GIURISPRUDENZA E ARGOMENTI D'INTERESSE GENERALE

Filtri attivi

  • Categorie: Diritto societario, commerciale e della competizione

Diritto commerciale. Una conversazione

Costi Renzo
Il Mulino 2019

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
Negli ultimi decenni il diritto commerciale ha conosciuto cambiamenti enormi in presenza delle trasformazioni del mercato unico europeo e di fenomeni quali la globalizzazione, l'evoluzione tecnologica e l'innovazione finanziaria. Renzo Costi ha attraversato questa lunga e intensa fase del diritto commerciale, grazie a una ricchissima e diversificata attività scientifica e alla partecipazione diretta, in varie vesti, ad alcuni momenti che ne hanno segnato l'evoluzione.

Manuale breve di diritto...

Mangini Vito
CEDAM 2019

Disponibile in 3 giorni

17,00 €
Nei tre anni trascorsi dalla IV edizione di questo manuale alcune importanti novità legislative hanno interessato svariati settori della nostra disciplina. Nel diritto dei marchi, il marchio comunitario è divenuto marchio dell'Unione Europea grazie al reg. (UE) 2015/2424 e il diritto nazionale si prepara a recepire la direttiva 2015/2436; nel diritto d'autore, con l'attuazione della direttiva Barnier è cessato lo storico monopolio della SIAE mentre l'Europa è in procinto di approvare la nuova, controversa direttiva sul diritto d'autore nel mercato unico digitale; nel diritto brevettuale sta per concludersi il lungo e travagliato percorso verso il brevetto europeo con effetto unitario. Tutte queste novità legislative sono il frutto di un lavoro importante di armonizzazione delle legislazioni nazionali che fa di questa materia una delle chiavi di volta del mercato unico europeo. La nuova edizione mantiene l'impianto originario di manuale "breve" senza rinunciare a stimolare nel lettore il senso critico che esige una materia che, più di altre, raccoglie le sfide dell'innovazione.

Il valore dell'informazione nella...

Barbara Giovanni
Giappichelli 2019

Disponibile in libreria  
SOCIETA'

27,00 €
Il presente lavoro si propone di inquadrare le implicazioni, anche potenziali, derivanti dal sistema dei flussi informativi della S.p.A., così come regolamentato dalla riforma del 2003 che ha il merito di averne valorizzato l'importanza. Nel prendere atto di come l'informazione endosocietaria rientri a pieno titolo tra gli aspetti maggiormente qualificanti della corporate governance, lo scenario da ricostruire ed analizzare è complesso e articolato, posto che le società sono inserite in un contesto dinamico ed in continua evoluzione in cui confluiscono legislazione, codici di autoregolamentazione, procedimenti, authority, best practice ed ulteriori fattori condizionanti che, oltre a rappresentare elementi di discrimine ai fini della determinazione del livello di qualità della corporate governance, ne divengono essi stessi parte integrante. Il volume è dedicato, in particolare, all'organo amministrativo in cui come noto si concentra la competenza in materia di gestione dell'impresa, e con riferimento al quale il tema dell'informazione si presta ad essere esaminato ed interpretato anche in una prospettiva peculiare, che pone al centro della disamina le regole che governano la responsabilità degli amministratori.

La riforma del terzo settore

Di Diego Sebastiano
Maggioli Editore 2019

Disponibile in libreria  
NO PROFIT

44,00 €
Il volume, partendo dall'esame della normativa, analizza - in maniera sintetica e schematica, ma altrettanto esaustiva - le novità che la riforma propone in ciascun ambito di intervento, evidenziando le modifiche disciplinari e le conseguenze operative, anche grazie all'uso di tabelle riepilogative, grafici, esempi e tavole sinottiche.

Diritto dell'imprenditoria sociale....

Mazzullo Alessandro
Giappichelli-Linea Professionale 2019

Disponibile in libreria  
NO PROFIT

52,00 €
L'opera fornisce un esaustivo inquadramento d'insieme del c.d. Diritto dell'Imprenditoria sociale, sotto l'imprescindibile profilo multidisciplinare del diritto privato, amministrativo, tributario ed europeo. L'analisi si concentra, oltre che sui fondamenti teorici, sugli aspetti di disciplina delle imprese sociali, regolate dal recente d.lgs. n. 112 del 2017, ma anche di altre forme di imprenditorialità sociale come nel caso degli enti del Terzo Settore imprenditoriali, degli enti sportivi dilettantistici, delle onlus, delle banche etiche, delle fondazioni bancarie, degli enti imprenditoriali del libro I del codice civile, ecc. Ai confini dell'imprenditoria sociale, poi, sono esaminate anche altre forme di imprenditoria che presentano elementi di differenziazione e similitudine: le società benefit, le start up innovative a vocazione sociale, le imprese culturali e creative, le imprese di agricoltura sociale e, più in generale, la tematica della responsabilità sociale d'impresa e dell'impact investing. Il libro, aggiornato alla legge 11 febbraio 2019, n. 12, è un utile strumento rivolto non soltanto agli studiosi della materia ma anche agli operatori professionali che, a vario titolo, operano nel mondo dell'imprenditoria sociale, cercando di orientarsi tra le molteplici regole e forme giuridiche che il legislatore continua a produrre e disciplinare in tale ambito.

La liquidazione volontaria delle...

Dammacco Renato
Maggioli Editore 2019

Disponibile in 3 giorni

52,00 €
Il Manuale approfondisce le norme del Codice Civile attraverso gli orientamenti della dottrina e l'uso di tabelle di sintesi degli adempimenti civilistici, tenuto conto delle più recenti pronunce in tema di liquidazione. L'analisi fiscale verte soprattutto sulle problematiche connesse alle imposte dirette e indirette, risolte con il supporto della prassi ministeriale. Il volume dedica inoltre ampio spazio agli aspetti economico-patrimoniali delle operazioni liquidatorie ed alla loro rappresentazione nel bilancio di esercizio, fornendo numerosi esempi di scritture contabili. L'Opera è completata da uno Scadenzario, sia per le società di persone che di capitali, e dal Cd-Rom allegato, contenente un pratico Formulario personalizzabile, con esempi di atti, la principale normativa e prassi del settore e una corposa raccolta giurisprudenziale, consistente in: Massimario notarile, Massimario e sentenze con testo integrale della Corte di Cassazione, Ordinanze della Corte Costituzionale. Questa edizione è aggiornata Legge di bilancio 2019 e giurisprudenza 2018/2019.

La competitività nel concordato...

Aiello Marco
Giappichelli 2019

Disponibile in libreria  
PROCEDURE CONCORSUALI

40,00 €
La monografia verte sulla competitività nel concordato preventivo e, in particolare, sugli istituti delle proposte e delle offerte concorrenti, alla luce tanto della c.d. "miniriforma" del 2015 quanto del nuovo codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza. Muovendo dall'enucleazione degli interessi protetti e delle finalità della disciplina (migliorare il recovery ratio e incentivare il mercato dei distressed assets), vengono affrontati tutti i principali snodi problematici e interpretativi. Ci si sofferma, oltre che sugli (infondati) sospetti di incostituzionalità delle proposte concorrenti, sui profili della legittimazione, dell'oggetto dell'iniziativa del terzo (distinguendo tra proposte "acquisitive" e "modificative"), dell'esatto perimetro applicativo delle offerte concorrenti. Particolare attenzione è dedicata, oltre che agli aspetti procedurali (votazione, mezzi di impugnazione), ai rapporti tra le regole della competitività e gli interventi sul capitale, nonché, più in generale, le operazioni societarie straordinarie, senza tralasciare le interrelazioni con il concordato di gruppo e quello per assunzione.

Il diritto dei pagamenti tra...

Gimigliano Gabriella
Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
DIRITTO COMMERCIALE

18,00 €
Questo studio esamina la dialettica tra definitività del pagamento e negoziabilità del credito pecuniario, nel quadro dei cambiamenti che hanno interessato l'ordinamento per effetto del processo di costruzione di un mercato interno dei sistemi di pagamento. la forma della moneta-servizio e la finalità pro-competitiva, che contraddistingue il quadro giuridico di riferimento, hanno accentuato la componente "definitività", alimentando un circolo vizioso per il debitore-consumatore.

Imprenditore agricolo professionale...

De Stefanis Cinzia
Maggioli Editore 2019

Disponibile in libreria  
SOCIETA'

52,00 €
Il volume intende fare il punto ed analizzare il complesso delle attività produttive di reddito agrario - compresi agriturismo, vendita diretta e società agricole - esaminando gli aspetti civilistici, gli adempimenti amministrativi, la gestione pratica e la disciplina fiscale, che in questo settore è particolarmente intricata e spesso fonte di dubbi interpretativi. Un ricco formulario online, con oltre 50 schemi di atti e facsimile personalizzabili, è scaricabile seguendo le istruzioni riportate nel talloncino all'interno della copertina. Questa edizione - che tiene conto delle più recenti sentenze, circolari e risoluzioni - è aggiornata con le ultime novità normative e fiscali di settore, tra cui si evidenziano quelle previste dalla Legge di bilancio 2019 (Legge 30 dicembre 2018, n. 145): nuova disciplina della vendita diretta di prodotti agricoli e alimentari, proroga del bonus verde, nascita del Catasto frutticolo, piano straordinario per la promozione del Made in Italy, interventi di contrasto alla Xylella. Nuovi approfondimenti sono stati poi dedicati al "Testo Unico del vino", all'istituto del sovraindebitamento nelle imprese agricole, all'incentivo "Resto al Sud" e al Regolamento UE n. 848/2018 sulla produzione ed etichettatura dei prodotti biologici

Orientamenti per il terzo settore:...

Trimarchi Giuseppe A. M.
Key Editore 2019

Disponibile in libreria  
NO PROFIT

38,00 €
Di fronte ad un orizzonte così complesso, ulteriormente ampliato dall'evidente sua connessione con la riforma delle Imprese Sociali, i "primi passi" che la prassi è destinata a muovere sono evidentemente su di un terreno reso scivoloso dalle novità e dall'ampiezza del nuovo impianto normativo cui, però, si è inteso far fronte da un lato con la piena consapevolezza della parziarietà di un primo intervento, ma, al tempo stesso, con la precisa e radicata convinzione che uno sforzo orientativo andava immediatamente assunto non fosse altro che per contrastare i mille rivoli del forse e del se, così finalizzando le scelte interpretative al quadro complessivo dello scopo della riforma secondo un indirizzo unitario che tutti gli Autori di questo Volume hanno condiviso. Per questo si è scelto di dividere le principali questioni in dodici grandi aree (e quindi capitoli) nelle quali ciascuno dei professionisti eo accademici chiamato ad interpretare e rispondere su singoli aspetti che la nuova normativa impone, ha messo in evidenza i punti ritenuti più critici, con lo sforzo, il desiderio e la convinzione non certo di lasciare il lettore con una soluzione per ogni domanda, ma quanto meno con l'auspicio di aver contribuito a ridurne i dubbi ed a semplificarne la rilevanza problematica.

Le regole del turismo. Manuale...

De Stefani Federica
Hoepli 2018

Disponibile in libreria  
MARKETING TERRITORIALE

22,90 €
Questo libro è una vera e propria bussola per orientarsi nel complicato sistema normativo che ogni impresa turistica deve rispettare ma è anche una guida ai temi della comunicazione. Un manuale pratico che offre alle strutture ricettive una panoramica completa delle norme che disciplinano il settore turistico online e offline (come il Contratto di albergo) e uno strumento che offre soluzioni concrete ai problemi quotidiani. Che cosa pubblicare nel proprio sito? Come gestire un blog? Come coordinare i commenti? Come muoversi tra diritto di cronaca, diritto di critica e libertà di espressione? Come possono essere pubblicate le immagini dei clienti? Come devono essere trattati i loro dati? E ancora: i minorenni possono alloggiare in hotel da soli? Quali responsabilità ricadono in capo all'albergatore? Le regole del turismo, oltre a fornire una risposta a queste e altre domande, è anche un manuale di comunicazione sui social media e spiega tutto quello che serve a un imprenditore turistico per organizzare un marketing integrato su Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest e LinkedIn, e per creare una community di clienti affezionati.

Concorrenza, trasparenza e...

Colavitti Giuseppe
Cacucci 2018

Disponibile in libreria  
DIRITTO COMMERCIALE

30,00 €
Recenti dinamiche della regolazione dei mercati segnalano una tendenza dell'ordinamento a ripristinare forme di governo pubblico dell'economia che sembravano definitivamente superate, e che restituiscono allo Stato strumenti di intervento particolarmente incisivi, affidati non più all'Esecutivo ma ad alcune Autorità amministrative indipendenti. Nel settore dei contratti pubblici e della trasparenza, le norme vigenti e gli indirizzi applicativi seguiti dall'ANAC realizzano una dilatazione del comparto pubblico sia in senso soggettivo, sia in senso oggettivo. Per altri versi, la disciplina della concorrenza modella la regolazione di taluni settori di mercato secondo "un approccio sostanzialmente statocentrico". Ne hanno fatto le spese le autonomie regionali, e più di recente le autonomie sociali: l'esercizio dei penetranti poteri sanzionatori dell'AGCM presenta connotati conformativi della regolazione dei servizi professionali in grado di comprimere fortemente l'autonomia deontologica delle categorie professionali. Altre forme e momenti di compressione delle autonomie possono essere osservati nel processo di riordino delle Camere di commercio, autonomie funzionali sacrificate alle esigenze di contenimento della finanza pubblica, e nella pur improrogabile riforma delle banche popolari, dove singolari poteri di regolazione "in deroga alla legge" sono espressamente attribuiti alla Banca d'Italia. Altri casi consentono di rilevare come, nel quadro di un dibattuto pubblico superficiale, la crisi economica divenga, accanto alla trasparenza ed alla concorrenza, ulteriore fattore di legittimazione delle politiche di regolazione; anche a costo di condurre a soluzioni incoerenti rispetto alla necessità di garantire la libertà di iniziativa economica e l'autonomia delle imprese attraverso la tutela dell'affidamento in un quadro di regole chiaro e tendenzialmente stabile.

Tutela del marchio e competitività...

Micara Anna G.
Giappichelli 2018

Disponibile in 3 giorni

40,00 €
"In tale contesto, appare opportuno indagare se, a fronte dell'ampliamento della tutela nell'ordinamento dell'Unione europea, il marchio continui a rappresentare un elemento essenziale del sistema di concorrenza non falsato o se, viceversa, la tutela del medesimo incida negativamente su siffatto sistema e sia perciò necessario stabilire adeguate salvaguardie a garanzia del medesimo. Concedere ai titolari una maggiore tutela sulla base delle loro esigenze commerciali e della cruciale importanza del valore del marchio può essere auspicabile per promuovere la competitività delle imprese europee e favorire l'innovazione e la crescita economica; è necessario che le imprese siano protette in ambiti completamente nuovi, come i servizi di posizionamento attraverso i quali esse si pubblicano su internet. Allo stesso tempo, il fatto il marchio mantenga il proprio ruolo pro-concorrenziale è altrettanto fondamentale per la competitività dell'Unione. A tale scopo, oltre all'esame della normativa rilevante e della giurisprudenza sui nuovi modelli commerciali, è necessario approfondire l'impatto sul diritto di marchio delle norme in materia di concorrenza, in particolare quelle che regolano l'abuso di posizione dominante e le concentrazioni." (dall'introduzione)

Studi sull'abuso di dipendenza...

Barba Angelo
CEDAM 2018

Disponibile in libreria  
CONTRATTI

19,00 €
L'abuso di dipendenza economica è un concetto giuridico assai complesso; conteso, sin dalle origini, tra letture inclini a ricondurre il divieto ed i suoi presidi alla disciplina del contratto e ricostruzioni impegnate nella sistemazione della regola all'interno della disciplina della concorrenza; e destinato, per altro, a subire le insidiose e stimolanti suggestioni dell'abuso del diritto. L'evoluzione del sistema positivo conferma l'idea che la clausola generale garantisca una condizione di efficienza normativa del mercato, proteggendo l'effettività dell'autodeterminazione economica individuale.

Il diritto della moda

Maietta Angelo
Giappichelli 2018

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Il volume si occupa di analizzare le specificità di un settore dell'economia che occupa una fetta importante del mercato; in particolare si è cercato di approfondire gli aspetti normativi che regolano il "settore moda" con gli opportuni approfondimenti anche giurisprudenziali che l'indagine impone. Discutere di diritto della moda non è, pertanto, un mero esercizio semantico ma una riflessione su temi molto attenzionati, come ad esempio il Made in Italy, che stanno diventando materia di studio anche nelle università italiane. È evidente che l'indagine si colloca in una prospettiva anche de iure condendo vista la evoluzione della materia ma, al contempo, si è cercato di fornire un inquadramento sistematico che tracci un binario su cui sviluppare riflessioni approfondite con l'ambizione di rendere il volume una guida utile allo studente, all'addetto ai lavori ed al giurista che approcci i temi trattati. L'approfondimento privilegia una esposizione discorsiva senza tuttavia abdicare al rigore scientifico che deve caratterizzare l'analisi del giurista.

Pratiche commerciali scorrette e...

Labella Enrico
Giappichelli 2018

Disponibile in 3 giorni

24,00 €
Il volume costituisce un tentativo di ordine delle diverse opinioni espresse sul tema delle pratiche commerciali scorrette e dei problemi applicativi riscontrati in questi oltre dieci anni di vigenza della relativa normativa. L'importanza della disciplina delle pratiche commerciali scorrette si coglie soprattutto in relazione alla disciplina antitrust: esse rappresentano due facce di un'unica medaglia. Entrambe costituiscono e completano, infatti, la normativa di regolazione del mercato ed entrambe concorrono a costruire quelle condizioni economiche tese alla concorrenza perfetta. Un professionista che adotta tecniche di commercializzazione corrette, che non ingenerano distorsioni nella scelta economica dei consumatori, concorre alla realizzazione di un mercato concorrenziale e quindi al raggiungimento di livelli di benessere più elevati per tutti. La protezione del consumatore (o della microimpresa) costituisce, dunque, il mezzo per raggiungere lo scopo di regolazione del mercato e in ciò rileva secondariamente, ma senza dimenticanze, il destino dei negozi conclusi a valle di una pratica commerciale scorretta. Se è vero che la normativa in discorso è una disciplina dell'attività e non dell'atto, è altrettanto vero che il negozio costituisce lo strumento tramite il quale il consumatore o la microimpresa concretizzano quelle scelte economiche che il legislatore europeo cerca di mantenere il più possibile libere da condizionamenti eccessivi da parte dei professionisti. Merita attenzione, quindi, il destino del negozio concluso a valle di una pratica commerciale scorretta - senza giungere a determinare un'applicazione generalizzata delle fattispecie invalidatorie - per individuare una dimensione ulteriore di tutela degli operatori economici.

Rimedi per la violazione delle...

Merola Massimo
Giappichelli 2018

Disponibile in 3 giorni

58,00 €
Il sistema dei rimedi per la violazione delle norme del TFUE (Trattato sul funzionamento dell'Unione europea) in materia di aiuti di Stato alle imprese è certamente singolare. Senza ricorrere a sanzioni nel senso proprio del termine, esso si propone di eliminare la distorsione di concorrenza causata dall'intervento pubblico e di scoraggiare future violazioni, svolgendo quindi anche una funzione, lato sensu, di prevenzione. Un sistema efficace di rimedi è essenziale per indirizzare le risorse statali verso obiettivi d'interesse comune, contribuendo alla migliore allocazione delle scarse risorse disponibili e al controllo della spesa pubblica, in linea con gli obiettivi della modernizzazione. Su questo sfondo, l'autore ha voluto esaminare se gli strumenti esistenti siano adeguati ai tempi, visto il notevole sviluppo che la materia degli aiuti ha conosciuto dall'inizio della costruzione europea ad oggi e, in modo particolarmente marcato, negli ultimi vent'anni. Il sistema dei rimedi non ha subito invece modifiche in occasione degli interventi di modernizzazione che si sono succeduti in questo periodo. Lo studio intrapreso per rispondere a tale interrogativo è sfociato nel presente volume, che è diviso in tre parti. Nella prima parte, si esamina il diritto positivo (compreso il soft law), come interpretato dai giudici dell'Unione, mettendo in rilievo carenze ed esigenze di riforma. Nella seconda parte si stabilisce un nesso tra tali esigenze e il processo di modernizzazione della disciplina degli aiuti di Stato. Nella terza parte, si prefigurano alcuni scenari di riforma, coerenti con i risultati dell'indagine ed attenti alle esigenze pratiche e metodologiche riscontrate. Lo scopo è dunque non solo di spiegare il funzionamento del sistema dei rimedi e i suoi punti critici ma anche d'incoraggiare la Commissione europea a proporre una riforma che ricomponga e sviluppi, con spirito sistematico, le regole e i criteri che si sono andati sviluppando nella prassi e nella giurisprudenza.

Massime notarili in materia societaria

Consiglio Notarile di Milano
Ipsoa 2018

Disponibile in libreria  
SOCIETA'

75,00 €
La sesta edizione del volume raccoglie tutte le massime elaborate sino ad oggi dalla Commissione per i principi uniformi in tema di società del Consiglio Notarile di Milano, a partire dalla sua istituzione avvenuta il 21 novembre 2000, in concomitanza con la riforma dell'omologazione degli atti societari. Ciascun orientamento interpretativo della Commissione milanese è corredato da un'analitica motivazione, nonché, a decorrere dal 2011, da una nota bibliografica contenente i principali riferimenti dottrinali e giurisprudenziali relativi alla questione esaminata. L'attività di «massimazione» notarile riveste sempre più un ruolo rilevante nella prassi societaria, non limitandosi a incentivare comportamenti uniformi nel controllo omologatorio da parte dei notai, bensì apportando anche un importante contributo all'interpretazione del diritto societario vivente, che non di rado trova riflesso sia nella dottrina sia nella giurisprudenza. A partire da questa edizione, inoltre, è stata aggiunta una sezione dedicata agli orientamenti del Registro Imprese, nella quale sono raccolte le massime elaborate dall'Osservatorio sulla riforma del diritto societario, costituito congiuntamente dal Comitato regionale notarile lombardo e dagli Uffici del Registro delle Imprese della Lombardia.

L'impresa e le società, la tutela...

Gallo Paolo
Giappichelli 2018

Disponibile in 3 giorni

65,00 €
"L'impresa e le società, la tutela dei diritti, la prescrizione" è l'ottavo volume del "Trattato di diritto civile" di Paolo Gallo. Si tratta di un'opera che condensa i risultati di oltre un trentennio di studi e considerazioni dedicate ai temi più svariati del diritto civile. Il libro "L'impresa e le società, la tutela dei diritti, la prescrizione", costituisce un vero e proprio Trattato di diritto civile, rivolto in particolare ai professionisti, avvocati, magistrati e notai, nonché agli studenti di diritto civile o impegnati nella preparazione degli esami post universitari. Si tratta di un'opera completa e soprattutto aggiornata, con riferimento alle più recenti tematiche in materia di diritto societario, tutela dei diritti, prescrizione e decadenza; si pensi in particolare alle società unipersonali, ai patrimoni separati, al pegno rotativo, al patto commissorio e marciano, alla revocatoria breve, nonché alle più recenti tendenze evolutive in materia di prescrizione e decadenza, anche in una prospettiva europea.

Le crisi d'impresa in un'economia...

Terranova Giuseppe
Giappichelli 2018

Disponibile in 3 giorni

17,00 €
Il volume cerca di cogliere il senso delle riforme (soprattutto il Codice della crisi e dell'insolvenza elaborato dalla Seconda Commissione Rordorf) che stanno mutando il volto del diritto concorsuale. Il problema di fondo è costituito dal progressivo ridimensionamento del ruolo della responsabilità patrimoniale e della par condicio creditorum: invece di confidare su meccanismi liquidatori, si cerca d'intervenire d'anticipo sulla gestione dell'impresa; invece di puntare sulla vendita coattiva dei beni del debitore, si cerca di salvare il complesso aziendale, riequilibrandone i conti attraverso una riduzione del passivo, effettuata talvolta anche a prescindere dal consenso dei creditori. Questa diversità d'approccio può far dubitare che i crediti possano essere ancora annoverati tra i diritti soggettivi. Al riguardo, si deve essere consapevoli del fatto che gli accennati mutamenti, rispetto al vecchio diritto fallimentare, non sono casuali, ma dipendono dal passaggio da economie di tipo mercantile o industriale, come quelle tenute presenti dal vecchio Codice di commercio e dal legislatore del 1942, a un'economia prevalentemente finanziaria, come quella in cui viviamo. Ciò posto, però, si deve evitare con cura che i nuovi istituti - pur necessari per mettere l'ordinamento al passo con i tempi - acquistino caratteristiche illiberali, che farebbero perdere molti punti in termini di civiltà giuridica. A questo fine, le novità contenute nel predetto articolato Rordorf vengono sottoposte a un esame critico assai penetrante, ma mai malevolo.

Diritto del turismo

Grisi Giuseppe
Giappichelli 2018

Disponibile in libreria  
MARKETING TERRITORIALE

35,00 €
Il turismo è indispensabile e di vitale importanza per l'individuo e per la società, e, nel contempo, forza potente al servizio della pace, dell'amicizia e della comprensione fra i popoli. È, inoltre, un volano per l'economia, soprattutto per l'Italia, che può contare su un patrimonio storico, artistico, archeologico, architettonico e paesaggistico di pregio e bellezza incomparabili. Premessa l'esigenza di promuovere e valorizzare il turismo responsabile, sostenibile e accessibile a tutti, il volume tratta del diritto del turismo nei suoi profili più significativi, illustrando dapprima il panorama delle fonti normative, per poi analizzare l'impresa turistica in costante connessione con il piano, policromo e complesso, delle principali attività aventi concretamente a che fare col turismo. Il turista è, per molti versi, un consumatore che utilizza lo strumento del contratto per conseguire prestazioni lato sensu turistiche e il libro dedica attenzione a questa dimensione evidenziando l'impulso decisivo dato dal diritto europeo alla creazione di schemi contrattuali. Il volume, didatticamente impostato per rispondere alle esigenze di studenti universitari di corsi giuridici, si chiude con un'appendice di documentazione.

Società. Con aggiornamento online....

Ipsoa 2018

Disponibile in libreria  
SOCIETA'

119,00 €
Il volume analizza le tematiche inerenti la costituzione, il funzionamento, lo scioglimento e la liquidazione delle società. Il testo è aggiornato con i più recenti arresti giurisprudenziali in materia di società di capitali e di società di persone, con la disciplina in tema di start-up e PMI Innovative e con la nuova normativa sul bilancio d'esercizio delle imprese. Completano l'opera le sezioni dedicate alle operazioni straordinarie e al tema della direzione e coordinamento.

Diritto privato dell'economia

Marinelli Fabrizio
Giappichelli 2018

Disponibile in 3 giorni

28,00 €
Il libro raccoglie le lezioni svolte dall'Autore nell'ambito del corso di istituzioni di diritto privato nel Dipartimento di Economia dell'Università dell'Aquila e nella Facoltà di Scienze politiche dell'Università di Teramo. La stesura, volutamente didattica oltre che provvisoria, evidenzia i profili patrimoniali del diritto privato e si rivolge pertanto agli studenti dei corsi di laurea caratterizzati in senso economico.

Principio capitalistico. Quo vadis?

Briolini F.
Giappichelli 2017

Disponibile in 3 giorni

49,00 €
Il Volume dal titolo "Principio capitalistico. Quo vadis?" contiene contributi di alcuni dei più importanti giuscommercialisti italiani, dedicati alle recenti tendenze evolutive delle norme che ruotano intorno all'istituto del capitale sociale e al principio capitalistico. Il titolo del Volume Principio capitalistico. Quo vadis? evoca la tendenza, in atto negli ultimi anni a livello legislativo, ad un indebolimento del classico principio del diritto delle società di capitali che impone l'attribuzione dei diritti sociali (per es., il diritto di voto) su rigorosa base capitalistica. Il Volume si rivolge prioritariamente agli studiosi della materia del Diritto commerciale e societario, nonché a coloro che per ragioni professionali affrontano quotidianamente questioni connesse ai temi ivi trattati.

La gestione delle società...

Lacchini M.
Giappichelli 2017

Disponibile in 3 giorni

40,00 €
Il volume è aggiornato con i pareri resi dalla Commissione Bilancio della Camera dei Deputati e dalla Commissione Affari Costituzionali del Senato in data 2 maggio 2017 sullo Schema di decreto correttivo.

Compendio di diritto industriale

Lucci A.
Edizioni Giuridiche Simone 2017

Disponibile in libreria  
DIRITTO COMMERCIALE

22,00 €
Il volume, giunto alla X edizione, offre una panoramica degli istituti tipici della proprietà industriale che oggi rappresentano per tutte le tipologie di imprese un importante asset aziendale da coltivare e tutelare. Dopo una parte introduttiva sull'evoluzione del diritto industriale viene esaminata la disciplina della concorrenza, per poi passare all'esame approfondito di tutti i diritti di proprietà industriale, con un costante confronto tra la normativa contenuta nel Codice della proprietà industriale e quella europea, concludendo con l'analisi della disciplina antitrust europea e nazionale, così come modificata dalla L. 3/2017. Si analizza, inoltre, la disciplina del marchio europeo, che ha sostituito il marchio comunitario e, nel diritto brevettuale, quella del brevetto europeo ad effetto unitario. Non mancano costanti riferimenti alla dottrina più accreditata e alla più recente giurisprudenza. Il testo si rivolge a studenti universitari, a partecipanti a master o scuole di specializzazione, ai professionisti, agli operatori del settore e, in generale, a quanti necessitano di uno strumento di agile consultazione per tenersi aggiornati sulle principali novità e sulle tematiche di maggior rilievo attinenti a questa materia in continua evoluzione.

Norme, regole e prassi...

Quattrociocchi B.
Giappichelli 2017

Disponibile in 3 giorni

35,00 €
"L'illegalità incide pesantemente sulla crescita economica del nostro Paese, condiziona le attività delle imprese, la crescita del capitale umano, la competizione internazionale del sistema economico in generale. Oggi la lotta alla criminalità economica si sviluppa in un contesto di maggiore consapevolezza della diffusione e della gravità del fenomeno. Da tempo si è infatti cominciato a dubitare della possibilità di convivere con la mafia, ma soltanto adesso si comincia a dubitare della possibilità di convivere con la corruzione e la criminalità economica (evasione fiscale, lavoro in nero, bancarotta). Queste ultime insieme alla mafia sono tre facce della stessa realtà, sono stretta-mente connesse tra loro e sviluppano una forte energia sinergica, sono un triangolo in cui si è perso il senso della legalità e dei valori fondamentali, necessari la convivenza e la coesione sociale. Tuttavia mentre rispetto alla mafia si è registrata una fortissima reazione da parte della collettività e da parte del legislatore, diversa è la situazione sul fronte della corruzione e della criminalità economica soprattutto per ciò che concerne la percezione della "dannosità" del fenomeno. La tematica del riciclaggio e dell'autoriciclaggio, come è facile dedurre, è un tema economico e giuridico: due temi che il volume curato da Bernardino Quattrociocchi, sono ben rappresentati e sviluppati quasi fossero un'endiadi dello stesso tema. Il volume raccoglie le migliori lezioni del corso di alta formazione promosso dall'Università La Sapienza e dal Comando Generale del Corpo della Guardia di Finanza. Il volume non vuole essere un mero esercizio accademico o un testo da inserire nella biblioteca in uno spazio vuoto, quanto un manuale scientifico e divulgativo delle migliori prassi in tema di lotta al riciclaggio ed all'autoriciclaggio." (Dalla presentazione di Lucia Aielli, Magistrato-Consigliere della Corte di Cassazione).

Diritto commerciale. Vol. 1:...

Cian M.
Giappichelli 2017

Disponibile in libreria  
DIRITTO COMMERCIALE

32,00 €
"L'opera esce, in questa sua seconda edizione (la terza, se si considera la ristampa aggiornata edita nel 2014), profondamente rinnovata nella struttura. Essa si sviluppa infatti ora in quattro volumi, essendosi articolato in una coppia di tomi distinti ciascuno dei due volumi dell'edizione originaria: al libro dedicato al diritto dell'impresa fa seguito quello, adesso autonomo, concernente il diritto della crisi d'impresa; al volume di diritto delle società se ne accompagnerà infine un quarto, sui temi del diritto del sistema finanziario. Questa articolazione ha consentito di approfondire adeguatamente quelle parti (il diritto industriale, ora arricchito da un nuovo capitolo in tema di invenzioni, disegni e modelli e dal robusto ampliamento del capo dedicato alla contrattazione d'impresa; e poi il diritto della crisi, quello dei sistemi finanziari) che, nella precedente edizione, per necessità di cose si erano dovute presentare in forma sintetica. Ha permesso altresì di dare ancora maggiore completezza di esposizione e di richiami alle Sezioni (componenti il diritto dell'impresa e delle società) cui già si era riservato ampio spazio sin dall'origine, con ciò perseguendo ulteriormente l'obiettivo che aveva animato curatore e autori nel dare vita all'opera. Sin dal suo concepimento, infatti, essa ha avuto l'ambizione di offrire, sia pure nelle forme brevi di una trattazione in pochi volumi, una presentazione quanto più possibile esaustiva della materia del diritto commerciale in tutti gli ambiti che gli appartengono. Ancor più di prima, dunque, l'opera si rivolge oggi non solo allo studente universitario (che potrà trovarvi tanto una prima illustrazione ragionata dei principi fondamentali della materia, quanto una esposizione curata dei suoi profili di dettaglio e problematici), ma anche allo studioso e al professionista che vogliano orientarsi e raccogliere indicazioni sintetiche, ma già complete, su uno specifico tema di ricerca; e in questa direzione si è curato non solo l'aggiornamento, ma anche l'arricchimento dei riferimenti bibliografici e giurisprudenziali, con una nuova, particolare attenzione agli orientamenti notarili, che tanta importanza vanno acquisendo nella formazione del diritto vivente e nel dibattito dottrinale. Si sono invece mantenuti e, semmai, affinati l'impianto generale del testo e le tecniche espositive, per la presentazione dei quali dunque rinvio alla prefazione alla prima edizione, che viene pubblicata nelle pagine che seguono. Debbo qui solo ribadire che l'opera, pur essendo il frutto dell'impegno, appassionato e attento, di autori diversi, è il risultato di un costante confronto tra i medesimi, sul piano dei contenuti, ed esprime un pensiero integralmente condiviso, su quello degli obiettivi che la animano." (Dalla Premessa)

Diritto commerciale. Vol. 3:...

Cian M.
Giappichelli 2017

Disponibile in libreria  
DIRITTO COMMERCIALE

69,00 €
"L'opera esce, in questa sua seconda edizione (la terza, se si considera la ristampa aggiornata edita nel 2014), profondamente rinnovata nella struttura. Essa si sviluppa infatti ora in quattro volumi, essendosi articolato in una coppia di tomi distinti ciascuno dei due volumi dell'edizione originaria: al libro dedicato al diritto dell'impresa fa seguito quello, adesso autonomo, concernente il diritto della crisi d'impresa; al volume di diritto delle società se ne accompagnerà infine un quarto, sui temi del diritto del sistema finanziario. Questa articolazione ha consentito di approfondire adeguatamente quelle parti (il diritto industriale, ora arricchito da un nuovo capitolo in tema di invenzioni, disegni e modelli e dal robusto ampliamento del capo dedicato alla contrattazione d'impresa; e poi il diritto della crisi, quello dei sistemi finanziari) che, nella precedente edizione, per necessità di cose si erano dovute presentare in forma sintetica. Ha permesso altresì di dare ancora maggiore completezza di esposizione e di richiami alle Sezioni (componenti il diritto dell'impresa e delle società) cui già si era riservato ampio spazio sin dall'origine, con ciò perseguendo ulteriormente l'obiettivo che aveva animato curatore e autori nel dare vita all'opera. Sin dal suo concepimento, infatti, essa ha avuto l'ambizione di offrire, sia pure nelle forme brevi di una trattazione in pochi volumi, una presentazione quanto più possibile esaustiva della materia del diritto commerciale in tutti gli ambiti che gli appartengono. Ancor più di prima, dunque, l'opera si rivolge oggi non solo allo studente universitario (che potrà trovarvi tanto una prima illustrazione ragionata dei principi fondamentali della materia, quanto una esposizione curata dei suoi profili di dettaglio e problematici), ma anche allo studioso e al professionista che vogliano orientarsi e raccogliere indicazioni sintetiche, ma già complete, su uno specifico tema di ricerca; e in questa direzione si è curato non solo l'aggiornamento, ma anche l'arricchimento dei riferimenti bibliografici e giurisprudenziali, con una nuova, particolare attenzione agli orientamenti notarili, che tanta importanza vanno acquisendo nella formazione del diritto vivente e nel dibattito dottrinale. Si sono invece mantenuti e, semmai, affinati l'impianto generale del testo e le tecniche espositive, per la presentazione dei quali dunque rinvio alla prefazione alla prima edizione, che viene pubblicata nelle pagine che seguono. Debbo qui solo ribadire che l'opera, pur essendo il frutto dell'impegno, appassionato e attento, di autori diversi, è il risultato di un costante confronto tra i medesimi, sul piano dei contenuti, ed esprime un pensiero integralmente condiviso, su quello degli obiettivi che la animano." (Dalla Premessa)

Manuale di diritto del turismo

Giappichelli 2017

Disponibile in 3 giorni

39,00 €
"È questa la sesta edizione del Manuale di diritto del turismo, fondato nel secolo scorso da un gruppo di studiosi (la prima edizione è del 1999!), che venivano scoprendo e delineando quello che sarebbe diventato - lo diciamo con orgoglio - il diritto del turismo. Scorrere la struttura delle cinque edizioni che l'hanno preceduta e paragonarla con l'impianto di questa nuova edizione, completamente rinnovata, significa quasi ripercorrere l'evoluzione della materia attraverso il contributo degli autori che vi hanno partecipato. Nella prima e nelle successive due edizioni (2003 e 2006) si era seguito l'impianto classico: fonti, attività, soggetti, contratti. Si trattava di dare forma organica ad un insieme disordinato e frammentato di norme, istituti, regole e strutture. Il Manuale ha avuto il merito di concretizzare il definitivo passaggio dalla «legislazione del turismo» al 'diritto del turismo'." (Dalla Presentazione)

L'amministrazione della società per...

Visentini Gustavo
Dike Giuridica Editrice 2016

Disponibile in libreria  
SOCIETA'

45,00 €
Il volume, primo di una collana rivolta ad avvocati, magistrati, notai e operatori che quotidianamente si confrontano con la legislazione che regola le società e l'impresa, offre un'accurata analisi della governance societaria. A tal fine ciascuna opera esamina ogni questione ponendo armonicamente in dialogo la rigorosa declinazione delle coordinate teoriche con l'analitica esplorazione delle applicazioni pretorie. Ciascuna regola, pertanto, è esaminata alla luce dell'interpretazione offerta dalla giurisprudenza, soprattutto di legittimità, e delle migliori e più funzionali riflessioni dottrinali, che consentono, altresì, di cogliere la ratio di ciascun istituto. Ciò permette di conseguire non solo un quadro completo della portata delle norme, ma anche di ottenere le risposte alle domande più frequenti che affannano la vita quotidiana di professionisti e studiosi di un settore tanto complesso, segnato da continui cambiamenti normativi e giurisprudenziali.

La crisi del soggetto non fallibile

Pisani Massamormile A.
Giappichelli 2016

Disponibile in 5 giorni

21,00 €
In un'epoca di crisi arcigna, che tuttora si trascina non senza conseguenze per le economie del pianeta, accumulare un eccessivo carico di debiti è fenomeno non più circoscritto a soli imprenditori commerciali con un certo volume di affari, ma riscontrabile sempre più spesso anche in cittadini qualunque, professionisti, consumatori e imprese piccole: in tutti quei soggetti, insomma, che non sono assoggettabili al fallimento. La legge offre loro tre strumenti eterogenei (ciascuno con le sue regole complesse) per superare la crisi da sovraindebitamento e ripartire da zero. Come sempre accade alle novelle leggi, la disciplina recata dalla legge n. 3/2012 non è immune da problemi interpretativi di vertice e applicativi a valle. Il libro si propone di trattare in chiave critica l'accordo, il piano del consumatore, la liquidazione e l'esdebitazione (con tutte le connesse tematiche di natura sostanziale e processuale), munendo il Lettore che intendesse esplorare i meandri della nuova legge di un sottile filo di Arianna per tentare di uscire dalla crisi da sovraindebitamento.

Governo societario, azioni a voto...

Tombari U.
Giappichelli 2016

Disponibile in 5 giorni

22,00 €
Il principio di proporzionalità tra "potere di gestione" e "rischio di impresa" nella S.p.a. è stato posto in forte discussione dal legislatore italiano già con la riforma del 2003 e potrebbe essere arrivato oggi al definitive tramonto. Il "decreto competitività" (d.l. 24 giugno 2014, n. 91 convertito dalla legge 11 agosto 2014, n. 116) ha introdotto nel nostro ordinamento la maggiorazione del voto (art. 127-quinquies TUF) e le azioni con voto plurimo (artt. 2351 c.c. e 127-sexies TUF), che rappresentano novità assai rilevanti per le potenzialità applicative con riferimento alle società per azioni quotate e non quotate, nonché per il profondo impatto sistematico. Nei principali Paesi avanzati, del resto, sono stati già introdotti da tempo strumenti che consentono significative deviazioni dal principio "un'azione-un voto". Nel quadro della globalizzazione dei mercati e della sempre più spinta concorrenza tra ordinamenti, si sceglie, dunque, di avvicinare ulteriormente il diritto societario italiano alle legislazioni degli altri Paesi a capitalismo avanzato. L'intervento del legislatore in materia ha attirato l'attenzione del mondo giuridico ed economico, che ha espresso al riguardo opinioni contrastanti. Se da un lato le novità vengono lette come un'opportunità di modernizzazione e di crescita, dall'altro non mancano critiche legate alla circostanza che alle "nuove" regole si potrebbe ricorrere quali strumenti per attribuire poteri di controllo eccessivi.

L'autonomia del diritto...

Terranova Giuseppe
Giappichelli 2016

Disponibile in 3 giorni

26,00 €
Il volume raccoglie alcuni scritti di diritto concorsuale, ai quali si aggiunge, a mo' di premessa metodologica, un lavoro su "I principi e il diritto commerciale", volto a individuare le ragioni e i limiti dell'autonomia dei diversi settori del diritto privato. Da questo specifico angolo visuale emerge con chiarezza che il diritto fallimentare non è altro che una parte cospicua - del diritto delle obbligazioni commerciali. Con ciò, non si vuol negare la preminenza (soprattutto sul piano descrittivo) del profilo processuale, ma si desidera segnalare che il rapporto obbligatorio non può prescindere dalle forme di tutela apprestate in sua difesa; e che proprio tali forme di tutela modificano la "forza" del vincolo giuridico, incidendo persino sul valore di scambio dei crediti immessi sul mercato (ricchezza assente contro moneta). Su queste basi, si mettono in evidenza soprattutto due cose: in primo luogo, che la disciplina del concorso esecutivo e dei mezzi d'integrazione della responsabilità patrimoniale non può fare a meno di rispecchiare le peculiarità dei rapporti tutelati, come dimostrano i due saggi in materia di conto corrente (un rapporto in senso lato "rotativo") e di obbligazioni solidali; in secondo luogo, che il fattore "tempo" è essenziale ai fini della funzionalità del sistema economico, e che i recenti progetti di riforma non ne tengono conto in misura adeguata o, forse meglio sarebbe dire, non ne tengono conto nel modo "giusto".

Diritto privato degli istituti...

Cuonzo Renzo
Giappichelli 2016

Disponibile in 3 giorni

35,00 €
La monografia Diritto privato degli istituti preconcorsuali è improntata a un aggiornato quadro sistematico e disciplinare degli istituti legalmente tipizzati di composizione negoziale delle crisi reversibili di impresa: i piani attestati di risanamento, gli accordi di ristrutturazione dei debiti e le convenzioni di moratoria, queste ultime introdotte dal legislatore nel 2015. La trattazione si sofferma, dapprima, sulla natura giuridica, sulle finalità e sulla tipologia strutturale di detti istituti, all'uopo evidenziando come essi, a differenza delle procedure concorsuali, mirino primariamente alla tutela della continuità aziendale, e solo in via riflessa a quella del ceto creditorio, sotto il profilo della prevenzione dell'insolvenza dell'impresa debitrice. Quindi, dopo aver scrutinato la disciplina positiva e individuato i relativi profili di criticità, lo studio si focalizza sugli aspetti maggiormente problematici dei contratti sulla crisi d'impresa, e in particolare: sulla fase di esecuzione; sulla configurabilità, a carico dei soggetti coinvolti, di taluni illeciti, civili e penali; sulla situazione dei creditori estranei agli accordi stessi; sulle responsabilità civili e penali dell'esperto attestatore. Vi è altresì, nel volume "Diritto privato degli istituti preconcorsuali", un cenno prospettico alla proposta di Direttiva UE del Parlamento Europeo e del Consiglio (COM (2016) 723 final del 22 novembre 2016), la cui Sezione II (artt. 4-18) va decisamente in controtendenza rispetto agli artt. 2 e 5 del legislatore delegante italiano in tema di riforma del diritto delle crisi d'impresa (d.d.l. n. 3671-bis-A, che il 3 febbraio 2017 è approdata in Senato, dove ha preso il n. 2681).

Società pubbliche. Insolvenza e...

Astegiano Giancarlo
Ipsoa 2015

Disponibile in 5 giorni

55,00 €
Colmando una lacuna nel panorama editoriale viene proposta un'approfondita analisi sulle società partecipate pubbliche partendo da due aspetti, strettamente correlati, che interessano molte società ed Enti territoriali, e che aiutano a evidenziare il contesto nel quale verranno attuati i prossimi provvedimenti di razionalizzazione delle partecipazioni pubbliche: i rapporti finanziari fra Ente pubblico e organismo partecipato, anche in relazione all'insolvenza di quest'ultimo, e le responsabilità degli amministratori delle società pubbliche e degli amministratori e dirigenti degli Enti territoriali, questione che ha visto un lungo dibattito giurisprudenziale che sembra essere arrivato alla prima importante conclusione, distinguendo fra responsabilità inerenti alla gestione delle società in house, riconducibili alle responsabilità pubbliche, e quelle inerenti alle altre società, disciplinate dalle regole del Codice civile.

La tutela dell'aspetto del prodotto...

Bosshard Mark
Giappichelli 2015

Disponibile in 5 giorni

20,00 €
Lo scritto non si propone di analizzare in dettaglio tutti gli aspetti dei diversi tipi di diritto esclusivo o di fattispecie illecita che, nell'ordinamento comunitario e nazionale, possono essere utilizzati per proteggere l'aspetto del prodotto industriale od artigianale - ovvero dell'opera d'arte seriale - contro l'imitazione o la riproduzione non autorizzata1. Quest'opera si limita infatti ad individuare - per ciascuno di quegli istituti - gli aspetti essenziali, vale a dire quelli che consentono di definirne la ratio, e che, proprio per questa ragione, risultano più utili per tentare una ricostruzione - che sia, da un lato, coerente con la littera legis ma anche, dall'altro lato, sistematicamente accettabile - di quello che potremmo definire come il "meta-istituto giuridico" rappresentato dalla protezione dell'aspetto del prodotto industriale contro l'imitazione. Lo scopo dell'opera non è dunque quello di fornire una esaustiva disamina dei singoli istituti che concorrono a definire tale protezione, ma semmai quello di richiamare l'attenzione del lettore sul fatto che tutti questi istituti non possono essere studiati o trattati in modo indipendente tra loro, senza che per ragioni che attengono all'impatto concorrenziale dei diritti esclusivi ed alla connessa esigenza di limitazione di tale impatto e, in definitiva, di caduta in pubblico dominio della forma che esprime valori di mercato o di altro genere - ci si ponga il problema di un loro coordinamento sistematico.

Codice penale d'impresa. Commento...

Lanzi Alessio
Dike Giuridica Editrice 2015

Disponibile in 5 giorni

70,00 €
Il Commentario costituisce uno strumento pratico e di pronta consultazione ed offre un quadro esaustivo delle molteplici questioni relative alle tante fattispecie penali che riguardano le attività di impresa. La nutrita compagine di studiosi (docenti, avvo

Il partenariato pubblico-privato...

Fabi Federica
Dike Giuridica Editrice 2015

Disponibile in 5 giorni

25,00 €
Perché un Manuale sul Partenariato Pubblico Privato? La risposta è facilmente intuibile constatando l'inarrestabile sviluppo in atto del fenomeno in uno con l'aumento dell'attenzione ad esso riservata da parte dell'Unione Europea, cui si contrappone una completa inadeguatezza del quadro giuridico nazionale a soddisfare le necessità di chiarezza non solo dell'operatore pratico ma anche del giurista. Ecco dunque il motivo per cui l'opera, oltre a fornire l'analisi approfondita delle varie tipologie di PPP tipiche ed atipiche presenti nell'ordinamento giuridico nazionale, comunitario ed internazionale propone una reductio ad unitatem in un'ottica di ricostruzione sistematica della complessa categoria. Si intende, in tal modo, fornire un utile strumento d'azione all'operatore alle prese con la realizzazione di operazioni di PPP disciplinate dal legislatore, create dalla pratica dei commerci o dal diritto internazionale.

Commentario del codice civile....

Santosuosso D. U.
Utet Giuridica 2015

Disponibile in 3 giorni

100,00 €
Il modulo "Delle società - Dell'azienda - Della concorrenza" è un commento, articolo per articolo, alla disciplina codicistica (artt. 2247-2642). In ciascuno dei 5 volumi che compongono questa sezione del Commentario, il professionista trova un'analisi approfondita delle disposizioni di ciascun articolo del codice civile, unitamente ad una panoramica degli spunti più interessanti per la pratica professionale offerti dalla dottrina più accreditata e dalla giurisprudenza di merito e di legittimità. In particolare il volume 3 (artt. 2452-2510 c.c.) analizza la normativa relativa alle società in accomandita per azioni, alle società a responsabilità limitata e inoltre trasformazione, fusione e scissione delle società e le società costituite all'estero.

Il nuovo reato di false...

Ricci Rosanna
Giappichelli-Linea Professionale 2015

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
La legge 27 maggio 2015, n. 69 ha integralmente riformato la disciplina del reato di false comunicazioni sociali, riformulando gli artt. 2621 e 2622 cc e introducendo due nuove norme, l'art. 2621-bis e l'art. 2621-ter. Il reato di cui al nuovo art. 2621 cc trova applicazione per le società che non fanno appello al pubblico risparmio, non costituisce più un reato contravvenzionale ed è punibile con la pena della reclusione da 1 a 5 anni. Il reato di cui al nuovo art. 2622 cc trova invece applicazione per le società emittenti strumenti finanziari e società equiparate ed è punito con la reclusione da tre a otto anni. Ciò consente l'applicazione delle misure cautelari detentive come pure l'utilizzo delle intercettazioni telefoniche. Entrambi i reati sono, ora, procedibili d'ufficio e per la loro consumazione non è più necessario il prodursi di un danno patrimoniale. Con l'art. 2621 bis cc - non applicabile ai fatti di reato di cui all'art. 2622 cc - il legislatore ha introdotto, poi, una circostanza attenuante per i fatti di lieve entità e una sorta di presunzione assoluta di lieve entità dei fatti commessi in relazione alle società sottratte al fallimento. Con l'art. 2622-bis - anch'esso non applicabile ai fatti di reato di cui all'art. 2622 cc - il legislatore ha ricondotto il trattamento delle ipotesi di non punibilità entro l'alveo delle norme generali dell'ordinamento penale, contestualmente sopprimendo le famigerate soglie di non punibilità di cui all'abrogata disciplina.

Etica, impresa, contratto e...

Benatti Francesca
Il Mulino 2014

Disponibile in 3 giorni  
MANUALI ECONOMIA

18,00 €
Sono molte le aziende che, negli ultimi anni, hanno adottato un codice etico: tale scelta garantisce una nuova legittimazione all'impresa, le permette di avere vantaggi di immagine e di mercato e, nello stesso tempo, rinnova la concezione dell'idea di business. L'adozione di un codice etico, quindi, non è mera promozione d'attività, ma permette una migliore performatività dell'impresa, garantendo una maggiore competitività nel rispetto sia delle regole sociali che della realtà circostante. In sostanza, i codici etici, che entrano in tutti i rapporti interni ed esterni modellandoli e conformandoli non solo a valori e principi, ma anche a direttive e comandi aventi efficacia giuridica, possono essere definiti come atti di espressione dell'autonomia privata di un'azienda capaci di suscitare fiducia in chi, a diverso titolo, viene in contatto con essa. Questo libro ripercorre l'evoluzione storica del fenomeno, individuandone momenti salienti e ragioni. L'analisi si sofferma sulle caratteristiche strutturali che un codice etico deve avere per essere efficace e sul ruolo di una cultura in grado di valorizzarne il contenuto, viste le difficoltà e le potenzialità dei Codes of Ethics, nell'incontro non solo con i paesi europei ma anche con Cina, India, Russia, Sud Africa e Sud America.

Imprenditori e imprese nelle...

Terranova Giuseppe
Giappichelli 2014

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Il volume raccoglie una serie di articoli in tema d'impresa, o piccola impresa, pubblicati su varie riviste e raccolte di saggi dal 2004 a oggi. Il filo conduttore è costituito dal rilievo che le due definizioni dettate dagli artt. 2082 e 2083 cc, pur essendo rimaste invariate dal 1942, hanno assunto, nel tempo, un significato e una portata alquanto diversi. Tale apparente anomalia si spiega, se si considera che il codice è stato promulgato sotto il regime fascista, nel quale l'impresa faceva parte a pieno titolo dell'ordinamento corporativo (abrogato nel 1944); ma si spiega, soprattutto, se si considera che le predette norme servono, in primo luogo, a fissare l'ambito di applicazione della legge fallimentare, e, quindi hanno subito sul piano ermeneutico - il riflesso del progressivo mutamento di funzione delle procedure concorsuali. Questa duplice chiave di lettura permette di chiarire molte cose: innanzi tutto, come mai la professionalità abbia perduto l'originaria valenza corporativa, anche se tuttora molti limiti all'applicazione dello statuto dell'imprenditore dipendono dall'appartenenza a determinati ceti sociali (imprenditori agricoli, liberi professionisti, artigiani, etc); in secondo luogo, come mai l'elemento dell'organizzazione sia stato a lungo sottovalutato, con la conseguenza d'attribuire all'imprenditore connotati in qualche modo sovrapponibili alla vecchia figura del commerciante.

Commentario del Codice civile....

Santosuosso D. U.
Utet Giuridica 2014

Disponibile in 3 giorni

100,00 €
Il modulo "Delle società, Dell'azienda, Della concorrenza", coordinato dal prof. Santosuosso, è un commento, articolo per articolo, alla disciplina codicistica (artt. 2247 - 2642). In ciascuno dei 5 volumi che compongono questa sezione del Commentario, il professionista trova un'analisi approfondita delle disposizioni di ciascun articolo del codice civile, unitamente ad una panoramica degli spunti più interessanti per la pratica professionale offerti dalla dottrina più accreditata e dalla giurisprudenza di merito e di legittimità. In particolare il volume 4 (artt. 2511 - 2574 c.c.) analizza la figura delle società cooperative con riferimento alla costituzione, al regime delle quote e delle azioni, al funzionamento degli organi sociali e alle modifiche dell'atto costitutivo. Un'ampia parte è poi dedicata all'azienda e in particolare alle disposizioni in generale, all'analisi della normativa in tema di ditta, insegna e marchio. Infine vengono analizzate le disposizioni in tema di associazione in partecipazione.

Società, banche e crisi d'impresa

Utet Giuridica 2014

Disponibile in 5 giorni

270,00 €
L'opera consente al professionista di approfondire, attraverso l'apporto dei più rappresentativi esponenti della materia a livello professionale ed accademico, numerosi temi in materia di impresa, società con particolare riferimento a costituzione, conferimenti, assemblea, amministrazione, bilancio, controlli, recesso, scioglimento e operazioni straordinarie, gruppi, s.r.l. e società cooperative. Interessanti sono gli spunti dedicati al diritto bancario con particolare attenzione agli aspetti contrattuali e al diritto dei mercati finanziari. Un'ultima ampia sezione è poi dedicata ai tempi di grande attualità e di particolare complessità legati alla crisi d'impresa con particolare riferimento all'analisi dei fondamenti in materia di fallimento, amministrazione straordinaria e procedure concorsuali.

Il leveraged buy-out. Tra valide...

Il Fisco 2014

Disponibile in 5 giorni

9,90 €
La guida è frutto del lavoro della Commissione Imposte dirette - Operazioni straordinarie dell'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma. L'obiettivo dell'opera è quello di analizzare la tecnica del Leveraged Buy-Out, le sue specificità e gli obiettivi, razionali ed economicamente significativi, che si prefiggono i diversi soggetti che pongono in essere queste operazioni per valutare poi le tematiche fiscali sulle quali, ad oggi, sussistono posizioni divergenti tra gli operatori economici e l'Amministrazione finanziaria.

Codice del non profit. Disciplina...

Ricci Sergio
Novecento Media 2014

Disponibile in 3 giorni

28,00 €
Nell'ultimo ventennio molte normative sono cambiate nel settore degli enti non profit in particolare con l'introduzione della categoria fiscale delle Onlus e con la sistematizzazione della normativa sugli enti non commerciali. Un continuo susseguirsi di norme civilistiche, norme speciali, norme regionali, norme fiscali, a cui si sono aggiunti centinaia di interventi di prassi tributaria e non, da parte delle Amministrazioni competenti. Tutti questi interventi hanno provveduto alla caotica costruzione dell'attuale sistema giuridico e fiscale del non profit italiano che definire complesso è dire poco e nel quale anche l'ente non profit corretto e in buona fede fa fatica a districarsi. Il curatore del Codice ha fatto una selezione mirata dei documenti legislativi e di prassi cercando in particolare di approfondire e completare l'aspetto civilistico degli enti non profit con determinati documenti di natura fiscale. Il Codice ha quindi un taglio eminentemente pratico e di facile consultazione, suddiviso per paragrafi che servono per individuare celermente l'ente non profit che interessa e, nella parte della legislazione regionale, le singole legislazioni regionali (o provinciali nel caso delle province autonome) di riferimento.

Trust e crisi d'impresa....

Busani Angelo
Ipsoa 2013

Disponibile in 5 giorni

42,00 €
Il volume illustra le ragioni che rendono il trust (e, in generale, i negozi di destinazione) uno strumento di rilevante utilità per la prevenzione e il governo della crisi dell'impresa e dell'insolvenza. Nello specifico, si analizzano il trust "pre-concorsuale", quello definito come "puramente liquidatorio", il trust "endo-concorsuale", ed infine, il trust c.d. "fallimentare", vale a dire quello istituito dagli organi della procedura nell'ambito del fallimento per accelerarne la chiusura.

L'immobile e l'impresa. Atti del...

Vinci V.
Ipsoa 2013

Disponibile in 5 giorni

30,00 €
L'Opera raccoglie gli atti del Convegno di Studi organizzato dal Comitato Regionale della Puglia che si è svolto a Taranto l'1 e 2 febbraio 2013.