Economia monetaria

Filtri attivi

Blockchain, criptovalute, smart...

Contaldo Alfonso; Campara Flavio
Pacini Giuridica 2019

Disp. in libreria

24,00 €
Blockchain, smart contract, criptovaluta, industria 4.0: sono i temi di attualità che tratta il volume secondo un'ottica giuridica. Il lavoro ha una finalità di base: fare il punto della situazione su questioni in evoluzione sotto il profilo delle definizioni concettuali, rispetto agli ambiti giuridici; aprire una riflessione sul diritto che accompagna l'impiego della blockchain nella industria 4.0. Temi della nostra epoca che devono essere trattati con un'attenta analisi, con un approccio "equilibrato", senza fughe in avanti, pensando a "stravolgimenti giuridici". Il libro si caratterizza nel "non dare risposte" a tutte le problematiche presentate, per non stabilire certezze giuridiche la cui provvisorietà potrebbe essere sconfessata dall'evoluzione tecnologica in essere; invece crea una serie di "dubbi" e alimenta criticità concettuali per individuare categorie a cui riportare le evoluzioni del settore. È un contributo che sarà sicuramente utile a tutti coloro che credono in questa nuova società digitale, all'alba dell'emissione della prima criptovaluta (denominata "Libra") da parte di Facebook.

L'euro. Come una moneta comune...

Stiglitz Joseph E.
Einaudi 2018

Disp. in libreria

14,50 €
L'Europa può ancora credere in una moneta unica? Si può uscire dallo stato di paralisi che sta vivendo il Vecchio Continente? L'euro si può salvare? Dopo aver spiegato come le misure promosse in questi anni, specie nei confronti dei paesi in crisi, abbiano ulteriormente aumentato il divario che separa le economie più forti da quelle più deboli, Stiglitz delinea tre possibili vie di uscita: riforme fondamentali e politiche economiche da imporre ai paesi membri; un abbandono controllato dell'esperimento dell'euro come valuta unica; oppure un coraggioso nuovo sistema definito «l'euro flessibile». Una spietata requisitoria contro l'Europa che ha adottato una moneta comune senza approntare le istituzioni per sostenerla, promuovendo un'integrazione economica che corre più veloce di quella politica.

Economia monetaria. Moneta,...

Pittaluga Giovanni B.
Hoepli 2012

Disp. in libreria

37,00 €
La quarta edizione di "Economia monetaria" presenta una generale revisione del testo e un puntuale aggiornamento dei dati e delle tabelle. Gli eventi recenti, in primis la crisi finanziaria del 2007-2008 e la successiva crisi dell'euro, hanno imposto una riconsiderazione di parte degli schemi teorici di riferimento e delle politiche basate su di essi. In particolare, nel corso della trattazione si da conto dei limiti di una politica monetaria orientata esclusivamente alla stabilità dei prezzi e poco attenta alla preservazione della stabilità finanziaria. Inoltre è parso opportuno evidenziare in modo più accentuato rispetto alle edizioni precedenti i nessi tra le teorie monetarie, da un lato, e le interpretazioni degli eventi e le scelte di policy, dall'altro. A integrazione del volume sono disponibili all'indirizzo hoeplieditore.it/5123-6 materiali on line di ausilio.

Vivere e morire di euro. Come...

Siciliano Giovanni
Imprimatur 2018

In libreria in 10 giorni

16,50 €
Se fosse possibile tornare indietro nel tempo l'Italia avrebbe scelto di entrare nell'euro? Forse no. Ma con il senno di poi è facile decidere. La crisi finanziaria e poi la peggiore recessione dal dopoguerra hanno messo a nudo i limiti di fondo della moneta unica: quando le cose vanno male, Paesi troppo diversi tra loro non possono condividere la politica monetaria e fiscale e ciò che era nato per unire finisce per dividere. Stiamo lottando per ritornare su un sentiero di crescita stabile, ma non basta per rendere sostenibile il debito pubblico e fare ripartire l'occupazione. Uscire dall'euro potrebbe essere l'unico modo per cambiare rapidamente le cose. Bello ma impossibile? Troppo rischioso? L'euro è una trappola dalla quale non si può uscire? Non è così. L'uscita è una mossa pericolosa e complicata, ma non impossibile. Questo libro analizza e discute, con rigore e chiarezza, interventi di vario tipo, sui depositi bancari, sul debito pubblico e privato e sul bilancio della Banca centrale che, se ben gestiti e ben comunicati al pubblico, agli investitori e agli altri Paesi europei, potrebbero portare a un'uscita senza strappi e senza catastrofi finanziarie. Meglio pensarci quando ci sono segnali di ripresa. Se dovessimo affrontare la prossima crisi finanziaria a "mani nude", senza il controllo della politica monetaria e fiscale, potremmo rivivere l'incubo di una nuova lunga recessione e un'uscita affrettata sarebbe catastrofica.

Criptovalute: manuale di...

Florindi Emanuele
Imprimatur 2018

In libreria in 10 giorni

15,00 €
Da tempo il bitcoin si è posto al centro dell'interesse mediatico con i numerosi record di quella che, ormai, è la criptovaluta più conosciuta dal grande pubblico, ma occorre fare molta attenzione perché non tutte le voci sono disinteressate. Iniziano, infatti, ad apparire i primi speculatori che vedono in questo nuovo mezzo di pagamento solo un'occasione di facili e rapidi guadagni, a discapito della stabilità del sistema e degli altri utenti. Dopo una breve premessa per inquadrare il contesto e fornire alcuni dati di partenza, questo libro analizza gli aspetti più rilevanti delle varie criptovalute e i possibili sviluppi pratici legati all'applicazione della blockchain al fine di fornire una guida, di facile e rapida consultazione, che consenta agli utenti di agire con la necessaria cautela, diffidando di coloro che promettono rapidi e immediati guadagni e, soprattutto, lasciando da parte i rumors su un possibile crollo (o aumento) vertiginoso del valore del bitcoin: il rischio è quello che si inneschino meccanismi speculativi volti a "pilotare" il mercato attraverso la diffusione di notizie e informazioni non attendibili. Il volume mette in evidenza anche un elemento che al grande pubblico sembra essere sfuggito: l'aspetto più importante della "rivoluzione bitcoin" non è rappresentato tanto dalla moneta in sé, ma dalla possibilità di applicare la blockchain ai più svariati ambiti, non ultimo quello contrattuale (smart contract) con conseguenze pratiche che, a oggi, è difficile immaginare.

Il leviatano globale. Dalla Carta...

Stanic Maurizio; Jelen Igor
Edizioni del Faro 2018

In libreria in 10 giorni

16,00 €
Questo saggio intende analizzare l'evoluzione del sistema monetario internazionale dalla stipulazione degli accordi di Bretton Woods nel 1944 ai tempi recenti. Lo scopo del lavoro è quello di analizzare le criticità che sono emerse nel corso del tempo, in particolare dopo la dichiarazione di inconvertibilità del dollaro in oro dell'agosto del 1971. Si vuole mettere in evidenza che da allora ha preso avvio la cosiddetta "finanziarizzazione" dell'economia o "economia del debito", la proliferazione della finanza con le sue bolle speculative e le sue crisi ricorrenti (quello che abbiamo denominato "il leviatano globale"). Particolare attenzione è stata quindi dedicata alle più importanti crisi che si sono manifestate a partire dagli shock petroliferi degli anni '70 del XX secolo. Sono state analizzate le crisi dell'America Latina degli anni '90, la crisi asiatica del 1997 e la grande crisi dei mutui subprime iniziata negli Stati Uniti nel 2008, nonché altre situazioni di instabilità. Il linguaggio del lavoro, pur trattando argomenti tecnici, tende a essere divulgativo. Particolare attenzione è stata posta all'interconnessione tra gli aspetti economici e quelli storici e geopolitici.

Il regime giuridico dell'euro. La...

Pace Lorenzo Federico
Cacucci 2018

In libreria in 10 giorni

18,00 €
"L'Unione europea ha dovuto affrontare, a partire dalla fine del 2009, la crisi istituzionale (ed economica) più importante dalla sua istituzione sessant'anni fa. Una crisi che ha posto seriamente in dubbio la sopravvivenza dello stesso euro, del mercato interno e, in ultima istanza, dell'Unione europea. [...] Molte sono state le modifiche normative emanate nel corso degli anni - soprattutto tra il 2010 e il 2012 - al fine di risovlere la crisi; modifiche per quantità, qualità e frequenza che non trovano paragone nella storia dell'Unione. Non solo modifiche al quadro di diritto secondario del cd. Patto di stabilità e crescita, ma anche una modifica puntale dei Trattati e l'emanazione di ben tre differenti Trattati di diritto internazionale sitpulati tra Stati membri (MES, Fiscal compact, fondo di risoluzione bancaria) in quella che è stata 'battezzata' come 'la deriva intergovernativa della crisi'. Tale ampio e complesso nuovo quadro normativo, così come la magmatica e spesso l'intelligibile evoluzione della crisi negli anni, permette ora - ora che le nebbie della crisi economica sembrano diradarsi lentamente in tutti gli Stati dell'Unione - di tentare di inquadrare - nella sua complessità - l'attuale regime giuridico dell'euro." (dall'introduzione)

La denazionalizzazione della moneta

Hayek Friedrich A. von
Rubbettino 2018

In libreria in 10 giorni

16,00 €
Il sistema monetario non è qualcosa di prettamente tecnico e separato dal resto delle istituzioni sociali. La soluzione che viene data al problema della moneta è parte integrante dell'habitat istituzionale dentro cui viviamo. E da essa dipendono i gradi di libertà di possono beneficiare le nostre azioni. Friedrich A. von Hayek, premio Nobel per l'economia e maggiore rappresentante della cultura liberale del Novecento, ha fatto della questione monetaria il tema della sua prima riflessione teorica. Si è poi dedicato ad analizzare i presupposti gnoseologici e normativi su cui si basa la società libera. E ha formulato una severa critica alla "democrazia illimitata", quel tipo di sistema sociale in cui «non è più la volontà o l'opinione della maggioranza a determinare cosa debba fare il governo, ma è il governo che è costretto a soddisfare ogni tipo di interesse, allo scopo di mettere assieme una maggioranza». Tale situazione è in parte sostanziale favorita dal monopolio governativo dell'emissione della moneta. Come dire che, per ripristinare una "democrazia limitata", per circoscrivere cioè il potere del ceto politico, è necessario abbattere quel monopolio, responsabile di inefficienza, disoccupazione, fenomeni degenerativi della vita sociale. Ossia: bisogna affrancarsi da qualsiasi forma di sovranismo monetario. Il che è possibile solo a condizione che la moneta venga offerta da istituzioni che operino in regime di concorrenza. Hayek presenta in questo suo saggio una proposta ben articolata, su cui tutti i difensori della libertà individuale di scelta devono riflettere. Come alcuni commentatori hanno messo in evidenza, è possibile che tale proposta debba essere integrata ed emendata. Lo stesso Hayek lo riconosce. Ma resta il problema che il monopolio dell'emissione della moneta non è compatibile con le priorità funzionali di una società aperta. E una soluzione dev'essere trovata.

L'euro. Come una moneta comune...

Stiglitz Joseph E.
Einaudi 2017

In libreria in 10 giorni

21,00 €
Nel 2010 la crisi finanziaria globale del 2008 si è trasformata in una «eurocrisi» che pare lontana dal placarsi, soprattutto per i paesi che condividono la moneta comune euro - l'eurozona. Qui il premio Nobel Joseph E. Stiglitz demolisce il consenso prevalente sulle ragioni che hanno messo all'angolo l'Europa, criticando i campioni dell'austerità e proponendo soluzioni concrete ai problemi legati all'euro. La crisi ne ha infatti messo in luce i limiti. La stagnazione nell'eurozona e le sue fosche prospettive di ripresa sono un diretto risultato della sua sfida fondamentale: la pretesa di far condividere a un gruppo di paesi molto diversi un'unica valuta comune. L'euro è nato imperfetto, con un'integrazione economica che andava più veloce di quella politica. L'attuale assetto monetario promuove la divergenza piuttosto che la convergenza. L'euro può essere salvato? Dopo aver messo a nudo il mal concepito mandato della Banca centrale europea volto al controllo dell'inflazione, spiegando come le politiche dell'eurozona, specie nei confronti dei paesi in crisi, abbiano ulteriormente esacerbato i difetti della sua progettazione, Stiglitz delinea queste tre possibili vie di uscita: riforme fondamentali della struttura dell'eurozona e politiche economiche da imporre ai paesi membri; un abbandono controllato dell'esperimento dell'euro come unica valuta; oppure un coraggioso nuovo sistema che ha chiamato «l'euro flessibile».

L'Unione economica europea: aspetti...

Mascia M. (cur.); Velo F. (cur.)
Cacucci 2016

In libreria in 10 giorni

30,00 €
Dopo il completamento dell'Unione monetaria, l'Europa è chiamata a realizzare un passo in avanti decisivo nel percorso dell'integrazione avviando l'Unione Economica. I principi enunciati nel Trattato europeo, solidarietà, sussidiarietà, responsabilità, sviluppo sostenibile, giustizia e protezione sociale - i pilastri del modello dell'economia sociale di mercato - devono essere rafforzati per sostenere una nuova fase dell'integrazione fra Paesi membri, e in prospettiva, un nuovo ruolo per l'Unione Europea in uno scenario globale. Affrontare il tema dell'Unione Economica Europea rende indispensabile confrontarsi con aspetti economici, sociali, istituzionali, con questioni di diritto, di etica e senza dubbio di carattere politico, nel senso più alto del termine: richiede di sviluppare un'analisi storica, indispensabile per comprendere le sfide del futuro. Questo volume presenta i risultati dell'ampio progetto di ricerca realizzato su questo tema dall'Associazione Universitaria di Studi Europei, con il sostegno del Programma Jean Monnet della Commissione Europea e di EACEA.

Il tramonto dell'euro. Come e...

Bagnai Alberto
Imprimatur 2016

In libreria in 10 giorni

9,90 €
Dopo anni di recessione i testi sulla crisi non mancano. La maggior parte però propone ricette per salvare l'euro da se stesso, modificando le regole europee. Ne mancava uno che si ponesse il problema di salvare i cittadini dall'euro. Sfondando la barriera dei luoghi comuni, questo libro illustra il legame fra l'euro e la disintegrazione economica e politica dell'Eurozona, descrive le modalità e le conseguenze pratiche di un eventuale percorso di uscita e, infine, indica la direzione lungo la quale riprendere - dopo l'infelice parentesi dell'unione monetaria - un reale percorso di integrazione culturale, sociale ed economica europea. Un altro euro non è possibile. La sua fine segnerà l'inizio di un'altra Europa, possibile e desiderabile. "Se accettiamo questo metodo, non ci sono limiti a quello che ci potrà essere imposto. E l'unico modo per opporci è rifiutare l'euro, il segno più tangibile di questa politica e dei suoi fallimenti".

Storia monetaria d'Italia. Lira e...

Fratianni Michele
Etas 2000

In libreria in 10 giorni

61,97 €
Questo volume tratta della lira e della politica monetaria italiana dal 1861 al 1998, anno in cui è cessata la sovranità monetaria nazionale. In esso è racchiusa una banca dati riguardante variabili monetarie e fiscali dell'economia sia italiana che internazionale nei 138 anni presi in esame. Il volume ha un linguaggio comprensibile anche 'ai non addetti ai lavori' nell'illustrare fatti, teorie, mutamenti istituzionali e personaggi. Esso si sofferma inoltre sulla filosofia economica e sul carattere dei governatori Einaudi, Menichella, Carli, Baffi, Ciampi e Fazio.

Il gruzzolo di via Luca Longhi a...

Ercolani Cocchi Emanuela
Longo Angelo 1997

In libreria in 10 giorni

31,00 €
Nel 1957, in via Luca Longhi a Ravenna, si rinvennero i resti di un recipiente che conteneva 665 monete emesse tra il XIII secolo e la metà del XV, da zecche dell'Italia centro settentrionale. Furono acquisite dal Museo Nazionale di Ravenna e vengono oggi presentate insieme alle altre monete di età medioevale della Collezione Classense. Grazie alla molteplicità di aspetti storici, politici ed economici che la moneta coinvolge, il catalogo analitico e i commenti introduttivi, ci restituiscono un quadro per certi versi inedito delle vicende di Ravenna, dei problemi relativi alla sua zecca, dei suoi rapporti con i territori confinanti, del suo inserimento nei percorsi commerciali tra il IX e il XV secolo.

L'euro

Bini Smaghi Lorenzo
Il Mulino 2020

In libreria in 3 giorni

11,00 €
320 milioni di cittadini di 16 paesi europei hanno cambiato le loro monete nazionali per una moneta comune, un evento senza precedenti nella storia economica moderna. Oggi un euro vale pidi un dollaro: quanti di noi l'avrebbero immaginato dieci anni fa, quando entrin funzione la nuova moneta unica? E come incide oggi sulla vita dei cittadini? Puaiutare ad affrontare il processo di globalizzazione economica e le turbolenze finanziarie? Nel volume, interamente aggiornato, si spiegano i motivi che hanno indotto i paesi europei a dotarsi di un'unica moneta, le conseguenze che ne derivano per la politica economica e monetaria e per il funzionamento dei mercati, i possibili rischi e le sfide per l'Europa nei prossimi anni, con uno sguardo complessivo agli aspetti economici e politici del processo di integrazione europea.

L'unione economica e monetaria....

Porta Angelo
Università Bocconi Editore 2020

In libreria in 3 giorni

16,50 €
Negli ultimi anni il futuro dell'Unione economica e monetaria europea stato spesso al centro di un dibattito tanto acceso quanto superficiale ed estemporaneo. Questo libro nasce dall'esigenza di riportare chiarezza in un momento in cui la situazione dei paesi europei appare particolarmente complicata e attraversata da profondi cambiamenti. Senza un riferimento preciso al passato non possibile capire il presente, ntantomeno guardare al futuro con consapevolezza: questa la convinzione da cui parte l'autore, rivolgendosi specialmente alle nuove generazioni, quando afferma che non possibile comprendere i problemi che assediano l'Unione monetaria europea se non si hanno chiare le vicende storiche che hanno portato alla sua realizzazione. Altrettanto essenziale poi la conoscenza di numerosi aspetti tecnici che qui si trovano illustrati con un linguaggio accessibile, pur senza rinunciare al rigore su alcune questioni di fondo troppo spesso banalizzate nel dibattito attuale. Sulla base di queste premesse, il libro segue con particolare attenzione gli sviluppi della politica europea durante la crisi finanziaria, per poi volgere lo sguardo sul futuro dell'Unione e su alcuni problemi che dovranno essere affrontati ginel corso del 2020.

Monetizzazione del debito pubblico...

Campo Gianluca
Fondazione Mario Luzi 2020

In libreria in 3 giorni

26,90 €
La crisi del 2008 ha provocato un inasprimento degli squilibri macroeconomici che non sono stati adeguatamente affrontati dalle politiche indicate dalla teoria economica convenzionale. Il paradigma teorico di riferimento in materia di politica economica anticiclica ha principalmente demandato alla politica monetaria il compito di contrastare il ciclo negativo, con le banche centrali impegnate in ingenti operazioni di Quantitative Easing. Alla politica fiscale invece stato assegnato un ruolo limitato, con i governi degli Stati membri dell'Eurozona interessati al cosiddetto "consolidamento dei conti pubblici". I risultati ottenuti dalle istituzioni monetarie e fiscali non hanno percentrato gli obiettivi prestabiliti in termini di inflazione ed occupazione. Il presente volume si pertanto interrogato sull'adeguatezza del quadro teorico di riferimento in materia anticiclica, mettendo in discussione la validitteorica ed empirica della relazione tra politica monetaria e inflazione e delle ipotesi che limitano la politica fiscale. (Fondazione Mario Luzi - marioluzi.it)

La grande truffa mondiale del...

Di Odoardo Carlo
Casa Editrice il Filo di Arianna 2020

In libreria in 3 giorni

20,00 €
L'opera traccia i processi storico-economici che hanno caratterizzato questi ultimi 150 anni, contrassegnati dalla nascita dei Poteri Forti che attraverso le due Guerre Mondiali hanno sovvertito il precedente ordine mondiale che risaliva al Sacro Romano Impero. Viene spiegato in profonditil meccanismo del Signoraggio bancario che ci sta portando alla realizzazione del Mondialismo, della Globalizzazione e dell'Ecumenismo, con cui verrcambiato completamente il nostro modo di vivere. Si capircome agisce il potere bancario per portare gli Stati ad indebitarsi sempre piverso le banche in una spirale senza fine di decadimento che rende solo l'1% della popolazione mondiale sempre piricca, mentre per il resto della popolazione mondiale viene programmato un declino che non ha considerazione, rispetto e attenzione verso l'uomo, il suo benessere, la sua felicit Vengono descritti gli attuali cambiamenti in atto nella Chiesa, iniziati con Paolo VI ed il processo di sdogmatizzazione di alcuni capisaldi teologici della Chiesa, necessari come condizione "sine qua non" al raggiungimento dell'Ecumenismo. In ultimo, ma non per ultimo, si finisce con un segno di speranza utopica inteso a chiedere e attestare che oggi ci sono tutti i mezzi per creare un Nuovo Umanesimo Mondiale attraverso un percorso diverso di Mondializzazione, basato sul rispetto dell'individuo, che ponga al centro l'uomo, le sue necessit la sua felicit l'eliminazione delle guerre dal pianeta ed il raggiungimento di un nuovo equilibrio tra uomini, ambiente, flora e fauna.

Blockchain, criptovalute, I.C.O. e...

Comellini Stefano; Vasapollo Marco
Maggioli Editore 2020

In libreria in 3 giorni

20,00 €
L'opera, con un taglio pratico, analizza le realtemergenti, dal significativo impatto economico, delle valute virtuali (meglio note come criptovalute), della Blockchain, degli Smart Contract (c.d. contratti intelligenti) e delle I.C.O. (Initial Coin Offering), nuovo strumento (digitale) di finanziamento mediante offerta di token, esplicitando il significato di ciascuna. L'opera si compone di due parti. Nella prima parte (dell'Avv. Stefano Comellini) vengono affrontate le tematiche giuridiche e, anche con il conforto di itinerari giurisprudenziali, pareri dell'Amministrazione finanziaria e delibere di Autoritdi vigilanza sui mercati finanziari, viene offerta una panoramica sulle norme applicabili, anche sotto il profilo della disciplina antiriciclaggio, con un approfondimento del trattamento fiscale delle criptovalute e degli utility token. Nella seconda parte (dell'Ing. Marco Vasapollo), con un linguaggio tecnico (ma comprensibile anche ai non esperti di informatica), viene illustrato come si creano e come funzionano le criptovalute - in particolare, viene esplicitato cosa sono le criptovalute e quali sono quelle attualmente in vigore - e gli smart contract nonchle ulteriori prospettive di utilizzo, oltre le valute virtuali, della blockchain.

Cosa succede se usciamo dall'euro?

Stagnaro C. (cur.)
IBL Libri 2020

In libreria in 3 giorni

16,00 €
Cosa succede se l'Italia esce dall'euro? Tra piani A, piani B, minibot e pugni sul tavolo, pressoché tutti i partiti politici hanno caldeggiato, esorcizzato, pubblicamente negato e privatamente accarezzato l'ipotesi del ritorno a una moneta sovrana. Questo libro intende presentare le modalità, le conseguenze e i costi di tale prospettiva. I contributi raccolti in questa nuova edizione aggiornata e ampliata - scritti da Carlo Amenta e Carlo Stagnaro, Sandro Brusco, Lorenzo Codogno e Giampaolo Galli, Natale D'Amico, Veronica De Romanis, Eduardo Fernández Luiña, Paolo Manasse, Tommaso Monacelli, Alberto Saravalle, Filippo Taddei - gettano luce sugli aspetti meno conosciuti e più critici: come dovrebbe avvenire l'uscita? Quali implicazioni avrebbe sulla partecipazione italiana al mercato interno? Chi ne trarrebbe vantaggio, e chi ne pagherebbe i costi? La risposta è che per il nostro Paese l'uscita dall'euro sarebbe un disastro.

Crypto economy. Bitcoin,...

Gorini Roberto
ROI edizioni 2020

In libreria in 3 giorni

19,00 €
Bitcoin, Ethereum, blockchain, token, ICO: sono tutti termini che vi sarà capitato di sentire ultimamente. Una nuova dirompente tecnologia affolla da qualche tempo le pagine dei giornali e dei siti di news suscitando accesi dibattiti. Molti, ormai, hanno già investito nelle criptovalute e anche le istituzioni cominciano a rivolgere su di esse la loro attenzione. Ma sono pochi quelli che realmente sanno in cosa consista e come funzioni questa nuova tecnologia. Roberto Gorini, esperto di economia e uno dei più ferventi sostenitori delle nuove valute digitali, ci spiega tutto ciò che c'è da sapere e perché, secondo lui, nei prossimi anni la nuova moneta digitale, libera e disintermediata è destinata a cambiare radicalmente il nostro rapporto con il denaro e, di conseguenza, il mondo intero. Dalle nozioni tecniche basilari alle teorie economiche sottostanti, dalla storia della moneta nella società umana ai casi di criptovalute più significativi sino ad arrivare alle previsioni sulle possibili evoluzioni future, "Crypto economy" affronta con una visione ampia e un tono divulgativo l'intero panorama delle valute digitali, cercando di fare luce una volta per tutte su questa complessa materia.

Il denaro

Coughlin Charles
Mimesis 2020

In libreria in 3 giorni

18,00 €

Le radici di una fede. Per una...

Amato Massimo
Mondadori Bruno 2020

In libreria in 3 giorni

24,00 €
Una storia non semplicemente della moneta e del credito, ma del loro rapporto, coscome esso si costituisce storicamente a seguito dei differenti modi storici in cui la moneta istituita in Occidente. Alla base dell'intero lavoro vi una considerazione della moneta come istituzione, e del rapporto debitore-creditore come antropologicamente fondante la vita economica. Se la relazione debito-credito la radice di ogni economia propriamente detta, la moneta vi ha un ruolo fondamentale e duplice. Inizialmente, per poter anche solo essere acceso, il debito esige di poter essere denominato e misurato, di essere cioriportato a una misura del suo valore. Ma successivamente, per poter essere effettivamente onorato, esso esige anche un mezzo di pagamento. Dunque, la relazione credito-debito esige che la moneta svolga due funzioni distinte: quella di unita di misura e quella di mezzo di pagamento. Se le due funzioni di "moneta che conta" e di "moneta che paga" non sono debitamente regolate, il rischio che i "mercati finanziari" si costituiscano non come luoghi di regolazione della relazione debito-credito (come luoghi cioper l'incontro fra debitori e creditori), ma come spazi per la procrastinazione del debito (secondo la felice definizione dell'economia finanziaria capitalistica che dobbiamo a Mare Bloch).

Il sole di passepartout. L'altra...

Orlando Rossano
Chiaredizioni 2020

In libreria in 3 giorni

15,00 €
Il denaro diventato ormai il parametro di riferimento di tutta la nostra vita: da ciche pensiamo a ciche facciamo, rappresenta la misura di tutte le cose. lo scopo del nostro agire quotidiano, non piil mezzo ma il fine dell'esistenza umana. Gli ammonimenti di papa Francesco, ma anche di tanti laici, sui suoi effetti perniciosi, non possono lasciarci indifferenti. Se andiamo indietro nel tempo, ci accorgiamo che svariati classici greci e latini, la Sacra Bibbia, numerosi classici della letteratura, le encicliche sociali della Chiesa, affrontano il tema del denaro e della degenerazione nel suo utilizzo distorto, con interessanti spunti di riflessione che vanno rianalizzati alla luce dell'imponente crisi finanziaria degli ultimi 12 anni e della devastante emergenza dovuta alla pandemia causata dal coronavirus. Impossibile, poi, non fare riferimento a quanto hanno detto e scritto sul denaro, anche per il richiamo alla responsabilit alcuni uomini di stato ed economisti, accademici e religiosi, filosofi, poeti e cantanti, attori e saggisti quando ci invitano a guardare a un nuovo umanesimo che ponga la solidarietcome antidoto alle nuove povert

Storia del dollaro. Dalle origini...

Nussbaum Arthur
Iduna 2019

In libreria in 3 giorni

20,00 €
Una storia scientifica delle origini del dollaro: come si impose come moneta, a quali valute coloniali si sostituì e come contribuì a modellare il Nuovo Mondo fino al secondo dopoguerra, prima di perdere la convertibilità con l'oro. Introduzione di Luca Gallesi.

La Banca Centrale Europea. Le nuove...

Papadia Francesco; Santini Carlo
Il Mulino 2019

In libreria in 3 giorni

11,00 €
La Banca centrale europea è un organo indipendente e sovranazionale con il compito primario di definire e gestire la politica monetaria dell'area dell'euro per preservare il potere d'acquisto della moneta unica, assicurando la stabilità dei prezzi. A questa responsabilità è stata aggiunta di recente la vigilanza sulle banche dell'area dell'euro. A fronte della più grave crisi economica e finanziaria degli ultimi sessant'anni, è importante conoscere a fondo questa istituzione per poterne valutare l'operato e l'impegno. Il libro ne racconta la storia e ne illustra le funzioni, le strutture, le responsabilità e le eccezionali risposte date alla "tempesta perfetta" della crisi.

Il debito pubblico non esiste...

Basciani Lino
Taita Press 2019

In libreria in 3 giorni

14,90 €
Il tema di questo libro - la moneta = denaro = Mammona - trova origine e fondamento nell'unico libro sacro dell'unica verità storica rivelata Gesù Cristo Figlio di Dio, la Bibbia e nel Dirittu jus romano da cui deriva la parola giustizia. Questo fatto, vero ed inoppugnabile, l'ha scoperto e rivelato il compianto Professore Giacinto Auriti nel suo manuale universitario "Il valore del diritto" dove afferma il diritto dalla "proprietà popolare della moneta". Mira l'obiettivo prioritario di infondere la speranza, la fiducia, la certezza a chi legge che modificare l'attuale perverso sistema di governare a danno dei popoli - la piramide rovesciata di Auriti - per trasformarlo in un altro corretto e giusto volto al bene comune dei popoli - la piramide diritta di Auriti - è non solo possibile, ma anche assolutamente necessario e doveroso, perché essenziale per la sopravvivenza dell'umanità. Presentazione di Serafino Tognetti.

Tutto su bitcoin. Guida pratica per...

Capoti Davide; De Lorenzo Alessandro; Maggioni Matteo
Hoepli 2018

In libreria in 3 giorni

19,90 €
Tutto quello che c'è da sapere per iniziare a investire nell'affascinante mondo del bitcoin e delle criptovalute. Un volume che illustra passo dopo passo tutte le operazioni necessarie per comprendere sempre meglio il funzionamento di una delle tecnologie più rivoluzionarie di sempre. Una guida per scoprire le incredibili potenzialità della blockchain e delle valute digitali, non solo da un punto di vista teorico, ma anche da quello pratico. In modo chiaro e semplice il lettore viene messo in condizione di aprire autonomamente un conto di trading presso gli exchange che negoziano le valute digitali e di creare i wallet necessari per tutelare i propri acquisti. Si parlerà ovviamente di bitcoin, ma non solo. Un'ampia sezione è infatti dedicata ai progetti alternativi, tra i quali spiccano Ethereum, Litecoin, Dash e Monero. Una parte del testo, infine, è dedicata al fenomeno delle ICO, la cui comprensione è fondamentale per poter poi effettuare scelte di investimento adeguate.

Il segreto della moneta. Verso la...

Filini Francesco
Solfanelli 2018

In libreria in 3 giorni

11,00 €
"Il segreto della moneta" è una rapida ma fruttuosa rivisitazione dei precetti religiosi e delle riflessioni filosofiche sulla moneta e l'usura che hanno segnato, nel bene o nel male, la storia della nostra civiltà. L'itinerario ripropone in particolare il pensiero di Aristotele, il filosofo della Classicità, di San Tommaso d'Aquino, il filosofo della Scolastica, di Adam Smith e Carl Marx, padri, rispettivamente, del capitalismo e del socialismo. Il viaggio si conclude nel punto da cui si dipartono due strade emblematiche: l'una rappresentata dall'euro, dalla BCE e da Mario Draghi; l'altra rappresentata, nell'occasione, da Giacinto Auriti...

L'età della moneta. I suoi uomini,...

Di Leo Rita
Il Mulino 2018

In libreria in 3 giorni

19,00 €
Una storia di mutevoli rapporti di forza tra uomini della moneta, della spada, del lavoro, dei libri, fra élite economiche ed élite politiche. Queste pagine descrivono una parabola che attraverso il feudalesimo, il nazionalismo, l'imperialismo, il socialismo, la democrazia e la finanziarizzazione dell'economia, giunge al tempo nuovo dell' information technology. Grazie agli algoritmi dopo secoli di subalternità dell'economia al potere politico, si è passati al conflitto per la guida della società, che vede prevalere gli «uomini della moneta» con una vittoria di cui la stessa costruzione europea è massima espressione.

Moneta internazionale. Un piano per...

Keynes John Maynard; Fantacci L. (cur.)
Il Saggiatore 2016

In libreria in 3 giorni

17,00 €
In molti oggi sono convinti che il progetto di moneta comune per gli scambi internazionali elaborato da Keynes possa rappresentare una soluzione valida per uscire dalla drammatica crisi dell'euro e prevenire future crisi globali. Questa proposta fu avanzata settant'anni fa dal celebre economista per conto del governo britannico, allo scopo di promuovere un commercio internazionale su basi efficienti, eque e pacifiche, dopo il rovinoso conflitto mondiale. Il progetto, pensato all'interno di una nuova Unione monetaria internazionale, fu proposto in sette diverse varianti e analizzato in tutta la sua complessità. Secondo Keynes, la moneta internazionale doveva essere non unica ma comune, "valida per le transazioni commerciali in ogni parte del mondo" e pensata per creare uno nuovo spazio ben compaginato, capace di determinare un nuovo incontro equilibrato tra i popoli.

Come (e perché) uscire dall'euro,...

Gallino Luciano
Laterza 2016

In libreria in 3 giorni

15,00 €
Luciano Gallino non era un euroscettico. Considerava l'Unione Europea la più grande invenzione politica, civile ed economica degli ultimi due secoli. Ma vedeva con sofferenza questa Europa ridotta al servizio delle potenti lobbies della finanza e delle banche, portavoce delle maggiori élites europee a scapito dei diritti fondamentali della grande maggioranza dei cittadini e, cosa ancor più grave, culla di un'inarrestabile redistribuzione del reddito e della ricchezza dal basso verso l'alto, con la conseguente crescita delle disuguaglianze. Era sua convinzione che le politiche economiche e sociali dettate dai mercati finanziari hanno portato gli Stati a una cessione di sovranità in materia di spesa per protezione sociale, scuola, università, quota salari sul Pil, contratti di lavoro e molto altro ancora. L'euro si è così trasformato nello strumento della vittoria del neo-liberismo su ogni altra corrente di pensiero. A causa di un'errata interpretazione della recessione, il peso esorbitante del sistema finanziario non ha avuto un freno, le relazioni industriali sono arretrate, i sindacati sono stati ridimensionati, la mancanza di occupazione mostra il profilo di una catastrofe sociale. Prima che gli effetti del dissennato 'Patto fiscale' facciano scendere una cappa soffocante di miseria sulle prossime generazioni, Luciano Gallino elenca i modi concreti per uscire dall'euro, rimanendo l'Italia paese membro dell'Unione europea.

La natura della moneta

Ingham Geoffrey
Fazi 2016

In libreria in 3 giorni

20,00 €
Sapere come funziona la moneta è fondamentale e necessario per capire il capitalismo oggi. In "La natura della moneta", con un linguaggio semplice e alla portata di tutti, Geoffrey Ingham, che non è un economista ma un sociologo, riesce meritoriamente a farci comprendere il concetto di moneta, la sua storia e le sue implicazioni per coloro che la usano quotidianamente (quasi tutti al mondo). L'autore si ricollega alle tradizioni intellettuali più eterodosse delle scienze sociali per costruire una nuova teoria: la moneta come pilastro delle relazioni sociali. Secondo Ingham, l'economia e la sociologia dominanti non sono state finora in grado di cogliere la specificità della moneta, per lo più considerata dagli economisti come un "velo" neutro che sottostà al meccanismo dell'economia "reale". Partendo dalla definizione della moneta come "promessa di pagamento" socialmente e politicamente radicata, Ingham dà una nuova lettura analitica di fenomeni storici, come le origini della moneta, i sistemi monetari degli antichi imperi del Vicino Oriente e la coniazione in epoca greca e romana, fino all'affermazione della moneta-credito del capitalismo.

Trattato sull'origine, la natura,...

Oresme Nicola; Labellarte A. (cur.)
Stilo Editrice 2016

In libreria in 3 giorni

20,00 €
Il saggio analizza le teorie monetarie di Nicola Oresme presentate in un testo capolavoro della scolastica medievale; argomenti centrali sono l'analisi dei processi inflattivi e l'attribuzione all'autore della nota legge monetaria, oggi nota con il nome di 'Legge di Gresham'. La ricerca dimostra come determinati saperi 'pratici', tra i quali l'economia monetaria - ramo dell'economia politica - esistano grazie allo sforzo del pensiero filosofico di studiosi come Oresme, vissuto dal 1320 al 1382 e gran maestro del Collegio di Navarra dell'Università di Parigi. La natura del Trattato è in primo luogo politica: l'autore illustra le controindicazioni delle oscillazioni monetarie, sostiene il dovere dei sovrani di garantire una moneta stabile e insiste sul concetto della moneta non come bene personale del re, ma come bene comune del popolo che ne fa uso.

Bitcoin revolution. La moneta...

Capoti Davide
Hoepli 2015

In libreria in 3 giorni

19,90 €
Dopo il Bitcoin nulla è più come prima. Quasi uno spartiacque. A livello mondiale, cresce la fama e la diffusione della moneta digitale "non ufficiale", quale rivoluzionario sistema di pagamento online con cui è possibile acquistare beni reali e servizi. Ma non solo. Il Bitcoin rappresenta anche una forma di investimento a lungo termine. Transazioni commerciali e finanziarie sono così sottratte al controllo di banche centrali e governi nazionali. Perché la moneta digitale decentralizzata, nata non a caso da Internet, spezza e libera dai vincoli delle banche e dei vari intermediari finanziari. Comunque la si pensi, il cambiamento è in atto, inarrestabile, nonostante le preoccupazioni crescenti di istituti di credito e Stati nazionali. Nell'interconnesso villaggio globale il tempo corre in avanti e la fiducia sale: il Bitcoin è scambiato con un ritmo da contagio, quasi una nuova corsa all'oro, che rappresenta di certo una grande opportunità per i più informati. Opportunità che il libro vuole offrire a un più vasto pubblico, non presentandosi solamente come manuale tecnico per i professionisti del settore.

La moneta del comune. La sfida...

Braga E. (cur.); Fumagalli A. (cur.)
DeriveApprodi 2015

In libreria in 3 giorni

18,00 €
Mai come negli ultimi anni il tema della moneta e dei mercati finanziari è stato al centro di libri, saggi e articoli di esperti e di meno esperti. Eppure mai come in questi anni regna una così grande confusione in materia. Si parla di fine della moneta, di fine del contante, di moneta elettronica, di moneta complementare. Si discute più della sua forma che del suo significato economico e sociale. La moneta non è infatti solo un semplice intermediario degli scambi, necessario per poter acquistare e vendere beni. Questa funzione - che appare ovvia - nasconde il fatto che la moneta entra nel sistema economico in una fase precedente allo scambio, quella della produzione. La moneta infatti è in primo luogo mezzo di finanziamento. E la sua natura si modifica quando si modificano le modalità di finanziamento e di produzione. Parlare di moneta, della sua forma e del suo ruolo, significa quindi indagare come avviene l'attività di produzione e quali rapporti sociali di potere innesca. Sfatando lo stereotipo che il denaro è solo luogo di alienazione dei rapporti sociali, si pone radicalmente la domanda: che tipo di moneta è possibile concepire per costruire il comune? È possibile istituire una moneta del comune, fondata sui principi peer-to-peer delle cripto-monete, rivolta in primo luogo ai movimenti dei lavoratori precari, alla rete dei centri sociali, ai circuito dei teatri occupati italiani, ma anche al circuito dell'economia alternativa e dell'auto-organizzazione?

Non di solo euro. Breve giro del...

Bosio Roberto
EMI 2014

In libreria in 3 giorni

5,00 €
In epoca moderna, le monete complementari - possibili su scala locale e con buoni esempi di successo e di durata - si sviluppano soprattutto nei periodi di crisi. Il libricino spiega cosa esse sono e come funzionano, proponendo una gamma di esempi, storici e attuali, nel mondo e in Italia. Queste monete, che possono essere l'evoluzione delle banche del tempo o rappresentare sistemi di bonus, permettono di rivitalizzare gli scambi e di ritornare all'economia "sostanziale".

La vita oltre l'Euro. Esperienze e...

Preatoni Ernesto
Rubbettino 2014

In libreria in 3 giorni

14,00 €
Perché da sette anni l'economia dell'Italia va a fondo? Perché alcuni Paesi dell'Unione Europea crescono, mentre altri sono sull'orlo del fallimento? Perché Francesi e Inglesi sono arrivati al punto di immaginare un referendum per liberarsi di quest'Europa? Sono le domande che i politici - italiani ed europei - sono stati costretti a porsi, quest'anno, subito dopo gli choccanti risultati delle elezioni europee. Molti di questi politici, soprattutto in Italia e in Francia, oggi pensano che l'Europa e l'euro debbano essere cambiati, oppure l'Unione rischia di implodere. Già cinque anni fa, però, un imprenditore aveva previsto quello che sta avvenendo oggi: Ernesto Preatoni. Le sue teorie, esposte sui principali quotidiani italiani - allora, quando la stragrande maggioranza di politici ed economisti tifavano per la moneta unica - avevano raccolto aspre critiche. Oggi le sue opinioni sulla moneta unica e sugli eurovincoli sono oggetto di valutazione tra i politici eletti a Bruxelles, oltre che tema di dibattito tra economisti e opinionisti in Italia. In una vivace conversazione con il direttore del Giorno. Giancarlo Mazzuca, Preatoni - con l'approccio dell'economista pragmatico, che sa unire la visione dell'imprenditore a quella dello studioso dei fenomeni economici - spiega perché quest'euro non può funzionare - e non ha mai funzionato - per l'Italia e per l'Europa, perché gli eurovincoli rischiano di farci affondare. Prefazione di Paolo Savona.

Crisi: nella discarica del...

Trenkle Norbert
Mimesis 2014

In libreria in 3 giorni

5,90 €
La crisi dilaga. Nei paesi dell'Eurozona, mentre il lavoro sparisce dai settori centrali della produzione a causa delle più recenti tecnologie, le ciniche politiche di austerità ricacciano la popolazione in una miseria che l'Occidente aveva ormai dimenticato. La stessa economia mondiale sembra ad un passo dal crollo. Gli osservatori economici e le teorie antagoniste si abbandonano a sogni regressivi, sperando nell'improbabile ritorno di un capitalismo "sano". Secondo la corrente internazionale della "Critica del valore", al contrario, le cause della crisi vanno ricercate proprio nelle gravi contraddizioni che il capitalismo celava, fin dall'inizio, nella sua stessa struttura. I testi di Lohoff e Trenkle, presentati qui per la prima volta in lingua italiana e corredati di una lunga postfazione esplicativa, rappresentano un valido approccio alla storia e ai metodi della più radicale delle teorie critiche.

L'euro è di tutti. Con la moneta...

Sommella Roberto
Giovanni Fioriti Editore 2014

In libreria in 3 giorni

9,00 €
"Chi immagina di dare tutte le colpe all'Europa non inganna se stesso, inganna i propri elettori. C'è un unico modo per avere più euro in tasca: avere più Europa dentro le nostre istituzioni. Chi sostiene che l'euro è di tutti ha quindi ragione. Dobbiamo convincere i cittadini che è davvero così". (Dalla prefazione di Matteo Renzi)

La globalizzazione dopo la crisi

Nardozzi G. (cur.); Silva F. (cur.)
Brioschi 2013

In libreria in 3 giorni

22,00 €
Cinque anni di crisi, dai mutui americani al debito pubblico dei paesi europei. Potevano riportare il mondo al protezionismo, interrompendo la marcia verso un'economia sempre più integrata, come già drammaticamente accaduto in passato. Non è successo, ma i

Debito. I primi 5000 anni

Graeber David
Il Saggiatore 2012

In libreria in 3 giorni

23,00 €
In uno stile colloquiale e diretto, attraverso l'indagine storica, antropologica, filosofica, teologica, Graeber ribalta la versione tradizionale sulle origini dei mercati. Mostra come l'istituzione del debito sia anteriore alla moneta e come da sempre sia oggetto di aspri conflitti sociali: in Mesopotamia i sovrani dovevano periodicamente rimediare con giubilei alla riduzione in schiavitù per debiti di ampie fasce della popolazione, pena la deflagrazione di tutta la società. Da allora, la nozione di debito si è estesa alla religione come cifra delle relazioni morali ("rimetti a noi i nostri debiti") e domina i rapporti umani, definendo libertà e asservimento. Mercati e moneta non sorgono automaticamente dal baratto, come sostengono gli economisti fin dai tempi di Adam Smith, ma vengono creati dagli stati, che tassano i sudditi per finanziare le guerre e pagare i soldati. Gli ultimi 5000 anni di storia hanno visto l'alternarsi di fasi di moneta aurea e moneta creditizia, fino al definitivo abbandono dell'oro come base del sistema monetario internazionale nel 1971. Graeber esplora infine la crisi attuale, nata dall'abuso di creazione di strumenti finanziari da parte delle grandi banche deregolamentate, e sostiene la superiorità morale di cittadini e stati indebitati rispetto a creditori corrotti e senza scrupoli che vogliono ridurre libertà e democrazia alla misura dello spread sui titoli pubblici.

L'Euro contro l'Europa. Vent'anni...

De Mattei Roberto
Solfanelli 2012

In libreria in 3 giorni

7,00 €
La storia della costruzione europea ha una sua tappa decisiva nel Trattato di Maastricht, che prende il nome dall'accordo stipulato nel dicembre 1991 nel Consiglio Europeo tenutosi nella cittadina olandese di Maastricht e poi solennemente ratificato nel febbraio del 1992. Il Trattato di Maastricht creava una nuova entità sopranazionale, l'Unione Europea, avviando la realizzazione di una "moneta unica" e di una Banca Centrale Europea. L'Euro entrò in vigore il 1° gennaio 1999 in 11 dei 15 Paesi dell'Unione Europea, segnando la prima rinuncia alla sovranità delle nazioni europee, destinate ad essere completamente esautorate dal potere di Bruxelles, attraverso una rigida concatenazione di cause e di effetti. Il progetto europeista di Maastricht ha avuto, fin dall'inizio, un inflessibile critico nel prof. Roberto de Mattei che, fin dal 1990, ne descriveva i pericoli. A vent'anni di distanza, il suo libro ripercorre criticamente le fasi centrali di un processo che ha avuto la sua ultima espressione nel governo tecnocratico di Mario Monti.

La trappola dell'euro. La crisi, le...

Badiale Marino; Tringali Fabrizio
Asterios 2012

In libreria in 3 giorni

12,00 €
Un'analisi che svela i motivi per cui le ragioni della crisi dell'eurozona vanno ricercate nell'appartenenza stessa alla moneta unica e nelle spinte alla libera circolazione di merci, servizi e capitali di cui è intrisa l'intera architettura dell'Unione Europea. Il testo descrive i nessi e i legami fra l'euro e la necessità di introdurre riforme regressive nel mondo del lavoro, fra il "fiscal compact", le proposte per una nuova governance della UE. e le modifiche costituzionali in corso, fra la crisi economica e quella politica e dei partiti, e mette in luce le conseguenze di tutto ciò in termini di depauperamento delle condizioni di vita dei ceti medi e popolari, e di restringimento degli spazi di democrazia. Gli autori criticano le proposte di maggiore integrazione politica ed indicano la via d'uscita dalla crisi nell'abbandono della moneta unica e dell'Unione Europea, fornendo risposte chiare a tutte le principali obiezioni a questa proposta che finora sono emerse nel dibattito pubblico. Non manca uno sguardo al sistema politico attuale, ed alle novità che presenta, dalla nascita di soggetti politici potenzialmente in grado di scompaginarne gli assetti, al consolidamento di idee e proposte che da tempo stanno emergendo dalla società civile, come quelle incentrate sul concetto di "decrescita".

Le avventure della lira

Cipolla Carlo M.
Il Mulino 2012

In libreria in 3 giorni

14,00 €
La storia della lira inizia dalla libbra romana, una misura di peso equivalente a circa 325 grammi. Fu la riforma di Carlo Magno a trasformarla in unità del sistema monetale. La moneta di quel sistema era il denaro; le zecche ricevevano una libbra d'argento e dovevano cavarne 240 denari. La lira inizia la sua vita come unità virtuale, cui non corrisponde una moneta, e tale resterà per la maggior parte della sua storia, moneta fantasma, multiplo delle piccole monete che circolavano negli stati italiani, in rapporti variabili a seconda dei periodi di crisi o di prosperità. Seguendo di città in città, di moneta in moneta, "le avventure della lira", Cipolla compone così una piccola storia monetaria d'Italia, dal Medioevo all'inizio dell'Italia unitaria.

Il Fondo monetario internazionale

Schlitzer Giuseppe
Il Mulino 2011

In libreria in 3 giorni

11,00 €
Il Fondo monetario internazionale da più di sessant'anni è, insieme al Wto e alla Banca mondiale - le altre due organizzazioni naie dagli accordi di lirctton Woods nel 1944 - un pilastro dell'ordine economico internazionale. Ne sono prova gli interventi messi in atto dal Fondo monetario in molti paesi per fronteggiare la crisi dei mutui suhprime, e il sostegnofornito alla Grecia, che nel maggio 2010 ha rischialo una bancarotta dello stato. Nel volume si spiega che cosa è e come funziona il Fondo monetario internazionale, qual è il ruolo che ha svolto finora e come si è trasformato nell'età della globalizzazione fino alle ultime crisi finanziarie.