Discriminazione sociale

Filtri attivi

La prima estate dell'Europa

Obexer Maxi
Alpha & Beta 2020

Disp. in libreria

12,00 €
Un testo di assoluta rilevanza. Un compito riuscito (Frankfurter Allgemeine Zeitung) Sul treno, poco prima della frontiera del Brennero, salgono sei giovani. Tranquilli, sorridenti, sembrano tifosi al seguito della propria squadra. Non lo sono. A poca distanza da loro seduta una donna. cittadina italiana, vive a Berlino, ha nostalgia del proprio cane, ce l'ha con Wittgenstein. Sembra europea. Non lo Perchil suo sogno un'Europa libera. l'estate 2015, l'estate che ha cambiato l'Europa. Un corpicino senza vita, che le onde del mare hanno riversato su una spiaggia, apre gli occhi al Vecchio Continente sulla crisi epocale dei rifugiati, mettendo in moto un'inedita catena di solidariet Ricostruendo la sua storia personale di emigrata in Germania, in cerca di una voce e di un'identit la sudtirolese Maxi Obexer si interroga sul significato di parole quali "integrazione" e "appartenenza" alla luce della propria esperienza in perenne bilico tra lingue, culture e sensibilitdifferenti. Racconta storie di migrazione, di fortezze erette e di muri crollati, dell'arbitrarietche regola il destino di chi fugge e di chi si difende. A mettra romanzo autobiografico e saggio, "L'estate che ha cambiato l'Europa" un viaggio intimo e sofferto dentro il concetto stesso di identit con una necessaria, quasi inevitabile appendice su un nuovo, drammatico punto zero chiamato Coronavirus.

Le dieci leggi del potere. Requiem...

Chomsky Noam; Hutchinson P. (cur.); Nyks K. (cur.); Scott J. P. (cur.)
Ponte alle Grazie 2020

Disp. in libreria

14,00 €
Noam Chomsky dedica un libro alla natura e alle conseguenze tragiche della diseguaglianza, svelando i dogmi fondamentali del neoliberismo e gettando così uno sguardo sul funzionamento del potere a livello globale. Quali sono le leggi che governano la concentrazione della ricchezza e del potere negli Stati Uniti come in tutto il mondo infestato dal turbocapitalismo? Ridurre la democrazia, scaricare i costi sui poveri e sulla classe media, distruggere la solidarietà fra le persone, manipolare le elezioni, usare la paura e il potere dello Stato per tenere a bada la "plebaglia"... Dieci principi - trattati in altrettanti capitoli - che, se non sapremo reagire, porteranno alla catastrofe ambientale e alla guerra nucleare globale. Questo libro dà seguito, ampliandone i contenuti con la collaborazione dei tre registi, al documentario "Requiem for the American Dream" (2015). Il risultato è una mappa concettuale per comprendere il funzionamento del mondo di oggi e un monito all'azione collettiva e, se necessario, alla rivolta: solo una rete di movimenti dal basso può contrastare lo strapotere economico delle élite.

Martin Luther King. L'eroe della...

Bernini Erica
Ledizioni 2020

Disp. in libreria

9,90 €
«I have a dream». Queste parole, semplici ma dal profondo significato, sono impresse nella storia per sempre. Furono pronunciate dall'uomo che più di ogni altro negli Stati Uniti ha contribuito a difendere e sostenere i diritti umani nei confronti delle minoranze emarginate e discriminate: Martin Luther King. Riconosciuto in maniera unanime come eroe instancabile della resistenza non violenta, difensore tenace della libertà e dell'uguaglianza, avversario risoluto del pregiudizio razziale, Martin Luther King si è sempre esposto in prima linea predicando l'amore e la pace, sognando un mondo migliore. Questa biografia è fornita di contenuti multimediali e approfondimenti: all'interno troverai i link diretti a risorse testuali e a video per la fruizione in streaming. Con questo testo sarà possibile ripercorrere le esperienze di vita di questo straordinario uomo, che ha saputo affrontare e raccontare i lati oscuri del suo tempo guidato dalla fame di giustizia e dalla forza della verità, con uno stile semplice ed una serie di capitoli dedicati ai momenti principali della vita di Martin Luther King, dove si vedono esaltate le sue naturali doti di leader.

Fragilit? bianca. Perch? ? cos?...

DiAngelo Robin
Chiarelettere 2020

Disp. in libreria

17,90 €
ora di affrontare il nostro razzismo. A furia di ripetere "per me il colore della pelle non ha importanza", "le razze non esistono", "i razzisti sono gente meschina e ignorante", i bianchi progressisti sono diventati i principali responsabili della discriminazione. Non riconoscersi come razza sopraffattrice ci porta a negare il problema e a perpetrare la disuguaglianza a nostro vantaggio. questa la "fragilitbianca" di cui parla Robin DiAngelo, sociologa e educatrice che da anni tiene workshop sul tema del razzismo e della giustizia sociale per aiutare gli americani a prendere coscienza di come la rimozione aggravi il pregiudizio e la supremazia dei bianchi. Capitolo dopo capitolo, attraverso illuminanti esempi emersi dai suoi colloqui o dall'attualit l'autrice smaschera l'ipocrisia, la reticenza, i radicati comportamenti culturali, storici, istituzionali con cui i bianchi alimentano abusi e privilegio. Il problema non riguarda solo gli Stati Uniti. Noi italiani sosteniamo Black Lives Matter in America, ci indigniamo per l'omicidio di George Floyd, ma non vogliamo nemmeno pronunciare la parola razzismo. Consideriamo quello americano lontano dalla nostra realt Invece faremmo bene a guardare pivicino a casa. Alla nostra lingua, al nostro finto daltonismo, ai nostri politici xenofobi. Questo libro ce ne offre la seria opportunit

Contro il razzismo

Mandela Nelson
Garzanti 2020

Disp. in libreria

4,90 €
Nell'ottobre del 1963, Nelson Mandela viene accusato di alto tradimento e terrorismo dalla corte di giustizia sudafricana: l'imputazione di essersi battuto contro il regime dell'apartheid che schiavizza la popolazione nera del paese. Nel corso del processo, Mandela sfida gli accusatori dichiarandosi pronto a morire pur di continuare la sua battaglia per la pace e l'uguaglianza. condannato all'ergastolo ma la sua lotta non si interrompe: dopo ventisei anni di carcere durissimo, viene finalmente liberato e intraprende cosil cammino che lo portera diventare il primo presidente democraticamente eletto della Repubblica Sudafricana. In questi giorni, in cui il dibattito sulla discriminazione razziale domina le prime pagine dei giornali, Contro il razzismo ci consente di rileggere e di far tesoro delle parole alte e coraggiose di uno dei grandi eroi civili del nostro tempo.

Razzismi. Dalle crociate al XX secolo

Bethencourt Francisco
Il Mulino 2019

Disp. in libreria

22,00 €
Il libro indaga le forme che il razzismo - inteso come pregiudizio concernente l'origine etnica dei popoli con relative politiche discriminatorie - ha assunto nel corso della storia occidentale, dal Medioevo a oggi. Per l'autore il razzismo è un fenomeno relazionale, ossia il risultato di circostanze economiche o politiche specifiche. Nella storia europea vi sono tre svolte importanti: il momento delle crociate, di cui è un risvolto la discriminazione religiosa moderna dopo il Cinquecento, il momento delle scoperte geografiche e della mappatura delle civiltà, e il momento della costruzione delle società coloniali con le loro gerarchie, cui fa seguito il razzismo contemporaneo.

La razza e la lingua. Sei lezioni...

Moro Andrea
La nave di Teseo 2019

Disp. in libreria

17,00 €
Le idee sbagliate sono sempre pericolose, ma ne esistono due che sembrano resistere nel tempo e, se combinate, costituiscono una miscela deflagrante. Sono la convinzione che esistano lingue migliori di altre, lingue banali e lingue geniali, lingue musicali e lingue stonate, e quella che la realtà si veda in modo diverso secondo la lingua che si parla, come se potesse condizionare i nostri sensi e i nostri ragionamenti. Andrea Moro affronta questi pregiudizi, e ne scopre i limiti, con ogni arma a disposizione: dalla filosofia, alla linguistica, alle neuroscienze. Spiega in modo semplice come si è arrivati alla conclusione sorprendente che tutte le lingue sono variazioni possibili su un unico tema: da un punto di vista biologico, parliamo tutti la stessa lingua, da sempre. Non si tratta solo di una questione accademica, Moro ricostruisce anche il momento storico in cui la pretesa di una lingua migliore di tutte, di una lingua pura, di una lingua cioè ariana, fu utilizzata in funzione del più colossale delitto della storia. Un viaggio nell'evoluzione del pensiero - tra eulinguistica, scoperte sulle grammatiche ed esperimenti decisivi sul cervello - per guardare al futuro e imparare a riconoscere, dentro e intorno a noi, il razzismo più radicale e subdolo.

Spiccare il volo. Quello che ho...

Gates Melinda
Piemme 2019

Disp. in libreria

18,00 €
«Quando sostieni e fai spiccare il volo a una donna, tutta l'umanità decolla. Il diritto di decidere se e quando sposarsi e con chi. Il diritto di andare a scuola. Il diritto a uno stipendio. Di lavorare fuori casa. Di uscire di casa. Di spendere il proprio denaro. Di creare un'attività commerciale. Di ottenere un prestito. Di avere proprietà immobiliari. Di divorziare. Di farsi visitare da un medico. Di candidarsi a una carica politica. Di guidare un'auto. Di andare all'università. Di decidere da sole se e quando avere figli. Tutti questi diritti sono negati alle donne in qualche parte del mondo». Da vent'anni, ormai, Melinda Gates si è data la missione di trovare soluzioni per le persone che vivono in estrema necessità, ovunque si trovino. Nel corso di questo viaggio, una cosa le è apparsa sempre più chiara: se si vuole che una società si innalzi, bisogna smettere di trattenere a terra le donne. In questo libro Melinda Gates condivide le lezioni che ha imparato dalle persone incontrate nel suo lavoro e nei viaggi intorno al mondo e che l'hanno maggiormente ispirata, e, per la prima volta, parla della sua vita personale e del cammino verso la parità intrapreso nel suo stesso matrimonio con il cofondatore della Microsoft, Bill Gates. Pagina dopo pagina, dimostra che, mai come oggi, abbiamo a disposizione le migliori opportunità per cambiare il mondo, e noi stessi.

La grande livellatrice. Violenza e...

Scheidel Walter
Il Mulino 2019

Disp. in libreria

35,00 €
Si può trovare una cura per la disuguaglianza che non sia peggio della malattia? Da quando gli esseri umani hanno iniziato a coltivare la terra, ad allevare bestiame e a trasmettere i loro beni ai figli, si è realizzata una ripartizione squilibrata delle risorse: in altri termini, la concentrazione del reddito ha proceduto di pari passo con la civilizzazione. Nel corso di migliaia di anni, solo quattro «forze» - come i cavalieri dell'apocalisse - si sono mostrate efficaci nel ridurre la disuguaglianza: le grandi guerre, il fallimento degli stati, le rivoluzioni e le epidemie. Tutti eventi traumatici. Oggi la violenza che ha limitato la disuguaglianza nel passato sembra essere diminuita, ma che ne è delle prospettive per un futuro più equo? Le politiche attuate negli ultimi cinquant'anni per combattere il fenomeno non hanno dato risultati concreti: al contrario, le disparità di reddito sono aumentate quasi ovunque nei paesi occidentali. Un certo grado di disuguaglianza, che la stabilità e l'economia di mercato comportano, è forse il prezzo da pagare per vivere pacificamente?

Le condizioni della coesione....

Gozzo Simona
Franco Angeli 2019

In libreria in 10 giorni

26,00 €
Il testo ha l'obiettivo di ricostruire le coordinate del dibattito sulla coesione sociale, così come emerge nella società contemporanea caratterizzata da complessità, contesti sempre più multietnici, diffusi processi di individualizzazione ma anche condizioni di diseguaglianza e precarietà più o meno evidenti. Poste queste premesse, il volume individua e analizza i fattori in grado di influire su forza ed estensione della coesione. Le condizioni che incidono sulla resilienza del fenomeno, inteso come collante sociale, includono la presenza di integrazione, la disponibilità di capitale sociale, alcune dinamiche cognitive che regolano la stabilità dei piccoli gruppi, così come specifici connotati strutturali tipici di reticoli anche molto grandi, sociali e virtuali, sino a individuare una specifica conformazione definita di coesione strutturale. Particolare attenzione è rivolta alla questione migratoria quale ambito rilevante per i suoi effetti sull'integrazione economica e per l'impatto sull'omogeneità sociale, relazionale e culturale nel contesto europeo. La questione della coesione si interseca, per queste vie, con quella dell'integrazione e dei rischi di esclusione. La definizione di un costrutto già così complesso dipende, quindi, da condizioni sempre più articolate e a loro volta multi-dimensionali. La gestione del processo di coesione si configura come una vera e propria sfida in cui elementi strutturali, cognitivi e sociali assumono pari rilevanza. La parte finale del volume utilizza i dati delle ultime waves dell'European Social Survey per mettere in evidenza l'importanza di un'ulteriore condizione che sottende tutte le altre: l'elemento contestuale, rappresentato dai diversi modelli di welfare in Europa. La specifica configurazione delle dinamiche viene, così, spiegata valutandola alla luce di opportunità e vincoli dipendenti dalle diverse politiche caratterizzanti le singole aree.

Basta accogliere? Politiche di...

Petrovic Nadan
Franco Angeli 2018

In libreria in 10 giorni

15,00 €
La recente discussione in sede europea finalizzata all'elaborazione del Piano di azione sull'integrazione dei cittadini dei paesi terzi e, più in generale, il dibattito in molte società europee a seguito della crisi migratoria degli ultimi anni rappresentano un'ottima opportunità per ribaltare, una volta per tutte, la concezione "emergenziale" con cui il tema dell'immigrazione ma, paradossalmente, anche il tema dell'integrazione sono tuttora trattati, sia in Italia che a livello comunitario. Per quanto riguarda l'Italia, la oramai imponente attività di accoglienza spesso non sembra essere orientata all'accompagnamento (accueil) bensì appare una misura a sé stante, quando non legata ad altre logiche. Per godere appieno dei benefici dell'immigrazione sarebbe necessario invece gestire la diversità, che ormai caratterizza la nostra società, tramite un'integrazione più efficace dei cittadini stranieri. Il volume ripercorre l'evoluzione della legislazione europea (principalmente nell'ambito della cosiddetta soft law) e italiana in materia, insieme alle prassi attuate in alcuni Stati membri dell'Unione. Oltre al doppio binario, nazionale ed europeo, l'analisi si articola su più piani fra loro interconnessi - da quello storico-politico a quello giuridico e sociologico - per descrivere i molteplici aspetti che definiscono il quadro dell'integrazione, restituendolo nella sua complessità.

La resistenza. Nella poesia nera...

Petti Maristella
Sensibili alle Foglie 2018

In libreria in 10 giorni

17,00 €
Il "razzismo alla brasiliana" è un fenomeno di pregiudizio strutturato nei confronti degli afrodiscendenti che popolano il Brasile, provocato dagli influssi dell'antico schiavismo sull'attuale economia capitalista dipendente. In questo contesto, le donne nere si vedono vittime di un doppio pregiudizio, etnico e di genere, che le opprime cumulativamente e le relega alla base della piramide sociale: se, a partire dagli anni settanta del Novecento, prendono piede i movimenti afrobrasiliano e femminista, le donne nere non riescono a beneficiare dei passi avanti effettuati né dalla minoranza femminile, all'interno della quale sono vittime di razzismo, né da quella nera, in cui sono comunque declassificate perché donne. Gli avvicendamenti sociali si riflettono nelle produzioni culturali, come la letteratura. Si fa allora urgente la necessità di esplicitare un genere letterario che sia espressivamente afrobrasiliano e femminile, per praticare la resistenza sociale, culturale e politica della donna nera brasiliana: il mezzo che si dimostrerà più adatto a tale scopo comunicativo sarà la poesia.

La grande frattura. La...

Stiglitz Joseph E.
Einaudi 2016

In libreria in 10 giorni

22,00 €
Questo libro è un appello ad affrontare la disuguaglianza economica come una questione politica e morale, con l'obiettivo di giungere a una società piú prospera e giusta. Raccogliendo i suoi scritti per giornali non accademici, tra cui il "New York Times" e "Vanity Fair", il Nobel per l'Economia Joseph Stiglitz descrive la disuguaglianza americana: le sue dimensioni, le sue cause, e le conseguenze per gli Stati Uniti e per il mondo. Stiglitz si concentra sulle politiche irresponsabili - deregulation, taglio delle tasse per l'uno per cento - che hanno lasciato indietro un grande numero di cittadini trasformando il sogno americano in un mito sempre piú inarrivabile. Il libro suggerisce soluzioni concrete: aumentare le tasse per le corporations e per i piú ricchi; offrire maggior sostegno ai bambini piú disagiati; investire in istruzione, tecnologia e infrastrutture; aiutare i proprietari di case invece che le banche. E, soprattutto riportare l'economia alla piena occupazione. La nostra scelta non deve essere tra crescita e giustizia: con politiche pubbliche adeguate, possiamo scegliere entrambe.

Il volo del pinguino....

Repek Claudio
Edizioni Clichy 2016

In libreria in 10 giorni

18,00 €
Il libro nasce in occasione del decimo anniversario della formazione di Coob, uno dei più importanti consorzi di cooperative di tipo B, quelle che si occupano dell'inserimento lavorativo delle persone svantaggiate. Da qui il titolo del volume. Il pinguino è uno dei rari uccelli incapaci di volare. La persona svantaggiata è considerata, il più delle volte, incapace di lavorare e quindi di avere una vita. Questo libro tenta di raccontare come lavorare e quindi volare sia possibile. La cooperazione sociale lascia al "pinguino" il sogno del volo e spesso la realtà del lavoro. Il libro ha al centro le storie dei soggetti svantaggiati che si sono inseriti nelle cooperative. Quindi le loro testimonianze.

La seconda generazione di migranti....

Orioles Marco
Carocci 2013

In libreria in 10 giorni

14,00 €
"Verso quale integrazione?" è la domanda che l'Italia deve porsi a fronte della consistenza raggiunta dalla seconda generazione di migranti (i figli degli immigrati stranieri). Quale modello di integrazione occorre seguire? Quello inclusivo degli Stati Uniti al tempo delle grandi migrazioni, orientato verso l'assimilazione culturale e la mobilità sociale, o quello della Francia contemporanea, apparentemente egualitario ma in realtà votato all'esclusione sociale e alla resistenza culturale? Il volume affronta questo nodo passando in rassegna i paradigmi teorici e i riscontri empirici proposti dalle scienze sociali, che hanno prontamente evidenziato le attuali criticità. Destano allarme, in particolare, le difficoltà riscontrate nella scuola. La tendenza dei giovani stranieri a prediligere percorsi brevi e orientati a un immediato inserimento lavorativo si pone in contraddizione con l'avvento della società della conoscenza, nella quale il successo professionale non è affatto garantito se non con adeguati strumenti e predisposizioni. Si rischia così di creare una sacca di marginalità che potrebbe provocare gravi conflitti sociali e mettere a repentaglio la coesione sociale del paese.

Il razzismo spiegato a mia figlia

Ben Jelloun Tahar
Bompiani 2010

In libreria in 10 giorni

10,00 €
Nella prima edizione di questo fortunato volume (1998), che ha venduto oltre 200.000 copie, uno scrittore spiegava alla sua bambina di dieci anni che cose il razzismo, come nasce, perché è un fenomeno così tristemente diffuso, dando vita a un dialogo capace di trascendere i confini dell'occasione intima e famigliare e porsi come lezione di vita per tutti i lettori. Sono passati ormai più di dieci anni dal libro di allora, ma il problema del razzismo non ha fatto che aggravarsi. Da una parte l'inasprirsi del terrorismo islamico ha rafforzato un clima di sospetto sempre più forte, dall'altra l'aumento dell'immigrazione ha progressivamente cambiato il paesaggio europeo, rendendolo sempre più multiculturale. In questo nuovo contesto, il razzismo si è banalizzato: non fa più scandalo. Questo è il fattore più grave che Ben Jelloun vede nei razzismi degli ultimi anni - e l'Italia non ne è esente, anzi. Sono numerosissimi gli episodi di questo tipo che l'autore ricorda e commenta. Rivolgendosi con questa nuova edizione anche agli adulti che educano i nostri figli, Ben Jelloun li invita dunque a stare all'erta: la convivenza si impara, è un fatto di educazione, e se gli adulti dei prossimi anni non apprenderanno oggi, da bambini, questa lezione, la vita sarà molto difficile per tutti.

Che cosa ? la discriminazione?...

Consiglio Elena
Giappichelli 2020

In libreria in 3 giorni

27,00 €
Qual la natura della discriminazione? Quando una previsione, un criterio o una pratica possono dirsi "discriminatori"? Perchdiscriminare ingiusto? Qual se c' il fondamento morale del diritto antidiscriminatorio? Questo libro ricostruisce in chiave critica le risposte che la letteratura recente ha dato ai quesiti relativi alla definizione di "discriminazione" e alla giustificazione dei divieti di discriminare; al contempo evidenzia le questioni che rimangono aperte, tratteggiando le linee direttrici di ulteriori ricerche. Il testo rivolto ai giuristi sia teorici, sia pratici. A questi ultimi spetta il compito, difficile ma di cruciale importanza, di argomentare la discriminazione nei casi concreti.

Hate speech e discriminazione....

Di Rosa Alessandro
Mucchi 2020

In libreria in 3 giorni

17,00 €
Nell'epoca dell'inasprimento dei toni della comunicazione (non solo politica) verso un utilizzo sempre piinsistente di espressioni discriminatorie fondate sull'appartenenza a gruppi in situazione di vulnerabilit importante chiarire di che cosa si parla quando si utilizza l'espressione "hate speech". I diversi significati di quello che negli ultimi tempi si definisce "discorso d'odio" possono essere ricondotti a unitin base a una lettura integrata del diritto internazionale dei diritti umani e delle categorie giusfilosofiche e filosofico-politiche ad esso sottese. Nel volume si propongono due diverse analisi dell'hate speech a partire da due teorie della liberte della performativit recuperando alcune riflessioni della filosofia del linguaggio applicate alla questione della natura e degli effetti del discorso d'odio. Si delineano cosdue diversi modelli di intervento istituzionale a tutela delle vittime di tale fenomeno, i quali rispecchiano a loro volta due modi distinti di intendere la discriminazione e il diritto anti-discriminatorio.

La ricchezza degli italiani

Cannari Luigi; D'Alessio Giovanni
Il Mulino 2020

In libreria in 3 giorni

11,00 €
In Italia - che pure non tra i Paesi con pielevata disuguaglianza - i 10 individui piricchi posseggono pirisorse economiche dei circa 3 milioni di individui pipoveri. Molte sono le questioni di natura economica e politica che tale divario solleva. Quanta parte della ricchezza di un individuo deriva dal suo impegno e quanta invece frutto del caso? Quanto contano eredite origini sociali? giusto che lo Stato si preoccupi di redistribuire la ricchezza o non dovrebbe piuttosto assicurare a ciascuno le stesse opportunit Gli autori affrontano questi aspetti illustrando dimensione, composizione e distribuzione della ricchezza in Italia, dal dopoguerra sino agli anni pirecenti, caratterizzati dalla percezione di un impoverimento e dalle difficoltdelle giovani generazioni. Offrono infine spunti di riflessione sugli interventi che possono favorire una maggiore uguaglianza dei punti di partenza.

Politica della violenza. Per un...

Albanese Matteo; Raimo Christian; Scego Igiaba
Fondazione Giangiacomo Feltrinelli 2020

In libreria in 3 giorni

12,00 €
Un Paese sempre pidisgregato, aggrappato a un'idea di mondo che spesso, ripiegamento nostalgico. Un senso di sfiducia che trova sponde fertili in linguaggi e culture politiche che flirtano con la violenza. Possiamo riflettere sul razzismo contemporaneo senza tenere conto del nostro passato coloniale? La paura dell'"altro" puessere disgiunta dalla paura dell'"altra", all'origine di ogni sessismo? Come interpretare il culto della Nazione che si riaccende proprio nel pieno dello smantellamento dello Stato sociale? Il nesso tra politica e violenza fotografato da quattro interpreti del nostro tempo, alla ricerca degli anticorpi che ci consentono di riscoprire il legame sociale. Senza relazione non ci restano che le paure.

Il razzismo spiegato a mia figlia....

Ben Jelloun Tahar
La nave di Teseo 2020

In libreria in 3 giorni

13,00 €
"Un bambino è curioso. Fa molte domande e si aspetta risposte precise e convincenti. Non bariamo con le domande di un bambino. Mentre mi accompagnava a una protesta contro un disegno di legge sull'immigrazione, mia figlia mi ha chiesto del razzismo. Abbiamo parlato molto. I bambini sono in una posizione migliore di chiunque altro per capire che non nasciamo razzisti ma a volte lo diventiamo. Questo libro, che cerca di rispondere alle domande di mia figlia, è per i bambini che non hanno ancora pregiudizi e vogliono capire meglio la realtà. Per quanto riguarda gli adulti che lo leggeranno, spero che li aiuti a rispondere alle domande, più imbarazzanti di quanto pensano, dei propri figli." (Tahar Ben Jelloun)

Ges? non fu ucciso dagli ebrei. Le...

Sweeney J. M. (cur.)
Terra Santa 2020

In libreria in 3 giorni

15,00 €
Questa raccolta, nella sua versione originale in inglese, una reazione e una risposta ai micidiali attacchi antisemiti alle sinagoghe di Pittsburgh, in Pennsylvania (27 ottobre 2018) e di Poway, in California (27 aprile 2019). L'Italia del 2020 non conosce espressioni cosviolente di antisemitismo, ma numerosi atti di vandalismo antiebraico e di incitamento all'odio sui social network dimostrano che lo stesso pericoloso virus presente e attivo. Perchin questo contesto dovremmo porre la vecchia domanda su chi abbia ucciso Ges Perch pispecificamente, importante precisare che 'gli ebrei non hanno ucciso Ges? Da Jules Isaac abbiamo compreso la portata dell'impatto subdolo dell'insegnamento cristiano del disprezzo per gli ebrei, che si fonda proprio sull'accusa che furono gli ebrei a rifiutare e uccidere Ges e che loro sono riprovati e maledetti per questo. Questo insegnamento ha spesso sollevato la coscienza dei cristiani dalla necessitdi combattere la crescita della pianta velenosa dell'antisemitismo fascista e nazista e ha impedito loro di cercare modi per farlo. purtroppo realistico considerare che l'insegnamento antiebraico ha persino fornito un terreno fertile a questa pianta per mettere radici e crescere." (dalla prefazione di Etienne E. Vet. Introduzione di Abraham Skorka.

Parit?? in pillole. Impara a...

Facheris Irene
Rizzoli 2020

In libreria in 3 giorni

18,00 €
Perch"Paritin pillole"? E che cosa contengono queste pillole? Per rispondere alla prima domanda, basta guardarsi attorno. Viviamo in una societ"a gradini" che ancora oggi offre opportunitdiverse a soggetti con caratteristiche differenti: non solo a uomini e donne, ma anche a bianchi e neri, persone etero- e omosessuali e via dicendo. Siamo talmente abituati a vederci attorniati da queste situazioni di privilegio e discriminazione che talvolta non le riconosciamo neppure come tali o le consideriamo "normali". Ma siamo sicuri che, a prescindere dalla nostra personale condizione di privilegio, possiamo vivere sereni in un mondo in cui una donna, a pari mansioni e competenze, guadagna meno di un uomo, o dove chi non risponde a canoni estetici pio meno espliciti si vergogna e magari non trova nemmeno lavoro, o dove un uomo non pupermettersi di essere emotivo? Ecco, quindi, il senso di questo libro: offrire uno strumento per costruire rapporti paritari e porre le basi per una societdavvero inclusiva, dove tutti, anche coloro che stanno in posizioni di potere, possano trarne beneficio e vivere meglio. A questo scopo - passiamo ora al contenuto delle pillole -, l'autrice Irene Facheris esamina una a una le discriminazioni pidiffuse (dalla rape culture al sessismo benevolo, dalla omobitransfobia al classismo) per invitare tutte e tutti a diffondere attivamente una sensibilitnuova. Perch- come spiega Facheris - "il personale politico" ovvero, se il mio problema diffuso, non pisolo mio e insieme possiamo affrontarlo piefficacemente. E, solo insieme, scopriremo quanto la paritpossa renderci felici.

Il prezzo della democrazia. Soldi,...

Cagé Julia
Baldini + Castoldi 2020

In libreria in 3 giorni

22,00 €
Una persona, un voto: la democrazia si basa su una promessa di uguaglianza che troppo spesso si infrange sul muro del denaro. Finanziamento delle campagne elettorali, donazioni ai partiti politici, controllo dei media: da decenni la vita democratica prigioniera degli interessi privati. Se negli Stati Uniti, dove qualunque regolamentazione della democrazia stata ideologicamente annientata e i politici rispondono ormai soltanto alle preferenze dei piricchi, in molti Paesi europei in vigore un sistema di sgravi fiscali per cui i piricchi si vedono rimborsata la maggior parte delle donazioni ai partiti, mentre i pipoveri le pagano in pieno. Queste derive non sono la conseguenza di un complotto abilmente orchestrato ma della nostra mancanza di coinvolgimento collettivo. La questione del finanziamento della democrazia non davvero mai stata posta e quella della rappresentanza delle classi popolari deve essere affrontata in modo piradicale di quanto non sia stato fatto sinora. Per uscire da questa impasse, Julia Cagha elaborato delle proposte che rivoluzioneranno il modo di intendere la politica, riforme capaci di dare vita a una nuova democrazia. Attraverso uno studio dei finanziamenti pubblici e privati ai partiti in una decina di Paesi e lungo un arco di tempo di oltre cinquant'anni, questo saggio mostra l'altro volto della democrazia e racconta la storia troppo spesso ignorata dei rapporti tra denaro, potere e politica. E in una prefazione scritta appositamente per l'edizione italiana, l'autrice entra nel vivo delle questioni aperte dalla nuova emergenza sanitaria mondiale senza permai perdere di vista la possibilitche abbiamo di migliorare le cose, se ci impegniamo a volerlo.

I guardiani della memoria e il...

Pisanty Valentina
Bompiani 2020

In libreria in 3 giorni

13,00 €
Due fatti sono sotto gli occhi di tutti. Negli ultimi vent'anni la Shoah stata oggetto di intense e capillari attivitcommemorative in tutto il mondo occidentale. E nello stesso lasso di tempo il razzismo e l'intolleranza sono aumentati a dismisura proprio nei paesi in cui le politiche della memoria sono state promosse con maggior vigore. Si tratta di due fatti scollegati, due serie storiche indipendenti, oppure un collegamento c' ed compito di una societdesiderosa di contrastare l'attuale ondata xenofoba interrogarsi sulle ragioni di questa contraddizione? La constatazione da cui trae avvio questo libro il fallimento delle politiche della memoria, fondate sull'equazione semplicistica Per Non Dimenticare = Mai Pi La domanda pipressante per Valentina Pisanty, attenta studiosa delle logiche del negazionismo, se tale insuccesso sia accidentale (la xenofobia cresce nonostante le politiche della memoria), o se non sia giinsito nelle premesse: per come sono state impostate, quelle politiche non potevano che contribuire agli esiti che hanno prodotto. L'obiettivo di questo approccio critico predisporsi a combattere la discriminazione in modo efficace e incisivo, che vuol dire anche onesto, consapevole e, quando necessario, autocritico.

15 proposte per la giustizia...

Forum Disuguaglianze e diversità (cur.)
Il Mulino 2020

In libreria in 3 giorni

26,00 €
In Italia, come altrove, le disuguaglianze economiche, sociali e di riconoscimento - alte e spesso in crescita - hanno generato diffusa ingiustizia sociale. Paura, risentimento e rabbia sono cresciuti nelle fasce pivulnerabili della societdando vita a una dinamica autoritaria. Il Forum Disuguaglianze Diversit(ForumDD), che unisce le conoscenze del mondo della ricerca e di quello della cittadinanza attiva, ritiene che non ci sia nulla di inevitabile nelle disuguaglianze: se i poteri e le opportunitnon vengono riequilibrati tra le persone perchsi scelto di non farlo. Un'alternativa esiste, ed esistono le condizioni per trasformare i diffusi sentimenti di rabbia nella leva di una nuova stagione di emancipazione che accresca la giustizia sociale. Questo convincimento all'origine della scelta di costruire le proposte per la giustizia sociale raccolte in questo Rapporto: proposte concrete e realizzabili, ispirate dall'analisi e dalle idee dell'economista britannico Anthony Atkinson. Il Rapporto si concentra soprattutto sulla disuguaglianza di ricchezza, perchquesta riduce la capacitdi reagire agli imprevisti, di rifiutare cattivi lavori, di tutelare il risparmio; impedisce alle persone di mettere in atto le proprie capacitimprenditoriali; le spinge a non prendersi cura dell'ambiente. Occorre quindi puntare l'attenzione su tre processi da cui dipendono la formazione e la distribuzione della ricchezza: il cambiamento tecnologico; la relazione fra lavoro e impresa; il passaggio generazionale. Lo scopo quello di disegnare una strategia complessiva per invertire radicalmente le tendenze attuali e restituire cospotere e opportunitalle persone. E solo con una simile azione radicale e comprensibile che si pudavvero cambiare.

Margini d'Italia. L'esclusione...

Forgacs David
Laterza 2020

In libreria in 3 giorni

28,00 €
I 'margini d'Italia' sono tutto ciche si scelto di relegare alla periferia fisica o simbolica della nazione: le popolazioni africane delle colonie, le zone meno sviluppate del meridione, i manicomi prima della loro chiusura, le baraccopoli delle grandi citte i campi nomadi di oggi. indubbio che l'esclusione di alcuni soggetti e alcuni luoghi contribuisce a determinare l'identitculturale di una nazione. Nel nostro paese l'esclusione sociale non sempre passata attraverso un progetto politico preciso, ma sempre stata contrassegnata da un discorso pubblico che ha rappresentato luoghi e persone come marginali. Nel libro, le voci e le fotografie di coloro che hanno contribuito alla segregazione politica e sociale, o l'hanno combattuta, ci raccontano molto sul processo di formazione dell'Italia moderna. II risultato un ribaltamento di prospettiva nella considerazione della nostra identit destinato a lasciare il segno nella storiografia italiana.

L'esclusione. Analisi di una...

Semerari F. (cur.)
Quodlibet 2020

In libreria in 3 giorni

18,00 €
Il volume affronta il tema dell'esclusione messa in opera da singoli individui o interi gruppi umani nei confronti di altri individui o gruppi umani, ma anche nei confronti degli esseri non umani (gli animali e, piin generale, la natura nel suo insieme), rispetto a determinati diritti e possibilitdi vita. Nei saggi di cui si compone, il libro indaga il processo e la situazione dell'esclusione attraverso analisi teoriche che rimandano a diversi ambiti (psichiatrico, sociale, ambientale, religioso, delle relazioni affettive) nei quali il fenomeno si presenta, in particolare nel nostro tempo.

Antisemitismo. Dal pregiudizio...

Lo Papa Luigi
Radici Future 2020

In libreria in 3 giorni

15,00 €
L'obiettivo del lavoro dell'autore smontare pregiudizi e motivazioni dell'antisemitismo e giungere a definirlo quale conflitto tra culture, come odiosa intolleranza per la differenza di modelli di vita, di valori e come tale risolvibile in una societgovernata da una politica a carattere pluralistico, multiculturale, anzi interculturale; societabitata da persone disponibili a riconoscere e apprezzare le varie forme di diversite di vivere situazioni aperte, non confinabili, in maniera manichea, nel bianco e nero, non omologabili tra buoni e cattivi. Per comprendere. Per provare a costruire un mondo senza pregiudizi.

Discriminazioni, sesso e potere...

Guagnano Eugenio
Ledizioni 2020

In libreria in 3 giorni

16,90 €
Qual l'origine delle discriminazioni? Chi sono oggi Shylock e Barabba? In riferimento a quello che sta accadendo in Italia sul tema dei migranti, la scelta in questo volume di trattare i personaggi delle opere di W. Shakespeare e C. Marlowe non stata casuale. Le intolleranze e le discriminazioni si sono sviluppate da diverse matrici culturali, inclusa quella religiosa: il confronto tra la Chiesa del Cinquecento e quella di Papa Francesco inevitabile. Particolare attenzione stata rivolta a Liliana Segre, testimone di un evento storico che ha stravolto l'umanitintera. Oggi la Senatrice a vita continua ad accarezzare la coscienza collettiva. L'autore, poi, punta gli occhi su tre storie d'amore accomunate dall'ostilitcausata dalla brama di potere. Chi sarebbero oggi Romeo e Giulietta? E cosa sarebbe successo se il progetto unitario di Antonio e Cleopatra si fosse realizzato? Cristopher Marlowe, dalla sua penna aulica e di gusto medievale, ha ricalcato il disegno dell'amore omoerotico tra Edoardo II e Gaveston, ostacolato fino all'esilio e rivendicato post mortem. Ci troviamo di fronte a figure potenti che, prima di essere personaggi nelle opere teatrali, sono state esseri umani. Chi vittima e chi carnefice, nell'arco narrativo della propria esistenza, artefice delle proprie azioni ma, ancor prima, figlio del contesto storico e culturale di appartenenza.

Non sono razzista, ma. La xenofobia...

Manconi Luigi; Resta Federica
Feltrinelli 2019

In libreria in 3 giorni

15,00 €
"Non sono razzista, ma" illustra un meccanismo psicologico tanto elementare quanto diffuso, che mira a prendere le distanze dalle parole e dagli atti che ci tradiscono e contraddicono ciò che pensiamo di essere, o che magari vogliamo far intendere di essere. Ma ormai è entrata in crisi l'interdizione morale nei confronti di parole e atti xenofobi, che aveva costituito una sorta di presidio linguistico e culturale, ma anche sociale e politico, rispetto al ricorso a pratiche di esclusione e discriminazione. Forse davvero sta cadendo il tabù del razzismo nella società italiana. Luigi Manconi e Federica Resta lanciano un grido d'allarme in questo pamphlet: l'intolleranza etnica ha trovato spazio nel discorso pubblico e nella sfera politica, legittimando comportamenti fino a ieri censurati, grazie a figure pubbliche che fanno del proprio ruolo istituzionale una risorsa significativa di produzione e legittimazione dell'ostilità sociale nei confronti dello straniero.

Irmina. Quando la guerra di cambia...

Yelin Barbara
Rizzoli Lizard 2019

In libreria in 3 giorni

25,00 €
Negli anni Trenta del secolo scorso, Irmina, un'intraprendente ragazza tedesca, si trasferisce a Londra, dove incontra Howard, uno dei primi studenti di colore a frequentare Oxford. Entrambi si sentono emarginati, stranieri in terra straniera. Nasce un legame profondo, ma la guerra, ormai all'orizzonte, li divide. La Germania cade sotto l'osceno incantesimo di Hitler e Irmina, tornata a Berlino, scopre quanto siano fragili i propri ideali. Che cosa succede quando la paura della povertà condiziona le nostre scelte? Con il suo segno pittorico e vitale, Barbara Yelin risponde a questa domanda, delineando un dramma intimo e devastante che va oltre la sua cornice storica e investe la nostra attualità.

Nato fuori legge. Storia di...

Noah Trevor
Ponte alle Grazie 2019

In libreria in 3 giorni

18,00 €
Trevor è un ragazzo colored, figlio di una nera, una Xhosa, e di un pallido padre svizzero. Secondo una legge del 1927, i bianchi e i neri non posso avere rapporti sessuali in Sudafrica, almeno è stato così fino alla fine dell'apartheid. Trevor è nato solo sei anni prima che Nelson Mandela uscisse di prigione. Sua madre lo ha desiderato malgrado sapesse che avrebbe messo al mondo un "fuori legge": è una donna che, pur essendo uno straordinario magma di contraddizioni stupendamente africane, ha l'energia, l'umorismo e la determinazione per superare qualsiasi difficoltà, miseria, segregazione, barriera. Questi sono i doni che ha trasmesso a suo figlio, cresciuto tra Johannesburg e Soweto, tra l'esser bianco e l'esser nero, ossia senza appartenere a nessuna razza in particolare e dunque con la possibilità di raccontare i meccanismi del razzismo con uno sguardo disincantato, demistificatorio, e facendo anche ridere. Questa è la sua storia.

A via della Mercede c'era un...

Mughini Giampiero
Marsilio 2019

In libreria in 3 giorni

18,00 €
Nell'epoca desiderosa di oblio che fu il secondo dopoguerra italiano, la storia di Telesio Interlandi, l'intellettuale che più spudoratamente approvò le leggi razziali in Italia, fu dimenticata con un certo sollievo. Eppure la sua figura rimane centrale per capire il contesto culturale di quegli anni. Se infatti, grazie al rapporto personale con Mussolini, da direttore dal 1938 al 1943 della «Difesa della razza» Interlandi fu portavoce del fascismo più intransigente e fanatico, allo stesso tempo sulle colonne del «Tevere» e «Quadrivio» diede spazio alle migliori firme dell'epoca, da Vincenzo Cardarelli a Mario Soldati, da Luigi Pirandello a Corrado Alvaro, mostrando un fiuto giornalistico e una raffinatezza editoriale eccezionali. Nella sua vicenda Mughini si imbatté quasi per caso. «Perché non lo scrive lei il libro su mio padre che Sciascia non potrà mai scrivere?», fu la richiesta che, all'indomani della morte dello scrittore siciliano, Mughini si sentì rivolgere dal figlio di Interlandi, la cui figura avrebbe dovuto essere al centro di un volume concepito come un secondo Affaire Moro. Nacque così "A via della Mercede c'era un razzista", che, sfuggendo alla distinzione tra saggio e romanzo, ricostruisce gli ambienti di una Roma degli anni trenta come una piccola Atlantide sommersa, ricca di fermenti, di battaglie di idee e di esperimenti che appartengono a pieno diritto alla cultura europea dell'epoca, e riesce allo stesso tempo a rivelare l'origine profonda di alcuni moti che scuotono ancora oggi l'Italia.

Nanorazzismo

Mbembe Achille
Laterza 2019

In libreria in 3 giorni

18,00 €

White guilt. Il razzismo contro i...

Fusi Emanuele
Passaggio al Bosco 2019

In libreria in 3 giorni

12,00 €
In queste pagine è richiamato il più controverso tabù dell'Occidente multietnico: il razzismo contro gli europei e i loro discendenti.

Black liberation struggle. Scritti...

Davis Angela
Bepress 2019

In libreria in 3 giorni

11,00 €
"Black liberation struggle" è una raccolta di scritti, realizzati da Angela Davis durante la detenzione, tra la fine degli anni '60 e gli inizi dei '70. Scritti sulle prigioni, i prigionieri politici e la repressione subita dai movimenti di liberazione dei neri negli Stati Uniti. Una testimonianza diretta dell'incrollabile impegno verso la causa del movimento afroamericano di Angela Davis. Saggi in cui la critica verso il sistema carcerario americano, cui l'autrice vorrebbe l'abolizione, diventa denuncia verso ogni forma di oppressione.

La menzogna dell'identità. Come...

Appiah Kwame Anthony
Feltrinelli 2019

In libreria in 3 giorni

19,00 €
Chi sei? È una domanda legata a un'altra domanda: cosa pensi di essere? Un genere. Una religione. Una razza. Una nazionalità. Una classe. Una cultura. Queste etichette producono identità collettive. Formano i contorni del senso che abbiamo di noi stessi e il perimetro del mondo che ci circonda. Eppure, sono piene di contraddizioni e di falsità. Tutti sappiamo che le identità portano conflitti. Ma Kwame Anthony Appiah dimostra qualcosa di più profondo e insidioso: sono i conflitti a creare le identità. La religione è innanzitutto una manifestazione del potere e non della fede. La razza, che oggi occupa lo spazio pubblico e pervade il linguaggio, è un residuo scellerato del Novecento. Il nostro concetto di sovranità nazionale è instabile e poco coerente. L'idea stessa dell'Occidente è un ideale vuoto. Appiah è nato a Londra, è cresciuto in Ghana e oggi vive negli Stati Uniti, dove è considerato nero. Con una esplorazione della storia e della natura delle identità che ci definiscono, decostruisce le etichette di cui ci serviamo per capire chi siamo, e che tuttavia possono trasformarsi in strumenti di discriminazione e di abuso del potere.

La razza maledetta. Ediz. a...

Gaskell Elizabeth
13Lab (Milano) 2019

In libreria in 3 giorni

10,00 €
Elizabeth Gaskell nasce a Chelsea nel 1810. Nel 1855 pubblica "La razza maledetta", un saggio dedicato a un popolo che è stato costretto all'isolamento per secoli e oppresso da leggi locali spietate, quello dei Cagots. Una razza considerata appunto maledetta e della quale Elizabeth prova a ripercorrere attraverso atti processuali, referti medici e credenze popolari, i secoli dei soprusi e delle leggi razziali. Un saggio che, nonostante sia stato scritto a metà ottocento, tratta argomenti purtroppo ancora attuali.

Il nemico innocente. L'incitamento...

Santerini M. (cur.)
Guerini e Associati 2019

In libreria in 3 giorni

18,50 €
Il fenomeno dell'«odio», pur nell'ambiguità del termine, è ben conosciuto nella storia dell'Europa moderna. Nelle sue varie forme (antisemitismo, razzismi, xenofobia, antigitanismo, islamofobia ecc.) rivela un'avversione e una distanza aggressiva verso chi viene percepito come diverso. L'hate speech, in particolare, indica il «discorso dell'odio» (non solo parole ma anche immagini o altro) che manifesta sentimenti di rifiuto, astio e malanimo verso singoli o gruppi. Ancora oggi, nella società globale, l'odio è usato nelle sue varie forme come propaganda per colpire il nemico innocente, il gruppo bersaglio, il capro espiatorio, l'avversario politico. A partire dalla storia dell'odio nazionalistico, il libro (promosso dalla presidenza italiana dell'IHRA - International Holocaust Remembrance Alliance) ricostruisce le caratteristiche del fenomeno, le norme giuridiche e le strategie per affrontarlo, le nuove espressioni dell'hate speech online, che trovano sul web un potente veicolo di diffusione. Ieri come oggi, emblematico resta l'antisemitismo, inquietante per la sua carica di ostilità che assume forme - allo stesso tempo - antiche e nuove. Prefazione di Sandro De Bernardin e presentazione di Giuseppe Pierro. Interventi in lingua italiana, inglese e francese.

Raccontare l'omofobia in Italia....

Trappolin Luca; Gusmeroli Paolo
Rosenberg & Sellier 2019

In libreria in 3 giorni

15,50 €
Il concetto di omofobia emerge all'inizio degli anni Settanta del secolo scorso e rapidamente si impone come strumento scientifico per interrogare ciò che prima della sua invenzione era ritenuto normale: l'avversione sociale verso persone gay e lesbiche. Altrettanto rapidamente, esso oltrepassa i confini della comunità scientifica per entrare nei linguaggi del confronto politico e della vita quotidiana, diventando una "parola chiave" utilizzabile per diversi scopi e al servizio di molti interessi. Il libro analizza l'entrata e la diffusione di questo termine in alcuni contesti discorsivi relativi all'Italia: l'ambito della sociologia e della psicologia sociale, quello della vita quotidiana di persone gay, lesbiche ed eterosessuali, quello della politica raccontata dai mass media nazionali e dagli attivisti LGBT. E getta luce sugli usi pratici del concetto di omofobia e sui significati che esso assume per chi lo utilizza. A cosa ci si riferisce quando si discute di omofobia? In quali dibattiti questo termine risulta efficace? In che modo parla dell'ostilità antiomosessuale e si lega ai processi di modernizzazione invocati o criticati - della società italiana?

Le vite ineguali. Quanto vale un...

Fassin Didier
Feltrinelli 2019

In libreria in 3 giorni

20,00 €
Come può la vita essere concepita nella sua duplice dimensione del vivente e del vissuto, della materia e dell'esperienza? A questa domanda la filosofia e, più recentemente, le scienze sociali hanno offerto ogni tipo di risposta, ora favorendo la dimensione biologica ora quella biografica. Ma è possibile conciliare e pensare insieme la lettura naturalista e quella umanista? Attraverso i risultati di una ricerca condotta in tre continenti, Didier Fassin analizza e articola tra di loro tre concetti: forme di vita, etiche della vita e politiche della vita. La scommessa è uscire dall'astrazione per tentare una verifica empirica e rivelare qualcosa di concreto, capace di interrogare le società contemporanee. Dalla condizione dei nomadi forzati - che li si chiami rifugiati, migranti, richiedenti asilo o stranieri irregolari - al calcolo delle indennità per gli incidenti, che convertono la vita nel suo valore monetario, Fassin getta luce sulle modalità allarmanti che oggi regolano il trattamento degli esseri umani e dimostra così che non tutte le vite hanno lo stesso valore. Una volta assemblati i tasselli di questa composizione antropologica, come in un puzzle, appare un'immagine: quella inquietante delle vite ineguali. "Considerare la vita nella prospettiva della disuguaglianza offre allora una nuova intelligibilità del mondo sociale, ma anche nuove possibilità d'intervento. Permette infatti di passare dall'espressione di compassione al riconoscimento dell'ingiustizia."

Una scomoda scienza. Come la...

DeSalle Rob; Tattersall Ian
Codice 2019

In libreria in 3 giorni

23,00 €
Non dovrebbe più essere necessario ormai ricordare che tutti gli esseri umani, da dovunque provengano, appartengono a una sola specie. Eppure ancora oggi molte persone che affermano di respingere ogni forma di razzismo danno per scontata la validità biologica del concetto di "razze umane", come se fosse possibile dividere Homo sapiens in sottospecie distinguibili. DeSalle e Tattersall ripercorrono il lungo e straordinario viaggio dell'evoluzione umana, e attraverso gli strumenti della tassonomia, della genetica e della genomica (di cui spesso si è fatto un uso improprio per avallare una cattiva scienza) offrono la prova definitiva che la razza è un costrutto sociale e politico senza alcun fondamento scientifico, un mix pericoloso di immaginazione e ideologia.

Pagano solo i poveri. Il patto...

Fiumefreddo Antonio
Europa Edizioni 2019

In libreria in 3 giorni

12,90 €
Il nostro è un Paese ricco di bellezze, naturali e non, ma è anche un Paese che ha gravi problemi e tante contraddizioni. Per questo l'esperienza di chi ha vissuto in prima persona le criticità che affliggono la Sicilia, che si fa specchio dell'Italia intera, sono così preziose. Un racconto puntuale, senza fronzoli e mezze verità della nostra società.

Eguaglianza. Una nuova visione sul...

Schiavone Aldo
Einaudi 2019

In libreria in 3 giorni

20,00 €
La storia è, in questo libro, la chiave per proporre una nuova, inaspettata, idea d'eguaglianza, capace di dare un senso al nostro tempo. Un viaggio attraverso i secoli - dalla Grecia classica alla Roma imperiale, alla prima modernità dell'Occidente, alla grande stagione del capitale e del lavoro, sino ai problemi del presente - alla ricerca di una strada alternativa, abbozzata, dimenticata e mai davvero percorsa, per pensare l'eguaglianza. La fine della grande industria e del lavoro operaio nella parte economicamente più avanzata del mondo ha distrutto le basi culturali, sociali ed economiche dei paradigmi moderni di eguaglianza, e ha lasciato un vuoto che disorienta e mette a rischio. Come venirne fuori? Serve un cambiamento radicale nel modo di concepire noi stessi e il nostro posto nel mondo, lontano dai miti del «sociale» e del «collettivo», ma che offra una forma alla rivoluzione che stiamo vivendo.

Patrie. Vecchi razzismi e nuove...

Grass Günter
Marotta e Cafiero 2019

In libreria in 3 giorni

13,00 €
Questo è un libro che si schiera contro la legge del più forte. Gunter Grass fa sentire la sua voce attraverso questi brevi scritti, condannando vecchi razzismi e nuove xenofobie. Circondato da guerre ufficiali, economiche, nascoste e da terrorismi, Grass rifiuta prepotentemente ogni forma di conflitto, la diversità come pretesto per impugnare le armi. Patrie dà voce a chi si oppone, a chi per le sue idee è stato reso dal sistema straniero a casa propria. Queste righe fanno a pezzi il diktat capitalista e guerrafondaio "o con me, o contro di me".

Una scuola senza muri

Bosio Laura
ED-Enrico Damiani Editore 2019

In libreria in 3 giorni

14,00 €
Vengono da lontano. Si chiamano Makan, Idowu, Teresa, Bomani, Trésor, Mariela, Amadou. I loro fragili passaporti li condannerebbero a restare dove sono, nel deserto della miseria e della guerra, ma non hanno altra scelta. Come Giacobbe che combatte tutta la notte al buio in un estenuante corpo a corpo con uno sconosciuto, attraversano il mare in una lacerante e disumana ricerca di salvezza, di identità. Identità che non hanno neppure le parole per esprimere. Laura Bosio, che insieme a tanti volontari li accoglie nelle aule della sua scuola senza muri, dove "italiano" significa ascolto, dialogo, incontro inaspettato, dà voce alle loro storie, incrocia i loro sguardi, accoglie le loro reazioni quando, costretti a rispondere "bene" alla domanda "come stai?" del manuale, "ridono, rovesciandosi all'indietro sullo schienale della sedia e allargando le braccia". E in questo mondo di rabbia e disprezzo, di pregiudizi e di muri, trova spazio il più autentico cuore di un sogno, quello dei migranti e il nostro: perché, dice Laura, nonostante tutto noi siamo qui, "sulle sedie multicolore, gomito a gomito, davanti a un libro aperto, a guardarci negli occhi mentre diciamo: Io sono, affermando il semplice diritto di esistere".

Contromano

Giametta Sossio
Book Time 2019

In libreria in 3 giorni

12,00 €
Su alcuni dei temi più scottanti di oggi scarseggiano le opinioni di pensatori qualificati e indipendenti. Parlare di fanatismo, razze, migranti, ma anche di famiglie e omosessualità, di pena di morte fa diventare i liberi pensatori autori "contromano" e si subisce una sorta di ostracismo. Senza timore di diventare "politicamente scorretto", toccando tabù considerati inviolabili, Sossio Giametta raccoglie in questo suo nuovo libro alcuni saggi "controcorrente", che sono caratterizzati da un approfondimento filosofico per riaprire il dibattito e illuminare lo stato attuale dell'umanità su temi quali: antirazzismo, fanatismo, razze, migranti; il ratto d'Europa; il convegno di Verona sulle famiglie e la questione dell'omosessualità; l'identità; la cittadinanza; la scienza e la filosofia; la pena capitale; la cittadinanza.

Le storie nere del Corriere dei...

Scarpa L. (cur.)
Comicout 2019

In libreria in 3 giorni

28,90 €
"Gli italiani non sono razzisti." Questa frase ormai è superata dagli eventi attuali, che ci fanno guardare in modo diverso alla nostra storia. Immagini, testi, canzoni, sono filtri utili per meglio capire. Il «Corriere dei Piccoli» è stato culla di idee, creatività, arte, ma anche cartina tornasole del pensiero sociale e politico, messaggio da passare in modo più o meno velato ai bambini. Più di 100 anni fa, alla sua nascita, il fumetto specchiava come nessun altro mezzo l'essenza di quel nuovo secolo, che svoltava deciso verso i nuovi "tempi moderni". Tempi complessi, che vedono un'accelerazione nelle tardive ambizioni italiane in Africa e, parallelamente, la costruzione di uno specifico immaginario coloniale Guardare al passato, con occhio critico e cogliendone sfumature diverse e diverse ambiguità, può servire oggi a capire meglio il nostro presente e un futuro possibile. Da Bilbolbul, primo grande fumetto italiano (1908) a Bonaventura, a Pier Lambicchi, fino a Romolino e Romoletto, piccoli balilla in Africa, o a personaggi che si chiamano Bomba e Zimbo, Tidna Danna, Mingo-Mango o Faccetta Nera, un'antologia dell'Africa nel fumetto italiano nel «Corriere dei Piccoli» dal 1908 al 1936.

Invertire la rotta. Disuguaglianza...

Stiglitz Joseph E.
Laterza 2018

In libreria in 3 giorni

8,00 €
Per molti anni ci hanno fatto credere che la disuguaglianza è necessaria per la crescita economica. È vero il contrario: per crescere tutti e in modo sano è necessaria una maggiore uguaglianza nella distribuzione del reddito. 'Invertiamo la rotta' è il monito del premio Nobel per l'economia. «Non è difficile individuare le politiche economiche necessarie per invertire la rotta. Abbiamo bisogno di maggiori investimenti nei beni pubblici; di una migliore governance aziendale, leggi antitrust e antidiscriminazioni; di un sistema finanziario più regolamentato; di un rafforzamento dei diritti dei lavoratori; di sistemi di tassazione e trasferimenti più progressivi. 'Riscrivendo le regole' che disciplinano l'economia di mercato sulla base di queste esigenze potremo ottenere una maggiore uguaglianza nella distribuzione del reddito sia prima che dopo le tasse e i trasferimenti, e di conseguenza risultati economici migliori.»

... E noi dove eravamo?

Ziche Silvia
Feltrinelli 2018

In libreria in 3 giorni

16,00 €
Il momento è difficile, soprattutto se si è nate donne. Lucrezia se ne lamenta, si sente penalizzata dal dover vivere adesso. Ma c'è mai stata un'epoca in cui le donne sono state meglio? Una illuminante carrellata di antenate che raccontano a Lucrezia le loro vite sembra dare una risposta sconfortante: la storia è stata fatta e scritta dai maschi. Le donne, fino a un paio di secoli fa, erano recluse in casa e non avevano modo di far sentire la propria voce. Schiacciate da luoghi comuni e pregiudizi che ancora riemergono nei rapporti, difficili, tra loro e gli uomini. Questo libro, frutto di un accurato lavoro di ricerca, raffigura con tono lieve e divertente quella parte di storia che è stata troppo spesso taciuta. Per dire a Lucrezia, e con lei a tutte le donne, che questa epoca difficile è comunque un punto di partenza. Anche se la cronaca dimostra ogni giorno che c'è ancora davvero tanto da fare e, per riuscirci, forse alle donne toccherà perfino salvare il mondo. Senza perdere altro tempo. Una graphic novel divertente e amara, surreale e lucidissima.