Innovazione d'impresa

Filtri attivi

L'impatto dell'Innovation network...

De Turi Ivano
Cacucci 2020

In libreria in 10 giorni

16,00 €
L'innovazione è un processo centrale nello sviluppo economico di un territorio. Numerosi sono gli studi, nella letteratura nazionale e internazionale, che evidenziano tale relazione. La crescita di un territorio si esplica infatti attraverso la crescita delle imprese in esso operanti, nella duplice dimensione quantitativa (crescita del fatturato, del valore aggiunto, del numero di occupati, del capitale investito, ecc.) e qualitativa (intesa come crescita delle competenze, come superiori abilità manageriali e operative del personale tutto). Questa crescita si accompagna, generalmente, a migliori condizioni di lavoro (economiche, sociali, organizzative) e ad una superiore capacità di risparmio da parte delle famiglie, alla base di un processo di progressivo assestamento economico e di una maggiore attenzione alla preparazione scolastica delle nuove generazioni.

Le strade dell'innovazione e le...

Laboratorio CISL Impresa 4.0 (cur.)
Edizioni Lavoro 2019

In libreria in 10 giorni

9,00 €
La CISL è un sindacato che produce conoscenze, in molti modi e ai diversi livelli. In relazione ai temi di Industria-Impresa 4.0, si è scelto di lavorare con la forma del Laboratorio, per consentire una partecipazione attiva di responsabili sindacali, delegati aziendali, Federazioni dei settori manifatturieri e dei servizi. Il sindacato, per poter elaborare proposte e mettere a punto una propria strategia, ha bisogno di conoscere quello che avviene sui posti di lavoro. Partire dalla concretezza delle esperienze reali è il dna della CISL. La ricerca, supportata da un team di professori del Politecnico di Milano, è stata realizzata dai sindacalisti CISL a livello di singola impresa o di territorio; quasi tutti i casi di studio sono stati firmati direttamente da loro. La questione centrale, purtroppo non scontata, è quella della gestione del cambiamento che, essendo un processo continuo, deve essere affrontato in maniera strategica dalle imprese e dal sindacato. Qui l'approccio di condivisione da parte dell'azienda e la scelta contrattuale e partecipativa del sindacato possono fare una grande differenza in positivo. L'introduzione di tecnologie 4.0 necessita di innovazioni organizzative. Il problema è di come nei luoghi di lavoro è realizzata la progettazione di una nuova applicazione della tecnologia e di come viene gestito il processo di cambiamento. Su questi temi un sindacato preparato e in grado di fare proposte può dare il suo apporto con l'obiettivo di tenere al centro dei processi produttivi la persona.

L'innovazione nell'analisi economica

Laino Antonella
Franco Angeli 2016

In libreria in 10 giorni

23,00 €
Il libro si propone di analizzare i temi classici dell'economia dell'innovazione con un rinvio puntuale alla dottrina tradizionale e ai più recenti sviluppi dottrinali. I temi centrali del volume vengono trattati con continuo riferimento al concetto di conoscenza e apprendimento, fondamentali strumenti di interpretazione del ruolo dell'innovazione nel processo di crescita. Nel trattare gli argomenti si fa riferimento alla realtà italiana ed europea.

Dall'idea al valore. Organizzazione...

Baglieri Enzo
Rizzoli Etas 2013

In libreria in 10 giorni

20,00 €
Mai come in questo preciso momento storico, l'innovazione dovrebbe essere posta ai vertici delle strategie aziendali. Tuttavia, ancora oggi, nonostante le imprese italiane si contraddistinguano per la creatività e l'originalità della proposizione di offert

Time-driven activity-based costing....

Kaplan Robert S.
ISEDI 2008

In libreria in 10 giorni

21,00 €
L'activity-base costing (ABC) è stato negli ultimi anni indicato come uno degli strumenti più importanti per guidare un'impresa e gestirne i costi. Però quanti hanno cercato di implementare l'ABC su larga scala, hanno riscontrato risultati limitati e frustranti. Come mai? In questo nuovo libro, Robert S. Kaplan (insieme con Steven R. Anderson) elabora il time-driven activity-based costing (TDABC). Quale sistema più semplice ed efficace per misurare costi e redditività in un'azienda. Oltre a mostrare i normali benefici che derivano dalla corretta applicazione del modello ABC, gli autori introducono le innovative applicazioni del TDABC, che comprendono l'elaborazione di una strategia di rete nella pianificazione del budget, il miglioramento dei processi di fusione e acquisizione, l'eliminazione di passaggi superflui nelle supply chain, l'ottimizzazione dello staff.

Ricerca scientifica e nuove...

Compagno C. (cur.); Pittino D. (cur.)
ISEDI 2006

In libreria in 10 giorni

30,00 €
La valorizzazione economica della ricerca scientifica rappresenta uno strumento fondamentale per promuovere l'affermazione delle innovazioni e accelerare la diffusione delle conoscenze. Ma quali sono le strategie più efficaci per applicare i risultati dell'attività di ricerca a prodotti e servizi che siano in grado di reggere con successo il confronto con il mercato globale? È questa la domanda fondamentale alla base della progettazione e dell'avvio degli spin-off della ricerca, espressione di un modo completamente nuovo di "fare impresa". Nel corso del volume vengono approfonditi tutti gli aspetti e gli strumenti relativi alla pianificazione e al lancio di uno spin-off: dall'analisi dell'ambiente competitivo all'elaborazione della strategia di marketing; dalla scelta del modello di business alla creazione di un efficace team imprenditoriale; dalla definizione dell'architettura finanziaria alla gestione della delicata fase di avvio. Forte dell'esperienza maturata dagli autori nell'ambito della progettazione di spin-off della ricerca, Ricerca scientifica e nuove imprese integra magistralmente la teoria con la pratica, grazie anche alla presentazione di numerosissime case histories che documentano le sfide vissute sul campo da ricercatori-imprenditori impegnati nella creazione di nuovi modelli di impresa.

Company culture. Il sistema...

Rimassa Alessandro
EGEA 2020

In libreria in 3 giorni

30,00 €
Gli smartphone funzionano grazie a iOS o Android, i PC grazie a Windows o Linux. E le nostre aziende? Sono regolate da infinite procedure che rischiano di mandarle in blocco, denunciando l'urgenza di un nuovo sistema operativo che, una volta installato, le renda piflessibili e innovative. Se infatti tutto cambia - lo scenario economico, la concorrenza, le generazioni al lavoro - e se tecnologia e trasformazione digitale hanno rivoluzionato ogni aspetto del vivere e del fare impresa, le aziende invece sono rimaste perlopiimmobili. Arretrando. E ora solo le persone possono farle uscire da questa situazione, a condizione tuttavia che chi governa le imprese sappia far leva sui valori giusti per far crescere la componente umana insieme al business, all'insegna del binomio produttivitfelicit A questo mira il framework della company culture proposto da Rimassa. Capitolo dopo capitolo, il libro illustra i valori imprescindibili da coltivare in azienda, ci aiuta a decodificare le fasi picomplesse della trasformazione e ci spiega come installare il sistema operativo che pufarla funzionare. Attraverso il racconto di modelli di successo, italiani e internazionali, dimostra come C-level, manager ed HR possano davvero interpretare una leadership nuova e guidare il cambiamento. Con una nota finale: solo le imprese che iniziano oggi potranno crescere domani.

Digital Italy 2019

Maggioli Editore 2020

In libreria in 3 giorni

35,00 €
Il Rapporto "Digital Italy 2019" rappresenta la sintesi di un percorso annuale di ricerca e si propone di fornire un quadro complessivo di alcune tra le piinteressanti esperienze di innovazione digitale che si sono sviluppate nel mondo delle Imprese, nella Pubblica Amministrazione e nel Terzo settore, oltre che una serie di contributi, idee e proposte per accelerare il percorso dell'innovazione digitale in Italia. Da quest'anno, inoltre, lo studio si arricchisce di una serie di interventi selezionati dal progetto "Digital Summit Regionali" che ha avuto luogo in quattro regioni (Campania, Emilia-Romagna, Lazio e Liguria), individuate, oltre che come casi di eccellenza locale, anche come laboratori di progettazione congiunta di tecnologie, organizzazione, politiche e lavoro, una condizione necessaria per diffondere l'innovazione digitale nel Paese.

Pivot verso il futuro. Liberare...

Abbosh Omar; Nunes Paul; Downes Larry
EGEA 2020

In libreria in 3 giorni

35,00 €
Disruption provocata dalle tecnologie digitali? Niente di nuovo. Ciche invece realmente nuovo il wise pivot, una strategia replicabile, capace di sfruttare la disruption per sopravvivere, crescere ed essere rilevanti nel futuro. Una strategia per l'innovazione perpetua, che attraversa ogni elemento nelle fasi old, now e new di ogni business. I recenti progressi tecnologici, sempre piaccelerati, costringono chi guida qualsiasi impresa a ripensare le convinzioni di lunga data su come adattarsi alle tecnologie emergenti e ai nuovi mercati. Una cosa perormai assai chiara: nell'era digitale quando si tratta di trasformazione del business la saggezza convenzionale non ha pialcuna validit ammesso che ne abbia mai avuta. "Pivot verso il futuro" rivela mosse metodiche e coraggiose per scoprire nuove fonti di valore intrappolato, da liberare colmando il gap tra ciche tecnologicamente possibile e il modo in cui le tecnologie vengono di fatto utilizzate. Un valore liberato che consente poi alle imprese di reinventare simultaneamente i loro business storici, quelli di oggi e quelli emergenti. Un libro basato sull'esperienza personale di Accenture nel reinventarsi di fronte alla disruption, oltre che sul lavoro condotto con imprese di tutto il mondo e su uno studio rigoroso che in due anni ha coinvolto migliaia di aziende di trenta settori diversi. Pivot verso il futuro un libro per i manager che cercano di trasformare le minacce esistenziali di oggi e di domani in una crescita sostenibile. Prefazione di Fabio Benasso e Marco Morchio.

Big data per il business. Guida...

De Mauro Andrea
Apogeo 2020

In libreria in 3 giorni

29,90 €
L'ingresso della Data Analytics in azienda spesso accompagnato da reazioni contrastanti. Da una parte c'ottimismo ed entusiasmo, dall'altra un senso generalizzato di inadeguatezza - di solito per la mancanza di esperienza e conoscenze specifiche - e anche un certo sospetto. In questo scenario, lo scoglio in cui puimbattersi chi si trova a dover prendere decisioni o indirizzare investimenti la semplice domanda: "Da dove partiamo?". Questo manuale propone un percorso e una serie di strumenti per farsi strada nel mondo dei Big Data. L'approccio pragmatico e graduale ed pensato per guidare nel processo di Data Transformation ovvero di integrazione sistematica della Big Data Analytics in un business. Nel corso dei capitoli vengono illustrati strumenti operativi e modelli concettuali che aiutano a vedere in prospettiva aneddoti e proclami, sgombrare il campo da falsi miti e mettere a fuoco opportunitreali. Una guida pensata sia per chi ha giun po' di dimestichezza con l'intelligenza artificiale e vuole passare alla messa in pratica senza commettere errori strategici nell'implementazione, sia per chi parte da zero e vuole costruire, passo dopo passo, le basi per affrontare con successo la sfida dell'innovazione tecnologica.

Blockchain e accounting

Secinaro Silvana
Giappichelli 2020

In libreria in 3 giorni

16,00 €
"Blockchain e accounting" rappresenta un lavoro monografico scientifico, volto a individuare gli aspetti di opportunite minacce per la contabilt bilancio e revisione nell'introduzione della tecnologia del momento. Che contabilitsarebbe con la blockchain? Indossiamo le lenti dell'accountant (del ragioniere) e studiamo il fenomeno come opportunite prospettiva innovativa. L'obiettivo di "Blockchain e accounting" fornire un'analisi sui potenziali effetti di questa tecnologia nelle impostazioni contabili, evidenziandone l'impatto. L'era blockchain destinata a impattare sui sistemi di accounting? L'intento di questo testo dare la risposta a questa domanda, nella consapevolezza che le tecnologie sono un'opportunite una minaccia da valutare tenendo in dovuto conto l'imprevedibile. L'approccio scientifico adottato di analizzare il fenomeno con le lenti dell'accountant del settore pubblico e privato, partendo da revisione sistematica e bibliometrica degli studi esistenti.

L'onda perfetta. Cavalcare il...

Magnani Marco
Luiss University Press 2020

In libreria in 3 giorni

14,00 €
La sopravvivenza di una specie non legata alla sua forza nalla sua intelligenza, ma al grado di predisposizione al cambiamento. Quest'assunto di Charles Darwin, secondo Marco Magnani, puessere applicato anche a imprese e territori. Le aziende che riescono a restare in gioco nel lungo periodo, infatti, non sono necessariamente quelle di maggiori dimensioni o che generano piprofitti, ma quelle che gestiscono meglio i continui cambiamenti, che nell'economia globale di oggi sono frequenti, repentini e dirompenti. Storia, brand, soliditfinanziaria e leadership di settore sono importanti ma a volte non bastano, come insegnano i casi di Kodak, Nokia, Motorola, Blackberry o Blockbuster, travolte da una rivoluzione digitale alla quale non hanno saputo rispondere, o quelli di gran parte degli editori di grandi enciclopedie, spiazzati da Internet e Wikipedia. Al contrario, flessibilit visione, velocitdi reazione e capacitdi adattamento possono cambiare le sorti di un'azienda, come accaduto a Fujifilm, Netflix, Zara, ERG o IBM, che hanno saputo anticipare le esigenze di mercato, adattando il modello di business e diversificando le proprie attivit Un discorso analogo vale per citt regioni, paesi. Detroit non ha saputo gestire la crisi dell'automobile, mentre Pittsburgh ha reagito molto bene a quella dell'acciaio. E molto avrebbe potuto insegnare a Taranto, se solo la questione fosse stata affrontata con una visione di lungo periodo. Venezuela, Mongolia, Argentina e Sud Africa, pur ricchi di risorse naturali o situate in posizioni geografiche strategiche, non hanno saputo sfruttare il 'vantaggio iniziale' e hanno sofferto la ridefinizione degli equilibri geopolitici e la globalizzazione. Al contrario, Singapore, Israele, Finlandia e Corea del Sud, la cui sopravvivenza spesso stata a rischio nel corso della storia, hanno dimostrato grande resilienza.

Il paese innovatore. Un decalogo...

Fuggetta Alfonso
EGEA 2020

In libreria in 3 giorni

20,00 €
La mia convinzione che abbiamo bisogno di un Paese innovatore, in tutte le sue articolazioni e declinazioni, e di uno Stato che nel Paese abiliti e sostenga imprese, cittadini, associazioni nel promuovere innovazione, a servizio dello sviluppo e del benessere di tutti noi. questa la tesi che Fuggetta pone al centro del libro, contro le tante occasioni in cui invece si chiede allo Stato di porre rimedio a ogni tipo di stortura, calamitnaturale, sfortuna economica, torto o colpo della sorte. Ogniqualvolta sorge un problema che come singoli non sappiamo o non vogliamo affrontare invochiamo infatti l'intervento dello Stato, spesso immaginandolo come un'entitterza rispetto a noi, dotata di risorse infinite o comunque indipendenti dalle nostre, con doti taumaturgiche capaci di rimediare a qualunque male o ingiustizia del mondo, e portatore di virte moralitsuperiori a quelle dei privati, siano essi singoli cittadini o imprese. Ma lo Stato deve fare alcune cose e non altre: soprattutto non dobbiamo pretendere o anche solo immaginare che sia lo Stato a gestire in prima persona, come operatore economico, i temi dell'innovazione, della crescita e dello sviluppo. Non lo Stato imprenditore e innovatore che ci salver Tutto il Paese deve crescere, svilupparsi ed essere innovatore, in tutte le sue articolazioni e strutture, certamente con un corretto ruolo e sostegno del soggetto pubblico. Percha un Paese che si identifica con lo Stato, un Paese con uno Stato imprenditore, innovatore e ridistributore della ricchezza prodotta, preferiamo un Paese della responsabilitcivile, degli investimenti a servizio della collettivit delle pari opportunit della solidarietvera con chi fa fatica, della valorizzazione delle capacitdi ciascuno di noi.

Digital transformation. Metodi e...

Ronchi Marco; Ciancia Mariana
Franco Angeli 2019

In libreria in 3 giorni

22,00 €
Questo testo affronta il sempre più attuale tema della digital transformation, un processo di evoluzione della cultura imprenditoriale e manageriale e di re-interpretazione digitale degli strumenti d'impresa. L'obiettivo è quello di delineare le opportunità reali e i limiti strutturali (in termini tecnici, metodologici e fisici) di questa trasformazione e di guidare il lettore in un percorso concreto, testato in differenti settori, che definisca i principi base per l'elaborazione di un approccio comprensibile, attuabile ed efficace. Nel proporre questo metodo, descritto attraverso schemi, tavole riassuntive e case history di differenti ambiti, il volume intende rispondere ad alcune delle domande che risuonano più frequentemente nelle organizzazioni: che cos'è la digital transformation? Si può fare? In che modo? E soprattutto, con quali risultati? Grazie a una visione di sintesi fondata sull'esperienza e la passione di chi dialoga quotidianamente con i diversi stakeholder, questo testo rappresenta una guida per tutti coloro che si occupano di processi di trasformazione digitale, a partire dalle funzioni del marketing e della comunicazione, e offre nuovi spunti per una più contemporanea interpretazione del ruolo del design nell'evoluzione della relazione tra domanda e offerta di mercato.

G.A.M.E. reloaded. Scopri il gioco...

Cianflone Tiziana
Mind Edizioni 2019

In libreria in 3 giorni

11,90 €
"G.A.M.E. reloaded" è una guida operativa che riunisce strategie, criteri e strumenti per chi vuole (ri)mettersi in gioco oggi nel lavoro e/o nella vita e contribuire a un'evoluzione virtuosa del sistema, sostenibile anche sotto il profilo ambientale e sociale oltre che economico. In questo senso il libro è una chiamata all'innovazione costruita su basi metodologiche tecniche (Pnl) e scientifiche (scienze e teoria dei giochi comportamentali) applicabile a esperienze reali. Orienta ma non detta le scelte e le decisioni e, soprattutto, supporta le coerenti e conseguenti azioni. Perché decidere non è agire. E se decidere è complesso, agire può diventare una sfida con se stessi innanzitutto. Per vincerla servono capacità personali e relazionali, nonché analisi strategiche e sistemiche per evitare che gli effetti siano solo di breve periodo e per raggiungere, invece, risultati di crescita di lungo periodo. Un libro per chi vuole affrontare e superare con successo i cambiamenti e le sfide del momento, ma anche far emergere e sentire riconosciuta la propria autorevolezza e competenza. Prefazione di Roberto Cerè.

Viaggio nell'innovazione. Dentro...

Panzarani Roberto
Guerini e Associati 2019

In libreria in 3 giorni

15,50 €
Per acquisire una conoscenza efficace, quella più determinante per mettere in atto i cambiamenti, imprenditori e manager devono muoversi, devono viaggiare e visitare i luoghi dove nasce e si mantiene l'innovazione. Il libro parla di viaggi alla scoperta di ecosistemi che favoriscono il germogliare delle idee e delle loro applicazioni. Qui l'apprendimento presuppone la fatica e la gioia del viaggio che è di per sé un atto innovativo rispetto alla nostra quotidianità e alla nostra zona di comfort. Ma il viaggio e la visita a questi luoghi - aziende, parchi tecnologici, università, centri di ricerca, incubatori - costituiscono un formidabile acceleratore per la conoscenza di nuovi modelli di business e organizzativi che in breve tempo ci raggiungono modificando le nostre abitudini aziendali e i nostri mercati. Con la velocità esponenziale con cui i cambiamenti evolvono, diventa fondamentale apprendere per tempo questi nuovi modelli, interiorizzarli e agirli nella nostra realtà prima che sia troppo tardi. Non basta studiare tutto ciò a tavolino; si può davvero apprendere solo andando a visitare i luoghi dove le cose accadono: dalla Silicon Valley alla Chilecon Valley, dalla Israel Valley all'Indian city of Bangalore, dal Cambridge Science Park al Science Park Berlin Adlershof e tanti altri micro luoghi dell'innovazione, innescando un processo conoscitivo che non può prescindere dal contatto fisico e dall'emozione.

Manuale di edutainment. Perché...

Giraldi Iader
Guerini Next 2019

In libreria in 3 giorni

24,50 €
Affidarsi all'immaginazione, leggere la realtà con lenti originali per confrontare mondi eterogenei, aiuta ad interpretare la complessità con sguardo più ampio. Questo vale anche nell'ambito dell'apprendimento, dove una prospettiva ludica affiancata a un contesto di acquisizione di conoscenza, potenzia le competenze e stimola il pensiero. Crisi e incertezze, quarta rivoluzione industriale, modalità digitali, richiedono oggi un approccio formativo e un management lontano dai canoni della lezione frontale o dei metodi tradizionali che, per quanto consolidati, non riescono più a rappresentare una realtà sempre più composita e articolata. Iader Giraldi, imprenditore della conoscenza, autore, regista teatrale e cinematografico, sceneggiatore e produttore di cinema, art director e consulente di marketing e comunicazione, propone una lettura dell'edutainment applicata al management e al design di esperienze. Forte di una storia decennale multidisciplinare, costruisce percorsi applicabili alla comunicazione d'impresa, all'apprendimento formativo e al change management, offrendo al lettore racconti evocativi e spunti operativi concreti. Un metodo per chi vuole rivoluzionare il modo di costruire user & leraning experience design e per chi si accosta per la prima volta ai principi dell'edutainment. «In questo decimo anniversario mi è stato chiesto di tentare la mappatura di questo metodo per poterlo condividere con tutti coloro che per passione, professione o anche caso, si trovano nella vita a dover trasferire ad altri conoscenza, comunicazione e futuro». Introduzione di Roberto Battaglia.

La fine del vantaggio competitivo....

Gunther McGrath Rita
ROI edizioni 2019

In libreria in 3 giorni

24,50 €
Mentre il mercato cambia a ritmi vertiginosi e incalzanti, le strategie aziendali fondate sul raggiungimento di un vantaggio competitivo "stabile" mostrano tutta la loro inefficacia e inadeguatezza. I leader d'azienda dovrebbero, innanzitutto, prendere coscienza della centralità di un altro tipo di vantaggio competitivo: quello transitorio, ovvero fare propria l'idea del cambiamento costante, dell'innovazione, del ribaltamento degli stessi presupposti che danno per scontati. Rita McGrath, fra i massimi esperti di strategia, innovazione e crescita aziendale, ci mostra la logica strategica da applicare in un mondo in cui i vantaggi competitivi sono temporanei. Attraverso esempi di aziende definite dall'autrice "fuoriclasse della crescita", che si sono mostrate capaci di modificare le proprie strutture, si scopre che la stabilità è un pericolo da evitare e contrastare, e che bisogna vincere la nostra resistenza al cambiamento sia sul piano aziendale sia su quello professionale individuale. Prefazione di Alex Gourlay.

Gestione della tecnologia,...

Grando Alberto; Vicari Salvio
EGEA 2019

In libreria in 3 giorni

35,00 €
La tecnologia ha accompagnato l'evoluzione dell'umanità, ampliandone nel tempo le capacità fisiche e aumentandone la capacità cognitiva, ma è stata utilizzata purtroppo anche per scopi meno nobili. Perché si producano gli effetti positivi, cercando di contenere il più possibile quelli negativi, è necessario che la tecnologia venga applicata, in modo attento e consapevole, alla soluzione dei problemi che via via si pongono all'umanità. Ciò si realizza tramite l'innovazione, vale a dire trovando nuove soluzioni alle difficoltà di sempre e ai nuovi problemi che l'evoluzione sociale ed economica pone. Nella prima parte del libro si analizza il ruolo della tecnologia nello sviluppo economico e sociale, affrontando anche i dilemmi etici che, come detto, sono inevitabilmente connessi al suo utilizzo. Particolare attenzione viene data ai modelli di evoluzione tecnologica e alle relative implicazioni di natura manageriale. Viene poi affrontato il tema di come la tecnologia si traduca nelle innovazioni di prodotto e di processo e quello delle modalità organizzative adottate dalle imprese per sviluppare nuovi prodotti e servizi. È inoltre trattata la questione delle decisioni strategiche legate alle opportunità e ai tempi relativi all'innovazione. Da ultimo si affrontano le scelte legate alla commercializzazione dei nuovi prodotti e servizi, con riferimento ai beni a elevata complessità tecnologica e a quelli di largo consumo. Nella seconda parte si affronta il tema della gestione delle Operations nella produzione di beni e nei servizi. Il lavoro si sviluppa a partire dalla descrizione delle tipologie dei processi di produzione per poi analizzare le scelte legate ai flussi logistici in entrata - gestione degli acquisti - e in uscita - gestione della logistica distributiva. Vengono inoltre introdotte le recenti innovazioni che qualificano l'Operations management, sia sotto il profilo dei processi manageriali - Lean Management - sia sotto quello delle tecnologie - Digital Transformation -, per poi concludere con alcune indicazioni in merito ai temi della progettazione e gestione degli assetti industriali globali.

Modelli di corporate governance e...

Ferrucci Luca
Franco Angeli 2019

In libreria in 3 giorni

30,00 €
In qualunque sistema economico coesiste una varietà di modelli di impresa. Tradizionalmente, essi sono stati analizzati alternativamente secondo profili dimensionali, sulla base delle caratteristiche strutturali del contesto territoriale o settoriale nel quale l'impresa si colloca, oppure, infine, sulle base delle competenze distintive accumulate storicamente. Questo volume intende invece analizzare il problema della varietà delle imprese a partire dalla differente configurazione dei loro assetti proprietari e di governo. Secondo questo approccio teorico vengono identificati ed analizzati cinque diversi modelli d'impresa (capitalistico-imprenditoriale, manageriale, pubblica, cooperativa e non profit), con le loro possibili differenziazione interne. In questo senso, questa interpretazione della varietà dei modelli di corporate governance consente di esplorare teoricamente una loro differenziazione organizzativa, dei loro processi decisionali, nonché dei loro percorsi strategici. Il volume intende, quindi, fornire nuovi strumenti di interpretazione e di analisi a favore degli studiosi - ma anche dei policy makers e dei manager - in relazione alle fonti di competitività che i vari modelli di corporate governance manifestano.

Talenti & ribelli. Gestire gli...

Rizzi Matteo
Hoepli 2019

In libreria in 3 giorni

16,90 €
Una guida di sopravvivenza per gli irrequieti e per le imprese, che dà speranza ai primi e consigli pratici alle seconde, con aneddoti di vita vissuta e interviste a "ribelli" eccellenti. Come Kodak non ha capito l'avvento del digitale, così BlockBuster non poteva sopravvivere semplicemente velocizzando la consegna dei DVD. L'innovazione incrementale, pur fondamentale per adeguarsi alle esigenze del cliente e alla tecnologia in perenne evoluzione, non salva le aziende da una rivoluzione copernicana, come nel caso della distribuzione dei contenuti digitali. I "ribelli" sono spesso incompresi, isolati, storditi a colpi di procedure tanto macchinose quanto inutili, specialmente in una grande azienda, quando invece potrebbero esserne la salvezza, per il loro modo non convenzionale di intuire il business e di creare opportunità di sviluppo. Scritto da un outsider dell'innovazione che ha saputo mettere a frutto quanto appreso sul campo, questo libro racconta le storie di questi personaggi controcorrente: "ribelli" che hanno generato valore, accelerazione e innovazione per le loro aziende.

Business agility. Che cosa è, come...

Lisca Fabio
Franco Angeli 2019

In libreria in 3 giorni

27,00 €
La business agility è la capacità di un'organizzazione di riconfigurare velocemente struttura, strategia, processi, competenze, ruoli e tecnologie per cogliere opportunità, modificare modelli di business, fare innovazione continua e produrre valore. Le aziende vogliono diventare business agile perché si sono rese conto che la competizione si è spostata su un altro campo: non più battere i concorrenti, ma creare una relazione unica con i clienti e fornire soluzioni immediate ai loro problemi, e un mindset agile è vitale per rispondere a questo nuovo modello economico e sociale. Attenzione però, "agile" è un termine che sta diventando di moda e ogni volta che un concetto o un'idea diventano di moda i fraintendimenti aumentano vertiginosamente: il più consistente fraintendimento è che agile sia una metodologia da applicare, una sorta di "copia e incolla" per far diventare un'organizzazione agile. Facciamo chiarezza! Esiste una sostanziale differenza tra "fare agile", ovvero implementare un metodo agile, ed "essere agile" che significa avere un mindset agile, basato sul paradigma emergente di autonomia condivisa. E questo libro illustra, passo dopo passo, la road map per assumere tale mindset, per acquisire una prospettiva veramente basata sul cliente e per gestire i propri dipendenti in modo differente, per introdurre le nuove pratiche agile people strategy, per comprendere il nuovo skillset necessario alle organizzazioni agile. Il passaggio dal paradigma convenzionale di predizione e controllo al paradigma di autonomia condivisa significa passare da un'organizzazione basata su una catena del valore lineare a un ecosistema dinamico basato su un network di dati, informazioni, interazioni, competenze e valore che fluiscono costantemente tra le parti del sistema. Solo le organizzazioni con un mindset agile saranno business agile: le aziende che non saranno capaci di cambiare paradigma e di evolvere si estingueranno.

Talents & rebels. Dealing with...

Rizzi Matteo
Hoepli 2019

In libreria in 3 giorni

16,90 €
Any business needs Innovators to stay competitive, and Rebels to survive. That's the thesis of the book written by Matteo Rizzi and based on 20 years of lateral thinking, and a rather unusual corporate and entrepreneurship experience. With author's background in financial services, and using concrete examples of disruptive innovation as one of the biggest opportunities that everyone should be taking into consideration, this is an inspirational journey where - hopefully - misfits get a spot to be heard, and everyone gets an opportunity to understand a different innovation perspective.

Start up. Creare una start up da...

Incantalupo Giorgio
FAG 2018

In libreria in 3 giorni

32,00 €
La start up innovativa può essere definita a pieno titolo una nuova forma di impresa: una società di capitali avente come oggetto esclusivo o permanente lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico. Questo manuale offre una visione chiara di cosa sia, come si crei e come funzioni una start up, offrendo gli strumenti per concretizzare il progetto: dall'idea al modello di business, dalla formazione del team alla raccolta dei finanziamenti dialogando con gli investor. Il volume rappresenta un riferimento per chiunque voglia costituire una start up, avendo le idee chiare su leggi, procedure, finanziamenti, sbocchi internazionali e agevolazioni, anche fiscali. Il testo è aggiornato alle fonti legislative e regolamentari, oltre che alle prassi e alle determinazioni delle Camere di Commercio. Uno strumento di preparazione mirato e completo, quindi, per affrontare tutti gli ambiti e gli scenari che si prospettano a tutti gli startupper. Ciascun capitolo illustra e chiarisce i concetti richiesti nelle varie fasi di sviluppo anche attraverso una ricca appendice con modelli esemplificativi. Completa l'opera un'appendice sulle piattaforme ufficiali di incubatori nazionali.

Hit refresh. Una pagina nuova. La...

Nadella Satya; Shaw Greg; Nichols Jill Tracie
ROI edizioni 2018

In libreria in 3 giorni

24,00 €
"Hit refresh. Una pagina nuova" è un libro che parla di cambiamento. Da una parte il cambiamento di un'azienda come Microsoft, un colosso dell'informatica che deve avere la capacità di reinventarsi e di aggiornarsi continuamente per non rischiare di diventare obsoleto. Dall'altra i grandi cambiamenti che la più grande e rivoluzionaria ondata di nuove tecnologie che l'umanità abbia mai conosciuto sta per portare nelle nostre vite. Satya Nadella, dal suo ruolo di osservatore privilegiato, ci fornisce la sua lettura e illuminanti considerazioni su queste tematiche, condividendo nel contempo le numerose storie di cambiamento che hanno segnato la sua vita, portandolo dal ragazzo che giocava sui polverosi campi da cricket di Hyderabad a diventare il CEO di una delle più grandi società al mondo. Prefazione di Bill Gates.

G factor. Storie di imprese...

Carnevale Maffè Carlo Alberto; Ciulli Diego; Colletti Giampaolo
EGEA 2018

In libreria in 3 giorni

24,00 €
Su Google, sulla sua storia e su come funziona si è scritto tanto. Ma è quasi sconosciuto l'impatto complessivo che i suoi servizi hanno sull'economia del nostro paese. Google di fatto rappresenta un particolare tipo di piattaforma che per propria natura cresce solo se fa crescere un ecosistema di imprese e lavoratori. Ma quali sono le realtà italiane che riescono ad avere successo lavorando con Google? Qual è il loro identikit? E come fanno a migliorare il posizionamento in rete, la rilevanza online e offline e quindi, di riflesso, i risultati di business, scalando interesse, fatturato e mercati? Il libro raccoglie decine di storie di pionieri dell'innovazione digitale, che per primi in Italia hanno iniziato ad applicare le tecnologie di internet ad altri settori e che grazie a esse sono riusciti a trasformare la loro azienda (o a crearne una nuova) facendo leva sull'inedita disponibilità a basso costo per le imprese di tecnologie sviluppate da altri. È questa disponibilità che gli autori chiamano G-Factor. Raccontare queste esperienze di successo non è un esercizio narrativo. È un modo per fornire esempi e idee a tutti gli imprenditori che ancora sono al di fuori dell'economia di internet. E vuole essere un modo per raccontare un pezzo di economia dinamico e contribuire a costruire il futuro dell'Italia.

Growth hacking marketing. La...

Ellis Sean; Brown Morgan
ROI edizioni 2018

In libreria in 3 giorni

25,00 €
AirBnB, Pinterest, Facebook, LinkedIn e Uber: come hanno fatto a trasformarsi da prodotti di nicchia nei colossi di oggi? Non basta un buon prodotto per arrivare istantaneamente al successo. Queste aziende hanno sfruttato una strategia di crescita innovativa ed efficace: il growth hacking. Scritto dai due pionieri di questo approccio, Sean Ellis e Morgan Brown, "Growth hacking marketing" è la vera e propria bibbia su questo approccio, diventato il cuore della nuova concezione del marketing. La prima parte del libro spiega la filosofia del metodo e ne illustra le caratteristiche generali. La seconda, un vero e proprio playbook per growth hacker, con numerosi esempi e casi di studio presi da diversi settori, spiega nel dettaglio i principali tipi di trucchi per l'acquisizione, l'attivazione, la fidelizzazione e la monetizzazione dei clienti. Finalmente arriva anche in Italia il manuale semplice ed efficace per guidare qualunque azienda a crearsi una personale strategia di growth hacking e allargare il proprio portafoglio clienti conquistando nuove quote di mercato con formidabili strategie di crescita accelerata.

Le leve dell'innovazione. Lean,...

Campagna Luigi; Pero Luciano; Ponzellini Anna Maria
Guerini Next 2017

In libreria in 3 giorni

25,00 €
L'esigenza di un salto innovativo del sistema produttivo italiano per uscire dalla crisi si sta affermando sempre di più. Nella manifattura avanza la sfida dei robot e delle tecnologie 4.0. Nelle banche e nei servizi si diffonde la digitalizzazione e un rapporto inedito tra aziende e consumatori. Tuttavia le tecnologie non bastano: ci vuole un grande sforzo di innovazione organizzativa che punti a creare organizzazioni in grado di apprendere, sperimentare, utilizzare al meglio le nuove tecnologie e valorizzare le persone. Come è possibile conciliare innovazione tecnologica, incremento della produttività e assetti organizzativi? Attraverso l'uso integrato delle diverse leve che contribuiscono al successo di un'impresa: la progettazione congiunta di tecnologia e organizzazione in un contesto di lotta allo spreco, di lean evoluta e di coinvolgimento dei lavoratori nel lavoro in team e nel miglioramento. In particolare per la gestione delle risorse umane si presentano nuove modalità di gestione dello spazio e del tempo con orari a menù e smartworking, di messa a punto di nuovi sistemi premianti e di welfare, di sviluppo di nuovi ruoli e competenze centrati sull'autonomia e la responsabilità. Il lavoro proposto da Luigi Campagna, Anna M. Ponzellini e Luciano Pero si propone di accompagnare le persone e le imprese in questo cambiamento culturale e fornisce le linee guida per percorrere l'«alta via all'innovazione», attraverso la lettura di diversi casi di chi vive la digital transformation, anche alla luce degli errori più comuni. Con un contributo di Diego Paciello. Introduzione di Emilio Bartezzaghi.

La strategia delle strategie. Come...

Reeves Martin
EGEA 2016

In libreria in 3 giorni

28,00 €
Pensate di avere una strategia vincente. Ma è proprio così? I manager sono bombardati da idee e best practice su come ottenere un vantaggio competitivo, ma molte di queste idee e pratiche sono in contraddizione tra loro. Essere grandi o essere veloci? Creare un oceano blu, adattarsi all'ambiente, giocare per vincere o rinunciare del tutto a un vantaggio competitivo sostenibile? In un contesto che cambia sempre più rapidamente e che diventa ogni giorno più incerto e complesso, non è mai stato più importante - o più difficile - scegliere il giusto approccio alla strategia. Questo libro propone un metodo sperimentato per individuare il miglior approccio strategico per la vostra impresa. Insegna a valutare quanto imprevedibile, malleabile e ostile sia il contesto competitivo in cui vi muovete. Spiega come gli approcci strategici oggi disponibili siano classificabili in cinque categorie: essere grandi, essere veloci, essere i primi, essere gli orchestratori o semplicemente essere restauratori, a seconda del grado di prevedibilità, malleabilità e ostilità dell'ambiente. Approfondisce ciascun approccio offrendo a ogni manager gli strumenti critici necessari per identificare l'approccio adatto al suo ambiente, per decidere quando e come implementarlo ed evitare scelte sbagliate e potenzialmente fatali. Di fronte alle più pressanti sfide strategiche, il lettore sarà in grado di rispondere a domande come: che cosa può sostituire la pianificazione quando il ciclo annuale diventa obsoleto? quando possiamo (e quando dobbiamo) plasmare le circostanze a nostro vantaggio? come possiamo implementare nello stesso tempo approcci strategici diversi nelle diverse unità di business? come ovviare alle contraddizioni insite nel fatto di elaborare e attuare strategie diverse in unità di business e aree geografiche diverse?

Web marketing internazionale....

Biagiotti Marco
EPC 2016

In libreria in 3 giorni

23,00 €
C'era un tempo in cui, per un'azienda, rivolgersi all'estero era un modo per vendere di più e ottenere redditività migliori. Oggi l'internazionalizzazione delle imprese rappresenta più una necessità che un privilegio e il marketing internazionale costituisce una disciplina sempre più importante che, grazie alle nuove tecnologie, può essere implementata in maniera tempestiva ed efficace. Internet, mobile, motori di ricerca (SEM, SEA e SEO), social network e advertising online sono alcuni degli strumenti di ausilio alle imprese nelle loro attività di web marketing internazionale che, se usati bene, possono essere determinanti per avere successo. Questa opera, utile sia per manager che per figure tecniche, tratta le modalità di internazionalizzazione aziendale, le attività di marketing e di comunicazione, le analisi dei mercati esteri, le strategie di presenza online (Push, Pull e Social), la User Experience (UX), il social media marketing e l'utilizzo degli strumenti web per conquistare paesi, utenti e clienti esteri (Google AdWords, Facebook, Twitter, YouTube, Instagram e LinkedIn).

Monetizzare l'innovazione. Come...

Ramanujam Madhavan
Edizioni LSWR 2016

In libreria in 3 giorni

19,90 €
In un mondo che corre sempre più veloce, l'innovazione è una questione di sopravvivenza. Eppure il tasso di insuccesso delle innovazioni è spaventosamente alto: quasi tre nuovi prodotti o servizi su quattro non raggiungono gli obiettivi di ricavo e di profitto; molti sono veri flop e qualcuno porta addirittura l'azienda al fallimento. Ma deve essere per forza così? Non si può fare di meglio? No, rispondono Ramanujam e Tacke, le cose non devono andare necessariamente così; e sì, si può fare di meglio, e la chiave di volta è "progettare attorno al prezzo". Ovvero, i prodotti e i servizi innovativi devono essere costruiti fin dall'inizio tenendo conto di ciò a cui i (potenziali) clienti attribuiscono un valore, ciò per cui sono disposti a pagare. Non ha senso inserire qualcosa, in un prodotto o servizio, solo perché lo si può fare tecnicamente o perché ai progettisti sembra bello, interessante o all'avanguardia. Bisogna che le considerazioni sul valore e sul prezzo entrino nel processo di progettazione fin da subito, invece di lasciarle, come per lo più accade, alla fine, quasi come un ripensamento. Per monetizzare davvero l'innovazione sono richiesti un cambiamento di mentalità e una trasformazione dei processi - e gli autori spiegano bene perché e come, sulla scorta di un buon numero di esempi concreti, di aziende piccole e grandi, ricavati dalla loro trentennale esperienza di consulenti.

Il dilemma dell'innovatore. Come le...

Christensen Clayton M.
Franco Angeli 2016

In libreria in 3 giorni

27,00 €
Attraverso un'analisi dei modelli d'innovazione di una serie di settori (dall'industria dei computer a quella farmaceutica, da quella automobilistica a quella siderurgica), Christensen dimostra come le innovazioni dirompenti tendano a non essere inizialmente ben accolte dalla maggioranza dei clienti, inducendo le imprese che dominano il mercato a non investire in esse. Il risultato di tale scelta è che queste aziende finiscono con il precludersi la possibilità di crearsi nuovi mercati e di acquisire nuovi clienti per i prodotti del futuro. Trascurando le opportunità offerte dai rapidi e continui cambiamenti che caratterizzano la nostra epoca, spianano così la strada ad aziende più agili e intraprendenti, consentendo loro di cavalcare le nuove grandi ondate di crescita del settore. Dalle lezioni dei successi e dei fallimenti delle imprese leader, Christensen ricava una serie di criteri e regole per trarre profitto dal fenomeno delle innovazioni dirompenti. Questi principi, basati su casi concreti, sono utili per determinare quando è giusto non dare ascolto ai clienti, quando investire nello sviluppo di prodotti con performance più basse, che promettono margini minori, e quando coltivare piccoli mercati anche a spese di altri apparentemente più grandi, affrontando con successo il "dilemma dell'innovatore".

Le 4 lenti dell'innovazione. Come...

Gibson Rowan
Edizioni LSWR 2015

In libreria in 3 giorni

34,90 €
Da dove provengono le grandi idee innovative? Come fanno gli innovatori a individuare le opportunità che tutti gli altri sembrano mancare? Contrariamente a quanto si crede, l'innovazione non è un'arte mistica nascosta ai comuni mortali. "Le 4 lenti dell'innovazione" sfata completamente questo mito svelandoci che l'innovazione è sistematica, metodica e noi tutti possiamo raggiungerla. Chiedendo ai migliori innovatori mondiali - Steve Jobs, Richard Branson, Jeff Bezos e molti altri - come hanno fatto a cambiare le regole del gioco nei rispettivi settori, Rowan Gibson ha individuato quattro prospettive chiave che permetteranno al lettore di scoprire grandi opportunità per l'innovazione e la crescita: sfidare le ortodossie, cogliere le tendenze, ottenere il massimo dalle risorse, capire le esigenze dei clienti. Questo libro consegna le chiavi dell'innovazione ai lettori. Con un design a colori, esempi che stimolano la riflessione e strumenti come il modello 8-Step per costruire un'innovazione dirompente, "Le 4 lenti dell'innovazione" insegna a capire come si sviluppa il genio creativo e mostra come rendere l'innovazione radicale una realtà quotidiana nella propria organizzazione.

Realtà aumentata. Per la...

Bisogni Maurizio
Tecniche Nuove 2014

In libreria in 3 giorni

26,90 €
La Realtà Aumentata, in grande sviluppo grazie all'accelerazione tecnologica che stiamo vivendo, è un sistema per la sovrapposizione di informazioni e contenuti digitali al mondo reale, realizzato per amplificare l'esperienza sensoriale dell'utente finale durante la fruizione del prodotto. Sfruttando tecnologie e supporti già esistenti quali cellulari, tablet, macchine fotografiche digitali, wifi, internet e tanto altro, la Realtà Aumentata ha incominciato sempre più ad apparire in una moltitudine di ambiti applicativi, dalle iniziative promozionali e commerciali dei brand internazionali più famosi al controllo dei processi industriali, come la produzione, la manutenzione e l'automazione. Per comprendere la portata della rivoluzione che sta generando nella comunicazione di prodotto, gli analisti hanno calcolato che l'industria della Realtà Aumentata avrà una crescita esponenziale nei prossimi due anni, arrivando a coinvolgere migliaia di differenti apparecchi elettronici. Gli argomenti trattati: Introduzione alla Realtà Aumentata, supporti fisici e piattaforme software, la Realtà Aumentata per il marketing e la comunicazione, sistemi hardware e software per implementarla in azienda, la figura del Growth Hacker, case studies di aziende di successo che hanno implementato il business con la Realtà Aumentata. Nel Booksite del libro: Risorse web e link ad approfondimenti, extension in formato PDF su nuovi case studies e nuove applicazioni.

I dieci tipi di innovazione. L'arte...

Keeley Larry
Edizioni LSWR 2014

In libreria in 3 giorni

39,90 €
A partire da un elenco di oltre 2.000 innovazioni di successo, tra cui il Cirque du Soleil, i primi mainframe IBM, la Ford Modello-T e molto altro ancora, gli autori hanno applicato un algoritmo proprietario e determinato dieci raggruppamenti significativi - i dieci tipi di innovazione - in grado di fornire linee guida e suggerimenti per un'innovazione significativa e sostenibile. Il volume esplora queste informazioni per individuare modelli di innovazione nei più svariati settori, per esplorare le opportunità di innovazione e per valutare come le imprese stiano reagendo all'innovazione dei competitor. Basato su oltre tre decenni di lavoro avanzato sull'efficacia dell'innovazione, il volume vi aiuterà a capire cosa fare quando la posta in gioco è alta, il tempo a disposizione è scarso ed è necessario attuare una svolta decisiva. La soluzione consiste nel guardare oltre l'innovazione di prodotto verso altri nove potenti tipi di innovazione, che possono essere combinati per ottenere un vantaggio competitivo consistente e duraturo. Questo libro delinea nuovi modi di pensare e illustra le azioni che permettono ai team e alle imprese di innovare in modo affidabile e ripetibile.

Open. Modelli di business per...

Chesbrough Henry
EGEA 2013

In libreria in 3 giorni

28,00 €
A Henry Chesbrough (e al suo primo libro) si deve l'espressione open innovation, entrata a pieno titolo nel linguaggio manageriale insieme al concetto che veicola: in un mondo in cui le fonti della conoscenza sono sempre più distribuite e diffuse, per spingere la crescita bisogna cogliere le buone opportunità al di fuori delle mura aziendali. Le imprese - di ogni dimensione - devono imparare a gestire un processo innovativo "aperto" agli stimoli esterni, capace al contempo di esportare quelle idee che all'interno non verrebbero messe a frutto. Per realizzare profitti diventano allora necessari nuovi modelli di business, improntati a questa apertura. Il volume propone quindi una serie di strumenti utili per la loro diagnostica e prende in esame ostacoli e rischi del percorso di apertura, indicando come sfruttare al meglio le opportunità presenti all'esterno, sul mercato delle idee e delle tecnologie. In un contesto di protezione di marchi e brevetti, l'impresa deve imparare innanzitutto a gestire e valorizzare la proprietà intellettuale e, a partire da essa, ideare modelli di business innovativi, in grado di far leva sugli asset intangibili per accrescere la competitività. L'edizione italiana è arricchita dal racconto di decine di casi di aziende che nel nostro Paese hanno saputo innovare il loro approccio al mercato proprio cogliendo nuove opportunità dall'esterno.

Surpetere. La competizione creativa...

Merli Giorgio; Gelosa Elena; Fregonese Marco
Guerini e Associati 2010

In libreria in 3 giorni

24,50 €
Gestire la complessità del business, coniugare intuizioni imprenditoriali con strategie operative è sempre più difficile. Interpretare meglio dei concorrenti le dinamiche di opportunità è diventata la vera leva competitiva. "Surpetere" significa superare il tradizionale concetto di competizione: intuire una direzione e dotarsi di un modello in grado di reinventarsi e rinnovarsi continuamente, per viaggiare con successo e profitto nel tempo in modo sostenibile. Saper individuare e gestire le leve che possono guidare il business nei marosi delle turbolenze contingenti, senza far perdere la rotta all'impresa, in modo da ritrovarla sempre competitiva (o meglio stirpetitìva) anche dopo le tempeste. Le aziende devono rivedere il proprio paradigma strategico-operativo prendendo atto che le organizzazioni stesse non sono più sistemi deterministici, in qualche modo programmabili e gestibili come tali, ma sono sempre più simili a sistemi organici. Ogni situazione di business va condotta come un momento in divenire, dove si incontrano energie di vario tipo, da quelle globali a quelle locali, da quelle dei concorrenti a quelle della propria azienda, da quelle economico-finanziarie a quelle sociali. Con questa consapevolezza è più facile adattare la propria azienda al momento evolutivo dell'ecosistema in cui opera, orientando le energie nella giusta direzione.

Toyota. Perché l'industria italiana...

Galgano Alberto
Guerini e Associati 2005

In libreria in 3 giorni

13,50 €
Come superare l'empasse in cui è caduto il sistema industriale italiano? Come affrontare con successo tutte le difficoltà e i problemi davanti a cui si trovano le grandi imprese nazionali? L'autore individua una possibile soluzione nell'applicazione del Sistema Toyota all'interno delle organizzazioni. Dopo l'osservazione degli ostacoli da vincere per introdurre con buoni risultati il Sistema, questo testo entra direttamente nel vivo degli aspetti nevralgici del metodo analizzando l'approccio all'azione, spiegando come sia opportuno modificare la struttura aziendale e mettendo in risalto il nuovo ruolo del personale operativo.

Overcrowded. Il manifesto di un...

Verganti Roberto
Hoepli

In libreria in 3 giorni

29,90 €
Viviamo in un mondo in cui le nuove idee abbondano. Ciche manca alla maggior parte delle aziende non "un'idea in pi ma la capacitdi dare senso alla sovrabbondanza di nuove opportunit Oggi i classici libri sull'innovazione consigliano di impegnarsi in sessioni di brainstorming creativo e sollecitare contributi esterni, sia dai clienti sia dalle comunit Questo genere d'innovazione puessere efficace per migliorare i prodotti ma non per cogliere le opportunitpirilevanti del mercato. Questo libro offre un nuovo punto di vista, l'innovazione di significato, che meglio si adegua al mondo in cui oggi viviamo. Il percorso alternativo verso l'innovazione indicato dall'autore ha come obiettivo non tanto capire come le cose funzionano ma comprendere perchle desideriamo: ovvero, come offrire ai clienti qualcosa che sia dotato di un significato pigrande - qualcosa che possano amare. Verganti descrive al proposito come hanno operato alcune aziende - Nest Labs, Apple, Yankee Candle, Philips Healthcare e molte altre - che hanno creato business di grande successo grazie a questo approccio. L'innovazione guidata dal significato il mezzo per creare prodotti di valore nel mondo di oggi: se qualcosa allo stesso modo significativo per le persone che lo creano e per coloro che lo usano, si produce valore.

Il metodo go-kart

Camisa Gianni; Giangreco Antonio
Franco Angeli 2020

In libreria in 5 giorni

20,00 €

Smart working: mai più senza. Guida...

Visentini Arianna; Cazzarolli Stefania
Franco Angeli 2019

In libreria in 5 giorni

21,00 €
Innovare, digitalizzare i processi organizzativi, migliorare i sistemi di valutazione delle performance, creare contesti lavorativi all'insegna della fiducia, della collaborazione, della serenità sono gli input di un'evoluzione necessaria e inevitabile. L'adozione del lavoro agile è una parte importante di questa rivoluzione. Per vincere la resistenza al cambiamento che caratterizza la gran parte dei contesti lavorativi, le autrici affrontano il tema con un approccio operativo e validato nel tempo sul campo. Il volume infatti propone un metodo consolidato adattabile per l'implementazione dello smart working e condivide strumenti affinati al fianco delle imprese. Ricco di numerosi casi aziendali, offre dati consistenti e inediti che dimostrano che il lavoro smart è non solo possibile, ma misurabile e generatore di numerosi vantaggi per l'organizzazione, oltre che per il lavoratore. Cimentarsi nel percorso verso l'adozione del lavoro agile significa riaffermare gli obiettivi dell'azienda e dei team, agire sul senso più profondo del lavoro inteso come contributo al raggiungimento di un obiettivo comune, infondere una cultura dell'apprendimento continuo, darsi un'occasione per mettere a nudo le proprie fragilità organizzative correggendole o accettandole consapevolmente. La sfida è ambiziosa ma, col metodo giusto, non impossibile. Postfazione di Luca Solari.

La duplice alleanza. Aziende e...

Basso Marta
Franco Angeli 2019

In libreria in 5 giorni

21,00 €
Gli incubatori crescono. Gli acceleratori anche. Gli hackaton pure. Dagli Stati Uniti a Israele, dalla Cina alla Gran Bretagna, passando per la Germania e la Scandinavia, i centri per l'innovazione early stage pullulano. Le aziende vogliono il talento innovativo, le startup vogliono il network, i governi vogliono che il loro territorio diventi la nuova Silicon Valley. I ragazzi coltivano il proprio sogno imprenditoriale, come mai prima nella storia, in un cambio generazionale, guidato dall'avvento della tecnologia, che non ha precedenti. È un crocevia tra vecchi modelli e nuove necessità competitive. È la sfida più nascosta del tessuto economico italiano, che sta venendo a galla solo in questi anni: se non risolta, rischia di far perdere di rilevanza alla maggior parte delle aziende e alle competenze delle persone prima che il fenomeno si possa arginare. Questo libro si propone di tracciare un ponte per una collaborazione, diventata necessaria per la sopravvivenza, tra aziende e startup. Con un'analisi dello stato dell'arte, una raccolta di diversi case studies sul territorio italiano e della voce di diversi attori (investor, manager, imprenditori, direttori di incubatori), l'autrice lancia una metodologia operativa per le aziende e uno spunto per abbattere i cliché che a volte rinchiudono le azioni delle startup. Un libro per imprenditori di tutte le dimensioni, manager, founder e per tutto coloro che vogliono dare una svolta culturale ed economica al nostro Paese.

Dieci decimi. Dieci semplici regole...

Acampa Cristoforo
StreetLib 2019

In libreria in 5 giorni

9,99 €
"Dieci decimi" è un viaggio nel management innovativo che intende programmare e non emulare piani strategici e tattici che siano realmente efficaci ed efficienti. Trattasi di un processo che non può non coinvolgere tutte le risorse aziendali, alcune delle quali spesso trascurate o, peggio, non considerate affatto. Il lavoro editoriale affronta questi temi con un linguaggio semplice e pragmatico, destinato a imprenditori, manager, studenti per accompagnarli in una nuova e positiva cultura aziendale.

Fast forward. Imprese e leader ad...

Birkinshaw Julian; Ridderstrale Jonas
ROI edizioni 2018

In libreria in 5 giorni

24,00 €
"Fast forward" è il manifesto di un approccio radicalmente nuovo alla strategia, alla leadership e al management. Per anni il motore delle organizzazioni è stata la conoscenza, la gestione delle informazioni. Ma oggi non è più così. I big data sono alla portata di tutti. Con esiti paradossali: più conoscenze abbiamo a disposizione, più diventiamo ignoranti. Le trasformazioni sempre più rapide del mercato rendono impossibile pianificare elaborate strategie a lungo termine. Anche i modelli organizzativi che hanno prevalso negli ultimi decenni (la burocrazia e la meritocrazia) funzionano sempre meno. La risposta di Birkinshaw e Ridderstrale è un nuovo modello: l'adhocrazia. Un modo di guardare all'organizzazione e alla leadership con un approccio fast forward ("ad avanzamento rapido") che privilegia la flessibilità, la rapidità nel prendere decisioni, la convinzione emotiva che si è capaci di investire in ciò che si fa; un approccio in cui la paralisi da analisi lascia il posto alla sperimentazione e la pianificazione all'azione. Birkinshaw e Ridderstrale, due dei pensatori più influenti del business di oggi, ci guidano alla scoperta delle soluzioni adottate dalle aziende e dai leader più innovativi del mondo per garantirsi un vantaggio evolutivo ed essere "adatti al futuro".

Michael Porter sull'innovazione...

Mind Edizioni 2018

In libreria in 5 giorni

14,90 €
Michael Porter, di certo il più autorevole e noto esperto di competitività e strategie di management del mondo, ha dedicato negli ultimi anni le sue energie a interpretare i grandi cambiamenti intrinsecamente legati a quella che oggi è definita la "digital transformation", fenomeno che a sua volta è alla base della "quarta rivoluzione industriale". Nei saggi presentati in questo libro, Porter (con il suo co-autore James E. Heppelmann) analizza due aree fondamentali della trasformazione digitale: l'impatto dei prodotti intelligenti interconnessi (l'Internet of Things o Internet delle Cose) e l'avvento degli strumenti di Realtà Aumentata come elementi abilitanti e facilitatori dell'interazione tra uomo e macchina. Ambedue queste aree rappresentano l'evoluzione più recente e avanzata di una realtà economico-produttiva ben diffusa, che è quella dell'automazione industriale, ma con contenuti tali da renderla radicalmente nuova. La trasformazione digitale è infatti connotata da una presenza in crescita esponenziale di sensori di nuova generazione, robotica avanzata, intelligenza artificiale e nuove tecnologie di gestione e trasmissione di enormi moli di dati. Una frontiera in continuo movimento che è per ciascuno di noi necessario conoscere, sia per affrontare con consapevolezza le sfide dell'attività professionale sia per l'esigenza di restare al passo con l'evoluzione delle conoscenze fondamentali della nostra epoca.

#Innovation manager. Disegnare e...

Ortenzi Ivan
Franco Angeli 2018

In libreria in 5 giorni

21,00 €
Innovation manager si nasce o si diventa? Certamente occorrono predisposizione, curiosità, coraggio... ma anche un set di strumenti e un percorso strutturato. L'innovation manager deve essere supportato da processi e mezzi che, insieme all'investitura del top management, gli consentano di valorizzare le proprie attitudini al servizio della strategia aziendale, come referente delle iniziative di trasformazione digitale e di evoluzione del modello di business. Questo libro ha come obiettivo quello di identificare le competenze necessarie e illustrare gli strumenti fondamentali per svolgere questa professione in azienda in modo efficace ed efficiente, attraverso il racconto e l'esperienza diretta di chi ricopre questo ruolo. Cosa innovare? Come innovare? Chi coinvolgere e come gestire il processo? Questo libro è un prezioso strumento nelle mani di chi non si accontenta dello status quo. Il dialogo continua su: #innomanager.

L'innovazione nelle eccellenze...

Poggi Andrea; Iervolino Francesco; Onorato Luigi
EGEA 2018

In libreria in 5 giorni

18,00 €
Innovazione ha un impatto profondo su ogni aspetto della nostra vita e sul modo di fare business. Stimolarla all'interno di un sistema paese vuol dire portare benefici sul piano industriale ma anche sociale. In questo contesto, con l'Innovation Summit 2017 Deloitte ha voluto prendere atto dei cambiamenti nella nostra società, in particolare nei settori Fashion, Turismo e Automotive, che sono tra quelli che trainano la nostra economia e che fanno del Made in Italy un vanto a livello globale. L'innovazione in questi settori è la leva che l'Italia deve utilizzare per accrescere il proprio primato sul mercato internazionale e riuscire a valorizzare tutto il potenziale inespresso del suo territorio, ottenendo benefici tanto per l'economia quanto per la società intera. Attraverso un confronto tra le best practice internazionali e lo status quo del nostro Paese, questo approfondimento vuole dimostrare come l'innovazione vada inquadrata come un'esigenza di sistema - che riguarda le aziende, il settore pubblico, chi lavora sul capitale umano, le università, i media e anche i privati - e soprattutto che solo con un'azione corale è possibile conseguire risultati significativi e rilanciare l'economia.

Innovazione e...

Cappiello G. (cur.)
EGEA 2017

In libreria in 5 giorni

17,00 €
Come favorire la competitività delle imprese in un territorio? Investendo sulla risorsa più importante, la conoscenza, facendo fruttare quella disponibile e creandone di nuova. A seguito di un evento tragico, il terremoto che il 6 aprile 2009 ha colpito L'Aquila e i comuni circostanti, alcuni studiosi e manager hanno cercato di comprendere quali fossero gli ingredienti necessari alla ripartenza e allo sviluppo. Ne è emersa una proposta valida non solo per L'Aquila e l'Abruzzo, ma per tutte le imprese ed i "policy maker" interessati a fronteggiare la complessità che contraddistingue questi tempi: occorre spingere sulla leva dell'innovazione, provando a proporre il cambiamento piuttosto che subirlo, facendo massa critica di saperi e sentimenti e stabilendo i compiti sulla base dell'inventario esplicito di intelligenze in gioco. Questo libro è composto da quattro capitoli, preparati da altrettanti studiosi ai quali è stato chiesto di intervenire nel dibattito, ed è il condensato di un lavoro approfondito svolto da un numero molto ampio di soggetti che hanno preso parte ad un percorso fatto di ricerca, formazione, attività d'impresa e responsabilità pubbliche. Innovazione e internazionalizzazione sono le due parole scelte per il titolo, ma esse sono la sintesi di molti concetti: imprenditorialità, tradizione, visione, cambiamento, rete, fiducia, competenze e tanto altro. Con contributi di Lelio Iapadre, Maurizio Sobrero, Salvatore Torrisi, Antonella Zucchella.

Fabbrica 4.0. I processi innovativi...

Lombardi Mauro
Firenze University Press 2017

In libreria in 5 giorni

16,90 €
Siamo entrati nell'era digitale: dispositivi computazionali sempre più potenti sono inseriti dappertutto e generano volumi crescenti di informazioni. La digitalizzazione di processi e prodotti implica la combinazione di conoscenze differenti: strutturate, non strutturate, testuali, visive, sonore. Emergono cambiamenti profondi ed estesi: dall'ideazione di un bene o un servizio alla diffusione sui mercati e alle interazioni con i consumatori. Le interazioni tra mondo fisico e virtuale saranno fonte di continue innovazioni grazie alla pervasività di agenti artificiali dotati di capacità prossime a quelle umane: apprendimento, adattabilità, abilità previsionali. È l'"universo fisico-digitale", che richiede nuovi strumenti di conoscenza ed innovative strategie decisionali.