Animali e società

Active filters

Sussurri a quattro zampe. Anche i...

Caracciolo Pietro
Santelli

Disponibile in libreria

11,99 €
Ma esiste la vita dopo la morte anche per il nostro amato cane? Il saggio tenta di rispondere a questa domanda: la morte di un animale da compagnia da un punto di vista religioso. Si parte dal presupposto che anche gli animali hanno un'anima, estrapolando dalle Sacre Scritture quanto necessario per avvalorare la tesi, focalizzandosi sull'eternità della anima quanto un essere umano. Passando per esempi "illustri", si comincia ad affrontare la perdita di un animale da affezione in genere, arrivando a ipotizzare una vita dopo la vita.

Il cane

McHugh Susan
Nottetempo

Disponibile in libreria

20,00 €
Considerato quasi ovunque il miglior amico dell'uomo, il cane è anche tra quelli di più antica data: la sua avventura nel mondo si intreccia a quella umana sin dall'era preistorica e, nel corso dei millenni, l'immaginario su questo animale ha permeato la mitologia, la religione, la letteratura, l'arte, il cinema e, soprattutto, moltissimi aspetti della nostra vita quotidiana. Susan McHugh ne ripercorre storia e curiosità, passando dal dibattito sulla discendenza dal lupo a quello sulle razze, dal fenomeno degli allevamenti a quello dei cani da laboratorio, dalle Madonne canine a Flush di Virginia Woolf, a Lassie, al cane-astronauta Laika e a molti altri che hanno popolato la terra e la nostra immaginazione. Scopriremo, così, che uno degli animali che più amiamo ha in comune con noi addirittura più di quanto normalmente riteniamo.

L'anima animale. Come il rapporto...

Louv Richard
Edizioni Ambiente

Disponibile in libreria

24,00 €
L'anima animale è, prima di tutto, un libro di incontri tra umani e altre specie. C'è la storia di un bambino che si addormenta con il suo golden retriever, e quando si sveglia dice alla madre che il suo cuore "è nel cane". Ci sono quella di una piovra che avvolge nei suoi tentacoli un biologo marino che, superato lo spavento iniziale, nuota con lei, e quella dell'erpetologo che, per più di dieci anni, segue un crotalo nelle sabbie del deserto. O, ancora, c'è quella del ragazzino, affetto da autismo, che frequenta un maneggio e comincia a parlare dicendo "cavallo"... Da migliaia di anni, gli animali sono i nostri compagni di viaggio, che arricchiscono le nostre vite e popolano i nostri sogni. Eppure, soprattutto a partire dalla Rivoluzione industriale, li abbiamo sfruttati senza pietà, una delle manifestazioni più evidenti di quell'atteggiamento che considera la natura come un serbatoio da cui attingere e in cui sversare i nostri scarti. Questo paradigma, che pure ha consentito di migliorare le condizioni di una parte importante della popolazione mondiale, ha causato una serie di impatti - primi fra tutti i cambiamenti climatici e la distruzione della biodiversità - che impongono un deciso cambio di prospettiva. Secondo Richard Louv, questo passaggio è possibile solo ritrovando quella connessione profonda, antica, che ci lega agli altri esseri viventi. Per riuscirci - oltre a riprogettare le nostre città in modo da accogliere (anche) le specie selvatiche - dobbiamo praticare quello che Louv chiama "antropomorfismo critico", un processo che intrecciando immaginazione, conoscenze scientifiche, emozioni e saperi tradizionali, ci consente di "diventare animali" e imparare da loro, per acquisirne la saggezza e lasciarci trasformare dal loro mistero. E, nel contempo, ci permette di uscire dall'"era della solitudine" in cui stiamo vivendo, e che così tanti guasti sta provocando.

Etica animale. Una prospettiva...

Lintner Martin M.
Queriniana

Disponibile in libreria

36,00 €
Gli animali occupano un posto importante nella nostra societ Oggi sempre pipersone mostrano di essere sensibili alla sofferenza che gli animali patiscono, specie a quella provocata da allevamenti intensivi. Nonostante ci il nostro comportamento nei loro confronti stato ed sempre caratterizzato da grande ambivalenza. Alcuni animali sono oggetto del nostro amore, della nostra protezione e sono sepolti in appositi cimiteri; altri, invece, li cacciamo, li uccidiamo e li mangiamo. Cosa giusto fare? In base a quali princi etici? Quali conseguenze ne derivano per il nostro stile di vita e per le nostre abitudini di consumatori? Dobbiamo forse diventare tutti quanti vegetariani o vegani? Questo libro non sostiene una posizione del tipo tutto o niente. Lintner cerca piuttosto di affrontare le questioni fondamentali per capire come si possa tenere, verso gli animali, un comportamento che sia rispettoso delle loro esigenze specifiche e individuali. Presenta poi le posizioni attualmente dibattute nel campo dell'etica animale e in particolare, tenendo conto di differenze e somiglianze tra essere umano e animali, mette in evidenza la nostra responsabilit indicando come essa si concretizzi in ambiti come il nostro rapporto con gli animali domestici, l'allevamento a fini di reddito, la sperimentazione animale nella ricerca medica, la caccia e il consumo di prodotti di derivazione animale. Un libro di etica relativa agli animali. Per rispettarli e amarli in un modo che corrisponda alla loro natura. Con contributi di: Christoph J. Amor e Markus Moling.

Porci in posa. La cinta senese...

Petrioli Piergiacomo
Betti

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
Attraverso la presentazione di dipinti e sculture, appartenenti a un lasso di tempo che va dal XIII al XIX secolo, lo studio di Piergiacomo Petrioli si propone di analizzare la diffusione dell'allevamento della razza del maiale di cinta durante i secoli e nelle varie aree geografiche italiane. È proprio attraverso la storia dell'arte che si vuole tracciare un percorso della razza di cinta senese che ne attesti le origini e la fortuna, formulando infine una ipotesi circa le sue origini. "Per molto tempo - infatti - gli storici non si sono granché preoccupati dell'animale. Lo hanno abbandonato alla 'storia minore' come avveniva per tutti quei temi che sembravano loro futili, aneddotici o marginali", tuttavia, continua Michel Pastoreau, "considerato nei suoi rapporti con l'uomo, l'animale rientra difatti in tutte le grandi indagini di storia sociale, economica, materiale, culturale, religiosa, giuridica e simbolica".

Attenti ai cani. Una storia di...

Valsecchi
Il Mulino

Disponibile in libreria

12,00 €
Questa storia inizia quasi 40.000 anni fa, quando Homo sapiens e Canis lupus fanno le prime prove di un rapporto che diventerunico nella storia della domesticazione. Dal Paleolitico al Neolitico, i cani si sono via via adattati alle nuove funzioni richieste dall'agricoltura e dall'allevamento, hanno difeso i nostri villaggi e le nostre greggi, si sono sintonizzati sull'universo comunicativo umano e, oggi, sono in grado di comprendere i nostri gesti referenziali, il nostro sguardo, la nostra voce. Sappiamo davvero tutto di questo animale che sembra fatto a immagine e somiglianza dei nostri desideri e bisogni?

La belva pi? feroce

Huckelbridge Dane
HarperCollins Italia

Non disponibile

22,00 €
La vera storia dell'uomo che uccise la famigerata tigre di Champawat e che poi dedicla propria vita a salvare la sua specie dall'estinzione. Nepal, 1900. Ferita alla bocca da un bracconiere, una femmina di tigre del Bengala comincia a dare la caccia a prede pifacili da mangiare: gli esseri umani. Per sette anni, muovendosi nella giungla ai piedi dell'Himalaya, l'animale terrorizza la popolazione, diventando piaudace a ogni uccisione. Quando il suo bottino raggiunge 437 vite, le autoritcoloniali si rivolgono a Jim Corbett, un giovane inglese cresciuto nella zona. Come un detective, Corbett segue i movimenti del grande felino nella boscaglia... finchla tragica morte di una ragazzina e la pista di sangue che il predatore si lasciata dietro non lo guidano nel cuore della foresta, dove finalmente tigre e cacciatore si incontrano. Huckelbridge segue le tracce di Corbett e ci racconta una delle piappassionanti avventure del XX secolo, inquadrandola nel contesto storico in cui si svolse: quello del devastante impatto che il colonialismo ebbe sull'equilibrio tra uomo e natura.

Amor Animalium. Aneddoti animali da...

Bezug Klara
RAUM Italic

Disponibile in libreria in 3 giorni

13,00 €
Cammelli sui tetti della citt pinguini che si aggirano tra le colonne di un museo, scimmie poliziotte e fenicotteri che volano nel cielo di Berlino... sono solo alcuni degli scenari raccolti in Amor Animalium: diciannove cronache inedite di fatti insoliti (mai) avvenuti a Berlino. Da poco arrivata a Berlino, quasi dieci anni fa, Gaia Marturano (Klara Bezug) stampquattro cartoline di paesaggi urbani nei quali erano nascosti degli animali. Nei primi fotomontaggi gli animali erano molto piccoli, l'idea era che potessero passare inosservati a un osservatore poco attento. La serie crebbe e mutnegli anni a venire e ora tutte queste immagini hanno dato vita a un libro, Amor Animalium.

Filosofia per amanti degli animali

Svendsen Lars F. H.
Guanda

Disponibile in libreria

16,00 €
Vedendo un cane scodinzolare o sentendo un gatto fare le fusa la maggior parte di noi non ha dubbi riguardo a ciche l'animale ci sta comunicando. L'interpretazione risulta ancora pifacile se il quadrupede in questione fa parte della famiglia: la convivenza rende piimmediata e ampia la comprensione reciproca, ci sembra quasi di sviluppare una lingua tutta nostra con l'amico a quattro zampe. Per questo motivo spesso diamo per scontato che l'animale elabori dei pensieri, che abbia delle idee su di noi e sul resto del mondo. Ma davvero cos Possiamo affermare con certezza che un animale sia in grado di formulare dei pensieri coscome li intendono gli umani? E soprattutto abbiamo i mezzi per capire come si percepisca il mondo o come ci si senta ad essere un cane o un gatto? Con l'aiuto di scienziati, filosofi e letterati, classici e contemporanei - tra cui Darwin, Hume, Kant, Heidegger, Kafka - nonchdei suoi due gatti e del cane Luna, Lars Fr.H. Svendsen cerca di rispondere a questi interrogativi e di esplorare i misteri del linguaggio animale. Attingendo non solo ai grandi pensatori del passato, ma anche alle ultime ricerche scientifiche, ad esempi pratici e aneddoti divertenti, questo libro ci accompagna in un vero e proprio viaggio filosofico. Perchcomprendere gli animali non significa solo capire cani, gatti, scimpanze polpi - ma anche e soprattutto comprendere se stessi.

Gli animali e il nazismo

Sax Boria
Le Monnier

Disponibile in libreria in 3 giorni

21,00 €
Indagando i rapporti tra Terzo Reich e mondo animale, questo libro mostra come i nazisti abbiano sfruttato simbologie animali per ribadire e diffondere il loro sistema di differenze razziali. I nazisti tendevano a risolvere i problemi etici riducendoli al principio biologico della lotta per la sopravvivenza. In quest'ottica, i predatori, simbolicamente legati ai funzionari di partito, venivano esaltati, mentre i nemici venivano associati alle prede. Il libro inoltre mette in luce alcuni dei paradossi più stridenti dell'ideologia nazista, nella quale promozione del vegetarianesimo e leggi per tutelare gli animali coesistevano con un metodico sistema di sterminio dell'essere umano. In queste pagine il lettore troverà non solo un originale approfondimento su alcuni aspetti dell'ideologia nazista, ma anche l'attenta ricostruzione di un capitolo poco conosciuto nella storia dei diritti degli animali.

Cane, gatte, aucielle, e cumpagnia...

D'Ajello Roberto
Grimaldi & C.

Disponibile in libreria in 3 giorni

30,00 €
"Dopo le nove raccolte di detti napoletani pubblicate fino ad oggi, questa con la quale vi accingete a sollazzarvi è stata la più tosta, per la difficoltà d'impostarla secondo i miei consueti criteri: un testo narrativo che abbia un canovaccio e un senso. Nel quale le voci radunate non si limitino ad offrirsi alla curiosità del lettore in ordinati elenchi alfabetici, ma siano inserite in un percorso logico e discorsivo. Di una lettura che spero godibile o almeno scorrevole. E siano arricchite e rese preziose - come tutte quelle che l'hanno preceduta - da pertinenti citazioni di testi letterari napoletani, in prosa e in versi, dal '500 ai giorni nostri". Con glossario napoletano-italiano.

Oltre la vita. Perché ci rivedremo...

Fontana Mario
Teaser LAB

Non disponibile

15,90 €
Questo libro è il risultato della profonda relazione dell'autore con il suo cane. Un'esplorazione sulla spiritualità animale e la capacità dei nostri amici a quatto zampe di comunicare con i loro padroni anche dall'aldilà.

Il verro ruffiano. Il primo vero...

Milani Maurizio
Baldini + Castoldi

Disponibile in libreria in 3 giorni

17,00 €
Il lavoro in porcilaia il pipericoloso che ci sia. I verri di razza Duroc, neri, enormi e importati solo di recente, scatenano il panico in tutta la Pianura Padana: sono capaci di spaccare tutto - la Stazione Spaziale Internazionale, il bosone di Higgs, la porcilaia e persino se stessi - puzzano da non dormire la notte, tanto da rendere impossibile il fidanzamento completo ai poveri allevatori, come le Sirene di Ulisse fanno dei versi cosforti da fare impazzire chi li sente. Milani ci racconta la sua esperienza diretta di anni di lavoro in un simile inferno, tra la visita inattesa di un finto mitico Thor e una gita al lago, l'elenco dei cibi adatti ai maiali e la frustrante vita del verro ruffiano, addetto a fiutare le scrofe in calore ma che non "salta" mai, fino a diventare scemo. Ecco quindi "il primo vero libro completo sul bestiame, anche se Greta Thunberg non vuole".

Una difesa del vegetarianismo e...

Salt Henry S.
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

13,50 €
Perché diventare vegetariani? Quali sono i principali vantaggi di questo regime alimentare? E, soprattutto, come rispondere alle tante critiche dei suoi oppositori? In questa raccolta di saggi pubblicata nel 1886, l'attivista e pioniere dei diritti animali Henry S. Salt affronta queste e altre domande con il suo stringente rigore logico, la sua vasta cultura letteraria e il suo tipico humour inglese. Diffuso dalla Vegetarian Society di Manchester in circoli e ristoranti fedeli alla causa, "Una difesa del vegetarianismo" fu uno dei primi testi a trattare in maniera specifica la questione della "riforma alimentare", e fu anche un libro destinato a giocare un ruolo importante nella formazione di Mohandas Karamchand Gandhi, che - ancora studente di Legge nella Londra di fine Ottocento - lo lesse quasi per caso rimanendone folgorato, tanto da abbracciare il vegetarianismo non più come un semplice obbligo religioso, ma come un'improrogabile scelta etica.

La sofferenza ? animale

Nancy Jean-Luc
Mimesis

Disponibile in libreria in 3 giorni

6,00 €
L'animale muore? Prova gioia? Soffre? Vive o esiste? Ci tocca? Quando insieme a noi anche con noi? Parla? Comunica? Ci ri-guarda? E in che cosa differirebbe dall'animale questo noi che ci ostiniamo a chiamare uomo? Che cosa costituirebbe questo soggetto collettivo su base di specie? La nozione di singolaritplurale non ci spinge forse a mettere in discussione qualsiasi soggetto collettivo, ogni noi che non sia un noi altr*? Che aspetto avrebbe dunque ciche Jean-Luc Nancy chiama "comunit, una volta oltrepassato questo limite? Come si spartirebbe dopo la fine dell'uomo? Nei testi che compongono questo volume, Nancy, uno dei piacuti filosofi contemporanei, s'interpella e viene interpellato lungo questo limite, esponendosi sulla soglia di quei mutamenti che stanno coinvolgendo, sempre pie sempre piin profondit l'interezza dei viventi.

Il bestiario di Marco Polo

Costa Claudio
Giovanelli Edizioni

Non disponibile

13,50 €
"Le ricchezze dei popoli nel medioevo erano fondate anche sugli animali: sull'allevamento, sulla caccia e sulla pesca, perché da queste attività si ricavavano carne, latte, uova, pesce, molluschi, pelli, pellami, pellicce, lana, seta, ma anche perle, avorio, profumi, coralli e conchiglie porcellanate usate come monete. Marco Polo descrisse moltissimi animali che non erano mai stati visti in Europa, soffermandosi anche sulle tecniche di caccia o di pesca, sia per la particolarità che per la magnificenza, come la caccia spettacolare del gran khan che nella caccia utilizzava animali addestrati come elefanti, mastini, falchi, aquile, leopardi, linci e tigri. Ho raccolto in un bestiario le descrizioni di tutti animali citati da Marco Polo per la loro utilità e il loro valore economico, per le dimensioni enormi, per la bellezza o la stravaganza, cercando di indentificarli, e di raccontarne le caratteristiche principali e alcune particolarità." (L'autore)

Scritti animalisti

Codermatz Rodrigo
Youcanprint

Non disponibile

9,50 €
"Scritti animalisti" è una raccolta di saggi e articoli di argomento antispecista-animalista affrontato in chiave psico-sociologica. L'autore analizza le diverse realtà dello sfruttamento animale dal circo alle tradizionali fiere ornitologiche-venatorie prestando particolare attenzione e denunciando le diverse maniere in cui il sistema politico, educativo, informativo ed economico tenta di riassorbire, neutralizzando, la denuncia etica del veganesimo. Rodrigo Codermatz così riprende alcune tesi già presenti nel suo primo libro "Veganesimo e famiglia" (2014) arricchendole di nuovi spunti di studio e ricerca aprendo per primo in Italia anche un'interpretazione psicoanalitica della vegefobia.

Care bestie, scusate. Per capire,...

Poli Marco
Longanesi

Non disponibile

14,46 €
Nell'articolo 1 della Dichiarazione universale dei diritti degli animali vi è scritto: Tutti gli animali nascono uguali davanti alla vita e hanno gli stessi diritti all'esistenza. Ma questo articolo è quanto mai disatteso e sistematicamente calpestato, se si pensa alle crudeltà a cui gli animali sono sottoposti in nome del progresso scientifico, della caccia o del semplice divertimento dell'uomo. Questo libro offre un panorama completo delle ingiustizie subite dagli animali e di come sia possibile opporvisi: statistiche, notizie di cronaca, diritti riconosciuti agli animali, il modo per collaborare con le associazioni animaliste, le leggi, le ordinanze e le sentenze significative sull'argomento.

Perché non mangio la carne. Il...

Tolstoj Lev
Osimo Bruno

Non disponibile

5,99 €
"Questo saggio di Tolstoj del 1892 appartiene al periodo in cui il grande scrittore aveva rinnegato l'intera produzione letteraria della prima parte della sua vita - quella comprendente Guerra e pace e Anna Karénina, per intenderci - e aveva dedicato tutto sé stesso ad aiutare i poveri, i contadini, i bisognosi. Il titolo originale del saggio è «Il primo gradino» ma, data l'attualità scottante del tema del vegetarianismo, ho preferito modificare nella versione italiana il titolo e mantenere l'originale come sottotitolo. Il discorso del mangiare la carne è inserito nel quadro della successione delle virtù per condurre una vita buona. Per questo motivo, le prime otto parti del saggio sono dedicate a tutti i vizi e alle cattive abitudini che abbiamo, e all'ipocrisia - diremmo oggi - dei sedicenti credenti che predicano bene e razzolano male, perché non riescono a padroneggiare le proprie pulsioni, essendo privi di autocontrollo. I lettori interessati solo al discorso sul vegetarianismo possono, volendo, passare direttamente alla nona parte, intitolata «Visita al macello di Tula», e leggerla insieme alla decima e ultima."

Gli animali e la guerra....

Saporiti Maurizio
15,00 €
L'autore, avvalendosi anche di una ricca fonte iconografica costituita da immagini fotografiche e da cartoline d'epoca, svela un mondo poco conosciuto in cui i protagonisti sono gli animali, valorosi compagni di tante battaglie verso i quali l'Esercito ha riposto per tanti decenni la propria fiducia ed attenzione.

L'uomo, l'animale, la natura....

Conti Yuri
Graphe.it

Non disponibile

10,00 €
Se gli animali non umani possano essere considerati soggetti di diritto è una questione a cui la filosofia ha fornito differenti soluzioni, a partire dalla discussione sul significato dei termini "animale" e "diritto". Il problema è stato più volte collocato entro un'ottica più vasta, riconducendo l'analisi alla dicotomia tra essere umano e animale non umano, i cui poli sono intesi come categorie contrapposte e, dunque, inconciliabili. I due lavori raccolti in questo volume presentano riflessioni mirate, con l'intenzione di offrire un contributo al dibattito che ruota intorno al tema della soggettività morale degli animali. Yuri Conti ricostruisce la genealogia della dicotomia natura vs. cultura - intesa come prodromo dell'opposizione tra umani e animali - della cosmologia occidentale e della sua fallacia costitutiva - la fallacia naturalistica. Il saggio di Sofia Righetti affronta, invece, il tema dei diritti animali a partire da John Rawls e dalla sua proposta contrattualista. L'idea di fondo, comune ad entrambi gli autori, è quella di restituire all'animale la sua dignità di soggetto morale: riconoscerlo, in altre parole, come possessore di diritti e dunque individuo a cui l'etica si può rivolgere. Postfazione di Domenica Bruni.

"Umane belve" e animali

Pellanda Anna
CLEUP

Non disponibile

11,00 €
La prima parte di questo saggio considera cosa accomuna uomini e animali e individua nella sofferenza, nel linguaggio musicale, nel desiderio di vivere, gli elementi portanti di questa condivisione. La seconda parte esamina cosa oppone uomini ad animali e indica nella ricerca del profitto economico, nella domanda di carne dei consumatori e nel binomio crudeltà/ignoranza le fonti delle immense sofferenze inflitte agli animali. Alla fine un breve vademecum risponde alle domande più frequenti rivolte a vegetariani e vegani.

Gli animali di Dio. L'etica della...

Distort Marco
Bitblos

Non disponibile

15,00 €
L'etica della creazione ha a che fare con l'ambiente, con gli animali, ma anche con ciò che mangiamo. Essa, poi, presuppone delle scelte, tra le quali troviamo anche quella vegana. In questo libro, Marco Distort parla di animalismo e di veganesimo.

L'animale e la Repubblica....

Serna Pierre
Mimesis

Disponibile in libreria in 5 giorni

20,00 €
Nel 1802, tredici anni dopo la proclamazione dei "Diritti dell'uomo e del cittadino", l'Institut National de Paris lanciava un concorso sul tema: "Fino a che punto il trattamento barbaro inflitto agli animali è oggetto di morale pubblica? E, converrà fare leggi in questo senso?". Il concorso si rivelò un successo senza precedenti sia per il numero di partecipanti (28) sia per la varietà delle voci coinvolte. Tuttavia, nel 1804, la giuria decretò che nessuno dei testi pervenuti fosse degno del premio. I contenuti di quelle dissertazioni sono la base di questo libro. Un succedersi di riflessioni che rivelano, in primo luogo, quanto le tensioni politiche del momento - la re-istituzione della schiavitù e l'ascesa al potere di Bonaparte - influissero sulle proposte suggerite, tutte ben inserite nell'acceso dibattito intorno al modello di società da prospettare e applicare. Ma non solo. In secondo luogo ripercorrendo i ragionamenti che animarono tale dibattito, il libro ha la capacità di accompagnare il lettore verso questioni dell'attualità più stringente, inserendosi così in un'ampia disputa che coinvolge diversi campi del sapere e dell'opinare: dalla sociologia alla storia e alla filosofia, dal diritto all'etica, dalle scienze naturali alla zoologia. Quelle considerazioni sulla legge e sulla sensibilità degli animali portano alla luce la consapevolezza dell'importanza che l'uomo già attribuiva all'ambiente, elaborando così una lucida anticipazione delle preoccupazioni e inquietudini dell'uomo contemporaneo. Una questione posta duecento anni fa, e divenuta la sfida del XXI secolo di fronte all'emergenza ecologica. Un'occasione dunque da non perdere e colta dal corso di studio in Storia e storie del mondo contemporaneo dell'Università degli Studi dell'Insubria di Varese, promotore della presente edizione e traduzione. Prefazione di Fabio Minazzi.

Cuore di riccio. Storia di una...

Vacchetta Massimo
Sperling & Kupfer

Disponibile in libreria in 3 giorni

9,90 €
Lisa ha vispi occhi scuri, un corpo snello e un bel musetto appuntito. L'hanno trovata boccheggiante in un giardino, probabilmente tramortita da un'auto. Solo Massimo, il veterinario che ha fondato il Centro Recupero Ricci nelle Langhe, pusalvarla. Sembra un'impresa disperata, ma nlei nlui si arrendono e dopo una notte di trepidazione, la piccola si rimette in piedi. O quasi, perchil trauma cranico le ha provocato un'emiparesi che l'ha resa disabile. giusto tenerla cos sapendo che avrbisogno di cure costanti e non potrriassaporare la libert E cosa fare con Musetta, sfigurata da un tosaerba? O Ditina, nata senza le zampe posteriori? Massimo non ha dubbi: la vita vita e va preservata, soprattutto se dimostra tanta ostinazione. Da quel momento Lisa e gli altri diventano i suoi compagni inseparabili: nelle lunghe ore per accudirli, nelle veglie dopo l'ennesima crisi, i riccetti gli insegnano la pazienza, l'empatia e la dolcezza racchiusa nei piccoli gesti. Una lezione che si rivelerpreziosissima: quando sarla madre ad ammalarsi, Massimo riuscirpiano piano a superare i contrasti e le incomprensioni, ritrovando la tenerezza che li ha sempre legati. In questo libro l'autore di "25 grammi di felicit affronta con coraggio le pieghe controverse dell'affetto e della dedizione, dimostrando che gli animali, nella loro semplicit hanno una visione piimmediata e pulita di noi e possono aiutarci a riscoprire la vita nella sua essenza.

Gli animali hanno diritti

Montini Trotti Davide
Mimesis

Disponibile in libreria in 3 giorni

26,00 €
Ne "L'éthique animale", Jean-Baptiste Jeangène Vilmer si chiedeva: "Gli animali hanno dei diritti? Abbiamo dei doveri verso di essi? Se sì, quali? Se no, perché?". A questi interrogativi risponde nel presente libro il magistrato Davide Montini Trotti, che a lungo si è battuto per il riconoscimento dei diritti degli animali e della loro considerazione quali esseri senzienti meritevoli di rispetto e di tutela. Nelle sue acute e ponderate riflessioni, Davide Montini Trotti sostiene che, non potendo gli animali esercitare direttamente i loro diritti, è l'uomo che non può sottrarsi al dovere di osservare e di far osservare norme di comportamento, imperniate sulla tutela e sul rispetto degli animali, da introdursi in ogni ordinamento. Spaziando dal diritto ad altre discipline, "Gli animali hanno diritti" si inserisce dunque nell'alveo delle analisi di Regan e di Singer e costituisce uno strumento di studio indispensabile che fornisce un'approfondita e rigorosa esegesi delle norme interne, comunitarie e internazionali sui diritti degli animali.

Endangered. Undefended species...

Leombruni Paolo
Youcanprint

Non disponibile

9,00 €
Tutti sanno come molte specie animali siano in via di estinzione. Ne rimangono solo pochi esemplari. Ma se tutti hanno sentito parlare dei panda e delle tigri, solo pochi conoscono quelle specie che non hanno una eco globale: quindi sono destinate a scomparire presto... Questo libro vuole fartele conoscere coinvolgendoti in momenti creativi e divertenti: per ogni specie potrai leggere informazioni in italiano, inglese e spagnolo sul nome comune, quello scientifico, popolazione stimata e cause di estinzione, ed avrai la possibilità di ricreare i loro ritratti fatti a matita. Pensiamo che questo sia un dono perfetto per i bambini e per le persone care.

Il bestiario dell'aldilà. Gli...

Ledda Giuseppe
Longo Angelo

Disponibile in libreria in 5 giorni

28,00 €
Una tra le presenze più sorprendenti nel poema dantesco è quella degli animali: una presenza continua e variatissima, che si esprime soprattutto nelle similitudini. Si va dalle tre immagini usate in Inferno V per le anime dei lussuriosi, storni, gru e colombe, e si arriva sino alle api cui sono paragonati gli angeli nell'Empireo (Paradiso XXXI), passando per decine di occorrenze nelle tre cantiche. Non bisogna pensare infatti che la similitudine animale svolga esclusivamente una funzione di degradazione bestiale dei dannati, in quanto tali immagini sono frequenti anche nel Purgatorio e perfino nel Paradiso. Del resto, la cultura medievale conosce una vasta letteratura naturalistica: nei bestiari e nelle enciclopedie si elencavano le caratteristiche, reali o immaginarie, degli animali e se ne offriva poi un'interpretazione simbolica, morale e allegorica. Cosi, le similitudini animali dantesche non sono semplici quadretti naturalistici, come sostenuto a lungo dalla tradizione critica. In esse agiscono invece complesse e rivelatorie strategie di costruzione del significato, attraverso l'attivazione dei valori simbolici attribuiti agli animali nella cultura medievale e la ripresa dei riferimenti in diversi punti del poema.

Crimini a danno della fauna...

Perretta Giovanni Paolo
Youcanprint

Non disponibile

15,00 €
"La presente pubblicazione ha come obiettivo fornire una visione chiara e semplice sulla vastissima e complessa materia venatoria. È indispensabile che le indagini preliminari siano svolte con intransigenza, senza lasciare nulla al caso. Questo significa arrivare al dibattimento con prove certe e inattaccabili. Ho cercato di riassumere le funzioni principali della polizia giudiziaria, che ha come obiettivo la prevenzione e l'impedimento dei reati. Particolare attenzione è stata rivolta ai rilievi sulla scena del crimine che, se meticolosamente analizzata dall'investigatore, fornisce elementi indispensabili per risalire all'autore del fatto. Le tracce lasciate sulla scena del crimine forniscono non solo informazioni fisiche, ma forniscono anche utili e preziose informazioni dal punto di vista psicologico del soggetto che ha commesso il fatto criminoso a danno della fauna selvatica (analisi di psicologia criminale). Ancora, rilevanza viene data alle operazioni di repertazione del materiale sulla scena del crimine, da effettuare in modo preciso al fine di evitare contaminazioni tali da inficiare tutto il processo di analisi, e di conseguenza il suo risultato finale. Anche l'esame dell'animale morto sulla scena del crimine, a cura del medico veterinario, se svolto con attenzione potrà fornire informazioni alla polizia giudiziaria sulla dinamica del fatto per cui si sta indagando." (L'autore)