Pubblicità e società

Filtri attivi

La claque del libro

Borsani Ambrogio
Neri Pozza

Disponibile in 3 giorni  
MANUALI LINGUISTICA

16,50 €

Il cinismo dei media. Desiderio,...

Alfieri Alessandro
Villaggio Maori 2018

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
Nella cultura di massa degli ultimi decenni, la categoria di "cinismo", messa in luce da Peter Sloterdijk, ha assunto un valore essenziale per comprendere le più recenti tecniche di fascinazione del linguaggio pubblicitario. Alessandro Alfieri analizza e interpreta videoclip musicali, spot pubblicitari, le tendenze dell'arte contemporanea, il cinema degli ultimi anni per evidenziare i mutamenti avvenuti nell'immaginario contemporaneo e le modalità attraverso le quali tale immaginario ha messo in relazione il cinismo al "desiderio" e al "destino". L'autore ricostruisce la contrapposizione dialettica di cinismo regressivo e kinismo progressista, la relazione concettuale che il cinismo intrattiene con la "realtà" e il "realismo", per arrivare ad alcuni episodi della popular culture contemporanea, ovvero le Serie Tv (da Breaking Bad a Boris, dal Dr. House a The Knick), che meglio di altri testi mettono in evidenza il cinismo che caratterizza l'attuale orizzonte culturale.

La famiglia della pubblicità....

Boero Marianna
Franco Angeli 2018

Disponibile in 3 giorni

17,00 €
In che modo la pubblicità rappresenta e riproduce i modelli di famiglia? E come contribuisce a trasformali? Se la pubblicità, attraverso le sue narrazioni, partecipa alla costruzione simbolica del nostro immaginario collettivo, il volume cerca di evidenziare come si stabilisce la correlazione tra modelli testuali e modelli reali e quali sono gli effetti che ne derivano. Analizzando un vasto corpus di pubblicità italiane (o rivolte al mercato italiano), raccolte tra il 2007 e il 2017, il volume cerca di comprendere i meccanismi grazie ai quali i testi pubblicitari riescono a intervenire nel processo di costruzione dell'immagine della famiglia e a determinarne la variazione - o il consolidamento - di fronte alle nuove tendenze emergenti. Adottando un approccio metodologico di tipo semiotico, il volume affronta temi quali la simbologia della famiglia (il cibo, la tavola, i componenti), le metamorfosi dello spazio domestico, i significati ideologici della pubblicità e i miti della comunicazione pubblicitaria; uno spazio particolare viene riservato allo stereotipo della famiglia italiana, che continua a incidere significativamente anche nelle rappresentazioni più attuali. Soffermandosi poi sui diversi modelli di famiglia proposti dalla pubblicità italiana, l'autrice guarda infine alla rappresentazione dei ruoli familiari: dall'identità femminile, oggetto di molti studi negli ultimi anni, all'identità maschile, che spesso non viene resa nella sua complessità. Un testo rivolto a studenti e studiosi, ma anche ai pubblicitari, che mette in luce le modalità rappresentative capaci di incidere in modo "riflesso" sulla realtà sociale.

Che mondo sarebbe. Pubblicità del...

Scaffidi Cinzia
Slow Food 2018

Disponibile in 3 giorni  
MARKETING

14,50 €
La comunicazione commerciale ci descrive o cerca di orientarci? Forse possiamo tentare una risposta doppia: ci descrive, in buona misura, per quel che riguarda i consumi; cerca di orientare i nostri modelli sociali. Sui consumi stiamo prendendo coscienza, crescono le quote di consumatori attenti, consapevoli, critici e competenti che finiscono non solo per scegliere meglio il cibo, ma anche per comprarne meno. Perché avere meno bisogni significa avere più libertà. Lo stiamo comprendendo, poco alla volta e pochi alla volta. Quanto ai modelli sociali, invece, anche se ci accorgiamo che non rispecchiano la nostra realtà, siamo culturalmente meno attrezzati per la resistenza. Se è vero che quelle famiglie, quelle mogli, quei mariti, quelle situazioni non ci assomigliano, è anche vero che ne subiamo il fascino e, in una qualche misura, permettiamo a quella comunicazione di orientare, se non i nostri comportamenti, quantomeno i nostri desideri. L'evoluzione per allontanarsi dai modelli sociali e relazionali che il mercato propone si deve nutrire di tante e diverse capacità: osservare, ascoltare il non detto, interpretare i tanti segnali che le narrazioni commerciali ci offrono, fino a vedere quel che davvero abbiamo davanti agli occhi, imparando a riderne.

Dalla matita al mouse. Due...

Badiani M.
Fausto Lupetti Editore 2018

Disponibile in libreria  
SCRITTI DI ARCHITETTURA

16,00 €
Come si entra in pubblicità? Come si costruisce un buon portfolio? Come nasce una grande idea? Esistono metodi per trovarla? Le ricerche aiutano o penalizzano la creatività? Quanto vale in pubblicità l'arma dell'ironia? Che rapporto c'è tra creatività e intelligenza? La pubblicità è più arte o più scienza? Due figure storiche della comunicazione italiana rispondono con semplicità e schiettezza alla curiosità di chi intende affacciarsi oggi all'affascinante ma complesso mondo della pubblicità. Sul filo della memoria aneddoti, esperienze, consigli si snodano in un racconto piano e avvincente volto a svelare ai più giovani i segreti del "mestiere più bello del mondo". Prefazione di Salvo Scibilia.

Industrie della promozione e...

Grainge Paul
Minimum Fax 2018

Disponibile in 3 giorni  
MEZZI DI COMUNICAZIONE

18,00 €
Trailer cinematografici, promo televisivi, pubblicità, video «brandizzati» e contenuti realizzati apposta per vendere un prodotto occupano uno spazio sempre maggiore: circolano in abbondanza nei luoghi digitali e sono condivisi sui social, colonizzano ampie porzioni del tempo che passiamo davanti a uno schermo (grande o piccolo, statico o mobile). "Industrie della promozione e schermi digitali" è dedicato a tutte queste forme testuali che crescono ai margini dei film e dei programmi televisivi, contribuendo a sottolinearne il valore o intrecciandosi inestricabilmente con la loro fruizione. In particolare, l'analisi di Grainge e Johnson si concentra sulle industrie e sulle culture della produzione di questi contenuti promozionali, studiando il ruolo sempre più importante di tutti gli intermediari - dalle agenzie pubblicitarie agli specialisti della promozione televisiva, dalle società di marketing digitale ai professionisti dei trailer - che collaborano o competono tra loro in uno scenario solo apparentemente marginale, ma in realtà denso, fluido e in continua evoluzione. Attraverso numerose interviste realizzate tra Regno Unito, Stati Uniti e Cina, si mette in evidenza come le logiche promozionali, al contempo creative e industriali, costituiscano insieme un'opportunità e un rischio, e si mostra come nell'attuale scenario digitale i confini tra i contenuti e la loro promozione siano sempre più sfuggenti. Questo volume è stato realizzato grazie alla collaborazione con Tivù S.r.l.

Aforismi, cazzate varie, pensieri...

Pozzi Sergio
Giraldi Editore 2018

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Puoi essere stato un pubblicitario di successo e oggi, dopo avere gettato matite, pennarelli e mouse alle ortiche, vendicarsi di quella professione e dei cosiddetti marketing-men, con un libro dissacrante e pungente che colpisce come un cazzotto nello stomaco, paragonando le pubblicità più sconcertanti, ma vere, con pubblicità fasulle ed evidentemente false? Queste ultime sono ricreate con una ironia al vetriolo che lascerà interdetto il lettore perché nel confronto tra le due categorie egli non riuscirà più a rendersi conto di quali siano le false e le vere. Le immagini saranno intervallate con fumetti, aforismi e altro. Alla fine un divertente glossario vi aiuterà a salvarvi dalle ricerche di marketing telefoniche e dai concorsi a premi che hanno il solo scopo di scoprire i vostri gusti. Questo libro è vietato ai minori e ai poveri di spirito.

Pubblicità: teorie e tecniche

Ferraresi M.
Carocci 2017

Disponibile in 3 giorni

38,00 €
La pubblicità genera una comunicazione potente, mirata e creativa, anzitutto perché reagisce in fretta ai cambiamenti imposti dalla contemporaneità. Essa è costretta a mutare e ad aggiornarsi di continuo per seguire le evoluzioni dei linguaggi, le modificazioni dei mercati, le trasformazioni degli usi e dei costumi, le metamorfosi delle culture con le conseguenti formazioni di nuove subculture e, infine, la pubblicità evolve e si rinnova per seguire e interpretare correttamente i nuovi comportamenti di consumo e le innovazioni tecnologiche introdotte non solo nel campo dei media. La conseguenza di tutto ciò è che coloro che vogliono descrivere il fenomeno pubblicitario devono riuscire a farlo bene e in fretta, altrimenti corrono il rischio di descrivere non la realtà sociale di un importante modo comunicativo contemporaneo, ma solo il suo vago ricordo. Gli autori del volume si sono proposti l'impegnativo compito, ognuno per le proprie competenze, di promuovere e illustrare i principali aggiornamenti riguardanti le teorie e le tecniche pubblicitarie spiegando al paziente lettore, tra le altre cose, il ruolo dell'era digitale e dei social media, delle neuroscienze e della pubblicità sociale, delle marche e della creatività.

Moda & pubblicità. Una storia...

Codeluppi Vanni
Carocci 2016

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
Tra moda e pubblicità sussiste da sempre un rapporto molto intenso. Sin dalla fine del Settecento la pubblicità della moda ha dato infatti un grande contributo all'evoluzione dei linguaggi della comunicazione in generale e a quelli della comunicazione pubblicitaria in particolare. Il libro ripercorre la sua storia attraverso un ricco repertorio di immagini che la documentano e ne evidenziano l'intreccio con l'evoluzione dei costumi, del gusto e dei movimenti artistici.

Comprare per credere. La pubblicità...

Fasce Ferdinando
Carocci 2016

Disponibile in 3 giorni  
STORIA CONTEMPORANEA

17,00 €
Dalle riviste alla televisione, dalla radio allo smartphone-, ovunque pubblicità. Ma qual è la storia della pubblicità in Italia? Che ruolo ha svolto dalla Belle Époque alla Prima guerra mondiale, negli anni del fascismo e del "miracolo economico", e poi nella fase che dalla prima crisi petrolifera ci ha portato sino a oggi? Il libro offre una sintetica e agile risposta a queste domande attraverso l'analisi delle principali campagne pubblicitarie, dei loro autori, dei prodotti che ne sono derivati e dell'impatto che hanno avuto sulla società. Sulla base di una ricca documentazione largamente inedita, il volume esamina la traiettoria del fenomeno pubblicitario nell'arco del Novecento e rilegge gli snodi centrali della storia d'Italia da una nuova prospettiva storiografica, che tiene conto dei cambiamenti sociali, economici e culturali di maggior portata.

Dieci anni nel paese delle...

Ferrarese Alberto
Phasar Edizioni 2016

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
Il volume ripercorre la realizzazione delle pubblicità per i giocattoli GIG negli anni 1976-1986, attraverso i ricordi di Alberto Ferrarese (titolare dell'agenzia Phasar di Firenze che ne curò la comunicazione) e dei vari collaboratori dell'epoca. Aneddoti, dietro le quinte e retroscena della nascita delle varie campagne pubblicitarie; illustrazioni originali inedite; testi e musicisti dei jingle; le immagini degli spot televisivi e delle uscite sul settimanale Topolino dei prodotti GIG più importanti e conosciuti: da Fiammiferino a Playmobil, dai Micronauti a Diaclone, dai Trasformer a Pelocaldo, fino a Brillantina Rimbalzina, Robapazza che strumpallazza, Flippo Trippo, Trottolino Luminoso, Soffioplà, Eagle Force, The Black Hole, Sabbia Magica, Pepo e Pepito, Cuore Caldo e tanti altri "mostri sacri" dei giocattoli anni '70 e '80. Un tuffo nel passato e in un mondo ormai perduto, rivisitando la storia di quelle memorabili pubblicità, di quei giocattoli e soprattutto le dinamiche umane e professionali tra i vari protagonisti di quel tempo, attraverso un viaggio nella memoria nel "paese delle meraviglie GIG".

Analogie. Il medium pubblicità. Vol. 3

Ragone Giovanni
Liguori 2015

Disponibile in 3 giorni

20,99 €
La pubblicità, medium essenziale della metropoli immateriale, elettrica, digitale. Attraversando l'arco storico del linguaggio e delle tecniche pubblicitarie questo libro arriva ad esplorare gli scenari attuali, fra pervasività/inabissamento dell'advertising e ritorno allo storytelling, fra la nuova centralità di Internet e i metodi di progettazione e gestione pianificata della comunicazione. Un percorso di riflessione e analisi mediologica sul più esteso, ibrido e metamorfico tra i mondi dei simulacri, insieme agli strumenti introduttivi e divulgativi utili alla sperimentazione concreta.

Necrologhi. Pamphlet sull'arte di...

Nadotti Maria
Il Saggiatore 2015

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
Ci fissano seducenti e annoiati dalle pagine di un rotocalco, si affacciano spettrali tra le pagine di cronaca e la politica estera, giganteggiano sui muri sventrati dei palazzi in ristrutturazione. Sono attraenti e surreali, inerti e violenti, cartacei e carnali. Sono i corpi delle pubblicità, presenze ubiquitarie martellanti, a volte inavvertibili e per questo pericolose, più spesso ossessive. In un paese in cui anche i biscotti a gli strofinacci da cucina vivono rapporti simbiotici con corpi nudi a seminudi, Maria Nadotti propone una galleria di immagini raccolte in anni di ricerche, le accosta, le osserva, le giustappone, le commenta. Accetta il ruolo morale della critica ma rifiuta ogni moralismo, respinge il politically correct, indica senza additare. Affida a una scrittura vivace e febbrile, comica e militante il ruolo del controcanto. Ricava l'affresco ironico e battagliero di un paese in tempo di crisi e guerra, percorso da pulsioni inconfessabili e sempre disposto a indignarsi e autoassolversi, pronto a relegare le donne nel ruolo di vittime sacrificali o in quello di dominatrici, ora dark lady e ora bambine. "Necrologhi" si nutre di questi corpi, vaga curioso in un paesaggio dove Eros e Tanathos si avviluppano senza sosta, in cui modelle dai tacchi a spillo si aggirano tra le macerie di un bombardamento e maschi efebici giacciono distesi, un po' odalische e un po' passioni di Cristo. Perché le pubblicità sono porose, assorbono ogni cosa, la filtrano per poi espellerla...

La migrazione dei simboli....

Nardella Carlo
Guerini Scientifica 2015

Disponibile in 3 giorni

18,50 €
Perché la pubblicità fa ricorso a contenuti di carattere religioso per promuovere prodotti che con la religione hanno poco o nulla a che fare? Da quando ciò accade? Affrontare questi interrogativi conduce a riflettere su un importante mutamento che riguarda beni simbolici, di tipo religioso ed economico, e discorsi pubblici che hanno acquistato una rilevanza in larghi strati della società. La ricerca condotta coglie fenomenologie in pieno sviluppo. L'analisi empirica riguarda un ampio campione di pubblicità che copre cinquant'anni di storia sociale italiana, individua i simboli religiosi più usati, gli scopi pubblicitari cui tali simboli rispondono, i cambiamenti registrati nel tempo. L'interpretazione mette in luce le convergenze e le tensioni tra senso e consenso, marcando lo spostamento dei simboli religiosi al di fuori dei confini del loro campo.

I persuasori occulti

Packard Vance
Einaudi 2015

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
Quando nel 1957 Vance Packard, quarantatreenne insegnante di giornalismo all'Università di New York, rivelò al grande pubblico americano e a quello di tutto il mondo che l'alleanza sempre più stretta tra analisi e pubblicità minacciava subdolamente, ma scientificamente, la libertà d'opinione su qualsiasi argomento, venne arruolato nella schiera dei più grandi allarmisti. Ancora oggi, a tanti anni di distanza, I persuasori occulti è un testo urticante con cui fare i conti. Quante previsioni si sono avverate? Perché sì? Perché no? All'edizione originale, nel 1989, lo stesso Packard ha aggiunto un epilogo, che amplia ulteriormente il suo discorso.

Storia della pubblicità italiana

Codeluppi Vanni
Carocci 2013

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Un omaggio al genio e alla creatività degli italiani, ma soprattutto un'occasione unica per ripercorrere un secolo e mezzo di campagne pubblicitarie create e diffuse nel nostro paese. Dal lontano 1863, quando il farmacista Attilio Manzoni ebbe l'idea di fondare la prima concessionaria italiana di spazi pubblicitari - A. Manzoni & C. -, fino agli esempi più recenti. Una storia, quella della pubblicità italiana, che s'intreccia inevitabilmente con l'evoluzione dei costumi, del gusto e delle correnti artistiche del momento e che Vanni Codeluppi ricostruisce in questo libro - da leggere e da sfogliare - attraverso oltre cento immagini interamente a colori.

Shopping d'identità. Consigli per...

Gibin Anna M.
Junior 2012

Disponibile in libreria  
REMAINDER

16,80 €
Non passa giorno in cui ciascuno di noi, in modo più o meno consapevole, non sia sottoposto a migliaia di spot soprattutto attraverso la televisione. La pubblicità moderna per riuscire a vendere un prodotto, cerca di indurre nel consumatore il bisogno di quest'ultimo associandogli dei valori attinti dall'immaginario collettivo, a cui tutte le persone generalmente aspirano, come ad esempio la bellezza, il successo, il potere, la salute. I media, essendo mezzi di trasmissione di valori, attraverso gli spot offrono input per costruire la propria identità e propongono risposte alle domande di senso, ovvero chi siamo, a cosa aspiriamo, cosa conta davvero per noi. In adolescenza, dove la spinta alla ricerca di sé è prioritaria e imprescindibile e dove l'angoscia di pensare di non valere rischia di prendere il sopravvento rispetto alla fiducia delle proprie capacità e possibilità, soprattutto quando non si è riconosciuti come i primi in qualche abilità fi sica, scolastica o sociale, recarsi al supermercato per fare shopping d'identità consente di limitare la sensazione spiacevole, tipica dell'età, di sentirsi vuoti e inadeguati. In questo libro illustriamo i modelli identitari, a nostro parere, più frequenti che vengono proposti dalle pubblicità video di prodotti alimentari a preadolescenti, adolescenti e ai loro adulti di riferimento.

La coppia creativa sono in qu4ttro....

Nenna Emanuele
Fausto Lupetti Editore 2012

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
C'erano una volta l'art e il copy. E ci sono ancora, ma hanno bisogno di aiuto. Mentre si danno da fare per far evolvere le loro professionalità, inadeguate per l'esplosione di mezzi e linguaggi, arrivano i rinforzi. Altre due figure, fino a ieri inesistenti, li affiancano per completare il nuovo team creativo. Un team finalmente attrezzato per generare l'advertising del futuro. In centoventi pagine, l'autore inquadra i profondi mutamenti soci-culturali di quella che viene spesso definita la "post-digital age" e, partendo dagli insegnamenti dei grandi pubblicitari del passato (Claude Hopkins e Bill Bernbach su tutti), disegna un nuovo modo per produrre creatività di valore. Con l'obiettivo di recuperare il senso e il valore di un mestiere, quello del pubblicitario che, dopo aver provato a prendere posizioni conservatrici e reazionarie, è in molti casi caduto nella trappola del futuro a tutti i costi.

Persuasi e felici? Come...

Codeluppi Vanni
Carocci 2010

Disponibile in libreria  
MEZZI DI COMUNICAZIONE

17,00 €
Nelle società occidentali contemporanee gli individui sono sottoposti a un'enorme quantità di messaggi pubblicitari. Negli Stati Uniti, è stato calcolato che il cittadino medio passa circa tre anni della sua vita a guardare spot televisivi. E in Italia probabilmente la situazione è ancora più grave. Questo fatto però non sembra suscitare interesse presso l'opinione pubblica: non soltanto non ci si preoccupa di arginare questa invasione di messaggi pubblicitari, ma non si prova nemmeno a insegnare alle persone a difendersene. Questo libro tenta di farlo, cercando di focalizzare l'attenzione sul linguaggio utilizzato dalla pubblicità e tentando di scomporlo nei principali elementi di cui è costituito.

Gli anni ruggenti della pubblicità....

Saffirio Silvio
Instar Libri 2010

Disponibile in 3 giorni

19,00 €
Occhieggia dalle pagine dei giornali, sfila sui viali cittadini, ci assale da radio e televisione. Spot, manifesti, campagne: è la pubblicità, multiforme e multilingue, affascinante e spregiudicata. Per una volta, anziché osservarla o subirla, passiamo dalla parte di chi la pensa, la crea, la sceglie. Silvio Saffirio ha intervistato undici grandi creativi, addentrandosi tra storie professionali e private all'insegna della curiosità e della sperimentazione. Come si arriva a uno slogan che si imprime nella mente di un'intera generazione? Che cosa leggono, come guardano il mondo i copywriter e gli art director? Com'era lavorare nella pubblicità quando si chiamava ancora reclame, o propaganda? Questo e molto altro emerge dalle conversazioni contenute nel libro, che portano alla luce idee, personaggi e vicende di un mestiere continuamente sul filo tra creatività e strategie di vendita, capace di capire e anticipare i gusti della società, di catturare l'attenzione nello spazio di pochi secondi, in certi casi anche di insegnarci qualcosa. Un racconto a più voci che attraversa trent'anni di comunicazione per parole, immagini e suoni, offrendo prospettive nuove da cui guardare ai "consigli per gli acquisti".

Il manuale della marca. Consumatore...

Minestroni Laura
Fausto Lupetti Editore 2010

Disponibile in 3 giorni

24,00 €
Scritto in maniera semplice, secondo un approccio originale che unisce alcuni concetti fondamentali del marketing alla visione più allargata della sociologia economica e dei processi culturali e comunicativi, questo manuale offre - a studenti, manager e imprenditori - una visione a trecentosessanta gradi della marca capace di indagarne con chiarezza le molteplici dimensioni. Tra gli argomenti trattati: brand identity, brand image, notorietà, dominanza, sensibilità, posizionamento, corporate, core business, brand portfolio strategy, corporate image, corporate reputation, corporate citizenship, brand equity, brand personality, estensioni di marca, co-branding, consistency, brand Zeitgeist, emotional branding, lovemark, strategie di marketing globale, standardizzazione e adattamento, mcdonaldizzazione della società, nuovi linguaggi e new media, brand site, product placement, blog, tribù della marca, brand community, guerrilla, subvertising e culture jamming.

Neuromarketing

Lindstrom Martin
Apogeo Education 2009

Disponibile in 3 giorni  
MARKETING E VENDITE

16,00 €
Perché compriamo una cosa invece di un'altra? Che cosa influenza veramente le nostre decisioni, in mezzo alla valanga di messaggi che ci raggiungono ogni giorno? Una pubblicità che cattura l'occhio, uno slogan curioso, un jingle che non possiamo fare a meno di canticchiare? Oppure le decisioni di acquisto avvengono sotto la superficie, così in profondità nel nostro subconscio che non ne siamo coscienti se non in qualche raro caso? Martin Lindstrom presenta in questo libro i risultati di una ricerca originale, durata tre anni e costata sette milioni di dollari, un esperimento d'avanguardia che ha frugato nei cervelli di duemila volontari di tutto il mondo, di cui sono state analizzate le reazioni davanti a pubblicità, marchi, spot commerciali, prodotti. I risultati sconvolgono molto di quel che si credeva su ciò che ci seduce e ci spinge a un acquisto. Un libro pieno di storie su come il cervello, i brand e le emozioni guidano le scelte del consumatore. Martin Lindstrom fonde brillantemente marketing e neuroscienza e ci dà una comprensione più profonda delle forze dinamiche, in gran parte inconsce, che danno forma ai nostri processi decisionali.

Invertising. Ovvero, se la...

Iabichino Paolo
Guerini e Associati 2009

Disponibile in 3 giorni

21,50 €
L'advertising si trasforma e cambia direzione: una vera e propria inversione di marcia della pubblicità, dove la creatività diventa fondamentale per catalizzare l'attenzione del pubblico, non più considerato come un semplice target. In nome della rilevanza, dell'etica e di un rinnovato patto di fiducia tra brand e individui, il dialogo si sostituisce ai monologhi della reclame, la comunicazione diventa conversazione, lo shopping si fa condivisione e la persuasione si trasforma in consenso. Si passa dalle idee agli ideali, perché in futuro i consumatori saranno sempre più critici e consapevoli, e la pubblicità, nelle sue forme più diverse, potrà tornare ad essere un servizio prezioso e atteso, come sostiene nella prefazione Anna Bartolini, autorevole esponente delle associazioni a difesa dei consumatori.

Il linguaggio pubblicitario

Arcangeli Massimo
Carocci 2008

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Come si legge un messaggio pubblicitario e in che modo il testo verbale coopera con l'immagine ai fini persuasivi? E la creatività nel settore è realmente tale o è invece il frutto di abili strategie di marketing che attingono alle tendenze espressive e comunicative del momento? Il volume affronta alcuni dei temi portanti della pubblicità odierna, confrontandoli con altrettanti del passato lontano e di quello recente, e delinea possibili scenari per il futuro; offre, inoltre, un'utile rassegna di tipologie comunicative relative ai vari ambiti (dalle automobili ai cosmetici, dai prodotti per la casa ai telefoni cellulari).

La pubblicità

Testa Annamaria
Il Mulino 2007

Disponibile in 3 giorni

11,00 €
La pubblicità, specchio necessariamente infedele del mondo che ci circonda, sa come alimentare desideri suscitando emozioni. L'autrice di questo libro, grande esperta di comunicazione, accompagna con competente leggerezza il lettore alla scoperta delle tec

La marca postmoderna. Potere e...

Semprini Andrea
Franco Angeli 2006

Disponibile in 3 giorni

29,00 €
Il volume è un'analisi lucida e lungimirante dei fattori socioeconomici e delle scelte di management che generano la potenza, ma ugualmente la fragilità delle marche contemporanee. Mostra come funziona una marca postmoderna e descrive come molte marche sono cadute in "trappole" che hanno contribuito a deteriorare la loro immagine presso una parte dell'opinione. Le marche contemporanee non sono mai state tanto potenti e desiderate e, allo stesso tempo, non sono mai state tanto criticate, attaccate. Il paradosso è solo apparente, perché la stessa dinamica spiega la centralità delle marche nel nostro modo di vita e le critiche di cui sono oggetto.

Hapù. Manuale di tecnica della...

Vecchia Marco
Lupetti 2003

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
L'hapù che presta il suo nome al titolo di questo libro è il primo logo pubblicitario tramandato alla storia: un tessitore egiziano che nella Tebe di 3000 anni fa fece scrivere il più antico messaggio commerciale giunto fino a noi. Il taglio del libro - che nasce come manuale universitario per i corsi di comunicazione pubblicitaria - mira a illustrare le più recenti acquisizioni teoriche e tecniche di questa professione (le ultime tendenze creative, le nuove teorie sulla persuasione, i più moderni sviluppi dello strategic planning), attraverso l'esposizione della loro origine, dai primi esempi pompeiani, dalle regole della retorica classica, dai pionieristici tentativi degli illuministi di spiegare questo fenomeno, seguendone lo sviluppo storico fino ai nostri giorni. Si percorre il XX secolo - dalla fase fondante dell'advertising alla rete - in cui si sono espresse concezioni diverse del ruolo e della creatività che hanno accompagnato la fase della decisiva affermazione del mercato e in essa l'implosione dei media tradizionali e nuovi. Infine le nozioni e le tecniche dell'intero e complesso "processo pubblicitario" che fanno di questo libro il manuale più organico di tecniche della comunicazione pubblicitaria, finalmente di concezione europea. In questo modo il testo, oltre che allo studio universitario, si propone anche al pubblico di coloro che desiderano comprendere meglio una realtà della cultura e della società che fa parte in maniera a anche invasiva della vita quotidiana.

Sedotti e comprati. La pubblicità...

Triani Giorgio
Elèuthera 2002

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Ma che razza di mondo è quello pubblicitario? Com'è stato possibile che quel mondo sia venuto imponendo le sue suggestioni alla realtà? In base a quali processi ha potuto accreditarsi come forte produttore di senso comune, di valori e modelli di vita socialmente condivisi? Sono alcune delle domande alle quali l'autore cerca di dare risposta, ripercorrendo l'essenziale e recente trama storico-sociale.

Che cos'è la pubblicità

Codeluppi Vanni
Carocci 2001

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Nonostante l'onnipresenza della pubblicità, conosciamo ben poco i suoi meccanismi di funzionamento e ben poco sappiamo della "cultura promozionale" in cui siamo immersi. Codeluppi passa in rassegna i vari aspetti della pubblicità: la sua storia, il suo ruolo sociale, il suo linguaggio, i diversi stili. Un ritratto a tutto tondo di questa forma di comunicazione che, a volte deformandola, riflette la società attuale.

Pistole cariche. Immagini e...

Grisanzio Caterina
De Ferrari

Non disponibile

13,90 €
L'autrice tocca una tematica tristemente attuale e lo fa con estrema delicatezza e profondità. Uno sguardo attento le permette di focalizzarsi sul tema degli stereotipi, che vengono analizzati da molte angolazioni passando principalmente attraverso l'immagine della donna nella nostra società e l'utilizzo del corpo femminile nelle pubblicità. Queste immagini unidimensionali del corpo della donna nella pubblicità, irrealistiche, riduttive e parziali, veicolano messaggi molto dannosi, la cui identificazione non sempre risulta così immediata. In questo contesto molto "borderline", l'autrice ci soccorre, offrendoci spunti interpretativi che brillano di spiccata originalità e, contestualmente, di solida ricerca..." (dalla prefazione di Floriana Lunardelli)

Che cos'è la pubblicità

Codeluppi Vanni
Carocci 2019

Non disponibile

12,00 €
La pubblicità: quanto ne sappiamo della sua natura? E quali sono i suoi meccanismi di funzionamento? Pur essendo infatti una forma di comunicazione particolarmente significativa, che tende a interagire con gli altri linguaggi e a occupare ogni spazio sociale disponibile, ha ancora molto da svelare. Questo libro, che rivede e aggiorna interamente una versione precedente, ne analizza i principali aspetti: le tappe fondamentali della sua evoluzione storica, i personaggi più innovativi, il linguaggio e gli effetti commerciali che è in grado di produrre, le caratteristiche dei mezzi di comunicazione che utilizza e il ruolo sociale che svolge, visto sia dal punto di vista etico e normativo, sia da quello relativo agli effetti prodotti sui ruoli sessuali. Ne esce un quadro chiaro di ciò che caratterizza uno dei più importanti strumenti di comunicazione delle società contemporanee.

Iconografie del consumo. La...

Marrella Federica Maria
Aracne 2019

Non disponibile

14,00 €
Il volume esamina la rappresentazione femminile nelle campagne pubblicitarie fotografiche degli otto brand italiani di maggior fatturato di Luxury prêt-à-porter nel quinquennio 2010-2015, sezione abbigliamento. L'opera si sviluppa in due parti. Nella prima si descrive l'immagine iconografica della Ninfa warburghiana, le rappresentazioni femminili descritte da Linda Nochlin, Roland Barthes, Erving Goffman e Marshall McLuhan, proseguendo poi con la delineazione dei "corpi di moda" raccontati da Roberto Grandi e degli archetipi nella fotografia analizzati da Federica Muzzarelli. Nella seconda parte viene sviluppato un percorso iconografico e comunicativo sulla donna, che inizia con l'archeologia dell'immagine e arriva al linguaggio fotografico, sociale e pubblicitario dei nostri giorni.

Mega eventi sportivi, pubblicità in...

Martelli Stefano
Franco Angeli 2018

Non disponibile

22,00 €
I Mega eventi sportivi (Mes), quali le Olimpiadi e i Campionati internazionali di calcio, rappresentano un'occasione privilegiata per osservare i mutamenti provocati dal "triangolo Sms", ovvero l'interdipendenza di recente emersa fra sport, media e aziende sponsor. Per queste ultime i pubblici dello sport 'mediato' sono potenziali acquirenti di beni e servizi, che esse stesse promuovono con grande efficacia nel contesto "stra-ordinario" offerto dai Mes. Per tale ragione McDonald's, Coca-Cola, Budweiser e Carlsberg sono divenuti i top sponsor di Fifa, Uefa e Ioc: ma quali sono gli effetti di questi obesity Games? Il volume riflette sugli effetti socio-culturali imprevisti della telemediazione di un Mes; gli Europei di calcio 2016 hanno costituito l'occasione per svolgere un insieme di ricerche sociologiche sugli effetti indiretti per la salute dei minori, che derivano dall'esporsi ai Mes e alla pubblicità televisiva di junk food. Si è indagato empiricamente se la pubblicità commerciale incrementi o no, fra i minori e le loro famiglie, il consumo di cibi non consigliabili per la salute; ciò al fine di rintracciare evidenze scientifiche e così poter meglio reagire all'influsso di questi "persuasori occulti" tramite iniziative educative nelle scuole primarie a stili di vita sani e attivi. Le quattro ricerche svolte dallo SportComLab dell'AlmaMater sono state condotte con metodologia integrata (quanti-qualitativa e visuale) sull'universo degli scolari frequentanti le classi 4e e 5e in un Comune di oltre 30.000 abitanti del Nord-Est. Il nesso fra il Mes osservato, la pubblicità in tv e il consumo di junk food è stato accertato, così com'è emerso che i Mes, oggi, sono considerati dai genitori come una festa "programmata", in cui la trasgressione alimentare è effetto e, al tempo stesso, causa dell'eccezionalità del mega evento sportivo.

Studiare la pubblicità. Teorie,...

De Iulio Simona
Franco Angeli 2018

Non disponibile  
MARKETING E VENDITE

17,00 €
L'ambizione di questo volume è fornire una bussola per orientarsi nell'insieme vasto e composito della letteratura sulla pubblicità. Il testo raccoglie, sintetizza e mette in relazione le molteplici teorie, analisi e riflessioni che compongono un campo di indagine tanto ricco quanto frammentario come quello degli studi sulla pubblicità - intesa come fenomeno comunicativo al crocevia tra commercio, cultura e società. Il lettore troverà in queste pagine una sintesi chiara dei diversi orientamenti teorici e metodologici che hanno attraversato lo studio delle strategie, degli artefatti e delle pratiche della comunicazione commerciale. Dalle analisi degli annunci sulla stampa negli anni del dopoguerra fino allo studio attuale delle strategie della pubblicità su Internet, il volume raccoglie dunque la sfida di rendere accessibili le questioni sollevate dalla pubblicità nel corso del tempo e aiuta il lettore a cogliere le implicazioni ideologiche, culturali, sociali ed economiche della comunicazione commerciale, senza ridurne la complessità. Il volume si rivolge principalmente agli studenti di corsi di Laurea Triennale e Magistrale in Scienze della comunicazione, ma potrà interessare anche un pubblico di lettori più ampio: professionisti del settore, studenti, dottorandi, ricercatori di altri ambiti delle scienze umane e sociali.

Escape industry. Come i brand...

Tungate Mark
Franco Angeli 2018

Non disponibile

28,00 €
Con stile chiaro, Mark Tungate esamina l'evoluzione del settore turistico soffermandosi su alcuni dei brand più famosi. Escape Industry inizia facendo un passo indietro, nel diciannovesimo secolo, per esplorare le origini dei nomi "Thomas Cook" e "Ritz", e raccontare il fascino leggendario dell'Orient Express. Chi erano le figure visionarie dietro questi progetti? Quali sono i segreti di branding che hanno permesso loro di sopravvivere nel tempo? Il viaggio continua con l'analisi di alcune delle strategie usate dai maggiori gruppi alberghieri del mondo, tra cui Four Seasons, Marriott e Hilton. Per poi salpare in mare aperto con le grandi navi da crociera e salire ad alta quota con le principali linee aeree, narrandoci dello scontro tra i titani dell'aviazione - British Airways e Virgin Atlantic - prima di proseguire con la comparsa dei viaggi low-cost. Il libro si addentra nell'era di Internet esaminando gli strumenti usati dalle agenzie di viaggio per fare i conti con la realtà digitale e descrivendo i profili di brand innovativi come Lastminute e Airbnb. Infine, varca la soglia del futuro per fornirci un report dall'ultima frontiera del turismo spaziale. Ricco di interviste, fatti e aneddoti.

Il volto delle sirene. Storia della...

Papakristo Paola Costanza
Aras Edizioni 2018

Non disponibile

18,00 €
La pubblicità è accusata sovente di proporre un'immagine femminile superata, legata a modelli e a stereotipi in cui le donne si riconoscono a fatica e con sempre maggiore insofferenza. Ma è sempre stato così? In che substrato affondano le radici del modo attuale di rappresentare la donna nell'advertising? Partendo dalle origini della pubblicità moderna - dal manifesto ottocentesco con le dame dell'alta borghesia - passando per gli annunci stampa dei primi anni del Novecento con una figura femminile più concreta, arrivando ai larghi sorrisi delle casalinghe anni Cinquanta, all'ottimismo di Carosello, passando per la donna oggetto degli anni Settanta e dall'edonismo degli anni Ottanta, la riflessione arriva fino ala pubblicità sessista dei nostri giorni. L'interrogativo di partenza è se lo stereotipo sia funzionale al meccanismo di persuasione della comunicazione pubblicitaria. La domanda con cui si chiude il volume rimane sospesa: la pubblicità e il sistema mediatico sono pronti a guardare da una prospettiva diversa il mondo femminile?

Dear Santa Claus. La pubblicità...

Di Giovine Jennifer
StreetLib 2018

Non disponibile

8,49 €
Il nostro "Canto di Natale" parte dalla supposizione che le pubblicità natalizie fungano per i bambini da catalogo di idee regalo per la stesura delle lettere indirizzate a Babbo Natale. Tale ipotesi si appella al forte legame che intercorre fra mass media e bambini, in generale, e pubblicità nello specifico. I piccoli sono divenuti infatti un target particolarmente sensibile a questa forma di comunicazione che risulterebbe essere uno strumento «efficiente» per attirare l'attenzione e persuadere la fascia di consumatori a cui si rivolge. Questa capacità di «colpire il target di riferimento» traspare maggiormente durante il periodo natalizio - come si evincerà da vari studi che hanno dimostrato che la pubblicità è generosa fonte di idee regalo. Natale, come periodo magico durante il quale oltre ai doni si scambiano sentimenti e magia, manifesterebbe il suo impatto emotivo se analizzato dal punto di vista degli effetti che le pubblicità natalizie hanno sui bambini e sulle scelte di consumo delle famiglie. Grazie all'aiuto degli "spiriti del Natale passato, presente e futuro" la tesi di partenza verrà verificata empiricamente attraverso la somministrazione di un questionario sulla televisione, pubblicità e il Natale a ottantadue bambini di una scuola elementare molisana. Questa trattazione aperta al più ampio pubblico non ambisce ad essere più che un semplice spunto di riflessione su una difficile questione, fotografia della nostra realtà sociale.

Imagining. Serialità, narrazioni...

Antonioni Stefania
Franco Angeli 2017

Non disponibile

16,50 €
Possiamo considerare la pubblicità un tipo di narrazione che, nella propria peculiarità, si distingue rispetto a tutte le altre e ai media che la ospitano? In quali modi l'evoluzione di televisione, cinema e fotografia si è intrecciata con quella del discorso pubblicitario? Quali nuovi spazi aprono le piattaforme online alla promozione e alla rivitalizzazione dei media "tradizionali"? A queste domande cercherà di dare risposta il volume, che si propone di osservare in modo inedito il rapporto co-evolutivo che ha interessato i media dalla storia più longeva e la pubblicità. La commistione tra linguaggi, estetiche, formati diversi trova infatti la sua massima espressione nella produzione e fruizione di contenuti online, ambiente esperienziale con il maggior potere connettivo e relazionale. Il concetto di entertainment, fulcro espressivo e obiettivo strategico per i media, diviene il tema centrale attorno al quale si dipanano tutte le strategie promozionali attuali e che quindi riguarda sempre più anche la comunicazione progettata dai brand. Stili narrativi, intrattenimento, evoluzione mediale in un'ottica di rimediazione sono, in sintesi, gli elementi nodali che costituiscono l'ossatura del libro, che offre una chiave di lettura mediologica della pubblicità, fornendo non solo spunti di riflessione ma anche una serie di esempi concreti tratti dal panorama mediale contemporaneo.

Stop Aids. I linguaggi della...

Gabardi Emanuele
Franco Angeli 2017

Non disponibile

21,00 €
Poco più di trent'anni fa il mondo scopriva l'esistenza di una nuova terribile malattia: l'Aids. Ne parlarono i media, a volte anche con affermazioni prive di senso, tipo "la peste del secolo". La reazione delle istituzioni fu molto diversa da paese a paese e talvolta alquanto lenta. Da allora sono state realizzate moltissime campagne sui media offline - cinquecento quelle esaminate in questo volume - superiori a quelle di altri flagelli del nostro tempo: dalla lotta alla droga, al fumo e agli incidenti stradali. Numerosi i linguaggi adottati per parlare di prevenzione, ma anche per invitare a fare un test, o per raccogliere fondi per le associazioni impegnate contro la malattia, oppure per aiutare paesi con un elevato numero di decessi. Il libro si apre con la prima campagna di Pubblicità Progresso contro l'Aids e prosegue con altre promosse dal Governo, insieme a quelle scelte dalle principali associazioni. Fornisce inoltre un'ampia finestra sulle realtà estere, dove sono state sviluppate campagne sensibilmente diverse rispetto all'Italia. Infine, nell'ultimo capitolo, si presentano i risultati della ricerca condotta dall'Autore su un campione di 843 studenti universitari, per verificare quali approcci linguistici siano più appropriati e graditi da un target giovane in tema di prevenzione.

Campagne 2012. 28 storie di...

Gabardi E.
Franco Angeli 2016

Non disponibile

29,00 €
Ecco ventotto casi di campagne italiane di comunicazione. Abbastanza per avere un quadro di come si siano evolute la pubblicità e le altre forme di comunicazione di marca non nel nostro paese. Come sempre casi scritti, caratteristica propria di questa collana, dai professionisti che le hanno realizzate. L'insieme è molto variegato e la tendenza più evidente è quella di un maggior ricorso al web, unico, tra i vari media, a veder crescere i propri investimenti. Accanto a formule innovative di comunicazione, tipiche dei new media e dell'unconventional advertising, permangono modalità narrative tradizionali, familistiche, che risentono di un certo "buonismo" che emerge soprattutto nelle campagne televisive. Non manca però l'uso dell'ironia, forma narrativa che si riscontra in più casi presi in esame. In un mercato che risente moltissimo della crisi economica, quale è quello della comunicazione di marca, che ha portato a dolorosi ridimensionamenti delle agenzie, emerge comunque la volontà di realizzare dei progetti in modo professionale, per dare un valido supporto alle aziende che hanno l'imperativo di mantenere la propria reputazione oltre che di fatturare. Un'ulteriore nota positiva la danno i lavori di alcune campagne pensate in Italia ed esportate proprio nei paesi che per primi hanno visto nascere il marketing e l'advertising. Eccezioni che ci piacerebbe vedere più spesso.

La pubblicità racconta una storia....

Concolino Gioacchino
Calabria Letteraria 2016

Non disponibile

19,00 €
"Una rassegna largamente sconosciuta e inedita, che apre una finestra nuova sul mondo dell'editoria giornalistica nell'arco di tanti decenni. Una storia della pubblicità, che si fa storia dei giornali. Una microstoria di giornali, che s'incammina nella storia di un mondo in parte scomparso e tuttavia sempre presente nei ricordi di tanti di noi lettori, catanzaresi e non. Non a caso, la parte finale del libro - quella dedicata alla pubblicistica di Catanzaro rappresenta un'ulteriore testimonianza di quanto sia vivo una volta di più, in Gioacchino Concolino, l'amore per la sua città. Vivo e grande, almeno quanto il contributo che i giornali cittadini hanno offerto nel tempo a quelle nostre crescenti passioni, che stanno alla base della presente ricerca." (Gianni Bruni).

Letteratura italiana e pubblicità

De Martino Delio
Levante 2016

Non disponibile

34,00 €
Esplorazione del campo affascinante della comunicazione pubblicitaria e, più in generale, del riutilizzo della tradizione letteraria italiana nelle immagini, nei manifesti, negli slogane e negli spot.

Digital advertising 3.0. Il futuro...

Mardegan Paolo
Apogeo Education 2016

Non disponibile  
MEZZI DI COMUNICAZIONE

19,00 €
Le tecnologie digitali aprono inconsueti e innovativi scenari al mondo della comunicazione e della pubblicità. Permettono, in particolare, di entrare in relazione con gli utenti per comprenderne i bisogni, coinvolgerli e seguirne il percorso di fruizione del servizio/prodotto sino alla condivisione dell'esperienza con gli altri. Dalla comunicazione orientata alla persuasione, caratteristica della pubblicità tradizionale, si passa ora al dialogo e al confronto per un digital advertising basato sui dati, personalizzabile ed engaging. Il libro si propone come strumento agile e completo per acquisire padronanza di metodi, strategie e strumenti propri dell'advertising digitale. Il testo parte dai primi esempi di pubblicità online per arrivare alle pratiche correnti e agli strumenti del futuro, comparsi solo in tempi recentissimi nel panorama del marketing. La presentazione di concetti e strumenti è arricchita da numerosi casi di studio e dalla testimonianza diretta di protagonisti del settore.

Pubblicità e valori. Nuovi consumi...

Polesana M. Angela
Franco Angeli 2016

Non disponibile

27,00 €
La grave crisi dei consumi degli ultimi anni non è stata soltanto quantitativa, ma ha interessato i convincimenti, i desideri, i bisogni e i valori degli individui. Al punto che i consumi esprimono il profilo di un nuovo consumatore, un soggetto che si sente non solo portatore di diritti, ma anche di doveri rispetto agli altri e all'ambiente. A tal proposito si pensi ai consumi verdi, etici e critici (quali i GAS, ossia i Gruppi di Acquisto Solidale, gli orti urbani, i farmer market, il commercio equo e solidale, ecc.), allo sviluppo della sharing economy, ovvero un'economia collaborativa, della condivisione, nelle sue molteplici declinazioni, all'esplosione dei social network guidati dalla logica del dono. Sorge allora spontanea una domanda, cui il presente studio cerca di rispondere attraverso un attento esame della letteratura di questa forma di comunicazione nonché attraverso l'analisi di una consistente serie di spot, ovvero: la pubblicità, che è uno degli strumenti fondamentali della comunicazione d'impresa, per mettere in contatto il consumatore col prodotto che racconta nei suoi messaggi, dimostra o meno di recepire e quindi di veicolare in maniera efficace il nuovo sistema di valori che si sta attualmente affermando? È una pubblicità sintonizzata con lo spirito del tempo o le sue narrazioni appartengono a un passato che, coi suoi valori, è ormai lontano dal presente e dal sentire che lo abita?

La mia pubblicità

Pirella Emanuele
Franco Angeli 2016

Non disponibile  
BIOGRAFIE ECONOMIA

15,00 €
Emanuele Pirella ha creato numerose campagne che possono essere considerate fondamentali nell'evoluzione della pubblicità nel nostro Paese. Scomparso nel 2010, ha lasciato numerosi articoli che vengono qui per la prima volta selezionati e organizzati. Con lo scopo di evidenziare la sua concezione della pubblicità. Perché possa rappresentare ancora oggi uno strumento utile per coloro che già lavorano nel mondo della comunicazione d'impresa e per coloro che vi si avvicinano per la prima volta. Pirella è stato paradossalmente un grande personaggio del mondo della pubblicità soprattutto perché non è stato soltanto un pubblicitario. Si è infatti costantemente interessato a numerosi altri ambiti. Come ha scritto, "Guai a chi non si informa su tutto, i nuovi poeti inglesi, gli ultimi videoclip, i film appena usciti. Guai a chi non amplia le sue emozioni, girando in autobus, mettendosi in difficoltà, provando la pianura della solitudine e i vicoli delle grandi feste". Perché Pirella era pienamente consapevole che per comunicare al meglio è prima di tutto necessario conoscere a fondo la cultura dei propri interlocutori.

Pubblicità e valori. Nuovi consumi...

Polesana Maria Angela
Franco Angeli 2016

Non disponibile

27,00 €
La grave crisi dei consumi degli ultimi anni non è stata soltanto quantitativa, ma ha interessato i convincimenti, i desideri, i bisogni e i valori degli individui. Al punto che i consumi esprimono il profilo di un nuovo consumatore, un soggetto che si sente non solo portatore di diritti, ma anche di doveri rispetto agli altri e all'ambiente. A tal proposito si pensi ai consumi verdi, etici e critici (quali i GAS, ossia i Gruppi di Acquisto Solidale, gli orti urbani, i farmer market, il commercio equo e solidale, ecc.), allo sviluppo della sharing economy, ovvero un'economia collaborativa, della condivisione, nelle sue molteplici declinazioni, all'esplosione dei social network guidati dalla logica del dono. Sorge allora spontanea una domanda, cui il presente studio cerca di rispondere attraverso un attento esame della letteratura di questa forma di comunicazione nonché attraverso l'analisi di una consistente serie di spot, ovvero: la pubblicità, che è uno degli strumenti fondamentali della comunicazione d'impresa, per mettere in contatto il consumatore col prodotto che racconta nei suoi messaggi, dimostra o meno di recepire e quindi di veicolare in maniera efficace il nuovo sistema di valori che si sta attualmente affermando? È una pubblicità sintonizzata con lo spirito del tempo o le sue narrazioni appartengono a un passato che, coi suoi valori, è ormai lontano dal presente e dal sentire che lo abita?

La comunicazione pubblicitaria....

Capozzi M. Rosa
Franco Angeli 2016

Non disponibile

22,00 €
Il volume si interroga sulla collocazione della comunicazione pubblicitaria nell'ambito del circuito dei media, indagando le componenti di ordine retorico e linguistico che interagiscono e si sovrappongono nella complessa costruzione del messaggio pubblicitario. In questa fase evolutiva dei linguaggi mediatici, la pubblicità rivendica nuova attenzione e più ampie prospettive di analisi: l'attuale complessità dell'apparato pubblicitario e l'evoluzione delle tecniche di elaborazione del messaggio richiedono un impianto che non si limiti ad una semplice riflessione su singoli fenomeni di carattere linguistico, ma che prenda in considerazione le molteplici variabili di tipo sociocomunicativo che intervengono nella complessa fenomenologia del testo pubblicitario. Quale è la collocazione della comunicazione pubblicitaria nell'ambito del circuito dei media? Quali sono le componenti di ordine retorico e linguistico che interagiscono e si sovrappongono nella complessa costruzione del messaggio pubblicitario? Sullo scenario internazionale il linguaggio pubblicitario ha raggiunto lo statuto di ideale forma di "esperanto", che permette al consumatore globale di riconoscersi nei modelli culturali e comunicativi della nuova dittatura del brand? Questi alcuni dei temi sui quali il volume propone nuovi e originali spunti di riflessione interdisciplinare.