Diritto internazionale: diritti umani

Filtri attivi

Lezioni di tutela internazionale...

Pustorino Pietro
Cacucci 2019

Disponibile in libreria  
DIRITTO INTERNAZIONALE

22,00 €
Le "Lezioni" si prefiggono lo scopo di introdurre il lettore allo studio della teoria e soprattutto della prassi in materia di diritti umani nell'ottica dell'ordinamento internazionale. L'autore ha optato per un approccio sintetico ma complessivo alla materia, non limitato quindi all'esame dei pur fondamentali sistemi normativi di carattere pattizio sui diritti umani e affrontando di conseguenza alcune problematiche disciplinate anche dal diritto internazionale generale, quali ad esempio la questione del conflitto fra diritti umani e regole internazionali in materia di immunità (dello Stato e dell'individuo-organo) e la responsabilità internazionale per violazione dei diritti umani. Particolare importanza assume nelle "Lezioni" l'esame della giurisprudenza internazionale e di quella interna, che, nella loro multiforme e talora coordinata applicazione delle norme sui diritti umani, garantiscono un costante adeguamento di tali norme alle complesse problematiche "moderne" in tema di diritti umani, dando spesso luogo a interpretazioni particolarmente estensive e persino a nuovi diritti individuali o collettivi.

La tutela internazionale della...

Annoni Alessandra
Cacucci 2019

Disponibile in libreria  
DIRITTO INTERNAZIONALE

27,00 €
Questo testo - maturato nell'esperienza didattica dei due autori - analizza la disciplina sui conflitti armati tanto internazionali che non internazionali, avendo presente anzitutto la sua collocazione nel sistema "vivente" del diritto internazionale contemporaneo. A tal fine sono analizzati soggetti e fonti del diritto internazionale nonché valutate le condizioni giustificative dell'uso della forza ed i suoi riflessi anche nell'ordinamento costituzionale italiano. Particolare attenzione viene dedicata a regole e tecniche per mezzo delle quali il diritto internazionale tutela la persona umana nel contesto dei conflitti armati, assumendo però preliminarmente il dovuto coordinamento tra diritto internazionale umanitario (applicabile in quanto diritto speciale solo in situazioni di conflitto armato) e obblighi internazionali a tutela dei diritti umani. L'esame delle norme proprie del diritto internazionale umanitario considera perciò il ruolo precipuo che svolgono i principi fondamentali di tale disciplina nell'orientare la condotta dei belligeranti. È quindi esaminato il regime di protezione internazionale che investe determinate categorie di persone (combattenti hors de combat, prigionieri di guerra, civili non impegnati nelle ostilità) e di beni (artistici, sanitari, scolastici ecc.). L'indagine specifica investe anche le situazioni di occupazione ostile ed i limiti che il diritto internazionale frappone ai metodi e ai mezzi di combattimento. La parte finale del volume analizza il regime di responsabilità internazionale conseguente alla violazione di tali norme nonché i meccanismi e le procedure preposti ad assicurare l'accertamento di simili violazioni.

I diritti dei più fragili. Storie...

Cendon Paolo
Rizzoli 2018

Disponibile in 3 giorni  
CONTROVERSIE ETICHE

22,00 €
Come possiamo proteggere gli esseri deboli che non sono in grado di difendersi da soli e che sono minacciati non da un destino crudele ma da persone vicine che vogliono approfittare della loro fragilità? Come possiamo mettere in sicurezza i nostri diritti in vista di un futuro in cui potremmo non essere più in grado di esprimere le nostre volontà o di badare a noi stessi? Fin dagli anni Settanta, quando ha collaborato con il team di Franco Basaglia per giungere a una profonda riforma della psichiatria e dei suoi istituti, Paolo Cendon è stato un giurista che ha ascoltato le esistenze dei più vulnerabili, dei meno fortunati, di chi ha bisogno di assistenza, e si è assunto la responsabilità di cercare nuove vie per la salvaguardia di nuovi diritti. Alla sua azione si devono iniziative di legge che hanno portato al riconoscimento dell'idea di "danno esistenziale" e all'introduzione di figure come l'amministratore di sostegno. Oggi, grazie al caleidoscopio di storie vere ricavate da un'esperienza più che quarantennale, Cendon dimostra in questo libro che la fragilità è parte integrante della nostra umanità e, direttamente o indirettamente, ci riguarda tutti. Solo una visione globale che abbracci diritti, doveri e responsabilità, dal testamento biologico all'adozione e all'affido, dalla riparazione del danno esistenziale alla fine di un istituto crudele come l'interdizione all'alleviamento di tante forme di disagio, offre davvero alla nostra società la possibilità di una trasformazione profondamente benefica: una trasformazione che, anche grazie all'opera di Cendon, è già cominciata. Basta ricordare che "non esistono soggetti deboli, a questo mondo, ci sono soltanto persone indebolite" e le loro storie sono un aiuto per tutti a riconoscere anche i chiaroscuri di ogni vita.

Security detention in times of...

Favuzza Federica
CEDAM 2018

Disponibile in libreria  
DIRITTO INTERNAZIONALE

45,00 €
This volume addresses security detention in times of armed conflict, with a view to ascertaining whether international human rights norms on the right to personal liberty remain relevant when war rages and international humanitarian law is specifically applicable. The aim is twofold. First, this study seeks to outline the basic legal framework within which security detention may be considered under international human rights law. Second, it aims to investigate the extent to which the interaction between international human rights norms, on the one hand, and international humanitarian norms, on the other hand, affects the degree of protection that may be afforded to individuals in the context of both international and non-international armed conflict.

Il delitto di tortura. L'attualità...

Scaroina Elisa
Cacucci 2018

Disponibile in libreria  
REATI

40,00 €
"Approfondire lo studio della tortura nel pieno del XXI secolo potrebbe apparire un interessante ma sterile esercizio di anatomopatologia del diritto. Senonché, com'è stato giustamente osservato, si tratta di un fenomeno che «affiora prepotentemente dal passato e minaccia di avere un futuro». Sono ormai numerosi gli spunti tratti dalla cronaca che ci dimostrano come la moderna società dei diritti e dei contrasti sia un terreno particolarmente fertile per la recrudescenza di pratiche che nella percezione di molti troverebbero una più appropriata collocazione in tenebrosi scenari medioevali. Pratiche che si pongono ai margini della nostra quotidianità e delle nostre vite e che finiscono con l'essere giustificate o, almeno, accettate nella convinzione che mai potranno riguardarci e sul presupposto dell'esigenza di prevenire reati particolarmente destabilizzanti, quali quelli connessi al terrorismo internazionale." (dall'introduzione)

La tutela dei diritti dei gruppi...

Morini Claudia
Cacucci 2018

Disponibile in libreria  
COMUNITARIO

22,00 €
"Se è vero che la 'religione' in quanto fenomeno umano non è di agevole definizione, è altrettanto innegabile che il 'diritto alla libertà religiosa' è uno dei diritti che presenta maggiori profili di problematicità. A tal proposito, ben può ritenersi che, a livello giuridico, una parte della complessità che lo caratterizza sia da ascrivere alla diversa attitudine che i singoli ordinamenti nazionali mostrano verso il fenomeno religioso in sé considerato, alla luce sia dei principi fondanti di ogni ordinamento, sia della pertinente normativa di settore. Uno degli aspetti problematici della libertà in parola deriva senz'altro dal suo far capo a sistemi (le religioni) che spesso si pongono, e si propongono, loro stessi come fonti di valori universali, offrendo una loro specifica visione di come i rapporti sociali andrebbero costruiti e gestiti. Nell'ambito del contesto regionale europeo, la dottrina che ha studiato i diversi profili della libertà di religione si è spesso concentrata sulle questioni giuridiche relative alla libertà religiosa dei singoli individui, occupandosi meno delle situazioni, a nostro avviso non meno rilevanti, che riguardano invece i gruppi religiosi quali autonomi soggetti di diritto. Invero, la dimensione in senso lato 'collettiva' della libertà religiosa «costituisce un aspetto essenziale alla professione di qualunque fede religiosa»." (Dalla Premessa)

Salute pubblica, sicurezza e...

Negri Stefania
Giappichelli 2018

Disponibile in 3 giorni

28,00 €
"Lo studio e l'inquadramento teorico della tutela della salute umana dalle prospettive sia della teoria delle relazioni internazionali che del diritto internazionale è uno sviluppo recente, risalente in larga misura agli anni '90, e inizialmente concentrato nella dottrina anglosassone. Le ragioni di un tale crescente interesse sono in primo luogo la globalizzazione dei rischi sanitari e dei cosidetti 'determinants of health', che trascendono necessariamente la visione tradizionale della salute come disciplina prettamente nazionale, a parte la lotta contro le epidemie. In secondo luogo, la progressiva affermazione della salute come diritto umano ha rivoluzionato l'approccio sia teorico che politico alla gestione della salute pubblica a livello nazionale e al suo ruolo di valore normativo influenzante l'interpretazione ed applicazione di numerosi regimi giuridici, quali il diritto del commercio internazionale e degli investimenti, nonché il diritto ambientale. In terzo luogo, la percezione crescente di epidemie di malattie infettive come minaccia non solo alla sicurezza sanitaria, ma anche e soprattutto alla sicurezza politica nazionale e internazionale hanno fortemente influenzato la regolamentazione della prevenzione e del controllo delle malattie infettive, creando inquietudini quanto alle implicazioni di una gestione securitaria della salute." (Dalla prefazione di Gian Luca Burci)

Stati d'emergenza e trattati a...

Sommario Emanuele
Giappichelli 2018

Disponibile in 3 giorni

42,00 €
Conflitti armati, campagne terroristiche, disastri naturali, sono fenomeni capaci di mettere seriamente a repentaglio la sicurezza dello Stato. In tali frangenti, i governi sono soliti introdurre misure emergenziali, che spesso prevedono restrizioni eccezionali ad alcuni diritti fondamentali. Stati d'emergenza e trattati a tutela dei diritti umani è un lavoro monografico, che ha per oggetto l'analisi della prassi degli Stati che hanno proceduto a sospendere gli obblighi codificati in convenzioni internazionali sui diritti umani per poter adottare misure straordinarie volte a contrastare o ad arginare gli effetti dell'emergenza. Esaminando le pronunce della Corte europea dei diritti umani e di altri organi internazionali preposti al monitoraggio delle convenzioni, il volume si prefigge di identificare le situazioni nelle quali gli Stati possono validamente derogare ai trattati, e di individuare i limiti che incontrano nell'esercizio di tale prerogativa. Stati d'emergenza e trattati a tutela dei diritti umani si rivolge a coloro che sono interessati a comprendere le regole di diritto internazionale che disciplinano l'utilizzo di poteri emergenziali e l'efficacia dell'operato degli organi di supervisione internazionali nell'arginare possibili abusi di tali poteri.

Il genocidio. Declinazioni e...

Zagato L.
Giappichelli 2018

Disponibile in 3 giorni

60,00 €
Il genocidio. Declinazioni e risposte di inizio millennio, a cura di Lauso Zagato e Laura Candiotto, sviluppa i contributi anticipati dal Convegno svoltosi sul tema a Ca' Foscari, Venezia, nel febbraio 2014. Non diversamente dall'evento che lo ha preceduto, il volume presenta uno spiccato tratto interdisciplinare, all'insegna di un dialogo prevalente tra giuristi e filosofi, ma arricchito dall'apporto importante di altre discipline: politologiche e storiche, con attenzione al dialogo interreligioso e alla psicologia del conflitti. Un quarto dei contributi, si noti, è in lingua inglese. Scandito da una suddivisione in parti - nozione, prevenzione, risposta - il volume Il genocidio. Declinazioni e risposte di inizio millennio rappresenta uno strumento di lavoro utile nel suo rigore a docenti e studenti (e non solo universitari), ma prezioso pure - con la sua articolazione estesa ed approfondita ad un tempo - ad associazioni e imprese, funzionari pubblici, operatori attivi nel campo dei diritti umani in genere, specie ove si trovino a confrontarsi con gross violations di tali diritti.

Dichiarazione universale dei...

Garzanti Libri 2018

Disponibile in 3 giorni

4,90 €
Il 10 dicembre 1948 l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite approva e proclama a Parigi la «Dichiarazione universale dei diritti umani». I trenta articoli di cui si compone sono discussi e redatti dopo la fine della seconda guerra mondiale, affinché mai più si ripeta la tragedia generata dal conflitto. Documento di fondamentale importanza storica, la «Dichiarazione» continua a incarnare i valori etici e civili della nostra società, tutelando i diritti inalienabili dell'essere umano e affermando la fratellanza tra i popoli. A settant'anni dalla sua promulgazione Garzanti ne ripropone il testo, arricchito dalla prefazione della senatrice a vita Liliana Segre.

Dichiarazione universale dei...

Papisca Antonio
Castelvecchi 2018

Disponibile in libreria  
CONTROVERSIE ETICHE

13,50 €
La Dichiarazione universale dei diritti umani, proclamata dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite riunita a Parigi il 10 dicembre 1948, è stata ed è tuttora un documento fondamentale per l'umanità. In questo testo sono stati infatti enunciati principi innovativi per il sistema delle relazioni internazionali, basati sulla centralità della persona umana, che viene posta per la prima volta al di sopra della sovranità degli Stati nazione. La Dichiarazione contiene il "codice genetico" di una rivoluzione giuridica e culturale ancora in atto. La sua caratteristica essenziale è di avere recepito principi di etica universale e di averli traghettati, con la forza della norma giuridica, in tutti i campi, dalla politica all'economia. Questo libro presenta il testo integrale della Dichiarazione puntualmente commentato da Antonio Papisca, uno dei massimi esperti e dei maggiori difensori dei diritti umani che il nostro Paese abbia mai avuto.

Introduzione alla convenzione...

Di Stasi Angela
CEDAM 2018

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
Il volume costituisce la seconda edizione di una introduzione - di taglio eminentemente didattico - ad un sistema euro-italiano "multilivello" di protezione dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali. Esso si occupa della tutela sostanziale e procedurale nella Convenzione europea dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali (CEDU) e dell'esecuzione delle sentenze della Corte di Strasburgo nel quadro dei rapporti fra l'ordinamento italiano e il sistema convenzionale.

I «livelli» di tutela dei diritti...

Malfatti Elena
Giappichelli 2018

Disponibile in 3 giorni

35,00 €
Il volume offre una guida completa degli strumenti di tutela giurisdizionale cui possono aspirare i titolari di diritti e interessi fondamentali, con particolare riferimento sia agli strumenti offerti dall'ordinamento italiano, sia a quelli presenti nello scenario sovranazionale, in ambito europeo. L'attenzione dell'Autrice si focalizza sugli sviluppi concreti che tale tutela giurisdizionale ha conosciuto nel recente passato, con largo spazio agli esiti di vicende giurisprudenziali esemplari; privilegiata è l'analisi del ruolo che - a tal fine - hanno svolto e svolgono, rispettivamente, i giudici interni (comuni e costituzionali), la Corte europea dei diritti dell'uomo, la Corte di giustizia dell'Unione europea; senza trascurare, inoltre, le relazioni (siano esse formalizzate o meno) che si instaurano tra questi soggetti. L'obiettivo del lavoro è quello di valutare l'effettività dei "livelli" di tutela dei diritti fondamentali fruibili in Europa, oggi, come pure i limiti entro i quali può dirsi realizzato un sistema integrato di tutela, muovendo cautamente da una nozione (il multilevel) di carattere sì descrittivo ma che, come noto, è ormai ampiamente utilizzata dagli studiosi e nella stessa prassi. Il volume è arricchito da una ampia sezione bibliografica, curata dai Collaboratori, che ricostruisce attentamente la giurisprudenza interna e sovranazionale su molti fronti tematici, fornendo per ciascuno i riferimenti dottrinali essenziali.

Tutela internazionale dei diritti...

Franchi Marina
Giappichelli 2017

Disponibile in 3 giorni

33,00 €
"La raccolta si propone di essere un agevole strumento per studenti e pratici che si dedicano allo studio dei diritti umani, principalmente nell'ambito di applicazione della Convenzione europea. A questo scopo si è deciso di non mirare alla completezza, ma di indicare specificamente alcuni temi che ci sono sembrati di maggiore interesse o rilevanza, accompagnando il richiamo alla giurisprudenza con la pubblicazione dei maggiori trattati in materia. Nella prima parte dell'opera sono riprodotti alcuni testi internazionali nella loro traduzione italiana, dei quali i curatori si assumono ogni responsabilità. Nonostante la disponibilità di accesso alla giurisprudenza della Corte di Strasburgo, è parsa utile un'elaborazione che consenta di acquisire con facilità gli elementi necessari ad affrontare le più attuali problematiche che si sono poste in relazione ai principali diritti umani. Sono state inserite, inoltre, alcune decisioni del Comitato dei diritti umani del Patto internazionale sui diritti civili e politici che, a discrezione dei curatori dell'opera, sono state considerate particolarmente significative e di ausilio nell'interpretazione dei diritti relativi. La seconda parte contiene una scelta della giurisprudenza internazionale, con particolare riguardo a vicende o temi che hanno toccato o interessano profondamente il sistema giuridico italiano: il testo prevede la lingua inglese o francese a seconda dell'originale. Per ogni sentenza o decisione pubblicata, il fatto, preceduto dall'indicazione degli elementi essenziali, è stato riassunto sempre in Italiano e premesso al decisum, affinché la scelta dei brani non risulti avulsa da un contesto storico narrativo che ne aiuti la comprensione. I punti scelti delle sentenze e delle decisioni, spesso non consecutivi, in lingua e con il numero originale che li identifica, sono riportati solo nelle parti in diritto ritenute più interessanti in relazione alla voce sotto la quale la sentenza o la decisione è rubricata. In grassetto è stato evidenziato il principio di diritto o il ragionamento dell'organo giudicante." (dalla presentazione)

Le leggi per i bambini. Dalla...

Ripamonti Ermanno
Europa Edizioni 2017

Disponibile in 3 giorni

13,90 €
Un saggio chiaro, preciso e netto, per vedere con maggiore chiarezza alcuni aspetti in particolare delle leggi che sono state promulgate allo scopo di tutelare quanto più possibile i diritti dei bambini. In un ambito tanto vasto, non si può entrare senza criterio, ma soprattutto senza una guida. Ermanno Ripamonti, in qualità di psicologo, pedagogista, già giudice onorario del tribunale per i minorenni, si fa carico di questo compito, selezionando gli argomenti per guidarci tra norme e leggi che porrebbero risultare decisamente poco intelligibili ai "non addetti ai lavori". Il testo, tuttavia, non si limita affatto a questo. Nel saggio vengono esaminate tanto le norme giuridiche quanto gli aspetti più personali, le conseguenze psicologiche di determinate situazioni; vengono analizzati i contesti sociali e culturali in cui avvengono lo sviluppo e la crescita dei giovani, per darci un'idea più chiara del percorso in cui prendono forma gli adulti di domani. Presentazione di Maria Argentino.

Cooperazione e assistenza...

Liakopoulos Dimitris
Libellula Edizioni 2017

Disponibile in 3 giorni

18,50 €
Il presente lavoro di ricerca si è concentrato sull'analisi giuridica dei relativi articoli prestabiliti dallo statuto della Corte penale internazionale riguardo all'obbligo di cooperazione tra Stati per la punizione di gravi crimini contro l'umanità e la guerra. L'evoluzione giurisprudenziale, iniziando dai tribunali ad hoc e arrivando a cause in vari stadi processuali ancora in itinere presso la Corte penale internazionale, apre il dibattito sia dottrinale che comparativo-nazionale cercando di approfondire argomenti specifici come le richieste di assistenza durante le indagini preliminari, le consultazioni, le richieste concorrenti, il ruolo del prosecutor e la non assistenza di alcuni Stati che per motivi politici e non solo impediscono in tempis lo sviluppo e l'operato della giustizia penale internazionale.

Il diritto di azione come diritto...

Marinoni Luiz Guilherme
Giappichelli 2016

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
L'autore elabora qui la nozione di diritto d'azione partendo dalla sua collocazione nella cornice dei diritti fondamentali costituzionalmente garantiti. Da ciò Marinoni fa discendere il dovere dello Stato di mettere in campo tutte le azioni idonee a garantirne la concreta attuazione, intesa come diritto del cittadino a una tutela giurisdizionale effettiva. Il perseguimento di tale obiettivo impone dunque al legislatore di predisporre le tecniche processuali idonee ad assicurare "la tutela promessa dal diritto sostanziale"; e, in caso di "insufficiente protezione normativa", al giudiziario di attivarsi per la realizzazione del diritto sostanziale.

Rifugiati, profughi, sfollati....

Petrovic Nadan
Franco Angeli 2016

Disponibile in 3 giorni

21,00 €
Il volume ripercorre l'evoluzione della legislazione e delle prassi realizzate nell'ambito della tutela del diritto d'asilo in Italia, dalla Costituzione del 1948 fino ai giorni nostri, con costanti riferimenti al contesto internazionale e al processo di armonizzazione comunitaria delle leggi nazionali volto alla creazione del Sistema europeo comune d'asilo. Oltre al doppio binario nazionale ed europeo, l'analisi si articola su più piani fra loro interconnessi - da quello storico-politico a quello giuridico e sociologico - per descrivere i molteplici aspetti che definiscono il quadro dell'asilo, restituendolo nella sua complessità. Partendo dalla disciplina nazionale sul diritto d'asilo, si affronta quindi cronologicamente il quadro giuridico di riferimento: dal dettato costituzionale (art. 10 comma 3) e dalla legge n. 722/54 di ratifica della Convenzione di Ginevra sul riconoscimento dello status di rifugiato alle ultime disposizioni legislative in materia, quali i decreti legislativi in attuazione delle direttive UE in materia d'asilo. Il testo affronta infine criticamente l'approccio "emergenziale" alla materia - coincidente soprattutto con i periodi di maggiore incidenza degli sbarchi - auspicando l'avvio di una profonda riflessione sull'organizzazione del sistema dell'asilo, sia a livello nazionale che a livello comunitario, al fine di adeguarlo alle sue attuali sfide. La finalità del volume è innanzitutto contribuire a tale riflessione.

La privacy. Proteggere i dati...

Focarelli Carlo
Il Mulino 2015

Disponibile in 3 giorni  
INFORMAZIONE COMUNICAZIONE

14,00 €
La protezione internazionale dei dati personali è al centro del dibattito politico, economico e giuridico. Dal 2013 l'Assemblea generale dell'ONU ha adottato due risoluzioni sul "diritto alla privacy nell'età digitale", l'OCSE ha aggiornato le sue Linee guida, mentre nuovi casi di violazione dei diritti umani relativi all'uso dei dati personali sono stati sottoposti alla Corte europea dei diritti umani e alla Corte di giustizia dell'UE nonché ai giudici nazionali. Il libro affronta l'argomento a tutto campo, soffermandosi in particolare sulla raccolta indiscriminata di dati personali, soprattutto online, sulle (ancora scarse) tutele che la contrastano, sui rimedi messi a disposizione sia dal diritto internazionale sia dal diritto dell'UE.

La famiglia omonogenitoriale in...

Schuster A.
Ediesse 2015

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
I tempi ci hanno abituati a valutazioni politiche, sociali e giuridiche sul riconoscimento della coppia di persone dello stesso sesso, sul matrimonio egualitario, sulle unioni registrate, sui PACS, sulle civil partnership, ecc., ma non abbastanza si sa e s

La convenzione europea dei diritti...

Sonelli S.
Giappichelli 2015

Disponibile in 5 giorni

32,00 €
La Convenzione europea dei diritti dell'uomo, le dinamiche correnti di trasformazione del suo sistema di tutela dei diritti e le problematiche di interazione con l'ordinamento italiano, sono state al centro del Convegno promosso dal Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Modena e Reggio Emilia "La Convenzione europea dei diritti dell'uomo e l'ordinamento italiano: problematiche attuali e prospettive per il futuro" svoltosi a Modena il 25 ottobre 2013. L'obiettivo principale del Convegno è stato quello di offrire, all'indomani della Conferenza di Brighton e dell'adozione dei Protocolli nn. 15 e 16, una panoramica attuale del sistema europeo di salvaguardia dei diritti e delle sfide che si profilano al suo orizzonte. Nel presente volume, che si apre con la Presentazione di Guido Raimondi, Vice-Presidente della Corte di Strasburgo, si pubblicano gli Atti del Convegno con contributi che interessano problematiche cruciali del diritto della Convenzione, quali: la tutela multilivello dei diritti in Europa e la prospettiva di adesione dell'UE alla CEDU, le riforme recenti della disciplina del ricorso alla Corte di Strasburgo e, con particolare riferimento all'ordinamento italiano, l'esecuzione delle sentenze della Corte di Strasburgo, l'interazione tra la Corte di Strasburgo e le corti nazionali.

La richiesta di pareri consultivi...

Lamarque E.
Giappichelli 2015

Disponibile in 5 giorni

24,00 €
L'argomento di cui si discute in questo volume è alquanto problematico, poiché si tratta di una proposta avente ad oggetto un protocollo non ancora entrato in vigore, che è stato votato dal Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europa ma non è stato ancora ratificato da nessuno Stato, e certamente non dall'Italia. Parliamo quindi di un futuro, di un futuro problematico. E dunque molto importante che gli studiosi riflettano su una normativa che di per sé non sembra basarsi su una logica chiarissima, immediatamente percepibile e condivisibile. La Corte europea dei diritti dell'uomo è giudice della Convenzione, creato dalla Convenzione, ma è anche un giudice con due particolari caratteristiche: interviene in ultima istanza e in via suppletiva, ovvero quando i rimedi interni non hanno funzionato o si suppone non abbiano funzionato; e interviene su singoli casi. Quindi la sua giurisprudenza casistica arriva in ultima battuta, una volta esauriti i rimedi interni. In base alla stessa Convenzione, infatti, gli Stati sono obbligati a prevedere la presenza di rimedi interni per far valere, prevenire e reprimere le violazioni della Convenzione. Se non vi sono rimedi interni, questo costituisce una mancanza dello Stato nell'attuare la Convenzione, e quindi una violazione della stessa. La Corte è chiamata a stabilire se vi è stata una violazione non riparata dai rimedi interni. Questo è il senso del suo operare: è un giudice ultimo dei casi concreti.

Il contratto europeo fra regole e...

Vettori Giuseppe
Giappichelli 2015

Disponibile in 5 giorni

21,00 €
Il volume rielabora, con finalità didattiche, alcuni scritti degli ultimi anni, ispirati da un unico scopo. Ripensare la disciplina del contratto e dei diritti fondamentali entro un ordine difficile da afferrare. Nel procedere dello studio si riflette su un'idea di Europa racchiusa, sin dall'origine, in due cerchi concentrici di diverso raggio. Alcuni Stati alla ricerca di una inedita unità politica, quegli stessi Stati assieme ad altri vincolati, con la CEDU, al rispetto dei diritti fondamentali garantiti dalla Corte di Strasburgo. In questo contesto prende forma, con difficoltà, un'idea di contratto ispirata a principi e valori molto diversi dal passato ed espressione di una base democratica lontana da quella originaria. La struttura e il contenuto del volume risentono di tutto ciò e non celano la fatica nell'indagare un ordine non consolidato. Ho superato gli indugi pensando che la didattica deve offrire i risultati di una ricerca in atto e che il dialogo scientifico e professionale richiede di confrontarsi con vari stadi della riflessione.

La libertà religiosa secondo il...

Lugato M.
Giappichelli 2015

Disponibile in 5 giorni

20,00 €
Il volume raccoglie gli atti del Convegno internazionale su "International religious freedom and the global clash of values", co-organizzato dal Dipartimento di Giurisprudenza della LUMSA di Roma e dai Center for Law and Religion e Center for International and Comparative Law dell'Università di St. John's, di New York, e svoltosi a Roma il 20 e 21 giugno 2014. Vi si sono discussi, da parte di accademici, di esperti e di personalità politiche, di diverso orientamento e cultura, aspetti giuridici e politici della libertà religiosa: la dimensione concettuale, la natura di diritto fondamentale inerente alla dignità dell'essere umano, il rapporto con le norme sui diritti umani, l'effettività, per citarne alcuni. In un momento storico nel quale la libertà religiosa è gravemente minacciata da quello che appare un conflitto globale dei valori, e nel quale guerre, atti di terrorismo e persecuzioni, che sono la negazione stessa della dignità umana, vengono compiuti in nome della religione, il convegno si prefiggeva di compiere un passo in avanti nella definizione "approfondita e grandemente precisa", per stare all'auspicio espresso da Papa Francesco, dei presupposti giuridici e politici della libertà religiosa, necessari per assicurarne l'effettivo ed universale riconoscimento quale diritto fondamentale della persona umana, base essenziale di una convivenza giusta e pacifica, a livello nazionale e internazionale, che persegua il bene comune dell'umanità.

Le garanzie fondamentali...

Amadeo S.
Giappichelli 2015

Disponibile in 5 giorni

49,00 €
Il presente volume contiene una riflessione collettiva sulle garanzie fondamentali dell'immigrato in Europa. Esso fornisce agli operatori, agli studiosi e a quanti intendono approfondire il tema dell'immigrazione un'analisi del processo di progressivo arricchimento del sistema di protezione dei diritti fondamentali dei migranti, scaturito dalle sentenze della Corte di giustizia dell'Unione europea e dal dialogo che tale organo giurisdizionale ha intrattenuto con la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo.

Convenzione europea dei diritti...

Giappichelli 2014

Disponibile in 5 giorni

62,00 €
Come è noto l'art. 6 della Convenzione europea dei diritti dell'uomo (CEDU) stabilisce, per ogni individuo, il diritto ad un processo equo, entro un termine ragionevole e davanti ad un tribunale indipendente e imparziale costituito per legge ogni qual volta sia in questione uno dei suoi "diritti e dei suoi doveri di carattere civile" oppure "la fondatezza di ogni accusa penale che gli venga rivolta". La tutela si estende, quindi, alle modalità di svolgimento della pubblica udienza, oltre alle specifiche garanzie previste dalle disposizioni contenute nei commi successivi del citato art. 6 con riferimento al processo penale. Nei diversi contributi contenuti nel presente volume si dà ampliamente conto di quanto difficoltosa sia tuttora l'estensione delle garanzie del giusto processo, da parte della giurisprudenza della Corte EDU, al processo tributario, in virtù dell'ampio margine di discrezionalità riconosciuto agli Stati membri nel definire i confini materiali della nozione di "diritti e doveri di carattere civile". La qualificazione della situazione soggettiva tutelata da parte del legislatore nazionale come non avente tale "carattere civile" esclude infatti, di norma, i relativi diritti individuali dalla copertura della protezione assicurata dall'art. 6 della CEDU al sistema processuale tributario, salve rare puntuali eccezioni.

I percorsi giuridici per...

Caggiano G.
Giappichelli 2014

Disponibile in 5 giorni

88,00 €
Oggetto di quest'opera è il processo di integrazione "per" i cittadini degli Stati terzi regolarmente soggiornanti in uno Stato membro dell'Unione europea, con particolare riferimento all'ordinamento italiano. La trattazione segue sia un approccio verticale in relazione ai diversi status di migrante legalmente soggiornante, sia un approccio orizzontale ratione materiae. Analogamente si è proceduto per le persone eleggibili alla protezione internazionale. I quaranta contributi raccolti in questo volume conferiscono il massimo di completezza possibile all'analisi di un settore cruciale per la coesione sociale e per il futuro dell'Unione europea.

Costituzione, diritti umani, forma...

Prisco Salvatore
Giappichelli 2014

Disponibile in 3 giorni

26,00 €
Gli scritti raccolti in questo libro sono dettati dalla convinzione che non altro modo fruttuoso di studiare e di comprendere il diritto, se non mantenendo un confronto critico costante con la storia e quindi con le radici risalenti dei temi di volta in volta indagati, nonché osservando forme e modi della loro recezione da parte della società che principi e norme del diritto intendono appunto regolare. Quelli della prima parte si interrogano in particolare su modelli e varianti del costituzionalismo, nonché su nodi e personaggi notevoli della storia costituzionale italiana, mentre - nei lavori che compongono la seconda e la terza parte - si documenta una lunga consuetudine di riflessione del loro autore intorno al tema della forma di Stato e di governo del Paese, riguardato negli sviluppi diacronici e della prassi e del dibattito dottrinale.

La persona umana nel diritto...

Focarelli Carlo
Il Mulino 2013

Disponibile in 3 giorni

31,00 €
L'importanza che ha assunto il diritto internazionale nell'ambito dei diritti umani è sotto gli occhi di tutti. Non solo grazie alle norme internazionali che disciplinano specificamente la persona umana (come quelle attinenti ai diritti umani in senso stretto, ai crimini internazionali e al diritto umanitario applicabile nei conflitti armati), ma anche grazie al potente influsso che tali norme e i sottostanti valori esercitano in ogni altro settore del diritto internazionale. Il presente volume fornisce un panorama completo e aggiornato delle norme e delle istituzioni internazionali relative alla protezione della persona umana.

Diritti e doveri

Mezzetti L.
Giappichelli 2013

Disponibile in 5 giorni

67,00 €
Il riconoscimento e la tutela dei diritti fondamentali vengono affrontati con metodo analitico e critico secondo una prospettiva storica, comparata e multilivello, articolandosi tra l'ambito internazionale, europeo, nazionale e regionale. L'analisi dei diritti di libertà è preceduta dalla ricostruzione dei principi fondamentali in materia e accompagnata dal costante riferimento alla più significativa giurisprudenza sopranazionale e nazionale. La parte dell'opera dedicata ai diritti fondamentali è integrata dalla parte dedicata ai doveri costituzionali, resi oggetto di indagine mediante un approccio teorico e problematico.

Sviluppo e diritti umani nella...

Spatafora Ersiliagrazia
Giappichelli 2012

Disponibile in 3 giorni

33,00 €
La dicotomia tra Stati sviluppati e Paesi in via di sviluppo, tra Nord e Sud del mondo è costantemente oggetto dell'attenzione della Comunità internazionale per le evidenti differenze presenti nei livelli di sviluppo e nella tutela dei diritti umani civili/politici/economici/sociali/culturali che impediscono o rallentano Io sviluppo umano dei popoli dei Paesi poveri, soprattutto dei Paesi colpiti da vicende conflittuali o da situazioni di emergenza. Tali problematiche e la ricerca di una loro soluzione sono esaminate e dibattute in seno alle Organizzazioni internazionali - universali e regionali - nello spirito di cooperazione internazionale posto alla base dei rapporti interstatuali secondo principi e norme internazionali riconosciute ed accettate da quella parte della Comunità internazionale che esprime la volontà di costruire un ordine mondiale, garantista dei diritti umani nella loro definita interdipendenza ed universalità, anche con la partecipazione attiva della società civile. Il volume, che nella sua terza edizione si presenta come un nuovo contributo allo studio del complesso e variegato sistema normativo in continua evoluzione - che disciplina la cooperazione internazionale per lo sviluppo come attuata dalla Comunità internazionale e la tutela dei diritti umani, vuole offrire agli studenti ed agli operatori del settore di riferimento lo strumento necessario per approfondire conoscenze e tematiche necessarie per affrontare il mercato del lavoro interno ed internazionale.

Il diritto all'equo processo nella...

Di Stasi Angela
Giappichelli 2012

Disponibile in 5 giorni

30,00 €
Il presente volume costituisce il primo risultato delle attività scientifico-didattiche promosse dall'Osservatorio sullo Spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia. Istituito nel maggio 2012, sotto la mia direzione, nella Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Salerno presso il Dipartimento di Diritto Pubblico e Teoria e Storia delle Istituzioni, esso si connota per una precipua caratterizzazione interdipartimentale proponendosi di "costituire una rete di accademici, di rappresentanti del mondo delle professioni legali e delle istituzioni giudiziarie nonché della diplomazia". La pubblicazione è finalizzata a realizzare uno degli obiettivi perseguiti dall'Osservatorio e cioè quello di rendere "lo Spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia nei suoi sviluppi normativi e giurisprudenziali", lato sensu inteso, oggetto di comparazione con altri "spazi di integrazione extra-europei allo scopo di individuare fenomeni di "cross-fertilization" giurisprudenziale".

Storia dei diritti umani

Flores Marcello
Il Mulino 2012

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Sessant'anni fa, il 10 dicembre 1948, l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite proclamava a Parigi la Dichiarazione universale dei diritti umani. Evento storico, che sanciva per la prima volta i diritti e le libertà che spettano a tutti gli esseri umani, esso era non solo una reazione ai disastri della guerra appena conclusa, ma anche il punto di arrivo di un lungo percorso iniziato nel Settecento, e il punto di partenza di una sensibilità umanitaria che oggi in particolare si va sempre più diffondendo. Dopo averne rintracciato le premesse nelle epoche precedenti, il libro di Marcello Flores ripercorre l'intera storia dei diritti umani, dall'Illuminismo a oggi. Si tratta di una storia non solo di concetti, idee, teorie filosofiche, politiche e giuridiche, ma anche di organizzazioni, associazioni, battaglie, campagne, istituzioni, di personaggi come Cesare Beccaria oppure Olympe de Gouges (l'autrice della dichiarazione dei diritti della donna durante la rivoluzione francese), Henri Dunant creatore della Croce Rossa oppure Eleanor Roosevelt.

L'esperienza del male. Guerra,...

Cassese Antonio
Il Mulino 2011

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
I trattati internazionali non riescono più a frenare i crimini di guerra perché i conflitti attuali sono scontri spietati tra belligeranti diseguali che fanno regredire alla barbarie più feroce. Dilagano forme di privatizzazione della guerra (i "famosi" contractors) che si sottraggono a qualsiasi tipo di legge. I diritti umani, poi, sono usati spesso come pretesti per attaccare l'avversario. È talmente antiretorica questa conversazione di Antonio Cassese da mettere a nudo la debolezza del diritto proprio in chi si è speso e si spende tuttora, rischiando in proprio, per affermarlo. Ma in questo paesaggio umano dolente, dove si scandagliano i fondali della nostra convivenza civile, emerge con forza il ruolo decisivo dell'opinione pubblica internazionale: quella che Cassese intende qui risvegliare raccontandoci, con la memoria degli occhi ma anche con la generosità del cuore, gli incontri e gli scontri della sua vita di judge internazionale.

La carta dei diritti dell'Unione...

Bisogni G.
Chimienti Editore 2009

Disponibile in 3 giorni

38,00 €
La Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea (più nota come Carta di Nizza) è stata elaborata dalla prima Convenzione europea e proclamata nel Dicembre 2000. Doveva costituire la seconda parte del Trattato-costituzionale lasciato cadere dopo il doppio no referendario in Olanda e in Francia nel 2005; il Trattato di Lisbona - non ancora in vigore - prevede la formale obbligatorietà della Carta (con alcune modifiche che non riguardano però la formulazione dei diritti) e in questa prospettiva è stata proclamata nuovamente nel dicembre 2007 e pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell'Unione. Tuttavia dal 2000 ad oggi il Bill of rights europeo è già stato variamente utilizzato (anche implicitamente) da giudici costituzionali ed ordinari di moltissimi Stati, nonché dalle due Corti sovra-nazionali di Strasburgo e del Lussemburgo e recepito come documento di indirizzo delle politiche europee da parte degli organi dell'Unione ( Consiglio, Parlamento, Commissione). Il volume ricostruisce, attraverso l'esame della giurisprudenza e degli atti dell'Unione, questo lungo e complesso percorso, mostrando come la Carta sia già divenuta lo strumento privilegiato per l'affermarsi di un saldo garantismo "multilivello" a dimensione continentale e per lo sviluppo dei principi costituzionali comuni europei.

La tortura oggi nel mondo

Bimbi L.
EdUP 2006

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Condannata a parole da tutti ma ancora praticata, la tortura è uno dei più brutali comportamenti umani usato nei secoli passati come strumento per la ricerca della verità nei procedimenti giudiziari e, in tempi più recenti, addirittura praticata come strumento di governo per terrorizzare gli oppositori. Benché non vi sia accordo intemazionale sui diritti umani o Carta costituzionale di paesi democratici che non contempli il divieto di tortura e di trattamenti crudeli, inumani o degradanti, la storia della tortura non solo non è mai finita ma si riproduce in contesti imprevisti, a noi vicini, da noi abitati. Guantanamo, Abu Ghraib, le prigioni segrete della Cia in paesi dell'Africa settentrionale o dell'Est asiatico dove la tortura è praticata, ci hanno dimostrato che questa barbarica violazione dei diritti umani è tristemente di tragica attualità.

Fenomeni migratori, diritti umani e...

Ingoglia A.
libreriauniversitaria.it

Non disponibile

16,90 €
Questo volume raccoglie i testi del corso Fenomeni migratori, diritti umani e libertà religiosa, svoltosi a Trapani nel settembre 2016 per iniziativa dell'Università di Palermo e con il supporto dell'Universidad Autónoma de Madrid e dell'Universidad de Alcalá de Henares. In particolare, vengono focalizzate questioni complesse concernenti il riconoscimento di diritti collettivi dei migranti riconducibili alla titolarità di un'identità religiosa e culturale, anche al fine di verificare quali prospettive e possibilità si aprono, oggi e nel futuro prossimo, sul tema dell'integrazione sociale dei gruppi di stranieri che, avendone i requisiti, chiedono di stabilirsi nello spazio europeo o che vi risiedono ormai da diverso tempo.

Manuale dei diritti fondamentali in...

Zagrebelsky Vladimiro
Il Mulino 2019

Non disponibile

39,00 €
Il manuale, con specifica attenzione ai riflessi sull'ordinamento italiano, descrive il sistema europeo di protezione dei diritti e libertà che sono comuni alla Convenzione europea dei diritti umani e alla Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea. La prima vincola i 47 Stati del Consiglio d'Europa, la seconda i 28 Stati che sono anche membri dell'Unione. Il contenuto dei diritti considerati è definito dalla giurisprudenza della Corte europea dei diritti umani, di cui tiene conto la Corte di giustizia dell'Unione europea. Il manuale illustra le nozioni generali del diritto dei diritti umani in Europa e i singoli diritti ed espone la disciplina dei ricorsi e della procedura della Corte europea. Questa edizione è aggiornata al 31 dicembre 2018.

Libro universale dei diritti umani....

Liberedizioni 2019

Non disponibile

14,00 €
I diritti umani a 70 anni dalla Dichiarazione Universale delle Nazioni Unite. Testo nelle lingue Italiano, English, Arabis, Français, Espanol, Romanesc e Shqiptar. Con lettere e iconografia artistica opera di detenuti. Con un testo di Roberto Cammarata.

Il processo all'imputato assente

Conti Andrea
Aracne 2019

Non disponibile

24,00 €
L'opera sviluppa il tema del processo all'imputato assente, con l'obiettivo di analizzare l'attuale quadro normativo e di verificarne la conformità ai dicta sovranazionali. L'attenzione viene inizialmente posta alle fonti internazionali ed "europee" (Consiglio d'Europa e Unione Europea), alla giurisprudenza della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo e del Comitato dei diritti umani dell'O.N.U., nonché alla ricostruzione degli status processuali connessi alla mancata presenza dell'imputato vigenti nell'ordinamento interno prima dell'entrata in vigore della riforma del 2014. Successivamente, si passa allo studio dei profili statici e dinamici del processo in absentia, con particolare attenzione all'esame degli artt. 420-bis - 420-quater c.p.p. e ai profili problematici da questi sollevati (tra cui il rapporto tra conoscenza legale e conoscenza effettiva, le intersezioni tra consapevolezza e diritto ad una corretta informazione e la trasformazione del diritto ad essere informato in dovere di informarsi).

Commentario alla Convenzione...

Primiceri Editore 2019

Non disponibile

38,00 €
Le norme e gli orientamenti della Convenzione Europea dei Diritti dell'Uomo e delle libertà fondamentali (Convention européenne des droits de l'Homme) sono divenuti nel tempo sempre più pregnanti, significativi, non solo utili ai giuristi, ma indispensabili per orientarsi in modo attuale, compiuto e corretto sotto tutti gli aspetti della propria attività. Il presente volume ne offre una lettura e approfondimento. Il commento ai singoli articoli, curato da numerosi studiosi e collaboratori della Associazione Nuove Frontiere del Diritto, viene preceduto da capitoli che trattano gli aspetti storici, giuridici e comparatistici (con UE e con gli altri paesi). Vengono altresì declinati in altri capitoli i vari principi negli ordinamenti civile, penale ed amministrativo, nonché processualistico ai fini dell'attivazione dei meccanismi di tutela. Nella parte finale, oltre al commento di alcune sentenze recentissime e significative, viene riportato un massimario. Prefazione di Serafino Ruscica.

I crimini di guerra nel diritto...

Neri Mario
Photocity.it 2019

Non disponibile

10,00 €
L'Europa si trova sempre più spesso al centro di dinamiche globali altamente complesse, ne deriva la necessità per i Paesi e le istituzioni europee di fornire gli strumenti adatti per interpretare tali dinamiche e proporre soluzioni adeguate, dal punto di vista politico, economico e giuridico. Con i conflitti nei Balcani prima e con i tumulti che hanno seguito le Primavere Arabe poi, l'Europa è coinvolta ogni giorno di più in grandi tragedie umanitarie, conflitti, flussi migratori senza precedenti. Questo testo intende analizzare, con un approccio prettamente giuridico, gli strumenti che l'Unione Europea mette in campo per affrontare le spinose questioni che hanno a che fare con i diritti umanitari e i crimini di guerra. Gli autori ritengono infatti quanto mai attuale la necessità di fare chiarezza su temi quali l'integrazione differenziata, la sicurezza comunitaria, il ricorso all'uso della forza nella legittima difesa individuale e collettiva seguendo un criterio analitico e oggettivo.

Lavoro forzato e «nuove schiavitù»...

Cantoni Silvia
Giappichelli 2019

Non disponibile

20,00 €
La monografia "Lavoro forzato e "nuove schiavitù" nel diritto internazionale" intende contribuire allo studio del diritto internazionale in materia di tutela dei diritti umani, investigando sui caratteri della fattispecie di "nuove schiavitù", come stanno emergendo nella giurisprudenza e nella prassi internazionale. Il testo si sofferma sui fattori che rendono tale fattispecie particolarmente idonea al superamento dello storico approccio, sancito dai trattati internazionali in materia, che distingue il lavoro forzato dai crimini di schiavitù e di servitù. Nel libro si riflette inoltre sulle implicazioni dell'emergere della categoria composita di "nuove schiavitù", in particolare nella delimitazione della responsabilità internazionale dello Stato e delle imprese, soprattutto di quelle che operano a livello internazionale. Si sottolinea infine come il consolidamento del crimine di "nuove schiavitù", a livello di diritto internazionale consuetudinario, influenzerà anche l'interpretazione dei relativi trattati, attuando una sintesi concettuale che avrebbe dovuto essere già operata fin dall'adozione della Convenzione sulla schiavitù del 1926.

I ricorsi alla corte europea dei...

Sirotti Gaudenzi Andrea
Maggioli Editore 2019

Non disponibile  
COMUNITARIO

54,00 €
Il volume, con il formulario e l'aggiornamento alle pronunce della Corte europea dei diritti dell'uomo, analizza con completezza e dettaglio le fonti e le procedure per proporre i ricorsi. L'opera è aggiornata con le novità introdotte dalla riforma del regolamento. Completo di tutte le informazioni necessarie, il testo si propone come uno strumento operativo che permette di impostare in tempi rapidi il ricorso alla Corte, al fine di vedere riconosciuta la piena tutela dei diritti dell'uomo contro le inefficienze presentate dai sistemi nazionali. Molto interessante è l'analisi della casistica giurisprudenziale suddivisa per argomenti tra i quali: espropriazione e vincoli preordinati all'espropriazione - eccessiva lunghezza del processo - licenziamento illegittimo - termine per la proposizione del ricorso - vita privata e familiare. Il formulario, in formato editabile e stampabile, la normativa europea ed il massimario giurisprudenziale organizzato per argomento, sono disponibili on line.

Profili ricostruttivi e linee...

Cadin Raffaele
Giappichelli 2019

Non disponibile

22,00 €
Il Diritto internazionale dello sviluppo è da sempre un diritto contestato che guarda al cambiamento senza poterlo realizzare per la semplice ragione che le rivoluzioni non si fanno con il diritto. Eppure, la curiosità intellettuale che lo anima e il suo nascere da situazioni di dominio, sfruttamento e discriminazione lo rendono uno strumento utile ad affrontare le principali dicotomie concettuali e giuridiche del mondo contemporaneo: i contrasti tra la dimensione spaziale e quella temporale dello sviluppo, tra universalità e sostenibilità, tra i Paesi del Sud e del Nord del mondo, tra i diritti delle generazioni presenti e quelli delle generazioni future, tra le esigenze della crescita produttiva e la tutela dell'ambiente e dei diritti fondamentali dell'uomo. Spetterà poi alle giovani generazioni, impegnate in ogni dove in attività di solidarietà internazionale, dimostrare che è possibile costruire un altro mondo basato sull'autodeterminazione delle persone e dei popoli.

Persona e lavoro nel sistema CEDU....

Torsello Laura
Cacucci 2019

Non disponibile

27,00 €
Lo studio si propone la ricognizione dei principi contenuti nella Convenzione Europea dei Diritti dell'Uomo in relazione al diritto del lavoro e della sicurezza sociale e come questi interagiscono con le fonti comunitarie e nazionali. In tale prospettiva, il nodo centrale è rappresentato dal delicato dialogo tra le Corti "comunitarie" e "internazionali", tra loro e con le Corti nazionali. Nella situazione attuale, con ordinamenti articolati su più piani, ciascuno con i propri organi istituzionali, giurisdizionali e le proprie fonti giuridiche, la riflessione sui diritti sociali e sulle tecniche di tutela per la persona che lavora diventa inedita e complessa, ma allo stesso tempo offre una prospettiva per tracciare un acquis di diritti dei lavoratori da riconoscere a prescindere da fasi economiche, tanto più se regressive, o dipendenti da scelte politiche contingenti.

Tutela dei diritti fondamentali e...

Editoriale Scientifica 2019

Non disponibile

30,00 €
A vent'anni dal Consiglio europeo di Tampere - che ha gettato le basi per la creazione dello Spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia (SLSG) - e a dieci anni dall'acquisizione di forza giuridica vincolante da parte della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea, che ha codificato nel suo Titolo VI i diritti di giustizia, la realizzazione di tale Spazio non risulta esente da elementi di frammentarietà. Muovendo da tale quadro di riferimento il volume si propone di realizzare un bilancio critico sulla giurisprudenza della Corte di giustizia dell'Unione europea (e solo in via indiretta - ove richiamata - su quella della Corte europea dei diritti dell'uomo) nonché su quella italiana relativa all'applicazione del Titolo VI della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea. Il tutto nella piena consapevolezza del legame indissolubile - consacrato dall'articolo 67 paragrafo 1 del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea - che intercorre tra il difficile perfezionamento dello spazio europeo di (libertà, sicurezza e) giustizia e la tutela dei diritti fondamentali e, in specie, la garanzia dei diritti di giustizia, come contemplati nel Titolo sopra menzionato.