Reati e criminologia

Filtri attivi

Banditi, criminali e fuorilegge di Roma. Storie...

Selvetella Yari
Newton Compton Editori - 2020

Disponibilità Immediata

9,90 €
Uomini e donne votati alla violenza, faccendieri dediti al raggiro, gelidi killer, rapinatori esaltati, delinquenti disperati, ribelli solitari, potenti senza scrupoli, doppiogiochisti e spie: sono i fuorilegge di Roma, assassini, banditi e criminali che hanno macchiato di sangue le sponde del Tevere. Yari Selvetella torna sul luogo del delitto, quella Roma criminale dove inquietanti paesaggi umani corrodono le certezze dell'Urbe, e punta dritto al centro dei misteri, frugando tra i sogni e le miserie di chi se ne fa artefice. Sono favole nere, leggende popolari, miti metropolitani costruiti laddove il vero è inverosimile e la realtà, a tratti, incredibile e tremenda. Il libro copre un arco temporale che va dagli albori del XX secolo fino ai giorni nostri; un intero secolo di biografie criminali note e meno note: da Pietro Acciarito, l'anarchico che nel 1897 attentò alla vita di Umberto I sulla via Appia, fino a Luciano Liboni, il "lupo solitario" braccato e ucciso al Circo Massimo nella torrida estate del 2004, daI Gobbo del Quarticciolo a Johnny lo Zingaro, dal Roscetto di Trastevere ai "bravi ragazzi" della Magliana.

Napoli in cronaca nera. Il lato oscuro della...

Di Meo Simone; Iannini Giuseppe
Newton Compton Editori - 2020

Disponibilità Immediata

12,90 €
Camorristi, affaristi senza scrupoli, spacciatori, assassini e prostitute sono i protagonisti di questo libro. Storie di ordinaria e piccola delinquenza si intrecciano ai crimini della grande malavita: della Napoli capitale della cocaina, delle faide tra clan, delle mafie di varie etnie e delle colline di "monnezza" che si trasformano in montagne d'oro per i boss della camorra. Contro questo sistema si battono investigatori che operano sotto copertura e magistrati, spesso abbandonati da una classe politica incapace, indifferente o, peggio ancora, collusa. Simone Di Meo e Giuseppe lannini ricostruiscono delicate indagini, riportano fatti di cronaca nera e storie che ci mostrano una Napoli ferita: lo spaccato doloroso di una città in cui si può morire per uno sbaglio, dove si distruggono interi quartieri, dove famosi cantanti e VIP insospettabili scendono a patti con i "mercanti della morte" padroni del territorio.

Milano in cronaca nera

Ingrosso Lucia Tilde; Pavone Giuliano
Newton Compton Editori - 2020

Disponibilità Immediata

9,90 €
Milano è una città imprevedibile. Dietro ogni angolo si può incontrare un vip o un disperato, l'occasione della vita o un assassino. Esistenze all'apparenza estranee si intrecciano e scontrano, in una convivenza innaturale ma inevitabile. Gli stessi luoghi si compenetrano in un mosaico eterogeneo e potenzialmente esplosivo: i dormitori-ghetto inglobano l'arte romanica, le gabbie dorate sfiorano le sacche di degrado. Ma ovunque si respira la stessa (brutta) aria. E tutti sono dominati dalle stesse pulsioni: amore, paura, frustrazione, sete di potere, follia, pura crudeltà. Di questo vivono e di questo muoiono i milanesi. Delitti nei quartieri alti e regolamenti di conti ai margini della città, leggende metropolitane e storie di ordinaria disperazione: da questi racconti emerge una Milano cupa e perduta, dimentica del suo passato e ignara di ciò che sarà. Sospeso fra spunti di cronaca e finzione letteraria, condito da una dose di amara ironia, questo libro svela il vero volto della città più noir d'Italia. Un volto miserabile, umano, inquietante e incredibilmente vero.

Italia giallo e nera

Boccianti Emanuele; Ramacci Sabrina
Newton Compton Editori - 2020

Disponibilità Immediata

9,90 €
Una storia d'Italia assolutamente inedita, narrata attraverso 1001 casi di cronaca nera, dall'Unità d'Italia ai giorni nostri. Serial killer, omicidi passionali, misteri irrisolti, delitti di mafia, stragi, attentati, terrorismo nero e rosso: ripercorrendo queste dolorose vicende, con sguardo giornalistico, gli autori narrano una controstoria del Belpaese attraverso una scia di sangue. Sullo sfondo di ogni delitto si muove infatti un'Italia che nasce, cresce e si trasforma, oscillando tra memoria e oblio, tra il delirio mediatico dei casi più famosi e le voci dimenticate delle vittime che sotto i riflettori non ci sono mai state, fantasmi la cui morte violenta esige di essere rievocata, ancora una volta. Ciò che emerge dalle strade, dai fossi, dagli obitori, è il ritratto corale di una società intera, il cui aspetto privato è messo a nudo da omicidi familiari, criminali seriali e follia domestica; mentre le guerre di mafia, gli eccidi e le bombe, con i loro legami alla vita pubblica e istituzionale, accendono una luce - a volte inquietante ma sempre necessaria - sui risvolti misteriosi dell'inconscio collettivo.

I grandi delitti italiani risolti o irrisolti

Accorsi Andrea; Centini Massimo
Newton Compton Editori - 2020

Disponibilità Immediata

5,00 €
La diffusione della criminalità è una piaga sociale. Ogni nuovo rapporto fotografa con spietata nitidezza un fenomeno che non si riesce a controllare, e che istilla inquietudine negli italiani, minando la pace sociale. L'ansia verso uno scenario quasi apocalittico colpisce infatti molti cittadini, sgomenti - complice anche la risonanza data dai mass media - di fronte al dilagare della violenza non solo per le strade, ma anche dentro le sempre più rischiose mura domestiche. Nel mondo gli omicidi si verificano soprattutto tra le fasce a basso reddito, con una maggioranza di vittime tra i 10 e i 29 anni; in Italia, i cosiddetti "omicidi di prossimità", ossia quelli che colpiscono familiari, amici, conoscenti, vicini e colleghi, sono un fenomeno grave quanto quello della criminalità organizzata. Le cause sono l'instabilità mentale, la frustrazione, l'incapacità di superare un evento stressante o doloroso. L'omicida sembra agire in preda a un raptus, ma in realtà si è gradualmente convinto di essere perseguitato dalle persone a lui più vicine, e non trova altra soluzione se non uccidere, e spesso, suicidarsi.

I 100 delitti di Roma. I casi e i delitti più...

Savelli Flaminia
Newton Compton Editori - 2020

Disponibilità Immediata

9,90 €
La storia della capitale raccontata in 100 delitti, dalle origini ai giorni nostri, attraverso un torbido percorso di crimini efferati e gialli irrisolti che hanno reso Roma una delle città più misteriose d'Italia. Vicende raccontate in ordine cronologico, che accompagnano il lettore dalle cupe atmosfere del passato antico ai secoli di dominio pontificio, dall'Italia unita agli anni di piombo, fino ai casi noti e meno noti della cronaca contemporanea: i grandi omicidi politici dell'Urbe fin dalla sua cruenta fondazione, con il fratricidio di Remo da parte di Romolo; la caccia alle streghe nello Stato della Chiesa e i feroci briganti della campagna laziale; i casi eclatanti tra le due guerre (il macellaio Cesare Servitati, Gino Girolimoni, il mostro di Nerola); i delitti dell'Italia repubblicana e la lunga stagione delle stragi di Stato; la misteriosa sparizione delle giovani Emanuela Orlandi e Mirella Gregori; e ancora, i grandi gialli degli anni più recenti, come i casi di via Poma e di Marta Russo. Roma: una città che accanto agli antichi splendori e al fasto dei monumenti - non nasconde mai il suo lato più oscuro, nero e maledetto.

I 50 delitti che hanno cambiato l'Italia

Steffenoni Luca
Newton Compton Editori - 2020

Disponibilità Immediata

9,90 €
Una storia, quella italiana, segnata da omicidi che non sono meri fatti di cronaca, ma di quella storia rappresentano capitoli essenziali, nodi cruciali, svolte epocali. Luca Steffenoni, esperto di criminologia, ricostruisce un secolo e mezzo dall'Unità ai giorni nostri, attraverso i delitti famosi, risolti o irrisolti, che hanno sporcato la nazione: dal primo grande processo penale ad Antonio Boggia, a pochi mesi dall'Unità, conclusosi con l'ultima condanna a morte, poi reintrodotta nel nostro sistema giudiziario da Mussolini nel 1926. Proseguendo con l'attentato a re Umberto I nel 1900. E poi il delitto Matteotti e "l'incidente" mortale di Enrico Mattei e quindi di Giangiacomo Feltrinelli. Fino agli attentati a Falcone e Borsellino. Omicidi politici, dunque, ma anche casi di cronaca nera isolati o legati a contesti familiari o locali: il caso della contessa Lara, il caso Murri, lo scandalo del secolo legato al nome di Wilma Montesi; e ancora le stragi in famiglia: Erica e Omar, Cogne, Erba. Dal 1861 ai giorni nostri, una ricostruzione approfondita e fedele di un'Italia macchiata di sangue.

La Sicilia delle stragi

Marino G. C. (cur.)
Newton Compton Editori - 2020

Disponibilità Immediata

5,90 €
Dal Nord al Sud le regioni d'Italia in vari tempi sono state funestate da stragi e omicidi di massa, particolarmente sotto il tallone dell'occupazione nazista. Ma, tra tutte, soltanto la Sicilia ha vissuto un'esperienza di massacri così legata alla sua storia politica e sociale, da farle assumere i caratteri, tanto dolorosi quanto funesti, di "terra delle stragi". Nel tempo, almeno dall'Ottocento in poi, vi si è registrata una lunga catena di assassini programmati: fatti di Stato e di governo o di "antiStato" e di mafia. Di norma il prezzo di sangue corrispondente a ciascuno di tali fatti risulta piuttosto limitato; ma è eccezionale e forse unica la sua valenza, che consiste spesso in una quasi "pedagogica" determinazione di imperio e di assassinio, a suo modo razionale, fredda e tagliente come una spada. In ogni caso, il numero delle vittime designate supera quello dei caduti: sono le vaste masse popolari colpite dall'impotenza, dall'umiliazione e dalla disperazione. Tanto basta per dare spessore storico e antropologico a un insolito "mosaico narrativo", reso coeso da una sapiente regia critica, le cui "tessere" si devono all'impegno di ricerca e di scrittura di alcuni esperti di cose siciliane di vario mestiere, giovani o anziani: studiosi e scrittori, giornalisti, magistrati, testimoni autorevoli e bene informati. Giuseppe Carlo Marino, curatore del libro, disegna e collega le fasi e i momenti decisivi che hanno segnato la storia della Sicilia.

Delitti e luoghi di Roma criminale. La mappa di...

Caprara Mario
Newton Compton Editori - 2020

Disponibilità Immediata

12,90 €
Un delitto e una scena del crimine, un boia e un vicolo, una vittima e un palazzo, un antipasto di mare e un vertice di mafia. "Delitti e luoghi di Roma criminale" si può leggere come una guida della città, ma le tappe della visita ricalcano il percorso delle morti violente, dall'omicidio di Giulio Cesare ai recenti fatti di cronaca che hanno sconvolto l'equilibrio sociale della Città Eterna. Al centro i casi di cronaca nera che hanno segnato la storia del crimine a Roma: Wilma Montesi, Pier Paolo Pasolini, Enrico De Pedis, Simonetta Cesaroni, Stefano Cucchi... Una macchia di sangue che si è allargata nei secoli, dalla Roma quadrata di Romolo e Remo al Grande Raccordo Anulare.

Diario di un buono a nulla. Scampia, dove la...

Cerullo Davide
Società Editrice Fiorentina - 2020

Disponibilità Immediata

12,00 €
"Nessun potere ha la forza di imprigionare le parole. Ogni singola sarà letta da occhi innumerevoli, solo con i battiti di ciglia oppure anche a voce alta, in una stanza, in un'aula di scuola, in una piazza, in un'assemblea, alla radio. E dopo il più lungo giro del mondo torneranno nelle mani di quelli che le hanno scritte, e saranno unte da tutte le impronte digitali di chi le ha ricevute e insieme formeranno una stretta di mano." (Erri De Luca)

Le strade del mistero di Bologna

Bagnoli Antonio; Dodd Nathalie A.
Newton Compton Editori - 2020

Disponibilità Immediata

9,90 €
È una Bologna ricca di misteri, molti svelati e alcuni ancora insoluti, quella che invita il lettore a percorrere le sue strade, i suoi vicoli e le sue piazze. Vie e località che si offrono come testimoni di drammi privati e di crimini efferati. Un viaggio

Le donne più malvagie della storia d'Italia

Pedatella Angelica A.
Newton Compton Editori - 2020

Disponibilità Immediata

5,00 €
Smania di potere, desiderio di possesso, ambizione, spregiudicatezza, follia e gelosia sono solo alcuni dei sentimenti che hanno animato le gesta delle eroine negative della nostra Storia. Sono diventate leggendarie le oscure trame di Agrippina Minore, i crimini di Locusta, avvelenatrice ufficiale alla corte di Nerone o i macabri riti della Saponificatrice, famosa per tagliare a pezzi le sue vittime e farle bollire. E come è possibile non ricordare le follie della dissoluta Messalina o quelle della giovanissima Anna Maria Botticelli? Così, il profilo di Lucrezia Borgia, può venire associato a quello di Rina Fort, soprannominata la Belva di Via San Gregorio o a quello di Beatrice Cenci, nobildonna romana macchiatasi di parricidio. La serial killer Milena Quaglini non fu più pericolosa della scandalosa Geltrude Pellegrini, assassina senza scrupoli. E così, mentre il passato con i suoi precetti scolora nelle regole del presente, il sangue incrostato nella nostra memoria si mischia con quello fresco delle vicende attuali, e i volti delle assassine si confondono l'uno con l'altro in un macabro gioco di specchi.

Bologna giallo e nera

Bersani Serena
Newton Compton Editori - 2020

Disponibilità Immediata

9,90 €
Fatti di cronaca, resoconti e storie vere che gareggiano con la fantasia dei più raffinati giallisti. Vicende che ripercorrono la geografia e la trama sociale di Bologna negli ultimi trenta-quarant'anni. Delitti eclatanti, ma non necessariamente i più noti perché per quelli non c'è da aggiungere altro, tutto è già stato detto e scritto. Storie minime e quotidiane che raccontano di rancori familiari e di vendette, di amori non corrisposti, di parabole discendenti di malattie mentali, di malavita vecchia maniera, ma anche di orrori pedofili e di femminicidi, parola nuova per definire vicende antiche. Come la tragica scomparsa della undicenne Alessandra Sandri, un piccolo corpo martoriato e seviziato mai più ritrovato, o gli strani avvelenamenti del convitto dei frati domenicani. A volte il movente è il denaro, altre volte il potere, talora la follia. Fatti che spesso sfuggono alla razionalità e ci lasciano solo un filo rosso di sangue, dietro a cui si intuisce un intreccio di passioni e umani sentimenti impossibili da cogliere nella loro singolarità. Episodi che riemergono dalle cronache un po' impolverate e vengono riproposti non più con la necessaria distanza del cronista, bensì con un deciso punto di vista, quello quanto più possibile vicino alle vittime. Ed è a tutte loro che questo libro rende omaggio.

Le 101 donne più malvagie della storia. Eroine...

Bonura Stefania
Newton Compton Editori - 2020

Disponibilità Immediata

5,90 €
Una lista nera di eroine assetate di potere e di sangue, di vendetta e di denaro: maghe, streghe, tessitrici di intrighi, efferate criminali, vedove per vocazione, contesse annoiate e nevrotiche. Dalle regine intriganti alle criminali armate di calibro 38, dalle infermiere assassine alle guardiane naziste, e poi serial killer, avvelenatrici, mafiose, gangster e casalinghe disturbate... cui si aggiungono personaggi di un composito mondo irreale, dalle vampire dell'epoca romantica alle vendicatrici in tuta gialla del cinema pulp, dalla letteratura al fumetto, da Euripide a Hitchcock: l'elenco delle donne fatali è lungo. Da Isabella di Castiglia e la sua Inquisizione a Maria I Tudor la "sanguinaria", dalle sevizie della contessa Bathory ai colpi di scure di Lizzie Borden, da Ilse Koch e le sue torture a Buchenwald alla saponificatrice di Correggio: 101 ritratti di donne che, dall'antichità fino ai giorni nostri, hanno delineato un bizzarro percorso storico della malvagità di genere femminile. Un affresco noir dove "mani gentili" disegnano trame oscure e finali tragicamente a sorpresa.

Le strade del mistero e dei delitti di Roma. I...

Bartolazzi Marita
Newton Compton Editori - 2020

Disponibilità Immediata

12,90 €
La lunga vita della città di Roma è costellata da avvenimenti tragici, molti dei quali sono passati alla storia, o ne hanno mutato il corso, ispirando la creatività di scrittori, pittori, poeti, drammaturghi. Si passeggia nei luoghi dove la vita di grandi personaggi ha avuto il suo culmine tragico e, aiutati da una cartina, ci si accorge che quei posti li si conosce bene. Fanno parte degli itinerari consueti. Questo libro è strutturato come una raccolta di passeggiate che attraversano la città sulle tracce dei più importanti e famosi eventi legati al delitto e al mistero: dalla Roma antica sino ai tempi recenti. Ogni punto del tragitto è corredato da informazioni pratiche, dal racconto dei fatti avvenuti, da un breve brano letterario, dalle biografi e dei personaggi citati, con gli aneddoti che li riguardano. Per ogni tappa c'è un "giorno consigliato": attinente alla data degli eventi narrati. Una sorprendente guida alternativa alla città, sulle tracce di nove itinerari insoliti.

C'era una volta Hollywood criminale

Giuliani Diego; Ramacci Sabrina
Newton Compton Editori - 2020

Disponibilità Immediata

9,90 €
Hollywood non è soltanto la capitale del cinema ma, per qualche strana ragione, anche il luogo che personaggi infidi e perversi hanno scelto come loro domicilio ideale. E poiché nessun'altra città è ambigua come questo scintillante quartiere di Los Angeles, la cronaca che coinvolge le stelle del grande schermo è un susseguirsi di morti e di eventi misteriosi. Furono davvero i barbiturici a uccidere Marilyn Monroe nella sua villa a Brentwood? E cosa accadde esattamente a casa di Lana Turner quel maledetto 4 aprile del 1958, il giorno della morte del boss Johnny Stompanato? Il mistero rimane e quando non c'è restano le acque torbide. Le stesse in cui sguazzavano pericolosamente la "Dalia Nera" Elizabeth Short o il primo Superman televisivo, George Reeves, entrambi scomparsi in circostanze sospette nel 1947 e nel 1959. Andando più avanti nel tempo, le domande inquietanti rimangono: Charles Manson ha massacrato Sharon Tate e i suoi amici per vendetta o perché era strafatto di lsd? E più in generale: quante e quali sono le ombre oscure che gravano sulle stelle del cinema americano? La storia della città dei sogni assomiglia a un bollettino di guerra: piccoli e grandi casi di nera che hanno trovato terreno fertile nel sottobosco proliferato all'ombra dei riflettori, per poi diventare leggenda o cadere nel dimenticatoio. Una vicenda di attori e starlette, manager e mafiosi, veleni e pistole. Pagine e pagine di rapporti di polizia, rotocalchi e reportage che, insieme alle testimonianze di film, letteratura e diretti protagonisti, mettono a nudo l'altra faccia della vita delle stelle: un romanzo rosa, il cui finale spesso è un noir criminale. Non un film, ma una storia vera.

Il caso Mary Bell

Sereny Gitta
BEAT - 2019

Disponibilità Immediata

18,00 €
Nel dicembre 1968 due ragazzine - Mary Bell, undici anni, e Norma Bell, tredici anni (vicine di casa, ma senza legami di parentela) - si trovano davanti al tribunale penale di Newcastle, in Inghilterra, accusate di aver strangolato Martin Brown, quattro anni, e Brian Howe, tre. Norma viene assolta. Mary Bell, la più giovane, viene riconosciuta colpevole di omicidio colposo e condannata all'ergastolo. Non ci sono dubbi sulla sua colpevolezza, ma ciò che indigna Gitta Sereny, presente al processo, è che nel corso del dibattimento nessuno si sia preoccupato di indagare sull'infanzia della bambina. Ed è proprio quello che lei stessa si ripromette di fare, quando Mary Bell, trasferita da un riformatorio a un carcere vero, e infine rimessa in libertà, accetta d'incontrarla. Passo dopo passo, gli omicidi, gli eventi che la circondano e il processo vengono sviscerati in una minuziosa ricostruzione che, attraverso menzogne, astuzie elusive, vuoti di memoria, silenzi e rimozioni, porta a svelare un passato intollerabile, un'infanzia tradita e l'inarrestabile corsa verso una tragedia annunciata.

Modelli criminali

Pignatone Giuseppe; Prestipino Michele
Laterza - 2019

Disponibilità Immediata

18,00 €

Cesare Battisti. Storia di un'inchiesta

Turone Giuliano
Garzanti - 2019

Disponibilità Immediata

12,00 €
Da decenni ormai il «caso Battisti» ritorna regolarmente sulle prime pagine dei giornali e suscita accesi dibattiti. Per alcuni Cesare Battisti è perseguitato dal sistema giudiziario italiano: una vittima della legislazione speciale antiterrorismo e delle delazioni dei pentiti. Per altri è solo un criminale che deve scontare diversi ergastoli per quattro omicidi. Giuliano Turone ha voluto fare chiarezza sulla vicenda, uno dei casi giudiziari più lunghi e intricati degli ultimi anni. Il libro racconta le azioni di uno dei gruppi «minori» (ma non per questo meno feroci) della lotta armata degli anni Settanta. Ne ricostruisce le motivazioni ideologiche esaminando i rapporti tra criminalità comune e terrorismo politico. Ripercorre le indagini, rilegge gli atti, discute le sentenze. Emerge così il clima di una delle pagine più drammatiche della nostra storia: un passato che continua a pesare sul nostro presente, con i suoi conti mai chiusi, con le sue ferite ancora aperte.

Omicidi. Il fascino del male. Intelligenze...

Volterri Roberto; Ferrante Bruno
Enigma - 2019

Disponibilità Immediata

20,00 €
Uno sguardo nei più profondi recessi della mente umana alla scoperta dei più esecrabili omicidi compiuti da uomini e donne di varie epoche. Guidati da Roberto Volterri e Bruno Ferrante ripercorreremo casi storici italiani e stranieri come il delitto di Via Merulana a Roma o gli efferati omicidi di Henri-Désiré Landru avvenuti in Francia agli inizi del '900. Quali motivazioni spinsero questi soggetti a uccidere, mutilare e talvolta cannibalizzare le proprie vittime? Intelligenze criminali, assassini seriali, menti deviate come il "Mostro di Rostov" Andrej ?ikatilo, cannibale e omicida accusato di almeno 53 delitti o il gruppo delle "Bestie di Satana", autori di efferati omicidi nel nome del demonio. Una analisi attenta e circostanziata che riscoprirà la storia del vero Dottor Jekyll così come il ruolo dell'emblematico Aleister Crowley divenuto la fonte ispiratrice nell'ultimo secolo di molte menti deviate. Un testo che si pone come un'attenta analisi criminologica e psicologica della natura umana, di quelle pulsioni e disturbi che possono generare in certi soggetti un irrefrenabile istinto omicida talvolta associato ad innominabili atti contro le stesse vittime.

La normalità del male. La criminologia dei...

Merzagora Isabella
Cortina Raffaello - 2019

Disponibilità Immediata

19,50 €
Abitualmente la criminologia si occupa di atrocità che si possono considerare eccezioni, anomalie. Il volume si interroga invece sul perché interi popoli o comunque migliaia, centinaia di migliaia di persone possano rendersi responsabili di massacri e poi tornare alla loro normalità. La risposta a questa domanda si è cercata analizzando soprattutto il nazismo, inteso come matrice di ogni razzismo, ma ci si è soffermati anche su manifestazioni recenti di "paura dell'altro", citando molte ricerche, in particolare orientate all'analisi dei linguaggi propri dei social network. In sintesi, una spiegazione di quanto accaduto in passato, e in generale della possibilità che persone comuni compiano eccidi, si può trovare nell'idea che esista una diversità radicale e inemendabile fra "noi" e gli "altri", e che questa sia la causa del delitto: la "criminologia dei pochi", appunto, che porta alla "criminalità dei molti". Rimane, a questo punto, un'ultima domanda: la storia potrà vacillare di nuovo?

Il piroscafo San Spiridione. Dal diario di un...

De Censi Roberto
Nane - 2019

Disponibilità Immediata

18,00 €
"Il piroscafo San Spiridione. Dal diario di un ardito a una strage dimenticata" è il primo libro di Roberto De Censi che ricostruisce, anche grazie al ritrovamento di un diario di guerra, la storia precedente all'esplosione del 27 marzo 1919 tentando, nelle sue numerose ricerche, di capire da dove venisse e dove andasse quella nave e soprattutto perché e cosa l'avesse potuta o voluta fermare. Prefazione di Paolo Pagnottella.

Helter Skelter. Storia del caso Charles Manson

Bugliosi Vincent; Gentry Curt
Mondadori - 2019

Disponibilità Immediata

13,00 €
La storia di Charles Manson è forse il caso di omicidio satanico più famoso di tutti i tempi. Quella notte a Hollywood, era il 9 agosto deI 1969, morì una delle modelle più celebri del momento: Sharon Tate, incinta del marito Roman Polansky. In questo libro Vincent Bugliosi, il pubblico ministero nel processo contro Manson, racconta l'intero corso delle indagini che portarono alla condanna del diabolico Charles, con quello che è il più celebre e venduto libro di true crime di tutti i tempi. Di esso infatti sono state vendute sette milioni di copie e una copia è stata trovata persino nella stanza dei due autori della strage di Colombine.

Il modello circolare di vittimizzazione. Dalla...

Monzani Marco
Key Editore - 2019

Disponibilità Immediata

12,00 €
Il volume presenta il modello circolare di vittimizzazione rivisitato, ripercorrendo le diverse tappe che hanno portato dal primo modello lineare di vittimizzazione di Emilio C. Viano, risalente agli anni '80, al modello circolare sorto dall'esperienza dei Centri Antiviolenza italiani e riferibile al 2013. Una ricerca svolta su tutti i Centri Antiviolenza italiani nel 2018 ha permesso di elaborare un nuovo modello circolare che rispecchia appieno la loro esperienza a contatto con donne vittime di violenza. Questi modelli, da semplici modelli teorico-esplicativi, grazie ai riscontri ottenuti attraverso l'analisi dei risultati della ricerca, possono essere considerati, oggi, veri e propri modelli empirici.

Non mi piacciono i film di Anna Magnani. Il...

Pacelli Mario
Graphofeel - 2019

Disponibilità Immediata

15,00 €
Wilma Montesi, così si chiamava una giovane donna che fu trovata morta in riva al mare vicino Roma nel 1953. Sembra una nota di cronaca, invece è il solo fatto certo di una vicenda molto più vasta e complessa che rischiò di mettere in crisi le istituzioni della Repubblica italiana. Mario Pacelli ricostruisce la storia di un complesso intrigo che distrusse carriere politiche, reputazioni, relazioni, e mostrò alla opinione pubblica per la prima volta quell'Italia degli interessi e della prepotenza oggi a noi così nota. Tutto a partire dalla decisione di una bella e semplice ragazza bruna che quel giorno di aprile decise di non andare al cinema...

L'estate di Garlasco. La ricostruzione del...

Caringella Francesco
Mondadori - 2019

Disponibilità Immediata

18,00 €
Il 13 agosto 2007, all'ora di pranzo, la quiete di Garlasco, un piccolo paese in provincia di Pavia, viene improvvisamente sconvolta: nella villetta in cui viveva con la sua famiglia i carabinieri trovano il corpo senza vita di Chiara Poggi, immerso in una pozza di sangue. Ad avvertirli, recandosi in caserma dopo una strana telefonata al 118, è il fidanzato della ragazza, Alberto Stasi: un giovane biondo, dagli occhi di ghiaccio e dall'aria perfetta. Inizia così un giallo destinato a catalizzare per anni l'attenzione, a volte morbosa, di quotidiani, talk show e trasmissioni televisive: chi ha ucciso Chiara? Come? A che ora? E perché? Nei panni di Francesco Attolico, funzionario della cancelleria di Milano, l'autore segue passo passo il lungo e complesso lavoro degli investigatori: i rilievi sulla scena del crimine, la raccolta degli indizi e delle testimonianze, l'euforia per la scoperta di una prova inoppugnabile, la delusione e la rabbia per gli errori commessi, le tante ipotesi avanzate e poi scartate. Fino a individuare l'unica soluzione veramente credibile, che sia Alberto l'autore del delitto. Per gli inquirenti sono i numeri a contare: quanti minuti, quanti colpi, quante pedalate, quante impronte, quanti passi, quanti silenzi, quante gocce di sangue. Caringella, invece, accosta alla nitida ricostruzione dei fatti, basata su verbali di interrogatori e perizie ufficiali, quello che gli sta più a cuore, l'indagine dei sentimenti dei protagonisti di questa drammatica storia. Alberto, lo studente modello che progettava un futuro insieme a Chiara e che ora, sotto i riflettori dei media, si è trasformato in un «mostro» il cui sguardo enigmatico alimenta la polemica fra innocentisti e colpevolisti; le famiglie dei due ragazzi, straziate l'una dall'irreparabile perdita della figlia e l'altra dalla convinzione che il figlio sia ingiustamente accusato. Inoltre, da magistrato qual è, Caringella non rinuncia a immedesimarsi anche negli avvocati delle due parti e nei giudici, intuendone lo stato d'animo e le vibrazioni interiori nel corso dello svolgersi di una vicenda infinita, che rende il confine tra verità e menzogna sempre più impalpabile e il rovello del dubbio sempre più insopportabile. È così che "L'estate di Garlasco" racconta il tortuoso ma instancabile cammino alla ricerca di risposte e di giustizia. E cerca di fare luce su un omicidio tanto efferato quanto inspiegabile, che ha strappato per sempre una ragazza «semplice e dagli occhi puliti» al suo futuro.

Nel nome di Lorys

Stival Davide; Toscano Simone; Scrofani Daniele
Piemme - 2018

Disponibilità Immediata

17,50 €
È il caso di cronaca nera che ha più coinvolto e sconvolto l'opinione pubblica negli ultimi quindici anni: la morte del piccolo Andrea Lorys Stival il 29 novembre 2014. In carcere per l'omicidio c'è Veronica Panarello, la madre, condannata in primo grado a 30 anni e presunta colpevole fino a sentenza definitiva. Un caso molto dibattuto, come fu quello di Cogne, perché la mente e il cuore non possono accettare che una donna possa privare della vita la creatura a cui l'ha donata. Cosa potrà mai essere successo tra la foto di Veronica, poco più che bambina, che festeggia in famiglia il compleanno di Lorys, e le tristemente famose immagini di lei sul luogo del ritrovamento del corpo? Quasi nessuno degli attori di questo caso si è sottratt?o all'esposizione mediatica. Non Veronica Panarello, con le sue numerose e contraddittorie versioni dei fatti, non la sorella, o la madre, e nemmeno molti altri che hanno soffiato sul fuoco dei sospetti, schiacciando le vere vittime, Lorys, il fratellino Diego e il padre Davide, nel ruolo di "figurine" di un giallo. Eppure sono moltissimi i risvolti umani e psicologici ancora oscuri e altrettanti i tasselli ancora mancanti alla vicenda. Ora Davide Stival, insieme a Simone Toscano, giornalista di «Quarto Grado» che ha seguito la vicenda sin dall'inizio, ricostruisce la sua storia con la moglie e fa luce su molti dettagli poco noti. Con un ricco apparato di documenti e foto e un affettuoso contributo dell'avvocato di Davide, Daniele Scrofani, che lo affianca sin dai primi momenti della tragedia, questa è la testimonianza di chi con dignità, compostezza e senza clamore, rivendica a ogni pagina il diritto suo e dei suoi figli alla verità, alla giustizia e all'amore.

Nella terra del niente. Storie di scomparse,...

Gentile Nicodemo
Faust Edizioni - 2018

Disponibilità Immediata

15,00 €
Dal privilegiato osservatorio della professione dell'autore (l'avvocato Nicodemo Gentile, uno dei più noti e importanti penalisti italiani), queste 11 storie consentono di entrare "nella Terra del niente, quella dove sono andate le vite di chi scompare, quella dove sono confinate le vite di chi rimane". Con spirito critico rispetto a una legislazione ancora carente e una burocrazia spesso avvilente, ma anche con trasporto e sensibilità, senza mai perdere di vista il lato umano delle vicende, si racconta - senza la toga "perché spesso nelle storie degli scomparsi, nemmeno ci si arriva ad indossarla" - la scomparsa volontaria, quella che sembra tale ma non è, quella che riguarda persone affette da malattie degenerative, quella di gente che si scopre poi suicida, quella sfociata in processi per omicidio e distruzione, soppressione o occultamento di cadavere, quella che è - e forse rimarrà - ancora avvolta nel mistero. Il quadro completo di un fenomeno quanto mai eterogeneo, che può colpire chiunque all'improvviso. Con la prefazione dell'avvocato Antonio Maria La Scala, presidente nazionale di "Penelope Italia" (associazione delle famiglie e degli amici delle persone scomparse).

Portella della Ginestra. Primo maggio 1947....

Calivà Mario
Navarra Editore - 2018

Disponibilità Immediata

10,00 €
Il Primo maggio del 1947 duemila lavoratori della zona di Piana degli Albanesi, di San Giuseppe Jato e di San Cipirello, in provincia di Palermo, si riunirono a Portella della Ginestra per la festa del lavoro. Improvvisamente alcuni uomini, guidati dal bandito Salvatore Giuliano, spararono sulla folla, uccidendo dodici persone e ferendone più di trenta. È la strage di Portella della Ginestra, prima strage di Stato, evento spartiacque del dopoguerra che ha cambiato il corso della storia, da molti considerato il primo grande mistero dell'Italia repubblicana: mai sono stati identificati né movente né mandanti. Dell'eccidio di Portella della Ginestra si è scritto tanto, ma in questo lavoro di Mario Calivà parlano i diretti testimoni che hanno visto le vittime morire tra la folla festante. Rispetto alla precedente del 2017, in questa edizione le interviste sono quasi raddoppiate. Completano il lavoro di Calivà: la prefazione di Susanna Camusso; Carmelo Botta e Francesca Lo Nigro con la ricostruzione del contesto storico; Alessandro Pontremoli e il suo contributo sulla funzione civile della testimonianza orale; Nicola Tranfaglia, con una riflessione sui diritti del lavoro.

Lo straniero a giudizio. Tra psicopatologia e...

Merzagora Isabella
Cortina Raffaello - 2017

Disponibilità Immediata

17,00 €
Sempre più stranieri sono alle prese con le nostre concezioni nonnative, leggi, procedure, i nostri metodi di accertamento giudiziario, che possono essere diversi dai loro perché si tratta di prodotti culturali. Come deve comportarsi il diritto di fronte a questo possibile "conflitto culturale"? Fino a che punto si può accettare il concetto di "reato culturalmente motivato" e fino a che punto vi si può rispondere con un atteggiamento sanzionatorio più "comprensivo"? Le cose si complicano ulteriormente quando il diritto si incontra con la psicopatologia, dato che la malattia mentale e i modi in cui viene chiamata non sono gli stessi ovunque. Come fare una perizia di questo tipo? Che cosa chiedere e come condurre un colloquio? Dove si colloca la differenza tra una credenza culturalmente compatibile e un sintomo di malattia mentale? Ha senso usare gli stessi strumenti, i "test" per esempio, che si usano per gli autoctoni? Come evitare sia il pregiudizio culturalista sia le ingiustizie che possono scaturire da un approccio che non tenga conto delle differenze? Sono queste le domande a cui il libro risponde, anche sulla scorta di esempi e di una ricerca su perizie in cui sono valutate l'imputabilità, la capacità di partecipare coscientemente al processo e la pericolosità sociale di 86 stranieri.

La prova regina. DNA forense e celebri delitti...

Bangone Gianfranco
Codice - 2017

Disponibilità Immediata

15,00 €
Il DNA forense ha fatto il suo ingresso in tribunale nel 1986, meritandosi l'appellativo di "prova regina". Da allora le impronte genetiche sono diventate un testimone silenzioso contro l'assassino, e tecnologie sempre più sofisticate hanno permesso di trovare la "firma" dell'omicida anche a partire da poche cellule. Questo libro racconta l'evoluzione nell'uso del DNA sul campo, intrecciando l'analisi tecnica delle tracce lasciate sul luogo del delitto con i tormentati iter giudiziari di una serie di celebri episodi di cronaca nera, che hanno diviso l'opinione pubblica tra innocentisti e colpevolisti.

Briganti! Controstoria della guerra contadina...

Di Fiore Gigi
UTET - 2017

Disponibilità Immediata

18,00 €
«Lo Stato italiano ha messo a ferro e fuoco l'Italia meridionale, squartando, fucilando, seppellendo vivi i contadini poveri.» Con queste parole Antonio Gramsci commenta gli avvenimenti che intorno agli anni sessanta dell'Ottocento insanguinano le campagne nel sud del paese. La storiografia ufficiale ha dipinto a lungo le truppe piemontesi come un esercito di liberazione, strumento di riscatto per tutti i "cafoni" del Sud. Invece, da subito, quei militari si dimostrarono una vera e propria forza di repressione a difesa di una dominazione violenta, statale e di classe, con metodi che fornirono ulteriori argomenti a una rilettura storica del processo di unificazione politica della penisola. In questa prospettiva i "briganti" criminalizzati sulle pagine dei quotidiani del tempo assumono una fisionomia diversa. Non più solo capibanda ma eroi popolari, rivoluzionari romantici costretti a combattere contro un governo miope e tiranno. Utilizzando testimonianze, verbali di polizia e diari, Gigi Di Fiore ripercorre quei mesi in cui il Sud divenne un Far West, salvando la memoria di uomini simbolo di identità e riscatto di un meridione umiliato e offeso. Incontriamo così Carmine Crocco Donatelli, il "generale dei briganti" che raccolse sotto la sua bandiera affamati e disperati, spinti da una voglia di rivincita che sfocerà infine nella lunga marcia attraverso la Basilicata; Cosimo Giordano che sollevò il Sannio contro i bersaglieri responsabili poi del tremendo massacro di innocenti nel paese di Pontelandolfo; e infine la storia del legittimista Pasquale Romano, detto "Enrico la Morte", che guidò lo scontro fratricida per le strade di Gioia del Colle e poi, rimasto solo con un drappello di rivoltosi, fu trucidato a colpi di sciabola. Con loro, tante altre storie di contadini ribelli. A scatenare quella guerra tuttavia non fu solo lo Stato italiano. In queste pagine Di Fiore amplia la schiera dei colpevoli, puntando il dito contro i "Gattopardi" meridionali, proprietari terrieri e notabili che manovrarono la ribellione per i loro tornaconti, restando alla fine ancora i veri detentori del potere. Una classe dirigente immobile e codarda, rimasta al suo posto facendosi scudo con la violenta repressione e le armi dell'esercito.

Vittime fragili e servizio sociale. Teorie,...

Galavotti Cristina
Maggioli Editore - 2016

Disponibilità Immediata

28,00 €
Gli operatori dell'area socio-sanitaria saranno sempre più chiamati e coinvolti nella loro operatività a relazionarsi con la "persona vittima". La Direttiva 2012/29/UE, nei suoi contenuti, prevede la formazione di tutti gli "operatori di contatto", e chiede, per gli interventi di assistenza e accompagnamento, alta specializzazione ed équipe multiprofessionali, tecniche efficaci ed efficienti ma anche metodi, procedure e strumenti validati scientificamente. Con il presente volume si vuole offrire l'opportunità di una riflessione sia sul piano teorico che su quello metodologico, per l'implementazione di processi di aiuto appropriati e rispettosi della dignità della persona e dei diritti di cittadinanza delle vittime. Un percorso nuovo per il Servizio Sociale, quindi, chiamato a operare con e per la vittima nei processi professionali di aiuto per il superamento del danno e dell'esperienza traumatica, ma anche chiamato ad operare attivamente nella comunità per modificare reazioni sociali dense di giudizi, pregiudizi e stigmatizzazioni. Chiamato, infine, anche a partecipare a una programmazione locale che risponda ai loro bisogni e alla costruzione di politiche sociali capaci di porre le vittime al centro degli interventi, di assumere il loro sguardo fornendo risposte di tutela e protezione, capaci di modificare la nostra cultura e il nostro tempo per il benessere collettivo.

Il caso Majorana. Epistolario, documenti,...

Recami Erasmo
Di Renzo Editore - 2011

Disponibilità Immediata

12,50 €
Sebbene siano passati molti anni dalla scomparsa di Ettore Majorana - uno dei "ragazzi di via Panisperna", insieme a Enrico Fermi, Emilio Segrè, Edoardo Amaldi, Franco Rasetti e Bruno Pontecorvo - è sempre viva la curiosità intorno a questo caso. Erasmo Re

Mindhunter

Douglas John; Olshaker Mark
TEA - 2020

Disponibile in 3 giorni

5,00 €

Pasolini. Un omicidio politico. Viaggio tra...

Bolognesi Paolo; Speranzoni Andrea
Castelvecchi - 2019

Disponibile in 3 giorni

17,50 €
Il 2 novembre del 1975 all'Idroscalo di Ostia viene ritrovato il corpo massacrato di Pasolini... Gli autori, analizzando la corrispondenza con Giovanni Ventura, il materiale giudiziario più recente e gli interventi corsari dello scrittore, individuano i gravi episodi di minaccia che Pasolini aveva subito prima dell'omicidio. Aggressioni fisiche cui fa da contrappunto la scelta del poeta civile di dire la verità sulle dinamiche del potere e sui patti da cui scaturirono le stragi.

Io sono un bandito. Da una conversazione con...

Chiruzzi Pancrazio; Simone Rosella
Milieu - 2019

Disponibile in 3 giorni

16,50 €
Criminale indipendente e pianificatore meticoloso, Pancrazio Chiruzzi è uno dei più noti rapinatori della storia recente. Secondo di tre fratelli, è nato a Bernalda, in provincia di Matera, il paese d'origine di Francis Ford Coppola. E la sua quotidianità, fin dall'arrivo a Torino agli inizi degli anni settanta, prenderà presto i contorni di un film, una vita condotta sul filo della illegalità, ideando e realizzando colpi milionari ai danni di banche e uffici postali, tutti con una caratteristica: senza spargimenti di sangue. Inizia l'attività criminale nel 1971: dopo qualche rapina e furto d'auto, assalta la sua prima banca. Da quel momento non si fermerà più, diventando uno dei nomi di spicco della malavita torinese, conosciuto con il soprannome di "solista del Kalashnikov" Da allora ha fatto rapine in Svizzera, Germania, Francia e Belgio. L'ex capo della squadra mobile di Torino, Sergio Molino, lo definisce così: «Non un rapinatore, ma il maestro dei rapinatori italiani. Chiruzzi ha fatto scuola». Oggi "Pan" racconta la sua vita di bandito, in collaborazione con la giornalista e scrittrice Rosella Simone. E la racconta come l'ha vissuta: senza compiacimenti. Ricorda le tappe della sua vita e del suo "lavoro" con un linguaggio ruvido e diretto, che a volte diventa delicato, quasi poetico, altre duro come una lama, dove la volgarità non ha spazio, e se diventa necessaria, la pronuncia quasi con pudore.

Il teddiboi

Dadone Piero
Araba Fenice - 2019

Disponibile in 3 giorni

12,00 €

Innocente. Una storia vera

Grisham John
Mondadori - 2019

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Ron Williamson lascia il natio Oklahoma nel 1971, poco più di un ragazzo, inseguendo il sogno di diventare un campione di baseball. Dopo sei anni nel campionato minore un incidente mette fine alle sue speranze di gloria. Torna a casa, cerca un lavoro stabile, ma un crescente disagio psichico ne farà presto un malato di mente. Qualche anno dopo, la tranquilla cittadina di Ron è scossa da un terribile evento: la giovane Debbie Carter viene stuprata e uccisa in circostanze poco chiare che vedono Williamson tra i principali sospetti. Comincia per Ron un'odissea che lo vedrà dapprima incriminato del delitto e poi condannato a morte. Dodici anni nel braccio della morte in cui continua a dichiararsi innocente. Ma quando mancano ormai cinque giorni all'esecuzione, l'estrema speranza di salvezza è rappresentata da un esame del DNA che non arriva mai. Il caso di Ron Williamson ha ossessionato John Grisham per anni, da quando il maestro del legal thriller ha letto incidentalmente la sua vicenda su un giornale locale, decidendo di raccontare per la prima volta un fatto realmente accaduto. Il risultato è una storia pervasa da una forte tensione morale che arriva a mettere in discussione il sistema legale americano.

Con il fiato spezzato. Magherini: cronaca di un...

Calì Matteo
Ab Edizioni e Comunicazioni - 2019

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Sono le 1.29 del 3 marzo 2014 quando Riccardo Magherini muore durante un arresto dei carabinieri in Borgo San Frediano a Firenze. Per strada e alle finestre ci sono 29 persone che assistono alla scena. Qualcuno prende un cellulare e registra un video. Tanti però raccontano di calci e pressioni sul corpo del 40enne, che urla disperato invocando aiuto. Il corpo è pieno di lividi e lesioni. La storia processuale del caso Magherini non risponde però a quello che è successo davvero quella notte a Riccardo. Perchè Magherini chiedeva aiuto? Da chi scappava? Era solo colpa sua e della cocaina? A distanza di quattro anni, nuove rivelazioni potrebbero scrivere una nuova verità.

Violenza liquida. Le infinite forme della...

Ruggiero Silvia
in.edit - 2019

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Questo libro che rappresenta un viaggio nella condizione umana di precarietà e di tensione verso l'infinito nasce dall'esigenza di dare una risposta al bisogno di capire da dove nascono le azioni violente, quelle che vediamo, subiamo o poniamo in essere nel corso della nostra vita. Cercheremo insieme di comprendere che senso hanno le aggressioni e come aiutare le vittime e gli autori di reati. Questo lavoro nasce dal bisogno di capire cosa ci guida quando agiamo comportamenti che feriscono, anche nel piccolo delle azioni quotidiane di ordinaria disattenzione nei confronti della vita degli altri. Ma questo viaggio è anche una ricerca di speranza, quella che mi tiene legato alle storie, che mi fa commuovere quando tocco il cuore di chi fa soffrire ma ha anche sofferto e spesso soffre ancora, di chi si sente prigioniero del dolore e della solitudine e vorrebbe liberarsi del bisogno di affermare il proprio dolore con azioni che alla fine lo riproducono. L'obiettivo di questo lavoro è quello di contribuire a ridurre le distanze tra le persone, aiutare a capire come avvicinarsi agli altri con maggiore competenza, delicatezza, rispetto e amore...

Marta Russo. Il mistero della Sapienza

Valentini Mauro
Armando Editore - 2019

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Il 9 maggio 1997 Marta Russo, viene assassinata mentre passeggia con una sua amica dentro l'Università La Sapienza di Roma. Inizialmente si crede sia l'opera di un folle, poi però testimonianze e perizie inchiodano due giovani assistenti della Facoltà di Filosofia del Diritto: Giovanni Scattone e Salvatore Ferraro. Questo libro, a distanza di più di vent'anni, ripercorre la vicenda giudiziaria che ha portato all'arresto di Ferraro e Scattone, svelando molti particolari inediti di quello che rimane un enigma perché, come scrive Sandro Provvisionato nella sua prefazione "per Marta Russo non è stata fatta giustizia".

Devianza e criminalità. Concetti, metodi di...

Prina Franco
Carocci - 2019

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
Devianza e criminalità sono questioni sociali troppo spesso affrontate con scarsa consapevolezza della loro complessità. Il libro - frutto dell'esperienza di trent'anni di insegnamento - propone, a chi si accosta per studio o per interesse personale o professionale ai temi e ai problemi oggetto della sociologia della devianza e della criminalità, contenuti utili alla loro conoscenza e alla crescita di una sensibilità critica sui modi di leggerli e affrontarli. Il percorso si sviluppa in quattro tappe. In primo luogo sono introdotti i concetti essenziali della disciplina e le relative definizioni. Segue una illustrazione di come si possono conoscere - nelle loro dimensioni quantitative e qualitative - i vari fenomeni, dalla costruzione e dal significato delle statistiche ufficiali ai differenti metodi di ricerca sociale. La terza tappa propone le principali spiegazioni e interpretazioni delle cause dei crimini e delle devianze succedutesi nel tempo e presenti nel dibattito odierno. Infine, sono oggetto di analisi le politiche di prevenzione, controllo, repressione e trattamento elaborate in periodi storici diversi, fino a quelle poste in essere nelle società contemporanee.

Delitti e castighi

Frisia Michele
Audino - 2019

Disponibile in 3 giorni

19,00 €
«Il sospettato è in stato di fermo». Quante volte abbiamo sentito questa espressione nei TG o l'abbiamo letta in un articolo di cronaca nera? Ma qual è la differenza tra fermo e arresto? Serve il mandato per sfondare una porta? Come si effettuano le intercettazioni telefoniche? E ancora, che differenza c'è tra un revolver e una pistola mitragliatrice? In "Delitti e castighi" Michele Frisia, che è stato a lungo ispettore di polizia, fornisce per la prima volta ai lettori tutti gli strumenti necessari per rispondere a queste domande, affiancando alla descrizione una ricca selezione di esempi tratti da famosi casi di cronaca nera e corredando il libro di appendici dettagliate. Sintetico ed esauriente allo stesso tempo, "Delitti e castighi" scorre come un romanzo, affrontando tutti gli aspetti delle indagini: dalle intercettazioni alla cattura, dall'interrogatorio al carcere. Per questo può essere un aiuto prezioso per gli autori di gialli, thriller o polizieschi, ma anche un mezzo per soddisfare la curiosità di tutti gli appassionati del genere che vogliano scoprire come funziona davvero il mondo delle indagini nel nostro Paese. Prefazione di Giancarlo De Cataldo.

Il mostro di Firenze. John Doe in Toscana, la...

Gueye Carmen
Eidon Edizioni - 2019

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Dal 1968 al 1985, nei dintorni di Firenze, furono uccise otto coppie di amanti, appartati in auto nelle campagne circostanti. Si registrano diverse discordanze di opinioni, circa l'attribuzione del primo duplice delitto alla stessa mano responsabile di quelli successivi, ma, almeno per gli altri sette, fino a un dato momento storico si riteneva che l'autore fosse lo stesso. La Giustizia ha individuato tre colpevoli, coinvolti in una sorta di delirio di gruppo. Da sempre si è parlato di "Mostro di Firenze" per indicare chi compì questi orribili delitti. Questo libro rappresenta lo sguardo di un comune cittadino, sconcertato da particolari e dettagli che si elidono gli uni con gli altri. "John Doe in Toscana" è un quadro ricco di riferimenti, metafore, comparazioni, dubbi e dolore. Negli Stati Uniti John Doe è un nome convenzionale per indicare un uomo la cui reale identità sia sconosciuta. Esso nascerebbe al tempo di Edoardo III di Inghilterra, nell'ambito della terminologia giuridica. Attualmente gli investigatori statunitensi lo utilizzano per denominare un cadavere non identificato fino al momento del suo riconoscimento. In Italia è l'equivalente di Ignoto o NN.

L'ultimo bandito. Storia di Sante Pollastro

Cartesegna Fede
Joker - 2019

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Parigi, dicembre 1926. Il "pericolo pubblico numero uno" dell'Italia fascista, il temuto bandito Pollastro, si è suicidato! Braccato dalla polizia francese, il criminale ha preferito spararsi un colpo di rivoltella piuttosto che cadere nelle mani delle autorità. Questo è quanto annunciano le fonti ufficiali e i giornali. Ma sarà vero? È credibile che un capobanda anarchico pronto a tutto, un giovane nel pieno delle sue forze, si sia arreso così, senza combattere? Oppure c'è un'altra verità, più complessa, dietro la vicenda? La risposta in questo romanzo a fumetti tratto da documenti storici, giornali d'epoca e testimonianze di chi il "bandito in bicicletta" lo ha conosciuto direttamente. Tra Italia e Francia, leggenda e realtà, scoprirete il ventesimo secolo attraverso gli occhi di Sante Pollastro... "l'ultimo bandito".

Il delitto Codecà. Il «Boia della Valsusa» e il...

Gremmo Roberto
Araba Fenice - 2019

Disponibile in 3 giorni

16,50 €
La sera del 16 aprile 1952 un sicario uccideva a Torino nel'isolata via Villa della Regina l'ingegner Eleuterio Codecà, uno dei più importanti dirigenti della Fiat. Per mesi vennero invano cercati i colpevoli finchè, dopo aver brancolato nel buio, i carabinieri accusarono del delitto l'ex partigiano Giuseppe Faletto detto "Briga", già tristemente noto come "Boia della Valsusa". Il 6 marzo 1956, al processo in Corte d'Assise, per il delitto Codecà Faletto venne assolto, sia pure solo per insufficienza di prove e la condanna a vent'anni di reclusione per alcuni omicidi del periodo partigiano. Questo libro racconta una storia nuova che finora nessuno ha voluto raccontare.

Come si diventa devianti

Matza David; Rinaldi C. (cur.)
Meltemi - 2019

Disponibile in 3 giorni

24,00 €
Annoverato tra i classici della sociologia della devianza e, più complessivamente, della riflessione socio-criminologica contemporanea, "Come si diventa devianti" merita di essere riproposto - a cinquant'anni dalla sua pubblicazione - anche a nuove generazioni di studiosi e lettori. Il testo, presentato in una versione aggiornata, sollecita con inedita attualità la necessità di utilizzare un approccio naturalistico che tenga conto della prospettiva soggettiva dello stesso soggetto "deviante". Confutando ogni deriva positivista e riflettendo criticamente sugli approcci classici, David Matza pone le basi per una sociologia pubblica della devianza e del crimine e sottolinea l'importanza della reazione sociale come principale aspetto politico che determina il processo del divenire devianti. Anticipatore della riflessione fenomenologica ed esistenzialista, così come delle prospettive che si rifanno alla criminologia culturale, "Come si diventa devianti" rimane una lettura per chi voglia comprendere i significati, le emozioni, le esperienze e i motivi sviluppati dal soggetto deviante inteso come agente attivo all'interno del processo di produzione della devianza.

Uomini o mantidi? Cronache da un caso...

Picozzi Maurizio
Araba Fenice - 2019

Disponibile in 3 giorni

19,00 €
La cronaca del caso Guerinoni: l'assassinio del farmacista Brin di Cairo Montenotte (1987) nel racconto del magistrato.

L'Italia delle stragi. Le trame eversive nella...

Ventrone A. (cur.)
Donzelli - 2019

Disponibile in 3 giorni

19,00 €
Cinquant'anni fa, il 12 dicembre del 1969, la sorda detonazione di una bomba nella filiale milanese della Banca nazionale dell'Agricoltura inaugura in Italia un torbido e sanguinoso decennio. Un decennio destinato a chiudersi con l'altro boato micidiale del 2 agosto del 1980 alla stazione di Bologna. È l'Italia delle stragi, la cupa stagione in cui si succedono attentati con decine di morti innocenti, trame imbastite da gruppi neofascisti, depistaggi, indagini di polizia inquinate da omissioni e coperture, manovre golpiste tra gli alti gradi militari fomentate dall'intervento attivo di molte agenzie di spionaggio, italiane e straniere. Tra gli effetti di quella che da allora viene chiamata «strategia della tensione», ve n'è uno che dura ancora oggi. L'immagine dominante che si ha di quel periodo, in vasti settori dell'opinione pubblica, è che si sia tuttora lontani dall'aver stabilito la verità e individuato, a tutti i livelli, i responsabili di quelle stragi. In realtà, le inchieste della magistratura si sono spinte molto più avanti di quanto non si sia riusciti a percepire. L'intento di questo volume è di descrivere, attraverso l'utilizzo della documentazione giudiziaria raccolta in mezzo secolo di indagini, e dando direttamente la parola ai magistrati che le hanno effettivamente condotte, la verità d'insieme che se ne ricava. Disponendo correttamente tutti gli elementi sul tappeto, si ottiene l'effetto di fare luce anche su molte delle residue zone d'ombra. Si è trattato di un lucido disegno eversivo di destabilizzazione degli assetti democratici della nostra Repubblica, perseguito da alcune organizzazioni neofasciste (in particolare Ordine Nuovo e Avanguardia nazionale), entrate in contatto con importanti settori dei servizi italiani e internazionali, nel tentativo di strumentalizzarlo al fine di contrastare un presunto e persistente pericolo comunista. Quel disegno, alla fine, sarà sconfitto. L'Italia democratica, benché ferita, e certo pur tra mille contraddizioni ed errori, riuscirà a non farsi sopraffare dai suoi nemici. In un paese abituato a raccontare la propria storia in negativo - il Risorgimento incompiuto, la Vittoria mutilata, la Resistenza tradita, la Costituzione inattuata - è importante mostrare come allora, attraverso gli strumenti democratici, sia stato possibile resistere, e come oggi, attraverso una ricostruzione attenta e rigorosa, sia possibile sollevare il velo su quel torbido gioco di specchi.

Fatti di quotidiana follia

Dell'Osso Liliana
Giunti Editore - 2019

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
Ci sono avvenimenti fuori dal comune che coinvolgono e stravolgono le persone, magari anche all'improvviso cambiando il corso degli eventi fino a un attimo prima lineari e prevedibili. Sono fatti spesso incomprensibili e lontani dalle regole che governano il corso delle vicende umane. Li apprendiamo con inquietudine e preoccupazione. I giornalisti, per raccontarli, hanno creato una mitologia della carta stampata: il "mostro della porta accanto", il "raptus dell'uomo perbene". Espedienti di fortuna, che celano il grande universo dell'umano sentire. A ben vedere (e a veder meglio la scienza aiuta), questi fatti abnormi possono essere analizzati sotto una luce diversa: quella della psichiatria. La "quotidiana follia" non è uno strappo nell'ordine della natura, ma emerge in continuità con le vicende della vita; tuona a lungo nella mente prima del temporale. Se si ascolta con attenzione, si può avvertire precocemente un rumore lontano: una lunga ombra di predittori, prodromi, segni subclinici, precede, talora di decenni, il fatto. E dietro l'anomalia si scopre un fenomeno con regole specifiche. L'ordine prevale, persino sulla follia. Basta saperlo riconoscere.

La famiglia Manson. Dall'estate dell'amore...

Fadda Mariopaolo
Odoya - 2019

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Il volume ricostruisce le vicende legate al barbaro assassinio di sette persone avvenuto a Los Angeles le notti del 9 e 10 agosto 1969. Al numero 10050 di Cielo Drive, trovarono la morte cinque persone, di cui quattro notissime nel mondo dorato di Hollywood e un ragazzo trovatosi nel posto sbagliato al momento sbagliato. La notte successiva, al numero 3301 di Waverly Drive, trovò la morte una normale coppia di benestanti, i LaBianca. Tra le vittime spiccava l'attrice Sharon Tate, moglie del regista Roman Pola?ski, all'ottavo mese di gravidanza. Con uno straccio intriso del sangue dell'attrice, la Famiglia Manson scrisse sulla porta della villa "pig" (maiale) e, sul frigorifero dei coniugi LaBianca, "Helter Skelter". Un racconto che prende in esame gli aspetti più controversi della vicenda ancora oggi oggetto di dibattito e polemiche, dalle schermaglie legali alle propensioni autodistruttive di Hollywood per finire con le infantili utopie della controcultura. Un contesto che bisogna far risalire alla "rivolta" comportamentale e letteraria della cosiddetta beat generation che spiana la strada alla rivolta antisociale, antisistema e musicale degli hippie, che a sua volta sfocerà nelle marce, e violenze, contro la guerra in Vietnam e nei raduni nel segno dell'amore libero, della droga e del rock 'n' roll.