Diritto: proprietà personali

Filtri attivi

Teologie della proprietà privata

Salvi Cesare
Rubbettino

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Il problema della giustificazione della proprietà privata attraversa l'intera storia umana. A lungo il dibattito ha fatto prevalentemente ricorso ad argomenti teologici o comunque metafisici (dai miti mesopotamici ai giusnaturalisti). La secolarizzazione e positivizzazione del diritto, che ha caratterizzato le fasi iniziali della modernità capitalistica, si è dovuta misurare con due influenti culture critiche: la dottrina sociale della Chiesa e il marxismo. Con la globalizzazione ritorna un sistema economico e giuridico basato sull'individualismo possessivo. Le giustificazioni del neoliberismo appaiono a molti una nuova teologia: il mercato come Dio, è stato detto. Il libro ripercorre nelle grandi linee l'intera vicenda, e sottolinea l'attualità della dottrina sociale della Chiesa, e del nesso che essa instaura tra questione sociale e questione antropologica.

Fondi patrimoniali trust e patti di...

Ceccaroni Sandra
FAG 2019

Disponibile in libreria  
MANUALI ECONOMIA

28,00 €
Le attività economiche e professionali sono costantemente caratterizzate dal fattore "rischio", da una forte accelerazione dei processi di cambiamento e da un incremento dell'esigenza di salvaguardare il patrimonio personale. Il nostro panorama normativo offre una serie di istituti che si dimostrano validi strumenti di tutela del patrimonio. Occorre però valutare le peculiarità di ciascuno e prestare molta attenzione nell'utilizzo: un uso non corretto, o elusivo, ne potrebbe comportare la revocabilità. Il fondo patrimoniale, istituito con la riforma del diritto di famiglia, si presenta come valida "ancora di salvezza" in quanto consente di tutelare il patrimonio della famiglia che viene "separato" dai rischi derivanti dalle attività imprenditoriali o professionali. Il trust è un istituto giuridico fiduciario anglosassone di tradizione pluricentenaria che, basandosi su un concetto di "segregazione patrimoniale", si presta per la sua flessibilità e duttilità a soluzioni innovative e radicali risolvendo problemi che spesso la proprietà di un patrimonio crea in ambito fiscale, successorio e societario. Il trust del "dopo di noi" consente di tutelare specificatamente persone con disabilità grave. I vincoli/atti di destinazione offrono un'alternativa ai trust domestici. Il patto di famiglia consente al titolare di un'impresa o titolare di partecipazione societarie di disporre della propria successione per contratto e non più solo per testamento.

La proprietà

Foresta Enrico
Key Editore 2018

Disponibile in libreria  
DIRITTI REALI

21,00 €
La presente opera si propone di fornire allo studioso e al tecnico del diritto un utile strumento di riferimento, corredato dalla normativa di riferimento, da richiami dottrinari e dai principali interventi della giurisprudenza (anche europea) in materia. In particolare, si è dedicato ampio spazio ad argomenti quali il diritto di proprietà nei suoi connotati essenziali e caratterizzanti, l'abuso del diritto in relazione agli atti emulativi, le espropriazioni per pubblico interesse e le immissioni intollerabili. Il tutto è stato compiuto con uno sguardo al diritto amministrativo e alle implicazioni penalistiche derivanti da alcune fattispecie oggetto del presente studio, nell'ottica di fornire una guida completa e dettagliata sui temi affrontati.

Il diritto al lavoro e il diritto...

Proudhon Pierre-Joseph
Edizioni Immanenza 2016

Disponibile in libreria  
DIRITTO DEL LAVORO

12,00 €
"... il diritto al lavoro è la sola base di legittimità della proprietà, e questa non può essere garantita senza garantire a maggior ragione il diritto al lavoro..." "Quando dico che c'è opposizione necessaria, antagonismo fatale fra il diritto al lavoro, o, se si preferisce, fra l'organizzazione del lavoro e il diritto di proprietà, cioè fra due principî altrettanto legittimi, indistruttibili e fondamentali; quando dico che il primo è la negazione del secondo, che tende continuamente ad assorbirlo, e deve alla fine, trasformandolo, farlo scomparire, non affermo qualcosa proprio solo del lavoro e della proprietà; enuncio solamente uno dei casi particolari della legge più generale dell'intelletto umano, della formula suprema della creazione e della società."

Dei modi di acquisto della...

Carioti Claudia
Key Editore 2018

Non disponibile

28,00 €
Il volume, oltre a fornire un inquadramento sistematico e di approfondimento degli artt. 922-947 cod. civ., tratta di taluni istituti fuori sedes materiae, tra i quali l'usufrutto e l'acquisto a non domino, nonché di conio giurisprudenziale prestando attenzione alla figura dell'occupazione usurpativa. L'ultimo capitolo è stato dedicato alla perdita del diritto di proprietà, non disciplinata dal Codice e oggetto di scarsa attenzione da parte della dottrina. Dopo un'attenta ricostruzione della normativa, ogni articolo è stato commentato analizzando le questioni più attuali che ruotano attorno ad ogni singola fattispecie.

Fondi patrimoniali, trust e patti...

Ceccaroni Sandra
FAG

Non disponibile

21,00 €
L'attuale contesto sociale ed economico, caratterizzato da un'accentuata discontinuità e da una forte accelerazione dei processi di cambiamento, rende le attività economiche e professionali costantemente caratterizzate dal fattore "rischio" e sempre più crea la necessità di salvaguardare il patrimonio personale. Il sistema normativo ci offre alcuni istituti con caratteristiche diverse che si rivelano validi ed efficaci strumenti di tutela del patrimonio.

Fondi patrimoniali trust e patti di...

Ceccaroni Sandra
FAG

Non disponibile

27,00 €
L'attuale contesto sociale ed economico, caratterizzato da un'accentuata discontinuità e da una forte accelerazione dei processi di cambiamento, rende le attività economiche e professionali costantemente caratterizzate dal fattore "rischio" e sempre più crea la necessità di salvaguardare il patrimonio personale. Il sistema normativo ci offre alcuni istituti con caratteristiche diverse che si rivelano validi ed efficaci strumenti di tutela del patrimonio, ma occorre prestare particolare attenzione nel loro utilizzo in quanto un uso non corretto o elusivo può comportare la revocabilità degli stessi. Il fondo patrimoniale, istituito con la riforma del diritto di famiglia, si presenta come valida "àncora di salvezza" in quanto consente di tutelare il patrimonio della famiglia che viene "separato" dai rischi derivanti dalle attività imprenditoriali o professionali. Il trust è un istituto giuridico fiduciario anglosassone di tradizione pluricentenaria che, basandosi su un concetto di "segregazione patrimoniale", si presta per la sua flessibilità e duttilità a soluzioni innovative e radicali risolvendo problemi che spesso la proprietà di un patrimonio crea in ambito fiscale, successorio e societario. I vincoli/atti di destinazione offrono un'alternativa ai trust domestici. Il patto di famiglia consente al titolare di un'impresa o titolare di partecipazioni societarie di disporre della propria successione per contratto e non più solo per testamento.

Mutamento sopravvenuto delle...

Cassano Giuseppe
Pacini Editore 2016

Non disponibile

18,00 €
II testo analizza in maniera schematica i riferimenti normativi delle diverse fattispecie che legittimano la richiesta di modifica dei provvedimenti resi in sede di separazione (in sentenza di separazione o nel decreto di omologazione) e divorzio, con particolare riferimento agli aspetti patrimoniali. Sono esaminati gli ultimi orientamenti giurisprudenziali, sia di legittimità che di merito, legati a casistiche di particolare interesse pratico attinenti i rapporti economici tra i coniugi, il mantenimento di figli maggiorenni o economicamente autosufficienti, l'assegnazione della casa familiare.

I patti patrimoniali

De Vellis Valeria
Giuffrè 2015

Non disponibile

18,00 €
Officina del diritto: è uno strumento di lavoro e di studio pensato per arricchire le proprie conoscenze giuridiche attraverso un sistema di lettura strutturato su più livelli: uno più immediato che consente di focalizzare i concetti "guida" di una precisa

Tutela del patrimonio e trust

Curzio Stefano
Maggioli Editore 2014

Non disponibile

46,00 €
Il testo è incentrato sull'argomento della tutela dei patrimoni, realizzata attraverso lo strumento del trust, preso in esame dal punto di vista delle sue numerose applicazioni pratiche, spendibili dalle imprese (il trust holding, il trust per le aziende in crisi, contratti preliminari, trust e pegno e/o ipoteca, trust ed emissioni obbligazionarie), dalle banche (trust e covenants, trust e prestiti a medio/lungo termine), dal terzo settore (trust onlus, trust e microcredito, trust e fondazioni di comunità) e dalle famiglie (trust e passaggio generazionale, trust "dopo di noi" per tutelare i figli non autosufficienti, il trust negli accordi di separazione). La disamina di tali aspetti - condotta sempre con un taglio che ne privilegia l'operatività costituisce il vero valore aggiunto dell'opera, unica nel suo genere fra quelle in commercio. L'esposizione dedica ampio spazio anche alla disciplina fiscale dell'istituto e riserva una parte finale al confronto con altri istituti affini, quali il fondo patrimoniale, i vincoli di destinazione ed i patrimoni destinati.

La capacità patrimoniale della...

Zanon Giorgia
CEDAM 2013

Non disponibile

18,00 €
Il libro è stato pensato e scritto lasciandosi condurre dalla convinzione che, nella ricostruzione storico-giuridica, non siano solo le regole e i loro immediati contesti a costituire l'oggetto di una ricerca specialistica. Lo storico del diritto è, in fondo, un archeologo dei modelli istituzionali e questi si collocano, il più spesso criptati, dietro e sotto le regole o - è lo stesso - le nostre fonti giuridiche che costituiscono, nella maggioranza dei casi, gli unici dati di indagine. Ma una qualsiasi regola ha le sue ragioni socio-politiche, vicine o lontane, e il pieno intendimento di esse, come di un intero sistema, non può prescindere almeno dal tentarne l'individuazione.

I beni

Gambaro Antonio
Giuffrè 2012

Non disponibile

48,00 €
Il volume, dedicato ai beni in generale, espone la teoria dei beni alla luce delle esigenze di una economia evoluta. Ciò implica un ripensamento profondo delle categorie ordinanti mediante le quali le norme di cui agli artt. 810831 del codice civile debbono essere lette. Il volume offre una trattazione sistematica dei problemi connessi alle tradizionali distinzioni tra beni: materiali ed immateriali, mobili ed immobili, fungibili ed infungibili, consumabili ed inconsumabili e comprende una analisi approfondita delle classificazioni dei beni pubblici anche alla luce dei recenti progetti di riforma. Analitica attenzione è dedicata ai temi delle pertinenze e dei frutti, temi spesso abbandonati a ripetizioni di nozioni tralatizie che necessitano un ammodernamento critico. Centrale in tutta l'opera si presenta il problema delle frontiere del diritto dei beni verso cui si affollano nuovi oggetti di non facile inquadramento giuridico; oltre al noto problema delle energie vengono presi in considerazione le tematiche degli animali senzienti, delle parti del corpo umano, dei nuovi beni ad utilità definita come le quote di emissione ed i diritti edificatori.

Le espropriazioni presso terzi

Auletta F.
Zanichelli 2011

Non disponibile

99,00 €
Il volume analizza in maniera sistematica la materia dell'espropriazione forzata presso terzi, non solo in prospettiva processuale (sia civile che amministrativa), ma anche con riguardo al diritto civile, tributario, di famiglia e commerciale (per la tutela relativa ai crediti di rispettiva natura e per le partecipazioni societarie) nonché alla contabilità dello Stato. Molta attenzione è poi riservata alla normativa particolare del c.p.c., in specie agli obblighi di custodia di somme e alle forme della dichiarazione del terzo, senza trascurare novità apparentemente estranee alla disciplina. Si pensi alla ipotizzata praticabilità per l'accertamento dell'obbligo del terzo e alla posizione giudiziale di questo dopo la codificazione del principio di non contestazione configurati nel recente procedimento sommario di cognizione. Né si tralasciano il c.c. e la normativa speciale, laddove si profilano sistemi del tutto particolari, come quello della "tesoreria unica". Di notevole interesse l'esegesi delle forme espropriative che coinvolgono gli enti pubblici (pignoramento fiscale, contabile ecc.), di particolari aspetti del diritto interno (per tutti, l'espropriabilità di beni in possesso di terzi per via dello "scudo fiscale"), ma anche l'ampia panoramica di altri ordinamenti divergenti dal nostro - strutturati per una più giusta apprensione coattiva dei "crediti del debitore" verso terzi.

Le nuove forme di organizzazione...

Doria G.
Giappichelli 2010

Non disponibile

30,00 €
La introduzione, nel corpo del codice civile italiano, dell'art. 2645 ter permette al soggetto di aggregare una parte del proprio patrimonio, separandolo dal rimanente, in vista della attuazione di una determinata sfera di interessi, autonomamente scelta dal medesimo soggetto, purché "meritevole di tutela". La disposizione legislativa si inscrive nell'ambito della progressiva tendenza del legislatore rivolta a moltiplicare il ricorso a forme di separazione patrimoniale, considerate, in taluni casi, idonee a creare condizioni più efficienti per le dinamiche dei diversi settori di mercato, a dare sicurezza agli investitori e, talora, ad intervenire sulla finanza pubblica e sulle infrastrutture del Paese. I diversi contributi raccolti nel volume, nella loro eterogeneità, analizzano le svariate ricadute giuridico-sistematiche derivanti dall'introduzione di patrimoni di destinazione atipici costituenti patrimonio separato del soggetto, delineando, così, nuove forme dell'organizzazione del patrimonio.

I diritti sulle cose. Teorie della...

Del Bò Corrado
Carocci 2008

Non disponibile

15,10 €
Secondo una teoria della giustizia del titolo valido, una distribuzione di risorse è giusta se le persone hanno titolo a ciò che possiedono; per avere titolo a ciò che possiedono devono averlo ottenuto in maniera moralmente giustificabile; per averlo ottenuto in maniera moralmente giustificabile devono avere rispettato i principi di giustizia nelle acquisizioni e nei trasferimenti. Corrado Del Bò esamina questa teoria, ne approfondisce i presupposti concettuali e i fondamenti filosofici, valuta le implicazioni che ne possono conseguire per gli ordinamenti giuridici e le politiche pubbliche. Attraverso l'analisi di concetti quali giustizia, volontarietà, sfruttamento e la discussione delle tesi di autori come John Locke, Robert Nozick, John Rawls, il volume argomenta la plausibilità filosofica e l'utilità teorica della prospettiva del titolo valido, ma ne confuta la variante anti-egualitaria per concludere in favore di una versione che riesca a tenere assieme le istanze libertarie e l'esigenza di continuare a perseguire gli ideali di giustizia distributiva.

I privilegi

Di Sabato Daniela
Edizioni Scientifiche Italiane 2008

Non disponibile

38,00 €
Il volume, dopo una breve disamina delle problematiche connesse alla responsabilità patrimoniale in generale ed alla individuazione del patrimonio su cui ricadono le conseguenze dell'inadempimento dell'obbligazione, si occupa dei privilegi del credito quale causa legittima di prelazione. Premessa la distinzione tra i diversi tipi di privilegi, vengono, inoltre, affrontati i temi relativi alla individuazione del credito privilegiato e dei suoi accessori, alla determinazione dell'oggetto del privilegio e alla sua efficacia anche in riferimento alle vicende relative al credito ed al bene oggetto di causa di prelazione. Il lavoro tratta poi dei privilegi previsti dal codice civile e dei principali privilegi disciplinati dalla legislazione speciale, tenendo conto dei principali orientamenti della dottrina e della giurisprudenza.

Proprietà

Caterini Enrico
Edizioni Scientifiche Italiane 2005

Non disponibile

60,00 €

I nuovi contratti nella prassi...

UTET 2004

Non disponibile

68,00 €
Tra gli argomenti trattati: Convenzione di lotizzazione; Contratti di concessione per lo smaltimento di rifiuti; Multiproprietà; Trasferimento di cubatura; Impianti sportivi: costruzione, gestione e profili di responsabilità; Contratto di residence; Negozi sulle 'case popolari'; Contratti del condominio e del supercondominio; Regolamento condominiale contrattuale; Patti in deroga e convenzioni in materia di locazione; Comodato e locazione; Disciplina degli spazi per parcheggio; Contratto di posteggio; Contratto di guardianaggio;

I beni di proprietà. Con CD-ROM

Minussi Daniele
Edizioni Giuridiche Simone 2004

Non disponibile

27,00 €
Il testo contiene due strumenti di lavoro e di studio: testo cartaceo e Cd rom. L'informatica rende possibile la correlazione degli argomenti e delle fonti secondo le regole dell'ipertestualità. All'approccio sistematico del volume si associano, fondendosi, la multimedialità, l'integrazione e l'interazione proprie del Cd. Il testo cartaceo non esaurisce la totalità della trattazione, ma rimanda, con opportuni rinvii iconografici, all'approfondimento (normativa, giurisprudenziale ecc.) sul supporto informatico. Nel Cd sono contenuti anche i quesiti predisposti dal Ministero della giustizia per la preselezione dei concorsi ad uditore giudiziario e notaio. Il cd rom è leggibile in ambiente Windows.

La proprietà e la legge. Esproprio...

Boccalatte Silvio
Rubbettino 2004

Non disponibile

8,00 €
La realtà italiana si contraddistingue per un costante stato di frizione nei rapporti fra Pubblica amministrazione e cittadino: nel campo delle espropriazioni, però, il confronto si risolve spesso in un vero e proprio scontro. Seguendo il sottile confine t

Il terribile diritto. Studi sulla...

Rodotà Stefano
Il Mulino 1990

Non disponibile

27,89 €
Beni, patrimoni, forme societarie, corpo, ingegno, identità, privacy possono essere tutte declinazioni del concetto di proprietà, intesa in senso materiale o immateriale. Questo volume, ormai classico, presenta gli studi di Stefano Rodotà sulla proprietà privata e sui modi in cui è stata disciplinata come fulcro dei sistemi giuridici moderni.