Elenco dei prodotti per la marca Il Ponte Vecchio

Il Ponte Vecchio

Cesare all'opera. Il passaggio del...

Turroni Paolo
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 10 giorni

14,00 €
Una ricerca storica alla scoperta di un aspetto inedito della musica e della cultura italiana: il passaggio del Rubicone nell'opera lirica fra XVIII e XIX secolo. Quattro opere, tutte intitolate Cesare al Rubicone, in quattro luoghi d'Italia. Cesena, nel 1725; Palermo, nel 1731; Venezia, nel 1766; Rimini, nel 1865. Al centro della scena, un momento storico, epocale: il passaggio del Rubicone, il momento che, nel 49 a. C., segnò l'inizio delle guerre civili, la fine della Repubblica romana, l'inizio dell'Impero. Paolo Turroni, con l'aiuto di Franco Dell'Amore, che ha contribuito con un saggio alla stesura di questa ricerca, è andato a riportare alla luce quattro libretti, testimonianze di un tempo oramai remoto. In assenza della parte musicale, purtroppo per ora non rintracciabile, il volume analizza le biografie degli autori, collocandoli nel tempo in cui vissero e operarono, e riporta non solo i testi delle quattro opere, ma anche altro materiale documentario, risultando la ricerca più ampia oggi disponibile su questo specifico tema. Il volume è promosso dall'associazione "Pro Rubicone" di Cesena, attiva sul territorio dal 1991.

Sette donne all'alba del Medioevo....

Morelli Gianni
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 10 giorni

10,00 €
Il Medioevo è impossibile da raccontare. C'è riuscito soltanto Umberto Eco e l'ha fatto in modo stellare. Ci ha lasciato anche un post che val la pena trascrivere: «Una introduzione al Medioevo, per non avere la stessa lunghezza dei volumi che introduce, dovrebbe limitarsi a dire che il Medioevo è il periodo che, iniziando mentre l'impero romano si dissolve, fondendo la cultura latina con quella dei popoli che hanno gradatamente invaso l'impero, con il cristianesimo come collante, dà vita a quella che chiamiamo oggi Europa, con le sue nazioni, le lingue che ancora parliamo e le istituzioni che, sia pure attraverso cambiamenti e rivoluzioni, sono ancora le nostre». E s'ella è fanciulla femina, polla a cuscire e nonne a leggere, ché non istà troppo bene a una femina sapere leggere, se già no la volessi fare monaca... E insegnale tutti i fatti della masserizia di casa...

Quel mattino che...

Modesti Marina
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 10 giorni

13,00 €
Nel suo saggio "Della Bellezza", Francis Bacon scrive: "Non c'è bellezza eccellente che non abbia qualche stranezza nelle proporzioni". Quale migliore definizione per un saggio divulgativo che ha la struttura del romanzo? Quel mattino che, attraverso le vicende di quotidiane avversità o fortunati incontri dei suoi personaggi, voci narranti che guidano il lettore, si dipana come un percorso di conoscenza emotiva divulgando in maniera semplice e comprensibile i meccanismi e i contenuti dell'astrologia evolutiva. Raccontare - anzi, diffondere come una abat-jour notturna - la luce tenue delle stelle, trasforma il saggio in un atto dell'immaginazione, anche se si tratta in parte di una memoria biografica e in parte di una conoscenza acquisita con lunghi anni di studio, qui condivise. Abilmente suddiviso fra affetti e comunione d'intenti, le autrici propongono al lettore un abile mix di umane passioni e di viaggio nel nostro mondo interiore. Nel romanzo-saggio infatti si ha una narrazione funzionale soggetta a un'inserzione di discorso astratto che rallenta e amplifica il tempo dell'azione, permette aggiunte e libertà delle storie narrate che il saggio puro e semplice, costretto a un'aderenza empirica a fatti realmente avvenuti, non può concedersi. La vita di Loretta Lombardi ha una svolta: "quel mattino che..." le fu diagnosticato un tumore al seno (risolto nel migliore dei modi) si manifesta il suo bisogno di cambiare rotta e seguire la sua passione per diffondere l'astrologia qualificata.

La valigia delle idee

Poggialini Piero
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 10 giorni

10,00 €
La poesia di Piero Poggialini trae la sua linfa vitale dall'esistenzialità più vibrante e sincera: qualcosa, per stessa definizione del suo autore, che deve suscitare la curiosità e il piacere di essere letto perché ognuno può rispecchiarvisi e confrontarvisi originandosi la scrittura da emozioni che hanno il loro comune denominatore in esperienze di vita condivise da tanti. Scaturito da un nucleo incandescente di ricordi vivi, di struggimenti, di nostalgie, di rimpianti, di nodi esistenziali mai pienamente sciolti e per ciò stesso ancora oggi fecondi, ma anche di squarci sereni e di un afflato costante verso l'amore e l'affettività diffusa, il dèmone ispiratore di questa poesia è quello di voler fissare su carta, in una forma sempre mutevole di equilibri sfuggenti e indefiniti (gli indefiniti confini, appunto), la sublimazione estetica di una materia tuttora vivissima nell'autore e quasi inafferrabile nella sua cangiante natura. Una poesia rievocativa ed introspettiva al tempo stesso, che delle memorie compie un'analisi lucida ma ancora sospesa e non definitiva. Da qui l'evoluzione, la ricerca, il venire a patti con sé stessi che ne costituiscono la cifra formale e sostanziale più evidente [dalla presentazione di Leardo Mascanzoni].

Alle porte di Trezene

Launay Pierre-Jean
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 10 giorni

13,00 €
Un romanzo coinvolgente, nello stesso tempo racconto di una lunga appassionante ricerca dell'autore-io narrante intorno ai misteri di molte vite nel loro drammatico dispiegarsi e in particolare di una tragica storia d'amore, nella quale rivivono i miti greci del destino, dell'incesto, della nemesi... Nella sua fondamentale linea narrativa, lo scrittore conduce un'inchiesta sulle cause della scomparsa di George Moore, consigliere d'ambasciata inglese, paracadutato, durante la seconda guerra mondiale, fra le file dei partigiani greci nei dintorni di Trezene, antica città dell'Argolide ricca della storia mitica dell'Ellade antica, dal culto di Poseidone, ad Atena e al dio Pan. La ricerca muove dal possesso di quaderni di Moore, ricchi di annotazioni intorno agli abitanti del luogo e, in particolare, alla storia di una giovane sposa, e matrigna, Sofia, che scatena passioni d'amore e di gelosia, di odio, di vendetta e di sangue che paiono rinnovare la tragedia di Teseo e della sua sposa Fedra, mossa da una tragica passione.

Federico Fellini mio cugino. Dai...

Lorenzini Ezio
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 10 giorni

13,00 €
Delle sue origini gambettolesi Federico Fellini ha parlato con sentimento di poetica nostalgia, temperata dall'ironia propria del suo stile narrativo. Su questa traccia, Ezio Lorenzini ripercorre i diversi fili del rapporto tra Fellini e Gambettola, secondo le coordinate della vasta letteratura che ritrae i grandi nel loro privato e che ce li fa sentire, come noi, comuni mortali. Il genere conosce molta fortuna: va infatti incontro al diffuso gusto, incrementato dalla televisione, di frugare nella vita più intima di persone famose e di cercarvi l'inedito. Nel migliore dei casi emerge una aneddotica nella quale compaiono curiosità e notizie utili alla conoscenza del personaggio; nel peggiore dei casi vengono amplificati frammenti di vita, specie se pruriginosi, per aumentare le tirature... Il lavoro di Ezio Lorenzini va ben oltre, non solo perché ci porta a conoscenza di una serie di vicende familiari verosimilmente comuni, e tuttavia non prive di peripezie da romanzo, ma soprattutto perché avvolge la trama di un calore umano che, senza nulla togliere alla cura, infonde nel lettore un tale sentimento di partecipazione, da farlo sentire uno della famiglia [Massimiliano Filippini].

Quando la vita si diverte...

Gualdi Giovanna
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 10 giorni

15,00 €
Autrice di romanzi di coinvolgente interesse e di una raccolta di racconti - Romagnolate, tra folclore, memorie e puro gusto del narrare - Giovanna Gualdi trova forse nella misura del racconto uno dei suoi orizzonti più felici, come mostra in tutta evidenza questa raccolta di novelle, nata da un esercizio di scrittura e di inventiva che si è steso per un lungo ordine d'anni e che qui trova finalmente una sua sintesi di particolare valore. Vari nei loro temi narrativi, sorretti da una scrittura alacre e leggera, i ventisei racconti chiamano il lettore ai molti orizzonti di una fantasia di brillante inventiva, ma incardinata nel realismo dei fatti e nella verità dei personaggi, ciò che assicura una multiforme e multanime esperienza d'uomini e donne, ognuno di loro aperto alle molte occasioni assicurate dal vivere, alle ironie degli accadimenti, al divertimento del loro svolgersi e al dramma che pur brivida sotto la varietà dei casi e la commedia del loro svolgersi [rc].

Castiglione, io e il tempo. Perché...

Zignani Luciano
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 3 giorni

25,00 €
Il libro che Luciano Zignani ci propone è un viaggio nella memoria, fatto di persone, di voci, di caratteri e idee. Vi ha grande spazio un paese, Castiglione, con i pregiudizi, i miti, gli amori che definiscono per sempre il nostro carattere: dagli amici del bar alle strade piene di incontri, quando le persone erano ancora una comunità. Un intero mondo che Zignani ricostruisce tra le malinconie di un tempo perduto e le allegrezze, le ironie e la commedia di una vita intensamente vissuta. Il libro è anche la ricostruzione della storia contemporanea in Italia, in Europa e nel mondo, delineata da un uomo che ha pienamente vissuto anche dall'interno le vicende dell'Italia repubblicana. Ed è naturalmente la rievocazione della vita personale dell'Autore, in un ritratto vivo, che consegna non solo la figura autentica nota a chi lo ha conosciuto, ma anche il molto di più che ne arricchisce il carattere, quello di un uomo di valori antichi che tuttavia anèla alla libertà e a superare i confini di se stesso e della conoscenza: un uomo ricchissimo, ma delle sole cose che valgono, la curiosità intellettuale e la comprensione umana dell'altro. Zignani confessa tuttavia anche la parte di sé solitaria, addirittura egocentrica ed egoista: il suo salvavita dopo aver tutto dato. Specie nel suo rapporto con le donne amate. A proposito delle quali non passerà inosservato che, senza approfondire i rapporti affettivi, ognuna è tuttavia conservata nella memoria con rispetto, tenerezza e affetto, nella persuasione che raccontare un amore è come derubarlo di qualcosa: chi sa, non ha bisogno di leggersi. In una sintesi estrema, potremmo dire che l'ulisside protagonista di questo libro null'altro racconta se non un viaggio di ritorno nel suo passato e nel suo paese senza esserne mai partito.

Memento Domus Pascoli. Storia e...

Miro Gori G.
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 10 giorni

12,00 €
Questa è una storia di uomini che realizzarono opere in nome di una passione talmente grande che finì per tramutarsi nell'ideale di una vita: Giovanni Pascoli. Fu in nome suo che si attivarono e misero in gioco tutte le loro energie fisiche ed intellettuali per creare quelle strutture che sono giunte fino a noi e di cui ancora ne apprezziamo l'esistenza: la Fondazione Domus Pascoli", prima di tutto, ma anche l'acquisizione e riordino della Casa Pascoli e la conseguente istituzione della Scuola Materna, del Ricovero per Anziani, sostituito poi dalla Casa dei Nonni, del Museo Pascoliano, dell'Accademia Pascoliana, a cui vanno aggiunti i grandi convegni di studi pascoliani, le tante cerimonie in onore del poeta e le numerose conferenze e pubblicazioni che contribuirono a collocare San Mauro in una dimensione di assoluta evidenza e finirono per richiamare nella cittadina i più illustri nomi della politica e della cultura".

Il monaco e la volpe

Oriani Pier Giorgio
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 10 giorni

6,00 €
Una favola tenera e struggente? Così "Il monaco e la volpe" appare al suo aprirsi e nel suo svolgimento. E invece è una storia vera, ma di una tale densità e complessità da assumere le polivalenze di una storia esemplare e fin l'andamento di una parabola: nella quale, come ben sappiamo, i fatti assumono i valori del simbolo. E non a caso la prosa stessa par quasi avere il sapore di una preghiera. Ma anche si tratta di un puro raccontare, disponibile a farsi leggere ad ogni età, per quanto di semplice e di coinvolgente allo stesso tempo vi è nel suo distendersi. Semplice il tema, l'incontro di un monaco e di una volpe e il nascere di una sorprendente fraternità tra due mondi pur così lontani; suggestivo il paesaggio, tra boschi, sentieri e stagioni; immediata la disponibilità a farsi leggere; destinata a un lungo ricordo la storia che racconta della vita nella sua semplice assolutezza, nel suo nascere e svolgersi e finire. E nel suo segreto, quello del ricordo che la rende infinita nel suo durare nella memoria. Senza contare che le parole che narrano sono accompagnate da una serie di tavole a colori nelle quali è piena e perfetta la complicità tra il narratore e l'illustratrice [rc].

Un prete sull'Argine. Volti e...

Fuschini Francesco
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 10 giorni

10,00 €
Ancora seminarista, don Francesco iniziò a collaborare al «Frontespizio» di Piero Bargellini e sua madre non riusciva proprio a capire come si potesse guadagnare qualche soldo dalla penna. Arrivarono poi le collaborazioni al «Resto del Carlino» e all'«Osservatore Romano» e i suoi elzeviri divennero i più gettonati perché la sua prosa sapeva di «Ronda» e di Manzoni, ma anche di tanta saggezza dato che i preti - come scrisse don Umberto Colombo - hanno un modo tutto speciale di leggere la storia e sanno vedere Dio nella favola del mondo. Con il 'Vangelo nella destra' e i 'Sonetti romagnoli' di Olindo Guerrini nella sinistra, don Francesco ha dipinto la Romagna come mai nessuno è riuscito a fare. Le sue pagine ancora divertono e commuovono. Come queste. Ora che sono passati quarant'anni dalla prima edizione di 'L'ultimo anarchico', il libro curato da Walter Della Monica che consacrò la penna di don Francesco, e pensando ai moltissimi ammiratori della sua penna "poveretta", abbiamo raccolto questo mazzetto di elzeviri, tratti dalla rivista «L'Argine»: elzeviri raccolti, come fiori di campo, sull'argine ai quali il tempo non è riuscito a togliere profumi e freschezze [da "Per chi legge", nota di presentazione di Franco Gàbici].

Di corsa

Bassi Andrea
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 10 giorni

15,00 €
Cosa lega un eccentrico dantista americano a un'infermiera che corre veloce, un professore squilibrato a una giustiziera di uomini violenti, una lituana bella e terribile a un avvocato di provincia, un giovane sardo rockettaro a un gruppo di ladri professionisti? Il piacere e lo spirito della corsa in tutte le sue manifestazioni, un colpo ardito ai danni delle vestigia di Dante, ma soprattutto un traguardo che tutti cercano di raggiungere, ognuno con i propri metodi e il proprio vissuto. Storie personali destinate a intrecciarsi sull'asfalto di una maratona, tra antiche basiliche e arcani mosaici, in una città magica e bella che non si lascia mai catturare fino in fondo.

Abbasso l'acqua evviva il vino!...

Gori Gualtiero
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 10 giorni

20,00 €
Il libro, partendo da una ricerca sui canti d'osteria, presenta alcune incursioni nelle problematiche legate alle forme storiche del revival di musiche, canti, danze della tradizione popolare nel contesto romagnolo e nazionale, dai primi decenni del Novecento ai giorni nostri. Vengono proposti documenti storico-letterari e socio-antropologici, osservazioni dirette e trascrizioni di incontri con testimoni portatori della tradizione, raccolti in Romagna dal 1980 ad oggi. Il lavoro nasce dall'esperienza di ricerca e rielaborazione di musiche, canti e danze della tradizione locale, che Gualtiero Gori da quarant'anni porta avanti insieme all'Uva Grisa, quale direttore artistico. Una parte importante del volume dedicata alle motivazioni e al cammino percorso dall'Uva Grisa, dalla sua nascita agli sviluppi odierni. L'autore, con un taglio autobiografico corredato da diari, documenti e annotazioni, delinea le principali fasi di vita del gruppo, le sue scoperte, i diversi itinerari seguiti, le figure e i momenti pisignificativi della sua storia. Al libro allegato un cd che contiene diciotto brani di musica tradizionale (canti e danze strumentali), alcuni interpretati dall'Uva Grisa, altri, provenienti dalle registrazioni di ricerca, eseguiti da cantori e suonatori popolari. Con questa pubblicazione si porta a compimento il progetto editoriale prodotto dall'Uva Grisa, in cinque volumi monografici, dedicato alle musiche etniche e tradizionali della Romagna che riguarda, oltre ai generi dell'osteria (vol. 5): i canti dei pescatori di Bellaria Igea Marina (voll. 1-2); le serenate, i canti di nozze, con esempi di Maggio lirico (vol. 3); la Pasquella, canto rituale di questua dell'Epifania (vol. 4).

La fatica del lavoro nel Novecento...

Urbini Elide
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 10 giorni

20,00 €
Il lettore non potrnon meravigliarsi all'aprirsi di questo libro, per molte ragioni. In primo luogo perch come avviene non di frequente, il lavoro viene assunto come protagonista del fitto percorso di conoscenza della nostra storia, qui considerata, appunto, non nella serie delle vicende politiche e istituzionali di una comunite dei potenti che ne sono i protagonisti, bensnella figura del lavoro, anzi dei lavori e dei lavoratori, qui recuperati soprattutto in riferimento al Novecento e resi nella loro fatica e nella loro aspirazione al mutamento, sulla cui base il secolo breve compl'oggettivo miracolo della conquista della dignitdei singoli e del mestiere in cui realizzarono parte della loro vita. In secondo luogo per l'agilitdella scrittura, che tende senza indugi alla netta e diretta rappresentazione di una molteplice storia, una per ogni mestiere (il contadino, il canapaio, l'allevatore, il pescatore, il muratore, il commerciante, la lavandaia, il minatore, l'artigiano nei suoi volti diversi, l'operaio nei grandi centri dell'Arrigoni, dei tabacchifici, dello zuccherificio, dei grandi magazzini di esportazione della frutta). In terzo luogo per un apparato fotografico di straordinaria estensione, capace di trasportarci in una coinvolgente dimensione di verit di commozione, di gratitudine: la nostra storia nei campi, negli opifici, nei volti di uomini e donne - di giovanette e di bambini persino - protagonisti dell'epopea del lavoro, della fatica e del sacrificio. Infine, le immagini a colori di Romano Buratti, che ha partecipato con passione all'impresa meritoria di Elide Urbini e Orio Teodorani, ancora una volta artefici di una vasta ricostruzione di una grande pagina della cosiddetta storia minore.

Quel che vedevano in cielo. Comete,...

Baldini Eraldo
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 5 giorni

15,00 €
Fin dalla piremota antichit il cielo e i fenomeni straordinari che vi si verificano sono stati guardati con attenzione, sconcerto, paura e meraviglia. Le comete, o altre apparizioni in svariate forme (travi di fuoco, draghi fluttuanti, spiriti combattenti, luci e colorazioni anomale, strani oggetti volanti), le piogge di sangue, le eclissi erano osservate con timore e con fervore pronosticante, anche perchritenute segni arcani di sventure e di accadimenti eccezionali, in un connubio duraturo di astronomia e di astrologia. Non di rado, poi, i fatti e i loro presunti significati venivano piegati da chi li registrava e li commentava ad esigenze strumentali di carattere politico o religioso e ad intenti finalizzati a una ridondanza iperbolica, e la loro interpretazione era condizionata dai livelli culturali e dalle conoscenze scientifiche relativi alle varie epoche. Detto ci sarebbe superficiale liquidare sempre e comunque i racconti di certi eventi come fantasie o operazioni editoriali: i resoconti (numerosissimi in ogni epoca storica) di eventi celesti ritenuti prodigiosi possono infatti contenere, oltre a inevitabili esagerazioni, fraintendimenti e scopi strumentali, anche importanti elementi di verite rappresentare, quantunque conditi dalla maraviglia del pensiero pre-scientifico, cronache e testimonianze relative a qualcosa di concreto e non sempre di facile decifrazione persino alla luce delle attuali conoscenze. Con un lungo e meticoloso lavoro di ricerca e di ricognizione in una mole enorme di fonti antiche, medievali e d'etmoderna, oltre che con il ricorso a comparazioni con i pirecenti studi scientifici ed astronomici, Eraldo Baldini ci conduce con questo libro in un viaggio tra le incredibili osservazioni fatte nei secoli dagli uomini europei, italiani e soprattutto dell'area emiliano-romagnola. Un viaggio ricco di informazioni e di implicazioni che non mancherdi affascinare i lettori, di condurli a risposte e di rinnovare in loro suggestive domande.

Dante e il suo mondo. La vita, le...

Casalini Roberto
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria

16,00 €
Dante e il suo mondo, nel settecentesimo della morte, vuole essere una guida integrale alla lettura di Dante, ricchissima di informazioni e di analisi e stesa in uno stile di trasparente chiarezza. Il libro, articolato in sette ampi capitoli e in una appendice, dconto minutamente della vita e delle opere del poeta, in una ricostruzione fondata sulla lunga frequentazione con i testi della Commedia e delle opere minori e con la lettura di storici e saggisti, compresi i pirecenti e valorosi. Non mancano ampi richiami alla Romagna, che abitnel cuore del poeta con i suoi paesaggi e le sue citt con i suoi briganti e i suoi eroi e con l'esperienza di una ospitalitgenerosa e magnanima nella Ravenna del suo ultimo rifugio. L'autore si augura che il libro possa aiutare il lettore a riscoprire la grandezza del poeta, in una rivisitazione che ogni volta arricchisce la nostra sensibilit alimenta l'amore per la poesia e l'etica comunitaria, quella che Dante raccoglie sotto il mito della cortesia e dei costumi che rallegrano la vita (l'amore e l'ardimento, l'amicizia e l'arte), e dunque Le donne e ' cavalier, li affanni e li agi / che ne 'nvogliava amore e cortesia, come il grande poeta riassumeva quanto alla Romagna mitica del buon tempo andato: le strade lungo le quali, ancora oggi, possibile progredire umanamente.

Un canestro di vita

Gioiello Maurizio
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 3 giorni

13,00 €
Gabriele un predestinato: nato per il basket e tutta la sua vita ruota attorno a un canestro. La vicenda personale del protagonista non si dipana, per come una narrazione legata esclusivamente allo sport; piuttosto, essa descrive un'intera esistenza, animata dalle passioni e dal desiderio di affrontare sempre nuove sfide, in ambiti disparati. Cos in un alternarsi di momenti drammatici e gioiosi che scandiscono il fluire del tempo, si susseguono riflessioni sulla scuola e sul ruolo dell'educatore, sull'amicizia e sull'amore, nonchsul legame d'affetto verso un figlio, oppure, in mancanza di esso, verso un cane.

Attraversare l'abbandono. Vivere e...

Plazzi Edda
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 3 giorni

15,00 €
Romanzo e saggio si intrecciano in questo libro in cui si racconta la storia di sofferenza e rinascita dopo un abbandono, nel percorso che va dalla disperazione alla possibilitdi tornare nuovamente a vivere. Questa "una storia". Ogni singola storia declinata secondo le tante variabili umane e le differenti caratteristiche di personalitdi chi vi coinvolto. Tuttavia alcuni elementi comuni possiamo trovarli in ognuna, per il semplice fatto che apparteniamo al genere umano e dunque soggetti alla "legge dell'attaccamento", coscome John Bowlby l'ha definita: la legge del legame affettivo, che ci programma per vivere insieme agli altri e in cui il bisogno di vicinanza la forza che modella i legami dalla nascita alle relazioni sentimentali adulte. Quando un legame si interrompe, di qualsiasi motivo si tratti, entrano in gioco stati emotivi che alterano l'equilibrio psichico e fisiologico: ci troviamo di fronte ad angosce e reazioni primordiali: la "protesta", la "disperazione" e il "distacco". Questo il tema del libro, racconto ricco di umanite di sapienza, di un amore che muore, di un orizzonte che si chiude per sempre e della possibilitdi una rigenerazione.

La risposta fu Radio Centrale....

Botta Franco
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
Una piccola grande storia quella di Radio Centrale di Cesena, inserita nel piampio avvenimento della nascita delle radio locali in Italia negli anni Settanta. Come sono nate, come si sono formate, perche come sono cresciute non noto a tutti, ma ognuna rappresenta un pezzo di Italia. Perchla storia non solo la grande storia, ma composta di tante realta volte sconosciute che hanno contribuito a scrivere quello che oggi diamo per scontato, pezzi di liberte giustizia. Una cronaca autobiografica che si intreccia con il racconto delle vicende di un gruppo di giovani cesenati a partire dal 1976, quando le radio locali venivano considerate un fenomeno senza futuro. Questa anche storia di un bambino che ha comprato un sogno, un bambino con un vissuto da condannato a decorato, dalla dinamite e dalle minacce fino alla conquista di un bel gioco.

Terra di Romagna. Graphie....

Rossi Leonardo
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 10 giorni

23,00 €
Romagna, un termine che proviene da lontano, esisteva giall'epoca della dominazione romana, quando i Longobardi da Nord avanzavano per occupare le terre dell'impero e la Romagna rappresentil confine che non riuscirono mai a superare. Terra ospitale, ricca di storia, bellezze naturali, che ha saputo costruire le sue tradizioni attingendo da diverse culture. Il progetto vuole indagare il territorio della Romagna attraverso tre forme d'arte particolarmente efficaci e complementari, quali la grafica, la fotografia e la parola. Sono tre elementi che in questa circostanza si fondono tra di loro: le fotografie entrano nei dipinti e diventano il pretesto per far nascere l'opera, mentre le parole contribuiscono a dare sostanza ldove le immagini non riescono ad arrivare. Fra i molteplici luoghi qui rappresentati, sono state eseguite opere riferite alle cittdi Cesena, Ravenna, Rimini, Longiano, ecc... e altre riguardanti nuclei e borghi meno noti ma sempre ricchi di grande fascino, com'il caso del Castello di Ribano o della Rocca di Brisighella.

Cronache del mondo dimenticato

Modena Camillo
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 3 giorni

15,00 €
Ex corrispondente di guerra, tanto realizzato quanto triste ed infelice, Jack un giornalista che per un incarico di lavoro costretto a riaprire una finestra sul proprio passato, quando, nella Chicago degli anni '90, con il nome di Lou, era parte di una gang di strada chiamata 6:57 crew. A mano a mano che riemerge nella memoria del giornalista, il passato torna anche, prepotente e ineludibile, nella vita reale, forse perchci sono ancora conti in sospeso. Riusciranno i ragazzi del 6:57 crew a mettere in atto il piano finale? Jack, sempre pitornato nella versione di Lou, riuscirfinalmente a chiudere i conti con il passato?

Terra e tradizioni. Storie,...

Zannoli Romano
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
L'autore ha condiviso con gli studenti e con gli amici gli aneddoti, le storie e le tradizioni romagnole e, vedendo come queste fossero conosciute solo superficialmente, ha deciso di raccoglierle in questo libro, da aggiungere ai tanti altri che costruiscono il muro della memoria della gente di Romagna. Non un libro migliore npicompleto e dettagliato di tanti altri che sono stati scritti sulle tradizioni romagnole, un libro in pi che aggiunge una pagina ad una storia che diventa sempre nuova semplicemente perchviene raccontata con parole diverse. quello che si faceva davanti al focolare e nelle stalle delle case contadine, dove la stessa favola veniva raccontata ed ascoltata cento volte, anno dopo anno, senza mai annoiare, perch con parole e gesti diversi, descriveva brandelli di vita reale. Una speranza emerge da queste pagine: che i giovani romagnoli, riscoprendo le radici che li legano alla loro terra dura e siccitosa, ritrovino anche l'orgoglio di appartenenza ad un popolo che per duemila e duecento anni ha difeso con l'intelligenza, con la fatica e con il sangue la propria originalite la propria schiettezza.

A sgumbi?la. Ultimi versi

Nadiani Giovanni
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 3 giorni

10,00 €
Sono qui riunite, per la prima volta in volume, le poesie in dialetto romagnolo che Giovanni Nadiani ha scritto fra aprile e giugno 2016, anno della sua scomparsa, in parte gipubblicate in edizioni a tiratura limitata. Ritorna uno dei motivi centrali della poetica che aveva trovato espressione, fin dagli esordi, nella raccolta Dagli assetati campi (1984): la coralitdella pena di esistere in tutte le forme di vita del creato, dal filo d'erba all'uomo. Alla banalitdella chiacchiera, alla frastornante immersione nel web, il poeta contrappone ora la sua solitudine, albatro degli assetati campi che batte le ali sulle opposte prode di un fosso.

Il canale a zig-zag.30 anni di...

Preger Edoardo
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 5 giorni

16,00 €
"L'autore ci consegna - sotto la specie della cultura e della programmazione urbanistica - il racconto di trent'anni e oltre della storia di Cesena: Preger stato il protagonista del lavoro pluriennale dell'Ufficio di Piano, uno degli strumenti piraffinati nella storia amministrativa di Cesena, e in tale ambito ha maturato una analitica conoscenza dei problemi, dei contesti, delle emergenze della vita della citt Il testo insieme competenza professionale, autobiografia e storia della politica cittadina: tanto piche l'architetto urbanista che la scrive ha avuto la ventura di diventare sindaco della stessa cittdei cui impianti stato l'urbanista principe, assumendo in tal modo uno sguardo "totale", quello dell'analisi e della progettazione, e quello della responsabilitdecisionale e del governo amministrativo."

Io sono io

Messina Cinzia
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
"Io sono io" non potrndirsi un romanzo nun saggio. Forse potremmo definirlo un libro di avventure, per quanto nulla abbia a che fare con praterie e foreste, castelli incantati o viaggi nell'infinito. Qui si racconta infatti un'avventura reale e umanissima e se in essa il protagonista un'eroina, si tratta tuttavia di una persona reale, fatta di carne, di fragilited emozioni, il cui campo di battaglia non l'orizzonte infinito dell'immaginario bensla vita assunta sia nella quotidianit sia nei suoi significati assoluti. L'eroina si chiama Greta ed una giovanissima ragazza transgender la cui storia raccontata da Cinzia, sua madre, in minute ricostruzioni di giorni e sentimenti, emozioni e progetti. Io sono io quindi, nello stesso tempo, testimonianza e "diario di viaggio", ricco del sapore agrodolce cui diamo il nome di vita, ma senza mai cedere al pietismo, alle consolazioni o all'autocompiacimento: racconta i fatti, presentandoli addirittura, non di rado, attraverso il filtro dell'ironia.

Il borghese diffidente. Vita e...

Cortesi Paolo
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 3 giorni

11,00 €
Chi era veramente Pellegrino Artusi? Un arguto bon viveur che coltivava la passione per la cucina? Un filantropo che lasciquasi tutta la sua imponente ricchezza alla sua cittnatale? O un uomo profondamente amareggiato e diffidente sulla vera natura degli uomini? Un misantropo che nascondeva la sua identitdietro lo schermo brillante dell'ironia? E come un celebre brigante segnla sua vita, cambiandola per sempre? A queste, e a molte altre domande, cerca di rispondere questo libro, in cui Pellegrino si presenta direttamente a noi e si rivela ben oltre l'immagine consueta, e parziale, del gastronomo spensierato.

Alfredo Oriani e il corpo in...

Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 5 giorni

14,00 €
Il corpo in politica nel Novecento ha per emblema Mussolini, ma pochi sanno che il culto del capo ebbe inizio con la sacralizzazione del corpo di Oriani. Nel 1924 il corpo dello scrittore faentino era dissepolto e messo in un sarcofago esposto al Cardello, dov'era nato e vissuto (1852-1909). Nello stesso anno, a Mosca, il gruppo dirigente comunista sacralizzava Lenin, imbalsamandolo. Era l'inizio del primato del corpo in politica, che saralla base della ricerca di legittimitdei regimi totalitari, il fascismo e il comunismo sovietico. Ma Oriani eletto "precursore" del fascismo perdeva cosla propria identit Questo libro ricostruisce l'originalitdi Oriani mettendo il corpo al centro dell'analisi: il corpo rappresentato nelle sue opere letterarie, quello recitato dal genio incompreso, quello di carne tentato dalla libert Tra i primi, Oriani ha saputo individuare nel nascente culto del corpo la polaritfra ozio dei ricchi e lavoro del proletariato, individuando una via di emancipazione sganciata da una logica di classe. La chiamRivolta ideale, guidata da una nuova "aristocrazia", aperta a tutti i singoli capaci di darsi una disciplina fisica e una coscienza. Il "matto" del Cardello aveva intuito, infatti, che la nuova tecnologia, come la bicicletta, potenziava il corpo, dandogli la forza di sfidare i fantasmi della notte, lo spazio e la fatica; di percepire inedite sensazioni intime: il vento sulla pelle e la velocit e infine di costruire un tempo per s

Luna e sabbie mobili

Sabattani Matteo
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 3 giorni

10,00 €
"In questi caliginosi tempi di incertezza e fragilitla poesia piche mai diventa forma perfetta come voce dell'anima, comunicando messaggi indelebili scritti su una sofferta quotidianitintessuta di piccole e grandi disillusioni. Trasporre la propria interioritin versi assume perciil ruolo di strumento interpretativo per questa realtdi ordinaria follia nella quale, volenti o nolenti, ci troviamo a navigare. Matteo Sabbatani ci regala con questa nuova silloge una lucida, impietosa (eppur amorevole) analisi della nostra condizione di umanitasservita. Nel raccontare di s il poeta si presta ad essere specchio ustorio per tutte le ipocrisie di cui ammantiamo la nostra quotidianitsenza alibi nperdono, marcando ancora una volta il potere liberatorio della parola." (Rosarita Berardi).

Storie nella citt?

Balducci Anna Rosa
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 3 giorni

15,00 €
"Dietro ad ogni racconto c'una musica, nascosta e lontana per lo pia volte vicina e riconoscibile quando ciche ha in testa il lettore coincide con il ritmo che ha in mente l'autore, ma sempre presente in ogni pagina. E qui si distinguono le pause, i respiri, le riflessioni di chi abituato ad usare la voce per raccontare una storia ed ha scelto la carta per fissarla nella memoria". (Dalla nota introduttiva di Andrea Biondi) Etdi lettura: da 9 anni.

Metamorfosi di una civilt?...

Agnoletti Lamberto
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
In Metamorfosi di una civiltcontadina l'autore racconta i profondi mutamenti vissuti dalle campagne della sua vita, dal tempo in cui tutto veniva svolto per forza di braccia e con l'ausilio di pochi e rudimentali strumenti fino alla costruzione di un paesaggio caratterizato da una agricoltura ricca di macchine, di ausili scientifici, di conoscenze tecniche. E tuttavia, la collina si spopolata e fra i pochi rimasti si come dissolta l'armonia di un tempo, si sciolto il legame che trasformava i singoli in una comunitsolidale, dotata di valori condivisi. Cos dove la povertuniva, il benessere ha diviso. Il libro mette sulla scena personaggi che hanno caratterizzato le comunitevocate, ora per la serietdella loro vita, ora per la loro bonomia, ora per il dono dell'ironia, che accendeva di divertimento le giornate di quei tempi. Passano cosmomenti di cronaca, di storia, di commedia, di aneddotica, e insomma di tutto ciche dsignificato all'avventura alla quale abbiamo dato il nome di vita: di un'altra vita, naturalmente, quando i miracoli dell'informatica non avevano ancora reso possibile dialogare e creare amicizie con persone mai incontrate, dimenticando il vicino di casa.

La parte buona del male

Salvi Marina
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 3 giorni

15,00 €
"Chiunque abbia sofferto o soffra ancora oggi di crisi di panico, nelle sue multiformi modalitespressive, costretto ad assumere ogni tipo di precauzione perchl'evento temutissimo non si ripeta col rischio che le misure assunte per proteggersi dalla morte e dalla follia mortifichino la qualitdella vita di relazione, del movimento territoriale, delle possibilitespressive spontanee, senza che le drastiche misure anti crisi siano davvero efficaci poichl'esperienza tende a dimostrare che non rifugiandosi in un bunker che ci si mette al sicuro. La cosa giusta da fare, o per lo meno tentare quella che propone Marina Salvi in questo suo libro." (Dalla prefazione di Gustavo Pietropolli Charmet)

Un an. Poesie in dialetto romagnolo

Turci Laura
Il Ponte Vecchio

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,00 €
Questo "poemetto in dodici strofe" si aggiunge ai pochi meditatissimi testi finora pubblicati (i ventitrdi Al carvaj, 2012). Dal canto suo, Roberto Mercadini nota che nella poesia di Laura nessuna parola superflua o fuori posto ed anzi ognuna appare scolpita nella pietra. Nei suoi testi non c'segno di un dialetto nato dalla nostalgia, dalla celebrazione del buon tempo andato. E allo stesso modo non vi traccia del ricorso al comico: Laura scrive in dialetto per urgenza di autenticit per il bisogno di esprimersi in una scrittura tesa, tersa, ardente... intima e totemica insieme. Poesie in dialetto romagnolo.