Problemi etici: prostituzione e industria del sesso

Filtri attivi

Ascia nera. La brutale intelligenza...

Palmisano Leonardo
Fandango Libri

Disponibile in libreria  
CRIMINALITA' ORGANIZZATA

16,50 €
In questo libro Leonardo Palmisano ha deciso di affrontare la schiavitù sessuale e la tratta degli esseri umani incontrando una delle organizzazioni più pericolose degli ultimi anni. La chiamano Black Axe, Ascia Nera, ed è nata negli anni Settanta all'università di Benin City, in Nigeria, come una confraternita di studenti. All'inizio è una gang a metà tra un'associazione religiosa (li chiamano culti) e una banda criminale, che stabilisce riti d'iniziazione e impone ai suoi affiliati di portare un copricapo, un basco con un teschio e due ossa incrociate, come il simbolo dei corsari. Oggi invece è una nuova mafia e i tentacoli di questa organizzazione sono arrivati anche in Italia, dove i boss nigeriani hanno iniziato a dettare legge nei sobborghi delle nostre città.

Uomini che pagano le donne. Dalla...

Serughetti Giorgia
Ediesse 2019

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Perché gli uomini pagano per il sesso? Il mercato del sesso del nuovo millennio rivela l'esistenza di una domanda crescente, formata da numeri impressionanti di uomini in tutti i paesi occidentali. Colpire questa domanda per contrastare la proliferazione dei mercati sessuali è oggi, dopo secoli di silenzio e di rimozione della responsabilità dei clienti, l'idea guida dell'intervento pubblico anti-prostituzione. Ma gli scandali sessuali che travolgono uomini di potere, come Silvio Berlusconi e Dominique Strauss-Kahn, mostrano che le pratiche maschili di scambio sesso-denaro arrivano a insinuarsi anche nelle stanze della politica. Questo libro è un percorso di esplorazione nel territorio pieno di ombre e di silenzi degli uomini che pagano le donne, fino ad oggi in Italia poco studiati e meno ancora compresi. Analizzando e criticando gli approcci che fanno del sesso a pagamento una patologia di pochi, offre invece uno sguardo ampio sulla cultura contemporanea, che dal mondo del lavoro alla pubblicità produce la commercializzazione della vita intima e della sessualità. E in questa cultura cerca le radici di potere e impotenza maschile, desiderio e repulsione verso la prostituzione, apertura di spazi virtuali e vessazione delle sex worker migranti. Il cliente emerge così come la figura maschile che interpreta nei suoi esiti più radicali e contraddittori l'ingiunzione contemporanea al consumo sessuale. Prefazione di Maria Rosa Cutrufelli. Postfazione alla seconda edizione di Tamar Pitch.

Storia delle case chiuse in Italia...

Basso Walter
Editoriale Programma 2019

Disponibile in 3 giorni

9,00 €
Quando si parla delle case di tolleranza in Italia, spesso le correnti di pensiero sono due: una glorifica, l'altra denuncia. Da una parte le signorine ammiccanti, l'arte della seduzione, il luogo sicuro e caldo dove far flanella o lustrarsi gli occhi; dall'altra le malattie veneree, gli abusi, lo strozzinaggio che incatenava le prostitute al mestiere. Sono entrambe facce della stessa medaglia e vanno descritte nella loro interezza per poter comprendere meglio il fenomeno a partire da quando ha cominciato a esistere: questo percorso si apre sulle antiche civiltà e arriva alla legge Merlin del 1958, focalizzandosi soprattutto sul funzionamento dei postriboli, sui regolamenti e su cosa significasse davvero fare la vita. Tra le pagine una sezione speciale è dedicata al Veneto, che nel corso della storia delle case chiuse è stato spesso in prima fila, dai fasti delle serenissime cortigiane fino alla leggendaria Cae de Oro trevigiana.

La mala vita. Donne pubbliche nel...

Mazzi
Il Mulino 2018

Disponibile in libreria  
STORIA MEDIEVALE

14,00 €
Anche nel Medioevo troviamo donne disposte a vendere il proprio corpo «pro pretio, lucro et questu»: condannata e ritenuta una vergogna, la prostituzione era però considerata ineliminabile e persino necessaria. Giustificabile, perché salvava da mali peggiori come la corruzione delle vergini e delle spose e «l'abominevole vizio della sodomia». Ma qual era la posizione della Chiesa e dei pubblici poteri nel regolare questo fenomeno divenuto assai rilevante? Nel Trecento, infatti, si assiste ovunque in Europa al proliferare dei postriboli, a volte quasi piccole fortezze del piacere, a volte strade o quartieri riservati, e la vita delle donne pubbliche - forestiere o straniere, spesso sopraffatte dai debiti - dentro e fuori fu sottoposta a rigide norme.

Cara senatrice Merlin. Lettere...

Da Pra Pocchiesa M.
EGA-Edizioni Gruppo Abele 2018

Disponibile in libreria  
ANTROPOLOGIA SOCIALE

13,00 €
La legge Merlin compie sessant'anni. Con essa vennero abolite le "case chiuse" cioè si eliminò l'organizzazione della prostituzione da parte dello Stato. Le persone che si prostituivano (allora soprattutto donne) vennero liberate dalla schedatura per motivi sanitari e di polizia, e dalla stigmatizzazione sociale. Di quella condizione rendono drammatica testimonianza le ''lettere dalle case chiuse'' che qui si ripropongono, indirizzate alla senatrice Merlin e da lei raccolte, nel 1955, in una pubblicazione dallo stesso titolo, curata con Carla Barberis. In questi sessant'anni il mondo della prostituzione è cambiato: ha smesso di essere pressoché esclusivamente femminile, si è alimentato con la tratta dei migranti, ma ha sempre continuato a essere accompagnato da polemiche, da ordinanze di sindaci e da proposte di modifiche o abolizione della legge. In questa situazione, un breve saggio di Mirta Da Pra Pocchiesa individua dieci buone ragioni per sostenere l'attualità di una legge "geniale" e dieci sfide che il mondo della prostituzione pone, nel nostro tempo, a tutti noi.

I sensi e il pudore. L'Italia e la...

Azara Liliosa
Donzelli 2018

Disponibile in 3 giorni

24,00 €
«Tutta colpa della Merlin»: è questa l'accusa che ricorre nel dibattito pubblico in seguito all'approvazione della legge del febbraio 1958 che abolisce in Italia la regolamentazione della prostituzione. Sui giornali e per le strade non si parla d'altro, e in fin dei conti la legge è un ottimo pretesto per cominciare ad affrontare, in maniera sempre più diretta, un argomento rimasto a lungo tabù. Sono gli anni in cui si discute dello scandalo delle prostitute che, non più murate nelle case chiuse, circolano liberamente e sono considerate un pericolo per la morale degli italiani: il contatto con le «veneri vaganti», si dice, può corrompere i minori, provocare una recrudescenza della sifilide, la proliferazione del «terzo sesso», e in sintesi produrre una decadenza morale. Sono anche gli anni in cui clamorosi casi di cronaca portano alla luce l'esistenza di altre modalità messe in atto per proseguire uno sfruttamento delle donne che la legge Merlin non ha potuto frenare del tutto. Attraverso lo studio di carte processuali, atti parlamentari, fonti d'archivio inedite e articoli di giornale, il volume racconta il periodo a cavallo tra l'approvazione della legge e la rivoluzione del '68. Un periodo di grande fermento, di cambiamenti e innovazioni in ogni campo, incluso quello della moralità e della sessualità, in cui però spesso il «vecchio» fatica a cedere il passo al «nuovo»: ingenti risorse emotive e istituzionali sono profuse per dimostrare che gli italiani non sono ancora pronti a celebrare la fine di una sessualità «irreggimentata», che si ritiene tuteli la famiglia borghese tradizionale. Il caso della «Zanzara», scoppiato al Liceo Panini di Milano, mostra però come le spinte propulsive verso il nuovo esercitate dalle giovani generazioni siano inarrestabili: seppure arginata sotto i colpi di una legislazione penale in cui persistono elementi del regime fascista, poco si potrà fare per arrestare la marea. I gusti, le abitudini, i desideri degli italiani stanno ormai mutando, con buona pace della buoncostume.

Mi chiedeva solo cento euro

Malina
Damster 2018

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
La storia di Malina di via Zamboni, l'escort più bella di Bologna, raccontata da un cliente devoto.

Trans-migrazioni. Lavoro,...

Abbatecola Emanuela
Rosenberg & Sellier 2018

Disponibile in 3 giorni

14,50 €
Negli ultimi anni, i discorsi intorno allo sfruttamento delle donne migranti nei mercati del sesso sembrano essersi cristallizzati nella contrapposizione tra le retoriche antitrafficking, da un lato, e quelle prosex work, dall'altro. Questo scontro non permette di cogliere la porosità dei confini tra coercizione e autodeterminazione che molto spesso convivono nello sfruttamento, così come le combinazioni e le geometrie non sempre lineari tra libertà di esercitare e libertà di scegliere, nelle quali le diseguaglianze sociali giocano un ruolo di rilievo disegnando traiettorie e opportunità. Ma l'aspetto forse più critico è che concentrarsi sulla contrapposizione tra chi ritiene che le migranti sfruttate dalle reti criminali siano solo vittime e chi invece sottolinea la loro agency, rischia di distrarre dalle contraddizioni del sistema. In quale tipo di mercato queste migranti esperiscono la loro attività? Come sì configura la loro vita lavorativa? Quali sono le ricadute sulla "salute? A quali forme di violenze sono sottoposte? E, infine, lo sfruttamento delle migranti nei mercati del sesso - riduttivamente indicato solo come violazione dei diritti umani - non è forse una delle modalità nella quale si esprime quella stessa violenza di genere che attraversa, almeno in potenza, le biografie di tutte le donne? In questo saggio, l'autrice cerca di rispondere a questi e ad altri interrogativi. L'analisi di un corposo materiale di ricerca sullo sfruttamento delle donne migranti (cisgender e trans) in quattro mercati del sesso occidentali, diventa così un'occasione per superare le contrapposizioni e per riflettere su alcune grammatiche di genere che attraversano le nostre società.

Prostituzione storia e dibattito...

Letizia Domenico
Mazzanti Libri ME Publisher 2018

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
La prostituzione è stata fino agli Ottanta del Novecento quasi sempre oggetto di aggressive politiche di controllo. Tali politiche sono passate da una decisa repressione, in nome di principi religiosi e morali, ad una tolleranza collegata alla volontà di controllare il «vizio», considerato indispensabile dal punto di vista del bisogno maschile. Centrale in entrambi gli approcci: regolamentaristici e abolizionisti pongono al centro delle proprie inquietudini le preoccupazioni per l'ordine pubblico. A garantire ordine vi è sempre stata la polizia, come strumento fondamentale del controllo e l'azione della Chiesta. Grande dibattito vi fu con l'introduzione della legge Merlin. La fortuna delle legge Merlin, dalla sua formulazione fino agli anni Ottanta del Novecento non solo va letta in parallelo all'acceso dibattito tra femministe e all'interno delle diverse forze politiche, ma pone delle problematiche nel momento in cui le prostitute stesse si politicizzano e si propongono come protagoniste della sua revisione, ripresentando con forza nuove battaglie per le donne. Una rottura con il passato che ha nella politicizzazione della prostituta una rivisitazione teorica del femminismo.

Storia delle case chiuse in Italia...

Artale Alessandra
Editoriale Programma 2018

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
Le case chiuse, i bordelli, i casini, o comunque si definiscano, sono una parte importante della storia d'Italia, che ha lascialo tracce profonde nel Paese sia sul piano sociale, sia su quello culturale. Questo grande frammento di memoria nazionale è scomparso per sempre a partire dal 20 settembre 1958, ovvero dall'entrata in vigore della legge 75/58, meglio conosciuta come legge Merlin. In queste pagine troverete descritti i diversi aspetti di quel mondo, dalle leggi e regolamentazioni che ne hanno determinato il filo storico ai riferimenti nel cinema e nella letteratura, dalla storia millenaria alle attuali discussioni, dalle tariffe alla vita vera e propria delle Veneri a tassametro, le reali protagoniste di quell'intero microcosmo che ruotava attorno alla famigerata 'quindicina': chi erano, con quali tipologie di clienti avevano a che fare, come si svolgeva la loro esistenza dietro le persiane abbassate, il tutto raccontato attraverso la malinconia, i ricordi dolceamari e le voci di chi l'ha vissuto in prima persona. Un excursus specifico sulle case chiuse della regione Toscana completa il quadro, identificando gli insospettabili riferimenti nella toponomastica delle città e dando la possibilità di vedere coi propri occhi ciò che fisicamente rimane di un'Italia che appartiene ormai solo al passato, seppur molto recente.

Il numero uno. Confessioni di un...

Mangiacapra Francesco
Iacobellieditore 2017

Disponibile in 3 giorni  
VERITA NARRATIVA

14,00 €
"La storia di Francesco Mangiacapra è unica. Quando ho incontrato a Napoli questo avvocato diventato prostituto sono stato travolto dalla forza della sua testimonianza. Il suo racconto senza veli è spiazzante. Mangiacapra spiega come la prostituzione oggi possa essere una scelta. Parla di marketing e di valore degli individui. 'Ho preferito vendere il corpo a giusto prezzo piuttosto che svendere il cervello', racconta. 'Si crede spesso erroneamente - aggiunge - che il denaro ricavato dalla prostituzione sia guadagno facile. Si tratta piuttosto di denaro veloce, non certamente facile. Altrimenti chiunque si prostituirebbe!'. Il suo racconto, lucido e brutale, senza ipocrisia, è una critica radicale al capitalismo post-industriale e alla globalizzazione dell'economia. anche una severa testimonianza sulle attuali politiche che hanno abbandonato alla disoccupazione di massa l'Europa del Sud e in particolare il Sud Italia. In questa economia alla deriva, dove i titoli di studio non hanno valore, disoccupazione giovanile corrode la morale e dove l'ascensore sociale è bloccato, Mangiacapra ha creato, oserei dire, la sua start-up sessuale unipersonale. E non ne fa mistero. Bisogna leggere Mangiacapra senza giudicarlo. È una testimonianza nuda e cruda come il mondo che descrive. È anche un testo politico. Quello di un prostituto politico." (Frédéric Martel). Adatto a un pubblico adulto.

Stupro a pagamento. La verità sulla...

Moran Rachel
Round Robin Editrice 2017

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
Cresciuta in una famiglia problematica, Rachel vive un'infanzia di povertà ed emarginazione: lei e i fratelli vivono di elemosine e gli abitanti del quartiere li additano come "gli zingari". Dopo il suicidio del padre, a 14 anni viene affidata ad una casa di accoglienza. La fuga per la libertà si rivela presto una trappola: diventa senzatetto, vive di espedienti, incontra il ragazzo che la spingerà a prostituirsi per sfruttarla. Un?esperienza di violenza, solitudine, sfruttamento e abusi: la sua storia svela il costo emotivo della vendita del proprio corpo, notte dopo notte, per sopravvivere alla perdita dell?innocenza, dell?autostima e del contatto con la realtà. Questo libro è il racconto emozionante e doloroso con cui Rachel ripercorre la propria esperienza, sfatando con precisione analitica i miti sulla prostituzione, mettendo in luce l'intreccio tra discriminazione sessuale e socio-economica di cui si nutre lo sfruttamento disumano dell'industria del sesso.

L'uso «politico» del corpo...

Azara Liliosa
Carocci 2017

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Il volume ricostruisce il decennale dibattito parlamentare che accompagnò la proposta di legge della senatrice Lina Merlin, fino all'approvazione definitiva alla Camera dei deputati, nel 1958. Una battaglia, quasi isolata, di una donna che nelle case chiuse vedeva la deliberata volontà statuale di mantenere migliaia di donne in una condizione di sfruttamento economico, di limitazione della libertà e di mortificazione della dignità personale, in evidente contraddizione con lo spirito e la lettera della nuova Costituzione repubblicana. Un lungo e insidiato percorso, anche per l'indubbia influenza dell'ampia campagna di stampa e di opinione avversa. In Parlamento sono riportate le stesse posizioni assunte da regolamentisti e abolizionisti circa un secolo prima: le case chiuse sono percepite come strumento di controllo sociale, del mantenimento dell'ordine pubblico e privato-familiare. Riecheggiano le teorie della salvaguardia della salute pubblica, della morale, del male minore e soprattutto della necessità ineludibile della casa chiusa, sempre preposta ad accogliere gli insopprimibili sfoghi sessuali maschili. Il tutto nella cornice di una supposta direzione unilaterale nella trasmissione delle malattie veneree, in cui la responsabilità è unicamente imputata alla donna e mai all'uomo. Una riproposizione della doppia morale mai messa in discussione.

Mercanti di schiavi. Tratta e...

Pozzi Anna
San Paolo Edizioni 2016

Disponibile in 3 giorni

14,50 €
La tratta di esseri umani è la peggiore schiavitù del XXI secolo e riguarda il mondo intero. In Italia i nuovi schiavi sono le ragazze costrette a prostituirsi in strada o nei centri massaggi, gli uomini obbligati a lavorare nei campi sino a 14 ore per pochi spiccioli, i bambini forzati a mendicare o le madri che cercano di mantenere i figli lasciati a casa accettando lavori in condizioni servili. Allargando un poco lo sguardo, i nuovi schiavi sono i bambini venduti dai terroristi in Medio Oriente; uomini e minori costretti a lavorare in condizioni subumane nelle miniere dell'America Latina o i bambini-soldato dell'Africa. E sono moltissimi altri, sino a raggiungere le nuove frontiere dello sfruttamento, che vanno dalle gravidanze surrogate alle spose-bambine. I nuovi schiavi hanno in comune le situazioni di estrema vulnerabilità da cui provengono: guerre, povertà, diseguaglianze, corruzione, violenze e persecuzioni. Ma anche l'incapacità - o la non volontà - dei governi locali e delle istituzioni internazionali di affrontare il fenomeno. Non si tratta infatti solo di perseguire i criminali, ma anche di agire sulle cause che obbligano milioni di persone a lasciare le loro case, spingendole spesso nelle reti dei trafficanti; e sulla domanda, soprattutto di lavoro servile o di sesso a pagamento, in continua crescita nei Paesi più sviluppati. Un reportage che racconta tutte le verità sulla tratta di esseri umani e le nuove schiavitù del XXI secolo.

Le prostitute vi precederanno....

Barnao Charlie
Rubbettino 2016

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
La prostituzione è il mestiere più antico del mondo? Forse. Tuttavia svolge funzioni sociali e assume significati sempre diversi in relazione al periodo storico in cui si manifesta. Attraverso il racconto, in stile autobiografico, di una ricerca etnografica durata oltre dieci anni - la prima del genere in Italia - viene descritto e analizzato il mondo della prostituzione, nel tentativo di comprendere il punto di vista dei suoi protagonisti, cercando di vedere la realtà con i loro occhi. In questo lungo viaggio (condotto principalmente in Italia, ma con delle parentesi di alcuni mesi in Colombia e negli Stati Uniti) si sfatano alcuni luoghi comuni, si evidenziano tendenze e principali caratteristiche, vengono messe a confronto la prostituzione femminile con quella maschile. Il quadro che emerge è quello di un fenomeno complesso e variegato che si trasforma e si adatta velocemente alle esigenze del mercato, divenendo una lente di ingrandimento privilegiata per comprendere le trasformazioni odierne del rapporto tra uomo e donna.

Le case di tolleranza di Trieste

Cafagna Dino
Luglio (Trieste) 2016

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
Le case chiuse nell'immaginario collettivo, grazie a quell'alone di mistero che le circondava, sono sempre rimaste luoghi ambigui, quasi mitici, dove i frequentatori respiravano un'atmosfera di peccaminosa lussuria. Nel campo della prostituzione la città di Trieste, che conobbe il massimo splendore mercenario nel periodo a cavallo tra i primi del 1900 e il secondo dopoguerra, ha una lunga storia che presenta delle specifiche peculiarità, se non altro per il fatto di essere stata uno dei porti di mare più importanti del Mediterraneo. Fu, quindi, frequentatissima da marinai, militari, commercianti, e quanti altri, che, hanno favorito qui lo sviluppo di una florida attività nel campo della prostituzione femminile. Nei primi decenni del Novecento a Trieste le case di tolleranza avevano raggiunto il numero di 45 unità con 300 lavoratrici. Questo lavoro, descrivendo uno spaccato della storia cittadina non molto conosciuto e pochissimo documentato, vuole aggiungere un ulteriore tassello alla comprensione dei costumi e delle abitudini della nostra città.

Vendere e comprare sesso. Tra...

Garofalo Geymonat Giulia
Il Mulino 2014

Disponibile in 3 giorni

11,00 €
Cosa si nasconde dietro gli annunci erotici online, nelle strade di periferia o negli appartamenti delle escort in centro città? Cosa rischia chi compra sesso? Cosa si può fare contro la tratta di esseri umani? Quali sono i diritti dei sex worker? Perché la Germania considera la prostituzione un servizio, e la Svezia la punisce come una delle forme più vergognose di violenza contro le donne? Controverse questioni di policy ma anche di intimità spesso ancora tabù, e sullo sfondo i temi della libertà di scelta, della sessualità, del lavoro, del potere.

Siamo tutti puttane. Contro la...

Chirico Annalisa
Marsilio 2014

Disponibile in 3 giorni

16,50 €
"Prostituirsi è uno scambio intrinsecamente morale. È la sublimazione del godimento della propria indipendenza privata". Così Annalisa Chirico, che si definisce "femminista pro sesso, pro porno e pro prostituzione", in questo libro si schiera a favore di chi valorizza un invidiabile décolleté, di chi adopera abilmente un carisma innato, di chi punta su una mente brillante (tratti che, si badi bene, non si escludono tra loro). "L'essere puttana sostiene l'autrice - è uno stato esistenziale, comune a maschi e femmine. Siamo tutti puttane, in senso figurato, perché cerchiamo, ognuno a suo modo, di districarci nel complicato universo dell'esistente". Dalle Olgettine al "bunga bunga" di Pasolini, dalle Sacerdotesse del Sacro Canone Femminile alle teorie controcorrente di Camille Paglia e Wendy McElroy, dall'icona pop Madonna all'esaltazione di Cleopatra. Il libro intende smontare gli argomenti di chi interpreta la "farfalla di Belén" o l'esibizione del corpo della donna in pubblicità come forme di degradazione della dignità femminile. Fino all'estrema provocazione: la prostituzione non esiste, ma "possediamo tutti quanti, maschi e femmine, un pizzico di quella "furbizia orientale" che ci rende profondamente liberi di sgomitare per autodeterminare la nostra vita".

Utilizzatori finali

Iacona Riccardo
Chiarelettere 2014

Disponibile in 3 giorni  
INCHIESTE

13,60 €
La vita parallela e segreta di milioni di maschi italiani. Dopo "Se questi sono gli uomini", il libro che ha documentato i tanti casi di violenza sulle donne da parte di mariti, compagni ed ex fidanzati, Riccardo Iacona propone un racconto ancora più crudo e spiazzante, ma necessario. Che cosa stanno diventando le relazioni di coppia in Italia? Queste pagine registrano la voce più inconfessabile dei maschi italiani. Padri di famiglia, mariti all'apparenza integerrimi, fidanzati premurosi che frequentano abitualmente escort di lusso, prostitute di strada o bordelli oltreconfine. Milioni di clienti. O ancora uomini che farebbero carte false pur di portarsi a letto una minorenne, fregandosene di rischi, denunce, controlli. Sono loro stessi a parlare, finalmente. Senza filtri. Tra cronaca e testimonianza diretta. Dal caso delle "baby squillo dei Parioli" alle altre lolite che oggi riempiono le aule dei tribunali. E ancora i tantissimi minorenni, ragazzi e ragazze, incontrati fuori dalle scuole, per i quali il sesso è ormai pura merce di scambio, usa e getta. Questo libro racconta un'emergenza di cui nessuno si cura. Scomparse le istituzioni, decimati i consultori e i servizi sociali, l'educazione sentimentale e sessuale è diventata un tabù, meglio tacere. Ed è proprio questo silenzio che produce mostri. Con Liza Boschin, Federico Ruffo, Elena Stramentinoli.

Bordelli torinesi. Quando le case...

Centini Massimo
Il Punto PiemonteinBancarella 2013

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Una raccolta di notizie che ci aiuta a guardare limpidamente uno tra i volti meno noti della storia minima di una città che, per quantità e qualità, di bordelli certo non era seconda a nessuna. Un viaggio documentato sul fenomeno della prostituzione al tem

Tanto puttana in letto quanto donna...

Belli Gigi
Memoranda 2013

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
"Fiammetta Michaelis, nata a Fiesole intorno all'anno 1465 e sfollata a Roma poco meno che quindicenne, è la protagonista di questo breve romanzo-saggio nel quale attraverso i suoi occhi e le sue parole ci muoviamo in un paesaggio rinascimentale costellato di antiche vestigia così come di nuovi prestigiosi cantieri incontrando papi, pittori, avventurieri, scrittori, mercanti, pellegrini e la categoria di cui tutti, allora, ampiamente beneficiarono, quella variopinta, multiforme e tragica delle puttane. E per una alla quale la disse bene, un numero incalcolabile d'altre ebbe a scontare con una vita di stenti, sacrifici e malattie, il sogno del successo facile fatto balenare loro davanti agli occhi dal consueto universo di sfruttatori senza distinzione di credo e di censo."

Una specie d'amore. Un viaggio...

Pisaneschi Giacomo
Eclettica 2013

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
È solo sesso ciò che spinge gli avventori a frequentare i night club? O si tratta piuttosto di qualcosa che nella grande maggioranza dei casi va ben al di là della semplice pulsione sessuale? Magari un tentativo di scoprire emozioni più intense di quelle d

Schiave del potere. Una mappa della...

Cacho Lydia
Fandango Libri 2012

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
La società contemporanea in generale tende a considerare lo sfruttamento delle donne e delle ragazze a fini sessuali come una reminiscenza d'altri tempi, un passato più o meno recente in cui la "tratta delle bianche" era un piccolo commercio esercitato da

Le cene eleganti

Colaprico Piero
Feltrinelli 2011

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Esiste un fiume sotterraneo che ci scorre accanto, ma che non vediamo. È questa corrente, ora limpida, ora limacciosa, che dai bar di corso Buenos Aires a Milano può portare una diciassettenne come Ruby Rubacuori, la ragazza che non aveva niente, nella villa di Silvio Berlusconi, l'uomo che aveva tutto. E poi un'orda barbarica di ragazze disponibili, che ballano nude per lui nel rito del bunga bunga. Tra ristoranti e grandi alberghi, discoteche e ville, si sviluppa una storia che fa spesso esclamare: "Impossibile!". Eppure, Ilda Boccassini, il magistrato che ha messo paura a Cosa nostra e alla 'ndrangheta calabrese, ha indagato insieme con i colleghi su una vicenda che ha dell'incredibile. Ed è emerso davanti ai suoi occhi un universo inedito: tra bonifici bancari e gioielli costosi in regalo, tra case gratis e spogliarelli, i meccanismi del mondo della prostituzione e dello show business vengono documentati, registrati, filmati. Nell'avvincente narrazione di un grande cronista, scorrono le voci e le testimonianze, le analisi tecniche della polizia e le "soffiate" e, come in ogni giallo che si rispetti, "la caccia" dei detective ci pone di fronte a qualche domanda più importante: con i soldi si riesce davvero a comprare tutto, compresa una vita sessuale che la natura ti ha tolto? Oppure, qualche volta, il Destino decide che è arrivato il momento di dire basta? Berlusconi e Ruby, visti come mai prima d'ora, ci raccontano il lato oscuro del potere all'italiana.

Portami tante rose

Valse Tenera
Cooper 2011

Disponibile in 3 giorni

13,50 €
Siamo nella Roma degli anni Duemila. C'è un'insegnante di latino e greco che da pochi anni ha deciso di prostituirsi, per scelta, e di compiere un viaggio nelle fantasie maschili che non riescono a esprimersi nei rapporti reali di coppia. Il racconto si articola attraverso gli incontri a luci rosse con i clienti, da cui ricostruiamo la storia della protagonista. I tipi umani sono molteplici: il politico che la va a trovare tra una sessione e l'altra alla Camera; il poliziotto che si offre come protettore; il dipendente della Rai; lo studente universitario della "Roma bene"; il "master" sadomaso che si preoccupa per la sua "schiava"; l'avvocato sadico; il grande uomo di teatro cocainomane; e infine il prete: primo iniziatore alla sessualità durante l'infanzia della protagonista. Oltre il racconto erotico, una incursione nel mondo della prostituzione. Un reportage biografico divertente e ironico sui costumi sessuali dei nostri tempi e sulla condizione della donna. La vicenda si conclude in classe con agli alunni che propongono di parlare della nuova stagione del Grande Fratello, invece che di Petronio. Davanti a tutto questo arriva la scelta ineluttabile della nudità radicale.

Onorevole Bunga Bunga. Berlusconi,...

Marsili M.
Bepress 2011

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Emilio Fede che chiede a Lele Mora una tangente in cambio dell'intercessione per un prestito milionario. È solo uno dei numerosi episodi del «Rubygate», uno di quelli ripresi dai giornali. In questo volume, tutte le carte del caso che sta facendo tremare il governo, tutte le intercettazioni che svelano la vita privata del primo personaggio pubblico d'Italia. Il direttore del Tg4 è, insieme a Mora e alla consigliera regionale del Pdl, Nicole Minetti, uno dei grandi reclutatori delle starlette che sgomitano per passare la notte con il «vecchio» ad Arcore, sperando di uscirne la mattina con una busta piena di soldi. Ne esce un quadro degradante, con le ragazze che «bombardano» di telefonate il Cavaliere e fanno a gara per infilarsi nel suo letto per «dormire con lui per poter prendergli qualcosa al mattino» e «far cassa». È il ritratto di un Berlusconi grottesco, solo, circondato da ruffiani ed escort, gente pronta a tutto pur di sfruttare la sua solitudine.

Wanda. L'ultima maitresse

Bernieri C.
Memoranda 2010

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Ecco una storia d'Italia alternativa raccontata dal buco della serratura di "quelle case". Scoperta nei sotterranei della Stazione Centrale dove viveva tra i clochard dal giornalista Claudio Bernieri, Wanda La Bolognese. Homeless alcolizzata, narra una insolita "la storia siamo noi" a luci rosse. Dal 1936, anno del suo "debutto" in un casino di Roma frequentato dai gerarchi fascisti, fino al 2001, quando venne aggredita dal racket della prostituzione albanese. Sono le memorie dell'ultima tenutaria del casino di via Fiori Chiari a Milano: salottini rossi, quindicine, marchette in Africa Orientale, e poi alberghi a ore, clienti maniaci, schiave negre da acquistare al mercato del sesso di Torino, boom dei trans di Bahia, preti di frontiera salvalucciuole, espedienti di amministratori pubblici per arginare la prostituzione per strada. Musa del libro "Addio Wanda" scritto da Indro Montanelli nel 1954, Wanda racconta in un linguaggio in presa diretta, dettato al registratore, la vera storia del "cliente" italiano-medio fino al triste epilogo di oggi sintetizzato da una battutaccia di Indro Montanelli: "È crollata la Prima Repubblica delle Marchette".

Diario intimo di una squillo perbene

Belle de Jour
BUR Biblioteca Univ. Rizzoli 2009

Disponibile in 3 giorni  
EROTICA NARRATIVA

9,90 €
Bella, ricca, ebrea, laureata. Di giorno accademica, di notte squillo. Il diario tenuto su Internet e poi raccolto in questo libro ha scatenato un caso. Una ventottenne inglese, laureata in lettere, che veste Chanel, parla correntemente italiano e francese ed è inserita nell'ambiente universitario di Londra, si mette a fare come secondo lavoro la prostituta ("un impiego stabile ma non pesante"). E, nascosta sotto lo pseudonimo di Belle de Jour, ogni giorno descrive le sue esperienze su un blog che suscita subito una spasmodica curiosità. Il blog ha ricevuto nel 2003 il premio del Guardian per il sito meglio scritto della Rete.

Un pollastro a Hollywood

Sterry David H.
Adelphi 2008

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
"Esclusi perditempo" è una raccomandazione che compare spesso, nei cosiddetti annunci personali, e che andrebbe estesa a quegli scrittori (cioè quasi tutti) che parlano di sesso per sentito dire, ripescando reminiscenze vetuste, o peggio lavorando di fantasia. È un rischio che David Henry Sterry non corre, dal momento che per un anno della sua vita ha effettivamente praticato, a livelli di eccellenza, il mestiere fra tutti più carico di tradizione. Che si rivela anche, nelle pagine di questo libro, il più movimentato, e il più divertente, oltre che per certi versi il più atroce. Certo è una carriera che, come ogni altra, ha i suoi margini d'imprevisto. Quando dopo una notte brava finita male viene salvato da un immane e indimenticabile nero, che prima lo mette a cottimo in un suo locale a friggere polli, quindi lo instrada a una carriera di pollastro, il giovane David accetta. Ma lo fa senza mettere in preventivo nulla, senza immaginare che si ritroverà nudo, a parte un grembiulino, a lavare piatti mentre due signore si intrattengono alle sue spalle, né che un'altra cliente gli chiederà di vestirsi e di farsi trattare come il figlio che ha perduto.

La prostituzione

Nor Malika
Armando Editore 2006

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
Malika Nor, educatrice specializzata, è impegnata in iniziative specifiche a favore di adolescenti in grandi difficoltà, tra le quali giovani prostitute. È nota per numerosi interventi sulle conseguenze dei maltrattamenti psicologici e sessuali sul loro comportamento. Forte di una vasta esperienza maturata sul campo, integrata da ricerche teoriche, evita le prese di posizione e i termini moralistici del dibattito, proponendo un approccio molteplice (sociale, psicologico e giuridico) al problema della prostituzione.

Flagelli d'Italia

Greco Giovanni
Il Ponte Vecchio 2006

Disponibile in 3 giorni

23,00 €
Giovanni Greco e Davide Monda presentano in questo volume un'analisi su quelli che possono definirsi i flagelli del Bel Paese: criminali, prostitute e vittime nella storia contemporanea.

Meretrices. Storia della...

Scarabello Giovanni
Supernova 2006

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
Il libro traccia un quadro della storia della prostituzione a Venezia dal XIII al XVIII secolo in contrappunto con le linee della storia della città.

Il mercato delle donne....

Monzini Paola
Donzelli 2002

Disponibile in 3 giorni

14,80 €
Con l'ausilio di un'ampia casistica proveniente dai diversi paesi di origine e sulla base di materiali prodotti da organizzazioni non governative e intergovernative, forze di polizia e magistratura, oltre che da ricerche già condotte sul campo e interviste, questo libro esamina le tecniche di reclutamento delle ragazze, l'organizzazione dei loro spostamenti e le forme del loro sfruttamento all'estero. L'intento è identificare i meccanismi di quello che è diventato un vero e proprio mercato. A questo fine, le aree esplorate sono principalmente tre: l'offerta, la domanda, il contesto socio-istituzionale dei paesi di origine e di destinazione in cui la tratta si afferma o si va affermando.

La grande imitatrice. Sifilide e...

Mozzoni Anna Maria
La Vita Felice 2019

Non disponibile

13,50 €
Anche quando della sifilide si ignorava quasi tutto, almeno due cose erano chiare: infliggeva al corpo danni simili a quelli della lebbra; la sua trasmissione aveva a che fare con il contatto sessuale. Con il diffondersi della paura si cerca sempre qualcuno su cui sfogarla. E non si tardò a trovarlo nell'anello debole della catena sociale: la donna, e soprattutto la prostituta. Le implicazioni non solo sanitarie della sifilide divennero sempre più evidenti, ma fu nell'Ottocento che la sua valenza sociale acquistò rilievo e si presero provvedimenti di sorveglianza igienica e regolamentazione della prostituzione le cui conseguenze in Italia sarebbero durate un secolo: dal Regolamento Cavour (1860) alla legge Merlin (1958). Gli scritti di questo volume fotografano un momento storico in cui i riflettori sono puntati sulle donne e sui primi tentativi di affermare i loro diritti. Gli autori, legati da amicizia e condivisione di ideali civili, sono tra le voci più autorevoli dell'Ottocento. Anna Maria Mozzoni, nei due scritti "Sul regolamento sanitario della prostituzione" e "Alla signora Giuseppina Butler", dialoga con la collega Butler sugli effetti del controllo statale del meretricio e sulla condizione femminile. Giuseppe Mazzini, nella lettera "L'uguaglianza è libertà" incoraggia le donne a lottare per l'abrogazione delle leggi che proteggono il vizio, mentre Josephine Butler è "Una voce nel deserto" che invita le compagne ad alzare la testa e a ribellarsi. Le fa eco Jessie White Mario, denunciando ne "La prostituzione" un sistema coercitivo e ipocrita che trova nelle donne il capro espiatorio della sua inettitudine. Chiude il volume "La prostituzione patentata e il regolamento sanitario", la lettera aperta ad Agostino Depretis in cui Agostino Bertani sferra un duro attacco al governo e al ministro che «fa da cassiere ai lupanari».

Tutta colpa di Ismene?...

Cuomo Elena
Mimesis 2018

Non disponibile

18,00 €
Il traffico delle donne-merce ha assunto proporzioni macroscopiche, talvolta con un'importanza economica considerevole; è alimentato da maschi occidentali e intercetta il delicato fenomeno dei flussi migratori. Diversi gli interrogativi circa una diffusa, mancata maturazione della sfera sessuale. Un esercito di donne, deportate nell'inferno della società contemporanea subisce un processo di nientificazione che annichilisce la loro stessa capacità reattiva e quella dei passanti, degli osservatori, dei cittadini. Il corpo vivente e la sua sacralità o vilipendio si colloca al centro del dibattito filosofico-politico, convergenza tra le differenze del mondo globale e oggetto di un dispositivo del biopotere. La filosofia, confusa nella società civile, deve farsi carico di suscitare senso critico, interrogativi sulla natura umana e sulla polis; provocare le coscienze a riflettere sui nodi doloranti di questo grado di ominizzazione. Non solo periferia e degrado, occorre interrogarsi su sovranità, esclusione, deportazione e annientamento, questa volta declinati al femminile.

Prostituzione, aporie e tabù di un...

Parisi Francesco
Giappichelli 2018

Non disponibile

40,00 €
La prostituzione volontaria può essere disciplinata secondo differenti approcci: il modello abolizionista, accolto in Italia dalla legge Merlin, appare oggi in crisi, sotto le opposte spinte del regolamentarismo e del neo-proibizionismo. Dopo un'indagine comparatistica e un'analisi giurisprudenziale delle norme italiane in materia, l'autore pone i seguenti interrogativi: nella prostituzione, la condotta del soggetto terzo che con essa "interferisce" - favorendola o traendone utili - e quella del cliente vanno punite? E se sì, perché? Entro quali limiti? Se l'oggetto di tutela penale va individuato nella libertà di autodeterminazione sessuale di colui che si prostituisce, questa libertà va "presa sul serio", rispettando le scelte di soggetti adulti e consapevoli. In caso contrario, si riprodurrebbero aporie sistematiche e tradizionali tabù, violando diritti della persona costituzionalmente garantiti e dando vita a un nuovo diritto penale tutorio.

Meretrices. Cortigiane di Roma...

Augenti Ennio Domenico
Arbor Sapientiae Editore 2018

Non disponibile

28,00 €
Lo studio muove dal rilievo che in età romana la quasi totalità delle prostitute è costituita da donne di condizione servile, come tali incapaci di ogni legittimo possesso, per evidenziare la principale caratteristica del meretricio antico posto in atto da donne-oggetto in una realtà alquanto differente dalla nostra.

Come trattare la tratta. Linee...

Fernández Romero Diana
Dry-Art 2018

Non disponibile

2,50 €
Linee guida per il mondo della comunicazione relativa al fenomeno della tratta.

La casa del the

Demichelisis Alessandra
Ass. Primalpe Costanzo Martini 2018

Non disponibile

9,00 €
Una città di provincia i suoi abitanti, le sue istituzioni e poi una casa: la più scandalosa fra le tutte, la più ambita. Storia della casa chiusa di Cuneo.

Prostituzioni visibili e invisibili

Cipolla C.
Franco Angeli

Non disponibile

43,00 €
Con "prostituzione" generalmente si intende un servizio prestato e gestito dalle donne e rivolto agli uomini: storicamente e per il senso comune, il concetto chiama in causa il rapporto asimmetrico tra la donna che "si vende" e il cliente che "acquista" specifiche prestazioni sessuali. Le tendenze di mutamento sociale hanno però investito anche il mondo della prostituzione. Cosa è, oggi, la prostituzione? Quale ruolo giocano donne e uomini (portatori di differenti orientamenti sessuali) all'interno dei mercati e delle culture della prostituzione? E quali effetti esercitano le politiche di regolamentazione (o di assenza di regolamentazione) sul benessere di chi chiede e di chi domanda prestazioni sessuali? I saggi - di taglio economico, sociologico, storico - contenuti in questo volume cercano di dare risposta a queste e ad altre domande, mettendo bene in evidenza le tendenze di mutamento che, anche in Italia, stanno modificando le relazioni che avvolgono e caratterizzano il mercato dei "servizi sessuali". L'intento è offrire una riflessione di ampio respiro sulla prostituzione, il più possibile multidisciplinare e distante da stereotipi e luoghi comuni.

Puttane antifasciste nelle carte di...

Dalena Matteo
ilfilorosso 2017

Non disponibile

12,00 €
Ammonite, recluse, confinate, internate, soggette a oblio. Non partigiane, né eroine. Particelle minime, fascinose perché piccole, rare, difficili da distinguere, afferrare. Figure sbiadite, dimoranti nei bassi di città decadenti dove l'esercizio della prostituzione è anticamera del crimine ma anche contenitore di piccole, quotidiane, resistenze al fascismo. Quali le forme del rapporto tra queste donne dalla perduta fama e gli agenti di pubblica sicurezza? Quali le leggi vigenti e i provvedimenti adottati? Una ricerca storica su un gruppo di 27 prostitute di tutta Italia schedate dal regime, condotta nelle carte del Casellario Politico Centrale dell'Archivio Centrale dello Stato.

Penelope non tratta. Ediz. italiana...

Di Nicolò Edizioni 2017

Non disponibile

20,00 €
L'esperienza dell'associazione Penelope. Coordinamento solidarietà sociale nel campo del contrasto della tratta di esseri umani, compie quest'anno 15 anni. Anni in cui abbiamo accompagnato decine di donne e di uomini lungo il percorso di liberazione dal circuito della mercificazione e dello sfruttamento sessuale e lavorativo, promuovendone l'autodeterminazione sociale e personale. Con questo volume vogliamo raccontare la nostra esperienza di lavoro diretta sul campo. Quando siamo partiti per questa avventura, pensavamo si trattasse solo di andare a liberare delle donne e degli uomini schiavi di un sistema criminale. Oggi possiamo dire che la tratta, per quanto inumana, inaccettabile e violenta, è solo uno delle infinite forme di schiavitù che costituiscono l'orizzonte sociale in cui noi stessi viviamo.

Sex advisor. Le (vere) recensioni...

Armano Antonio
Edizioni Clichy 2016

Non disponibile  
ANTROPOLOGIA SOCIALE

15,00 €
Forse non tutti sanno che esistono siti web nei quali, dopo l'incontro con la escort o il trans o il qualunque oggetto del desiderio, il cliente scrive, proprio come se fosse stato in un albergo o in un ristorante, una recensione anche spesso molto dettagliata sui risultati del suo incontro. Questo libro, per certi versi assai divertente e per altri agghiacciante, raccoglie una scelta accuratamente annotata e ragionata di queste recensioni. Ne emerge un quadro antropologico interessantissimo sull'essenza del desiderio maschile italiano, ma anche un panorama fisico e geografico dell'offerta di sesso nel nostro paese. Come dicevano Arbasino e il Belli, la parola "pene" evoca più che altro sofferenze, ma nel linguaggio comune gli organi sessuali e le loro infinite possibilità sono descritte in modi assai espliciti. Questo libro è capace di trattare l'argomento in modo alto, pur essendo assai... "basso".

Storia della prostituzione....

Bullough Vern L.
Odoya 2015

Non disponibile

20,00 €
Ancora oggi una questione sociale complessa quanto quella della prostituzione viene spesso affrontata con leggerezza, se non addirittura ignorata da chi ritiene le prostitute donne perdute, irrimediabilmene votate per interesse, o per vizio, al loro sordid

La prostituzione a Venezia...

Tiveron Elisabetta
Helvetia 2015

Non disponibile

11,00 €
Con la caduta della Serenissima (1797) e la dominazione francese, poi seguita da quella austriaca, inizia per Venezia il periodo forse più decadente della sua storia millenaria: tra la povertà sempre più evidente e lo stravolgimento dei fastosi costumi sociali che avevano caratterizzato la città, anche nell'ambito della prostituzione si percepisce il nuovo clima oppressivo con un incremento delle norme comportamentali e dei controlli igienico-sanitari, nonché della gestione puramente fiscale dei lupanari. Finita l'epoca delle cortigiane colte che avevano affascinato re e viaggiatori, inizia quella delle poverette mal tollerate e talvolta problematiche, spesso ad un passo dalla criminalizzazione o dall'espulsione dalla città. Elisabetta Tiveron, attraverso lo spoglio della documentazione d'archivio, l'analisi della distribuzione delle case di tolleranza e le vicende giudiziarie di alcune prostitute, ricostruisce un ambito ancora poco noto della storia ottocentesca veneziana.

Clienti

Nataljia
San Paolo Edizioni 2014

Non disponibile

14,00 €
Due ragazze si trasferiscono dall'Ucraina alla placida Novara per iniziare una nuova vita. Vengono accolte da due connazionali che promettono di prendersi cura di loro. Una è appena diciottenne, l'altra di trent'anni; il viaggio della speranza ben presto d

Le donzelline. Donne d'amore...

Luciani Luciano
ETS 2014

Non disponibile

12,00 €
Non era stato sant'Agostino ad ammettere che le prostitute sono necessarie perché la carne è fragile ed è assai difficile mantenersi continenti? Sì, la carne è fragile e ancora negli anni a ridosso delle prime manifestazioni umanistiche, le esigenze del corpo, i suoi desideri, le sue pulsioni carnali appaiono oggetto di incomprensioni profonde e gravi censure. Prendiamo il matrimonio: per la Chiesa non è che un remedium concupiscentiae e i rapporti sessuali tra coniugi sono ammissibili solo al fine della procreazione. Guai a desiderare troppo la propria moglie: ci si trasforma, allora, in peccatori, in adulteri. Tra le lenzuola la donna ha l'obbligo di mantenersi passiva, mentre l'iniziativa e qualsiasi altra attività sono prerogative lasciate all'uomo che le deve svolgere in maniera moderata e senza particolare entusiasmo. Severamente vietate le pratiche contraccettive, abominevole la sodomia, non solo omo ma anche eterosessuale, condannata come diabolica insieme a tutte le altre pratiche (masturbazione, fellatio) con cui una donna avrebbe potuto tentare di legare maggiormente a sé un uomo. Il Decretum del vescovo di Worms a uso dei confessori informava dettagliatamente sulle modalità della copula tra coniugi: "se l'accoppiamento è avvenuto da tergo, alla maniera dei cani" era prevista una "penitenza di dieci giorni a pane e acqua".

Storia erotica d'Italia

Giorgio Cinzia
Newton Compton 2014

Non disponibile

9,90 €
Gli amori, gli scandali, il sesso e la vita privata: la storia d'Italia che avreste sempre voluto leggere e che nessuno ha mai osato raccontare. Una versione inedita del nostro Paese dai fasti dell'impero romano, dove convivevano castità forzata e orge, al Medioevo boccaccesco, per arrivare al Rinascimento e alla lussuria dei Borgia. E poi ancora il mito di Casanova e, proseguendo nel tempo, il divorzio scandaloso della contessa Lara. Infine, passati gli amori di Benito Mussolini e Gabriele D'Annunzio, si toccano le vicende della cronaca contemporanea: dalla legge Merlin al caso Pasolini, dal video shock che ha coinvolto Piero Marrazzo fino agli eccessi di Silvio Berlusconi culminati nel Rubygate...

Parole di Elisa. Storia di una...

Mazzi M.
Maschietto Editore 2014

Non disponibile

8,00 €
Elisa è nata e cresciuta in Ucraina, in un contesto familiare e sociale difficile. Fin da bambina cerca di afferrare il senso di ciò che le accade intorno, in famiglia e fuori, e si domanda come poter trovare una strada per una vita migliore. Seguendo le orme della sorella maggiore, Elisa si trasferisce in Italia e si dedica alla prostituzione. Questa scelta, all'inizio casuale, diventa una forma specifica di esistenza, un preciso punto di vista sulle cose e sugli uomini, una radiografia continua dei rapporti di forza che informano ogni relazione.