Sentenze e pene

Filtri attivi

Le 100 sentenze più significative...

La Tribuna 2019

Disponibile in libreria  
DIRITTO

70,00 €
Giurisprudenza creativa? Giudice-legislatore? Qualunque opinione si nutra rispetto a questi interrogativi e alle impostazioni ch'essi riassumono, è certo che in uno scenario da "diritto liquido" (qualcuno ha parlato, addirittura, di "post-diritto"), il ruolo della giurisprudenza nella conformazione delle regole che governano il vivere sociale è cresciuto in maniera esponenziale. La centralità della funzione giudiziale, un tempo orgogliosa prerogativa del common law, emerge per chiari segni anche nel nostro sistema giuridico, sia pure con connotazioni assolutamente autoctone. Di questi (e altri) sviluppi il Foro italiano fa, da un secolo e mezzo, una cernita tempestiva quanto approfondita, rendendo testimonianza di un'esperienza in atto, che tende a dipanarsi sequenzialmente ma non disdegna, talvolta, sussulti e strappi, com'è tipico di un organismo vivo e reattivo. Per la seconda volta, il libro racconta, per sentenze e relativi commenti, la storia giuridica di un anno: il 2018, particolarmente ricco di novità, quand'anche controverse. Perché non vada dispersa la memoria di com'era, giusto ieri, lo ius quo utimur.

La riforma dell'ordinamento...

Giappichelli 2019

Disponibile in libreria  
PROCEDURA PENALE

20,00 €
A cinque anni dalla sentenza pilota con cui la Corte Europea ha condannato l'Italia nel caso Torreggiani, il Parlamento ha approvato tre decreti legislativi di riforma dell'ordinamento penitenziario (D.Lgs. n. 121/2018, D.Lgs. n. 122/2018, D.Lgs. n. 124/2018). In questo instant book sono commentate in modo analitico da avvocati, esperti dell'Associazione Antigone, ricercatori, professori universitari le norme approvate, soffermandosi anche sulle parti di legge delega non attuate. Il volume, rivolto a studiosi, operatori penitenziari, giudici, avvocati e attivisti, si divide in tre parti: la prima descrive con spirito critico le norme che riguardano l'ordinamento penitenziario; la seconda illustra le più significative novità riguardanti l'esecuzione della pena negli istituti penali per minorenni; la terza parte contiene invece uno sguardo alle condizioni carcerarie in Italia e ai numeri della popolazione detenuta. Antigone, Associazione che dal 1991 si occupa di garanzie e diritti nel sistema penale, con attività di monitoraggio delle carceri, advocacy legislativa, contenzioso. Ha sedi in quasi tutte le regioni d'Italia.

L'esecuzione penale esterna e la...

Pieroni
Pacini Giuridica 2018

Disponibile in libreria  
PROCEDURA PENALE

24,00 €
Il volume si propone come strumento di analisi e approfondimento per coloro che si occupano e si interessano del servizio sociale dell'esecuzione penale adulti e di messa alla prova. Un testo per preparare il lettore all'operatività nell'esecuzione penale esterna. Gli assistenti sociali ma anche gli studenti, i tirocinanti, i laureandi e gli esponenti della società civile che vogliano intraprendere un percorso di conoscenza di questo settore della giustizia troveranno nel volume una approfondita descrizione delle competenze da mettere in campo, insieme a una interessante rassegna di esperienze pratiche.

Trattato breve di diritto penale....

CEDAM 2018

Disponibile in 3 giorni

35,00 €
Dopo l'edizione manualistica di punibilità e pene e la prima edizione quale parte del Trattato breve, in cui - unitamente alla attenzione al diritto vivente e, dunque, ai più recenti interventi legislativi e decisioni giurisprudenziali - si è prestata una ancora maggiore attenzione a quanto nella elaborazione scientifica influenzi il diritto vivente, si presenta una nuova edizione, resa necessaria dalle riforme attuate e fallite, dalle novità giurisprudenziali e dottrinali e dal continuo affinamento degli studi, che impongono di integrare, aggiornare ed emendare il volume secondo la metodologia ormai consolidata. L'opera si conferma una completa ed autorevole guida per la preparazione di esami universitari e concorsi, nonché strumento di lavoro per la pratica forense, garantendo un analitico approfondimento delle distinte tematiche sotto i profili teorici ed applicativi, omogeneità di linguaggio, sistematicità e organicità della trattazione e, dunque, dominabilità degli argomenti.

Codice delle misure di prevenzione

Cairo Antonio
Neldiritto Editore 2018

Disponibile in libreria  
PROCEDURA PENALE

100,00 €
Con la presente opera si è scelto di accomunare, sotto una definizione lessicale unificante, i diversi strumenti di controllo della pericolosità, offrendo all'operatore un commentario unico sulle diverse misure di prevenzione. Si è preferito, pertanto, elaborare un commento analitico dei singoli articoli del codice cd. antimafia e delle leggi speciali e descriverne le caratteristiche strutturali, senza tralasciare la storia di ciascuno di essi. Seguendo una linea editoriale già sperimentata, ad ogni istituto è stato dedicato un commento che fornisse un primo inquadramento teorico. In una seconda sezione sono, poi, stati accuratamente selezionati i temi pratici di maggiore spessore, che presentano - non di rado - difficoltà ricostruttive per gli operatori. Infine, in una terza sezione, si sono raggruppate, per taluni istituti, singole formule procedimentali sugli argomenti di maggiore rilevanza, al fine di offrire all'operatore un prezioso ausilio nella trattazione pratica delle diverse tematiche. Il lavoro, aggiornato con le ultime novità, rappresenta un fondamentale strumento per tutti gli operatori del diritto (magistrati, avvocati e studenti), nonché per i funzionari della Pubblica Amministrazione chiamati a gestire il non facile compito di proporre le misure di prevenzione adeguate alle varie fattispecie. Il suo taglio pratico e la sua completezza lo rendono, inoltre, un valido ausilio per i professionisti interessati a ricoprire l'incarico di amministratore giudiziario. Esso è indirizzato a chiunque intenda operare un approfondimento scientifico e storico sull'evoluzione del sistema di prevenzione. Infine, degno di nota è il robusto indice analitico per un'agevole consultazione.

Sovraffollamento carcerario e...

Caprioli F.
Giappichelli 2015

Disponibile in 3 giorni

29,00 €
Alla duplice perentoria esortazione contenuta in Corte eur., sez. II, 8 gennaio 2013, Torreggiarti e altri - ridurre il numero delle persone detenute, in particolare attraverso una maggiore applicazione di misure sanzionatorie non privative della libertà; creare senza indugio un ricorso o una combinazione di ricorsi con effetti preventivi e compensativi tali da garantire una riparazione effettiva dei danni da sovraffollamento carcerario il legislatore italiano ha risposto con una serie di interventi novellistici che hanno profondamente ridisegnato l'assetto della fase esecutiva della pena. Il riferimento è al d.l. 1° luglio 2013, n. 78 (Disposizioni urgenti in materia di esecuzione della pena), conv. in legge 9 agosto 2013, n. 94; al d.l. 23 dicembre 2013, n. 146 (Misure urgenti in tema di tutela dei diritti fondamentali dei detenuti e di riduzione controllata della popolazione carceraria), conv. in legge 21 febbraio 2014, n. 10; al d.l. 26 giugno 2014, n. 92 (Disposizioni urgenti in materia di rimedi risarcitoli in favore dei detenuti e degli internati che hanno subito un trattamento in violazione dell'art. 3 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali, nonché di modifiche al codice di procedura penale e alle disposizioni di attuazione, all'ordinamento del Corpo di polizia penitenziaria e all'ordinamento penitenziario, anche minorile), conv. in legge 11 agosto 2014, n.117.

Fondamenti di critica della pena e...

Bertaccini Davide
Bononia University Press 2019

Non disponibile

30,00 €
Il volume affronta lo studio critico dei profili penalistici della materia penitenziaria, con riferimento all'esecuzione penitenziaria nei confronti dei condannati adulti. Il lavoro propone un'integrazione delle conoscenze teoriche ed empiriche che provengono dalle scienze sociali e articola un'analisi dei profili formali e materiali della penalità, nel contesto dei mutamenti e delle interazioni tra carcere e società, con l'intento di rinvigorire la diffusione del pensiero di Massimo Pavarini, in favore di una visione disincantata del fenomeno punitivo e dell'istituzione carceraria, e di proseguire la tradizione di riflessione della scuola penalistica bolognese.

Sentenze interpretative...

Spuntarelli Sara
Aracne 2018

Non disponibile

12,00 €
Il volume esamina il tema del valore del principio di diritto enunciato nelle sentenze dell'Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato. Il dibattito attuale nel diritto amministrativo sovrappone il tradizionale ruolo "creativo" del giudice amministrativo, la funzione di interpretazione propria della giurisdizione e il valore vincolante del precedente. Il testo propone un percorso ricostruttivo che verifica argomentazioni e stile utilizzati nelle sentenze dell'Adunanza Plenaria ed evidenzia l'irriducibile differenza tra sentenza e fonti del diritto nell'ordinamento italiano. Emerge un quadro di complessivo mutamento del ruolo del giudice, anche nel contesto del dialogo tra ordinamenti, ove appare imprescindibile un costante sforzo di sistematizzazione della giurisprudenza.

Les droits fondamentaux à...

Cavaliere Antonio
CEDAM 2018

Non disponibile

36,00 €
La questione carceraria necessita oggi non solo di attenzione a livello nazionale e internazionale, ma anche di un confronto e di una interazione tra punti di vista europei. Il sovraffollamento carcerario e le condizioni di detenzione sono problemi comuni ed è pertanto l'Europa, nella sua ricerca di armonizzazione penale, a dover farsi carico di una questione centrale e di fondamentale importanza. Tale consapevolezza ha costituito il punto di partenza della Summer school tri-nazionale tra le Università di Napoli Federico II, Paris Nanterre e Potsdam. È evidente come il carcere impatti fortemente sui diritti fondamentali - anche a causa delle condizioni di detenzione - ma il problema è in realtà ben più ampio e strutturale (come dimostra, tra l'altro, il ricorso alla procedura della sentenza «pilota» da parte della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo). Esso porta a ripensare le forme di privazione di libertà e le alternative; ad andare oltre la questione delle pene detentive per confrontare le misure di sicurezza e di prevenzione personali con i diritti fondamentali; a valutare il funzionamento del modello carcerario rispetto ai diritti fondamentali (carceri pubbliche/private, carceri nazionali/internazionali); a interrogarsi, ovviamente, su come preservare la dignità in carcere(prevenzione del suicidio, diritto al rispetto della vita privata, diritto di voto, diritto al lavoro, diritto al reinserimento, protezione giurisdizionale); a vagliare le privazioni di libertà c.d. particolari (privazioni di libertà "amministrative" dei migranti o di persone alienate; privazioni di libertà delle madri, dei minorenni, delle persone radicalizzate). Al di là del diritto e della questione delle libertà fondamentali, la prigione, «l'ombra del mondo», ci dice molto della nostra società. Una riflessione sul carcere è quindi necessaria per consolidare l'Europa dei diritti dell'uomo (Consiglio d'Europa, Unione europea) e costruire una cultura europea.

Le 100 sentenze più significative...

La Tribuna 2018

Non disponibile  
DIRITTO

70,00 €
Qualche tempo fa, ragionando sul 'mestiere del giudice', Guido Calabresi rilevava come sia diffusa l'idea che l'esperienza più gratificante per un giudice sia quella di scrivere la 'grande sentenza', quella che diventa patrimonio comune di tutta la comunità giuridica, mentre il vero contributo che da lui si vorrebbe è, piuttosto, quello di sapersi misurare, con gli strumenti del suo mestiere e del suo sapere, con 'ciò che non è giusto'. Si tratta di notazione di grande saggezza, cui si accoda l'avvertimento che non esistono sentenze 'piccole', trascurabili o noiose, se contribuiscono a fare giustizia. Ma le sentenze che incidono sul flusso dell'esperienza giuridica ci sono; e fanno storia, oltre che diritto 'positivo' giurisprudenziale, esprimendo quella che taluno ha voluto chiamare la 'dottrina delle corti'. Il Foro italiano, da quasi un secolo e mezzo, ne fa una cernita tempestiva e preziosa. Le sue colonne ci rendono l'immagine di un organismo in sempiterna ricerca di un equilibrio che sarà stabile per il solo momento in cui viene registrato, per rimettersi in discussione subito dopo. Sotto questo profilo, un'annata del Foro italiano vale quanto un check-up generale, che misura la salute di un sistema multi-livello di estrema complessità. Il libro riassume quella testimonianza, giustapponendo i provvedimenti giudiziali di maggior impatto e le note di commento che li hanno raccordati al quadro dei precedenti e degli sviluppi scientifici. Cento pronunzie pubblicate nel 2017: un po' come guardarsi nello specchio. Cento sentenze non catturano tutto ciò che ha animato il dibattito nell'anno trascorso. Ma rappresentano un precipitato davvero significativo, che le annotazioni dei collaboratori della rivista mettono in prospettiva, valutando pro e contro di nuovi approdi giurisprudenziali.

Dei delitti e delle pene a 250 anni...

Giuffrè 2015

Non disponibile

20,00 €
Il volume raccoglie le riflessioni, sull'opera "Dei delitti e delle pene" di Cesare Beccaria, a 250 anni dalla pubblicazione. Nella Conferenza non si è trattato semplicemente di celebrare un anniversario ma di riconoscere l'attualità e la modernità di Cesa

Spiegazioni di diritto processuale...

Consolo Claudio
Giappichelli 2015

Non disponibile

50,00 €
Come per le precedenti edizioni, il testo - accanto alle ormai "note" innovazioni recate dalle riforme processuali del 2005-2006 e del 2009 - tiene conto anche degli interventi legislativi settoriali, dal d.lgs. n. 28/2010 (modificato dalla legge n. 98/2013) sulla conciliazione e mediazione nelle controversie civili e commerciali; alla razionalizzazione dei riti operata dal d.lgs. n, 150/2011; alle minute modifiche procedimentali apportate dalle leggi n. 183/2011; n. 218/2011; n. 3/2012; n. 27/2012; n. 134/2012 (che ha non poco e non convincentemente inciso sul sistema delle impugnazioni); n. 98/2013; ed altre ancora, sino alle recenti leggi n. 162/2014 e n. 132/2015. Inoltre, nella Parte introduttiva disponibile nella sezione "Spiegazioni on-line" dell'appendice informatica, si dà spazio ad una prima riflessione sullo schema di legge delega per la possibile riforma del codice di rito. Anche questa nuova edizione dedica poi puntuale attenzione al diritto processuale internazionale comunitario, al processo telematico (di necessità), e, ovviamente, al diritto vivente (con richiamo ai più recenti e formativi, non solo informativi, interventi della giurisprudenza di legittimità).

Il calcolo della pena. Modalità...

Pavich Giuseppe
Giuffrè 2015

Non disponibile

35,00 €
La determinazione della sanzione a conclusione di un processo penale non è solo frutto della discrezionalità del giudice ma è anche conseguenza di numerose variabili, legate agli istituti sostanziali e processuali applicabili in ciascun caso. Focalizzare i principi che regolano tali istituti e i criteri applicativi per il calcolo della pena è necessario non solo al giudice che deve applicarla, ma anche alle altre parti processuali, sia per le rispettive richieste o sollecitazioni, sia in funzione delle eventuali impugnazioni. Questo libro fornisce, con un taglio pratico ma anche con i principali e più recenti riferimenti dottrinari e giurisprudenziali, una guida ragionata sulle modalità in base alle quali deve essere determinata la sanzione penale in caso di condanna. In appendice sono presenti alcuni schemi esempio di calcolo, elaborati sulle casistiche più ricorrenti ed utilizzabili dagli operatori in molteplici casi.

I benefici penitenziari

Faldi Francesco
Giuffrè 2014

Non disponibile

58,00 €
Il volume delinea un quadro completo della disciplina vigente in materia di benefici penitenziari e di sanzioni sostitutive e dei relativi procedimenti di applicazione ed è aggiornato alle ultime novità introdotte dalle recenti leggi 9 agosto 2013, n. 94 e 21 febbraio 2014, n. 10, che affrontano il fenomeno del sovraffollamento carcerario, nonché al recentissimo arresto della Corte Costituzionale 26 febbraio 2014, n. 35 in tema di stupefacenti. La materia è illustrata attraverso l'analisi dei più significativi orientamenti dottrinali e giurisprudenziali, grazie al costante riferimento a decisioni sia di legittimità che di merito, molte delle quali inedite.

Decreto svuotacarceri

Fiorentin Fabio
Giuffrè 2014

Non disponibile

19,00 €
L'opera offre una prima lettura sul recentissimo D.L. 146/2013 conv. in l. 10/2014, affrontando le seguenti tematiche: il nuovo delitto di condotte illecite in tema di sostanze stupefacenti di lieve entità; l'aumento del limite di pena per l'affidamento in prova e le nuove regole per la liberazione anticipata speciale; l'espulsione dello straniero come sanzione alternativa alla detenzione; il reclamo giurisdizionale sui diritti dei detenuti; i braccialetti elettronici: da opzionali ad obbligatori per gli arresti domiciliari.

Codice delle misure di prevenzione

Cairo Antonio
Neldiritto Editore 2014

Non disponibile

95,00 €
Con la presente opera ad ogni istituto è stato dedicato un commento che fornisse un primo inquadramento teorico. Sono, poi, stati accuratamente selezionati i temi pratici di maggiore spessore, che presentano difficoltà ricostruttive per gli operatori. Infine si sono raggruppate, per taluni istituti, singole formule procedimentali sugli argomenti di maggiore rilevanza, al fine di offrire all'operatore un prezioso ausilio nella trattazione pratica delle diverse tematiche. Il lavoro, aggiornato con le ultime novità della Legge 27 dicembre 2013, n. 147 (legge di stabilità 2014) e del regolamento d'attuazione dell'albo degli amministratori giudiziari (Decreto del Ministero della Giustizia 19 settembre 2013 in G.U. n. 29 del 24 gennaio 2014), nonché con la giurisprudenza di legittimità fino al marzo 2014, rappresenta un fondamentale strumento per tutti gli operatori del diritto (magistrati, avvocati e studenti), nonché per i funzionari della Pubblica Amministrazione chiamati a gestire il non facile compito di proporre le misure di prevenzione adeguate alle varie fattispecie. Il suo taglio pratico e la sua completezza lo rendono, inoltre, un ausilio per i professionisti interessati a ricoprire l'incarico di amministratore giudiziario. Esso è indirizzato a chiunque intenda operare un approfondimento scientifico e storico sull'evoluzione del sistema di prevenzione. Infine, degno di nota è l'indice analitico, utilie per un'agevole consultazione.

La nuova legge svuota carceri....

Pasculli Antonella
Neldiritto Editore 2014

Non disponibile

20,00 €
La legge nasce dal bisogno di restituire ai detenuti la possibilità di esercitare concretamente i loro diritti fondamentali e di affrontare il fenomeno del sovraffollamento carcerario, nel rispetto delle inderogabili istanze di sicurezza della collettività. Pertanto, si è scelto di intervenire con un pacchetto di misure che operano su più fronti, nell'ottica della necessità primaria di ridurre il numero dei carcerati, ma in maniera selettiva e non indiscriminata. Tale obiettivo viene perseguito attraverso misure dirette ad incidere sia sui flussi di ingresso negli istituti di pena, che su quelli di uscita dal circuito penitenziario. Ecco alcune delle principali novità. In materia di stupefacenti, è stata prevista l'introduzione di una nuova ipotesi di reato, in luogo della previgente circostanza attenuante. Per quanto attiene all'affidamento terapeutico, sono state ampliate le ipotesi di concessione anche ai casi di precedenti violazioni. La misura della "liberazione anticipata" viene strutturata come una misura non automatica, in quanto non determina una liberazione immediata di massa. Tutte le misure sono introdotte per adeguare il sistema penale alle indicazioni della sentenza Torreggiani da parte della Corte Europea dei diritti dell'uomo, al fine di limitare il sovraffollamento carcerario e di rafforzare gli strumenti di tutela dei diritti delle persone detenute.

Esecuzione penale e misure...

Fiorentin Fabio
Giuffrè 2013

Non disponibile

70,00 €
Il complesso sistema normativo che disciplina l'esecuzione penitenziaria spazia dai codici penale e processuale penale, alla legge di ordinamento penitenziario e alle sue numerose integrazioni, fino a comprendere numerose leggi speciali, quali il t.u. in materia di stupefacenti, la legge ex-Cirielli o la c.d. legge svuota carceri. L'opera illustra in modo esaustivo e approfondito la materia, per come è applicata nella quotidiana esperienza operativa dei tribunali di sorveglianza. Particolare cura è dedicata alla ricognizione della giurisprudenza della Corte EDU e alle più significative pronunce di merito, organizzate per orientamenti, così da fornire una chiara illustrazione dei principi generali, delle linee-guida nella loro corrente interpretazione pretoria e dell'elaborazione della migliore dottrina, ciò che fa del presente volume commentario chiaro e di facile consultazione, che si propone sia quale guida per l'operatore ed il professionista quanto utile strumento per le ricerche dello studioso.

Le misure alternative alla...

Raimondi Sonia
Giuffrè 2013

Non disponibile

30,00 €
Il testo si compone di ventuno scenari, ciascuno dei quali propone al lettore l'analisi di una questione fra le più frequenti o problematiche per l'avvocato penalista che deve difendere il suo assistito allorché condannato alla pena della reclusione. L'opera è divisa in 2 parti e contempla casi davanti sia al tribunale che al magistrato di sorveglianza, nelle diverse ipotesi in cui la richiesta provenga da un condannato libero o detenuto. Conclude il volume una pratica tabella di tutte le misure alternative; per ciascuna di esse sono individuati con immediatezza requisiti oggettivi e soggettivi, preclusioni e motivi di revoca.

Il calcolo della pena. Modalità...

Pavich Giuseppe
Giuffrè 2013

Non disponibile

29,00 €
La determinazione della sanzione a conclusione di un processo penale non è solo frutto della discrezionalità del giudice, ma è anche conseguenza di numerose variabili, legate agli istituti sostanziali e processuali applicabili in ciascun caso. Questo libro, aggiornato al recentissimo D.l. 78/2013, si propone di fornire, con un taglio pratico ma anche con i principali riferimenti dottrinari e giurisprudenziali, una guida ragionata sulle modalità in base alle quali deve essere determinata la sanzione penale in caso di condanna. In appendice sono presenti alcuni schemi esempio di calcolo, elaborati sulle casistiche più ricorrenti ed utilizzabili dagli operatori in molteplici casi.

Pratiche penali per la...

Fiorentin Fabio
Giuffrè 2013

Non disponibile

18,00 €
Affidamento terapeutico, sospensione dell'esecuzione e affidamento in prova. Come si presentano e cosa devono contenere le istanze. I modelli per gestire la fase esecutiva di fronte al P.M. e quelli di provvedimenti giurisdizionali. L'impugnabilità e la modifica delle prescrizioni. La valutazione dell'idoneità del programma terapeutico e l'applicazione provvisoria.

Il decreto svuotacarceri

Nigro Lucilla
Maggioli Editore 2013

Non disponibile

19,00 €
L'opera, coordinata con le recenti modifiche alla normativa sullo Stalking e aggiornata con le nuove disposizioni sul Femminicidio, commenta in modo sistematico la recente normativa cosiddetta Svuotacarceri. In merito alle problematiche carcerarie sono state inserite anche le formule commentate per le istanze ricorrenti. Il decreto legge 1 luglio 2013, n. 78, convertito con modifiche in legge 9 agosto 2013, n. 94 "Disposizioni urgenti in materia di esecuzione della pena", è stato urgentemente approvato per affrontare il problema del sovraffollamento delle carceri, facendo seguito alla sentenza della Corte europea dei diritti dell'uomo dell'8 gennaio 2013, che ha assegnato allo Stato italiano il termine di un anno entro cui procedere all'adozione delle misure necessarie a porre rimedio alla constatata violazione dell'articolo 3 della Convenzione europea dei diritti dell'uomo, che sancisce il divieto di pene o trattamenti inumani o degradanti. Il commento tocca diverse discipline del settore penale, infatti la nuova disciplina coinvolge alcuni articoli del codice di procedura penale oltre ad articoli dell'ordinamento penitenziario e della normativa per gli stupefacenti.

Lavori di pubblica utilità....

Tosi Marzia
FDE Institute Press 2013

Non disponibile

10,00 €
Questo testo vuole offrire al lettore una panoramica delle possibilità applicative dell'istituto dell'attività non retribuita in favore della collettività: da un lato verrà analizzata la normativa italiana di riferimento e le conseguenti esperienze pratiche che sono andate sviluppandosi sul nostro territorio, dall'altro verranno messi in luce il quadro sovranazionale e lo sviluppo che l'istituto ha avuto in altri Paesi europei, evidenziando sin d'ora la multiforme natura che può di volta in volta assumere la misura, che trova inquadramento in quel contesto in espansione consistente nelle alternative alla detenzione.

Il giudicato penale. Dalla parte...

Megnani Veronica
Giuffrè 2012

Non disponibile

30,00 €
L'esecuzione penale non si esaurisce nel compimento delle attività funzionali all'attuazione del comando contenuto nei provvedimenti dell'autorità giudiziaria ma è un vero e proprio momento giurisdizionale, con tutte le conseguenze in termini di diritto di difesa, di diritto al contraddittorio, di terzietà ed imparzialità del giudice; rappresenta, quindi, un'ulteriore sede in cui il giudicato può essere smentito, con provvedimenti che comportano l'estinzione, la sostituzione o la modificazione di quel comando. L'opera, pensata quale strumento operativo per chi deve difendere una persona già giudicata, presenta 15 casi incentrati sulle attività d'intervento e di controllo sul titolo, sentenza o decreto penale di condanna, affidate alla competenza del giudice dell'esecuzione.

Le misure di prevenzione personali...

Menditto Francesco
Giuffrè 2012

Non disponibile

69,00 €
Il d.lgs. n. 159/11 (c.d. codice antimafia) ha fatto sorgere numerosi interrogativi sull'attualità dei principi già elaborati, sull'interpretazione delle nuove disposizioni, sulla disciplina transitoria. Per rispondere a queste domande viene illustrata in modo sistematico una materia che, da strumento di controllo del disagio sociale, è divenuta un efficace mezzo di contrasto alla criminalità organizzata, in particolare attraverso il sequestro e la confisca, tanto da costituire un modello per altri ordinamenti internazionali. Sono esaminate le misure personali, previste dal d.lgs. n. 159/11, ma anche dalle leggi speciali, evidenziando i molteplici tratti comuni e i principi ispiratori. Le misure patrimoniali sono scandagliate nei diversi temi interpretativi e operativi che coinvolgono il sequestro, la confisca e le altre misure patrimoniali, con particolare cura per il nuovo istituto dell'applicazione disgiunta. Il volume è arricchito infine dall'analisi approfondita delle problematiche del sequestro, della confisca e dell'amministrazione dei beni disciplinati dall'art. 12 sexies l. n. 356/92, sottolineandone similitudini e differenze col sequestro e con la confisca di prevenzione.

La procedura di «condanna» degli...

Amalfitano Chiara
Giuffrè 2012

Non disponibile

36,00 €
Dopo aver esaminato le procedure dal punto di vista istituzionale, il volume si concentra sullo studio delle pronunce di 'doppia condanna' sino ad oggi emesse, soffermandosi, in particolare, sui rapporti tra Commissione e Corte di giustizia nella gestione della procedura e sui profili problematici inerenti alla comminazione di entrambe le sanzioni e all'automatismo nell'applicazione della somma forfettaria. Nell'ultima parte (cap. III), il volume analizza la natura e gli effetti delle sentenze di condanna, i poteri della Commissione rispetto alla loro esecuzione (in prima battuta rimessa alla ¿buona volontà¿ degli Stati condannati) e i casi di contestazione della richiesta di esecuzione presentata dalla Commissione. Si esaminano, quindi, i possibili rimedi in caso di persistente inottemperanza alle pronunce di condanna e ci si interroga sulla reale efficacia deterrente delle procedure e delle sanzioni comminabili, specie oggi a fronte della crisi finanziaria che ha investito l'Unione europea. Da ultimo, si analizzano possibili soluzioni che, idonee ad aumentare l'efficacia deterrente dei procedimenti di 'condanna', non siano tali da pregiudicare l'effettività del sistema giurisdizionale dell'Unione complessivamente considerato. Il volume è corredato da schede riassuntive delle cause decise e da una tavola sinottica che mette in raffronto le peculiarità di ciascun procedimento.

La funzione della pena e le...

Toscano Attilio
Giuffrè 2012

Non disponibile

24,00 €
L'attenzione ai profili costituzionali della pena rappresenta l'occasione per una riflessione sistematica sulla forma di Stato e per verificare la possibilità di conciliare costantemente opposte esigenze, radicate tutte all'origine del patto costituzionale. Appare adeguato il richiamo all'immagine della bilancia quale emblema della giustizia e del diritto, perché si tratta di misurare il peso relativo di ciascun interesse, di quello alla tutela dei beni inviolabili dei cittadini dalle aggressioni criminali e di quello dei condannati a non vedere compromesse oltremodo le loro libertà fondamentali di uomini. Si tratta appunto, di tenere in equilibrio i due piatti della bilancia.

Misure alternative alla detenzione...

Fiorentin Fabio
Giuffrè 2011

Non disponibile

26,00 €
La disciplina dell'esecuzione penale e delle misure di recupero nei confronti dei tossicodipendenti costituisce, anche in seguito alle recenti riforme portate al Testo Unico in materia di stupefacenti (d.P.R. n. 309/1990), un vero e proprio sottosistema normativo, che opera con regole e finalità peculiari, spesso molto diverse da quelle stabilite per i condannati comuni. Il volume illustra l'istituto dell'esecuzione penale a carico dei condannati tossicodipendenti, che viene analizzato dall'emissione dell'ordine di carcerazione da parte del P.M. fino alle complesse dinamiche delle misure alternative al carcere (affidamento terapeutico e sospensione della pena). L'opera, arricchita dalle pronunce della Corte Costituzionale e della più recente giurisprudenza di legittimità in materia, è un utile strumento di lavoro per l'operatore e il professionista ed offre al lettore le linee-guida della corrente interpretazione ed applicazione di tali misure.

La sentenza penale. Struttura e...

Zaza Carlo
Giuffrè 2011

Non disponibile

20,00 €
Il volume, giunto alla seconda edizione, si articola in due parti. Nella prima vengono individuati i principi normativi in tema di motivazione della sentenza penale e viene delineata una metodologia per la redazione della stessa, esponendone in successione lo schema argomentativo di base, la struttura tipica e talune connotazioni stilistiche. Si esaminano, in particolare, le innovazioni introdotte dalla legge n. 46/2006 in ordine sia ai motivi di ricorso per cassazione in tema di contraddittorietà della motivazione e di travisamento del fatto sia al principio probatorio del ragionevole dubbio. Ci si sofferma, inoltre, sugli sviluppi più recenti in materia di teoria della prova penale e si estende l'analisi dei criteri di composizione della motivazione alla sentenza di appello. La seconda parte del volume riporta numerosi esempi di motivazioni di sentenze penali (anche di appello), riferiti a diverse ipotesi di reato, destrutturandone i testi nelle componenti riconducibili alle partizioni strutturali in precedenza definite e commentandoli con riferimento allo schema argomentativo ed alle indicazioni stilistiche oggetto della prima parte del volume.

La metamorfosi della pena nella...

Vigoni Daniela
Giuffrè 2011

Non disponibile

37,00 €
L'obiettivo è mostrare, attraverso un quadro generale, in che modo, e in che misura, la legge processuale e penitenziaria è suscettibile di determinare mutazioni del profilo sanzionatorio. I procedimenti speciali deflattivi e i moduli funzionalmente affini incidono sulla species e sul quantum di pena, le alternative proposte dalle discipline del procedimento penale minorile e del procedimento davanti al giudice di pace promuovono nuove soluzioni rispetto alla sanzione tradizionale, le procedure esecutive aprono nuovi orizzonti sul piano penitenziario. All'analisi dei dati legislativi, delle questioni interpretative e dell'elaborazione giurisprudenziale, si aggiungono alcune ipotesi proiettive delle sinergie fra riti deflattivi e misure penitenziarie, taluni rilievi statistici e le prospettive de iure condendo.

Arresti domiciliari e detenzione...

Niro Massimo
CEDAM 2010

Non disponibile

24,00 €
Il volume si propone di analizzare, con trattazione congiunta ed unitaria, gli istituti degli arresti domiciliari e della detenzione domiciliare, sul presupposto che tali istituti siano al contempo affini, per contenuto e modalità di esecuzione, e diversi, per funzione e fisionomia giuridica. Sono quindi esaminati, nel quadro dell.evoluzione legislativa e con costante riferimento all'elaborazione giurisprudenziale e dottrinale, i presupposti normativi, la collocazione sistematica, le principali problematiche interpretative ed applicative della misura cautelare degli arresti domiciliari e della misura alternativa della detenzione domiciliare; non senza accennare, in conclusione, alle prospettive di riforma del sistema sanzionatorio penale e all'esigenza di rinvenire, in un momento storico segnato dal sovraffollamento carcerario, forme efficaci di "alternative" al carcere.

La trascrizione delle sentenze e...

Nencini Gianna
Sepel 2010

Non disponibile

32,00 €
Una guida semplice e dettagliata per aiutare l'ufficiale di stato civile a districarsi nel complesso settore dei provvedimenti provenienti dall'estero. Redatta sulla base della giurisprudenza formatasi sulla materia e delle preziose indicazioni date dalle varie Procure e dal Ministero dell'Interno vuole essere una guida di facile consultazione per tutti coloro che devono confrontarsi con il riconoscimento delle sentenze e dei provvedimenti emessi in altri Paesi. Un ausilio sia per coloro che si avvicinano a questa materia per la prima volta sia per coloro che desiderano approfondire alcuni aspetti particolari. Uno strumento necessario per poter svolgere al meglio il lavoro di ufficiale di stato civile in una realtà in cui i provvedimenti stranieri sono sempre più numerosi.

Spiegazioni di diritto processuale...

Consolo Claudio
CEDAM 2009

Non disponibile

52,00 €
Il volume, il terzo dell'opera "Spiegazioni di diritto processuale civile" tratta con completezza il tema fondamentale delle impugnazioni. La trattazione spazia dall'appello, alla cassazione all'impugnazione dei lodi ed è anche molto tecnica. Per questo l'Opera si presenta utile sia allo studente sia all'Operatore.

Sentenze penali. Lo studio del...

Edizioni Giuridiche Simone 2007

Non disponibile

22,00 €
Una mera raccolta di sentenze della Cassazione civile, penale o del Consiglio di Stato, seppure divisa per argomenti, può risultare di difficile approccio. D'altro canto la lettura di un manuale, il più delle volte, non consente di afferrare il fascino del diritto "vivente". Da qui nasce l'esigenza di uno strumento editoriale che medi tra le due istanze e conduca il lettore per mano tra le pieghe delle pronunce giurisprudenziali, con la creazione di un percorso di lettura fondato sull'estrapolazione dei passi salienti delle motivazioni, legati l'un l'altro da sapienti richiami di dottrina, volti ora ad evidenziare eventuali contrasti di orientamenti, ora a rendere manifesti gli approdi univoci del pensiero giuridico sugli istituti di più scottante attualità. L'utilità dell'opera può essere apprezzata, dunque, da tutti coloro che per motivi di studio o di mero approfondimento scientifico, abbiano la necessità di fare il punto sulle problematiche più attuali o sui più controversi dibattiti dottrinari attraverso gli orientamenti giurisprudenziali più significativi.

L'art. 41 bis Ord. Pen. e le...

Defilippi Claudio
Linea Professionale 2007

Non disponibile

35,00 €
La peculiarità del carcere duro o 41 bis all'interno dell'ordinamento penitenziario italiano ed eventuali violazioni dei diritti umani in Italia vengono esaminati dagli autori. Vengono considerate le condizioni delle carceri italiane ed i luoghi di detenzione in generale sperando che l'opera possa essere prodromica ad una modifica dello stesso regime del carcere duro, umanizzando la pena come duplicato dagli organi internazionali e dal Consiglio d'Europa in particolare. Si sottolinea da un lato la durezza del regime carcerario de quo e dell'altro la "facoltà" della collaborazione di giustizia, quasi ad obbligare il detenuto ad una scelta di collaborazione con la giustizia che invece deve essere libera e non forzata o imposta dallo Stato o per fuggire da una situazione di carcerazione inaccettabile che può pregiudicare irrimediabilmente la salute psico-fisica del detenuto.