Cognitivismo, teoria cognitiva

Filtri attivi

La psicoterapia tra arte e scienza

Guidano Vittorio
Franco Angeli 2008

Disponibile in 10 giorni

37,00 €
Questo libro raccoglie alcune lezioni di training alla psicoterapia cognitiva post-razionalista svolte da Vittorio Guidano. Pertanto è un "manuale parlato", dettagliato e preciso, su "come si fa una psicoterapia" non persuasiva, costruita a partire dal punto di vista del soggetto. Questa modalità innovativa di psicoterapia si riflette anche nella conduzione del training, che procede nel suo accadere momento per momento, come un reportage dal vivo, tra i dubbi degli allievi e lo sforzo di chiarimento del maestro. Questo libro è anche la testimonianza del passaggio da una epistemologia razionalista, propria dell'approccio cognitivo-comportamentale, ad una epistemologia post-razionalista. Esso si traduce in un approccio terapeutico che oltrepassa i limiti della psicoanalisi, attenta ai resoconti del paziente, e quelli del comportamentismo attento a ciò che accade, costruendo un nuovo livello di conoscenza che emerge nell'interfaccia tra come il soggetto si racconta ciò che gli accade. Considerando come oggetto di ricerca "il primate parlante uomo", Guidano propone un modello etologico ed antropologico che parte da una psicopatologia esplicativa fino ad arrivare a nuovi punti di vista sull'essere umano normale dei nostri tempi. Da ultimo si ritrova qui l'aspetto più immediato ed affettivo di Vittorio Guidano che integra e completa quello più rigoroso delle sue opere teoriche.

Umorismo e psicoterapia. Quando una...

Scarinci A. (cur.)
Alpes Italia 2018

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Negli ultimi anni l'umorismo è stato fatto oggetto di un rinnovato interesse da parte della psicologia e della psicoterapia. Già Albert Ellis, uno dei padri fondatori del cognitivismo clinico, ne aveva evidenziato le enormi potenzialità per la clinica utilizzando l'umorismo e il paradosso come pensiero critico per il disputing delle idee irrazionali con lo scopo di trasformare emozioni e sentimenti negativi. Gli ultimi sviluppi del cognitivismo ha accentuato il rilievo che assume il lavoro terapeutico sulla regolazione dei processi al fine di distanziare e relativizzare i contenuti problematici del paziente. Nella prima parte del volume è presentato un inquadramento teorico dell'umorismo, mentre nella seconda sono riportate alcune ricerche empiriche che ne dimostrano l'efficacia per la regolazione delle emozioni e per il miglioramento della metacognizione. Nella terza parte sono fornite con esemplificazioni cliniche indicazioni su come, quando e perché utilizzare l'umorismo nelle varie fasi del processo terapeutico e definiti gli elementi di un programma di psicoeducazione che utilizza il sense of humor per la prevenzione e la formazione.

Superare l'insonnia. Come dormire...

Espie Colin A.; Palagini L. (cur.)
Erickson 2018

Disponibile in 3 giorni

17,00 €
L'insonnia è tra i disturbi più diffusi nel mondo occidentale industrializzato: in forma grave o lieve, cronica o occasionale, colpisce un numero crescente di persone. È una patologia fortemente invalidante poiché ha ripercussioni importanti sulla sfera emotiva, cognitiva, personale e somatica di chi ne soffre. Secondo le attuali linee guida internazionali, tra i trattamenti di elezione e che hanno dimostrato maggiore efficacia vi è la terapia cognitivo-comportamentale, la quale aiuta a disinnescare i pensieri negativi e disadattivi che generano e mantengono il disturbo del sonno. Questo libro è un vero proprio manuale di auto-aiuto, che accompagnerà il lettore passo per passo in un percorso psicoterapeutico, attraverso un linguaggio chiaro e semplice, numerosi esempi e utili esercizi, migliorandone significativamente la qualità del sonno e di conseguenza della vita.

Le tecniche immaginative in terapia...

Hackmann Ann; Bennet-Levy James; Holmes Emily A.; Marsigli N. (cur.)
Erickson 2018

Disponibile in 3 giorni

32,00 €
Fin dalle origini della terapia cognitiva, Aaron T. Beck ha messo in evidenza l'importanza di lavorare sulle immagini mentali. Tuttavia, pur destando interesse nei terapeuti di questo orientamento, tale tecnica resta ancora poco indagata dalla ricerca e scarsamente utilizzata nella pratica clinica, nonostante il suo impatto sulle reazioni emozionali sia decisamente superiore a quello delle strategie verbali. Questo libro, scritto in modo semplice e pragmatico, colma quindi un'importante lacuna, sottolineando come gli interventi basati sull'imagery debbano far parte degli strumenti essenziali nel bagaglio dello psicoterapeuta cognitivo-comportamentale. Con costante riferimento ai risultati della ricerca e attraverso diversi esempi clinici, gli autori illustrano il ruolo delle tecniche immaginative nell'assessment e nel trattamento dei principali disturbi psicologici, fornendo precise linee guida e procedure da seguire per utilizzarle nella pratica clinica. Costituisce pertanto un prezioso manuale pratico per il clinico che voglia ampliare le proprie conoscenze ed esplorare nuove tecniche terapeutiche.

La terapia cognitivo...

Fairburn Christopher G.; Carrozza A. (cur.); Dalle Grave R. (cur.)
Erickson 2018

Disponibile in 3 giorni

36,00 €
Questo volume rappresenta il primo manuale completo per la pratica della Terapia Cognitivo-Comportamentale Transdiagnostica (CBT-E), l'ultima versione del principale trattamento empiricamente fondato per i Disturbi dell'Alimentazione. Lo scopo del libro è quello di fornire al terapeuta una dettagliata "guida", passo per passo, da utilizzare nella propria pratica clinica. L'autore, infatti, descrive il percorso terapeutico nei dettagli, dal primo incontro con la paziente fino agli appuntamenti di follow-up; illustra come creare un trattamento su misura, che si adatti al singolo caso specifico, e mostra come la CBT-E possa essere adattata a differenti contesti o a particolari sottogruppi di pazienti, come le adolescenti o coloro che necessitano di un ricovero ospedaliero. Il volume, in sintesi, fornisce dei preziosi strumenti per aiutare le pazienti affette da Disturbi dell'Alimentazione e migliorarne nettamente la qualità di vita.

Terapia metacognitiva dei disturbi...

Wells Adrian; Melli G. (cur.)
Erickson 2018

Disponibile in 3 giorni

34,00 €
Questo volume, scritto in uno stile chiaro e pragmatico che ne rende la consultazione e l'applicazione particolarmente semplici, illustra nel dettaglio teoria e pratica della terapia metacognitiva: un approccio che si colloca nell'ambito della terza generazione delle terapie cognitivo-comportamentali e che vanta crescenti evidenze empiriche di efficacia. Adrian Wells mostra come il disagio emozionale non dipenda tanto dal contenuto dei pensieri negativi, come postulava la terapia cognitiva standard, quanto da come le persone reagiscono ad essi con strategie disfunzionali, quali la ruminazione e la rimuginazione, in base alle proprie credenze metacognitive. Scopo della terapia diventa quindi quello di aiutare il paziente a sviluppare una nuova e più funzionale relazione con i propri eventi interni, quali pensieri, emozioni e sensazioni negative. Passando in rassegna le strategie e le tecniche proprie di questo approccio per il trattamento dei singoli disturbi d'ansia e della depressione - tra cui il dialogo socratico, gli esperimenti comportamentali, l'esposizione metacognitiva, il training attentivo e la detached mindful-ness - il manuale si propone come risorsa valida e preziosa per i clinici che si occupano di queste problematiche.

Il processo di lettura tra...

Collerone Lucia Maria
WriteUp Site 2018

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
L'opera presenta un nuovo approccio di ricerca denominato "Cervello, cognizione & educazione", che coniuga le informazioni provenienti dalle scienze cognitive sul cervello che apprende e le scienze dell'educazione, per la creazione di scelte metodologico-didattiche in grado di facilitare l'apprendimento di abilità cognitive in un contesto inclusivo di insegnamento. Si documenta lo studio dell'abilità base del leggere, indagata secondo la prospettiva del percorso di ricerca "Cervello, educazione & cognizione", e si presenta il metodo di letto-scrittura e calcolo "Libera... mente imparo", sperimentato in attività di ricerca-azione, e attualmente in uso sia sul territorio nazionale italiano sia a livello internazionale, nelle scuole dove la lingua italiana è L1. Prefazione di Luigi Binanti.

Psicologia cognitiva. Dalla teoria...

Pravettoni Gabriella
Mondadori Università 2017

Disponibile in 3 giorni

28,00 €
Il manuale ha lo scopo di presentare una panoramica sugli aspetti teorici e metodologici della psicologia cognitiva applicati alle situazioni del mondo reale. A tale scopo, ciascun capitolo contiene, oltre alla descrizione di ciascuna funzione cognitiva, due sezioni chiamate: «L'angolo del...» e «Sperimentare». La prima, scritta grazie al contributo di professionisti esperti, descrive specifici campi di applicazione in cui la funzione cognitiva trattata ha un ruolo fondamentale (per esempio, la memoria nei tribunali, o le decisioni in economia). La seconda è invece dedicata alla 'sperimentazione' da parte del lettore, che potrà cimentarsi con test e fenomeni esperienziali volti a dimostrare abilità e limiti del sistema cognitivo. Se la psicologia sperimentale spesso rimane confinata nei laboratori, questo manuale nutre l'ambizione di illustrare le implicazioni teoretiche e metodologiche che possano traslare i concetti teorici nel mondo reale e viceversa. I vari capitoli sono firmati da esperti e studiosi affermati: Gabriella Pravettoni, Ilaria Cutica, Marianna Agnese Masiero, Chiara Renzi, Serena Oliveri, Alessandra Gorini, Chiara Fioretti, Claudio Lucchiari, Valentina Lampis, Ketti Mazzocco, Silvia Riva, Andrea Manfrinati.

Il manuale dell'ansia e delle...

Clark David A.
Positive Press 2016

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
Se state cercando sollievo duraturo da un'ansia fuori controllo, questo è il libro che fa per voi. È basato sulla terapia cognitivo comportamentale, approccio terapeutico comprovato, sviluppato e testato per più di 25 anni dal medico e ricercatore pionieristico Aaron T. Beck. Ora il dottor Beck e il suo collega esperto in terapia cognitiva David A. Clark mettono a vostra disposizione, in questa guida che si pone al vostro fianco, le tecniche e gli strumenti della terapia cognitivo comportamentale. Schede progettate accuratamente, esercizi ed esempi che riflettono l'esperienza pluridecennale degli autori nell'aiutare persone come voi. Imparerete, un passo alla volta, strategie pratiche per identificare gli elementi scatenanti dell'ansia, come mettere in discussione pensieri e convinzioni che inducono stress, ad affrontare in sicurezza le situazioni che temete e ad allentare, davvero, la presa che l'ansia ha su di voi.

Fondamenti di terapia cognitiva

La Mela C. (cur.)
Maddali e Bruni 2014

Disponibile in 3 giorni

32,00 €
Questo volume si propone nella doppia veste di introduzione ai principi della Terapia Cognitivo-Comportamentale (TCC) e di guida alla loro applicazione nella pratica clinica. Nata nella metà del secolo scorso, la TCC ha incontrato negli ultimi anni un succ

La Terapia cognitivo-comportamentale

Beck Judith S.
Astrolabio Ubaldini 2013

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
Nata da un'intuizione di Aaron T. Beck all'inizio degli anni sessanta come psicoterapia per la cura della depressione, la terapia cognitiva si è poi sviluppata fino a essere applicata con successo nel trattamento di una vasta gamma di disturbi. Nel 1995 Judith Beck, con la pubblicazione del libro "Cognitive Therapy. Basics and Beyond", aveva prodotto una vasta sintesi sistematica della teoria e pratica della terapia cognitiva standard. In questa importante e profonda revisione del fortunato volume, l'autrice è riuscita a rendere conto dell'impetuosa crescita, nell'ultimo ventennio, degli studi teorici e clinici in questo campo, senza compromettere la semplicità espositiva che caratterizzava il testo, traducendo la complessità della teoria in un'illustrazione chiara e corredata da numerosi esempi pratici. Come nella prima edizione, anche in questo volume la Beck si serve di una paziente ideale, Sally, cui sono affiancati altri casi, per esporre varianti o problematiche particolari su specifici aspetti della psicoterapia. Accanto a questo elemento di continuità stilistica, innumerevoli e sostanziali sono le novità di questa seconda edizione. Si parla innanzitutto di terapia cognitivo-comportamentale, e non più di terapia cognitiva, testimoniando un'integrazione tra i due approcci che convergono in un unico paradigma. Presentazione di Aaron T. Beck

Appunti di antropologia cognitiva

Tramonti Francesca R.
Altravista 2010

Disponibile in 3 giorni

11,00 €
L'antropologia cognitiva riguarda lo studio della mente (esperienza, ragione, sistema concettuale) e si propone la conoscenza dei processi mentali. Pertanto essa comprende discipline diverse come le neuroscienze, la psicologia, la linguistica, l'antropologia fisica e culturale e la filosofia. Il genoma umano, infatti, codifica essenzialmente per l'aspetto morfologico i.e. citologico ed architetturale del sistema nervoso. La funzione ed i sistemi di coordinamento ed integrazione nervosi sono in larghissima parte determinati durante l'ontogenesi di ciascun individuo. Per questo motivo l'identità mentale di ognuno rappresenta un contributo originale ed unico delle identità mentali e della collettività alla quale l'individuo appartiene. Questa analisi può essere estesa a gruppi sociali e ad intere popolazioni.

La mente narrativa. Verso una...

Balbi Juan
Franco Angeli 2009

Disponibile in 3 giorni

36,50 €
La traduzione italiana di questo libro è stata voluta per il peso scientifico e il contributo intellettuale che J. Balbi è riuscito a dare con quest'opera che accompagna il lettore nell'analisi nel concetto della mente attraverso i principi teorici ed epistemologici che sono alla base delle principali scuole psicologiche del XX secolo. Una riesamina critica delle radici storiche di tali modelli diviene fondamentale nel formulare una teoria della mente che possa spiegare lo sviluppo della identità personale in termini di autocoscienza narrativa e tematica. E tale teoria non può non avere forti ripercussioni nella pratica clinica in quanto la struttura narrativa di ogni persona è determinante nell'insorgenza, sviluppo e remissione dei processi psicopatologi e approcci psicoterapeutici più efficaci. Balbi segue i presupposti epistemici di V. F. Guidano, fondatore della psicoterapia cognitivo-sistemica postrazionalista. Convinto che l'errore e la confusione delle correnti psicologiche dell'ultimo secolo risieda in una visione associazionista della mente, egli propone un paradigma processuale e sistemico della mente nella sua complessità come attiva costruttrice del significato e del senso dell'esperienza, sottolineando l'importanza dei processi mentali e delle emozioni come forme efficaci della conoscenza umana.

La mente fenomenologica. Filosofia...

Gallagher Shaun
Cortina Raffaello 2009

Disponibile in 3 giorni

33,00 €
Che cosa intendiamo quando parliamo di coscienza? Quale rapporto c'è tra la coscienza delle cose che ci circondano e la coscienza che abbiamo di quella particolare cosa che noi siamo? Possiamo pensare ai nostri sé e alle nostre identità senza imbatterci ne

Taxa & taboo. Saggi di etnografia...

Ronzon Francesco
QuiEdit 2009

Disponibile in 3 giorni

16,50 €
Di cosa è fatta un'identità? Come si ascrive una categoria? Che modi di vedere si producono all'interno di un certa comunità? Questo libro vuole offrire una serie di casi etnografici utili ad illustrare alcune delle teorie e delle nozioni ecologiche impiegate in antropologica cognitiva. Negli ultimi vent'anni numerosi ricercatori hanno abbandonato infatti l'ipotesi che la mente operi come un computer e si sono volti ad indagare il lavoro cognitivo umano come frutto di un organismo vivente in azione, sviluppo ed evoluzione all'interno di specifici ambienti socio-materiali. In questa raccolta di saggi basati su varie indagini sul campo, le nozioni ecologiche di abilità, azione situata e cognizione distribuita sono impiegate per dar conto delle interazioni che gli esseri umani svolgono nel corso della loro vita quotidiana. Ne emerge un originale dialogo interdisciplinare utile ad indagare le varie realtà socio-culturali come processi aperti, complessi e conflittuali.

Il cannibalismo e la nascita della...

Lusetti Volfango
Armando Editore 2008

Disponibile in 3 giorni

33,00 €
Un volume che propone un'ipotesi per spiegare la nascita della coscienza. Nessuno fino ad ora aveva colto come molti fenomeni inquietanti dei nostri giorni come la pedofilia, le perversioni sessuali, i delitti "immotivati" all'interno delle famiglie e delle coppie, possano essere reinterpretati in una chiave che ci riporta indietro di decine di migliaia di anni, e che ha a che fare con il cannibalismo. In questo libro, avvincente e terribile, la "solitudine" della nostra specie, il mistero delle malattie mentali e molte forme di predazione dell'uomo sull'uomo, vengono viste come tracce di questo "evento originario": una spieiata auto-selezione cannibalica della specie, che eliminò chi non era ricettivo sessualmente e chi non sapeva parlare.

Trattamento...

Klosko Janet S.
McGraw-Hill Education 2001

Disponibile in 3 giorni

25,00 €

Introduzione alla «Filosofia della...

Zhok Andrea
Unicopli 2000

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
GLi anni 1946-1951 sono tra i più prolifici e maggiormente enigmatici nella produzione wittgensteiniana. Sul piano esegetico il lavoro che va dalla seconda parte delle "Ricerche filosofiche" alle ultime osservazioni sulla "certezza" fu ordinato e selezionato dall'autore solo in minima parte e ciò rende la lettura persino più ardua di quanto la testualità wittgensteiniana già consuetamente non sia. Sul piano teorico questi anni sono caratterizzati da una focalizzazione sulla natura dei processi psicologici e sui problemi legati alle modalità opportune per descriverli. L'intento di questo lavoro è quello di fornire uno strumento per orientarsi su questo terreno testuale.

L'ansia e le fobie. Una prospettiva...

Beck Aaron T.
Astrolabio Ubaldini 1988

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
Pochi dei nostri processi psicologici sono coscienti; per la maggior parte sono involontari, e l'operato di tali processi è più che mai evidente nei disturbi da ansia e nelle fobie che ci appaiono tanto irragionevoli. I sintomi dell'ansia, dicono gli autori, sono una manifestazione di meccanismi di sopravvivenza guidati dai processi cognitivi. L'elaborazione dell'informazione sensoriale, che aveva per l'individuo una funzione adattiva e autoprotettiva in circostanze di pericolo, può frustrare i suoi stessi scopi classificando come pericolosi eventi in realtà innocui. In sostanza, si può dire che la genesi di gran parte delle ansie vada rinvenuta nel funzionamento di un sistema, inteso in origine per proteggere l'individuo, che è alla fine diretto in modo da operare contro l'individuo stesso. Nella prima parte del volume Beck offre un quadro ampio e dettagliato di questi disturbi, presentando un modello esplicativo in termini della persistenza di strategie arcaiche messe in atto per fronteggiare minacce fisiche e psicosociali. Nella seconda parte Emery presenta un programma per la cura dei disturbi da ansia e delle fobie basato sul modello teorico sviluppato nella prima parte. In tutto il testo gli autori fanno ricorso ad abbondante materiale clinico per illustrare il processo terapeutico.

Principi di terapia cognitiva. Un...

Beck Aaron T.
Astrolabio Ubaldini 1984

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
La concezione cognitivista si presenta, a colpo d'occhio, come un ritorno al senso comune e alle verità che la stragrande maggioranza delle persone condivide normalmente. Un ritorno non vuol dire, però, una riduzione pura e semplice; vuol dire, invece, ritrovare una coerenza tra senso comune e teoria clinica, un legame di continuità tra di essi che non cancelli valutazioni comuni, dell''uomo della strada'. Ma soprattutto non si deve trascurare che, nel senso comune, la cosa da fare è spiegare gli errori, dimostrare che un ragionamento non regge, far sperimentare che la realtà è diversa. L'aspetto più sorprendente di questo libro è proprio come Beck riesca a elaborare una teoria e una pratica clinica estremamente agili, precise ed efficaci, trasferendo quelle verità e quell'atteggiamento 'terapeutico' dell'uomo comune in una semplice assunzione: che i disturbi psicopatologici sono primariamente disturbi della sfera cognitiva, cioè delle funzioni del ragionamento, della valutazione e dell'apprendimento. Ciò non vuol dire, è chiaro, che per fare psicoterapia basta un po' di senso comune. La terapia cognitiva nasce quando, come fa Beck, si traggano tutte le conseguenze, spesso complesse, da quella assunzione, elaborando modi nuovi e tecniche fantasiose, o adottando in una nuova prospettiva metodologie provenienti da altri approcci.

Mettiti nei miei panni. Programmare...

Lecce Serena; Bianco Federica
Erickson 2018

Disponibile in 5 giorni

21,00 €
Mettersi nei panni degli altri, ovvero «pensare quello che gli altri pensano», implica un insieme complesso e organizzato di conoscenze riguardanti gli stati mentali e il loro funzionamento, una specifica abilità socio-cognitiva nota come teoria della mente. Tale capacità è fondamentale per capire gli altri, costruire buone relazioni sociali e uscire da una prospettiva egocentrica e autoriferita. Il programma qui proposto, pensato per bambini con sviluppo tipico, e non solo per coloro che presentano deficit gravi di teoria della mente, è strutturato in 6 unità di lavoro (con schede per il bambino e indicazioni per l'adulto) che affrontano attraverso storie e attività coinvolgenti, di difficoltà crescente, specifici temi: la falsa credenza di secondo ordine; la persuasione; le gaffe sociali; il sarcasmo; il doppio bluff; il fraintendimento. Fondato sulla ricerca scientifica più recente e caratterizzato da un linguaggio rigoroso ma accessibile, "Mettiti nei miei panni" è uno strumento operativo diretto a tutti gli insegnanti di scuola primaria, gli operatori e gli educatori che vogliano promuovere, nelle loro attività quotidiane, il benessere scolastico degli alunni potenziando l'empatia e le relazioni sociali attraverso lo sviluppo della teoria della mente.

L'intelligenza razionale e...

Fogarolo Lidia
EMP 2016

Disponibile in 5 giorni

25,00 €
Un filone di ricerca di grande interesse emerso negli ultimi decenni riguarda la dualità che esiste all'interno di ogni individuo tra l'intelligenza razionale e l'intelligenza emotiva. Una guida teorica e pratica che insegna a riconoscere e quantificare i segni riferibili all'intelligenza razionale e all'intelligenza emotiva, e a verificare se esiste un polo che ha assunto una posizione dominante all'interno dell'Io, o al contrario se la personalità mantiene un equilibrio al suo interno tra queste due voci. Ogni capitolo è completato da schede di valutazione, che consentono una più agevole applicazione dei contenuti proposti, utili a tutti coloro che si trovano a gestire il complesso mondo delle "Human Resources".

Perdersi nei giochi linguistici....

Cardella Valentina
CORISCO 2013

Disponibile in 5 giorni

15,00 €
"Sono arrivato alla conclusione che la stragrande maggioranza dei pazienti è persa in un mondo di giochi linguistici." Queste sono le parole con cui Adam, un paziente schizofrenico, definisce il problema che, secondo lui, accomuna tutte le persone che soffrono di questo disturbo mentale: quello di essere imprigionati dal linguaggio, incantati e insieme paralizzati dalle sue immense possibilità di significazione. Questo volume si interroga proprio sulla natura del linguaggio schizofrenico, passando in rassegna le più recenti teorie in ambito cognitivo e confrontandole con le acquisizioni della psichiatria classica e della psichiatria di stampo fenomenologico. L'ipotesi di fondo è che solo una teoria che dia ragione del legame profondo tra linguaggio e schizofrenia possa fare davvero luce sulla natura della schizofrenia da un lato, e del linguaggio stesso dall'altro.

Schizofrenia e terapia cognitiva....

Popolo Raffaele
Alpes Italia 2012

Disponibile in 5 giorni

45,00 €
La schizofrenia è un disturbo grave che si pone tra le 10 cause principali di disabilità; il suo trattamento è articolato e complesso per la presenza di aspetti clinici eterogenei, ad esempio nella risposta farmacologica e nell'esito a lungo termine. Questo volume propone un modello teorico esplicativo originale ed innovativo dei diversi sintomi (deliri, allucinazioni, sintomi negativi) così come un percorso di cura della schizofrenia secondo un'ottica cognitivo-comportamentale; tutto ciò a partire da un'ampia e aggiornata revisione critica della letteratura e dall'esperienza clinica e di ricerca degli autori. In particolare, viene focalizzata l'attenzione sul malfunzionamento metacognitivo dei pazienti psicotici, che la letteratura descrive come un elemento comune e presente già prima dell'esordio sintomatologico. Tale malfunzionamento rappresenta un importante ostacolo al conseguimento della remissione sintomatologica nella schizofrenia, avendo un effetto diretto sul funzionamento sociale e contribuendo poi all'espressione sintomatologica.

L'economia cognitiva

Innocenti Alessandro
Carocci 2009

Disponibile in 5 giorni

12,00 €
Scienza relativamente recente, l'economia cognitiva studia i comportamenti economici basandosi su un approccio interdisciplinare che utilizza gli strumenti elaborati dalle scienze cognitive, e cioè dalla psicologia cognitiva, dalla filosofia della mente, dalla linguistica, dall'intelligenza artificiale e dalle neuroscienze. Il suo principale obiettivo è quello di comprendere e analizzare i processi mentali attraverso i quali gli individui raccolgono, elaborano e utilizzano le informazioni per formare le preferenze e prendere decisioni economiche. Il testo illustra tali processi passando in rassegna le principali teorie e le loro applicazioni.

L'immaginazione nel bambino

Harris Paul L.
Cortina Raffaello 2008

Disponibile in 5 giorni

26,00 €
Secondo una lunga tradizione intellettuale, la vita immaginativa nella prima infanzia sarebbe primitiva e disorganizzata. Paul Harris si schiera contro questa tradizione mostrando come la capacità di immaginare possibilità diverse dal reale contribuisca al

L'intuizione

Pacifico Liliana Paola
Xenia 2007

Disponibile in 5 giorni

7,50 €
L'intuizione è una forma di conoscenza comunemente ritenuta una qualità personale di pochi, che è invece un potenziale da sviluppare, presente in tutti noi. Un tipo di intelligenza rapida e diretta che aiuta a cambiare schemi mentali per trovare soluzioni fuori dalla consuetudine. Il testo è arricchito da un'ampia selezione di casi, situazioni, rapporti, risolti o trasformati grazie a un'intuizione.

Mind Time. Il fattore temporale...

Libet Benjamin
Cortina Raffaello 2007

Disponibile in 5 giorni

23,80 €
Immaginiamo un dialogo tra un grande filosofo del Seicento e un prestigioso scienziato nostro contemporaneo. Monsieur Descartes: "Penso ci siano pochi dubbi sull'esistenza di una libera scelta nel corso delle nostre azioni". Benjamin Libet: "Ma noi abbiamo

Breve viaggio in spazio, tempo e...

Turci Pier Enrico; Umiltà Carlo
CLEUP 2017

Non disponibile

17,00 €
Dopo qualche cenno sui concetti di tempo e di spazio in fisica, psicologia, mitologia e quotidianità, gli autori espongono i risultati di ricerche sulle basi neurali delle rappresentazioni di spazio e di tempo, sottolineando come la linea mentale del tempo, nonché alcune attività astrattive della mente, come numerosità, serialità e quantità, si basano su rappresentazioni spaziali. Considerano anche come si è articolato il concetto di soggettività nella filosofia occidentale. Si raccordano poi con i principali problemi dell'odierna filosofia della mente, cercando di contestualizzarli in una prospettiva neurobiologica ed evoluzionistica. Riferendosi ad alcuni nodi ed antinomie in filosofia della scienza, concludono sottolineando le specificità della mente umana nell'attribuzione di senso alla realtà.

Il cervello felice. Il metodo per...

Arden John
Sperling & Kupfer 2017

Non disponibile

9,90 €
Chi non vorrebbe avere una mente sempre pronta e reattiva? Eppure quando siamo sotto stress capita spesso di "ragionare al rallentatore": gli impegni di studio o di lavoro, le esigenze della famiglia e l'età sono fattori che minano la nostra lucidità, proprio quando ne avremmo più bisogno. Un problema inevitabile? Assolutamente no. Il cervello è un organo come tutti gli altri: basta allenarlo e prendercene cura per assicurarci sempre prestazioni brillanti. John Arden, uno dei principali esperti di salute cerebrale, ha condensato in questo libro le ultime ricerche di neuroscienze e psicologia cognitiva proponendo un programma semplice, alla portata di tutti e fondato su basi scientifiche. Cinque sono i fattori chiave per mantenere il nostro cervello in perfetta forma: un'alimentazione sana, l'esercizio fisico costante, il giusto riposo, stimoli intellettuali e relazioni sociali appaganti. Ma anche: ridere tanto, idratarsi, più pesce e meno zuccheri... Bastano pochi accorgimenti per scardinare le abitudini dannose e adottare uno stile di vita efficace, che garantisce miglioramenti tangibili e immediati: memoria di ferro, rapidità di apprendimento, ottime capacità cognitive, potenziamento delle facoltà logico-deduttive. Insomma, tutte le caratteristiche di un cervello sano, giovane e felice.

Il cervello felice. Il metodo per...

Arden John
Sperling & Kupfer 2016

Non disponibile

12,90 €
Chi non vorrebbe avere una mente sempre pronta e reattiva? Eppure quando siamo sotto stress capita spesso di "ragionare al rallentatore": gli impegni di studio o di lavoro, le esigenze della famiglia e l'età sono fattori che minano la nostra lucidità, proprio quando ne avremmo più bisogno. Un problema inevitabile? Assolutamente no. Il cervello è un organo come tutti gli altri: basta allenarlo e prendercene cura per assicurarci sempre prestazioni brillanti. John Arden, uno dei principali esperti di salute cerebrale, ha condensato in questo libro le ultime ricerche di neuroscienze e psicologia cognitiva proponendo un programma semplice, alla portata di tutti e fondato su basi scientifiche. Cinque sono i fattori chiave per mantenere il nostro cervello in perfetta forma: un'alimentazione sana, l'esercizio fisico costante, il giusto riposo, stimoli intellettuali e relazioni sociali appaganti. Ma anche: ridere tanto, idratarsi, più pesce e meno zuccheri... Bastano pochi accorgimenti per scardinare le abitudini dannose e adottare uno stile di vita efficace, che garantisce miglioramenti tangibili e immediati: memoria di ferro, rapidità di apprendimento, ottime capacità cognitive, potenziamento delle facoltà logico-deduttive. Insomma, tutte le caratteristiche di un cervello sano, giovane e felice.

Pragmatica cognitiva e mindreading

Mazzone Marco
Bonanno 2016

Non disponibile

16,00 €
Parlare e comprendere enunciati sono attività complesse, legate in modi flessibili ai concreti contesti comunicativi. Lo studio dei processi psicologici coinvolti in queste attività è affidato alla pragmatica cognitiva, un dominio di studi in cui si è imposta, negli ultimi tre decenni, la Teoria della Pertinenza proposta da Dan Sperber e Deirdre Wilson. Attraverso un'accurata esplorazione - parzialmente critica - di questa teoria, il presente volume propone una diversa prospettiva, che inquadra i processi di comprensione degli enunciati in una più ampia visione dei processi di elaborazione del linguaggio e delle azioni. Questo significa recuperare un'intuizione originaria della pragmatica filosofica: quella secondo cui il parlare è essenzialmente una forma dell'agire. In questa direzione, il volume dedica particolare attenzione al modo in cui la comprensione del linguaggio è legata alla comprensione delle azioni, e dunque a quel dominio di fenomeni che oggi prende il nome di mindreading.

Alle origini delle scienze...

Dupuy Jean-Pierre
Mimesis 2015

Non disponibile

20,00 €
La storia concettuale delle scienze cognitive resta per larga parte ancora da scrivere. Con questo libro Jean Pierre Dupuy - uno dei principali esponenti delle scienze cognitive in Francia e ideatore del catastrofismo illuminato ne realizza un importante capitolo: l'eredità della cibernetica. Contrariamente a quanto generalmente si ritiene la cibernetica - e la domanda se pensare sia calcolare - ha implicato non l'antropomorfizzazione della macchina ma la meccanizzazione dell'umano. Se i padri fondatori della cibernetica - alcune tra le più grandi menti del ventesimo secolo, tra cui John von Neumann, Norbert Wiener, Warren Mc Culloch e Walter Pitts intendevano costruire una scienza del comportamento umano materialista e meccanicista, in grado di risolvere gli antichi problemi filosofici della mente e della materia, riconoscere oggi l'importanza della cibernetica per le scienze cognitive può illuminare controversie sorte entro il connessionismo, il cognitivismo, il funzionalismo e l'antiriduzionismo. Diviene così possibile proiettare l'interrogativo sulla macchinizzazione dell'umano entro il dibattito contemporaneo sulle neuroscienze, sulla convergenza tra nanotecnologie, biotecnologie e robotica e sugli scenari del postumano.

Cognition and tecnology. Convegno...

Crispiani Piero
Morlacchi 2015

Non disponibile

8,00 €
Riflessioni persistenti congiungono due fondamentali protagonisti della formazione delle competenze umane: i processi cognitivi e le tecnologie interattive. Ad essi fanno riferimento la stessa concezione dell'istruzione scolastica e della formazione profes

Vita naturale, vita artificiale....

Di Nuovo S. (cur.); Cangelosi A. (cur.)
Franco Angeli 2015

Non disponibile

19,00 €
La proposta dell'Intelligenza artificiale di comprendere la mente naturale simulandone i funzionamenti interni e le comunicazioni con l'ambiente esterno non può limitarsi a riprodurre le componenti intellettive della vita mentale reale, ma deve includerne gli aspetti adattivi, emotivi e relazionali. Le componenti adattive della vita possono essere riprodotte partendo da quanto altre scienze (tra cui soprattutto la psicologia) hanno precisato riguardo l'evoluzione filogenetica e lo sviluppo ontogenetico. Su questi temi è centrato il volume, che dopo aver ripercorso le origini e gli sviluppi recenti degli studi basati sulle reti neurali artificiali e sulle applicazioni robotiche, si sofferma sulle tecnologie educative e i "giochi di ruolo" che riproducono artificialmente la vita relazionale. Vengono quindi presentate le applicazioni di agenti artificiali al trattamento dei disturbi evolutivi (come l'autismo) e all'assistenza degli anziani, affrontando anche il problema dell'accettazione dell'artificiale da parte di operatori e utenti. Il testo è utile a quanti vogliono approfondire gli aggiornamenti sugli usi educativi e clinico-riabilitativi delle sempre più diffuse tecnologie di simulazione della vita. I capitoli del volume sono stati curati da esperti del settore dell'Intelligenza Artificiale che lavorano nelle Università di Plymouth, Catania, Enna e Napoli Federico II.

Le tecniche immaginative in terapia...

Hackmann Ann; Bennet-Levy James; Holmes Emily A.; Marsigli N. (cur.)
Eclipsi 2014

Non disponibile

32,00 €
Fin dalle origini della terapia cognitiva, Aaron T. Beck ha messo in evidenza l'importanza di lavorare sulle immagini mentali. Tuttavia, solo recentemente esse hanno cominciato a destare un certo interesse nei terapeuti di questo orientamento, uscendo dal cono d'ombra nel quale erano state relegate: poco indagate dalla ricerca e poco utilizzate nella pratica clinica, nonostante il loro impatto sulle reazioni emozionali sia decisamente superiore a quello delle strategie verbali. Questo libro, scritto in modo semplice e pragmatico, colma questa importante lacuna, sottolineando come gli interventi basati sull'imagery possano, o forse debbano, far parte degli strumenti essenziali nel bagaglio dello psicoterapeuta cognitivo-comportamentale. Con costante riferimento ai risultati della ricerca e attraverso diversi esempi clinici, illustra il ruolo delle tecniche immaginative nell'assessment e nel trattamento dei principali disturbi psicologici, fornendo precise linee guida e procedure da seguire per utilizzarle nella pratica clinica. Costituisce pertanto un manuale pratico per il clinico che voglia ampliare le proprie conoscenze ed esplorare nuove tecniche terapeutiche.

Le acrobazie dello spettatore. Dal...

Sofia Gabriele
Bulzoni 2013

Non disponibile

15,00 €
Cosa succede nel corpo-mente dello spettatore a teatro? Cosa ci dicono le neuroscienze cognitive a proposito dell'esperienza spettatoriale? Com'è possibile, oggi, indagare quei meccanismi cognitivi che rendono unica l'esperienza dello spettatore teatrale rispetto a tutte le altre esperienze della nostra quotidianità? Queste sono solo alcune delle domande che il libro tenta di esplorare tramite un approccio multidisciplinare che, partendo dagli studi teatrali, attraversa le neuroscienze, la psicologia cognitiva, le scienze dei sistemi complessi e la fenomenologia per poi tornare verso quel polo della relazione teatrale così importante e così poco studiato: lo spettatore.

Superare l'insonnia. Come dormire...

Espie Colin A.; Palagini L. (cur.)
Eclipsi 2013

Non disponibile

16,00 €
L'insonnia è il disturbo del sonno più frequente e colpisce, seppur in forma lieve e occasionale, la maggior parte della popolazione del mondo industrializzato; ha ripercussioni negative sulla sfera emotiva, cognitiva e somatica di coloro che ne soffrono, fino al punto da risultare invalidante. Allo stato attuale, il trattamento di elezione per l'insonnia, secondo le linee guida internazionali, è rappresentato dalla psicoterapia cognitivo-comportamentale, che aiuta a modificare i pensieri e i comportamenti disadattivi che la innescano e la mantengono. Questo manuale di auto-aiuto, con un linguaggio semplice ma scientifico, tramite esempi illustrativi e numerosi esercizi, accompagna il lettore passo per passo in un percorso psicoterapeutico che lo porterà a superare i propri problemi di sonno, con conseguenti miglioramenti della propria qualità di vita.

La cura psicologica del bambino. Un...

Toro Maria Beatrice
Alpes Italia 2013

Non disponibile

16,00 €
Per comprendere il disagio infantile e il suo significato, non si può che partire da quanto lo stile di vita e l'educazione del bambino siano cambiati negli ultimi 30 anni, con un'accelerazione formidabile dovuta ai cambiamenti nella struttura familiare e all'immersione nelle tecnologie della comunicazione. Dal 2000 in poi i bambini possono essere chiamati "nativi digitali" volendo sottolineare la loro diversa modalità di essere e di comunicare rispetto alle generazioni precedenti e ai genitori. L'approccio Cognitivo-Interpersonale al disagio infantile vuole intervenire non solo sul bambino, ma anche sul suo contesto ambientale, implementando trattamenti che prevedono sempre come complemento indispensabile, il coinvolgimento di genitori e nonni, nonché della scuola, studiando il bambino nel suo ambiente e verificando se, oltre alle dinamiche più propriamente psicologiche, siano presenti messaggi familiari disfunzionali, o tempi e stili di vita incompatibili con un pieno adattamento, o un contatto pervasivo con la virtualità, che rende il bambino dipendente e gli impedisce di mettere i videogiochi da parte e dedicarsi a modalità ludiche diverse e a relazioni 'vis a vis' con i coetanei. Prefazione di Tonino Cantelmi.

Manuale di terapia cognitiva delle...

Carcione Antonino
Franco Angeli 2012

Non disponibile

39,00 €
Un manuale sulle psicosi pensato per gli studenti dei corsi di laurea magistrale in psicologia e delle scuole post-universitarie che presenta le più attuali elaborazioni teoriche, sostenendole con chiari esempi clinici. Ma anche un testo di aggiornamento per i professionisti della salute mentale che si confrontano con casi di psicosi nella loro pratica clinica. Il testo propone contributi originali di autori italiani e stranieri che si occupano dell'inquadramento e della cura delle psicosi, dai prodromi alla remissione. Privilegia l'approccio cognitivo perché, insieme ai farmaci, è il più empiricamente solido per le numerose prove di efficacia. Dopo un primo inquadramento storico, la prima parte del manuale affronta il tema della valutazione della psicosi, tendendo conto dei modelli psicologici e dei malfunzionamenti cognitivi e metacognitivi. Emerge una descrizione per fasi/stadi di malattia, ciascuno con le proprie caratteristiche ed implicazioni sull'esito funzionale e sociale. La seconda parte propone un'analisi dei possibili trattamenti e si apre con una rassegna di quelli validati empiricamente, spiegando quali prove di efficacia ne sostengono l'impiego nelle linee guida internazionali. I capitoli che seguono illustrano specifiche tecniche per il miglioramento delle abilità sociali (social skills training) e delle funzioni cognitive (cognitive remediation).

Percorsi clinici

Di Nicola Lorella
Youcanprint 2012

Non disponibile

15,00 €
Il presente volume nasce dall'esigenza di aiutare chi si accosta alla conoscenza e al trattamento dei disturbi psicopatologici. La principale motivazione è stata la necessità, di semplificare, rendere chiaro, e al contempo fornire un aiuto, a quanti, in questo settore hanno bisogno di essere sostenuti, nel difficile percorso di preparazione a una professione, dove la pratica, molte volte passa in secondo piano. La divulgazione dell'opera renderà facile, a chi percepisce difficile, il complesso tragitto della pratica clinica, irta di ostacoli e di lungimiranti attese. Il secondo motivo è stato il desiderio di creare un testo di pratica clinica a orientamento cognitivo- comportamentale. Il libro s'ispira sia alla teoria dei disturbi emozionali di Beck, che afferma che ansia e depressione si accompagnano a vere e proprie distorsioni del pensiero, che all'approccio cognitivo di Ellis (1962), che si fonda sul principio che i pensieri disfunzionali siano alla base dei vari disturbi emozionali, e delle conseguenze comportamentali. Nel libro sono affrontate le convinzioni, le assunzioni disfunzionali che producono a loro volta gli schemi disfunzionali, e i pensieri automatici negativi del paziente. Tale volume è dedicato, a tutti quelli che intendono munirsi di una guida per conoscere e approfondire i temi inerenti, la clinica, e il trattamento dei disturbi psicopatologici.

Bambini, metacognizione e...

L'Harmattan Italia 2012

Non disponibile

28,00 €
Curato dal Centro Interstrutture per la Ricerca Didattica e l'Aggiornamento degli Insegnanti dell'università di Torino, il volume collettaneo analizza i seguenti temi: le condizioni necessarie per la diffusione dell'educazione cognitiva; lo sviluppo della concettualizzazione come chiave di volta dell'educazione cognitiva alla scuola materna ed elementare; la metacognizione e la formazione nel processo di cambiamento della professionalità docente.

Il conflitto epistemologico....

Grecucci Alessandro
Psiconline 2012

Non disponibile

14,00 €
L'autore si propone di analizzare la patologia dei processi di pensiero da un doppio vertice utilizzando le teorie e le scoperte che in questo secolo sono emerse sia dalla ricerca psicoanalitica che quella neuroscientifica. Lo scopo è quello di formalizzare in un modello semplice, ma il più possibilmente esaustivo, le nostre conoscenze attuali sul funzionamento emocognitivo nella normalità e nella patologia, ovvero come l'affettività venga mentalizzata e resa pensabile o come questo processo fallisca e sfoci in un funzionamento di tipo anticonoscitivo. Studi psicoanalitici da una parte e ricerche neuroscientifiche dall'altra, hanno permesso di isolare alcuni importanti fattori che congiuntamente agiscono nel facilitare o nel contrastare il funzionamento mentale più o meno patologico che caratterizza ognuno di noi (l'epistemopatologia personale). Dopo aver introdotto lo sfondo teorico su cui l'autore si muove, che parte dalla psicoanalisi bioniana e dalle ricerche sulla mentalizzazione e giunge alle moderne neuroscienze cognitive e affettive, vengono passati in rassegna questi fattori cosi come sono stati scoperti nei vari campi di ricerca. Per concludere, viene esposto un modello formale del conflitto epistemologico e le declinazioni terapeutiche di un simile approccio sono discusse indagando i meccanismi neurocognitivi della regolazione emozionale e di come esse permettano lo sviluppo e il mantenimento di un sano funzionamento psicologico nella vita e in psicoterapia.

Terapia metacognitiva dei disturbi...

Wells Adrian; Melli G. (cur.)
Eclipsi 2012

Non disponibile

34,00 €
Questo volume, scritto nello stile chiaro e pragmatico che contraddistingue l'autore, illustra in dettaglio teoria e pratica della terapia metacognitiva, un approccio che si colloca nell'ambito della terza generazione delle terapie cognitivo-comportamentali e che vanta crescenti evidenze empiriche di efficacia. Adrian Wells mostra come il disagio emozionale non dipenda tanto dal contenuto dei pensieri negativi, come postulava la terapia cognitiva standard, quanto da come le persone reagiscono ad essi con strategie disfunzionali, quali la ruminazione e la rimuginazione, in base alle proprie credenze metacognitive. Scopo della terapia diventa quindi quello di aiutare il paziente a sviluppare una nuova e più funzionale relazione con i propri eventi interni. Il testo illustra dettagliatamente, passo per passo, le strategie e le tecniche proprie di questo approccio per il trattamento dei singoli disturbi d'ansia e della depressione; costituisce pertanto un prezioso manuale pratico per il clinico che si occupi di queste problematiche.

Psicologia dei processi cognitivi

Job R. (cur.); Cubelli R. (cur.)
Carocci 2012

Non disponibile

32,00 €
La ricerca sui processi cognitivi ha visto negli ultimi vent'anni uno sviluppo impetuoso. Ma quali sono le più avanzate frontiere degli studi in materia? Quali ambiti e prospettive si vanno consolidando in tale affascinante orizzonte scientifico? E quali i più proficui metodi e strumenti d'indagine? Dal rapporto tra scienze cognitive e filosofia alla dimensione sociale dei processi cognitivi, dalle dinamiche del ragionamento, al ruolo delle emozioni: questi gli argomenti del libro, espressamente pensato per la più qualificata didattica universitaria.

La teoria della mente nell'arco di...

Lecce Serena
Il Mulino 2010

Non disponibile

18,00 €
Il volume presenta i più importanti contributi scientifici che hanno per oggetto la teoria della mente in una prospettiva di ciclo di vita. Ogni capitolo è dedicato all'analisi di una specifica fase evolutiva e per ciascuna di esse viene fornita una trattazione teorica sulla natura della teoria della mente e sui suoi correlati cognitivi e sociali. Vengono infine presentati i principali strumenti di misura (talvolta originali e curiosi) e le nuove prospettive di ricerca.

Mind the gap. Aspetti cognitivi del...

Lucchiari Claudio
Unicopli 2010

Non disponibile

17,50 €
Come l.uomo prende le proprie decisioni? Quali sono i meccanismi di base che fanno della mente umana un sistema tanto potente quanto vulnerabile di fronte al problema della scelta? Nel tentativo di dare risposta a queste domande, il libro affronta le principali tematiche relative allo studio della decisione umana, secondo una prospettiva squisitamente cognitiva. Pur non potendo offrire allo stesso tempo una panoramica generale e un approfondimento sistematico, il libro intende offrire una sorta di guida all'interno del complicato labirinto della psicologia della decisione. I vari capitoli, dunque, descrivono i principali riferimenti concettuali affiancati a spunti di riflessione, in modo da favorire lo sviluppo un.adeguata curiosità scientifica nei confronti di uno dei temi più produttivi della psicologia contemporanea. In questo senso, il titolo "Mind the gap" cerca proprio di stimolare questo processo, richiamando fin da subito il lettore a prestare attenzione al modo in cui quotidianamente prende le proprie decisioni, e al grado di consapevolezza con cui approccia le trappole insite in ogni singola scelta.

I disturbi alimentari

Ruggiero G. M. (cur.); Sassaroli S. (cur.)
Laterza 2010

Non disponibile

22,00 €
Secondo le linee guida dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, la terapia cognitiva è il trattamento psicoterapeutico migliore per i disturbi alimentari. È un metodo di cura che nella formula standard privilegia il trattamento della sopravvalutazione del peso e dell'aspetto corporeo nella costruzione dell'autostima e per combattere il timore pervasivo di non essere perfetti in ogni aspetto della vita. Il libro propone una variante originale del trattamento cognitivo dei disturbi alimentari con un modello che aggiunge alle normali componenti tre nuovi bersagli terapeutici: il primo è rivolto a sedare i processi di rimuginio; il secondo si concentra sulla tendenza patologica a controllare non solo l'alimentazione ma ogni aspetto della vita; l'ultimo è invece teso a intervenire sulle esperienze relazionali, in particolare quelle che riguardano le critiche e i commenti subiti da parte delle figure di riferimento, come per esempio i genitori. Il nuovo approccio permette di migliorare la comprensione della patologia dei disturbi alimentari e incrementare l'efficacia del trattamento. Il volume raccoglie riflessioni e analisi di un pool internazionale di esperti della materia.

Cognitivismo esistenziale. Dal...

Pacciolla A. (cur.); Mancini F. (cur.)
Franco Angeli 2010

Non disponibile

40,00 €
Il "cognitivismo esistenziale" non vuole essere contro nessun approccio specifico. Apprendere l'applicazione di tecniche è di grande rilievo per la remissione dei sintomi ma se non viene considerato (più di quanto non sia già stato fatto finora) anche la centralità del significato che si dà alla vita, specie di alcuni casi, la psicoterapia potrebbe essere considerata incompleta o superficiale. Il "cognitivismo esistenziale" intende passare "dal significato del sintomo al significato della vita" per cogliere una radice più profonda della sintomatologia. Il termine "esistenziale" sta ad indicare la disponibilità del terapeuta ad affrontare - se il paziente ne fa richiesta e se le condizioni cliniche lo permettono - anche questioni "esistenziali" come: il senso della vita, della morte e della sofferenza. Quando il paziente riesce a mettere in discussione il proprio stile di vita potrà ri-orientarsi verso scopi esistenziali più funzionali al benessere proprio ed altrui. La psicoterapia ad impostazione "esistenziale" non ha per oggetto solo il sintomo ma anche lo stile di vita che scorre sul delicato binario della libertà e responsabilità. L'approccio più vicino a questa impostazione è "l'analisi esistenziale" di Viktor Frankl che già dal 1938 ne aveva intuito l'efficacia, sperimentandola, purtroppo, nella propria vicenda esistenziale a supporto della propria sopravvivenza all'esperienza dei campi di concentramento.