Narrativa ambientata durante la Prima Guerra Mondiale

Active filters

1915-1918. Dove sei stato mio...

Zane Umberto
LA TOLETTA Edizioni

Non disponibile

18,00 €
Un ragazzo di umili origini, però con una cultura superiore a quella dei suoi coetanei, imbevuto di ideali risorgimentali e mazziniani, che porta in guerra, nel suo zainetto, i libri di Dante, Mazzini, Carducci, D'Annunzio. Ecco chi è Francesco Calmasini, che partecipa come alpino alla prima guerra mondiale, raccontando nei suoi diari quanto accade. E accanto alla sua storia viene raccontata quella, parallela, di Mestre, e della sua famiglia, per far capire come viveva, in quel tempo di guerra, la città.

Addio alle armi

Hemingway Ernest
Mondadori

Non disponibile

10,50 €
Composto febbrilmente tra il 1928 e il 1929, "Addio alle armi" è la storia di amore e guerra che Hemingway aveva sempre meditato di scrivere ispirandosi alle sue esperienze del 1918 sul fronte italiano, e in particolare alla ferita riportata a Fossalta e a

Addio alle armi

Hemingway Ernest
Mondadori

Disponibile in libreria

14,00 €
Composto febbrilmente tra il 1928 e il 1929, "Addio alle armi" è la storia di amore e guerra che Hemingway aveva sempre meditato di scrivere ispirandosi alle sue esperienze del 1918 sul fronte italiano, e in particolare alla ferita riportata a Fossalta e alla passione per l'infermiera Agnes von Kurowsky. I temi della guerra, dell'amore e della morte, che per diversi aspetti sono alla base di tutta l'opera di Hemingway, trovano in questo romanzo uno spazio e un'articolazione particolari. È la vicenda stessa a stimolare emozioni e sentimenti collegati agli incanti, ma anche alle estreme precarietà dell'esistenza, alla rivolta contro la violenza e il sangue ingiustamente versato. La diserzione del giovane ufficiale americano durante la ritirata di Caporetto si rivela, col ricongiungimento tra il protagonista e la donna della quale è innamorato, una decisa condanna di quanto di inumano appartiene alla guerra. Ma anche l'amore, in questa vicenda segnata da una tragica sconfitta della felicità, rimane un'aspirazione che l'uomo insegue disperatamente, prigioniero di forze misteriose contro le quali sembra inutile lottare.

Altana 15

Monaco Nicola
Anyname

Non disponibile

10,00 €
Nella tragica notte di Caporetto una pattuglia di fanti italiani, coscritti meridionali con la presenza di un rude montanaro veneto, si ritrova, separata dal resto dell'esercito in rotta, a non combattere più per la patria ma per la propria sopravvivenza.

Appuntamento con la morte

Perry Anne
Hobby & Work Publishing

Non disponibile

6,90 €
Belgio, tarda estate del 1917. La battaglia di Passchendaele non conosce un attimo di tregua: tra assalti alla baionetta e uso indiscriminato di gas asfissianti, inglesi e tedeschi si massacrano a vicenda per pochi metri di terreno. Ad aggravare la situazione concorrono ufficiali ottusi e arroganti, tra i quali spicca il maggiore Northrup, stolido comandante britannico abituato a sacrificare i propri uomini con atroce disinvoltura. Senonché, un giorno, qualcuno si vendica di lui uccidendolo in prima linea. Appreso dell'omicidio, l'Alto Comando inglese reagisce con durezza: se entro pochi giorni il colpevole non sarà scoperto, dodici soldati verranno fucilati. Incaricato dell'indagine è Joseph Reavley, cappellano militare amatissimo dai suoi uomini, che così, suo malgrado, si troverà al cospetto di un dilemma senza apparente via d'uscita: scoprire un assassino che forse è diventato tale per ottimi motivi e consegnarlo al plotone di esecuzione, oppure proteggerlo e condannare a morte dodici esseri umani innocenti?

Avanti marsch! La grande guerra 100...

Copez Rossana
Arkadia

Disponibile in libreria in 5 giorni

14,00 €
Gli alunni della 3ª B della media Ariosto non vedono l'ora di partire per il viaggio di istruzione che li aiuterà nella ricerca con la quale parteciperanno al concorso della Presidenza della Repubblica, indetto per celebrare il centenario della prima guerra mondiale. Anche per questo hanno deciso di visitare il museo dedicato a quel triste periodo. Ma sarà proprio durante il tour che alcuni ragazzi, accompagnati dalla professoressa di storia Annetta De Carli, spariscono all'improvviso. Ed eccoli, inspiegabilmente, catapultati nelle trincee italiane e austriache durante il conflitto. Inizia così un'avventura nel tempo e nello spazio che porta i giovani a vivere a stretto contatto con gli intrepidi fanti sardi e i loro avversari. All'iniziale spavento si sostituisce presto la curiosità, la voglia di scoprire e domandare ai protagonisti che cosa sia stato veramente quel terribile periodo. Con "Avanti marsch!" i due autori svelano, attraverso il gioco del viaggio nel tempo, la storia del primo conflitto bellico visto da una prospettiva assolutamente diversa, attraverso gli occhi di chi l'ha combattuta e mettendo in evidenza l'apporto delle migliaia di fanti sardi e il loro sacrificio.

Campi di grano e campi di battaglia

Van?ura Vladislav
Poldi Libri

Disponibile in libreria in 5 giorni

15,00 €
Spiazzante, denso e complesso a dispetto della sua brevit "Campi di grano e campi di battaglia" un grande affresco della Prima Guerra Mondiale. Con occhio critico e stile apocalittico Van?ura ritrae alla periferia dell'Impero asburgico un microcosmo di umanitdi diversa appartenenza sociale nel momento in cui viene travolto dall'inesorabilitdella storia. Al di ldell'inappellabile condanna del conflitto in s quest'opera racchiude, in realt una fede nel riscatto degli uomini verso una nuova societe ci ricorda con vivida durezza la realtdella Grande Guerra che ha toccato direttamente anche l'Italia.

Cauriòl, la montagna del riscatto....

Ferrari Romano
Infinito

Disponibile in libreria in 5 giorni

13,00 €
Prima guerra mondiale. Il comando italiano vuole strappare a tutti i costi il monte Cauriòl alle truppe austroungariche. Un primo tentativo di conquista, attraverso una scalata, finisce in un disastro. Solo il 27 agosto 1916 gli Alpini, grazie alla copertura dell'artiglieria e dopo tre tentativi respinti, riescono a prendere la vetta, catturando i pochi nemici sopravvissuti. La conquista del Cauriòl rappresenta per l'Italia l'episodio più fulgido della guerra nella catena del Lagorai; si stima che in quelle battaglie siano morti circa diecimila soldati italiani e un numero simile di austro-ungarici. L'Italia manterrà il controllo del monte Cauriòl fino alla disfatta di Caporetto. Attraverso un romanzo storico rigoroso e ineccepibile, viene narrata una vicenda chiave del primo conflitto mondiale che dal 1916, attraverso i protagonisti dei due eserciti opposti, si conclude solo ai nostri giorni. Una storia di guerra e di pace, di inimicizia e al contempo di fratellanza tra i popoli.

Cieli freddi. Anche queste...

Piumani Tommy
Dalia Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
"Sai quanti amici ho visto morire? Ho visto i loro occhi spalancati verso un cielo lontano, freddo, un azzurro che nemmeno io potevo più distinguere...". Un salto vertiginoso nel tempo, indietro di cento anni, costringe alcuni ventenni del 2015 nei buchi neri delle trincee con i soldati della prima guerra mondiale, li cala nell'ansia dell'attesa di chi aspetta notizie dal fronte e li sorprende a imbracciare fucili e a suturare ferite. Tommy Piumani sfida un mondo a cui la guerra sembra aver tolto ogni senso, in un percorso umano e letterario capace di cancellare le distanze per infondere nuova vita ed energia al nostro passato.

Compagnia K

March William
Elliot

Disponibile in libreria

16,50 €
Gli uomini della Compagnia K sono ufficiali e soldati americani. Vengono dal Mid-west, dall'Alabama, da New York. Qualcuno di loro è povero e si è arruolato per sfuggire alla fame. Qualcuno è un soldato di carriera, qualcun altro è un idealista. Uno è un poeta, un altro un assassino. Ognuno di loro racconta una piccola storia: di quando si è ubriacato con i compagni, di quando ha ucciso il proprio ufficiale comandante, di quando è stato esposto ai gas tedeschi, di quando ha partecipato alla fucilazione di prigionieri inermi. "Compagnia K" è un romanzo corale sulla Prima guerra mondiale, ma anche un romanzo su tutti i soldati di tutte le guerre, sugli uomini mandati a morire senza un perché. Un libro universale, scritto con un linguaggio moderno e asciutto da uno dei grandi narratori americani, che di quella guerra è stato protagonista ed eroe.

Compagnia K

March William
Castelvecchi

Non disponibile

16,00 €
Gli uomini della Compagnia K sono ufficiali e soldati americani. Vengono dal Midwest, dall'Alabama, da New York. Qualcuno di loro è povero e si è arruolato per sfuggire alla fame. Qualcuno è soldato di carriera, qualcun altro è idealista. Uno è un poeta, un altro un assassino. Ognuno di loro racconta una piccola storia: di quando si è ubriacato con i compagni, di quando ha ucciso il proprio ufficiale comandante, di quando è stato esposto ai gas tedeschi, di quando ha partecipato alla fucilazione di prigionieri inermi, di quando è quasi morto colpito da un cecchino, di quando è morto accartocciato sul filo spinato nella terra di nessuno. Romanzo corale sulla Prima Guerra Mondiale, ma anche romanzo su tutti i soldati di tutte le guerre, sui fantaccini mandati a morire senza un perché. Un libro universale, scritto con un linguaggio moderno e asciutto da uno dei grandi narratori americani che di quella guerra è stato protagonista ed eroe.

Di guerra si muore

Linares M. Grazia
Florence Art Edizioni

Non disponibile

13,00 €
Di guerra si muore è un affresco corale, un ritratto realistico della vita in trincea negli anni cruciali della Grande Guerra, un inno alla pace, un monito a rifuggire lo scontro bellico. L'autrice dedica la sua narrazione ai soldati originari del comune di Badia Tedalda, località montana in cui visse a lungo e delle cui vicende storiche si è spesso interessata. 89 di questi non fecero ritorno ed è perché la loro memoria non svanisca del tutto che l'autrice ha voluto immaginarne le vicissitudini.

Diario di guerra e amore

Zanon Romano L.
Youcanprint

Non disponibile

15,90 €
Romanzo storico che l'autore ha tratto dai racconti del nonno, un combattente, croce di ferro, della Grande Guerra. Dopo aver dovuto lasciare la sua adorata moglie e tre bambine, il soldato Lonardi combatte in uno dei reggimenti più martoriati del fronte. Arruolato negli arditi, viene promosso sergente e guida un plotone di guastatori. Ferito e scampato alla morte quasi per miracolo parecchie volte, nel '17 è catturato dagli austriaci ed internato nel campo di prigionia di Mauthausen, un inferno dove freddo, fame e malattie fanno morire ogni giorno dei prigionieri. Alla fine dell'estate del '18 per non morire di fame fugge e affronta la difficile attraversata dell'Austria per ritornare in Italia e...

Dietro la collina. C'era una volta...

Pignotti Fabio
Scribo

Disponibile in libreria in 3 giorni

10,00 €
"Generale dietro la collina ci sta la notte crucca ed assassina". Si può aver paura, a ventidue anni, se non si è mai avuta? Si può sperare, a ventidue anni, di morire velocemente? Si può avere, a ventidue anni, più niente da perdere? Sì, per migliaia di ragazzi è stato così. Ugo aveva un desiderio. Irma aveva un sogno. Il Carso ne ha visti tanti di sogni. Il romanzo narra uno di questi.

Diserzione al nemico. Fucilazione...

Camici Marcello
Persephone

Non disponibile

12,00 €
L'azione del romanzo del tutto immaginaria si basa su una storia vera, la fucilazione di Alpini nel comune di Cercivento. Siamo sul fronte italo-austriaco durante la Prima Guerra Mondiale, 1915-1918, sopra il valico di Monte Croce Carnico, in cima alla vetta Cellon, alcuni plotoni del Battaglione Monte Arvenis si rifiutano di obbedire all'ordine di un attacco suicida, propongono di attaccare di notte aiutati dalla nebbia e non in pieno giorno e senza copertura d'artiglieria. Per aver disobbedito a un ordine di morte certa, dato da un incompetente, vengono fucilati il primo luglio del 1916 a Cercivento.

Era la guerra delle trincee

Tardi Jacques
Edizioni BD

Non disponibile

14,00 €
La Prima guerra mondiale come i libri di storia non l'hanno mai raccontata. Grandi tragedie di piccoli uomini, finiti in un gioco violento e spietato. Un bagno di sangue in cui non ci sono vincitori, tranne coloro che da una parte e dall'altra stanno ai posti di comando, indifferenti all'orrore e alla sofferenza.

Fratelli senza confini

Blaseotto Fabrizio
Aviani & Aviani editori

Non disponibile

12,00 €
In questo romanzo non troverete nessun resoconto di sanguinose battaglie o di quanti soldati furono schierati nei diversi fronti durante il primo conflitto mondiale. Nello scrivere, ho cercato di evidenziare gli stati d'animo, la vita quotidiana, i progetti degli uomini e delle donne che, loro malgrado, sono stati i protagonisti di quella immane tragedia. Ho voluto soprattutto rendere omaggio ai combattenti di entrambi gli schieramenti che, come si fa nella normalità, avevano già pianificato il loro avvenire e invece furono costretti a sacrificarsi per la propria patria, alcuni di essi senza nemmeno saperne il motivo... solo per puro senso del dovere.

Fuoco e sangue. Breve episodio di...

Jünger Ernst
Guanda

Disponibile in libreria in 5 giorni

16,00 €
Il 21 marzo del 1918 l'esercito tedesco sferra la prima delle grandi offensive di primavera sul fronte occidentale, con l'obiettivo di sfondare le linee alleate e penetrare in profondità. Dopo l'estenuante guerra di trincea, la prospettiva della battaglia in campo aperto esalta e atterrisce soldati e ufficiali, consapevoli di giocarsi il tutto per tutto in un inaudito dispiegamento di truppe e mezzi, che sembra assegnare alla tecnica un ruolo decisivo. È un'esperienza unica, "che coinvolge la carne e il sangue" e forgia destini individuali e collettivi. In questo romanzo del 1925, Ernst Jünger, pluridecorato sottotenente della Wehrmacht, rielabora i propri ricordi in una prosa nitida e solenne, prestando la propria voce all'io narrante e dando modo al lettore di ripercorrere quei tremendi istanti in tutta la loro drammatica fatalità. Sebbene l'entusiasmo del 1914 sia ormai irrimediabilmente perduto, cresce in prossimità dell'attacco la consapevolezza della superiorità dell'uomo sul "materiale" e della sua sorprendente capacità di resistenza. Così, alla vigilia della battaglia, si può ancora assaporare un momento di perfetta solitudine nella natura, incantevole per l'imminente risveglio stagionale, ma anche un ultimo brindisi con i camerati, "nella fratellanza del sangue". E dopo aver combattuto, regna la sensazione di un "pieno compimento", come al "cospetto di una morte indolore dopo una lunga vita".

Fuoco e sangue. Breve episodio di...

Jünger Ernst
Guanda

Disponibile in libreria

12,00 €
Il 21 marzo del 1918 l'esercito tedesco sferra la prima delle grandi offensive di primavera sul fronte occidentale, con l'obiettivo di sfondare le linee alleate e penetrare in profondità. Dopo l'estenuante guerra di trincea, la prospettiva della battaglia in campo aperto esalta e atterrisce soldati e ufficiali, consapevoli di giocarsi il tutto per tutto in un inaudito dispiegamento di truppe e mezzi, che sembra assegnare alla tecnica un ruolo decisivo. È un'esperienza unica, "che coinvolge la carne e il sangue" e forgia destini individuali e collettivi. In questo romanzo del 1925, Ernst Jünger, pluridecorato sottotenente della Wehrmacht, rielabora i propri ricordi in una prosa nitida e solenne, prestando la propria voce all'io narrante e dando modo al lettore di ripercorrere quei tremendi istanti in tutta la loro drammatica fatalità. Sebbene l'entusiasmo del 1914 sia ormai irrimediabilmente perduto, cresce in prossimità dell'attacco la consapevolezza della superiorità dell'uomo sul "materiale" e della sua sorprendente capacità di resistenza. Così, alla vigilia della battaglia, si può ancora assaporare un momento di perfetta solitudine nella natura, incantevole per l'imminente risveglio stagionale, ma anche un ultimo brindisi con i camerati, "nella fratellanza del sangue". E dopo aver combattuto, regna la sensazione di un "pieno compimento", come al "cospetto di una morte indolore dopo una lunga vita".

Gène e gli altri. Al confine della...

Telloli Giancarlo
Edizioni Vida

Non disponibile

13,00 €
"Gène e gli altri" è un romanzo breve che ripercorre gli ultimi mesi di vita del giovane Eugène Lucianaz, "ragazzo del '99" originario di Charvensod, piccolo centro della Valle d'Aosta, caduto sul Monte Solarolo il 13 dicembre 1917, durante la battaglia d'arresto seguita alla rotta di Caporetto. In particolare il lavoro ripercorre le tappe del suo "percorso verso il Nulla" dalla visita militare, alla chiamata alle armi nel Battaglione Aosta, all'invio al fronte sul Pasubio, al trasferimento al Battaglione Alpino Val Camonica sul Monte Grappa, alla morte nel corso della sua prima vera azione di guerra a quota 1601 del Colletto di sinistra del Solarolo.

Giorni di guerra

Comisso Giovanni
Longanesi

Non disponibile

18,00 €
Scritto tra il 1923 e il 1928, pubblicato nel 1930 e poi arricchito di nuovi brani fino all'edizione definitiva del 1961, questo libro, che rivelò in Comisso uno scrittore di rango, non è dunque un diario della Grande Guerra, ma il racconto di un'esperienza vissuta come avventura, non come sfida eroica. Gli occhi sono quelli di un giovane, né antimilitarista né nazionalista, per il quale la cognizione della morte e del dolore, fino a quel momento ignota, è l'occasione per tornare all'Eden dell'infanzia perduta. La gioventù dei soldati che la notte rincorrono le lucciole e il mattino si arrampicano sui ciliegi, la dolcezza delle donne friulane, i bagni estivi nel Natisone, l'eleganza degli ufficiali, la stanchezza dei reduci dal fronte scaturiscono dal racconto per forza naturale. Lo stesso può dirsi per le situazioni della guerra: la serenità improvvisa a pochi passi da un terreno devastato dai bombardamenti, la disfatta di Caporetto percepita come linea d'ombra, la solidarietà che nasce nelle pause o nei momenti più bui dell'immane e incomprensibile tragedia.

Gli angeli di Mons

Machen Arthur
Mattioli 1885

Disponibile in libreria in 3 giorni

9,90 €
Pubblicato per la prima volta nel 1914, il racconto è un lucido sguardo sugli orrori del fronte, e al tempo stesso un racconto che - tra morti risorti ed eserciti fantasma - diventa mito. La storia è concepita sul fondale di uno degli episodi più famosi de

Guerra! Guerra!

Amadio Lilia
Gruppo Albatros Il Filo

Non disponibile

15,00 €
Milano, 1915. Martina Bolis è una ragazza indipendente e volitiva: giornalista del "Corriere della Sera", segue attentamente le alterne vicende che in poco tempo conducono l'Italia nel dramma della Grande Guerra. Un dramma che da pubblico si fa presto privato: Giacomo, l'uomo che ama e dal quale è ricambiata, è chiamato al fronte, e la loro ancor giovane relazione subisce un repentino cambiamento di direzione. Per Martina iniziano giorni di attesa e dolore, mitigati solo dalla passione per il suo lavoro, dall'amicizia con il collega Sandro e dal bambino di cui Giacomo non sa niente, protetto dagli sguardi indiscreti di una società non ancora pronta ad accettare un figlio naturale. Poi la situazione precipita: Caporetto distrugge ogni speranza e, quando la guerra finisce, non si deve ricostruire soltanto un intero Paese, ma la moltitudine di anime, protagonisti o semplici comparse, che quella guerra l'hanno vissuta sulla propria pelle. Una storia d'amore dipinta su un grande affresco storico.

I fogli del capitano Michel

Rigon Claudio
Einaudi

Disponibile in libreria in 10 giorni

13,50 €
Alcuni anni fa, mentre stava lavorando al progetto di un libro fotografico, Claudio Rigon ritrova in un museo della sua città alcune piccole fotografie di soldati insieme a carte, lettere, quaderni, documenti: tutto è intestato a un certo capitano Michel. Vi sono anche delle buste contenenti molti fogli ripiegati. Dicono di pattuglie in perlustrazione nella notte davano alle trincee austriache, dell'arrivo del rancio, di un bombardamento, di morti. Dicono che si è davanti al Monte Ortigara. Sono fonogrammi, i messaggi con cui alcuni reparti di un battaglione alpino si erano comunicati disposizioni e informazioni. Vanno dal 24 giugno al 24 luglio del 1916. Il capitano Michel, appena promosso, era giunto allora a prendere il comando di un battaglione decimato, rimasto senza ufficiali. Nella vita civile era insegnante di storia e filosofia. Dopo aver letto tutti quei fogli Claudio Rigon li ha incrociati, messi in ordine, ha inquadrato ogni dettaglio nel contesto. E soprattutto li ha fatti parlare, sfiorandoli con una voce calibrata, esatta, mai invadente e mai retorica, che da forza e collante al racconto.

Il fuoco

Barbusse Henri
Castelvecchi

Non disponibile

18,50 €
Pacifista fino all'invasione tedesca, lo scrittore e giornalista Henri Barbusse si era arruolato volontario alla fine del 1914. Due anni dopo, convalescente per le ferite riportate in combattimento, organizzò in forma narrativa il diario tenuto al fronte, scrivendo un classico dell'antimilitarismo che anticipava le opere di Hemingway e Remarque. Storia di un gruppo di soldati semplici francesi, il romanzo fu pubblicato nel pieno del conflitto, vinse il prrmio Goncourt e sconvolse l'opinione pubblica europea, del tutto impreparata ad accettare la verità della guerra moderna. La presa di coscienza morale e politica dei protagonisti rispecchia quella del loro autore: è una consapevolezza che si nutre dell'esperienza vissuta, ma anche dell'efficacia dello stile trovato per raccontarla.