Diritto della proprietà

Active filters

Aspetti fiscali della compravendita...

Del Buono Francesco Saverio
Primiceri Editore

Disponibile in libreria

18,00 €
Il manuale fornisce una pratica esposizione delle imposte dovute per la compravendita di immobili (registro, ipotecaria, catastale, IVA), compreso lo specifico regime fiscale per i terreni nonché delle agevolazioni per gli acquirenti di immobili da adibire a prima casa e delle relative detrazioni fiscali. Sono altresì esposte tematiche connesse alla vendita quali la tassazione delle plusvalenze realizzate con la vendita di immobili e le procedure di accertamento dei maggiori corrispettivi della vendita. Completa il testo una casistica proveniente da pronunce giurisprudenziali e provvedimenti interpretativi dell'Agenzia delle Entrate ed una appendice normativa.

Usucapione di beni mobili e immobili

Mazzon Riccardo
Maggioli Editore

Disponibile in libreria

44,00 €
L'opera affronta tutte le problematiche sostanziali e processuali in materia di acquisto della proprietà mediante l'istituto dell'usucapione di beni mobili e immobili, facendo ampio ricorso a rilievi giurisprudenziali per evidenziare le modalità concrete con cui gli istituti trovano applicazione. Particolare attenzione è dedicata al tema della prova dell'usucapione, delineando le possibili strategie di difesa. Si ricorre inoltre a schemi esemplificativi per rendere immediatamente accessibili e facilmente assimilabili procedure e concetti descritti. Ogni capitolo presenta la seguente struttura: iniziale sintesi dei principi giuridici a fondamento degli argomenti trattati; casistica con indicazione di fattispecie concrete; commento puntualmente arricchito di riferimenti giurisprudenziali e dottrinali, schemi e formule.

Codice degli usi civili e dei...

Marinelli Fabrizio
Pacini Giuridica

Disponibile in libreria

24,00 €
Gli usi civici rappresentano un fenomeno giuridico assai antico ma tenacemente presente sino ad oggi in tutti i territori italiani. La nuova legge 20 novembre 2017 n. 168 sui domini collettivi ne fornisce una lettura più attuale, e soprattutto riconosce tali forme di proprietà collettiva come ordinamento giuridico primario espressione dell'autonomia costituzionale che li tutela e li valorizza. Nel presente volume sono pubblicate le leggi statali e regionali sull'argomento, nonché le principali massime giurisprudenziali della Corte costituzionale, delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione e dei commissari per gli usi civici. Prefazione di Fabrizio Politi.

Libro terzo: proprietà art....

Calvo Roberto
Zanichelli

Non disponibile

70,00 €
L'opera prende le mosse dal concetto giuridico di comunione; in quest'ordine d'idee vengono anzitutto passate in rassegna le teorie «realiste» e «finzioniste» di persona giuridica. Dopodiché l'attenzione si sposta sull'oggetto della comunione: muovendo dalla comunione di proprietà, l'indagine inclina verso la contitolarità delle altre situazioni reali, sino ad affrontare - con costante rigore sistematico - il concetto di quota e il complicato intreccio di diritti e doveri spettanti a ogni partecipe al rapporto soggettivamente complesso. L'ultima parte del lavoro è dedicata, secondo il succedersi delle norme racchiuse nel Capo I del Titolo VII del Libro III, alle vicende estintive della fattispecie. Il volume dà ampiamente conto dell'evoluzione dommatica venante la materia regolata agli art. 1100 e segg. cod. civ., senza - si badi - mai smarrire l'attenzione alle questioni fattuali nascenti dal quotidiano conflitto d'interessi antagonistici; esso pertanto rappresenta un contributo («moderno» e attuale) alla teoria della comunione, utile non soltanto allo studioso o all'accademico, ma anche al professionista (avvocato, giudice e notaio) chiamato a districare il nodo applicativo in maniera da delineare - all'esito dell'indagine casistica - la soluzione più confacente alla fattispecie concreta.

Destinazione culturale e proprietà...

Ruggiero Domenico Giovanni
23,00 €
L'esame della tutela della cultura e dei beni che ad essa afferiscono è l'occasione, una volta individuato il concetto di bene culturale, per indagare sull'istituto della proprietà, qualora abbia ad oggetto tale bene complesso. L'obiettivo, malcelato dal titolo del libro, è concentrato sugli effetti della destinazione culturale. Quest'ultima, pervadendo il diritto dominicale, dà vita ad uno statuto che, emancipandosi dagli schemi tradizionali della pienezza e dell'esclusività, è proteso alla realizzazione di un interesse collettivo, in via intergenerazionale. Oggi, il Codice dei beni culturali ha recepito un'istanza di sintesi di nomenclature diversificate ed ha inteso anche imprimere una spinta concettuale al coordinamento, se non effettivamente all'unità, della materia: in luogo della concezione estetizzante della «cosa d'arte», che è alla base della legge n. 1089 del 1939, ne è assunta una storica ed antropologica. Dalla combinazione degli strumenti di protezione degli interessi coinvolti discende la peculiare ontologia giuridica dei beni culturali: all'interesse individuale fa riscontro un interesse collettivo, universale, talché il diritto soggettivo viene permeato da tale peculiarità. I beni culturali sono caratterizzati da un'evidente complessità che è immanente alla personalità dei soggetti che aspirano al godimento della cultura, a prescindere dal profilo dell'appartenenza che ha carattere relativo e variabile.

Diritti reali

Giuffrè

Non disponibile

190,00 €
L'opera rivisita i diritti reali in prospettiva storico-comparata e multilivello, proponendo una sistematica innovativa. Dal punto di vista strutturale, l'articolazione contempla la teoria dei beni e delle situazioni soggettive reali, l'analisi della proprietà, dei diritti reali di godimento e del possesso, nonché delle loro vicende giuridiche, con attenzione ai fenomeni di concorrenzialità di più titolari e ai regimi giuridici di opponibilità. Completano l'opera i capitoli dedicati alle tutele giuridiche e al regime di diritto internazionale privato. L'esame dei tradizionali diritti reali di godimento (superficie, enfiteusi, usufrutto, uso, abitazione e servitù) è stato integrato da approfondite indagini sulle altre situazioni soggettive reali più innovative (cubatura e diritti edificatori) e più risalenti, ma recentemente disciplinate (usi civici e domini collettivi). Una trattazione unitaria è stata ricercata per i fenomeni di concorrenzialità (comunione, condominio e multiproprietà), per le vicende giuridiche (acquisto e perdita della proprietà, nonché estinzione dei diritti reali) e per i regimi di opponibilità ordinari (trascrizione) e speciali (intavolazione).

Polifunzionalita dell'ipoteca. Uno...

Aceto di Capriglia Salvatore
18,00 €
Nell'ordinamento domestico manca una nozione semantica di ipoteca. La dottrina prevalente tradizionalmente definisce l'ipoteca come un diritto reale di garanzia accessorio rispetto al bene che ne costituisce oggetto. Di conseguenza nel nostro ordinamento sembra irrealizzabile la circolazione dell'ipoteca separatamente dal bene cui è connessa. Dall'analisi degli ordinamenti europei però, è emersa la derogabilità dell'accessorietà a favore di una garanzia autonoma come nel caso della francese hypotheque rechargeable, della spagnola hipoteca flotante e della tedesca Grundschuld. Nello stesso ordinamento comunitario l'Euroipoteca costituisce una «breccia» nel muro del principio di accessorietà e specialità che tanto rallentano la circolazione dei traffici giuridici. Guardando al nostro ordinamento sotto una prospettiva diversa, alla luce della comparazione sincronica, sembra realizzabile una proposta de iure condendo di riforma dell'istituto dell'ipoteca, o quantomeno di introduzione di una garanzia autonoma parallela verso una maggiore catalizzazione e snellimento della circolazione dei beni giuridici, meritevole di tutela, proporzionata, realisticamente e quantitativamente, alla pretesa creditoria.

Legittimazione ad agire tra...

Galanti Lucilla
Youcanprint

Non disponibile

19,00 €
Secondo un principio pressoché cristallizzato, la legittimazione ad agire rappresenta la titolarità dell'azione, fondata sulla titolarità affermata del diritto controverso; su di essa si basa la, appunto legittima, partecipazione al processo dei soggetti coinvolti. Così delineata, la nozione sembrerebbe attagliarsi solo in parte alle dinamiche processuali, come emerge dalle ipotesi in cui vi sia una situazione sostanziale ma difetti, quanto meno in apparenza, un soggetto che di essa possa affermarsi titolare; in tali casi, la convergenza tra titolarità del rapporto controverso e profilo soggettivo dell'azione si incrina. Lo studio muove dunque da questa esigenza: procedere a una disamina delle figure dalla qualificazione soggettiva dubbia, per analizzare le interferenze tra legittimazione ad agire e una diversa forma di legittimazione processuale: legittimazione, cioè, di chi è dotato del potere di azionare nel processo un «diritto senza soggetto», o un rapporto ascrivibile ad un «patrimonio senza soggetto».

Il mondo delle terre collettive....

Grossi Paolo
Quodlibet

Disponibile in libreria

13,00 €
Il libro si incentra sul carattere assolutistico dell'individualismo giuridico moderno, che ha preteso elevare a unico modello di proprietà quello della proprietà privata individuale e che ha, nel contempo, preteso di cancellare qualsiasi altro modello alternativo, soprattutto quello incarnato da assetti di proprietà collettiva. Nella seconda metà dell'Ottocento, difatti, si ha l'emersione in Europa occidentale di una coscienza rinnovata e cominciano, pur tra enormi difficoltà e tra atteggiamenti scopertamente persecutori, affermazioni davvero pluralistiche. Si tratta di «un altro modo di possedere» (secondo un risalente insegnamento di Carlo Cattaneo) che pretende una sua legittimazione; la quale avverrà lentamente nel corso di quel secolo post-moderno che è il Novecento. Alla fine di questo si riconoscerà alla appartenenza collettiva il merito di aver costituito realtà spiccatamente sociali e di aver realizzato forme efficaci di tutela ambientale. Fortunatamente, è una consapevolezza culturale che si fa oggi sempre più strada.

Beni comuni e strutture delle...

editpress

Non disponibile

20,00 €
Negli ultimi anni l'attenzione di molti studiosi è stata attratta dai beni comuni, un «altro modo di possedere» che si pone al di fuori del contesto, esclusivamente bipolare, rappresentato dalle attuali forme di proprietà: quella privata e quella dello Stato. I dieci saggi che compongono questo volume vogliono contribuire al dibattito generale su questa materia. Essi adottano un approccio di carattere prettamente storico, nel senso più ampio; il tema dei beni comuni, perciò, viene affrontato da prospettive più varie, i cui termini cronologici partono dal basso Medioevo e arrivano fino alla nostra contemporaneità. La molteplicità dei temi e l'ampiezza dell'arco temporale sono però temperati dal filo rosso che attraversa tutti i lavori e che attribuisce al loro insieme coerenza e compattezza: il territorio toscano. L'interesse per i beni comuni e per le comunità che li gestivano ha obbligato a riprendere la riflessione sulla proprietà, sulle sue forme e sulla sua correlazione con l'organizzazione statale. Una siffatta attenzione, che in ambito storico si è molto attenuata negli ultimi decenni, da qualche tempo è finalmente ritornata prepotente e urgente.

La proprietà, i diritti reali...

Gallo Paolo
Giappichelli

Non disponibile

62,00 €
Il terzo volume del Trattato di diritto civile di Paolo Gallo, dedicato alla proprietà, ai diritti reali limitati ed al possesso, costituisce una trattazione sistematica ed aggiornata con i più recenti riferimenti dottrinali e giurisprudenziali dell'intera disciplina dei beni, della proprietà, dei diritti reali limitati e del possesso. Il lavoro costituisce una trattazione completa ed esaustiva della proprietà, dei diritti reali e del possesso, di alto profilo scientifico particolarmente indicata anche per gli per gli operatori professionali, quali magistrati, avvocati e notai; il testo, per la sua compattezza e chiarezza espositiva, risulta inoltre particolarmente adatto per la didattica universitaria e per la preparazione degli esami post universitari.

Il mandato

Cocca Marianna
Key Editore

Disponibile in libreria

14,00 €
L'obbligazione di compiere uno o più atti giuridici nell'interesse di un altro soggetto è il tratto distintivo del contratto di mandato: ad essa si riconnette la causa del contratto e da essa muove questo volume, con il fine di analizzare il fenomeno della cooperazione gestoria nel nostro ordinamento, attraverso l'esame dei più recenti approdi giurisprudenziali e dottrinali. La figura del contratto di mandato viene ricostruita anche mediante il richiamo a figure affini, onde delinearne in maniera compiuta i contorni. Ampio spazio è dedicato al profilo della rappresentanza, in una visione dinamica (in ottica processuale nonché di considerazione dei diritti dei terzi) degli obblighi assunti dalle parti e, conseguentemente, alle problematiche legate all'esecuzione ed alla conclusione del rapporto gestorio.

Tolleranza e buona fede nel...

Carbone Enrico
Giuffrè

Non disponibile

35,00 €
Il volume illustra alcuni istituti centrali nella disciplina del possesso, esaminandone i profili teorici e pratici, in chiave sistematica: gli atti di tolleranza e la buona fede; la successione e l'accessione; le cose fuori commercio. Per ogni istituto, oltre l'inquadramento storico e la ricostruzione dogmatica, viene offerta un'aggiornata esposizione degli orientamenti giurisprudenziali, tanto sugli aspetti più consolidati, quanto sui temi ancora critici. Tra questi ultimi, si segnalano l'affidamento da tolleranza, la detenzione tollerata, i rapporti fra tolleranza ed ospitalità, la c.d. vendita del possesso, i c.d. beni comuni. Le regole della buona fede possessoria sono commentate anche con taglio orizzontale, per verificarne la discussa portata generale, riguardo a settori privatistici eccedenti l'area del possesso. Numerosi i richiami comparatistici di matrice europea, finalizzati all'analisi delle soluzioni correnti in diritto nazionale, e all'individuazione di percorsi alternativi.

Proprietà e diritti reali

Utet Giuridica

Non disponibile

140,00 €
L'opera offre un quadro analitico ed esauriente dei vari profili del diritto di proprietà e dei diritti reali di godimento, in una visione storico giuridica, evidenziando l'attualità e l'importanza nel presente contesto normativo. Le principali tematiche trattate sono: proprietà; modi di acquisto e perdita della proprietà; azioni a difesa della proprietà; comunione e condominio; diritti reali di godimento; profili penali. Una parte è dedicata a figure come il trust ed il possesso.

Il possesso

Sacco Rodolfo
Giuffrè

Non disponibile

70,00 €
Il volume, premesso un inquadramento del possesso nel sistema delle situazioni di appartenenza, analizza le fattispecie possessorie (possesso e detenzione), le lesioni del possesso e i rimedi, gli effetti extrapossessori del possesso (sul piano dei rapport

Le servitù prediali

Caruso Simone
Giuffrè

Non disponibile

85,00 €
L'opera affronta in modo completo e approfondito la tematica delle servitù prediali, tenendo conto della dottrina più attuale ed autorevole, nonché degli orientamenti giurisprudenziali più significativi e recenti. Dopo un inquadramento dell'istituto, la tr

Le nuove proprietà, problematiche...

Aloisio Luigi
Aracne

Non disponibile

15,00 €
Ambiente, salute, animali, diritti edificatori, rifiuti, certificati verdi, quote sociali, azienda e altri beni sono attualmente oggetto di attenzione da parte dei giuristi. Anche i non operatori del diritto spesso affrontano problemi sui "nuovi beni". Come progettare conoscendo l'ambiente e il paesaggio? Come risarcire un danno alla salute? Cosa si intende per diritti edificatori? Quando un materiale è rifiuto e quando sorge la responsabilità per l'abbandono? Può essere pignorato il proprio cane? A chi affidare il gatto in una separazione? Queste sono alcune domande a cui il libro vuole dare risposte, senza tralasciare l'analisi sociale e giuridica del nuovo approccio al concetto generale di "bene".

Studi di diritto notarile

Lazzarelli Federica
36,00 €
Il volume, articolato in due sezioni - l'una dedicata alla deontologia e alla responsabilitdel notaio, l'altra focalizzata sul ruolo di tale figura professionale rispetto ad alcune fattispecie concrete - raccoglie taluni tra i pirecenti e significativi scritti di interesse notarile, i quali, in biti differenti ma in una comune prospettiva ermeneutica, testimoniano come un sistema normativo fondato sulla legalitcostituzionale ed europea determini una evoluzione della funzione del notaio.

La gestione dei sinistri nei...

Magni
Hoepli

Disponibile in libreria in 3 giorni

49,90 €
Il volume, forte di un'analisi puntuale ed esauriente dei contenuti e degli aspetti giuridici della polizza globale di fabbricati civili, si propone quale utile strumento per gestire in modo efficace i sinistri che si verificano nei fabbricati condominiali. Ogni giorno, in Italia, nei fabbricati condominiali si verificano numerosi sinistri che danneggiano in modo più o meno grave le unità immobiliari e il loro contenuto e molti sono i soggetti che possono esservi coinvolti. Questo manuale - rivolto ad architetti, geometri, ingegneri, periti assicuratici, amministratori di condominio, avvocati, assicuratori, liquidatori, agenti, broker - spiega come tutelarsi dal rischio di sinistri in un condominio con la polizza globale di fabbricati civili e offre tutti gli elementi per una corretta stima e liquidazione dei danni.

Iura in re. Codificazione e sistema

Gerbo Francesco
30,00 €
Il tema del diritto reale, in particolare quello su cosa altrui, carico di significati anche ideologici. Tradizionalmente gli iura in re hanno rappresentato un vero e proprio peso posto a carico del diritto soggettivo di propriet In anni recenti perla disciplina relativa allo schema proprietario, coscome ci stata consegnata dal Codice civile, prima, e dalla Carta costituzionale, poi, stata profondamente rivista dal legislatore. I vincoli di destinazione, le titolaritfiduciarie, specifiche caratteristiche del diritto soggettivo - quali ad esempio gli indici di edificabilit- sono stati oggetto di recenti interventi normativi che hanno portato spesso ad un "altro modo" di avere rispetto a quello risultante dalle sole facoltdi godere e di disporre del bene.

L'araba fenice. Sopravvivenze della...

Isotton Roberto
Libellula Edizioni

Non disponibile

18,00 €
Il volume ripercorre le vicende della riapparizione della confisca dei beni nel diritto penale italiano tra Otto e Novecento. Tale sanzione, che ha attraversato indenne la storia del diritto penale europeo dall'epoca del diritto romano, è infatti sopravvissuta all'affermazione della "formula codificata del diritto" e del principio della personalità della pena, e anzi ha continuato a dimostrare fino ai nostri giorni, sia pure in forme e in contesti differenziati, una irredimibile vitalità.