Diritto internazionale: diritti umani

Filtri attivi

Il delitto di tortura. L'attualità...

Scaroina Elisa
Cacucci 2020

In libreria in 10 giorni

40,00 €
"Approfondire lo studio della tortura nel pieno del XXI secolo potrebbe apparire un interessante ma sterile esercizio di anatomopatologia del diritto. Senonché, com'è stato giustamente osservato, si tratta di un fenomeno che «affiora prepotentemente dal passato e minaccia di avere un futuro». Sono ormai numerosi gli spunti tratti dalla cronaca che ci dimostrano come la moderna società dei diritti e dei contrasti sia un terreno particolarmente fertile per la recrudescenza di pratiche che nella percezione di molti troverebbero una più appropriata collocazione in tenebrosi scenari medioevali. Pratiche che si pongono ai margini della nostra quotidianità e delle nostre vite e che finiscono con l'essere giustificate o, almeno, accettate nella convinzione che mai potranno riguardarci e sul presupposto dell'esigenza di prevenire reati particolarmente destabilizzanti, quali quelli connessi al terrorismo internazionale." (dall'introduzione)

La tutela internazionale della...

Annoni Alessandra; Salerno Francesco
Cacucci 2019

In libreria in 10 giorni

27,00 €
Questo testo - maturato nell'esperienza didattica dei due autori - analizza la disciplina sui conflitti armati tanto internazionali che non internazionali, avendo presente anzitutto la sua collocazione nel sistema "vivente" del diritto internazionale contemporaneo. A tal fine sono analizzati soggetti e fonti del diritto internazionale nonché valutate le condizioni giustificative dell'uso della forza ed i suoi riflessi anche nell'ordinamento costituzionale italiano. Particolare attenzione viene dedicata a regole e tecniche per mezzo delle quali il diritto internazionale tutela la persona umana nel contesto dei conflitti armati, assumendo però preliminarmente il dovuto coordinamento tra diritto internazionale umanitario (applicabile in quanto diritto speciale solo in situazioni di conflitto armato) e obblighi internazionali a tutela dei diritti umani. L'esame delle norme proprie del diritto internazionale umanitario considera perciò il ruolo precipuo che svolgono i principi fondamentali di tale disciplina nell'orientare la condotta dei belligeranti. È quindi esaminato il regime di protezione internazionale che investe determinate categorie di persone (combattenti hors de combat, prigionieri di guerra, civili non impegnati nelle ostilità) e di beni (artistici, sanitari, scolastici ecc.). L'indagine specifica investe anche le situazioni di occupazione ostile ed i limiti che il diritto internazionale frappone ai metodi e ai mezzi di combattimento. La parte finale del volume analizza il regime di responsabilità internazionale conseguente alla violazione di tali norme nonché i meccanismi e le procedure preposti ad assicurare l'accertamento di simili violazioni.

Commentario alla Convenzione...

Allegria A. (cur.); Di Leo D. (cur.); Federici F. (cur.)
Primiceri Editore 2019

In libreria in 10 giorni

38,00 €
Le norme e gli orientamenti della Convenzione Europea dei Diritti dell'Uomo e delle libertà fondamentali (Convention européenne des droits de l'Homme) sono divenuti nel tempo sempre più pregnanti, significativi, non solo utili ai giuristi, ma indispensabili per orientarsi in modo attuale, compiuto e corretto sotto tutti gli aspetti della propria attività. Il presente volume ne offre una lettura e approfondimento. Il commento ai singoli articoli, curato da numerosi studiosi e collaboratori della Associazione Nuove Frontiere del Diritto, viene preceduto da capitoli che trattano gli aspetti storici, giuridici e comparatistici (con UE e con gli altri paesi). Vengono altresì declinati in altri capitoli i vari principi negli ordinamenti civile, penale ed amministrativo, nonché processualistico ai fini dell'attivazione dei meccanismi di tutela. Nella parte finale, oltre al commento di alcune sentenze recentissime e significative, viene riportato un massimario. Prefazione di Serafino Ruscica.

Il fattore religioso nella...

Toscano Marcello
ETS 2018

In libreria in 10 giorni

34,00 €
Questo libro è rivolto ai giuristi, ai professionisti e agli studenti che desiderino avere un quadro completo delle pronunce della Commissione e della Corte europea dei diritti dell'uomo in materia di libertà di pensiero, di coscienza e di religione. Il suo scopo è fornirne una ricostruzione critica, articolata per filoni, per dipanare un "filo di Arianna" nel labirinto di una giurisprudenza che per sua natura è in larga misura casistica. La tesi che mira a dimostrare è che, all'interno di alcuni di questi filoni, oggi sia possibile individuare approdi sicuri e affermare pertanto che, in determinati ambiti materiali, la Convenzione europea dei diritti dell'uomo (così come applicata dalla Corte di Strasburgo) è un presidio solido a tutela della libertà di coscienza e di religione. La prima parte della ricerca descrive il sistema apprestato dalla Convenzione - prima Carta internazionale a fornire vera e propria tutela giurisdizionale ai diritti dell'uomo - anche nella prospettiva convergente della giurisprudenza multilivello; la seconda parte analizza separatamente i profili soggettivi e oggettivi delle disposizioni più rilevanti in materia di libertà di religione (articolo 9 della Convenzione, articolo 2 del I Protocollo addizionale); l'ultima parte ricostruisce i filoni di cui sopra, facendo emergere (dove possibile) alcune chiare direttrici dell'evoluzione giurisprudenziale e soffermandosi, da ultimo, sul ruolo chiave del principio di non discriminazione posto dall'art. 14 della Convenzione (e dall'art. 1 del XII Protocollo addizionale).

La protezione internazionale dei...

Marchesi Antonio
Franco Angeli 2016

In libreria in 10 giorni

28,00 €
Il sistema internazionale di protezione dei diritti umani, la cui origine risale alla Dichiarazione universale del 1948, è in continua evoluzione. Una fitta rete di convenzioni impone agli Stati parti obblighi di astensione da certi comportamenti e obblighi di prevenzione e repressione di questi; e affida a comitati e a corti regionali il compito di interpretare tali obblighi in maniera dinamica e di gestire procedure di garanzia del loro rispetto. Dal 2006, il Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite svolge un'attività di controllo politico sull'osservanza dei diritti umani, principalmente attraverso le "procedure speciali" e la "revisione periodica universale". La protezione dei diritti umani è, sempre più, parte integrante dell'azione delle Nazioni Unite per il mantenimento della pace, essendo fra i compiti affidati alle principali missioni dell'Organizzazione sul terreno. Infine, a partire dalla creazione dei Tribunali per la ex Iugoslavia e per il Ruanda e dall'approvazione dello Statuto della Corte penale internazionale, il sistema di protezione è stato arricchito dall.incontro con la giustizia penale internazionale. Questo volume si propone illustrare con quali modalità e con quali risultati i diritti umani siano entrati a fare parte del sistema giuridico della comunità internazionale e quali conseguenze ne discendano per gli ordinamenti statali.

Manuale dei diritti fondamentali in...

Zagrebelsky Vladimiro; Chenal Roberto; Tomasi Laura
Il Mulino 2019

In libreria in 3 giorni

39,00 €
Il manuale, con specifica attenzione ai riflessi sull'ordinamento italiano, descrive il sistema europeo di protezione dei diritti e libertà che sono comuni alla Convenzione europea dei diritti umani e alla Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea. La prima vincola i 47 Stati del Consiglio d'Europa, la seconda i 28 Stati che sono anche membri dell'Unione. Il contenuto dei diritti considerati è definito dalla giurisprudenza della Corte europea dei diritti umani, di cui tiene conto la Corte di giustizia dell'Unione europea. Il manuale illustra le nozioni generali del diritto dei diritti umani in Europa e i singoli diritti ed espone la disciplina dei ricorsi e della procedura della Corte europea. Questa edizione è aggiornata al 31 dicembre 2018.

Dichiarazione universale dei...

Garzanti 2018

In libreria in 3 giorni

4,90 €
Il 10 dicembre 1948 l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite approva e proclama a Parigi la «Dichiarazione universale dei diritti umani». I trenta articoli di cui si compone sono discussi e redatti dopo la fine della seconda guerra mondiale, affinché mai più si ripeta la tragedia generata dal conflitto. Documento di fondamentale importanza storica, la «Dichiarazione» continua a incarnare i valori etici e civili della nostra società, tutelando i diritti inalienabili dell'essere umano e affermando la fratellanza tra i popoli. A settant'anni dalla sua promulgazione Garzanti ne ripropone il testo, arricchito dalla prefazione della senatrice a vita Liliana Segre.

Le leggi per i bambini. Dalla...

Ripamonti Ermanno
Europa Edizioni 2017

In libreria in 3 giorni

13,90 €
Un saggio chiaro, preciso e netto, per vedere con maggiore chiarezza alcuni aspetti in particolare delle leggi che sono state promulgate allo scopo di tutelare quanto più possibile i diritti dei bambini. In un ambito tanto vasto, non si può entrare senza criterio, ma soprattutto senza una guida. Ermanno Ripamonti, in qualità di psicologo, pedagogista, già giudice onorario del tribunale per i minorenni, si fa carico di questo compito, selezionando gli argomenti per guidarci tra norme e leggi che porrebbero risultare decisamente poco intelligibili ai "non addetti ai lavori". Il testo, tuttavia, non si limita affatto a questo. Nel saggio vengono esaminate tanto le norme giuridiche quanto gli aspetti più personali, le conseguenze psicologiche di determinate situazioni; vengono analizzati i contesti sociali e culturali in cui avvengono lo sviluppo e la crescita dei giovani, per darci un'idea più chiara del percorso in cui prendono forma gli adulti di domani. Presentazione di Maria Argentino.

Cooperazione e assistenza...

Liakopoulos Dimitris
Libellula Edizioni 2017

In libreria in 3 giorni

18,50 €
Il presente lavoro di ricerca si è concentrato sull'analisi giuridica dei relativi articoli prestabiliti dallo statuto della Corte penale internazionale riguardo all'obbligo di cooperazione tra Stati per la punizione di gravi crimini contro l'umanità e la guerra. L'evoluzione giurisprudenziale, iniziando dai tribunali ad hoc e arrivando a cause in vari stadi processuali ancora in itinere presso la Corte penale internazionale, apre il dibattito sia dottrinale che comparativo-nazionale cercando di approfondire argomenti specifici come le richieste di assistenza durante le indagini preliminari, le consultazioni, le richieste concorrenti, il ruolo del prosecutor e la non assistenza di alcuni Stati che per motivi politici e non solo impediscono in tempis lo sviluppo e l'operato della giustizia penale internazionale.

Il diritto all'equo processo nella...

Di Stasi Angela
Giappichelli 2012

In libreria in 3 giorni

30,00 €
Il presente volume costituisce il primo risultato delle attività scientifico-didattiche promosse dall'Osservatorio sullo Spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia. Istituito nel maggio 2012, sotto la mia direzione, nella Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Salerno presso il Dipartimento di Diritto Pubblico e Teoria e Storia delle Istituzioni, esso si connota per una precipua caratterizzazione interdipartimentale proponendosi di "costituire una rete di accademici, di rappresentanti del mondo delle professioni legali e delle istituzioni giudiziarie nonché della diplomazia". La pubblicazione è finalizzata a realizzare uno degli obiettivi perseguiti dall'Osservatorio e cioè quello di rendere "lo Spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia nei suoi sviluppi normativi e giurisprudenziali", lato sensu inteso, oggetto di comparazione con altri "spazi di integrazione extra-europei allo scopo di individuare fenomeni di "cross-fertilization" giurisprudenziale".

Storia dei diritti umani

Flores Marcello
Il Mulino 2012

In libreria in 3 giorni

14,00 €
Sessant'anni fa, il 10 dicembre 1948, l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite proclamava a Parigi la Dichiarazione universale dei diritti umani. Evento storico, che sanciva per la prima volta i diritti e le libertà che spettano a tutti gli esseri umani, esso era non solo una reazione ai disastri della guerra appena conclusa, ma anche il punto di arrivo di un lungo percorso iniziato nel Settecento, e il punto di partenza di una sensibilità umanitaria che oggi in particolare si va sempre più diffondendo. Dopo averne rintracciato le premesse nelle epoche precedenti, il libro di Marcello Flores ripercorre l'intera storia dei diritti umani, dall'Illuminismo a oggi. Si tratta di una storia non solo di concetti, idee, teorie filosofiche, politiche e giuridiche, ma anche di organizzazioni, associazioni, battaglie, campagne, istituzioni, di personaggi come Cesare Beccaria oppure Olympe de Gouges (l'autrice della dichiarazione dei diritti della donna durante la rivoluzione francese), Henri Dunant creatore della Croce Rossa oppure Eleanor Roosevelt.

Dichiarazione universale dei...

Castelvecchi 2018

In libreria in 5 giorni

13,50 €
La Dichiarazione universale dei diritti umani, proclamata dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite riunita a Parigi il 10 dicembre 1948, è stata ed è tuttora un documento fondamentale per l'umanità. In questo testo sono stati infatti enunciati principi innovativi per il sistema delle relazioni internazionali, basati sulla centralità della persona umana, che viene posta per la prima volta al di sopra della sovranità degli Stati nazione. La Dichiarazione contiene il "codice genetico" di una rivoluzione giuridica e culturale ancora in atto. La sua caratteristica essenziale è di avere recepito principi di etica universale e di averli traghettati, con la forza della norma giuridica, in tutti i campi, dalla politica all'economia. Questo libro presenta il testo integrale della Dichiarazione puntualmente commentato da Antonio Papisca, uno dei massimi esperti e dei maggiori difensori dei diritti umani che il nostro Paese abbia mai avuto.

Salute pubblica, sicurezza e...

Negri Stefania
Giappichelli 2018

In libreria in 5 giorni

28,00 €
"Lo studio e l'inquadramento teorico della tutela della salute umana dalle prospettive sia della teoria delle relazioni internazionali che del diritto internazionale è uno sviluppo recente, risalente in larga misura agli anni '90, e inizialmente concentrato nella dottrina anglosassone. Le ragioni di un tale crescente interesse sono in primo luogo la globalizzazione dei rischi sanitari e dei cosidetti 'determinants of health', che trascendono necessariamente la visione tradizionale della salute come disciplina prettamente nazionale, a parte la lotta contro le epidemie. In secondo luogo, la progressiva affermazione della salute come diritto umano ha rivoluzionato l'approccio sia teorico che politico alla gestione della salute pubblica a livello nazionale e al suo ruolo di valore normativo influenzante l'interpretazione ed applicazione di numerosi regimi giuridici, quali il diritto del commercio internazionale e degli investimenti, nonché il diritto ambientale. In terzo luogo, la percezione crescente di epidemie di malattie infettive come minaccia non solo alla sicurezza sanitaria, ma anche e soprattutto alla sicurezza politica nazionale e internazionale hanno fortemente influenzato la regolamentazione della prevenzione e del controllo delle malattie infettive, creando inquietudini quanto alle implicazioni di una gestione securitaria della salute." (Dalla prefazione di Gian Luca Burci)

I diritti dei più fragili. Storie...

Cendon Paolo
Rizzoli 2018

In libreria in 5 giorni

22,00 €
Come possiamo proteggere gli esseri deboli che non sono in grado di difendersi da soli e che sono minacciati non da un destino crudele ma da persone vicine che vogliono approfittare della loro fragilità? Come possiamo mettere in sicurezza i nostri diritti in vista di un futuro in cui potremmo non essere più in grado di esprimere le nostre volontà o di badare a noi stessi? Fin dagli anni Settanta, quando ha collaborato con il team di Franco Basaglia per giungere a una profonda riforma della psichiatria e dei suoi istituti, Paolo Cendon è stato un giurista che ha ascoltato le esistenze dei più vulnerabili, dei meno fortunati, di chi ha bisogno di assistenza, e si è assunto la responsabilità di cercare nuove vie per la salvaguardia di nuovi diritti. Alla sua azione si devono iniziative di legge che hanno portato al riconoscimento dell'idea di "danno esistenziale" e all'introduzione di figure come l'amministratore di sostegno. Oggi, grazie al caleidoscopio di storie vere ricavate da un'esperienza più che quarantennale, Cendon dimostra in questo libro che la fragilità è parte integrante della nostra umanità e, direttamente o indirettamente, ci riguarda tutti. Solo una visione globale che abbracci diritti, doveri e responsabilità, dal testamento biologico all'adozione e all'affido, dalla riparazione del danno esistenziale alla fine di un istituto crudele come l'interdizione all'alleviamento di tante forme di disagio, offre davvero alla nostra società la possibilità di una trasformazione profondamente benefica: una trasformazione che, anche grazie all'opera di Cendon, è già cominciata. Basta ricordare che "non esistono soggetti deboli, a questo mondo, ci sono soltanto persone indebolite" e le loro storie sono un aiuto per tutti a riconoscere anche i chiaroscuri di ogni vita.

La tutela dei diritti fondamentali...

Famiglietti G. (cur.); Romboli R. (cur.)
Pisa University Press 2018

In libreria in 5 giorni

18,00 €
Il presente Volume raccoglie i contributi di alcuni dei partecipanti al Seminario interno alla VI edizione del Corso di Alta Formazione in giustizia costituzionale e tutela giurisdizionale dei diritti fondamentali, svoltosi presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Pisa tra il gennaio e il febbraio 2017. Il Corso, di cui nel gennaio 2018 sarà inaugurata la VII edizione, ha costituito negli anni tanto per i partecipanti che per i docenti un'occasione unica di proficuo confronto sulle tecniche e sugli strumenti di tutela dei diritti fondamentali, nell'ambito del quale si collocano a pieno titolo le testimonianze portate dai Corsisti nel Seminario interno.

Gli stati di eccezione nel diritto...

Palma Antonio J.
Editoriale Scientifica 2018

In libreria in 5 giorni

40,00 €
Lo stato di eccezione costituisce una figura molto discussa nel dibattito giuridico coevo. Nel diritto internazionale esso trova un rilevante riscontro normativo nelle cd. clausole derogatorie dei diritti umani, inserite in numerosi strumenti pattizi deputati alla salvaguardia di questi ultimi. Tali norme consentono agli Stati parti, nel rispetto di determinati principi e condizioni, di sospendere temporaneamente la protezione di alcune essenziali posizioni giuridiche soggettive della persona umana, allorché detti Stati si trovino a dover fronteggiare situazioni di emergenza eccezionale, quali, ad esempio, conflitti armati, calamità naturali, fenomeni terroristici, etc. Tuttavia, le norme in parola sottraggono al potere derogatorio, così delineato, alcuni diritti umani, espressamente qualificati insospendibili pur al cospetto di uno stato di eccezione. Il presente volume intende compiere uno studio sistematico delle principali clausole derogatorie dei diritti umani, alla Corte europea dei diritti dell'uomo, alla Corte interamericana dei diritti dell'uomo e ad altri organi internazionali.

Prima i piccoli. La convenzione sui...

Borrelli A. T. (cur.); Nardelli M. (cur.)
AVE 2014

In libreria in 5 giorni

10,00 €
In che modo si può costruire una Chiesa, un'associazione, una società in cui ci siano prima i piccoli? Da tale domanda nasce l'idea del volume. A venticinque anni dalla Convenzione Onu sui diritti del fanciullo (ratificata in Italia nel 1991), che il libro riporta integralmente, esso offre un percorso che, a partire dall'elaborazione del concetto di "interesse del minore", diventa un affascinante viaggio nella Convenzione, attraverso l'analisi dedicata a ogni singolo diritto. Ciascuno di essi viene approfondito e attualizzato grazie alle diversificate esperienze e competenze che qualificano gli autori. Una proposta di attività e giochi, insieme a un inserto a colori che "traduce" i diritti della Convenzione, pensati per i bambini e i ragazzi, valorizzano ulteriormente il testo.

Legalizzare la tortura? Ascesa e...

Lalatta Costerbosa Marina
Il Mulino 2013

In libreria in 5 giorni

19,00 €
Guantánamo, Abu Ghraib, Bagram: sono nomi sinistri, che evocano scenari di umiliazioni, vessazioni e sevizie usate nei confronti di detenuti. Sull'onda di queste e altre analoghe vicende venute alla luce negli ultimi dieci anni, si è acceso un dibattito che risulta sorprendente per ampiezza e vigore, ma anche scandaloso per la domanda intorno alla quale ruota: è legittima e auspicabile la legalizzazione della tortura? Una questione scabrosa, che gli autori affrontano in modo diretto, mostrando la necessità morale e giuridica di una risposta a tale interrogativo. Una risposta che è, senza eccezioni, negativa. Ripercorrendo la storia e la dottrina della tortura, e vagliando lucidamente la fitta rete di argomentazioni, principi e teorie impiegate a sostenerla o a condannarla, gli autori fanno definitivamente il punto su un tema che a partire dall'età dei Lumi sembrava destinato a restare bandito una volta per sempre, e che invece è tornato inatteso alla ribalta nel nostro tempo.

Il diritto di asilo

Rescigno Francesca
Carocci 2011

In libreria in 5 giorni

17,50 €
Dopo una breve ricostruzione storica, il testo analizza la fattispecie dell'asilo dal punto divista del diritto internazionale ed europeo, soffermandosi sulla comparazione nel tentativo di evidenziare l'esistenza di un "modello di asilo" ed esaminando a tale scopo gli ordinamenti di alcuni Paesi europei. L'indagine dimostra, da un lato, la progressiva affermazione dell'asilo come strumento di protezione fondamentale dei diritti della persona ma, dall'altro, rivela il suo odierno declino in quanto ostaggio delle politiche in materia di controllo dei flussi di immigrazione e di sicurezza. Oggi l'asilo appare, infatti, quasi ovunque snaturato, ridimensionato o ricondotto nell'ambito delle procedure per la concessione dello status di rifugiato. In tal modo il diritto di asilo viene a perdere la sua ratio e la sua unicità, lasciando senza tutela molti perseguitati che non hanno la possibilità di esercitare i diritti di libertà nei propri Paesi.

I diritti umani oggi

Cassese Antonio
Laterza 2009

In libreria in 5 giorni

11,00 €
Cosa sono i diritti umani? A che punto siamo con la loro tutela? Cosa possiamo fare noi, semplici cittadini, se non vogliamo restare sordi alle istanze di chi ne è privato? La problematica dei diritti umani, così importante sul piano politico, su quello delle ideologie e soprattutto del progresso civile degli Stati moderni, ha appassionato non solo uomini politici e organizzazioni intergovernative, ma anche associazioni religiose o sindacali, privati e organismi non governativi che si adoperano perché i governi si conformino sempre più alle norme internazionali a difesa di quei diritti.