Reati e criminologia

Filtri attivi

  • Disponibilità: Disponibile in 5 giorni

Il contributo della criminologia al...

Bianchetti R.
Maggioli Editore 2016

Disponibile in 5 giorni

20,00 €
La criminologia, sosteneva il prof. Ernesto Calvanese, è "anche una scienza tecnico-operativa, capace di contribuire, in maniera effettiva e concreta, al funzionamento del sistema della giustizia penale, apportando il proprio sapere specialistico nei diversi contesti giudiziari e nei differenti momenti processuali". Inoltre, affermava, è una disciplina particolarmente utile nell'ambito dell'esecuzione penale, soprattutto laddove il sistema sanzionatorio si trova ad essere - come nell'attualità - profondamente "in bilico tra spinte di ordine retributivo ed aneliti di matrice risocializzativa". Di questo e di altro tratta il presente volume, andando a mettere in luce, in modo preminente, quelli che sono attualmente e che potranno essere in un prossimo futuro gli orizzonti dell'apporto della criminologia in tema di imputabilità, di pericolosità sociale, di trattamento penitenziario e di prevenzione della criminalità.

Femminicidio

Garofano Luciano
Dike Giuridica Editrice 2013

Disponibile in 5 giorni

32,00 €
Il volume affronta sistematicamente le novità sostanziali e processuali introdotte dal decreto legge n. 93/2013, convertito nella legge n. 119/2013, in materia di pubblica sicurezza e violenza di genere. Oltre ad un commento dei plurimi ambiti d'intervento del Legislatore, l'opera si arricchisce di riflessioni interdisciplinari (psicologiche, sociologiche, criminologiche) a firma - fra l'altro - di Luciano Garofano, fra i massimi esperti di femminicidio e stalking. La diversa estrazione professionale degli autori (magistrati, avvocati, professori, operatori del settore) garantisce un inquadramento ad ampio respiro e ricco di spunti interpretativi, soprattutto alla luce delle numerose problematiche di diritto intertemporale scaturenti dall'utilizzo dello strumento della decretazione d'urgenza.

La criminalizzazione...

Pisa University Press 2013

Disponibile in 5 giorni

12,00 €
Il rapporto presenta i principali risultati di un'indagine sui processi e gli strumenti di criminalizzazione degli immigrati irregolari in particolare dopo i cd. pacchetti sicurezza del 2008, 2009 e 2011. L'intento principale è stato non tanto quello di analizzare la legislazione - di cui tuttavia si evidenziano i punti di tensione, e le vere e proprie incompatibilità, con i principi costituzionali ed il diritto sovranazionale ed internazionale -, quanto piuttosto quello di andare alla ricerca delle prassi quotidiane, non necessariamente formalizzate, delle agenzie del controllo, al fine di valutarle alla stregua di quegli stessi parametri (costituzionali, europei, internazionali). Nonostante la difficoltà di reperimento dei dati da fonti ufficiali, il rapporto cerca altresì di operare una stima dei costi di un sistema che, oltre a fattispecie criminose di cui è ormai evidente, per varie ragioni, il fallimento e quasi il collasso su se stesse, ruota intorno alla limitazione di libertà nei Centri di identificazione ed espulsione. Alcune proposte di azione, infine, punteggiano gli aspetti maggiormente meritevoli di considerazione critica.