Procedura e tribunali amministrativi

Active filters

Il nuovo processo amministrativo....

Zanichelli

Non disponibile

146,40 €
Il d.lgs. 2 luglio 2010, n. 104, adottato in attuazione della delega conferita dall'art. 44, l. 18 giugno 2009, n. 69, ed entrato in vigore il 16 settembre 2010, chiude un percorso di mutamenti, normativi e giurisprudenziali, aperto dal d.lgs. 30 marzo 1998, n. 80. Una disciplina dispersa in testi normativi diversi, risalenti anche all'inizio del secolo scorso, è finalmente riunita in un unico codice. Secondo l'intenzione del legislatore delegante, il codice ha un'ispirazione composita, mirando ad assicurare valori potenzialmente confliggenti, quali snellezza, concentrazione ed effettività della tutela. Il codice, per come è uscito misteriosamente stravolto in una delle ultime fasi della sua approvazione, pecca probabilmente di scarso coraggio, risultando modeste le innovazioni volte ad accentuare l'effettività della tutela giurisdizionale nello spirito di un giudizio sul rapporto anziché sul provvedimento. Pur con tutti i suoi limiti, poter disporre di questo codice è comunque già un passo importante, che segna un punto di non ritorno per la maturazione del processo e più in generale del diritto amministrativo.

Procedimento amministrativo...

Simonati Anna
CEDAM

Non disponibile

35,00 €
Rivede l'istituto fondamentale del procedimento amministrativo alla luce della regolamentazione che ha subito nei vari Paesi UE a livello legislativo e in particolare dalla giurisprudenza comunitaria

Il procedimento amministrativo

Vipiana Piera Maria
CEDAM

Non disponibile

12,00 €
Lo scritto, dopo un cenno ai contenuti della legge n. 69 del 2009 in tema attività amministrativa, di processo amministrativo e di ricorsi amministrativi, analizza le modificazioni introdotte da tale legge in materia di procedimento amministrativo. In particolare, si prendono in esame in modo dettagliato, con riguardo alle più recenti prese di posizione della dottrina e della giurisprudenza, i termini di conclusione del procedimento amministrativo, le conseguenze del silenzio inadempimento e della conclusione tardiva del procedimento amministrativo, l'ambito di applicazione della l. n. 241 del 1990 (con specifico riguardo alle regioni ed agli enti locali), gli istituti di semplificazione amministrativa, quali il silenzio assenso, la denuncia di inizio attività e le conferenze di servizi. L'opera è adatta per un aggiornamento da parte di studiosi del diritto amministrativo, avvocati, funzionari di enti pubblici.

La forma semplificata della...

Clini Alberto
CEDAM

Non disponibile

27,00 €
Il libro si articola in un'analisi inedita, sotto il profilo della ricerca monografica, sull'istituto della sentenza succintamente motivata, introdotta con la legge n. 205 del 2000

Procedura, procedimento, processo....

Perfetti L. R.
CEDAM

Non disponibile

49,00 €
Il presente volume raccoglie gli atti delle relazioni svolte durante i lavori al Convegno tenutosi a Urbino il 14 e 15 giugno 2007 intorno al tema che ha dato titolo all'incontro: "Procedura procedimento, processo". Si tratta delle riflessioni maturate dall'esperienza personale dei singoli relatori, ed arricchite dal dibattito sviluppatosi nel corso del Convegno, grazie alle quali si ha la possibilità di scorgere l'attualità di un tema classico come quello della procedura amministrativa - già appartenuto al pensiero di grandi maestri fra i quali principalmente Pastori, Benvenuti e Berti - e che più di altri si rivela una fondamentale chiave di lettura attraverso la quale cogliere la stretta relazione tra profili processuali e sostanziali del nostro diritto amministrativo.

Il nuovo diritto processuale...

Liberati Alessio
CEDAM

Non disponibile

95,00 €
Il presente volume è dedicato al processo amministrativo, così come disciplinato dal nuovo codice. L'assoluta novità dal punto di vista normativo ha precluso la possibilità di inserire massime giurisprudenziali maturate sul nuovo testo. Si è quindi optato per l'inserimento, ove possibile, dei riferimenti giurisprudenziali maturati in precedenza, e presi evidentemente quale riferimento per l'elaborazione del nuovo testo legislativo, così come state proposte le soluzioni ermeneutiche pregresse riguardo ai temi lasciati aperti dal nuovo dettato normativo, e rispetto ai quali sarà la giurisprudenza - presumibilmente in base agli orientamenti già maturati - ad offrire le opportune soluzioni. Purtroppo il nuovo codice non è esente da lacune ed incongruenze, solo in parte corrette nei passaggi successivi al lavoro della commissione speciale istituita presso il Consiglio di Stato, ed anche in ragione della scelta di redigere un testo di poche decine di articoli. Si è quindi cercato di porre in rilievo i problemi di disciplina che si pongono e di offrirne le possibili soluzioni, nei limiti di compatibilità, in base alle argomentazioni giurisprudenziali maturate nella vigenza della precedente normativa.

Giurisdizione amministrativa e...

Oggianu Serena
CEDAM

Non disponibile

36,00 €
Il volume tratta il tema della relazione tra giurisdizione amministrativa e funzione nomofilattica alla luce dei principi di effettività della tutela giurisdizionale e del giusto processo e nella prospettiva di un ordinamento multilivello. Sotto il primo profilo la ricostruzione storica del Consiglio di Stato è completata dall'analisi dogmatica della funzione nomofilattica allo stesso affidata nell'ambito dell'ordine giurisdizionale di appartenenza, anche alla stregua di una comparazione con l'esercizio della medesima funzione da parte della Corte di Cassazione e nell'ambito delle altre giurisdizioni amministrative. Sotto il secondo profilo, si esamina il ruolo dell'Adunanza Plenaria sul piano del diritto dell'Unione europea quale organo di co-giurisdizione e in sede di diritto internazionale, con particolare attenzione alla CEDU e al rapporto con la Corte di Strasburgo. Emerge la problematica relativa ad un ripensamento del modo di intendere il concetto di limiti esterni di giurisdizione, anche in considerazione del più recente orientamento della Corte di Cassazione, in aderenza al principio di effettività della tutela giurisdizionale e agli elementi funzionali del giusto processo. La ricostruzione della funzione nomofilattica viene completata dall'analisi della giustizia amministrativa in alcuni ordinamenti di civil law, che pone in evidenza i profili di analogia e quelli di diversità con quello italiano.

Elementi di giustizia amministrativa

Tanda Paolo
CEDAM

Disponibile in libreria

38,00 €
Il volume "Elementi di giustizia amministrativa" tratteggia gli elementi di maggior rilievo del complesso sistema di "guarentigie" sostanziali e processuali predisposto dell'ordinamento giuridico per tutelare il cittadino nei confronti degli atti e dei comportamenti della P.A. Tale sistema ha ricevuto nuova linfa dalla recente introduzione del codice del processo amministrativo che ha costituito una vera e propria svolta epocale: infatti, per la prima volta nel campo del diritto amministrativo un codice processuale viene a collocarsi a fianco degli altri quattro codici dell'ordinamento italiano (civile, penale, di procedura civile e di procedura penale). Sul piano formale la codificazione tende a perseguire evidenti finalità di unificazione, chiarificazione e coordinamento. Sul piano sostanziale, invece, l'obiettivo del nuovo codice è quello di tradurre in disposizioni codificate i consolidati orientamenti giurisprudenziali, che hanno portato ad attribuire al giudice amministrativo strumenti di tutela assimilabili a quelli di cui dispone il giudice ordinario. Il volume cerca di dare un quadro generale del sopraindicato sistema con ampi richiami alla più recente dottrina e giurisprudenza.

Codice del processo amministrativo

Leone G.
CEDAM

Non disponibile

120,00 €
Il volume, che consente agli operatori del diritto (magistrati ed avvocati) l'approccio al nuovo Codice del Processo Amministrativo entrato in vigore il 16 settembre 2010, riporta un primo commento dei singoli articoli, corredato sia dalla Relazione del Governo, la quale ha accompagnato il decreto legislativo 2 luglio 2010, n. 104, sia dalla giurisprudenza che concerne le previgenti come le attuali norme. Con diverso carattere sono state riportate le disposizioni abrogate più rilevanti. La seconda parte del lavoro consiste nella trascrizione del Codice, senza alcuna interruzione dovuta a commenti ed annotazioni giurisprudenziali, così da favorire l'immediata consultazione, e di parte significativa dei "lavori preparatori", utili per comprendere la ratio delle disposizioni.

Elementi di diritto processuale...

Leone Giovanni
CEDAM

Non disponibile

28,00 €
L'opera è utile per chi deve sostenere l'esame. In veste di rapida summa può essere strumento agile anche per il professionista. La trattazione cura di distinguere le parti più essenziali da quelle di approfondimento (in corpo piccolo) Questa edizione è aggiornata alla riforma del processo civile.

Guida operativa al nuovo processo...

Brandolini E.
CEDAM

Non disponibile

40,00 €
L'opera, attraverso l'ampio ventaglio di formule e di note esplicative e di commento, fornisce un percorso integrato di teoria e pratica nel nuovo panorama processuale amministrativo a tutti coloro che si trovano quotidianamente a contatto con le difficoltà pratiche che il novello Codice pone, siano essi professionisti del settore, studenti e studiosi, oppure semplici cittadini alle prese con beghe giudiziarie di vario tipo. Il volume raccoglie una selezione dei principali atti giudiziari in materia, corredati da note a commento e da note esplicative, necessarie per comprendere appieno le modalità operative alla luce anche dei primi autorevoli commenti in materia. Analizza le novità apportate al processo amministrativo rispetto al previgente, variegato, assetto normativo, e le sintetizza, razionalizzandole, in tavole esplicative nelle quali o si opera il raffronto fra le norme precedenti e quelle attuali o si coordinano i vari rimandi e richiami per fornire al lettore un quadro sintetico ma chiaro e completo della norma. Inoltre l'opera, che vuole essere uno strumento di valido ausilio a quanti devono affrontare competizioni di elevata complessità quali i concorsi in magistratura, in particolare modo a quelli di II grado, cerca di coniugare la conoscenza di base dei principi di diritto che regolano l'istituto processuale amministrativo con la loro applicazione pratica.