Archeologia subacquea

Filtri attivi

Archeologia subacquea

Salaris Valeria; Brodasca Valentina; De Santis Henry
Kemet 2016

Disponibile in 3 giorni

28,00 €

Civiltà sommerse

Hancock Graham
TEA 2009

Disponibile in 3 giorni

16,90 €
Quando i ghiacci si sciolsero tra 15.000 e 8.000 anni fa e il livello del mare si alzò, l'acqua coprì più di 25.000 chilometri quadrati di terra abitabile alterando radicalmente la forma del mondo. Con l'aiuto della più sofisticata tecnologia computeristica per disegnare il modificarsi delle coste, l'autore scopre impressionanti conferme degli antichi miti. E così indossa la muta e si immerge alla ricerca di resti che, incredibilmente, sono esattamente dove gli antichi testi li indicano.

Navi e città sommerse. La storia...

Lattanzi Giovanni
Laterza 2007

Disponibile in 3 giorni

45,00 €
I Bronzi di Riace e il Satiro danzante di Mazara del Vallo, la nave romana rinvenuta intatta nelle acque antistanti l'antica città di Aquileia e le statue bronzee nel mare di Brindisi, le navi romane a Pisa, la città sommersa di Baia, la nave cinquecentesca e i cannoni francesi di Sciacca, in Sicilia. Nel corso dei secoli il mare ha inghiottito, e poi lungamente celato, tesori inimmaginabili. Con il progredire della tecnica subacquea e il diffondersi di moderne e sofisticate attrezzature per la ricerca sottomarina, l'esplorazione dei fondali ha consentito il recupero di un patrimonio sommerso di inestimabile valore. Queste pagine perlustrano le coste italiane seguendo il filo tracciato dai più recenti ritrovamenti di relitti e di manufatti. La storia avvincente di scoperte spesso sensazionali - che hanno permesso di ricostruire inaspettate geografie e hanno accresciuto la conoscenza delle rotte commerciali dei secoli passati - si allaccia strettamente a una rigorosa analisi dei metodi e delle tecniche dell'esplorazione archeologica subacquea in Italia. Una storia che va dalla scoperta, nel 1950, della nave romana di Albenga, alla nascita dello STAS, Servizio Tecnico per l'Archeologia Subacquea del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Navis. Rassegna di studi di...

Asta A. (cur.); Caniato G. (cur.); Gnola D. (cur.)
libreriauniversitaria.it 2019

Non disponibile

32,90 €
In questo volume sono contenuti articoli e poster che spaziano sui più diversi argomenti: scoperte di nuovi relitti, studi e approfondimenti su relitti già noti, studi sull'attrezzatura navale, sull'iconografia, sulle fonti storiche, sulle tecniche costruttive, sulla storia della navigazione marittima e nelle acque interne, sulle tradizioni marinaresche, sulla conservazione del patrimonio archeologico ed etnologico, su quella della cultura materiale e immateriale legata al mondo della marineria, sui musei e sul restauro. Dal punto di vista cronologico, i contributi spaziano dalla preistoria all'età greco-romana, dall'epoca tardo-antica al Medioevo, dall'età moderna a quella contemporanea, per giungere fino al secolo scorso e ai nostri giorni con i temi legati all'etnologia e alla museografia. Testo a cura di: Alessandro Asta, Giovanni Caniato, Davide Gnola e Stefano Medas.

Archeologia subacquea. Negli abissi...

Crippa Diego; Borrelli Annarita
ilmiolibro self publishing 2019

Non disponibile

35,00 €
Libro di archeologia subacquea. Studio completo su: ancore di pietra, ceppi littici, ceppi in piombo, ancore di ferro, scandagli, carico delle navi, anfore, lucerne, navi antiche, tecniche costruttive, modelli più diffusi di navi onerarie, navi da guerra, pompe di sentina, porti, monete, antiche rotte commerciali, correnti, navigazioni, rotte, credenze e religioni, origini e studio subacqueo, ritrovamenti studi e conservazioni, intervento, funzionamento della sorbona, navi onerarie, curiosità sulle riproduzioni delle navi onerarie, navigazione, materiali. Le tematiche si riferiscono alla storia della navigazione delle navi Onerarie a 360deg sino al II sec. a.C. data in cui iniziarono ad essere gradualmente utilizzate le botti in legno.

Thynnos. Archeologia della tonnara...

Felici Enrico
Edipuglia 2018

Non disponibile

40,00 €
Il volume riassume le conoscenze sulla pesca e il consumo nell'antichità del tonno e delle specie affini, presentandole con la terminologia propria della disciplina archeologica, ma con lo sforzo di usare un linguaggio narrativo più esplicito del gergo specialistico. In base alle fonti, letterarie, epigrafiche e archeologiche (interpretazione degli impianti di pesca e trasformazione, iscrizioni su anfore, resti ossei), e con il metodo del confronto etnoarcheologico con le tonnare moderne, si restituisce la tonnara tradizionale all'antichità.

Il patrimonio culturale sommerso....

Capulli Massimo
Forum Edizioni 2018

Non disponibile

45,00 €
A vent'anni dal primo convegno nazionale di archeologia subacquea, questo volume raccoglie i contributi del quinto incontro tenutosi a Udine nel 2016 con la necessità di fare un bilancio sulle cose fatte e le occasioni perdute, le energie da raccogliere e il tipo di futuro da progettare per il patrimonio culturale sommerso. I numerosi saggi qui riuniti fotografano le recenti esperienze di ricerca e scavo subacqueo in Italia. Le riflessioni nate nei tavoli di lavoro del convegno hanno portato a una proposta condivisa: la Carta di Udine per l'archeologia subacquea. Questo documento rappresenta l'esito del fitto dibattito della comunità scientifica sul patrimonio culturale sommerso e lancia la sfida per una tutela che sappia garantire lo sviluppo della ricerca, promuovendo al contempo modelli di partecipazione pubblica al bene archeologico.

Relitti: che fare? Archeologia...

Fozzati L. (cur.); Auriemma A. R. (cur.)
Aracne 2017

Non disponibile

35,00 €
Il mar Mediterraneo è attualmente l'area archeologica più grande del mondo anche dal punto di vista subacqueo: 2.500.000 kmq di superficie, dei quali la maggior parte è ancora da indagare. La successione delle grandi civiltà che su questo mare hanno fondato la loro fortuna ha visto la costruzione di approdi, porti, magazzini, saline, peschiere, cave e insediamenti poi inghiottiti dalle acque.

Il ninfeo sommerso di Claudio a Baia

Avilia F. (cur.); Caputo P. (cur.)
Valtrend 2015

Non disponibile

35,00 €
Il volume esprime - attraverso gli scritti, le testimonianze e le foto - il grande valore delle statue rinvenute, caposaldo dell'archeologia subacquea italiana e oggi esposte nel Museo Archeologico Nazionale dei Campi Flegrei, ma soprattutto descrive lo spirito che mosse quelle imprese di rilievo e di scavo, parte integrante della storia di una zona stupenda e unica, quale è Baia, la cui importanza per l'archeologia subacquea è paragonabile solo a quella di Pompei per l'archeologia classica. Numerosi sono gli autori che hanno contribuito al volume e ognuno, in base al proprio ruolo ed alle proprie competenze, ha approfondito un aspetto peculiare.

Memorie d'acqua

Capotosti Cinzia; Leonelli Sandro
Tagete 2014

Non disponibile

30,00 €
Storia e descrizione dei relitti subacquei tra la costa toscana e l'Isola d'Elba.

Archeologia subacquea. Risultati di...

Gattuso Caterina
Pellegrini 2014

Non disponibile

20,00 €
Il settore del patrimonio archeologico sommerso rappresenta un potenziale notevole e in gran parte ancora da scoprire in una prospettiva storico culturale. L'esperienza del corso di formazione SIMPASS (Sistemi e Materiali innovativi per la conservazione del Patrimonio Archeologico in Siti Sommersi) si è rivelata un'occasione significativa di riflessione sul tema che, a partire da una letteratura di base consolidata, si è espressa anche attraverso momenti di approfondimento e di elaborazioni originali sviluppate con l'uso di strumenti e tecnologie innovative. Nel testo è presentata una sintesi delle attività ed è proposto un quadro sinottico di applicazioni rappresentative dell'esperienza formativa curate direttamente dagli allievi del corso.

Il mare di marmo

Sirpettino Mario
Kairòs 2014

Non disponibile

12,00 €
Un testo che, già nel 1980, aprì le porte di un regno sommerso invisibile ai più: è il Parco Archeologico che giace sul fondo del mare flegreo. Nuova edizione, dunque, nuove immagini subacquee di statue, mosaici e templi, vestigia di un tempo lontano che il mare ha gelosamente custodito e conservato.

Il «tesoro dei sei imperatori»...

Guzzetta Giuseppe
Maimone 2014

Non disponibile

63,00 €
Negli anni Novanta del secolo scorso sono stati recuperati sul fondale sabbioso della baia dell'antica città greca di Camarina, a poche centinaia di metri dalla riva della località Ciaramiraro, un complesso di quasi 4500 monete della seconda metà del III secolo, denominato "tesoro dei sei imperatori" poco dopo il primo ritrovamento, vari utensili di bordo e blocchi lapidei della zavorra della nave che si rovesciò in quelle acque. Le monete, tutte esemplari di un nominale detto antoniniano, furono prodotte tra il 263 e il 282 per la maggior parte nei territori settentrionali delle odierne Francia e Germania, in un periodo assai travagliato dell'impero romano, che ebbe a subire oltre agli attacchi ripetuti di varie popolazioni barbariche anche la separazione delle province dell'Europa continentale in seguito al costituirsi di un impero autonomo delle Gallie. In questo furono attive oltre a due zecche ufficiali anche molte altre illegittime che produssero antoniniani di imitazione di quelli statali, dei quali il "tesoro" fornisce larghissima testimonianza, essendone costituito per oltre nove decimi.

Tharros felix. Vol. 5

Mastino A. (cur.); Spanu P. G. (cur.); Zucca R. (cur.)
Carocci 2013

Non disponibile

64,00 €
È giunta al quinto volume la serie di studi archeologici - realizzati anche con le più moderne tecniche di archeologia subacquea - delicati ad affascinanti siti nuragici, fenici, preromani e romani dislocati nelle zone interne e sulle coste della Sardegna, isola piena di storia e di sorprendenti testimonianze del passato.

Archeologia marittima del...

Beltrame Carlo
Carocci 2012

Non disponibile

24,00 €
Il libro introduce ai principali orientamenti della ricerca nel campo dell'archeologia marittima (intesa perlopiù come studio della nave e degli impianti costieri) del Mediterraneo, senza limiti cronologici. L'autore illustra l'evoluzione tecnologica della costruzione navale e il lungo processo di rivoluzione concettuale compiutosi solo nel Medioevo maturo, presentando le tipologie delle imbarcazioni, delle merci trasportate e delle attrezzature di bordo. Nel volume vengono analizzate anche le infrastrutture marittime, costituite principalmente dai porti e dagli arsenali di ogni epoca.

Il bagaglio di un marinaio

Remotti E. (cur.)
Aracne 2012

Non disponibile

28,00 €
La pubblicazione dei dati inerenti la cassetta lignea ed il suo contenuto ha offerto l'occasione per inaugurare la collana "Museo delle Navi", con la quale si intende procedere all'edizione completa dei contesti relativi alle Navi di Pisa, nonché dare spazio a quegli elaborati che riguarderanno gli ambiti di studio oggetto ed interesse del Museo delle Navi Romane di Pisa. Il caso dello scavo del "bagaglio del marinaio" ci è sembrato emblematico nel rappresentare come, da informazioni estremamente microanalitiche, riguardanti un solo oggetto di vita quotidiana, si potessero ricavare considerazioni così ampie sulle abitudini di vita e sulla cultura di chi è vissuto circa 1700 anni orsono. Lo scavo di questo contesto ha inoltre contribuito, come una piccola tessera in un ben più ampio mosaico, a fornire informazioni importanti per l'interpretazione generale del deposito pisano e per lo studio del commercio fluviale di piena età imperiale.

Cromatismi lacustri. Immagini del...

Bucci Giovanna
Edizioni del Girasole 2012

Non disponibile

18,00 €
Cromatismi lacustri è un'antologia fotografica dedicata alle più belle immagini subacquee scattate tra Gennaio 2011 e Gennaio 2012 nel Lago Tramonto a Gambulaga - Portomaggiore (FE). Le fotografie sono state effettuate durante ricognizioni e lezioni in ac

Tharros felix. Vol. 4

Carocci 2011

Non disponibile

50,00 €
Il volume rappresenta un esempio di cooperazione interistituzionale fra la Soprintendenza per i Beni Archeologici di Cagliari e Oristano con il suo nuovo Soprintendente Marco Edoardo Minoja e l'Università di Sassari, e presenta l'edizione preliminare del recentissimo scavo di Sa Osa di Cabras, coordinato dall'archeologo Alessandro Usai, che restituisce le linee di lettura della dinamica del paesaggio del fiume Tirso presso le sue foci, focalizzando l'attenzione su una comunità di Sardi sia di fase prenuragica sia e soprattutto di varie fasi nuragiche. Il testo si sofferma inoltre sulla costa di ponente dell'isola, con contributi sulla portualità antica e medievale tharrense e sul mito greco dei Tespiadi, forse radicato nel Sinis di Monte Prama. La terza parte del libro offre contributi sul tema dell'incontro tra Nuragici e Fenici.

Galeoni e tesori sommersi

Bonifacio Claudio
Ugo Mursia Editore 2010

Non disponibile

22,00 €
Tra il XVI e il XIX secolo, migliaia di galeoni, vascelli e fregate naufragarono nelle acque di Spagna, Portogallo, Messico, Cuba, Colombia e Filippine, trascinando con sé i loro carichi dal valore oggi inestimabile. In questo libro il lettore troverà oltre a una minuziosa descrizione di quei naufragi, avvenuti lungo la Via delle Indie, anche una vera e propria mappa del tesoro completa delle coordinate nautiche dei luoghi dove giacciono alcuni di questi relitti. Un libro che è insieme saggio, manuale di navigazione e diario di viaggio, e che descrive un mondo spesso sconosciuto: la vita quotidiana degli equipaggi, le peripezie dei naufraghi, le malattie, le battaglie navali anglo-spagnole, il contrabbando. Una storia lunga secoli, fatta di tesori e miserie, sfruttamento e ricchezza, guerre e commerci, che ci riporta all'epoca delle conquiste degli oceani e delle terre nuove, dedicata a chi ama le avventure reali.

L'antenato sotto il mare. Un...

Spirito Pietro
Guanda 2010

Non disponibile

15,00 €
Quando pensiamo al nostro vivere nel mondo oggi, spesso ci immaginiamo come naufraghi, incapaci di mantenere una rotta, persi tra i relitti di una storia che sembra sfuggire sempre di più alle nostre memorie. Ed è proprio alla ricerca e all'interno di quei relitti che Pietro Spirito ci conduce in questo libro: non solo metaforicamente, ma fisicamente. Calandosi in fondo al mare nel punto più a nord del Mediterraneo, lungo l'ideale frontiera sommersa del Golfo di Trieste dove da secoli si scontrano e si mescolano genti, lingue e culture, ci mette di fronte a ruderi e rovine nelle quali osserviamo non solo il nostro passato, ma il nostro futuro: perché i relitti predicono la caduta di regni e imperi, ricordano la futilità delle aspirazioni umane, rappresentano la caducità di ogni destino. Il racconto parte dalla visita sottomarina ai resti degli insediamenti romani diventati una piccola Atlantide. Prosegue con un'immersione sul brigantino Mercurio, affondato durante la battaglia navale che nel 1812 costò a Napoleone l'egemonia nell'Adriatico. E poi, spostando in avanti il cursore del tempo, con un tuffo tra i fantasmi del piroscafo Baron Gautsch, della corazzata Wien, di un bombardiere americano, di una flottiglia di minisommergibili della Marina tedesca, arrivando fino al giallo di un marinaio morto a bordo della sua nave in disarmo nel 1971. Un mondo in cui si annida il catalogo di ciò che è stato perduto per essere ritrovato.

Archeologia e storia nei mari di...

Tusa Sebastiano
Magnus 2010

Non disponibile

79,00 €
Il consueto ritornello della Sicilia "crocevia di popoli e civiltà mediterranee ed extramediterranee" rivive con vigorosa e puntuale precisione attraverso le tracce del passato che i mari intorno all.isola, e a quelle più piccole che la circondano, hanno rivelato e continuano a svelare sia fortuitamente sia grazie alle sistematiche ricerche che da alcuni anni si compiono. Vascelli interi, in parte oltraggiati dal tempo e dagli uomini, ma anche isolate tracce di antiche navigazioni o luoghi di ancoraggio e ricovero, nonché veri e propri porti ed approdi, accumulano, con le loro innumerevoli relazioni a fatti, battaglie, commerci, migrazioni e spedizioni, un immenso bagaglio di memoria che si concretizza nella lunga storia di un fecondo, ma talvolta anche contraddittorio e difficile, rapporto che questa terra ha avuto con il mare e, attraverso di questo, con il mondo intero. Il patrimonio culturale subacqueo siciliano è notevole sia per qualità che per quantità comprendendo decine di relitti e centinaia di rinvenimenti isolati alcuni di grande pregio come le ben note statue del Reshef di Selinunte e del Satiro di Mazara del Vallo. Attraverso quei recuperi del passato e le sistematiche ricerche del presente è possibile ricostruire una storia affascinante che lega indissolubilmente la Sicilia ai suoi mari veicolo fondamentale di ricchezza e cultura.

Introduzione all'archeologia subacquea

Bucci Giovanna
SOGESE 2010

Non disponibile

25,00 €
Manuale didattico per i corsi di Archeologia Subacquea dell'Associazione Cmas Diving Center Italia. Il testo redatto nel rispetto dei canoni scientifici, offre un excursus sull'evoluzione della materia,sui principali ritrovamenti in ambito subacqueo, prestando una particolare attenzione allo studio dei relitti. Impreziosito da documentazione, schedatura, rilievo e fotografia in immersione, l'opera ha come obiettivo principale la sensibilizzazione nei confronti del patrimonio sommerso, che da sempre rappresenta una delle finalità del Comitato Scientifico della Confederazione Mondiale delle Attività Subacquee (C.M.A.S).

Archeologia subacquea

Salaris Valeria
Ananke 2009

Non disponibile

28,00 €
La storia dell'uomo è anche storia del suo rapporto con il mare: le navi che lo hanno attraversato e le città che vi si sono affacciate hanno lasciato tracce tuttora custodite sott'acqua. L'archeologia subacquea consente di ricostruire parte di questa storia grazie al ritrovamento, allo studio e alla conservazione di relitti, antichi porti e intere città sommerse. Il mare è infatti giustamente considerato il più grande e ricco museo del mondo, ancora in gran parte da esplorare. Questa disciplina è particolare sotto molti aspetti: si occupa di realtà assai diverse tra loro ed è soggetta a notevoli specificità sia per quanto riguarda le caratteristiche degli interventi in acqua, sia per l'aspetto normativo. Inoltre l'ambiente "straordinario" in cui si lavora influenza la permanenza dell'uomo sott'acqua e lo stato di conservazione dei materiali sommersi. Nei vari capitoli sono affrontati i temi relativi alle tecniche e alle metodologie per lo scavo archeologico subacqueo, alla prima conservazione dei reperti, alla normativa nazionale ed internazionale in materia di protezione e tutela dei ritrovamenti. I diversi aspetti sono stati affrontati congiuntamente dai tre autori: Valeria Salaris, archeologa subacquea, Università di Genova; Valentina Brodasca, archeologa subacquea specialista in restauro; Henry De Santis, archeologo, funzionario del Corpo della Guardia di Finanza.

Anfore e ancore sommerse

D'Angelo Giulia
Addictions-Magenes Editoriale 2009

Non disponibile

18,00 €
Guida al riconoscimento e alla classificazione di anfore e ancore, in una nuova edizione completamente rivisitata, ampliata e aggiornata, a seguito delle importanti novità registrate nel campo della ricerca e dell'archeologia subacquea negli ultimi trent'a

Archeologia sott'acqua

Petriaggi Roberto; Davidde Barbara
Fabrizio Serra Editore 2007

Non disponibile

48,00 €
In questo ultimo decennio non sono mancati studi e ricerche in lingua italiana incentrati su temi inerenti la ricerca archeologica subacquea, l'architettura navale, le merci e i materiali trasportati, i relitti. Il volume che qui si presenta intende raccogliere e organizzare in un'utile guida le informazioni derivanti dalla esperienza personale degli autori e da questo sapere sparso, per metterle a disposizione degli studenti e di quanti intendano orientarsi all'interno di questo àmbito di ricerca fortemente connotato da aspetti tecnologici innovativi.

Tharros felix. Vol. 2

Mastino A. (cur.); Spanu P. G. (cur.); Zucca R. (cur.)
Carocci 2006

Non disponibile

21,60 €
Il volume raccoglie i testi relativi alla prima campagna di ricerche archeologiche subacquee nel sito del "Korakodes portus (Sardinia)", relative a giacimenti subacquei estesi tra il II sec. a.C. e il V sec. d.C., ad opera dei docenti e degli allievi del curriculum di Archeologia subacquea dell'Università di Sassari in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici di Cagliari e il Nucleo sommozzatori della Guardia di Finanza della Sardegna. Sono presentate inoltre la ricerca di B. Sanna sulle importazioni fenicie, etrusche e greche di "Cornus" lo studio di P. Bernardini su "Phoinikes e Fenici sulle rotte mediterranee" e l'indagine di C. Tronchetti sulle importazioni di sigillata italica con bolli della "Sardinia".

Il relitto «A» di Punta Ala....

Dell'Amico Piero
Edizioni dell'Ateneo 2006

Non disponibile

80,00 €
I due autori, con questo studio che illustra le fasi dello scavo, i particolari delle membrature della nave e i materiali recuperati, hanno voluto fare il punto riguardo al ritrovamento archeologico del relitto "A" di Punta Ala, che fu scoperto nel 1974 e indagato l'anno successivo nel corso di due campagne di scavo che portarono a recuperare tutto ciò che restava del carico. Dal volume emerge un circostanziato rendiconto dei lavori di scavo, a cui segue un'analisi delle risultanze archeologiche. Le informazioni inedite sulla struttura della nave e, soprattutto, sul carico, fanno ancora oggi di questo relitto, datato intorno alla metà del III secolo d.C. un caso di estremo interesse.