Aerei militari

Filtri attivi

Aerei da guerra. I guerrieri del...

Roffo Stefano
2M 2019

Disponibile in 3 giorni

5,90 €
Il 17 dicembre del 1903 i fratelli statunitensi Wilbur e Orville Wright realizzarono il loro primo storico volo sulla spiaggia di Kitty Hawh. Appena pochi anni dopo già si affermava un'aviazione militare e, già nel 1911, si era costituita come tale in gran parte del mondo. Dai primi biplani e triplani, sui quali Baracca e il Barone Rosso compirono le loro imprese, alle più evolute e sofisticate macchine volanti di oggi, una carrellata ricca di rilievi tecnici, riferimenti storici e curiosità sui più significativi velivoli da guerra del passato e di oggi.

Assaltatori ed aerei da attacco al...

Trevisan Alberto
IBN

Disponibile in libreria  
MANUALI STORIA

29,00 €
Questo volume è dedicato ai Samolety Polya Boya. Essi, letteralmente gli Aeroplani per il Campo di Battaglia, sono velivoli che hanno trovato rappresentanti più o meno illustri nelle fila di ogni aviazione militare e che, nel corso della loro evoluzione, hanno conosciuto come pochi altri le alterne fortune derivanti dalla mutazione delle dottrine militari. In questa grande categoria di aerei, si possono trovare macchine altamente specializzate nel loro ruolo, efficaci ed insostituibili nello svolgere il compito ad essi assegnato ed in seguito inopinatamente accantonate; vi furono aerei studiati per svolgere un'infinità di ruoli che finirono per risultare del tutto inutili dal punto di vista bellico ed altri che furono progettati con intenti diversi e poi si adattarono egregiamente agli impieghi più disparati.

Assaltatori ed aerei da attacco al...

Trevisan Alberto
IBN

Disponibile in libreria

29,00 €
Questo volume è dedicato ai Samolety Polya Boya. Essi, letteralmente gli Aeroplani per il Campo di Battaglia, sono velivoli che hanno trovato rappresentanti più o meno illustri nelle fila di ogni aviazione militare e che, nel corso della loro evoluzione, hanno conosciuto come pochi altri le alterne fortune derivanti dalla mutazione delle dottrine militari. In questa grande categoria di aerei, si possono trovare macchine altamente specializzate nel loro ruolo, efficaci ed insostituibili nello svolgere il compito ad essi assegnato ed in seguito inopinatamente accantonate; vi furono aerei studiati per svolgere un'infinità di ruoli che finirono per risultare del tutto inutili dal punto di vista bellico ed altri che furono progettati con intenti diversi e poi si adattarono egregiamente agli impieghi più disparati.

Gli assi italiani della seconda...

Massimello Giovanni
Libreria Editrice Goriziana 2018

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Quando, il 10 giugno 1940, l'Italia entrò in guerra a fianco della Germania, la Regia Aeronautica godeva di un'alta reputazione in patria e all'estero, ma la dura realtà bellica non avrebbe tardato a evidenziare che l'eguipaggiamento delle unità di prima linea non era all'altezza della fama acquisita. Ciononostante, oltre 100 piloti italiani guadagnarono lo stato di "asso" per aver ottenuto almeno cinque vittorie individuali, grazie alla determinazione con la quale si misurarono, sia pure in condizioni di inferiorità, con il nemico. Per la maggior parte, i loro successi furono conseguiti nei cieli dell'Africa settentrionale, durante le alterne avanzate e ritirate delle forze terrestri, ma anche nelle aspre battaglie aeree su Malta, fino alla disperata difesa del territorio nazionale prima dell'armistizio dell'8 settembre 1943. Gli aerei che utilizzarono in combattimento furono dapprima i biplani Fiat CR.42, poi i monoplani Fiat G.50 e Macchi C.200, e infine i Macchi C.202 e 205V, macchine finalmente all'altezza di quelle degli avversari. Questi ultimi riconobbero unanimamente le capacità di volo acrobatico dei piloti italiani, spesso condizionati dalla limitata potenza dei loro motori. Questo libro raccoglie in sintesi i risultati di un ventennio di ricerche in archivi pubblici e privati italiani.

Luftwaffe. Le forze aeree tedesche...

Bekker Cajus
Odoya 2014

Disponibile in 3 giorni

26,00 €
La campagna di Polonia, di Norvegia, la battaglia d'Inghilterra, Stalingrado, gli spaventosi attacchi da 4000 metri di quota... La storia dell'aviazione tedesca, scritta a partire da dossier segreti come il registro dei voli dei differenti reparti e il libretto dei singoli piloti, oltre che dai ritrovati o ricostruiti piani strategici e tattici di ogni operazione, rivela numerosi aspetti della guerra nei cieli durante il secondo conflitto mondiale. Un quarto d'ora prima dell'inizio della Seconda guerra mondiale, la Luftwaffe compì il suo primo bombardamento. Obiettivo: il ponte della Vistola a Dirschau. Inizia così la storia di uno dei più importanti corpi militari che decisero le sorti dell'Europa attuale. Un saggio completo e dettagliato, che racconta accuratamente le operazioni militari, descrive con precisione le battaglie, fa emergere vividamente il valore e il coraggio dei piloti tedeschi e inglesi, permettendoci di entrare nel vivo di una delle più importanti guerre che il mondo abbia mai vissuto. Prefazione di Paul Deichmann.

Gli squadroni della Luftwaffe....

Bishop Chris
L'Airone Editrice Roma 2008

Disponibile in 3 giorni

28,00 €
Il volume ripercorre la storia dell'aviazione militare tedesca durante la Seconda guerra mondiale, offrendo un resoconto dettagliato di tutte le battaglie e le campagne combattute dalla Luftwaffe dall'inizio del conflitto, segnato dalla schiacciante vittoria sulla Polonia grazie alla celebre strategia della Blitzkrieg - la "guerra lampo" -, fino alla disperata quanto inutile difesa di Berlino negli ultimi giorni del Reich, passando per la battaglia d'Inghilterra e la disfatta di Stalingrado. Questo approfondito studio illustra le strategie della Luftwaffe lungo tutto il corso della guerra, in rapporto non solo alle forze dispiegate dagli Alleati, ma anche all'esercito e alla marina nazisti (la Wehrmacht e la Kriegsmarine), nonché alle diverse caratteristiche dei numerosi teatri di guerra, che andavano dal Nord Europa ai deserti dell'Africa, dalla Normandia alle steppe russe. Il volume descrive inoltre le caratteristiche tecniche e la storia di servizio di oltre 400 velivoli, tutti illustrati a colori. Ampio spazio è dedicato ad aerei famosi, come il Messerschrnitt Bf 109,il Focke Wulf Fw 200 e lo Junkers Ju 87 Stuka, il caccia "urlante" accompagnato, in cielo e in terra, da una fama terrificante; ma non mancano i modelli meno noti, come i bombardieri notturni, gli aerei da ricognizione, i primi sperimentali jet, le bombe volanti V-l e persino l'aereo personale di Hitler.

Il destino in una stella. Storia e...

Bassi Roberto
Aviani & Aviani editori 2019

Non disponibile

28,00 €
L'incontro con Valentino Jansa è avvenuto per caso e per la prima volta quarant'otto anni fa, quando ebbi nelle mani un depliant delle Frecce che ancora conservo gelosamente e dove c'era la sua immagine. L'immagine di un pilota sulla scaletta del suo G.91 sulla quale c'era la sua firma. Non ho mai conosciuto personalmente Valentino Jansa ma è come se lo avessi incontrato nuovamente otto anni fa conoscendo Luisa. Non è stato facile entrare nel suo personalissimo cassetto dei ricordi ma pian piano siamo diventati amici e questa amicizia mi ha permesso di poter raccontare la vita di Valentino. Questo scritto è stato anche un'opportunità per poter ricordare altri grandi nomi tra i quali spiccano Riccardo Peracchi e Danilo Franzoi che hanno, con la loro capacità, reso grande l'ala italiana. Valentino è stato un pilota da caccia e una "Freccia", una persona gentile e simpatica, un bravo pilota che purtroppo ci ha lasciato troppo presto.

Gli assi italiani della Grande Guerra

Varriale Paolo
Libreria Editrice Goriziana 2018

Non disponibile

12,00 €
Anni di ricerca in archivi pubblici e privati hanno recato nuovi contributi alla conoscenza di celebri piloti italiani come Baracca, Ruffo di Calabria e Piccio, dando altresì risalto alle imprese degli altri 42 aviatori - fra i quali Riva, Sabelli e Nardini - che divennero assi del volo nel corso della Prima guerra mondiale. L'accurato riscontro delle fonti italiane, britanniche e francesi con i documenti tedeschi e austro-ungarici è la base per la dettagliata ricostruzione dei combattimenti aerei sul fronte italiano trattati nel volume, dove quasi tutte le vittorie rivendicate dai piloti trovano una corrispondenza nelle perdite avversarie. Grazie alle famiglie dei protagonisti di questo libro, l'autore ha avuto la possibilità di utilizzare, immagini, lettere e diari, finora inediti, che hanno permesso di chiarire avvenimenti fino a oggi oscuri, e portato alla luce una grande quantità di insegne personali o di reparto in precedenza non note.

Il campo d'aviazione di Gonars 1915-17

Franz Fabio
Aviani & Aviani editori 2017

Non disponibile

24,00 €
In questo testo si è voluto raccogliere tutto ciò che è stato possibile trovare sul "piccolo aeroporto" di Gonars, operativo per due anni, dal 5 ottobre 1915 (giorno in cui vi si insediò la 4a Squadriglia d'artiglieria) al 28 ottobre 1917 (quando fu abbandonato e distrutto dagli stessi militari italiani costretti a ritirarsi oltre il Piave dopo Caporetto). Oltre ad Oreste Salomone, prima Medaglia d'Oro al Valor Militare dell'aviazione italiana, altri nomi celebri della nostra storia aeronautica sono legati a questo Campo, per avervi iniziato la loro brillante carriera nei ranghi dei reparti da ricognizione per l'artiglieria: Silvio Scaroni, Fulco Ruffo di Calabria, Ferruccio Ranza per citarne alcuni.

L'F-35 negli scenari asimmetrici....

Alegi Gregory
CESMA 2016

Non disponibile

9,50 €
Si tratta di una ricerca congiunta dei centri studi CESMA e ICSA che esamina come l'F-35 possa essere impiegato negli scenari asimmetrici largamente prevalenti nella realtà operativa odierna.

SAS. Lo Special Air Service nella...

Mortimer Gavin
Libreria Editrice Goriziana 2015

Non disponibile

28,00 €
Questo libro descrive in modo esauriente gli anni della formazione di questa organizzazione d'elite e i successi ottenuti tra il 1941 e il 1945. Frutto della competenza di Gavin Mortimer, comprende interviste ai veterani sopravvissuti e si propone come una

Oltre il lago. Intrecio di vite nel...

Di Sorte Mario
Aska Edizioni 2015

Non disponibile

20,00 €
Il testo racconta la storia di un bombardiere B 17 americano che (decollato dalla base di Amendola, presso Foggia), nel gennaio 1944, in volo verso una missione di bombardamento su Certaldo, venne colpito dalla contraerea sopra Perugia. L'equipaggio di 10 uomini riuscì a gettarsi e l'aereo andò a fondo nel lago di Bolsena. Grazie alle ricerche degli autori, sono stati reperiti documenti e testimonianze che raccontano non solo la storia di questo bombardiere e di questa missione, a partire dal decollo fino all'inabissamento, ma anche quel che accadde dopo il lancio a ognuno dei membri dell'equipaggio. Ne viene fuori un racconto di guerra ma anche di autentica soolidarietà umana visto che questi avieri furono aiutati da italiani di diversi comuni della provincia di Viterbo.

Lockheed TR-33A / RT-33A in italian...

Stroraro Franco
IBN 2015

Non disponibile

30,00 €
Il T-33 era un semplice adattamento del monoposto F-80C, con la riduzione dell'armamento da 6 a 2 mitragliatrici, un secondo posto di pilotaggio; i serbatoi interni, da 1.931 litri complessivi, vennero integrati da serbatoi alle estremità alari, molto caratteristici, da ben 870 litri (il predecessore arrivava a 2 da 807 litri). La velocità di alita scendeva da 35 a 26 m/s. Il caccia F-80 si era trasformato quindi in un addestratore avanzato che venne talmente apprezzato, per la sua semplicità, da essere prodotto in oltre 6.000 esemplari, anche in Canada ed in Giappone. Il T-33 era molto popolare e divenne molto diffuso in tutto il mondo, combattendo anche in vari conflitti minori, come ad esempio l'invasione della Baia dei Porci, ed almeno fino a pochi anni fa era in linea in una dozzina di paesi in vari continenti. Venne impiegato per decenni negli USA, nelle file dell'USAF, della US Navy e dei Marines. L'Aeronautica Militare Italiana ottenne 75 esemplari a partire dal 1952, ed altri 15 nella versione RT-33A. Il T-33 spense molte delle speranze riposte negli addestratori studiati in Italia, ben più costosi anche perché non erano coperti da nessun programma di aiuti internazionali. Per questo motivo, i Fiat G-80 ed 82 non ebbero successo, e bisognò aspettare il successivo Aermacchi MB.326, orientato al compito d'attacco al suolo, e che ebbe un successo notevole di esportazione...

Il «circo volante» Richthofen....

Van Wyngarden Greg
Libreria Editrice Goriziana 2014

Non disponibile

22,00 €
Senza dubbio la più famosa unità aerea della Prima guerra mondiale, il leggendario Jagdgeschwader Nr.1, chiamato con rispetto "il circo volante" dal nemici, fu il primo vero stormo da caccia tedesco. Composto dalle Jagdstaffeln 4,6,10,11, sarebbe stato per sempre associato nell'immaginario collettivo al suo primo comandante: Manfred von Richthofen. L'JG I fu creato nel luglio del 1917 e per 16 mesi I suoi giovani piloti con i loro variopinti velivoli si sarebbero battuti per il controllo dei cieli del fronte occidentale, opponendosi alla forza crescente delle aviazioni dell'Intesa. Prima della fine del conflitto sul modello di questa unità d'élite, accreditata di 644 vittorie aeree, sarebbero stati costituiti altri tre Jagdgeschwadern.

La grande giostra. Nei cieli della...

Clostermann Pierre
Odoya 2014

Non disponibile  
STORIA CONTEMPORANEA

18,00 €
"La grande giostra" è la storia di un pilota da caccia francese durante la Seconda guerra mondiale. L'autore descrive gli estenuanti turni, le azioni belliche contro obiettivi in volo e al suolo, i pattugliamenti di scorta ai bombardamenti che lo hanno visto protagonista dal 1943 al 1945, insieme con piloti francesi, inglesi, canadesi, neozelandesi e alleati inquadrati negli stessi reparti in cui ha prestato servizio, tutti impegnati a fronteggiare, respingere e inseguire i temibili avversari tedeschi della Luftwaffe. Usando uno stile semplice, sintetico ma preciso dal punto di vista aeronautico, senza indugiare su particolari troppo tecnici, Clostermann ci offre un documento di primaria importanza sulla guerra aerea e una testimonianza umana di grande valore ed efficacia. Leggendo questo libro il lettore rivivrà - nello stesso abitacolo del più celebre caccia inglese, lo Spitfire, o dei poderosi monomotori Typhoon e Tempest - le angosce, i timori, i pericoli, lo sconforto, gli entusiasmi di un soldato impegnato in difficili missioni d'attacco di giorno e di notte, con il sole o la pioggia... Con l'avvento dei missili a testa autocercante, l'epoca dei duelli aerei, combattuti a raffiche di mitragliatrice o di cannoncino, sembra molto lontana dalla realtà odierna e più vicina a quella dei cavalieri del cielo della Prima guerra mondiale.

Ali dall'Adige al Brenta

Caliaro Luigino
Aviani & Aviani editori 2014

Non disponibile

34,00 €
Le quasi 500 immagini per lo più inedite, con didascalie anche in lingua inglese, la profondità delle ricerche d'archivio, la logica e la razionalità con la quale una grande quantità di dati è stata verificata, la descrizione dei documenti con approfondimenti bibliografici e storiografici fanno di questo volume un contributo destinato a segnare in modo importante gli studi sulla Prima Guerra Mondiale, in particolare sul travolgente sviluppo dell'Aeronautica nazionale.

Il più veloce del mondo. Ediz....

Calabrese A.
Rivista Aeronautica 2014

Non disponibile

18,00 €
A ottant'anni dal record di velocità su idrovolante ottenuto dal maresciallo Francesco Agello su Macchi MC.72, un volume che ripercorre le tappe salienti di quell'impresa, passando attraverso la storia delle competizioni aviatorie tra le due guerre e la formazione degli aviatori selezionati per il Reparto Alta Velocità di Desenzano del Garda.

MB-339 A/PAN/CD/MLU

Tomassoni Marco
Aviation Collectables Company 2014

Non disponibile

18,50 €
Il famoso addestratore dell'Alenia Aermacchi, Ambasciatore Italiano in tutto il mondo con le Frecce Tricolori.

C-130J Super Hecules

Rossi Marco
Aviation Collectables Company 2014

Non disponibile

18,50 €
Il popolare Herky Bird, protagonista del trasporto medio tattico sin dagli anni 50, nella sua più moderna versione in servizio con l'Aeronautica Militare.