Potere giudiziario

Filtri attivi

Il potere del giudice di...

Mazzei Martina
Maggioli Editore 2020

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
L'opera propone un'analisi approfondita del potere-dovere del giudice di interpretazione e qualificazione della domanda giudiziale. Il giudice per adempiere al dovere decisorio deve individuare l'oggetto del giudizio interpretando la domanda proposta e individuando gli elementi costitutivi della stessa ossia, secondo una tradizionale ripartizione, le personae, il petitum e la causa petendi. Nell'ordinamento italiano le modalitcon le quali tale dovere deve essere adempiuto non vengono disciplinate da alcuna previsione normativa ma si ricavano dal combinato disposto degli artt. 112 e 113 c.p.c. e dai criteri ermeneutici elaborati dalla giurisprudenza. Nel manuale vengono analizzati l'iter storico e giuridico che ha condotto all'odierna formulazione del principio di corrispondenza tra chiesto e pronunciato, la portata dello iura novit curia, i vizi in cui puincorrere il giudice qualora violi detti principi, le modalitdi interpretazione della domanda nel giudizio d'appello e di legittimitnonchnel processo cautelare e in quello esecutivo e le diverse questioni giuridiche connesse al predetto dovere ermeneutico. Il volume propone, inoltre, un approfondimento in prospettiva comparata con l'ordinamento francese volto a evidenziare le analogie e le differenze che caratterizzano la disciplina dell'interpretazione e qualificazione della domanda giudiziale.

Cacciatore di mafiosi. Le indagini,...

Sabella Alfonso
Mondadori 2019

Disponibile in 3 giorni

13,50 €
Leoluca Bagarella, Giovanni Brusca, Pasquale Cuntrera: nomi famosi, nomi infami, che rimangono scolpiti nella memoria di tutti perché rappresentano la mafia delle stragi dell'estate del 1993, dell'uccisione di Giovanni Falcone e Pietro Borsellino, del potere di Toto Riina e Bernardo Provenzano. Catturare questi uomini, spesso latitanti per anni, nascosti tra le pieghe di una Sicilia e di una Palermo in cui il territorio spesso sfugge al controllo dello stato, è un'impresa investigativa di grande difficoltà: si tratta di saper parlare con i pentiti, conoscere il modo di ragionare dei mafiosi, muoversi tra la criminalità comune, le donne dei capimafia e alcuni spietati assassini. Alfonso Sabella è stato per anni magistrato inquirente a Palermo, al tempo del pool antimafia guidato da Giancarlo Caselli. Ha catturato Bagarella e Brusca, ha visitato le camere della morte dove avvenivano le torture e le uccisioni più cruente, ha raccolto i racconti di pentiti maggiori e minori e soprattutto ha accumulato una enorme riserva di storie. Storie con tutta la violenza delle guerre di mafia di cui fanno le spese anche gli innocenti, storie di intercettazioni telefoniche e imboscate per strada, storie in cui le gesta dei mafiosi si modellano sui film e la televisione. Soprattutto storie vere, che ci fanno vivere in prima persona le emozioni, i drammi, le delusioni e i trionfi di un magistrato che per anni è stato un cacciatore di mafiosi di professione.

Rosario Livatino. Il giudice santo

Editrice Shalom 2016

Disponibile in 3 giorni

5,00 €
Non la solita biografia, ma una testimonianza a più voci tratta dagli Atti del Convegno "25 anni dopo. Rosario Livatino: diritto, etica, fede". Viene tratteggiata forse la figura di laico impegnato, di cristiano serio, caduto vittima della mafia siciliana.

Io non posso tacere. Confessioni di...

Tony Piero
Einaudi 2015

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
Piero Tony, già sostituto procuratore generale di Firenze, presidente del tribunale per i minorenni della Toscana e da ultimo procuratore capo di Prato, ha scelto di andare in pensione con due anni di anticipo per essere libero di protestare contro un feno

L'onere della toga

Mancini Lionello
BUR Biblioteca Univ. Rizzoli 2013

Disponibile in 3 giorni

11,00 €
Monza, estate 1988, una casa prende fuoco: è l'avvertimento della 'ndrangheta a un teste perché non riveli nulla al magistrato che già allora indagava sulle infiltrazioni mafiose al Nord. Milano, tribunale: il sostituto procuratore ascolta il dramma di una ragazza tenuta per anni in schiavitù, sfruttata e prostituita. E poi San Marino: un luogo caratteristico e ameno per tanti, ma non per i Pm di Forlì che indagano sull'evasione fiscale e per questo ricevono silenziose pressioni e velate minacce. La vita quotidiana dei magistrati è fatta di tante storie come queste. La scelta di battersi in nome della legge comporta rischi, paure e rinunce, quasi sempre sconosciuti all'opinione pubblica. In questo libro, Lionello Mancini dà voce a cinque toghe e alle loro storie di caparbietà, lotta, fatica e ideali forti, offrendoci allo stesso tempo un quadro esaustivo del mondo giudiziario italiano, utile a comprendere cosa significhi oggi, in questo Paese, lottare ogni giorno per un po' di Giustizia. Prefazione di Giuseppe Pignatone

Del giudicare. Saggio sul rituale...

Garapon Antoine
Cortina Raffaello 2007

Disponibile in 3 giorni

26,00 €
Se è vero che per rendere giustizia occorre parlare, argomentare, provare, testimoniare, ascoltare e decidere, è anche vero che, a tal fine, è necessario anzitutto trovarsi nella condizione di giudicare. Tale è la funzione del rituale giudiziario: delimita

Il sistema costituzionale della...

Zanon Nicolò; Biondi Francesca
Zanichelli

Disponibile in 3 giorni

42,30 €
In questo volume sono studiati i principi e le regole che la Costituzione, la legge e la giurisprudenza (soprattutto quella della Corte costituzionale) hanno delineato in tema di organizzazione dell'ordine giudiziario, da una parte, e di funzione giurisdizionale, dall'altra. L'idea quella di descrivere un insieme ordinato di principi e regole, relativo sia alla magistratura intesa come istituzione (come "potere" o, secondo la formula costituzionale, come "ordine"), sia alla giurisdizione intesa come funzione. Dunque "un sistema costituzionale", come recita il titolo del volume, basato su alcuni principi di fondo (autonomia, indipendenza, imparzialit che danno il senso di ciche e di ciche fa la magistratura nel nostro ordinamento. Ma anche un'attenzione non formalistica al ruolo fondamentale che l'attivitgiudiziaria ha svolto e sta svolgendo nell'evoluzione della vita pubblica. La quinta edizione risponde all'esigenza di tenere conto delle novitnormative e giurisprudenziali degli ultimi anni. Approfondisce, inoltre, le questioni di maggiore interesse e attualit