Elenco dei prodotti per la marca Luglio (Trieste)

Luglio (Trieste)

Per Sua Maestà. Storia di una nave...

Baissero Pio
Luglio (Trieste)

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
L'esistenza della nave da guerra di Sua Maestà l'Imperatore d'Austria, l'incrociatore-torpediniere Zenta viene scandita, fin dal momento del suo varo avvenuto all'arsenale militare di Pola nell'estate del 1897, da vicende assai significative, anche se per molti del tutto sconosciute. Si tratta di vicende che possono accendere l'interesse di chi ama la storia e il mare perché riguardano aspetti della vita di bordo di equipaggi in rotta verso continenti lontani. Esse si riferiscono pure a missioni che possono sembrare impossibili e pertanto quanto mai intriganti. I marinai, molti dei quali provenienti dalla costa adriatica, erano portati dall'altra parte del mondo e dovevano misurarsi in situazioni di estremo pericolo che esigevano coraggio, disciplina e spirito di adattamento.

Mons. Antonio Santin e Maria...

Zovatto Pietro
Luglio (Trieste)

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
Questa ricerca di Pietro Zovatto si accinge ad approfondire la figura di Maria Pasquinelli, bergamasca, che nel 1947 uccise un generale inglese a Pola per protestare e ribellarsi alla cessione dell'Istria alla Jugoslavia. Secondo lei i responsabili di questa ingiustizia erano gli inglesi che in quel periodo occupavano Pola. In questo contesto si delinea la personalità religiosa d'una donna condannata all'ergastolo nel suo rapporto epistolare con mons. Antonio Santin, ultimo vescovo di Trieste e Capodistria. Essa veniva guidata con mano forte e soave per riscoprire la consapevolezza d'essere cristiana, tra i problemi del chiedere "la grazia" al Presidente della Repubblica e dell'aiuto ai profughi. Mentre, nella detenzione di Firenze, intratteneva rapporti non sempre chiari entro e fuori dei confini dell'Italia.

Rotte adriatiche. Dalmazia,...

Petronio Marina
Luglio (Trieste)

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
"Poche parti d'Europa sono così poco conosciute come i paesi che si trovano tra il Danubio e la frontiera nord della Grecia, pur essendo particolarmente interessanti per gli avvenimenti connessi al loro passato ed alla loro condizione presente, e anche dall'eventualità che si manifesta per alcuni di essi, di rendersi ancora più liberi dal dispotismo dei Turchi, sotto il cui giogo hanno sofferto per anni. Le circostanze che salvarono la Dalmazia da tale destino rendono questo paese ancora più notevole nella storia di un periodo quando aumentavano le minacce di estendere una desolata incertezza nel cuore dell'Europa..." (J.G.Wilkinson, 1844)

Il cardinale József Mindszenty e la...

Mercante Vincenzo
Luglio (Trieste)

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
Il protagonista del saggio è l'ungherese cardinal Josef Mindszenty (Vas, 1892-Vienna 1975). Sacerdote nel 1915, vescovo di Veszprém nel 1944, prese posizione contro il nazismo e dopo l'occupazione tedesca dell'Ungheria venne imprigionato (novembre 1944 - aprile 1945). Arcivescovo di Esztergom (1945), cardinale titolare di S. Stefano al Celio (1946), fu nuovamente arrestato nel 1948 e condannato all'ergastolo con l'accusa, non provata, di tradimento. Liberato durante la rivoluzione dell'ottobre 1956, dopo il fallimento di questa si rifugiò nell'ambasciata degli USA a Budapest dove rimase fino al settembre 1971, quando, in seguito a un accordo fra il governo ungherese e la Santa Sede, poté recarsi a Roma e poi stabilirsi a Vienna.

La caccia nella contea di Gorizia

Formentini Leonardo
Luglio (Trieste)

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
Goriziano dal Medioevo alla prima guerra mondiale: la storia, i documenti, le tecniche di caccia, le armi, la falconeria, l'uccellagione, il bracconaggio, la Società di Diana Cacciatrice, la battuta di Ferdinando IV di Borbone nella riserva di Lucinico, le nuove leggi ed etica introdotte da Francesco Giuseppe, le associazioni ottocentesche di tiro al bersaglio, le ricette "segrete" di animali selvatici e altro ancora rivivono in questo volume a testimonianza della millenaria tradizione venatoria del nostro territorio.

Paura di giocare. Il calcio che non...

Stoini Marco
Luglio (Trieste)

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
La società italiana sente e vive il mondo del calcio in modo totalizzante; ma questo è un gioco semplice, istintivo e proprio su queste basi ha fatto la sua fortuna planetaria. Questa distorta percezione, insieme ad una cultura sportiva latitante, crea molti problemi. La paura di giocare è il gioco del calcio che perde brillantezza perché quanto gli gira attorno appanna la lente attraverso cui lo si osserva e mina il campo ove lo si gioca. Tutti parlano e sanno di calcio, tutti vi si proiettano perché esso è appiglio, rifugio sociale, business. Si carica il gioco del calcio di fardelli enormi che da solo esso non può sopportare e quindi occorre creare una sovrastruttura che possa reggere questi ciclopici pesi. Il risultato è talvolta una specie di eco-mostro, uno di quelli da abbattere. Qui non si tratta di distruggere nulla. Qui si tratta solamente di tornare a tirare calci ad una palla come sinonimo di sport vero, sano svago, intrattenimento familiare, ma anche giusta professione.

Dal Lloyd Austriaco a Italia...

Valenti Paolo
Luglio (Trieste)

Disponibile in libreria in 3 giorni

28,00 €
Nel 1985, con l'indimenticabile amico Aldo Cherini, abbiamo realizzato il Quaderno "Aldebaran" n° 15/86 dedicato ai 150 anni di vita della grande Società di navigazione triestina con il quale, in particolare per la parte relativa alle navi, abbiamo contribuito alla stesura del volume pubblicato dal Lloyd per l'occasione delle celebrazioni cittadine del Centocinquantenario. Oggi, alla soglia dei 180 anni di vita della Società triestina che, come noto, nel 2006 si è vista cambiare la ragione sociale, ho pensato di aggiornare il lavoro con una nuova "Fleet list", sostituendo i vecchi profili con disegni, sempre in scala ed a colori, che illustrano anche le varie versioni più importanti delle singole navi. Dopo i preziosi volumi del centenario e del centocinquantenario questo lavoro non ha la pretesa di fare la grande storia ma presenta in modo completo tutte le 421 navi in 180 anni di attività ed i servizi cui sono state destinate.

La rabbia in smoking

Luttazzi Lelio
Luglio (Trieste)

Disponibile in libreria in 3 giorni

13,00 €
"Lui, semplicemente Lelio, il simbolo dello swing e dell'ironia che sfuma nel disincanto (...) ci sono voluti anni per lenire la rabbia tenace e rivoltosa, che traspare intera dalle pagine di questo libro che raccoglie brevi racconti, apologhi, appunti sparsi e scalette per sceneggiature (...) Insomma, quello che state per leggere è materiale incandescente, ancora allo stato di fusione, il magma di un'anima scossa che forse non ritroverà mai più lo stato solido, la pace..."

Il dottore delle pietre. Domenico...

Petronio Marina
Luglio (Trieste)

Disponibile in libreria in 3 giorni

10,00 €
Un excursus tra la storia e la cultura dell'Istria, dalla figura dello scienziato ed esploratore Domenico Lovisato: il "dottore delle pietre", alle notizie sul museo istriano costituito a Trieste. Gli altri personaggi citati rappresentano altrettanti punti di riferimento nella nomenclatura dell'Istria: Antonio Madonizza, qui ricordato per il suo interesse ai metodi pedagogici di Ferrante Aporti, ma ben più conosciuto come fondatore del giornale "La Favilla" a Trieste (1836-1846), Giovanni Quarantotto, padre del noto scrittore, Enrico Morovich e i suoi rapporti con il periodico "Voce Giuliana", un incontro con Fulvio Tomizza, un santo tuttora misterioso, San Pellegrino, patrono di Umago. Momenti e temi storici diversi, suscettibili d'interesse e di approfondimento.

«E se tornano i titini?». Trieste,...

Luglio (Trieste)

Disponibile in libreria in 3 giorni

15,00 €
Era l'OZNA l'avanguardia rivoluzionaria di Tito che doveva gestire il terrore, quando una città veniva "liberata". Ed è stata appunto l'OZNA di Lubiana a realizzare l'operazione "terrore su Trieste" dal 1° maggio 1945.Il 12 giugno '45 i Titini lasciano Trieste, ma la città di San Giusto vivrà gli anni successivi sotto il segno di quel terrore. "E se tornano i Titini?", sarà la domanda angosciosa che peserà fino al 26 ottobre '54, quando ci saranno finalmente i soldati d'Italia a garantire contro il ritorno degli uomini con la stella rossa.

Ozna. Il terrore del popolo. Storia...

Klinger William
Luglio (Trieste)

Disponibile in libreria in 3 giorni

15,00 €
Josip Broz non è stato un ideologo e neppure un trascinatore di folle. Il suo ruolo è stato tutto assorbito dalla dimensione del rivoluzionario, meglio del "cospiratore rivoluzionario" che - con gli strumenti che gli sono propri, quelli del terrore - conquista prima il partito, poi il paese. Klinger ricostruisce tale percorso e mette a fuoco quanto, in tale modus operandi di Tito, sia stato determinante il ruolo del suo apparato repressivo. Scrive Klinger nella "Conclusione": "Forte dell'apparato repressivo che fa perno sull'OZNA Tito è l'unico leader comunista europeo che non solo ha compiuto la liberazione e la rivoluzione comunista facendo affidamento sulle proprie forze, ma è anche l'unico a disporre di un apparato di terrore completamente indipendente da Mosca."

Altrove e con te

Gioitti Torresini Emanuela
Luglio (Trieste)

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
Il dolore contiene un pericolo. Se non reagisci ti abbaglia, ti assorbe, vuole chiudere il tuo cuore. Una persona, una mamma, guarda dentro di sé, cammina nel mistero dell'esistenza per capire e vivere il dolore più grande. Un giorno a Lourdes l'Amore rende possibile l'impossibile. I Doni del Cielo sono per tutti.

La religiosità di Massimiliano...

Zovatto Pietro
Luglio (Trieste)

Disponibile in libreria in 3 giorni

10,00 €
In questa indagine sulla religiosità di Massimilano al Castello di Miramare di Trieste, Zovatto si sforza di allargare gli orizzonti nelle connessioni del sacro in regime di restaurazione in un clima di perdurante controriforma tridentina, con notevoli varianti innovative, tuttavia, che ha tentato di volta in volta di evidenziare e di riprendere marcandole nell'assunto finale. In particolare sono stati fatti oggetto di indagine i libretti religiosi ivi raccolti, veri e propri manuali di pietà, quali guide per ascoltare o assistere la messa come si diceva prima del Concilio Vaticano II, o per seguire i pii esercizi suggeriti da una esuberante fioritura devozionale, che poteva coprire i molteplici bisogni esistenziali del popolo, non solo, ma anche della borghesia e della aristocrazia.

Trieste in maglia rosa

Degrassi Roberto
Luglio (Trieste)

Disponibile in libreria in 3 giorni

13,00 €
Il Giro d'Italia torna a Trieste. E ogni volta si scrive una pagina di sport e di vita cittadina perché rileggere le cronache delle tappe conclusesi a Montebello o davanti a piazza dell'Unità d'Italia significa anche rivivere frammenti di storie triestine. Momenti che raccontano di Costante Girardengo, trionfatore nel 1919 nella prima tappa conclusasi a Trieste, di Giordano Cottur, protagonista della storica tappa del 1946 che non figura negli albi d'oro ma per la sua valenza sentimentale rappresenta una delle pagine più importanti in oltre cent'anni di corsa rosa, di Guido De Santi, il fuggitivo pazzo, di Gianni Motta, di Eddy Merckx, senza dimenticare Marco Pantani che a Trieste conobbe una delle più brucianti sconfitte della sua carriera o Alessandro Petacchi, ultimo vincitore sul traguardo di piazza Unità nel 2009.

Margherita Hack. Un fiore senza Dio

Dilena Loris
Luglio (Trieste)

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,60 €
Con questo scritto prima della sua dipartita, Margherita Hack sanciva al suo fidato amico e collaboratore Loris Dilena, nonché marito della Rosanna che ambedue i coniugi Hack usavano definire la "mi figliola", la volontà di dare alle stampe questo libro dal titolo proposto da Loris che poi lei ne richiese fermamente il mantenimento dello stesso quando non ci sarebbe stata più; volle anche allegare l'archivio fotografico personale di famiglia. È stata pure una sua scelta quella di farlo pubblicare a Trieste, sua città adottiva, che al pari di Firenze ha amato tanto: questo onora fortemente la nostra casa editrice. Fieri e riconoscenti vi proponiamo la storia completa della vita di questa Grande Donna e Scienziata che ha contribuito a trasformare Trieste da città Italiana al Centro dell'Europa a città Italiana della Scienza al Centro dell'interesse internazionale.

La grande guerra nel mare Adriatico

Di Brazzano Orio
Luglio (Trieste)

Disponibile in libreria in 3 giorni

24,00 €
Sulla prima guerra mondiale è stato scritto moltissimo durante e dopo quel conflitto, ma forse ancorpiù se ne è scritto in questo secondo dopoguerra, specialmente in Italia. Si potrebbe ritenere che ciò sia dovuto al fatto che da quella guerra l'Italia ne uscì vittoriosa, credo però verosimile che se ne parli e se ne scriva tuttora per le testimonianze che ancor oggi conservano molti di quelli che furono i campi di battaglia situati sul territorio nazionale o ad esso adiacenti e moltissimi scritti si rifanno appunto a quelle testimonianze. Ciò non può dirsi evidentemente sulla guerra combattuta sul mare ed è forse per questo che la storiografia della guerra marittima, in particolare quella più recente, non è altrettanto ricca, ma sicuramente anche perché la lotta sul mare, che per la marina italiana si identificò con la guerra navale in Adriatico, non ebbe nel Paese altrettanta risonanza di quella combattuta nelle trincee del Carso. In Adriatico non ci furono, né, come vedremo, ci poterono essere le grandi battaglie navali; ciononostante la Marina, con la profusione diuturna delle proprie energie e con alcune epiche imprese, ha contribuito alla conclusione vittoriosa della guerra.

Castelli, castelletti e caseforti...

Geromet Giorgio
Luglio (Trieste)

Disponibile in libreria in 3 giorni

52,00 €
Il volume, corredato da circa ottocento immagini, propone la storia, anche se in forma riassuntiva, di più di duecento castelli, castelletti e caseforti, presenti in regione, in Trentino, nella vicina Slovenia ed Oltralpe. Lo scritto è reso avvincente dalla citazione di più di un centinaio di famiglie nobili che hanno fatto la storia del luogo, di circa trecento scudi araldici che identificano la loro presenza nel sito, di un centinaio di ricostruzioni iconografiche dei castelli oggi in stato di rudere, attraverso le quali il lettore può prendere visione di come potevano presentarsi in epoca medioevale. Le immagini, molte a colori, riprendono ritratti e fotografie del passato e del presente, sale, saloni ed altri ambienti dei castelli e delle fortificazioni ancor oggi abitate dalle famiglie che, decorosamente e con non poche difficoltà, ne mantengono integra la struttura. Un capitolo è dedicato alle casate nobili residenti in Friuli Venezia Giulia, ma con castello fuori regione, un altro alle località fortificate prive di castello, per concludere con una serie di medaglie, realizzate da Giorgio Geromet che riprendono alcuni dei citati castelli e siti fortificati.

Galdrastafir. Le magiche doghe...

Beatrici Daniele
Luglio (Trieste)

Non disponibile

18,00 €
Un viaggio emozionante alla scoperta dei galdrastafir, le magiche doghe islandesi. Il frutto di una rivoluzionaria contestualizzazione nella tradizione popolare italiana, accompagna il lettore tra le pagine di antichi grimori custodi di affascinanti segreti dell'arte magica divinatoria, propiziatoria, di protezione e maleficio. Un'opera avvincente di ricerca si configura come uno strumento pratico ed immediato affinché studiosi ed appassionati possano toccare con mano leggende, miti e realtà d'altri tempi, senza mai discostarsi dalla vera conoscenza, supportata da testimonianze e documenti storici.

Mons. Paolo Lino Zovatto 1910-1971....

Zovatto Pietro
Luglio (Trieste)

Non disponibile

10,00 €
Questa apparente passeggiata storica tra i casolari della sperduta frazione di Loncon (comune di Annone Veneto-VE) a ridosso di un bosco mostra come dall'infimo può nascere una bella gemma culturale. E come Loncon - oggi nota nei vari continenti per i suoi vini prelibati - possa esser conosciuta nel mondo della archeologia specialistica anche da un suo figlio: Paolo Lino Zovatto, cattedratico di archeologia cristiana nell'Università di Padova. E come egli venga considerato un punto di riferimento per le sue scoperte archeologiche di Concordia senza dire di Aquileia e di Grado. Ed è seguito da una schiera di discepolato o di amici divenuti illustri, come la scrittrice Antonia Arslan, o da storici locali come il bresciano Camillo Barbera, o da giornalisti famosi come Raimondo Manzini direttore de "L'Osservatore Romano". Aveva ragione Pier Paolo Pasolini che da Casarsa sottolineava con disappunto la grande influenza dei Seminari - come Pordenone - per la formazione culturale dei giovani del territorio attorno gravitante.

Un paio di calzoncini color verde....

Schreiber Segrè Luisella
Luglio (Trieste)

Non disponibile

13,00 €
Ieri ho avuto una bella sorpresa: la nonna mi ha scritto che mi manderà tra qualche giorno a Trieste un paio di calzoncini color verde. Io non vedo l'ora che arrivino! Sono andata a letto molto, molto contenta pensando ancora: come mai è possibile che io, personalmente, Fulvia Levi posseggo i calzoncini come gli altri?. Sono parole che sprizzano gioia e felicità queste che Fulvia scriveva nel 1940 sul suo quaderno di scuola. Le leggi razziali antiebraiche avevano già colpito lei, la sua famiglia e tutti gli Ebrei italiani, ma i suoi 10 anni le permettevano ancora di sognare. Fulvia non poteva immaginare che soltanto tre anni dopo sarebbero calate le tenebre.

Quella tromba di latta. Del confine...

Fragiacomo Mario
Luglio (Trieste)

Non disponibile

25,00 €
Il libro contiene un cd audio musicale antologico allegato al libro con 20 brani e guida all'ascolto dell'autore Mario Fragiacomo. Il libro contiene inoltre un indice dei nomi e 46 pagine di immagini fotografiche artistiche. Il libro contiene anche una postfazione: La testimonianza di 6 artisti dell'esodo giuliano dalmata c.s.: Luigi Donorà, esule da Dignano, Marisa Brugna, esule da Orsera, Piero Tarticchio, esule da Gallesano, Lino Vivoda, esule da Pola, Regina Cimmino, esule da Pola, Laura Marchig, figlia di italiani "rimasti" a Fiume.

Lasciare il segno. Murales,...

Stecchina Giuliana
Luglio (Trieste)

Non disponibile

18,00 €
Il presente volume ci fornisce una panoramica del ricco arsenale degli strumenti comunicativi odierni, che si sono affiancati alla parola, addirittura minacciandone il dominio. La crisi della parola, di cui siamo ormai consapevoli tra rimpianti e celebrazioni, è causata, accompagnata e compensata da un profluvio di attrezzi, arnesi e tecniche vicarianti. Uno degli strumenti comunicativi su cui l'autrice si concentra sono i murales, che insieme ai graffiti ed ai tatuaggi rappresentano delle scialuppe di salvataggio per la comunicazione contemporanea, poiché vengono in soccorso della parola impoverita e depotenziata. Il successo dei murales s'inquadra nel dilagare della comunicazione iconica: il prevalere dell'immagine ha già impoverito il linguaggio scritto e quello verbale ne segue le sorti.

Dall'oggi al domani

Maffei Maddalena
Luglio (Trieste)

Non disponibile

8,00 €
Con questa raccolta l'autrice affronta il tema dei vissuti di malattia e di morte, con i quali purtroppo ciascuno di noi, prima o poi nella vita, si trova a doversi confrontare. Ne ha tratto un dolente, scarno e coraggioso diario minimo di giorni preoccupanti e preoccupati, mitigato tuttavia dall'attesa e dalla speranza.

Eroi? No, semplicemente infermieri....

Capuano Maria Cristina
Luglio (Trieste)

Non disponibile

9,00 €
Uno spaccato di vita lavorativa visto attraverso gli occhi di un'infermiera di dialisi che per due mesi ha lavorato a fianco del "mostro" ovvero il Covid-19. Nell'affrontare il periodo della pandemia si improvvisa scrittrice e, senza troppa presunzione, ma desiderosa di condividere la propria esperienza, presenta questo racconto dal titolo "Eroi? No, semplicemente infermieri". Emozioni e sensazioni di un'esistenza completamente trasformata dall'irrompere prepotente di quel qualcosa di così sconosciuto ed invisibile che ha fermato il mondo intero. Con un unico grande obbiettivo: mantenere sempre alta l'attenzione nei confronti di un'utenza ospedaliera più fragile, caratteristica propria del paziente emodializzato.

Preti perseguitati in Istria....

Zovatto Pietro
Luglio (Trieste)

Non disponibile

15,00 €
Anche se dagli anni Ottanta il problema delle foibe e il confine orientale d'Italia comincia a trovare interesse da parte della storiografia triestina con studiosi come Raul Pupo, Roberto Spazzali, Guido Rumici, il tema della persecuzione del clero affiora timidamente solo con la beatificazione di don Francesco Bonifacio e di don Miroslav Bulesi? nel primo scorcio del nostro secolo. Pur ammettendo che - per quanto concerne l'aspetto ecclesiale di quel periodo - la storiografia slovena, e croata in particolare, hanno allestito delle schede analitiche (o medaglioni, ma anche saggi notevoli) dei loro martiri come se prolungassero, talvolta, lo stile narrativo-edificante di un martirologio delle origini cristiane. Con il presente lavoro tento di iniziare a colmare una lacuna storiografica e avviare questo filone - del clero italiano perseguitato in Zona B, e in Istria - con quella metodologia che trova nel contesto storico del periodo, nel documento e nella testimonianza, scritta e orale, la sua giustificazione.

Albania, terra di sangue. Dallo...

Mercante Vincenzo
Luglio (Trieste)

Non disponibile

12,00 €
Scrive Mimmo Muolo a conclusione del suo saggio su don Ernesto Simoni, pagina 122: "La persecuzione in Albania si è estesa per un cinquantennio, ed è stato un martirio infinito e terribile, condotto con spietata specificità da un regime tra i più spietati. La dittatura, che si era presentata come il paladino delle classi meno abbienti, ha lasciato dietro di sé fame, ignoranza, sottosviluppo. Ne fanno fede le navi giunte sulle coste pugliesi, stracolme di uomini vestiti come straccioni. All'interno il tentativo di eliminare Dio dalla coscienza degli uomini è stato messo in pratica con uno sforzo titanico che non ha eguali negli analoghi regimi comunisti. All'esterno la rottura di ogni rapporto non solo con le nazioni occidentali, ma anche con gli stessi Paesi socialisti ha determinato l'allontanamento progressivo dalla civiltà stessa".

I sogni di Barbara

Caroli Antonella
Luglio (Trieste)

Non disponibile

18,00 €
Questo volume è stato fortemente voluto, pensato e realizzato da Antonella Caroli presidente della sezione di Trieste di Italia Nostra. L'intento è di lasciare a futura memoria di chi ha conosciuto Barbara una sintesi della sua personalità: vita privata, carriera sportiva, attività professionale. Ma è anche un documento che potrà descrivere la figura di Barbara a chi non l'ha conosciuta personalmente. E sarà per tutti una preziosa testimonianza di una donna "architetto" dell'arte, della natura, degli arredi di interni e del recupero degli edifici storici, ma anche e soprattutto per le adorate nipotine Giulia e Anna e per i nipoti amatissimi che potranno a loro volta raccontare ai loro amici che tipo di nonna e zia era la loro Barbara. In questo volume quindi abbiamo una visione sinottica della sua vita e in particolare vengono focalizzati i tanti progetti realizzati non solo in regione, ma anche all'estero. Il suo sogno da tanti decenni era il Porto Vecchio, la sua riapertura al pubblico, ottenuta grazie alla collaborazione delle Autorità del tempo.

La Romania di Ceau?escu. E il...

Mercante Vincenzo
Luglio (Trieste)

Non disponibile

12,00 €
Il periodo interbellico è stato il momento della realizzazione della Grande Romania, in cui convivevano ortodossi, cattolici e greco-cattolici. Nel 1946 la Chiesa ortodossa, pur rimanendo fondamentalmente ostile al nuovo totalitarismo antireligioso, accettò la convivenza con il regime comunista, mentre i greco-cattolici opposero un netto rifiuto, subendo anni di carcere, torture ed eliminazioni. Fra i tanti perseguitati eccelle la figura del vescovo uniata Ioan Ploscaru. Nicolae Ceausescu intanto, divenuto dopo il 1960 il despota unico della Romania, dava l'avvio ad un paranoico programma di grandezza nazionalistica. Ma l'avventata trasformazione di villaggi e città in grandi agglomerati urbani e la conversione forzata di un paese agricolo in massicce strutture industriali causarono indebitamento, miseria e ribellione. La fucilazione pose fine alle mostruosità del dittatore.