Chiese calviniste, riformate e presbiteriane

Filtri attivi

Il catechismo di Ginevra (1537)

Calvino Giovanni; Vinay V. (cur.)
Claudiana - 2018

Disponibilità Immediata

7,00 €
Nell'intento di far conoscere e comprendere al popolo, in particolare ai giovani, la Bibbia e le dottrine fondamentali del cristianesimo, nel 1537 Giovanni Calvino scrisse in francese un compendio dell'Istituzione della religione cristiana, sua opera fondamentale uscita in latino l'anno precedente. "La chiesa non si conserverà mai senza catechismo, poich'esso è come la semenza per far sì che il buon grano non perisca, ma si moltiplichi d'età in età. E perciò se desiderate costruire un edificio di lunga durata e che non rovini in breve tempo, fate sì che i fanciulli siano istruiti con un buon catechismo, che mostri brevemente e in modo loro comprensibile ov'è il vero cristianesimo." (Giovanni Calvino)

Dialogus de adoratione

Pico della Mirandola Giovanni; Contarino A. (cur.)
Olschki - 2017

Disponibilità Immediata

25,00 €
Il Dialogus de adoratione si incentra sull'adorazione delle immagini religiose e risulta essere allo stato attuale la prima e unica opera in cui Gianfrancesco Pico della Mirandola abbia esposto in modo articolato la propria posizione in merito alla Riforma. Questo volume offre la trascrizione e la traduzione italiana del Dialogus (composto in latino agli inizi del 1524 e mai pubblicato) in edizione critica, con il corredo di un'ampia introduzione sulle circostanze storiche e su alcuni significativi aspetti relativi alla stesura dell'opera.

La riforma a Ginevra negli anni di Calvino. Un...

Soggin Thomas
Claudiana - 2015

Disponibilità Immediata

9,50 €
Nella Ginevra del XVI secolo, che in breve tempo raddoppia la propria popolazione per l'afflusso continuo di profughi protestanti provenienti da Francia, Inghilterra e Italia, il Riformatore Giovanni Calvino mira a separare la chiesa dal potere civile e a darle un proprio ordinamento interno, la cosiddetta "disciplina ecclesiastica", fondata sulla Parola di Dio.

Il sinodo di Dordrecht (1618-1619)....

Fiume Emanuele
Claudiana - 2015

Disponibilità Immediata

15,00 €
Convocato dagli Stati generali delle Province Unite dei Paesi Bassi all'inizio della guerra dei Trent'anni, il sinodo di Dordrecht affrontò le controversie legate all'arminianesimo, che riprendeva le posizioni critiche del teologo Jacob Hermandszoon (Arminio) rispetto ad alcune posizioni calviniste, in particolare la predestinazione - il rapporto tra la sovranità di Dio e la libertà umana in relazione alla grazia che salva -, ovvero al cuore stesso della Riforma. Il sinodo delle chiese riformate europee tenutosi a Dordrecht tra il 1618 e il 1619 definì faticosamente la dottrina della predestinazione con un compromesso che escludeva qualsiasi riduzione dell'efficacia della grazia all'arbitrio umano e al contempo conciliava l'interpretazione universale dell'espiazione compiuta da Cristo con l'applicazione particolare, secondo il decreto eterno, dei benefici del suo sacrificio ai soli eletti. Espressione più pura della rigorosa linearità del pensiero calvinista del primo Seicento, il sinodo di Dordrecht - unico incontro tra delegati di gran parte delle chiese riformate europee fino all'era ecumenica - propone un'interpretazione radicale del primato della grazia che continua a interrogare i credenti.

Introduzione alla spiritualità luterana

Kampen Dieter
Claudiana - 2013

Disponibilità Immediata

8,50 €
In ogni confessione di fede, la spiritualità è legata a una visione del mondo e a una teologia specifiche. Propri e differenti sono dunque i modi di esprimere e vivere, interiormente e non solo, la spiritualità. Per individuare le caratteristiche di una spiritualità autenticamente luterana, Dieter Kampen parte quindi da Lutero e dalla sua teologia, confrontandosi con cinque secoli di tradizione storica. Al centro delle molteplici espressioni della spiritualità luterana emerge così l'evangelo della salvezza per sola grazia, con tutto quel che ne consegue, dal primato della parola alla libertà del credente dal dover giustificare se stesso, fino all'elemento distintivo del protestantesimo: vivere la propria fede nel mondo.

Il padre Pro. Il santo dei cristeros

Dragon Antonio
Amicizia Cristiana - 2012

Disponibilità Immediata

14,00 €
Miguel Pro aveva molte capacità, fra cui suonare la chitarra e parlare in pubblico senza alcuna paura. Nel 1914 Michele Agostino Pro si trasferì in una casa religiosa in California; successivamente si recò in Spagna e in Belgio per continuare i suoi studi. Fu ordinato sacerdote il 31 agosto 1925 nella Compagnia di Gesù. Nell'estate del 1926 Miguel fu autorizzato a tornare in Messico; lungo la strada si fermò a Lourdes e riuscì a celebrare la Messa nella Grotta di Massabielle. Quando Pro rientrò nel suo paese rimase impressionato dalla violenza della repressione anti-cattolica a seguito della Legge imposta dal Presidente Plutarco Elias Calles. Tra le norme c'era anche quella che multava di 500 pesos i sacerdoti che indossavano l'abito talare al di fuori della chiesa, ragion per cui molti religiosi e religiose cominciarono a far uso di travestimenti. Anche Padre Pro adottò quello stratagemma, tuttavia alcune persone che conoscevano la sua identità minacciarono di denunciarlo alle autorità.

Calvino e il calvinismo politico

Malandrino C. (cur.); Savarino L. (cur.)
Claudiana - 2011

Disponibilità Immediata

28,00 €
Il volume nasce dall'intento di problematizzare l'immagine riduttiva, assai diffusa nel dibattito italiano, della figura e dell'opera di Giovanni Calvino, spesso considerato il precursore di un capitalismo selvaggio, nonché di approfondire criticamente lo statuto scientifico del calvinismo, in particolare quello politico. Dottrina confessionale e movimento ecclesiale originato dall'insegnamento del Riformatore di Ginevra, il calvinismo diventa ben presto una più ampia e variegata corrente religiosa e politica al cui interno confluiscono le esperienze di altri capi di comunità cittadine riformate quali Bucer e Zwingli. Il calvinismo politico segna quindi l'aumento progressivo e rivoluzionario dell'influenza del pensiero teologico-ecclesiale e civile di Calvino sulle società europee ed extraeuropee a lui contemporanee e successive, diventando una sorta di modello composito e stratificato che vede nella "Politica" di Althusius una delle sue più rilevanti espressioni teorico-sistematiche.

Opere scelte. Vol. 3: La divina predestinazione

Calvino Giovanni; Tourn G. (cur.); Ronchi F. (cur.)
Claudiana - 2011

Disponibilità Immediata

70,00 €
La dottrina della predestinazione, che nella storia del pensiero cristiano ha dato luogo a diversi equivoci, è associata in modo così stretto a Giovanni Calvino da venire identificata con la sua teologia.

Lutero mendicante di dio

Ricca Paolo
Morcelliana - 2010

Disponibilità Immediata

18,00 €
Paolo Ricca "traghetta" i pensieri di Lutero sulla vita del credente a un pubblico vasto, eterogeneo, vario. Vediamo emergere dalle brume di una storia che affonda nei chiaroscuri del Medio Evo, ma che si affaccia tragicamente alle soglie della modernità, il gesto audace di Lutero di ricominciare daccapo a porsi le domande della fede: e chiedersi in quale Dio, alla fine, il credente ripone la sua fiducia; e come si deve atteggiare, il cristiano, di fronte a questo Dio e di fronte alla propria vita; e su che cosa fonda la propria fede; e che fare delle colpe che inevitabilmente lo dominano; e se abbia un senso la mediazione del clero tra Dio e la creatura; e da chi debba farsi condurre, ciascuno di noi, nelle scelte della propria vita. In fondo, come si vede, le domande di Lutero sono quelle che ogni credente si pone.

La musica nelle chiese della Riforma

Sfredda Nicola
Claudiana - 2010

Disponibilità Immediata

19,00 €
Nelle Sacre Scritture l'importanza della musica è attestata in numerosi luoghi, in primis nel Libro dei Salmi, considerato l'innario della Bibbia. Ponendo la Scrittura al centro della loro riflessione, le chiese della Riforma danno da sempre grande rilevanza all'espressione musicale, intesa come prezioso strumento di lode a Dio. In questo manuale, Nicola Sfredda illustra in modo completo e didatticamente efficace la ricchissima, cinquecentenaria tradizione liturgica e musicale protestante a partire da Lutero e Calvino, passando per Bach, Haendel, Buxtehude, gli spirituals e i gospels, fino all'utilizzo culturale e spirituale del canto e della musica sacra nel contesto contemporaneo.

Sulle reliquie

Calvino Giovanni
Mimesis - 2010

Disponibilità Immediata

3,90 €
A metà del cinquecento in pochi credevano all'autenticità della Sindone. Lo stesso drappo che oggi a Torino viene contemplato in religioso silenzio da migliaia di visitatori è chiaramente additato come un falso in questo lavoro puntiglioso di Giovanni Calvino. Teorico di una delle due grandi riforme del cristianesimo, Calvino spiega il danno fatto dal culto di questi oggetti. Idolatrare delle cose solo perché appartenute per ipotesi ai santi o ai martiri è una forma di superstizione che allontana dal vero messaggio cristiano. La fede interiore e la contemplazione dell'opera dell'universo è il modo degno di onorare il supremo. Il testo fu scritto nel 1543 ed è un prezioso documento dei valori della riforma protestante. Ma letto oggi mostra quanto la Chiesa cattolica e i suoi ideologi contemporanei stiano nutrendo credenze sfatate da secoli. Un testo antico e vicino, quindi, che permette di riflettere sul senso profondo delle nostre credenze, sulle particolarità tutte italiane del sentimento religioso.

Il primato di Pietro. Dal «De ecclesia»

Hus Jan
Claudiana - 2009

Disponibilità Immediata

8,00 €
A quasi seicento anni dalla stesura, "Il primato di Pietro" - capitolo chiave del De ecclesia, terminato da Jan Hus nel periodo dell'esilio da Praga risulta ancora di grande attualità. Quella di Hus è infatti una riflessione sostanzialmente contemporanea e critica sull'origine, la natura e il fine della chiesa nonché sulle sue strutture e i modi della sua presenza nella società, un pensiero che ne causò la condanna al rogo e diede inizio alla prima rivoluzione moderna. Oltre alla critica della mondanità del clero, al rifiuto della gerarchia ecclesiastica e del primato papale, il riformatore boemo vi delinea l'ideale di una Chiesa governata dall'evangelo, con Cristo come suo unico capo.

Giovanni Calvino

Elwood Christopher
Claudiana - 2009

Disponibilità Immediata

15,00 €
"Chi era Giovanni Calvino? Un guastafeste privo di senso dell'umorismo determinato a mettere fine a ogni forma di divertimento? Il rappresentante di un tipo di sadomasochismo cristiano per l'età moderna? Il dispotico tiranno di Ginevra che tentò di piegare

La religione individuale

Calvino Giovanni
Carabba - 2008

Disponibilità Immediata

17,00 €
La collana "Cultura dell'anima" fu ideata da Giovanni Papini e pubblicata da Rocco Carabba dal 1909 al 1938, per un totale di 163 titoli. Dal 2008 la casa editrice Carabba ha deciso di ripubblicare, in ristampa anastatica, nella sua interezza la collana "Cultura dell'anima" in un arco di tempo di cinque anni, con l'uscita di circa trenta volumi annuali. "Di Calvino si conosce in Italia poco più che il nome. Piero Jahier ha raccolto sapientemente in questo volume tutti i passi dell'"Istituzione Cristiana" e delle altre opere sue che possono avere interesse per i moderni italiani e per la più profonda conoscenza della Riforma". (G. Papini)

Opere scelte. Vol. 2: Contro i nicodemiti, gli...

Calvino Giovanni; Ronchi De Michelis L. (cur.)
Claudiana - 2006

Disponibilità Immediata

70,00 €
I testi contro i nicodemiti, gli anabattisti e i libertini rappresentano una tappa significativa nell'impegno di Calvino a difesa dell'ortodossia cristiana e dell'integrità della Parola di Dio. Con un linguaggio vigoroso e ironico, talora assai colorito, Calvino discute e smonta una a una da teologo nonché da curatore d'anime le tesi degli oppositori, contrapponendovi la semplicità potente della Sacra Scrittura. Ampiamente diffusi e tradotti in varie lingue, i tre testi il primo dei quali conobbe due traduzioni italiane nel volgere di pochi anni entrano nel vivo di molte scelte importanti per l'uomo del Cinquecento e segnano in profondità la vita culturale e religiosa dell'Europa.

Abraham Kuyper. Calvinista moderno, cristiano...

Bratt James D.
BE Edizioni - 2018

Non disponibile

29,00 €
Calvinista moderno, cristiano democratico : così viene definito, fin dal titolo, la figura del politico e teologo olandese Abraham Kuyper (1837-1920) nella biografia che James Bratt gli ha dedicato e che ora viene proposta in italiano dalla casa editrice fiorentina BE Edizioni. L'importanza di Kuyper, vissuto a cavallo tra Otto e Novecento, sta nel suo ruolo preminente - dal 1901 al 1905 è stato Primo ministro del suo Paese - ma anche nella figura emblematica che ha rappresentato: la sua convinta fede cristiana non gli impedì di prendere parte alla battaglia politica, ma anzi gli diede la consapevolezza necessaria per comprendere l'importanza del suo impegno e lo motivò a trasmettere anche in quella sede i valori del suo credo. Kuyper, sintetizza Valdo Spini nell'introduzione al volume, «ha rivestito ruoli eminenti sia nella chiesa che nelle istituzioni politiche, partendo da posizioni di conservatorismo socialmente ispirato e collaborando con i cattolici», dando vita a quella corrente di pensiero secondo la quale il calvinismo «non è semplicemente un ordinamento ecclesiastico, è un sistema di vita, non è solo una costruzione teologica, è una visione del mondo». La attenta biografia dello storico americano James Bratt - quasi cinquecento pagine e un ampio apparato di note a corredo - si divide in tre sezioni, che corrispondono a tre periodi della vita di Kuyper: la formazione (Fondamenta, 1837-1877), l'impegno spirituale (Costruzioni, 1877-1897), il contributo politico (Premonizioni, 1898-1920). Ne emerge il profilo straordinario di un uomo che lasciò il segno nella società del suo tempo attraverso un'intensa attività pubblicistica ("più di ventimila articoli di quotidiani, decine di opuscoli e numerosi trattati in vari volumi", precisa Bratt), la fondazione di una nuova università ("dove lavorò anche come professore") e di una nuova denominazione religiosa, oltre naturalmente all'impegno politico che lo portò fino alla presidenza del consiglio olandese. Un ruolo eclettico che, sottolinea Bratt, in quest'epoca andrebbe letto e valorizzato in particolare nella prospettiva che gli permise di abbinare i vari momenti del suo impegno: «Kuyper - scrive lo storico - fu importante soprattutto per il modo in cui propose ai credenti di portare tutto il peso delle loro convinzioni nella vita pubblica, nel pieno rispetto dei diritti degli altri in una società pluralistica, sotto un governo costituzionale». Un approccio ancorato ai valori cristiani e nel contempo tollerante di cui oggi, dopo oltre un secolo, nel Vecchio Continente si avverte di nuovo la necessità.

La Chiesa evangelica riformata svizzera di...

Marziale Mario; Testi G. (cur.)
Pagnini - 2018

Non disponibile

18,00 €
Il libro consta in una raccolta di note storiche, ricercate con cura e riportare con scrupolosa obiettività, attingendo quasi esclusivamente dai verbali del consiglio di Chiesa. Si tratta di un secondo volume, e come il primo - La Chiesa evangelica riformata di Firenze. Dalle origini ai nostri giorni (1826-1889) - ha l'intento di mettere a disposizione un mezzo per conoscere la vita di una Chiesa straniera nata e vissuta in Italia, e dare la possibilità di conoscere personaggi che hanno voluto e saputo esprimere la loro fede e mantenere la tradizione religiosa dei loro padri. La Chiesa Evangelica Riformata di Firenze è la comunità protestante più antica della città.

Il nuovo calvinismo. Una valutazione

Walker Jeremy
Alfa & Omega - 2018

Non disponibile

11,00 €
«Il nuovo calvinismo sta esercitando sulla Chiesa cristiana nel mondo un'influenza talmente forte da non poter essere ignorata. Ma come dovremmo valutare questo movimento? L'analisi di Jeremy Walker è concisa, accurata, penetrante, onesta e, soprattutto, è contraddistinta dalla grazia e dalla verità. Coloro che leggeranno questo libro saranno confortati dalle sue esortazioni e messi in guardia dai suoi avvertimenti. Chi è saggio ne serberà in cuore il messaggio» (Stuart Olyott).

La conoscenza di Dio. Su cosa si fonda la...

Calvino Giovanni
San Paolo Edizioni - 2017

Non disponibile

14,00 €
"Solo l'uomo spirituale, che accoglie la Parola, comprenderà a fondo e sarà guidato all'unica conoscenza possibile di Dio". Questo il tema del presente volume, che offre al lettore - in una versione commentata, così da facilitare il primo approccio all'opera del riformatore ginevrino - i primi dodici capitoli dell'Istituzione della religione cristiana. L'attualità dell'opera di Calvino è evidente fin dal titolo: come conoscere Dio è, infatti, la grande domanda di ogni credente e di ogni persona in cerca. Calvino si chiede come possa l'uomo pensare di incontrare il divino nella propria esistenza e nel cosmo, a partire dalla scoperta della propria fragilità; e giunge a definire come unica certezza dell'incontro possa essere la Sacra Scrittura che ci è donata. A partire dall'accoglienza della Parola di Dio, infatti, noi possiamo anche comprendere tutto il resto che ci appartiene, la nostra stessa vita, il nostro peccato e gli atti di provvidenza di Dio nel mondo.

Fanino Fanini. Martire della fede nell'Italia...

Casalino Emanuele
Edizioni Magister - 2017

Non disponibile

10,00 €
"Ridare la parola a coloro ai quali è stata negata o altrimenti tolta, a coloro la cui voce, nel passato, è stata estinta dalla coercizione dell'Inquisizione, nel sangue, con la carcerazione, con l'emarginazione, rientra in quel dibattimento di riavvicinamento delle memorie. L'autore ha voluto ricordare il sacrificio di Fanino Fanini, tracciare il vissuto, e questo è un modo per fecondare e dare senso alla storia dell'umanità. Il martirio, la testimonianza dei valori della propria fede, che in passato, e purtroppo ancora oggi, è stato ed è pagato con la vita o in altro modo, è il prezzo, ancorché necessario, per far trionfare i valori di fede, respinti ma confermati. Le vittime dell'intolleranza omaggiano l'umanità del dono della tolleranza e ne rimarcano il valore; la sopraffazione orienta verso la libertà, non senza sacrificio umano, e la giustizia è il dono che le vittime dell'ingiustizia fanno all'umanità intera." (Daniele Giacoia) Il libro si apre con la prefazione di Giorgio Bouchard e si conclude con il testo "Il nostro libero stato d'incoscienza" di Virginia Mariani.

I nostri protestanti. Durante la Riforma nel...

Comba Emilio; Vozza V. (cur.)
Aracne - 2017

Non disponibile

30,00 €
"Per quale motivo si è ritenuto di riproporre quest'opera di Emilio Comba risalente al 1897? Credo sia sufficiente sfogliare il volume per avere una risposta. Questa nuova edizione intende fare del testo uno strumento utile per gli studiosi, integrandolo con un ricco corredo di aggiornati riferimenti bibliografici. A illuminare la genesi dell'opera, il curatore offre un ampio e accuratamente documentato profilo biografico e intellettuale di Emilio Comba, accompagnato dalla bibliografia completa dei suoi scritti; un capitolo inoltre è dedicato a una rassegna della produzione storiografica sul dissenso religioso in Italia che da Comba arriva agli anni più recenti." (dalla Postfazione di Federica Ambrosini)

«Fedeli per secoli». Il film valdese del 1924

Ballesio Gabriella
Claudiana - 2016

Non disponibile

6,00 €
La ricostruzione della vicenda del film muto girato, un quinquennio prima dei Patti Lateranensi, dal pastore valdese Paolo Bosio per rievocare, a fini missionari all'estero, la storia dei valdesi e la loro vita al momento della realizzazione, con la scomparsa e il ritrovamento a New York nel 1981 e il successivo restauro.

Storia dei valdesi in Calabria. Tra basso...

Tedesco Vincenzo
Rubbettino - 2015

Non disponibile

12,00 €
Nel basso Medioevo la Calabria si presentava come un mosaico di gente di diversa provenienza. Accanto alla popolazione autoctona e cattolica vivevano altri gruppi etnici e religiosi che si erano stabiliti nella regione per motivi, in genere, legati a event

Valdesi e Riforma nel passaggio di Chanforan...

Platone Giuseppe
Claudiana - 2014

Non disponibile

6,00 €
Nato nel XII secolo da Valdo di Lione, nel 1532 il movimento valdese in assemblea decise, nel grande prato di Chanforan, ad Angrogna, nelle valli del Piemonte, di aderire alla Riforma protestante, avvicinandosi poi, in particolare, alla dottrina calvinista.

Cinque punti. Verso un'esperienza più profonda...

Piper John
BE Edizioni - 2014

Non disponibile

12,00 €
Nella mia esperienza, la chiara conoscenza di Dio desunta dalla Bibbia è il combustibile che alimenta il fuoco dei sentimenti per lui. Probabilmente, il genere più decisivo di conoscenza è quella di Dio come salvezza. Ecco di cosa trattano i cinque punti del calvinismo. Non della potenza e della sovranità di Dio in generale, ma del modo in cui egli salva gli esseri umani per mezzo di esse. Ecco perché tali punti vengono talvolta chiamati le dottrine della grazia. "Per sperimentare appieno Dio, dobbiamo conoscere non solo in che modo egli agisce in generale, ma, nello specifico, come salva noi: come ha salvato me?"

Francesco Singleton Lo Bue. Pastore valdese,...

Giordano Filippo M.
Claudiana - 2013

Non disponibile

24,50 €
Pastore valdese, professore di italiano e latino, esegeta e grande conoscitore della letteratura delle origini cristiane, negli anni Trenta del Novecento Francesco Singleton Lo Bue (1914-1955) entrò nel gruppo dei "giovani barthiani" che, stretti intorno a Giovanni Miegge, opposero le prime forme di resistenza morale al fascismo attraverso la rivista "Gioventù Cristiana" e le giornate teologiche presso il tempio del Ciabàs. Nell'opprimente clima di regime e nel quadro più generale degli avvenimenti del secondo conflitto mondiale e dell'occupazione nazifascista, dopo un profondo conflitto interiore, Lo Bue decise infine di partecipare al movimento antifascista e alla Resistenza, aderendo al Partito d'Azione e al Movimento federalista europeo.

Calvino

Nigra Luigi
Amicizia Cristiana - 2011

Non disponibile

5,00 €
Calvino non fu originale, l'analisi della sua apostasia ci dice che fu attratto nell'orbita di Lutero, si appoggiò a Lutero, ne seguì i medesimi principii: i suoi dogmi fondamentali sono infine i dogmi del protestantesimo, cioè della dottrina di Lutero; ma il suo ingegno, il suo carattere personale, la sua forma mentis hanno dato a quella dottrina delle particolari caratteristiche: Calvino ha preso il pensiero di Lutero, ma l'ha fatto suo. Sostituire la Chiesa di Calvino a quella del Papa: questo fu il suo scopo. Assolutista nella difesa di questo suo diritto, di sicuro rappresentante ed interprete della verità, della volontà di Dio, cercò, per garantirlo, un sostegno nella forza materiale e perciò per lui lo Stato non era che il servo della Chiesa (la sua) con la missione di farla ad ogni costo trionfare. Egli perciò fu un intransigente nel peggior senso della parola.

Renata di Francia (1510-1575). Un'eresia di corte

Belligni Eleonora
UTET - 2011

Non disponibile

24,00 €
Renata di Francia (1510-1575), duchessa d'Este, è una delle grandi figure del Cinquecento europeo. Figlia di Luigi XII e Anna di Bretagna, fondò a Ferrara una piccola cerchia ereticale: in realtà un vero laboratorio del dissenso religioso, dove si coniugava il calvinismo all'indifferentismo e si proteggevano eterodossi d'ogni tipo. Esempio unico nell'era della Riforma e Controriforma, la comunità di Renata sopravvisse trent'anni in un contesto avverso, minacciata dal marito Ercole II e dall'Inquisizione, soggetta a una diplomazia tirannica, alle guerre per il dominio d'Italia, alle aspirazioni di Calvino e degli eterodossi italiani; fino a un processo infamante che disperse i suoi membri, sancendo il ritorno della duchessa di Francia. Il libro prende in esame scenari assai diversi: la corte francese di Francesco I, culla dell'umanesimo, dell'evangelismo e della dissimulazione dottrinale; la Ferrara estense, dove il Rinascimento di arti e lettere accompagnava l'anelito alla rinascita religiosa; l'Italia del concilio di Trento, tra calvinisti, anabattisti e libertini, inquisitori intransigenti e principi ricattati; ancora la Francia di Caterina de' Medici, straziata dalle guerre di religione e alla ricerca di una nuova stabilità politica. Attraverso il racconto di una vicenda straordinaria si aprono nuove prospettive sul mondo protestante europeo, sulla leadership religiosa femminile e sulla genesi delia libertà di coscienza.

Giovanni Calvino e l'Italia

Felici Lucia
Claudiana - 2010

Non disponibile

12,50 €
Unico tra i riformatori, Calvino arrivò in Italia prima dei suoi libri, nella primavera del 1536, quando si recò a Ferrara per far visita a Renata di Francia, duchessa d'Este. In questo volume, Lucia Felici ripercorre per temi la vicenda di Calvino e del calvinismo nel nostro paese: il riformatore ne emerge da un lato come essenziale figura di riferimento per i protestanti e dall'altro come massimo avversario della Chiesa cattolica. Felici analizza inoltre i rapporti tra Calvino e gli italiani, ricostruendo le modalità di diffusione del suo messaggio in Italia e le reazioni ad esso, nonché la storia delle comunità della penisola. Il volume è arricchito da un'ampia bibliografia.

Soli deo gloria. Un'introduzione al calvinismo

Beeke Joel
Alfa & Omega - 2010

Non disponibile

37,00 €
Questo volume intende fornire al pubblico italiano una trattazione del calvinismo che, seppur introduttiva, ne offre una rappresentazione "a tuttotondo". Si avvale del contributo di autori di fama internazionale e di comprovata autorevolezza accademica che, sebbene provenienti da vari ambiti ecclesiali e denominazionali, mostrano una straordinaria concordia e comunione d'intenti.

Libertà e disciplina. Nel 500° anniversario di...

Longo G. (cur.)
Claudiana - 2009

Non disponibile

12,50 €
Gli autori di questo volume - che esce per il cinquecentenario della nascita di Calvino, in Italia sostanzialmente ridotto ad assertore della più rigida disciplina - presentano concezioni diverse di libertà e di disciplina con l'idea, condivisa, che confrontarsi con una disciplina liberamente accettata sia il solo modo per crescere nella libertà. La concezione biblica indica infatti che l'accettazione della legge di Mosè, o della disciplina cristiana, si dà nell'ambito di un patto con Dio, ossia della libera risposta a una vocazione. Diventa così necessario superare la contrapposizione tra un rigore che annulla ogni spazio di libertà e un richiamo alla libertà che comporta l'abbandono di qualsiasi norma o regola di vita.

Giovanni Calvino. Il riformatore e la sua...

McGrath Alister
Claudiana - 2009

Non disponibile

29,00 €
Spesso esecrati come "rigido dittatore assetato di sangue", l'uno, e come "rigorismo morale assurdo e senza cuore", l'altro, Calvino e il calvinismo ebbero nondimeno grandissima influenza sulla nascita della società moderna, in particolare su aspetti quali il lavoro, la ricchezza, i diritti civili e le scienze naturali. Conoscere la storia religiosa, politica, sociale ed economica dell'Europa occidentale e del Nord America degli ultimi quattro secoli significa anche, quindi, conoscere il pensiero del Riformatore ginevrino. Costruito con criteri strettamente scientifici sulla base di un'ingente bibliografia, il libro di McGrath intende restituire il "Calvino della storia", ripercorrendone accuratamente la formazione, l'opera, la teologia e la dottrina politica.

Il calvinismo del Mediterraneo

Caponetto Salvatore
Claudiana - 2006

Non disponibile

12,00 €
Con questo volume, Salvatore Caponetto conclude la sua lunga ricerca sulla storia della Riforma protestante nell'Italia del Cinquecento concentrandosi sul calvinismo in tre paesi del Mediterraneo: Italia, Francia e Spagna. Lo storico collega inoltre tale tema allo studio dell'opera e della biografia, sconosciute, di Girolamo Cato nonché dei processi contro Ambrogio di Messina e contro Jean Borgognone nella seconda metà del XVI secolo. Ne emergono con notevole chiarezza tanto il magistero di Calvino quanto la straordinaria strategia della propaganda calvinista, le cui tematiche si presentano identiche a Pesaro come a Venezia, in Borgogna come a Madrid.

La Chiesa evangelica riformata di Firenze....

André Tony
Pagnini - 2006

Non disponibile

18,00 €
Si tratta dell'edizione italiana del volume pubblicato nel 1899 dal titolo "L'église évangelique reformée de Florence depuis son origin jasq'à nos jours". La Chiesa evangelica riformata di Firenze è la comunità protestante più antica della città.

Opere scelte. Vol. 1: Dispute con Roma

Calvino Giovanni; Conte G. (cur.); Gajewski P. (cur.)
Claudiana - 2004

Non disponibile

68,00 €
Il volume contiene i documenti di una controversia teologica di enorme rilievo tra la chiesa di Roma e quella Riformata, riportando le definizioni ufficiali della dottrina cattolica e l'approfondita, nonché a tratti veemente, risposta di Calvino sulla base della Bibbia e degli scritti dei Padri della chiesa. I lettori vengono così introdotti ai nodi fondamentali della sua teologia: il primato della grazia divina e la giustificazione per fede. Completa il volume l'articolata critica del teologo di Ginevra al metodo del compromesso dottrinale tra le confessioni cattolica e protestante in Germania, noto come "Interim" di Augusta, promosso dall'imperatore Carlo V nel 1548.