Elenco dei prodotti per la marca Mucchi

Mucchi

Notti in bianco & albe d'oro

Bertelli Alessandro
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
Amo raccontare la mia vita attraverso l'arte. Prosa e poesia mi accompagnano fin dalla prima adolescenza in ogni passo. stata l'arte a rendere pidolce rileggere un passato non sempre facile. Chi cercherin questo libro un facile bocconcino restermolto deluso. Chi cercheruna lettura rilassante, priva di emozioni ed apatica, resteraltrettanto deluso. Ho voluto con questo libro lasciar qualcosa al mio lettore che potesse stimolarlo a lottare sempre nella vita, anche nelle difficoltpigrandi. Perchse non si smette di lottare, alla fine un piccolo Sole sempre destinato a ognuno di noi.

«È dell'uomo che devo parlare»....

Azzariti Gaetano
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

8,00 €
Il contributo di Jean-Jacques Rousseau ha spianato la strada al rovesciamento dei rapporti sociali e politici esistenti e si pone a fondamento della definizione dell'ordine costituzionale che - in Europa continentale - ebbe origine con la Rivoluzione francese e che mise fine all'ancien regime. Eppure, egli rimane un autore "inafferrabile", dai mille volti. Il testo individua nel Rousseau "polemico", quello del Discorso sull'ineguaglianza, l'autore che getta le fondamenta del costituzionalismo democratico. È grazie alla forza dissacrante del filosofo ginevrino che la riflessione teorica del Sei e poi Settecento è riuscita ad approdare finalmente ad una ricostruzione realistica e conflittuale del "patto" sociale, riuscendo a guardare dietro di esso e a scorgere i concreti interessi che si pongono alla base del diritto e della democrazia costituzionale. Entro questa prospettiva di ricerca del fondamento del costituzionalismo democratico di natura conflittuale, l'analisi del più noto degli scritti di Rousseau - il Contratto sociale - appare invece rappresentare uno "scarto teorico", un passo indietro rispetto alle intuizioni giovanili espresse con virulenza e passione nei "Discorsi". Con la invenzione della "volontà generale" Rousseau rinuncia a dare forma ad una società democratica conflittuale e ripiega entro una prospettiva idealistica che fa ritornare in cielo proprio ciò che egli aveva richiamato in terra: la lotta alla diseguaglianza e la regolamentazione dei conflitti tra gli uomini. Partito dalla esigenza di "parlare dell'uomo", la conclusione cui giunge è invocare il cielo "per dare leggi agli uomini".

Elogio dell'Assemblea, tuttavia

Manzella Andrea
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

8,00 €
Ha ancora qualcosa da dire e da fare l'assemblea parlamentare mentre i primi venti anni del secolo sembrano scadenzare il tempo - e le cose delle persone in esso - con impensabili eventi? Piche ai tanti e noti difetti del parlamentarismo - oggetto da anni di tormentate analisi e tentativi di riforma - qui si richiamano le primarie e perduranti ragioni fondative dell'assemblea. Tenendo a mente il monito del vecchio giurista: ogni istituzione politica deve essere valutata nella sua struttura elementare e nel suo scopo ultimo, senza badare al buono o al cattivo uso che ne fanno le persone che momentaneamente l'abitano. Tuttavia", come si disse alla nostra Costituente, per evitare ricorrenti degenerazioni del "vissuto" parlamentare, serve oggi un progetto regolatorio completamente nuovo. Che riempia la pagina che rimasta bianca da allora: mentre mutata la composizione delle assemblee e la digitalizzazione ha cambiato il mondo."

Il lato oscuro delle cose....

Puglia Ezio
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

22,00 €
Una ciocca di capelli, un velo nero, una somma di denaro, un fermacarte, un assortimento di occhiali, una gamba amputata, un mobile italiano d'epoca barocca: che cos'hanno in comune degli oggetti letterari cosdiversi tra loro? Tutti sono dotati di un'aura seducente e inquietante, che li rende ben diversi dai semplici oggetti del quotidiano. Le cose e le merci, nel fantastico ottocentesco, sanno esercitare un'attrazione irresistibile, paralizzare lo sguardo, soggiogare la volontdei personaggi. Gli interni domestici appaiono trasfigurati dall'atmosfera prodotta da una presenza invisibile, spettrale; ed per questa via che talvolta le cose pibanali e familiari finiscono per mostrarci il loro rovescio segreto, il loro lato oscuro. Nel genere fantastico, le dimensioni dell'auratico e dello spettrale, che la critica stranamente non ha esplorato a sufficienza, hanno una centralittematica indiscutibile. E percila narrativa fantastica di Hoffmann o Poe, Gautier o Hawthorne, Henry James o Maupassant, non puche apparirci fondamentale per ricostruire la genealogia dei concetti di aura e spettralit cosdecisivi per comprendere la modernitindustriale e iperindustriale. Questo libro non soltanto un contributo per la storia dell'aura e della spettralit Il suo obiettivo anche quello di ripensare il genere ottocentesco considerandolo attraverso gli oggetti; e di mostrare in che modo abbia saputo sopravvivere nella letteratura pitarda (da Kafka a Cortar, da Pirandello a Savinio). Si vedrcome il fantastico letterario, quando lo sguardo critico si concentra sui suoi oggetti, si riveli piuttosto diverso da come siamo abituati a vederlo.

Le radici culturali dell'Europa....

Lariccia Sergio
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

8,00 €
Lo studio dei rapporti tra Stati e confessioni religiose e della laicitin Europa assume un notevole interesse, considerando che l'identiteuropea ha piradici culturali: i valori della civiltellenica e romana, dell'ebraismo e del cristianesimo costituiscono valori fondanti dell'Europa, ma anche il laicismo, in contrapposizione al clericalismo e al fondamentalismo, ha avuto e ha tuttora una grande importanza per la comprensione e l'attuazione dei diritti di religione e verso la religione. Lo scopo di questo scritto quello di fornire un'ampia analisi dei principi della Convenzione europea dei diritti dell'uomo, previsti in particolare nell'articolo 9 di detta Convenzione, offrendo nel contempo un'approfondita impostazione generale di molte questioni rispetto alle quali si pone il problema del rapporto tra coscienza e libert La lotta per la difesa dell'individuo dagli arbitri del potere e per la garanzia delle libertindividuali, la protezione dei diritti della persona umana, la tutela del cittadino, rispetto al potere democratico degli Stati e alle burocrazie, il problema della scuola, i diritti dell'uomo che si definiscono diritti della terza generazione sono alcuni degli argomenti trattati, in collegamento con la questione generale dei rapporti tra fattore religioso e diritti delle persone. Sono temi che riguardano la coscienza religiosa del singolo e la sua appartenenza confessionale, ma anche la coscienza di ogni cittadino al di ldell'adesione a un credo religioso.

Necessitas non habet legem? Prime...

Celotto Alfonso
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

8,00 €
Dopo due mesi di questa imprevedibile emergenza sanitaria, gisi putracciare un primo bilancio di come stata gestita dal punto di vista costituzionale. Il modello nei fatti adottato si basato su un significativo potere del Governo, mediante dpcm, autorizzati in via generale da decreti-legge. Sono cosstati fortemente limitati gran parte dei diritti fondamentali dei cittadini, a partire dalla libertpersonale e di circolazione e soggiorno, in nome dell'interesse collettivo alla salute. Peraltro, le limitazioni hanno assunto un quadro composito, per i numerosi interventi non solo del Governo centrale, ma anche di Regioni e Comuni, mentre il Parlamento non riuscito a svolgere il proprio ruolo di garante della sovranitpopolare e del dibattito pluralistico, anche nella applicazione delle riserve di legge. Pur mancando in Italia un vero e proprio statuto costituzionale dell'emergenza, a ben vedere l'impianto della Carta repubblicana comunque fornisce le soluzioni adeguate per casi del genere, in quella visione "presbite" giprefigurata da Calamandrei. Si sarebbe potuto attuare l'art. 78 Cost. con una lettura estensiva della nozione di guerra e l'attribuzione dei poteri necessari al Governo. O, quanto meno, intervenire con decreti-legge, in pieno rispetto all'impianto costituzionale. Aver limitato diritti e libertcon una fonte anomala come il dpcm, per quanto coperto dalla abilitazione con i d.l. n. 6 e poi n. 19 del 2020, comunque rappresenta un vulnus dell'assetto costituzionale, anche perchha eliminato il controllo del Presidente della Repubblica in sede di emanazione e la conversione da parte del Parlamento. Del resto, mancato anche un potere centrale di indirizzo e coordinamento rispetto agli enti locali, indispensabile per non lasciare il cittadino allo sbando di un profluvio di ordinanze contraddittorie e intrecciate.

Tema su variazioni. Un laboratorio...

Amoroso Prisca
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

13,00 €
Un libro di filosofia ha quasi sempre la funzione di front office: mette sotto gli occhi del lettore gli esiti, per quanto revocabili e parziali, di una ricerca, di un lavoro creativo. In questo senso, questo libretto non un libro di filosofia, non la pelle di una ricerca, nil contorno definito di una teoria o una presa di posizione su qualche tema etico-teorico. Questo libretto ha altre ambizioni: un meta-libro, il cui contenuto non sono tanto i concetti, ma i processi di creazione e i corpi all'opera in quella difficile arte, sempre esposta al rischio del fallimento, dell'inventare e fabbricare i concetti stessi. Si offre qui al lettore un percorso all'interno di un laboratorio filosofico che ha preso le mosse da un posizionamento teorico ben preciso, la lezione di Merleau-Ponty, per avviare una sperimentazione e per mettere in campo una serie di variazioni dalle quali, e dalle quali soltanto, si strutturata l'emergenza di un tema.

Tutti i vestiti della verit?....

Zenobi Luca
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
La riflessione sui linguaggi artistici, sulla scrittura, sul rapporto tra letteratura e altre arti una costante della cultura tedesca dal Classicismo weimariano fino al Novecento: la teorizzazione di nuove forme, nuovi generi letterari, codici artistici ibridi si innesta sulla persistente rielaborazione critica di modelli estetici e culturali stranieri. Il tormentato processo di acquisizione di una identitnazionale si compie grazie al continuo esercizio di una Kulturkritik fondata su questi presupposti. I saggi raccolti nel volume tratteggiano un panorama inevitabilmente parziale e incompleto nella scelta di autori e temi. La mappa che ne scaturisce, tuttavia, pensata come un contributo utile a delineare alcune tappe decisive della letteratura e della cultura tedesche nell'arco di due secoli. Parallelamente, i saggi indagano la singolaritdi questo modello tedesco analizzandone su vari piani la ricezione: simili prerogative 'spirituali' hanno inevitabilmente condizionato le riletture di diversi classici tedeschi in altre culture e i loro adattamenti in altre forme mediali.

Profili ricostruttivi della...

Bertoldi Federica
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

15,00 €
La ricerca procede a una rivisitazione completa delle fonti e dei contributi dottrinali e che si sono succeduti in materia di collatio bonorum (definita anche collatio emancipati), di collatio dotis e di collatio descendentium. L'indagine attraverso l'analisi dell'origine della collazione moderna porta alla conclusione che l'istituto attuale trova la sua genesi, non tanto nella collatio classica, ma nella collazione giustinianea.

Drammi. Teatro

Bulgarelli Davide
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
Questo volume raccoglie i drammi scritti da Davide Bulgarelli. Il viaggio (1990), surreale percorso di due solitudini toccate dalla violenza, andato in scena con la regia dell'Autore nel 1990 al Politecnico di Roma con Maria Libera Ranaudo e Giuseppe Marini. La piscina (1995), parla di amicizia e di passaggio all'etadulta. Il sogno imperfetto (1996) prende spunto dalla figura di Angela Merici per una riflessione sulla fede e sulla vicinanza del clero alle pulsioni civili. Attila (1998) racconta una possibile versione della misteriosa morte del capo unno. Questi ultimi tre testi non sono mai stati rappresentati integralmente, ma solo per estratti nelle varie edizioni di "Italiani. Rassegna di nuova drammaturgia" che l'Autore ha curato dal 1997 al 2017. Epeo nel cavallo (2020), scritto per l'edizione 2020 del Festival della Filosofia di Modena, immagina le ore di attesa dei Greci all'interno del cavallo di Troia.

Wertfreiheit. Il postulato di Max...

Dreier Horst
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

8,00 €
Il postulato di Max Weber sull'avalutativit(Wertfreiheit) della scienza costantemente oggetto di discussione scientifica. Ancora oggi, tuttavia, circolano su di esso numerosi malintesi e fraintendimenti, che Weber ha cercato di chiarire ginel suo saggio del 1917 sul significato dell'avalutativit In primo luogo, Weber non nega che la scelta dell'oggetto di indagine da parte dello scienziato si basi su preferenze molto soggettive. In secondo luogo, non ha mai sostenuto che l'oggetto di indagine delle scienze sociali (ad esempio il sistema economico o quello giuridico) sia privo di valore. In terzo e ultimo luogo, il postulato dell'avalutativitnon implica il nichilismo dei valori. Avendo come sfondo il dualismo tra essere e dover-essere, Weber si preoccupa piche altro di effettuare una netta e chiara distinzione tra valutazioni politiche, morali, religiose e di altro tipo da un lato e proposizioni scientifiche dall'altro. L'avalutativit(Wertfreiheit, letteralmente libertdal valore) quindi soprattutto la libertdalle valutazioni (Wertungsfreiheit). Discussioni razionali sui valori non sono affatto escluse e anzi Weber le considera espressamente possibili, ad esempio sotto forma di analisi del rapporto mezzi/fini o del controllo di coerenza/consistenza nell'elaborazione di assiomi di valore. Solo le ultime e pialte valutazioni, quelle in cima alla piramide, sfuggono al chiarimento scientifico e non possono rivendicare per se stesse una validitoggettiva. Weber prende le mosse dal politeismo dei valori, dalla inconfutabile possibilitcioche le valutazioni ultime divergano in modo fondamentale e inconciliabile. In definitiva, il postulato di Weber porta alla domanda circa il significato della scienza in generale, la cui risposta "far chiarezza".

Hate speech e discriminazione....

Di Rosa Alessandro
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

17,00 €
Nell'epoca dell'inasprimento dei toni della comunicazione (non solo politica) verso un utilizzo sempre piinsistente di espressioni discriminatorie fondate sull'appartenenza a gruppi in situazione di vulnerabilit importante chiarire di che cosa si parla quando si utilizza l'espressione "hate speech". I diversi significati di quello che negli ultimi tempi si definisce "discorso d'odio" possono essere ricondotti a unitin base a una lettura integrata del diritto internazionale dei diritti umani e delle categorie giusfilosofiche e filosofico-politiche ad esso sottese. Nel volume si propongono due diverse analisi dell'hate speech a partire da due teorie della liberte della performativit recuperando alcune riflessioni della filosofia del linguaggio applicate alla questione della natura e degli effetti del discorso d'odio. Si delineano cosdue diversi modelli di intervento istituzionale a tutela delle vittime di tale fenomeno, i quali rispecchiano a loro volta due modi distinti di intendere la discriminazione e il diritto anti-discriminatorio.

Il poeta, la donnissima e il...

Sterpos Marco
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
La storia d'amore tra Giosue Carducci e Lina Cristofori, moglie del generale Domenico Piva, ha sempre esercitato un notevole fascino sull'autore nei suoi molti anni di studi carducciani: personaggi divenuti cosfamiliari da "costringerlo" a raccontare la loro storia in un libro che potrebbe collocarsi nella categoria manzoniana dei componimenti misti di storia e d'invenzione. Il "corpus storico" rappresentato dalle lettere rimaste, quasi seicento di Carducci e una settantina di Lina, e dalle poesie dedicate all'amata. L'invenzione colma i tasselli, spesso volutamente eliminati, di un legame scomodo, di cui si parlava con imbarazzata reticenza: basti pensare che nell'Edizione Nazionale dell'epistolario, tutte le lettere a Lina figurano indirizzate all'immaginaria Lidia delle poesie carducciane. Al centro della storia c'naturalmente Carducci con la sua personalitvigorosa e passionale, espressa sia negli slanci d'amore piardente, sia nelle esplosioni di gelosia frenetica, ma sua degna compagna Lina, per Giosue la donnissima, signora raffinata e colta che, pur avendo avuto certamente anche altri amori passeggeri, amdavvero soltanto il poeta. Molta attenzione riservata anche al marito generale, Domenico Piva, persona non di eccelsa levatura che non riuscmai a farsi amare dalla moglie, ma che seppe mostrarsi nobile e magnanimo, accettando questo legame per amore di lei, per lui degna solo di un amore sublime. Sullo sfondo della vicenda amorosa si intravede poi quell'Italia del secondo Ottocento che si avviava a diventare "umbertina", di cui Carducci sarebbe diventato il cantore riconosciuto e osannato: emergono soprattutto gli ambienti politici e militari con i quali il poeta si trovad avere frequenti contatti, specialmente durante la sua storia con Lina.

Itinerari di riflessione da Pio XII...

Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
Avviene non di rado che opere minori, talvolta occasionali, rivelino tratti della personalitdei loro autori non meno di altre opere assai note. questo il caso, mi pare, dei due scritti che ora la prof. Maria Pia Baccari Vari propone alla nostra attenzione in un'unica pubblicazione, corredandole di sue interessanti riflessioni "romanistiche", quale autorevole studiosa del diritto romano, di cui professore ordinario presso la LUMSA. Non so se i due testi sono stati prescelti anche per una singolare caratteristica, certo del tutto occasionale, che presentano, di essere ciocome una specie di "incrocio storico". Lo studio di Mons. Eugenio Pacelli, uomo di Chiesa, attinge anche a fonti del diritto romano, segnatamente dei giureconsulti Giulio Paolo e Emilio Paolo Papiniano (entrambi del II-III secolo d.C.): diritto di cui La Pira fu professore ordinario nell'Universitdi Firenze a partire dal 1934; mentre lo scritto del Prof. La Pira tratta di un dogma della Chiesa Cattolica, proclamato nel 1950 da Eugenio Pacelli come Papa Pio XII.

Essere un corpo

Marchesini Roberto
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
Nell'etdella chirurgia estetica, delle biotecnologie, delle interfacce informatiche, del controllo farmacologico sulla performativit la perfusione del corpo nella tecnosfera e parimenti l'infiltrazione della tecnologia nell'organismo assume oggi una rilevanza perspicua. Il volume mira a sondare il rapporto tra soma e techne, relazione che non ha certamente avuto origine oggi, poichinevitabilmente ogni tecnopoiesi interviene sul vivente cambiando l'ordine dei fattori in gioco e retroagisce sul profilo di chi la utilizza. La tecnica dimensiona l'organo e gli fa intraprendere un nuovo percorso di strutturazione, vale a dire che come un retrovirus essa penetra il vivente e si integra nelle sue componenti. A questo punto, appare evidente come il corpo rappresenti nell'etcontemporanea uno dei fulcri di discussione sia per quanto concerne lo sviluppo tecnoscientifico, sia per quanto concerne la sfera dei diritti umani e delle coordinate di interpretazione antropologica e sociale, come giintuito nel concetto foucaultiano di biopolitica. L'intento di questo volume quello di delineare le differenze significative nell'ermeneutica del corpo tra il pensiero umanista e quello postumanista, differenze che meritano di essere conosciute perchstanno caratterizzando il dibattito odierno e sempre pidaranno luogo a progetti antropo-poietici divergenti.

La costruzione del futuro. Il...

Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

22,00 €
Il Bauhaus stato un movimento di avanguardia critica e di rinnovamento culturale dalla marcata cifra popolare, come traspare, tra luci e ombre, dalla sua apertura alla societ dalla relazione con la cultura industriale di massa, dalla considerazione del lavoro manuale e dalla qualitdel mondo delle cose, non pensata picome elitaria. Questo volume a pivoci vuole ricordarlo nel centenario della fondazione, per testimoniare l'attualitdi una Scuola che, tra Weimar e Hitler, nel breve tempo della sua esistenza, ha promosso un grande progetto, un'inedita costruzione, un'ambiziosa prospettiva sull'arte e sulla societ

Tempo, prescrizione e Verwirkung

Patti Salvatore
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

8,00 €
Diritto e tempo hanno costituito oggetto di indagine soprattutto da parte di filosofi e storici del diritto, tra cui Martin Heidegger e Gerhard Husserl. Ma anche Maestri del diritto civile, come Salvatore Pugliatti, si sono soffermati sulla "continuità" e "discontinuità" del diritto nonché sulla dimensione temporale delle norme giuridiche, mettendo in luce la rilevanza del tempo in molteplici articoli del codice civile. Dopo una breve introduzione, relativa al diritto come realtà storica e alla "struttura temporale" dei fenomeni giuridici, il saggio si sofferma sull'istituto della prescrizione, che di recente ha costituito oggetto di riforma in diversi ordinamenti giuridici europei, i quali hanno radicalmente abbreviato il periodo di tempo previsto per la perdita del diritto a seguito dell'inerzia del titolare. Vengono altresì prese in esame le norme - che parimenti prevedono termini molto brevi - presenti nei Principi Unidroit e nel Draft Common Frame of Reference. Le pagine finali sono dedicate all'istituto della Verwirkung, che si distingue dalla prescrizione - tra l'altro - perché non è predeterminato il periodo di tempo necessario per l'estinzione del diritto, e che nell'ordinamento tedesco viene ancora frequentemente utilizzato nonostante l'abbreviazione del termine di prescrizione trentennale.

L'autorit? dell'Anticorruzione

Riviezzo Antonio
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
L'istituzione progressiva, perfezionata solo nel 2014, nell'ordinamento italiano di un organo ad hoc per il contrasto alle pratiche di c.d. maladministration ha da subito animato un intenso dibattito, non solo in ambito scientifico ma anche nell'agone politico e nelle stanze - pio meno segrete - delle burocrazie statali. In effetti l'Anac - in virtdella consistente dotazione di poteri e dell'estrema ampiezza del suo mandato - stata immediatamente percepita come un novum nel contesto del nostro sistema costituzionale, irriducibile persino a quella che si credeva fosse la frontiera estrema dell'elasticitorganizzativa degli apparati pubblici, le c.d. Autoritindipendenti. Lo studio - che ambisce a presentarsi come una delle prime trattazioni organiche del fenomeno - mira a razionalizzare tale sensazione diffusa muovendo soprattutto dalle caratteristiche strutturali, piche funzionali, degli atti che tale apparato emana. In tale prospettiva analitica emerge infatti il nodo dell'autorit- intesa come aspettativa di obbedienza incondizionata - degli atti dell'Anticorruzione; autoritche riposa, in ultima analisi, non tanto sulla razionalitdella legge quanto sulla credibilitgarantita dal profilo personale dei commissari e dalla forza di un diffuso consenso sociale diretto - su impulso prevalente del diritto sovranazionale - a combattere la corruzione ad ogni costo e costi quel che costi.

Il diritto dell'informazione. Temi...

Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

20,00 €
Nella consapevolezza di non poter cogliere uno actu tutte le molteplici sfaccettature del rapporto tra il diritto e l'informazione, il volume sceglie tre problematiche oggi molto sentite, rinviando alla prossima puntata l'analisi di altri temi e punti di vista. La prima riguarda la rapida trasformazione delle piattaforme online, che stanno perdendo la neutralitproclamata sino a ieri. I soggetti della Rete intervengono (o non intervengono) sui messaggi diffusi, sda presentarsi come veri editori, responsabili in ultima analisi anche di fenomeni deleteri quali fake news, processi mediatici, campagne di odio. Da qui l'esigenza, non peregrina, di giustapporre al potere privato un soggetto pubblico che offra informazione, educazione ed intrattenimento in un'ottica autenticamente pluralistica, quale richiede la nostra Costituzione. Una specifica analisi viene dedicata, nella seconda parte del volume, alla problematica dei messaggi di odio. Nonostante siano gipuniti sotto varie forme, questi messaggi sembrano richiedere sempre nuove incriminazioni, tanto per far fronte alle esigenze di tutela di categorie o classi prima non considerate, quanto per arginare le forme pisofisticate di incitamento alla discriminazione, quali si celano nel messaggio negazionista... Il terzo tema rappresentato dalla par condicio radiotelevisiva in ambito nazionale e locale. Esso stato negli ultimi anni accantonato, in nome tanto della pretesa recessivitdel medium radiotelevisivo tra le fonti di informazione, quanto del preteso pluralismo assicurato dalla molteplicitdei canali disponibili.

Il battello ebbro

Rimbaud Arthur
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

8,00 €
Il componimento di Arthur Rimbaud preferito da Verlaine, il poème de la mer che avrebbe dovuto aprire al giovanissimo poeta le porte dell'ambiente letterario parigino: Le Bateau ivre (Il battello ebbro) è una vorticosa giostra di visioni, una traversata straordinaria in cui scompare ogni similitudine e l'imbarcazione diventa la personificazione dell'io lirico. Allegoria a più livelli, Le Bateau ivre è stato proposto in oltre 30 traduzioni italiane: l'esplorazione delle dieci qui presentate, attraverso un arco cronologico di quasi un secolo, costituisce un viaggio fra poetiche diverse, approcci traduttivi, tendenze ed evoluzioni lessicali; un modo nuovo di avvicinarsi o di addentrarsi nell'opera del poeta veggente.

I paradossi del diritto

Cerri Augusto
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

8,00 €
Il pensiero umano ha elaborato imponenti sistemi concettuali ma poi anche si è soffermato - talvolta con divertita ironia, altre volte con vera preoccupazione - sui loro punti di sofferenza. In questo quadro si inscrive la problematica dei paradossi. Esistono i paradossi semantici che pervengono a formulare frasi, in apparenza sensate, ma quasi prigioniere di un meccanismo interno di autocontraddizione e autodistruzione, i paradossi logico-matematici, i paradossi che sono insieme dell'uno e dell'altro tipo, perché non prescindono da un'autoriflessione della frase su se stessa ma vertono su un non inerte argomento matematico. Meno noti, ma non del tutto trascurati sono i paradossi giuridici. I paradossi nel diritto possono cadere sulla base descrittiva della norma (frastico) o sull'operatore normativo stesso (neustico). Nonostante il cimento dei migliori ingegni nell'escogitare paradossi giuridici inerenti alla detta base descrittiva, questi hanno un ruolo marginale nell'esperienza giuridica, data la condivisibile tendenza delle Corti a considerare nulle o inammissibili norme, clausole, domande che li contengano. I paradossi che cadono sul neustico sono inevitabili e degni di esser meditati. Talvolta affermare o negare in limine una condizione dell'azione sembra problematico, altre volte si rivelano modi di condizionalità necessaria reciproci, difficili da gestire, altre volte si arriva davvero vicino all'irrimediabile auto contraddizione di norme pur apicali...

All'ombra dell'aquila

Lavini Corrado
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

20,00 €
Francesco Boschetti è un nobile che lavora come medico all'Ospedale Sant'Agostino e che vive durante gli ultimi decenni della Modena ducale. La vicenda è un intreccio tra la vita privata del protagonista, quella professionale e il tumultuoso contesto storico che dalla dominazione napoleonica arriverà ai moti liberali e alla caduta del Ducato.

Il tempo della contraddizione....

Imbriano Gennaro
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

20,00 €
Il soggetto e la storia sono i due assi lungo i quali materialismo storico e «storia dell'essere» elaborano le loro rispettive filosofie. Se per Marx il soggetto è in rapporto dinamico (dialettico) con la storia, per Heidegger quest'ultima appare, metafisicamente, come lo spazio "vuoto", disabitato dagli dei e abbandonato dall'essere, nel quale una soggettività distruttiva esercita la sua azione. Ne derivano due idee molto diverse sulla modernizzazione e i suoi esiti: problematica e contraddittoria (cioè segnata dalla compresenza di libertà e sfruttamento) per Marx; epoca del potere incondizionato della tecnica (ultima manifestazione storica del dominio della soggettività) per Heidegger. Se, ancora di recente, parte della storiografia specialistica ha sostenuto la tesi di una prossimità tra Marx e Heidegger, questo libro mostra invece la sostanziale divergenza tra i due pensatori. Il primo auspica l'approfondimento della crisi capitalistica in direzione della risoluzione delle contraddizioni della vicenda storica: il compimento della soggettività è, per Marx, la definitiva umanizzazione della storia. Per Heidegger si tratta, al contrario, di attendere un «evento» che riabiliti, contro la dittatura della dialettica, il peso delle differenze: il gergo dell'essere non parla il linguaggio dell'unità, ma quello della gerarchia e di un nuovo radicamento anti-universalistico.

A luce radente

Fumagalli Roberto
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

13,00 €
La quinta opera in versi di Roberto Fumagalli: "A luce radente". Il titolo è ispirato dai mille e più colori, dipinti dall'autore con grande rispondenza, che si manifestano grazie alla luce, dai mille e più profili da essa forgiati. Quasi sempre libera di sprigionare, senza schemi, tutta la sua energia, talvolta costretta, guidata, dai pertugi che infila in modo capillare, la luce, è notoriamente il più veloce e dinamico ingrediente della vita. Ecco, la poesia di Fumagalli raggiunge i centri emozionali del lettore all'istante. E prendendo spunto dai suoi ricorrenti ossimori si potrebbe scegliere, per assaporare appieno la raccolta, di divorarla lentamente. Prefazione di Hans Tuzzi.

All'autunno

Keats John
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

8,00 €
To Autumn (All'autunno) è considerata da molti critici il testo più compiuto del ciclo delle grandi odi di John Keats (1795-1821), oltre che un esempio supremo della poesia lirica di lingua inglese. Il testo tiene in memorabile equilibrio paesaggio e allegoria, riflessione astratta ed esattezza percettiva, classicismo e romanticismo. Come tutti i testi calibrati in ogni dettaglio, To Autumn pone difficoltà notevoli ai traduttori, che si sono variamente cimentati nell'impresa di darle una veste italiana a partire dal 1910. Le traduzioni presentate in questo volume, opera di dieci scrittori diversissimi per epoca, formazione, temperamento, gusto e stile, permettono al lettore di ripercorrere in modo insolito e sorprendente la storia della poesia italiana dal primo Novecento a oggi.

Sonetto XLIII

Shakespeare William
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

8,00 €
Il Sonetto XLIII di Shakespeare si distingue sia per la musicalità e la densità figurale che sfidano il traduttore italiano alla sua resa, sia per la prospettiva concettuale costruita sul paradosso del primo verso: When most I wink, then do mine eyes best see, "Quando più li chiudo, allora meglio i miei occhi vedono". A partire da questa premessa la visione dell'occhio e quella della mente si scambiano i ruoli, e si invertono i rapporti logici tra realtà e immaginazione, giorno e notte, ombra e luce, cecità e visione. Il percorso nelle nove traduzioni - che comprende non solo autori italiani ma anche la bella versione in prosa di Victor Hugo (figlio dell'autore dei Misérables) e quella del poeta Ramón García González in versi alejandrinos blancos - dà l'idea della ricezione italiana ed europea dell'opera shakespeariana nella sublime risonanza con altri linguaggi poetici così come nelle differenze che ne alimentano la vitalità.

Interpretazione costituzionale e...

Pino Giorgio
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

8,00 €
L'interpretazione costituzionale è ormai da alcuni decenni un tema centrale e intensamente controverso nel dibattito filosofico-giuridico, e nella cultura giuridica in generale. Questo è vero in Italia, ovviamente, ma è anche vero in moltissimi altri ordinamenti giuridici contemporanei, in particolare quelli riconducibili al modello dello "Stato costituzionale", o "costituzionalismo dei diritti" - dotati di una costituzione "lunga", rigida, e garantita da qualche forma di controllo giudiziario di costituzionalità delle leggi. È noto infatti che, in contesti di questo tipo, per un verso l'interpretazione della costituzione, o comunque il riferimento a norme costituzionali, ha progressivamente assunto un ruolo quasi imprescindibile anche nelle più ordinarie operazioni argomentative svolte dai giuristi; e per altro verso si è sviluppato un denso dibattito attorno alla questione se l'interpretazione della costituzione abbia o no caratteristiche peculiari rispetto all'interpretazione della legge, e ad altre forme di interpretazione giuridica in generale. Questo contributo si occupa di interpretazione costituzionale in una maniera probabilmente un po' più indiretta di quanto si faccia normalmente.

Iancura. Brevi racconti dall'isola...

Casuscelli Paolo
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

15,00 €
Nel dialetto delle Eolie, iancura definisce quella speciale atmosfera in cui un mare calmo e immoto si fonde con il cielo in un biancore indistinto e talvolta perturbante. È un'esperienza immemorabile che già Ulisse sperimentò approssimandosi all'isola delle Sirene e che Goethe riscoprì nei paesaggi siciliani del suo Viaggio in Italia. Con una scrittura volutamente "leggera" (su cui la Postfazione di Giovanni Lombardo propone preziose e suggestive riflessioni), Paolo Casuscelli rievoca alcuni episodi della sua esperienza di insegnante in una scuola media dell'isola e trasferisce alle sue pagine quell'arioso senso di libertà e di solitudine, quel ritmo esistenziale più rallentato che - spesso in bilico tra reale e onirico - dall'isola soltanto possono generarsi.

Traduzioni pericolose. (Scritti...

Nabokov Vladimir
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

15,00 €
Che cosa è la traduzione? La testa pallida e fiammante di un poeta su un vassoio? Lo stridio di un pappagallo? Autore e traduttore poliglotta, Vladimir Nabokov era convinto che Lolita e il suo Eugene Onegin gli avrebbero garantito un posto nel Parnaso. Il capolavoro di Puskin in inglese, con i suoi quattro volumi di note, suscitò aspre polemiche, divise gli intellettuali dell'epoca e costò a Nabokov la perdita del grande amico Edmund Wilson. Riuniti per la prima volta in volume, questi scritti sul tradurre - alcuni dei quali ancora inediti in lingua italiana - propongono la visione estrema, intransigente e iconoclastica di uno dei più grandi e controversi autori del Novecento.

La colazione di Amore e Psiche...

Albano Angela
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

10,00 €
"Ero felice. La mia felicità era direttamente proporzionale alla paura di perdere quello che avevo. Avevo Vittorio Giusti, il ragazzo più desiderato di Lodi. La percezione accanto a lui è sempre stata quella di girare con una corona luminosa sulla testa, quella duplice sensazione di visibilità ma di perenne peso. Avevo paura di sbagliare qualcosa che potesse rovinare il nostro rapporto, probabilmente non mi sentivo del tutto principessa". La donna che parla al passato della felicità è Marina, la protagonista della Colazione di Amore e Psiche, e sembra già di sentire nella sua voce una strana determinazione a cercare una strada nuova. Ma se può essere facile dismettere i panni della principessa, il difficile è decidere cosa indossare la mattina dopo. Proprio come nelle Metamorfosi di Apuleio, l'archetipo che presta il titolo al romanzo, anche nel libro di Angela Albano alla storia del personaggio principale si intrecciano le storie di altre donne, in una pluralità di voci e piani narrativi. Alla fine, sostenuta da un piccolo coro di allegorie femminili, Marina capirà che a volte il passato è soltanto un punto da cui partire per arrivare a trasformarsi in se stesse.

Populismo e ragione pubblica. Il...

Donini Massimo
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

8,00 €
Il costituzionalismo non ha offerto una soluzione sufficiente alla crisi delle democrazie. La risposta contemporanea a tale crisi è il populismo e la sua ragione pubblica è una comunicazione retorica, autocelebrativa, accanto alla democrazia giudiziaria. Tale fenomeno si manifesta con tratti nazionali specifici di azzeramento del passato e di elaborazione di riforme fondate sul dialogo massmediatico "diretto" tra il leader e il popolo, corpus mysticum della Nazione. Fuori di questi canali la ragione pubblica più influente è espressa dalle alte Corti, che illustrano le forme più mediatizzate del discorso giuridico. Separata e dispersa in mille voci la riflessione fra tecnici ed élites. Il saggio consta di una parte iniziale e finale su populismo e ragione pubblica, nei loro aspetti attuali di significato politico e giuridico. Speciale attenzione è rivolta alla declinazione pubblicistica e penalistica del populismo e al suo contributo ad alcuni tratti meno conformi al sistema delle garanzie di un'evoluzione postilluministica lentamente sviluppatasi dopo Norimberga...

Il ruolo dei principî nelle teorie...

De Vanna Francesco
Mucchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

15,00 €
Il volume propone una riflessione sulle teorie neocostituzionaliste e sulla funzione - interpretativa, integrativa e, soprattutto, normogenetica - che esse assegnano ai principî del diritto. A partire dal rapporto tra tutela dei diritti fondamentali e rigidità delle carte costituzionali, l'autore sottolinea l'insufficienza del tradizionale modello giuspositivistico e del suo postulato fondamentale, ossia la netta separazione del diritto dalla morale, messo ormai in questione dalle persuasive obiezioni mosse, in particolare, da Dworkin, Habermas, Alexy, Nino. Alla luce dei paradigmi emersi in letteratura, l'autore indaga i profili funzionali, strutturali, applicativi dei principî, mettendone in rilievo le differenze e i punti di contatto con le regole e con altre unità logiche dell'argomentazione giuridica: le policies, gli scopi, i valori, i diritti.