Economia monetaria

Filtri attivi

L'euro. Come una moneta comune...

Stiglitz Joseph E.
Einaudi 2018

Disponibilità immediata

14,50 €
L'Europa può ancora credere in una moneta unica? Si può uscire dallo stato di paralisi che sta vivendo il Vecchio Continente? L'euro si può salvare? Dopo aver spiegato come le misure promosse in questi anni, specie nei confronti dei paesi in crisi, abbiano ulteriormente aumentato il divario che separa le economie più forti da quelle più deboli, Stiglitz delinea tre possibili vie di uscita: riforme fondamentali e politiche economiche da imporre ai paesi membri; un abbandono controllato dell'esperimento dell'euro come valuta unica; oppure un coraggioso nuovo sistema definito «l'euro flessibile». Una spietata requisitoria contro l'Europa che ha adottato una moneta comune senza approntare le istituzioni per sostenerla, promuovendo un'integrazione economica che corre più veloce di quella politica.

L'euro

Bini Smaghi Lorenzo
Il Mulino 2020

Disponibile in 3 giorni

11,00 €
320 milioni di cittadini di 16 paesi europei hanno cambiato le loro monete nazionali per una moneta comune, un evento senza precedenti nella storia economica moderna. Oggi un euro vale pidi un dollaro: quanti di noi l'avrebbero immaginato dieci anni fa, quando entrin funzione la nuova moneta unica? E come incide oggi sulla vita dei cittadini? Puaiutare ad affrontare il processo di globalizzazione economica e le turbolenze finanziarie? Nel volume, interamente aggiornato, si spiegano i motivi che hanno indotto i paesi europei a dotarsi di un'unica moneta, le conseguenze che ne derivano per la politica economica e monetaria e per il funzionamento dei mercati, i possibili rischi e le sfide per l'Europa nei prossimi anni, con uno sguardo complessivo agli aspetti economici e politici del processo di integrazione europea.

Monetizzazione del debito pubblico...

Campo Gianluca
Fondazione Mario Luzi 2020

Disponibile in 3 giorni

26,90 €
La crisi del 2008 ha provocato un inasprimento degli squilibri macroeconomici che non sono stati adeguatamente affrontati dalle politiche indicate dalla teoria economica convenzionale. Il paradigma teorico di riferimento in materia di politica economica anticiclica ha principalmente demandato alla politica monetaria il compito di contrastare il ciclo negativo, con le banche centrali impegnate in ingenti operazioni di Quantitative Easing. Alla politica fiscale è invece stato assegnato un ruolo limitato, con i governi degli Stati membri dell'Eurozona interessati al cosiddetto "consolidamento dei conti pubblici". I risultati ottenuti dalle istituzioni monetarie e fiscali non hanno però centrato gli obiettivi prestabiliti in termini di inflazione ed occupazione. Il presente volume si è pertanto interrogato sull'adeguatezza del quadro teorico di riferimento in materia anticiclica, mettendo in discussione la validità teorica ed empirica della relazione tra politica monetaria e inflazione e delle ipotesi che limitano la politica fiscale. (Fondazione Mario Luzi - marioluzi.it)

Blockchain, criptovalute, I.C.O. e...

Comellini Stefano; Vasapollo Marco
Maggioli Editore 2020

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
L'opera, con un taglio pratico, analizza le realtà emergenti, dal significativo impatto economico, delle valute virtuali (meglio note come criptovalute), della Blockchain, degli Smart Contract (c.d. contratti intelligenti) e delle I.C.O. (Initial Coin Offering), nuovo strumento (digitale) di finanziamento mediante offerta di token, esplicitando il significato di ciascuna. L'opera si compone di due parti. Nella prima parte (dell'Avv. Stefano Comellini) vengono affrontate le tematiche giuridiche e, anche con il conforto di itinerari giurisprudenziali, pareri dell'Amministrazione finanziaria e delibere di Autorità di vigilanza sui mercati finanziari, viene offerta una panoramica sulle norme applicabili, anche sotto il profilo della disciplina antiriciclaggio, con un approfondimento del trattamento fiscale delle criptovalute e degli utility token. Nella seconda parte (dell'Ing. Marco Vasapollo), con un linguaggio tecnico (ma comprensibile anche ai non esperti di informatica), viene illustrato come si creano e come funzionano le criptovalute - in particolare, viene esplicitato cosa sono le criptovalute e quali sono quelle attualmente in vigore - e gli smart contract nonché le ulteriori prospettive di utilizzo, oltre le valute virtuali, della blockchain.

Il denaro

Coughlin Charles
Mimesis 2020

Disponibile in 3 giorni

12,00 €

Le radici di una fede. Per una...

Amato Massimo
Mondadori Bruno 2020

Disponibile in 3 giorni

23,00 €
Una storia non semplicemente della moneta e del credito, ma del loro rapporto, così come esso si costituisce storicamente a seguito dei differenti modi storici in cui la moneta è istituita in Occidente. Alla base dell'intero lavoro vi è una considerazione della moneta come istituzione, e del rapporto debitore-creditore come antropologicamente fondante la vita economica. Se la relazione debito-credito è la radice di ogni economia propriamente detta, la moneta vi ha un ruolo fondamentale e duplice. Inizialmente, per poter anche solo essere acceso, il debito esige di poter essere denominato e misurato, di essere cioè riportato a una misura del suo valore. Ma successivamente, per poter essere effettivamente onorato, esso esige anche un mezzo di pagamento. Dunque, la relazione credito-debito esige che la moneta svolga due funzioni distinte: quella di unita di misura e quella di mezzo di pagamento. Se le due funzioni di "moneta che conta" e di "moneta che paga" non sono debitamente regolate, il rischio è che i "mercati finanziari" si costituiscano non come luoghi di regolazione della relazione debito-credito (come luoghi cioè per l'incontro fra debitori e creditori), ma come spazi per la procrastinazione del debito (secondo la felice definizione dell'economia finanziaria capitalistica che dobbiamo a Mare Bloch).

Storia del dollaro. Dalle origini...

Nussbaum Arthur
Iduna 2019

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Una storia scientifica delle origini del dollaro: come si impose come moneta, a quali valute coloniali si sostituì e come contribuì a modellare il Nuovo Mondo fino al secondo dopoguerra, prima di perdere la convertibilità con l'oro. Introduzione di Luca Gallesi.

La Banca Centrale Europea. Le nuove...

Papadia Francesco; Santini Carlo
Il Mulino 2019

Disponibile in 3 giorni

11,00 €
La Banca centrale europea è un organo indipendente e sovranazionale con il compito primario di definire e gestire la politica monetaria dell'area dell'euro per preservare il potere d'acquisto della moneta unica, assicurando la stabilità dei prezzi. A questa responsabilità è stata aggiunta di recente la vigilanza sulle banche dell'area dell'euro. A fronte della più grave crisi economica e finanziaria degli ultimi sessant'anni, è importante conoscere a fondo questa istituzione per poterne valutare l'operato e l'impegno. Il libro ne racconta la storia e ne illustra le funzioni, le strutture, le responsabilità e le eccezionali risposte date alla "tempesta perfetta" della crisi.

Il debito pubblico non esiste...

Basciani Lino
Taita Press 2019

Disponibile in 3 giorni

14,90 €
Il tema di questo libro - la moneta = denaro = Mammona - trova origine e fondamento nell'unico libro sacro dell'unica verità storica rivelata Gesù Cristo Figlio di Dio, la Bibbia e nel Dirittu jus romano da cui deriva la parola giustizia. Questo fatto, vero ed inoppugnabile, l'ha scoperto e rivelato il compianto Professore Giacinto Auriti nel suo manuale universitario "Il valore del diritto" dove afferma il diritto dalla "proprietà popolare della moneta". Mira l'obiettivo prioritario di infondere la speranza, la fiducia, la certezza a chi legge che modificare l'attuale perverso sistema di governare a danno dei popoli - la piramide rovesciata di Auriti - per trasformarlo in un altro corretto e giusto volto al bene comune dei popoli - la piramide diritta di Auriti - è non solo possibile, ma anche assolutamente necessario e doveroso, perché essenziale per la sopravvivenza dell'umanità. Presentazione di Serafino Tognetti.

Cosa succede se usciamo dall'euro?

Stagnaro C. (cur.)
IBL Libri 2019

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
Cosa succede se l'Italia esce dall'euro? Tra piani A, piani B, minibot e pugni sul tavolo, pressoché tutti i partiti politici hanno caldeggiato, esorcizzato, pubblicamente negato e privatamente accarezzato l'ipotesi del ritorno a una moneta sovrana. Questo libro intende presentare le modalità, le conseguenze e i costi di tale prospettiva. I contributi raccolti in questa nuova edizione aggiornata e ampliata - scritti da Carlo Amenta e Carlo Stagnaro, Sandro Brusco, Lorenzo Codogno e Giampaolo Galli, Natale D'Amico, Veronica De Romanis, Eduardo Fernández Luiña, Paolo Manasse, Tommaso Monacelli, Alberto Saravalle, Filippo Taddei - gettano luce sugli aspetti meno conosciuti e più critici: come dovrebbe avvenire l'uscita? Quali implicazioni avrebbe sulla partecipazione italiana al mercato interno? Chi ne trarrebbe vantaggio, e chi ne pagherebbe i costi? La risposta è che per il nostro Paese l'uscita dall'euro sarebbe un disastro.

Tutto su bitcoin. Guida pratica per...

Capoti Davide; De Lorenzo Alessandro; Maggioni Matteo
Hoepli 2018

Disponibile in 3 giorni

19,90 €
Tutto quello che c'è da sapere per iniziare a investire nell'affascinante mondo del bitcoin e delle criptovalute. Un volume che illustra passo dopo passo tutte le operazioni necessarie per comprendere sempre meglio il funzionamento di una delle tecnologie più rivoluzionarie di sempre. Una guida per scoprire le incredibili potenzialità della blockchain e delle valute digitali, non solo da un punto di vista teorico, ma anche da quello pratico. In modo chiaro e semplice il lettore viene messo in condizione di aprire autonomamente un conto di trading presso gli exchange che negoziano le valute digitali e di creare i wallet necessari per tutelare i propri acquisti. Si parlerà ovviamente di bitcoin, ma non solo. Un'ampia sezione è infatti dedicata ai progetti alternativi, tra i quali spiccano Ethereum, Litecoin, Dash e Monero. Una parte del testo, infine, è dedicata al fenomeno delle ICO, la cui comprensione è fondamentale per poter poi effettuare scelte di investimento adeguate.

Il segreto della moneta. Verso la...

Filini Francesco
Solfanelli 2018

Disponibile in 3 giorni

11,00 €
"Il segreto della moneta" è una rapida ma fruttuosa rivisitazione dei precetti religiosi e delle riflessioni filosofiche sulla moneta e l'usura che hanno segnato, nel bene o nel male, la storia della nostra civiltà. L'itinerario ripropone in particolare il pensiero di Aristotele, il filosofo della Classicità, di San Tommaso d'Aquino, il filosofo della Scolastica, di Adam Smith e Carl Marx, padri, rispettivamente, del capitalismo e del socialismo. Il viaggio si conclude nel punto da cui si dipartono due strade emblematiche: l'una rappresentata dall'euro, dalla BCE e da Mario Draghi; l'altra rappresentata, nell'occasione, da Giacinto Auriti...

Bitcoin senza fiducia

Renzaglia Miro
Castel Negrino 2018

Disponibile in 3 giorni

13,90 €
Lo studio si propone di analizzare la criptovaluta con il fine di dare una risposta alla domanda: il bitcoin è una moneta? Per i suoi estimatori la questione neanche si pone: non solo è una moneta ma sarà la moneta del futuro, e in parte già del presente, globalizzato. In realtà, il bitcoin non assolve nessuno dei criteri che identificano il denaro come lo abbiamo fin qui conosciuto: è sconveniente usarlo come mezzo di scambio per importi bassi o minimi; la sua divisibilità praticamente infinita, trattandosi di un numero, lo invalida come unità di conto per fissare i prezzi delle merci e dei servizi; l'estrema volatilità ne fa una riserva di valore ad alto rischio. Non solo: alcuni dei principi della sua "ideologia" - decentralizzazione, scambio peer-to-peer disintermediato, anonimato, sicurezza delle transazioni, regolamento del valore dato dagli equilibri di domanda e offerta, democrazia partecipativa nella gestione del sistema - sono così poco categorici da permettere l'obiezione alla pretesa d'essere una moneta che, per di più, fa a meno di quel sentimento che, sin dalle origini, è considerato indispensabile per essere accettata: la fiducia. Tanto che l'affermazione programmatica del Manifesto lanciato dal suo creatore, Satoshi Nakamoto: «Abbiamo proposto un sistema per le transazioni economiche che non si basa sulla fiducia» può essere letta come neanche tanto criptica ammissione che si tratti di qualcosa di diverso dalla moneta che, infatti, nella dicitura è traslata in "transazione economica". L'autore, pur riconoscendo l'inaudita novità e l'audacia della proposta, avanza l'ipotesi che bitcoin, al momento, sia qualcosa di simile alle "fiche" usate in quel casinò globale dove i veri giocatori, al netto degli utenti attratti dal richiamo di improvvisa e facile fortuna, sono i soliti signori dell'aristocrazia finanziaria e, con ogni probabilità, della criminalità organizzata.

L'età della moneta. I suoi uomini,...

Di Leo Rita
Il Mulino 2018

Disponibile in 3 giorni

19,00 €
Una storia di mutevoli rapporti di forza tra uomini della moneta, della spada, del lavoro, dei libri, fra élite economiche ed élite politiche. Queste pagine descrivono una parabola che attraverso il feudalesimo, il nazionalismo, l'imperialismo, il socialismo, la democrazia e la finanziarizzazione dell'economia, giunge al tempo nuovo dell' information technology. Grazie agli algoritmi dopo secoli di subalternità dell'economia al potere politico, si è passati al conflitto per la guida della società, che vede prevalere gli «uomini della moneta» con una vittoria di cui la stessa costruzione europea è massima espressione.

Cosa succede se usciamo dall'euro?

Stagnaro C. (cur.)
IBL Libri 2018

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
Cosa succede se l'Italia esce dall'euro? Tra piani A, piani B, minibot e pugni sul tavolo, pressoché tutti i partiti politici hanno caldeggiato, esorcizzato, pubblicamente negato e privatamente accarezzato l'ipotesi del ritorno a una moneta sovrana. Questo libro intende presentare - attraverso i punti di vista degli studiosi - le modalità, le conseguenze e i costi di tale prospettiva. I contributi qui raccolti gettano luce sugli aspetti meno conosciuti e più critici: come dovrebbe avvenire l'uscita? Quali implicazioni avrebbe sulla partecipazione italiana al mercato interno? Chi ne trarrebbe vantaggio, e chi ne pagherebbe i costi? La risposta è che per il nostro paese l'uscita dall'euro sarebbe un disastro: l'economia andrebbe a rotoli, le finanze pubbliche entrerebbero in crisi, le disuguaglianze aumenterebbero, il sistema bancario andrebbe incontro a fallimenti e disservizi, le nostre imprese perderebbero l'accesso ai mercati europei e molti posti di lavoro sarebbero distrutti.

Crypto economy. Bitcoin,...

Gorini Roberto
ROI edizioni 2018

Disponibile in 3 giorni

19,00 €
Bitcoin, Ethereum, blockchain, token, ICO: sono tutti termini che vi sarà capitato di sentire ultimamente. Una nuova dirompente tecnologia affolla da qualche tempo le pagine dei giornali e dei siti di news suscitando accesi dibattiti. Molti, ormai, hanno già investito nelle criptovalute e anche le istituzioni cominciano a rivolgere su di esse la loro attenzione. Ma sono pochi quelli che realmente sanno in cosa consista e come funzioni questa nuova tecnologia. Roberto Gorini, esperto di economia e uno dei più ferventi sostenitori delle nuove valute digitali, ci spiega tutto ciò che c'è da sapere e perché, secondo lui, nei prossimi anni la nuova moneta digitale, libera e disintermediata è destinata a cambiare radicalmente il nostro rapporto con il denaro e, di conseguenza, il mondo intero. Dalle nozioni tecniche basilari alle teorie economiche sottostanti, dalla storia della moneta nella società umana ai casi di criptovalute più significativi sino ad arrivare alle previsioni sulle possibili evoluzioni future, "Crypto economy" affronta con una visione ampia e un tono divulgativo l'intero panorama delle valute digitali, cercando di fare luce una volta per tutte su questa complessa materia.

Come (e perché) uscire dall'euro,...

Gallino Luciano
Laterza 2016

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Luciano Gallino non era un euroscettico. Considerava l'Unione Europea la più grande invenzione politica, civile ed economica degli ultimi due secoli. Ma vedeva con sofferenza questa Europa ridotta al servizio delle potenti lobbies della finanza e delle banche, portavoce delle maggiori élites europee a scapito dei diritti fondamentali della grande maggioranza dei cittadini e, cosa ancor più grave, culla di un'inarrestabile redistribuzione del reddito e della ricchezza dal basso verso l'alto, con la conseguente crescita delle disuguaglianze. Era sua convinzione che le politiche economiche e sociali dettate dai mercati finanziari hanno portato gli Stati a una cessione di sovranità in materia di spesa per protezione sociale, scuola, università, quota salari sul Pil, contratti di lavoro e molto altro ancora. L'euro si è così trasformato nello strumento della vittoria del neo-liberismo su ogni altra corrente di pensiero. A causa di un'errata interpretazione della recessione, il peso esorbitante del sistema finanziario non ha avuto un freno, le relazioni industriali sono arretrate, i sindacati sono stati ridimensionati, la mancanza di occupazione mostra il profilo di una catastrofe sociale. Prima che gli effetti del dissennato 'Patto fiscale' facciano scendere una cappa soffocante di miseria sulle prossime generazioni, Luciano Gallino elenca i modi concreti per uscire dall'euro, rimanendo l'Italia paese membro dell'Unione europea.

La natura della moneta

Ingham Geoffrey
Fazi 2016

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Sapere come funziona la moneta è fondamentale e necessario per capire il capitalismo oggi. In "La natura della moneta", con un linguaggio semplice e alla portata di tutti, Geoffrey Ingham, che non è un economista ma un sociologo, riesce meritoriamente a farci comprendere il concetto di moneta, la sua storia e le sue implicazioni per coloro che la usano quotidianamente (quasi tutti al mondo). L'autore si ricollega alle tradizioni intellettuali più eterodosse delle scienze sociali per costruire una nuova teoria: la moneta come pilastro delle relazioni sociali. Secondo Ingham, l'economia e la sociologia dominanti non sono state finora in grado di cogliere la specificità della moneta, per lo più considerata dagli economisti come un "velo" neutro che sottostà al meccanismo dell'economia "reale". Partendo dalla definizione della moneta come "promessa di pagamento" socialmente e politicamente radicata, Ingham dà una nuova lettura analitica di fenomeni storici, come le origini della moneta, i sistemi monetari degli antichi imperi del Vicino Oriente e la coniazione in epoca greca e romana, fino all'affermazione della moneta-credito del capitalismo.

L'enigma della moneta e l'inizio...

Amato Massimo
Orthotes 2016

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Oggi si tende a vedere tutto come qualcosa di cui è legittimo voler entrare in possesso, come una risorsa da sfruttare: viviamo nell'epoca della globalizzazione, in balia dell'economia e delle sue oscillazioni. Tutto ruota intorno al denaro, alla misteriosa potenza che esso evoca. Ma, affascinati come siamo dal denaro, della moneta sappiamo in verità ben poco. Ci limitiamo a considerarla una merce, misconoscendo la sua vera natura, anzi rifiutando di porci il problema. E se la moneta non fosse un oggetto mercificabile, ma un'istituzione? Se, in quanto opera dell'uomo, implicasse che egli assuma su di sé un rapporto con qualcosa di inquietante, che si sottrae enigmaticamente a ogni volontà di controllo? Forse è proprio questo "enigma della moneta" la causa profonda delle crisi economiche e finanziarie che sempre più spesso sconvolgono la nostra società. In un percorso di approfondimento sui temi della normatività e delle istituzioni, Massimo Amato orchestra un inedito dibattito, attraverso le discipline e le epoche, in cui Aristotele si rivela il maestro nascosto dei massimi economisti moderni e Bentham dialoga sull'usura con la scolastica francescana.

Trattato sull'origine, la natura,...

Oresme Nicola; Labellarte A. (cur.)
Stilo Editrice 2016

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Il saggio analizza le teorie monetarie di Nicola Oresme presentate in un testo capolavoro della scolastica medievale; argomenti centrali sono l'analisi dei processi inflattivi e l'attribuzione all'autore della nota legge monetaria, oggi nota con il nome di 'Legge di Gresham'. La ricerca dimostra come determinati saperi 'pratici', tra i quali l'economia monetaria - ramo dell'economia politica - esistano grazie allo sforzo del pensiero filosofico di studiosi come Oresme, vissuto dal 1320 al 1382 e gran maestro del Collegio di Navarra dell'Università di Parigi. La natura del Trattato è in primo luogo politica: l'autore illustra le controindicazioni delle oscillazioni monetarie, sostiene il dovere dei sovrani di garantire una moneta stabile e insiste sul concetto della moneta non come bene personale del re, ma come bene comune del popolo che ne fa uso.

Bitcoin revolution. La moneta...

Capoti Davide
Hoepli 2015

Disponibile in 3 giorni

19,90 €
Dopo il Bitcoin nulla è più come prima. Quasi uno spartiacque. A livello mondiale, cresce la fama e la diffusione della moneta digitale "non ufficiale", quale rivoluzionario sistema di pagamento online con cui è possibile acquistare beni reali e servizi. Ma non solo. Il Bitcoin rappresenta anche una forma di investimento a lungo termine. Transazioni commerciali e finanziarie sono così sottratte al controllo di banche centrali e governi nazionali. Perché la moneta digitale decentralizzata, nata non a caso da Internet, spezza e libera dai vincoli delle banche e dei vari intermediari finanziari. Comunque la si pensi, il cambiamento è in atto, inarrestabile, nonostante le preoccupazioni crescenti di istituti di credito e Stati nazionali. Nell'interconnesso villaggio globale il tempo corre in avanti e la fiducia sale: il Bitcoin è scambiato con un ritmo da contagio, quasi una nuova corsa all'oro, che rappresenta di certo una grande opportunità per i più informati. Opportunità che il libro vuole offrire a un più vasto pubblico, non presentandosi solamente come manuale tecnico per i professionisti del settore.

Non di solo euro. Breve giro del...

Bosio Roberto
EMI 2014

Disponibile in 3 giorni

5,00 €
In epoca moderna, le monete complementari - possibili su scala locale e con buoni esempi di successo e di durata - si sviluppano soprattutto nei periodi di crisi. Il libricino spiega cosa esse sono e come funzionano, proponendo una gamma di esempi, storici e attuali, nel mondo e in Italia. Queste monete, che possono essere l'evoluzione delle banche del tempo o rappresentare sistemi di bonus, permettono di rivitalizzare gli scambi e di ritornare all'economia "sostanziale".

La vita oltre l'Euro. Esperienze e...

Preatoni Ernesto
Rubbettino 2014

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Perché da sette anni l'economia dell'Italia va a fondo? Perché alcuni Paesi dell'Unione Europea crescono, mentre altri sono sull'orlo del fallimento? Perché Francesi e Inglesi sono arrivati al punto di immaginare un referendum per liberarsi di quest'Europa? Sono le domande che i politici - italiani ed europei - sono stati costretti a porsi, quest'anno, subito dopo gli choccanti risultati delle elezioni europee. Molti di questi politici, soprattutto in Italia e in Francia, oggi pensano che l'Europa e l'euro debbano essere cambiati, oppure l'Unione rischia di implodere. Già cinque anni fa, però, un imprenditore aveva previsto quello che sta avvenendo oggi: Ernesto Preatoni. Le sue teorie, esposte sui principali quotidiani italiani - allora, quando la stragrande maggioranza di politici ed economisti tifavano per la moneta unica - avevano raccolto aspre critiche. Oggi le sue opinioni sulla moneta unica e sugli eurovincoli sono oggetto di valutazione tra i politici eletti a Bruxelles, oltre che tema di dibattito tra economisti e opinionisti in Italia. In una vivace conversazione con il direttore del Giorno. Giancarlo Mazzuca, Preatoni - con l'approccio dell'economista pragmatico, che sa unire la visione dell'imprenditore a quella dello studioso dei fenomeni economici - spiega perché quest'euro non può funzionare - e non ha mai funzionato - per l'Italia e per l'Europa, perché gli eurovincoli rischiano di farci affondare. Prefazione di Paolo Savona.

Crisi: nella discarica del...

Trenkle Norbert
Mimesis 2014

Disponibile in 3 giorni

5,90 €
La crisi dilaga. Nei paesi dell'Eurozona, mentre il lavoro sparisce dai settori centrali della produzione a causa delle più recenti tecnologie, le ciniche politiche di austerità ricacciano la popolazione in una miseria che l'Occidente aveva ormai dimenticato. La stessa economia mondiale sembra ad un passo dal crollo. Gli osservatori economici e le teorie antagoniste si abbandonano a sogni regressivi, sperando nell'improbabile ritorno di un capitalismo "sano". Secondo la corrente internazionale della "Critica del valore", al contrario, le cause della crisi vanno ricercate proprio nelle gravi contraddizioni che il capitalismo celava, fin dall'inizio, nella sua stessa struttura. I testi di Lohoff e Trenkle, presentati qui per la prima volta in lingua italiana e corredati di una lunga postfazione esplicativa, rappresentano un valido approccio alla storia e ai metodi della più radicale delle teorie critiche.

L'euro è di tutti. Con la moneta...

Sommella Roberto
Giovanni Fioriti Editore 2014

Disponibile in 3 giorni

9,00 €
"Chi immagina di dare tutte le colpe all'Europa non inganna se stesso, inganna i propri elettori. C'è un unico modo per avere più euro in tasca: avere più Europa dentro le nostre istituzioni. Chi sostiene che l'euro è di tutti ha quindi ragione. Dobbiamo convincere i cittadini che è davvero così". (Dalla prefazione di Matteo Renzi)

Il fiorino e il quattrino. La...

Cipolla Carlo M.
Il Mulino 2013

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Nel Duecento Firenze non era solo un centro manifatturiero e commerciale di prima grandezza, ma costituiva la principale piazza finanziaria d'Europa. Simbolo e strumento di questa supremazia fu nel 1252 la coniazione del fiorino d'oro, che sia affiancò per le grandi transazioni al denaro d'argento (il grosso e il quattrino). Ma verso la metà del Trecento la prosperità di Firenze venne scossa da una fortissima crisi: prima il dissesto delle finanze comunali a causa delle reiterate guerre contro Milano, Pisa e il papa, poi il fallimento delle maggiori case bancarie (i Bardi e i Peruzzi, a causa dell'insolvenza del re d'Inghilterra) e a cascata la crisi di molte attività a esse collegate, infine la carestia e la peste indussero una prolungata crisi a cui le autorità fiorentine cercarono di porre riparo con complessi interventi di politica monetaria. Storia di una crisi finanziaria ed economica e dei tentativi di uscirne: questa piccolo saggio di Cipolla racconta una storia di sette secoli fa che trova molte risonanze nella storia di oggi.

L'invenzione dei soldi. Quando la...

Marzo Magno Alessandro
Garzanti 2013

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
"L'invenzione dei soldi" ci racconta in maniera approfondita e divertente, con tanti aneddoti e curiosit la storia di un'Italia all'avanguardia nel momento in cui per la prima volta la moneta si trasforma in merce e il mercante pucosdiventare banchiere. infatti proprio tra Genova, la Toscana (Lucca, Siena, Firenze) e Venezia dopo il Mille che nascono le prime societmultinazionali ed da qui che i mercanti partono per costruire colonie commerciali in tutto il Mediterraneo. in Italia che nascono le banche e le societdi assicurazione, che vengono inventati gli assegni e le prime obbligazioni e qui, di conseguenza, avvengono anche i primi reati finanziari, dai rocamboleschi furti con scasso ai danni dei forzieri di prestigiose banche fino alla creazione di vere e proprie zecche clandestine per falsificare monete. la moneta italiana, con il genovino, il fiorino e il ducato, a dominare per secoli i commerci di tutto il mondo grazie alla fiducia che riscuote e al suo pregio artistico. "L'invenzione dei soldi" inoltre un viaggio ricco di personaggi geniali e intraprendenti, capaci di incidere profondamente nella storia moderna, da Fibonacci, che per primo introduce in Occidente lo zero, a Luca Pacioli, che diffonde gli strumenti della contabilitutilizzati ancora ai nostri giorni, fino a John Law, lo scozzese che dvita alla prima bolla finanziaria della storia, quella della Compagnia del Mississippi, e che finisce la sua vita a Venezia.

Economia monetaria. Moneta,...

Pittaluga Giovanni B.
Hoepli 2012

Disponibile in 3 giorni

37,00 €
La quarta edizione di "Economia monetaria" presenta una generale revisione del testo e un puntuale aggiornamento dei dati e delle tabelle. Gli eventi recenti, in primis la crisi finanziaria del 2007-2008 e la successiva crisi dell'euro, hanno imposto una riconsiderazione di parte degli schemi teorici di riferimento e delle politiche basate su di essi. In particolare, nel corso della trattazione si da conto dei limiti di una politica monetaria orientata esclusivamente alla stabilità dei prezzi e poco attenta alla preservazione della stabilità finanziaria. Inoltre è parso opportuno evidenziare in modo più accentuato rispetto alle edizioni precedenti i nessi tra le teorie monetarie, da un lato, e le interpretazioni degli eventi e le scelte di policy, dall'altro. A integrazione del volume sono disponibili all'indirizzo hoeplieditore.it/5123-6 materiali on line di ausilio.

Debito. I primi 5000 anni

Graeber David
Il Saggiatore 2012

Disponibile in 3 giorni

23,00 €
In uno stile colloquiale e diretto, attraverso l'indagine storica, antropologica, filosofica, teologica, Graeber ribalta la versione tradizionale sulle origini dei mercati. Mostra come l'istituzione del debito sia anteriore alla moneta e come da sempre sia oggetto di aspri conflitti sociali: in Mesopotamia i sovrani dovevano periodicamente rimediare con giubilei alla riduzione in schiavitù per debiti di ampie fasce della popolazione, pena la deflagrazione di tutta la società. Da allora, la nozione di debito si è estesa alla religione come cifra delle relazioni morali ("rimetti a noi i nostri debiti") e domina i rapporti umani, definendo libertà e asservimento. Mercati e moneta non sorgono automaticamente dal baratto, come sostengono gli economisti fin dai tempi di Adam Smith, ma vengono creati dagli stati, che tassano i sudditi per finanziare le guerre e pagare i soldati. Gli ultimi 5000 anni di storia hanno visto l'alternarsi di fasi di moneta aurea e moneta creditizia, fino al definitivo abbandono dell'oro come base del sistema monetario internazionale nel 1971. Graeber esplora infine la crisi attuale, nata dall'abuso di creazione di strumenti finanziari da parte delle grandi banche deregolamentate, e sostiene la superiorità morale di cittadini e stati indebitati rispetto a creditori corrotti e senza scrupoli che vogliono ridurre libertà e democrazia alla misura dello spread sui titoli pubblici.

L'Euro contro l'Europa. Vent'anni...

De Mattei Roberto
Solfanelli 2012

Disponibile in 3 giorni

7,00 €
La storia della costruzione europea ha una sua tappa decisiva nel Trattato di Maastricht, che prende il nome dall'accordo stipulato nel dicembre 1991 nel Consiglio Europeo tenutosi nella cittadina olandese di Maastricht e poi solennemente ratificato nel febbraio del 1992. Il Trattato di Maastricht creava una nuova entità sopranazionale, l'Unione Europea, avviando la realizzazione di una "moneta unica" e di una Banca Centrale Europea. L'Euro entrò in vigore il 1° gennaio 1999 in 11 dei 15 Paesi dell'Unione Europea, segnando la prima rinuncia alla sovranità delle nazioni europee, destinate ad essere completamente esautorate dal potere di Bruxelles, attraverso una rigida concatenazione di cause e di effetti. Il progetto europeista di Maastricht ha avuto, fin dall'inizio, un inflessibile critico nel prof. Roberto de Mattei che, fin dal 1990, ne descriveva i pericoli. A vent'anni di distanza, il suo libro ripercorre criticamente le fasi centrali di un processo che ha avuto la sua ultima espressione nel governo tecnocratico di Mario Monti.

La trappola dell'euro. La crisi, le...

Badiale Marino; Tringali Fabrizio
Asterios 2012

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Un'analisi che svela i motivi per cui le ragioni della crisi dell'eurozona vanno ricercate nell'appartenenza stessa alla moneta unica e nelle spinte alla libera circolazione di merci, servizi e capitali di cui è intrisa l'intera architettura dell'Unione Europea. Il testo descrive i nessi e i legami fra l'euro e la necessità di introdurre riforme regressive nel mondo del lavoro, fra il "fiscal compact", le proposte per una nuova governance della UE. e le modifiche costituzionali in corso, fra la crisi economica e quella politica e dei partiti, e mette in luce le conseguenze di tutto ciò in termini di depauperamento delle condizioni di vita dei ceti medi e popolari, e di restringimento degli spazi di democrazia. Gli autori criticano le proposte di maggiore integrazione politica ed indicano la via d'uscita dalla crisi nell'abbandono della moneta unica e dell'Unione Europea, fornendo risposte chiare a tutte le principali obiezioni a questa proposta che finora sono emerse nel dibattito pubblico. Non manca uno sguardo al sistema politico attuale, ed alle novità che presenta, dalla nascita di soggetti politici potenzialmente in grado di scompaginarne gli assetti, al consolidamento di idee e proposte che da tempo stanno emergendo dalla società civile, come quelle incentrate sul concetto di "decrescita".

Le avventure della lira

Cipolla Carlo M.
Il Mulino 2012

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
La storia della lira inizia dalla libbra romana, una misura di peso equivalente a circa 325 grammi. Fu la riforma di Carlo Magno a trasformarla in unità del sistema monetale. La moneta di quel sistema era il denaro; le zecche ricevevano una libbra d'argento e dovevano cavarne 240 denari. La lira inizia la sua vita come unità virtuale, cui non corrisponde una moneta, e tale resterà per la maggior parte della sua storia, moneta fantasma, multiplo delle piccole monete che circolavano negli stati italiani, in rapporti variabili a seconda dei periodi di crisi o di prosperità. Seguendo di città in città, di moneta in moneta, "le avventure della lira", Cipolla compone così una piccola storia monetaria d'Italia, dal Medioevo all'inizio dell'Italia unitaria.

Il Fondo monetario internazionale

Schlitzer Giuseppe
Il Mulino 2011

Disponibile in 3 giorni

11,00 €
Il Fondo monetario internazionale da più di sessant'anni è, insieme al Wto e alla Banca mondiale - le altre due organizzazioni naie dagli accordi di lirctton Woods nel 1944 - un pilastro dell'ordine economico internazionale. Ne sono prova gli interventi messi in atto dal Fondo monetario in molti paesi per fronteggiare la crisi dei mutui suhprime, e il sostegnofornito alla Grecia, che nel maggio 2010 ha rischialo una bancarotta dello stato. Nel volume si spiega che cosa è e come funziona il Fondo monetario internazionale, qual è il ruolo che ha svolto finora e come si è trasformato nell'età della globalizzazione fino alle ultime crisi finanziarie.

Risparmio e investimento

Keynes John Maynard; Fantacci L. (cur.)
Donzelli 2010

Disponibile in 3 giorni

9,50 €
"Quanto conta la finanza? A che cosa serve e davvero? La risposta di Keynes e chiara: la finanza non è questione di soldi. I soldi possono mancare a un singolo soggetto. E allora la questione è quella di farseli prestare. Ma i soldi non possono mai mancare a una comunità nel suo complesso. Per una comunità il problema finanziario è quello di far incontrare i bisogni insoddisfatti con le risorse disponibili, i progetti per il futuro con le ricchezze ereditale dal passato: in definitiva, gli investimenti con i risparmi". (Dall'introduzione di Luca Fantacci)

Economia monetaria

Bagliano Fabio C.; Marotta Giuseppe
Il Mulino 2010

Disponibile in 3 giorni

32,00 €
Questo volume offre una trattazione chiara ed esaustiva delle tematiche connesse all'economia e alla politica monetaria. La nuova edizione è stata completamente ripensata nei contenuti e nella struttura espositiva anche per consentire una migliore interpretazione del ruolo della politica monetaria dopo la crisi finanziaria iniziata nel 2007. Tra gli argomenti approfonditi: il collegamento tra politica monetaria e tassi di cambio e le modifiche intervenute nell'operatività delle banche centrali e dei regolatori, quando all'obiettivo della stabilità monetaria si affianca quello della stabilità finanziaria.

Abolire le banche centrali

Dowd Kevin
IBL Libri 2009

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Perché non la libera, piena concorrenza anche nel campo della monetazione e dell'attività bancaria? La crisi finanziaria ha svelato la debolezza di un sistema nel quale l'emissione di moneta è di esclusivo appannaggio pubblico. Il monopolio della moneta e della regolazione finanziaria crea nuovi conflitti d'interessi. Kevin Dowd sostiene invece che abolire le banche centrali sia possibile e desiderabile: questo libro espone i pregi di un sistema monetario basato sul free banking, che si proponga cioè di "destatalizzare" la moneta, accettando la più ampia concorrenza tra differenti valute. L'analisi di Dowd si fonda su un importante apparato di ricerche (di natura storica ed empirica) che illustra gli svariati esempi in cui un sistema monetario si è affermato anche in assenza di un monopolio valutario e all'interno di logiche squisitamente competitive.

La moneta

Terzi Andrea
Il Mulino 2020

Non disponibile

11,00 €
La moneta ha accompagnato, nelle forme pidiverse, millenni di storia della civilt Puservire a guarire o a uccidere, fonte di liberazione o strumento di discriminazione, ottenuta lecitamente oppure col crimine, strumento di coesione sociale o fonte di violenza. Prezioso e inutile allo stesso tempo, il denaro congela in svalore, ricchezza, potere, eppure si materializza in qualcosa che pressochprivo di utilitper i nostri bisogni. Ma che cosa intendono gli economisti quando parlano di costo del denaro e di potere d'acquisto della moneta? Perchcerte monete sono piforti di altre? Questo libro offre le coordinate per comprendere i fenomeni legati al denaro e ad alcuni suoi aspetti tecnici.

Da zero alla luna. Quando, come,...

Comandini Gian Luca
Flaccovio Dario 2020

Non disponibile

22,00 €
Da tanti anni sentiamo sempre più parlare di Bitcoin e criptovalute, un po' meno della rivoluzionaria tecnologia alla base: la blockchain. La "catena dei blocchi" è una rivoluzione che in pochi anni sta spazzando via o rendendo obsoleti molti sistemi tradizionali che eravamo abituati a utilizzare da secoli. Ci troviamo di fronte a un nuovo paradigma che comporterà conseguenze dirette, non solo a livello tecnologico ma anche sul piano economico e sociale. Questo libro permette anche a un neofita di comprendere la tecnologia blockchain e tutte le sue applicazioni teoriche e pratiche, scoprire i progetti nati in questi anni e avere a disposizione una vera e propria guida che lo aiuti a districarsi nei meandri dell'evoluzione tecnologica che stiamo subendo. Questo è il tuo manuale d'istruzioni per un futuro che è già passato.

Gli interessi monetari

Edizioni Scientifiche Italiane 2020

Non disponibile

30,00 €
La materia dell'interesse monetario è da sempre oggetto di dibattito ampio e diffuso con riguardo ai profili più immediatamente applicativi, in ragione del suo evidente, notevolissimo impatto nella pratica dei rapporti. Meno discussi sono stati, nel tempo, i presupposti costruttivi collocati a monte delle trattazioni di dettaglio e, in apice, il medesimo inquadramento concettuale del fenomeno, d'uso collocato entro la categoria del frutto civile. Al fondo ci sono la più risalente storia della lotta contro l'usura - nella sua originaria accezione di prestito a interessi - e le conquiste della rivoluzione industriale che segnarono le sorti delle strutture economiche e sociali dal XVII secolo in poi. A monte le funzioni della moneta: in origine soltanto strumento di acquisto, poi anche di investimento. Tale inquadramento, tuttavia, coglie esclusivamente alcuni profili del fenomeno degli interessi. Altri non meno significativi ne risultano trascurati: la natura, connessa all'essenza convenzionale della moneta; la sua fondamentale rilevanza sul piano delle politiche economiche.

Rivalutazione monetaria e calcolo...

Maggioli Editore 2020

Non disponibile

49,00 €
Un software semplice, facile e intuitivo che con pochi click riesce a dare risultati immediati su calcoli complessi. Con il pulsante Word si permette all'utente di trasferire in automatico il calcolo effettuato su un documento word (sia esso lettera di richiesta di pagamento o atto giudiziario ecc.) per poi completarlo con il testo necessario e procedere alla stampa o archiviazione. Il prodotto si presenta con una grafica diretta, accattivante e completa. Con questo software si possono effettuare i seguenti calcoli: Calcolo della rivalutazione e/o degli interessi con tasso legale; Calcolo della rivalutazione e/o degli interessi con tasso convenzionale; Calcolo della sola rivalutazione monetaria; Calcolo dei soli interessi; Calcolo per la rivalutazione del canone di locazione; Calcolo degli interessi secondo il d.lgs. 231/2002 (G.U. 23 ottobre 2002, n. 249 attuazione della direttiva comunitaria 2000/35/CE per il ritardo di pagamento nelle transazioni commerciali); Calcolo della rivalutazione dell'assegno di mantenimento per un assegno pagato ma non aggiornato con l'indice ISTAT; Calcolo della rivalutazione dell'assegno di mantenimento per un assegno non pagato. Partendo dall'importo dell'assegno, definito in sede di separazione o divorzio, si può avere lo sviluppo mensile rivalutato ed eventualmente anche il calcolo degli interessi dovuti; Calcolo del piano di ammortamento del mutuo, con la suddivisione del capitale e degli interessi.

L'Unione economica e monetaria dopo...

Cafaro Susanna
Edizioni Scientifiche Italiane 2020

Non disponibile

27,00 €
L'Unione economica e monetaria europea è frutto di un progetto ambizioso: creare un unico mercato che impiega un'unica moneta. Negli anni Novanta si è voluto fare un passo avanti verso una «unione sempre più stretta tra i popoli» e - allo stesso tempo - presentare l'Europa al mondo come un blocco sempre più integrato, capace di dialogare alla pari con gli Stati Uniti, prima ancora che altre potenze economiche si affacciassero all'orizzonte. Peccato che il progetto fosse già in partenza incompleto: l'unione monetaria sì , ma non l'unione economica - ovvero né governo dell' economia, né tantomeno capacità di gestione delle crisi. Le competenze dell'Unione si arrestano sulla soglia del coordinamento delle politiche economiche nazionali. Per comprendere e analizzare criticamente le multiple crisi europee - crisi dei debiti sovrani, crisi di liquidità, ma anche crisi di identità e di leadership - bisogna partire dall'evoluzione normativa degli ultimi cinque anni: osservare la crisi del diritto, rivelatosi inadeguato, e ripercorrere l'elaborazione del diritto della crisi, che presenta tutti i limiti dell'emergenzialità . Da questo mosaico affiora il quadro delle riforme possibili per recuperare la visione iniziale, che non è puramente economica, ma anche geopolitica e risponde all'esigenza di difendere un modello economico e sociale - specificamente europeo - che un continente frammentato ed esposto alla concorrenza globale vedrebbe a rischio.

Digital currency e obbligazioni...

Pernice Carla
Edizioni Scientifiche Italiane 2020

Non disponibile

34,00 €
La quasi misteriosa qualità che distingue la moneta dalle altre cose vale a spiegare il perché le questioni attinenti alla sua natura giuridica abbiano da sempre rappresentato croce e delizia degli studiosi. L'osservazione incrociata dei dati empirici e di quelli giuridici consente di definire il denaro come il bene prescelto da una data collettività per veicolare un credito duraturo spendibile nei confronti di un determinato corpo sociale. Benchè infatti la moneta svolga molteplici funzioni, questa è certamente la preminente confermandone l'essenza convenzionale.

Economia internazionale. Vol. 2:...

Salvatore Dominick
Zanichelli 2020

Non disponibile

34,60 €
Il principale obiettivo di "Economia internazionale" fornire un'esposizione chiara, aggiornata ed esaustiva della teoria e dei principi dell'economia internazionale, essenziali per valutare le importanti questioni economiche internazionali con le quali ci troviamo a confronto: la crescita lenta e l'alta disoccupazione nelle economie avanzate dopo la "Grande Recessione"; l'aumentato protezionismo nei paesi avanzati; l'eccessiva volatilite il disallineamento dei tassi di cambio; i profondi squilibri strutturali negli Stati Uniti, la crescita ridotta in Europa e in Giappone e l'insufficiente ristrutturazione delle economie di transizione dell'Europa centrale e orientale; l'estrema povertdi molti paesi in via di sviluppo e l'ampliarsi delle disuguaglianze a livello internazionale; la scarsitdelle risorse, la degradazione ambientale e i cambiamenti climatici. Gli squilibri principali nell'economia odierna sono trattati anche nei 126 casi di studio, riferiti al mondo reale. Una caratteristica di questo testo impiegare lo stesso esempio in tutti i capitoli dedicati a uno stesso concetto base. Negli esempi si usano valori numerici veri e i grafici sono presentati in scala. Domande di controllo e problemi concludono tutti i capitoli.

Il giorno in cui l'euro morì

Feltri Stefano
Aliberti 2020

Non disponibile

13,00 €
L'illusione dell'euro è finita: una moneta sola non è più adatta a economie troppo diverse. O cambia la moneta o cambiano le economie. Tra il 2010 e il 2011 la crisi del debito pubblico ha travolto prima la Grecia, poi l'Irlanda, il Portogallo e infine l'Italia. Lo scudo dell'euro non protegge più Paesi con troppo debito e bassa crescita. E nessuna via d'uscita è indolore: rinunciare all'euro significa far fallire le banche, isolarsi dal mondo per alcuni anni, niente credito e poche importazioni. Fare sacrifici per rispettare le richieste dell'Europa condannerà Stati già fragili alla recessione. In entrambi i casi saremo tutti più poveri. Ma questo è un problema di domani. L'emergenza è un'altra: la crisi del debito ha dimostrato che gli Stati possono fallire. Anche l'Italia.

Conversazione con Romano Prodi e...

Degli Esposti Massimo; Giacomin Paolo; Righi Stefano
Aliberti 2020

Non disponibile

17,00 €
Il sogno di grandi uomini, realizzato per disinnescare le cause dei sanguinosi conflitti che straziarono il Vecchio continente per molti secoli della sua storia. Un imperativo morale per instillare germi di un comune sentire tra popoli troppo vicini e troppo stretti per non intrecciarsi reciprocamente. Un progetto per lanciare l'Europa nello scenario ampio del mondo globale. Con queste premesse, esattamente dieci anni fa - il primo gennaio 2002 - si materializzò nelle tasche di trecento milioni di europei un oggetto misterioso chiamato euro. Molti l'accolsero come la panacea di tutti i mali, altri come una sorta di inesorabile punizione divina. Che ci abbia fatto del bene o del male è tuttora questione controversa, nell'opinione pubblica europea e in quella italiana in particolare. Ma la drammaticità degli scenari che abbiamo di fronte, ora che lo tsunami finanziario mondiale rischia di mandarlo in pezzi, ci costringe a una riflessione più profonda. Come è nato e perché? Come ha inciso sulla nostra vita giorno per giorno? Come ha modificato usi e costumi di ogni cittadino e di ogni Paese? Insomma, ha fatto il suo dovere e quindi vai la pena di salvarlo? Per Romano Prodi e Jacques Delors la questione non è nemmeno in discussione. Nel loro bilancio, fra aspettative e risultati, errori e omissioni, il dibattito di questi giorni è solo cronaca. La storia, invece, si può rallentare, forse sospendere, ma non si può fermare. L'euro vivrà.