Elenco dei prodotti per la marca Ad Est dell'Equatore

Ad Est dell'Equatore

Le regole del buonumore

Imperiali Micole
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 5 giorni

16,00 €
Fiducia, Leggerezza e Pace sono le regole del buonumore, consigliere di re Giudizio. Quando il re muore, venuta a mancare la sua guida, gli uomini si lasciano accecare da invidia e avidità, dimenticando i propri valori e chiudendosi in se stessi. Tenendo fede al giuramento fatto al re, le tre sorelle tenteranno di riportare agli uomini la memoria persa, indispensabile per ritrovare i giusti principi e costruire un futuro degno. Per farlo si avvarranno dell'aiuto dei venti del sud e soprattutto di un bambino, espressione di quella purezza d'animo che abbatte ogni ostacolo. Età di lettura: da 7 anni.

Al di là. Soglie, transiti,...

Di Grado Antonio
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
Sulla soglia di là dalla vita, e sul viaggio verso un Oltre sconosciuto, romanzieri e cineasti hanno azzardato avventurose congetture; e molti personaggi d'autore hanno provato a inoltrarsi, con fiducia o sgomento, in quell'ignoto guado. Ma si dà pure il tragitto inverso, il ritorno degli estinti tra i vivi come larve desiderose d'un muto colloquio o addirittura come protagonisti di miracolose resurrezioni. Si è radunata in queste pagine una folla di scrittori e di artisti dei secoli recenti, che scrutarono in quel mondo intermedio, che di quel viavai di transiti e ritorni seguirono le orme, che -convocati a darne notizia - danno vita a un imprudente assembramento, a una ridda di visioni e narrazioni, fedi e dilemmi, congetture e confutazioni.

Graphic novel. Guida completa per...

Cristiano Giuseppe
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 3 giorni

20,00 €
Dalle idee al disegno, fino alla promozione del proprio lavoro, passando per la costruzione della sinossi, per i metodi di scrittura, la struttura di una storia e la ricerca dello stile piadatto per raccontarla. Giuseppe Cristiano fornisce una serie di riferimenti concreti per realizzare un graphic novel. Si va dalle regole generali a quelle pispecifiche, con indicazioni che riguardano pure un'eventuale autopubblicazione e il conseguente "lancio" della propria opera attraverso mostre, incontri, presentazioni. La vita di un disegnatore sempre particolarmente in bilico tra la necessitdi esprimersi attraverso la propria arte e quella di accettare commissioni o svolgere un lavoro che assicuri una certa stabiliteconomica. Cristiano parla anche di fiducia in sstessi, di gestione del tempo e di bilanciamento degli impegni. "Graphic Novel" una guida completa, scritta da un illustratore internazionale che si confrontato, e continua a farlo, con le evoluzioni tecnologiche, con i cambiamenti del mercato e delle possibilit E che vuole condividere la sua esperienza con chi sta compiendo i primi passi, o ha giiniziato a disegnare da tempo ma non ha trovato ancora la strada giusta.

Mannaggia sant'antover

Mirra Luca
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
Mannaggia sant'antover non è una semplice bestemmia, ma il primo romanzo di fantascommessa. Tutto è ambientato all'Università degli Studi Impreprobabili sul Gioco d'Azzardo, situata sotto il Monte Palinsesto, dove sorgono numerose cittadine: Las Bollas, Overlino, Underopoli, Coppa Corte, Snailand, Betland ecc... Fra l'Università della Scommessa Ignorante, il Convento di San Gennunder e la Basilica di Sant'Antover, si srotolano le storie ludicomorfe degli studenti che popolano queste fantastiche pagine. L'Università è soltanto uno dei locali preferiti di qualche pelandrone. I racconti s'insinuano nella mente ludopatica dei protagonisti che narrano attraverso neologismi creati ad hoc sulla simbologia delle scommesse calcistiche. Quello che viene fuori è un mondo dove ogni azione e situazione è quotata, una narrazione schizofrenica dalla personalità multipolare, situazioni ridondanti al limite fra hangover e sacralità, lezioni di Ontoludologia, Ingegneria Metaludica e Meccanica Nichilista: puri vortici fantascientifici a trazione filosofica. Una metasemantica ontoludica che svela il risentimento della volontà contro il tempo e il suo così fu, mettendo in luce la vera ossessione dello scommettitore contemporaneo: disintegrare il continuum spazio-temporale. Riusciranno i nostri eroi a creare una macchina del tempo che funziona a colpi di bestemmie?

Invitami a ballare un samba

Acciari Alberto
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
Pietro, introverso ma simpatico giornalista, stato inviato in Brasile per raccontare il paese e la sua gente. Intrigato dalle contraddizioni del Paese e affascinato dal suo essere, incuriosito dalle sue dimensioni, dalla sua mistura di razze, dalla sua musica, dai suoi riti, e soprattutto dalla personalitdivertita dei suoi abitanti, vuole approfittarne per investigare, immedesimandosi nella loro vita, anche su se stesso. Ne viene fuori un racconto diretto che, attraverso un insieme di storie, talvolta crude, talvolta appassionate e divertenti, narra la realtdella gente e del Brasile, parlando di amori, luoghi, amicizia, natura, Carnevale, Condombl e di come ci si puimmergere in tutto questo.

Non si chiede il nome alle fate

Di Marco David
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
Questa è una fiaba moderna. È la storia di un amore perduto nel passato, di sogni che si realizzano e altri mai realizzati, cose ritrovate, premonizioni, coincidenze e circostanze incredibili mescolate al reale della Torino di oggi. L'eroe che vive di nostalgia è il vecchio Villon, ma la regista della trama, colei che si manifesta nei momenti cruciali, è una misteriosa ragazzina. Nella Parigi del 1943, Villon è un ufficiale dell'esercito tedesco in convalescenza. La sera del 12 novembre vede per la prima volta "la donna che avrebbe reso la sua esistenza una lunga nostalgia". È Thea, la bellissima figlia di un generale delle SS. Oggi Villon è a Torino. C'è Tommaso, un ragazzino ribelle che gli si affeziona; c'è Diogene Morozzi, un supplente di scienze alcolizzato, ma educatore amato dai suoi studenti. Durante un'uscita scolastica, tutta La classe va al "Teatro dell'amore perduto" per vedere la collezione di marionette di Villon. Tommaso comincia a sudare e si sente soffocare. La marionetta più bella si trova al centro della sala. È lei, Thea, l'amore perduto di Villon. Qui i personaggi si confronteranno nella luce soffusa della sala, tra marionette e costumi di scena, mentre all'esterno esplode una sommossa. Con la compagnia che vuol mettere in scena La tempesta di Shakespeare, i protagonisti lasceranno il teatro per dare un finale alla storia. In un continuo incrociarsi di rievocazioni, i piani temporali del racconto si alternano tra ricordo e presente, come tra il sogno e la veglia, in un mirabile flusso narrativo e stilistico.

Autosalone corallo

Tirelli Emanuele
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
A undici anni, Daniele Rocci colpisce un pallone talmente forte da farlo arrivare sulla mongolfiera dell'Onorevole Violetta, che va a casa Rocci e, in presenza dei giornalisti, dice che un giorno il ragazzo giocherà in Nazionale. Lui però è negato per il calcio, non viene seguito da un manager ma da suo padre, e alla fine diventa agente immobiliare. Ha una compagna, Stefania, e due figli. Un giorno viene licenziato e comincia a pensare di essere in credito con la vita, sente di essere un uomo da poco, un fallito, e teme che anche Stefania possa vederlo così. Intanto cerca svogliatamente un altro lavoro. È Stefania, che ha un part-time, a trovargliene uno nell'Autosalone Corallo. Lì Daniele conosce l'ingegner Corallo, che sta per aprire un punto vendita Ferrari e che muove la sua vita su una sola regola: il secondo e il terzo posto non servono a niente, se non a ricordati che non sei arrivato primo.

Le dimore dei Murat

Ziviello Luigi
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 3 giorni

30,00 €
«La presenza delle architetture sul territorio è la testimonianza dell'evoluzione e rappresentazione dell'ordinamento sociale, politico e religioso configuratosi nel corso del tempo, ma l'architettura ha anche un suo linguaggio irripetibile che può raccontare la storia dell'animo umano e delle sue aspirazioni, «racchiudendo nelle sue forme l'esistenza di esseri immersi in particolari circostanze storiche». In Francia, nel corso del processo rivoluzionario, s'intese abbattere l'Ancien-Régime, condannando i sovrani e devastando le dimore che racchiudevano il loro immenso potere. Gioacchino e Carolina Murat, presenti in questo studio con le proprie dimore, protagonisti di un'esaltante ascesa che li collocò alla stregua dei principi e sovrani che affollavano la scena europea, vollero trasmettere attraverso le architetture la rappresentazione delle loro conquiste sociali e politiche. Allo stesso tempo vollero, tuttavia, che le opere intraprese fossero espressione dei mutamenti storici e della cultura dell'epoca. Attraverso i considerevoli interventi, si andava manifestando la loro ansia di radicarsi nella Storia circondandosi degli attributi simbolici della loro condizione di privilegio: le collezioni, i titoli e l'archeologia. Da mecenati, con grazia e lungimiranza, mobilitarono artisti e studiosi di varia provenienza in grado di realizzare il disegno delle loro ambizioni. Nel tempo, gli storici si sono espressi sui Murat e sul loro apparire sul palcoscenico della Storia, esaminandone l'agire all'interno del problematico rapporto con Napoleone, da cui dipesero le loro fortune. Le numerose e sontuose dimore di cui ebbero il possesso rientrarono in questo ristretto rapporto familiare, tal che possono considerarsi metafore della loro condizione, la cui ascesa, ai loro occhi, sembrava non dover avere né limite, né termine. L' architecte particulier Étienne-Chérubin Leconte fu l'interprete ideale della complessità del rapporto tra Gioacchino e Carolina; le sue vicende professionali attraversarono quelle dei Murat quando già una riconosciuta fama lo accreditava tra gli esponenti del "nouveau style" insieme ai colleghi Percier e Fontaine, precedendoli "nell'amenagemenr della residenza ufficiale di Napoleone: Les Tuikries...» (Dall'Introduzione)

Il giorno seguente

Marano Luca
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
Napoli. Nina è nata e cresciuta per essere moglie e madre. Ma quando si risveglia dopo un lungo coma in ospedale capisce di non avere più niente. Da questo momento in poi non sarà più la stessa; a farle compagnia solo il dolore e la sua cieca solitudine. Dovrà provare a trovare una nuova sé. Il desiderio di tornare a vivere è forte e, a tratti, ha il colore della necessità. Eppure c'è anche il senso di colpa verso ciò che ha perduto, ogni volta in cui prova gioia per altro. Alessandro è un pugile in crisi di identità, con una infanzia difficile. Uomo incapace di instaurare rapporti umani autentici, le donne, ai suoi occhi, sono solo il divertimento di una sera. Entrambi si sentono soli al mondo, ma col tempo scopriranno di essere molto simili. Il giorno seguente vuole essere una riflessione sulla capacità di rinascere e di ripartire daccapo quando la vita ci toglie tutto. Ma anche una riflessione sull'amore che può salvare dal buio. Non è semplicemente una storia di dolore. È una storia di speranza.

Le regole dell'organizzazione

Bracco Roberto
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 5 giorni

20,00 €
Un manuale di teoria organizzativa scritto come un saggio, seguendo lo sviluppo storico dei modelli di organizzazione, attraverso il filo che lega il rapporto tra soggetti, organizzazioni e ambiente. Dalla notte del management, ai primi del Novecento, fino ai nostri giorni e alle tecnologie della terza rivoluzione industriale. A cambiare sono le regole, le teorie, le strutture e le forme di organizzazione del lavoro nel contesto del passaggio dal paradigma, economico e istituzionale, del taylor-fordismo a quello del post-fordismo, della produzione snella o "toyotismo", in un mondo oramai globalizzato e governato dal neo-liberismo. Nell'inversione storica tra produzione e mercato, i processi organizzativi sono sempre più customer oriented e il lavoro delle persone risulta oramai vincolato alla flessibilità operativa. Ma al di là dei dispositivi di flessibilità e il divenire impresa dei soggetti, le nuove regole dell'organizzazione fanno intravedere una crescita della soggettività sulla base delle competenze distintive degli attori e lo sviluppo della capacità di aziende e imprese di rispondere alla crescente dinamicità e complessità del contesto, rovesciando completamente il ruolo dei soggetti e dell'ambiente, proprio degli inizi della produzione industriale.

Le scarpe dei matti. Pratiche...

Esposito Antonio
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 3 giorni

30,00 €
Un pomeriggio d'inverno, tra i seminterrati dell'ex manicomio civile di Aversa, come epifania, si danno allo sguardo centinaia di scarpe accatastate, impolverate, rotte, rosicate dai topi, spesso spaiate. Cumuli di scarpe senza lacci, pezzi di storie smarrite, testimonianza di sentieri interrotti e cammini traditi, abbandonati in quell'Altrove, 'le reali case dei matti', spazio di potere, di esclusione, di dolore. Da quell'incontro, si è attraversato oltre un secolo di storia italiana, indagando le pratiche discorsive, le normative, le tecniche che hanno definito il discorso psichiatrico in Italia: dalle previsioni d'internamento contenute nella legge del 1904 al superamento dei manicomi determinato dalla 180 del 1978, passando attraverso le esperienze di psichiatria critica e l'utopia della realtà basagliana e fino all'attuale organizzazione dei Servizi territoriali per la salute mentale. Queste pagine si interrogano su un futuro che è sempre già alle nostre spalle, storicizzando le questioni che oggi sono poste, a fronte dello smantellamento del welfare, dal TSO, dalla contenzione meccanica e farmacologica, dalle Rems, dalle nuove forme di manicomializzazione, dalla psichiatrizzazione manualistica della vita quotidiana, dalle ri-categorizzazioni securitarie dei 'soggetti pericolosi'. Non ci sono risposte, solo il tentativo di riflettere su problematiche che intersecano i destini biografici di milioni di persone, le loro sofferenze e solitudini ma anche le istituzioni, i saperi, i dispositivi coinvolti nella loro gestione; convinti che sia possibile curare, cioè prendersi cura della sofferenza psichica ma consapevoli che esiste un fascino sempre meno discreto del manicomio. Scrive Assunta Signorelli nel prezioso saggio che apre questo libro: "Se, invece di progettare e costruire cronicari sempre più grandi, eufemisticamente chiamati residenze con aggettivi più diversi e fantasiosi, ci si soffermasse sulla necessità per la persona malata di mantenere un legame con il proprio passato, la propria esperienza sociale e relazionale, di vivere la malattia come un passaggio, certamente doloroso, della propria vita [...], non solo le forme e i luoghi del trattamento sarebbero a dimensione umana, ma la cronicità stessa scomparirebbe, trasformandosi l'esperienza di malattia e la sua evoluzione, in una forma dell'esistere, visto che la normalità, intesa nel senso nobile del termine, altro non è se non un continuo oscillare fra salute e malattia, entrambe strettamente collegate all'ambiente socioculturale nel quale la persona vive".

Lampedusa

Desbiolles Maryline
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 3 giorni

10,00 €
Una ragazzina evoca l'infanzia trascorsa serena con la sorella, la madre e il padre nella campagna nizzarda. Lampedusa è l'isola del sogno che la famiglia sceglie per passare le vacanze, quando il padre abbandona la casa inspiegabilmente e senza lasciare tracce. L'evento costituisce una forte rottura nell'animo della protagonista e a questo ne seguiranno altri che cambieranno bruscamente il suo mondo. Costretta a vivere in un angusto appartamento della periferia di Nizza, la ragazza, come in balìa delle onde, perde ogni riferimento nello spazio e nel tempo, perde il mare immenso che mirava dalla collina in compagnia del padre, la luce del faro la sera, i cedri della sua terra e perde la magia di quei ricordi. L'amicizia con l'anziana vicina di casa, con la quale recupera la memoria del quartiere, e con Fadoun, una compagna di scuola di origini africane, con la quale divide la sua solitudine, aiuta l'adolescente a cambiare rotta. I racconti di Fadoun del terribile viaggio intrapreso con la sua famiglia dall'Africa, attraverso il deserto e poi il grande mare per approdare finalmente, viva, sulle coste di Lampedusa, salvano le due ragazze da un naufragio esistenziale. Maryline Desbiolles in questo romanzo breve utilizza una prosa profonda e poetica per legare con delicatezza il dramma collettivo delle migrazioni a quello intimo della perdita, facendo in modo che la lettura prosegua in un continuo riconoscimento di sé nel vissuto dell'altro.

Lo scarabeo

Uccello Francesco
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
Mariano ha 13 anni, vive a Napoli e da grande vuole diventare ricco e rispettato come il signor Rosario che ha fondato la "Scarabeo". L'agenzia, sotto la copertura di un'impresa di pulizie, seleziona e forma profili per clienti particolari. Mariano non vuole essere come suo padre Salvatore che si è fatto arrestare ingenuamente e vorrebbe a tutti i costi offrire una vita migliore a sua madre Cettina che si occupa delle pulizie per conto dell'agenzia. Mariano è innamorato della segretaria Serena e fantastica di sposarla, ma la gelosia nei confronti dell'ingegner Stefano Cava, assunto dall'agenzia per un colpo in banca, lo spinge a selezionare a sua volta una banda per dargli una lezione.

Achab. Il romanzo dai conversari di...

Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 5 giorni

15,00 €
"Oggi la democrazia digitale permette a chiunque di scrivere il proprio romanzo. Anche ad alti livelli le paratie del genere, le regole fondamentali, diventano superflue. Ognuno rappresenta se stesso. («Soggettività esibita», la definisce Filippo La Porta). IL bisogno di affermare un ego narrativo dove le regole sono inutili, l'idea invisibile di un'epoca traspare appena attraverso il filtro dello scrivente. Addio metafora, avventura, creazione di personaggi immaginari ma simboli rappresentativi di un mondo. II limite della democrazia digitale, intesa come superficie piatta, sdrucciolevole, ha il merito di liberarci dalle manette ideologiche, ma ci rende naviganti senza bussola. Narrativa, poesia, diarismo, filosofia etc. fuse, a volte in modo egregio, dimenticando la forma, per esempio, verticale della poesia, e quella della narrativa, contenitore orizzontale in una cornice ben precisa. II saggio, proprio come assaggio e riflessione sul senso, e il divenire. I generi non esistono quasi più, tutti figli ibridi di una madre bellissima, ma spesso disturbanti per la pretesa onnisciente del loro sapere. La corda pazza sembrerebbe essersi spezzata. La critica, in grave difficoltà, rinuncia al proprio compito di fronte al caotico montare di pagine di libri e manoscritti che riempiono spazi ormai saturi. Noi di "Achab" abbiamo chiesto ad alcuni scrittori, intellettuali, di esprimere la loro idea in proposito. Non incoraggiate il romanzo, dice in un suo volume, forse provocatoriamente Alfonso Berardinelli. Ma probabilmente si continuerà a scrivere perché è il teatro della vita. La scrittura detiene un sapere profondo che i media con le loro piume di superficie non sembrano poter avere. A volte penso al Moloch di Metropolis che tutto ingoia e digerisce. Chefare? Concluderei con l'idea di città stratificata, da riedificare attraverso i fili sottili di una riflessione comune che non dimentichi che l'origine di tutto è in realtà solo una favola per adulti." (Nando Vitali)

Morte di un amico che guardava

Brindisi Rocco
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,00 €
Il manoscritto racconta, in prima persona, la storia di un'amicizia. Inizia con la morte di uno dei due amici, Giorgio Messori, autore pressoché sconosciuto di un libro favoloso: "Nel paese del pane e dei postini". Subito dopo il racconto della sua morte, si torna indietro nel tempo, ai giorni della contentezza; poi, di nuovo alla sua malattia, alla sua morte, per riprendere con episodi del passato struggente, gioioso. Il libro vive, fino alla fine, di sfasamenti temporali: dal racconto di viaggi, passeggiate, sbronze adolescenziali, incontri fugaci, leggendari, a quello delle notti irrespirabili, della luce atroce dei giorni, dell'impotenza a dare un senso, più che alla morte, alle sofferenze senza speranza di un amico. E, di nuovo, il racconto dei giorni felici, e di nuovo la morte. Per finire con le lettere scritte da Giorgio morto, da un'altra terra, dove ha conosciuto una ragazza misteriosa, suicida, che custodisce, svagatamente, una biblioteca di volumi ingialliti.

L'apprendista amante

Parini Jay
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 5 giorni

18,00 €
Grandi e piccoli personaggi letterari popolano questo romanzo di Parini ambientato sull'isola di Capri. Alex Massolino, allevato dalla madre per essere il ragazzo sveglio della famiglia, è uno studente della Columbia University quando suo fratello Nicky, "il figlio minore", viene ucciso in Vietnam nel 1970. Turbato dalla morte di Nicky, soffocato dalle attenzioni della madre, Alex decide di accettare un lavoro come segretario apprendista di un famoso romanziere e poeta scozzese che vive a Capri: Grant Rupert. Grant, così come Robert Graves, identifica le sue teorie poetiche con la vita sessuale: vive con la moglie, Vera, e due "muse": Holly Hampton, una giovane bionda di sangue nobile, e Marisa Lauro, una bella ragazza italiana, forse un po' disturbata. Alex è ben presto risucchiato nella scena luccicante dell'isola, dove incontra grandi scrittori come Graham Greene e Gore Vidal. Come suggerisce il titolo, Alex riceve un'educazione sessuale, sospira d'amore per Holly ma soccombe al fascino più accessibile di Marisa. Grant, un vecchio satiro, sembra aver bisogno della rivalità di Alex per ottenere un vantaggio sulle sue conquiste. Lo stress, Holly, e in particolare Marisa, sono un prezzo alto da pagare, e Alex lascia Capri con una nota di amarezza. L'incapacità di gestire con saggezza le proprie esperienze hanno reso il soggiorno sull'isola piuttosto vuoto, riempito parzialmente dalla rilettura delle lettere di Nicky dal Vietnam, che gli hanno fornito una tregua dal mondo decadente dei Grant.

L'orso 'nnammurato. Con CD-Audio

Sollo Alessio
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 5 giorni

20,00 €
"Istruzioni per l'uso. Per un utilizzo piacevole e più corretto di questo libro/disco vi consigliamo due procedure alternative. Il libro/disco è composto da 66 poesie, 14 delle quali divenute canzoni. Troverete nel libro, nella pagina accanto alle poesie musicate, le partiture con gli accordi e le strutture delle canzoni; nella pagina successiva, invece, ci saranno i credits sulle registrazioni e i nomi dei musicisti che hanno partecipato al singolo brano. Vi consigliamo di leggere la poesia e ascoltare subito dopo la canzone, indi poi interrompere strategicamente l'ascolto del disco e riprendere la lettura delle poesie fino alla successiva 'poenzone' o 'canzosia'. Se invece state ascoltando il disco vi consigliamo di seguire la tracklist dove accanto ai titoli di ogni canzone troverete il numero di pagina del testo. Ovviamente siete liberi di usare questo oggetto come meglio credete. Areare i locali prima e dopo l'ascolto o la lettura (la poesia o la musica potrebbero impregnare irrimediabilmente le pareti di casa vostra) e tenete lontani dal libro e dal disco i bambini sopra il metro e novanta. Buon viaggio." (Sollo & Gnut)

Polvere per scarafaggi

Vitali Nando
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
"Vitali elabora, annota, cuce, chiosa senza mai giudicare, non c'è traccia di sentenza nella sua scrittura affilata e raffinata, ma una pietas e una curiosità indagatrice che allargano lo sguardo e il cuore, anche quando il cuore pare soccombere, e il male - come quasi sempre accade - prevalere come macigno che non si sposta, perché ingombrante, dalla strada di ciascuno." (dalla prefazione di Francesco de Core)

Formo al sud

Iaccarino Lucio
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
La Campania, il Sud, l'Italia e l'Europa, í modelli di sviluppo e le logiche organizzative sono tutte cornici per inquadrare la Questione Meridionale come Questione Manageriale. Un'etnografia organizzativa all'interno di un'impresa del Mezzogiorno che opera nel terziario avanzato, in fase di crescita ed espansione. Il diario di un ricercatore, la descrizione degli ambienti lavorativi, le testimonianze e le interviste in profondità con dipendenti, manager e proprietari; narrazioni, aspettative e destini professionali raccolti nelle routine lavorative in azienda.

Antica natica Careri

Careri Enrico
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 5 giorni

14,00 €
Icaro scende da un libro di Hubert, Jeff Daniels da un film di Woody Alien, Manuelito da un quadro di Pere Borrell del Caso. Se si può scendere si può anche salire. In questo poliziesco senza crimini, due tali finiti per caso nel terrazzo dell'autore, salgono sul suo romanzo e diventano protagonisti di una storia illogica, ambientata nel bar di seconda classe di un traghetto in rada a Civitavecchia. Lui è un appassionato di anagrammi, lei lo sopporta a stento e a un certo punto sparisce. L'inchiesta sul suo presunto omicidio - sarebbe stata gettata in pasto ai pesci - viene affidata al celebre ispettore Morcol, che già nel 1968 era riuscito a trovare Icaro e nel 2013 aveva preso parte alle difficili indagini sulla scomparsa di Manuelito.

Il liquore delle vergini

Di Taranto Giuseppe
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
Quattro musicisti e il loro driver partono per un tour, dieci giorni di concerti uno dietro l'altro, come le grandi rockstar ma senza soldi. C'è da mettere su un piano strategico d'azione studiato a tavolino nei minimi dettagli. Infinite ore in macchina incastrati tra strumenti, borse e sedili tutto rigorosamente in equilibrio precario. A fare da sfondo c'è la quotidianità, la necessità di dover campare, i fine settimana senza concerti e le uscite in strada a fare cappello. Per strada come in tour si incontrano personaggi stravaganti e curiose figure con cui si diverte a giocare il dio dei musicisti. Una riflessione semiseria e divertente, spesso vestita di autoironia, una narrazione romanzata di personaggi e fatti incontrati lungo la strada della musica, di quella che non vive solo sotto ai riflettori, ma in posti lontani, pieni di fumo di sigarette e solitudini.

Piena di grazia

Pizzi Licia
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 3 giorni

10,00 €
Grazia cresce in un imprecisato paese del Sud antico e rurale. Ignoranza e superstizione sono il suo mondo. Ha forza fisica e rabbia cieca a crescerle dentro e cui non sa dare un nome, ma che accetta come dato oggettivo: come la sua povertà, la sporcizia, l'assenza di prospettiva. Don Rafele, capostipite della famiglia di macellai più ricca del paese, che ha costruito la sua fortuna sui maiali, la chiede a servizio e per Grazia sembrerebbe iniziare una nuova vita: vivere sotto lo stesso tetto di Nuccio, il primogenito di Don Rafele di cui è segretamente infatuata, avere una nuova posizione sociale, guadagnare e mantenere la sua famiglia. In poco tempo scoprirà sulla sua pelle il prezzo dell'illusione: si può davvero scegliere, quando non si hanno parole per definire la realtà? Quando il concetto stesso di realtà è piegato dal pregiudizio, dalla paura del diverso, dai canoni non scritti di un mondo immobile e pre-logico? Ogni personaggio sembra combattere con questa domanda, ma la redenzione resta lontana e irraggiungibile. Per tutti.

Come tutte le cose dell'universo

Gambardella Vincenzo
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
Donne e uomini della più varia natura s'incontrano nel banco di vico San Geronimo, che il protagonista, Emanuele, insieme a due amici coniugi, Gildo e Massimina, fondano a Napoli, nel centro storico. Qui il segno dell'anima della città è più marcato, ogni giorno vediamo assistere a un vero miracolo quotidiano, così familiare ai protagonisti e alla città. Perché si tratta di un ritratto di Napoli, dato attraverso le varie voci che abitano questo teatro naturale. Si va dalla storia del seggiaro che fitta le sedie per qualunque evenienza, e che decide di donarle definitivamente per l'amore di una ragazza a un padre che dona i vestiti femminili del proprio figlio omosessuale, sparito chissà dove. E si continua con un monaco francescano innamorato dell'Africa e dell'infinito, proseguendo, poi, con l'episodio di una donna, la moglie di un compositore colpito da ictus, la quale, in seguito alla promessa fatta di un voto, regala il pianoforte del marito, rimessosi in salute. I racconti sono tanti e i personaggi pieni d'intensità, ma, a un certo punto, il romanzo affronta il cuore del male: un incontro imprevisto dà una svolta all'intera vicenda, allo stesso tempo matura la relazione fra Emanuele, i suoi due amici e la signorina Agosto (la logopedista che frequenta il banco). Gli eventi precipitano, il ritmo della storia accelera, tutto s'incarna in una volontà più grande, che è quella di Massimina. Sarà lei a decidere la sorte dei protagonisti.

Il racconto del Sud dai conversari...

Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 5 giorni

15,00 €
Ancora dedicato al Sud, "Il racconto del Sud dai conversari di Achab" a cura di Nando Vitali è dedicato al tema della Favola. Scrittori e critici sono stati invitati a scrivere o a reinventare una favola che abbia le sue radici nella tradizione del Sud. A questo tema si ispireranno anche molte delle sezioni del numero che, come quello precedente, si apre a un respiro internazionale grazie all'intervento di Kama Sywor Kamanda e al reportage di Paola Casulli. Importanti partecipazioni da parte dei più importanti critici nazionali tra cui Filippo La Porta, Silvio Perrella, Daniela Marchieschi, e l'intervento speciale di Peppe Barra.

Kalsarikänni. L'arte finlandese di...

Rantanen Miska
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
Qual è il modo migliore per ricaricarti dopo una lunga giornata? Secondo i finlandesi è il kalsarikänni, l'arte di bere sbracati in mutande o in pigiama dentro casa e trovare la felicità. Insomma... una sbracasbronza! Secondo le statistiche la Finlandia è il paese più felice, più libero, più sicuro del mondo; per tutto questo sembrerebbe esserci solo una spiegazione plausibile: mentre gli altri non dormono mai, i finlandesi hanno trovato il modo per resettare, decomprimere lo stress accumulato, rivendicare il proprio spazio nella realtà frenetica di tutti i giorni. Il kalsarikänni è la via finlandese per lo Zen, una pratica e una filosofia per rilassare il corpo e rigenerare lo spirito in modo autentico, totale e sincero. Consanguineo di altre filosofie nordiche come lagom e hygge, il kalsarikänni è il metodo finlandese per resistere ai mali del mondo. A guidare il kalsarikänni è l'intenzionale assenza di un'intenzione: non c'è uno scopo prefissato, si parte da zero per arrivare a zero e il più piccolo risultato diventa una grande vittoria. Vincere è facile, perdere molto difficile. Il kalsarikänni non richiede doti particolari, né strumenti. Il suo habitat naturale è casa propria, quindi togliti i vestiti e indossa qualcosa di comodo; prendi dal frigo qualcosa da bere, scegli uno stuzzichino da sgranocchiare e raggiungi il divano, Il tuo viaggio alla scoperta dei segreti del ben-essere finlandese è appena iniziato.

Il massacro di San Silvestro

Spera Gianluca
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
Mentre il Napoli di Sarri lotta per la testa della classifica e la città è preda di un delirio quasi mistico, la cronaca nera, però, fa da contraltare alle trionfali notizie calcistiche: qualcuno ha sparato a Fabrizio Orlando e ora il giornalista è ricoverato al Cardarelli in condizioni disperate. Teresa Ammaturo si ritroverà nuovamente invischiata nelle losche trame che condannarono a morte Nicoletta, sua sorella. La verità ha un prezzo e Teresa vuol tenere al riparo dai pericoli il suo unico figlio, Federico, tanto sensibile quanto esperto di informatica. "Il massacro di San Silvestro" inizia dove finisce "Delitto di una notte di mezza estate" con continui flashback che poco alla volta svelano tutti i retroscena del complotto ordito all'inizio degli anni '90. I protagonisti di allora sono ancora assetati di sangue e in lotta per il potere, da conservare con qualunque mezzo e a qualsiasi costo. In bilico tra realtà e finzione, scandito da un ritmo frenetico e da improvvisi colpi di scena, il romanzo prova a ribaltare le regole del giallo classico strizzando l'occhio ai maestri del noir mediterraneo e a una certa cinematografia americana.

Storia di Ischia nel Settecento

De Laurentiis Rosario
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,00 €
Il testo, introdotto da Pietro Greco, riporta la storia dell'isola d'Ischia nel diciottesimo secolo, inquadrandola nelle vicende della grande storia italiana. Dall'arrivo di Carlo III alla fine tragica della Repubblica Partenopea, Ischia vive situazioni di grave miseria, violenza ed emigrazione per ripopolare le altre isole del regno. Grazie alla rinomanza delle sue terme, diventa però meta di viaggio per illustri viaggiatori: papi, re, grandi artisti, letterati e scienziati che - come Berkeley o la duchessa di Sassonia - non mancano di lasciare le loro riflessioni su quest'isola selvaggia ed incontaminata.

Di amori diversi

Palmieri Fabrizio
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 5 giorni

14,00 €
"Non puoi dire al vento quale strada seguire per raggiungere il mare". Cos'hanno in comune un prete poco convenzionale, un recruiter innamorato dell'amore e una transgender invaghita di se stessa? Assolutamente nulla. Ma quando il destino si mette di mezzo abbattendosi sui tre, come una bomba d'acqua, unire le forze diventa imperativo. Don Gualtiero McKenzie, prete siculo-irlandese conosciuto come Irish Devil, è stato da poco trasferito dal Duomo di Taormina a una chiesetta sulla scogliera per via delle sue prediche a dir poco ardite. Monsignor Magretti, vescovo di famiglia nobile, ma caratura trasteverina, non vedeva l'ora di farla pagare al suo ex compagno di seminario mettendogli alle calcagna sorella Asia, una pia e devota suora. Emiliano Montagnelli, recruiter, recentemente scaricato dalla sua ragazza e dalla fortuna, cerca invano un lavoro a Taormina che coniughi le sue capacità con le sue passioni. Sharon ha da qualche anno affermato la sua femminilità e oggi poco importa se la gente la vede come un 'uomo con le tette'. È una transgender, felice di definirsi tale, una sopravvissuta alla battaglia dei luoghi comuni e del puritanesimo. In una Taormina immersa nei colori primaverili, si intrecciano tre storie, tre modi di amare, tre venti che puntano verso il mare della consapevolezza. O dell'oblio.

Ce sto io... poi ce sta De Niro

Cardarelli Ezio
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
"Ce sto io... poi ce sta De Niro" è l'unica biografia ufficiale di Mario Brega, attore di culto e uno degli ultimi caratteristi prodotti dal cinema italiano. Ha lavorato con registi come Dino Risi, Luciano Salce, Steno, Nanny Loy, Pietro Germi, Carlo Verdone e ha contribuito alla nascita del western all'italiana di Sergio Leone. Il libro ripercorre la vita di un uomo fedele al proprio personaggio: giocatore d'azzardo ma anche persona di gran cuore, capace di catturare l'attenzione e attento con gli amici in difficoltà. Una biografia ricca di aneddoti e vicende inedite che racconta gli anni dal fascismo alla morte di Brega avvenuta nel 1994 e che, oltre al ruolo dell'attore, descrive la Roma di quegli anni: il mondo del cinema, la mala e i quartieri popolari. Completano il libro le testimonianze di familiari, amici, attori e registi, il contributo di Carlo Verdone, l'introduzione di Marco Giusti e un'appendice filmografico-critica di Alberto Castellano.

Sacramerica

Cannavacciuolo Angelo
Ad Est dell'Equatore

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
Giovanni Malcelati, critico letterario, nonché professore di letteratura italiana alla Sapienza di Roma, si trova a San Cristòbal de las Casas, a capo di una delegazione di scrittori, per un convegno letterario. Il giorno dopo il suo arrivo riceve dalla reception dell'albergo il messaggio di Nanni Giuffrida, uno scrittore di cui si erano perse le tracce, che lo invita a un incontro in un vicino bar. I due non si conoscono, a legarli è solo un rapporto professionale, avendo Malcelati recensito la maggior parte dei suoi romanzi. Tra diffidenza e titubanze reciproche, Giuffrida racconta la propria storia, quella di uno scrittore che, pur avendo raggiunto una certa notorietà, resosi conto di aver rinunciato a una famiglia, a dei figli, in poche parole a una vita normale, ha deciso di sopprimere lo scrittore che è in lui. Giuffrida rivelerà che a spingerlo all'agognata 'invisibilità' aveva contribuito l'incontro con Barbie Burns, un'americana conosciuta a Roma alla presentazione del suo ultimo romanzo. La donna segnerà il definitivo distacco di Giuffrida dal suo mondo e lo indurrà a mettersi sulle sue tracce in California. Scrittori, giornalisti, immigrati italiani di nuova generazione, la famiglia di lei a Sacramento, facoltose milionarie che coltivano il mito dell'eterna giovinezza, mentre ai paesaggi californiani, alle ville sfarzose di Palm Springs si alternano le architetture coloniali di San Cristòbal de Las Casas.