Reati e criminologia

Active filters

Manuale di legislazione e prassi...

Razzante Ranieri
Giappichelli

Disponibile in libreria

42,00 €
Con il graduale cambio di fisionomia della criminalità organizzata, sempre più evoluta nelle tecniche di realizzazione degli illeciti, il reato di money laundering è avvertito come tra quelli con il più alto potenziale lesivo per l'economia mondiale. Il riciclaggio tocca nel profondo i sistemi economici più avanzati, minandone la stabilità e le regole di allocazione del risparmio. La regolamentazione antiriciclaggio poggia su una serie di controlli assegnati agli intermediari finanziari e ad alcune attività imprenditoriali "sensibili", nonché ai liberi professionisti. Essi coadiuvano, senza alcuna pretesa assegnazione di compiti di polizia, le Autorità di settore in una lotta che appare impari, ma che ad oggi, rispetto a trenta anni fa, conduce a risultati comunque più che soddisfacenti. Questo manuale vuole aiutare il lettore, studioso ovvero operatore finanziario/professionale, a ripercorrere la storia e la fenomenologia del crimine, attraverso le norme, le tecniche, l'operato dei giudici e della dottrina. "Manuale antiriciclaggio" rappresenta una guida per i soggetti obbligati all'ottemperanza, nel nostro Paese, a regole a volte complicate, onde evitare loro le sanzioni, soprattutto "morali", che il mercato intrinsecamente produce. Una presentazione sinottica dei temi rende, inoltre, questo manuale un punto di riferimento per tutti coloro che devono avvicinarsi a questa delicata materia.

Come ho inventato l'Italia

Corona Fabrizio
La nave di Teseo +

Disponibile in libreria

20,00 €
Da quando è nato, Fabrizio Corona sembra avere un potere divino: si trova sempre, anche suo malgrado, al centro della storia d'Italia. Il padre Vittorio, giornalista, lascia Catania, quando in Sicilia regnano i boss Bontate e Badalamenti, dopo aver denunciato infiltrazioni del clan Santapaola nell'informazione isolana, e diventa uno dei direttori simbolo della Milano da bere e della moda anni Ottanta. Fabrizio posa per il primo servizio fotografico a nove anni e risponde alla prima telefonata di Silvio Berlusconi da adolescente. Frequenta la gioventù dorata milanese, ama le donne più belle e anima le folli discoteche post-Tangentopoli. Poi, quando vede il padre emarginato dal mondo di luci che pure aveva contribuito ad accendere, Fabrizio decide di combattere contro il Potere una guerriglia a colpi di macchina fotografica. Fabrizio diventa il comandante di un esercito di paparazzi che sorveglia la vita privata di attori, vallette, calciatori, politici, conduttrici, imprenditori. Corona sa tutto di tutti, accumula contatti e informazioni segrete, diventa un Robin Hood post-moderno che ruba ai ricchi per dare a se stesso, si muove ai limiti, e oltre i limiti, della legalità e tratta con il Potere da pari a pari. Madornale errore. Il Potere gliela farà pagare.

Sulle tracce del crimine. Viaggio...

Nespolesi Stefano
Rai Libri

Disponibile in libreria

25,00 €
Saggi, testimonianze, fotografie di scena conducono il lettore sulle tracce di un genere che stato tra i piamati e seguiti della televisione italiana lungo tutta la sua storia, a cominciare dalle primissime trasmissioni, negli anni Cinquanta. Lungo sette decenni il pubblico si appassionato agli enigmi che venivano via via risolti dagli investigatori degli sceneggiati e delle serie Rai: a volte ispirati a figure letterarie, come Maigret, o l'Ingravallo di Gadda, o il commissario Montalbano, altre volte frutto di un'invenzione originale, a cominciare dal tenente Sheridan. Al giallo classico si sono venuti man mano affiancando nuovi sotto-generi, le storie gotiche come le atmosfere ambigue del noir. Il bianco e nero ha lasciato il posto al colore, e sono emersi nuovi stili, ma a rivederli oggi anche molti dei polizieschi piantichi ci appaiono tuttora di straordinaria qualit Poche forme narrative hanno mostrato con tanta fedeltcome stava cambiando l'Italia, dai delitti e processi celebri della cronaca nera, alle vicende di terrorismo e di mafia, alla vita urbana del nuovo millennio, nel nord e nel sud, nelle metropoli e nelle cittpipiccole ma comunque dotate di una loro forte identit Sulle tracce del crimine anche un'indagine sorprendente nella storia e nella memoria del Paese.

Sulla scena del crimine

Gray Drew D.
Mondadori Electa

Disponibile in libreria

25,00 €
Questo volume è il viaggio sulle scene del crimine più efferate e intriganti del XIX secolo. Con l'aiuto di minuziose mappe e la ricostruzione accurata degli indizi, l'autore Drew Gray riapre i dossier di oltre cento delitti consumati nelle più travagliate aree del pianeta. Per il lettore, l'occasione unica di conoscere le prime fotografie sul luogo del delitto, le pittoresche vignette di illustratori abili nello stuzzicare il pubblico delle riviste popolari, mentre i rapporti di polizia completano il quadro di un'epoca che ha accelerato e preparato la nascita dell'investigazione scientifica e della criminologia contemporanea, con le impronte digitali, il lavoro dei profiler, le foto segnaletiche.

Flashover. Incendio a Venezia

Falco Giorgio
Einaudi

Disponibile in libreria

19,00 €
Enrico Carella, tra le 20.40 e le 20.45 del 29 gennaio 1996, con la complicitdel cugino e dipendente Massimiliano Marchetti, appicca il fuoco alla Fenice di Venezia. Carella era il titolare di una piccola ditta che aveva ottenuto il subappalto per alcuni lavori elettrici nel restauro della Fenice (il capocantiere dell'azienda appaltatrice era suo padre). Carella (d'ora in poi il cugino padrone, in minuscolo, (...) in maiuscolo sarebbe un personaggio unico, con la pretesa di concentrare su di sle caratteristiche di tutti gli altri cugini padroni esistenti) era in ritardo sulla consegna dei lavori: avrebbe dovuto pagare una penale che non sarebbe mai stato in grado di saldare. Il cugino padrone conduceva una vita al di sopra delle sue possibilit una vita che coincideva con l'immagine che aveva di se stesso ma non con le finanze di cui disponeva. Decide di appiccare un incendio: un incidente nel cantiere avrebbe rimandato la chiusura dei lavori. l'innesco che provocherla completa distruzione della Fenice. C'qualcosa di malinconico in ogni flashover su cui incombe la distruzione: la distruzione portata da se stesso, la distruzione di se stesso. Il flashover identifica il momento di transizione tra un incendio in crescita e un incendio nella sua fase matura: la temperatura altissima e uniforme, il fuoco ha raggiunto la totalitdelle superfici disponibili, tutto brucia all'unisono. Giorgio Falco ha scritto un libro che come un incendio illumina e divora il suo oggetto: ricostruzione di una storia vera e sua decostruzione; autobiografia di tutti, ritratto in maschera - e di una maschera - degli ultimi quarant'anni di storia italiana; romanzo di un'ossessione; iconotesto in cui le fotografie inchiodano le parole, in un autentico controcanto che brucia sotto traccia fino all'esplosione finale; interrogazione del denaro, del suo potere distruttivo e seduttivo; indagine sul desiderio, il desiderio di cose, di possesso, di riconoscimento, ma anche sul suo opposto: il desiderio di oblio, di silenzio, di distruzione. Come la fiamma che costantemente si sottrae, mobile e sfuggente, Flashover un libro ibrido, che eccede qualsiasi definizione perchcoincide solo con se stesso.

Il delitto della dolce vita

Caringella Francesco
Mondadori

Disponibile in libreria

18,00 €
Sono le nove del mattino, del 20 gennaio 1964. A due passi da via Veneto, cuore della mondanitromana, una giovane segretaria scopre negli uffici della societtessile Tricotex un cadavere immerso in una pozza di sangue, crivellato da quattro colpi d'arma da fuoco, il volto sfregiato dal vetriolo. La ragazza lancia un grido disperato. Il morto il suo principale, Farouk El Chourbagi, un giovane industriale egiziano, figlio di un ex ministro delle Finanze, protagonista delle notti della capitale. La sua era una vita fatta di lusso, macchine sportive, belle donne, avventure e trasgressioni. I sospetti degli investigatori si concentrano subito su Claire e Youssef Bebawi, una coppia di egiziani residenti in Svizzera che, dopo un breve soggiorno a Roma che coincide con le ore dell'omicidio, si sono dati alla fuga alla volta di Napoli, Brindisi e quindi Atene. Entrambi hanno un movente: lei, la gelosia di un'amante abbandonata; lui, l'onore di un marito tradito. Inizia cosun processo destinato a occupare per mesi le prime pagine di tutti i quotidiani. In ogni sfumatura del rito che si celebra nel Palazzaccio di piazza Cavour c'qualcosa di irresistibile, capace di attrarre la spasmodica curiositdel pubblico, che a ogni seduta gremisce la solenne aula d'Assise. La malia della dolce vita romana, il profumo esotico della vicenda, le sei lingue che risuonano durante le testimonianze, l'impasto di religioni, l'intrigo di passioni, l'odore del sesso, il veleno del tradimento, un'imputata enigmatica dagli occhi verde smeraldo, il duello tra due principi del foro, Giuliano Vassalli e Giovanni Leone. E, soprattutto, il velo di mistero calato dalle accuse reciproche che si lanciano i due coniugi imputati. Con un racconto ricco di colpi di scena, attento non solo a ricostruire i dettagli di un'indagine complessa e le avvincenti schermaglie processuali, ma anche a scandagliare la personalitdei protagonisti, Francesco Caringella apre al lettore le porte di quello che fu definito il processo del secolo, il dibattimento che pidi ogni altro ha messo in scena il dramma del dubbio e l'impotenza della giustizia.

Io sono il cattivo. Dieci ritratti...

Musumeci Giampaolo
Il Sole 24 Ore

Disponibile in libreria

14,90 €
Chi compie il male? Chi abbraccia venefici obbiettivi e perch C'chi lo fa per soldi, chi lo fa per religione, chi lo fa per fama, chi per follia, chi per un bene assoluto, chi per il paradiso. C'chi lo fa uccidendo, chi rubando, chi raccontando, chi tacendo. Tra le venefiche biografie che troverete in questo libro, ci sono le vite, e spesso le morti, di terroristi, signori della guerra, ladri internazionali, ricercati, trafficanti di droga. Eppure c'un sottile filo rosso che lega queste vite cosdiverse. Chi abbraccia il male decide di varcare un confine, di vivere in una nuova e infinita prateria in cui le regole che conosciamo non vigono pi E dove tutto possibile. Ma sapete quale la vera, ultima, motivazione di questo libro? Lo confesso: sono sedotto dai cattivi. Sono sedotto dal male. Non voglio tirare in ballo le teorie criminologiche dello psichiatra forense Robert Simon autore di "I buoni lo pensano, i cattivi lo fanno". Perse vero che i buoni lo pensano, i cattivi lo fanno, allora io li racconto.

Mio figlio Marco. La verit? sul...

Conte
Armando Editore

Disponibile in libreria

15,00 €
Chi era Marco? Quali erano i sogni e le speranze infrante in un attimo da quell'assurdo colpo di pistola, sparato dentro la casa di una famiglia che diceva di amarlo? Insieme a Mauro Valentini ripercorreremo, minuto per minuto, atto dopo atto, tutto quello che accaduto a partire da quella tragica notte, per comprendere cosa accaduto e per rispondere ai tanti, troppi misteri rimasti insoluti e che hanno causato la tragica fine di Marco. la notte del 17 maggio del 2015. Marco Vannini, ventenne di Cerveteri, in casa di Martina Ciontoli, la sua fidanzata. Con loro c'tutta la famiglia di lei quando Marco viene improvvisamente ferito da un colpo di pistola. Dal momento dello sparo al suo arrivo al posto di primo soccorso passeranno 110 interminabili minuti, un ritardo che determinerla morte di Marco. Il "Caso Vannini" irrompe cossui giornali e nelle televisioni di tutta Italia. Troppe del resto sono le cose che da subito non tornano nel racconto e soprattutto nei comportamenti di chi, in quei minuti, era in casa con lui. Un ragazzo straordinario, Marco, che la mamma Marina in queste pagine racconta insieme a suo marito Valerio.

Il delitto di via Poma

Patruno Igor
Armando Editore

Disponibile in libreria

14,00 €
Il delitto di via Poma è, forse, il cold case italiano del dopoguerra più noto e più popolare. Avvalendosi della lettura delle carte giudiziarie, l'Autore indaga il dettaglio introspettivo dei personaggi, mette in evidenza fatti e circostanze nel contraddittorio accavallarsi delle dichiarazioni rese dai testimoni, nelle risultanze delle lunghe inchieste, altrettanto contraddittorie. Il racconto, coinvolgente ed emotivamente toccante, si snoda dalle ultime settimane di vita di Simonetta fino ai fallimentari esiti giudiziari, passando per la ricostruzione del delitto.

Le cinque donne. La storia vera...

Rubenhold Hallie
Neri Pozza

Disponibile in libreria in 3 giorni

19,00 €
Londra, 1887: l'anno, recitano i libri di storia inglese, del Giubileo d'Oro, dei festeggiamenti per il cinquantenario dell'ascesa al trono della regina Vittoria. L'anno, per anche di una storia di cui pochissimi sono a conoscenza, e che i pipreferiscono dimenticare: la storia di una senzatetto, Mary Ann Nichols, detta Polly, che bivaccava come tanti a Trafalgar Square. A differenza della monarca, la sua identitsarebbe presto caduta nell'oblio, anche se il mondo avrebbe ricordato con grande curiositil nome del suo assassino: Jack lo Squartatore. Polly fu la prima delle cinque vittime canoniche di Jack lo Squartatore, o di quelle la cui morte avvenne nel quartiere di Whitechapel nell'East End. Al suo omicidio seguil ritrovamento dei cadaveri di Annie Chapman, Elizabeth Stride, Catherine Eddowes e Mary Jane Kelly. La brutalitdegli omicidi di Whitechapel sconvolse Londra, soprattutto perchl'assassino riusca darsi alla macchia senza lasciare indizi circa la sua identit Mentre il cosiddetto autunno del terrore volgeva al termine, Whitechapel si riempdi sedicenti giornalisti intenti a cavalcare l'onda. I giornali andarono a ruba e, in mancanza di informazioni certe da parte delle autorit le pagine furono sommerse di infiorettature, invenzioni e voci infondate, come quella secondo cui i pensionati di Whitechapel fossero bordelli di fatto, se non di nome, e quasi tutte le donne che vi risiedevano, con pochissime eccezioni, fossero delle prostitute. Per centotrenta anni le vittime di Jack lo Squartatore e le loro vite sono dunque rimaste invischiate in una rete di supposizioni, pettegolezzi e ipotesi inconsistenti, cosicchoggi, le storie di Polly, Annie, Elizabeth, Kate e Mary Jane portano ancora impressi il marchio e la forma che i valori vittoriani hanno dato loro: maschili, autoritari e borghesi. Valori elaborati in un'epoca in cui le donne non avevano nvoce, ndiritti. Ma chi erano queste donne, e come hanno vissuto prima che la loro esistenza venisse barbaramente spezzata dalla mano di un feroce assassino? Attraverso un imponente lavoro di documentazione e una scrittura che lo rende appassionante come un romanzo, "Le cinque donne" riesce pienamente nel suo obiettivo di dare un volto alle donne che per troppi anni sono rimaste oscurate da un mito, restituendo loro ciche tanto brutalmente hanno perduto insieme alla vita: la dignit

Il mostro di Roma

Marrone Luca
Aras Edizioni

Disponibile in libreria

20,00 €
Una serie di omicidi e violenze sessuali su bambine dai due ai sei anni ha terrorizzato Roma tra il 1924 e il 1927, in coincidenza con l'affermarsi del regime fascista. Per i delitti di quello che passato alla storia come "Il mostro di Roma" fu indagato Gino Girolimoni, risultato poi del tutto estraneo ai fatti. Il saggio di Marrone ricostruisce il caso nei suoi sviluppi investigativi, giudiziari e sociali di quello che possiamo definire uno dei primi processi mediatici in Italia. Il cuore del saggio offre una lettura in chiave criminologica, nella prospettiva del criminal profiling. Infine, ricostruire la storia del mostro di Roma significa anche ripercorrere il lento ma inesorabile processo attraverso cui il regime fascista giunse a bandire dal nostro paese la libertdi stampa.

Ombre nella mente. Lombroso e lo...

Grignani
Bollati Boringhieri

Disponibile in libreria

15,00 €
Quando il giovane Carlo Dossi, esponente di spicco della Scapigliatura milanese, lesse "L'uomo delinquente" di Cesare Lombroso, ne rimase folgorato. L'opera conteneva categorie psicologiche impressionanti e osservazioni cliniche sul legame fra genio e follia. Travolto dall'infatuazione per quelle idee, Dossi scrisse subito a Lombroso esprimendogli la propria stima. Fra i due si stabilì allora uno strano legame epistolare destinato a mutare nel tempo. Dapprima Dossi, fine umorista sensibile alle bizzarrie della mente, divenne suo collaboratore a distanza con l'invio dei più disparati testi letterari segnati dalla pazzia, contributi che l'alienista prontamente utilizzava nelle sue opere. Poi Dossi sentì l'esigenza di interpellare Lombroso come medico a cui inviare informazioni sulle proprie sofferenze psichiche. Assorbite le teorie lombrosiane, Dossi si trasformò ben presto in una sorta di psichiatra in grado di formulare giudizi diagnostici, come capitò con l'opera "I mattoidi" e con un originalissimo articolo scritto per la rivista di criminologia diretta da Lombroso. Dopo vent'anni di conoscenza reciproca, soprattutto epistolare, i vari Dossi che erano mutati nel tempo (collaboratore, paziente e scrittore-alienista) si unificavano finalmente in una figura singola, che trovava nella "Grafologia" di Lombroso una sistemazione precisa accanto ad altri geni un po' matti, come Zola, Ariosto, Tolstoj e Schopenhauer. In fondo se il genio era una forma di pazzia, non doveva essere accertato, ma diagnosticato. Lo strano rapporto fra Lombroso e Dossi - che finì per influenzare profondamente entrambi - viene qui raccontato per la prima volta sulla base di un epistolario inedito e di documenti finora rimasti nell'ombra. La ricostruzione storica, da cui emergono molti dettagli spassosi, è anche il ritratto dell'esuberante atmosfera intellettuale dell'Italia ottocentesca.

Sarah. La ragazza di Avetrana

Piccinni Flavia
Fandango Libri

Disponibile in libreria

18,00 €
26 agosto 2010. In Salento, una giovane scompare. una ragazza bionda, silenziosa, misteriosa. Si chiama Sarah Scazzi. L'Italia intera rimane sconvolta: cosa puessere successo a una quindicenne dall'aria cosinnocente? Molte saranno le ipotesi che si alterneranno durante i quarantadue giorni di ricerca. Ipotesi che sveleranno intimi segreti e rancori taciuti, arrivando a costruire un incredibile reality show dell'orrore e del grottesco in salsa pugliese. Avetrana, il paese dove tutto si svolge, ne sarl'inaspettato set a cielo aperto. Le indagini porteranno prima alla confessione dello zio della ragazza, Michele Misseri, e quindi alla condanna all'ergastolo della zia e della cugina di Sarah, Cosima Serrano e Sabrina Misseri, che negli anni hanno continuato a dichiararsi innocenti. Eppure, come rivelano i due autori, la tragicommedia salentina - divenuta il primo processo mediatico del nostro paese - nonostante confessioni e condanne non puancora dirsi risolta. Nel segno di "A sangue freddo" di Truman Capote e de "L'avversario" di Emmanuel Carre, "Sarah" un romanzo verit che alla precisa ricostruzione di ciche accaduto - e, piuttosto, di ciche stato deliberatamente taciuto - unisce una riflessione sul male e sulla sua spettacolarizzazione, sulle conseguenze delle proprie azioni e su quanto siamo disposti a sacrificare per le persone che amiamo.

L'imbroglio delle reliquie. Viaggio...

Verdi Giuseppe
Lux-Co Éditions

Disponibile in libreria in 5 giorni

15,90 €
A partire dal IV secolo d.C., una volta che il cristianesimo era divenuto religione "ufficiale" dell'impero romano, la chiesa trionfante si ritrovnella condizione di riscrivere la storia, trasformando l'autentico Gesin un dio incarnato, facendo delle scritture ebraiche un semplice "annuncio" della venuta del "Cristo" e, soprattutto, dando vita a una copiosa produzione di documenti finalizzati a garantire la supremazia della Chiesa di Roma. Un ambito nel quale la falsificazione ha assunto proporzioni smisurate quello dei pellegrinaggi e delle reliquie, alimentato dai milioni di pellegrini che giornalmente affollano le "sedi centrali" della credulit nonchle innumerevoli "filiali" nelle quali abbondano ossa, arti, teste, particelle e rimasugli vari di cristi, madonne, apostoli, santi e martiri. Si tratta dell'argomento di cui si occupa questo volume, in maniera quanto pipossibile esaustiva, con un ovvio occhio di riguardo per luoghi di pellegrinaggio e reliquie "illustri" e in una prospettiva, evidentemente, critica, non esente da sarcasmo.

Il padrone. Storia di una...

Gentile Nicodemo
Faust Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

15,00 €
Roma, via della Magliana, 29 maggio 2016. Sara Di Pietrantonio era il suo nome ed è morta ammazzata dall'uomo che diceva di amarla, prima strangolata e poi data alle fiamme. E lasciata bruciare sull'asfalto, al buio e in solitudine, qualche ora prima dell'apparir dell'alba. Come un fagotto abbandonato. Aveva 22 anni. L'avvocato, come un inviato in zona di guerra, si ritrova spesso sul fronte del processo a misurarsi con storie di vita, d'amore e di morte. Ci sono vicende che, più delle altre, lasciano il segno, un marchio a fuoco capace di toccare le corde più profonde dell'animo umano. Questo libro racconta quella di Sara e Vincenzo, che potrebbe iniziare con "c'era una volta", come nelle favole. La loro però non è una favola, è un fattaccio da titoloni sui giornali di cronaca nera. È un legame finito male, nel peggiore dei modi. Come tanti, come troppi. Queste pagine non sono solo il racconto di un femminicidio, ma molto di più: sono la cronaca di una manipolazione affettiva, una violenza che spesso non lascia lividi visibili. Perché molti non sanno di essere manipolati o manipolatori, molti sottovalutano, pochi capiscono, pochissimi chiedono aiuto.

Noir come l'inchiostro. True Crime...

Aras Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

20,00 €
La cronaca nera è la transustanziazione del noir. L'inchiostro è il suo sangue, che si scioglie e si solidifica sulle pagine con diversa destinazione. I fatti si disseccano sui quotidiani e, quando lo meritano, ritornano a farsi liquidi sulle pagine dei libri. E il/la giornalista si sposta da una dimensione all'altra, accompagnato/a da un pubblico che via via sperimenta l'orrore, il disgusto, la fascinazione, muovendosi sul terreno accidentato delle tragedie individuali e collettive che richiedono sempre un rapporto particolare con i destinatari e soprattutto il pieno rispetto delle vittime. Se il giornalismo d'inchiesta vanta una lunga e robusta tradizione nel mondo anglosassone e americano, anche in Italia abbiamo avuto periodi in cui la cronaca nera ha dimostrato eccellenti qualità letterarie, quando addirittura non si è fatta Letteratura vera e propria.

Criminalistica 2.2. Tossicologia...

Secco Livio
Kemet

Disponibile in libreria in 10 giorni

16,50 €
Questo volume si collega al precedente 2.1, proseguendone la ricostruzione storica con l'aggiunta di nuove tematiche. Anche in questo caso i capitoli sono sei divisi in tre macro argomenti: la tossicologia inorganica, il DNA e le armi da fuoco. Il primo ha una valenza storica poiché narra le scoperte scientifiche e metodologiche che permisero di incriminare e condannare coloro che assassinavano le vittime usando veleni inorganici. Il secondo è sicuramente molto più attuale, poiché l'accertamento del DNA come prova processuale è di più recente acquisizione anche se non sono mancati dubbi sul suo uso procedurale. Il terzo argomento tratta delle armi da fuoco ed è diviso in due capitoli relativi alle tipologie del munizionamento e alla tecnologia con le quali sono costruite.

Faccia a faccia con l'assassino....

Olshaker Mark
HarperCollins Italia

Non disponibile

18,00 €
Alla scoperta dei segreti dei serial killer con l'originale Mindhunter dell'FBI. John Douglas, leggendario profiler dell'FBI, ha contribuito a risolvere alcuni dei pidifficili casi di omicidio della storia degli Stati Uniti. Pioniere del profiling investigativo e agente speciale che ha ispirato la fortunata serie Netflix Mindhunter, Douglas ha dedicato la maggior parte della sua vita a comprendere il funzionamento delle peggiori menti criminali. Ha studiato, intervistato e analizzato alcuni dei serial killer piferoci di tutti i tempi e ha insegnato ad agenti dell'FBI e investigatori di tutto il mondo come si costruisce un profilo psicologico e quali sono le tecniche di interrogatorio piefficaci con questi letali predatori. Ora, insieme a Mark Olshaker, Douglas analizza quattro dei piinquietanti killer che ha incontrato, e si sofferma anche su altre famose indagini a cui ha collaborato. Avvincente e al tempo stesso spaventoso, Faccia a faccia con l'assassino squarcia il velo di mistero che avvolge la figura di questi criminali e rivela i meccanismi psicologici e mentali che li hanno fatti sprofondare nelle tenebre.

Attacco all'Europa

Spiezia Filippo
Piemme

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,90 €
Siamo abituati a pensare alla criminalità come a un problema locale o, se di tipo mafioso, tutt'al più nazionale. Ma oggi siamo di fronte a una criminalità 2.0, le cui minacce hanno portata globale perché globali sono i flussi del narcotraffico, del riciclaggio, della tratta di esseri umani e del terrorismo. E l'Europa è al centro di tutte queste minacce. Filippo Spiezia, magistrato italiano vicepresidente di Eurojust, affronta in questo libro i rischi più inquietanti per la sicurezza dei cittadini europei. Le mafie, tra cui primeggia la 'ndrangheta, si stanno espandendo in tutto il continente, dove si infiltrano nell'economia legale per reinvestire gli straordinari proventi della droga e arrivano ad allacciare rapporti con le alte sfere della politica e dell'imprenditoria. Il terrorismo islamico si rigenera senza sosta, e solo un'intensa attività di contrasto internazionale ha potuto sventare nuovi attentati. L'emergenza migratoria ha sconvolto l'UE, impreparata davanti a milioni di persone che hanno varcato illegalmente i suoi confini, spesso perché vittime di tratta. I ciberattacchi e le truffe sul web si moltiplicano, mettendo a repentaglio le nostre identità (e i nostri soldi) online. Fra tutti questi fenomeni c'è un legame molto stretto, che Spiezia ricostruisce ricorrendo anche a esempi concreti tratti dal suo impegno in prima linea. Una gigantesca questione criminale attanaglia l'Europa, ed è solo a livello europeo che può essere affrontata efficacemente, armonizzando le legislazioni e l'azione delle polizie e delle autorità giudiziarie nazionali. Prefazione di Maria Falcone. Postfazione di Franco Roberti.

Personalit? pericolose. Come...

Navarro Joe
ROI edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

24,00 €
Sequestri, omicidi, stupri, violenza domestica, pedofilia: quasi quotidianamente le notizie di cronaca ci mettono di fronte ad atrocitdi questa portata. La cosa peggiore che spesso gli autori di questi crimini sono persone insospettabili. Ma il sospetto una supposizione che puessere allenata, affinando la capacitdi evitare il pericolo. Joe Navarro, grazie alla sua lunga esperienza come profiler e agente di controspionaggio dell'FBI, ha classificato quattro tipi di personalitpericolose che spesso si celano dietro apparenze ingannevoli: il Narcisista, la Personalitemotivamente instabile, il Paranoico e il Predatore. Con uno stile immediato e pratico, Navarro fornisce esempi tratti da celebri casi di cronaca che dimostrano come i comportamenti del passato possano aiutarci a prevedere quelli del futuro. Con i suoi preziosi consigli ci fornisce i mezzi per cogliere i segnali di allarme in grado di rivelarci le personalitpericolose che fanno parte della nostra quotidianite per difenderci prima che ci rovinino la vita o, nei casi peggiori, ce la tolgano.

Libera nos a malo. Baedeker di...

Spadafora Rosalba
Carabba

Disponibile in libreria in 3 giorni

20,00 €
La Criminologia ha varie dimensioni che la costituiscono, come un insieme, al quale partecipano, con variabile peso, singole discipline. Se ne dà conto nel libro e, organizzando l'esposizione per voci separate, si offre al lettore la possibilità di sfuggire all'impressione di confrontarsi con una "grande narrazione", e per fornire invece una percezione della Criminologia come l'insieme sfocato che include prospettive giuridiche, psicopatologiche, psicologiche, sociologiche, morali, religiose, storiche, biologiche, materiali e di trattamento penale. Il volume è una sorta "guida di viaggio" per coloro che, della dimensione criminale e dell'istituzione carceraria, non hanno spesso cognizione.

Morte di un detective a Ostiense e...

Peronaci Fabrizio
Typimedia Editore

Non disponibile

13,90 €
Dopo i volumi dedicati alla storia e alle meraviglie d'Italia, Typimedia Editore presenta la collana "Fattacci di Roma", che racconta i gialli pimisteriosi della storia della Capitale. Il primo volume rievoca 13 casi di cronaca nera accaduti nella CittEterna tra il 1990 e il 2000. Alcuni ben noti al grande pubblico, altri meno conosciuti. Il magistrato Adinolfi scomparso improvvisamente e mai piritrovato, forse ucciso dalla mafia. Duilio Saggia Civitelli, il detective freddato in maniera cinematografica al binario 10 della stazione Ostiense in una domenica di pioggia. Annibaldi, l'attore che recitcon Gassman e Manfredi, stuntman e controfigura di Bud Spencer, ucciso in un agguato. Una fosca passeggiata nella Capitale, alla scoperta del fitto intrico di potere e violenza annidato fra le bellezze della citt Piste, falsi indizi, testimonianze confermate, ritrattazioni, alibi e cadaveri sono la traccia di una trama avvincente dalle tinte scure, che mostra come la realtpossa superare la fantasia.

Come svanì Emanuela

Fagiolo Roberto
Nutrimenti

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
22 giugno 1983. Una telefonata poco prima delle sette di sera, poi il silenzio. Emanuela Orlandi, cittadina vaticana di quindici anni, svanisce nel nulla in quel breve tratto di corso Rinascimento, a Roma, che scorre parallelo a piazza Navona, costeggiato da sedi istituzionali, importanti quotidiani, uffici di personaggi politici e dei servizi segreti e prestigiosi studi legali. È all'interno di questo microcosmo che prende avvio una delle vicende più enigmatiche della storia d'Italia. Emanuela scompare davanti a decine di testimoni, agenti di polizia, vigili urbani, compagni di scuola, negozianti e passanti occasionali. Chi l'ha rapita e perché? La prima ipotesi investigativa si orienta verso il sequestro a fini di libidine violenta a cui del resto riconducono gli indizi più consistenti che precedono e seguono il rapimento: in particolare il ritrovamento di un nastro registrato che riporta a un contesto di violenza sessuale su una ragazza la cui voce sembra essere quella di Emanuela. Stranezze e anomalie segnano uno dei più celebri casi di scomparsa in senso assoluto. Stranezze e anomalie segnano uno dei più celebri casi di scomparsa in senso assoluto. Tra testimonianze rivedute e corrette, ombre e presenze oscure quanto rocambolesche, salta fuori una coincidenza sorprendente che avvicina le due sparizioni più famose e misteriose avvenute nella Capitale: non è singolare che i casi Orlandi e Adinolfi, il giudice anche lui scomparso nel nulla nel 1994, si trovino a condividere lo stesso luogo, una chiesa di Roma, come recapito in cui vengono lasciati messaggi anonimi e comunicati di fantomatiche organizzazioni?

Le carte di Vanzetti

Botta Luigi
Aragno

Disponibile in libreria in 3 giorni

15,00 €
Chi pensa che la vicenda di Nicola Sacco e di Bartolomeo Vanzetti possa aprirsi e chiudersi con le drammatiche scansioni temporali che prendono l'avvio con l'arresto del 5 maggio 1920 e si concludono con l'esecuzione capitale del 23 agosto 1927 ha una visione particolarmente limitata del caso. L'episodio giudiziario - che per gli anarchici rappresenta uno dei tanti momenti della battaglia epocale per la conquista libertaria e l'abolizione di ogni ingiustizia e autorità -, anche nei decenni successivi continua a essere intensamente vissuto da chi, in tutto il mondo, prima l'ha combattuto con il chiaro intento di salvare l'esistenza dei due italiani riconoscendone l'innocenza, poi si è adoperato affinché la memoria del caso e la testimonianza dell'errore giudiziario non si perdessero nella notte dei tempi ma potessero rimanere a monito di tutte le persone giuste affinché analoghi casi non avessero più a verificarsi. Già all'indomani dell'esecuzione un duplice comitato americano, a Boston e a New York, gettò le basi di un'azione universale che nel tempo avrebbe creato i presupposti per un coinvolgimento progressivo dei diversi ambiti, mettendo in moto un meccanismo d'interesse capace di sensibilizzare, oltre alle forze politiche e sociali già attive, anche quei campi d'intervento fino ad allora solo parzialmente chiamati in causa. La scultura fu la prima a rispondere all'appello, seguita dal teatro, dal cinema, dalla letteratura, dalla poesia, dalla pittura, dalla toponomastica, dai comics e da tutte le altre diverse espressioni della cultura universale, figurativa e non, che a cascata, prima negli Stati Uniti e poi altrove, diedero lustro alle figure di Nicola e Bartolomeo celebrandone l'immagine con l'unica attenzione di codificarne la vicenda per testimoniarla nel tempo ed evitare che simili forme pregiudiziali ed ostili avessero a verificarsi in futuro. I documenti, le «carte», rappresentano il trait d'union tra tutte le espressioni del coinvolgimento umano sul caso. La nascita del comitato italiano con l'obiettivo di raggiungere la riabilitazione di Nick e Bart - promosso grazie alla caparbietà di Vincenzina Vanzetti -, contribuì poi ad allargare ulteriormente l'aerale della sensibilizzazione, sollecitando non solo le azioni legali e sociali, ma promuovendo ancor più quei momenti di cultura diffusa, popolare e non, che poco alla volta resero reale la sensazione dell'universalità del caso. Anche il proclama del governatore del Massachusetts, Michael Dukakis, che nel 1977 riconobbe l'errore giudiziario e decretò il Sacco & Vanzetti day, non pose fine all'azione di diffusa sensibilizzazione, che prosegue ancora oggi. In queste pagine si è ricostruito il filo dell'intera storia - successiva all'esecuzione - indagando "Le carte di Vanzetti", quelle che la famiglia, con rigore, perseveranza e passione, prima, durante e dopo i tragici fatti degli anni Venti, ha raccolto meticolosamente in Italia e altrove, ha conservato e ha infine reso di dominio collettivo, predisponendo così la conoscenza di atti e documenti, pubblici e privati, indispensabili per la completezza di un'informazione reale e obiettiva sul caso.

Il caso Gallo quarant'anni dopo

Libreria Editrice Urso

Non disponibile

3,00 €
Un caso di ingiustizia che attirò nel 1954 l'attenzione dell'opinione pubblica nazionale e portò delle notevoli modifiche al codice penale in vigore in quegli anni. Il tema oggetto del quaderno è il clamoroso errore giudiziario, che venne affrontato in un dibattito pubblico il 16 dicembre 1995 nel foyer del Teatro Comunale di Avola, dalla locale associazione Avola in laboratorio. Relatore della serata fu l'avv. Piero Filloley, che a suo tempo fu l'avvocato di Salvatore Gallo, condannato poi ingiustamente all'ergastolo, e liberato dopo quasi otto anni di carcere a Ventotene.

Psicologia dell'animo oscuro....

Brasi Cristina
Licosia

Non disponibile

22,00 €
Quest'opera tratta di giudizio morale e di azione criminale. L'esplorazione che viene condotta sui comportamenti dissociati devianti, sottolinea come non vi siano né un solo tipo di violenza, né un solo tipo di dissocialità, e che le cause non univoche richiedono competenza per essere delineate. Un aspetto rilevante è posto ai meccanismi di disimpegno morale che rendono disponibile a chiunque l'azione antisociale o criminale: non occorre essere incalliti psicopatici per compiere atti socialmente o moralmente inaccettabili, ma vi sono molte vie per arrivare a farlo attraverso l'educazione (o la dis-educazione), le pressioni ambientali, le esperienze comuni. La presentazione di strumenti di analisi e di una ricerca sistematica sui fattori di personalità, giudizio morale e meccanismi di disimpegno morale propongono possibilità di intervento. Questo libro presenta una panoramica per chi desideri un'analisi approfondita, ma al contempo è un testo da leggere volentieri e capace di introdurre alla lettura psicologica della morale e della devianza, suscitando l'interesse di chi sa, ma anche di chi ancora non vi si sia accostato.

La porta sul mare. La schiavitù...

N'Diaye Joseph
Marotta e Cafiero

Non disponibile

13,00 €
Per più di tre secoli, milioni di africani sono stati catturati e venduti come bestie nelle Americhe. Uomini, donne e bambini venivano separati e ammassati per tre mesi nelle stive delle navi negriere. Finivano di essere uomini per diventare merce, sfruttati nelle piantagioni di zucchero e cotone. Li marchiavano, gli cambiavano nome, gli imponevano di credere in Cristo. Questo libro ci porta dentro le navi, nei villaggi, nei campi a un passo dalle frustate. Un viaggio che prende il largo dall'isola di Gorée, che ci impone di fare i conti con la storia, quella scomoda, quella in cui siamo i carnefici.

Il Mostro di Firenze. Criminologia...

Vallerignani Marco
Gruppo Albatros Il Filo

Non disponibile

20,50 €
Viene fornita una prospettiva diversa di analisi ai delitti del cosiddetto "Mostro di Firenze", non un caso ma "il caso" giudiziario e criminologico pidibattuto e controverso del secondo dopoguerra italiano e capitolo unico nella letteratura criminologica mondiale, nonostante una veritgiudiziaria che lambisce parte dei delitti consumati in tale alveo. Attraverso un'approfondita analisi ad ampio respiro, ove sono scomputati focalizzati e riallocati elementi psicologici criminologici ed investigativi sedimentati in un excursus temporale di cinquantuno anni, vengono formulati diversi paradigmi empirici nelle loro piampie accezioni (anche gnoseologiche) che forniscono nuove chiavi di lettura al caso. Il volume, arricchito della prefazione del Prof. Francesco Bruno, che il maggior conoscitore del caso per il quale ha stilato anche specifici profilings in qualitdi funzionario del SISDE, mira a fornire un contributo diverso da quelli sinora apportati per delineare quell'entitoscura che ancora oggi, dopo pidi mezzo secolo dalla sua "apparizione" non possibile ancora chiamare con un nome ed un cognome ma solo con un appellativo: Mostro...