Diritto contabile

Filtri attivi

Compendio di contabilità pubblica...

Fratini Marco
Neldiritto Editore 2018

In libreria in 10 giorni

54,00 €
Il Compendio Superiore di Contabilità Pubblica è strutturato appositamente per tutti coloro che si apprestano alla preparazione delle prove scritte del concorso per magistrato della Corte dei Conti e dei concorsi pubblici per i quali è richiesta una conoscenza approfondita della contabilità dello Stato e egli enti pubblici. L'idea di fondo è quella di assicurare una preparazione solida, attraverso un volume che, in maniera sintetica, rechi una trattazione esaustiva non solo degli istituti, ma anche delle correlate tesi dottrinali ed elaborazioni giurisprudenziali, riportate in modo schematico. Il presente volume si connota per: chiarezza nella forma; completezza della trattazione, esaustiva e allo stesso tempo sintetica; esposizione schematica "per punti" delle principali tesi emerse sulle questioni più problematiche; attenta selezione della più significativa giurisprudenza. Il volume affronta le seguenti tematiche: le nozioni di contabilità, finanza ed economia pubblica; il bilancio finanziario dello Stato, alla luce delle riforme del 2016 (e del diritto dell'Unione europea, della Costituzione e della disciplina normativa primaria, con particolare riguardo ai seguenti profili: caratteri, principi e funzioni del bilancio statale; la struttura del bilancio; la manovra di bilancio; le variazioni al bilancio e la copertura delle spese; la contabilità economica e il budget dello Stato; il conto economico consolidato; il controllo e il monitoraggio dei conti pubblici; l'analisi e la valutazione della spesa (spending review); l'organizzazione finanziaria e contabile dello Stato); la gestione finanziaria delle Regioni e degli Enti locali, alla luce delle riforme del 2016 (con particolare riguardo all'autonomia finanziaria; al patto di stabilità interno e all'equilibrio di bilancio; alla gestione finanziaria delle Regioni; alla gestione finanziaria degli Enti locali; all'armonizzazione dei bilanci; alla finanza derivata); la gestione patrimoniale dello Stato e degli enti pubblici (beni pubblici, contratti pubblici, servizi pubblici e impresa pubblica, analisi economica); i controlli (i controlli interni, il controllo preventivo di legittimità, il controllo successivo di legittimità, il controllo sugli enti sovvenzionati, il controllo successivo sulla gestione, il controllo concomitante, il controllo sulle gestioni fuori bilancio, il controllo sulla contrattazione collettiva, il giudizio di parifica, i controlli della Corte dei conti nei confronti delle regioni e degli enti locali, ii controllo sulle spese dei gruppi consiliari regionali, il controllo sugli incarichi di ricerca, studio e consulenza, l'attività consultiva); la responsabilità amministrativa e contabile (natura, caratteri, struttura, elemento soggettivo, danno erariale, fattispecie tipiche, prescrizione); la giurisdizione della Corte dei conti; il processo contabile, alla luce del nuovo codice.

Manuale per revisore legale dei...

Mainardi Marco
Nld Concorsi 2019

In libreria in 3 giorni

39,00 €
Il manuale è ideale per la preparazione all'esame di abilitazione per revisore legale e per dottore commercialista. Materie presenti: contabilità generale contabilità analitica e il controllo dei costi disciplina del bilancio di esercizio e del bilancio consolidato principi contabili nazionali e internazionali analisi finanziaria gestione del rischio e controllo interno principi di revisione nazionale e internazionali disciplina della revisione legale deontologia professionale ed indipendenza tecnica professionale della revisione diritto civile commerciale e societario diritto fallimentare diritto tributario diritto del lavoro e della previdenza sociale organizzazione dei sistemi informativi aziendali economia politica, aziendale e finanziaria matematica e statistica.

Il bilancio di esercizio....

Tieghi Marco; Del Sordo Carlotta
Franco Angeli 2018

In libreria in 5 giorni

29,00 €
Con il D. Lgs. 139/2015, attuativo della direttiva 2013/34/UE, il Legislatore nazionale ha ridisegnato il modello di bilancio di esercizio "civilistico" in maniera così rilevante da prefigurare una vera e propria svolta in relazione alle logiche fondanti, ai principi di redazione e ai comportamenti contabili che hanno storicamente connotato il linguaggio contabile delle imprese del nostro Paese. La ratio della direttiva comunitaria del 2013 era ispirata alla necessità di trovare un equilibrio tra le esigenze informative dei fruitori dei bilanci e le esigenze delle imprese di piccole e medie dimensioni di non essere eccessivamente gravate da obblighi amministrativo-contabili. Nella ricerca di tale equilibrio, quale direzione ha imboccato la legislazione contabile nazionale? La riforma del 2015 ha prodotto come esito una "frammentazione dell'obbligo contabile" in tema di bilancio di esercizio. A fronte delle significative semplificazioni previste per le "micro-imprese" e del mantenimento del bilancio in "forma abbreviata" per le imprese "minori", per le rimanenti - che rappresentano una netta minoranza - emerge invece un bilancio "ordinario" caratterizzato da una complessità ben più elevata rispetto a quella precedente e da una decisa progressiva convergenza verso il modello di bilancio di esercizio previsto dai principi contabili internazionali IAS/IFRS. Date queste premesse, il volume guida il lettore attraverso un'analisi delle linee evolutive che hanno contraddistinto l'impianto normativo civilistico in tema di bilancio di esercizio delle società, offrendo spunti di riflessione critica e formulando ipotesi di miglioramento.