Prigioni

Active filters

Sorvegliare e punire. Nascita della...

Foucault Michel
Einaudi

Disponibile in libreria

13,00 €
"Si imprigiona chi ruba, si imprigiona chi violenta, si imprigiona anche chi uccide. Da dove viene questa strana pratica, e la singolare pretesa di rinchiudere per correggere, avanzata dai codici moderni? Forse una vecchia eredità delle segrete medievali? Una nuova tecnologia, piuttosto: la messa a punto tra il XVI e il XIX secolo, di tutto un insieme di procedure per incasellare, controllare, misurare, addestrare gli individui, per renderli docili e utili nello stesso tempo. Sorveglianza, esercizio, manovre, annotazioni, file e posti, classificazioni, esami, registrazioni. Un sistema per assoggettare i corpi, per dominare le molteplicità umane e manipolare le loro forze si era sviluppato nel corso dei secoli classici: la disciplina."

Nuovo codice penitenziario. Vol....

Edizioni Giuridiche Simone

Disponibile in libreria

24,00 €
La legislazione penitenziaria negli ultimi anni è stata caratterizzata da ripetuti interventi del legislatore (D.Lgs. 2-10-2018, nn. 121, 123 e 124) che hanno dato attuazione alla delega prevista dalla L. 103/2017 (cd. riforma Orlando). Sono stati trattati specifici ambiti relativi alla rieducazione dei detenuti minori d'età, alla riorganizzazione degli istituti per minorenni, alla revisione delle misure alternative alla detenzione e ai benefici penitenziari (D.Lgs. 121/2018), nonché all'esecuzione penale per i detenuti adulti in relazione all'assistenza sanitaria, alla vita penitenziaria, alle donne detenute e agli stranieri (D.Lgs. 123/2018) sono stati, infine, disciplinati adeguandoli ai nuovi principi, la vita detentiva e il lavoro penitenziario (D.Lgs. 124/2018). Il volume, quindi, offre un quadro aggiornato delle disposizioni di più frequente applicazione e costituisce un agile strumento di consultazione sia per gli operatori penitenziari sia per gli aspiranti ai concorsi nell'Amministrazione penitenziaria. Per questa nuova edizione del Codice Penitenziario si è scelto il lavoro in due agili Tomi, il primo con la normativa di riferimento, il secondo con le circolari. In particolare il Tomo I, suddiviso in quattro parti, riporta nella Prima l'Ordinamento penitenziario con le norme fondamentali e le collegate (cioè estratti dei codici penale e di procedura penale), una parte Seconda con la disciplina dell'Amministrazione Penitenziaria, una parte Terza con la Normativa complementare (Amnistia e indulto, Banca dati nazionale del dna, Collaboratori di giustizia, Depenalizzazione, Detenute madri, Detenzione domiciliare, Garante nazionale dei diritti delle persone detenute, Lavoro in carcere, Liberazione anticipata, Mafia e misure di prevenzione, Militari, Minori, Salute dei detenuti, Spese di giustizia, Stranieri, Stupefacenti, Terrorismo) e una parte Quarta con le Convenzioni Internazionali. Il Tomo II riporta una serie di Circolari suddivise per argomenti (Acquisti e invio di denaro, Aggressioni, Alimenti, Area educativa, Benessere dei detenuti, Carcere duro, Circuito alta sicurezza, Circuito regionale, Colloqui, Consulenti, Detenute donne, Diritto di difesa, Disabili, DNA, Emergenza Covid-19, Internet e P.C., Isolamento diurno, Istruzione, Lavoro, Mediazione penale e giustizia riparativa, Ordine e sicurezza, Rems, Riposo notturno, Sala situazioni, Salute, Sigaretta elettronica, Social network, Sorveglianza dinamica, Sovraffollamento delle carceri, Spese di mantenimento in carcere, Stranieri, Suicidio e atti di autolesionismo, Terminologia in ambito penitenziario, Trasferimenti, Trattamento penitenziario, Tutela della genitorialità, Videochiamate, Visite agli Istituti, Volontariato, Voto (diritto di), utile alla comprensione e all'applicazione del dettato normativo. Questa nuova edizione del codice, aggiornato a settembre 2020, tiene conto dei più recenti interventi normativi tra cui vale la pena segnalare il D.L. 16 luglio 2020, n. 76 conv. in L. 11 settembre 2020, n. 120 (Semplificazione e innovazione digitale), il D.Lgs. 14 luglio 2020, n. 75 (Frode in interessi finanziari dell'Unione), la L. 25 giugno 2020, n. 70 di conv. del D.L. 28/2020 (Intercettazioni), nonché la L. 24 aprile 2020, n. 27 di conv. del D.L. 18/2020 (Emergenza epidemiologica da COVID-19). Il lavoro è completato da una serie di indici sistematico, cronologico e analitico-alfabetico per un rapido reperimento dell'argomento ricercato.

Codice di diritto penitenziario. La...

Di Rosa G.
La Tribuna

Non disponibile

40,00 €
Questo volume comprende una raccolta completa e aggiornatissima delle norme e della prassi rilevanti nella materia del Diritto penitenziario. La sistematica del volume consente un agevole ed immediato reperimento delle fonti, attraverso un'accurata collocazione degli argomenti affrontati nelle parti rispettivamente dedicate alla Normativa e alle Circolari. L'opera è aggiornata con: la L. 14 luglio 2017, n. 110, che ha introdotto il delitto di tortura nell'ordinamento italiano; la L. 23 giugno 2017, n. 103, riforma della giustizia penale.

Concorso Ministero Giustizia 2020:...

Nld Concorsi

Disponibile in libreria

45,00 €
In data 29 maggio 2020, il Ministero della Giustizia ha pubblicato il bando di concorso per 95 Funzionari della professionalità giuridico-pedagogica, da inserire nei ruoli del personale del Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria. Il concorso prevede una prova preselettiva, due prove scritte ed una prova orale. La prova preselettiva avrà ad oggetto argomenti di cultura generale e le materie delle prove scritte e orali. Le due prove scritte hanno ad oggetto: ordinamento penitenziario, con particolare riferimento all'organizzazione degli Istituti e dei servizi penitenziari ed agli aspetti penali concernenti l'esecuzione delle pene, delle misure di sicurezza e delle misure alternative alla detenzione. pedagogia, con particolare riferimento agli interventi relativi all'osservazione ed al trattamento dei detenuti e degli internati. La prova orale riguarda, sia le materie delle prove scritte, che le seguenti materie: elementi di diritto costituzionale ed amministrativo con particolare riferimento al pubblico impiego elementi di psicologia e sociologia del disadattamento elementi di criminologia elementi di scienza dell'organizzazione. Il presente volume costituisce un valido ed efficace strumento per la preparazione alla prova preselettiva, alle prove scritte ed alla prova orale del concorso, contenendo una sintetica ma dettagliata trattazione teorica delle suddette materie, accompagnata da una selezione ragionata di quiz, tutti commentati. Nell'estensione online del volume è disponibile un'ampia trattazione di cultura generale. Completa il volume l'innovativo simulatore online con il quale è possibile esercitarsi con batterie di domande a risposta multipla, aventi ad oggetto ciascuna delle materie oggetto del volume, consultabile con apposita password presente nel retro del volume.

La cura educativa per il...

Cerrocchi L.
Franco Angeli

Disponibile in libreria in 3 giorni

35,00 €
Il volume - pensato a livello interdisciplinare e multiprofessionale - colloca il tema/problema della cura educativa per il reinserimento sociale di detenuti in Esecuzione Penale Esterna entro la cornice teorica e pratica della Pedagogia generale e sociale e nello specifico dell'Educazione degli Adulti. Esso infatti assume tale tema-problema all'interno dell'educazione (permanente) degli adulti e in età adulta, sia in quanto prospettiva, tipicamente pedagogica, a cui educare l'intera società, sia in quanto processo e pratica "meta" (formazione iniziale e in servizio di adulti che andranno a educare altri adulti). Il testo è pensato per educatori e pedagogisti, nonché per insegnanti e professionisti che a diverso titolo operano nel settore penitenziario e psichiatrico, post-penitenziario e post-psichiatrico, ma anche nei servizi sociali e culturali, psicologici e della mediazione nonché dei più complessivi servizi alla persona. Con contributi di Salvatore Vasta, Caterina Pongiluppi, Barbara Chitussi.

Pedagogia penitenziaria e della...

Sartarelli Giampiero
Carocci

Disponibile in libreria

15,00 €
La pedagogia penitenziaria e della devianza nasce dall'incontro di varie discipline, in particolare pedagogia generale, pedagogia speciale, studio dei diritti umani, diritto penitenziario, psicologia e criminologia. Prendendo le mosse da un'analisi dei principali aspetti della devianza minorile e dei vari modelli di giustizia, con questo volume si intende fornire a tutti gli operatori (educatori, psicologi, assistenti sociali, insegnanti, personale di polizia penitenziaria) un manuale sul tema, specificamente pensato per l'aggiornamento e la formazione. Il volume potrà certamente essere utile anche per i candidati ai concorsi nell'Amministrazione Penitenziaria e nella Giustizia minorile.

Orange is the new black. Da...

Kerman Piper
Rizzoli

Non disponibile

17,00 €
Piper ha venticinque anni e si è trasferita da poco a Manhattan. Ha una bella casa, un fidanzato che la adora, sta costruendo una nuova rete di amicizie e ha una marea di progetti di lavoro e di vita. Ma un passato che sembra lontanissimo è ormai pronto a riscuotere il conto sul suo futuro. Il gesto di una ragazzina ribelle che anni prima si era imbarcata per amore e spirito di avventura in una situazione più grande di lei si tramuterà in una condanna definitiva a quindici mesi di detenzione in una prigione federale, e da lì in poi nulla sarà più come prima. Così Piper diventa la detenuta #11187-424. Intorno a lei non c'è più un mondo di opportunità e amore ma la società più varia, disgraziata, cinica, crudele, gerarchica, pettegola. E capace di farla sentire sola come non è mai stata, pur non essendo mai sola un istante. Eppure, un giorno dopo l'altro, imparando a conoscerne i linguaggi e i meccanismi, questo mondo si scopre anche popolato da grandi storie di dolore e solidarietà tra donne che, pur oltre l'ultima ragionevole soglia di speranza, sanno essere cariche di un'umanità senza filtri, capace di sorprendere per tenerezza, simpatia e coraggio. Memoir autobiografico del periodo di detenzione realmente vissuto da Piper Kerman nel carcere di Danbury, è diventato una serie tv di Netflix che ha scioccato e diviso l'opinione pubblica in America e nel mondo.

Libertà dietro le sbarre

Cannavò Candido
Rizzoli

Non disponibile

16,00 €
In questo libro Cannavò racconta i lunghi mesi trascorsi nel carcere milanese di San Vittore facendo parlare i detenuti, cercando di capirne la sofferenza, ammirandone l'incrollabile speranza nel futuro, scoprendo un mondo di solidarietà che noi, dall'altra parte delle sbarre, non possiamo neppure immaginare. E il mondo femminile del carcere, un universo che ci lascia stupefatti per le esperienze umane che ci racconta, la solidarietà delle guardie di custodia, i volontari che s'impegnano per rendere meno dura l'esperienza carceraria, i modi per fare passare il tempo senza sprecarlo.

Carceri. I confini della dignità

Gonnella Patrizio
Jaca Book

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,00 €
In una società democratica la pena carceraria ha limiti invalicabili imposti dall'ordinamento giuridico e dal senso etico comune. Tali limiti andrebbero ricondotti innanzitutto alla protezione della dignità umana e al sistema dei diritti fondamentali. Dopo

Punizione e carità. Carceri...

Trombetta Simona
Il Mulino

Non disponibile

23,00 €
Uno studio che racconta la nascita del carcere femminile in Italia seguendo il doppio binario della storia delle idee e della storia delle istituzioni, ricostruendo da una parte il dibattito europeo sui delitti delle donne, studiando dall'altra il concreto funzionamento delle carceri. Singole storie e personaggi dimenticati fanno emergere la specificità della vicenda italiana, dove le carceri femminili furono, sino a tempi recenti, affidate alla direzione delle suore. Convinzione diffusa era infatti che l'educazione e la pratica religiosa avrebbero ricondotto la delinquente alla sua naturale vocazione di madre e di moglie. La punizione dunque si affiancava alla carità e il carcere femminile ideale finiva per assomigliare a un convento.

Il lavoro nel carcere che cambia

Giammello V.
Franco Angeli

Non disponibile

17,00 €
È universalmente riconosciuto che il lavoro, in carcere e in uscita dal carcere, costituisce se non l'unico il più importante strumento del trattamento rieducativo. Purtroppo però, è sotto gli occhi di tutti che questo non si traduce in realtà. Basti solo pensare che per ogni 100 euro delle già scarse risorse che lo Stato spende per i detenuti, solo 8 centesimi vanno alle attività di trattamento (lavoro, ma non solo). Il sovraffollamento e le condizioni della custodia fanno del carcere un luogo di ingiusta umiliazione e sofferenza. Del fallimento di un sistema che non riesce ad assolvere al compito assegnatogli dalla Carta costituzionale (art. 27, III comma) sono ancora prova i suicidi, gli episodi di violenza e autolesionismo e l'alto indice di recidiva. Non c'è dubbio, il carcere deve cambiare. E questo può avvenire soprattutto grazie al lavoro, perché senza lavoro sarà sempre e solo galera. Lavorare vale la pena. Perché ciò possa succedere torna certamente utile colmare una lacuna esistente in campo editoriale, offrendo riflessioni e strumenti per l'azione. È questa l'essenza ultima del volume, che raccoglie i risultati di una lunga e impegnativa ricerca e costituisce un vademecum (unico nel suo genere) offerto sia al grande pubblico, che deve sentire quale proprio dovere civico partecipare consapevolmente al dibattito sull'"emergenza carcere", che agli addetti ai lavori, ai quali il testo presenta una panoramica delle opportunità in grado di facilitare il cambiamento.

Il lavoro oltre il carcere

Martelli A.
Franco Angeli

Non disponibile

23,50 €
In Italia, come in altri paesi, la popolazione carceraria è in aumento e ciò si ricollega in diversi modi a fenomeni di esclusione sociale e povertà, entrambi persistenti nelle società a più elevato sviluppo economico. La diffusione e la gravità di queste problematiche hanno portato al sorgere di numerosi interventi di politica sociale, destinati a specifiche fasce deboli, di cui l'Unione Europea stessa si è fatta promotrice attraverso appositi programmi. Uno dei più rilevanti, giunto alla terza edizione, è denominato "Povertà 3". Questo volume intende approfondire una serie di temi connessi ad un'iniziativa svoltasi nell'ambito di tale programma, finalizzata a favorire la transizione al lavoro e alla vita libera dei detenuti e ex-detenuti.

Manuale di diritto penitenziario

Filippi Leonardo
Giuffrè

Non disponibile

34,00 €
Il manuale, giunto alla quarta edizione, si conferma come utile strumento di apprendimento e di aggiornamento. L'opera sviluppa e analizza gli elementi fondanti della materia: le fonti, il trattamento penitenziario, il procedimento di sorveglianza e di sicurezza. Gli schemi riassuntivi che corredano ciascun capitolo consentono allo studente di comprendere con agevolezza gli istituti affrontati, contestualizzandoli nelle reciproche interazioni.

Prigioniero 325, Delta Camp

Sassi Nizar
Einaudi

Disponibile in libreria in 5 giorni

13,50 €
Lione, giugno 2001. Nizar Sassi è un ragazzo come tanti altri, di una famiglia tunisina ben inserita nel tessuto sociale francese. La politica e la religione, come del resto la scuola, a Nizar non interessano granché e di Al Qaeda o Bin Laden non ha mai sentito parlare. Ma una passione vera il ragazzo ce l'ha: sono le armi. Così, malauguratamente, si lascia convincere da qualcuno a seguire un corso di addestramento e, mentendo alla famiglia, vola verso il Pakistan. L'11 Settembre, e quello che nelle settimane successive si scatena, sorprendono Nizar nel posto sbagliato al momento sbagliato. Il Pakistan chiude le frontiere e Nizar viene venduto alla Cia e spedito a Guantanamo...

Parola d'ordine: tolleranza zero....

Wacquant Loïc
Feltrinelli

Non disponibile

18,08 €
Questo libro ricostruisce i processi politici e culturali che hanno condotto al trionfo su scala planetaria di un nuovo senso comune che, con il pretesto di garantire la sicurezza del cittadino, mira a risolvere in termini di repressione e ordine pubblico le problematiche sociali indotte dalla generalizzazione delle politiche neoliberiste. "Tolleranza zero" diventa così la formula che accompagna il passaggio dallo stato assistenziale allo stato penale, rinunciando a ogni funzione d'integrazione sociale delle classi subalterne. Questo libro si sofferma sulla nuova funzione che il carcere è chiamato a svolgere nella realtà statunitense. Uguale attenzione è data alla progressiva diffusione di quel modello anche nelle società europee.

Liberare la pena. Comunità...

Caritas Italiana
EDB

Non disponibile

2,50 €
Carcere, convivenza e solidarietà prima e dopo, dentro, fuori e oltre le sbarre: sono questi i luoghi esistenziali, spaziali e temporali che interpellano le istituzioni e sollecitano le comunità e il volontariato a promuovere percorsi di prevenzione, riscatto sociale e "liberazione della pena".

Il doppio fardello. Narrazioni di...

Esposito Maurizio
CEDAM

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
Il testo affronta con approccio sociologico il delicato problema della salute dei detenuti nelle carceri italiane, rappresentando di fatto un atto di accusa esplicito verso il sistema penitenziario così com'è oggi nel nostro Paese. Dopo aver introdotto le tematiche delle disuguaglianze sociali di salute, e dopo aver inquadrato il diritto alla salute anche da un punto di vista giuridico, vengono presentati i risultati di una ricerca qualitativa condotta nelle carceri di tre regioni italiane (Campania, Lazio, Emilia Romagna) su un significativo campione di detenuti affetti da malattie croniche. Il "doppio fardello" si riferisce alle persone detenute che si trovano a vivere una condizione esistenziale che limita non solo in modo claustrofobico la propria libertà, ma che è anche il portato esiziale di malattie croniche che ne inficiano le relazioni e le prospettive future, fino a denotare loro come "detenuti-nessuno", un pezzo di popolazione per cui il carcere funge da mero "aspiratore sociale", sovente senza via di fuga e senza prospettive reali.

Ordinamento penitenziario commentato

Della Casa Franco
CEDAM

Non disponibile

160,00 €
Opera che, nella veste del Commentario, compie una approfondita analisi dei singoli articoli della legge in questione. Molto forti gli elementi di novità rispetto all'edizione del 2011, perché il legislatore ha approvato una serie di provvedimenti di marcata incisività, che hanno mutato sensibilmente e sotto molti profili il precedente assetto della legge penitenziaria.

Emergenza carceri

Fiorentin Fabio
Giuffrè

Non disponibile

15,00 €
Il d.l. 211/2011 (c.d. decreto "salva carceri") rappresenta una risposta alle drammatiche condizioni di sovraffollamento carcerario. L'intervento legislativo introduce una serie di importanti novità nel quadro giuridico penale: viene affrontato il problema delle "porte girevoli" del carcere; la tempistica dell'udienza di convalida subisce una drastica riduzione dei termini massimi entro i quali deve essere celebrata (che passano dalle attuali 96 a 48 ore); è ampliata la possibilità di accesso all'esecuzione della pena presso il domicilio; è introdotta, infine, una road map con tempi certi per la definitiva chiusura degli ospedali psichiatrici giudiziari. Ma il "pacchetto" di interventi prevede anche assegnazioni di risorse finanziarie per l'adeguamento, potenziamento e messa a norma delle strutture penitenziarie e una estensione per gli indennizzi da ingiusta detenzione. Viene dato, infine, ampio conto delle linee guida dei successivi interventi messi in campo, che riguarderanno una nuova Carta dei diritti dei detenuti e interventi sul processo penale. Di tutte queste importanti novità viene offerta un'analisi completa e puntuale. Il commento è corredato da ampi quadri sinottici. Completano la panoramica ampi stralci della giurisprudenza europea e costituzionale pronunciatasi sugli istituti coinvolti dalle modifiche introdotte dal d.l. 211 e sui profili afferenti all'indennizzo del danno sofferto per le condizioni di detenzione non in linea con i parametri europei.

Il regime penitenziario

Napoli Giuseppe M.
Giuffrè

Non disponibile

51,00 €
Il volume offre un'ampia trattazione delle problematiche inerenti agli istituti che definiscono il Regime penitenziario. L'autore esamina, anzitutto, le norme che regolano gli strumenti - ordinari e straordinari - di gestione della vita quotidiana all'interno del carcere, verificando con attenzione l'ambito di operatività delle misure amministrative capaci di intaccare "il bagaglio degli inviolabili diritti dell'uomo, che anche il detenuto porta con sé". Approfondisce, poi, l'analisi delle norme relative al Regime disciplinare privilegiando una lettura restrittiva delle disposizioni legislative e regolamentari dettate in materia di infrazione, sanzione e procedimento disciplinare. Affronta, infine, il tema della tutela giurisdizionale dei diritti dei detenuti lesi da determinazioni assunte dall'Amministrazione penitenziaria. Emerge in tutto il lavoro la convinzione che lo studio delle disposizioni concernenti il Regime penitenziario sarebbe privo di pratica utilità, se non si individuassero adeguati mezzi di tutela dei diritti soggettivi riconosciuti alla persona in vinculis.