinamento sia dei beni culturali che dei beni paesaggistici così come delineato dal Codice Urbani del 2004. Ogni capitolo è dotato di opportuni ed aggiornati riferimenti bibliografici di dottrina e giurisprudenza onde consentire al lettore eventuali approfondimenti.

Tutela paesistica e paesaggio agrario

Granara D.
Giappichelli 2017

Disponibile in 5 giorni

28,00 €
Il volume raccoglie gli atti del Convegno "Tutela paesistica e paesaggio agrario", tenutosi a Portovenere il 3-4 giugno 2016, con il patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e dell'Ente Parco Nazionale delle Cinque Terre, che si è proposto di esaminare il dialogo costante tra tutela dell'ambiente e del paesaggio e sviluppo economico, relativamente al quale il settore agrario sta assumendo, per il nostro Paese, nell'età post-industriale, un ruolo sempre più rilevante. Il convegno si è articolato in due sessioni e si è avvalso di relazioni di alto e qualificato livello, di altissimi magistrati amministrativi, professori universitari di diritto costituzionale, amministrativo, urbanistico, ambientale, agrario e alimentare, nonché di cultori di problematiche idrogeologiche, relativamente al paesaggio terrazzato. Sono stati esaminati gli aspetti giuridico-amministrativi, ma anche agroalimentari e idrogeologici, di una sinergia fra sviluppo ed ambiente che coniuga esigenze di conservazione naturalistica e attività produttive, soprattutto agrarie e turistiche, nella prospettiva dello sviluppo sostenibile. Il volume "Tutela paesistica e paesaggio agrario" si rivolge agli studiosi e operatori del diritto e ai tecnici che operano in materia di ambiente e paesaggio, governo e tutela del territorio.

Il diritto penale dell'ambiente....

Amendola Gianfranco
EPC 2016

Disponibile in libreria  
AMBIENTE

23,00 €
Il volume vuole fornire al lettore un panorama, succinto ma completo, di tutta la normativa ambientale (o, comunque, utilizzabile ed utilizzata a difesa dell'ambiente) corredata dalla giurisprudenza più significativa. Si parte dagli anni '30 e si arriva ai nostri giorni, analizzando la normativa non solo italiana, ma anche le principali disposizioni comunitarie e le più rilevanti sentenze della Corte europea di giustizia. Il testo, ricco di schemi e quadri sinottici e con linguaggio volutamente "non tecnico", privilegia i problemi più comuni e rilevanti, le tematiche più controverse e quelle che più di frequente si presentano nella pratica. Partendo dalle prime leggi che sono state utilizzate in Italia per difendere l'ambiente, fino ai nuovi delitti contro l'ambiente, il volume descrive le disposizioni essenziali di legge, la giurisprudenza più significativa, il quadro di raccordo normativo complessivo e i commenti dell'autore, non trascurando, ove necessario, i richiami alla normativa ed alla giurisprudenza comunitarie.

Tutela dei beni culturali nel...

Mabellini Stefania
Giappichelli 2016

Disponibile in 3 giorni

24,00 €
Per sessant'anni l'assetto dei beni culturali ha accompagnato, pressoché inalterato, l'evoluzione dello Stato italiano. Neanche la considerazione che la Costituzione repubblicana, al suo art. 9, comma 2, abbia elevato la tutela del patrimonio storico e artistico della Nazione a principio fondamentale ha influito sul corso della disciplina, la quale ha "galleggiato", tal quale, nella nuova cornice costituzionale. L'approvazione, alla fine degli anni '90 del secolo scorso, del Testo unico in materia di beni culturali e ambientali ha chiuso un ciclo, inaugurando una nuova stagione normativa. Al lungo letargo è seguita una fase di apparente entropia: un susseguirsi convulso di interventi normativi che non sembra ancora destinato ad arrestarsi e che ha conferito alla legislazione dei beni culturali il carattere della palpabile instabilità. Ad accrescere la quale concorre, sempre più incisivamente, il condizionamento esercitato dal diritto internazionale e da quello dell'Unione europea, i quali, "infiltrandosi" nell'ordinamento nazionale, lo costringono a fare i conti con opzioni assiologichE non sempre coerenti con il tessuto normativo interno.

Scritti scelti

Urbani Paolo
Giappichelli 2015

Disponibile in 5 giorni

135,00 €
Raccolgo qui un centinaio di scritti, scelti tra i molti pubblicati, più indicativi dell'itinerario istituzionale e scientifico della mia carriera accademica. Si tratta di temi legati al territorio inteso come scenario giuridico nel quale si muovono i fatti dell'economia e della società, alla ricerca continua di un contemperamento tra interessi pubblici e interessi privati. "Due aspetti che rappresentano le fasi del processo dialettico in cui si realizza la vita del diritto: l'autorità e la libertà". In nessun ramo del diritto come quello del "diritto del territorio" è possibile rintracciare con più evidenza questa continua tensione tra la libertà dell'iniziativa economica privata e le esigenze dell'ordinamento di tutelare gli interessi generali della collettività onde evitare il contrasto con l'utilità sociale e indirizzare e coordinare le azioni umane a fini sociali.

La classificazione dei rifiuti....

Colonna Massimo
EPC 2015

Disponibile in 3 giorni

35,00 €
Dal 1° giugno 2015 è entrato in vigore il Regolamento 1357/2014/Ue che definisce i nuovi criteri di classificazione dei rifiuti. Per classificare un rifiuto occorre districarsi tra enigmatiche questioni giuridiche e complesse situazioni di natura tecnica; sono necessarie approfondite conoscenze della normativa ed una buona competenza chimica per affrontare gli elaborati calcoli richiesti dalla nuova norma. Il presente volume illustra i criteri di classificazione dei rifiuti, descrive le logiche e gli algoritmi necessari per una corretta elaborazione dei dati e riporta numerosi esempi pratici per illustrare le diverse modalità di classificazione dei rifiuti ed evidenziarne le differenze. Tutti gli esempi riportati nel volume sono stati realizzati utilizzando il software sviluppato dall'autore e inserito nel portale Tecnorifiuti.it.

I nuovi ecoreati

Ruga Riva Carlo
Giappichelli-Linea Professionale 2015

Disponibile in 5 giorni

14,00 €
La l. n. 68/2015 ha introdotto nel codice penale un nuovo titolo IV-bis, dedicato ai delitti contro l'ambiente, creando una sorta di minicodificazione "verde" che tocca vari profili. Si prevedono nuovi delitti (inquinamento ambientale, morti o lesioni come conseguenza del delitto di inquinamento ambientale, disastro ambientale, traffico e abbandono di materiale ad alta radioattività, impedimento del controllo, omessa bonifica); nuove circostanze aggravanti rispetto all'associazione a delinquere e alla associazione di tipo mafioso aggravate dalla commissione di reati ambientali, nonché un'aggravante più ampia laddove qualsiasi reato sia commesso al fine di commettere delitti ambientali o dalla cui realizzazione consegua un qualunque illecito ambientale; si estende ai nuovi delitti (o a taluni di essi) la disciplina della confisca (anche per equivalente ed anche di valori ingiustificati), della responsabilità da reato dell'ente e della pena accessoria della incapacità di contrattare con la p.a.; si prevede l'obbligo di ripristino dello stato dei luoghi e una consistente attenuante in caso di ravvedimento operoso. La legge di riforma interviene inoltre sugli artt. 257 e 260 del d.lgs. n. 152/2006 e sulla l. n. 150/1992 in tema di commercio di specie animali e vegetali in via di estinzione. Infine, la l. n. 68/2015 introduce nel corpo del d.lgs. n. 152/2006 una nuova parte (sesta-bis), consentendo a determinate condizioni l'estinzione delle contravvenzioni ambientali.

Urbanistica e governo del territorio

Cutini Alessandro
Edizioni Efesto 2015

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
Il presente volume copre alcuni aspetti fondamentali delle professioni tecniche che si interessano della trasformazione del territorio. Si tratta di un valido strumento per la conoscenza delle procedure espropriative, e della perequazione nonché un'utile guida tecnico-procedurale per la progettazione dei manufatti. I primi capitoli sono rivolti alla conoscenza degli elementi basilari del Diritto quali l'ordinamento giuridico, le fonti del diritto, la costituzione ed il regime dei suoli.

La protezione del patrimonio...

Ciampi Annalisa
Giappichelli 2014

Disponibile in 5 giorni

36,00 €
Questo libro raccoglie i principali strumenti internazionali ed interni in materia di patrimonio culturale. Esso si propone quale utile strumento di studio per chi intenda avvicinarsi all'ormai imponente mole di materiale esistente al riguardo. Esso costituisce altresì un pratico strumento di consultazione per chiunque si occupi della - o sia comunque interessato alla tutela dei beni culturali nelle sue varie forme e aspetti.

Il governo del territorio

Cabiddu M. Agostina
Laterza 2014

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Quello di territorio è concetto, dal punto di vista giuridico, mutevole nel tempo: patrimonio del sovrano, elemento costitutivo della persona giuridica statale e degli enti territoriali, garanzia della generalità rispetto agli interessi particolari, linea di confine amministrativo, criterio della sussidiarietà cosiddetta verticale, forma di rapporto fra l'individuo e l'ambiente circostante. Oggi, in un mondo globalizzato e senza confini, la terra riappare, nella sua fisicità, come 'madre', che genera, accoglie, nutre e protegge. È a questa idea di territorio, buona, più che a definire, a riferire di un orizzonte di vita, di un contesto di inclusione e identificazione, di un 'luogo' in cui le persone e le comunità possono convivere e crescere, che guarda questo libro e la materia che ne forma oggetto.

La redazione di una consulenza...

Iannicelli Ciro
Maggioli Editore 2013

Disponibile in 5 giorni

39,00 €
Il volume prende spunto da una esperienza professionale maturata in anni di lavoro nel settore della consulenza tecnica d'ufficio in ambito penale. Il taglio del testo è di tipo manualistico, trattando della tecnica e della pratica utile a redigere una rel

Commento al Codice dell'ambiente

Giappichelli-Linea Professionale 2013

Disponibile in 5 giorni

125,00 €
Il volume contiene il commento al d.lgs. n. 152/2006 nella versione vigente, ovvero con le modifiche, le integrazioni e le soppressioni intervenute fino al dicembre 2012. Il complesso normativo così organizzato è denominato Codice dell'ambiente. Il metodo esegetico adottato risponde all'esigenza di disporre di uno strumento di pronta consultazione e di adeguato approfondimento scientifico.

Dei principi di diritto dell'ambiente

Salvemini Leonardo
Unicopli 2012

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Il libro si propone di rafforzare l'autonomia scientifica del diritto dell'ambiente e quindi analizzare e riordinare le fonti normative. L'analisi parte da aspetti meramente storici per poi percorrere tutti i momenti internazionali che hanno rafforzato l'indipendenza del diritto dell'ambiente rispetto alle altre discipline giuridiche. Il raccordo comunitario e la riforma del titolo V hanno poi stabilizzato tale ricerca in un contesto di grande sensibilità sociale intorno alle problematiche ambientali. L'apporto giurisprudenziale ha rappresentato una fondamentale risorsa cui attingere per confermare la forza del diritto dell'ambiente e l'importanza che ha assunto nel quadro degli ordinamenti regionale, nazionale, comunitario ed internazionale.

La tutela penale dell'ambiente. I...

Conz Andrea
Dike Giuridica Editrice 2012

Disponibile in 5 giorni

15,00 €
L'ambiente, quale bene giuridico di grande valore, è tutelato da numerose e frammentarie disposizioni di legge. Con il decreto legislativo n. 152 del 2006, il legislatore ha cercato di dare una disciplina unitaria alla materia ambientale cui si riferiscono molte norme anche risalenti nel tempo. Il presente scritto fornisce una visione il più possibile esauriente sul tema degli illeciti penali ambientali. Nella prima parte si è affrontato lo studio di alcuni istituti del diritto penale e del decreto legislativo n. 231 del 2001, necessari strumenti per comprendere le distinte fattispecie criminali in tema d'ambiente, oggetto della seconda parte. In quest'ultima sono stati analizzati gli aspetti caratterizzanti i singoli reati con richiami di dottrina e di giurisprudenza. Un'appendice normativa, nella quale sono riportate le principali disposizioni di legge menzionate, è posta a conclusione del testo onde consentire al lettore l'immediato reperimento del dato normativo commentato.

Valutazione ambientale strategica....

Cimellaro Antonino
DEI 2011

Disponibile in 3 giorni

34,00 €
Una guida sintetica per rendere più agevole la lettura e l'applicazione della disciplina e delle procedure in materia di Valutazione Ambientale Strategica VAS. Questa seconda edizione è aggiornata e ampliata secondo le modifiche introdotte dal DLgs 128/2010 al Testo Unico Ambiente - il DLgs 152/2006. Un vero e proprio Vademecum ad uso di tutti gli operatori del settore dove sono commentati punto per punto gli articoli in materia proposti dal Codice dell'Ambiente e delineate le principali caratteristiche che distinguono la VAS dalla Valutazione di Impatto Ambientale - VIA. La lettura del testo è agevolata dall'u-tilizzo di schemi, diagrammi e modelli di atti procedimentali formulati sulla scorta di precedenti esperienze di VAS. Contiene: inquadramento generale della VAS: origini; definizione; individuazione dell'autorità competente; quando la valutazione è "obbligatoria" e quando "eventuale"; le esclusioni; la Conferenza dei Servizi; gli accordi tra pubbliche Amministrazioni; il coordinamento tra VAS e VIA; la Procedura commentata articolo per articolo: modalità di svolgimento; verifica di assoggettabilità; redazione del rapporto ambientale; consultazione; valutazione del rapporto ambientale e degli esiti della consultazione; decisione; informazione sulla decisione; monitoraggio; giurisprudenza; modulistica; normativa di riferimento.

Progettare le intersezioni....

EPC 2011

Disponibile in 3 giorni

33,00 €
Una guida completa e pratica per progettare le intersezioni stradali. Dalle dimensioni alle verifiche di funzionalità fino agli elementi di arredo: un libro essenziale per tutti coloro impegnati in questo settore e che devono fare riferimento alle disposizioni contenute nel D.M. 19/04/2006 (Norme funzionali e geometriche per la costruzione delle intersezioni stradali - G.U. n. 170 del 24/07/2006). Un provvedimento che tuttavia ha fornito soltanto i criteri di base per la progettazione delle intersezioni, lasciando ai tecnici ed ai progettisti una notevole libertà d'azione. Il libro offre ai lettori un contributo in termini di metodi e procedure progettuali di ausilio alla normativa, garantendo un adeguato bagaglio di conoscenze anche riguardo ai criteri per la verifica delle caratteristiche prestazionali dei nodi urbani ed extraurbani, nonché in relazione alle modalità di impianto di alcuni allestimenti (segnaletica, opere di sistemazione idraulica, illuminazione).

Omessa o cattiva manutenzione di...

Puzzo Carmela
EPC 2011

Disponibile in 5 giorni

15,00 €
Il tema è quanto mai attuale, visto lo stato in cui versa il manto stradale in Italia. E il volume vuole essere una vera e propria guida per orientarsi nella complessa materia della responsabilità civile della pubblica amministrazione per omessa o cattiva manutenzione delle strade. Non a caso, una buona parte delle azioni legali proposte contro gli enti locali o, comunque, contro gli enti titolari delle strade (Anas, società Autostrade s.p.a.) hanno ad oggetto proprio le pretese risarcitorie avanzate dal cittadino vittima di sinistri causati dalle cattive condizioni delle arterie stradali. Il volume analizza nel dettaglio la giurisprudenza in materia e le teorie sulla responsabilità della pubblica amministrazione che si sono contese il campo. Ma è importante anche la parte dedicata ai risvolti penalistici e risarcitori cui dà luogo la responsabilità per omessa o cattiva manutenzione delle strade.

Il codice dei rifiuti e delle...

Maglia Stefano
Ipsoa 2011

Disponibile in 5 giorni

69,00 €
Il Codice dei rifiuti è un codice in tema di rifiuti e bonifica dei siti suddiviso per argomenti. La III edizione risulta profondamente rivista ed aggiornata per le importanti novità del settore come il Sistri, il nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti e la recente emanazione del D.Lgs. 3 dicembre 2010, n. 205, il IV correttivo al D. Lgs. 152/06 che rivoluziona la gestione dei rifiuti nel nostro Paese e "sistema" la parte IV proprio in preparazione del Sistri (con relative sanzioni). Il codice offre per ogni voce: la legislazione nazionale; la normativa comunitaria; la prassi elaborata dai principali attori del settore (Ministero dell'Ambiente, Ministero delle Finanze, Albo Nazionale Gestori Rifiuti tra gli altri); la raccolta di giurisprudenza; il formulario di settore; i commenti degli autori.

Come difendersi dai vincoli...

Cirillo Bruno
Maggioli Editore 2010

Disponibile in 5 giorni

24,00 €
L'opera, aggiornata alla giurisprudenza recente, vuole essere uno strumento utile al professionista per comprendere e risolvere le problematiche legate ai vincoli siano essi urbanistici o ambientali. Il nostro ordinamento riconosce e garantisce a livello Costituzionale la proprietà privata e allo stesso tempo ne garantisce anche la funzione sociale. Ragion per cui, attraverso tutta una serie di norme, attua, o almeno tenta di attuare, il contemperamento degli interessi, tutelando sia il diritto soggettivo dei proprietari a vedersi garantito il godimento del bene immobile sia l'interesse pubblico, in ogni caso, sotteso all.utilizzo del bene medesimo. Si cerca di individuare qual è la natura degli strumenti di pianificazione utilizzati per "governare il territorio". I piani urbanistici e quelli ambientali con i rispettivi vincoli sono disciplinati tra di loro da un rigido criterio gerarchico, nel volume si cerca di inquadrare quali sono i rapporti tra i vari piani e le posizioni dei vari vincoli discendenti.

Calcolo degli oneri di costruzione...

Panecaldo Virginio
DEI 2010

Disponibile in 3 giorni

34,00 €
Il calcolo degli oneri di costruzione e di urbanizzazione è legato a numerosi fattori quali: la situazione demografica dei Comuni, le destinazioni di zona previste dagli strumenti urbanistici, la densità edilizia, le classi e le caratteristiche degli edifici, i tipi di intervento sugli stessi, i coefficienti vari. Il volume, giunto alla quinta edizione, suggerisce una semplificazione della procedura per la determinazione degli oneri di urbanizzazione e di costruzione grazie alla individuazione di esempi riassuntivi da utilizzare per risolvere facilmente e velocemente problemi e dubbi. Questa edizione è aggiornata secondo il DL 25 marzo 2010, n. 40 in materia di "edilizia libera", ovvero non soggetta a richiesta di titoli abilitativi, e ampliata con indicazioni in materia di: normativa per l'edificazione dei suoli; demolizione delle opere abusive; suoli edificatori.

Breve storia dell'abuso edilizio in...

Berdini Paolo
Donzelli 2010

Disponibile in 3 giorni

16,50 €
Nel 1985, pochi mesi prima dell'approvazione della famosa legge Galasso sulla tutela del paesaggio italiano, il Parlamento approva la prima legge di condono edilizio proposta da uno degli ultimi governi di centrosinistra. Si disse che sarebbe stato il primo e l'ultimo. Dopo nove anni, nel 1994, il primo governo Berlusconi porta in approvazione il secondo condono edilizio. Anche allora si disse che sarebbe stato l'ultimo. Nel 2003 un altro condono proposto dalla stessa maggioranza. Finora sono tre le leggi di condono edilizio approvate dal Parlamento, e per quanto possa sembrare strano non è stato fornito all'opinione pubblica nessun rendiconto su quante domande siano state presentate, quanti edifici siano stati condonati, quanti ettari di terreno agricolo siano stati divorati dalle costruzioni, quale sia il bilancio economico delle tre leggi. Dal primitivo abusivismo di "necessità", quello cioè di un paese povero che faticava a diventare moderno, siamo infatti passati all'iniziativa dello Stato stesso per cancellare ogni regola. Nel 2009 il governo Berlusconi annuncia il "piano casa" con cui si possono aumentare i volumi degli edifici a prescindere da qualsiasi regola urbanistica. Nello stesso periodo, per la preparazione dei mondiali di nuoto e del G8 alla Maddalena, si sperimenta il modello di deroga persino rispetto alle regole paesaggistiche e di tutela dei corsi d'acqua. Fenomeni di questo tipo sono impensabili e sconosciuti in tutti gli altri paesi europei.

Uno statuto per l'acqua a portata...

Manunta Marco
MC Editrice 2010

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
Nel mondo è proprio l'Italia ad avere il primato negativo in fatto di disciplina dei servizi idrici e di privatizzazione. Ma contro l'apparenza, non tutto è perduto. Come è possibile, con le norme esistenti, mantenere l'acqua sotto il controllo pubblico? È

I tribunali delle acque pubbliche

Mastrangelo Giovanni
Ipsoa 2009

Disponibile in 5 giorni

33,00 €
Il volume analizza i Tribunali delle acque pubbliche all'interno del nostro ordinamento, nelle loro articolazioni decentrate dei Tribunali regionali delle acque pubbliche (Trap), e nella sede unica, a Roma presso il Palazzo di Giustizia, del Tribunale superiore delle acque pubbliche (Tsap). In particolare nella parte centrale del volume si effettua una scrupolosa trattazione del Titolo IV del R.D.11 Dic-1933, n. 1775 sul contenzioso in materia di acque pubbliche, illustrando lo sviluppo del procedimento dinanzi ai "TRAP" e al "TSAP", quest'ultimo sia nella composizione in unico grado, che in quella in grado d'appello avverso le decisioni dei Trap e descrivendo lo svolgimento del processo dinanzi a queste magistrature.

Fondamenti di governo del...

Filpa Andrea
Carocci 2009

Disponibile in 3 giorni

32,80 €
Nata nel favorevole contesto culturale internazionale del razionalismo, l'urbanistica italiana è riuscita tuttavia solo in parte a gestire i tumultuosi processi di trasformazione che dal dopoguerra ad oggi hanno portato l'Italia a collocarsi nel novero dei paesi più sviluppati del mondo. Molti dei punti di debolezza della pratica urbanistica italiana permangono ancora oggi, e rendono difficile dare risposte alle nuove sfide della sostenibilità ambientale, della riqualificazione delle città esistenti, della tutela del paesaggio, delle acque e del suolo. A fronte di una dilatazione rilevante del suo potenziale campo di applicazione la stessa nozione di urbanistica si è trasformata in quella di "governo del territorio", adottata sia nel nuovo Titolo v della Costituzione che nella legislazione regionale più innovativa e nei disegni di riforma da tempo in discussione in Parlamento. Il testo ricostruisce la prospettiva storica in cui questo cambiamento è maturato, per illustrare successivamente i paradigmi, gli strumenti progettuali e i comportamenti amministrativi che la nuova cultura della pianificazione sta sedimentando nel nostro paese. Il CD-ROM allegato al volume contiene una vasta selezione di leggi, documenti istituzionali e strumenti di governo del territorio rappresentativi delle innovazioni più recenti.

Antenne e paesaggio

Montini Emanuele
DEI 2008

Disponibile in 5 giorni

29,00 €
Un manuale per conoscere e saper trovare soluzioni alle problematiche legate all'inquinamento elettromagnetico e visivo. Analizza l'evoluzione del quadro giuridico e normativo dell'impianto tecnologico antenna; la pianificazione urbanistica delle antenne e il governo del territorio; i poteri dei comuni e il contenuto del regolamento comunale; le esperienze locali; l'inquinamento elettromagnetico e le class action. Una parte è poi dedicata alle procedure di autorizzazione come gli atti abilitativi alla realizzazione degli impianti per la telefonia mobile; all'espropriazione e agli edifici condominiali. Il formulario contiene i modelli per il rilascio delle autorizzazioni; la denuncia d'inizio attività; la richiesta di parere e di nulla osta paesaggistico; il quadro normativo nazionale e regionale; la giurisprudenza.

Edilizia. Urbanistica. Governo del...

Rota G. L.
Utet Giuridica 2006

Disponibile in 5 giorni

130,00 €
L'opera mira a fornire ad architetti, ingegneri, geometri, aziende, consulenti e tecnici della pubblica amministrazione, uno strumento di informazione completo e integrato, indispensabile per conoscere le norme che regolano i settori di loro competenza e operare correttamente nello svolgimento delle proprie attività. Ciascun argomento è trattato fornendo un'analisi dettagliata della materia sia sotto il profilo normativo che operativo, avvalendosi dei migliori esperti del mondo professionale e universitario: in questo modo i professionisti e gli operatori del settore potranno disporre di un preciso quadro di riferimento e di utili soluzioni per la pratica quotidiana. L'opera è composta da un volume ampio, dettagliato, con uno schema di trattazione che agevola la lettura e la consultazione, e una banca dati su CD-ROM, contenente tutta la documentazione citata nel volume, riportata in forma integrale. La trattazione contiene i riferimenti normativi fondamentali, nazionali e regionali; un ampio commento d'autore, che illustra il dettato normativo soffermandosi sugli aspetti più complessi e dibattuti e di maggior interesse pratico; i riferimenti bibliografici e siti web utili per maggiori approfondimenti; la normativa fondamentale vigente, riportata per esteso, e la prassi amministrativa; la giurisprudenza fondamentale, per fornire l'interpretazione delle magistrature giudicanti sui temi di maggiore interesse; formulari e modulistica.

La riforma dei rifiuti. A 20 anni...

Ronchi E.
Edizioni Ambiente

Non disponibile

20,00 €
Con il Decreto legislativo 5 febbraio 22 del 1997 in Italia si è realizzata una vasta riforma del sistema della gestione dei rifiuti, un tema che oggi è in procinto di vivere un importante anno di transizione, grazie all'avvio del nuovo pacchetto di direttive europee per lo sviluppo dell'economia circolare. In un contesto in così significativa mutazione "La riforma dei rifiuti" propone una riflessione sui venuti anni trascorsi e sulle prospettive future, con il contributo di un qualificato panel di esperti.

La valorizzazione dei beni...

Buzzanca Adriano
Edizioni Scientifiche Italiane 2019

Non disponibile

20,00 €
La disciplina settoriale dei beni culturali definisce forme e modi di coesistenza tra due diverse utilità, quella culturale e quella economica, così da individuare le facoltà che il privato proprietario può esercitare, quali siano, invece, precluse e quali ammesse sotto il controllo pubblico. L'effetto del vincolo di tutela culturale o ambientale consente, infatti, l'esercizio di un controllo pubblicistico, volto a evitare che i beni soggetti allo stesso possano subire un pregiudizio del loro stato di conservazione, mediante la richiesta di un preventivo assenso dell'autorità competente per il compimento delle attività idonee a incidere sulla condizione materiale del bene.

La tutela dei beni culturali...

Astarita Mario
Il Pensiero 2019

Non disponibile

20,00 €
Il patrimonio culturale, storico, artistico, monumentale e documentale della Chiesa cattolica è una parte essenziale del patrimonio culturale spagnolo per la sua importanza, grandezza e diversità. Per questo motivo, lo Stato spagnolo ha sviluppato un legislazione completa che mira a proteggere, preservare e promuovere questo patrimonio. In cambio dell'aiuto ricevuto dallo Stato, alla Chiesa cattolica è stato concesso di godere di detto patrimonio, anche, da parte di tutti i cittadini spagnoli e non, rispettando però in ogni momento lo scopo religioso di questi beni.

Studi in tema di economia circolare

eum 2019

Non disponibile

13,00 €
L'espressione economia circolare è entrata da qualche tempo a far parte del linguaggio comune, dove molto spesso viene utilizzata quasi come uno slogan per alludere ad una tanto generale quanto imprecisata idea di sostenibilità ambientale. In realtà l'economia circolare è molto di più. Essa, infatti, rappresenta quel nuovo modello economico potenzialmente capace di consentire una «crescita intelligente, sostenibile e inclusiva». Di qui, dunque, l'opportunità di una riflessione accademica di taglio interdisciplinare che si preoccupi di analizzare il fenomeno dell'economia circolare e le sue molteplici implicazioni, offrendo al lettore delle chiavi di lettura utili a comprendere i termini e la portata reali della "rivoluzione culturale" in corso.