Natura e esistenza di Dio

Filtri attivi

Il cortigiano e l'eretico. Leibniz,...

Stewart Matthew
Feltrinelli 2007

In libreria in 10 giorni

25,00 €
Il libro è il ritratto della crisi religiosa e filosofica verificatasi agli albori del mondo moderno, ai tempi di Newton, Cartesio, Rembrandt e, soprattutto, di Leibniz e Spinoza, il logico e matematico inventore del Calcolo. Al centro del racconto è Dio. Lo scenario è quello di un'Europa appena uscita dalla guerra dei Trent'anni, segnata dalle difficoltà di un'altissima conflittualità religiosa, scossa da rivolgimenti politici altrettanto profondi. Le due "idee" del divino che Leibniz e Spinoza elaborano sono tutt'altro che estranee a questo sfondo, rispetto al quale emergono come conseguenze e contromisure. L'autore contribuisce a fare di questa ricostruzione del passato un'immagine ben viva per l'attuale panorama politico, diviso tra rinascite di vario segno, dai neoilluminismi ai neotradizionalismi cristianeggianti.

Le prove dell'esistenza di Dio

Fabro Cornelio; Eibl T. (cur.); Trombini G. (cur.)
ED.IVI - Istituto del Verbo Incarnato 2020

In libreria in 3 giorni

40,00 €
"La richiesta di Dio, presto o tardi, raggiunge l'uomo dovunque. Benchdi tutti i problemi quello di Dio sia il piarduo e complesso, esso batte alle porte della coscienza muovendo da tutti gli orizzonti dell'anima che s'interroga sulla nascita e sulla morte per dare un senso al suo futuro essenziale e vincere l'insidia immanente del tempo. Pertanto l'universalitdel problema di Dio ed il corrispondente atteggiamento dell'uomo non hanno un significato puramente culturale ma esistenziale, non semplicemente conclusivo bensdrammaticamente evocativo e decisivo per la determinazione della qualitdell'essere stesso del mondo e dell'uomo in esso. Il tempo, che sembra emergere sull'essere, ad un certo momento - che il momento della decisione - quasi si ferma per dare lo spazio alla liberted all'interrogazione essenziale." (Cornelio Fabro)

Il cortigiano e l'eretico. Leibniz,...

Stewart Matthew
Feltrinelli 2020

In libreria in 3 giorni

13,00 €
Il libro è il ritratto della crisi religiosa e filosofica verificatasi agli albori del mondo moderno, ai tempi di Newton, Cartesio, Rembrandt e, soprattutto, di Leibniz e Spinoza, il logico e matematico inventore del Calcolo. Al centro del racconto è Dio.

Dio e l'aldilà: due ipotesi...

Bruno Edoardo Jacopo
StreetLib 2019

In libreria in 3 giorni

9,99 €
"'L'illusione di Dio' di Richard Dawkins, testo uscito nel 2006, ha portato numerose persone a credere che Dio e l'aldilà sono solamente delle favole che non hanno alcun valore scientifico. Nell'opera evidenzio che il Big Bang, le leggi fisiche e le costanti universali sono prove scientifiche che dimostrano l'esistenza di Dio e della vita dopo la morte. Inoltre, sostengo che lo sviluppo della tecnologia porterà l'uomo a scoprire definitivamente Dio e l'aldilà. Nel libro propongo anche una nuova teoria del tutto, denominata teoria della coscienza senziente creatrice, in grado di spiegare le forze fondamentali della natura." (L'autore)

Dio. Una storia umana

Aslan Reza
Rizzoli 2018

In libreria in 3 giorni

22,00 €
In "Gesù il ribelle" Reza Aslan ci aveva raccontato la complessa figura del Nazareno, restituendoci il ritratto dell'uomo vero che era Gesù, con tutte le sue contraddizioni. Ora affronta un tema ancora più vasto e ambizioso: Dio, in tutte le sue forme e manifestazioni. Gli studi, ci spiega, hanno dimostrato che i bambini faticano a distinguere tra uomini e Dio: quando si chiede loro di immaginare Dio, descrivono immancabilmente un essere umano dotato di capacità sovrumane. E crescendo le cose non cambiano. Si tratta di una proiezione non priva di conseguenze, perché attribuiamo a Dio non solo quello che c'è di buono nella natura umana - la compassione, la sete di giustizia - ma anche quello che c'è in noi di cattivo: l'avidità, l'intolleranza, la propensione alla violenza. Secondo Aslan il desiderio innato di umanizzare Dio è iscritto nel nostro cervello e ciò lo rende una caratteristica centrale di quasi tutte le tradizioni religiose. È quello che ci ha portato a formulare le prime teorie sull'universo e sul nostro ruolo al suo interno. Ha ispirato le nostre prime rappresentazioni fisiche dell'aldilà. "Con questo non si vuole sostenere che Dio non esiste, o che ciò che chiamiamo Dio è totalmente un'invenzione dell'uomo" scrive Aslan. Che in queste pagine non si pone l'obiettivo di dimostrare l'esistenza o la non esistenza di Dio ma, da brillante studioso e abile narratore qual è, percorre l'intera storia della spiritualità umana, dall'animismo primitivo alle grandi religioni monoteistiche fino alla mistica islamica: un lungo sforzo in continua evoluzione per dare un senso al divino rendendo Dio noi.

Teofobia, teocrazia o teododecalogia?

Ardita Pina
Il Convivio 2018

In libreria in 3 giorni

9,00 €
La manifestazione di Dio e il rapporto Dio-uomo è il nucleo essenziale del saggio, che trae spunto da diversi passi biblici per analizzare alcuni aspetti religiosi e sociali del mondo attuale. Presa coscienza del mondo attraverso l'analisi del comportamento morale e della contraddittorietà nel suo rapportarsi allo spirito religioso, si coglie nel decalogo ebraico il punto di partenza per la riflessione sul divino sino a giungere a un particolare sincretismo, la teododecalogia, cioè all'essenza dello Spirito che caratterizza le 12 maggiori religioni del mondo.

Discorso sull'impossibilità...

Turturiello Giuseppe
Eretica 2018

In libreria in 3 giorni

13,00 €
"Al contrario di Platone, Diogene il Cinico, Protagora e Democrito di Abdera, Epicuro, Teodoro di Cirene, e poi il romano Lucrezio sconsigliavano apertamente di smetterla di invocare delle pietre rivolgendosi attraverso di esse al cielo, con la speranza che la giustizia stesse in quei simulacri: poiché la prova più certa dell'inesistenza degli dèi - tralasciando la metafisica - sta tutta nella malvagità della natura. Diogene era solito dire infatti: 'la prova dell'assenza degli dèi sta tutta nei beni che toccano agli uomini malvagi e sciocchi, e nelle sofferenze che toccano invece agli uomini giusti e sapienti'; anche se Diogene si riferiva al culto formale delle pietre e non a una provvidenza, gli altri tuttavia neanche a una provvidenza: costoro erano davvero atei [...]. Questo saggio filosofico ha come scopo precipuo quello di distruggere la teologia dei monoteismi, e di far venire così alla luce la verità filosofica della divinità. Mi sono servito, attraverso l'analisi metafisica, di tutte le armi che ha in possesso questa scienza per rischiarare dalle tenebre il concetto stesso della provvidenza." (L'autore)

Intervista su Dio. Le parole della...

Ruini Camillo
Mondadori 2014

In libreria in 3 giorni

10,00 €
Come possiamo avere certezza che Dio esiste? E se esiste, come possiamo essere sicuri che si interessa di noi? Fin dove possiamo spingerci con la nostra ragione e perché il Dio di Gesù Cristo dovrebbe essere la risposta più affidabile? Di fronte alla secol

Dio esiste?

Küng Hans
Fazi 2012

In libreria in 3 giorni

20,00 €
Torna in libreria, dopo l'edizione Mondadori del 1979, un classico della teologia e della filosofia contemporanee. Nella nuova prefazione Hans Küng afferma che oggi "sia i rappresentanti di Dio in terra sia i loro oppositori hanno perso credibilità". La crisi della Chiesa e delle ideologie però non ha fatto cadere l'attenzione per la domanda sull'assoluto, semmai l'ha resa più intensa: Dio esiste? E se sì, chi è? Dov'è? Come lo possiamo conoscere? Küng ha la sua risposta ovviamente, ma questo saggio si sviluppa soprattutto attorno all'inquietudine, alla curiosità, al dubbio, come appare già dall'impressionante abbondanza di punti interrogativi, così insolita per un libro di teologia. In queste pagine si snoda un lungo viaggio alla ricerca del fondamento della fede. Si impara a conoscere che cosa pensavano di Dio i protagonisti del pensiero moderno, Descartes e Pascal, Spinoza e Kant, Hegel e Schopenhauer, Feuerbach e Marx, Nietzsche e Heidegger e molti altri. Il confronto si allarga agli esploratori della psiche come Freud, Jung, Adler, e a uomini di scienza come Darwin, Einstein, Heisenberg. L'obiettivo di Küng però non è riducibile a una disputa tra dotti: con stile fresco e coinvolgente, egli scandaglia nel passato per illuminare il presente e far emergere tutta l'urgenza delle eterne domande dell'uomo.

Dio esiste? Le risposte dei filosofi

Il Nuovo Melangolo 2012

In libreria in 3 giorni

8,00 €
"Comprendi dunque, se puoi, anima tanto appesantita da un corpo soggetto alla corruzione e gravata da pensieri terrestri molteplici e vari; comprendi, se puoi, che Dio è Verità." (Agostino D'Ippona) "Dio è una risposta grossolana, un'indelicatezza contro noi pensatori: anzi, addirittura, non è altro che un grossolano divieto contro di noi: non dovete pensare!" (Friedrich Nietzsche)

Un'etica senza Dio

Lecaldano Eugenio
Laterza 2008

In libreria in 3 giorni

9,00 €
Questo è un libro filosofico, interessato a influenzare niente altro che le riflessioni. Non ambisce a portare a termine l'impossibile cerimonia di seppellire Dio, né vuole assumere un ruolo diretto sul piano politico o giuridico e neanche presentare dogmi nei quali si possano riconoscere gli arei per costituire la chiesa di coloro che sono senza chiesa. Questo libro muove dalla fiducia che la civiltà del nostro paese permetterà di accogliere le idee di coloro che sostengono esplicitamente che la morale e i valori sono qualcosa che non solo può unire credenti e non credenti, ma esige da tutti noi un surplus di indipendenza e di autonomia, da realizzare vivendo come se Dio non esistesse.

La prova matematica dell'esistenza...

Gödel Kurt; Lolli G. (cur.); Odifreddi P. (cur.)
Bollati Boringhieri 2006

In libreria in 3 giorni

11,00 €
Gödel fornisce, in questo piccolo scritto, una dimostrazione logica dell'esistenza di Dio: impresa che oggi potrà anche sembrare anacronistica, ma che si situa nella scia di una tradizione millenaria. La dimostrazione fu concepita nel 1941, rimaneggiata nel 1954, e perfezionata nel 1970. Nel febbraio dello stesso anno Gödel mostrò la versione definitiva al logico Dana Scott, e nell'agosto dichiarò all'economista Oskar Morgenstern di esserne soddisfatto, ma di non volerla pubblicare: non intendeva rivelare i suoi interessi teologici; la dimostrazione gli interessava solo da un punto di vista logico.

Luce in sala. La ricerca del divino...

Fantuzzi Virgilio
Ancora 2018

In libreria in 5 giorni

18,00 €
Virgilio Fantuzzi, gesuita, ha conosciuto i grandi maestri: Rossellini, Fellini, Pasolini. Si portano alla luce quei semi di trascendenza che a volte gli autori hanno sparso nei propri film.

La divina perplessità-Un Dio fra le...

Ovadia Moni; Maggi Lidia; Coda Piero; Salvarani B. (cur.)
EDB 2017

In libreria in 5 giorni

7,00 €
«Il divino, nella vulgata del pensiero religioso della cultura occidentale, è stato associato per secoli e secoli ai concetti grevi di onnipotenza, onniscienza e consimili. Questi concetti totalizzanti e totalitari hanno schiacciato la relazione fra l'umano e il divino nel vicolo cieco della fede senza dubbi, della sottomissione acritica, in fondo al quale è sempre in agguato la perversione del fanatismo».

Le cattedre dei non credenti

Martini Carlo Maria
Bompiani 2015

In libreria in 5 giorni

25,00 €
"Io ritengo che ciascuno di noi abbia in sé un non credente e un credente, che si parlano dentro, si interrogano a vicenda, si rimandano continuamente interrogazioni pungenti e inquietanti l'uno all'altro. Il non credente che è in me inquieta il credente che è in me e viceversa". Con queste parole Carlo Maria Martini apriva la Prima Cattedra dei non credenti nel 1987. Iniziava così un lungo cammino di dialogo che Martini volle espressamente per dare la parola a non credenti, offrendo loro la possibilità di rendere ragione delle proprie convinzioni, e favorendo nei credenti un atteggiamento di ascolto disponibile e pensoso. Attraverso l'incontro con personaggi di spicco della cultura e del mondo scientifico, nel corso delle dodici edizioni delle Cattedre, fu possibile esplorare che cosa significa credere e non credere in rapporto alla città, ai sentimenti, all'arte e alla letteratura, al dolore, al cosmo e alla storia. "L'importante - commenta Martini - è che impariate a inquietarvi. Se credenti, a inquietarvi della vostra fede. Se non credenti, a inquietarvi della vostra non credenza. Solo allora le vostre posizioni saranno veramente fondate". Questo volume, il primo di una serie di diciotto volumi che raccoglierà l'intera opera di Carlo Maria Martini, presenta al pubblico la versione integrale e completa di tutte le dodici Cattedre, svoltesi a Milano dal 1987 al 2002, con molti interventi inediti. L'opera è realizzata dalla Fondazione Carlo Maria Martini. Prefazione di Papa Francesco.

Dall'esistenza a Dio. Una...

Miller Barry
Carocci 2013

In libreria in 5 giorni

25,00 €
Si propone una nuova risposta ai punti di vista di Kant e Nume sulla possibilità di stabilire l'esistenza di Dio. Una tesi che, contrariamente alle convinzioni contemporanee, arriva alla conclusione che esiste una contraddizione nascosta nell'affermare contemporaneamente che l'universo esiste ma che Dio non esiste. Viene rivalutato e utilizzato, nella dimostrazione razionale dell'esistenza di Dio, il principio di non contraddizione, invece del principio di causalità. Il testo, dunque, si pone in dialogo con la lunga tradizione della cosiddetta metafisica classica.

Dio non esiste. La realtà e...

Tamagnone Carlo
Clinamen 2010

In libreria in 5 giorni

20,00 €
Il titolo piuttosto perentorio di questo libro non deve trarre in inganno: non un pamphlet anticlericale bensì un rigorosa analisi del perché un dato ontologico inequivocabile, la realtà del caso, implichi la non esistenza di Dio in qualsiasi forma. Come negli altri suoi scritti, l'autore sviluppa assai più l'analisi intorno al Dio-Necessità che intorno al Dio-Volontà. Se, infatti, il Dio-Volontà ha a proprio fondamento la credenza, la fede, e dunque un qualcosa che assai poco riguarda la facoltà del giudicare secondo un metodo rigoroso, il Dio-Necessità si mostra, invece, nel quadro di concezioni filosofico/religiose spesso mascherate di razionalismo logico, con tanto di deduzioni e dimostrazioni, e che dunque pretendono di legittimarsi sul piano del sapere "oggettivo" e della conoscenza "esatta". Il libro trae le conclusioni di una precisa linea di ricerca che l'autore da anni sta compiendo sulle questioni inerenti alla problematica ontologica, e traccia anche la cornice epistemica in cui la causalità viene scorta come "serie di cause" che possono produrre "linearità causale" (ovvero necessità) oppure "intrico causale" (ovvero caso). Ciò si inquadra anche in quel probabilismo ontico posto in "Dal nulla al divenire della pluralità", ove caso e necessità appaiono i limiti inferiore e superiore di una scala delle probabilità. La necessità come l'al di là dell'estremamente probabile e il caso come l'al di qua dell'estremamente improbabile.

Dio

Levi Della Torre Stefano
Bollati Boringhieri 2020

Non disponibile

12,00 €
Fin dal roveto ardente, Mosvuol conoscere l'Invisibile che gli parla. Sul Sinai chiede che si mostri. Gli si risponde: Non potrai vedere la mia faccia, perchne morresti; solo potrai vedere il mio retro. Maimonide ne dun'interpretazione illuminante: il retro di Dio sono le sue tracce, i suoi effetti: Dio dice a Mosche potrvedere solo le conseguenze del suo agire nella natura e nella storia. Interdisciplinare, infinita per sua natura, la questione di Dio pervade il mondo, che si sia credenti o meno, e si palesa in ogni ambito dell'umano, dalla teologia alla scienza, dall'arte alla filosofia, in un rincorrersi di paradossi e intuizioni. Questo breve e intensissimo libro discute Dio con laicit intesa non come ateismo, ma come sospensione, curiosit apertura nei confronti dell'inconoscibile.