Cognitivismo, teoria cognitiva

Active filters

Il neurone culturale. All'origine...

Musio Gavino
Altravista

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
La disciplina descritta in questo libro, negli ultimi decenni è stata denominata scienza cognitiva o da taluni cultori americani, rivoluzione cognitiva. Il filo conduttore di tutta l'opera è costituito dalla stretta correlazione tra l'apparato neuronale superiore e la fenomenologia della cultura. Musio individua nel brain-mind-system il nuovo pattern esplicativo della relazione fra cultura e mente e introduce il concetto di neurone culturale proponendo una sorta di isomorfismo fra sistema neuronale e sistema della cultura. Il volume viene pubblicato postumo, ma si è voluto rispettarne forma e contenuti evitando qualsiasi intrusione finalizzata ad aggiornamenti scientifici.

Vita naturale, vita artificiale....

Di Nuovo S.
Franco Angeli

Disponibile in libreria in 10 giorni

19,00 €
La proposta dell'Intelligenza artificiale di comprendere la mente naturale simulandone i funzionamenti interni e le comunicazioni con l'ambiente esterno non può limitarsi a riprodurre le componenti intellettive della vita mentale reale, ma deve includerne gli aspetti adattivi, emotivi e relazionali. Le componenti adattive della vita possono essere riprodotte partendo da quanto altre scienze (tra cui soprattutto la psicologia) hanno precisato riguardo l'evoluzione filogenetica e lo sviluppo ontogenetico. Su questi temi è centrato il volume, che dopo aver ripercorso le origini e gli sviluppi recenti degli studi basati sulle reti neurali artificiali e sulle applicazioni robotiche, si sofferma sulle tecnologie educative e i "giochi di ruolo" che riproducono artificialmente la vita relazionale. Vengono quindi presentate le applicazioni di agenti artificiali al trattamento dei disturbi evolutivi (come l'autismo) e all'assistenza degli anziani, affrontando anche il problema dell'accettazione dell'artificiale da parte di operatori e utenti. Il testo è utile a quanti vogliono approfondire gli aggiornamenti sugli usi educativi e clinico-riabilitativi delle sempre più diffuse tecnologie di simulazione della vita. I capitoli del volume sono stati curati da esperti del settore dell'Intelligenza Artificiale che lavorano nelle Università di Plymouth, Catania, Enna e Napoli Federico II.

Il manuale dell'ansia e delle...

Clark David A.
Positive Press

Disponibile in libreria in 3 giorni

30,00 €
Se state cercando sollievo duraturo da un'ansia fuori controllo, questo è il libro che fa per voi. È basato sulla terapia cognitivo comportamentale, approccio terapeutico comprovato, sviluppato e testato per più di 25 anni dal medico e ricercatore pionieristico Aaron T. Beck. Ora il dottor Beck e il suo collega esperto in terapia cognitiva David A. Clark mettono a vostra disposizione, in questa guida che si pone al vostro fianco, le tecniche e gli strumenti della terapia cognitivo comportamentale. Schede progettate accuratamente, esercizi ed esempi che riflettono l'esperienza pluridecennale degli autori nell'aiutare persone come voi. Imparerete, un passo alla volta, strategie pratiche per identificare gli elementi scatenanti dell'ansia, come mettere in discussione pensieri e convinzioni che inducono stress, ad affrontare in sicurezza le situazioni che temete e ad allentare, davvero, la presa che l'ansia ha su di voi.

Le acrobazie dello spettatore. Dal...

Sofia Gabriele
Bulzoni

Non disponibile

15,00 €
Cosa succede nel corpo-mente dello spettatore a teatro? Cosa ci dicono le neuroscienze cognitive a proposito dell'esperienza spettatoriale? Com'è possibile, oggi, indagare quei meccanismi cognitivi che rendono unica l'esperienza dello spettatore teatrale rispetto a tutte le altre esperienze della nostra quotidianità? Queste sono solo alcune delle domande che il libro tenta di esplorare tramite un approccio multidisciplinare che, partendo dagli studi teatrali, attraversa le neuroscienze, la psicologia cognitiva, le scienze dei sistemi complessi e la fenomenologia per poi tornare verso quel polo della relazione teatrale così importante e così poco studiato: lo spettatore.

Bambini, metacognizione e...

L'Harmattan Italia

Non disponibile

28,00 €
Curato dal Centro Interstrutture per la Ricerca Didattica e l'Aggiornamento degli Insegnanti dell'università di Torino, il volume collettaneo analizza i seguenti temi: le condizioni necessarie per la diffusione dell'educazione cognitiva; lo sviluppo della concettualizzazione come chiave di volta dell'educazione cognitiva alla scuola materna ed elementare; la metacognizione e la formazione nel processo di cambiamento della professionalità docente.

Il dono infinito. Come i bambini...

Yang Charles
Codice

Non disponibile

19,00 €
La prima parola pronunciata da un bambino è un evento unico e indimenticabile per qualsiasi genitore. Ma cosa si nasconde dietro questo processo, per lo più inconscio? Numerosi studi hanno dimostrato che i neonati di appena qualche giorno sono in grado di distinguere e riconoscere i suoni della lingua materna. Ma come fanno? Il libro introduce il lettore nei complessi meccanismi che regolano l'apprendimento linguistico. Yang si inserisce a pieno titolo nella scuola di pensiero inaugurata da Noam Chomsky, il famoso linguista americano che negli anni Sessanta ha formulato la teoria della grammatica universale: tutte le lingue del mondo, per quanto diverse tra loro, rispondono a una serie di regole e principi universali, una sorta di struttura profonda di cui ogni essere umano ha una conoscenza innata e intuitiva. Yang spinge questa tesi un passo più in là: i bambini nascono con la potenziale capacità di parlare qualsiasi lingua, e con il tempo "selezionano" inconsciamente la grammatica dell'ambiente linguistico in cui crescono abbandonando le altre.

Lost in cognition. Psicoanalisi e...

Laurent Eric
Quodlibet

Non disponibile

16,00 €
Che rapporto c'è tra la psicoanalisi e le scienze cognitive? La psicoanalisi ha qualcosa da dire all'uomo neuronale? Non sarebbe meglio che la sua teoria cedesse il passo alle scoperte delle scienze? O almeno, non sarebbe meglio che scendesse a patti con l

L'intuizione

Pacifico Liliana Paola
Xenia

Non disponibile

7,50 €
L'intuizione è una forma di conoscenza comunemente ritenuta una qualità personale di pochi, che è invece un potenziale da sviluppare, presente in tutti noi. Un tipo di intelligenza rapida e diretta che aiuta a cambiare schemi mentali per trovare soluzioni fuori dalla consuetudine. Il testo è arricchito da un'ampia selezione di casi, situazioni, rapporti, risolti o trasformati grazie a un'intuizione.

Percorsi clinici

Di Nicola Lorella
Youcanprint

Non disponibile

15,00 €
Il presente volume nasce dall'esigenza di aiutare chi si accosta alla conoscenza e al trattamento dei disturbi psicopatologici. La principale motivazione è stata la necessità, di semplificare, rendere chiaro, e al contempo fornire un aiuto, a quanti, in questo settore hanno bisogno di essere sostenuti, nel difficile percorso di preparazione a una professione, dove la pratica, molte volte passa in secondo piano. La divulgazione dell'opera renderà facile, a chi percepisce difficile, il complesso tragitto della pratica clinica, irta di ostacoli e di lungimiranti attese. Il secondo motivo è stato il desiderio di creare un testo di pratica clinica a orientamento cognitivo- comportamentale. Il libro s'ispira sia alla teoria dei disturbi emozionali di Beck, che afferma che ansia e depressione si accompagnano a vere e proprie distorsioni del pensiero, che all'approccio cognitivo di Ellis (1962), che si fonda sul principio che i pensieri disfunzionali siano alla base dei vari disturbi emozionali, e delle conseguenze comportamentali. Nel libro sono affrontate le convinzioni, le assunzioni disfunzionali che producono a loro volta gli schemi disfunzionali, e i pensieri automatici negativi del paziente. Tale volume è dedicato, a tutti quelli che intendono munirsi di una guida per conoscere e approfondire i temi inerenti, la clinica, e il trattamento dei disturbi psicopatologici.

La cura psicologica del bambino. Un...

Toro M. Beatrice
Alpes Italia

Disponibile in libreria in 5 giorni

16,00 €
Per comprendere il disagio infantile e il suo significato, non si può che partire da quanto lo stile di vita e l'educazione del bambino siano cambiati negli ultimi 30 anni, con un'accelerazione formidabile dovuta ai cambiamenti nella struttura familiare e all'immersione nelle tecnologie della comunicazione. Dal 2000 in poi i bambini possono essere chiamati "nativi digitali" volendo sottolineare la loro diversa modalità di essere e di comunicare rispetto alle generazioni precedenti e ai genitori. L'approccio Cognitivo-Interpersonale al disagio infantile vuole intervenire non solo sul bambino, ma anche sul suo contesto ambientale, implementando trattamenti che prevedono sempre come complemento indispensabile, il coinvolgimento di genitori e nonni, nonché della scuola, studiando il bambino nel suo ambiente e verificando se, oltre alle dinamiche più propriamente psicologiche, siano presenti messaggi familiari disfunzionali, o tempi e stili di vita incompatibili con un pieno adattamento, o un contatto pervasivo con la virtualità, che rende il bambino dipendente e gli impedisce di mettere i videogiochi da parte e dedicarsi a modalità ludiche diverse e a relazioni 'vis a vis' con i coetanei. Prefazione di Tonino Cantelmi.

Schizofrenia e terapia cognitiva....

Popolo Raffaele
Alpes Italia

Disponibile in libreria in 5 giorni

45,00 €
La schizofrenia è un disturbo grave che si pone tra le 10 cause principali di disabilità; il suo trattamento è articolato e complesso per la presenza di aspetti clinici eterogenei, ad esempio nella risposta farmacologica e nell'esito a lungo termine. Questo volume propone un modello teorico esplicativo originale ed innovativo dei diversi sintomi (deliri, allucinazioni, sintomi negativi) così come un percorso di cura della schizofrenia secondo un'ottica cognitivo-comportamentale; tutto ciò a partire da un'ampia e aggiornata revisione critica della letteratura e dall'esperienza clinica e di ricerca degli autori. In particolare, viene focalizzata l'attenzione sul malfunzionamento metacognitivo dei pazienti psicotici, che la letteratura descrive come un elemento comune e presente già prima dell'esordio sintomatologico. Tale malfunzionamento rappresenta un importante ostacolo al conseguimento della remissione sintomatologica nella schizofrenia, avendo un effetto diretto sul funzionamento sociale e contribuendo poi all'espressione sintomatologica.

Taxa & taboo. Saggi di etnografia...

Ronzon Francesco
QuiEdit

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,50 €
Di cosa è fatta un'identità? Come si ascrive una categoria? Che modi di vedere si producono all'interno di un certa comunità? Questo libro vuole offrire una serie di casi etnografici utili ad illustrare alcune delle teorie e delle nozioni ecologiche impiegate in antropologica cognitiva. Negli ultimi vent'anni numerosi ricercatori hanno abbandonato infatti l'ipotesi che la mente operi come un computer e si sono volti ad indagare il lavoro cognitivo umano come frutto di un organismo vivente in azione, sviluppo ed evoluzione all'interno di specifici ambienti socio-materiali. In questa raccolta di saggi basati su varie indagini sul campo, le nozioni ecologiche di abilità, azione situata e cognizione distribuita sono impiegate per dar conto delle interazioni che gli esseri umani svolgono nel corso della loro vita quotidiana. Ne emerge un originale dialogo interdisciplinare utile ad indagare le varie realtà socio-culturali come processi aperti, complessi e conflittuali.

Pragmatica cognitiva e mindreading

Mazzone Marco
Bonanno

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
Parlare e comprendere enunciati sono attività complesse, legate in modi flessibili ai concreti contesti comunicativi. Lo studio dei processi psicologici coinvolti in queste attività è affidato alla pragmatica cognitiva, un dominio di studi in cui si è imposta, negli ultimi tre decenni, la Teoria della Pertinenza proposta da Dan Sperber e Deirdre Wilson. Attraverso un'accurata esplorazione - parzialmente critica - di questa teoria, il presente volume propone una diversa prospettiva, che inquadra i processi di comprensione degli enunciati in una più ampia visione dei processi di elaborazione del linguaggio e delle azioni. Questo significa recuperare un'intuizione originaria della pragmatica filosofica: quella secondo cui il parlare è essenzialmente una forma dell'agire. In questa direzione, il volume dedica particolare attenzione al modo in cui la comprensione del linguaggio è legata alla comprensione delle azioni, e dunque a quel dominio di fenomeni che oggi prende il nome di mindreading.

Il cannibalismo e la nascita della...

Lusetti Volfango
Armando Editore

Disponibile in libreria in 5 giorni

33,00 €
Un volume che propone un'ipotesi per spiegare la nascita della coscienza. Nessuno fino ad ora aveva colto come molti fenomeni inquietanti dei nostri giorni come la pedofilia, le perversioni sessuali, i delitti "immotivati" all'interno delle famiglie e delle coppie, possano essere reinterpretati in una chiave che ci riporta indietro di decine di migliaia di anni, e che ha a che fare con il cannibalismo. In questo libro, avvincente e terribile, la "solitudine" della nostra specie, il mistero delle malattie mentali e molte forme di predazione dell'uomo sull'uomo, vengono viste come tracce di questo "evento originario": una spieiata auto-selezione cannibalica della specie, che eliminò chi non era ricettivo sessualmente e chi non sapeva parlare.

Cognition and tecnology. Convegno...

Crispiani Piero
Morlacchi

Non disponibile

8,00 €
Riflessioni persistenti congiungono due fondamentali protagonisti della formazione delle competenze umane: i processi cognitivi e le tecnologie interattive. Ad essi fanno riferimento la stessa concezione dell'istruzione scolastica e della formazione profes

L'immaginazione nel bambino

Harris Paul L.
Cortina Raffaello

Disponibile in libreria in 3 giorni

26,00 €
Secondo una lunga tradizione intellettuale, la vita immaginativa nella prima infanzia sarebbe primitiva e disorganizzata. Paul Harris si schiera contro questa tradizione mostrando come la capacità di immaginare possibilità diverse dal reale contribuisca al

Mind Time. Il fattore temporale...

Libet Benjamin
Cortina Raffaello

Disponibile in libreria in 5 giorni

23,80 €
Immaginiamo un dialogo tra un grande filosofo del Seicento e un prestigioso scienziato nostro contemporaneo. Monsieur Descartes: "Penso ci siano pochi dubbi sull'esistenza di una libera scelta nel corso delle nostre azioni". Benjamin Libet: "Ma noi abbiamo

Cognitivismo, problem solving e...

Gatti Francesco
Edizioni Univ. Romane

Non disponibile

16,00 €
La psicologia cognitiva va assumendo sempre maggiore rilevanza scientifica anche per il concreto contributo all'apprendimento. Un breve excursus storico ne evidenzia problemi e acquisizioni, proponendo inoltre una puntuale analisi del problem solving (approccio cognitivo-comportamentale) nei diversi settori di applicazione. Completano il lavoro alcune problematiche degli operatori sociali e sanitari (burn-out, mobbing, bossing, stalking, straining e work addiction) per favorire una riflessione come momento di prevenzione.

Alle origini delle scienze...

Dupuy Jean-Pierre
Mimesis

Non disponibile

20,00 €
La storia concettuale delle scienze cognitive resta per larga parte ancora da scrivere. Con questo libro Jean Pierre Dupuy - uno dei principali esponenti delle scienze cognitive in Francia e ideatore del catastrofismo illuminato ne realizza un importante capitolo: l'eredità della cibernetica. Contrariamente a quanto generalmente si ritiene la cibernetica - e la domanda se pensare sia calcolare - ha implicato non l'antropomorfizzazione della macchina ma la meccanizzazione dell'umano. Se i padri fondatori della cibernetica - alcune tra le più grandi menti del ventesimo secolo, tra cui John von Neumann, Norbert Wiener, Warren Mc Culloch e Walter Pitts intendevano costruire una scienza del comportamento umano materialista e meccanicista, in grado di risolvere gli antichi problemi filosofici della mente e della materia, riconoscere oggi l'importanza della cibernetica per le scienze cognitive può illuminare controversie sorte entro il connessionismo, il cognitivismo, il funzionalismo e l'antiriduzionismo. Diviene così possibile proiettare l'interrogativo sulla macchinizzazione dell'umano entro il dibattito contemporaneo sulle neuroscienze, sulla convergenza tra nanotecnologie, biotecnologie e robotica e sugli scenari del postumano.

Cognitivismo esistenziale. Dal...

Pacciolla A.
Franco Angeli

Disponibile in libreria in 10 giorni

40,00 €
Il "cognitivismo esistenziale" non vuole essere contro nessun approccio specifico. Apprendere l'applicazione di tecniche è di grande rilievo per la remissione dei sintomi ma se non viene considerato (più di quanto non sia già stato fatto finora) anche la centralità del significato che si dà alla vita, specie di alcuni casi, la psicoterapia potrebbe essere considerata incompleta o superficiale. Il "cognitivismo esistenziale" intende passare "dal significato del sintomo al significato della vita" per cogliere una radice più profonda della sintomatologia. Il termine "esistenziale" sta ad indicare la disponibilità del terapeuta ad affrontare - se il paziente ne fa richiesta e se le condizioni cliniche lo permettono - anche questioni "esistenziali" come: il senso della vita, della morte e della sofferenza. Quando il paziente riesce a mettere in discussione il proprio stile di vita potrà ri-orientarsi verso scopi esistenziali più funzionali al benessere proprio ed altrui. La psicoterapia ad impostazione "esistenziale" non ha per oggetto solo il sintomo ma anche lo stile di vita che scorre sul delicato binario della libertà e responsabilità. L'approccio più vicino a questa impostazione è "l'analisi esistenziale" di Viktor Frankl che già dal 1938 ne aveva intuito l'efficacia, sperimentandola, purtroppo, nella propria vicenda esistenziale a supporto della propria sopravvivenza all'esperienza dei campi di concentramento.

La mente narrativa. Verso una...

Balbi Juan
Franco Angeli

Disponibile in libreria in 3 giorni

36,50 €
La traduzione italiana di questo libro è stata voluta per il peso scientifico e il contributo intellettuale che J. Balbi è riuscito a dare con quest'opera che accompagna il lettore nell'analisi nel concetto della mente attraverso i principi teorici ed epistemologici che sono alla base delle principali scuole psicologiche del XX secolo. Una riesamina critica delle radici storiche di tali modelli diviene fondamentale nel formulare una teoria della mente che possa spiegare lo sviluppo della identità personale in termini di autocoscienza narrativa e tematica. E tale teoria non può non avere forti ripercussioni nella pratica clinica in quanto la struttura narrativa di ogni persona è determinante nell'insorgenza, sviluppo e remissione dei processi psicopatologi e approcci psicoterapeutici più efficaci. Balbi segue i presupposti epistemici di V. F. Guidano, fondatore della psicoterapia cognitivo-sistemica postrazionalista. Convinto che l'errore e la confusione delle correnti psicologiche dell'ultimo secolo risieda in una visione associazionista della mente, egli propone un paradigma processuale e sistemico della mente nella sua complessità come attiva costruttrice del significato e del senso dell'esperienza, sottolineando l'importanza dei processi mentali e delle emozioni come forme efficaci della conoscenza umana.