Procedura e tribunali amministrativi

Filtri attivi

Codice del processo amministrativo. Norme...

Pagano A. (cur.); Pagano D. (cur.)
Edizioni Giuridiche Simone - 2019

Disponibilità Immediata

20,00 €
Una nuova edizione del Codice del processo è sempre da considerare quale fruttuosa occasione per meditare sulla materia stessa della Giustizia Amministrativa, attivo segnalatore dei mutamenti storici della realtà istituzionale italiana (ribadendosi il mantra, già avvertito, delle api rispetto all'Ambiente). A ciò si aggiunga che gli innesti nel presente volume sono sia dettati dalle novelle cui il legislatore mette «mano», ma altresì (vale rimarcarlo) dall'intenso lavorio giurisprudenziale e comunitario, compartecipe dell'attuale sistema a «rete» e preziosamente selettivo nel riflettere sugli istituti giuridici sostanziali e processuali. Basti qui citare la sentenza n. 4990 del 15 luglio 2019 del Consiglio di Stato che soffermandosi sul difficile rapporto fra G.A. e «fatto» («Nel processo amministrativo ha dato luogo ad un articolato dibattito l'accertamento del fatto produttivo di effetti giuridici descritto dalla norma ....») pone all'attenzione del lettore l'art. 7, primo comma, del d.lgs. 19 gennaio 2017, n. 3 che, in attuazione di una direttiva europea, ha anche previsto, al secondo periodo, il precetto per cui il sindacato del giudice del ricorso comporta la verifica diretta dei fatti posti a fondamento della decisione impugnata. Si crea così un felice circuito fra giurisprudenza ed interpreti, ricomprendendo fra questi anche i curatori dei codici, i quali, come per il presente volume, hanno prontamente registrato il «valore» delle norme segnalate dai provvedimenti giurisdizionali e dalle note di commento della dottrina, massimamente dandogli risalto. Si vuole, in altri termini, offrire una ulteriore chiave di lettura di una nuova edizione di un codice: all'esigenza primaria dell'aggiornamento (qui estesa fino al corrente anno 2019) anche il proficuo effetto derivante dal monitoraggio di quanto le Corti, sul piano dell'ermeneutica, elaborano.

Manuale di giustizia amministrativa

Gallo Carlo Emanuele
Giappichelli - 2018

Disponibilità Immediata

31,00 €
Il manuale di giustizia amministrativa, giunto ormai alla nona edizione, si propone di illustrare in modo completo la disciplina del processo amministrativo, alla luce del Codice approvato con decreto legislativo 2 luglio 2010, n. 104 e degli orientamenti della giurisprudenza anche costituzionale ed europea. L'opera è destinata agli studenti universitaria, ma può essere utile anche per gli operatori per un primo riscontro della problematica. Nel volume sono richiamati casi pratici per rendere più immediata la comprensione degli argomenti. La nona edizione si è resa necessaria per la continua attività interpretativa della giurisprudenza, che talvolta con sentenze della Corte Costituzionale ha anche modificato il Codice, che viene illustrata sino alle pronunzie intervenute a tutto il giugno 2018. Questa edizione è corredata di un indice analitico per una migliore individuazione dei singoli argomenti trattati.

La tutela del cittadino nei confronti delle...

Goisis Francesco
Giappichelli - 2018

Disponibilità Immediata

17,00 €
A distanza di tre anni dalla seconda edizione, occorreva dare conto delle novità giurisprudenziali in sede europea e nazionale in punto di incidenza (sempre più evidente) dell'insegnamento CEDU sulla potestà sanzionatoria amministrativa e relative garanzie. In particolare, numerosi (per quanto non sempre condivisibili, almeno negli esiti) sono stati gli interventi della Corte costituzionale. Si è poi rafforzata quella linea giurisprudenziale inaugurata con il caso Placì del 2014 nel senso del contrasto con il principio della parità delle armi di una deference giudiziale rispetto alle scelte tecniche complesse. Il che costituisce la migliore risposta a certi discutibili sviluppi legislativi nazionali del 2017 nella direzione della limitazione del sindacato sulle scelte tecniche complesse in materia di sanzioni antitrust.

Codice del processo amministrativo commentato....

De Nictolis Rosanna
Ipsoa - 2017

Disponibilità Immediata

180,00 €
Il Codice è articolato in 50 commenti relativi ad altrettanti istituti ricostruiti attraverso la dottrina e la giurisprudenza più recente. Gli articoli sono corredati di una serie di tabelle riassuntive degli atti processuali e dei relativi termini. La quarta edizione dedica uno specifico commento al processo telematico, operante dal 1° gennaio 2017 ed è aggiornata con il D.L. 168/2016 e il D.L. 13/2017. Il Codice tratta inoltre dei seguenti istituti: il regime fiscale del processo amministrativo; i ricorsi amministrativi ordinari; il ricorso straordinario al Presidente della Repubblica; la tutela della privacy nel processo; la tutela indennitaria in caso di irragionevole durata del processo; gli strumenti precontenziosi di definizione delle liti. Completa il volume un dettagliato indice analitico. Il Codice mira quindi soddisfare sia le esigenze pratiche che l'esigenza di una conoscenza teorica dettagliata del processo amministrativo.

La «non contestazione» nel processo amministrativo

Romano Enza
Giappichelli - 2016

Disponibilità Immediata

33,00 €
L'art. 64, comma 2, c.p.a. prevede che "salvi i casi previsti dalla legge, il giudice deve porre a fondamento della decisione le prove proposte dalle parti nonché i fatti non specificatamente contestati dalle parti costituite". La ricerca condotta mira a coordinare la "non contestazione" con gli altri istituti processuali e a verificare se e in quale misura la "non contestazione" dei fatti ex adverso allegati influenzi l'assetto dei poteri del giudice e delle parti. L'analisi della "non contestazione" nel processo si rivela osservatorio privilegiato di una serie di problematiche che con essa si intersecano.

Codice del processo amministrativo annotato con...

Caringella Francesco
Dike Giuridica Editrice - 2015

Disponibilità Immediata

25,00 €
Il codice del processo amministrativo, annotato con la giurisprudenza, nel comodo formato tascabile, permette una facile consultazione, grazie ad un uso sapiente dei grassetti, e contiene le pronunce delle magistrature superiori (Corte costituzionale, Corte di Giustizia, Sezioni Unite della Corte di Cassazione, Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato), tra le quali la importantissima sentenza dell'Adunanza Plenaria, 25 giugno 2014, n. 15, in tema di astreinte.

Le nuove prospettive del ricorso straordinario...

Tanda Paolo
Giappichelli - 2014

Disponibilità Immediata

19,00 €
"Dalla nascita del ricorso straordinario al Capo dello Stato sono passati quasi trecento anni durante i quali si è assistito - tranne rari momenti di parziale inversione di tendenza - ad un lento declino di un istituto non sempre capace di dare risposte concrete sul piano dell'effettività della tutela. Un'impennata sotto questo profilo c'è stata con due fondamentali innovazioni legislative: la riforma attuata con la legge n. 69/2009 e l'introduzione del codice del processo amministrativo. A seguito di questi due importanti interventi si sono aperte per il ricorso straordinario prospettive prima impensabili. Certo, la fase che è in atto sembra ineluttabilmente proiettata verso un continuo avvicinamento tra l'istituto oggetto del presente studio ed il ricorso innanzi al giudice amministrativo. Tuttavia, tale fase ovviamente non potrà mai portare ad una commistione tra i due succitati istituti: il ricorso straordinario al Capo dello Stato deve conservare, rispetto al ricorso innanzi al giudice amministrativo, non solo la sua autonomia, ma anche e soprattutto la sua specialità. Infatti, come si cercherà di dimostrare, si può dire di essere in presenza, nell'ambito in esame, di un rito speciale in un unico grado incentrato sull'accordo delle parti, rispetto al quale non tutte le regole ed i principi del processo amministrativo risultano essere applicabili. Sotto questo profilo si può parlare del ricorso straordinario come di un "cantiere aperto".

L'informazione prefettizia nel contratto d'appalto

Puzzo Carmela
Maggioli Editore - 2014

Disponibilità Immediata

34,00 €
L'opera, con taglio operativo e aggiornata alla recente giurisprudenza, tratta del procedimento amministrativo per l'emissione dell'informazione prefettizia. Nell'analisi vengono presi in esame anche gli effetti dell'informazione antimafia interdittiva e la possibilità di non revocare il contratto. Non mancano le indicazioni degli strumenti di tutela per il destinatario della procedura in atto e l'individuazione della giurisdizione. Infine si analizza la casistica ricorrente e si completa il materiale con una specifica raccolta di giurisprudenza e un formulario inerente alla materia trattata.

Nuovo codice processo amministrativo

DEI - 2012

Disponibilità Immediata

15,00 €
Una riforma codicistica di portata storica: la prima codificazione del processo amministrativo nella storia d'Italia e dalla nascita del diritto amministrativo moderno. In questa nuova edizione del codice, le disposizioni correttive ed integrative apportate al DLgs 104/2010 dal DLgs 14 settembre 2012, n. 160 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 218 del 18 settembre 2012. Il DLgs 2 luglio 2010 n. 104 e s.m. e i. è un complesso lavoro di riforma della materia, volto a riordinare la normativa adeguandola ai moderni principi processuali: snellezza, garanzia della ragionevole durata del processo, concentrazione ed effettività della tutela, piena attuazione del contraddittorio. Il codice apporta modifiche alle principali norme di diritto amministrativo tra cui: DLgs 163/2006, DPR 380/2001, DPR 327/2001, Legge 241/1990Allegato 3: Norme transitorie.

Elementi di giustizia amministrativa

Tanda Paolo
CEDAM - 2011

Disponibilità Immediata

38,00 €
Il volume "Elementi di giustizia amministrativa" tratteggia gli elementi di maggior rilievo del complesso sistema di "guarentigie" sostanziali e processuali predisposto dell'ordinamento giuridico per tutelare il cittadino nei confronti degli atti e dei comportamenti della P.A. Tale sistema ha ricevuto nuova linfa dalla recente introduzione del codice del processo amministrativo che ha costituito una vera e propria svolta epocale: infatti, per la prima volta nel campo del diritto amministrativo un codice processuale viene a collocarsi a fianco degli altri quattro codici dell'ordinamento italiano (civile, penale, di procedura civile e di procedura penale). Sul piano formale la codificazione tende a perseguire evidenti finalità di unificazione, chiarificazione e coordinamento. Sul piano sostanziale, invece, l'obiettivo del nuovo codice è quello di tradurre in disposizioni codificate i consolidati orientamenti giurisprudenziali, che hanno portato ad attribuire al giudice amministrativo strumenti di tutela assimilabili a quelli di cui dispone il giudice ordinario. Il volume cerca di dare un quadro generale del sopraindicato sistema con ampi richiami alla più recente dottrina e giurisprudenza.

Il codice del nuovo processo amministrativo

Zingales Umberto; Palliggiano Gianmauro
Ipsoa - 2011

Disponibilità Immediata

30,00 €
Il volume, riveduto ed aggiornato alla luce delle modifiche apportate dal "decreto correttivo" di cui al d.lgs. 15 novembre 2011, n. 195, costituisce un agile e completo strumento per una lettura guidata del codice del processo amministrativo

Formulario del nuovo processo amministrativo....

Nigro Benito
Maggioli Editore - 2010

Disponibilità Immediata

59,00 €
L'opera, aggiornata al D.Lgs. 104/2010 "Codice del processo amministrativo", si propone come strumento operativo per agevolare il lavoro per tutti gli operatori del diritto amministrativo sia processuale che sostanziale. Seguendo la struttura dei formulari giuridici commentati, troviamo la formula quale modello di esempio da adottare per le singole problematiche, segue il commento che coinvolge sia l'argomento di diritto che l'aspetto processuale conseguente. Infatti è stato inserito l'esplicito richiamo alle novità introdotte dal recente codice entrato in vigore il 16 settembre 2010. Infine si conclude con una specifica rassegna giurisprudenziale sull'argomento trattato. Oltre alle formule per il nuovo processo amministrativo sono presenti anche i modelli per i ricorsi alla Corte dei Conti che completano i materiali a disposizione dell'operatore del diritto. L'opera è di facile consultazione, perché è dotata di un indice sistematico ed uno analitico-alfabetico, che permettono di reperire immediatamente la formula desiderata. Il Cd-Rom allegato contiene il formulario compilabile e stampabile con la relativa giurisprudenza per ogni formula. Requisiti hardware e software: Sistema operativo: Windows 98 o successivi; browser Internet; programma capace di editare documenti in formato RTF (es. Microsoft Word).

Guida ragionata alla più recente giurisprudenza...

Dike Giuridica Editrice - 2009

Disponibilità Immediata

22,00 €
Anche per l'anno 2008 l'Ufficio studi e documentazione del Consiglio di Stato ha redatto una rassegna delle principali questioni esaminate in sede giurisdizionale e consultiva, segnalando anche quegli orientamenti, esterni alla giustizia amministrativa, di rilievo in relazione alle questioni esaminate. La rassegna confluisce nella presente pubblicazione monografica, arricchita da una cernita puntuale delle più significative decisioni dei primi due mesi dell'anno 2009 e da un'appendice che riporta per esteso le sentenze più importanti. Si vuole così mettere nelle mani dei giudici, dei professionisti, delle pubbliche amministrazioni e degli operatori tutti di questa affascinante branca dell'ordinamento giuridico, di una guida chiara e semplice, che centra il cuore dei problemi dando all'interprete un filo d'Arianna capace di orientarlo nella soluzione di nodi ancora sul tappeto. (Presentazione di Paolo Salvatore)

I riti speciali nel giudizio amministrativo

Corradino Michele
Giappichelli - 2008

Disponibilità Immediata

68,00 €
I moduli processuali speciali nel giudizio amministrativo, così definiti perché contenenti delle rilevanti "alterazioni" rispetto al "giudizio ordinario", si sono moltipllcati - a partire dagli anni novanta dello scorso secolo - fino al punto di far perdere al "tradizionale" giudizio di stampo demolitorio l'originaria centralità, sia sul piano statistico sia su quello paradigmatico. L'approfondita analisi dei "moduli processuali speciali" del giudizio amministrativo, degli aspetti di criticità degli stessi insieme alla costante disamina dei contrasti giurisprudenziali e interpretativi concernenti i medesimi rendono l'opera "naturalmente" destinata ai magistrati e agli avvocati. L'intreccio - tipico del diritto amministrativo - fra i profili sostanziali e processuali, rende l'opera di valido ausilio per i dirigenti e i funzionari delle pubbliche amministrazioni. II volume è concepito a beneficio di quanti sono impegnati nella preparazione dei "concorsi di livello superiore", come i concorsi per l'accesso alle magistrature (ordinaria, amministrativa e contabile), e i concorsi per l'accesso alle più prestigiose carriere delle pubbliche amministrazioni. L'opera risulta utile anche per affrontare le prove scritte e orali per l'abilitazione alla professione forense.

Codice della giustizia amministrativa e norme...

De Nictolis Rosanna
EPC - 2008

Disponibilità Immediata

25,00 €
Un libro che aiuta a non perdere mai la bussola quando si opera sul terreno sempre ostico della giustizia amministrativa. Un campo dove l'insieme delle norme è spesso frammentato e dispersivo, rendendo estremamente complesso il lavoro quotidiano di chi opera in questo settore. Questo codice raccoglie le disposizioni relative al processo amministrativo e agli altri istituti di giustizia amministrativa, con l'obiettivo di semplificare la complessa stratificazione normativa accumulata negli anni. Il risultato è una raccolta ragionata e sistematizzata, una codificazione "non ufficiale", che non segue l'ordine cronologico delle leggi né l'ordine degli articoli delle singole leggi, ma l'ordine logico degli argomenti secondo lo snodo del processo. Corredato di note, indice sommario, indice sistematico e indice analitico, è uno strumento fondamentale per tutti coloro che hanno a che fare con la giustizia amministrativa.

La nuova giurisdizione del giudice amministrativo

Quinto P. (cur.)
Dike Giuridica Editrice - 2008

Disponibilità Immediata

22,00 €
Sembra tornare di attualità un interrogativo non nuovo: è ancora attuale una giustizia amministrativa? L'interrogativo nasce alla constatazione - e questa è la singolarità della vicenda - che proprio grazie al Giudice Amministrativo, alla sua funzione intelligentemente esercitata si è giunti al superamento di quella situazione ordinamentale (stato-apparato di tipo ottocentesco) che rendeva indispensabile un Giudice speciale, e cioè il Giudice della legalità dell'agire amministrativo per il rafforzamento della garanzia della libertà dei cittadini. Se tutto ciò è vero, la conclusione non è ovviamente nel senso dell'avvenuto superamento della funzione di quel Giudice, ed anzi, proprio i risultati conseguiti ne confermano la indispensabilità e la essenzialità attraverso però una rimeditazione del ruolo del Giudice Amministrativo, quale Giudice della complessità della moderna società.

Compendio di diritto processuale amministrativo...

Locoratolo Beatrice
Edizioni Giuridiche Simone - 2019

Disponibile in 3 giorni

24,00 €
Il Codice del processo amministrativo, ormai prossimo al decennio, non sempre risulta di agevole applicazione e confacente alla finalità di «rendere giustizia». Come tutte le discipline che regolano una procedura, il Codice si compone di norme «tecniche» e specialistiche che, dovendo scandire i tempi del processo ed indicare le modalità di svolgimento dello stesso, non sempre rendono il testo lineare e pragmatico, ma lasciano veri e propri «vuoti» di disciplina, nei quali si insinuano interpretazioni arbitrarie e variabili delle disposizioni, che possono penalizzare gli utenti del sistema giustizia. A questo tecnicismo naturale del testo si aggiunge l'attività riformatrice del legislatore che, tramite interventi mirati, tende ad allineare la teoria alle situazioni reali, ricorrendo alla mediazione del giudice amministrativo, da sempre giudice naturale della legittimità del pubblico potere: si pensi, da ultimo, alla L. 145/2018, legge di bilancio 2019, che ha ampliato le ipotesi di giurisdizione esclusiva del G.A. In questo contesto un ruolo fondamentale è, dunque, svolto dalla giurisprudenza amministrativa che, spesso tra orientamenti contrastanti, indica la «strada da seguire», divenendo garante sia dell'effettività della tutela giurisdizionale che della legittimità dell'azione amministrativa. Questa XI edizione del volume è stata pensata per essere di ausilio a tutti gli «operatori della giustizia amministrativa», sia da un punto di vista pratico che teorico. A tal fine, all'aggiornamento legislativo si accompagna un corposo richiamo alla giurisprudenza, dando atto degli arresti intervenuti e delle più interessanti questioni affrontate. Inoltre, sono presenti approfondimenti sulle principali problematiche, accompagnati da una serie di quesiti e schemi riepilogativi che facilitano il ripasso e la preparazione in vista di esami e/o concorsi.

Procedimento amministrativo e diritto di...

Laperuta Lilla
Maggioli Editore - 2013

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
Indennizzo in denaro per il ritardo nella conclusione di un procedimento e data unica di efficacia degli obblighi amministrativi: due misure di forte impatto simbolico introdotte dal legislatore al fine di completare il ventaglio di tutele contro le lentez

Profili e problemi della tutela risarcitoria...

Tuccari Francesco F.
Edizioni Scientifiche Italiane - 2020

Non disponibile

19,00 €
Il lavoro affronta la dibattuta questione dell'ammissibilità della tutela risarcitoria chiesta direttamente in sede straordinaria, che rispecchia fedelmente le più generali sempiterne dispute sulla natura giuridica del ricorso al Presidente della Repubblica, posto com'è "a cavallo" tra amministrazione contenziosa e giurisdizione; dispute che neppure il recente intervento di riforma (art. 69 l. n. 6912009) è valso a sopire, considerate le profonde divisioni di campo che regnano sulla sua reale ed effettiva portata e le conseguenti sue diverse ricadute sul tema trattato. A rendere ancora più articolato e complesso, ma al contempo anche più affascinante, lo scenario d'indagine stanno le iniziative riguardanti il recepimento della direttiva cd. ricorsi (2007/66/CE) ed il "progetto di codice del processo amministrativo" che, pur se al momento ancora in fase prelegislativa, sono tuttavia foriere di numerosi quanto significativi spunti di riflessione sull'argomento.

Nozione di controinteressato e modelli di...

Pugliese Francesco
Edizioni Scientifiche Italiane - 2020

Non disponibile

40,00 €
Sistema normativo e controinteressato. Chi è il controinteressato: Le correnti nozioni tra criterio formale e criterio sostanziale; La «posizione antitetica» del controinteressato, nella realtà processuale; Il soggetto che «riceve vantaggio» nella realtà fattuale. Verso la nozione di controinteressato in senso sostanziale. Il controinteressato nel processo cautelare.

Strumenti di giustizia amministrativa

Manzo Alessio
Booksprint - 2019

Non disponibile

15,90 €
Questo studio presenta un'analisi dei diversi rimedi proponibili dal cittadino contro le pubbliche amministrazioni per illegittimo o mancato esercizio del potere pubblico. Partendo dai ricorsi amministrativi prosegue con la trattazione delle azioni esperibili in sede giurisdizionale, civile e amministrativa (secondo la struttura del Codice del processo amministrativo).

Il commissario «ad acta» nel quadro del...

Pignataro Sergio
Cacucci - 2019

Non disponibile

34,00 €
Il presente volume affronta il tema del commissario ad acta nell'ambito del sistema di giustizia amministrativa italiano, partendo dalla giurisprudenza del Consiglio di Stato che lo aveva creato in epoca pre-repubblicana, nell'alveo del processo amministrativo e nel silenzio del legislatore, fino a pervenire gradualmente alla disamina della disciplina vigente, che lo canonizza e lo qualifica in via generale, e degli orientamenti dottrinali e giurisprudenziali che ne sono conseguiti. Lo studio dà ampio risalto alle diverse teorie sulla natura del soggetto in parola e delle funzioni da esso espletate nel quadro della attività sostitutiva esercitata nei confronti della pubblica amministrazione negligente, passando a scandagliare gli ambiti processuali in cui si inserisce la sua operatività e le criticità relative alla persona incaricata e agli atti da essa posti in essere. In tale contesto, il presente contributo cerca di proporre al lettore chiavi di lettura talvolta differenti da quelle consolidatesi, tentando di conciliare le esigenze di completezza della trattazione con quelle di chiarezza espositiva e di sintesi di questioni complesse.

I nuovi modelli dell'organizzazione e...

Armenante Francesco
Giappichelli - 2019

Non disponibile

16,00 €
Il volume "I nuovi modelli dell'organizzazione e dell'azione amministrativa" si occupa, secondo tre direttrici, dell'ampio processo di riforma che ha interessato la pubblica amministrazione, sul piano strutturale e procedimentale, riconnesso a plurimi e variegati interventi normativi, anche di rango costituzionale. In primo luogo, si è analizzato il nuovo rapporto tra i livelli di governo, che ha comportato il passaggio da un modello centralista (di tipo piramidale) al cd "Stato delle autonomie" (avviato con la legge 8 giugno 1990 n. 142, più volte novellata, infine trasfusa nel d.lgs. n. 267 del 2000). Si è, poi, analizzato il rinnovato rapporto all'interno di ognuno dei predetti livelli di governo, imperniato sulla separazione tra il potere di indirizzo e coordinamento e le competenze gestionali, oltre che sulla privatizzazione del rapporto di impiego, con la tendenziale osmosi tra regime pubblicistico e disciplina privatistica e con la contrattualizzazione del rapporto (processo evolutivo avviato con la legge delega n. 421/92, sino al d.lgs. n. 165/2001, anch'esso di recente novellato). Infine, si è analizzato, il modello evolutivo "esterno" che ha riguardato i rapporti tra i livelli di governo e i cittadini amministrati, con il riconoscimento, in capo a questi ultimi di diritti e prerogative, con la giustiziabilità dell'inerzia della PA ed il riconoscimento di forme di ristoro in caso di ingiustificati ritardi nei processi decisionali, ma, soprattutto, con l'introduzione di un modello innovativo nell'esercizio delle funzioni amministrative - in virtù del quale l'intervento della PA è solo postumo ed eventuale - e con la previsione di forme di trasparenza e di accessibilità, anche finalizzate al controllo dell'operato amministrativo (tale articolato percorso riformatore trova l'abbrivio nella l. n. 241/1990, modificata, anche sostanzialmente, con le leggi n. 15/2005, n. 69/2009, n. 124/2015 ed è stato implementato con il d.lgs. n. 33/2013 e con il d.lgs. n. 97/2016).

Il commissario «ad acta» nel quadro del...

Pignataro Sergio
Cacucci - 2018

Non disponibile

36,00 €
Il presente volume affronta il tema del commissario ad acta nell'ambito del sistema di giustizia amministrativa italiano, partendo dalla giurisprudenza del Consiglio di Stato che lo aveva creato in epoca pre-repubblicana, nell'alveo del processo amministrativo e nel silenzio del legislatore, fino a pervenire gradualmente alla disamina della disciplina vigente, che lo canonizza e lo qualifica in via generale, e degli orientamenti dottrinali e giurisprudenziali che ne sono conseguiti. Lo studio dà ampio risalto alle diverse teorie sulla natura del soggetto in parola e delle funzioni da esso espletate nel quadro della attività sostitutiva esercitata nei confronti della pubblica amministrazione negligente, passando a scandagliare gli ambiti processuali in cui si inserisce la sua operatività e le criticità relative alla persona incaricata e agli atti da essa posti in essere. Presentazione di Enrico Follieri.

La de-strutturazione del procedimento...

Boschetti Barbara
ETS - 2018

Non disponibile

26,00 €
L'analisi dei procedimenti amministrativi di settore, ovvero, del diritto di settore dei procedimenti amministrativi, ha restituito l'immagine di un universo procedurale in trasformazione, non decifrabile, almeno non completamente, attraverso le chiavi tradizionali (tra tutte, quelle legate all'esercizio della funzione e al provvedimento). In particolare, si è rivelato inadeguato un approccio di tipo atomistico e indifferente al contesto nel quale i procedimenti amministrativi, e il loro diritto, sono inseriti: il contesto dei sistemi di regolazione e governance contemporanei, con il loro carattere composito e reticolare, quello dell'innovazione tecnologica e dei nuovi scenari dell'informazione e della conoscenza. Proprio in questo più ampio e rinnovato contesto, il legislatore, a partire da quello dell'Unione europea, sembra guardare ai procedimenti amministrativi, rileggendone la dimensione funzionale e, soprattutto, strutturale. Da questa rilettura prendono vita nuove forme procedurali adattative e nuovi percorsi di intelligenza regolatoria che sfruttano, appunto, la dimensione di sistema e di processo. Al racconto e all'analisi di queste trasformazioni sono dedicate le riflessioni contenute in questo volume.

Il giudice amministrativo e l'annullamento del...

La Femina Nadia
Franco Angeli - 2018

Non disponibile

38,00 €
È possibile che il giudice amministrativo definisca gli effetti delle sue sentenze di annullamento in modo non retroattivo? Tradizionalmente la cancellazione integrale del passato è sempre stata indicata come il migliore e più forte baluardo della riaffermazione della legalità amministrativa. Al contempo, però, si sono evidenziate ipotesi nelle quali l'annullamento puro e semplice di un atto illegittimo, pur a fronte della necessità di pronunciarlo, può risultare concretamente inutile o addirittura pregiudizievole. Prendendo spunto dall'esame dei rimedi elaborati per evitare situazioni di questo tipo, la ricerca si sofferma in particolare sull'analisi della tecnica della modulazione temporale degli effetti della sentenza di annullamento; tecnica che attribuisce al giudice amministrativo la possibilità di limitare la portata retroattiva delle sue statuizioni. L'indagine è condotta con un approccio di tipo casistico e in un'ottica comparata, attraverso l'approfondimento delle applicazioni pratiche della tecnica di modulazione temporale degli effetti anche in altri ordinamenti giuridici. Lo scopo è quello di provare l'utilità effettiva di questa tecnica, quale meccanismo di flessibilità del sistema, che garantisce l'adeguamento della pronuncia di annullamento alle esigenze effettive del caso di volta in volta affrontato dal giudice.

Codice del processo amministrativo. Norme...

Pagano A. (cur.); Pagano D. (cur.)
Edizioni Giuridiche Simone - 2018

Non disponibile

19,00 €
La presente edizione del Codice del Processo amministrativo registra tutte le più rilevanti novelle intervenute fin'ora e si chiude con il decreto sul «ponte Morandi» la cui triste vicenda ha caratterizzato la appena trascorsa estate. Rileggendola, nell'asettico linguaggio normativo, viene spontaneo rilevare come la Giustizia amministrativa sia chiamata ad un compito cruciale stante la sua giurisdizione su tutte le controversie relative agli atti adottati dal Commissario straordinario (ex art. 10 D.L. 28 settembre 2018, n. 109). Si conferma, anche per tale via, la centralità dello ius dicere del giudice amministrativo nella attuale società caratterizzata dalla complessità e dalla accentuazione esponenziale del rischio. Tra i recenti interventi del legislatore si segnalano: il D.L. 5 ottobre 2018, n. 115 in materia di giustizia amministrativa; il D.L. 4 ottobre 2018, n. 113 in materia di protezione internazionale e immigrazione, sicurezza pubblica, nonché misure per la funzionalità del Ministero dell'interno e l'organizzazione e il funzionamento dell'Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata; il D.L. 4 ottobre 2018, n. 109 riguardante le disposizioni urgenti per la città di Genova, la sicurezza della rete nazionale delle infrastrutture e dei trasporti, gli eventi sismici del 2016 e 2017, il lavoro e le altre emergenze.

Codice del processo amministrativo. Coordinato...

Marini F. S. (cur.); Storto A. (cur.)
La Tribuna - 2018

Non disponibile

30,00 €
L'opera è aggiornata con: la L. 9 novembre 2018, n. 128, di proroga del termine per l'adozione di disposizioni sulla disciplina processuale relativa ai giudizi innanzi alla Corte dei conti; - il D.L. 5 ottobre 2018, n. 115, recante modifiche al Codice del processo amministrativo; il D.L.vo 10 agosto 2018, n. 101, Disposizioni per l'adeguamento della normativa nazionale sulla privacy alle disposizioni del Reg. UE 2016/679; il D.L. vo 3 agosto 2018, n. 105, nuove norme sul terzo settore. Contenuto dell'opera: nel volgere di un anno poche, ma significative, sono state le modifiche al codice del processo amministrativo e a quello di procedura civile. Quanto al primo, dobbiamo registrare soprattutto l'inclusione tra le materia di giurisdizione esclusiva (art. 133), ad opera del decreto-legge 5 ottobre 2018, n. 115, delle controversie relative ai provvedimenti di ammissione ed esclusione dalle competizioni professionistiche delle società o associazioni sportive professionistiche. Vanno inoltre sottolineate le declaratorie di parziale illegittimità costituzionale dell'articolo 44, comma 4-bis, c.p.a. (sent. n. 132 del 2018) e dell'art. 92, secondo comma, c.p.c. (sent. n. 77 del 2018). Quanto al codice di rito civile, vanno poi menzionate le modifiche processuali operate dal decreto legislativo 13 luglio 2017, n. 116, la cui entrata in vigore è tuttavia prevista soltanto per il 21 ottobre 2021. Numerosi sono stati invece gli aggiornamenti e le modifiche al sistema delle leggi complementari. Infine, come di consueto, è continuata l'opera di aggiornamento sia dei richiami di coordinamento interno, sia delle voci dell'Indice analitico.

Il nuovo processo amministrativo telematico (PAT)

Giurdanella Carmelo; Guarnaccia Elio
Maggioli Editore - 2017

Non disponibile

24,00 €
Il 1° gennaio 2017 è entrato in vigore il processo amministrativo telematico, le cui regole tecnico-operative sono dettate dal D.P.C.M. 16 febbraio 2016, n. 40. La presente opera, con formulario e schede pratiche, è un supporto concreto all'attività di operatori, avvocati e pubbliche amministrazioni, una guida operativa per tutte le fasi telematiche del processo amministrativo, con particolare attenzione alle notifiche e ai depositi. Il testo è aggiornato alle recenti novelle: i nuovi moduli di deposito ad uso degli avvocati, rilasciati il 29 dicembre 2016; la L. 25 ottobre 2016, n. 197, di conversione del D.L. 31 agosto 2016, n. 168, di riforma del processo amministrativo telematico; il D.Lgs. 26 agosto 2016, n. 179, c.d. nuovo codice dell'amministrazione digitale (CAD). Il testo, dopo una descrizione dell'evoluzione normativa del PAT, affronta i seguenti argomenti: principi e strumenti della digitalizzazione del processo amministrativo; il c.d. back office del processo amministrativo telematico, ovvero la piattaforma del Sistema Informatico della Giustizia Amministrativa (SIGA); il fascicolo telematico (i contenuti, l'accesso e la trasmissione del fascicolo, i registri informatici); la redazione informatica degli atti processuali e la procura alle liti; le notificazioni e le comunicazioni telematiche; i depositi telematici, con le modalità di compilazione e invio dei moduli digitali; i nuovi adempimenti richiesti a organi giudiziari, cancellerie, giudici e loro ausiliari; le funzioni istituzionali degli organi della Giustizia Amministrativa. La seconda parte dell'opera contiene schede con le soluzioni ai principali problemi tecnici (ad es., come installare il certificato di firma nel software di gestione dei moduli di deposito), un utile formulario, presente anche in formato editabile e stampabile sul Cd-Rom allegato, e una ragionata appendice normativa con le disposizioni di riferimento.

Il nuovo procedimento amministrativo digitale....

Deodati Michele
Maggioli Editore - 2017

Non disponibile

48,00 €
Alla luce della crescente informatizzazione (nonostante le resistenze che si incontrano un po' ovunque), i principi e gli istituti giuridici su cui da sempre si regge l'attività amministrativa stanno inesorabilmente cambiando. Il potenziale insito nei nuovi strumenti informatici è talmente incisivo, da mettere in crisi la tradizionale indifferenza ed estraneità del diritto rispetto alla tecnologia. Il nuovo procedimento informatico, rispetto al precedente modello cartaceo, appare più rigido, standardizzato, incanalato in schemi seriali, in definitiva più impersonale. Ciò non deve creare incertezze o ripensamenti. Mentre in passato le burocrazie hanno abusato della rigidità procedurale per negare le libertà individuali, ora, al contrario, i nuovi schematismi tecnologici sono in grado di assolvere, se ben impiegati, ad una funzione diametralmente opposta: realizzare i "diritti digitali" nell'accezione più avanzata, assicurando livelli minimi di garanzia e qualità delle prestazioni in termini di immediatezza, certezza, efficienza, economicità, imparzialità, trasparenza, accessibilità, conoscenza, che si pongono ad esclusivo servizio del cittadino e dei suoi bisogni. In altre parole, deviare dal modello telematico significa, per principio, erogare un servizio peggiore. Gli echi di tale impostazione si trovano anche nella recentissima giurisprudenza costituzionale. Questa pubblicazione, dal taglio pratico, è diretta agli operatori della P.A. impegnati nel passaggio al digitale: segretari, direttori e funzionari appartenenti ad uffici amministrativi e tecnici interessati dalla gestione di un flusso documentale proveniente dall'utenza o da altri enti e verso di essi. Con maggior sforzo esplicativo, si è cercato di limitare al minimo indispensabile il ricorso ai tecnicismi del gergo informatico, cercando di estendere la spiegazione agli obiettivi e ai risultati da ottenere in termini di ricadute positive sull'attività amministrativa. Anche per questo e per evitare appesantimenti, le definizioni dei più diffusi termini propri del linguaggio dell'ICT e della società dell'informazione sono contenute in un glossario a parte. Gli aspetti sopra descritti sono stati ricostruiti mediante l'analisi degli impatti della telematica sugli istituti classici del procedimento e sui tradizionali apparati organizzativi, ma ampio spazio è stato concesso anche alla costruzione di modelli operativi e organizzativi, per fornire un "libretto di istruzioni" fatto di strumenti pratici ed orientativi di pronta applicabilità nella casistica concreta. Le parti descrittive, infatti, sono spesso intervallate da schemi, esempi pratici, diagrammi di flusso, schede riassuntive, schemi di atti, privilegiando sintesi ed immediatezza.

Codice del processo amministrativo e leggi...

Tramontano L. (cur.)
La Tribuna - 2017

Non disponibile

20,00 €
Quest'pera costituisce un innovativo strumento di preparazione e di consultazione, utilissimo per tutti gli operatori del diritto, i quali potranno così disporre di un valido supporto per la comprensione degli argomenti contenuti nel Codice del processo amministrativo di cui al D.L.vo 2 luglio 2010, n. 104. Gli articoli del Codice sono infatti corredati da un agile quanto completo commento operativo, che ne spiega il contenuto e la ratio. Il commento ad alcuni articoli è accompagnato da un Glossario essenziale, che contiene la definizione schematica di alcuni fra i più importanti termini giuridici. Completano l'opera alcune fra le principali leggi complementari, fra cui il recente Codice della giustizia contabile (D.L.vo 26 agosto 2016, n. 174). L'Opera comprende il testo della riforma della Costituzione approvata dal Parlamento il 12 aprile 2016 e sottoposta a referendum il 4 dicembre 2016.

Il ricorso al TAR. La fase introduttiva del...

Piccinini Alessandra
Dike Giuridica Editrice - 2017

Non disponibile

22,00 €
La monografia offre un'analisi completa e analitica del ricorso al TAR inteso come atto e della sua funzione nell'ambito del processo amministrativo, ponendo una attenta disamina di tutti gli atti che completano (o possono completare) la fase introduttiva del giudizio di primo grado. L'opera fornisce, pertanto, al lettore una guida alla redazione del ricorso e degli altri atti iniziali del processo dinanzi ai tribunali amministrativi, dando anche conto dei maggiori orientamenti giurisprudenziali sulle questioni di rito più complesse con le quali si devono confrontare gli operatori. Con semplicità e sineticità di linguaggio e un'ampia esaustività della trattazione, sono fornitigli strumenti (in un coordinamento pratico-teorico) necessari in primis all'avvocato per la strutturazione delle difese della parte assistita e per l'esatta comprensione delle stesse. Prefazione di Francesco Caringella e Marco Giustiniani.