Diplomazia

Filtri attivi

The Vatican files. La diplomazia...

Napolitano Matteo L.
San Paolo Edizioni 2012

Non disponibile

17,00 €
Dalla questione dei "silenzi" di Pio XII alle rivelazioni di Wikileaks, passando per l'opposizione di Pio XI ai totalitarismi, l'operato del nunzio Orsenigo nella Germania di Hitler, le prove di disgelo di Giovanni XXIII e i rapporti di Giovanni Paolo II con Ronald Reagan e Mikhail Gorbaciov: in questo volume lo storico Matteo Napolitano ricostruisce la storia degli ultimi 150 anni di diplomazia vaticana. Avvalendosi di fonti inedite e documenti segreti, il volume fa luce su alcuni degli episodi più controversi e dibattuti e dedica particolare attenzione ai rapporti con l'Italia, svelando tra l'altro perché si festeggia non la data della breccia di Porta Pia, bensì quella della conciliazione al tempo del fascismo e raccontando la vicenda di Giovanni Frignani, il colonnello dei carabinieri che arrestò Mussolini dopo la notte del Gran Consiglio.

Diplomazia digitale. La politica...

Deruda Antonio
Apogeo 2012

Non disponibile

14,00 €
Pagine Facebook di ambasciate con migliaia di like, summit internazionali in diretta su YouTube, blog scritti da diplomatici, profili Twitter di ministri degli esteri e capi di stato. Negli ultimi anni, numerosi governi stanno utilizzando gli strumenti del Web partecipativo per promuovere i propri interessi strategici all'estero. L'uso dei social media per comunicare e interagire con l'opinione pubblica sta rivoluzionando una delle professioni più tradizionali: il diplomatico, in passato pronto a trincerarsi dietro il consueto "no comment", ora si avvale sempre più attivamente di internet per instaurare un rapporto diretto con i cittadini che, grazie alle nuove tecnologie, riescono ad avere un peso maggiore nei processi decisionali e che possono diventare dunque un ottimo alleato, o un insuperabile ostacolo, anche nella gestione dei rapporti tra le nazioni. Attraverso l'approfondimento di numerosi esempi e tecniche di comunicazione, il volume illustra l'innovativo uso dei social media in diplomazia per influenzare l'opinione pubblica, promuovere l'immagine degli Stati e perseguire gli obiettivi strategici nel panorama della nuova geopolitica digitale.

Feluche d'Italia. Diplomazia e...

Perfetti F.
Le Lettere 2012

Non disponibile

19,50 €
La nascita del Regno d'Italia fu possibile anche per il sapiente operato di una classe diplomatica di stretta osservanza cavourriana. Da quel momento le "feluche", dal nome del copricapo anticamente utilizzato dagli ambasciatori, hanno operato, nel corso delle varie fasi della storia nazionale, per tutelare gli interessi permanenti del paese. I contributi contenuti in questo volume ricostruiscono l'azione della diplomazia italiana dal 1861 alla conclusione del confronto bipolare. Una riflessione corale che non si limita a descrivere le attività dei diplomatici, ma che cerca di comprendere i valori, la forma mentis e il modus operandi di un'élite che, anche nell'Italia contemporanea, svolge una funzione di estremo rilievo. Formalmente subordinata al potere politico, essa ha saputo ritagliarsi dei margini di autonomia che le hanno permesso, nei limiti delle sue facoltà, di contenere gli sbandamenti del paese nell'arena internazionale. Attiva quanto silente tessitrice della politica estera italiana, la diplomazia rappresenta, a centocinquant'anni dall'unità, una realtà ancora da scoprire e valorizzare.

Addetti e dirigenti culturali...

Panaccione Antonio
ITA.L.I. Onlus 2012

Non disponibile

19,00 €
Storia degli ultimi 30 anni di concorsi negli istituti italiani di cultura all'estero, con bandi e guide ragionate, temi/tracce delle prove scritte di tutti i concorsi degli IIC del Ministero degli Affari Esteri. Materie, contenuti, qualifiche e funzioni previste per l'area e per il settore estero, con contingenti, posti aggiornati e contratti collettivi integrativi del ministero. Inoltre normativa completa, bibliografia e tabelle esplicative aggiornate.

Adesso per la pace e la libertà...

Bersani Giovanni
Compositori 2012

Non disponibile

15,00 €
Nato a Bologna il 22 luglio 1914. Avvocato. Più volte eletto nel Parlamento Italiano (Camera e Senato) e nel Parlamento Europeo, di cui è stato anche Vicepresidente. Leader per dieci anni dell'Assemblea Parlamentare Congiunta tra l'Europa e i 79 Paesi associati dell'Africa, dei Caraibi e del Pacifico, ne è stato acclamato Presidente Onorario, quando ha deciso di ritirarsi dalla vita politica. Particolarmente impegnato nei problemi sociali e in quelli riguardanti la promozione della pace e la cooperazione internazionale, sui quali ha pubblicato numerosi testi e presentato importanti proposte legislative. Ha dato vita alla ONG CEFA, impegnata in molti Paesi di Africa, Medio Oriente, Balcani e America Latina; all'associazione di volontariato onlus "Peace Now", impegnata in zone di conflitti in atto; alla "Fondazione Nord-Sud per la Solidarietà Internazionale", a sostegno dei vari progetti.

Bostoniani a Livorno: il console...

Argiero Maria
Plus 2012

Non disponibile

15,00 €
La pubblicazione di questo volume vuole essere un punto fermo nella ricostruzione dei rapporti tra Italia e Stati Uniti in momenti rilevanti della loro storia. Il Consolato degli Stati Uniti di Livorno fu il primo a essere aperto in Italia nel 1794. I documenti del Consolato, che si trovano presso i National Archives and Records Administration di Washington (D.C.), sono stati esaminati e commentati nei vari capitoli che compongono il volume. È emerso che la figura più importante del Consolalo di Livorno è Thomas Appleton, il quale ricoprì la carica di console per ben quarantadue anni, dal 1798 al 1840. Il periodo storico preso in esame, tra fine Settecento e primi dell'Ottocento, fu particolarmente importante sia per la storia livornese, toscana e italiana sia per la nascente nazione americana. Attraverso il porto di Livorno si scambiavano non solo merci, ma soprattutto idee e cultura che contribuirono a intensificare i rapporti tra Granducato e Stati Uniti. La città divenne un punto privilegiato di osservazione, una finestra sul Mediterraneo, ma anche luogo di attrazione che. con il suo faro, calamitava i viaggiatori in giro per il mondo.

Cina

Kissinger Henry
Mondadori 2011

Non disponibile

22,00 €
Quando, nel luglio 1971, Henry Kissinger, all'epoca consigliere per la Sicurezza nazionale del presidente americano Nixon, si recò in missione segreta a Pechino, le relazioni diplomatiche fra Stati Uniti e Cina erano interrotte da più di vent'anni. Durante questo periodo, dopo aver combattuto un'aspra guerra in Corea ed essersi fronteggiati in diverse gravi crisi internazionali, i due paesi si consideravano nemici dichiarati, portatori di ideologie antitetiche. Alla luce di tali premesse, ogni tentativo di riavvicinamento tra le due potenze sembrava destinato a un sicuro fallimento. Se tale obiettivo fu raggiunto, gran parte del merito va attribuito alla personale determinazione e lungimiranza di due uomini: il Grande Timoniere della Cina comunista Mao Zedong e il controverso presidente americano Richard Nixon. Giunti alla comune conclusione che, di fronte alle minacce della guerra fredda e della crescente potenza sovietica, le differenze ideologiche dovessero essere accantonate, Mao e Nixon sfidarono l'opposizione delle rispettive classi politiche e opinioni pubbliche e avviarono uno storico rapporto di collaborazione. Dal suo osservatorio, Kissinger ricostruisce lo scenario internazionale che fece da sfondo alle sue missioni in Cina e ai suoi incontri con i principali leader cinesi: dai cauti approcci iniziali allo storico incontro ufficiale tra i due presidenti nel 1972, Kissinger colloca riflessioni ed eventi nella più ampia cornice della millenaria storia cinese.

Diari NATO (1964-1972)

Brosio Manlio
Il Mulino 2011

Non disponibile

70,00 €
Manlio Brosio (Torino, 10 luglio 1897 - 14 marzo 1980) è stato segretario generale della NATO negli anni 1964-1971: nel suo diario i riflessi di un periodo di trasformazioni destinate a segnare l'evoluzione delle relazioni internazionali del secondo dopoguerra. Dopo avere ricoperto l'incarico di ambasciatore italiano in prestigiose sedi diplomatiche, la segreteria della NATO porta Brosio al centro del sistema internazionale da un osservatorio privilegiato e sensibile come l'Alleanza atlantica. La narrazione degli eventi si intreccia con riflessioni e impressioni dell'autore, offrendo così un nuovo, significativo, strumento per comprendere l'evoluzione degli equilibri internazionali della guerra fredda. Questo volume conclude la pubblicazione dei diari redatti da Manlio Brosio durante la sua lunga e brillante carriera diplomatica: ambasciatore italiano a Mosca (1947-1951), Londra (1952-1954), Washington (1955-1961), Parigi (1961-1964) e segretario generale della NATO (1964-1971). L'opera ha consentito l'edizione di un'ampia selezione delle migliaia di pagine manoscritte dal diplomatico italiano, facendo seguito alla pubblicazione dei diari di Mosca (1986), Washington (2008) e Parigi (2009).

Il concorso per segretario di...

Edizioni Giuridiche Simone 2011

Non disponibile

24,00 €
Il volume è rivolto a coloro che intendono partecipare al concorso pubblico periodicamente bandito dal Ministero degli Affari Esteri (MAE), per accedere alla carriera diplomatica in qualità di Segretario di legazione in prova. Il testo, in particolare, costituisce un utile supporto per la preparazione della prima delle prove concorsuali - quella attitudinale - volta ad accertare le capacità di analisi, sintesi, logicità del ragionamento e orientamento alla soluzione dei problemi. A tal fine, il lavoro si articola in tre parti. Nella Parte Prima sono riportati esempi di quiz psico-attitudinali con chiavi di risoluzione. La Parte Seconda propone una serie di simulazioni di "relazione sintetica" con casi e problematiche di rilievo internazionale. Le simulazioni (molte in lingua inglese) sono state redatte in modo da consentire una preparazione "guidata" e graduale. La Parte Terza, infine, contiene un dizionario giuri-economico inglese-italiano che indica i principali lemmi specialistici che potrebbero essere contenuti nel brano assegnato durante la prova.

Sulla diplomazia in età moderna....

Sabbatini R.
Franco Angeli 2011

Non disponibile

35,00 €
I saggi raccolti nel volume danno conto del processo di rinnovamento degli studi sulla diplomazia, non più confinati negli angusti limiti di una storia diplomatica a sé stante, ma inseriti in un approccio ad ampio spettro alla storia politica, culturale, religiosa, economica. Il libro si apre con due saggi storiografici che mostrano la grande crescita di queste ricerche in Francia e Italia negli ultimi decenni. Gli altri contributi propongono alcune tra le più significative ricerche attualmente in corso: dallo studio sui rapporti fra religione e diplomazia a un'indagine prosopografica a larga scala del personale diplomatico; dalle analisi dei meccanismi del sistema informativo del Granducato di Toscana e della Repubblica di Lucca a una riflessione sulla centralità del politico in ambito diplomatico; dalla discussione sull'evoluzione della figura consolare alle ricerche su rapporti diplomatici e trattati commerciali. Ne emerge un panorama ricco e articolato, la cui cifra comune è il dialogo serrato e ormai ineludibile con gli altri ambiti di ricerca storica.

La diplomacia pontificia como...

Brito De Macedo Marcus V.
Libreria Editrice Vaticana 2010

Non disponibile

23,00 €
Questa pubblicazione rappresenta un completo manuale riguardante la Diplomazia della Santa Sede ed è il risultato di un dottorato di ricerca della Facoltà di Comunicazione presso l'Università Spagnola di Navarra. In particolare il lavoro è diviso in tre parti: nella prima si approfondisce la struttura di governo dello Stato Pontificio e l'identità diplomatica della Chiesa Cattolica; la seconda parte si concentra sulla Diplomazia Pontificia delineandone la storia e gli obiettivi umanitari, morali e spirituali; la terza parte infine è dedicata ai mezzi utilizzati dalla Diplomazia dello Stato Pontificio (quali l'ufficio stampa, le Nunziature e la politica concordataria) e alla sua presenza e partecipazione nell' Organizzazione delle Nazioni Unite. Il volume è di particolare interesse per le Nunziature, gli enti diplomatici e gli studiosi di Relazioni Internazionali e di Scienze Politiche.

La normalizzazione delle relazioni...

Di Nolfo Ennio
Rubbettino 2010

Non disponibile

29,00 €
Il saggio analizza la questione dei rapporti diplomatici intercorsi tra il nostro Paese e la Cina, a partire dalla fine della Seconda guerra mondiale fino a i giorni nostri. Il volume è corredato di numerosi documenti quali disegni di legge, appunti, dichiarazioni, conversazioni, molti dei quali prima classificati come "segreti".

Risorse fitogenetiche e svolta...

Sami Sarè
Franco Angeli 2010

Non disponibile

26,50 €
Questo saggio riguarda la storia, documentata, dell'attività diplomatica ventennale relativa all'adozione dell'"International treaty on plant genetic resources for food and agriculture" (Fao 2001). Il trattato, potenzialmente in grado di cambiare gli equilibri fra Nord e Sud del mondo, è basato sull'utilizzo sostenibile di una materia prima: il germoplasma ossia i mattoni per costruire grano, mais, riso, ecc. Tale agrobiodiversità (per millenni conservata grazie ai saperi indigeni) rappresenta una risorsa fondamentale dei Pvs, spesso ricchissimi, a differenza dei developed countries, di "oro verde". Negli ultimi cinquant'anni queste sementi sono state raccolte e trasformate da aziende del Nord tramite le biotecnologie, sia per ottenere profitti sia per risolvere il problema della fame (Rivoluzione Verde, causando però il fenomeno dell'erosione genetica che mette a repentaglio la sicurezza alimentare globale). I Pvs allora si sono battuti per l'affermazione di una nuova categoria giuridica: i Diritti degli Agricoltori ed alla Fao è iniziato il lungo e difficile negoziato, che ha visto confrontarsi più di centocinquanta paesi, compresa l'Unione Europea, su un tema ineludibile per tutti: il cibo. Si è così arrivati ad un Sistema multilaterale per la conservazione e l'accesso alle risorse fitogenetiche e la condivisione dei benefici derivanti dall'utilizzo della biodiversità agricola.

Sociologia e diplomazia. Due facce...

Mancuso Santo
Sacco 2010

Non disponibile

22,00 €
Santo Mancuso ci offre in questo saggio uno scorcio, una visione dell'attività di intelligence applicata e sottomessa alla diplomazia, quest'ultima quale arte di contrattare e rapportarsi tra i popoli e le etnie. Queste, a loro volta, frutto degli aspetti di studio dei comportamenti umani e sociali dei singoli che si debbono assoggettare alla società, essendo l'uomo, l'unico vero animale sociale. Interessante, la trattazione storica della politica e delle attività micronazionalistiche attraverso la competente visione dei trattati diplomatici internazionali.

Passaporto di servizio

Bergamaschi Paolo
Infinito 2010

Non disponibile

13,00 €
«Il filo rosso che collega le capitali e i Paesi di cui Paolo Bergamaschi narra è l'aspirazione di entrare nella Ue. Prima della crisi del 2008 si poteva parlare addirittura di una certa frenesia, come se Bruxelles potesse, con la bacchetta magica, risolvere tutte i problemi accumulati. Oggi si attende l'Ue un po' come si aspettava il signor Godot; sembrava sempre dietro l'angolo, in procinto di farsi vedere, e poi non è mai venuto...» (Demetrio Volcic).

Diari di Parigi (1961-1964)

Brosio Manlio
Il Mulino 2009

Non disponibile

40,00 €
Manlio Brosio (Torino, 10 luglio 1897 - 14 marzo 1980) è stato ambasciatore italiano in Francia per quasi quattro anni, dal 1961 al 1964. Nel suo diario impegni e appuntamenti giornalieri si intrecciano con i grandi temi della politica intemazionale. L'ambasciatore alterna resoconti e giudizi personali, volge lo sguardo verso il proprio paese senza perdere di vista la realtà francese. Parigi è investita dagli interrogativi sugli assetti del vecchio continente, sulla qualità della democrazia nella transizione dalla IV alla V Repubblica e sui processi di decolonizzazione aperti dalla conclusione del secondo conflitto mondiale. Brosio non si limita a osservare e commentare; quando le condizioni lo permettono, tenta di aprire uno spiraglio che possa far luce su scelte e indirizzi della politica internazionale. Dopo i "Diari di Washington", il volume di Parigi rappresenta una nuova tappa nella pubblicazione dei diari che Manlio Brosio ebbe l'abitudine di redigere nel corso della sua lunga e brillante carriera diplomatica: ambasciatore italiano a Mosca (1947-1951), Londra (1952-1954), Washington (1955-1961), Parigi (1961-1964) e segretario generale della NATO (1964-1971).

I documenti diplomatici italiani....

Grispo R.
Ist. Poligrafico dello Stato 2009

Non disponibile

70,00 €
Il periodo coperto da questo volume (24 marzo-22 giugno 1919), per quanto relativamente breve, è estremamente denso di avvenimenti e di problemi, poiché corrisponde ad una fase decisiva della Conferenza di Versailles, mentre coincide con gli ultimi travagliati mesi del Ministero Orlando. Si apre infatti con la costituzione a Parigi del Consiglio dei Quattro e si chiude con le dimissioni del Ministero Orlando, a seguito del voto della Camera del 19 giugno 1919. In appendice, al testo, sono riprodotte, oltre a illustrazioni delle vicende trattate, alcune carte geografiche rinvenute nei fascicoli dell'archivio storico del MAE.

Dall'Atlantico all'Adriatico. La...

Di Giacomo Sergio
Rubbettino 2009

Non disponibile

14,00 €
Il saggio approfondisce il ruolo strategico di Trieste come caposaldo adriatico del Mediterranean trade statunitense nel periodo precedente l'Unità d'Italia. Attraverso la disamina dei documenti dei consoli americani presenti nella città giuliana emerge uno spaccato articolato e dettagliato degli interessi degli Stati Uniti verso il porto triestino, sbocco di vendita per i generi coloniali, le manifatture e soprattutto il cotone, materia prima per le industrie tessili dell'Impero asburgico. Viene analizzata l'influenza anglosassone sulla realtà socioeconomica, urbanistica e culturale locale, i rapporti diplomatici e commerciali tra l'Impero austro-ungarico e gli States, le figure, i ruoli e l'attività dei consoli americani, protagonisti e osservatori dei flussi mercantili che si sviluppavano tra l'Alto Adriatico e i porti della nascente potenza americana. Lo studio fa parte del progetto di ricerca coordinato da Rosario Battaglia sui rapporti tra i porti americani e il Mediterraneo promosso dalla cattedra di storia contemporanea della Facoltà di Scienze Politiche dell'Università degli Studi di Messina.

Mille giorni a Kabul

Minasi Nicola
Rubbettino 2009

Non disponibile

20,00 €
Lavorare in un Paese complesso nel contesto privilegiato di un'Ambasciata, confrontarsi con cosa si può e non si può fare, osservare grandi trasformazioni nella ricerca di un contatto profondo con la realtà del luogo, mentre si ragiona sulla vita che cambi

Memorie semiserie di un ambasciatore

Cordero Di Montezemolo Vittorio
Rubbettino 2009

Non disponibile

19,00 €
I ricordi e le riflessioni di un ambasciatore che ha rappresentato l'Italia nel difficile periodo della ricostruzione dell'identità di un Paese distrutto dalla guerra e piegato nel morale. Un volume tuttavia ricco di ironia, capace di raccontare momenti di

L'Austria e l'Alto Adige. La...

Di Ruzza Marco
Rubbettino 2009

Non disponibile

14,00 €
Mentre le relazioni tra Italia ed Austria vivono una fase di notevole intensità sul piano diplomatico, frutto di una collaborazione bilaterale quanto mai solida e proficua, nonché di identità di vedute su molteplici tematiche europee ed internazionali, ambienti politici austriaci tornano ad evocare la Schutzfunktion, l'asserita funzione di tutela dell'Austria verso il gruppo di lingua tedesca dell'Alto Adige. Il presente volume - scritto da un diplomatico italiano in servizio a Vienna nel periodo 2004-2008 - focalizza nitidamente la questione nei suoi risvolti politici e giuridici, anche alla luce della vertenza storica sull'Alto Adige che oppose a lungo i due Governi riguardo l'attuazione dell'Accordo De Gasperi-Gruber del 1946 per l'autonomia del territorio. Il libro fornisce documentati aggiornamenti sugli sviluppi intervenuti nella politica interna austriaca, con particolare attenzione al dibattito parlamentare tra i principali Partiti, esaminandone i riverberi sui rapporti diplomatici tra Roma e Vienna. L'autore propone un'analisi profonda ed articolata dei motivi che hanno concorso negli ultimi anni alle frequenti "enunciazioni" da parte di personalità politiche ed istituzionali austriache a favore di un tale ruolo di "garanzia" dell'Austria verso le popolazioni alloglotte del Südtirol.

I comprimari. Tre storie diplomatiche

Galli Paolo
Rubbettino 2009

Non disponibile

16,00 €
In questi racconti Parigi fa da sfondo a fatti avvenuti in periodi nodali per la storia europea - la Guerra dei Trentanni nel Seicento, l'affaire Dreyfus a cavallo dei secoli XIX e XX, l'occupazione tedesca durante la Seconda Guerra Mondiale - mentre diplo

La diplomazia italiana e i paesi...

Pizzigallo Matteo
Franco Angeli 2009

Non disponibile

24,50 €
I protagonisti di questo libro sono i diplomatici italiani del secondo dopoguerra. In particolare quei bravi e qualificati diplomatici che, rispettivamente, a Roma nei vari uffici di Palazzo Chigi e nelle nostre Legazioni in Egitto, Libano e Siria, erano, giorno dopo giorno, impegnati a ritrovare e riannodare pazientemente i fili sottili dei tanti rapporti, non solo politici, che la guerra aveva sommerso, rovinato e, talvolta, addirittura reciso. Questi diplomatici, leali servitori dello Stato, fatti i conti con polemiche e rancori legati alla pesante eredità della sconfitta ed alla sofferta rinuncia italiana ad ogni residua ambizione coloniale, si misero subito all'opera, con entusiasmo e con passione, per ricostruire (malgrado i limiti imposti dalla debole posizione internazionale del Governo di Roma) la nuova immagine della nostra giovane Repubblica e rilanciare la sua presenza nell'Oriente mediterraneo all'insegna della pace e dell'autodeterminazione dei popoli arabi. Ma, soprattutto, all'insegna della "diplomazia dell'amicizia", quell'originale "modello politico" tipicamente italiano di relazioni mediterranee che in questo libro si cerca di analizzare ed approfondire in maniera sistematica.

Memorie riservate di un...

Gallarati Scotti Tommaso
Franco Angeli 2009

Non disponibile

21,50 €
Tommaso Gallarati Scotti (Milano, 1878-1966), letterato e scrittore, esponente di una delle più illustri famiglie nobili lombarde, tra Otto e Novecento fu personaggio di spicco nel cattolicesimo milanese, vicino al movimento modernista. Volontario tra gli alpini, nel novembre 1916 fu chiamato al Comando supremo da Luigi Cadorna, al cui seguito partecipò alla conferenza della Pace del 1919. Nel dopoguerra fu tra i primi a rendersi conto della pericolosità del movimento fascista, che avversò e da cui fu combattuto. Il Diario, che viene qui proposto nella sua interezza, comincia proprio con la sua fuga dall'Italia dopo l'8 settembre, per sottrarsi alle ricerche della polizia fascista, e prosegue con la narrazione della sua vita di esule in Svizzera e dell'esperienza diplomatica in Spagna e in Gran Bretagna. Chiamato infatti nel luglio 1944 a ricoprire il ruolo di ambasciatore a Madrid, svolse con competenza e naturalezza un mestiere che non aveva mai fatto e si dimostrò uno dei migliori ambasciatori di quella nuova Italia che si stava ricostituendo nel Sud, quando al Nord infuriava ancora la guerra. La buona prova offerta a Madrid gli valse nell'ottobre 1947 la nomina di ambasciatore a Londra, incarico di grande responsabilità. Contribuendo al riavvicinamento tra Italia e Gran Bretagna, rilanciò il Paese nei rapporti diplomatici internazionali, ma un contrasto con la politica di De Gasperi sul problema di Trieste lo indusse a dimettersi alla fine del 1951.

La diplomazia. Strumenti e metodi

Serra Enrico
Le Lettere 2009

Non disponibile

15,00 €
Una rapida, ma completa e suggestiva, introduzione ai segreti del mondo della diplomazia. Il libro, offre una originale, sintetica e convincente interpretazione della politica estera dell'Italia contemporanea. Un testo indispensabile per chi voglia conoscere la storia della diplomazia italiana e capire in che cosa consistano il segreto diplomatico, il metodo diplomatico, il linguaggio diplomatico.

Due valigie di dollari. Diplomazia...

Ducci Roberto
Le Lettere 2009

Non disponibile

9,00 €
Nell'ultimo scorcio del 1940, a pochi mesi dall'ingresso dell'Italia in guerra, venne affidata a due giovani diplomatici, uno dei quali era l'autore di questo testo, la missione segreta di portare due valigie, ognuna contenente un milione e mezzo di dollari dell'epoca, da Washington a Rio de Janeiro. Lo scopo era di quello di dotare le rappresentanze diplomatiche italiane in America Latina di danaro in vista della paventata entrata in guerra degli Stati Uniti. Scritto sotto forma diaristica, questo resoconto, serrato e avvincente, di un episodio sconosciuto e inedito di "storia minore" è un esempio, per usare un'espressione dell'autore, di "diplomazia in guerra".

L'unità debole. Lettere...

Ducci L.
L'Ornitorinco 2009

Non disponibile

25,00 €
1865: il ministro plenipotenziario e capo della missione statunitense in Italia George Perkins Marsh invia le sue corrispondenze negli Usa, descrivendo le prime fasi della nascita dello Stato italiano. Tra documenti ufficiali e missive private, si delinea una impietosa analisi politica e di costume del nostro Paese. Emergono così con chiarezza le critiche rivolte alle incertezze e alla mancanza di determinazione dei governi postunitari nel cercare di risolvere i problemi effettivi della nazione; la consapevolezza del distacco del paese legale dal paese reale, che portò Marsh quasi a simpatizzare con i tumulti popolari contro tasse e carovita; la sfiducia nei nuovi governanti, che non ritenne all'altezza degli statisti che avevano unificato la penisola; la visione del Risorgimento come di un processo interrotto per l'incapacità di innescare la transizione verso un ordinamento repubblicano dello Stato che comportasse anche una rigida separazione tra Stato e Chiesa.

Lo status dell'OLP nella diplomazia...

Gaspardis Paola
Prospettiva Editrice 2009

Non disponibile

12,00 €
"Lo status dell'OLP nella diplomazia italiana" studia l'atteggiamento dello Stato italiano nei confronti della questione palestinese dal 1985 al riconoscimento dell'Autorità Nazionale Palestinese, al fine di inquadrare l'OLP nel contesto diplomatico italia

La comunicazione specializzata. Un...

Spinzi Cinzia
Wip Edizioni 2009

Non disponibile

12,00 €
Il ruolo chiave della fraseologia tanto nell'uso quanto nell'apprendimento di una lingua straniera è stato ampiamente discusso nella letteratura del XX secolo. Fondamentale resta il concetto di collocazione come strumento guida alla comprensione del significato, alla sua disambiguazione e alla traduzione. Basandosi su una metodologia, "concgramming", che mira all'identificazione del profilo fraseologico di un testo o di un corpus, il presente volume si concentra sull'evoluzione diacronica del termine security emerso come parola-chiave della politica estera britannica nell'era blairiana.

Diari di Washington. 1955-1961

Brosio Manlio
Il Mulino 2008

Non disponibile

46,00 €
Manlio Brosio (Torino, 10 luglio 1897 - 14 marzo 1980) ricoprì la carica di ambasciatore italiano negli Stati Uniti dal 1955 al 1961: oltre sei anni nei quali tenne un diario delle proprie giornate dense di impegni, incontri, impressioni e giudizi. Le sue pagine raccontano una stagione intensa da un punto di osservazione privilegiato. Uno sguardo in filigrana dalla capitale statunitense che permette di inserire le vicende italiane nel vivo del passaggio tra guerra fredda e distensione: la ricerca di uno spazio possibile per l'Italia costretta tra marginalità e ingerenza straniera, tra il rischio di rimanere esclusa dai circuiti decisionali e il pericolo di diventare terra di conquista per la superpotenza di riferimento. Il volume di Washington dàa inizio alla pubblicazione dei diari che Manlio Brosio ebbe l'abitudine di redigere nel corso della sua lunga e brillante carriera diplomatica: ambasciatore italiano a Mosca (1947-1951), Londra (1952-1954), Washington (1955-1961), Parigi (1961-1964) e segretario generale della NATO (1964-1971). Il piano generale dell'opera prevede l'edizione in quattro volumi di un'ampia selezione delle migliaia di pagine manoscritte.

Le nuove sfide per la forza...

De Leonardis Massimo
Monduzzi 2008

Non disponibile

31,00 €
Il volume esamina a tutto campo le minacce ed i conflitti nell'attuale fase della politica internazionale, collocandoli in una prospettiva storica di più lungo periodo.

Il Consolato d'Italia a Scutari....

Leo Francesca
Rubbettino 2008

Non disponibile

12,00 €
La storia della sede del Consolato d'Italia a Scutari, così come è raccontata in questo volume, è interessante non soltanto sotto il profilo della storia dell'architettura o sotto il profilo della documentazione dei beni e delle proprietà dello Stato italiano all'estero, ma anche, e soprattutto, sotto il profilo della storia tout court. Quell'edificio, infatti, come si è ricordato, è stato testimone di pagine di storia, spesso drammatiche e tutt'altro che piacevoli, e insieme protagonista degli sforzi portati avanti dalla diplomazia non solo per tutelare e curare gli interessi della comunità italiana ma anche per stabilire un clima di amicizia e collaborazione fra le popolazioni di due Paesi legati da una storia che affonda le sue radici lontano nel tempo

Il mondo di Sergio Romano

Colombo A.
Il Nuovo Melangolo 2008

Non disponibile

10,00 €
Il libro contiene una raccolta di scritti in onore di Sergio Romano, in occasione del suo 70° compleanno. All'inizio un messaggio del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, sottolinea come Romano "è diventato un opinion maker di indubbio prestigio, riconosciuto come tale per la cura che ha sempre posto nella ricostruzione informata e colta dei termini di ogni questione, sia di attualità sia di sapore storico". Arrigo Levi tratteggia i caratteri di Romano giornalista, Salvatore Veca, prendendo spunto dal saggio "Libera Chiesa. Libero Stato?", spiega in Romano "la tensione fra impegno del partecipante e distacco dell'osservatore". Su Romano "storico" si soffermano Silvio Beretta e Arianna Arisi Rota, mentre Giampaolo Calchi Movati interpreta il Romano commentatore e studioso di relazioni internazionali.

Alleati ma rivali. Teoria delle...

Cesa Marco
Il Mulino 2007

Non disponibile

29,00 €
Che essere alleati non significhi essere amici è cosa nota. Eppure la maggior parte degli studiosi delle relazioni internazionali tende a vedere negli alleati semplicemente stati che collaborano in vista di un fine condiviso e pone l'accento sugli aspetti cooperativi delle alleanze e sulla loro dimensione "esterna": fare fronte a un nemico comune. Dalla lettura della storia diplomatica, tuttavia, si ricavano ben altri spunli. Gli alleati sono spesso divisi da forti elementi di rivalità e si impegnano di frequente in manovre ambigue e complesse, condizionandosi e controllandosi a vicenda, limitando così la reciproca libertà di movimento. Esiste, insomma, una dimensione "interna" delle alleanze tanto importante quanto l'altra, se non persino di più. Se tali aspetti possono essere colti anche nelle alleanze contemporanee - a cominciare dalla Nato -, la scelta dell'autore cade sull'Europa settecentesca. È questo un periodo in cui il gioco diplomatico è particolarmente vivace, e in cui l'assenza di conflitti ideologici e una gestione estremamente centralizzata della politica estera consentono di mettere a fuoco alcune dinamiche degli allineamenti basate prevalentemente sul potere e sull'interesse.

Ministero per gli Affari Esteri. 20...

Edizioni Giuridiche Simone 2007

Non disponibile

20,00 €
I quesiti presentati nel volume sono stati scelti in funzione delle materie oggetto del test di preselezione del concorso per laureati a 20 posti di addetto/coordinatore linguistico per la promozione culturale all'estero, bandito dal Ministero degli Affari Esteri (G.U. n. 10 del 2 febbraio 2001). Per esercitarsi in vista della prova, consistente in sessanta domande a risposta multipla, vengono proposti undici questionari, tutti con risposte commentate.

Verso il negoziato. Gorizia,...

Istituto ricerche negoziato di Gorizia
Franco Angeli 2007

Non disponibile

19,00 €
Differenti periodi storici, ma un solo itinerario ideale che parte da Gorizia e arriva alla Russia. Il resoconto di una legazione condotta dal 1575 al 1576 dal nobile goriziano Giovanni Cobenzl nell'impero di Ivan il Terribile, con le conseguenti illuminanti considerazioni che toccano Venezia, l'Europa di mezzo e Gorizia, emblematico crocevia di tanti popoli e culture. La Mitteleuropa e il contributo della cultura italiana e tedesca in una scacchiera che passa dalla guerra alla pace. Il tema della sicurezza collettiva europea, approdata finalmente nell'Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa.

Il continente diviso. I processi...

Trampetti Mario
Franco Angeli 2007

Non disponibile

21,00 €
Il volume ricostruisce la vasta panoramica dei processi di integrazione in America Latina e nei Carabi, con particolare riferimento all'ultimo ventennio, periodo in cui si è registrato il ritorno alla democrazia di tutti i Paesi del sub-continente che avevano spesso vissuto sotto regimi autoritari. Si è inaugurata così la stagione del "regionalismo aperto", che vuole integrare tra loro le economie dei singoli Stati latino-americani senza escludere lo sviluppo dei rapporti con altre aree del mondo, in primo luogo con l'Europa e gli Stati Uniti.

Politica e diplomazia in Italia tra...

Ferraioli Gianpaolo
Rubbettino 2007

Non disponibile

45,00 €
Antonino di San Giuliano è un personaggio poco noto in Italia. Gli storici hanno dedicato poche attenzioni alla vita e all'attività di questo statista siciliano. Si è ritenuto che San Giuliano sia stato il mero esecutore di una politica estera voluta da altri: il re Vittorio Emanuele III e i diversi presidenti del Consiglio che si avvicendarono alla guida del paese all'inizio del Novecento, in particolare Giolitti. In realtà, pur restando nell'alveo di direttrici ben collaudate, San Giuliano si assunse l'onere di importanti decisioni e dettò i tempi di rilevanti azioni: si pensi alla guerra di Libia. Fu poi San Giuliano che gettò le basi fondamentali del Patto di Londra, ovvero dello strumento diplomatico che conteneva le modalità secondo cui l'Italia sarebbe dovuta entrare nella prima guerra mondiale per uscirne da grande potenza. Egli lasciò a Salandra e Sonnino lo schema di un Patto che, a suo giudizio, avrebbe dovuto tendere però non tanto ad assicurare all'Italia vasti territori fuori dei suoi confini geografici, quanto piuttosto a darle la sicurezza di condurre la guerra meno gravosa possibile. Fu un personaggio complesso, che mosse i suoi primi passi nella politica locale a Catania, durante la seconda metà dell'Ottocento, e terminò la sua vita alla guida del ministero degli Esteri, quando l'Italia era concentrata a sciogliere il dilemma se restare neutrale o intervenire nella Grande Guerra.

L'Italia all'ONU 1993-1999. Gli...

Tallarigo R.
Rubbettino 2007

Non disponibile

19,00 €
"La diplomazia multilaterale come scienza esatta? Sembra poco proponibile. Però si può cercare di avvicinarsi ad un qualche schema, ad un qualche modello. Ecco, appunto, un possibile "modello di servizio". Certo, ci vuole un "regista", qualcuno che determini con grande chiarezza l'obiettivo da perseguire, individui i potenziali alleati, sappia infondere "carica" ed entusiasmo alla squadra. Occorre mettere assieme anche altre doti umane, e poi ... quello che si chiamava una volta l'amor di patria. Vediamo, in questo volume, cosa ne pensano gli autori di quindici interventi che testimoniano la realtà, chiamiamola burocratica, della diplomazia italiana all'ONU sotto la guida di Francesco Paolo Pulci dal 1993 al 1999."

La difesa europea

Missiroli Antonio
Il Nuovo Melangolo 2007

Non disponibile

25,00 €
"L'Europa integrata, nata essa stessa da un pacifico patto multilaterale, priva di ambizioni imperiali, ma ricca di esperienza storica e sapienza diplomatica, non potrebbe che sviluppare, nel contesto mondiale, una politica coerente con questo suo patrimonio genetico. Una politica quindi radicata nel multipolarismo e volta a privilegiare lo strumento politico su quello militare. Una politica diretta a rafforzare il ruolo delle istituzioni internazionali, in primo luogo l'ONU, che potrebbe trovare in un esercito europeo uno dei bacini privilegiati cui attingere per dar vita a una polizia internazionale volta a garantire un ordine mondiale meno violento. Ma anche una politica capace di far ricorso alla forza quando i mezzi della diplomazia siano esauriti e siano in gioco valori e interessi fondamentali. In questa prospettiva, per l'Italia, una politica estera e di difesa europea costituisce il miglior mezzo di dare attuazione all'articolo 11 della Costituzione". (Dalla prefazione di Luciano Angelino)

Diplomatico per caso. La Parigi...

Ferrarotti Franco
Guerini e Associati 2007

Non disponibile

23,50 €
Questo libro racconta una delle quattro carriere dell'autore, divenuto diplomatico "per caso" a Parigi alla fine degli anni Cinquanta; "carte verte", immunità e altri privilegi, membro di una élite sopranazionale sulla base di regole, per l'Europa, risalenti al Congresso di Vienna del 1815 e di Aix-la-Chapelle del 1818, estese poi a tutti i Paesi. Ma il libro non si occupa, naturalmente, della storia e neppure delle norme internazionali che governano questa illustre istituzione, stranamente quasi mai chiamata in causa per il lamentevole stato degli attuali rapporti internazionali. Si dice "Ambasciator non porta pena", d'accordo. Ma qual è l'apporto positivo specifico della diplomazia? Nell'epoca della comunicazione elettronicamente assistita è ancora necessaria? Non disdegnando minimi aneddoti, il libro si occupa della vita quotidiana delle grandi organizzazioni diplomatiche e cerca di offrire al lettore curioso un'idea realistica di ciò che accade dietro la facciata, nei sontuosi uffici e nei palazzi, gettando un'occhiata, talvolta indiscreta, all'interno della quotidianità di queste istituzioni.

Niente asilo politico. Diplomazia,...

Calamai Enrico
Feltrinelli 2006

Non disponibile

8,50 €
Nel 1972 il giovane diplomatico Enrico Calamai viene inviato dal Ministero degli affari esteri in Argentina con la carica di viceconsole. La comunità italoargentina è forte, variegata e ben integrata. Nel 1974, poco dopo il golpe cileno, Calamai viene spedito a Santiago del Cile: l'ambasciata si è riempita di rifugiati di origine italiana (450 persone) che chiedono un asilo politico che il governo italiano non vuole concedere per non pestare i piedi all'esercito cileno e agli americani. Calamai, invece, aiuta i rifugiati: mette a punto una strategia che consente loro di scappare in Italia. Il periodo cileno è un'esperienza fondamentale per il giovane diplomatico.

Un triangolo diplomatico. Il ruolo...

Larizza Marco
Carocci 2006

Non disponibile

13,60 €
La fine del secondo conflitto mondiale apre in Italia e in Venezuela una fase contrassegnata da eventi cruciali e dall'emergere di circostanze che, per molti aspetti, li accomunano: in entrambi i paesi la guerra ha lasciato eredità profonde, che pesano sulla pacificazione interna e sulla legittimazione internazionale. L'autore ripercorre le fasi che caratterizzano le iniziative della diplomazia italiana in Venezuela, dalla frenetica ricerca di una ritrovata solidarietà e amicizia con Caracas alla decisione di smarcarsi dalla deriva filo-comunista della "junta Revolucionaria".

La penna del diplomatico. I libri...

Baldi Stefano
Franco Angeli 2006

Non disponibile

27,50 €
Questo saggio presenta e analizza i libri che sono stati pubblicati dai diplomatici italiani dal dopoguerra ad oggi. Dall'esame di oltre cinquecento titoli emerge un quadro più vasto e variegato di quanto si potrebbe pensare, che mette in luce non solo la capacità di raccontare situazioni e personaggi, ma anche gli interessi ampi e diversificati che contraddistinguono chi svolge questa professione. Il volume esamina anche i rapporti fra diplomazia e letteratura, ripercorrendo le principali tappe e i protagonisti di questo binomio. È un libro utile non solo ai ricercatori e agli studiosi di politica internazionale, ma anche a tutti coloro che desiderano conoscere più da vicino il mondo della diplomazia italiana.

Cuore e anima per l'Europa. Un...

Korthals Altes Edy J.
Franco Angeli 2006

Non disponibile

31,50 €
Il volume contiene una serie di riflessioni politiche, ma ha al contempo un taglio biografico, perché offre ragione della scelta dell'autore di rinunciare a una prestigiosa carriera diplomatica per ribadire alcuni valori fondamentali, quello della pace prima di tutto - pace che egli vedeva messa in dubbio dalle scelte della diplomazia occidentale. Nella prima parte l'autore analizza le maggiori minacce che gravano sull'umanità e cerca di spiegarne le ragioni; nella seconda analizza la spiritualità chiedendo una revisione radicale dell'atteggiamento dell'uomo nei confronti della vita. Dopo aver esposto il proprio punto di vista sulla fede cristiana e sulla sua importanza, tenta di definire il ruolo che le chiese possono avere in una Europa multiculturale. Si allarga, infine, a esaminare quale possa essere il giusto atteggiamento delle religioni verso un programma di cooperazione. Nella terza parte infine esamina le possibilità di realizzare un vero cambiamento. In primo luogo studia cosa possono fare le religioni europee per uno sviluppo economico giusto e sostenibile che rinnovi spiritualmente un mondo ora dominato da una miope concezione dell'economia. Passa poi a considerare la dottrina Bush e i pericoli in essa contenuti per vedere quale possa essere il ruolo dell'Unione Europea e quale debba essere la scelta personale di ciascuno di noi.

Diplomatico: chi è costui? Miti e...

De Agostini Enrico
Franco Angeli 2006

Non disponibile

17,00 €
Chi prova il concorso diplomatico oggi? Bisogna per forza essere raccomandati per entrare? Come si svolge il lavoro quotidiano di un giovane diplomatico? Sono tutte domande che trovano risposta in questo libro, che guida il lettore in un mondo finora considerato chiuso, abbattendo gli stereotipi stantii su una carriera non più per pochi eletti. L'autore rivela anche gli aspetti meno conosciuti di una professione affascinante, alle prese con le nuove sfide della globalizzazione.

La diplomazia italiana e gli...

Caviglia Daniele
Rubbettino 2006

Non disponibile

10,00 €
Qual è stato l'atteggiamento italiano nei riguardi del conflitto arabo-israeliano durante il turbolento periodo della guerra dei Sei Giorni e del conflitto dello Yom Kippur? Il volume di Caviglia e Cricco, che trae origine da una ricerca condotta dagli aut

La carriera. Pagine di vita...

Belcredi Guastone Enrico
Rubbettino 2006

Non disponibile

25,00 €
Il diario di Enrico Guastone Beicredi che ripercorre in queste pagine, al crepuscolo della sua esistenza, la sua esperienza di diplomatico. Ne risulta una carrellata degli eventi più importanti che hanno caratterizzato il mondo durante la prima metà del se

Diario 1915-1919

Imperiali Guglielmo
Rubbettino 2006

Non disponibile

55,00 €
La presente pubblicazione raccoglie i volumi del Diario scritto da Guglielmo Imperiali di Francavilla tra il 1915 e il 1919 e, in appendice, i Ricordi ed appunti sulla mia partecipazione alla conferenza di Parigi maggio-luglio 1919, fogli sciolti risalenti al 1919. Il "diario di guerra", che fa parte di un corpus di 33 volumi, è un contributo importante alla lettura degli eventi della prima guerra mondiale, raccontati da Imperiali in uno dei momenti più significativi della sua carriera diplomatica. L'ambasciatore italiano a Londra delineava il difficile e spesso contrastato rapporto con Sonnino, le divergenze di idee coi colleghi di Vienna e Berlino, di cui non condivideva l'atteggiamento filotriplicista, difendendo la necessità dell'intervento a fianco delle potenze dell'Intesa. Momenti di profonda umanità sono presenti nelle pagine in cui si legge la delusione di Imperiali per il sentirsi messo da parte al momento della conferenza di pace di Parigi, o in quelle piene di tenerezza e gratitudine nei confronti della moglie Maria Giovanna, per il costante appoggio nella vita diplomatica e il conforto nei momenti critici dell'esistenza. I 33 volumi del Diario fanno parte del fondo Imperiali donato all'Archivio storico del Senato dal nipote di Guglielmo, il marchese Francesco Imperiali di Francavilla, alla cui memoria la pubblicazione è dedicata.

Ostaggi e venti di guerra a Bagdad

Tempesta Franco
Rubbettino 2006

Non disponibile

12,00 €
Il diario di Franco Tempesta, ambasciatore a Bagdad durante la crisi del Golfo. Una testimonianza di prima mano che aggiunge alla cronaca dei fatti, quella della difficilissima azione diplomatica volta a conciliare l'inconciliabile.