Imbarcazioni e navi militari

Filtri attivi

Regia Nave Antonio Da Noli. L'epopea dell'unità...

Gerini Ugo; Arena Mario; Palezza Luca
Luglio (Trieste) - 2018

Disponibilità Immediata

20,00 €
Bocche di Bonifacio, pomeriggio del 9 settembre 1943. Si sta compiendo il dramma della Flotta italiana da Battaglia attaccata dai tedeschi poche ore dopo l'annuncio dell'armistizio: all'affondamento dell'ammiraglia corazzata Roma, nel Golfo dell'Asinara, fa seguito quello del cacciatorpediniere Antonio Da Noli che salta su un campo minato nel tentativo di disimpegnarsi dal fuoco tedesco proveniente dalle batterie della Corsica. Anche il gemello Vivaldi rimane danneggiato ma riesce solo ad allontanarsi per naufragare nelle prime ore del giorno successivo mentre tentava di dirigersi a occidente della Sardegna. I subacquei del GUE, guidati dal triestino Mario Arena e dal friulano Luca Palezza, ci restituiscono il relitto del cacciatorpediniere Antonio Da Noli che, dopo aver superato tre difficilissimi anni di guerra, ci racconta dal fondo del mare il suo tragico destino.

La tragedia del Crispi. La nave del Lloyd...

Gerini Ugo
Luglio (Trieste) - 2015

Disponibilità Immediata

14,00 €
Il 19 aprile 1943, a poche miglia dall'Isola d'Elba, tre siluri lanciati dal sommergibile inglese "HMS Saracen" colpivano e affondavano il piroscafo del Lloyd Triestino "Francesco Crispi" mentre trasportava circa 1000 soldati italiani verso la Corsica. Ne perirono oltre 900 fra i quali la maggior parte apparteneva ai Granatieri di Sardegna. Per molti giorni a seguire il relitto della nave restituì cadaveri che le correnti marine trasportarono fin sulle coste liguri. Una tragedia nella tragedia. La vigilia di Ferragosto dello stesso anno il sommergibile inglese "HMS Saracen" fu inseguito dalle corvette della Regia Marina "Minerva" ed "Euterpe" che con il lancio di numerose bombe di profondità lo costrinsero prima ad emergere e poi lo affondarono a sole dieci miglia dal punto in cui aveva colpito il "Crispi". L'ingegner Guido Gay, noto per aver ritrovato la "Corazzata Roma", grazie al suo ROV "Pluto Palla" riporta ora la luce sui relitti del piroscafo "Francesco Crispi" e del sommergibile "Saracen". E sulle loro lamiere contorte è scritta una tragica storia di 72 anni fa.

Le navi da battaglia italiane della seconda...

Stille Mark E.
LEG Edizioni - 2012

Disponibilità Immediata

15,00 €
Allo scoppio della Seconda guerra mondiale, la Regia Marina italiana era considerata la quarta potenza navale del mondo; ciononostante, il suo ruolo non ha ricevuto la necessaria attenzione, a causa della sua presunta incapacità. È vero che le sue navi erano antiquate, che non conosceva l'uso del radar e che i suoi marinai avevano la fama di essere indisciplinati e male addestrati; ma il maggiore ostacolo che impediva alla Marina italiana di essere una forza all'avanguardia era costituito dal suo complesso sistema di comando, per di più afflitto da un'esasperante burocrazia. In questo libro, Mark E. Stille spiega in che modo le navi da battaglia italiane seppero comunque mantenere alta la propria reputazione, esaminandone la straordinaria potenzialità, nonché il coraggio e la determinazione che le sue flotte dimostrarono nei momenti più drammatici del conflitto nel Mediterraneo: in Calabria, nel Golfo della Sirte, a Capo Spartivento e a Matapan. A corredo del volume, una raccolta di immagini fotografiche provenienti dagli archivi della Marina italiana.

Rapidi e invisibili. Storie di sommergibili

Marzo Magno A. (cur.)
Il Saggiatore - 2007

Disponibilità Immediata

17,00 €
Rapidi e invisibili, i sommergibili hanno solcato le acque turbolente del Novecento, lasciando dietro le proprie eliche una scia di drammi, tragedie, eroismi e passioni. Hanno attraversato le maggiori guerre del secolo modificandone sia i destini sia le tecniche di combattimento. Ma soprattutto sono penetrati in profondità nel nostro immaginario. Non è difficile capire perché: le condizioni estreme della vita di bordo, il fascino inquietante degli abissi, la morte terribile a cui spesso sono andati incontro gli equipaggi. Le storie sui sommergibili non finiscono mai. In questo libro ne vengono raccontate otto, tra l'unità d'Italia e la fine della Seconda guerra mondiale, distanti tra loro ma con un forte filo conduttore: tutte coinvolgono imbarcazioni italiane o si sono svolte sotto i mari che bagnano la Penisola. Assistiamo, in ordine rigorosamente cronologico, all'invenzione del siluro a opera di un ingegnere inglese illuminato e pacifista emigrato a Fiume, al misterioso "furto" di un sommergibile della Regia marina da parte di un uomo che aveva deciso di sfidare l'Austria da solo; leggiamo delle imprese dell'U-12, affondato allargo del Lido di Venezia, e di quelle "passionali" del suo comandante, Egon Lercb, del mancato appoggio dei sommergibilisti al "Comandante" D'Annunzio nell'impresa di Fiume, e dell'avventura dei "pirati del Mediterraneo" che affondavano le navi della flotta repubblicana durante la guerra civile spagnola. Otto storie, con stili e approcci diversi.

La tragedia del Bounty

Hough Richard
Ugo Mursia Editore - 1979

Disponibilità Immediata

18,00 €
Che cosa accadde davvero a bordo del Bounty? Che fine fecero gli ammutinati? Ci voleva uno storico navale come Richard Hough per ricostruire, sulla base di una rigorosa documentazione, la vera storia di Fletcher Christian e dei venticinque, tra ufficiali e marinai, che si ribellarono al comandante Bligh. Tre ammutinati furono impiccati, gli altri morirono in circostanze violente, uno solo sopravvisse e divenne il "santo", guida patriarcale della piccola colonia dell'isola di Pitcairn.

Cronaca di una gloriosa disfatta. La Decima Mas...

Parisi Salvatore
Zetacidue - 2018

Non disponibile

20,00 €
Il 26 luglio del 1941, nelle calde e storiche acque della rada della città di Valletta, a Malta, nella luce mattutina falsata dalle tenebre diradanti e dalla tremula foschia dell'alba, si compiva una delle più grandi tragedie umane provocata, come sempre, dagli egoismi, dagli interessi e dalle discordie internazionali.

Regia Nave Audace. 100 anni dopo. L'avventurosa...

Gerini Ugo
Luglio (Trieste) - 2018

Non disponibile

14,00 €
1 novembre 1944, al largo dell'Isola di Pago, una formazione navale tedesca che trasportava truppe da Zara ad Arbe veniva attaccata dai cacciatorpediniere britannici HMS Wheatland e HMS Avon Vale: nello scontro a fuoco i germanici ebbero la peggio e persero le corvette UJ 202 e UJ 208 ma, soprattutto, la vecchia torpediniera TA 20. Così era stata ribattezzata, all'indomani del 8 settembre 1943 quando i tedeschi l'avevano requisita, la Regia Nave Audace che ha indissolubilmente legato il proprio nome alla città di Trieste. Agosto 1999, i sub Mario Arena e Leonardo Laneve scoprono il relitto dell'Audace a 80 metri di profondità riportando la luce sull'episodio bellico ma soprattutto riannodando il nodo della storia fra Trieste e la "sua" nave.

Conversando di strategia navale e di potere...

Giorgerini Giorgio
Aracne - 2017

Non disponibile

18,00 €
Il volume non contiene lezioni di storia dedicate a fatti e vicende dell'esistenza dell'umanità; non racconta le articolazioni della geografia storica, né l'epica di grandi e famosi personaggi del passato. Ma qual è allora il soggetto trattato? È il tema di sempre: quello del Grande Mare e dell'Uomo che sempre tentò di dominarlo, senza mai riuscirci. Uno scritto dunque che vuole sollecitare una riflessione sulle dottrine della potenza marittima e un raffronto col patrimonio di una ricchezza prammatica ereditata da drammi e successi della lotta su mari e oceani nel corso del tempo.

Gli incrociatori italiani 1861-1975

Giorgerini Giorgio; Nani Augusto
Uff. Storico Marina Militare - 2017

Non disponibile

54,00 €
Ristampa della IV edizione del volume che tratta degli incrociatori italiani.

Rapidi e invisibili. Storie di sommergibili

Marzo Magno A. (cur.)
Il Saggiatore - 2009

Non disponibile

11,00 €
Rapidi e invisibili, i sommergibili hanno solcato le acque turbolente del Novecento, lasciando dietro le proprie eliche una scia di drammi, tragedie, eroismi e passioni. Hanno attraversato le maggiori guerre del secolo modificandone sia i destini sia le tecniche di combattimento. Ma soprattutto sono penetrati in profondità nel nostro immaginario. Non è difficile capire perché: le condizioni estreme della vita di bordo, il fascino inquietante degli abissi, la morte terribile a cui spesso sono andati incontro gli equipaggi. Le storie sui sommergibili non finiscono mai. In questo libro ne vengono raccontate otto, tra l'unità d'Italia e la fine della Seconda guerra mondiale, distanti tra loro ma con un forte filo conduttore: tutte coinvolgono imbarcazioni italiane o si sono svolte sotto i mari che bagnano la Penisola. Assistiamo, in ordine rigorosamente cronologico, all'invenzione del siluro a opera di un ingegnere inglese illuminato e pacifista emigrato a Fiume, al misterioso "furto" di un sommergibile della Regia marina da parte di un uomo che aveva deciso di sfidare l'Austria da solo; leggiamo delle imprese dell'U-12, affondato allargo del Lido di Venezia, e di quelle "passionali" del suo comandante, Egon Lercb, del mancato appoggio dei sommergibilisti al "Comandante" D'Annunzio nell'impresa di Fiume, e dell'avventura dei "pirati del Mediterraneo" che affondavano le navi della flotta repubblicana durante la guerra civile spagnola. Otto storie, con stili e approcci diversi.

La marina da guerra. Le armate di mare e le...

Santi-Mazzini Giovanni
Mondadori Electa - 2009

Non disponibile

49,90 €
Il volume ripercorre l'evoluzione di navi e armamenti da guerra: nella prima sezione è descritta ogni tipologia di natante, con un'analisi storica di notevole rilevanza. Un repertorio altrettanto puntuale è dedicato, nella seconda parte, all'artiglieria di

Attacco dal mare. Storia dei mezzi d'assalto...

Giorgerini Giorgio
Mondadori - 2007

Non disponibile

20,00 €
Marinai arditi, mossi da uno straordinario senso del dovere e fedeli fino all'ultimo alle leggi dell'onore e al giuramento prestato. Mezzi tecnici ingegnosi, dovuti soltanto alla creatività e alla passione di pochi uomini. Missioni "impossibili" nelle basi nemiche, in cui il successo era un'esile speranza e il sacrificio della vita una concreta possibilità. È stato l'irripetibile intreccio di questi fattori a rendere leggendarie le gesta degli assaltatori navali della nostra Marina e, nelle luci e nelle ombre, degli incursori della X Flottiglia MAS. Giorgio Giorgerini, autorevole studioso di storia navale, ripercorre uno dei capitoli più significativi della guerra marittima combattuta dall'Italia nei due conflitti mondiali del secolo scorso, come attestano le vittorie di Premuda e Pola contro la Marina austro-ungarica, con l'affondamento delle corazzate Wien, Szent Istvan e Viribus Unitis, e i successi di Suda, Alessandria d'Egitto e Gibilterra contro la potente flotta britannica, che misero fuori combattimento numerose unità, fra cui l'incrociatore York e le navi da battaglia Valiant e Queen Elizabeth. La minuziosa cronaca delle incursioni, spesso affidata ai rapporti di missione e alle note di diario dei protagonisti, registra le azioni e le emozioni degli operatori, rivela particolari emersi solo di recente, ed è sempre arricchita di accurate analisi delle caratteristiche tecniche dei vari mezzi d'assalto e degli aspetti strategici dei teatri operativi in cui furono impiegati.

La marina da guerra. Le armate di mare e le...

Santi-Mazzini Giovanni
Mondadori Electa - 2007

Non disponibile

90,00 €
Il volume ripercorre l'evoluzione di navi e armamenti da guerra: nella prima sezione è descritta ogni tipologia di natante, con un'analisi storica di notevole rilevanza. Un repertorio altrettanto puntuale è dedicato, nella seconda parte, all'artiglieria di ogni flotta, nel succedersi delle battaglie della storia moderna. Tavole dettagliate supportano il testo, esaminando le peculiarità dei modelli; illustrazioni e disegni tecnici focalizzano i particolari di questi affascinanti esemplari di carpenteria navale.