Elenco dei prodotti per la marca Pacini Giuridica

Pacini Giuridica

Non si nasce per essere poveri

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
Il saggio denuncia un ordinamento giuridico che afferma principi e regole sempre più colpiti da una crisi di effettività. A fronte di solenni enunciati la realtà sociale vive una pratica sempre più difforme. Occorre ricondurre i fatti al diritto e viceversa. Al contempo il diritto deve riconciliare il presente con il futuro e superare la frattura in essere tra le generazioni.

Schemi di diritto privato

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
DIRITTO CIVILE

15,00 €
Ogni studente sviluppa, nella sua carriera, un proprio metodo di studio e rispetta i propri riti scaramantici. Comuni sono, invece, gli obbiettivi: comprendere la materia; memorizzare le informazioni. Infine: superare l'esame. Per prepararsi all'esame di Diritto privato occorre senz'altro utilizzare (pena l'insuccesso) un manuale - il "libro di testo", nel quale (a materia è affrontata in maniera completa e sistematica - e il Codice civile. Questo volumetto - frutto di più di trent'anni di esperienza di insegnamento - vuole offrire un aiuto in più. L'idea è che brevi schede di sintesi e schemi grafici - stimolando la "memoria fotografica" - consentano allo studente di richiamare con facilità alla mente tutte quelle nozioni che - grazie agli altri strumenti didattici - ha già potuto visitare e assimilare in tutta la loro complessità.

La libertà su cauzione

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
PROCEDURA PENALE

12,00 €
L'ordinamento italiano conosce l'istituto della cauzione solo in materia cautelare reale poiché, in ambito cautelare personale, nonostante timidi tentativi di intervento, il legislatore non si è ancora determinato nel senso di positivizzarla. Si approfondisce l'istituto del baffi nel sistema di common low inglese, esaminando la riforma introdotta dalla Assize di Clarendon del 1166 e, passando attraverso il primo statuto di Westminster, fino ai nostri giorni. Viene anche analizzato il panorama comunitario partendo dagli artt. 5 della Cedu e 3 del Patto internazionale di diritti civili e politici passando in rassegna le Risoluzioni e le raccomandazioni del Comitato dei ministri d'Europa in tema di carcerazione preventiva. Con riferimento all'ordinamento interno viene approfondito l'istituto presente nel codice di procedura penale del 1930 e si giunge, attraverso l'analisi delle leggi delega n. 108 del 3 aprile 1974 e n. 81 del 16 febbraio 1987 e delle leggi n. 532 del 12 agosto 1982 e n. 398 del 28 luglio 1984, all'esame della proposta di legge n. 5390 per l'introduzione dell'art. 280-bis c.p.p. Successivamente alla individuazione degli elementi di criticità del sistema in vigore ed alla analisi della legislazione degli anni 2000 - nonché in considerazione della riforma del sistema cautelare ad opera della legge 16 aprile 2015, n. 47 - si ipotizza un tentativo di riforma codicistica. In ambito cautelare reale, l'Autrice analizza l'istituto della cauzione partendo dalle radici civilistiche cui è legata la misura del sequestro conservativo, passando in disamina altresì l'istituto del sequestro preventivo. Comparando le finalità "codicistiche" e quelle "effettive" si giunge a ipotizzare l'introduzione della cauzione nel sistema del sequestro preventivo finalizzato alla confisca dell'equivalente.

L'effettività delle tutele dei...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
DIRITTO DEL LAVORO

18,00 €
Il presente volume raccoglie le relazioni, gli interventi e le comunicazioni riguardo al Convegno di studio che si è tenuto presso l'Università di Catania nei giorni 17 e 18 maggio 2019. Specifico oggetto di approfondimento è stato quello relativo ai trattamenti normativi, economici e previdenziali dell'area della dirigenza privata.

Codice degli usi civili e dei...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
DIRITTI REALI

24,00 €
Gli usi civici rappresentano un fenomeno giuridico assai antico ma tenacemente presente sino ad oggi in tutti i territori italiani. La nuova legge 20 novembre 2017 n. 168 sui domini collettivi ne fornisce una lettura più attuale, e soprattutto riconosce tali forme di proprietà collettiva come ordinamento giuridico primario espressione dell'autonomia costituzionale che li tutela e li valorizza. Nel presente volume sono pubblicate le leggi statali e regionali sull'argomento, nonché le principali massime giurisprudenziali della Corte costituzionale, delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione e dei commissari per gli usi civici. Prefazione di Fabrizio Politi.

Le sovranità nell'era della post...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
DIRITTO PUBBLICO COSTITUZIONALE

36,00 €
Il presente volume nasce dall'esperienza di un gruppo di ricerca interdisciplinare del Dipartimento di Giurisprudenza di Foggia, finanziato dall'Ateneo, sul tema Ricchezze senza Stato nell'era della post globalizzazione(1). Già il progetto originario, muovendo dalla letteratura consolidata sulle interrelazioni tra nazioni e ricchezze, intendeva, da un lato, attribuire un peculiare risalto all'analisi diacronica a fini sistematici e ricostruttivi, dall'altro, fissare nella stagione della post-globalizzazione il punto di verifica degli obiettivi della ricerca. In altri termini, si è inteso rimarcare la peculiarità del momento storico attuale, che supera l'epoca della globalizzazione (databile agli anni Novanta) almeno sotto due profili: l'avanzata delle multinazionali cd. Over the top; l'accelerazione del mutamento di alcuni fattori connessi alla sovranità degli Stati anche in conseguenza del dominio dei dati (in particolare i cd. big data) attraverso nuove tecnologie (in particolare la cd. intelligenza artificiale). Si è tentato di prefigurare in che modo questi macro-fenomeni possano incidere sull'evoluzione della sovranità, specialmente nei quadranti del Diritto tributario (dove è cruciale la prospettiva dell'equità nelle opzioni di distribuzione delle ricchezze) e del Diritto penale (con riferimento ai rapporti internazionali).

Diritto costituzionale. Casebook

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
DIRITTO PUBBLICO COSTITUZIONALE

54,00 €
La giurisprudenza della Corte costituzionale viene sistematizzata avuto riguardo ai profili di maggiore rilievo ed attualità emergenti dall'operare concreto delle norme costituzionali in seno al sistema istituzionale nel suo complesso, senza trascurare, per altro verso, la giurisprudenza "storica" che ha fornito le basi di sviluppo della Costituzione vivente. La selezione dei casi giurisprudenziali riporta le pronunce della Corte costituzionale che hanno lasciato una traccia indelebile in sede di individuazione dei confini del diritto costituzionale vivente, i leading coses affrontati da tale organo nello svolgimento della fondamentale funzione di adeguamento delle norme costituzionali al mutevole assetto dei rapporti socioeconomici e culturali all'interno del sistema politico-istituzionale, svelandone le potenzialità e riconducendo al loro ambito applicativo le fattispecie che una realtà in continua evoluzione lascia emergere.

Temi di diritto tributario

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
TRIBUTARIO

32,00 €
Il volume contiene la raccolta dei principali scritti (taluni inediti) dell'autore ed è strutturato nella usuale distinzione tra parte generale e parte speciale del diritto tributario. Ogni parte è contraddistinta da capitoli, il cui titolo rinvia alle tematiche dei saggi in esso inseriti. Nella prima parte, figurano saggi sulla codificazione tributaria, sui principi dello Statuto dei diritti del contribuente, sul federalismo fiscale, sul ruolo dell'Amministrazione finanziaria come organo di giustizia, sulle dichiarazioni tributarie, nonché sulle cause di non punibilità in materia sanzionatoria e sulla natura del reclamo e della mediazione tributaria. Nella seconda parte, figurano alcuni saggi sulle imposte, dalle accise all'imposta patrimoniale, dall'IRPEF all'IVA, la più sofisticata tra tutte le imposte e a cui sono dedicati numerosi contributi. Tra i vari scritti c'è sempre un filo conduttore rappresentato dal confronto con i principi generali sulla base di una impostazione teorica.

Il processo civile e le attività...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
PROCEDURA CIVILE

26,00 €
Il manuale de "ll processo civile e le attività della Guardia di Finanza" affianca all'esposizione dei principi del diritto processuale civile la trattazione degli istituti fondamentali del processo, aggiornata alle più recenti riforme legislative ed ai principali orientamenti della giurisprudenza e della dottrina. Il presente elaborato ha lo scopo di fornire soprattutto agli studenti dell'Accademia della Guardia di Finanza un inquadramento generale del diritto processuale civile affiancando allo stesso un focus inerente alle attività in generale della Guardia di Finanza.

La politica estera italiana fra le...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
POLITICA

34,00 €
Il presente volume (primo di un'opera più vasta che abbraccerà la politica estera italiana fra le due guerre) è dedicato al periodo ricompreso fra gli armistizi e i trattati di pace di Parigi, che hanno posto fine alla "grande guerra", e gli accordi di Locarno dell'ottobre-dicembre 1925, che segnarono la conclusione del primo dopoguerra, con la riammissione della Germania di Weimar nel "concerto"delle grandi potenze. Questo periodo ricomprende la politica estera dei cinque governi liberali del dopoguerra (Orlando, Nitti, Giolitti, Bonomi e Facta) e, dal 31 ottobre 1922, l'esordio del governo Mussolini, con tutte le connesse e complesse problematiche di continuità/discontinuità della politica estera di quest'ultimo governo rispetto a quella dei precedenti. La conferenza della pace consacrò l'Italia fra le "grandi potenze" vincitrici del conflitto (unitamente alle alleate Inghilterra e Francia e all'associato Stati Uniti) e, con i trattati di Locarno, tale ruolo venne ancor più esaltato, in quanto Roma fu chiamata, unitamente all'Impero inglese (e cioè a quello che allora era considerato la massima potenza mondiale, in conseguenza della politica isolazionista assunta da Washington) a garantire il patto franco-tedesco per i confini renani. Il volume indaga - fra l'altro - se, in questi sette anni del primo dopoguerra, al riconosciuto rango ufficiale abbia corrisposto anche un ruolo effettivo di "grande potenza" dell'Italia nelle relazioni internazionali. L'ambizione dell'autore sarebbe quella che ciascun lettore fosse in grado di meglio comprendere gli avvenimenti di quel periodo, storicizzandoli e sottraendoli quindi (a distanza di ormai un secolo) alla persistente tentazione di un uso politico della storia.

Dialettica del bene giuridico. Per...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
DIRITTO

27,00 €
Intorno al concetto di bene giuridico si sono condensate, a partire dal secondo dopoguerra, le più ambiziose aspirazioni della scienza penalistica ad una radicale riforma dei sistemi punitivi, alla loro rifondazione su basi umane, razionali e laiche, coerenti con le premesse ideologiche liberali e solidaristiche delle nuove costituzioni democratiche. Sin dalle sue origini 'concetto di confine' tra dommatica e politica criminale, esso prometteva nel dopoguerra la ricostruzione di una sistematica del reato fondata innanzitutto sulla categoria del 'fatto' e sulla sua funzione di selezione, garantendo al contempo la necessaria coerenza del catalogo delle fattispecie criminose con i presupposti assiologici di fondo dell'ordinamento costituzionale repubblicano. Le cose sono in parte andate diversamente. Ma più che di una promessa tradita dal legislatore, si è trattato forse di una scommessa perduta dalla dottrina, che ha troppo presto abbandonato quel progetto, rinunciando alla sua (ri)costruzione su base costituzionale in nome di una malintesa ragione pragmatica e sul presupposto (in realtà mai davvero dimostrato) della sua inidoneità a soddisfare le nuove esigenze di tutela delle complesse società contemporanee. Il presente lavoro rappresenta una riflessione franca sui meriti e sui limiti del concetto di bene giuridico nel diritto penale della (post)modernità e al contempo un tentativo di recupero di quel progetto in una chiave personalistico-costituzionale, l'unica ancora oggi capace di coniugare realmente l'effettività della tutela - anche di beni giuridici superindividuali - con la garanzia dei diritti della persona.

Blockchain, criptovalute, smart...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
BANCA FINANZA

24,00 €
Blockchain, smart contract, criptovaluta, industria 4.0: sono i temi di attualità che tratta il volume secondo un'ottica giuridica. Il lavoro ha una finalità di base: fare il punto della situazione su questioni in evoluzione sotto il profilo delle definizioni concettuali, rispetto agli ambiti giuridici; aprire una riflessione sul diritto che accompagna l'impiego della blockchain nella industria 4.0. Temi della nostra epoca che devono essere trattati con un'attenta analisi, con un approccio "equilibrato", senza fughe in avanti, pensando a "stravolgimenti giuridici". Il libro si caratterizza nel "non dare risposte" a tutte le problematiche presentate, per non stabilire certezze giuridiche la cui provvisorietà potrebbe essere sconfessata dall'evoluzione tecnologica in essere; invece crea una serie di "dubbi" e alimenta criticità concettuali per individuare categorie a cui riportare le evoluzioni del settore. È un contributo che sarà sicuramente utile a tutti coloro che credono in questa nuova società digitale, all'alba dell'emissione della prima criptovaluta (denominata "Libra") da parte di Facebook.

La gestione del rischio e i sistemi...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
REATI

15,00 €
Il presente volume affronta - in modo multidisciplinare - il delicato tema della prevenzione dal reato "231" mediante organizzazione, per il tramite della corretta gestione ed analisi del rischio. I contributi rassegnati nell'opera traggono spunto dal recente seminario, condotto dal curatore del presente saggio, dal titolo "La gestione del rischio e gli strumenti di prevenzione del reato" tenutosi presso la Scuola Allievi Carabinieri di Torino al quale hanno partecipato, quali Relatori, taluni autori dei saggi contenuti nel volume, appartenenti ad estrazioni professionali differenti e, per l'effetto, con ottiche prospettiche ontologicamente diverse. Questo volume si distingue, quindi, per il suo approccio pragmatico e concreto, aderente alle esigenze degli operatori del settore presso istituzioni pubbliche ed enti privati, fruibile da professionisti chiamati a confrontarsi con le procedure interne sì dai poterle rendere compliance al sistema attuale. Punto di partenza è l'art. 2, lett. r) del d. lgs. 9 aprile 2008 n. 81 (tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro) che definisce "pericolo" la "proprietà o qualità intrinseca di un determinato fattore avente il potenziale di causare danni" ed alla lettera s) del medesimo articolo il concetto di "rischio" quale "probabilità di raggiungimento del livello potenziale di danno nelle condizioni di impiego o di esposizione ad un determinato fattore o agente oppure alla loro combinazione". Uno spazio è, infine, dedicato all'esame degli adeguati assetti organizzativi alla luce della recente riforma che ha interessato l'art. 2086 del Codice Civile, ad opera del cd. Codice della Crisi d'Impresa e dell'Insolvenza.

L'armonizzazione europea delle...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
COMUNITARIO

15,00 €
La tassazione del tabacco e dei prodotti assimilati rappresenta un tema di estrema rilevanza, che forma oggetto di ampi dibattiti sia a livello interno che a livello europeo. Nell'ambito di tale settore, poco esplorato dalla dottrina, lo studio indaga la struttura di tassazione del tabacco in Italia ed in Europa, al fine di comprendere come si articoli il prelievo impositivo e quali siano le prospettive di riforma del sistema, sia con riguardo ai prodotti tradizionali sia con riferimento ai prodotti succedanei al tabacco (E-cig e Heat-not-burn) comparsi sul mercato negli ultimi anni. Prefazione di Maurizio Logozzo.

Nuova guida al codice degli appalti...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
APPALTI

28,00 €
Soft law che prende il posto del regolamento che aveva accompagnato il vecchio codice de Lise, preferenza per l'offerta economicamente più vantaggiosa in luogo del minor prezzo quale criterio di aggiudicazione, introduzione del rito processuale super speciale: cadono quelli che erano stati tra i principi qualificanti del codice appalti (d.lvo 50/2016), su cui - dopo il correttivo del 2017 -erano già intervenuti il decreto "semplificazioni" e la legge di bilancio 2019, solo per citare gli emendamenti più significativi. A compiere l'opera di "ristrutturazione" del codice, il decreto c.d. sblocca cantieri e la legge di conversione (la n. 55/2019). E con tale nuova normativa si va oltre le modifiche al codice: si effettua una sospensione a titolo "sperimentale" fino al 31 dicembre 2020 di talune disposizioni e se ne aggiungono altre, sempre a titolo "sperimentale", fino al 31 dicembre 2020. Queste ed altre le cause di una stratificazione normativa che rischia di disorientare gli operatori del settore. In continuità con il nostro precedente libro del 2017, la Nuova guida al codice degli appalti pubblici si propone di fornire un quadro organico della materia, anche alla luce dei rilievi recentemente mossi all'Italia dalle sedi europee. Orientamenti giurisprudenziali e tabelle comparative completano il lavoro.

Il sovraindebitamento del...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
BANCA FINANZA

48,00 €
L'Instituto Iberoamericano de Derecho Concursal (IIDC) è un'associazione di Accademici e Professionisti che intende promuovere lo studio e la ricerca nell'ambito del diritto della crisi e di tutti i settori giuridici, economici e finanziari relazionati con quello. L'Instituto è stato fondato nell'ottobre del 2005 a Barranquilla (Colombia) dal processualista colombiano Jesús María Sanguino Sanchez dell'Università Javeriana di Bogotà. Il suo obbiettivo era quello di creare un tavolo di discussione al quale partecipassero studiosi di diversi Paesi di matrice latina. Si tratta di un tavolo di discussione "aperto" non solo attraverso il Congresso annuale che si svolge, a rotazione, in uno dei Paesi aderenti ma anche attraverso la Rivista elettronica, il Forum di discussione permanente e le ricerche su tematiche di comune interesse. Ad oggi partecipano all'Instituto Studiosi di Argentina, Brasile, Cile, Colombia, Messico, Perú, Porto Rico, Uruguay, Venezuela, Spagna, Italia e Portogallo attraverso distinti Capitoli Nazionali.

Riserva di scienza e tutela della...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
DIRITTO

28,00 €
Quando il legislatore o il giudice siano chiamati a esercitare le proprie funzioni alla luce di cognizioni e valutazioni tecnico-scientifiche, essi sono tenuti ad attingerle presso fonti qualificate, tanto sotto il profilo della competenza quanto sotto quello della affidabilità, e non possono contare meramente sull'esercizio delle rispettive forme di discrezionalità. Può così intendersi, in prima approssimazione, il nucleo essenziale di un principio di riserva di scienza, fondato su di una pluralità di norme costituzionali, per come esso emerge da una articolata giurisprudenza della Corte costituzionale avente ad oggetto la tutela della salute. Dallo studio di questa giurisprudenza, che disegna nel suo insieme un modello costituzionalmente orientato di rapporti tra scienza, diritto e politica, nonché tra legislazione, amministrazione e giurisdizione in ambiti scientificamente caratterizzati, muove l'indagine presentata in questo volume, la quale si propone di esaminare analiticamente i principi costitutivi di un simile modello e di discutere alcuni dei problemi sottesi alle vicende giunte all'attenzione del giudice costituzionale: dalla complessa condizione (di soggezione, ma anche di dominio) della legge di fronte all'esigenza di produrre norme science-related, fino ai criteri che guidano le diverse giurisdizioni alla soluzione di questioni scientifiche controverse, passando per il ruolo degli organi tecnico-scientifici dell'amministrazione quali soggetti principalmente (pur se non esclusivamente) responsabili dei processi di validazione della conoscenza a fini pubblici. La ricerca, che si avvale anche di uno studio in profondità di due casi di "pseudomedicina" (Di Bella e Stamina) emblematici dei cortocircuiti in cui possono incorrere legislazione e giurisdizione in presenza di forti istanze individuali di accesso a innovazioni scientifiche (o presunte tali), propone di leggere entro coordinate unitarie i predetti problemi e di adottare il principio della riserva di scienza quale risorsa ermeneutica in grado di individuare soluzioni soddisfacenti da un punto di vista sistemico, capaci in ultima analisi di bilanciare la tensione ad una tutela piena ed effettiva dei diritti con quella alla certezza dell'ordinamento giuridico.

L'alba del nuovo ordine. Temi...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
DIRITTO

15,00 €
L'Autore conduce per mano il lettore in un dialogo quasi intimo con le grandi figure del medioevo giuridico da Tommaso d'Aquino a Duns Scoto e, attraverso la disputa sulla povertà, a Jacopone da Todi, per cogliere ed analizzare il tema della sovranità e della teoria della tirannide in Bartolo da Sassoferrato e approdare poi all'alba dei diritti soggettivi con Guglielmo d'Ockham nella nozione di tranquillitas di Marsilio da Padova. Il cammino srotola, così, temi e questioni che, sebbene trattenuti con forza entro un preciso contesto socio-politico, di continuo ricadono davanti a noi, facendo rivivere dibattiti laceranti e nello stesso tempo esaltanti. Il libro, infatti, si chiude affondando il pensiero nel concreto vissuto dei giorni d'oggi, alla ricerca di quegli "astri amici" per orientare di nuovo il nostro con-vivere in ordine e libertà.

Insegnare diritto penale e...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
PROCEDURA PENALE

24,00 €
Attraverso i contributi di accademici (storici, penalisti e processualpenalisti), avvocati e magistrati il volume offre una visione completa dell'attuale situazione della formazione nell'ambito penalistico. La prospettiva storica contestualizza molte delle problematiche ancora attuali: dalla opportunità della divisione tra le due discipline sostanziale e processuale alla particolare relazione tra modalità della didattica e strumenti della ricerca; dalle specificità della manualistica alle esigenze della professione. I docenti affrontano le difficoltà della attuale organizzazione accademica e si interrogano su che cosa e come devono essere preparati i futuri penalisti, calibrando nuovi e più tradizionali mezzi di trasmissione della conoscenza e peculiarità delle relative materie di insegnamento. I professionisti ragionano sulle diverse esigenze che devono soddisfare la formazione universitaria da un lato e quella delle scuole di avvocati e magistrati dall'altro. L'insieme dà conto di una tematica quanto mai attuale per la preparazione dello specialista in diritto penale e processuale penale del terzo millennio.

Codice tributario 2019

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
TRIBUTARIO

25,00 €
Il Codice tributario, aggiornato a maggio 2019, contiene le leggi tributarie di più frequente applicazione, sia dell'ordinamento nazionale, che europeo e internazionale. Sono riportati i più recenti interventi normativi compresi quelli di cui alla legge di stabilità 2019 n. 145/2018, le disposizioni contenenti la c.d. pace fiscale D.L. n. 119/2018 e, in appendice, le disposizioni di cui al D.L. n. 34/2019 (c.d. Decreto crescita). Nell'ambito delle imposte indirette, è stato inserito anche il Testo Unico delle Accise di cui al D.Lgs. n. 504/1995. La struttura complessiva del Codice propone una sistematica che rimanda alla gerarchia delle fonti: principi costituzionali, ordinamento europeo, fiscalità internazionale, organizzazione dell'amministrazione finanziaria, leggi tributarie interne con la distinzione, ove possibile, tra norme sostanziali (disciplina delle singole imposte) e norme procedurali (accertamento, riscossione, sanzioni), oltre al processo tributario anche nella versione telematica. L'opera è destinata non solo al mondo universitario, ma anche a tutti gli operatori professionali e ai giudici tributari.

Il diritto nascosto. Brevi...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
DIRITTO

32,00 €
La locuzione "diritto nascosto" avvalora l'ipotesi di una contraddizione in termini dialettici del concetto di giuridicità e rifiuta il principio di una sua progressività storica lineare e costante. Il cammino del diritto non ha seguito fin qui un percorso rettilineo e non lo seguirà neanche in futuro. Percorrere le tappe di questo cammino è una questione più complessa di quella che si potrebbe immaginare, a partire dalla sua definizione e dai termini che la compongono. L'attività notarile per sua tradizione e per sue caratteristiche si avvale di una posizione privilegiata nell'affrontare tali tematiche con i fenomeni ad esse connessi, e per molti versi il notariato si è anche dimostrato, in passato come nel presente, disponibile a individuare e fornire risposte adeguate ai mutamenti in atto.

Il diritto dei pagamenti tra...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
DIRITTO COMMERCIALE

18,00 €
Questo studio esamina la dialettica tra definitività del pagamento e negoziabilità del credito pecuniario, nel quadro dei cambiamenti che hanno interessato l'ordinamento per effetto del processo di costruzione di un mercato interno dei sistemi di pagamento. la forma della moneta-servizio e la finalità pro-competitiva, che contraddistingue il quadro giuridico di riferimento, hanno accentuato la componente "definitività", alimentando un circolo vizioso per il debitore-consumatore.

Quinto rapporto annuale...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
ARBITRATO CONCILIAZIONE

12,00 €
Con questo terzo volume si pubblicano gli atti del "Quinto Rapporto sull'Arbitrato", svoltosi il 19 giugno 2018 a Roma, presso la sede di Confindustria, avente come tema: "L'Impresa e il contenzioso: scegliere l'Arbitrato". Nella prima sessione sono pubblicate le relazioni: dell'ex Presidente aggiunto della Corte di Cassazione, dott. Renato Rordorf, in cui viene affrontato il tema dell'"Indipendenza e imparzialità dell'arbitro"; del prof. Francesco Fimmanò su "Le imprese e l'Arbitrato. Le ragioni di una scelta"; del prof. Fabio Cintioli, su "L'Arbitrato nei servizi pubblici regolamentati"; del Presidente AIA, prof. Andrea Giardina, in ordine al tema "La soluzione delle controversie con imprese straniere. L'Arbitrato internazionale"; oltre agli interventi del Segretario generale ICC Italia, prof. Maria Beatrice Deli e del dott. Felice Ruscetta, Presidente della Fondazione ADR dei Dottori Commercialisti e Consulenti contabili. Nella sessione pomeridiana, dopo il saluto del vicepresidente di Confindustria, dott. Licia Mattioli, il prof. Ferruccio Auletta (Presidente della Camera Arbitrale dei contratti pubblici) ha presieduto una vivace tavola rotonda, con gli interventi di Corrado Druetta (Comau), Michael McIllwrath (General Electric), Gianni Ebrille (Ebrille), Francesca Mazza (Segretaria Generale DIS), Stefano Catelani (Dupont Svizzera), Cristina Martinetti (vicepresidente CNA) e Matteo Candidi (Dir. legisl. Opere pubbliche - ANCE), con le conclusioni dell'avv. Antonio Matonti (Direttore Affari legislativi Confindustria).

Il re che parlava alle ninfe. Miti...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
DIRITTO

24,00 €
Al cuore del mito di Numa Pompilio c'è la relazione intrattenuta dal secondo re di Roma con una misteriosa figura divina, la ninfa Egeria, che incontra di notte il suo amante nei boschi ai margini della città e suggerisce al sovrano le iniziative da assumere in campo legislativo e religioso. Variamente interpretata dagli stessi antichi, che ne fanno una dea protettrice delle nascite ma anche un demone, un genio tutelare e insieme una musa della poesia e del canto, la figura di Egeria e il suo peculiare rapporto con Numa hanno attraversato la cultura europea dell'età moderna, da Machiavelli alla rivoluzione francese, rivelandosi `buoni per pensare' i grandi temi della legge e dei suoi fondamenti e del rapporto complesso fra potere e religione. Al tempo stesso, Egeria si affianca ad altre figure, divine o semidivine, che il mito pone accanto ai diversi re di Roma nelle vesti di consigliere o di promotrici della loro ascesa al trono: indagare i racconti che riguardano l'amante di Numa diventa allora un modo per ripensare il ruolo del femminile e la posizione della donna nelle fasi più remote della storia e della cultura romana.

La nuova disciplina della legittima...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
PROCEDURA PENALE

16,00 €
Questo manuale intende offrire una prospettiva di riflessione "a caldo" in ordine alla novella della legittima difesa, con il contributo necessario di una rivisitazione dell'istituto nella sua struttura tradizionale e in quella modificata già nel 2006 ragionata alla luce di dottrina e giurisprudenza per meglio stagliarne similitudini e differenze. Per una visione a 360° dell'argomento, una sezione è dedicata ai progetti di riforma nello specifico settore della legittima difesa elaborati dalle Commissioni di Studio Ministeriali, istituite con il più ampio orizzonte di un aggiornamento dell'intero codice penale. In uno strumento pratico di studio non poteva mancare un'area destinata a prassi di intervento difensivo nell'ovvia considerazione che una fase procedimentale andrà pur sempre affrontata nei casi di possibile lecita autotutela o di eccesso colposo. L'auspicio è di fornire ai lettori spunti utili di approfondimento di una novità legislativa con cui - piaccia o meno - ci si si dovrà confrontare.

Recesso e rinegoziazione....

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
CONTRATTI

18,00 €
Obiettivo dell'autore è quello di approfondire, nel solco del diritto vivente e delle indagini della dottrina civilistica che si è occupata della questione, il dilemma tra l'operatività del recesso e la via della rinegoziazione nel variegato scenario dei contratti di durata. L'analisi, in assenza di una regolamentazione legislativa sulla rinegoziazione dei contratti, non è semplice, attesa la più agile possibilità della scelta del recesso tipizzato dal codice, come strumento di scioglimento del negozio giuridico. Lo sforzo ricostruttivo ed esegetico che traspare dal lavoro monografico è proprio quello di legittimare, in determinati casi, in presenza di sopravvenienze ex ante non prevedibili all'atto della stipula, soluzioni rimediali praticabili e volte ad assicurare, previa rinegoziazione, la sopravvivenza stessa dei contratti di durata nel rispetto dell'autonomia negoziale delle parti.

La didattica del diritto. Metodi,...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
DIRITTO

16,00 €
Il volume, a partire da una ricostruzione dei principi costituzionali e delle norme vigenti nella legislazione scolastica, affronta le principali questioni che ricadono sulle metodologie e sulle prassi della didattica del diritto. Particolare rilievo è dato, sullo sfondo dei principali orientamenti pedagogici del Novecento, all'organizzazione della didattica nella scuola secondaria superiore, ove le discipline giuridico-economiche sono contraddistinte da obiettivi formativi legati all'acquisizione delle competenze sociali e civiche, nel rispetto delle differenze e della pari dignità. Ad emergere sono i caratteri essenziali, gli strumenti, le finalità di una disciplina al centro di profonde trasformazioni che evidenziano concrete prospettive di ampliamento della sua presenza nei curricoli scolastici. Prefazione di Carla Faralli.

La responsabilità amministrativa...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
DIRITTO AMMINISTRATIVO

28,00 €
Ciò che particolarmente caratterizza l'opera è il collegamento delle disposizioni "speciali" del Decr. Leg. n. 231/2001: 1) con quelle "generali" della "Riforma Vietti", relative alla governance e al controllo delle società di capitale e al sistema delle relative responsabilità civili e penali; 2) con le disposizioni che regolano il sistema delle sanzioni, delle misure cautelari (sequestri e confische) e del procedimento penale relativo al suddetto decreto. Trattasi, quindi, di un'opera interdisciplinare, integrata dagli ampi e aggiornati massimari giurisprudenziali.

Il subingresso coattivo nel...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
CONTRATTI

19,00 €
II volume propone una ricostruzione unitaria delle varie figure di sostituzione di un contraente all'interno del rapporto contrattuale, nelle quali, in deroga alle norme sulla cessione del contratto, si prescinde dal consenso dell'altra parte. I problemi di tutela del contraente, che subisce il mutamento dell'identità soggettiva della controparte, sono stati risolti finora dal legislatore caso per caso, con rimedi diversi (ad es. il recesso nell'art. 2558 c.c.; la responsabilità sussidiaria dell'originario conduttore nell'art. 36, legge n. 392/78) e senza l'individuazione di regole generali. II tentativo dell'A. - dinanzi alla diffusione di ipotesi legislative aventi tali caratteristiche (si pensi alle norme sul trasferimento dei rapporti contrattuali delle aziende bancarie in crisi) - è, dunque, quello di configurare il subingresso coattivo nel rapporto contrattuale come istituto autonomo, del tutto distinto dalla cessione volontaria del contratto e regolato da principi generali in grado di stabilire un ragionevole equilibrio tra le esigenze di circolazione dei rapporti giuridici, proprie di ampi settori del mercato, e le istanze di tutela delle scelte e dell'affidamento dei contraenti. Presentazione di Umberto Breccia.

Voci di carta. Le leggi razziali...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
STORIA CONTEMPORANEA

14,00 €
All'interno del progetto "L'Italia a 80 anni dalle leggi antiebraiche e a 70 dalla Costituzione", realizzato con il contributo della Regione Toscana nell'ambito del progetto "Memoria 2018", si è inserita l'iniziativa dell'Archivio di Stato di Siena con la mostra documentaria "Voci di carta: le Leggi razziali nei documenti della città di Siena". L'Archivio di Stato di Siena, come proprio compito istituzionale, custodisce e conserva, accanto alla memoria documentaria secolare attraverso la quale si è sedimentata la storia della città e del territorio, la documentazione proveniente dagli uffici periferici dello Stato. La mostra si è posta l'obiettivo di avvicinare il pubblico alla conoscenza ed all'approfondimento di un momento così importante della storia nazionale e locale attraverso i documenti conservati presso l'Archivio, soprattutto del fondo "Gabinetto di Prefettura", insieme a documentazione proveniente da numerosi istituti cittadini e da privati. La mostra, che si è concentrata sul lungo processo persecutorio messo in atto a partire dal 1938, denominato della 'persecuzione dei diritti', ha affrontato, dopo l'inquadramento generale sulle Leggi razziali e il Censimento dell'agosto 1938, tre temi declinati in corrispondenti sezioni finalizzate a mostrare le conseguenze della legislazione razziale nel campo della scuola, del lavoro e della requisizione dei beni.

Successione, biotestamento,...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
FAMIGLIA

29,00 €
Il volume si indirizza agli avvocati e a tutti coloro che hanno necessità di un manuale chiaro e completo, che affronti tutte le problematiche connesse alla morte. La spiegazione dell'istituto è affiancata ai casi pratici, agli schemi, alle formule, alla giurisprudenza recente e alla normativa di settore. L'utile glossario e l'indice analitico rendono la ricerca degli istituti agevole. Le formule sono scaricabili da internet in formato editatile. È un manuale completo perché sono trattati tutti gli istituti; a titolo esemplificativo la cremazione, la denuncia di successione, il certificato successorio europeo, tutti gli aspetti delle successioni testamentaria, legittima e necessaria e la loro disciplina anche nelle unioni civili e nella convivenza, la tutela dei creditori e dell'erede, l'esito dei contratti stipulati dal de cuius, l'opposizione alla donazione, il testamento biologico, gli istituti alternativi al testamento, il patto di famiglia, la tutela dei soggetti deboli, i vincoli di destinazione come il fondo patrimoniale e il trust successorio, la divisione transattiva e la transazione divisorio, il giudizio di divisione ereditaria dinanzi al Tribunale.

Domini collettivi ed usi civici....

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

14,00 €
Il convegno annuale del Centro studi sulle proprietà collettive e la cultura del giurista "Guido Cervati" (tenutosi il 31 maggio 2018 presso l'Università degli studi dell'Aquila) è stata un'occasione importante di discussione e di approfondimento, alla presenza di numerosi studiosi della materia degli usi civici e degli assetti fondiari collettivi, dei contenuti della legge 20 novembre 2017 n. 168, sui domini collettivi. Presieduto, come consuetudine, dal prof. Paolo Grossi, Presidente emerito della Corte costituzionale, e con la partecipazione di autorevoli studiosi della materia, la riflessione svolta ha permesso non solo di comprendere la genesi storica della legge e le motivazioni di alcune scelte del legislatore, ma anche di verificare la compatibilità delle recenti scelte legislative con i principi tradizionali della materia. Come autorevolmente affermato da Paolo Grossi la legge n. 168 del novembre 2017 si presenta quale "norma di importanza capitale segnalando una presa di coscienza tutta nuova del legislatore nazionale verso il fenomeno storico e giuridico degli assetti fondiarii collettivi". Introduzione di Paolo Grossi.

Espropriazioni immobiliari. Delega,...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
PROCEDURA CIVILE

24,00 €
La monografia esamina i profili e l'evoluzione normativa dell'istituto della delega ai professionisti delle operazioni di vendita nell'espropriazione forzata immobiliare ex artt. 591 bis. e ter. c.p.c.; nonché pubblicità degli atti che compongono il processo esecutivo immobiliare, ed il ricorso alle modalità telematiche nella vendita forzata. Oltre a richiamare la dottrina e la più recente giurisprudenza di merito e di legittimità formatasi sugli istituti appena richiamati, l'opera presenta anche un profilo pratico di agevole lettura con il suo ampio formulario. Infine l'opera è aggiornata alla L 11 febbraio 2019, n. 12, di conversione con modificazioni del d.l. 14 dicembre 2018, n. 135 recante "Disposizioni urgenti in materia di sostegno e semplificazione per le imprese e la pubblica amministrazione" meglio noto come "Decreto semplificazioni".

Manuale di diritto della...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
DIRITTO INTERNAZIONALE

39,00 €
Quello della nautica da diporto è un settore in continua evoluzione normativa. E proprio per questo il Manuale pubblicato nel 2016 necessita della presente riedizione. Il volume vuole essere un testo unico ed organico che, oltre ad esaminare il regime amministrativo delle navi in generale e la complessa disciplina dei pubblici registri navali, analizza con rigore scientifico la materia speciale regolata dal Codice della nautica da diporto e dal connesso Regolamento di attuazione. Preceduto dalle prefazioni del comandante generale della Guardia costiera e del presidente di UCINA nonché dall'introduzione delle professoresse R. Tranquilli-Leali e A. Xerri Salamone, il Manuale è stato aggiornato con la recente riforma del Codice della nautica da diporto ad opera del decreto legislativo n. 229/2017 e con le ultime novità in tema di Sportello telematico del diportista e Sistema telematico centrale della nautica da diporto.

Comprendere il terrorismo. Spunti...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
TERRORISMO

19,00 €
Da diversi anni governi, istituzioni internazionali e studiosi hanno cercato di trovare strategie efficaci per combattere la nuova, e crescente, minaccia del terrorismo. Tuttavia, negli ultimi periodi vi è una maggiore consapevolezza che, per riuscirci, l'esigenza primaria è quella di "comprendere" il terrorismo. Proprio a questo è dedicato questo volume: all'analisi dell'evoluzione del fenomeno; le radici e le motivazioni che spingono gli attori a radicalizzarsi; il ruolo svolto dalla geografia e quello, sempre più rilevante, della comunicazione. Tali novità hanno posto le autorità di fronte a un rinnovato contesto, in cui le forti motivazioni ideologiche e religiose sembrano svolgere un ruolo minore rispetto al passato, mentre appaiono più rilevanti fattori di oppressione socio-economica ed emarginazione sociale. In quest'ottica, viene posta l'attenzione sul contesto carcerario, quale luogo ritenuto maggiormente a rischio per la diffusione del jihadismo ed il reclutamento in Europa. Infine, vengono approfondite le misure legislative poste in essere per contrastare il fenomeno della radicalizzazione, del terrorismo e del suo finanziamento, così come il ruolo dell'information sharing nell'aiutare le autorità italiane ed europee a svolgere questi difficili compiti. Prefazione di Federico Cafiero De Raho.

La relazione di cura dopo la legge...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
DIRITTO

30,00 €
Il volume affronta il tema del consenso alle cure alla luce della nuova legge 22 dicembre 2017, n. 219 («Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento»). Un discorso che vede coinvolti non solo giuristi, ma diverse professionalità, tra cui il medico, il bioeticista, il teologo, il sociologo, il pedagogista: un'ideale -comunità sanante", impegnata a costruire una relazione di cura basata sull'ascolto e sulla comunicazione. Un approccio interdisciplinare che favorisce il dialogo dei saperi, e apre alla comprensione della realtà clinica, al riconoscimento della soggettività del paziente e dei suoi bisogni reali. Il giurista, in particolare, è chiamato a professare un diritto "senza soglia": un diritto che attinge saperi dalle altre scienze e con esse si mette in dialogo, riconoscendosi scienza fra le altre scienze. Il suo compito è quello di aiutare il medico a mettere a fuoco le condizioni per una vera consensualità: ma occorre una lettura operosa della realtà dell'uomo che vive l'esperienza della malattia e della sofferenza; un'esperienza di immedesimazione e condivisione cui il medico non può rinunciare se l'obiettivo è costruire una relazione di cura rispettosa della persona umana e della sua unicità. Prefazione di Roberto Pucella.

La nuova disciplina dei delitti di...

Pacini Giuridica 2019

Disponibile in libreria  
REATI

22,00 €
La materia dei delitti contro la P.A. non trova pace. Dopo le recenti riforme del 2012 e del 2015, il legislatore interviene ancora con una legge che, tenendo fede allo slogan con cui è stata lanciata sul mercato politico mediatico ("Spazzacorrotti"), incide con cieca severità sia sulle norme penali sostanziali sia su quelle processuali. Essa estende ai reati contro la P.A. una serie di disposizioni eccezionali tipiche della disciplina dei reati di criminalità organizzata, nel presupposto, statisticamente e scientificamente infondato, di una loro omogeneità. Il presente volume intende offrire un primo contributo ad una riflessione critica sulle nuove norme, sia sotto il profilo delle scelte di politica criminale, sia sotto quello del vaglio di legittimità costituzionale, sia sotto quello delle problematiche pratico applicative.