Potere giudiziario

Active filters

Rosario Livatino. Il giudice santo

Editrice Shalom

Disponibile in libreria in 3 giorni

5,00 €
Non la solita biografia, ma una testimonianza a più voci tratta dagli Atti del Convegno "25 anni dopo. Rosario Livatino: diritto, etica, fede". Viene tratteggiata forse la figura di laico impegnato, di cristiano serio, caduto vittima della mafia siciliana.

Polizia giudiziaria. Nozioni...

Carta Franco
Eurilink

Non disponibile

12,00 €
Un buon manuale di polizia giudiziaria deve offrire un quadro semplice e chiaro all'interno del quale siano contenute tutte le informazioni necessarie per l'espletamento di quelle attività che si compiono prima che si sia concretizzata la dipendenza funzionale dal pubblico ministero. Dopo aver descritto quali sono le attività dell'ufficiale e dell'agente di polizia giudiziaria, nel libro si analizzano gli "atti a iniziativa della polizia giudiziaria" sulla base del Titolo Quarto del Codice di Procedura Penale che, raccoglie e disciplina i compiti dell'Ufficiale e dell'Agente di polizia giudiziaria.

Per un nuovo ordinamento giudiziario

Paciotti E.
Passigli

Non disponibile

10,00 €
Con l'approvazione dei decreti delegati previsti dalla legge 150/2005 la riforma dell'ordinamento giudiziario voluta dal governo Berlusconi è di fatto compiuta. Essa ha suscitato critiche radicali e diffuse: molti vi hanno visto un ritorno a una concezione burocratico-gerarchica della magistratura e il rischio di una sua subordinazione al potere esecutivo. Sperando che le elezioni dell'aprile 2006 potessero aprire nuove prospettive, ASTRID ha incaricato un gruppo di esperti di studiare gli interventi legislativi necessari a evitare gli effetti derivanti dalla attuazione dei decreti legislativi già emanati, e di definire le linee generali di un nuovo ordinamento giudiziario pienamente conforme al dettato costituzionale. Non basta infatti eliminare la recente riforma, o le sue disposizioni più pericolose, e tornare all'ordinamento previgente. Occorre prevedere nuovi e più incisivi metodi di controllo della professionalità e della produttività dei magistrati, che tuttavia ne salvaguardino pienamente l'indipendenza.

Ordinamento giudiziario e forense

Scarselli Giuliano
Giuffrè

Non disponibile

39,00 €
Torna la nuova edizione dell'"Ordinamento giudiziario e forense", aggiornata alle principali novità di questo triennio: in primis la promulgazione della nuova legge regolatrice della professione forense (l. 31 dicembre 2012 n. 247), approvata in via definitiva dal Senato in data 21 dicembre 2012, e pubblicata in Gazzetta ufficiale del 18 gennaio 2013 (15/2013), che ha imposto l'intera riscrittura del capitolo dedicato all'avvocatura e all'ordinamento forense. Di poco rilievo, invece, le novità sul fronte dell'ordinamento giudiziario. Tra queste, per prima va ricordata la riforma della c.d. geografia giudiziaria, resa concreta dal d.l. 13 agosto 2011 n. 138, convertito in legge 14 settembre 2011 n. 148, che ha delegato il governo a provvedere con più decreti di attuazione. I decreti legislativi nn. 155 e 156 del 7 settembre 2012 hanno poi soppresso per incorporazione 31 tribunali, tutte le 220 sezioni distaccate di tribunale comprese quelle delle isole minori, e 667 uffici del giudice di pace. Va altresì ricordato poi l'art. 2 del d.l. 24 gennaio 2012 n. 1, che ha istituito il c.d. Tribunale delle imprese presso i tribunali e le corti d'appello aventi sede nel capoluogo di ogni regione (con eccezione di Lombardia e Sicilia, che hanno due sedi, e della Valle D'Aosta, che, non avendo Corte di Appello, ha il tribunale delle imprese presso la sua sede distrettuale di Torino).

Ordinamento giudiziario

Graziano Nicola
Dike Giuridica Editrice

Disponibile in libreria in 10 giorni

30,00 €
Il presente volume è il frutto delle lezioni tenute per i numerosi Studenti iscritti alla Facoltà di Giurisprudenza dell'Università Telematica Pegaso e, più in generale, si rivolge non solo agli operatori del settore (fra cui gli aspiranti magistrati), ma

Manuale pratico della polizia...

Laurus Robuffo

Non disponibile

54,00 €
La nuova edizione del manuale, risalente storicamente al 1975, costituisce attualizzazione ed aggiornamento della precedente versione a tutte le modifiche legislative e giurisprudenziali. È corredato da oltre duecento modelli di attività di polizia giudiziaria, da quest'anno rintracciabili on line su apposita banca dati centralizzata, che consente l'aggiornamento dei dati in tempo reale.

Manuale pratico della polizia...

Cantone Raffaele
Laurus Robuffo

Non disponibile

60,00 €
La nuova edizione del manuale, risalente storicamente al 1975, costituisce attualizzazione e aggiornamento della precedente versione a tutte le modifiche legislative e giurisprudenziali. È corredato da oltre duecento modelli di attività di polizia giudiziaria rintracciabili on line su apposita banca dati centralizzata, che consente l'aggiornamento dei dati in tempo reale.

Manuale di polizia giudiziaria

Delle Fave Claudio
Maggioli Editore

Non disponibile

49,00 €
Il volume analizza tanti aspetti normativi e procedurali, in modo approfondito, facendo puntuale richiamo alla più recente giurisprudenza di riferimento, e indicando, di volta in volta, le tipologie di atti che l'operatore è chiamato a redigere, specificandone, infine, struttura, funzione e modalità per la corretta stesura. Il manuale, inoltre, dedica specifici capitoli ad ambiti operativi dell'attività di polizia giudiziaria particolarmente delicati ed attuali, quali, ad esempio: il processo minorile e quello innanzi al Giudice di Pace, la disciplina dell'immigrazione, il reato di pedofilia, le investigazioni difensive e il nuovo codice antimafia. Questa terza edizione è stata ulteriormente ampliata, interamente riveduta e aggiornata, sia con la più recente giurisprudenza, sia con tutte le ultime novità normative in materia: dalla Legge 17 febbraio 2012, n.9 (Legge "svuota carceri") al D.lgs. 15 novembre 2012, n. 218 (modifiche al nuovo codice antimafia).

Manuale di polizia giudiziaria

Delle Fave Claudio
Maggioli Editore

Non disponibile

48,00 €
Particolarmente apprezzata, quest'opera esemplare costituisce, alla sua quarta edizione, un irrinunciabile strumento di lavoro per chi presta il proprio servizio nelle Forze dell'Ordine ed è chiamato a confrontarsi con il delicatissimo profilo delle attività di Polizia Giudiziaria. Questa nuova edizione, interamente riveduta ed aggiornata, è caratterizzata dalla trattazione del tutto nuova dei seguenti temi: la guida sotto l'effetto di sostanze alcoliche e stupefacenti, le modalità operative nel rilievo di sinistri stradali, le nuove tecnologie sulla fotogrammetria, le attività della Polizia Giudiziaria nei reati di pedofilia nell'ambito del processo minorile e innanzi al Giudice di Pace, le nuove depenalizzazioni introdotte dai decreti legislativi 15.1.2016, nn. 7 e 8, il reato di omicidio stradale previsto dalla legge 23.3.2016, n. 41. Il manuale approfondisce gli aspetti normativi e procedurali e indica di volta in volta le tipologie di atti da redigere, specificandone struttura, funzione e modalità di corretta stesura. In linea con gli ultimi interventi normativi e orientamenti giurisprudenziali, il testo soddisfa ogni esigenza operativa connessa alle funzioni di Polizia Giudiziaria che sviluppa nel dettaglio di ventidue sezioni.

Manuale di polizia giudiziaria

Delle Fave Claudio
Maggioli Editore

Disponibile in libreria

55,00 €
Quali dovrebbero essere le tecniche di approccio all'interrogatorio investigativo o difensivo da parte dell'Ufficiale di Polizia Giudiziaria? Che incombenze spettano alla Polizia Giudiziaria prima che venga eseguito un arresto, un fermo o l'esecuzione di una misura cautelare? In caso di limitazione della libertpersonale di uno straniero, deve essere informato il consolato di appartenenza? Puun Agente della Polizia Locale portare fuori dal proprio territorio di competenza e servizio l'arma in dotazione ed eventualmente procedere all'arresto in flagranza di reato? valido il domicilio eletto da parte dell'indagato presso il difensore d'ufficio senza l'assenso di quest'ultimo? In casi di urgenza e di assenza di un Ufficiale di Polizia Giudiziaria, puun semplice Agente ricevere e formalizzare la denuncia di un cittadino? Che avvisi vanno dati ai prossimi congiunti della persona sottoposta ad indagini, quando questi vengono sentiti come persone informate sui fatti? Puessere escusso dalla Polizia Giudiziaria un minore abusato sessualmente? La Polizia Giudiziaria delegata a svolgere indagini dal Pubblico Ministero che non le esegua nella maniera opportuna ovvero le ometta, a quali responsabilitsoggetta? Se la persona informata sui fatti, durante la verbalizzazione, si rifiuta di rispondere, che reato commette? La Polizia Giudiziaria, una volta individuata la parte offesa, che adempimenti deve effettuare? Quando deve prestare il consenso, per la procedibilitdi un reato, la persona offesa dal reato ai sensi dell'art. 92 c.p.p.? E che altri avvisi vanno dati alla parte offesa in caso sia vittima di reati gravi? Puessere autorizzata la videoripresa all'interno di abitazione di una persona sottoposta ad indagini? Quali sono le funzioni del Centro nazionale per il contrasto alla pedopornografia online della Polizia Postale? Il volume analizza questi e molti altri aspetti, in modo teoricamente approfondito, indicando per ciascuna di essi le tipologie di atti che l'operatore chiamato a redigere, e specificandone struttura, funzione e modalitconformative. Questa nuova edizione del manuale si arricchisce, inoltre, di nuovi ulteriori contenuti sulle attivitdi Polizia Stradale riguardanti la guida in stato di ebbrezza e sotto l'influenza di sostanze psicotrope, il protocollo operativo sull'omicidio stradale, le attivitdi Polizia Locale dopo il decreto sicurezza 113/2018 convertito in legge 1 dicembre 2018, n. 132, le procedure da seguire in caso di perquisizione e sequestri di apparati informatici da parte della Polizia Postale.

La tua giustizia non è la mia....

Colombo Gherardo
Longanesi

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,90 €
Un confronto serrato, una conversazione aperta e sincera, non priva di accenti polemici, sui temi più scottanti della giustizia in Italia. Grazie alla loro lunga esperienza nelle aule dei tribunali, Gherardo Colombo e Piercamillo Davigo, due tra i più noti magistrati del pool di Mani Pulite, forniscono in queste pagine non soltanto una diagnosi scrupolosa dei tanti mali che affliggono la giustizia del nostro paese, ma avanzano suggerimenti e proposte di riforma, senza nascondere conflittualità e divergenze d'opinione, talvolta radicali. Lontani da ogni astrattismo, calati nella realtà della vita quotidiana, i loro interrogativi ci aiutano a capire perché le questioni più delicate e controverse che investono il mondo del diritto - le stesse che anno ispirato pensatori come Aristotele Kant, Sant'Agostino e Foucault - ci riguardano così da vicino. È la giustizia, infatti, che traccia i confini della nostra libertà. È la giustizia che indica il grado di civiltà di uno Stato e la cultura diffusa che permea le sue istituzioni. Ma quand'è che una legge può dirsi davvero "giusta"? Basta minacciare una pena per dissuadere il ladro o il truffatore dal commettere un reato? Il carcere è l'unica soluzione? È dunque più efficace educare o punire? Quanto è diffusa la corruzione in Italia, e come mai, nonostante la stagione di Mani Pulite e le tante inchieste che hanno svelato l'intreccio perverso tra politica e affari, non accenna a diminuire?

La Sezione Disciplinare del CSM e...

Di Giovanni Angelica
Aracne

Non disponibile

8,00 €
«I membri del CSM non devono essere immediatamente rieleggibili. Acquistano troppo potere stando al CSM?». Correva l'anno 1980 e questi erano i dubbi di un membro dell'allora CSM. Nel gennaio 1981 la legge ordinaria 1/1981 dichiara i componenti del CSM «non punibili per le opinioni espresse nell'esercizio delle funzioni, e concernenti l'oggetto della discussione». Precedente costituzionale la insindacabilità dei giudici della Corte Costituzionale, Giudice delle leggi. Intorno alla non punibilità e alla conseguente carenza di responsabilità penale e civile dei componenti del CSM ruota la criticità della Sezione disciplinare del CSM, giudice di uomini e non di leggi.

La magistratura in Italia. Raccolta...

Ferri Giampietro
Giappichelli

Non disponibile

30,00 €
Il libro di Giampietro Ferri intitolato "La magistratura in Italia" è una raccolta degli scritti non monografici dell'autore sul sistema giudiziario italiano. Gli scritti sono stati accorpati per aree tematiche: l'ordinamento giudiziario, il Consiglio superiore della magistratura, la responsabilità dei magistrati, i magistrati e la politica (ossia i diritti politici dei magistrati) e le magistrature speciali. All'interno delle cinque parti in cui è strutturato il volume, ciascuna delle quali comprensiva di un'area tematica, gli scritti - di diverso genere: saggi, contributi in commentario, articoli brevi e note di giurisprudenza - sono stati disposti secondo un ordine logico-sistematico per dare un percorso più lineare alla trattazione. Il volume "La magistratura in Italia" è destinato agli studiosi del diritto e delle istituzioni, ai magistrati e agli studenti universitari di Giurisprudenza, ai quali offre un percorso didattico per approfondire la conoscenza del sistema giudiziario italiano e maturare una consapevolezza critica dei problemi che lo riguardano.

La giustizia italiana raccontata a...

Minisci Francesco
Rubbettino

Non disponibile

10,00 €
Complessa, contraddittoria, inapplicabile. La Giustizia italiana è un sistema precario. Che spesso lascia i cittadini smarriti, increduli di fronte all'incertezza della pena. Mentre il crimine, occasionale, organizzato o dissimulato, resta impunito. Molti

La giurisprudenza della Corte...

Cacucci

Disponibile in libreria in 10 giorni

55,00 €
I settanta anni dall'entrata in vigore della Costituzione della Repubblica Italiana hanno costituito l'occasione per una ricerca collettanea sulle decisioni della Corte Costituzionale che hanno riguardato il processo amministrativo. I saggi, per rendere il pipossibile uniforme la trattazione, sono stati cosarticolati: a) gli arresti pirilevanti della Corte Costituzionale relativi alla tematica assegnata ad ogni partecipante alla ricerca; b) i commenti della dottrina alle decisioni analizzate, ai principi costituzionali invocati e alle applicazioni giurisprudenziali; c) i possibili sviluppi sugli istituti processuali analizzati; d) le considerazioni personali. Il testo, redatto da ogni singolo ricercatore, stato inviato a tutti e se ne discusso collegialmente. La Corte Costituzionale ha iniziato la sua attivitnel 1956 e in sessantadue anni (2018) la giurisprudenza non stata univoca, perch mutato pivolte il quadro sociale, economico e politico che influenza le soluzioni date dai giudici che pongono a confronto le leggi ordinarie con i principi costituzionali; si sono, altres avvicendati pigiudici, ognuno con un proprio bagaglio culturale, non solo giuridico, ma anche ideologico e quest'ultimo incide quando si vanno a bilanciare i diritti fondamentali, garantiti e tutelati dalla Costituzione, che si vengono a trovare in contrasto tra loro, contrasto composto in prima battuta dal legislatore ordinario che adotta una determinata soluzione; inoltre, intervenuta su tanti aspetti del processo amministrativo e cicontribuisce ad una variete diversitdi impostazioni, difficilmente componibili con una visione d'insieme unitaria. Non pare possibile, pertanto, individuare un fil rouge che tenga insieme le pronunzie della Corte Costituzionale sul processo amministrativo anche se la protezione giudiziaria - che definita "diritto inviolabile" nell'art. 24 della Costituzione - ha natura procedurale e non si pone in conflitto con gli altri diritti fondamentali che operano sul piano sostanziale, anzi la tutela strumentale per far valere i diritti fondamentali (sostanziali), con la conseguenza che il diritto alla tutela giudiziaria a soddisfazione garantita. Nello stesso tempo, il diritto alla tutela giudiziaria presenta dei caratteri, identificativi del giusto processo, che possono entrare in contrasto tra loro e richiedere il bilanciamento, tranne i principi dell'indipendenza, della terziete dell'imparzialitdel giudice, fondamento primo e minimo del giusto processo, che vanno sempre soddisfatti.

La democrazia debole. Repubblica...

Gargani Giuseppe
Il Papavero

Non disponibile

15,00 €
La mancanza di autorevolezza e di credibilità della classe politica ha consentito che la questione morale sia diventata una questione penale: il codice penale ha sostituito il codice etico. In Italia sta nascendo una Repubblica Giudiziaria a causa della crisi del potere legislativo.

La burla

Nacci Lorenza
Youcanprint

Non disponibile

20,00 €
Trattasi di stalking con pressione psicologica tramite terzi e di successivo stritolamento della vittima da parte dell'autorità giudiziaria.

Io non posso tacere. Confessioni di...

Tony Piero
Einaudi

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
Piero Tony, già sostituto procuratore generale di Firenze, presidente del tribunale per i minorenni della Toscana e da ultimo procuratore capo di Prato, ha scelto di andare in pensione con due anni di anticipo per essere libero di protestare contro un feno

Indipendenza, imparzialità e...

Campanelli G.
Pisa University Press

Non disponibile

18,00 €
Il volume raccoglie, con i necessari aggiornamenti, gli Atti di una giornata di studio svoltasi a Pisa il 1° giugno 2012, dedicata alle giurisdizioni speciali con particolare riguardo ai delicati profili attinenti allo status, alle garanzie di indipendenza

Il sistema costituzionale della...

Zanon Nicolò
Zanichelli

Disponibile in libreria in 5 giorni

42,30 €
In questo volume sono studiati i principi e le regole che la Costituzione, la legge e la giurisprudenza (soprattutto quella della Corte costituzionale) hanno delineato in tema di organizzazione dell'ordine giudiziario, da una parte, e di funzione giurisdizionale, dall'altra. L'idea quella di descrivere un insieme ordinato di principi e regole, relativo sia alla magistratura intesa come istituzione (come "potere" o, secondo la formula costituzionale, come "ordine"), sia alla giurisdizione intesa come funzione. Dunque "un sistema costituzionale", come recita il titolo del volume, basato su alcuni principi di fondo (autonomia, indipendenza, imparzialit che danno il senso di ciche e di ciche fa la magistratura nel nostro ordinamento. Ma anche un'attenzione non formalistica al ruolo fondamentale che l'attivitgiudiziaria ha svolto e sta svolgendo nell'evoluzione della vita pubblica. La quinta edizione risponde all'esigenza di tenere conto delle novitnormative e giurisprudenziali degli ultimi anni. Approfondisce, inoltre, le questioni di maggiore interesse e attualit