Loi Salvatore

Loi Salvatore

Storia dell'inquisizione in...

Loi Salvatore
AM&D

Non disponibile

26,00 €
Il primo studio organico di carattere storico-istituzionale sul tribunale dell'Inquisizione spagnola in Sardegna. Dal 1493 al 1854 l'Inquisizione, prima spagnola poi episcopale, ha funzionato come tribunale della fede in Sardegna. Questo libro, grazie a una lunga ricerca su fonti archivistiche inesplorate, completa una storiografia che aveva studiato i tribunali inquisitoriali di tutta Europa senza affrontare il caso sardo.

Proverbi sardi

Loi Salvatore
Giunti Editore

Non disponibile

7,90 €
Un omaggio alla colorita espressività dei dialetti italiani attraverso una selezione, divisa per argomenti, dei più caratteristici proverbi sardi: consigli dettati dall'esperienza ma anche motti scherzosi e irriverenti, arguti o superstiziosi. Sorprende qu

Sottomettere le anime e i corpi....

Loi Salvatore
EDES

Non disponibile

26,00 €
Sulla base di nuove conoscenze sono state approfondite la figura e l'attività dell'arcivescovo di Cagliari Antonio Parragues de Castillejo e i suoi rapporti prima, a Trieste (1549-1555), con Ferdinando d'Asburgo e dopo, a Cagliari (1558-1573), con la Monarchia ispanica di Filippo II, nel quadro complessivo del rapporto tra religione e politica allora esistente generato dall'affermarsi del pensiero umanistico-rinascimentale e delle concezioni politico-religiose della riforma protestante. Un'ampia introduzione generale precede e inquadra un'abbondante appendice documentaria con testimonianze inedite comprendenti gli atti della visita pastorale del 1560-1561, alcune lettere e numerosi provvedimenti episcopali del Parragues, sessanta lettere di Filippo II indirizzate all'arcivescovo cagliaritano o con ampi riferimenti a lui.

«Aggredisci e vincerai». Storia...

Loi Salvatore
Ugo Mursia Editore

Non disponibile

17,00 €
Nell'aprile del 1943, il fronte d'Africa si è ormai ristretto alla Tunisia e degli entusiasmi che hanno accompagnato le imprese di Rommel attraverso la Marmarica, rimane soltanto il ricordo. In quei giorni, a Takrouna, la "Trieste" è impegnata nella sua ultima, eroica battaglia nel disperato tentativo di arginare l'avanzata dell'8ª armata britannica. Si conclude così la sua storia gloriosa, iniziata sul fronte occidentale contro la Francia nel 1940 e proseguita l'anno successivo in Africa settentrionale dove combatte, da Tobruk a El Alamein, in coordinamento con l'Afrikakorps di Rommel e nella successiva ritirata verso il confine tunisino. Prima della resa di Capo Bon del 13 maggio 1943, la 101ª divisione motorizzata "Trieste" viene sciolta ufficialmente. Nel dopoguerra le tradizioni legate al suo nome sono ereditate da altri reparti dell'esercito italiano.