Psicologia dell'invecchiamento

Filtri attivi

Tutto quello che vorresti sapere...

Montano A.
Erickson 2019

Disponibile in 3 giorni

17,00 €
Lo stereotipo contemporaneo di donna giovane, bella, sexy, professionalmente affermata ma al contempo in grado di gestire e accudire la famiglia ed essere adeguata in tutte le situazioni cozza contro l'esistenza di alcuni sintomi del tutto naturali (come le vampate o il mal di testa) e impedisce a tante donne di vivere serenamente i cambiamenti della menopausa. Se ti capita di provare disagio perché hai le vampate, presta attenzione a questo concetto: la causa di ciò che provi non è, spesso, nel sintomo vero e proprio (avere caldo, sudare) ma nei pregiudizi che, senza volerlo, hai interiorizzato, i quali causano emozioni di imbarazzo e vergogna difficili da tollerare. Se l'imbarazzo, inoltre, rende più difficile confrontarti con altre persone o andare alla ricerca di informazioni, può instaurarsi un circolo vizioso a tuo discapito. Questo, a sua volta, potrà influire negativamente sul tuo umore e indurti a mettere in atto comportamenti controproducenti, che possono condurti a uno stato di sofferenza psicologica. Leggere e documentarsi sono ottimi mezzi per contrastare il rischio di essere vittima dei propri stereotipi: per proseguire nell'esempio concreto, se diventi consapevole della tua tendenza a interpretare le vampate come un indice di inadeguatezza e senilità, questa tendenza avrà meno potere su di te. Una volta che avrai compreso i meccanismi psicologici alla base del disagio che provi per il sintomo otterrai una visione più realistica e meno angosciante di te stessa come donna in menopausa, perché diventerai capace di cambiare la convinzione erronea di essere inadeguata.

Nemica solitudine. Analisi e...

Il Poligrafo 2019

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
Molteplici sono le facce della solitudine: essa non rappresenta soltanto una condizione di reale isolamento, ma colpisce anche se circondati da molte persone. Ci sentiamo soli se non capiti dagli altri, se non abbiamo costruito rapporti significativi, se non riusciamo a creare un dialogo profondo, se ci sembra di venire in qualche modo rifiutati. Queste diverse solitudini si sono insinuate radicandosi nel mondo contemporaneo, fondato paradossalmente su una connettività costante. Diverse ricerche hanno dimostrato che la solitudine può diventare patogena, predisponendo a depressione, demenza, aumentando il rischio di altre malattie. Il volume si sofferma sulle molte sfaccettature della solitudine - dalle implicazioni etiche e filosofiche alle riflessioni biologiche e clinico-psicologiche - e fornisce un approfondimento attento e multidisciplinare a questo fenomeno, sempre più pervasivo nella società odierna, con effetti negativi comprovati sul benessere fisico e sulla salute, interferendo con la qualità della vita.

Il potere della generazione L. Le...

Florenzano Francesco
EdUP 2018

Disponibile in libreria  
ANTROPOLOGIA SOCIALE

15,00 €
Le generazioni che si susseguono, si scambiano il potere, le ricchezze, gli "oneri" del comando, caratterizzando la propria epoca. La famosa Generazione X è oramai anziana, ora ci sono i Millennials che avanzano ma sono già incalzati dalla Generazione Alpha. Tuttavia, queste generazioni hanno avuto e avranno il loro apice intorno ai 50 anni, ecco perché la Generazione L (dal numero romano) è come se non tramontasse mai. Si rigenera e assimila le generazioni più giovani che a poco a poco prenderanno il suo posto nell'esercizio del potere politico ed economico. Florenzano descrive le generazioni del XX e del XXI secolo, enunciando la teoria che la Generazione L sfrutta i giovani e gli anziani, servendosi di loro per mantenere privilegi e poteri. Il potere della Generazione L è un atto di accusa contro chi intende mantenere "gattopardescamente" un ruolo, facendo finta di cambiare, occupando spazi politici ed economici, non ancora occupati dalle generazioni più giovani e abbandonati da quelle più anziane. Solo l'alleanza dei nonni con i nipoti potrà rompere questo potere e combattere la "precarizzazione" giovanile e la "criminalizzazione" degli anziani.

La mia vita scritta con gli occhi....

Cuni O.
Erickson 2018

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
"La mia vita scritta con gli occhi" è la biografia di una donna affetta da SLA e immobilizzata a letto: pagine scritte grazie all'ausilio di uno strumento di videoscrittura sensibile ai movimenti delle pupille. È la storia di un tempo oramai custodito nei ricordi, il resoconto di una vita professionale conquistata con intelligenza e determinazione. È anche il racconto dell'iter di una terribile malattia, debilitante sotto il profilo fisico, ma soprattutto emotivo e psicologico, scritto nell'auspicio che possa essere per tutti un modello di aiuto e di coraggio. Il tema, attuale e drammatico, della disabilità e delle limitazioni è poi affrontato dal professor Rabih Chattat, che presenta la sua riflessione per quel che riguarda la salute in età senile. Il contributo tocca alcuni degli aspetti emergenti che vanno dalla nuova definizione di stato di salute, alle maggiori problematiche psicologiche correlate con l'invecchiamento, all'importanza dell'analisi dei bisogni. Prefazione di Lorenzo Aldini

La curiosità non invecchia. Elogio...

Ammaniti Massimo
Mondadori 2018

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
Questo libro è una riflessione sulla vecchiaia, stimolata anche dalle testimonianze di ottantenni e novantenni protagonisti della vita culturale e politica del nostro paese che raccontano di come e quanto è cambiato il loro modo di vivere i sentimenti e le esperienze propri della vita di ogni essere umano: la famiglia, l'amore, l'amicizia, il senso del tempo, i sogni, il desiderio, i ricordi, i lutti. Ammaniti ci mostra che continuare a coltivare affetti, interessi e passioni, rimanere agganciati al presente e fare progetti per il futuro, magari condividendo in maniera partecipe quelli di figli e nipoti, è il segreto per far sì che la vecchiaia non corrisponda a un periodo di vuota attesa della morte, ma sia una fase di straordinario arricchimento interiore e affettivo. Come quando il giorno concede al tramonto la sua luce più intensa e più vera.

Psicologia dell'invecchiamento e...

De Beni R.
Il Mulino 2015

Disponibile in 3 giorni

36,00 €
L'invecchiamento della popolazione è un fenomeno assai rilevante nella nostra società. Il manuale, qui presentato in una nuova edizione rivista e aggiornata, affronta le problematiche legate a questa fase della vita secondo una prospettiva multidimensionale. Per capire i processi legati all'allungamento della vita occorre infatti da un lato dare conto dei cambiamenti che avvengono con l'età a livello cerebrale, cognitivo, di personalità, emotivo-affettivo e socioambientale, dall'altro identificare i tipi di intervento attuabili per migliorare la qualità di vita della persona anziana e per promuovere un invecchiamento attivo e positivo.

C'è una vita prima della morte?

Benasayag Miguel
Erickson 2015

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Questo libro parla di come è cambiato, nell'Occidente contemporaneo, il modo di vivere l'età anziana. In passato, un "vecchio" era l'immagine autorevole a cui i giovani guardavano con rispetto e da cui cercavano esempio e ispirazione. Oggi, invece, l'età d

Evitare stress inutili alla persona...

Bonner Chris
Erickson 2013

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Nonostante la letteratura sulla demenza sia ormai piuttosto consistente, è raro imbattersi in ricerche che si concentrino sulla condizione emotiva di chi ne soffre. L'intento di questo volume è esattamente quello di colmare tale lacuna, illustrando una ser

L'ultima creatività. Luci nella...

Cristini Carlo
Springer Verlag 2011

Disponibile in libreria  
CREATIVITA'

29,11 €
Il volume si pone l'obiettivo di scoprire, affrontare e analizzare un tema, l'ultima creatività, che la psicologia, le neuroscienze e la medicina non hanno mai pienamente esaminato. L'ultima creatività rappresenta la forza dello spirito innovativo, la tendenza a cogliere quanto l'esistenza propone, fino al termine: verso la conclusione della vita può mantenersi attiva la fantasia, non nel significato di evasione allegorica da una realtà che talora appare avversa, ma in quello di ricerca della verità narrativa e della sua realizzazione. Questo argomento può suscitare e incontrare interesse o curiosità presso studenti, ricercatori, professionisti della salute e tutte quelle persone che riconoscono nello svolgersi della vecchiaia un'opportunità di apprendimento, crescita e riscoperta di qualità e risorse. Il testo si colloca in uno spazio nuovo della ricerca sulla creatività, approfondendone il ruolo e il significato più profondo e forse anche quello più vero. Presentazione di Carlo Cipolli.

I processi psicologici...

Baroni M. Rosa
Carocci 2010

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
La psicologia dell'invecchiamento studia i cambiamenti dei nostri processi mentali in funzione del tempo e alla luce delle influenze biologiche e ambientali. Nella prospettiva della psicologia dell'arco di vita, l'invecchiamento è soggetto a molte variabil

Il corpo in cammino. L'intervento...

Bellotti G. G.
Unicopli 2009

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
In questo libro vengono proposte attività di psicomotricità che mirano alla salvaguardia ed al recupero non faticoso di una corporeità che nella tarda stagione della vita trova una sua nuova collocazione. La pratica psicomotoria descritta nel manuale può essere realizzata anche con persone anziane istituzionalizzate, con l'accorgimento di modularla in base alle capacità funzionali, ai bisogni espressivi, alla presenza di patologie invalidanti. Le proposte di lavoro contengono una breve trattazione teorica sull'argomento, gli obiettivi da raggiungere, le attività pratiche e gli strumenti di valutazione per misurare l'efficacia dell'intervento.

La forza del carattere. La vita che...

Hillman James
Adelphi 2007

Disponibile in libreria  
HILLMAN

13,00 €
Non sempre è giusto cedere al fascinoso luogo comune secondo il quale chi muore giovane è caro agli dei, perché "così come il carattere guida l'invecchiamento, l'invecchiamento guida il carattere". La senilità, quindi, non è un caso, né una dannazione, né l'abominio di una medicina moderna devota alla longevità, ma la condizione naturale e necessaria affinché si verifichino l'intensificazione e la messa a punto del nostro carattere, ossia della forma del nostro durare. Ma anche se il carattere sopravvive per immagini, invecchiare è una forma d'arte che ogni essere umano deve affrontare perché la vecchiaia si configuri come una "struttura estetica" che permetta di svolgere il ruolo archetipico di avo cui ogni anziano è chiamato.

L'invecchiamento. La prospettiva...

Cesa Bianchi M.
Unicopli 2004

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Il volume fornisce un aggiornamento scientifico-culturale sulle conoscenze relative all'invecchiamento e alle loro articolazioni. Il processo di invecchiamento riguarda sempre più una società in cui aumentano le percentuali di persone che raggiungono un'età avanzata. In questo contesto, si definisce una dicotomia tra anziani in grado di esprimersi a livelli di eccellenza e anziani non autonomi e non autosufficienti. Vengono indagate, da un lato, le funzioni psichiche come la percezione, la memoria, il linguaggio, il pensiero e i mutamenti legati ai processi di invecchiamento, dall'altro, gli aspetti come quello educativo e il trattamento in una prospettiva di organizzazione della vita nel corso di tutto il suo sviluppo.

«...e divento sempre più vecchio»....

Spagnoli Alberto
Bollati Boringhieri

Non disponibile

17,00 €
«Della salute non mi posso lamentare e divento sempre più vecchio» scrive l'ottantenne Jung alla fine di una lettera a un suo corrispondente. Ed è questo il punto di partenza di Alberto Spagnoli per la sua riflessione sulla psicologia dell'invecchiamento. Fu proprio Jung, per la prima volta nella storia della psicologia del profondo, ad aprire all'invecchiamento un orizzonte positivo - diversamente dal maestro e sodale di gioventù Freud, la cui visione drammatica e amara ha contribuito ad allontanare la psicoanalisi dall'interesse per la vecchiaia. L'invecchiamento e le vicende della vita possono dare grandi sofferenze, di fronte alle quali non ci resta che l'accettazione; compito della psicologia del profondo è, però, superare la rimozione della prospettiva angosciante della vecchiaia e della morte, interrogarsi, e prendere finalmente coscienza anche di questa fase dell'esistenza, sempre più lunga, in modo da goderne e apprezzarne la potenziale pienezza.

Adulti si vecchi mai. Vademecum...

Zanin Anita
Libreria Al Segno Editrice 2019

Non disponibile

12,00 €
Con il pensionamento ci si trova a vivere un forte periodo di cambiamenti: si è davanti a un bivio: o si imbocca una strada o se ne sceglie un'altra. Per non rimanere imbrigliati e prigionieri di questi eventi serve un carattere che possegga la forza e l'energia per riprendere la propria vita...

La curiosità non invecchia. Elogio...

Ammaniti Massimo
Mondadori 2017

Non disponibile  
MANUALI DI PSICOLOGIA

17,00 €
«Forse si invecchia veramente solo quando non ci si stupisce più, quando si dà tutto per scontato e la vita sembra non riservare più sorprese. Ma si può essere vecchi e mantenere il gusto della conoscenza e sapersi ancora meravigliare degli insoliti colori di un tramonto, di un fiore che si schiude o di una bambina che ti sorride con aria divertita.» Il nuovo libro di Massimo Ammaniti è una riflessione sulla terza e quarta età, e più in generale sulla vecchiaia, stimolata anche dalle testimonianze di ottantenni e novantenni protagonisti della vita culturale e politica del nostro paese (come Andrea Camilleri, Raffaele La Capria, Aldo Masullo, Mario Pirani, Alfredo Reichlin, Luciana Castellina, Angela Levi Bianchini) che ora raccontano di come e quanto è cambiato il loro modo di vivere i sentimenti e le esperienze propri della vita di ogni essere umano: la famiglia, l'amore, l'amicizia, il senso del tempo, i sogni, il desiderio, i ricordi, i lutti. Ammaniti ci mostra che non lasciarsi sopraffare dalla rabbia e dal rancore, non ripiegarsi su se stessi, ma continuare a coltivare affetti, interessi e passioni, a rimanere agganciati al presente e a fare progetti per il futuro, magari condividendo in modo partecipe quelli di figli e nipoti, è il segreto per far sì che la vecchiaia non corrisponda al tetro stereotipo di periodo di inquietudine e sconforto, di abulia e rassegnazione, insomma di vuota attesa della morte. Come l'anziano professor Borg, l'indimenticabile protagonista del film "Il posto delle fragole" di Ingmar Bergman, anche le persone intervistate rivisitano la storia della propria vita per rintracciare il filo rosso che l'ha attraversata e, con esso, la direzione e il significato del percorso compiuto. Così la dimensione anagrafica ed esistenziale della vecchiaia ritrova la sua verità, quella di una stagione indubbiamente difficile, irta di insidie fisiche e psicologiche, di paure e di perdite, ma che, se affrontata accettando la propria condizione senza risentimento né eccessivi rimpianti, e con la lucidità dovuta a una maggiore consapevolezza di sé e a un minor coinvolgimento emotivo nelle vicende del mondo, può rivelarsi una fase di straordinario arricchimento interiore e affettivo. Come quando il giorno concede al tramonto la sua luce più intensa e più vera.

Crisi biografiche. Occasioni di...

Lievegoed Bernard C.
Natura e Cultura 2017

Non disponibile

15,00 €
Il corso della vita umana, con le sue fasi caratteristiche, le crisi e le possibilità di sviluppo, è un tema centrale per chi cerca la realizzazione di sé e il senso della vita. In questo libro, nato dalla sua ricca esperienza professionale e umana, Lievegoed approfondisce il periodo della vita che va dall'adolescenza fino all'età avanzata, aiutando a capire meglio la propria e l'altrui biografia. In particolare, contribuisce a sviluppare consapevolezza e capacità creativa intorno a una domanda spesso sottesa, talvolta non riconosciuta e sempre fondamentale in certi momenti dell'esistenza: "Perché mi trovo in questa crisi?". Ispirata in senso scientifico spirituale, questa opera fornisce conoscenze e spunti di riflessione per imparare a comprendere e superare le fasi critiche. Se affrontate opportunamente, le crisi ci danno l'occasione di procurare basi salde e nuovi orizzonti alla nostra esistenza.

I volti dell'invecchiare

Trabucchi Marco
San Paolo Edizioni 2016

Non disponibile

15,00 €
Marco Trabucchi affronta tutti gli aspetti dell'invecchiamento: le condizioni di salute, malattia, la vita da soli - in casa o in strutture dedicate - o in famiglia. Punto di partenza è il riconoscimento della singolarità dell'individuo e l'impossibilità di classificare le persone anziane entro schemi precostituiti. L'essere persona è unico e per questo è importante sottolineare la ricchezza di un mondo che non può e non deve essere letto in termini di perdita. Tra le pagine si colgono i volti della vecchiaia, quelli della salute e della malattia, della gioia e della tristezza, della solitudine o delle relazioni significative, della povertà e della ricchezza, senza stereotipi, lontani sia dalla retorica buonista sia dal pessimismo dei numeri.

Non ho l'età. Storie, scienza e...

Schiavi Giangiacomo
Centauria 2016

Non disponibile

13,90 €
La vecchiaia è inevitabile ma non per questo deve essere una condanna. La verità è che oggi è possibile invecchiare meglio del whisky, mantenendo vitalità e autonomia fino a età impensabili solo un decennio fa, e che quattro anziani su cinque vivono in modo autosufficiente. I segreti sono molti: un corretto regime alimentare, un'intensa vita di relazione con famigliari, amici e conoscenti, esercizi per tenere corpo e mente allenati in modo adatto all'età che cambia. Ma dal prolungamento dell'attività sessuale alle nuove frontiere della genetica e della farmacologia, anche la scienza ha parecchio da dire su come tutelare la salute in questo tempo, sempre più esteso, del nostro percorso umano. Un anziano è come un'astronave, sostiene Carlo Vergani: quanto a lungo resterà in orbita dipende da come è stata costruita ma anche dalla manutenzione... Questo libro, ricco di dati, interviste, storie e analisi aggiornate, racconta come cambia e come si può affrontare quello che un tempo si chiamava viale del tramonto e che oggi è la «nuova longevità», una risorsa indispensabile per una società che cambia.

Ricomincio da 60. Storie, idee e...

Festini Harris Wally
Franco Angeli 2016

Non disponibile

20,00 €
Si dice che i 60 anni siano i 50 di un tempo. Ma sarà poi vero? Le donne famose sembrano aver fatto un patto col diavolo: hanno figli a 50 anni, si candidano a presidente a 70 anni, si innamorano e si sposano quando potrebbero essere nonne e mostrano immagini folgoranti anche in tarda età. E tutte le altre? E la 60enne della porta accanto? Con questo libro abbiamo cercato di dare idee e speranza proprio a tutte le altre, pur senza negare gli svantaggi che l'età comporta soprattutto per le donne. Questa età infatti, che più o meno coincide con la pensione, apre spazi sconfinati in una nuova stagione della vita. Perché infatti non sviluppare nuovi interessi o non recuperare capacità che abbiamo coltivato nei ritagli di tempo e che solo ora possiamo approfondire? La longevità e un po' di coraggio ci offrono la possibilità di realizzarci magari in un modo diverso di quello che ci è stato offerto nella prima parte della vita. Dunque un libro di donne "comuni" che però fanno anche attività poco comuni o che svolgono in modo poco comune attività comuni. Ma il libro non trascura problemi famigliari nuovi e vecchi per una "generazione sandwich" tra figli spaesati e genitori anziani. E a 60 anni non vogliamo di certo rinunciare alla vita affettiva e a una vita di coppia almeno soddisfacente. Tanti contributi diversi, tante esperienze con cui identificarsi o idee nuove per "crescere".

Giovani sempre. Mindfulness: un...

Franzoni Daniela
Unicopli 2015

Non disponibile

14,00 €
Ogni intervista appare come un racconto in prima persona, una narrazione che valorizza le esperienze di ciascuno. Fatti, processi, emozioni e sentimenti, testimoniano anche il processo di apprendimento avvenuto nel corso di tre anni di auto-formazione guidata. Il testo può essere considerato anche come prima introduzione al tema della Mindfulness. Le storie narrate ruotano intorno a questo metodo che viene reso concreto e attivo nella vita dei partecipanti al gruppo. Dalle narrazioni emerge come l'"eterogeneità" sia una caratteristica che contraddistingue la "terza età", in quanto con il passare degli anni, invece di diventare tutti più simili, diventiamo più dissimili. Poiché la vita si allunga, e ciascuno ha fatto una vita diversa, l'invecchiare non è uguale per tutti. Emerge anche una similitudine tra terza età e adolescenza: terminato il tempo dei ruoli, la vita appare, come per gli adolescenti, tutta da inventare.

Il «viaggio» come strumento di...

Basso Donatella
Franco Angeli 2014

Non disponibile

16,50 €
Ci sono dei luoghi in cui, entrando, sembra che l'anima sia andata perduta. La casa di riposo è uno di questi. Questo volume nasce con l'intento di proporre una modalità di animazione per gli ospiti di CASE di riposo che promuova la persona in tutte le sue dimensioni - rendendola più consapevole e partecipe e che la accolga per ciò che è: un adulto avanti con gli anni. Lo si può fare proponendo un'attività significativa, valorizzando le sue competenze, offrendo l'occasione per metterle in pratica o semplicemente di descriverle raccontandosi. Non è sempre necessario cercare di compensare le perdite reali o presunte. Si può provare a rimettere in gioco quello che c'è, prima di tutto riconoscendolo. La proposta di animazione presentata in questo volume utilizza il viaggio come strumento principale attraverso al quale stimolare l'anziano con differenti modalità espressive, favorire la sua partecipazione e mantenere una continuità nella proposta di lavoro, pur variando i contenuti. Nel testo verranno proposte sei "tappe" più una: sei viaggi in altrettante città europee, per altrettanti incontri di animazione. A ciò si aggiunge la proposta di far conoscere, e riconoscere, il luogo in cui si trova l'attuale residenza dei nostri interlocutori, la città o il Comune dove sorge la struttura ospitante, dedicandovi un settimo incontro. Il manuale, rivolto a operatori e volontari, descrive i materiali e le modalità per un'attività di forte gradimento e impatto emotivo negli anziani.

Paura di invecchiare. Come...

Murdaca Federica
Sovera Edizioni 2014

Non disponibile

9,00 €
Invecchiare può fare paura. L'invecchiamento è ancora oggi, presentato solo come la fase delle perdite e della solitudine. E se il segreto stesse nel vivere la vecchiaia da protagonisti, rinunciando al giovanilismo a tutti i costi? Se il segreto stesse nel rendere l'invecchiamento occasione di crescita e possibilità di proseguire la propria lunga avventura permettendosi di essere felici?

Deterioramento cognitivo: forme,...

Di Nuovo S.
Franco Angeli 2013

Non disponibile

34,00 €
Nel ciclo di vita il decadimento cognitivo - quando presente - può avvenire in tempi e gradi diversi: il deterioramento lieve (Mild Cognitive Impairment) non comporta gravi perdite di competenze sociali e di adattamento, e solo in una parte delle persone che ne sono affette progredisce ulteriormente; nei casi più gravi si ha la demenza (quella di Alzheimer è la più conosciuta). Nel volume vengono affrontate - oltre alle questioni teoriche di fondo - anche le tematiche metodologiche connesse alla valutazione del deterioramento cognitivo: che cosa decade? Con quali test si valuta? Con quali marker biologici vanno correlate le manifestazioni del deterioramento? Una accurata valutazione è preliminare alla riabilitazione, che spesso deve tendere soprattutto al mantenimento delle funzioni residue, evitandone o contrastandone il decadimento ulteriore. Molteplici sono gli strumenti (psicologici, ma anche farmacologici) utilizzati per valutare e trattare forme differenti di disabilità cognitiva. Il libro si rivolge a psicologi, operatori della riabilitazione, personale specializzato che lavora con gli anziani o con la disabilità intellettiva. Esso fornisce anche utili indicazioni per l'aggiornamento di quanti si occupano di psicologia riabilitativa, di gerontologia e farmacologia.

Senescenza: dalla biologia alla...

Corsaro Mauro
Universitalia 2013

Non disponibile

12,00 €
Questo libro si occupa di senescenza, ovvero del processo di invecchiamento. L'età senile rappresenta un periodo di fragilità fisica e psicologica, e raramente viene trattata come si dovrebbe. Eppure con l'innalzamento dell'aspettativa media di vita la nostra società è cambiata, e la popolazione anziana è aumentata. Con l'allungarsi della vita l'essere umano si trova esposto a sintomatologie specifiche dell'età senile (ma non solo), fisiche, neuropsicologiche, e psicoemotive. Per tale ragione in questo lavoro vengono trattati aspetti neurologici, neuropsicologici e psicologici con l'intento di fornire al professionista una panoramica essenziale utile al trattamento del paziente in età senile.

Una notte senza luna. Manuale di...

Turno Marcello F.
La Biblioteca by ASPPI 2013

Non disponibile

14,50 €
Questo libro nasce dalle lezioni del Corso di Scienze Psichiatriche e Riabilitative dell'anziano presso la Facoltà di Scienze della Formazione della LUMSA di Roma. La psicologia dell'invecchiamento, i luoghi della cura, i disturbi del comportamento, la val

L'importanza di essere vecchi....

Treu T.
Il Mulino 2012

Non disponibile

24,00 €
Il tema dell'invecchiamento attivo è da tempo all'ordine del giorno del dibattito sul futuro del modello sociale europeo. Non si tratta solo di affrontare il problema della sostenibilità macroeconomica del sistema di welfare in presenza di dinamiche demografiche che implicano un processo di invecchiamento della popolazione destinato a durare ancora a lungo. Si tratta anche di valorizzare le risorse lavorative rese disponibili dal prolungamento della vita e dal miglioramento delle condizioni di salute in età anziana. Rispetto alle generazioni che sono alle nostre spalle, infatti, è cambiato lo sguardo di ognuno sul proprio ciclo vitale, sulle energie e le capacità che ciascuno può aspettarsi di esprimere nel corso della propria vita. Studi dimostrano che il prolungamento della vita lavorativa può dare un contributo decisivo per un successful ageing e per prevenire il declino cognitivo legato all'invecchiamento: un lavoro in condizioni adeguate di sicurezza e di salute e un invecchiamento attivo all'interno di una rete di relazioni sociali rappresentano fattori importanti per la salute psico-fisica dell'individuo. Se da giovani si è più abili nel fronteggiare situazioni inesplorate e rispondere alle "novità", dopo i cinquant'anni si rivelano maggiori capacità di risolvere problemi complessi: insomma, i lavoratori anziani sono potenzialmente depositari di specifiche capacità di elaborazione.

Comunicare con l'anziano

Cristini C.
Franco Angeli 2012

Non disponibile

30,00 €
Ogni anziano ha una storia da raccontare a chi è disposto ad incontrarlo, ad ascoltarlo. Vi è solo quando essa viene pienamente compresa. Il racconto di sé esprime pensieri e sentimenti di una persona, il suo modo di essere, di intendere la vita, anche quando sembra smarrita. Nella relazione con l'anziano, soprattutto se non autosufficiente, diventa rilevante la comunicazione non verbale. Comunicare, in ambito sanitario, significa fondamentalmente interagire, favorire e costruire un rapporto di cura, con il paziente e i suoi familiari. Per gli anziani in difficoltà, sentirsi rassicurati rende spesso più sereni, facilita l'espressione emotiva e creativa. Anche i curanti devono però ricevere interventi di sostegno per continuare a svolgere in modo efficace e valido la loro attività. Quanto più approfondita è la conoscenza dell'anziano e di chi gli sta intorno tanto più chiara appare la comprensione del problema esistenziale e clinico. Vi è sempre un senso da ricercare nell'interazione con il vecchio, specialmente quando fatica ad esprimere e integrare ciò che vive fuori e dentro di sé. Il volume è stato ideato per studenti, ricercatori, professionisti della salute e per quanti considerano gli strumenti della comunicazione, dell'ascolto e della comprensione come supporti tecnici indispensabili per superare le barriere create nella relazione con e per gli anziani dalle differenze di mentalità, costumi, tradizioni, linguaggi, comportamenti, modelli di pensiero.

Invecchiamento positivo

Zambianchi Manuela
Carocci 2012

Non disponibile

12,00 €
Che cosa si intende per invecchiamento positivo o di successo? È possibile raggiungere questo traguardo da parte di un numero sempre maggiore di persone? Quali sono le risorse e le strategie che possono rivelarsi efficaci per conservare nel tempo una buona salute e un'elevata performance personale? Il libro presenta le più importanti teorie contemporanee sull'invecchiamento di successo e analizza i principali fattori protettivi e di rischio che possono, nel corso della vita, favorire oppure compromettere la salute fisica, cognitiva e sociale della persona che invecchia.

La comunicazione con il paziente...

Zanon Alessandra
Franco Angeli 2011

Non disponibile

21,00 €
Le caratteristiche di diversificata evolutività di ogni singolo individuo necessitano di una profonda conoscenza dei fenomeni e delle tipologie d'invecchiamento, a cui deve seguire un delicato e professionale lavoro di ascolto psicologico non solo della persona anziana, ma anche di chi lavora ogni giorno nell'assistenza e nella cura di queste persone. Il libro comprende tutte le indicazioni per un corretto colloquio con l'anziano, attraverso le varie fasi che ne caratterizzano la comunicazione stessa: "saper ascoltare, saper interpretare, saper parlare, saper fare". La disponibilità all'ascolto, premessa indispensabile al colloquio psicologico, richiede un continuo lavoro di osservazione, conoscenza e familiarità col proprio mondo interiore e un attento studio della teoria e della tecnica del colloquio, considerato uno strumento relazionale ottimale per conoscere il paziente anziano. Il volume si rivolge in particolare a quanti operano nel settore psico-educativo e formativo e che hanno, per motivi di prassi lavorativa e di ricerca, attenzione ai rapporti interpersonali e alle esigenze del soggetto anziano istituzionalizzato.

Le capacità di recupero...

Cristini C.
Franco Angeli 2011

Non disponibile

49,50 €
Il percorso di recupero in età senile viene influenzato da molti fattori e significati: dai modelli culturali a quelli applicativi e organizzativi, dall'individualità all'ambiente circostante con il quale si interagisce, dal valore attribuito alla perdita funzionale alla motivazione e agli obiettivi della proposta riabilitativa, dalla comunicazione e interazione fra l'anziano, i suoi familiari e gli operatori alla personalizzazione dei progetti e degli interventi, fino alla preparazione psicologica di chi assiste e cura. Organismo e psiche si intrecciano continuamente nel corso della vita, tuttavia nell'anziano sembrano allacciarsi in un modo ancor più incisivo, evidenziandosi nelle condizioni di disagio, di sofferenza, di rischio o di perdita della salute e dell'autonomia. Il recupero di un movimento articolare, di una postura, di un cammino il più corretto possibile, di una strategia cognitiva spesso si accompagnano al ripristino di atteggiamenti di fiducia, di autostima, di risorse affettive, motivazionali. Il volume utilizza un approccio interdisciplinare e transculturale nell'affrontare e sviluppare i vari temi legati alla complessa e variegata realtà della vecchiaia e dei suoi interpreti: gli indugi e le avversità, le aperture e le realizzazioni del vivere, oltre le limitazioni, le difficoltà, il declino del corpo e della mente. Il volume rappresenta quindi un utile strumento d'approfondimento per studenti, ricercatori, professionisti della salute.

Amarsi da grandi. Vivere con gioia...

Francescato Donata
Mondadori 2010

Non disponibile

19,00 €
L'allungamento della vita media e la sempre maggiore fragilità, oggi, dei rapporti amorosi e lavorativi hanno moltiplicato il numero delle persone che devono affrontare in età matura la fine di un legame oppure si trovano costrette a cambiare occupazione. Anche per coloro che hanno mantenuto un partner o un impiego stabile, gli "anta" comportano dei mutamenti epocali: cambia il corpo, i ruoli occupati in famiglia e nella società, la visione del futuro. Bisogna prendersi cura dei genitori anziani o dei nipoti, affrontare svolte decisive, prepararsi per la vecchiaia. Tutto questo sullo sfondo di una realtà in rapidissima evoluzione e sempre più spesso conflittuale. In un mondo che appare minaccioso è ancora possibile dare un senso positivo alla propria vita? Sì, risponde Donata Francescato, a patto di sviluppare il self-empowerment, ossia la capacità di prendere in mano le redini della nostra esistenza, e di imparare ad "amarci da grandi", non solo avendo maggiore cura del nostro corpo e delle nostre emozioni, ma volendo bene a noi stessi e agli altri in modo consapevole e "liberato" da condizionamenti familiari e mediatici. Basandosi su indagini psicologiche e su numerose storie reali, l'autrice ci illustra come valutare e, soprattutto, migliorare il nostro livello di empowerment, utilizzando le conoscenze e gli strumenti più recenti sviluppati dalle neuroscienze, dalla psicoanalisi, dalla psicologia di comunità, per aumentare la nostra capacità di realizzare i nostri desideri.

I percorsi di vita....

Sapin Marlène
Il Mulino 2010

Non disponibile

13,00 €
Questo manuale propone un'introduzione all'analisi dei percorsi di vita individuali in una prospettiva interdisciplinare che integra sociologia, demografia, psicologia sociale e dello sviluppo. Quali sono le più importanti trasformazioni dell'identità che caratterizzano il percorso di vita e quali strategie di regolazione del Sé sono utilizzate dagli individui per superare gli eventi critici dell'esistenza? In che modo il contesto storico e sociale influisce sulle traiettorie individuali? Nel rispondere a tali interrogativi gli autori illustrano, sintetizzando i principali contributi della ricerca, l'evoluzione delle traiettorie familiari e relazionali, professionali e di partecipazione sociale, oltre a quelle collegate alla salute fisica e psichica, dall'adolescenza alla vecchiaia.

Il segreto della vecchiaia. Una...

Gecchele M.
Franco Angeli 2010

Non disponibile

21,00 €
Esiste un segreto che permetta, in età di vecchiaia, un approccio sereno e una buona qualità di vita? Da alcuni decenni questo tempo di vita è oggetto di ricerche da parte di studiosi di diverse discipline scientifiche. L'allungarsi della età media della vita ha come conseguenza positiva un aumento dell'ultima parte dell'esistenza, ma anche una serie di limitazioni personali e sociali, fisiche e psichiche che rendono questa "stagione della vita" un tempo spesso subìto e vissuto con difficoltà. Il testo, da più prospettive disciplinari, tratta il tempo della vecchiaia e, come in un caleidoscopio, offre visioni differenti per una buona qualità della vita. Più che di un unico segreto, esistono infatti dei suggerimenti che anche le scienze umane sono in grado di offrire, pur nella consapevolezza che le esperienze, gli esempi, le indicazioni, anche scientificamente fondate, non portano a risultati sicuri quando si tratta di eventi legati all'unicità della persona; ogni persona, infatti, invecchia a modo suo e con esiti diversi. Il segreto per una serena esistenza fino agli ultimi giorni è frutto della "scoperta" che ad ogni singolo è riservata; forse, come suggerisce il presente volume, è lo stesso segreto della vita, che va continuamente ricercato in ogni momento dell'esistenza; la vecchiaia è infatti il risultato di un progetto esistenziale che comincia fin dall'infanzia.

Il viaggio verso la saggezza. Come...

Cristini C.
Franco Angeli 2010

Non disponibile

35,00 €
Il processo di invecchiamento rappresenta il viaggio di ogni persona attraverso le esperienze vissute, fra memorie e prospettive, dubbi e sicurezze. L'acquisizione di sé continua per tutta la vita; non vi è un termine predefinito all'apprendere. Ogni giorno si può imparare, arricchire la propria storia di nuovi significati, anche da vecchi. Il viaggio verso la saggezza è l'avventura, la ricerca esistenziale, la meta possibile per molte persone. Non si diventa saggi per caso o per la buona sorte, d'improvviso; ma si impara costantemente, anche dalle vicende negative, dolorose. Vi sono anziani in difficoltà ed altri interpreti creativi della loro storia, esperti di quanto l'esistenza sa esprimere, trasmettere, insegnare. Imparando a vivere, a invecchiare, si apprendono i percorsi, gli itinerari verso la saggezza, la conoscenza, la comprensione di noi stessi e di quanto ci accade. Il volume raccoglie vari contributi che sottolineano l'importanza della formazione, dell'apprendimento, della memoria, della salute, della creatività, dell'esercizio, dell'ambiente, della ricerca nel procedere verso un invecchiamento forte e sereno, fiducioso e consapevole. Si diventa saggi imparando, a cominciare da giovani.

Anche da vecchie. Le donne nella...

Bonifacio Teresa
Franco Angeli 2010

Non disponibile

23,00 €
Mai come nel nuovo millennio la donna è stata vista come giovane, giovane, giovane. Eppure, la maggior parte della popolazione femminile che abita il pianeta giovane non è. La tendenza a parificare la bellezza e la salute alla giovinezza è un fenomeno del nostro tempo, amplificato dai media e dalla ricerca scientifica che ci promettono l'eterna adolescenza. Come nelle favole, però, esiste la donna vecchia, con la sua vita già vissuta e quella ancora da vivere. Il sessismo e l'ageism (la discriminazione in base all'età) ne fanno un oggetto sgradevole, forse pericoloso, comunque imbarazzante. Anche da vecchie analizza in modo appassionato e appassionante tutte le sfaccettature della collocazione sociale delle donne anziane, con particolare attenzione ai fenomeni psicologici e sociali legati all'età. Il volume è frutto di un paziente lavoro di ricerca nelle principali banche dati della letteratura psicosociale, ma prende in esame anche i contributi di altre discipline, le rilevazioni statistiche e le più recenti relazioni dei principali organismi nazionali ed internazionali. L'obiettivo è quello di documentare la specificità della condizione anziana femminile, per come si presenta oggi e per come potrebbe presentarsi domani. È uno studio approfondito, chiaro e positivo, che getta una nuova luce su un fatto naturale: tutti invecchiamo. Ma, come sempre, c'è chi invecchia più degli altri.

L'identità ieri oggi domani....

Fiorelli Fabio D.
Armando Editore 2010

Non disponibile

12,00 €
La concezione dell"identità in relazione allo sviluppo e alle trasformazioni delle età della vita è una diretta integrazione e un completamento della "teoria psicosociale su base psicoanalitica" di Erik H. Erikson, che l'autore ha analizzato in un suo precedente lavoro. Le innovazioni proposte nella prima parte di questo testo riguardano il completamento di due diagrammi di Erik H. Erikson integrati con gli stadi di vita: "fase prenatale e nati pretermine" e "età senile avanzata", e con l'introduzione di due Nuove Linee Evolutive relative ai principi socio-economici e scientifico-tecnologici con riferimento anche rispettivamente a Karl Marx e a Jean Piaget. Nella seconda parte applicativa e divulgativa, il libro tratta dell'Identità, oltre che alla "fase prenatale e nati pretermine", in relazione alla Salute, allo Sviluppo psico-sessuale, all'Ecologia, alla Scuola, al Lavoro, ad Arti-Spettacolo-Mass Media, allo Sport e al Turismo, cercando di tracciare un percorso!

Psicologia dello sviluppo. Vol. 2:...

Belsky Janet
Zanichelli 2009

Non disponibile

26,30 €
"Psicologia dello sviluppo" è un manuale centrato sulla persona piuttosto che sulle teorie psicologiche: aiuta realmente a capire perché e come un bambino di 8 anni sia diverso da uno di 4, un trentenne da un ventenne, una persona di 60 anni da una di 85. In particolare: mette in evidenza la molteplicità di forze che plasmano lo sviluppo, è articolato come una lunga conversazione con il lettore, favorisce lo sviluppo del pensiero critico, ha un taglio internazionale e presenta diverse prospettive sociali, è orientato all'applicazione pratica e suggerisce possibili interventi.

Per una verde vecchiaia. La terza...

Petter Guido
Giunti Editore 2009

Non disponibile

9,50 €
Vi sono persone che mantengono, anche nella terza età, una varietà di interessi, una mente efficiente e aperta alle novità, un comportamento attivo e socialmente impegnato, hanno cioè una verde vecchiaia. Altre tendono, invece, a rifiutare nuove esperienze, a isolarsi, andando incontro a un rapido decadimento fisico e mentale, a una vecchiaia grigia. Da che cosa dipende questo diverso esito? Solo da fattori genetici o anche dal fatto di dare spazio, nell'età adulta, a comportamenti che possono ritardare il declino, permettendo di restare curiosi, creativi, socialmente attivi anche in tarda età? L'autore prende appunto in esame ciò che si può fare per rallentare e per compensare tale declino tramite una serie di attività che rinnovino quotidianamente la gioia di vivere e il senso di restare utili agli altri. Considera poi in modo più approfondito quelle attività che nel loro insieme configurano l'impegnativo ma gratificante "mestiere di nonno".

Psicologia dell'invecchiamento

De Beni R.
Il Mulino 2009

Non disponibile

30,00 €
L'invecchiamento della popolazione è un fenomeno che nella nostra società sta acquisendo sempre maggiore rilevanza. Per capire i processi legati all'allungamento della vita è necessario affrontare l'argomento attraverso una prospettiva muitidimensionale. Si tratta, infatti, da un lato di dare conto dei cambiamenti che avvengono con l'età a livello cerebrale, cognitivo, di personalità, emotivo-affettivo e socioambientale, dall'altro di identificare i tipi di intervento attuabili per migliorare la qualità di vita della persona anziana e delle persone che se ne prendono cura. È quanto fa questo volume, che offre una panoramica completa e aggiornata della psicologia dell'invecchiamento illustrando con chiarezza caratteristiche e dinamiche salienti di un fenomeno che le differenze individuali e di gruppo rendono assai complesso.

Vecchio sarà lei! Muoversi,...

Cesa-Bianchi Marcello
Guida 2009

Non disponibile

15,00 €
Il progressivo invecchiamento della popolazione ha sempre più coinvolto l'interesse degli studiosi. Fra gli anziani si evidenzia una notevole variabilità: vecchi attivi, propositivi, autonomi e altri meno fortunati, in difficoltà, non autosufficienti. Le ricerche e gli interventi in ambito culturale e assistenziale potranno diminuire il divario fra l'una e l'altra posizione. L'opportunità di svolgere esercizi psicomotori, di esprimere le potenzialità affettive e creative, di comunicare con i coetanei e con i giovani, di trasmettere esperienze e memorie, di continuare a imparare, a realizzare se stessi, a occupare un ruolo in famiglia e nella comunità permette di invecchiare con maggiore serenità. Negli ultimi decenni la psicologia positiva e le neuroscienze hanno aperto nuove prospettive per l'affermarsi di un pensiero-anziano che possa contribuire alla conservazione di valori fondamentali. Il volume si propone di aiutare gli anziani attuali e quelli futuri, di ogni livello educativo e sociale, a ricercare un modo migliore di invecchiare e di consentire agli studenti e agli operatori della salute di scoprire e conoscere il mondo dei vecchi, i loro problemi e risorse. Nel testo compaiono anche racconti, esperienze riportate dagli anziani; storie e aneddoti che hanno caratterizzato la vita di ultracentenari. La vecchiaia non rappresenta un destino predefinito, ma un'avventura esistenziale da interpretare, a volte da scoprire e inventare, sempre da vivere.

Guida pratica per la stimolazione...

Busato Valentina
CLEUP 2009

Non disponibile

22,00 €
La guida descrive in modo pratico e dettagliato gli interventi cognitivi e affettivo relazionali che possono essere attuati all'interno delle strutture residenziali per anziani. Il volume si compone di una breve parte teorica e di due sezioni di carattere pratico, l'una focalizzata sui trattamenti cognitivi e l'altra sulle tecniche affettive e relazionali. Ciascuna parte, oltre alla descrizione dei protocolli e delle metodiche di trattamento, contiene delle schede operative riproducibili. Ideali fruitori di questa pubblicazione sono gli educatori professionali che si avvicinano per la prima volta al mondo dell'anziano per acquisire tecniche e strategie di intervento.

Le età della memoria. Nostalgia,...

Draaisma Douwe
Mondadori Bruno 2009

Non disponibile

15,00 €
Durante la vecchiaia giungiamo alla conclusione che siamo diventati emigranti. Anche se siamo rimasti sempre nello stesso luogo, cresciuti nell'ambiente che ci era familiare, le nostre reminiscenze ci dimostrano, senza ombra di dubbio, che non siamo più nella terra della nostra infanzia. Ci ritroviamo all'estero senza essere mai partiti. Viaggiando a ritroso nella memoria constatiamo che molte cose continuano a esistere soltanto nel nostro ricordo. Il riaffiorare dei vecchi ricordi, o "effetto reminiscenza" è un fenomeno enigmatico. Sappiamo infatti che, col trascorrere del tempo, diminuisce la capacità di ricordare. Per contro, è tipico della vecchiaia il ripresentarsi di ricordi prima cancellati. Su questo tema si concentra il nuovo libro di Draaisma, studioso di fama internazionale dei meccanismi della memoria e docente di Storia della psicologia all'Università di Groningen. Utilizzando sia casi reali che esempi letterari, l'analisi tocca temi nodali legati alla vita quotidiana di ciascuno: la perdita di memoria in età avanzata con i luoghi comuni e le paure a essa connessi; il significato globale che i ricordi del passato tendono ad assumere quando osservati a distanza; il processo di costruzione della propria biografia così come è stato affrontato da alcuni scrittori; il fenomeno della nostalgia, indagato a partire dai ricordi struggenti di emigrati che hanno passato gran parte della loro vita lontani dal paese d'origine. Con un'intervista a Oliver Sacks.

Restar giovani è questione di testa

Ladoucette Olivier de
Feltrinelli 2007

Non disponibile

10,00 €
Qual è la chiave della longevità? Come si fa a restare in buona salute e in forma fino a tarda età? Olivier de Ladoucette ci rassicura sul fatto che non sta scritto da nessuna parte come sarà la nostra vecchiaia: non dipende tutto dalla genetica né dalla storia personale precedente. Ma molto si può fare grazie allo stile di vita, già a partire dai quarant'anni. I fattori che maggiormente contribuiscono a un buon invecchiamento sono di carattere psicologico, e riconducibili a un atteggiamento curioso, positivo e intraprendente verso la vita e di cura verso se stessi. Senza essere fatalisti né improvvisarsi medici, è bene allora saper mediare le esigenze del corpo e quelle della mente, con moderazione, saggezza e seguendo alcune regole di comportamento. È importante prendersi cura del corpo, con l'aiuto di sport, diete e abitudini sane; ma anche una più positiva disposizione mentale si può apprendere con la pazienza, l'esercizio e la meditazione. Non bisogna dimenticare che il cervello è l'organo che invecchia meno rapidamente, può anche rigenerarsi e ha bisogno di allenamento costante per l'intelligenza e la memoria. Fondamentale è poi l'armonia con il mondo circostante: è bene coltivare una vita sociale e affettiva, mantenere viva la sessualità, stimolare la creatività e l'iniziativa.

Un'età da vivere. Invecchiare...

Sandrin Luciano
Paoline Editoriale Libri 2007

Non disponibile

9,50 €
L. Sandrin offre una interessante panoramica su quanto la psicologia dice dell'invecchiamento, sull'essere anziani e sul come invecchiare un po' meglio, con una mente meno preoccupata del passato (ricordi, rimpianti), più riconciliata col presente che scivola via ma che è ancora disponibile per i sogni che abitano il futuro. Oggi si parla di psicologia dell'invecchiamento piuttosto che di psicologia dell'anziano, per sottolineare come lo sviluppo dell'individuo non si ferma a una certa età, ma è un processo evolutivo che interessa tutta la vita. Ed è importante tenerne conto.

Gli uomini muoiono le donne...

Fonzi Ada
Giunti Editore 2006

Non disponibile

9,50 €
Che cosa vuol dire invecchiare? Molte possono essere le risposte a questo interrogativo, che ci coinvolge così profondamente proprio in un periodo della vita, quello finale, in cui ci si sente più fragili ed esposti. Gli psicologi da alcuni anni a questa parte hanno affrontato lo studio di tale fase illuminandoci sui processi cognitivi, emotivi, affettivi che s'instaurano quasi inavvertitamente nella nostra esistenza con il trascorrere degli anni. È vero che si può arginare l'inevitabile perdita di neuroni con una serie di strategie riparatrici? Si può ovviare ad una sorta di atarassia culturale ed emotiva coltivando e mantenendo vivi gli interessi e gli affetti di sempre, magari anzi ampliandoli? In definitiva, si può "imparare" ad invecchiare? Sì, e pare che in questo apprendimento le donne riescano meglio degli uomini, forse perché abituate per tradizione culturale a conciliare ruoli diversi e a dare maggior valore alla trama degli affetti, unico antidoto contro l'inevitabile restringimento dell'orizzonte. Il libro risponde ad alcuni interrogativi percorrendo una strada che non si avvale soltanto dei risultati della scienza, ma di una serie di riflessioni di scrittori, filosofi, pensatori, che hanno permesso di affrontare il problema della vecchiaia nella sua globalità e complessità.