Teologia islamica

Filtri attivi

Kitab al-Tawhid (Il libro del puro...

Al-Bukhari Muhammad B.; Lei S. (cur.)
Tawasul Europe 2018

Non disponibile

10,00 €
Il Kitab al-Tawhid è parte della raccolta Sahih Bukhari e riporta gli Hadith del Profeta (pbsl) relativi al monoteismo islamico, dalla natura degli attributi divini a quella del rapporto tra Dio e creature secondo gli insegnamenti del Corano. Alla fine del testo sono riportate due appendici relative rispettivamente alla nozione di Qadar ed alla traduzione della Al-?Aq?dah al-?a??w?yah del teologo e giurista hanafita Abu Ja'far Ahmad at-Tahawi, in cui vengono esposti gli articoli principali della professione di fede islamica. La traduzione della Aq?dah è accompagnata da un apparato di note in cui sono riportate delle citazioni tratte rispettivamente dal al-Fiqh al-Akbar dell'Imam Abu Hanifa e dalla Aqeedah al-Wasitiyyah dell'Imam Ibn Taymiyyah per permettere al lettore di confrontare la posizione di altri insigni studiosi musulmani su determinati argomenti.

Il libro della fede. (Kitab al Iman)

Imam Muslim; Lei S. (cur.); Chalikandi A. L. (cur.)
Tawasul Europe 2018

Non disponibile

15,00 €
In questo volume viene presentata la traduzione della raccolta di Hadith Sahih dell'Imam Muslim nota con il nomedi Kitab al-Imam. Gli Hadith presenti in questo libro, che costituisce parte della raccolta completa di Sahih Muslim, ha ispirato le riflessioni di pensatori del calibro di Ibn Hazm e di Ibn Taymiyyah. In questa edizione, la traduzione sarà accompagnata da un ampio apparato di note e sarà preceduta da un'introduzione, in cui saranno discusse questioni centrali nel pensiero islamico quali: la differenza tra Islam ed Iman e la nozione di Qadar, mettendo in luce in modo particolare le concezioni dei pensatori sunniti più originali ed ortodossi.

Islam, amore o odio?

Mouhanna Ferial
Jouvence 2017

Non disponibile

14,00 €
Come mai l'Amore, in tutti i suoi significati è rimasto, lungo i secoli, un concetto assente dalla letteratura teologica islamica? Si potrebbe presumere che le referenze sacre dell'Islam, il Corano e la Sunna di Muhammad, siano prive di questo valore, e che costituiscano fonti di odio e rancore, che glorifichino violenza, spargimento di sangue e morte come modo di esistere e come identità. Ma davvero l'Islam guarda con diffidenza e ostilità il prossimo, il diverso, e respinge qualsiasi forma di concordia, di pace e di amore? Verificare la fondatezza di questa ipotesi costituisce una necessità primordiale, in una fase storica in cui l'Islam è identificato nell'immaginario collettivo, in Oriente ma soprattutto in Occidente, con terrorismo e barbarie. Questo libro si propone di appurare, attraverso un approccio razionale e imparziale, la presenza o meno di questo alto valore umano sia nel Testo Sacro, sia nella vita di Muhammad, nell'intento di sventare qualsiasi ingenua e irrazionale visione dell'Islam che rischia di far piombare il mondo arabo e quello musulmano in forme di violenza materiale, intellettuale, culturale e sociale e di fomentare tragici scontri di civiltà.

Trattato sull'unicità divina....

Abduh Muhammad
Il Ponte Editrice 2012

Non disponibile

10,00 €
La Risalat at-Tawhid (Trattato sull'unicità di Dio) è l'opera principale di Muhammad 'Abduh. Tawhid è la parola che indica l'unicità di Dio e costituisce il dogma principale dell'Islam: il suo significato si è poi esteso fino a indicare tutta la religione e più che un dogma va visto come una necessità della ragione. La Risalat è un trattato di teologia, per quanto nell'Islam sia possibile parlare di teologia. Di fatto i termini 'ilm al-tawhid o 'ilm al-kalam, che di solito si traducono appunto con "teologia", sono approssimazioni per indicare il fulcro dell'Islam, il fondamento primo e più profondo: l'unicità di Dio e della sua Rivelazione attraverso la Parola (kalam). Nella Risalat vi è una breve introduzione storica, che narra di come si siano sviluppate le diverse scuole e una parte finale che parla del ruolo storico dell'Islam. Ma l'argomento più rilevante è l'appello che Muhammad 'Abduh fa alla ragione. E grazie alla ragione che l'Islam si differenzia dalle religioni che l'hanno preceduta e che piuttosto hanno fatto appello ai sentimenti e all'immaginazione. Ed è solo con l'uso della ragione che si può giungere a una scienza razionale, conciliata con la fede.

L'epistola del perdono. Il viaggio...

Al-Ma'arî Abûl'-'Alâ
Einaudi 2011

Non disponibile

26,00 €
Scritta nell'XI secolo, L'Epistola del perdono di al-Ma'arri è un testo satirico di prima grandezza, una narrazione vivissima e teatrale. L'aldilà che vi è descritto è popolato di letterati pedanti, ipocriti adulatori, furbetti e furbastri che si aggirano tra angeli inverosimili e vergini a dimensione variabile secondo il desiderio dei beati. La satira di al-Ma'arri si rivolge sia agli uomini, in particolare agli eruditi ambiziosi e ai poeti maldestri, sia più in generale alle rappresentazioni popolari del Paradiso islamico. Poeta coltissimo, uno dei più grandi intellettuali della sua epoca, al-Ma'arri lascia trasparire, sotto l'ironia, una domanda di senso accompagnata da un messaggio teologico dirompente: il perdono divino è più grande di quanto si creda. Per essere ammessi in Paradiso può bastare una buona azione nella vita; per un poeta, un vero buon verso in mezzo a tanti fasulli. Questa prima traduzione italiana fa scoprire un libero pensatore dei suoi tempi, una delle più grandi figure della cultura araba di ogni epoca.

Il viaggio notturno e l'ascensione...

Zilio-Grandi I. (cur.)
Einaudi 2010

Non disponibile

24,00 €
In tutte le storie di Muhammad, e nello stesso Corano, si dice che il Profeta una notte fu svegliato dall'angelo Gabriele e accompagnato in un viaggio dalla Mecca a Gerusalemme e da lì nei sette cieli. Quella che presentiamo in questo volume è una versione medievale più tarda di altre, ma ha avuto e ha una straordinaria diffusione. Tutt'oggi se ne contano numerose edizioni in tutti i paesi arabi ed è una lettura molto popolare. Sui rapporti fra il viaggio di Muhammad nell'aldilà e la "Commedia" di Dante sono stati scritti molti libri. Dante potrebbe avere avuto a che fare con il "Libro della scala", tradotto in latino, ma è difficile impostare un preciso discorso di fonti. E in ogni caso interessante, per la nostra cultura fondata su Dante, vedere come lo stesso tema del viaggio oltremondano venga sviluppato nel mondo islamico. Per vedere le analogie ma anche le differenze.

Teologhe, musulmane, femministe

Guardi Jolanda; Bedendo Renata
Effatà 2009

Non disponibile

11,00 €
Il volume presenta una panoramica dello stato dell'arte nel dibattito della teologia musulmana femminista attraverso la lettura del pensiero di alcune esponenti del movimento. Il testo considera le esponenti principali della teologia femminista musulmana concentrandosi su alcune pensatrici che stanno operando in diverse parti del mondo per un discorso di equità fra uomo e donna all'interno della cornice dei valori musulmani e propone anche alcune riflessioni sugli sviluppi in Italia. Spesso le donne sono state e sono ridotte al silenzio, in questo volume viene loro data una parola che ci si augura possa trovare un'eco sempre più vasta.

Muhammad

Branca Paolo
EMI 2008

Non disponibile

4,50 €
La collana "Parole delle fedi" fornisce chiavi di lettura del mutamento religioso in atto, redigendo le voci di un sempre più necessario vocabolario interreligioso, scegliendo fra le parole-chiave dell'universo del sacro. Muhammad è stato per secoli fonte d'ispirazione della vita religiosa di intere generazioni di credenti. L'autore si addentra e spiega le motivazioni, i modi e la sequenza di quanto ricevuto dal profeta e di quanto trasmetteva ai fedeli. Protagonista della letteratura islamica, se ne analizza la vita e il messaggio per arrivare a valutazioni conclusive in merito al grande valore della sua eredità spirituale.

Per un discernimento cristiano...

Crociata M. (cur.)
Città Nuova

Non disponibile

16,50 €
La teologia delle religioni si configura sempre di picome l'articolazione strutturata della riflessione credente dei cristiani sul fronte delle religioni, che cerca di rispondere alle domande che la presenza di esse pone alla fede nella sua militanza critica. A ciconcorre il procedimento di comparazione, che non si ferma a una fenomenologia puramente descrittiva, ma cerca un'intelligenza credente delle omologie e delle differenze. A tale svolgimento tuttavia manca un passo ulteriore, ovvero la considerazione formalmente "teologica" di ogni singola religione: una sfida e al tempo stesso un inestricabile nodo teologico. Si tratta quindi di intraprendere un'opera di "discernimento" volta a verificare le condizioni di approccio teologico alla religione presa di volta in volta in considerazione. In riferimento all'islam - ma cipuessere detto analogamente in rapporto ad altre religioni - il discernimento cristiano chiede se "ci sono categorialitbibliche o biblioco-teologiche capaci di tradurre per il cristiano la realte il senso religioso del fenomeno islamico "; temi, questi, oggi piche mai di stringente attualit Gli studi raccolti nel presente volume delineano la questione delle condizioni di discernimento cristiano dell'islam sviluppando un percorso che va da un inquadramento ermeneutico generale ad un tentativo di sistemazione del rapporto tra teologia e islam.