Elenco dei prodotti per la marca Bibliopolis

Bibliopolis

Parole mortali. Idee e cose del...

Bibliopolis 2019

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
A quasi cento anni dalla sua prima (e unica) stampa rivede la luce il singolare libretto di Ferdinando Carlesi. "Parole mortali" non è propriamente un diario di guerra, è piuttosto una scrittura dell'esperienza maturata durante il conflitto secondo l'andamento degli eventi, rappresa in frammenti dai titoletti ora indicativi, ora allusivi, ed espressa in una forma che alterna narrazione lirica ad argomentazione e che non disdegna la dimensione dell'interlocuzione.

Metamatematica hilbertiana e...

Bibliopolis

Disponibile in 3 giorni

35,00 €
I quattro saggi raccolti in questo volume documentano il percorso intellettuale di John von Neumann nel triennio 1925-1927, a partire dal confronto con il metodo assiomatico hilbertiano, attraverso la riflessione sui sistemi formali della fisica, fino alla costruzione probabilistica della meccanica quantistica. Il primo, Sui fondamenti della meccanica quantistica (1927), è stato scritto da von Neumann insieme a David Hilbert e Lothar Nordheim. Si basa sugli appunti delle lezioni di Hilbert sui metodi matematici della teoria quantistica e può essere considerato il punto d'arrivo della speculazione hilbertiana sui fondamenti della fisica e il punto di partenza delle indagini che condurranno von Neumann ai Fondamenti matematici della meccanica quantistica (1932). Gli altri saggi sono Fondazione matematica della meccanica quantistica e Costruzione probabilistica della meccanica quantistica, e Sulla teoria della dimostrazione hilbertiana. Oltre all'interesse per la nuova fisica, sono proprio le ricerche sui fondamenti della matematica e la teoria della dimostrazione, in pieno sviluppo in quegli anni nella Scuola di Göttingen, determinano l'incontro tra Hilbert e von Neumann.

Immaginazione e potere

Bibliopolis

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
Se la facoltà immaginativa risulta strumento essenziale per la conoscenza, il tema dell'immaginazione si ripresenta costantemente nel pensiero occidentale dall'antichità ad oggi percorrendo vari ambiti del sapere. I saggi qui raccolti si concentrano sul ruolo dell'immaginazione nei suoi nessi con la politica e la storia in età classica e moderna; con il pensiero naturale e la scienza in epoca medievale e nei dibattiti secenteschi; con la filosofia e la letteratura tra illuminismo e contemporaneità.

La poesia. Introduzione alla...

Bibliopolis 2018

Disponibile in 3 giorni

35,00 €
La poesia completa, nell'Edizione nazionale delle Opere, la pubblicazione della parte filosofica, articolata nelle due sezioni della Filosofia dello spirito e dei Saggi filosofici, tra i quali rientra questo volume. Il testo è strutturato in due parti, una prima d'indagine teorica intorno alla natura della poesia, e una seconda, nella quale la personale e assidua frequentazione dei poeti, degli autori, dei critici e degli storici prese, nella forma di postille puntuali e altrettanto abbondanti (rispetto e a riscontro con il testo), la via di una esposizione e conversazione in pubblico di quella sua lunga consuetudine. Con una nota di Gennaro Sasso.

Il primo libro della retorica

Bibliopolis 2018

Disponibile in 3 giorni

70,00 €
All'interno della trilogia filodemea sulle arti liberali (Musica, Poetica e Retorica), l'opera sulla Retorica, in almeno otto libri, trae origine dalla necessità di dimostrare che, dei tre generi di questa disciplina, epidittico, politico e giudiziario, solo la retorica epidittica, o sofistica, basata su un metodo e insegnabile, è da annoverare tra le technai. Scopo di Filodemo è, in particolare, mostrare come tale concezione si inserisca perfettamente nel pensiero epicureo. Il I libro della Retorica costituisce un capitolo introduttivo, ma si pone allo stesso tempo come un'opera in sé compiuta, per la notevole varietà di temi trattati. La presente edizione si propone di ricostruire il testo dell'unica copia del libro, restituita da un rotolo proveniente dalla Biblioteca della Villa dei Papiri di Ercolano, oggi diviso in pezzi conservati nella Biblioteca Nazionale di Napoli "Vittorio Emanuele III". Specifici calcoli su base geometrica, insieme all'esame dei dati bibliologici, bibliometrici e contenutistici, hanno consentito di giungere al riposizionamento dei pezzi all'interno del volumen originario e di ricostruire virtualmente il rotolo nella maquette acclusa a quest'edizione.

Destino e libero arbitrio

Bibliopolis 2018

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
Destino e libero arbitrio, fato e provvidenza, modelli di necessità e scelta individuale sono categorie centrali della historia philosophica occidentale, capaci di porre fin dall'antichità una serie di questioni diverse che percorrono diacronicamente e in maniera problematica tutta la storia del pensiero. In questa raccolta di studi, prodotta dalla collaborazione scientifica tra il dipartimento di Scienze umane e sociali (DISUS) dell'Università degli Studi di Napoli "L'Orientale" e l'Université de Bourgogne (Dijon), le suddette categorie sono discusse all'interno di una precisa contestualizzazione temporale, che va dal Medioevo al Novecento. Ripercorrendo luoghi significativi della riflessione di Guglielmo d'Alvernia, Niccolò Machiavelli, Giordano Bruno, Pietro Pomponazzi, Giovan Battista Della Porta, René Descartes, Blaise Pascal, Thomas Hobbes, Pierre Bayle, Voltaire, Immanuel Kant, Georg Wilhelm Friedrich Hegel, Oswald Spengler, Hannah Arendt e John McDowell vengono analizzati quegli elementi costanti e quelle variazioni che l'incrocio di temi filosofici e teologici hanno di volta in volta prodotto all'interno della discussione teorica.

Pratiche e dissonanze della ragione...

Bibliopolis 2018

Disponibile in 3 giorni

35,00 €
Giulio Gentile è stato docente di Storia delle dottrine politiche presso i Dipartimenti di Filosofia e di Scienze politiche dell'Università "Federico II" di Napoli. Studioso di Gyorgy Lukàcs e di Jean-Jacques Rousseau, nei suoi lavori più recenti Giulio ha dato un contributo rilevante allo studio delle scritture politiche napoletane della seconda metà del Settecento. Tra i suoi principali contributi vanno ricordati i volumi "La repubblica virtuosa. Jean Jacques Rousseau nel settecento politico meridionale", Morano, Napoli 1989 e "L'amor della libertà. Saperi di governo e conservazione politica in Giuseppe Maria Galanti", Bibliopolis, Napoli 2001. Docente appassionato e coinvolgente, fine studioso, amico sincero.

Catalogo della suppellettile...

Bibliopolis 2017

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
Fra tutti i luoghi dell'antichità distrutti dalla potenza devastatrice del tempo, ovvero dalla mano talvolta saccheggiatrice dell'uomo, le città sepolte dal Vesuvio nel 79 d.C., proprio grazie al loro tragico destino, offrono all'interesse della cultura un aspetto del tutto particolare. Esse ci hanno conservate, come religiosamente nascoste, le più vive testimonianze non solo della vita nelle sue manifestazioni più alte della religione e dell'arte, ma pure nel suo aspetto più semplice, come essa quotidianamente si svolgeva nelle case dei ricchi e in quelle dei poveri, nelle vie più ampie e negli stretti vicoli con tutti i suoi palpiti di gioie e di dolori. L'abbondante suppellettile bronzea di uso domestico e ancora quella in terracotta, rinvenute in ogni casa disseppellita, offrono una precisa testimonianza di quell'intima vita. Di tali oggetti, specie di quelli in bronzo catalogati in questo volume, il Museo di Napoli conserva ricche e varie serie, provenienti dagli scavi più antichi. Il volume è arricchito da numerose incisioni tratte dai volumi del Real Museo Borbonico e da foto originali raccolte dall'autrice in un album.

Credito e morte a Palermo nel Seicento

Bibliopolis 2017

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Com'era possibile concedere o avere denaro in prestito nell'ancien régime, che noi immaginiamo come società dove i diritti di proprietà erano alquanto incerti, le relazioni sociali segnate da un basso grado di fiducia e dove, per di più, la giustizia era un mondo imprevedibile del quale non ci si poteva fidare? Nella Palermo seicentesca, come in molti altri contesti della prima età moderna, l'economia dei contratti conviveva con l'economia del dono improntata sulla logica della reciprocità (carità/gratitudine). Tale convivenza è il filo rosso che tiene insieme il caso relativo a don Camillo Barbavara - artista/sacerdote/finanziere che costruisce il suo giro d'affari nei decenni a cavallo della rivoluzione del 1647 - e le relazioni sociali intessute all'interno dell'Unione del Miseremini, di cui don Camillo era cappellano. Qui prendono forma gli interessi e le storie di alcune delle famiglie dell'élite della capitale del Regno che usano il sodalizio religioso per mettere in atto i propri disegni devozionali e di trasmissione ereditaria dei propri patrimoni. Il mondo spietato del credito sembra così convivere con quello caritatevole della benevolenza.

L'universo senza spazio. Aristotele...

Bibliopolis 2017

Disponibile in 3 giorni

35,00 €
La teoria del luogo di Aristotele è stata discussa e criticata sin dall'antichità, già dai primi allievi e collaboratori di Aristotele. Questo volume mira a mostrane le ragioni e l'efficacia. È relativo principalmente a "Physica" IV 1-5, dove Aristotele espone il nucleo della teoria. L'analisi di questo testo è condotta con una particolare attenzione agli aspetti euristici dell'indagine di Aristotele. L'esito di questo lavoro di analisi e di ricostruzione è una nuova interpretazione della definizione di luogo come "primo limite del corpo contenente" (o "primo limite immobile del corpo contenente") e una proposta di soluzione, sostanzialmente inedita, del discusso problema dell'immobilità del luogo.

Antiche dimore (1969-2009)

Bibliopolis 2017

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
«Per Diderot, come la vera grande poesia è quella che intrattiene un intimo e stretto colloquio con la filosofia, così la vera e grande filosofia è quella che è in costante dialogo con la poesia». Così scrive Vincenzo Barba nel saggio "Il compasso e la lira", che introduce la sua traduzione delle "Poesie" di Denis Diderot. Non sorprende quindi che Vincenzo Barba - studioso rigoroso e appassionato delle correnti radicali dell'illuminismo francese - abbia lasciato una raccolta di poesie che viene ora pubblicata a cura dei nipoti Elsa e Matteo D'Ambrosio. Sorprende invece quanto sembri riferibile ad alcune sue composizioni ciò che egli osserva a proposito delle poesie del filosofo di Langres: «Nell'epigramma, a volte scherzoso e garbatamente pungente [...] prende di mira i dogmi della religione cristiana [...]; nelle poesie d'ispirazione libertina, una grazia sorridente e una schietta tenerezza si accompagnano a una sensualità più o meno marcata [...]; soffuse di una lieve tristezza e di una malinconica rassegnazione sono alcune poesie [...] dove parla di se stesso, di ciò che è ed è stato, e si sofferma a meditare sul rapido e inesorabile trascorrere del tempo».

Tra Hegel e Spinoza. Scritti 1863-1868

Bibliopolis 2016

Disponibile in 3 giorni

40,00 €
Il primo volume delle Opere di Antonio Labriola comprende gli scritti giovanili, mai pubblicati in vita dal filosofo e noti solo da manoscritti, editi originariamente da Benedetto Croce e da Luigi Dal Pane, e prende il titolo da un'espressione tarda del filosofo (1897): "Anch'io da giovane (...) vissi per anni con l'animo diviso fra Hegel e Spinoza".

Aspetti matematici della meccanica...

Bibliopolis 2013

Disponibile in 3 giorni

35,00 €
Questo testo di meccanica quantistica ha origine dalle lezioni tenute nel corso degli anni a studenti del quarto anno, e poi della laurea specialistica, del Dipartimento di Matematica dell'Università di Roma La Sapienza. È stato di spunto per seminari e lezioni agli studenti della Scuola di Dottorato in Matematica della Università di Roma La Sapienza e agli studenti di Dottorato in Matematica del settore di Fisica Matematica della Sissa di Trieste. L'autore vi ha cercato di delineare una presentazione che, senza togliere alla precisione matematica, facesse cogliere la struttura concettuale e l'unità della teoria. La meccanica quantistica che viene descritta in questo libro è la meccanica quantistica non-relativistica formulata nelle sue parti essenziali da De Broglie e soprattutto Schrödinger da un lato, e da Born, Heisenberg e Jordan dall'altro, con contributi importanti di Dirac e Pauli. In questo secondo volume vengono affrontati argomenti quali la funzione di Wigner, gli operatori compatti, i potenziali periodici, la formula di Feymann-Kac, elementi di teoria dello scattering e forma di Dirichlet.

Sulla natura libro II. Testo greco...

Bibliopolis 2012

Disponibile in 3 giorni

130,00 €
Questa nuova edizione critica del secondo libro "Sulla natura" ripropone un testo di grande rilievo nella fisica e nella canonica di Epicuro, dedicato a questioni fondamentali di cosmologia e, in particolare, alla trattazione della dottrina delle "immagini", che per il filosofo di Samo è alla base della conoscenza della realtà fenomenica che ci circonda, ma anche di ciò che non appare, e contribuisce, pertanto, a fugare le false paure dell'uomo e a liberarlo da ogni turbamento, in vista del fine secondo natura. Il secondo libro Sulla natura era presente in almeno due esemplari nella Biblioteca ercolanese della Villa dei Papiri (PHerc. 1140/993 e 1783/1691/1010), a prova del grande interesse da esso suscitato nella scuola di Epicuro.

Filosofia e idealismo. Vol. 6:...

Bibliopolis 2012

Disponibile in 3 giorni

35,00 €
In questo sesto e ultimo tomo sono compresi saggi nei quali, con ulteriori approfondimenti, l'autore ritorna su temi crociani (la filosofia della pratica, il linguaggio, l'estetica e la critica letteraria, la distinzione) e gentiliani (le due logiche, il sentimento, ancora la distinzione) nel convincimento che, ulteriormente radicalizzandone l'analisi teoretica, emergano tratti che meglio ne definiscono la fisionomia. A questi studi si aggiungono quello (una vera e propria monografia) dedicato alla teoria calogeriana del diritto, studiata non soltanto nei suoi aspetti filosofici, ma anche in riferimento alle questioni processualistiche indagate nel libro del 1937 sulla logica della Cassazione, e l'altro su Garin e Gramsci. Chiude il volume un Congedo, che, scritto per apporre un definitivo suggello a questa fin troppo lunga serie di studi, ha finito con l'implicare situazioni della vita intellettuale dell'autore, il cui ricordo si è imposto e non ha potuto alla fine non essere ascoltato nelle parole con cui gli si era presentato.

Meccanica quantistica,...

Bibliopolis 2012

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
La meccanica quantistica è una delle teorie più potenti ed efficaci della scienza contemporanea, ma nello stesso tempo è stata accompagnata fin dall'inizio da un serrato dibattito intorno alla sua interpretazione e alla sua validità definitiva. Negli ultimi decenni, la questione è stata riaperta, a seguito della comparsa di teorie alternative, rendendo opportuno anche il ripristino di quella continuità tra ricerca fisica e riflessione filosofica che caratterizzò la grande stagione scientifica dell'inizio del XX secolo. Tale esigenza è all'origine di questo libro. Descrivendo i nodi irrisolti della formulazione fisico-matematica e proponendo un ripensamento delle sue diverse interpretazioni, gli autori affrontano da diversi punti di vista un medesimo interrogativo: avevano ragione Bohr e Heisenberg a considerare la meccanica quantistica come un punto di arrivo e una pietra di paragone per l'intera conoscenza scientifica, o si tratta piuttosto, come credeva Einstein, di una teoria ancora imperfetta, che non soddisfa pienamente gli obiettivi della conoscenza fisica?

Ultimi saggi

Bibliopolis 2012

Disponibile in 3 giorni

35,00 €
In un momento di profondo isolamento, a causa del clima politico e culturale nell'Italia degli anni trenta, e nel conseguente stato d'animo, poi superato ma allora intenso, dell'esaurirsi di un ruolo, di un compito, forse della stessa vita, Croce raccolse alcuni dei suoi scritti migliori in ambito estetico, logico, etico e storico-metodologico, chiamandoli "Ultimi Saggi".

L'Anonimo di Giamblico. Saggi...

Bibliopolis 2011

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
I sette frammenti dell'Anonimo di Giamblico, riportati da Giamblico all'interno del capitolo XX del suo Protreptico e individuati per la prima volta, nel 1889, da Friedrich Blass, costituiscono l'unica testimonianza di un importante scritto di contenuto etico-politico altrimenti sconosciuto. L'Anonimo di Giamblico è un autore il cui pensiero continua a essere ancora poco noto e relativamente poco studiato. In genere viene collocato cronologicamente tra la metà del V e i primi decenni del IV secolo a.C. e, in tal modo, avvicinato per il suo pensiero ai principali esponenti della sofistica e influenzato da idee protagoree. L'obiettivo che si pone questo lavoro dedicato all'Anonimo di Giamblico è quello di fornire un'analisi complessiva dei frammenti, che tenga conto di tutti i problemi sollevati dallo scritto (filosofici, filologici, linguistici e stilistici), considerato come opera autonoma e come espressione di una riflessione etico-politica di notevole rilievo teorico.

Aspetti matematici della meccanica...

Bibliopolis 2011

Disponibile in 3 giorni

35,00 €
Questo primo volume contiene gli elementi essenziali della costruzione matematica e concettuale della Meccanica Quantistica e alcuni degli strumenti matematici che maggiormente sono utilizzati per la sua formulazione. Alcuni capitoli contengono costruzioni specifiche della dinamica quantistica e applicazioni tratte da problemi di fisica. Questa parte introduttiva serve a far familiarizzare con il formalismo della meccanica quantistica e tuttavia contiene argomenti ancora oggetto di ricerca.

Il ritmo del pensiero. Per una...

Bibliopolis 2011

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
A sessant'anni dalla prima pubblicazione, in forma parziale e tematica, dei "Quaderni del carcere", sul pensiero di Gramsci esiste una bibliografia sterminata in quasi tutte le lingue del mondo. Molti studiosi, particolarmente negli ultimi tempi, hanno tuttavia avvertito l'esigenza di un ulteriore approfondimento delle note carcerarie, allo scopo di valorizzare il piano diacronico rispetto a quello sincronico, il carattere aperto della riflessione rispetto ai suoi (mai definitivi) punti d'arrivo, la polisemicità dei concetti e delle categorie di cui si avvale rispetto alle singole definizioni. Si tratta in sostanza di (ri)leggere i Quaderni nella stessa ottica con la quale Gramsci suggerisce di affrontare l'opera di Marx, sottolineando la necessità di "un lavoro filologico minuzioso" in cui "la ricerca del leitmotiv, del ritmo del pensiero in sviluppo, deve essere più importante delle singole affermazioni casuali e degli aforismi staccati". Il presente volume si inserisce in questa prospettiva e intende metterne a frutto gli esiti più innovativi.

Il neoparmenidismo italiano. Vol....

Bibliopolis 2011

Disponibile in 3 giorni

40,00 €
I saggi inseriti in questo secondo volume danno idealmente compimento al percorso intrapreso con quelli raccolti nel primo su Croce e Gentile del 2005. Là si cercava di definire le "premesse" del cammino storico e teorico compiuto dal pensiero filosofico in Italia nell'arco del '900. Qui, gli esiti ultimi ai quali quel cammino ha saputo approdare. L'intento dell'opera è quello di fornire una ricostruzione speculativa, volta a far emergere, dagli autori presi in esame, gli aspetti e i problemi che rappresentano il nucleo del loro impianto filosofico. Questo secondo volume raccoglie testi che riguardano quattro figure chiave della filosofia italiana del '900. Guido Calogero e Luigi Scaravelli rappresentano dei testimoni emblematici della crisi del pensiero neoidealistico in Italia, con Emanuele Severino e Gennaro Sasso si ha invece, per l'autore, il passaggio al neoparmenidismo, con il profilarsi di un'inversione di tendenza dalla metafisica all'ontologia nel pensiero continentale.

L'essere del pensiero. Saggi sulla...

Bibliopolis 2010

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
I saggi raccolti in questo volume presentano la concezione plotiniana relativa all'essere del pensiero e ne danno anche una nuova contestualizzazione teorica e storica, a partire da prospettive interpretative anche molto diverse tra loro. Il volume si articola in quattro sezioni: La geografia dell'intelletto, Il percorso della conoscenza,Tra intelligibile e sensibile, Tracciati di ermeneutica. Saggi di: Riccardo Chiaradonna, Eyjólfur Kjalar Emilsson, Wilfried Kühn, Marco Ninci, Dominic J. O'Meara, Mauricio Pagotto Marsola, Alexandrine Schniewind, Daniela Patrizia Taormina, Christian Tornau.

Le visioni di Pasolini. Immagini di...

Bibliopolis 2009

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Oltre a offrire un quadro generale sulla figura del celebre regista friulano, il volume si propone di fare luce su due aspetti chiave riscontrabili in alcune importanti pellicole realizzate tra gli anni '60 e '70 ("La ricotta", "Il Vangelo secondo Matteo", "Edipo re", "Che cosa sono le nuvole?", "Teorema" e "Medea"). Le tematiche affrontate dall'autrice si concentrano sul complesso e mai risolto rapporto tra il sacro e il profano e sul modo in cui la poetica autoriale di Pasolini abbia subìto l'influenza della cultura classica. Attraverso l'analisi dei film selezionati, inoltre, il libro vuole rendere omaggio alla grande capacità profetica di Pasolini che, con la sua attività di saggista, poeta e regista ha compreso con lucida intuizione, quando ancora era impensabile immaginarle, le future trasformazioni sociali, culturali e politiche della società. Egli ha saputo interpretare sia le pulsioni recondite dei ceti proletari fino a quel momento ignorati dai mass-media, sia le effervescenze letterarie e le aspirazioni di libertà e di cambiamenti epocali provenienti da più parti in un periodo particolarmente denso di eventi della nostra storia nazionale, esponendosi così al giudizio spesso impietoso dei suoi contemporanei e calandosi coscientemente in un ruolo senza dubbio arduo di scomodo "pungolatore" dei costumi e di irriverente polemista.

Logica ed esperienza. In ricordo di...

Bibliopolis 2009

Disponibile in 3 giorni

35,00 €
Leo Lugarini (Parma 1920-Cremona 2005), Accademico dei Lincei, ha diretto la rivista "Il Pensiero" per cinquant'anni circa. L'ampia ricerca di Lugarini che ha esordito nel 1950 con un libro su "La logica trascendentale kantiana", cui seguì un saggio su Platone, "L'unità dell'idea nel Parmenide" - si è mossa essenzialmente tra due fuochi: Aristotele e Hegel, ai quali ha dedicato studi fondamentali. Da "Il problema delle categorie in Aristotele" ad "Aristotele e l'idea della filosofia Hegel dal mondo storico alla filosofia", fino a "Orizzonti hegeliani di comprensione dell'essere", che rappresenta la summa della sua lettura della "Logica" hegeliana. Non meno rilevanti sono i suoi saggi sulle propaggini novecentesche della filosofia trascendentale, da Husserl a Cassirer. L'ultima sua opera, "Hegel e Heidegger", edita nel 2004, è un'innovativa analisi del rapporto tra i due pensatori. Attraverso un articolato esame delle grandi fasi del pensiero occidentale Lugarini è giunto a reperire nel bimillenario decorso di esso due differenti tradizioni di fondo, l'una imperniata sul radicale rifiuto della contraddizione, l'altra invece nel suo accoglimento in quanto "regula veri", e tali da contrassegnare due diversi stili di vita, sia individuale che comunitaria.

L'archeologia magica di Maiuri

Bibliopolis 2008

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
Amedeo Maiuri è stato uno dei più grandi archeologi del Novecento. La sua infaticabile attività, durata più di mezzo secolo, spazia da Creta, Rodi e le isole del Dodecaneso fino alla Campania, dove ha compiuto clamorose scoperte soprattutto a Pompei, Ercolano, Cuma e nelle altre aree archeologiche dei Campi Flegrei. L'autore di questo saggio definisce "magica" l'archeologia di Maiuri perché è evocatrice di fatti e personaggi del passato, che risultano vivi e attuali, ben diversa, quindi, dall'archeologia intesa come studio di oggetti.

Le autobiografie di Dante

Bibliopolis 2008

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
Nell'opera di Dante si sa che l'autobiografismo è una disposizione dominante: nella Commedia Dante ha scritto la sua autobiografia usando due diversi registri, nettamente diversi l'uno dall'altro. Ragionando sugli stessi eventi, ha scisso il suo racconto autobiografico in due racconti: uno, si potrebbe dire, scritto con la penna di Beatrice, e intonato al motivo del "traviamento" e del conseguente viaggio oltremondano, l'altro scritto con la penna di Cacciaguida, e ispirato alla grandezza civile e morale del cittadino Dante. Altrettanto si può dire che il poema presenta due diverse storie: una mondana segnata dal tempo in cui Dante viveva, di volta in volta raccontata con la passione e il coinvolgimento che gli erano propri, l'altra invece pertinente al viaggio e segnata dalla fine del tempo, dal Giudizio finale e dalla divisione tra giusti e dannati. Ragionando di questi due modi in cui Dante costruì il suo personaggio, si arrivano forse a capire alcune delle più importanti radici del suo capolavoro.

Psicologia dei popoli come scienza...

Bibliopolis 2008

Disponibile in 3 giorni

40,00 €
Moritz Lazarus (1824-1903), psicologo e filosofo tedesco di origine ebraica, è considerato il battistrada della sociologia, nonché della scienza e della filosofia della cultura in Germania. Nel 1859, insieme ad Heymann Steinthal, fondò la "Zeitschrift für Völkerpsychologie und Sprachwissenschaft". Nello sforzo di liberarsi dai sistemi filosofici e dalle filosofie della storia, spostò l'attenzione della filosofia sul modo in cui l'uomo sociale produce forme, avviando un approccio sistematico alle oggettivazioni dello spirito. Mirando a individuare le leggi della convivenza spirituale, Lazarus elaborò una teoria dello "spirito oggettivo" che coglieva la profonda modificazione intervenuta nel concetto di cultura. In tal modo poté innestarsi su di essa la riflessione del suo allievo Georg Simmel. Questo volume propone riuniti cinque testi di Moritz Lazarus fondamentali per la particolare caratterizzazione della psicologia dei popoli sua e di Steinthal.

Difendere la salute. Igiene e...

Bibliopolis 2008

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
Imponente summa di una riflessione sulla salute e sui modi per tutelarla già avviata in alcuni scritti del Corpus Hippocraticum, il trattato di Igiene di Galeno presenta al tempo stesso caratteri profondamente innovativi rispetto ai testi sulla dietetica dei sani di epoche precedenti, e sviluppa una teoria della salute che per ampiezza e spessore concettuale non ha confronti nel mondo antico. Incentrando l'analisi sul trattato di Igiene e sul Trasibulo, ma con uno sguardo complessivamente rivolto all'intera opera di Galeno, il libro ricostruisce l'ideologia galenica della salute, mettendone in luce i legami con la tradizione medica e filosofica ed evidenziandone, anche attraverso il filtro del dibattito contemporaneo sul tema, gli elementi di interesse per il lettore moderno.

Il Mediterraneo dei lumi. Corsica e...

Bibliopolis 2007

Disponibile in 3 giorni

50,00 €
Opera in coedizione con Consiglio Nazionale delle Ricerche. La Corsica, per secoli sotto il dominio di Genova, ha conosciuto uno dei movimenti rivoluzionari più importanti del XVIII secolo, con il governo di Paoli è divenuta modello per le successive esperienze repubblicane dell'Europa ed è stata al centro delle discussioni dei maggiori filosofi ed intellettuali dell'età dell'Illuminismo: Rousseau, Goethe, Verri, Voltaire, Alfieri, Boswell, Symonds, Robespierre, Buonarroti. In questo lavoro ci si propone di cogliere, attraverso una lettura a più piani, legata sia agli avvenimenti, sia alla storia di lungo periodo, le sfumature e le continuità della storia isolana, cercando di comprendere le origini e le tendenze della rivoluzione ma anche 1'identità popolare, le aspettative sociali, le realtà economiche, culturali ed antropologiche di un'isola costantemente limitata ai suoi orizzonti da presenze scomode, da vicini potenti e, in tempi più vicini, da Stati nazionali spesso in guerra tra loro.

Una favola per la ragione. Miti e...

Bibliopolis 2006

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
Evocazione fantastica, mito e favola popolare, rituale d'iniziazione massonico, il "Flauto magico" si rivela ancora oggi una presenza simbolica estesa ben oltre i luoghi tradizionali del teatro d'opera, segno di una rinnovata corrispondenza tra un messaggio del passato e la sensibilità del presente. Questo libro esplora le ragioni del fascino segreto del Singspiel mozartiano che, con la misteriosa promessa di una verità nascosta, ha sedotto filosofi e poeti, pittori e registi. La musica di Mozart, capace di svelare ogni moto del cuore umano, affronta, in quest'opera, la complessa dialettica tra sentimenti privati e volontà collettive.

Carteggio Croce-Laurini

Bibliopolis 2005

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Il più che trentennale carteggio tra Gerardo Laurini (Tito, 1858 - Napoli, 1939), l'ultimo discepolo di Francesco De Sanctis, e Benedetto Croce, il primo vero esegeta del critico irpino, documenta un passaggio decisivo per la storia della cultura italiana tra la fine dell'Ottocento e gli inizi del Novecento. II carteggio è corredato da un saggio introduttivo, in cui viene ricostruita la vicenda biografica e intellettuale di Laurini, finora ignota, e da due appendici, che raccolgono le lettere indirizzate dal lucano a Giosuè Carducci e un'antologia dei suoi scritti più significativi.

Hamann nel giudizio di Hegel,...

Bibliopolis 2005

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Contemporaneo e amico di Kant, sulla cui Critica della ragion pura quand'era ancora in fascicoli espresse il suo disaccordo (tutt'altro che infondatamente, a giudizio di Hegel e di Croce), il königsberghese Johann Georg Hamann chiamato il Mago del Nord, fu detto dal suo "discepolo" Goethe "la mente più lucida del suo tempo". Come Eraclito è un pensatore che merita di esser detto "l'oscuro" per la profondità del suo pensiero. Primo ad ergersi contro l'Illuminismo degenerante in nome del più profondo spirito cristiano, Hamann fu il patriarca della filosofia e letteratura classica e romantica tedesca e il padre, prima di W. von Humboldt, della filosofia del linguaggio.

Quattro lezioni su Paolo Sarpi

Bibliopolis 2005

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Le quattro lezioni tenute da Corrado Vivanti presso l'Istituto Italiano per gli Studi filosofici affrontano tre momenti essenziali della vita di Paolo Sarpi: le sue vicende nell'ordine dei serviti fino allo scontro che la Repubblica dovette sostenere nei primi anni del Seicento con la Santa Sede, la sua attività al servizio della Repubblica come consultore in iure, e la redazione del suo capolavoro storiografico, la Istoria del concilio tridentino, pubblicata a Londra nel 1619. Una fonte di quest'opera era stata da lui individuata nelle corrispondenze fra i legati papali al Concilio e la Curia papale, di cui diede conto in un articolo della "Rivista storica italiana", qui riprodotto in appendice.

Sofocle

Bibliopolis 2003

Disponibile in 3 giorni

15,00 €