Chiese e denominazioni cristiane

Active filters

Carlo Borromeo e l'opera della...

Buzzi Franco
Silvana

Non disponibile

46,48 €
Corredato da un apparato iconografico a colori, il volume raccoglie le ricerche di numerosi studiosi italiani e stranieri sull'"impresa" riformatrice di Carlo Borromeo dai fondamenti del suo pensiero e ne illustra i diversi aspetti. Il libro analizza le sorgenti più intime della pietà personale dell'arcivescovo ed esamina la sua filosofia, fino al progetto di "riforma generale dei costumi" che si affermò per l'invenzione di linguaggi, canali e strutture nuove atte a dilatare e consolidare una proposta insieme religiosa ed etico-civile.

The german carmelites at the...

Lickteig Franz B.
Edizioni Carmelitane

Non disponibile

46,00 €
L'università medievale non può essere studiata per nessun tempo senza giungere alla conclusione che gli ordini mendicanti hanno svolto un ruolo importante. Eppure gli storici, oltre a citare le tradizioni scolastiche dei frati, sembrano piuttosto vaghe per quanto riguarda la loro identità istituzionale, il loro rapporto con l'istituto scolastico e il loro scopo nello studio universitario. Questo è particolarmente vero per quanto riguarda i Carmelitani, che erano gli ultimi mendicanti sulla scena accademica. Fino ad oggi non è stato pubblicato un importante studio sui Carmelitani nelle università medievali. I carmelitani tedeschi presso le università cominciarono a prendere una presenza solida con un passato ben definito, un motivo pratico per la loro presenza universitaria e un ruolo chiaro nelle facoltà di teologia. Questo studio è un contributo sia alla storia della vita educativa e intellettuale dei Carmelitani medievali sia per una comprensione più chiara della loro posizione all'interno delle università medievali.

I protestanti e l'Europa. La...

Claudiana

Non disponibile

4,91 €
I cristiani d'Europa sono consapevoli di avere una responsabilità particolare nella costruzione di una "casa comune", ma avvertono anche il rischio di cadere nella tentazione di tornare a "cristianizzare" la società, offrendosi come religione civile di un'Europa riunita in un'unica polis. E' la finalità cui tende con lucida determinazione la diplomazia pontificia. Le chiese evangeliche si sono nettamente distanziate da questa politica e hanno ritenuto indispensabile riunirsi in assemblea a Budapest per definire una linea comune sul tema: "Responsabilità cristiana per l'Europa". Di un avvenimento di questa portata (il primo dai tempi della Riforma del '500) i nostri mass media non hanno parlato, essendo troppo impegnati a seguire i viaggi del papa.