Nazioni Unite e agenzie delle Nazioni Unite

Filtri attivi

Gli impuniti. I crimini in Siria e...

Del Ponte Carla; Schäfli Roland
Sperling & Kupfer 2018

Disponibile in 3 giorni

16,90 €
«Non ho mai visto un conflitto così feroce, con tanti bambini torturati e uccisi.» Con parole accorate e indignate Carla Del Ponte si è dimessa, dopo cinque anni di lavoro, dalla commissione delle Nazioni Unite che indagava sulle violazioni dei diritti umani in Siria. Le prove degli eccidi commessi da Assad e dai suoi oppositori ci sono, sono state accumulate attraverso foto, immagini satellitari, rapporti medici; interrogando i profughi fuggiti in Iraq, Turchia, Giordania, Libano e gli operatori umanitari incontrati nelle zone di frontiera, perché l'accesso diretto al Paese è vietato. Ma per arrivare a istituire un tribunale occorre una volontà politica. Invece gli organismi internazionali distolgono lo sguardo e l'ONU è impotente. Di fronte al fallimento della missione, la combattiva magistrata che ha portato alla sbarra l'ex presidente serbo Milosevi? ha scelto la denuncia: della debolezza delle organizzazioni intergovernative, degli interessi strategici che bloccano i negoziati di pace, della disperata situazione delle vittime. In questo libro, Carla Del Ponte ha raccolto le strazianti testimonianze sulle torture subite dalla popolazione, attaccata ugualmente dal regime come dai ribelli e dai terroristi dell'ISIS. Ha raccontato, con parole asciutte e inflessibili, gli attacchi dell'artiglieria contro gli ospedali, i bambini addestrati a uccidere, le ragazze vendute come schiave che si impiccano con i loro veli. Un orrore quotidiano che non deve, secondo l'autrice, restare materia inerte nelle asettiche relazioni di osservatori e commissari. Se non è possibile, almeno per ora, incriminare i colpevoli e fare giustizia, almeno si rompa il silenzio.

L'importanza di voler chiamarsi...

Bianchi Silvana A.
Mondadori Education 2017

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Ogni anno l'UNESCO, l'Agenzia delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura, riceve numerosissime richieste e, dopo una procedura complessa, iscrive nuovi beni nella Lista del Patrimonio Mondiale, la raccolta delle eccellenze culturali e naturali che l'Umanità intera si incarica di preservare per il futuro. Il libro, dopo aver presentato origine e dinamiche della Lista, caratteri e problemi delle iscrizioni, vantaggi e obblighi che ne derivano, analizza la situazione italiana e poi apre un focus su Verona, inserita nel 2000. Tutta costruita su documenti d'archivio, la cronistoria della candidatura veronese svela i meccanismi opachi della competizione ed incrocia il 'paradosso del Club UNESCO', cioè le contraddizioni delle moltissime località che vogliono entrare nella Lista, ma poi - dopo la fatica dell'impresa e l'orgoglio del risultato raggiunto - non sanno utilizzare il brand UNESCO come generatore di conseguenze innovative. Partendo dal 'caso Verona', il libro apre una discussione sul perché oggi in tanti vogliano 'chiamarsi UNESCO', su quanto vale e quanto rende questo riconoscimento, e invita a rileggere i beni Patrimonio dell'Umanità interrogandosi su cosa e come amministratori e abitanti stanno conservando e migliorando dei beni ereditati per lasciarli alle generazioni future.

Rifugi e ritorni. Storie del mio...

Grandi Filippo
Mondadori 2017

Disponibile in 3 giorni

19,50 €
Filippo Grandi, oggi Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati, nel 1984, dopo la laurea e il servizio civile, decide di partire volontario per assistere i profughi cambogiani sospinti nella Thailandia nordorientale da anni di guerra. L'esperienza è così straordinaria e coinvolgente da trasformarsi in una scelta di vita, le cui tappe fondamentali, scandite dall'impegno in diverse agenzie di cooperazione internazionale, sono ripercorse in pagine vivide, intense, spesso toccanti. Dai curdi iracheni in fuga nei paesi vicini a causa dei massacri perpetrati dal regime di Saddam Hussein ai profughi ruandesi dispersi a migliaia nelle foreste dell'Africa centrale, dagli afghani di ritorno da Iran e Pakistan dopo la caduta dei taliban ai rifugiati palestinesi in territorio siriano, costretti a fuggire di nuovo dopo lo scoppio della guerra civile nel 2011, Grandi descrive paesaggi, talvolta di incantevole bellezza, devastati dall'orrore della fame e della guerra. E racconta le difficoltà, le paure e le insidie, ma anche le piccole e grandi gioie, che costellano il rapporto quotidiano con persone bisognose e terrorizzate, con vittime e carnefici, filantropi e assassini, in un inestricabile intreccio di miseria e ricchezza, cinismo ed empatia, odio e solidarietà. Su tutto, il tenace, infaticabile sforzo di riparare, con mezzi sempre limitati, i guasti prodotti dalla violenza e da spaventose ingiustizie alle quali, chi non vuole rinunciare alla propria missione, deve talora piegarsi pur di ottenere un piccolo ma in realtà enorme risultato: una vita salvata, un bambino sfamato, un profugo rimpatriato.

Nassara e la guerra dei poveri

Deligia Gianni Andrea
Condaghes 2017

Disponibile in 3 giorni

24,00 €
In "Nassara e la guerra dei poveri" Gianni Andrea Deligia racconta i nove anni che trascorre in Ciad, dal 1975 al 1983. Spinto dalla curiosità verso terre e culture lontane, giunge in Ciad all'età di 25 anni e viene subito travolto dagli eventi. Diventa capo redattore di Tchad et Culture, l'unica rivista del Paese, scritta in francese. A quei tempi la maggioranza dei ciadiani era analfabeta e conoscere quello che succedeva nelle diverse regioni del Paese non era facile. Il calcio era uno dei pochi elementi capaci di unire le diverse popolazioni, dal deserto del Nord-est alla relativamente fertile savana del Sud. Unico giocatore bianco del campionato nazionale di calcio, Gianni diventa famoso come Nassara, "l'uomo bianco". Si incontra e si scontra con una realtà molto diversa dalla sua, che lo affascina stregandolo con le tante contraddizioni. Nel 1977 si trova a lavorare per l'ONU e per il Governo del Ciad, per far sì che i ciadiani potessero scrivere la propria Storia. Nel '79 la guerra civile, che da anni distrugge il poco che funziona nel Nord-est, raggiunge la capitale. Gianni intreccia la storia della sua giovinezza alla storia di questo Paese. Qui si innamora, si sposa, crea la sua famiglia, fa carriera e decide di restare anche durante la guerra, lottando come funzionario dell'ONU al fianco delle donne e dei bambini del Ciad.

Professione peacekeeper. Da...

Angeli Andrea
Rubbettino 2005

Disponibile in 5 giorni

12,00 €
Un racconto della vita in prima linea di un funzionario Onu che ha attraversato alcune tra le più gravi crisi mondiali. Una testimonianza diretta di quello che può essere il portavoce di missioni impossibili.

Pace fredda. Potere e democrazia

Sabatini Pierluigi
Armando Editore 2017

Non disponibile

18,00 €
Fin dalla sua formazione il Consiglio delle Nazioni Unite è stato il principale "attore" per il mantenimento della sicurezza internazionale. Questo saggio si incentra sullo studio del Consiglio e sulla comparazione dei principali assunti liberali con quelli della teoria realista. I vari autori liberali affrontanti analizzano la struttura internazionale, proponendo idee in grado di poter sviluppare quel disegno internazionale volto alla realizzazione di un progetto di pace perpetua. I pensatori realisti trattati, invece, concentrano il loro pensiero sul concetto di potenza, permettendogli di giustificare una visione internazionale Stato-centrica, nella quale gli Stati utilizzano la forza per il soddisfacimento dei propri interessi nazionali.

Di vita e di conflitti. Trieste-New...

Ravalico Bob
Photo Ma.Ma. Edition 2015

Non disponibile

20,00 €
Che cosa vuol dire essere il Capo dei Servizi di Sicurezza dell'ONU? "Significa avere responsabilità a livello mondiale. Usare la diplomazia, ma anche essere intransigenti quando serve. Perché si è un po' soldati, ma allo stesso tempo anche un po' ambasciatori. Un momento sei in giacca e cravatta, subito dopo sei sul campo a sporcarti le scarpe. Un attimo sei al sicuro e poco dopo rischi la vita." Bob Ravalico descrisse così il suo ruolo in seno all'Onu durante una rara intervista rilasciata qualche anno fa. Ravalico è stato l'unico italiano, finora, ad essere riuscito a ottenere questa alta carica e senza appoggi politici. Nella sua autobiografia non ripercorre però le vicende che lo hanno visto protagonista solo da un punto di vista didascalico. Al contrario, ci regala molti retroscena di ciò che sono considerate le versioni ufficiali della Storia dei conflitti che negli ultimi settant'anni si sono sviluppati nel mondo.

Globalizzazione della NATO. Guerre...

Nazemroaya Mahdi Darius
Arianna Editrice 2014

Non disponibile

18,00 €
Originata dalla Guerra Fredda, l'esistenza della North Atlantic Treaty Organization era giustificata quale argine di difesa nei confronti di ogni minaccia sovietica nei confronti dell'Europa Occidentale. Tale ragion d'essere è da lungo tempo svanita con il collasso dell'Unione Sovietica e la fine della Guerra Fredda. Nonostante ciò la NATO ha continuato a espandersi senza sosta proprio verso Est, in direzione del suo antico nemico. La Jugoslavia in particolare ha costituito un punto di svolta per l'Alleanza Atlantica e il suo mandato. L'organizzazione ha mutato il proprio quadro strategico da difensivo in offensivo sotto il pretesto dell'umanitarismo. Proprio partendo dalla Jugoslavia la NATO ha intrapreso il proprio cammino verso la globalizzazione, andando a interessare un'area di operazioni più estesa al di fuori del continente europeo. Assurta via via sempre più a simbolo del militarismo statunitense e della diplomazia dei missili, la NATO ha agito come braccio del Pentagono ed è stata dislocata nelle zone di combattimento dove sono stati impegnati gli Stati Uniti e i loro alleati. Dov'è finito l'originario scopo difensivo per cui la NATO è stata creata?

Operazione Idigov. Come il Partito...

Perduca Marco
Reality Book 2014

Non disponibile

18,00 €
Il Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito è affiliato al Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite dal 1995. Nella primavera del 2000, la Federazione russa di Vladimir Putin ne chiese l'espulsione per aver fatto parlare davanti alla Commissione diritti umani di Ginevra il parlamentare ceceno Akhyad Idigov. Attraverso la pubblicazione di documenti ufficiali, memorandum interni del Partito e ricordi personali di Marco Perduca, all'epoca rappresentante radicale all'Onu, Operazione Idigov ripercorre le iniziative istituzionali, politiche e parlamentari messe in atto tra Roma, Bruxelles e New York perché l'Onu rigettasse la richiesta russa. Pur non volendo essere un manuale di lobby questo libro rappresenta un documento unico nel suo genere poiché racconta come un'organizzazione non-governativa sia riuscita a mobilitare decine di paesi a sostegno non solo di se stessa ma anche di quello che negli anni aveva rappresentato all'Onu: un partito al servizio dei silenziati e degli oppressi di mezzo mondo. Operazione Idigov si chiude sollevando un interrogativo: cosa succederebbe oggi se un altro Stato membro delle Nazioni Unite attivasse nuovamente la procedura di sanzione nei confronti del Partito Radicale.

Alla periferia del mondo

Trojano Ugo
Fermento 2014

Non disponibile

15,00 €
Da Nouakchott a Chinguetti, da Dakar a Timbouctou, da Gerusalemme a Gaza, dal Kosovo del primo dopoguerra a Nassiriyah, gli incontri con i personaggi e i protagonisti delle aree di crisi. L'autore racconta le attività di aiuto allo sviluppo, le ricostruzioni post-conflittuali, dove anche una squadra di calcio multietnica, che si esibiva con le maglie del Napoli, è riuscita a lasciare il segno, testimonia il ruolo fondamentale dei militari negli aiuti umanitari, l'importanza della parola data, il rispetto per religioni e culture diverse. Oltre trent'anni di esperienza umana e professionale fuori dall'ordinario, al servizio di amministrazioni nazionali e internazionali, ma soprattutto delle popolazioni locali, narrate attraverso le lezioni di vita apprese sul campo e le emozioni vissute in presa diretta, nel cuore degli avvenimenti: un viaggio all'interno delle periferie del mondo. L'amore per l'Italia, l'imparzialità, l'impegno sincero e trasparente divengono perciò elemento di conquista dei cuori e delle menti degli interlocutori, così diversi fra loro eppure così simili.

Dall'osservatorio più alto....

Roggi P. (cur.)
Polistampa 2013

Non disponibile

8,00 €
Nel libro è pubblicata una selezione di contributi presentati il 26 settembre 2011 al convegno Amintore Fanfani e Guido de Marco: due statisti mediterranei alla Presidenza dell'assemblea Generale delle Nazioni Unite (New York, Casa Italiana Zerilli Marimò - New York University), organizzato in occasione del centenario della nascita di Fanfani. Con quest'opera si è voluto ricordare l'impegno di quest'ultimo alla Presidenza della XX Assemblea Generale delle Nazioni Unite (1965-66), sottolineando come egli sia riuscito a riportare in primo piano in Italia le questioni di politica estera. In particolare Fanfani, come scrive Franco Ciavattini nella prefazione al testo, è stato in grado di "reimpostare il profilo politico-diplomatico dell'Italia, marcando l'autonomia dalla Santa Sede e ridisegnando un anticomunismo meno ideologico", riuscendo anche a bilanciare una politica nazionale "neoatlantista" con l'apertura a paesi africani, asiatici e soprattutto arabi.

Silenzio su Bamako. Il golpe in...

Greco Tonegutti Raffaella
Eir 2013

Non disponibile

13,00 €
La Repubblica del Mali è lo scenario di uno scontro senza quartiere che coinvolge anche i Paesi europei che, in quello stato africano di confini squadrati, hanno importanti interessi economici. Le conseguenze del colpo di Stato del 2012 continuano a riecheggiare tra le strade di Gao e della capitale Bamako, soprattutto dopo l'intervento armato della Francia del gennaio 2013. E intanto, fuori dai confini africani, regna il silenzio. Silenzio sulla guerra di un Paese troppo povero per balzare agli onori della cronaca, troppo lontano perché qualcuno voglia preoccuparsene. Ma a Bamako e a Gao, le due città principali, Greco e Poulton hanno visto e sentito la guerra e, anche se per i giornalisti italiani essa non merita che un trafiletto, vogliono raccontarla e urlarla al resto del mondo. La loro testimonianza esplode per questo: per rompere il silenzio su Bamako...

Catalogo internazionale monete...

Armiento Attilio
Armiento 2013

Non disponibile

69,00 €
Il catalogo espone in maniera dettagliata tutte le monete coniate da 119 Nazioni membri della FAO con un unico tema: combattere la fame nel mondo. Il catalogo comprende tutte le oltre 1800 monete con questo tema, suddivise per nazioni, anno, metallo, zecca, numero di pezzi coniati, tipologie, varianti e prove dal 1968. Include, inoltre, una valutazione del valore di mercato attuale di ogni singola moneta in tre gradi di conservazione. Il catalogo è organizzato in maniera logica ed è adatto sia per tutti i collezionisti di monete FAO e/o tematiche sia per numismatici esperti, per la sua rapida consultazione. Per ogni nazione sono riportati, stemma, bandiera, allocazione geografica, note storiche e geografiche ed informazioni sull'attività che la FAO ha effettuato prima e durante il programma numismatico che è durato per oltre 40 anni fino al 2009.

Il patrimonio culturale intangibile...

Ubertazzi Benedetta
Giuffrè 2012

Non disponibile

41,00 €
Il volume tratta dei vari aspetti del patrimonio culturale intangibile, come tutelato dalla convenzione conclusa in ambito UNESCO nel 2003: definizione, forme di protezione, ruolo delle comunità di praticanti, rapporto con i diritti umani e con i diritti delle comunità indigene, rapporto con i diritti di proprietà intellettuale, tipi particolari di patrimonio (agroalimentare e agroforestale) e dai diritti di alcuni Stati (Italia, Giappone, Islanda, Nuova Zelanda). E' considerata anche la dimensione regionale e locale, con riferimento al patrimonio intangibile dell'area veneziana e comasca. Sempre maggiore, soprattutto dopo l'adozione in sede UNESCO della Convenzione per la salvaguardia del patrimonio culturale intangibile (2003), è l'interesse suscitato da manifestazioni della cultura che sono a volte ingiustamente trascurate e che assicurano un'identità alle loro eterogenee comunità di praticanti (o depositari). In questo volume, che intende combinare le dimensioni internazionale, nazionale e locale, sono pubblicati i contributi presentati in occasione di due convegni tenuti a Venezia il 22 e 23 ottobre 2010 e a Novedrate il 29 aprile 2011. Entrambi i convegni avevano per oggetto il medesimo tema generale, vale a dire il patrimonio culturale intangibile nelle sua dimensione complessiva e alla luce dei problemi legati alla sua protezione, soprattutto in riferimento alla sopra richiamata Convenzione UNESCO del 2003.

L'ONU. Il diritto delle Nazioni Unite

Marchisio Sergio
Il Mulino 2012

Non disponibile

30,00 €
Le Nazioni Unite costituiscono un sistema in costante evoluzione, plasmato dai mutamenti intervenuti nella comunità internazionale dal secondo dopoguerra ad oggi. Il volume illustra le istituzioni giuridiche delle Nazioni Unite, tenendo presente il rapporto tra diritto dell'ONU e diritto internazionale, nel cui ambito il primo ha avuto origine e continua ad operare. Questa nuova edizione dà conto delle sfide che l'Organizzazione ha dovuto affrontare nell'ultimo decennio.

F.A.O. coins international catalog

Armiento Attilio
Armiento 2011

Non disponibile

65,00 €
Il catalogo, in lingua inglese, illustra tutte le monete coniate per la FAO da 119 Stati aderenti al programma numismatico in favore della campagna contro la fame nel mondo. Il catalogo è corredato da notizie e informazioni storiche degli Stati coinvolti e dell'attività che la FAO ha svolto nei paesi aderenti.

La convenzione delle Nazioni Unite...

Marchisio S. (cur.); Cera R. (cur.); Della Fina V. (cur.)
Aracne 2010

Non disponibile

34,00 €
Il volume è un commentario alla Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità, entrata in vigore il 3 maggio 2008. La Convenzione rispecchia nelle sue disposizioni l'evoluzione normativa in materia di diritti dei disabili registratasi negli ultimi anni costituendo, sotto molteplici aspetti, la prova di un mutamento di impostazione culturale verso la condizione dei disabili. I commenti ai cinquanta articoli della Convenzione e al Protocollo opzionale analizzano le implicazioni di tale mutamento sul piano giuridico, tenendo conto dei lavori preparatori, della normativa e della giurisprudenza a livello internazionale, europeo e italiano, compresi i riferimenti alle legislazioni comparate in materia di disabilità quali esempi di best practices.

Le Nazioni Unite. Sviluppo e...

De Guttry Andrea
Il Mulino 2010

Non disponibile

15,00 €
Nel 1945, in un mondo ancora sconvolto dal secondo conflitto mondiale, nasceva l'Organizzazione delle Nazioni Unite, uno dei progetti politici più ambiziosi della storia. Nella sua Carta venivano fissati i principi di una nuova convivenza internazionale ba

Storia dell'Onu

Polsi Alessandro
Laterza 2009

Non disponibile

20,00 €
Il volume narra la storia delle Nazioni Unite, la loro nascita, quando sostituirono l'ormai inefficace Società delle Nazioni, sino ai giorni nostri: gli anni della guerra fredda, la svolta decisiva della guerra di Corea, la marginalizzazione politica nella fase della distensione tra le superpotenze, il processo di decolonizzazione con le prime forme di "peacekeeping" e i nuovi strumenti di cooperazione economica, le illusioni e i disincanti degli anni Novanta, quando sembrò realizzabile l'utopia di un ordine internazionale.

NATO: colpito e affondato. La...

Lannes Gianni
la meridiana 2009

Non disponibile

15,00 €
Il 4 novembre del 1994 nell'Adriatico orientale cinque uomini e il loro cane pescano come sempre. Il "Francesco Padre", la loro barca, ora è un rantolo contorto e i loro corpi giacciono in fondo al mare. La vicenda rientra tra quelle su cui vige il segreto di Stato. Quella notte, in quelle acque, era in corso l'operazione della Nato "Sharp Guard".

Kofi Annan

Traub James
UTET 2008

Non disponibile

28,00 €
Kofi Annan

Il patrimonio immateriale secondo...

Bortolotto C. (cur.)
Ist. Poligrafico dello Stato 2008

Non disponibile

25,00 €
Con la Convenzione per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale l'UNESCO propone una riformulazione del concetto di patrimonio destinata ad avere un impatto considerevole sulle politiche culturali nel loro complesso. I contributi riuniti in questo volume analizzano le implicazioni dell'istituzione di questa nuova categoria patrimoniale che, privilegiando per la prima volta il momento della trasmissione rispetto a quello della documentazione, si prefigge di assecondare la natura dinamica della cultura mediante la salvaguardia delle pratiche culturali tradizionali ritenute "minacciate" dalla globalizzazione. Avvalendosi del punto di vista delle comunità detentrici di alcune delle pratiche culturali considerate dall'UNESCO come espressioni del "Patrimonio Culturale Immateriale dell'Umanità", questo libro affianca in una riflessione comune le prospettive istituzionali e quelle locali e gli approcci giuridico e antropologico.

L'Organizzazione delle Nazioni...

Edizioni Giuridiche Simone 2008

Non disponibile

8,00 €
Questo volume, oltre a tracciare un bilancio dell'attività svolta dall'ONU fin dalla sua istituzione, evidenziandone i successi e i fallimenti, propone una trattazione puntuale ed esaustiva della complessa struttura organizzativa creata per realizzare gli obiettivi fissati dalla Carta di San Francisco. A tal fine il testo è così suddiviso: nella prima parte è esaminata la struttura istituzionale dell'organizzazione, la composizione e l'attività degli organi previsti dallo Statuto e i principali organi sussidiari creati nel corso degli anni; nella seconda parte si evidenzia nel dettaglio l'attività svolta per la realizzazione degli obiettivi fondamentali dell'organizzazione (mantenimento della pace, tutela dei diritti umani, decolonizzazione, cooperazione economica e sociale). L'opera si caratterizza per i numerosi collegamenti storici e alla prassi degli Stati, che calano il fenomeno organizzativo nel contesto evolutivo storico-politico ideologico che ha visto sperimentare e succedersi varie forme aggregative degli Stati, dal Concerto europeo, alla Società delle Nazioni alle Nazioni unite.

Le Nazioni Unite (ONU) e gli...

Lombardi T. (cur.)
Edizioni Giuridiche Simone 2008

Non disponibile

15,00 €
Il volume, oltre a tracciare un bilancio dell'attività svolta dall'ONU fin dalla sua istituzione, evidenziandone i successi e i fallimenti, propone una trattazione puntuale ed esaustiva della complessa struttura organizzativa creata per raggiungere gli obiettivi fissati dalla Carta di San Francisco. Esso, pertanto, è stato suddiviso in tre parti, di cui: la prima esamina l'assetto istituzionale dell'organizzazione, la composizione e l'attività degli organi previsti dallo Statuto nonché i principali organi sussidiari creati nel corso degli anni; la seconda evidenzia in dettaglio l'attività svolta per la realizzazione degli obiettivi fondamentali dell'organizzazione (mantenimento della pace, tutela dei diritti umani, decolonizzazione, cooperazione economica e sociale); la terza, infine, tratta i numerosi organismi (istituti specializzati, organi sussidiari e altre organizzazioni internazionali) che concorrono alla realizzazione dei fini delle Nazioni Unite e che nel loro complesso costituiscono il ed. "sistema ONU". In appendice è riportato il testo integrale dello Statuto istitutivo dell'ONU, con un commento articolo per articolo.

Diritti umani e Nazioni Unite....

Marchesi Antonio
Franco Angeli 2007

Non disponibile

25,00 €
La Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo impegna gli Stati sul piano internazionale a rispettare i diritti umani. Questo impegno morale e politico si è tradotto in una serie di obblighi giuridici via via più numerosi e articolati: non solo di astensione da determinate condotte inaccettabili; ma anche di avere e di fare funzionare un sistema interno efficace di prevenzione e repressione delle violazioni dei diritti umani, in conformità con gli ormai numerosi obblighi specifici che le convenzioni internazionali nella materia impongono. Come corollario dell'impegno internazionalmente assunto, gli Stati hanno accettato di rendere conto del proprio operato alla comunità internazionale; di assoggettarsi a controlli sul rispetto degli obblighi che s'impongono loro. E hanno dato vita a procedure di garanzia internazionale dei diritti umani destinate a sostituirsi alle garanzie interne, quando queste non funzionano in modo adeguato. Anche sul piano delle procedure, oltre che degli obblighi sostanziali, il diritto internazionale dei diritti umani è ormai molto sviluppato: tra le novità più recenti si segnalano l'entrata in funzione della Corte penale internazionale e la sostituzione della Commissione dei diritti umani delle Nazioni Unite con il nuovo Consiglio dei diritti umani. Questo volume si propone di illustrare con quali modalità e con quali risultati, con quali limiti e quali potenzialità, i diritti umani sono entrati a fare parte del sistema giuridico della comunità internazionale.

Nazioni Unite e sviluppo...

Di Tommaso Marco R.
Franco Angeli 2006

Non disponibile

36,00 €
Il volume è dedicato alla politica industriale e alle Nazioni Unite, soggetto chiamato per definizione a rappresentare gli interessi e le aspettative della comunità delle nazioni. Nella prima parte ("le riflessioni") un gruppo di accademici italiani e stranieri si concentra sui motivi che offrirebbero giustificazioni all'intervento delle Nazioni Unite in materia di politiche per lo sviluppo industriale; nella seconda parte ("le esperienze") viene presentata una selezione di interventi promossi in questo campo dalle Nazioni Unite.

Le Nazioni Unite. Sviluppo e...

De Guttry Andrea
Il Mulino 2005

Non disponibile

12,00 €
L'Organizzazione delle Nazioni Unite, uno dei progetti politici più ambiziosi della storia, nasceva in un mondo ancora sconvolto dalla guerra. Oggi, dopo la fine della guerra fredda e dopo i drammatici avvenimenti dell'11 settembre e dell'intervento in Irak, come si configura il ruolo dell'ONU rispetto a quel progetto originario? Quali sono le potenzialità e i limiti messi in evidenza dal nuovo scenario internazionale? Questo volume traccia un profilo e un bilancio dell'Organizzazione ripercorrendone la storia e il funzionamento sino alle recenti prospettive di riforma, in particolare per quel che riguarda la composizione e i meccanismi decisionali del Consiglio di Sicurezza e gli interessi in gioco.

Lo specchio del mondo. Le ragioni...

Mastrolilli Paolo
Laterza 2005

Non disponibile

14,00 €
L'intervento militare americano in Iraq ha messo a nudo l'impotenza dell'Onu. Conoscerne le ragioni vuol dire comprendere i conflitti che dividono il nostro mondo. Lo fa in questo libro, documentato e scevro da pregiudizi, ricco di testimonianze inedite, uno dei più lucidi corrispondenti italiani da New York. Paolo Mastrolilli ha conseguito un Master in Giornalismo alla Columbia University di New York grazie a una borsa di studio della Commissione Fulbright e una del Rotary International.

Contro l'Onu. Il fallimento delle...

Rocca Christian
Lindau 2005

Non disponibile

13,50 €
Rispetto alle grandi questioni come la sicurezza e la pace, l'Onu è un ente inutile, anzi dannoso. Il Consiglio di Sicurezza e l'Assemblea Generale hanno tradito lo spirito e i principi contenuti nella Carta istitutiva, come dimostrano i numerosi disastri e scandali, dal genocidio in Ruanda del 1994 alla corruzione gigantesca legata al programma umanitario Oil for Food scoperta nel 2004. Si impone un nuovo modello di azione globale perché le Nazioni Unite sono figlie della guerra fredda; oggi il mondo è cambiato, le frequenti crisi locali non rispondono più alla logica geopolitica del bipolarismo, ma richiedono analisi e interventi che negli ultimi anni solo gli Stati Uniti hanno dimostrato di saper operare.