Bancarotta e insolvenza

Filtri attivi

Manuale pratico della crisi da...

Natale Angela
Primiceri Editore

Disponibile in libreria  
PROCEDURE CONCORSUALI

18,00 €
La seconda edizione del presente manuale propone l'aggiornamento della parte teorica e l'ampliamento del formulario, strumento molto utile e pratico ai professionisti. La legge 3/2012 sulla crisi da sovraindebitamento colma un vuoto normativo, disciplinando il fenomeno dell'insolvenza del debitore "civile" su raccomandazione della Banca Mondiale. La disciplina si articola in distinte procedure concorsuali concordatarie fondate sull'accordo tra debitore e creditori e omologate dal tribunale, ovvero su una proposta del consumatore sovraindebitato, omologata dal tribunale all'esito di un giudizio di meritevolezza e fattibilità. Alternativa a tali soluzioni è la liquidazione dei beni, che si apre di regola a domanda del debitore, ed è modellata sulla disciplina della liquidazione fallimentare. Il ricorso alle procedure per sovraindebitamento è condizione per l'esdebitazione del debitore o consumatore dai debiti contratti sino all'apertura della procedura.

La verità scritta da un avvocato....

Pagano Monica
Primiceri Editore 2019

Disponibile in libreria  
PROCEDURE CONCORSUALI

18,00 €
Un kit di sopravvivenza completo alla burocrazia per poter capire prima di agire, fornendo gli strumenti per comprendere la genesi del proprio debito, e poi quelli per superarlo. "Ho scritto questo libro come un atto di difesa degli italiani "onesti", quelli che lavorano e a cui la sorte ha voltato le spalle, quelli che non sapevano, quelli travolti dalle tasse, quelli che ci hanno provato ma non ce l'hanno fatta. È per loro che lavoro ogni giorno, ed è a loro che va il mio messaggio di speranza: non è finita. Una legge che consente un nuovo inizio esiste, nonostante nessuno ne parli". (Monica Pagano)

La verità scritta da un avvocato....

Pagano Monica
Primiceri Editore 2019

Disponibile in libreria

18,00 €
Un kit di sopravvivenza completo alla burocrazia per poter capire prima di agire, fornendo gli strumenti per comprendere la genesi del proprio debito, e poi quelli per superarlo. "Ho scritto questo libro come un atto di difesa degli italiani "onesti", quelli che lavorano e a cui la sorte ha voltato le spalle, quelli che non sapevano, quelli travolti dalle tasse, quelli che ci hanno provato ma non ce l'hanno fatta. È per loro che lavoro ogni giorno, ed è a loro che va il mio messaggio di speranza: non è finita. Una legge che consente un nuovo inizio esiste, nonostante nessuno ne parli". (Monica Pagano)

Il nuovo codice della crisi di...

Zanichelli 2019

Disponibile in 3 giorni

79,00 €
Approvato in via definitiva dal Consiglio dei ministri del 10 gennaio 2019, il nuovo Codice della crisi di impresa e dell'insolvenza è oggi parte integrante dell'ordinamento italiano. Impostato su modelli già in essere nei paesi più avanzati, il Codice ha il suo baricentro nelle procedure di allerta, pensate in maniera da consentire la preventiva emersione della crisi e da salvaguardare quanto più possibile la continuità aziendale. Questo libro si propone come una guida sicura nelle centinaia di articoli del nuovo Codice, offrendo soluzioni pratiche (costruite su solide fondamenta teoriche) a coloro - avvocati, commercialisti, notai e magistrati - che lo dovranno quotidianamente maneggiare.

Fallimento e crisi d'impresa 2019....

Ipsoa 2019

Disponibile in libreria  
PROCEDURE CONCORSUALI

119,00 €
Aggiornato con il d.lgs. 12 gennaio 2019, n. 14 "Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza" (Supplemento Ordinario alla GU 14/02/2019, n. 38) IPSOA InPratica Fallimento e crisi d'impresa analizza sia l'attuale legge fallimentare che il decreto di riforma della crisi d'impresa (d.lgs. 12 gennaio 2019, n. 14), offrendo una lettura comparata tra le due normative. Contenuti: lo stato di crisi e la gestione dei sistemi di allerta; gli strumenti di risanamento (piani attestati e accordi di ristrutturazione); il concordato preventivo, in bianco, in continuità e fallimentare; la liquidazione giudiziale (ex fallimento); il sovraindebitamento; gli aspetti penali; l'insolvenza transfrontaliera. Il libro è aggiornato con il testo del Decreto sulla crisi d'impresa che modifica profondamente la disciplina.

Codice del fallimento e della crisi...

La Tribuna 2019

Disponibile in libreria  
PROCEDURE CONCORSUALI

20,00 €
L'opera è aggiornata con: il D.L.vo 12 gennaio 2019, n. 14, Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza, che ha fra l'altro modificato diversi articoli del Codice civile; la L. 11 febbraio 2019, n. 12, di conversione, con modificazioni, del D.L. 14 dicembre 2018, n. 135 (Decreto Semplificazioni), recante modifiche del Codice di procedura civile. Argomenti affrontati:amministrazione straordinaria; codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza; concordato preventivo; crisi da sovraindebitamento; liquidazione coatta amministrativa; normativa codicistica; ristrutturazione industriale di grandi imprese in stato di insolvenza.

Compendio di diritto fallimentare

Garofoli Roberto
Neldiritto Editore 2019

Disponibile in libreria  
PROCEDURE CONCORSUALI

21,00 €
La collana "I compendi d'autore" si indirizza agli studenti universitari, ai candidati a concorsi pubblici o ad esami di abilitazione professionale e in generale a tutti coloro che si apprestano ad affrontare una prova orale. In questa edizione si è proceduto ad un rinnovamento radicale dei volumi al fine di soddisfare al meglio le esigenze di chi ha poco tempo a disposizione per preparare la prova e incontra difficoltà per l'elevato numero di nozioni (anche di materie diverse tra loro) da memorizzare. "I compendi d'autore" sono gli strumenti giusti per superare queste due difficoltà grazie a: chiarezza e semplicità nell'esposizione delle nozioni e dei principi fondamentali; sinteticità ma al tempo stesso completezza nei contenuti. In particolare, i volumi si connotano per: articolazione chiara e immediata degli argomenti in paragrafi e sottoparagrafi interni; esposizione schematica "per punti" delle principali tesi sulle questioni più problematiche; evidenziazione, tramite l'utilizzo di grassetti e corsivi, dei concetti-chiave di ogni singolo istituto; attenta selezione delle più importanti e recenti decisioni sulla giurisprudenza, segnalate in appositi box contenenti "La giurisprudenza più significativa"; segnalazione delle principali domande d'esame alla fine di ogni capitolo, utili per un rapido riepilogo delle nozioni apprese e per "testare" il livello di preparazione raggiunto; dettagliato indice analitico-alfabetico, per agevolare la ricerca degli istituti. Si tratta di strumenti appositamente pensati per aiutare chi non può fare ricorso a trattazioni troppo lunghe e necessita di un'opera, che, in un limitato numero di pagine, fornisca in modo chiaro e completo tutto ciò che non è possibile non sapere per superare la prova! L'edizione 2019 è aggiornata al nuovo Codice della crisi d'impresa e dell'Insolvenza e all'ultimissima giurisprudenza. Con domande realmente formulate agli esami orali universitari e alle prove orali di magistrato.

Codice dell'udienza fallimentare....

Dike Giuridica Editrice 2019

Disponibile in libreria

24,00 €
Il codice offre una panoramica normativa completa in materia di procedure concorsuali e riporta la giurisprudenza costituzionale, di legittimità e di merito più recente e significativa utile per l'inquadramento sistematico dei diversi istituti. Il commento è articolato in sommari, al fine di permettere la immediata percezione dei temi che, con riferimento a ciascun articolo, la giurisprudenza ha affrontato e risolto; le massime, la cui lettura è agevolata dalla evidenziazione delle parti più significative, attraverso l'indicazione della "parola chiave", costituiscono una sintesi dei principi affermati dalle relative decisioni. Il codice consente una immediata consultazione della norma specifica e fornisce nozioni indispensabili per una pronta comprensione della stessa e si rivolge, specificamente, agli operatori (avvocati, curatori fallimentari, commissari, liquidatori giudiziali, magistrati e studenti).

Il nuovo codice della crisi...

Nardecchia Giovanni Battista
Neldiritto Editore 2019

Disponibile in libreria  
PROCEDURE CONCORSUALI

40,00 €
l nuovo Codice della crisi di impresa e dell'insolvenza, d.lgs. 12 gennaio 2019, n. 14 (CCII), rappresenta una svolta epocale nella disciplina della crisi d'impresa in quanto determinerà l'archiviazione del r.d. 16 marzo 1942, n. 267. Numerose e talvolta rivoluzionarie le novità. Il volume offre una prima ragionata lettura del CCII analizzando i profili di continuità e quelli di novità rispetto all'attuale disciplina.

La nuova disciplina del...

Cicinelli Elio
Neldiritto Editore 2019

Disponibile in libreria  
PROCEDURE CONCORSUALI

35,00 €
Il cambio di prospettiva che ha interessato le procedure concorsuali a seguito della riforma del 2005, privandole del loro carattere afflittivo e trasformandole in mezzi di gestione delle crisi di impresa, aveva palesato l'esigenza di garantire una seconda chance anche in favore di quei soggetti, sottratti alla disciplina del fallimento, che si trovino in una situazione di sovraindebitamento. Di tale istanza di tutela si era fatto carico il legislatore con la legge 27 gennaio 2012, disegnando uno strumento apposito, rivelatosi, tuttavia, di scarsa utilizzabilità pratica. Il legislatore delegato ha, quindi, inteso, col d.lgs. 12 gennaio 2019, n. 14, riformare l'intera materia, semplificando le procedure e potenziando il meccanismo dell'esdebitazione, vero fulcro della riforma. Il presente testo intende fornire una prima analisi delle novità normative, evidenziandone le differenze rispetto al passato e dando conto del loro possibile impatto sui contrasti dottrinali e giurisprudenziali insorti nel vigore della legge n. 3/2012.

La nuova disciplina del concordato...

Zanichelli Vittorio
Neldiritto Editore 2019

Disponibile in libreria  
PROCEDURE CONCORSUALI

30,00 €
Quella che nell'intenzione del legislatore dovrebbe essere, nella sua declinazione di concordato in continuità aziendale, la procedura regina tra quelle destinate a risolvere la crisi di impresa è stata oggetto di un intervento che da un lato fornisce al giudice più poteri a tutela della serietà dell'iniziativa del debitore e di efficienza dell'esecuzione del piano finalizzata all'adempimento della proposta nell'interesse del ceto creditorio ma dall'altro, come si è illustrato nel testo, garantisce al proponente maggiori certezze circa il riconoscimento del requisito della continuità e dei conseguenti benefici al medesimo accordati nel caso, frequente nella pratica, di concordato misto. Aggiornato al D.Lgs. 12 Gennaio 2019 n. 14 "Codice delle crisi d'impresa e dell'insolvenza".

La nuova disciplina degli accordi...

Zanichelli Vittorio
Neldiritto Editore 2019

Disponibile in libreria  
PROCEDURE CONCORSUALI

24,00 €
Gli accordi agevolati e, in particolare, gli accordi ad efficacia estesa rappresentano una valida alternativa al concordato preventivo in quanto, mentre continuano ad avere il vantaggio di una straordinaria libertà circa il contenuto dei patti con i creditori, consentono: i primi di godere del beneficio dell'esenzione dalla revocatoria pur coinvolgendo una percentuale ridotta dei creditori; i secondi, all'opposto, forniscono al debitore lo strumento per coniugare la libertà di contenuto degli accordi con la possibilità di allocare convenientemente le risorse disponibili utilizzando la facoltà di estenderli potenzialmente a tutta la platea dei creditori grazie al consenso con la sola maggioranza qualificata di ciascuna categoria in cui possono essere divisi. Di estremo interesse anche l'innovativa soluzione, anch'essa ampiamente illustrata, volta a superare le resistenze dell'amministrazione fiscale. Aggiornato al D.Lgs. 12 Gennaio 2019 n. 14 "Codice delle crisi d'impresa e dell'insolvenza".

La Riforma della Crisi di Impresa....

Salerno Michele
Edizioni Giuridiche Simone 2019

Disponibile in libreria  
PROCEDURE CONCORSUALI

20,00 €
Il libro nasce dalla necessità di effettuare, a ridosso della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Decreto Legislativo 12-1-2019, n. 14, una "prima lettura" delle norme relative agli strumenti di regolazione della crisi e dell'insolvenza, sui quali il legislatore maggiormente confida per la riuscita della riforma. Questi sono il piano attestato di risanamento, gli accordi di ristrutturazione del debito, la procedura da sovraindebitamento e il concordato preventivo oltre, ovviamente, alla nuova procedura dell'allerta e composizione assistita della crisi. Il volume è corredato di un'Appendice normativa che riporta le norme del D.Lgs. 14/2019 che sono state oggetto di trattazione. Tra i contenuti più rilevanti si segnalano: Introduzione del nuovo istituto dell'allerta; Procedimento unitario per l'accesso alle procedure di regolazione della crisi o dell'insolvenza; Piani attestati di risanamento e accordi di ristrutturazione dei debiti; Procedure di composizione della crisi da sovraindebitamento; Concordato preventivo; Regolazione della crisi o insolvenza del gruppo.

La tutela del debitore nella...

Di Feo Cira
Maggioli Editore

Disponibile in libreria  
PROCEDURE CONCORSUALI

38,00 €
Alla luce della riforma fallimentare, pubblicata in G.U. il 14 febbraio 2019, emerge un maggiore rispetto per il debitore: vengono infatti messi a sua disposizione diversi strumenti, allo scopo di gestire al meglio le situazioni di crisi e consentire la continuità del ciclo produttivo. I nuovi istituti di composizione della crisi e dell'insolvenza danno la possibilità di assommare le posizioni debitorie in un unicum procedurale che non necessariamente va gestito in tribunale, ma che può essere trattato, preliminarmente, presso gli OCC o gli OCRI. Non solo, attraverso un maggiore controllo interno ed esterno in seno alle aziende, che a volte potrebbe sembrare eccessivo ed invasivo, esse saranno tenute a monitorare la propria situazione economica e finanziaria, i propri equilibri, la propria gestione proprio al fine di prevenire e gestire la crisi in maniera adeguata, anche attraverso la previsione di misure premiali, per chi cerchi di affrontare le prime avvisaglie della crisi. In questo testo, non ci si limita ad affrontare la crisi dal punto di vista del debitore imprenditore, ma la si affronta anche dal punto di vista del debitore artigiano o professionista, nonché dal punto di vista del debitore rappresentato da privati cittadini o nuclei familiari e dal debitore vittima dei reati di usura ed estorsione. Accanto ad un'analisi giuridica, processuale, procedimentale e normativa che permea la trattazione, a ben vedere, tra le righe vi è sempre un approccio che parte dalla massima considerazione per il debitore.

Il nuovo diritto civile e penale...

Corbi Christian
Neldiritto Editore 2019

Disponibile in libreria  
PROCEDURE CONCORSUALI

35,00 €
In sinergia con l'introduzione del codice della crisi, determinata dall'esigenza non più procrastinabile di operare una razionalizzazione organica della materia del diritto fallimentare, il legislatore è, altresì, intervenuto su alcuni profili del diritto societario e del diritto penale. Con riferimento al primo aspetto, la relazione all'impianto normativo di nuovo conio ha chiarito come le modifiche al codice civile si siano rese necessarie nell'ottica di complementarietà al codice della crisi. È stata inoltre colta l'occasione, da un lato, per recepire normativamente alcune impostazioni giurisprudenziali consolidatesi nel tempo e, dall'altro, per dirimere alcuni contrasti di tal fatta. L'obiettivo del testo è quello di fornire una prima analisi delle novità normative di recente introduzione, seguendo a tal fine un metodo che consenta di semplificare e rendere maggiormente fruibile la riforma senza tuttavia incidere sullo spessore giuridico dei concetti esposti. Nella descritta ottica di fruibilità, il metodo seguito ha mosso dalla brevissima illustrazione della novità legislativa, per giungere, quindi, all'esame del dibattito dottrinale e giurisprudenziale sviluppatosi sulla disciplina ante riforma, all'esame delle predette innovazioni in modo analitico, all'illustrazione dei problemi applicativi che le innovazioni in parola potranno porre, nonché alla proposta di ipotesi di soluzioni interpretative. L'impostazione appena descritta connota l'opera non solo di un taglio didattico-scientifico, e come tale utile ai fini della preparazione concorsuale, ma anche di un'impostazione pratica che consenta agli operatori del diritto di comprendere, in modo sintetico, ma approfondito, la ratio della riforma e le correlate implicazioni concrete.

Codice della crisi d'impresa e...

Primiceri Editore 2019

Disponibile in libreria  
PROCEDURE CONCORSUALI

8,00 €
Il volume contiene il testo del nuovo codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza (Decreto legislativo 12 gennaio 2019, n.14 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, Serie Generale n.38 del 14-02-2019 Supplemento Ordinario n.6). Il testo è comprensivo delle note e delle modifiche intervenute al codice civile.

Il nuovo diritto della crisi e...

Fauceglia Giuseppe
Giappichelli 2019

Disponibile in libreria  
PROCEDURE CONCORSUALI

29,00 €
La Gazzetta Ufficiale del 14 febbraio 2019 ha pubblicato il Decreto Legislativo n. 14 del 12 gennaio 2019, n. 14, recante il Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza che entra così a pieno titolo nell'ordinamento giuridico italiano. Il "Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza", interviene sulla materia delle procedure concorsuali in modo generale ed organico. Il volume intende offrire un primo esame della riforma con riflessioni sulle innovazioni più rilevanti e raffronti con la precedente disciplina.

Compendio di diritto della crisi di...

Avolio Alessandra
Edizioni Giuridiche Simone 2019

Disponibile in libreria  
PROCEDURE CONCORSUALI

22,00 €
Il nuovo Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza, introdotto con il D.Lgs. 12 gennaio 2019, n. 14 rappresenta una svolta epocale nella disciplina della crisi d'impresa che già da diversi anni risente della volontà del legislatore di privilegiare la continuità aziendale e la possibilità di conservare le aziende, evitando il fallimento. È per questo che si è intervenuti a ridisegnare l'impianto di una normativa ormai datata rivedendo in chiave unitaria l'intera gamma di procedure concorsuali e cambiando le dinamiche attraverso le quali si arriva alla gestione della crisi di impresa. Tuttavia, la maggior parte delle disposizioni del Codice entreranno in vigore dopo 18 mesi dalla data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (quindi ad Agosto 2020) e ciò per consentire ai soggetti destinatari della disciplina di adottare le necessarie misure organizzative e per lasciare un periodo di tempo adeguato per lo studio del testo. In questa edizione, quindi, esamineremo la disciplina della crisi di impresa tenendo conto di questo periodo di vacatio legis, per cui per ogni istituto illustreremo sia la disciplina vigente sia quella che entrerà in vigore il prossimo anno. A cambiare, però, è la struttura del compendio. Mentre nelle scorse edizioni l'intero testo era organizzato dando ampio risalto alla procedura fallimentare, in virtù della nuova ratio della crisi di impresa abbiamo impostato questa edizione partendo dall'analisi degli accordi privatistici conclusi tra debitore e creditori per favorire la conservazione e la prosecuzione dell'attività di impresa. Analizzeremo, quindi, nella Prima Parte, le procedure di allerta e di composizione assistita della crisi (novità più importante contenuta nel D.Lgs. 14/2019) e le procedure di composizione concordata della crisi (piani attestati di risanamento, accordi di ristrutturazione dei debiti, convenzione di moratoria, concordato preventivo). Nella Seconda Parte tratteremo del fallimento secondo la disciplina ancora in vigore e della liquidazione giudiziale, la quale, a partire da agosto 2020, prenderà il posto del fallimento. In Appendice è riportato il testo del Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza (D.Lgs. 14/2019) e le norme del codice civile riformate dal decreto le quali sono già in vigore.

Commissario e liquidatore...

Monteleone M.
Ipsoa 2018

Disponibile in libreria  
SOCIETA'

85,00 €
L'opera fornisce un quadro d'insieme di tutti gli aspetti inerenti il ruolo e le responsabilità del commissario e del liquidatore giudiziale, anche a seguito dell'attuale stagione di riforme, culminata con l'emanazione della delega di cui alla l. 19/10/2017, n. 155 (G.U. 30/10/2017, n. 254) per la riforma organica delle procedure concorsuali. Si sviluppa il tema della tripartizione delle funzioni riconnesse alla figura commissariale: "vigilanza", "consulenza" e "informazione". Gli autori forniscono soluzioni concrete, idonee a delimitare la sfera di controllo sulla corretta gestione dell'impresa e del patrimonio del debitore, fino a giungere agli adempimenti post-omologa nella fase meramente esecutiva. Vengono analizzate, altresì, tutte le attività di gestione patrimoniale, funzionali alla realizzazione dei cespiti ceduti dal debitore, compresi profili di criticità connessi alla legittimazione processuale, attiva e passiva, del liquidatore giudiziale. Completa la trattazione l'approfondimento dei profili penali, tributari e aziendalistici, imprescindibili per il corretto espletamento dell'incarico. Il volume è corredato anche dei casi concreti più rilevanti. Prefazione di Stefania Pacchi.

La sentenza dichiarativa di...

Reccia Eliana
Giappichelli 2018

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
Il presente contributo dal titolo: "La sentenza dichiarativa di fallimento nella bancarotta prefallimentare. Spunti di riflessione", costituisce una monografia scientifica in cui vengono condivisi degli spunti di riflessione sulla declaratoria fallimentare in seno alle ipotesi di bancarotta fraudolenta prefallimentare. La locuzione "se dichiarato fallito", tipizzata in seno alle fattispecie di bancarotta prefallimentare, infatti, da più di mezzo secolo costituisce l'oggetto di un'accesa, intensa e sempre più attuale querelle interpretativa, insorta tra una giurisprudenza granitica e una dottrina altrettanto monolitica, che sebbene in netta contrapposizione sul punto, appaiono entrambe lontane dal rispetto degli standard costituzionali. Il ruolo svolto dalla sentenza dichiarativa di fallimento nelle ipotesi di bancarotta prefallimentare, infatti, costituisce, a oggi, un dilemma tutt'altro che risolto. Lo scopo del presente contributo è da identificarsi nel tentativo di ricostruire l'iter storico e logico-argomentativo dei due indirizzi elaborati in proposito, così da addivenire, laddove possibile, alla proposta di istanze che quanto meno possano prospettare un ritorno alla necessaria sussistenza del nesso di causalità e del giudizio di rimproverabilità a titolo personale anche per le fattispecie in materia fallimentare. È la Costituzione, d'altronde, a imporlo.

La gestione di una PMI secondo il...

Fumagalli Giuseppe
Primiceri Editore 2018

Disponibile in libreria  
PROCEDURE CONCORSUALI

15,00 €
Il disegno di Legge pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 19 ottobre 2017, intende regolare con logiche assolutamente innovative, rispetto al passato, la gestione della Crisi dell'Impresa e dell'Insolvenza. La pubblicazione intende fornire spunti di riflessione sugli impatti che tale riforma avrà nella quotidiana gestione operativa aziendale, con particolare riferimento alle piccole e medie imprese che rappresentano il tessuto dell'economia italiana. Prefazione di Guido Beltrame.

Codice del fallimento e della crisi...

Gubitosi Marco
La Tribuna 2018

Disponibile in libreria  
PROCEDURE CONCORSUALI

50,00 €
L'Opera è aggiornata con: il D.L.vo 21 maggio 2018, n. 68, di modifica del Testo Unico di intermediazione finanziaria; il D.L.vo 21 maggio 2018, n. 62, recante, tra l'altro, nuove disposizioni in tema di protezione in caso di insolvenza o fallimento degli operatori turistici; il D.L.vo 18 maggio 2018, n. 54, sulle incompatibilità degli amministratori giudiziari, dei loro coadiutori, dei curatori fallimentari e degli altri organi delle procedure concorsuali. Argomenti affrontati: La legge fallimentare; Procedure di amministrazione straordinaria; Adempimenti fiscali del curatore; Banche e intermediazione finanziaria; Cessione dei crediti di impresa e società di factoring; Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione; Compensi ai commissari liquidatori degli enti cooperativi e ai componenti dei comitati di sorveglianza; Compensi ai curatori fallimentari; Contratti di garanzia finanziaria; Contratti di locazione finanziaria; Notificazioni; Procedure di insolvenza; Riscossione delle imposte sul reddito e iniziativa per la dichiarazione di fallimento; Servizi turistici e fondo di garanzia; Società cooperative; Società di revisione ed enti di gestione fiduciaria; Sovraindebitamento; Statuto delle imprese; Termini processuali; Tobin tax; Tutela degli acquirenti di immobili da costruire.

Formulario commentato della tutela...

Nigro Lucilla
Maggioli Editore 2018

Disponibile in libreria  
PROCEDURE CONCORSUALI

29,00 €
Il formulario nasce dall'esigenza di tutelare i lavoratori dipendenti della fallita azienda e di aiutare i difensori a districarsi nella complessità della normativa che stabilisce le decadenze e le preclusioni della procedura fallimentare, considerando le difficoltà che si incontrano con il recupero dei crediti nei confronti del Fondo Garanzia, la cui normativa, anziché "garantire i lavoratori", ha introdotto farraginose procedure amministrative. L'opera tratta i seguenti istituti: Procedura di concordato preventivo Procedura di fallimento Istanza di ammissione dei lavoratori nella procedura fallimentare ed impugnazioni Istanze al Fondo di garanzia Inps e contenzioso Istanze al Fondo di tesoreria Inps e contenzioso Fondi complementari. L'acquisto del volume include la possibilità di accedere al sito approfondimenti.maggioli.it, dove sono presenti significative risorse integrative, ovvero il formulario, in formato editabile e stampabile. Le indicazioni per effettuare l'accesso sono all'interno del volume.

Il reclamo ex art. 26 contro i...

Confortini Giulio
Giappichelli 2018

Disponibile in libreria  
PROCEDURE CONCORSUALI

43,00 €
L'opera esamina, sotto il duplice profilo teorico e pratico (quali aspetti inscindibili in materia fallimentare), la disciplina del reclamo recata dall'art. 26 L.F., dal punto di vista della struttura e da quello della funzione. L'esame del reclamo attraversa temi d'impatto generale quali "il giusto processo anche fallimentare", "la cameralizzazione del giudizio su diritti soggettivi", "l'uso e l'abuso del ricorso in Cassazione ex art. 111 Cost.", l'equivoca e grave sovrapposizione fra "il decidere su diritti" e "l'incidere su diritti", l'annosa questione della distinzione in ordine alla tipologia dei provvedimenti resi dagli organi fallimentari (a seconda della natura ordinatoria o decisoria, o ancora esecutiva o cautelare). Poiché attraverso il reclamo ex art. 26 L.F. si controlla la legittimità, l'opportunità e il merito dei provvedimenti del giudice delegato e del tribunale fallimentare, l'analisi del procedimento s'incrocia necessariamente con quella dei provvedimenti oggetto di censura e, in particolare, con la tipologia dei medesimi. In questo volume, pertanto, lo studio sul reclamo muove dall'esame delle diverse categorie di provvedimenti fallimentari: ciò, al fine di dimostrare che alla pluralità eterogenea di provvedimenti fallimentari corrisponde una pluralità altrettanto eterogenea di procedimenti di reclamo. Da ultimo, si esaminano gli snodi procedimentali del reclamo, rimarcando come lo stesso si atteggi diversamente (quanto a regole applicabili) a seconda dell'accertamento devoluto e, quindi, a seconda della natura del provvedimento oggetto d'impugnazione.

I rapporti pendenti nel fallimento...

Caiafa Antonio
Dike Giuridica Editrice 2018

Disponibile in libreria  
PROCEDURE CONCORSUALI

59,00 €
L'opera muove dalla legge 19 ottobre 2017, n. 155 di delega al Governo, per la riforma delle discipline della crisi di impresa e dell'insolvenza che ha previsto, in generale, la riduzione dei "costi delle procedure concorsuali, anche attraverso misure di responsabilizzazione degli organi di gestione e di contenimento delle ipotesi di prededuzione", che potranno avere rilievo con riferimento ai rapporti pendenti. Nell'attuarne la regolamentazione il legislatore ha individuato una varietà di rimedi in relazione a ciascun tipo di contratto, al fine di garantire la prosecuzione dell'attività, ancorché temporanea, nel fallimento, o la continuità, nel concordato preventivo. La scarsa attenzione riservata ad altre figure contrattuali e la necessità di una risistemazione delle stesse hanno suggerito l'analisi anche dei rapporti di impresa non disciplinati. L'opera è impreziosita da schemi finali che illustrano le procedure di ogni fattispecie contrattuale.

Codice del fallimento e delle altre...

La Tribuna 2018

Disponibile in 3 giorni  
PROCEDURE CONCORSUALI

15,00 €
L'opera è aggiornata con: il D.L.vo 21 maggio 2018, n. 68, modifiche alle norme sulla distribuzione assicurativa; il D.L.vo 18 maggio 2018, n. 54, nuove norme sulle incompatibilità degli amministratori giudiziari, dei loro coadiutori, dei curatori fallimentari e degli altri organi delle procedure concorsuali.

Best practices in European...

Stanghellini Lorenzo
CEDAM 2018

Disponibile in 3 giorni

32,00 €
The general trend away from traditional, formal insolvency proceedings opens up a vast area to private ordering, with all the associated opportunities and risks. The transition can be less costly if the resulting uncertainty is reduced to a minimum. This presents national legislators with a delicate challenge. They should not be overly prescriptive and should effectively delegate decision-making to stakeholders and expert professionals, who are likely to be better informed and better incentivised. At the same time, the law must provide for information to flow where needed and for the creation of optimal incentives. Against this background, guidance on best practices can be of great value. It may assist policymaking in one jurisdiction by drawing attention to successes and failures in others, and it may allow professionals, advisors, debtors, creditors and courts to find common ground in the formulation of high-quality distress resolution plans and in distinguishing viable and non-viable distressed debtors. Based on extensive empirical research in four European Union states, this book takes up the challenge of unearthing and crystallising some of the most critical best practices in the various stages of a distress resolution process. Drawing on these best practices, it provides lawmakers with several 'Policy Recommendations', and other key stakeholders with a set of 'Guidelines'. Special attention is given to the particular needs of micro, small and medium enterprises.

Il regime speciale della...

Boccuzzi Giuseppe
Cacucci 2018

Disponibile in libreria  
BANCA FINANZA

35,00 €
Il volume analizza uno dei temi più delicati e controversi della riforma della regolamentazione bancaria che ha fatto seguito alla crisi finanziaria globale del 2007/2009: il regime speciale dell'insolvenza bancaria, che consiste nell'applicazione generalizzata - a livello mondiale - del modello amministrativo di gestione delle crisi, gestito dalle autorità amministrative di risoluzione, secondo principi, regole e procedure differenti da quelli applicabili alle ordinarie imprese commerciali. Le nuove regole sono state applicate in Europa con la direttiva sul risanamento e la risoluzione delle banche (BRRD). L'autore focalizza la propria analisi sul recepimento nell'ordinamento italiano del framework europeo, realizzato attraverso molteplici interventi normativi che hanno integrato la precedente regolamentazione contenuta nel testo unico bancario. Particolarmente approfondita è l'analisi dedicata alla nuova procedura di risoluzione, applicabile in alternativa alla liquidazione coatta amministrativa, in presenza di un interesse pubblico. L'autore propone numerosi spunti critici, con riferimento a taluni strumenti innovativi, quali il "bail-in" e la disciplina sugli aiuti di Stato, che hanno dato luogo a problematiche di grande rilievo e, in alcuni casi, anche a tensioni in questa prima fase applicativa. In tale ambito, uno specifico approfondimento riguarda l'assicurazione dei depositi e le difficoltà e complessità che stanno accompagnando il processo di creazione di un sistema unico europeo di garanzia dei depositi (EDIS), quale pilastro fondamentale del processo di integrazione nell'Unione Bancaria. Ricco di elementi di riflessione per il dibattito scientifico è il capitolo dedicato alle questioni aperte, nel quale sono compendiati i profili più rilevanti che connotano il nuovo quadro normativo e che richiedono, secondo l'Autore, il ripensamento di alcune scelte compiute dai regulators e delle prassi seguite, allo scopo di accrescere l'efficienza e l'efficacia del nuovo sistema di gestione delle crisi bancarie.

Il sovraindebitamento del...

Pagliantini Stefano
Giappichelli 2018

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Il volume è pensato come una ricostruzione sintetica del sovraindebitamento consumeristico, privilegiando la prospettiva di quell'esdebitazione che, per il modo in cui incide sulla responsabilità patrimoniale del debitore, manda in cortocircuito lo statuto consolidato delle obbligazioni pecuniarie.

Sovraindebitamento e rapporto...

Giappichelli 2018

Disponibile in 3 giorni

29,00 €
L'introduzione della normativa sulla c.d. composizione della crisi da sovraindebitamento (l. 27 gennaio 2012, n. 2, e successive m. e i.) - sebbene avvenuta nel momento culminante della grave crisi che (a livello macroeconomico) ha colpito le economie mondiali - in realtà allinea l'ordinamento italiano a numerose altre esperienze giuridiche, che da tempo conoscono e disciplinano la c.d. "insolvenza civile". La previsione dell'assoggettamento ad una procedura concorsuale (rectius: ad una pluralità di procedure concorsuali) di soggetti tradizionalmente esclusi dalle procedure previste dalla Legge Fallimentare (imprenditori agricoli, piccoli imprenditori, professionisti, consumatori") risponde all'esigenza di regolare fenomeni di "sovraindebitamento" (non legato allo svolgimento di un'attività economica, ovvero connesso allo svolgimento di attività economiche "minori"), sempre più diffusi nelle moderne economie, nelle quali il ricorso al credito è diventato elemento fondamentale del funzionamento complessivo del sistema economico. Si tratta, in particolare, di consentire a chi - per eventi che, sovente, possono risultare affatto indipendenti da scelte e comportamenti propri (es.: venir meno del reddito a causa della perdita del posto di lavoro, malattia, ecc.) - viene a trovarsi in una "situazione di perdurante squilibrio tra le obbligazioni assunte e il patrimonio prontamente liquidabile per farvi fronte, che determina la rilevante difficoltà di adempiere le proprie obbligazioni, ovvero la definitiva incapacità di adempierle regolarmente", di avvalersi di procedure (accordo con i creditori, piano del consumatore, liquidazione del patrimonio), il cui svolgimento e il cui esito positivo determina (o può determinare) l'accesso al beneficio della c.d. "esdebitazione", relativamente alla parte dei debiti che non abbiano trovato soddisfacimento. Saggi di Carmelita Camardi, Giovanni D'Amico, Fabrizio di Marzio e Stefano Pagliantini.

Manuale di diritto fallimentare

Fiale Aldo
Edizioni Giuridiche Simone 2018

Disponibile in 3 giorni

27,00 €
Il fallimento è una procedura giudiziaria volta a liquidare il patrimonio dell'imprenditore insolvente e a ripartirne il ricavato tra i creditori, secondo criteri ispirati al principio della parità di trattamento. In passato, il fallimento conduceva necessariamente alla disgregazione del complesso aziendale in quanto non si riusciva a dissociare la sorte dell'imprenditore insolvente da quella del complesso produttivo in crisi. Nel corso degli anni, però, vi sono state una serie di riforme con cui il legislatore ha cercato di adeguarsi al diverso contesto economico nel quale le imprese si devono confrontare, privilegiando, anche di fronte alla crisi, la continuità aziendale e la possibilità di conservare il valore economico delle aziende, evitando il fallimento. Questi principi continuano ad essere la filosofia ispiratrice anche dell'ultimo intervento - la legge delega 19 ottobre 2017, n. 155 - con cui il legislatore è tornato a ridisegnare l'impianto di una normativa ormai datata rivedendo in chiave unitaria l'intera gamma di procedure concorsuali e cambiando le dinamiche attraverso cui si arriva alla gestione della crisi di impresa. La materia, quindi, sarà integralmente riscritta se il Governo adotterà, entro dodici mesi dall'entrata in vigore della legge, i decreti legislativi di attuazione. Questo Manuale, giunto alla XXV edizione, analizza compiutamente la disciplina della crisi di impresa attualmente in vigore, tenendo conto però dei principi ispiratori della legge delega che è analizzata in modo dettagliato in ogni punto su cui è intervenuta. Una delle novità più importanti riguarda proprio la cancellazione del termine «fallimento», sostituito da «procedura di liquidazione giudiziale». Ciò perché spesso il termine fallimento comporta un pregiudizio sociale per l'imprenditore, nonostante molte volte questo dipenda da fattori a lui non imputabili. La prima parte del testo è dedicata alla procedura fallimentare, analizzata dai suoi presupposti sino alla chiusura, con un costante riferimento sia ai più importanti orientamenti dottrinali sia ai più recenti interventi giurisprudenziali. Nella seconda parte sono trattate le soluzioni negoziali della crisi e le altre procedure concorsuali: il concordato preventivo, gli accordi di ristrutturazione dei debiti, le procedure di composizione delle crisi da sovraindebitamento e l'amministrazione straordinaria delle grandi imprese in crisi. Il manuale costituisce, dunque, un valido ausilio per la preparazione di esami universitari, abilitazioni, concorsi e per tutti i professionisti del settore che necessitano di uno strumento completo e aggiornato.

Il curatore fallimentare. Guida...

Tortorici G. Vincenzo
FAG

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Il curatore fallimentare è un collaboratore preposto all'amministrazione delle attività fallimentari dall'autorità giudiziaria e il suo operato è pertanto sottoposto alla vigilanza del giudice delegato e del comitato dei creditori. Nello svolgimento dell'incarico conferitogli, che è contemporaneamente di natura professionale e pubblica, il curatore deve: acquisire all'attivo fallimentare ogni bene mobile o immobile del fallito, compresi i beni, così detti, immateriali (per esempio: marchi d'impresa, brevetti etc.) e i crediti; provvedere alla loro liquidazione, dopo apposita perizia effettuata da un consulente esperto nella valutazione dei beni acquisiti; ripartire l'attivo realizzato tra i creditori in relazione alla loro graduazione, cosi come emerge dallo stato passivo. La presente guida (aggiornata con la più recente giurisprudenza e con le recentissime disposizioni normative in tema di compenso dei curatori) intende quindi fornire al curatore fallimentare gli strumenti più efficaci, seppur in forma esemplificativa, per un miglior adempimento della complessa attività che è chiamato a svolgere.

La composizione delle crisi da...

Cracolici Chiara
Primiceri Editore 2017

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
"Al fine di porre rimedio alle situazioni di sovraindebitamento non soggette né assoggettabili alle tradizionali procedure concorsuali disciplinate dalla legge, la legge, 27 gennaio 2012, n. 3, come successivamente modificata dal decreto legge, 18 ottobre 2012, n. 179, convertito con modificazioni dalla legge, 17 dicembre 2012, n. 221, consente al debitore, sia esso un imprenditore commerciale sotto soglia ovvero un imprenditore agricolo ovvero un consumatore o un debitore civile, di concludere un accordo di ristrutturazione con i creditori o di liquidare tutto il proprio patrimonio mobiliare e immobiliare nell'ambito della procedura di composizione della crisi da sovraindebitamento. Il volume analizza la normativa sulla composizione delle crisi da sovraindebitamento in modo chiaro, schematico e con un taglio pratico utile ai professionisti." (Dalla Prefazione di Alberto Marcheselli)

Poteri e responsabilità nella...

Bertolotti Gianluca
Giappichelli 2017

Disponibile in 3 giorni

24,00 €
"Negli ultimi anni l'attenzione al fenomeno delle crisi delle imprese, anche da parte della dottrina italiana, ha avuto una crescita esponenziale: un esito scontato, almeno in certa misura, in ragione della nota situazione di difficoltà in cui versa l'economia (anche) nazionale."

Codice commentato del fallimento....

Lo Cascio G.
Ipsoa 2017

Disponibile in 3 giorni

180,00 €
Il volume fornisce un commento approfondito, articolo per articolo, della legge fallimentare (n. 267/1942), aggiornata con le novità normative del d.l. n. 59/2016 conv. in l. n. 119/2016 e della l. n. 232/2016 e le ultime pronunce giurisprudenziali. È integrato con le discipline speciali (tributaria, europea, transfrontaliera) ed è corredato da ricchi ed aggiornati riferimenti bibliografici. L'opera è arricchita del commento all'amministrazione straordinaria (d.lgs. n. 270/1999) e al sovraindebitamento (l. n. 3/2012). Completano l'opera gli Indici analitico-alfabetico, per Autori, per articoli e delle abbreviazioni.

Il libretto verde del curatore...

Torcini Alessandro
Primiceri Editore 2017

Disponibile in libreria  
PROCEDURE CONCORSUALI

15,00 €
"Il libretto verde del curatore fallimentare" è una guida pratica che, con lo schema della check list, permette di gestire, dalla fase iniziale fino alla chiusura, tutta la procedura fallimentare illustrando i complessi adempimenti, anche fiscali, che il curatore deve porre in essere. Particolarmente utile è l'appendice "Ordine delle preferenze e gradi di privilegio" a cura di Vincenzo D'amico, importante bussola per orientarsi nella verifica dello stato passivo e per la redazione dei piani di riparto.

Il piano di riparto delle somme nel...

Nigro Tommaso
Maggioli Editore 2017

Disponibile in libreria  
PROCEDURE CONCORSUALI

18,00 €
L'opera, di taglio pratico-giuridico, è uno strumento utile per la rapida soluzione delle principali criticità nell'ambito della procedura di ripartizione delle somme nel fallimento. Il testo è strutturato in quattordici paragrafi, cui corrispondono altrettanti quesiti di taglio operativo, rispetto ai quali l'Autore fornisce la soluzione con il conforto del dettato normativo e degli itinerari dottrinali e giurisprudenziali. Il volume è anche arricchito da consigli operativi, tratti dalla concreta esperienza maturata nello svolgimento del compito, da un puntuale formulario inerente tutti i temi trattati e da strumenti di interrelazione che consentono un rapido collegamento tra i quesiti. Così come proposta, l'opera risulta una guida sicura per la ripartizione delle somme, fase che rappresenta il momento centrale nella definizione delle procedure fallimentari e, dopo le recenti riforme, anche uno strumento di tutela per i creditori opponenti.

Erario e fallimento

Gambi
CEDAM 2017

Disponibile in libreria  
PROCEDURE CONCORSUALI

48,00 €
L'opera è diretta agli operatori professionali del diritto della crisi d'impresa e del diritto tributario, proponendosi di trattare, in una prospettiva d'insieme, i variegati "rapporti" fra i due rami del diritto, sia in relazione ai principi generali che informano i due sistemi normativi, sia in relazione ai profili applicativi che interessano le singole fasi del procedimento fallimentare (poteri istruttori e d'accertamento in ambito tributario, ammissione al passivo del credito erariale, fiscalità legata alla gestione della liquidazione concorsuale, ecc.). Sono infine trattati alcuni aspetti particolari del rapporto fra Erario e fallimento (revocabilità ipoteca esattoriale, compensazione fiscale nel fallimento, responsabilità tributaria del curatore fallimentare, ecc.).

Piani di risanamento. Con Contenuto...

Danovi Alessandro
Ipsoa 2017

Disponibile in libreria  
PROCEDURE CONCORSUALI

35,00 €
Il volume si occupa di piani di risanamento aziendali, in particolare della loro fattibilità. L'obiettivo del testo è quello di analizzare le procedure e i comportamenti applicabili nella redazione ed esecuzione del piano affinché lo stesso possa essere ritenuto complessivamente sostenibile. La specificità del lavoro consiste nella volontà di offrire un approccio interdisciplinare, originato dalle differenti competenze accademiche e professionali fornite dagli autori che, con i loro contributi, hanno apportato all'opera idee differenti. Dopo un iniziale inquadramento teorico, necessario per comprendere gli strumenti giuridici a disposizione per la gestione della crisi e le loro differenti modalità di sviluppo, il testo illustra le guide e i principi a supporto della redazione e dell'attestazione del piano. Segue la parte dedicata alle verifiche sulla fattibilità del piano, nella quale sono affrontate tematiche quali: analisi della situazione di partenza e tecniche di revisione applicate; individuazione delle cause di crisi; valutazione delle ipotesi strategiche, delle relative modalità di attuazione e stress test; valutazione dei programmi di investimento e degli asset a supporto della continuità aziendale; analisi delle informazioni prospettiche e delle assumption alla base del piano; determinazione del flusso di cassa e della sostenibilità a servizio del debito; esecuzione e monitoraggio del piano; valutazione di fattibilità dei piani nel processo creditizio. L'ultima parte del volume è dedicata all'illustrazione di una check-list operativa, la cui compilazione permette di valutare la rappresentazione all'interno del piano delle attività previste dai Principi a supporto della redazione e dell'attestazione dello stesso.

Gestione, responsabilità e...

Iozzo Fabio
Giappichelli 2016

Disponibile in 5 giorni

46,00 €
L'opera esamina il tema della manifestazione del potere gestorio e della responsabilità nelle società di persone e delle relative ricadute in ambito concorsuale, alla luce anche della riforma, da un lato, del diritto delle società di capitali, con i conseguenti effetti che essa ha determinato sulla disciplina delle società personali, dall'altro lato, del diritto fallimentare, che dal 2005 ad oggi ha introdotto nuove regole; e, avendo riguardo alla procedura di fallimento e di concordato preventivo, individua nuovi spazi di operatività di tale tipo societario, offrendo spunti di riflessione sulla configurabilità di un nuovo modello di società di persone e sui rapporti dello stesso con il diritto concorsuale.

Il rischio penale nella gestione...

Gianesini Nicolò
Giappichelli 2016

Disponibile in 3 giorni

29,00 €
Il volume indaga i delicati rapporti tra le tradizionali fattispecie penali previste dal R.d. n. 267 del 1942 e le nuove soluzioni alternative al fallimento introdotte con le recenti riforme della "parte civilistica" della legge fallimentare, in particolare il nuovo concordato preventivo (art. 160 ss. l.f.), l'accordo di ristrutturazione dei debiti (art. 182-bis l.f.) e il piano di risanamento attestato (art. 67,3° comma, lett. d) l.f.). Dopo un'analisi del percorso evolutivo che ha avuto la legge fallimentare dal 1942 ad oggi (fino al più recente d.l. 27 giugno 2015, n. 83, che ha introdotto all'art. 182-septies l.f., gli "Accordi di ristrutturazione con intermediari finanziari e convenzione di moratoria"), il volume si muove essenzialmente in due direzioni. Da un lato viene affrontato il problema - con particolare rilerimento alla capacità di "Esenzione" dell'art. 217-bis l.f. che gli atti posti in essere in ossequio (o meno) alle nuove strumentazioni civilistiche a disposizione dell'imprenditore in difficoltà possano cadere sotto la scure delle tradizionali fattispecie di bancarotta, rimaste inopinatamente inalterate, nel malaugurato caso in cui il piano di salvataggio dell'impresa non dia i frutti sperati. Una seconda direttiva d'indagine riguarda la responsabilità penale del c.d. "professionista attestatore" di cui all'art 236-bis l.f.

Finanziamenti in pool e posizione...

Ghionni Crivelli Visconti Paolo
Giappichelli 2016

Disponibile in 3 giorni

49,00 €
"'La descrizione del fenomeno e la sua funzione economica'. - L' esperienza bancaria italiana conosce da lungo tempo, sulla scorta di quella europea ed internazionale, la stipula di una particolare ed articolata forma di prestiti, denominati anche sindacati (syndicated loans) o consortili (Konsortialkredite), ma per lo più noti con il termine di "finanziamenti in pool" ; in tali contratti, l'erogazione del credito si caratterizza per il fatto di essere accordata da due o più banche", come ampiamente riconosciuto nella letteratura straniera."

Attestazioni e controllo...

Paletta Angelo
Ipsoa 2015

Disponibile in 5 giorni

48,00 €
Il libro, frutto di uno sforzo di ricerca congiunto tra giuristi e aziendalisti, coniuga in una prospettiva interdisciplinare le analisi sulle attestazioni dei professionisti e sul controllo giudiziario nelle procedure concorsuali. Particolare attenzione è dedicata al ruolo del professionista nelle diverse fasi della gestione della crisi d'impresa, dalla consulenza strategica per la tempestiva emersione dello stato di crisi, alla formazione del piano attestato di risanamento, agli accordi di ristrutturazione dei debiti, ai piani di concordato preventivo. L'istituto delle attestazioni costituisce il cardine giuridico per mezzo del quale sono approfonditi i temi relativi a concordato con riserva e ordinario, ai controlli del tribunale come presupposto di conformità delle valutazioni del professionista, al sovraindebitamento dell'imprenditore non fallibile e dell'imprenditore agricolo. Le complesse problematiche sottese dall'istituto delle attestazioni trovano un robusto ancoraggio nell'analisi del profilo economico aziendale del professionista in termini di requisiti, competenze, etica dei comportamenti.

Codice del diritto fallimentare....

Tramontano L.
La Tribuna 2015

Disponibile in 3 giorni

40,00 €
Questa nuova edizione è aggiornata con: il D.L. 27 giugno 2015, n. 83, convertito, con modificazioni, nella L. 6 agosto 2015, n. 132, recante numerose e significative modifiche alla Legge fallimentare, con peculiare riguardo per il concordato preventivo; il D.L.5 gennaio 2015, n. 1, convertito, con modificazioni, nella L. 4 marzo 2015, n. 20, di modifica delle norme sull'amministrazione straordinaria delle grandi imprese in crisi.

Insolvenza del datore di lavoro e...

Marazza Marco
Giappichelli-Linea Professionale 2015

Disponibile in 5 giorni

30,00 €
L'insolvenza d'impresa riverbera effetti su tutti i rapporti giuridici, ivi compresi quelli di lavoro, di cui è parte il soggetto coinvolto in una procedura concorsuale. La particolare posizione del lavoratore, creditore talvolta insoddisfatto dell'impresa insolvente ma anche parte di un'organizzazione priva di equilibrio economico che le procedure concorsuali impongono di liquidare o ristrutturare, pone il legislatore dinanzi al compito di contemperare gli interessi dei lavoratori con quelli contrapposti del ceto creditorio. Ne è derivato un quadro normativo frastagliato e non sempre coerente, anche in ragione di una pluralità di fattori, quali le peculiari finalità di ciascuna procedura concorsuale (fallimento, liquidazione coatta amministrativa, concordato, amministrazione straordinaria), la stratificazione di aggiornamenti della disciplina fallimentare, spesso dettati dall'esigenza di fronteggiare contingenti situazioni di crisi di impresa, ed infine il difficile dialogo tra il diritto fallimentare ed il diritto del lavoro interno e europeo. Il volume intende offrire una ricostruzione sistematica e completa delle tutele lavoristiche (sospensione e risoluzione del rapporto, contrattazione collettiva, effetti del trasferimento di azienda), processuali e previdenziali (garanzie dei crediti e della posizione contributiva. Fondo di garanzia) accordate al lavoratore nel caso di insolvenza del datore, prospettando soluzioni ai principali nodi interpretativi.

Legge fallimentare esplicata. La...

Edizioni Giuridiche Simone 2015

Disponibile in 3 giorni  
PROCEDURE CONCORSUALI

24,00 €
Gli apparati didattici del codice esplicato: glossario dei termini specialistici, riportato articolo per articolo; note esplicative per facilitare la lettura delle singole disposizioni; richiami essenziali per un confronto sistematico tra le norme; riquadro riassuntivo della ratio degli articoli più importanti e significativi. I codici esplicati mediano tra la trattazione manualistica (di taglio teorico ed avulso dal contesto normativo) e l'arida sequenza codicistica, poco didattica, specialistica e non sempre di immediata comprensione. I codici esplicati focalizzano l'attenzione sul testo della norma e sono particolarmente utili anche per la preparazione alle prove scritte, orali e preselettive dei principali concorsi.

Conservazione dell'impresa e tutela...

Fabiani M.
Eutekne 2015

Disponibile in 3 giorni

55,00 €
La caratteristica più evidente dell'attuale assetto normativo della legge fallimentare è la volontà di facilitare le soluzioni che consentano la risoluzione della crisi e il risanamento aziendale attraverso la prosecuzione dell'attività d'impresa. Nell'attuale scenario macroeconomico, la massima parte dei tentativi di risanamento richiede la collaborazione di tutti gli stakeholders, il supporto finanziario da parte degli istituti di credito e, sempre più spesso, il parziale sacrificio delle ragioni dei creditori. Quest'opera si propone di offrire, nell'ottica del professionista, un quadro esauriente della best practice in materia di turnaround aziendali, sia con riferimento alla predisposizione di un credibile piano di risanamento, sia contemplando la possibilità di perseguire il salvataggio dell'azienda attraverso lo strumento concordatario. Pur considerando la fase crepuscolare dell'impresa, la trattazione è riservata alla fase patologica dell'impresa in cui esistono ancora margini per la continuità aziendale: il going concern va però contemperato con la tutela dei creditori, cui è dedicato ampio spazio, nella consapevolezza che dalla crisi l'impresa può risollevarsi soltanto con la fattiva collaborazione di ogni legittimo portatore d'interessi.

Diritto delle procedure concorsuali

Vecchi Rosa
Giappichelli 2015

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
In ogni periodo di grande crisi economica, come quello attuale, la vita di una impresa è facilmente soggetta a repentini mutamenti che vanno, da momenti di particolare espansione, a momenti di forte contrazione. Diversi possono essere gli elementi scatenanti di una crisi, così come lo stesso concetto di crisi può assumere svariati rilievi e mutevoli stadi di gravità; si parla di momentanei stati di difficoltà, di crisi di redditività o di liquidità, sino a giungere a vere e proprie crisi irreversibili o, addirittura, a stati di insolvenza. In queste situazioni i giuristi, da sempre, hanno tentato di trovare soluzioni tese a contemperare gli interessi dei creditori e la conservazione delle imprese in difficoltà. Oggi, sia in Italia che all'estero, si è cercato di trovare strumenti che possano venire in aiuto, in via preventiva, all'imprenditore in difficoltà, al fine di evitargli il fallimento e soprattutto, al fine di scongiurare effetti domino tra le imprese medesime e conseguenti ripercussioni nefaste ad ogni livello, sociale ed economico. I più recenti interventi normativi hanno messo in chiara luce questi aspetti, alimentando da un lato, la disciplina delle procedure concorsuali ed i piani di risanamento delle imprese e riducendo, dall'altro, gli aspetti più penalizzanti del fallimento.

Diritto della crisi delle imprese....

Nigro Alessandro
Il Mulino 2014

Disponibile in libreria  
PROCEDURE CONCORSUALI

42,00 €
Il manuale fornisce un quadro chiaro ed esaustivo degli istituti centrali del diritto della crisi di impresa - le procedure concorsuali - attraverso una ricostruzione sistematica della materia. Il perdurante stato di crisi economica ha indotto il legislatore a intervenire a più riprese per arricchire e potenziare le soluzioni finalizzate a una gestione concordata del dissesto tra l'imprenditore e i suoi creditori (concordati giudiziali, accordi di ristrutturazione, piani di risanamento). La riedizione tiene ampiamente conto di tali interventi così come della disciplina, introdotta ex novo di recente, della crisi da sovraindebitamento, applicabile ai soggetti (imprenditori e non) sottratti per legge alle procedure concorsuali "tradizionali".

Fiscalità della crisi d'impresa

Ipsoa 2014

Disponibile in 5 giorni

53,00 €
Il manuale affronta le problematiche fiscali della crisi d'impresa, di particolare attualità in presenza di una congiuntura economica particolarmente negativa. Viene, in particolare, analizzata la disciplina, ai fini delle imposte sui redditi, dell'IRAP e dell'IVA, degli obblighi dichiarativi e degli adempimenti del sostituto d'imposta e dettagliatamente trattata la tematica della gestione dei crediti fiscali maturati prima e nel corso del fallimento, nonché il ruolo del Curatore e del Giudice Delegato nella verifica dei crediti tributari insinuati al passivo Fallimentare.

Legge fallimentare. Formulario...

Fabiani M.
Ipsoa 2014

Disponibile in 5 giorni

130,00 €
L'opera, oltre al commento articolo per articolo della Legge fallimentare (r.d. 16 marzo 1942, n. 267), raccoglie tutte le formule relative agli atti e ai provvedimenti del fallimento e delle procedure concorsuali. Il CD-ROM allegato, di facile consultazione, contiene oltre 700 formule, utilizzabili con qualunque sistema di videoscrittura ed adattabili al caso specifico. L'opera è aggiornata con le novità introdotte dai decreti "Crescita", "Crescita bis" e dalla "Legge di Stabilità 2013", in materia di concordato preventivo, accordi di ristrutturazione, procedura di sovraindebitamento, deposito telematico degli atti processuali e notificazioni telematiche a mezzo PEC. Da ultimo, sono state considerate le novità relative agli strumenti di composizione della crisi alternativi al fallimento, in particolare con le modifiche introdotte alla disciplina del concordato preventivo (dal D.L. n. 69/2013, conv. in L. 98/2013, c.d. "Decreto del fare" e dal D.L. n. 145/2013, conv. in L. 21 febbraio 2014, n. 9, c.d. "Decreto Destinazione Italia").

Imprenditori e imprese nelle...

Terranova Giuseppe
Giappichelli 2014

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Il volume raccoglie una serie di articoli in tema d'impresa, o piccola impresa, pubblicati su varie riviste e raccolte di saggi dal 2004 a oggi. Il filo conduttore è costituito dal rilievo che le due definizioni dettate dagli artt. 2082 e 2083 cc, pur essendo rimaste invariate dal 1942, hanno assunto, nel tempo, un significato e una portata alquanto diversi. Tale apparente anomalia si spiega, se si considera che il codice è stato promulgato sotto il regime fascista, nel quale l'impresa faceva parte a pieno titolo dell'ordinamento corporativo (abrogato nel 1944); ma si spiega, soprattutto, se si considera che le predette norme servono, in primo luogo, a fissare l'ambito di applicazione della legge fallimentare, e, quindi hanno subito sul piano ermeneutico - il riflesso del progressivo mutamento di funzione delle procedure concorsuali. Questa duplice chiave di lettura permette di chiarire molte cose: innanzi tutto, come mai la professionalità abbia perduto l'originaria valenza corporativa, anche se tuttora molti limiti all'applicazione dello statuto dell'imprenditore dipendono dall'appartenenza a determinati ceti sociali (imprenditori agricoli, liberi professionisti, artigiani, etc); in secondo luogo, come mai l'elemento dell'organizzazione sia stato a lungo sottovalutato, con la conseguenza d'attribuire all'imprenditore connotati in qualche modo sovrapponibili alla vecchia figura del commerciante.