Reati e criminologia

Filtri attivi

Mio figlio Marco. La verit? sul...

Conte Marina; Valentini Mauro
Armando Editore 2020

Disp. in libreria

15,00 €
Chi era Marco? Quali erano i sogni e le speranze infrante in un attimo da quell'assurdo colpo di pistola, sparato dentro la casa di una famiglia che diceva di amarlo? Insieme a Mauro Valentini ripercorreremo, minuto per minuto, atto dopo atto, tutto quello che accaduto a partire da quella tragica notte, per comprendere cosa accaduto e per rispondere ai tanti, troppi misteri rimasti insoluti e che hanno causato la tragica fine di Marco. la notte del 17 maggio del 2015. Marco Vannini, ventenne di Cerveteri, in casa di Martina Ciontoli, la sua fidanzata. Con loro c'tutta la famiglia di lei quando Marco viene improvvisamente ferito da un colpo di pistola. Dal momento dello sparo al suo arrivo al posto di primo soccorso passeranno 110 interminabili minuti, un ritardo che determinerla morte di Marco. Il "Caso Vannini" irrompe cossui giornali e nelle televisioni di tutta Italia. Troppe del resto sono le cose che da subito non tornano nel racconto e soprattutto nei comportamenti di chi, in quei minuti, era in casa con lui. Un ragazzo straordinario, Marco, che la mamma Marina in queste pagine racconta insieme a suo marito Valerio.

Sulle tracce del crimine. Viaggio...

Nespolesi Stefano; Ortoleva P. (cur.); Ammirati M. P. (cur.)
Rai Libri 2020

Disp. in libreria

25,00 €
Saggi, testimonianze, fotografie di scena conducono il lettore sulle tracce di un genere che stato tra i piamati e seguiti della televisione italiana lungo tutta la sua storia, a cominciare dalle primissime trasmissioni, negli anni Cinquanta. Lungo sette decenni il pubblico si appassionato agli enigmi che venivano via via risolti dagli investigatori degli sceneggiati e delle serie Rai: a volte ispirati a figure letterarie, come Maigret, o l'Ingravallo di Gadda, o il commissario Montalbano, altre volte frutto di un'invenzione originale, a cominciare dal tenente Sheridan. Al giallo classico si sono venuti man mano affiancando nuovi sotto-generi, le storie gotiche come le atmosfere ambigue del noir. Il bianco e nero ha lasciato il posto al colore, e sono emersi nuovi stili, ma a rivederli oggi anche molti dei polizieschi piantichi ci appaiono tuttora di straordinaria qualit Poche forme narrative hanno mostrato con tanta fedeltcome stava cambiando l'Italia, dai delitti e processi celebri della cronaca nera, alle vicende di terrorismo e di mafia, alla vita urbana del nuovo millennio, nel nord e nel sud, nelle metropoli e nelle cittpipiccole ma comunque dotate di una loro forte identit Sulle tracce del crimine anche un'indagine sorprendente nella storia e nella memoria del Paese.

Il delitto della dolce vita

Caringella Francesco
Mondadori 2020

Disp. in libreria

18,00 €
Sono le nove del mattino, del 20 gennaio 1964. A due passi da via Veneto, cuore della mondanitromana, una giovane segretaria scopre negli uffici della societtessile Tricotex un cadavere immerso in una pozza di sangue, crivellato da quattro colpi d'arma da fuoco, il volto sfregiato dal vetriolo. La ragazza lancia un grido disperato. Il morto il suo principale, Farouk El Chourbagi, un giovane industriale egiziano, figlio di un ex ministro delle Finanze, protagonista delle notti della capitale. La sua era una vita fatta di lusso, macchine sportive, belle donne, avventure e trasgressioni. I sospetti degli investigatori si concentrano subito su Claire e Youssef Bebawi, una coppia di egiziani residenti in Svizzera che, dopo un breve soggiorno a Roma che coincide con le ore dell'omicidio, si sono dati alla fuga alla volta di Napoli, Brindisi e quindi Atene. Entrambi hanno un movente: lei, la gelosia di un'amante abbandonata; lui, l'onore di un marito tradito. Inizia cosun processo destinato a occupare per mesi le prime pagine di tutti i quotidiani. In ogni sfumatura del rito che si celebra nel Palazzaccio di piazza Cavour c'qualcosa di irresistibile, capace di attrarre la spasmodica curiositdel pubblico, che a ogni seduta gremisce la solenne aula d'Assise. La malia della dolce vita romana, il profumo esotico della vicenda, le sei lingue che risuonano durante le testimonianze, l'impasto di religioni, l'intrigo di passioni, l'odore del sesso, il veleno del tradimento, un'imputata enigmatica dagli occhi verde smeraldo, il duello tra due principi del foro, Giuliano Vassalli e Giovanni Leone. E, soprattutto, il velo di mistero calato dalle accuse reciproche che si lanciano i due coniugi imputati. Con un racconto ricco di colpi di scena, attento non solo a ricostruire i dettagli di un'indagine complessa e le avvincenti schermaglie processuali, ma anche a scandagliare la personalitdei protagonisti, Francesco Caringella apre al lettore le porte di quello che fu definito il processo del secolo, il dibattimento che pidi ogni altro ha messo in scena il dramma del dubbio e l'impotenza della giustizia.

Il mostro di Roma

Marrone Luca
Aras Edizioni 2020

Disp. in libreria

20,00 €
Una serie di omicidi e violenze sessuali su bambine dai due ai sei anni ha terrorizzato Roma tra il 1924 e il 1927, in coincidenza con l'affermarsi del regime fascista. Per i delitti di quello che passato alla storia come "Il mostro di Roma" fu indagato Gino Girolimoni, risultato poi del tutto estraneo ai fatti. Il saggio di Marrone ricostruisce il caso nei suoi sviluppi investigativi, giudiziari e sociali di quello che possiamo definire uno dei primi processi mediatici in Italia. Il cuore del saggio offre una lettura in chiave criminologica, nella prospettiva del criminal profiling. Infine, ricostruire la storia del mostro di Roma significa anche ripercorrere il lento ma inesorabile processo attraverso cui il regime fascista giunse a bandire dal nostro paese la libertdi stampa.

Le cinque donne. La storia vera...

Rubenhold Hallie
Neri Pozza 2020

Disp. in libreria

19,00 €
Londra, 1887: l'anno, recitano i libri di storia inglese, del Giubileo d'Oro, dei festeggiamenti per il cinquantenario dell'ascesa al trono della regina Vittoria. L'anno, per anche di una storia di cui pochissimi sono a conoscenza, e che i pipreferiscono dimenticare: la storia di una senzatetto, Mary Ann Nichols, detta Polly, che bivaccava come tanti a Trafalgar Square. A differenza della monarca, la sua identitsarebbe presto caduta nell'oblio, anche se il mondo avrebbe ricordato con grande curiositil nome del suo assassino: Jack lo Squartatore. Polly fu la prima delle cinque vittime canoniche di Jack lo Squartatore, o di quelle la cui morte avvenne nel quartiere di Whitechapel nell'East End. Al suo omicidio seguil ritrovamento dei cadaveri di Annie Chapman, Elizabeth Stride, Catherine Eddowes e Mary Jane Kelly. La brutalitdegli omicidi di Whitechapel sconvolse Londra, soprattutto perchl'assassino riusca darsi alla macchia senza lasciare indizi circa la sua identit Mentre il cosiddetto autunno del terrore volgeva al termine, Whitechapel si riempdi sedicenti giornalisti intenti a cavalcare l'onda. I giornali andarono a ruba e, in mancanza di informazioni certe da parte delle autorit le pagine furono sommerse di infiorettature, invenzioni e voci infondate, come quella secondo cui i pensionati di Whitechapel fossero bordelli di fatto, se non di nome, e quasi tutte le donne che vi risiedevano, con pochissime eccezioni, fossero delle prostitute. Per centotrenta anni le vittime di Jack lo Squartatore e le loro vite sono dunque rimaste invischiate in una rete di supposizioni, pettegolezzi e ipotesi inconsistenti, cosicchoggi, le storie di Polly, Annie, Elizabeth, Kate e Mary Jane portano ancora impressi il marchio e la forma che i valori vittoriani hanno dato loro: maschili, autoritari e borghesi. Valori elaborati in un'epoca in cui le donne non avevano nvoce, ndiritti. Ma chi erano queste donne, e come hanno vissuto prima che la loro esistenza venisse barbaramente spezzata dalla mano di un feroce assassino? Attraverso un imponente lavoro di documentazione e una scrittura che lo rende appassionante come un romanzo, "Le cinque donne" riesce pienamente nel suo obiettivo di dare un volto alle donne che per troppi anni sono rimaste oscurate da un mito, restituendo loro ciche tanto brutalmente hanno perduto insieme alla vita: la dignit

Il gioco grande del potere

Bonsanti Sandra
Chiarelettere 2020

Disp. in libreria

12,00 €
La testimonianza di una giornalista sempre in lotta contro il perverso intreccio di potere e di interessi che ha insidiato la democrazia dagli anni Settanta a oggi. Intreccio che, come dimostra l'autrice raccontando i protagonisti di quel tempo e gli episodi vissuti direttamente, ha fatto perdere la visione d'insieme della societcome idea di "bene comune". "Eppure c'chi, anche in buona fede, convinto che sia meglio non sapere come sono andate le cose... Costoro chiedono semplicemente di partecipare al 'gioco', il 'gioco grande del potere', per dirla con le parole di Giovanni Falcone." "Nell'esercizio di memoria che Sandra Bonsanti ci propone sono ripercorse le tappe principali della storia nichilista e criminale del rapporto potere-denaro svoltosi negli ultimi decenni e nascosto sotto il manto della democrazia. Se la politica non si rianima e se i suoi protagonisti - partiti, forze culturali e sociali - restano inerti, la partita persa. Ma, si dir dove trovare le ragioni della riscossa democratica? La risposta chiara: nella Costituzione." (dalla postfazione di Gustavo Zagrebelsky)

Io sono il cattivo. Dieci ritratti...

Musumeci Giampaolo
Il Sole 24 Ore 2020

Disp. in libreria

14,90 €
Chi compie il male? Chi abbraccia venefici obbiettivi e perch C'chi lo fa per soldi, chi lo fa per religione, chi lo fa per fama, chi per follia, chi per un bene assoluto, chi per il paradiso. C'chi lo fa uccidendo, chi rubando, chi raccontando, chi tacendo. Tra le venefiche biografie che troverete in questo libro, ci sono le vite, e spesso le morti, di terroristi, signori della guerra, ladri internazionali, ricercati, trafficanti di droga. Eppure c'un sottile filo rosso che lega queste vite cosdiverse. Chi abbraccia il male decide di varcare un confine, di vivere in una nuova e infinita prateria in cui le regole che conosciamo non vigono pi E dove tutto possibile. Ma sapete quale la vera, ultima, motivazione di questo libro? Lo confesso: sono sedotto dai cattivi. Sono sedotto dal male. Non voglio tirare in ballo le teorie criminologiche dello psichiatra forense Robert Simon autore di "I buoni lo pensano, i cattivi lo fanno". Perse vero che i buoni lo pensano, i cattivi lo fanno, allora io li racconto.

Ombre nella mente. Lombroso e lo...

Grignani Maria Antonietta; Mazzarello Paolo
Bollati Boringhieri 2020

Disp. in libreria

15,00 €
Quando il giovane Carlo Dossi, esponente di spicco della Scapigliatura milanese, lesse "L'uomo delinquente" di Cesare Lombroso, ne rimase folgorato. L'opera conteneva categorie psicologiche impressionanti e osservazioni cliniche sul legame fra genio e follia. Travolto dall'infatuazione per quelle idee, Dossi scrisse subito a Lombroso esprimendogli la propria stima. Fra i due si stabilallora uno strano legame epistolare destinato a mutare nel tempo. Dapprima Dossi, fine umorista sensibile alle bizzarrie della mente, divenne suo collaboratore a distanza con l'invio dei pidisparati testi letterari segnati dalla pazzia, contributi che l'alienista prontamente utilizzava nelle sue opere. Poi Dossi sentl'esigenza di interpellare Lombroso come medico a cui inviare informazioni sulle proprie sofferenze psichiche. Assorbite le teorie lombrosiane, Dossi si trasformben presto in una sorta di psichiatra in grado di formulare giudizi diagnostici, come capitcon l'opera "I mattoidi" e con un originalissimo articolo scritto per la rivista di criminologia diretta da Lombroso. Dopo vent'anni di conoscenza reciproca, soprattutto epistolare, i vari Dossi che erano mutati nel tempo (collaboratore, paziente e scrittore-alienista) si unificavano finalmente in una figura singola, che trovava nella "Grafologia" di Lombroso una sistemazione precisa accanto ad altri geni un po' matti, come Zola, Ariosto, Tolstoj e Schopenhauer. In fondo se il genio era una forma di pazzia, non doveva essere accertato, ma diagnosticato. Lo strano rapporto fra Lombroso e Dossi - che finper influenzare profondamente entrambi - viene qui raccontato per la prima volta sulla base di un epistolario inedito e di documenti finora rimasti nell'ombra. La ricostruzione storica, da cui emergono molti dettagli spassosi, anche il ritratto dell'esuberante atmosfera intellettuale dell'Italia ottocentesca.

Easy narcos. La sfida della canapa...

Ferrigo Nadia
People 2020

Disp. in libreria

15,00 €
Carmagnola, maggio 2017. Al secondo piano di un capannone, tra i campi della patria dell'omonima varietdi Cannabis Sativa, il telefono non smette di squillare. Da mezzo mondo arrivano offerte per acquistare tonnellate di semi e fiori. In cinquant'anni di attivit non mai successo nulla del genere. Il motivo? Dopo un'illuminazione e mesi di riunioni corsare, Luca Marola e i suoi hanno messo a punto la ricetta giusta per rifare il look alla canapa industriale. Finiti i tempi del confino negli smart shop, la cannabis diventa light e buona da fumare e, dettaglio non da poco, costa quanto quella illegale. A poche ore dal debutto, EasyJoint deve chiudere le vendite online perchil sito non regge. Aprono migliaia di negozi, nascono nuovi brand. sorto un mercato promettente, con un problema non da poco: manca una legge. La canapa industriale si puprodurre, ma non fumare. ora di dare l'assalto ai palazzi romani. Con il governo giallo-verde va male: il M5S un alleato infedele; il leader della Lega, un nemico giurato. Il governo cambiato, ancora non scritta la parola fine. Chi vincerla guerra?

Sarah. La ragazza di Avetrana

Piccinni Flavia; Gazzanni Carmine
Fandango Libri 2020

Disp. in libreria

18,00 €
26 agosto 2010. In Salento, una giovane scompare. una ragazza bionda, silenziosa, misteriosa. Si chiama Sarah Scazzi. L'Italia intera rimane sconvolta: cosa puessere successo a una quindicenne dall'aria cosinnocente? Molte saranno le ipotesi che si alterneranno durante i quarantadue giorni di ricerca. Ipotesi che sveleranno intimi segreti e rancori taciuti, arrivando a costruire un incredibile reality show dell'orrore e del grottesco in salsa pugliese. Avetrana, il paese dove tutto si svolge, ne sarl'inaspettato set a cielo aperto. Le indagini porteranno prima alla confessione dello zio della ragazza, Michele Misseri, e quindi alla condanna all'ergastolo della zia e della cugina di Sarah, Cosima Serrano e Sabrina Misseri, che negli anni hanno continuato a dichiararsi innocenti. Eppure, come rivelano i due autori, la tragicommedia salentina - divenuta il primo processo mediatico del nostro paese - nonostante confessioni e condanne non puancora dirsi risolta. Nel segno di "A sangue freddo" di Truman Capote e de "L'avversario" di Emmanuel Carre, "Sarah" un romanzo verit che alla precisa ricostruzione di ciche accaduto - e, piuttosto, di ciche stato deliberatamente taciuto - unisce una riflessione sul male e sulla sua spettacolarizzazione, sulle conseguenze delle proprie azioni e su quanto siamo disposti a sacrificare per le persone che amiamo.

Faccia a faccia con l'assassino....

Olshaker Mark; Douglas John
HarperCollins Italia 2020

Disp. in libreria

18,00 €
Alla scoperta dei segreti dei serial killer con l'originale Mindhunter dell'FBI. John Douglas, leggendario profiler dell'FBI, ha contribuito a risolvere alcuni dei pidifficili casi di omicidio della storia degli Stati Uniti. Pioniere del profiling investigativo e agente speciale che ha ispirato la fortunata serie Netflix Mindhunter, Douglas ha dedicato la maggior parte della sua vita a comprendere il funzionamento delle peggiori menti criminali. Ha studiato, intervistato e analizzato alcuni dei serial killer piferoci di tutti i tempi e ha insegnato ad agenti dell'FBI e investigatori di tutto il mondo come si costruisce un profilo psicologico e quali sono le tecniche di interrogatorio piefficaci con questi letali predatori. Ora, insieme a Mark Olshaker, Douglas analizza quattro dei piinquietanti killer che ha incontrato, e si sofferma anche su altre famose indagini a cui ha collaborato. Avvincente e al tempo stesso spaventoso, Faccia a faccia con l'assassino squarcia il velo di mistero che avvolge la figura di questi criminali e rivela i meccanismi psicologici e mentali che li hanno fatti sprofondare nelle tenebre.

Modelli criminali

Pignatone Giuseppe; Prestipino Michele
Laterza 2019

Disp. in libreria

20,00 €

Cesare Battisti. Storia di...

Turone Giuliano
Garzanti 2019

Disp. in libreria

12,00 €
Da decenni ormai il «caso Battisti» ritorna regolarmente sulle prime pagine dei giornali e suscita accesi dibattiti. Per alcuni Cesare Battisti è perseguitato dal sistema giudiziario italiano: una vittima della legislazione speciale antiterrorismo e delle delazioni dei pentiti. Per altri è solo un criminale che deve scontare diversi ergastoli per quattro omicidi. Giuliano Turone ha voluto fare chiarezza sulla vicenda, uno dei casi giudiziari più lunghi e intricati degli ultimi anni. Il libro racconta le azioni di uno dei gruppi «minori» (ma non per questo meno feroci) della lotta armata degli anni Settanta. Ne ricostruisce le motivazioni ideologiche esaminando i rapporti tra criminalità comune e terrorismo politico. Ripercorre le indagini, rilegge gli atti, discute le sentenze. Emerge così il clima di una delle pagine più drammatiche della nostra storia: un passato che continua a pesare sul nostro presente, con i suoi conti mai chiusi, con le sue ferite ancora aperte.

La normalità del male. La...

Merzagora Isabella
Cortina Raffaello 2019

Disp. in libreria

19,50 €
Abitualmente la criminologia si occupa di atrocità che si possono considerare eccezioni, anomalie. Il volume si interroga invece sul perché interi popoli o comunque migliaia, centinaia di migliaia di persone possano rendersi responsabili di massacri e poi tornare alla loro normalità. La risposta a questa domanda si è cercata analizzando soprattutto il nazismo, inteso come matrice di ogni razzismo, ma ci si è soffermati anche su manifestazioni recenti di "paura dell'altro", citando molte ricerche, in particolare orientate all'analisi dei linguaggi propri dei social network. In sintesi, una spiegazione di quanto accaduto in passato, e in generale della possibilità che persone comuni compiano eccidi, si può trovare nell'idea che esista una diversità radicale e inemendabile fra "noi" e gli "altri", e che questa sia la causa del delitto: la "criminologia dei pochi", appunto, che porta alla "criminalità dei molti". Rimane, a questo punto, un'ultima domanda: la storia potrà vacillare di nuovo?

Il piroscafo San Spiridione. Dal...

De Censi Roberto
Nane 2019

Disp. in libreria

18,00 €
"Il piroscafo San Spiridione. Dal diario di un ardito a una strage dimenticata" è il primo libro di Roberto De Censi che ricostruisce, anche grazie al ritrovamento di un diario di guerra, la storia precedente all'esplosione del 27 marzo 1919 tentando, nelle sue numerose ricerche, di capire da dove venisse e dove andasse quella nave e soprattutto perché e cosa l'avesse potuta o voluta fermare. Prefazione di Paolo Pagnottella.

Fatti di quotidiana follia

Dell'Osso Liliana
Giunti Editore 2019

Disp. in libreria

16,00 €
Ci sono avvenimenti fuori dal comune che coinvolgono e stravolgono le persone, magari anche all'improvviso cambiando il corso degli eventi fino a un attimo prima lineari e prevedibili. Sono fatti spesso incomprensibili e lontani dalle regole che governano il corso delle vicende umane. Li apprendiamo con inquietudine e preoccupazione. I giornalisti, per raccontarli, hanno creato una mitologia della carta stampata: il "mostro della porta accanto", il "raptus dell'uomo perbene". Espedienti di fortuna, che celano il grande universo dell'umano sentire. A ben vedere (e a veder meglio la scienza aiuta), questi fatti abnormi possono essere analizzati sotto una luce diversa: quella della psichiatria. La "quotidiana follia" non è uno strappo nell'ordine della natura, ma emerge in continuità con le vicende della vita; tuona a lungo nella mente prima del temporale. Se si ascolta con attenzione, si può avvertire precocemente un rumore lontano: una lunga ombra di predittori, prodromi, segni subclinici, precede, talora di decenni, il fatto. E dietro l'anomalia si scopre un fenomeno con regole specifiche. L'ordine prevale, persino sulla follia. Basta saperlo riconoscere.

Helter Skelter. Storia del caso...

Bugliosi Vincent; Gentry Curt
Mondadori 2019

Disp. in libreria

13,00 €
La storia di Charles Manson è forse il caso di omicidio satanico più famoso di tutti i tempi. Quella notte a Hollywood, era il 9 agosto deI 1969, morì una delle modelle più celebri del momento: Sharon Tate, incinta del marito Roman Polansky. In questo libro Vincent Bugliosi, il pubblico ministero nel processo contro Manson, racconta l'intero corso delle indagini che portarono alla condanna del diabolico Charles, con quello che è il più celebre e venduto libro di true crime di tutti i tempi. Di esso infatti sono state vendute sette milioni di copie e una copia è stata trovata persino nella stanza dei due autori della strage di Colombine.

Nella terra del niente. Storie di...

Gentile Nicodemo
Faust Edizioni 2018

Disp. in libreria

15,00 €
Dal privilegiato osservatorio della professione dell'autore (l'avvocato Nicodemo Gentile, uno dei più noti e importanti penalisti italiani), queste 11 storie consentono di entrare "nella Terra del niente, quella dove sono andate le vite di chi scompare, quella dove sono confinate le vite di chi rimane". Con spirito critico rispetto a una legislazione ancora carente e una burocrazia spesso avvilente, ma anche con trasporto e sensibilità, senza mai perdere di vista il lato umano delle vicende, si racconta - senza la toga "perché spesso nelle storie degli scomparsi, nemmeno ci si arriva ad indossarla" - la scomparsa volontaria, quella che sembra tale ma non è, quella che riguarda persone affette da malattie degenerative, quella di gente che si scopre poi suicida, quella sfociata in processi per omicidio e distruzione, soppressione o occultamento di cadavere, quella che è - e forse rimarrà - ancora avvolta nel mistero. Il quadro completo di un fenomeno quanto mai eterogeneo, che può colpire chiunque all'improvviso. Con la prefazione dell'avvocato Antonio Maria La Scala, presidente nazionale di "Penelope Italia" (associazione delle famiglie e degli amici delle persone scomparse).

Lo straniero a giudizio. Tra...

Merzagora Isabella
Cortina Raffaello 2017

Disp. in libreria

17,00 €
Sempre più stranieri sono alle prese con le nostre concezioni nonnative, leggi, procedure, i nostri metodi di accertamento giudiziario, che possono essere diversi dai loro perché si tratta di prodotti culturali. Come deve comportarsi il diritto di fronte a questo possibile "conflitto culturale"? Fino a che punto si può accettare il concetto di "reato culturalmente motivato" e fino a che punto vi si può rispondere con un atteggiamento sanzionatorio più "comprensivo"? Le cose si complicano ulteriormente quando il diritto si incontra con la psicopatologia, dato che la malattia mentale e i modi in cui viene chiamata non sono gli stessi ovunque. Come fare una perizia di questo tipo? Che cosa chiedere e come condurre un colloquio? Dove si colloca la differenza tra una credenza culturalmente compatibile e un sintomo di malattia mentale? Ha senso usare gli stessi strumenti, i "test" per esempio, che si usano per gli autoctoni? Come evitare sia il pregiudizio culturalista sia le ingiustizie che possono scaturire da un approccio che non tenga conto delle differenze? Sono queste le domande a cui il libro risponde, anche sulla scorta di esempi e di una ricerca su perizie in cui sono valutate l'imputabilità, la capacità di partecipare coscientemente al processo e la pericolosità sociale di 86 stranieri.

La prova regina. DNA forense e...

Bangone Gianfranco
Codice 2017

Disp. in libreria

15,00 €
Il DNA forense ha fatto il suo ingresso in tribunale nel 1986, meritandosi l'appellativo di "prova regina". Da allora le impronte genetiche sono diventate un testimone silenzioso contro l'assassino, e tecnologie sempre più sofisticate hanno permesso di trovare la "firma" dell'omicida anche a partire da poche cellule. Questo libro racconta l'evoluzione nell'uso del DNA sul campo, intrecciando l'analisi tecnica delle tracce lasciate sul luogo del delitto con i tormentati iter giudiziari di una serie di celebri episodi di cronaca nera, che hanno diviso l'opinione pubblica tra innocentisti e colpevolisti.

Il caso Majorana. Epistolario,...

Recami Erasmo
Di Renzo Editore 2011

Disp. in libreria

12,50 €
Sebbene siano passati molti anni dalla scomparsa di Ettore Majorana - uno dei "ragazzi di via Panisperna", insieme a Enrico Fermi, Emilio Segrè, Edoardo Amaldi, Franco Rasetti e Bruno Pontecorvo - è sempre viva la curiosità intorno a questo caso. Erasmo Re

Il brigante Giulio Pezzola del...

Morelli Giorgio
Kirke 2020

In libreria in 10 giorni

15,00 €
La figura di Giulio Pezzola domina incontrastata la scena del banditismo operante nella prima metdel Seicento nell'Italia centromeridionale. Egli non il ribelle dell'oleografia tradizionale e del populismo contemporaneo, un figlio risoluto ed energico di quella vasta "terra di nessuno" che da sempre stata la montagna di frontiera tra il Regno di Napoli e lo Stato ecclesiastico, un'atmosfera congenita di contrabbando, di fuoruscitismo, ma anche di contrasti sociali tra pastorizia ed agricoltura, per l'irrigazione o per il bosco, per la privatizzazione della terra contro gli usi comunitari.

Jack lo squartatore. Il terrore...

Cortesi Paolo
Foschi 2020

In libreria in 10 giorni

7,90 €
È un personaggio che tutti conoscono ma di cui pochi sanno raccontare le orribili gesta, una storia che si traduce in una serie di efferati delitti e in una e in una caccia all'assassino che la polizia londinese non riuscì, o non volle, mai veramente portare a termine. La sua imprendibilità, il mistero sulla reale identità, la predilezione per le prostitute, il rituale di smembramento delle vittime: sono tatti elementi che, fin dall'età vittoriana, hanno catturato l'attenzione di criminologi, narratori, mitomani o semplici curiosi e che rendono la sua vicenda meritevole in ogni tempo di essere narrata, per capire fino a che punto può spingersi il male dell'uomo e chiedersi se sia possibile, un giorno, sconfiggerlo.

La valutazione del rischio criminoso

Villani Anna; Biasiotti Adalberto
EPC 2020

In libreria in 10 giorni

19,00 €
Per lunghi anni i Responsabili del servizio prevenzione e protezione hanno concentrato la loro attenzione, nell'elaborazione del documento di valutazione dei rischi, su aspetti assai più legati alla sicurezza antinfortunistica dei lavoratori coinvolti, rispetto alla loro protezione da attacchi criminosi. Una sentenza di condanna della corte di giustizia dell'unione europea, successivamente recepita in Italia e pienamente attuata nel D.Lgs. 81/2008, ha messo in evidenza che i rischi criminosi fanno parte integrante dello scenario di rischi per i quali occorre sviluppare un'appropriata analisi e mettere a punto misure di prevenzione e mitigazione. Questo volume presenta una rassegna dei principali rischi criminosi cui può essere esposto un lavoratore, offrendo anche una panoramica delle misure di difesa di tipo fisico, elettronico, comportamentale ed antropico, che possono consentire di mettere sotto controllo il rischio. Alla luce dei recenti eventi terroristici che hanno coinvolto varie nazioni europee, alcuni capitoli sono dedicati specificamente alla gestione di rischi terroristici peculiari, come ad esempio la ricezione di una lettera bomba e di una telefonata di natura terroristica. Viene offerta un'utile modulistica di supporto per completare il DVR.

La sicurezza nelle organizzazioni....

Tonellotto Maurizio
Franco Angeli 2019

In libreria in 10 giorni

25,00 €
Il volume analizza la security d'impresa in un'ottica socio-criminologica. La sicurezza, bisogno primario dell'uomo, diviene oggi presupposto e necessità per la sopravvivenza delle aziende che operano all'interno di un mercato sempre più globale. L'impresa è vista come un micro-organismo sociale in continua interazione osmotica con il mondo esterno, dal quale interscambia costantemente le aspettative, il vissuto, la cultura, le esperienze degli individui: attori sociali dentro e fuori l'impresa stessa. L'autore affronta il tema della sicurezza attraverso l'analisi delle dinamiche presenti all'interno del perimetro aziendale anche attraverso l'assunto lewiniano che relaziona il comportamento umano allo spazio di vita ed alla persona, proponendo quindi l'esistenza di un legame tra le dinamiche organizzative, il clima e la sicurezza. Il testo esamina poi, da un punto di vista più tecnico, lo stato dell'arte della security industriale, evidenziandone gli aspetti organizzativi e normativi.

L'Italia delle stragi. Le trame...

Ventrone A. (cur.)
Donzelli 2019

In libreria in 10 giorni

19,00 €
Cinquant'anni fa, il 12 dicembre del 1969, la sorda detonazione di una bomba nella filiale milanese della Banca nazionale dell'Agricoltura inaugura in Italia un torbido e sanguinoso decennio. Un decennio destinato a chiudersi con l'altro boato micidiale del 2 agosto del 1980 alla stazione di Bologna. È l'Italia delle stragi, la cupa stagione in cui si succedono attentati con decine di morti innocenti, trame imbastite da gruppi neofascisti, depistaggi, indagini di polizia inquinate da omissioni e coperture, manovre golpiste tra gli alti gradi militari fomentate dall'intervento attivo di molte agenzie di spionaggio, italiane e straniere. Tra gli effetti di quella che da allora viene chiamata «strategia della tensione», ve n'è uno che dura ancora oggi. L'immagine dominante che si ha di quel periodo, in vasti settori dell'opinione pubblica, è che si sia tuttora lontani dall'aver stabilito la verità e individuato, a tutti i livelli, i responsabili di quelle stragi. In realtà, le inchieste della magistratura si sono spinte molto più avanti di quanto non si sia riusciti a percepire. L'intento di questo volume è di descrivere, attraverso l'utilizzo della documentazione giudiziaria raccolta in mezzo secolo di indagini, e dando direttamente la parola ai magistrati che le hanno effettivamente condotte, la verità d'insieme che se ne ricava. Disponendo correttamente tutti gli elementi sul tappeto, si ottiene l'effetto di fare luce anche su molte delle residue zone d'ombra. Si è trattato di un lucido disegno eversivo di destabilizzazione degli assetti democratici della nostra Repubblica, perseguito da alcune organizzazioni neofasciste (in particolare Ordine Nuovo e Avanguardia nazionale), entrate in contatto con importanti settori dei servizi italiani e internazionali, nel tentativo di strumentalizzarlo al fine di contrastare un presunto e persistente pericolo comunista. Quel disegno, alla fine, sarà sconfitto. L'Italia democratica, benché ferita, e certo pur tra mille contraddizioni ed errori, riuscirà a non farsi sopraffare dai suoi nemici. In un paese abituato a raccontare la propria storia in negativo - il Risorgimento incompiuto, la Vittoria mutilata, la Resistenza tradita, la Costituzione inattuata - è importante mostrare come allora, attraverso gli strumenti democratici, sia stato possibile resistere, e come oggi, attraverso una ricostruzione attenta e rigorosa, sia possibile sollevare il velo su quel torbido gioco di specchi.

Pisa noir. Delitti. Dalla bella...

Meucci Giuseppe
Pacini Editore 2019

In libreria in 10 giorni

12,00 €
1947-2012, 9 delitti, 16 vittime. Chi uccise la Bella Elvira? Un mistero mai chiarito. La morte di Vittorio Ferri e gli spari "dimenticati". Quando per Carnevale fu ucciso il prete di Cevoli. Il "caso Lavorini" fra depistaggi e fantapolitica. I due fidanzati uccisi nella pineta di Tombolo. Una bomba, il veleno degli Indios e il cacciatore di farfalle. È un infame e deve morire. La vendetta venuta da lontano. Il serial killer delle prostitute che confessò i delitti ai giornali. Un delitto senza cadavere. Il caso di Roberta Ragusa.

Storia del terrorismo in Italia....

Adinolfi Mario
Youcanprint 2018

In libreria in 10 giorni

18,00 €
La storia del terrorismo in Italia è raccontata sempre dal punto di vista dei carnefici. Le vittime sono sullo sfondo, dimenticate. In pochi sanno che faccia avesse Luigi Calabresi, il primo assassinato dalla violenza politica organizzata in Italia nel 1972, in molti conoscono le sembianze del mandante del suo omicidio. La lunga scia di sangue arriva fino al 2010 quando Bruno Fortunato, ultima vittima delle Nuove Br, si spara un colpo in testa dopo aver dichiarato: "I terroristi mi hanno ferito, lo Stato mi ha abbandonato". Il terrorismo rosso delle Br o di Prima Linea, quello nero di Ordine Nuovo o dei Nar, è solo l'elenco di cinquanta assassini con una caratteristica, insopportabile: sono tutti fuori dal carcere. Hanno causato quasi cinquecento morti, oltre mille feriti e non sono in galera. Anzi sono editori, scrittori, giornalisti, sono stati persino parlamentari. Questo libro rende onore alle vittime, le cita tutte una per una, trattando gli assassini per quel che sono: pochi criminali che potevano essere sgominati e quando si è deciso di farlo davvero, in un paio d'anni si sono liquefatti.

Il contrasto alla pesca illegale...

Del Vescovo Donatella
Cacucci 2018

In libreria in 10 giorni

20,00 €
Dovendo indagare sulla tematica della pesca illegale è stato necessario ricercare una serie di dati sia in merito al settore ittico nelle sue caratteristiche, sia per ciò che concerne la ed. sostenibilità in chiave ambientale e economico-sociale. Per cercare di cogliere i tratti principali sull'argomento infatti, oltre alle informazioni generali di natura statistica e storica in merito all'entità del fenomeno, si è analizzata in primo luogo la rilevanza delle sue manifestazioni nelle varie sedi internazionali. Ulteriore motivo di studio poi, ha riguardato la legislazione posta a regolamentare o semplicemente a "suggerire" i vari aspetti di sostenibilità in tale settore produttivo. Infine dopo aver analizzato nel dettaglio i contenuti dei documenti di riferimento sulla pesca illegale a livello internazionale, se ne sono ricercate le corrispondenze nel corpus normativo comunitario che, essendo direttamente derivato da quello internazionale, ne ha ripreso in pieno principi, criteri e obiettivi, introducendo soltanto innovativi elementi di obbligatorietà che la FAO per sua natura non poteva inserire.

La giustizia riparativa. Dalla...

Monzani Marco; Di Muzio Francesca
Franco Angeli 2018

In libreria in 10 giorni

31,00 €
La giustizia riparativa si propone come percorso parallelo e integrativo rispetto a quello della giustizia penale e come nuovo modello di giustizia rispetto ai modelli precedenti basati esclusivamente sulla punizione/trattamento dell'autore di reato. Essa pone al centro la vittima con i suoi bisogni e ha come obiettivo principale quello di limitare il più possibile i danni da vittimizzazione. Nella prima sezione del volume gli autori affrontano la tematica relativa alle origini della giustizia riparativa attraverso un breve excursus sulla nascita della vittimologia e sul ruolo che la vittima ha assunto nei diversi sistemi penali. La seconda sezione riguarda la giustizia riparativa dal punto di vista dei profili definitori e del contesto normativo, internazionale e italiano. La terza sezione è dedicata agli strumenti e ai metodi della giustizia riparativa, in species all'istituto della mediazione penale. Un focus particolare è dedicato alla tematica della formazione di coloro che dovranno utilizzare detti strumenti. La quarta sezione tratta del significato e dell'utilità dei percorsi di giustizia riparativa, sottolineando le differenze tra il procedimento penale ordinario e quello minorile. Le ultime sezioni si occupano della giustizia riparativa nella fase di esecuzione della pena, focalizzandosi sulle elaborazioni emerse dagli Stati generali dell'esecuzione penale confluiti nel testo della Riforma Orlando, ed altresì in un'ottica di prevenzione. Il volume si rivolge a magistrati, avvocati, psicologi, operatori penitenziari e consulenti in genere - come valido strumento di supporto alla loro attività professionale - ma anche agli studenti che intendono approfondire la questione della giustizia riparativa e della vittimologia.

Lavoro indecente. I braccianti...

Carchedi F. (cur.); Galati M. (cur.); Saraceni I. (cur.)
Rubbettino 2017

In libreria in 10 giorni

14,00 €
L'indagine che presentiamo è il risultato a cui è pervenuta l'Associazione Comunità Progetto Sud svolgendo una ricognizione di dati e materiali attinenti alle condizioni dei braccianti stranieri nell'area lametina. Il volume pertanto si inserisce in quel filone di studi che pongono l'attenzione a quelle forme occupazionali che si configurano come indecenti e sovente anche in maniera para-schiavistica. Ovvero tutte quelle forme occupazionali che si caratterizzano - come recitano le norme correnti - con un lungo orario, con un salario basso e con la mancanza di protezione contro gli infortuni. Questi aspetti seppur in maniera dissimile da quelli riscontrati in altre aree agricolo-rurali della Calabria, ad esempio nella Piana di Sibari o in quella di Gioia Tauro, sono ben presenti all'interno di contingenti bracciantili immigrati. L'indagine, da questa prospettiva, ha scandagliato la dimensione specifica del mercato del lavoro regionale, i segmenti del medesimo dove maggiore è la presenza straniera e all'interno di questi dove maggiori sono le modalità occupazionali più dure e pericolose, facendo emergere una realtà che tutti percepiscono ma che nessuno riconosce come modalità di sfruttamento grave e dunque sanzionabile giuridicamente. Le attività lavorative ai limiti della legalità non appaiono episodiche o semplicemente marginali, ma del tutto incardinate nelle pratiche usuali del mercato del lavoro locale. Sono dunque pratiche che non appartengono al passato remoto, ma purtroppo sono di presente attualità.

Delitti allo specchio. I casi di...

Bruzzone Roberta; Magrin Valentina
Imprimatur 2017

In libreria in 10 giorni

16,00 €
Chiara e Meredith non si conoscevano e probabilmente, se anche la vita fosse stata con loro più generosa, se avessero potuto evitare l'ineludibile destino di morte che le attendeva, a tradimento, in un giorno qualunque, non si sarebbero mai incontrate. Eppure le vicende che, loro malgrado, le hanno viste protagoniste hanno davvero tanto in comune. Due storie per molti versi speculari. Due giovani ragazze proiettate verso il futuro, due vite spezzate apparentemente molto diverse, almeno fino a quell'atroce, quanto precoce epilogo. Appartengono a loro le prime immagini che si riflettono l'un l'altra in questo labirinto di specchi nel quale le autrici entreranno per cercare di fare chiarezza su due degli episodi più neri della cronaca del nostro paese. Torneranno sulla scena del crimine, ripercorreranno le indagini svolte analizzando i fatti in modo oggettivo, depurandoli dalle scorie delle false insinuazioni e delle (troppe) parole buttate al vento. E cercheranno di spiegare perché, talvolta, alcune scelte processuali sono scelte obbligate per tentare di porre rimedio alle inevitabili conseguenze di clamorosi errori investigativi, così come certe condanne o certe assoluzioni possono essere "giuste" anche se lasciano dubbi e non rispecchiano in pieno la realtà dei fatti.

Il ragionevole sospetto. Dubbi e...

Calabretta Cataldo
Imprimatur 2017

In libreria in 10 giorni

14,00 €
Quali sono le analogie che legano alcuni tra i delitti più efferati degli ultimi anni? L'inquietante "normalità" degli assassini, dei loro complici, delle loro relazioni affettive. La banalità omicida che spinge a uccidere senza un apparente motivo: il movente labile, incomprensibile, che spinge l'indagine verso la frontiera scientifica e tecnologica alla ricerca di indizi e prove, oltre ogni ragionevole dubbio. Il male di vivere, quando i giovani perdono il senso della realtà e smarriscono ogni empatia umana tra mondi virtuali e disagio sociale. La violenza inaudita subita da donne ignare e vittime innocenti, spesso durante l'ultimo appuntamento con il loro carnefice. In questo libro gli autori analizzano con la competenza professionale e il piglio giornalistico che li contraddistingue le storie e i protagonisti di "ordinario male" rimasti indelebili tra le pagine e le immagini della cronaca nera italiana.

«Buoni» assassini. Genesi di un...

Orlando Emilio
Bonfirraro 2016

In libreria in 10 giorni

15,90 €
C'è un video: Marco Prato, vestito da donna, bacia sulla testa Manuel Foffo mentre quest'ultimo finisce a martellate la loro vittima sacrificale, il ventitreenne Luca Varani, lì riverso, ritratto ancora agonizzante, caduto nelle loro mani un po' per caso, un po' per gioco. Si continua ancora a scavare nel passato dei tre e nei momenti di sballo di entrambi gli assassini - rei confessi - per cercare di decriptare un enigma: in modo assolutamente inusuale e inedito, senza cedere allo 'spettacolo della crudeltà', il libro tenta di raccontare uno degli omicidi più efferati degli ultimi venti anni, ma senza mai tralasciare gli elementi raccapriccianti emersi durante le indagini. La cronaca si snoda su due piani narrativi: il primo utilizza un linguaggio letterario, fitto di riferimenti e citazioni cinematografiche e socio-antropologiche, ispirandosi, in punta di piedi, anche alle ultime teorie psicoanalitiche. L'altro, essenzialmente giornalistico, adotta stilemi linguistici diversi, ma tipici della cronaca nera e giudiziaria. Infine, rivelazioni con particolari inediti e sconcertanti, vengono forniti al lettore attraverso la pubblicazione di alcuni atti dell'inchiesta.

Identikit. Il disegnatore di incubi

Lorenzi Maurizio
Imprimatur 2016

In libreria in 10 giorni

16,50 €
Disegnare il volto dell'autore di un reato del quale non si possiedono immagini basandosi sulle descrizioni di vittime o testimoni, ricostruire i lineamenti del viso di un latitante a partire da una fotografia scattata anni prima, tenendo conto del progressivo invecchiamento legato al passare del tempo. Tracciare occhi, naso, bocca, zigomi e rughe della persona così come il "disegnatore forense" li ha immaginati sulla base delle informazioni raccolte, e dare nuovo impulso alla caccia all'uomo. È un lavoro complesso fatto di intuizioni, ponderazioni, abilità artistiche e approfondite nozioni di psicologia, quello degli agenti del Servizio Polizia Scientifica impegnati nella sezione identikit. È questo, dal caso della banda della Uno Bianca a quello di Unabomber e molti altri, il mondo in cui si muove e respira il disegnatore di incubi, uno dei più grandi investigatori della storia italiana.

Anatomia del crimine. Storie e...

McDermid Val
Codice 2016

In libreria in 10 giorni

21,90 €
I morti parlano. Ogni omicidio può raccontare le sue cause e chi ne è il colpevole. Capirlo è il lavoro degli scienziati forensi, che come in "CSI" risolvono misteri e aiutano la giustizia analizzando i messaggi lasciati su un cadavere o sulla scena del crimine. Val McDermid ripercorre l'evoluzione delle scienze forensi dai primissimi passi alle odierne tecnologie d'avanguardia, attraverso le storie degli omicidi che ha risolto, dei protagonisti, dei suoi eccentrici pionieri e dei fallimenti di questa affascinante ricerca della verità. Soprattutto, "anatomia del crimine" ci svela tutti i secreti della medicina legale, raccontando di mosche succhia-sangue, esperimenti complessi e autopsie, e di come i vermi raccolti da un cadavere possono aiutare a determinare il momento della morte 0 come una microscopica traccia di dna può essere utilizzata per condannare un assassino.

In nome di Satana. Il demoniaco...

Cervati Michele
Faust Edizioni 2016

In libreria in 10 giorni

13,00 €
È la notte del 6 giugno 2000. A Chiavenna, un placido borgo nella provincia di Sondrio, suor Maria Laura Mainetti, madre superiora di una Congregazione del luogo, viene martoriata con numerose coltellate in un viottolo. Morirà dissanguata. Il caso del "delitto di Chiavenna", uno dei più raccapriccianti della nostra storia giudiziaria, sconvolge le coscienze dell'intera nazione, non solo della comunità della valle. Dopo l'arresto delle autrici dell'assassinio - tre compaesane minorenni - affiorano risvolti sempre più perturbanti. Si evoca, come movente, un'entità dal nome quasi impronunciabile: Satana. L'avvocato Michele Cervati, all'epoca difensore della famiglia della religiosa, affronta la matrice dell'omicidio come emerge dalle carte processuali, pubblicando per la prima volta stralci di interrogatori, atti d'indagine, perizie, fotografie e sentenze. Questo libro cerca di approfondire lati della vicenda mai del tutto chiariti: le tre baby-killer erano completamente sane di mente? Hanno agito da sole? E qualcuno era a conoscenza del loro piano agghiacciante?

Il vizio e la grazia. Lo scandalo...

Wolf Hubert
Mondadori 2015

In libreria in 10 giorni

25,00 €
"Salvami! Salvami!" Nell'estate del 1859 una drammatica richiesta d'aiuto rompe il silenzio della clausura nel monastero di Sant'Ambrogio a Roma, luogo di culto che, situato a poca distanza dal Vaticano, ha accolto in più occasioni ospiti di riguardo e può vantare illustri protettori. La principessa Katharina di Hohenzollern, monaca proveniente da una famiglia di alto lignaggio e fervida religiosa, è convinta che, fra le mura del convento, qualcuno stia attentando alla sua vita, somministrandole a più riprese del veleno. La denuncia di Katharina al cugino, l'arcivescovo Hohenlohe-Schillingsfürst, non rimarrà inascoltata a lungo. Il tribunale dell'Inquisizione istruirà un processo nel corso del quale, mediante un accurato vaglio di numerose testimonianze, si finirà per andare ben oltre le aspettative dei giudici e verranno alla luce fatti a dir poco sconvolgenti: novizie vittime di abusi, padri confessori che somministrano benedizioni tramite baci assai poco casti, rapporti saffici, monache che sperimentano stati di estasi mistico-sessuale, misteriose sparizioni, accuse di affettata santità e venerazione di false reliquie. Eventi scandalosi protrattisi per decenni senza che nessuno, al di fuori di quel luogo sacro, ne fosse mai venuto a conoscenza. Nulla dell'"affare Sant'Ambrogio", visto il coinvolgimento nella vicenda di alti prelati, importanti teologi e del papa stesso, sarebbe dovuto trapelare e diventare di pubblico dominio...

Reparto assassini. La mentalità...

De Swaan Abram
Einaudi 2015

In libreria in 10 giorni

27,00 €
Il XX secolo, con i suoi milioni di persone barbaramente assassinate, è stato tra i più sanguinosi nella storia dell'umanità. E la domanda che continua a tormentarci è come sia possibile che tanti volenterosi carnefici si mettano al servizio del male. In questo libro, Abram de Swaan, scienziato sociale e psicanalista, offre una originale radiografia della violenza di massa attuata dai cosiddetti "uomini comuni", esaminando le dinamiche di reclutamento dei regimi sanguinari al fine di creare un articolato meccanismo che predispone alle peggiori nefandezze senza apparente coinvolgimento morale, senza l'attivazione di un senso di responsabilità personale. De Swaan si domanda da dove provengano le azioni genocidarie e come possano rifluire, apparentemente senza lasciare traccia, nella vita quotidiana, quando l'orrore è terminato. E coloro che ne sono stati responsabili? Erano davvero il mero prodotto di circostanze esterne? Oppure qualcosa di intimamente costitutivo li disponeva a diventare assassini di massa? Attingendo a un ampio ventaglio di discipline, tra cui la sociologia, l'antropologia, le scienze politiche, la storia e la psicologia, De Swaan getta nuova luce sul male radicale, che continua a imperversare tra i popoli di tutto il mondo.

Foxcatcher

Schultz Mark
Sperling & Kupfer 2015

In libreria in 10 giorni

16,90 €
È il 26 gennaio 1996. Suo fratello Dave, medaglia d'oro di lotta libera alle Olimpiadi del 1984, è neL cortile della sua casa quando John du Pont si avvicina e gli spara a bruciapelo, senza motivo, se non la vena di follia che ha pervaso tutta la sua vita. Miliardario paranoico con la passione per lo sport, du Pont si era creato la propria squadra di campioni, il Team Foxcatcher, sul quale esercitava un controllo ferreo a suon di dollari e minacce. Fra loro anche i fratelli Schultz, entrambi atleti di primo piano, che avevano trovato nella lotta il riscatto da un'infanzia difficile, segnata dal divorzio dei genitori, dal bullismo e dai sacrifici. Dopo l'omicidio, l'assassino si chiude nella grande casa padronale, e per due giorni tiene l'America con il fiato sospeso rifiutando di arrendersi. Questa tragica vicenda è diventata un film diretto dal premio Oscar Bennett Miller, che ha trionfato a Cannes. Qui per la prima volta Mark racconta i retroscena che portarono a quel drammatico giorno: gli anni di sudore e fatica nelle palestre universitarie, le grandi aspirazioni, i trionfi nazionali e internazionali, il profondo legame con il fratello, ma soprattutto le manipolazioni di un uomo schizofrenico, vittima della sua stessa pazzia, che gli aveva fornito "le risorse necessarie per lottare e poi si era ripreso la mia carriera sportiva. E adesso si era preso anche mio fratello".

Emozioni, crimine, giustizia....

Musumeci Emilia
Franco Angeli 2015

In libreria in 10 giorni

32,00 €
Relegati nell'alveo dell'irrazionale o del patologico, emozioni, sentimenti e passioni fino ad alcuni anni addietro sembravano destinati ad essere considerati irrilevanti per il diritto penale, improntato ai valori di stampo illuministico che hanno totalmente permeato tale disciplina in ogni suo aspetto a partire dalle scelte di politica criminale (cosa e perché punire), dalla valutazione concreta dell'agire criminoso (se e quanto punire) fino alla comminazione della sanzione penale da parte del giudice e della sua esecuzione (come punire). Le nuove scoperte nel campo delle neuroscienze cognitive e della psicologia comportamentale hanno sovvertito l'antica credenza dell'irrazionalità delle emozioni e della loro conseguente ininfluenza per il diritto, assegnando un nuovo e fondamentale ruolo all'emotività nei processi cognitivi e decisionali razionali. Nello stesso tempo, le ricerche effettuate in ambito sociologico hanno sempre più valorizzato la portata di emozioni come l'odio, il disgusto, la vergogna, l'empatia sia come possibili fattori criminogeni, sia come risposta al crimine da parte della comunità dei consociati. Interrogarsi oggi sul rapporto tra crimine ed emozioni vuol dire non solo comprendere qual è il ruolo che ha svolto e continua a svolgere l'emotività dentro e fuori i tribunali ma anche se è possibile adoperare le "vecchie" categorie del diritto penale per fronteggiare le nuove sfide della contemporaneità.

Un passo fuori notte

Sollecito Raffaele
Longanesi 2015

In libreria in 10 giorni

14,90 €
È il 27 marzo 2015 quando, assolvendo definitivamente gli imputati "per non aver commesso il fatto", la Corte di Cassazione chiude uno dei casi più controversi della storia giudiziaria italiana: il processo contro Raffaele Sollecito e Amanda Knox per l'omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher, avvenuto nel 2007. Sono passati otto anni. Raffaele, all'epoca, di anni ne aveva 23. Pochi giorni dopo il suo arresto si sarebbe dovuto laureare. Dopo questa sentenza, oggi Raffaele - che ha trascorso quattro anni di carcere, di cui una parte in regime di isolamento - può finalmente guardare avanti, ma soprattutto lasciare che il mondo scopra chi è veramente. Di lui infatti si è detto e letto di tutto e lo si è rapidamente trasformato in un mostro da prima pagina, giustificando nell'opinione pubblica le tesi dell'accusa che lo volevano spietato assassino. In questo libro Raffaele prende finalmente la parola. Ci racconta la sua infanzia, i suoi sogni, ma anche cosa successe davvero la sera del 1º novembre 2007 a Perugia. E infine cosa significa per un ragazzo della sua età scontare ingiustamente una lunga pena; cosa significa, una volta uscito e assolto definitivamente, incrociare lo sguardo di chi ti incontra e ti riconosce, e ogni volta domandarsi che cosa penserà di te...

Sulle tracce di Persefone, due...

Macrì Giuseppe F.
Laruffa 2015

In libreria in 10 giorni

16,00 €
Nel 1914, ad appena un mese dallo scoppio della Grande Guerra, fu esposto a Parigi, in una galleria privata, un capolavoro assoluto dell'arte antica, che a causa della mancanza delle mani, che sicuramente dovevano recare attributi atti ad identificarne con assoluta certezza la divinità destinataria del culto, fu denominata la "Dea in trono" (Thronende Göttingen). A conflitto bellico ampiamente in corso, la statua fu rocambolescamente acquisita dal Museo Pergamon di Berlino, dove fu esposta per la prima volta esattamente cento anni fa, il 15 dicembre del 1915. Il successo e l'ammirazione per il capolavoro furono clamorosi, ma, allo stesso tempo, proprio l'incerta identificazione e le modalità di acquisizione, scatenarono una vera e propria ridda di ipotesi sulla sua origine, tuttora contesa fra gli epigoni delle antiche colonie Magnogreche di Taranto e Locri Epizephyrii. L'inchiesta qui illustrata tenta di fare ordine nell'ingarbugliatissima vicenda, che vede addirittura profilarsi sullo sfondo possibili intrighi internazionali ed attività di spionaggio bellico, prima, e incredibili inefficienze nell'azione di recupero da parte dello Stato italiano, poi.

Il mestiere del criminologo. Il...

Merzagora Betsos Isabella; Travaini Guido
Franco Angeli 2015

In libreria in 10 giorni

23,00 €
Il mestiere del criminologo è complesso e svolgerlo bene significa poter e saper bilanciare competenze tecniche, attenzione verso l'altro e prudenza nell'esprimere giudizi. Pur con formazioni diverse e in ambiti professionali differenti, gli "attrezzi del mestiere" del criminologo sono gli stessi e certamente il colloquio e la perizia sono quelli più comuni e importanti. Mentre i corsi universitari e molte pubblicazioni preparano al colloquio clinico, poco è stato fatto per poter condurre con consapevolezza e in modo efficace quello criminologico, nonostante, sempre più di frequente, diversi operatori si trovino a dover interloquire con soggetti che possono essere al contempo pazienti, utenti e autori di reato. Occorre, quindi, preparazione tecnica e specifica. Il volume, anche attraverso esempi e mediante la spiegazione della cornice normativa in cui i colloqui criminologici si inseriscono, vuole fornire le competenze necessarie per affrontare le particolarità di questo tipo di interazione. Gli autori svolgono la professione di criminologi da anni e si sono occupati di moltissimi casi, taluni di notevole interesse mediatico.

Il fascino del male

Meluzzi Alessandro
Imprimatur 2014

In libreria in 10 giorni

14,00 €
L'eterna dicotomia tra bene e male governa le nostre scelte e le nostre azioni. Spesso non siamo esenti dal fascino del male: perché? Ce lo spiega l'esperto... Il concetto stesso di male rappresenta uno spartiacque nella raffigurazione dell'uomo e del mondo. Per qualcuno è semplicemente caos e disordine, mancanza di armonia e di finalità. Per qualcun altro invece è l'espressione di una personificazione che arriva fino ai confini del diabolico. Una cosa è certa: nella mente, nella coscienza, probabilmente nell'anima, ogni giorno si svolge una battaglia tra un'opzione o desiderio che razionalmente consideriamo buono e una scelta che cognitivamente ed emotivamente consideriamo cattiva, e finiamo sempre con l'indirizzarci verso la seconda, che esercita un inesorabile fascino. Che si tratti di etica pubblica o privata, di fatti economici o sessuali, di dinamiche legali o affettive, l'abisso sembra attirarci sempre in un'antica ed eterna dinamica, in cui i vizi capitali paiono avere spesso ragione delle virtù, delle regole e della buona coscienza.

Non mi avrete mai

Di Vaio Gaetano
Einaudi 2013

In libreria in 10 giorni

17,50 €
Salvatore Capone, l'alter ego di Gaetano Di Vaio, nasce a Scampia, sesto di dieci figli, da padre disoccupato. Le premesse ci sono tutte. A nove anni inizia una brillante carriera che, dai furti di pneumatici, lo porta a gestire una "piazza di spaccio" da tremila dosi al giorno. È una corsa irrefrenabile, la sua, nessun ostacolo frapposto dallo Stato alla sua ascesa riesce a fermarla: scuole, collegi, riformatori, carceri minorili e centri d'igiene mentale. Salvatore sperimenta ogni forma di reclusione fino a Poggioreale, l'Alcatraz napoletano, divenendo maestro nell'arte della fuga. Tanto ad attenderlo, ogni volta, c'è Lucia. Tanto poi si ricomincia. Il romanzo di formazione di un ex delinquente di strada. Una storia vera e rocambolesca di criminalità disorganizzata in una Napoli mai così cruda e irresistibile.

Bling ring. La gang di ragazzini...

Sales Nancy J.
Sperling & Kupfer 2013

In libreria in 10 giorni

16,90 €
Paris Hilton, Lindsay Lohan, Orlando Bloom, Kim Kardashian: tutti sono finiti nel mirino della gang che per un anno ha saccheggiato impunita le ville dei ricchi e famosi di Hollywood, raccogliendo un bottino di più di tre milioni di dollari in favolosi abiti, gioielli, scarpe e borse. Dietro questi furti c'era un insospettabile gruppo di adolescenti: belli, ricchi e popolari. Ma non abbastanza. Spinti dal culto della celebrità e dalla vanità, quattro ragazze e tre ragazzi hanno monitorato sistematicamente i siti di gossip per sapere quando le residenze VIP erano libere, si sono introdotti nelle case e - come in una esclusiva boutique - hanno scelto da guardaroba e cassetti sfacciatamente pieni i capi che preferivano, gli accessori must, le scarpe che vedevano fotografate sui magazine... Il caso ha fatto parlare lungamente i media: perché teenager che avevano tutto sono diventati criminali? La risposta è semplice come lo è stato commettere i reati: perché ogni T-shirt o orologio rubati li portava sempre più vicini a vivere il sogno di Hollywood e a diventare "come le star". La giornalista di Vanity Fair Nancy Jo Sales è stata l'unica a poter incontrare, conoscere e intervistare l'intera banda e in questo libro ricostruisce le storie personali, le motivazioni e le dinamiche malate che la univano. E getta uno sguardo sull'inquietante mondo giovanile di oggi, talmente ossessionato dai propri miti da dimenticare la differenza tra bene e male.

Immigrazione e criminalità

Ferraris Valeria
Carocci 2012

In libreria in 10 giorni

12,00 €
Che rapporto c'è tra immigrazione e criminalità? Esiste una criminalità degli stranieri? Ed è una "emergenza", come frequentemente siamo portati a credere? Cosa ci dicono i dati statistici? Perché gli stranieri commettono reati? Che ruolo ha la normativa in materia di immigrazione in tutto ciò? Quali sono le specificità delle politiche di contrasto della criminalità degli stranieri? Il libro fa chiarezza sugli aspetti salienti del binomio immigrazione-criminalità e fornisce una bussola per orientarsi in un tema difficile e di grande complessità.

Tutto e subito

Sportès Morgan
E/O 2012

In libreria in 10 giorni

19,00 €
Parigi, 2006. Élie, un giovane ragazzo ebreo, viene sequestrato e seviziato fino alla morte per mano di una banda di piccoli criminali di periferia, quasi tutti musulmani e immigrati di seconda generazione. Basandosi sugli atti del processo e sulle testimonianze dirette delle persone implicate, il libro è la minuziosa ricostruzione di un fatto di cronaca che in Francia ha suscitato grande sdegno per la sua efferatezza e un ampio dibattito sulla condizione socio-culturale dei giovani d'oggi. Le sevizie, l'insensibilità di carcerieri poco più che adolescenti nei confronti della vittima inerme e ridotta a merce di scambio, la sua prolungata agonia, il silenzio di chi conosce la verità e tace per stupidità o ignavia, la ferocia dell'antisemitismo: sorta di non-fiction novel, il libro racconta il fatale dilagare della banalità del male con una scrittura scarna, cruda, priva di psicologismi o considerazioni moralistiche. L'autore denuncia così il vuoto culturale e il degrado morale cui vanno incontro i tanti giovani abbandonati a loro stessi, relegati nelle periferie a vivere di espedienti e traffico di droga, senza alcuna aspirazione se non i soldi facili.

Lunga è la notte

Flacco Anthony
Piemme 2012

In libreria in 10 giorni

10,50 €
Sanford Clark ha tredici anni e vive in Canada nei primi anni '20. È un bravo ragazzino senza troppi grilli per la testa e francamente non capisce per quale motivo sua madre Winnie insista perché si trasferisca in California con il fratello di lei, lo zio