Radio

Filtri attivi

Ascoltatori. Le vite di chi ama la...

Tartaro Susanna
ADD Editore 2019

Disponibile in libreria  
TELEVISIONE SPETTACOLO

15,00 €
Per alcuni è un sottofondo, ma per molti è una presenza che scandisce il tempo migliore della giornata: ascoltare il programma preferito, conoscere la musica del momento, ritrovare la voce di un conduttore "amico"... In ogni caso, la radio ha la capacità magnetica di attirare persone che hanno qualcosa in comune e che spesso si trasformano in una vera e propria comunità: quella degli ascoltatori. Ma che cosa vuoi dire ascoltare? Chi sono gli ascoltatori? Incuriosita dalle voci, dalle richieste telefoniche e dai messaggi che arrivano in diretta, Susanna Tartaro è "uscita dalla radio" per incontrare alcuni di loro e diventare lei - per una volta dall'altra parte dell'apparecchio - quella che si mette in ascolto. In queste pagine, le storie di chi ascolta si intrecciano a quelle di chi fa la radio, e può capitare che l'emozione per le vite di sconosciuti si leghi a quella di avere in studio un premio Nobel. Tra retroscena della diretta, inconvenienti tecnici e un lavoro fatto di confronto, relazioni e curiosità, "Ascoltatori" è un libro di radio e di persone, e di come le due cose sanno stare bene insieme.

Radiogol. Trentacinque anni di...

Cucchi Riccardo
Il Saggiatore 2018

Disponibile in libreria  
CALCIO

18,00 €
La voce di Riccardo Cucchi è stata il cuore di ogni domenica per circa trent'anni. Dalla sua postazione appartata, isolata in mezzo alla folla formicolante sulle tribune, ha riempito i nostri pomeriggi di emozioni narrando da testimone diretto decine di campionati, centinaia di partite, migliaia di minuti di calcio. In una notte d'estate ha gridato per quattro volte «Campioni del mondo», ed è iniziata la festa di tutti, da Berlino alle piazze di paesi e città dell'Italia intera. Attraverso il suo microfono ha accompagnato vittorie impossibili da dimenticare: la Champions League dell'Inter, lo scudetto travolgente della Roma, quello del riscatto bianconero nel 2012. Il segreto della sua voce è un paradosso: l'equilibrio perfetto tra passione ed eleganza, entusiasmo e riservatezza. Ecco perché Riccardo Cucchi ha confessato di essere un tifoso biancoceleste soltanto al termine dell'ultima radiocronaca, quando è stato abbracciato dal pubblico di San Siro come si fa con i grandi campioni e i grandi amici. Ed ecco perché diciassette anni prima, mentre annunciava lo scudetto della sua squadra, lo ha tradito una vibrazione sottile, una palpitazione che in pochi hanno saputo percepire fra le pieghe del suo annuncio: «Sono le 18 e 4 minuti del 14 maggio 2000, la Lazio è campione d'Italia!». Oggi la voce che ha trasformato quegli attimi in racconto radiofonico, dando vita a una piccola epica dell'istante, abbandona il microfono e si riversa in un libro, ancora entusiasmante, ancora più intimo. Un libro che ci mostra come, a televisione spenta, la radio sappia trasformare lo sport in parola, ritmo, narrazione: perché la radio è il mondo, come lo immaginiamo noi. "Radiogol" è un memoir in cui scorrono trentacinque anni di calcio perduto e ritrovato e un autentico atto d'amore per la radio e i suoi protagonisti, da Enrico Ameri a Sandro Ciotti. Attraverso le sfide a cui ha assistito in prima persona, i ricordi di un'infanzia trasognata e gli incontri con fuoriclasse come Carlo Ancelotti, i fratelli Abbagnale e Diego Armando Maradona, Riccardo Cucchi ci sintonizza su un'epoca e un calcio che sono parte di noi. Minuto per minuto.

On the radio. Storie di radio, dj e...

Martini
Morellini 2018

Disponibile in 3 giorni  
MEZZI DI COMUNICAZIONE

14,90 €
La radio è la tua canzone preferita che arriva all'improvviso, è stare vicini ad ascoltare musica nelle serate di fine estate, a fumare, a pensare. Può dirti che la guerra è finita o anche solo quanti gradi ci sono dall'altra parte dello Stivale, perché fedele ti accompagna, giorno dopo giorno. È stata la voce del nostro passato, ha annunciato la nascita della Repubblica e seguito le gesta dei campioni di calcio con le sue cronache domenicali, sullo sfondo di pranzi di famiglia o nelle piazze assolate. Ci ha letto libri che, a volte, abbiamo confuso per storie vere, perché sa anche essere ambigua, eterea, impalpabile. Leggere questa raccolta sarà un po' come girare la manopola di una radio e sintonizzarsi, a ogni storia, su una stazione diversa: c'è chi grazie alla radio ha visto nascere amicizie negli stanzini sgangherati delle emittenti libere, come gli esordi a Punto Radio di Vasco Rossi, o sui divanetti di sale prove di provincia; chi si è salvato dalla dipendenza; chi ha costruito idoli; chi ha vissuto davanti a un microfono, quotidianamente on air, e chi dietro a una cornetta ad appuntare dediche, canzoni e messaggi criptati. Venticinque penne intrecciano la loro esperienza, o anche solo l'immaginazione, in storie dove la radio ha ancora il potere di regalare emozioni sincere.

Fuori onda. Quello che non avete...

Brigante
Mondadori Electa 2018

Disponibile in 3 giorni

19,90 €
«Mi chiamo Max Brigante e come cantava Jovanotti, faccio il dj. Oltre a non andare mai a dormire prima delle sei, vado anche in onda alle sei, del pomeriggio, con un salotto radiofonico che abbiamo deciso di chiamare "105 Mi Casa". Non ricordo quali altri nomi fossero entrati in ballottaggio per questo format. So solo che è quello giusto. Il concetto di "Mi Casa" viaggia con me da un po' e in fondo questo è il programma che avrei sempre voluto fare: invito un amico a casa e ce la raccontiamo un po'. Proprio le chiacchiere che ogni giorno faccio in radio sono l'oggetto del libro che, giustamente con diffidenza, state per leggere. Perché Brigante dovrebbe scrivere? Me lo sono chiesto anch'io e purtroppo per voi mi sono anche dato una risposta. Siamo onesti. Quando mai mi ricapiterà di potermi chiudere in una stanza per un'ora al giorno con persone che riempiono stadi con la loro musica, ci incollano alla televisione tirando calci a un pallone, vincono medaglie alle olimpiadi, premi strega, salvano vite vestiti da pompieri, negli ospedali o con una semplice canzone? Voglio raccontarvi il dietro le quinte, la parte non emersa. Diciamo che se il mio show fosse un vinile, un vecchio 45 giri, ogni sera, in onda, vi faccio ascoltare il lato A. In queste pagine voglio farvi ascoltare il lato B, perché senza lato B non avremmo mai avuto We Will Rock You, Be Bop A Lula, Eleanor Rigby, Roadhouse Blues, I Will Survive, La canzone di Marinella e... si Nadia, anche Piccola Katy (... questa la possono capire solo gli ascoltatori più fedeli).» (Introduzione)

URI-EIAR-RAI. I primi vent'anni...

Lari Antonio
Sandit Libri 2018

Disponibile in 3 giorni

9,90 €
Ne è stata fatta di strada, da quel lontano colpo di fucile che nel 1896 un mezzadro di Pontecchio aveva sparato per comunicare d'aver ricevuto i segnali trasmessi dai rudimentali apparecchi di Guglielmo Marconi. Eppure nessuno avrebbe potuto sospettare che era nulla in confronto del sorprendente cammino che restava da percorrere fino a giungere ai giorni nostri. In Italia, ufficialmente, tutto ebbe inizio nell'agosto del 1924 con la fondazione dell'URI (Unione Radiofonica Italiana), prima concessionaria della radiodiffusione circolare costituita da Sirac e dalla Radiofono appunto di Guglielmo Marconi. Nel 1928, la società assunse la nuova denominazione in EIAR (Ente Italiano Audizioni Radio). Dal 1924 al 1944 passano solo vent'anni, ed ecco che, quasi incredibilmente, in un giorno del mese di ottobre 1944, quando ancora si combatte contro i tedeschi, che verrà firmata la soppressione dell'Eiar, dalle cui ceneri nascerà la RAI (Radio Audizioni Italia). In questo libro non è stato preso in esame un determinato periodo, neppure un fatto oppure ad una certa trasmissione, ma si è voluto spaziare come un viaggio ideale, nel tempo, partendo da quel lontano 1924.

Di che cosa parla veramente una...

Calvanese Raffaele
Scatole Parlanti 2018

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
Di che cosa parla veramente una canzone? Uno speaker radiofonico ha l'occasione di chiederselo ogni giorno, mentre dalla sua postazione elabora e manda in onda il palinsesto. Un lavoro che permette di volare con la fantasia e invita a immedesimarsi nelle vite degli ospiti e degli ascoltatori, scandite dalle parole e dalle melodie degli artisti. In questo libro sono presenti storie di varia natura, tutte riconducibili al rapporto che lega le nostre esistenze alla musica. Le canzoni permettono di costruire un codice personale da condividere o da tenere per sé, capace di riaccendere ricordi felici, tristi o malinconici. Come spiega il cantautore Francesco Di Bella nella prefazione, "è una questione di rivelazioni, di risposte che improvvisamente appaiono chiare. Versi che ristagnano nella nostra memoria e che aggrovigliati a solide melodie creano architetture emotive che pulsano di sensazioni familiari". Prefazione di Francesco di Bella.

Sette tesi sulla magia della radio

Cirri Massimo
Bompiani 2017

Disponibile in 3 giorni  
TELEVISIONE SPETTACOLO

13,00 €
Una nave nuova di zecca, passeggeri pieni di speranze, il futuro all'orizzonte mentre la musica suona. Poi un iceberg, il naufragio, il silenzio. Fino alla fine a raccontare quello che accade è solo il ragazzo giovanissimo che fino a poco prima mandava festosi telegrammi dalla tolda della nave: il marconista. "Siamo alle basi dell'immaginario moderno. La radio inizia qui" scrive Massimo Cirri, che comincia questo libro con la scena epica del Titanic e prosegue raccontandoci come dal titic titic del segnale morse si sia passati alle trasmissioni vocali, e come l'invasione di milioni di "radio music boxes" nelle case sia stata una pacifica, meravigliosa rivoluzione. Cirri costruisce un racconto che è al tempo stesso cronaca appassionata e a tratti esilarante di una vita di lavoro in radio e meditazione su questo medium: che cambia, cresce, passa dal transistor al podcast ma rimane un luogo di incontro magico, che vive nello spazio puro del suono e si sottrae alla tirannia delle immagini per essere un luogo di libertà, in cui la musica e le parole sono ancora, fino in fondo, se stesse.

Parole Parole... alla radio. Il...

Zaba Savino
Graus Editore 2017

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Savino Zaba firma un saggio storico-linguistico sul linguaggio radiofonico dagli anni Venti ai giorni nostri, focalizzando la sua attenzione su tre rilevanti nuclei tematici.Il primo si traduce nell'evoluzione storica del mezzo e, nel contempo, nello "stato dell'arte" dell'attenzione che i linguisti stanno dedicando al linguaggio radiofonico. La seconda parte, dopo la necessaria contestualizzazione storico-letteraria di Carlo Emilio Gadda, si concentra su un approccio critico e linguistico del suo testo, Norme per la redazione di un testo radiofonico, del 1953. La terza è il frutto di una riflessione sull'utilizzo della lingua da parte di alcuni dei personaggi più rappresentativi della radiofonia italiana.L'autore offre uno squarcio del mondo radiofonico, coniugando in modo singolare l'excursus storico del linguaggio nel nostro Paese alle più preziose testimonianze a riguardo. Contiene stralci di conversazione con: Angelo Baiguini, Carlo Conti, Linus, Michele Mirabella, Riccardo Pandolfi, Rosaria Renna, Marino Sinibaldi, Enrico Vaime, Zap Mangusta.

Il girasole. Una rubrica radiofonica

Caproni Giorgio
Firenze University Press 2017

Disponibile in 3 giorni

19,90 €
"Apriamo a caso il libro". È così che si eclissava tra il 1972 e il 1975 la voce-guida di Caproni per lasciare ad altri il microfono della trasmissione radiofonica "Il girasole". Una rubrica destinata alla divulgazione, trasmessa nelle ore di massimo ascolto del programma nazionale, con lo scopo di offrire ad un pubblico largo e diversificato una sorta di "sussidiario" letterario che desse ai colti il piacere della rilettura e ai più giovani e sprovveduti quello della scoperta. Un grande poeta, Giorgio Caproni, aveva il compito di scegliere i passi da testi di ogni tempo e paese (poesia, narrativa, teatro...) e di collegarli tra loro con poche parole di presentazione in grado di ricreare un ambiente, un'epoca, insomma quanto sta intorno all'opera d'arte e la rende per tutti comprensibile e umana. È questa singolare avventura che - perduti/distrutti i materiali radiofonici - riusciamo infine a conoscere grazie all'attenta cura di Giada Baragli, che da copioni spesso lacunosi ha ricostruito il florilegio di un centinaio di brani che non solo offrono una preziosa antologia comparata della letteratura, ma ci parlano delle predilezioni e delle letture di uno straordinario, indimenticabile autore che ha anche collaborato con la radio.

Fare radio. Formati, programmi e...

Perrotta Marta
Audino 2017

Disponibile in 3 giorni

19,00 €
Oggi il mezzo radiofonico cerca di difendere il proprio territorio dalla concorrenza dei servizi di digital audio. E lo fa rafforzando le caratteristiche che l'hanno sempre contraddistinto come consumo elettivo di giovani, di pubblici colti e attenti, di fasce di popolazione dinamica e urbana. Questo lavoro racconta come la radio ha reagito al digitale e ai social media, e quali soluzioni si prospettano per il suo immediato futuro, facendo principalmente riferimento alla realtà organizzativa e alle prospettive strategiche della radiofonia nazionale. Il libro inoltre affronta le culture produttive della radio, descrivendone figure professionali, infrastrutture legali e tecnologiche, scelte distributive e promozionali. Come si costruisce il prodotto radiofonico dall'interno? Come è organizzata un'emittente? Cosa sono i formati e quanto incidono nelle strategie di posizionamento rispetto alle preferenze dell'audience? Con questo approccio si offrono al lettore competenze teoriche, tecniche e pratiche sulla radiofonia, dando modo a studenti o semplici appassionati di avvicinarsi ai mestieri della radio e dell'audio digitale.

La radio nella rete. La...

Zanchini Giorgio
Donzelli 2017

Disponibile in 3 giorni

19,00 €
La radio, ovvero la conversazione, la conduzione: mai come in questi anni si sta dimostrando un mezzo non soltanto resistente, ma persino il più adatto all'età dei social media. Oltre a essere agile, elastica, economica e assai più semplice di altri media, la radio è per sua natura multimediale, partecipativa, relazionale, e perciò particolarmente consona all'ecosistema internet. La sua vera forza deriva dal suo nucleo, il suo cuore, ciò che la definisce e distingue: la parola e l'ascolto, la voce e l'udito. Anche nel caotico, straripante mondo della rivoluzione digitale, in cui siamo investiti dalle informazioni a ciclo continuo, abbiamo bisogno di quest'esperienza quasi primaria, moderna eredità di una pratica eterna: un gruppo di persone che parlano e si ascoltano; che conversano, si scambiano idee, informazioni, ragionamenti. Il paesaggio contemporaneo pone però anche sfide insidiose per la radio. La frammentazione, la velocità, il mondo-flusso delle notifiche sugli smartphone lasciano spazio per una radio di ascolto serio, per il confronto approfondito, per una civile discussione? Queste pagine costituiscono un viaggio nell'arte della conversazione radiofonica, e nel mondo dei conduttori, di ieri e di oggi, attraverso cambiamenti e innovazioni tecnologiche, forme, stili, ritmi, canali, programmi, paesi. Un racconto affidato a una voce nota del nostro sistema della comunicazione, conduttore da anni dei più diversi programmi di informazione e di approfondimento, dai giornali radio e le trasmissioni storiche di Radio 1 - a cominciare da Radio Anch'io - ai dialoghi a due di Radio3, dagli audiodocumentari ai reportage. La radio si scopre così un mezzo resistente e adattabile, che nella rete non solo sta bene, ma può persino prosperare.

Il Principato. Storie di radio e...

Van Stegeren Federico
Arcana 2016

Disponibile in 3 giorni  
TELEVISIONE SPETTACOLO

14,00 €
Con il secondo libro di Frederik Van Stegeren, nome col quale è registrato all'anagrafe Federico l'Olandese Volante, una delle voci più importanti e celebri della radiofonia italiana, si apre una nuova collana nel catalogo Arcana: si chiama Storie, perché al suo interno saranno ospitati lavori di narrativa a forte connotazione musicale, o scritti da musicisti. Van Stegeren un libro l'aveva già scritto, sulla storia delle radio private in Italia. In questo suo nuovo lavoro l'argomento è, in larga parte, il medesimo, ma stavolta raccontato attraverso il prisma dell'esperienza personale, del ricordo, dell'aneddotica, della rievocazione di un tempo mitico, del quale la voce dell'Olandese Volante ha costituito un elemento imprescindibile. Il Principato, come afferma l'autore, è fondamentalmente un libro romantico, anche se non manca la suspense. Racconta delle sue esperienze sulle prime radio offshore nel Mare del Nord, animate da dj che erano quasi pirati veri che tentavano di sfuggire ai monopoli locali. Poi nella Montecarlo degli anni Settanta, quando le principesse andavano in giro in motorino senza guardie del corpo, Ranieri girava con una Mini nera bruciando i semafori, e Federico faceva colazione al Café de Paris con Ringo Starr, giocava a backgammon con Björn Borg ed Edwin Bacardi e sabato sera andavano tutti a ballare da lui, al Jimmy's. Ma non si tratta soltanto della rievocazione di un paradiso terrestre, perché anche il Principato era teatro di fatti inquietanti, casi di cronaca nera, omicidi efferati. Ed è proprio una serratissima trama poliziesca, nella quale si trova invischiato il protagonista, ovvero l'alter ego dell'Olandese Volante, a fare da sfondo alla narrazione. Una trama complessa, piena di colpi di scena, che terrà il lettore col fiato sospeso fino alla sorprendente soluzione finale. Il tutto accompagnato dal suono nuovo, eccitante, effervescente della radio, colonna sonora di un vero e proprio mistery in modulazione di frequenza.

Alice, la voce di chi non ha voce....

Rota Luca
Sensoinverso Edizioni 2016

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
Nel febbraio del 1976 vide la luce - in una soffitta in via del Pratello a Bologna - Radio Alice, una delle prime e più note radio libere d'Italia, che faceva della controinformazione, della poesia, della creatività e della libertà i suoi inamovibili pilastri. Una radio scomoda, ribelle, dissidente. La radio del diavolo, come fu chiamata e come ancora viene ricordata. Questo saggio ripercorre la nascita, l'evoluzione e la tragica fine (con irruzione della polizia nella sede e uccisione dello studente Francesco Lorusso durante i furiosi scontri che si ebbero in contemporanea per le vie della città) di un'emittente che era qualcosa di più di una semplice radio: un'antesignana di quel modo di fare informazione che ai nostri giorni, con il web, ci appare cosa normale.

I love radio. Tra sorrisi, musica e...

Nicastro Giovanni
Algra 2016

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
"I love radio. Tra sorrisi, musica e passione" non è una semplice biografia, non è solo un romanzo da sfogliare. È una carrellata di storie, il caleidoscopio di ricordi che hanno come protagonista la radio, esattamente la radio catanese degli ultimi trent'anni. Nata come strumento d'informazione, la radio ha saputo crescere e mutare nel tempo, ha resistito all'avvento della televisione e di internet, trasformandosi in base alle esigenze dei suoi ascoltatori. Ma questo è stato possibile grazie al suo fascino senza tempo, che fa innamorare e crea sinergie. Sa la radio è radio, è grazie anche a chi lavora per lei e con lei, alla passione che mette, alla voglia di crescere, gente come Giovanni Nicastro, che ha dedicato un'intera vita alla sua grande passione.

Storia dell'industria radio...

Bramanti Carlo
Sandit Libri 2015

Disponibile in 3 giorni

13,90 €
La storia dell'Industria Radio italiana è stata trattata solo in parte nella stampa recente, analogamente quella dei radioamatori. In questa pubblicazione l'autore raccoglie interventi della stampa d'epoca sui due argomenti, traendo da riviste di settore e giornali, limitandosi a raccordare le notizie lasciando le conclusioni al lettore. Ne ricaviamo i grandi movimenti nel settore, le gioie, i dolori, le illusioni e le delusioni.

Radio alternative. La destra che...

Alberti Alessandro
Eclettica 2014

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
Il primo libro sulla lunga storia delle Radio Alternative. Dopo l'avvento delle radio libere, anche a destra, negli anni '70, si formano in tutta Italia emittenti più o meno targate politicamente, ma assolutamente contemporanee nei linguaggi e nelle trasmi

La radio in Italia. Storia,...

Bonini T.
Carocci 2013

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
Chi ascolta la radio? Come è cambiato il suo pubblico? Perché tutte le emittenti trasmettono Adele? Che cosa significa fare la radio ai tempi di Facebook? Nel rispondere a queste domande, il volume disegna una mappa del paesaggio radiofonico italiano nell'epoca della società in rete, avvalendosi di 1146 ore di radio analizzate nel dettaglio, dai formati dell'informazione a quelli dell'intrattenimento musicale pop e classico. Viene così offerta una panoramica del presente e del futuro prossimo della radiofonia italiana che prende in esame i generi attuali, lo stato di salute del mercato pubblico e privato, la radiofonia comunitaria e quella delle università, il cambiamento del valore dell'audience, l'incrocio con i social media, le nuove tecnologie digitali all'orizzonte, il futuro degli archivi sonori storici, i nuovi servizi di distribuzione della musica che stanno scalzando il primato della radio come medium musicale. Gli autori, studiosi e professionisti della radio, ci restituiscono l'immagine di un mezzo nel guado tra l'epoca del broadcasting e quella del networking.

Amo la radio, perché... Nascita...

Paravagna Roberto
Joker 2013

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Le radio, come le tv locali, sono state un fenomeno sociale di grande rilievo, testimoniato da una popolarità in continua crescita. La loro presenza, la loro operatività hanno permesso a migliaia di giovani che intorno al 1976 avevano 20 anni o giù di lì di dedicarsi a quello che inizialmente nasceva come un semplice hobby ma che - specie in alcuni casi - si è poi concretizzato come un vero e proprio lavoro. Questo libro analizza radio e tv sotto l'aspetto della territorialità. La provincia di Alessandria è stata un terreno estremamente fertile in questo settore, da subito ha dato ospitalità a decine e decine di emittenti e lo sviluppo del commercio, come di tante attività economiche, in questi ultimi 30 anni è passato proprio da lì.

Radio Maria un miracolo di...

Fanzaga Livio
SugarCo 2012

Disponibile in 3 giorni

18,50 €
Padre Livio Fanzaga, sacerdote dell'ordine degli Scolopi e direttore di Radio Maria, racconta la storia di uno dei più interessanti fenomeni di volontariato esploso in Italia negli ultimi vent'anni: quella di una emittente radiofonica cattolica a dimensione internazionale che costa oltre un milione di Euro al mese, si finanzia senza un centesimo di pubblicità, unicamente con le offerte degli ascoltatori, e i cui dipendenti fissi si contano sulle dita di una mano. Di più: una emittente che si definisce " di evangelizzazione ", con una audience in continua crescita, e che è guardata dagli ambienti ecclesiali con occhio attento - anche critico - per il suo "taglio" tutto particolare. Padre Livio, partendo dalla sua storia personale di religioso e di sacerdote, racconta il suo incontro con don Mario Galbiati e la Radio Maria delle origini, ne spiega l'evoluzione e il successo, ne analizza i limiti, ribatte alle critiche e spiega i traguardi raggiunti recentemente con le Radio Maria diffuse in tutti i continenti, e i progetti realizzati, tra cui quello della nuova sede di Erba. Il volume è completato dai Documenti Fondazionali e da tre discorsi rivolti a Radio Maria da Giovanni Paolo II.

Parli sempre di corsa

Linus
Mondadori 2011

Disponibile in 3 giorni

9,00 €
Quando corri la testa si libera come per magia. Lo stress e la stanchezza della giornata scompaiono per lasciare il posto a pensieri ed emozioni. E dopo la doccia tutto il corpo è invaso da una bellissima sensazione di benessere. "Parli sempre di corsa" non è semplicemente un libro sulla corsa. È un libro molto intimo e molto autobiografico, in cui Linus racconta cosa gli succede nella mente, nel cuore e nell'anima quando smette i panni del deejay ed esce a fare una sgambata. Le tabelle, i carboidrati, le scarpe nuove ci sono eccome, sia ben chiaro. C'è la Maratona di New York, con i suoi riti, il marketing estremo e i quattromila italiani che il giorno prima si riscaldano a Central Park. C'è l'ossessione per i chilometri misurati con la perizia di un geometra svizzero. Ci sono il cardiofrequenzimetro, la playlist sull'iPod, quel senso di eroica fratellanza con una marea di sconosciuti che faticano al suo fianco. E poi c'è il Kenia, la terra degli uomini-antilope, dove correre veloce significava sopravvivere e oggi, grazie agli sponsor, può significare vivere da signori. Ma tutti questi luoghi comuni del corridore amatoriale sono come un tappeto musicale su cui Linus fa scorrere la sua voce per raccontare un universo di sentimenti, persone e aneddoti che ha raggiunto perché si è messo a corrergli dietro. Un universo personalissimo e molto avvincente, che l'ha cambiato nel profondo.

La radiofonica arte invisibile. Il...

Sacchettini Rodolfo
Titivillus 2011

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
"La radiofonica arte invisibile" racconta la sfida dei pionieri del radiodramma italiano tra incertezze e azzardi creativi, tra resistenze e sperimentazioni. Dall'ascesa e caduta del fascismo alla diffusione della televisione la radio attraversa i cambiamenti repentini di un intero paese. Ma come nasce il radiodramma? I toni sono quelli di una "genesi" artistica e bisogna innanzitutto dare cittadinanza sonora a ogni cosa (le azioni, i sentimenti, gli oggetti, i luoghi). Porte che si aprono e si chiudono, il soffiare del vento, lo sferragliare del treno, il fischio di una nave... emergono di nuovo nel "buio" della radio. I primi dibattiti, le teorie e anche i fallimenti sono materiale vivo per ripercorrere passo dopo passo un'avventura culturale e artistica che è entrata capillarmente nell'immaginario di tante generazioni di italiani.

Clamoroso al Cibali. «Tutto il...

Cucchi R.
Minerva Edizioni (Bologna) 2010

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
"Tutto il calcio minuto per minuto", una delle trasmissioni più popolari della Rai, ha compiuto cinquant'anni. Un'occasione per rievocare e risvegliare le emozioni di un programma di successo nato grazie a Guglielmo Moretti, capo del pool sportivo, Sergio Zavoli, responsabile della redazione radiocronache della Rai e Roberto Bortoluzzi che di "Tutto il calcio" fu l'ideale padrone di casa per 27 anni prima di lasciare il testimone nelle mani di Massimo De Luca e poi di Alfredo Provenzali. Nomi che riaccendono il ricordo e la fantasia dei tifosi: Niccolò Carosio, capostipite in assoluto delle prime radiocronache di calcio, Enrico Ameri, Sandro Ciotti, Claudio Ferretti, Ezio Luzzi. Personaggi che si sono impressi, con la bravura, la voce e la loro spiccata personalità, nel cuore degli italiani, sempre più fedeli al rito della domenica pomeriggio. Rito che negli anni Sessanta vedeva come protagonista pressoché indiscussa la radio, mezzo di comunicazione tra i più immediati. E dunque, Riccardo Cucchi, Bruno Gentili, Giulio Delfino, Filippo Corsini, Francesco Repice e molti altri che, "rubando" il mestiere ai vecchi maestri hanno portato avanti la bandiera di una trasmissione unica, che non somiglia a nessun'altra. Attraverso le voci e le memorie di grandi giornalisti, di allora e di oggi, con questo libro si vuole ripercorrere la storia di un programma, dei suoi attori principali e secondari, ma al contempo la storia di un Paese e del suo costume attraverso cinquanta anni di calcio e di fede sportiva.

Alice è il diavolo. Storia di una...

Bifo
ShaKe 2007

Disponibile in 3 giorni

15,50 €
La vera storia della "radio libera" che ha cambiato il volto della comunicazione via etere, non solo in Italia. L'avventura di un collettivo di hacker, pirati della tecnologia e del linguaggio, innovatori della cultura underground, dadaisti, demenziali e libertari, anima del Movimento del Settantasette a Bologna, che pagarono con il carcere le loro imprese. Alice era il nome di questa radio.

Scrivere per la radio. Notiziari,...

Horstmann Rosemary
Gremese Editore 2006

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Il settore radiofonico sta vivendo una seconda giovinezza: in risposta a un'offerta sempre più ampia e diversificata, il pubblico di appassionati è in costante aumento e moltissimi sono i giovani che sognano di lavorare in questo campo. Il presente volume, rivolto sia ai professionisti che agli aspiranti autori, affronta organicamente tutti gli aspetti della scrittura radiofonica: considerando i diversi generi (notiziari, radiodrammi, intrattenimento, pubblicità, programmi per bambini e didattici), esso approfondisce i momenti del percorso creativo e le fasi di elaborazione dei testi (tipo di linguaggio e argomento, scalette e tabelle di marcia, copioni, dialoghi, titoli, etc.), offrendo altresì importanti informazioni di base sulle varie operazioni tecniche (in primis, la registrazione su nastro e il montaggio). La trattazione - supportata da numerosi esempi pratici, come la sceneggiatura riportata nell'Appendice n. 3-, è completata da necessarie indicazioni sulla "commercializzazione" e la tutela del proprio lavoro (come si propone un'idea a un produttore? Quali sono le tariffe? Come funziona il diritto d'autore?), e da alcuni interessanti spunti sugli attuali sviluppi del settore. Immancabili, infine, gli indirizzi di riferimento per entrare in contatto con le emittenti più importanti o con le associazionI di categoria.

Sossoldi!

Capatonda Maccio
Mondadori

Non disponibile

15,00 €
"Sossoldi!" è uno dei più riusciti tormentoni ideati da Maccio Capatonda, attore e autore comico di culto, su web, radio e televisione. Dagli esordi con la Gialappa's di "Mai dire gol", fino a "Ma anche no" su La 7 e allo "Zoo di 105", Marcello Macchia, questo è il suo vero nome, ha collezionato milioni di fans grazie a una comicità surreale, grottesca e mai banale. Protagonista di questo libro è Mariottide, il cantante barbone che vive nella miseria e nella sfortuna inventando bugie pietose, e molto divertenti, per non scoraggiare il figlio Fernandello. Moderno Fantozzi, Mariottide è, oltre che un personaggio amato dal pubblico, il perfetto eroe di questi tempi grami e incerti. In linea con la sua comicità cinica e spietata, il libro ripercorre la vita di Mariottide durante il lungo volo che lo stesso compie lanciandosi da un grattacielo nel fallimentare tentativo di suicidarsi.

«Parole alate». I generi, le opere...

Morelli Emilia
Sinestesie 2019

Non disponibile

15,00 €
Nel secondo dopoguerra, un'accelerazione delle dinamiche economiche, sociali e culturali ha trasformato lo scenario italiano, mutandone l'aspetto, le mentalità, i costumi. La diffusione della cultura di massa, insieme al boom dei consumi, ha attraversato i canali della nascente industria culturale, in cui la radio occupava un posto di primo piano, come documenta la partecipazione dei maggiori intellettuali, critici letterari e scrittori italiani alla produzione radiofonica di quegli stessi anni, sia nell'ambito della gestione e organizzazione sia in quello più creativo. Il saggio offre un resoconto delle tendenze di quegli anni, attraverso l'analisi dei testi (temi, generi e linguaggi), dei discorsi intorno ai testi (recensioni), dei dati sulla ricezione (sondaggi), a partire da alcune considerazioni sugli obiettivi pedagogici della radio, sulle sue finalità di integrazione culturale e di trasmissione della tradizione letteraria italiana. La diffusione di programmi di informazione culturale e della prosa radiofonica ebbe, infatti, un ruolo importante nel più ampio progetto di "servizio pubblico" della Rai.

Dalla parte del suono. Radio, Sud e...

Fiorentino Giovanni
Sette Città 2019

Non disponibile

11,00 €
Questo libro si muove tra il Meridione d'Italia e l'Occidente della comunicazione di massa, tra le coste africane e il Mediterraneo, tra la Seconda Guerra Mondiale, gli anni Settanta e il presente. Tra l'ascolto clandestino di Radio Bari o Radio Napoli e l'emittenza fuori legge di Radio Potenza Centrale e Radio Sicilia Libera. Tra il boogie-woogie e il rock, la sceneggiata napoletana, il neapolitan power e i cantautori italiani degli anni Settanta, le informazioni in codice e il flusso informativo al telefono. Il Sud, con le sue storie radiofoniche, si intreccia con la storia culturale dell'Italia del secondo Novecento e questo saggio - scritto come un intreccio interdisciplinare di racconti - connette una genealogia possibile della radio con un'inclinazione meridiana, sonora, emotiva, della nuova oralità del presente globalizzato.

La vera paternità della radio....

Gualandi Lodovico
Sandit Libri 2019

Non disponibile

4,00 €
Radiocomunicare significa trasmettere e ricevere delle informazioni mediante l'impiego delle onde elettromagnetiche. Guglielmo Marconi fu il primo ad inventare e sviluppare l'unico sistema ingegneristico in grado di trasmettere, ricevere e stampare dei messaggi a brevi e grandi distanze. L'originale Marconi's wireless fu brevettato a Londra il 2 Giugno 1896. Chi afferma che Marconi non è il vero inventore della radio, perché ottenne il brevetto "impiegando principi e idee che non gli appartenevano per avviare una redditizia impresa commerciale", offende la verità storica. Se Marconi si fosse infatti limitato ad impiegare gli strumenti noti, non sarebbe riuscito a radio comunicare neppure a cento metri di distanza, come non era riuscito a farlo nessuno dei suoi presunti precursori. Questo significa che per realizzare le radiocomunicazioni tutti dovettero imitare l'originale ricetrasmettitore inventato da Marconi nel 1895.

Cara radio

De Luca Laura
Armando Editore

Non disponibile

19,00 €

Podcasting. La radio di contenuto...

Lupo Luigi
Meltemi 2019

Non disponibile

12,00 €
Da più parti si sente parlare di "età dell'oro del podcast". In effetti, i numeri relativi alla fruizione del formato - nato nel 2004 come tecnologia per la diffusione sul web di contenuti acustici - e la qualità di numerose produzioni sembrano confermare la circostanza. La definitiva esplosione del podcasting, settore in continua crescita, è partita nel 2014 quando, in particolare negli Stati Uniti, navigati produttori radiofonici e reporter hanno cominciato a proporre contenuti di pregevole fattura e grande seguito, su tutti i serial. Analizzando le caratteristiche dei podcast più ascoltati nei Paesi anglofoni e volgendo l'ascolto al caso italiano, dove i podcast registrano un crescente successo, sono emersi elementi che collegano le produzioni ad alcuni generi della radiofonia parzialmente scomparsi dai palinsesti. Come l'audio-documentario e il reportage. Il podcast, quindi, non solo sembra riportare in auge, nella formula asincrona dell'on-demand, le narrazioni sonore della realtà, ma si configura anche come un importante strumento per il giornalismo.

Nascita e morte di una radio....

Bolognini Claudia
Gruppo Albatros Il Filo 2019

Non disponibile

9,90 €
Italia, 1945. Dopo gli orrori e la miseria si volta pagina. Torna la voglia di sorridere alla vita, di godere della libertà. A Castelmassa, un paese della provincia di Rovigo di tradizione e cultura emiliane - tanto che lo stesso Guareschi volle raffigurarne la piazza sul frontespizio del famoso Don Camillo - alcuni giovani studenti sono capaci di osare; con pochi mezzi ma con determinazione ed entusiasmo reinventano la quotidianità per rianimare la cultura del paese - che vanta due teatri e numerosi servizi - centro di aggregazione del territorio altopolesano. Nascono così il Circolo dello Spettacolo con recite presentate anche in trasferta e Radio san Martino: antesignana delle radio libere, in seguito fiorite un po' dappertutto. Ma credere nei sogni non è impossibile quando si è giovani, realizzarli diventa un'operazione artistica. Così fra canzoni, musiche, balli e amori segreti esplode l'allegria in un poderoso sforzo culturale collettivo che si fonde con la nostalgia del ricordo e con l'esempio di una vita spesa per il bene della comunità.

Storia ed evoluzione delle radio...

Loffredo Gennaro
Aletti 2019

Non disponibile

13,00 €
"Storia ed evoluzione delle radio libere oscurate dai network" è un omaggio a un periodo storico brulicante di fermento culturale e di una tangibile necessità di comunicare e di farlo nel modo che potesse raggiungere una gran fetta della popolazione, è un omaggio alla forza del sogno e della fantasia, della libertà e del coraggio. Il lavoro, prevalentemente tecnico e di ricerca approda a un certo punto al caso di Teano, scenario, negli anni Ottanta, di una fioritura di radio senza precedenti, di un coinvolgimento di massa come mai si era visto, di una voglia di realizzare che trasversalmente coinvolgeva giovani sognatori e adulti consapevoli della grande potenzialità della nuova frontiera della comunicazione. È stata palesemente una parentesi temporale in cui è accaduto di tutto, nell'arco della quale le piccole realtà sono state oscurate dai grandi network, schiacciate dagli insostenibili costi di gestione ma di essa si serba una nostalgia che, volendo assecondare una visione ottimistica, lascerebbe presagire un ritorno di quei tempi seppur adeguati alle nuove tecnologie e alle norme costantemente in fieri e non ben definite che regolano il settore.

Transistor

Lunghi Paolo
Studio Mavi 2019

Non disponibile

15,00 €
Un libro che analizza il fenomeno delle radio libere a oltre quarant'anni dalla nascita, raffrontandolo all'attuale sviluppo dei social network. La radio e i social come modello sociale, crescita o appiattimento culturale, sviluppo e partecipazione, analizzando attentamente le molte facce della stessa medaglia: informazione, spettacolo, business, lavoro, musica, politica e tutto ciò che ruota intorno. Un libro che, grazie all'esperienza dell'autore, pioniere delle radio italiane e le moltissime testimonianze inserite nel libro di giornalisti, artisti, speaker e addetti ai lavori, traccia un quadro chiaro di quello che è stato il passato, di quello che è il presente e ipotizza quali potranno essere gli scenari futuri dei media. Prefazione di Tana De Suleta e contributi di Marco Lastri e Gianmarco Lunghi.

Tecniche di produzione audio in...

Checchi Roberto
Libellula Edizioni 2018

Non disponibile

39,00 €
Questo libro è una lettura essenziale per chiunque lavori con il suono in televisione e cinema, e sia in radio di servizio pubblico che commerciale. Questo libro è inteso per persone che abbiano interesse creativo nel suono siano essi registi, scrittori, musicisti e attori, o che si occupino più direttamente con le tecniche operative. Ciascun tema è discusso in termini di tecniche mono, stereo e multicanale. Sono affrontate in modo completo le caratteristiche di studio e microfoniche e il bilanciamento del suono per il parlato e la musica, così come il controllo del volume, dissolvenze e mixes, la creazione di effetti sonori, le tecniche di riverberazione e filtro e l'editing audio in radio , televisione e cinema. Alcuni capitoli sono dedicati alla comunicazione sonora del contenuto di programmi e come ottenere da essa il miglior risultato.

Transistor

Lunghi Paolo
Studio Mavi 2018

Non disponibile

15,00 €
Un libro che analizza il fenomeno delle radio libere a oltre quarant'anni dalla nascita, raffrontandolo all'attuale sviluppo dei social network. La radio e i social come modello sociale, crescita o appiattimento culturale, sviluppo e partecipazione, analizzando attentamente le molte facce della stessa medaglia: informazione, spettacolo, business, lavoro, musica, politica e tutto ciò che ruota intorno. Un libro che, grazie all'esperienza dell'autore, pioniere delle radio italiane e le moltissime testimonianze inserite nel libro di giornalisti, artisti, speaker e addetti ai lavori, traccia un quadro chiaro di quello che è stato il passato, di quello che è il presente e ipotizza quali potranno essere gli scenari futuri dei media. Prefazione di Tana De Suleta e contributi di Marco Lastri e Gianmarco Lunghi.

Ricordi d'antenna. Quarant'anni di...

Calagna Enrico Melchiorre
ArtiGrafiche Abbate 2018

Non disponibile

15,00 €
Questo libro racconta il gioioso passato, il difficile presente e l'incerto futuro dell'emittenza locale. Furono tante le radio e le televisioni fiorite nel golfo di Castellammare, tra Partinico, Alcamo, Borgetto e Montelepre, sulla scia di un fenomeno che dilagò in tutta Italia a metà degli anni Settanta. Molte emittenti sono scomparse, altre sono ancora accese, in balìa di epocali trasformazioni tecnologiche e legislative che hanno messo in discussione la loro sopravvivenza. Il volume ripercorre le vicende sia degli uni che degli altri. Sul territorio l'etere diede voce, volto e spazi di creatività a una generazione di giovani che a quella straordinaria stagione della loro vita dedicarono entusiasmo e passione. Quarant'anni dopo sono proprio quei giovani, con qualche chilo e capello grigio in più, a fornire una testimonianza unica. Raccontare questi quarant'anni di radio e tv locali nel golfo di Castellammare non è solo un omaggio a decine di storie personali, ma è anche un contributo alla memoria collettiva delle nostre comunità.

L'utopia leggera. «Cancion para...

Donadio Stanislao
Apollo Edizioni 2018

Non disponibile

15,00 €
"Parlare di Radio Popolare è molto difficile e mi rende inquieto perché se da un lato, per come è andata a finire, mi rattrista, dall'altro ne parlo con passione in quanto è stata una creatura a cui ho dato vita assieme ad amici e compagni meravigliosi. Quando ne iniziammo a discutere ne fui subito entusiasta credendo nel progetto e più ci incontravamo per mettere a punto l'iniziativa e più l'idea diventava concreta. Su una cosa eravamo tutti d'accordo e cioè che Radio Popolare doveva diversificarsi da tutte le altre radio della provincia nate in quel periodo e soprattutto doveva essere un centro di aggregazione per i giovani e i ragazzi del luogo. Fin da subito l'entusiasmo è stato grande in tutti e specialmente in tanti giovani che lavoravano dodici ore al giorno per rendere agibile i locali dove sarebbe nata la struttura". (Lorenzo Cotroneo)

Non si smette mai

Linus
Mondadori

Non disponibile

18,00 €
Quando era semplicemente Pasquale di Molfetta gli dicevano tutti così: il professore di matematica, l'allenatore di calcio, perfino gli amici e addirittura le fidanzate (anche se lui non lo ammetterà mai): "sei bravo ma lento". Linus racconta i segreti della sua vita e di un successo costruito con tenacia, passo dopo passo e, soprattutto, rispettoso del suo ritmo esistenziale. Perché chi è bravo arriva dove vuole, coi suoi tempi.

In onda. L'Italia dalle radio...

Doro Raffaello A.
Viella 2017

Non disponibile

27,00 €
Qual è stato il ruolo delle nuove radio private, locali e nazionali - comparse in modo capillare nel territorio nazionale a partire dalla metà degli anni Settanta - nella società italiana? E quale la loro importanza all'interno di un sistema dei mass media in rapida evoluzione, con la centralità della televisione? Come si è passati dal sistema monopolistico della Radio Rai alle migliaia di esperienze di radio libere, locali, private, indipendenti? Dall'esempio delle radio offshore in Nord Europa ai primi esperimenti clandestini in Italia, dalla Radio Sicilia Libera di Danilo Dolci alla legge di Riforma della Rai del 1975 e alla sentenza della Corte costituzionale del 1976, dalle radio politiche a quelle musicali, dall'impegno all'evasione, un ventennio di storia della radio è ricostruito studiandone l'impatto all'interno del sistema dei mezzi di comunicazione di massa, ed esaminando contenuti, strategie editoriali e degli ascolti, cesure e trasformazioni di un'epoca in cui il desiderio di libertà si esprimeva andando, anziché on line, in onda.

Ambiente romano. I campioni del...

Nobile Gabriele
Ultra 2017

Non disponibile

16,90 €
Le radio e tv locali che raccontano h24 le vicende di un club calcistico sono un caso tutto romano, un business che genera fatturati importanti e uno strumento che influenza profondamente, nel bene e nel male, l'umore dei tifosi. Certo, le radio e le tv sportive esistono anche in altre importanti città italiane ed europee. Nulla di paragonabile, però, a ciò che accade nella capitale, in cui questo fenomeno mediatico assume connotati irripetibili, tanto che per definirlo si usa da tempo una locuzione specifica: Ambiente Romano, appunto. Questo libro ripercorre la storia delle emittenti e delle stazioni, analizzando dati e numeri e raccogliendo testimonianze e aneddoti dalla viva voce dei protagonisti: da un lato gli addetti ai lavori che hanno inventato e animato programmi cult (diventati per molti di loro trampolini di lancio verso la scena nazionale), dall'altro dirigenti, allenatori e giocatori che svelano se e come questo infuocato contesto abbia inciso sulla loro attività. Un'antologia di emozioni forti che va dai primi anni Settanta, quando le prime radio e tv locali raccontavano le vicende di una squadra che non a caso veniva definita "Rometta", passando per il boom mediatico e sportivo degli anni Ottanta, quelli del secondo scudetto di Dino Viola, Bruno Conti e Falcao, fino alla rivoluzione dell'era digitale e satellitare dei primi anni Duemila, con radio e tv romane sempre protagoniste per parlare dei trionfi di Totti, Batistuta e Montella; per concludere con un'analisi degli scenari attuali e futuri per nuova AS Roma "americana", che oltre a misurarsi con le radio e le tv storiche dovrà confrontarsi con l'onda montante dei social network.

Radio Caroline

Zavaglia Pietro Domenico
Graphofeel 2017

Non disponibile

17,00 €
La storia di Ronan O'Rahilly, un ragazzo irlandese di 24 anni, e della radio pirata che rivoluzionò l'universo radiofonico. Nell'Inghilterra dei primi anni '60 la scena musicale vive un periodo magico e irripetibile: i Beatles, i Rolling Stones, gli Who, i Kinks e tanti altri nomi ormai leggendari della musica rock rivoluzionano il nebbioso panorama britannico. In quei giorni un giovane irlandese, discendente di un leggendario eroe repubblicano, arriva nella Swinging London deciso a realizzare le sue ambizioni da manager discografico. Ha talento, ambizione e una grande idea: ristrutturare una vecchia nave, dotarla di un trasmettitore, e farne una stazione radio galleggiante da sette milioni di ascoltatori... Con foto in b/n e a colori e schede di approfondimento.

Aspetti giuridici delle web radio

Carollo Valentina
StreetLib 2017

Non disponibile

9,99 €
Acquistando questo libro contribuisci a far crescere IusLaw Web Radio, la radio dell'avvocatura, da colleghi a colleghi! Ascoltaci quando vuoi e dove vuoi dal nostro sito www.webradioiuslaw.it oppure dalle app dedicate. Un modello innovativo di trasmissione di contenuti che ha suscitato molto interesse negli ultimi anni, e che sta trovando crescente applicazione, è quello delle web radio. Sorge, dunque, la necessità di comprendere appieno quali siano le condizioni per un corretto, ovvero lecito, svolgimento di tutte le attività ad essa connesse. Il presente lavoro sarà concentrato prevalentemente sugli aspetti giuridici che interessano le web radio, contestualizzato in quella che si può definire la nuova frontiera dei diritti e dei doveri digitali. Saranno analizzati tutti gli inevitabili risvolti connessi alla disciplina del diritto d'autore, cercando di fornire soluzioni concrete per consentire il corretto svolgimento di tale attività. Non mancherà un approccio critico, ma pur sempre costruttivo, nei confronti della normativa vigente. Normativa che non tiene pienamente conto del reale contesto in cui operano le web radio e della connessa evoluzione tecnologica. Scritto da avv. Valentina Carollo, ideatore e fondatore insieme a altri colleghi, di IusLaw Web Radio.

La radio disegnata. Ipotesi per una...

De Luca Laura
Mimesis 2017

Non disponibile

14,00 €
La radio è un mezzo solo in apparenza anacronistico e surclassato da altri media: grazie alle nuove tecnologie è in corso una sua irreversibile mutazione genetica e una fruttuosa contaminazione con altri linguaggi. Nonostante ciò, la radio resta se stessa, proprio in forza della sua essenzialità e semplicità "fisiologiche", che colpiscono un solo senso, l'udito. Da queste premesse prende il via uno studio sulla coerenza e sull'universalità del linguaggio radiofonico nel corso degli anni, e su una specificità che affonda nella sfera originaria dell'oralità, svelando l'inedita e perfino rivoluzionaria missione della radio, attuale ancora e soprattutto oggi: rieducarci all'ascolto reciproco, ricondurci al valore della testimonianza e delle relazioni interpersonali. Si delineano così gli elementi di una inedita e innovativa filosofia della radio, un nuovo modo di guardare, ovvero di "disegnare" la realtà che ci circonda e che a sua volta ci guarda.

Fantastica radio

Ciafani Loredana
StreetLib 2017

Non disponibile

9,99 €
La scoperta della potenzialità della radio nella diffusione delle idee da parte del regime fascista ne ha decretato lo sviluppo, e in seguito nel 1976, quando la nascita delle emittenti libere ha messo fine al monopolio della RAI. Erano gli anni della rivoluzione ideologica, e i giovani cercavano nuovi spazi per la libertà di espressione; la radio è stato un grande mezzo di conquista, attraverso l'etere, hanno dato la "parola" alle loro realtà locali dai microfoni delle emittenti libere. Definiti dalla legge "pirati" furono poi "pionieri dell'etere", grazie alla sentenza n. 202 della Corte Costituzionale del 28 luglio 1976, la quale fece uscire dalla clandestinità molte radio libere sperimentali che già trasmettevano. La radio adesso si è spostata nel web: sono sorte infatti numerose web radio, e tra le emittenti che trasmettevano in F.M., soprattutto quelle locali, molte si sono "spente"; tra le cause della chiusura, i costi elevati di gestione e la crisi che ha investito tutto il sistema.

La lingua della radio in onda e in...

Atzori Enrica
Cesati 2017

Non disponibile

12,00 €
Il volume, introdotto dalla prefazione di Tiziano Bonini, offre un quadro sintetico della radio contemporanea in Italia, ormai ibridata con la rete. Non solo la radio è «il primo social network del Novecento», ma emittenti e programmi integrano la propria comunicazione in onda e nelle reti sociali (social radio) ed è necessario quindi studiarla congiuntamente nelle due declinazioni. Nel testo si analizza la lingua dei programmi radiofonici più seguiti e delle pagine dei programmi radio più coinvolgenti su Facebook, con particolare attenzione all'interazione del pubblico. Mentre il telefono aveva sancito per gli ascoltatori della radio il diritto di parola, le reti sociali realizzano il "diritto di scrittura" per tutti.

Voci dalla Spagna. La radio...

De Tomasso Stefano
Rubbettino 2016

Non disponibile

16,00 €
Questo lavoro dedicato all'attività radiofonica realizzata dai volontari antifascisti nel corso della guerra di Spagna e alle sue ripercussioni in Italia vuole essere un contributo al dibattito storiografico sulla controversa questione della crisi del consenso al regime fascista nella seconda metà degli anni Trenta e in particolare sul ruolo in essa giocato dall'antifascismo. Sebbene quello della diffusione dell'ascolto delle "voci" provenienti dalla Spagna venga spesso indicato come un fenomeno rivelatore degli umori e degli orientamenti degli italiani negli anni del conflitto spagnolo, si tratta di un tema che non è mai stato approfondito. Eppure, per l'analisi della svolta totalitaria che il regime tenta di attuare in questi anni, l'importanza dello studio degli strumenti di formazione dell'opinione pubblica appare evidente. Tanto più che, tra questi, particolare interesse riveste proprio la radio, divenuta negli anni Trenta il principale strumento della "fabbrica del consenso" fascista.

Guardare la radio. Prima storia...

Di Biasio Simone
Mimesis 2016

Non disponibile

12,00 €
"Che un giorno non tanto lontano noi potremo radiovedere non è in alcun modo dubbio": così scriveva il Radiocorriere nel 1931. Ma quanti oggi guardano la radio, oltre che sentirla? Che cos'è la radiovisione? Secondo Maurizio Costanzo "è una radio che studia da televisione" e questo aiuta già a distinguere: la storia della radiovisione non è la storia della radiotelevisione italiana. O meglio, è una storia della televisione dal punto di vista della radio, il medium sempre dato per spacciato e invece puntualmente rinato. Attualmente la radiovisione è una precisa tecnologia di trasmissione e dunque il termine ha bisogno di essere definito univocamente. Non si tratta di un'espressione moderna: dal 1920 al 1947 è stato il vecchio nome della "grande sorella" tv ai tempi dei primi "esperimenti radiovisivi" dell'EIAR (ma anche di singoli), mentre nel 2000 il network Rtl 102.5 (e con esso altre realtà) ha ridefinito il concetto dando uniformità ai processi di rimediazione. Al centro di queste due epoche sta inoltre il periodo florido della "musica da vedere" negli Anni Settanta e Ottanta, quando le prime radio libere trasmettevano anche in televisione e quest'ultima prendeva in prestito dalla radio linguaggi e fortunati programmi. Questo saggio è una storia di convergenza tecnologica e l'affermazione dell'ecologia comunicativa secondo cui ogni nuovo medium non espunge il precedente, bensì lo integra nel proprio ecosistema mediale.