Reati commessi da persone giuridiche e reati dei colletti bianchi.

Filtri attivi

Fratelli di sangue. Storie, boss e...

Gratteri Nicola; Nicaso Antonio
Mondadori 2019

Disponibile in 10 giorni

12,50 €
La 'ndrangheta calabrese si impone all'attenzione dell'opinione pubblica nell'estate 2007, con la strage di Duisburg, un feroce regolamento di conti in cui morirono sei persone. Un'azione clamorosa che rivelò a tutti la capacità della 'ndrangheta di operare con spietata efficacia anche al di fuori dei propri confini. Cresciuta e rafforzatasi nel silenzio, la 'ndrangheta ha oggi ramificazioni in ogni regione italiana e nei cinque continenti, può vantare rapporti con organizzazioni criminali e terroristiche straniere ed è uno dei principali responsabili dell'immenso fiume di cocaina che ha invaso le città negli ultimi anni. La 'ndrangheta, di fatto, è presente in tutte le attività produttive, dall'edilizia alla sanità, dalla distribuzione alla gestione dei rifiuti. Il suo giro d'affari complessivo ammonterebbe, per il 2007, a oltre 43 miliardi di dollari, frutto di una straordinaria capacità di adattarsi a ogni esigenza del mercato, di coniugare tradizione e modernità. "Oggi dietro i killer ci sono professionisti che riciclano denaro con raffinatezza manageriale e politici disposti a tutto pur di rimanere abbarbicati al potere." dicono Nicola Gratteri e Antonio Nicaso, i due massimi esperti mondiali di questa organizzazione criminale. Tale evoluzione non ha cancellato la presenza di antichi rituali mai del tutto scomparsi. Una liturgia in cui convivono richiami al Vangelo e alla religione cristiana e cerimoniali di iniziazione fondati sulla centralità del vincolo "di sangue".

Figlio di. La mia vita nel mondo...

Moggi Alessandro
Cairo 2017

Disponibile in 10 giorni

13,00 €
Un cognome per tanti scomodo, una lunga carriera nel mondo del calcio. Alessandro Moggi, agente di calciatori, figlio dell'ex direttore generale della Juventus Luciano, ha vissuto tante vite. E in questo libro le racconta tutte, senza filtri, svelando segreti che secondo molti dovrebbero rimanere tali. Viaggiava su aerei privati, poi gli sono venuti i capelli bianchi. Da bambino faceva il raccattapalle a Maradona, poi, da adulto, Maradona gli ha detto: «Se mi fai tornare a Napoli per la mia partita d'addio, dammi cinque milioni di euro». Era il procuratore di Francesco Totti, poi gliel'hanno soffiato da sotto il naso. Dopo Calciopoli ha pensato al suicidio, poi ha pensato ai suoi figli e ha cambiato idea. Ha visto presidenti di club di serie A alzare le mani sui propri dirigenti. E allenatori che sui giornali attaccavano la famiglia Moggi, ma in gran segreto facevano affari con lui. Ha vissuto trattative di mercato quasi surreali, come quella in cui Aurelio De Laurentiis ha detto ai potentissimi dirigenti del Paris Saint-Germain: «Se volete Lavezzi, fatemi regalare dall'emiro del Qatar, il proprietario del club, un appartamento a Londra» (peccato che l'appartamento a Londra valesse molto più di Lavezzi). Il mercato del calcio è il Far West, un Far West popolato da strani personaggi e da strane storie. In "Figlio di" Alessandro Moggi le racconta tutte. Facendo i nomi e i cognomi. Compreso il suo.

Ilaria Alpi. Il prezzo della verità

Rizzo Marco
Becco Giallo 2010

Disponibile in 10 giorni

15,00 €
Mogadiscio, 20 marzo 1994. La giornalista Ilaria Alpi e l'operatore televisivo Miran Hrovatin, inviati dal Tg3 per documentare la guerra civile somala a seguito della missione internazionale ONU "Restore Hope", vengono freddati a colpi di kalashnikov mentre percorrono a bordo di un fuoristrada la zona nord della città. Ilaria e Miran avevano raccolto testimonianze inedite sul traffico internazionale di veleni e rifiuti tossici e radioattivi prodotti nei paesi industrializzati - tra cui presumibilmente l'Italia - e stivati nei paesi più poveri dell'Africa in cambio di armi e di denaro. Prefazione di Giovanna Botteri.

Ilaria Alpi. Il prezzo della verità

Rizzo Marco; Ripoli Francesco
Becco Giallo 2007

Disponibile in 10 giorni

15,00 €
Mogadiscio, 20 marzo 1994. Ilaria Alpi e Miran Hrovatin vengono uccisi da un commando somalo con un colpo di pistola alla testa, si trovavano in Somalia dal 12 marzo. Marco Rizzo e Francesco Ripoli ricostruiscono gli ultimi giorni di vita di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin: il traffico di armi, i rifiuti tossici nocivi e i traffici illeciti.

Se questa è mafia

Buzzi Salvatore; Liburdi S. (cur.)
Editions Mincione 2020

Disponibile in 3 giorni

18,00 €

Il disobbediente

Franzoso Andrea
PaperFIRST 2019

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Che cosa succede se un dipendente decide di non volgere lo sguardo altrove quando si accorge che il capo della sua azienda ruba? Se di fronte al dilemma: salvare la propria carriera o la propria coscienza, opta per quest'ultima? Nel febbraio 2015 Andrea Franzoso, all'epoca funzionario dell'internal audit di Ferrovie Nord Milano, scopre che il suo presidente utilizza denaro pubblico per i propri interessi. Fra le spese folli c'è veramente di tutto: materiale porno, viaggi, abiti firmati, poker online, oltre 180 mila euro di multe accumulate da suo figlio con l'auto aziendale. Ma ci sono anche tre quadri per l'ex presidente della Regione Lombardia, una stampa antica per il comandante dei carabinieri, consulenze a politici amici, e così via. Franzoso segnala il tutto internamente, ma gli dicono: «lascia stare». Decide di andare alle forze dell'ordine e presenta un esposto. Parte allora un'inchiesta della procura di Milano per peculato e truffa aggravata: il presidente è costretto a dimettersi ed è rinviato a giudizio. Andrea Franzoso, invece, subisce ritorsioni e un trasferimento in un altro ufficio, senza più alcun compito di controllo. Attorno a lui si fa il vuoto: i colleghi gli voltano le spalle e lo evitano. Infine, perde il lavoro. Questo libro è il racconto di quella vicenda, con una riflessione sul senso di quella scelta e sulle questioni che ne discendono: vale la pena essere onesti? Prefazione di Gian Antonio Stella. Postfazione di Raffaele Cantone.

Mussolini e i ladri di regime. Gli...

Canali Mauro; Volpini Clemente
Mondadori 2019

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
Il 5 agosto 1943, a pochi giorni dall'arresto di Mussolini, i giornali pubblicano una notizia sensazionale: il governo Badoglio ha istituito una commissione con il compito d'indagare sulle fortune accumulate dai gerarchi nel corso del ventennio, i cosiddetti illeciti arricchimenti del fascismo. Il duce e i capi del regime, un tempo intoccabili, finiscono in prima pagina, dati in pasto a un'opinione pubblica che fino al giorno prima li aveva temuti, odiati, riveriti, spesso invidiati. Chi sono e quanto hanno «rubato»? E lo Stato è voluto veramente andare fino in fondo o ha chiuso un occhio, consentendo ai più di farla franca? Infine, quanto è tornato nelle tasche degli italiani? Quello che l'inchiesta scoperchia è un autentico verminaio. Una storia di corruzione e concussione, di tangenti e appalti, di capitali che trovano riparo all'estero, di raccomandazioni; un intreccio perverso tra politica e affari alla faccia del rigore e dell'onestà tanto proclamati dalla propaganda fascista. È una storia anche grottesca, fatta di fughe rocambolesche, di rotoli di banconote nascosti nell'acqua degli sciacquoni, di tesori sotterrati in giardino; e verbali di sequestro così scrupolosi da non crederci: favolosi patrimoni in ville e palazzi, pellicce, arazzi, gioielli, fino al numero di posate in argento, all'ultima pantofola, calza e mutanda del gerarca inquisito. Alla ribalta salgono nomi eccellenti: si scopre per esempio che Alessandro Pavolini, ministro del Minculpop, gran signore del cinema di regime, è pronto a tutto, anche a cambiare le leggi, pur di far felice l'amante, l'attrice e icona sexy Doris Duranti; che l'integerrimo Roberto Farinacci, l'ideologo della purezza fascista, ha accumulato un patrimonio di centinaia di milioni, niente male per un ex ferroviere diventato avvocato copiando la tesi di laurea; o, ancora, che Edmondo Rossoni, ex leader sindacale - «la migliore forchetta del regime» e non solo perché usa pasteggiare con posate d'oro - si è costruito nel Ferrarese un vero e proprio impero immobiliare. C'è poi Mussolini e i suoi «affari di famiglia», con gli intrallazzi di Galeazzo ed Edda Ciano, l'avidità di donna Rachele e la rapacità del clan Petacci. Mauro Canali e Clemente Volpini forniscono con documenti una radiografia del malaffare in camicia nera, facendo i «conti in tasca» ai vertici della nomenclatura fascista.

La mafia della sanità. Come...

Saint-Pierre Lanctôt Ghislaine
Macro Edizioni 2019

Disponibile in 3 giorni

14,50 €
Il sistema sanitario è complicato? No. Nulla è complicato in natura. Se questo sistema lo è, significa che si è allontanato dalla sua essenza, dalla sua ragion d'essere. Motivo in più per riprenderlo in mano. "Contrariamente a quello che si potrebbe supporre, "La mafia della sanità" non si limita a denunciare la malattia del cosiddetto sistema sanitario, ma si sforza di suggerire un rimedio che agisca in profondità. Per fare ciò, va alla ricerca dell'autorità suprema, l'essenza stessa del sistema. E qual è? Il paziente, l'anima sanitaria. Niente malati, niente sistema sanitario; niente anima sanitaria, niente corpo medico". L'autrice - medico e fondatrice di cliniche, imprenditrice e giornalista - spiega come vanno le cose in campo sanitario. Chi controlla il sistema e a vantaggio di chi? Ancora una volta la pratica si è rivelata ben diversa dagli insegnamenti accademici e grazie ad essa puoi scoprire le sottigliezze della mafia sanitaria e trovare le risposte alle tue (e nostre) domande. Perché il nostro stato di salute si deteriora costantemente? Perché le cure mediche costano così tanto? Perché non cambia niente nel sistema sanitario se sono tutti insoddisfatti? Chi ne trae veramente vantaggio? I giochi di potere, gli enormi interessi economici dell'industria farmaceutica vengono analizzati con lucidità e vengono fornite anche le motivazioni per le quali il mondo sanitario è caratterizzato da costi eccessivi, dall'impossibilità di controllo da parte degli utenti e da un numero di patologie in continuo aumento. Moltissimi suggerimenti per evitare le trappole del sistema sanitario.

Crisi e scandali bancari. Il prezzo...

Sirotti Gaudenzi Enrico
Curcio 2019

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Proporre una nuova, competente e personale lettura degli scandali che hanno coinvolto, durante la recente profonda crisi economica, il settore bancario del nostro Paese e, nello stesso tempo, analizzare le motivazioni che hanno portato al dissesto i vari istituti di credito, le scelte intraprese dal governo e dalle autorità di vigilanza per arginare la grave crisi economica, con particolare attenzione alle problematiche affrontate dai numerosi investitori e dai piccoli risparmiatori: questo l'obiettivo dell'Autore, che sceglie un linguaggio non tecnico, accessibile anche ai non addetti ai lavori, e una struttura di agevole lettura e comprensione senza però abdicare alla necessaria completezza e precisione nel racconto dei fatti. Dopo un breve cenno sulla recente Commissione banche e sulle principali crisi del settore finanziario verificatesi dal 1637 a oggi, viene trattata la recessione che ha coinvolto il nostro Paese. Nella seconda parte del volume sono descritte le recenti e dolorose vicende che hanno interessato le singole banche: la Banca Popolare di Vicenza, Veneto Banca, le quattro banche risolte nel novembre 2015, il Monte dei Paschi di Siena e la Cassa di Risparmio di Cesena. Particolare e interessante risalto viene riservato allo scandalo delle banche popolari ve- nete, che ha determinato il tracollo finanziario di tanti investitori italiani, alla «scomoda» posizione del ministro Boschi rispetto alla Banca Etruria e alla tragica scomparsa di David Rossi, dirigente di MPS.

Calciopoli, farsa di una lunga estate

Ricchiuti Vincenzo
13Lab (Milano) 2019

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
A dispetto della natura e dell'ovvio alternarsi delle stagioni, c'è una sola estate che non passa mai. Quella del 2006, l'estate di Calciopoli. Un colpo in testa a Luciano Moggi. Essenzialmente. Ma non solo. Un colpo al cuore della credulità della gente. Un colpo all'anima di una delle più importanti aziende del sistema Italia, l'azienda calcio. Un colpo di sole della giustizia italiana, un colpo di coda delle malelingue, un colpo di scena di gossip mescolato a leggende metropolitane di varia e vasta origine. Un corpo a corpo sudaticcio come ogni estate che si rispetti tra verità dei fatti e verità accettabile...

Bernie Madoff. Il grande...

Pasquini Mauro
Ledizioni 2019

Disponibile in 3 giorni

9,90 €
Il 29 giugno 2009 il giudice del tribunale distrettuale degli Stati Uniti, Denny Chin, ha condannato Bernie Madoff a 150 anni di carcere per una delle più grandi frodi finanziarie di tutti i tempi. L'attività di Madoff inizia a New York negli anni Sessanta con la Bernard Madoff Investment Securities, un'attività di brokeraggio nata reivestendo gli utili dell'attività di bagnino a Long Island. La Madoff Investments Securities è arrivata a controllare da sola il 5% dell'intero volume degli scambi del New York Stock Exchange, la prima piazza borsistica del mondo per volumi d'affari. Inoltre, Bernie Madoff per tre anni è stato presidente del NASDAQ, la nuova frontiera del mercato finanziario nell'era del digitale. Molti investitori, in ogni angolo del pianeta, hanno dovuto fare i conti con una dura realtà: essere stati truffati. In un attimo, titoli, azioni, rendite finanziarie e garanzie ipotecarie si sono trasformati in una gigantesca montagna di rifiuti inutilizzabili. Con questo libro scoprirai come e perché Madoff sia arrivato a truffare centinaia di azionisti e a determinare una delle più grandi crisi finanziare dopo la Grande Depressione del 1929.

Io non avevo l'avvocato. Una storia...

Rossetti Mario; Luciano Sergio
Mondadori 2018

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
«Guardia di Finanza, apra subito.» 23 febbraio 2010, 5.00 del mattino. Mario Rossetti viene arrestato per l'inchiesta Fastweb-Telecom Italia Sparkle su una maxifrode da due miliardi di euro. Quattro mesi di carcere tra Milano e Roma, arresti domiciliari, tre anni di processo, 147 udienze, beni sequestrati, drammatici e imprevedibili risvolti umani e familiari: in questa edizione aggiornata Rossetti racconta la sua odissea kafkiana, fino al riconoscimento dell'errore giudiziario e della totale estraneità ai reati. La sentenza di primo grado del 17 ottobre 2013, infatti, e quella d'appello del 27 settembre 2017, non impugnata dall'accusa, riconoscono, dopo otto anni, la totale estraneità ai reati contestati e mettono fine all'incubo. Ma chi gli ridarà indietro la vita e gli affetti perduti? Un'ingiustizia di cui nessuno risponderà e che per Rossetti non è semplicemente figlia di un terribile errore, ma è la conseguenza delle tante anomalie del nostro sistema giudiziario. L'autore invoca così una radicale riforma della giustizia e un profondo ripensamento delle carceri, affinché si trasformino, da gironi infernali, in luoghi di reinserimento sociale degni di un Paese civile.

Storie di frodi. Intacchi,...

Righi L. (cur.)
Il Mulino 2018

Disponibile in 3 giorni

29,00 €
Per molti secoli i monti di pietà e le istituzioni caritatevoli hanno svolto la duplice funzione di salvadanaio delle comunità e di strumenti di governo della povertà. Istituiti e amministrati da poteri sia ecclesiastici che laici, erano considerati custodi del denaro della collettività e, in ragione di questa connotazione pubblica, erano particolarmente esposti a furti, frodi o malversazioni perpetrati tanto da esterni quanto dai loro stessi funzionari o amministratori. In questo volume vengono ripercorsi e studiati alcuni episodi eclatanti di furti e di gestioni fraudolente. Sono inoltre esaminati gli strumenti attivati per contrastarli e per coniugare carità e assistenza con una gestione razionale e fruttuosa delle risorse disponibili. L'analisi dell'amministrazione quotidiana degli istituti, della gestione di denari e libri contabili, dei loro regolamenti - il cui corretto funzionamento dipendeva soprattutto dagli amministratori - aiuta a comprendere la fisionomia di questi enti e i problemi etici e amministrativi che li caratterizzarono. Presentazione di Mauro Carboni e Maria Giuseppina Muzzarelli.

Ilaria Alpi. Il prezzo della verità

Rizzo Marco; Ripoli Francesco
Becco Giallo 2018

Disponibile in 3 giorni

17,00 €
Tante cose sono cambiate: la televisione, l'immagine delle giornaliste, il mondo dei media, ma Ilaria Alpi rimane un riferimento importante per chi crede ancora nell'informazione come ricerca della verità, come reportage per spiegare e far capire altri mondi, altre culture, come missione, studio, lavoro, impegno, passione. (dalla prefazione di Giovanna Botteri, corrispondente dagli Stati Uniti per la RAI)

La strage silenziosa. Genova e i...

Grasso Marco; Zinola Marcello
Rubbettino 2018

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Il libro racconta la storia di una lunga battaglia operaia per ristabilire giustizia su un'amara realtà: la strage silenziosa dell'amianto a Genova. A partire dal 1994, in Liguria si sono ammalate di mesotelioma oltre 3.200 persone (più della metà nel capoluogo), ogni anno si aggiungono 130 nuovi malati e i decessi provocati dall'asbesto sono quasi 3.000. Nonostante questo, ad essere processati a Genova sono stati gli operai e non i veri responsabili. Tutto inizia nel 2008 quando un ex dipendente di un piccolo patronato autonomo denuncia un sistema di mazzette nel riconoscimento dei benefici previdenziali legati all'esposizione all'amianto. Da qui parte una inchiesta che durerà 10 anni con 1.400 avvisi di garanzia agli ex dipendenti delle principali fabbriche genovesi tra cui Ilva e Ansaldo Energia, la revoca di centinaia di pensioni e di migliaia di certificazioni di esposizione. Dall'inchiesta non emergerà nessuna "grande truffa", ma per invertire questo assunto e per ristabilire i diritti dei lavoratori, ci vorranno anni di manifestazioni e un esposto presentato nel 2014 da Cgil e Fiom alla Procura. Prefazione di Ivano Bosco. Introduzione di Marco Imarisio.

Tutti i nemici del Procuratore....

Bellone Paola
Laterza 2017

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Bruno Caccia fu ucciso dalla 'ndrangheta, senza alcun dubbio. Ma nell'anomala vicenda dell'unico omicidio di un magistrato commesso da un'associazione mafiosa nel Nord Italia rimangono molte ombre. Come sancì la seconda sentenza di appello per il delitto, infatti, e come confermò la Cassazione, il Procuratore fu ucciso in quanto «ostacolava la disponibilità altrui», cioè la disponibilità di altri magistrati verso i malavitosi. Esistono dunque, al di là degli esiti processuali, ben più ampie responsabilità che spiegano anche l'oblio a cui la vicenda è stata destinata. Il libro passa in rassegna le inchieste aperte da Caccia e prende in esame documenti inediti e nuove testimonianze. Quello che emerge è una fitta trama di relazioni pericolose tra alcuni magistrati, alcuni esponenti della criminalità organizzata e gli indagati nelle inchieste 'scandalo', che in quel terribile 1983 coinvolgevano esponenti delle istituzioni, Guardia di Finanza, massoni. La magistratura nel suo insieme ha avuto in questa vicenda - secondo l'autrice - responsabilità gravissime. E arrivato il momento di riconoscerle.

Io vi accuso. Così le banche...

Imperatore Vincenzo
Chiarelettere 2015

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Dopo "Io so e ho le prove", Vincenzo Imperatore allestisce un vero processo al sistema bancario, a partire da documenti interni, estratti di conto corrente, confessioni circostanziate di "gole profonde" tuttora in attività. Ci sono preti di provincia che guadagnano 900 euro al mese ma effettuano movimenti per centinaia di migliaia di euro; giornalisti e altre categorie protette che ricevono un trattamento "speciale" direttamente dalla direzione centrale; commercianti cinesi che versano soldi in contanti e potenzialmente illegali senza alcuna segnalazione; nuovi manager addestrati a piazzare non più mutui o prestiti ma televisori, tablet, frigoriferi, palestre, vacanze in centri termali, perfino un giro all'autodromo di Monza, con fatturati da capogiro... È incredibile scoprire come si sta riorganizzando il sistema bancario, mentre arrivano miliardi da Bruxelles. Ben poco viene impiegato per sostenere commercianti in difficoltà, piccoli imprenditori, giovani famiglie, pensionati da 500 euro al mese. Si tratta di categorie tuttora vessate. Eppure i soldi ci sono. Certo, come dice Gianluigi Paragone nella prefazione, "le banche non fanno beneficenza". Ma è inaccettabile "che in mezzo a una burrasca sempre più potente i loro bilanci siano messi in salvo dalla politica o da doping contabili a scapito di clienti in buona fede". Una via d'uscita esiste ma non passa dal sistema bancario. Imperatore fornisce tutti i consigli utili per gestire la propria attività senza bisogno delle banche.

SLA, il male oscuro del pallone

Castellani Massimiliano
Goalbook Edizioni 2015

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Come mai il numero dei malati di SLA nel calcio italiano è di 5-6 volte superiore alla media universale? Perché, dati alla mano, si parla di morbo del pallone, scientificamente noto come morbo di Gehrig? Questo libro vuole essere un atto d'accusa verso il mondo del calcio che, sotto le panchine e negli spogliatoi, ha arsenali di farmaci dopanti, e che, in nome del business, non solo ha compromesso generazioni di calciatori passate ma comprometterà anche quelle future, visto che il 56% dei medicinali somministrati ai ragazzi tra i 1 2 e i 1 8 anni sono privi di autorizzazione medica. Storie mai raccontate, alle quali, in queste pagine, vogliamo dare una voce e un volto sperando in una soluzione che ponga fine al silenzio sulla piaga più grave del pallone italiano.

Corruptia. Il malaffare in un...

D'Ambrosio R. (cur.)
la meridiana 2014

Disponibile in 3 giorni

14,50 €
Un viaggio a Corruptia, è un viaggio in un comune italiano medio-grande, con un sistema economico-finanziario molto strutturato, culturalmente vivace, con una forte attenzione al benessere dei cittadini. Si tratta della visita a sei settori dell'attività d

L'Aquila 3.32

Becco Giallo 2014

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
E se il tuo mondo crollasse? Se improvvisamente non avessi più un tetto, una casa, un lavoro, una famiglia? Se fossi allontanato dalle persone che ami, costretto a vivere in un assurdo non-luogo, comandato da esecutori arroganti e schernito da chi ti governa? 6 aprile 2009. Ore 3 e 32. Il terremoto di L'Aquila provoca in pochi minuti più di 300 vittime e oltre 1500 feriti.

I panni sporchi della sinistra

Pinotti Ferruccio
Chiarelettere 2013

Disponibile in 3 giorni

13,90 €
Questo libro va usato come uno strumento per capire chi sono i Rossi, la classe politica di centrosinistra chiamata a rinnovare il paese. Rossi è scritto come un viaggio in Italia, da nord a sud, regione per regione, città per città. I protagonisti, gli affari, gli scandali, le inchieste. Uomini chiave come l'ex capo della segreteria politica Pd Filippo Penati, accusato di aver imposto tangenti, o il tesoriere della fu Margherita Luigi Lusi, che ha fatto sparire 22 milioni di euro di fondi elettorali. Roccaforti rosse come l'Emilia investite da casi di malaffare e penetrazioni mafiose mai visti. Nel Comune di Serramazzoni (Modena) indagini su abusi edilizi e gare pubbliche. I 3 milioni di cittadini accorsi alle primarie per la scelta del leader sono un'iniezione di fiducia. Ma nella contesa manca un programma chiaro di riforme in termini di diritti, lavoro, crescita. La difesa del finanziamento pubblico ai partiti spetta al tesoriere dei Ds Ugo Sposetti da Viterbo. Sposetti blinda in una serie di fondazioni il "patrimonio comunista" prima della fusione con la Margherita. Il Pd continua a occuparsi di banche dopo la scalata illegale di Unipol a Bnl (caso Monte dei Paschi). Il sistema sanitario nelle regioni rosse è piegato agli interessi corporativi. Tutta una classe politica che per anni ha vissuto di inciuci con Berlusconi, ora si dichiara ripulita e finalmente pronta a governare. Ma i nomi sono gli stessi di sempre.

'Ndrangheta padana

Ciconte Enzo
Rubbettino 2010

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Omertà, pizzo, infiltrazioni mafiose nel mondo della politica e dell'impresa, summit mafiosi... parole e concetti che rimandano istintivamente al Sud. Eppure la mafia, e in particolar modo la 'ndrangheta, non è un problema unicamente meridionale. La 'ndran

Ilaria Alpi. Il prezzo della verità

Rizzo Marco
Becco Giallo 2010

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Mogadiscio, 20 marzo 1994. La giornalista Ilaria Alpi e l'operatore televisivo Miran Hrovatin, inviati dal Tg3 per documentare la guerra civile somala a seguito della missione internazionale ONU "Restore Hope", vengono freddati a colpi di kalashnikov mentr

Roba nostra. Storia di soldi,...

Vulpio Carlo
Il Saggiatore 2009

Disponibile in 3 giorni

9,80 €
"Bisogna far sistema". Questa ricetta, con cui in genere le economie decollano e i paesi si sviluppano, trova da noi un'applicazione tipicamente all'italiana. Consiste nella capacità inesauribile di stabilire reti di complicità e connivenze tra politici, e

'O stablmend. Storie di fumi, lotte...

Vinci Antonio
Hazard 2018

Disponibile in 5 giorni

10,00 €
Michele è un giovane operaio dell'Ilva di Taranto. Vive con la sua famiglia e ha una storia con Paola, la figlia di un notaio molto attiva nelle mobilitazioni contro l'inquinamento prodotto dallo stabilimento. Lei è sempre in prima fila nella denuncia delle nocività e delle malattie che colpiscono chi vi lavora e tutti coloro che vivono nell'area dell'immenso stabilimento, perennemente esposti alle sue emissioni. Lui, anche se consapevole della drammatica situazione ambientale, condivide con altri operai un diverso dilemma: Uva significa lavoro e sopravvivenza garantiti, e questo smorza in loro la carica della ribellione contro l'ingiustizia che subiscono e il desiderio di una vita migliore, perché questa sopravvivenza garantita bisogna "sapersela tenere". Se per Paola è stato facile decidere di scendere in strada e lottare, Michele, in vita sua, ha avuto poco da scegliere: il ricatto occupazionale ha pesato sulla sua esistenza come su quella di suo padre, di suo zio, di suo cugino e di tutti gli operai dell'Uva, ma lui oggi si chiede se continuare - sapendo che prima o poi se ne ammalerà - o abbandonare quel lavoro e andare in cerca di un'altra vita. E Paola lo aiuta a scegliere...

Il sistema corruzione. Come rubano...

Di Caterina Piero
ADD Editore 2017

Disponibile in 5 giorni

14,00 €
Il nome di Piero Di Caterina balza all'attenzione della cronaca alla fine del 2009 quando viene scoperchiato il Sistema Sesto, ossia si comincia a fare luce su anni di mala politica e corruzione nei comuni dell'hinterland milanese. L'inchiesta, tuttora in corso, chiama in causa i massimi vertici della politica locale e apre scenari sconcertanti sull'uso del denaro pubblico. Di Caterina, imprenditore di sinistra, è uno dei grandi accusatori e testimone chiave dell'inchiesta; la sua storia parte dai soldi dati ai partiti per poter lavorare, da gare di appalto truccate, da richieste impossibili da parte dei politici. Lui denuncia, i giornali cominciano a raccontare e la politica trema. Laura Marinaro è una giornalista che segue la vicenda per il quotidiano "Libero" cercando di far chiarezza sui meccanismi di questa brutta storia di soldi e politica. Dall'incontro con Di Caterina nasce l'idea di scrivere un libro che, senza fardelli ideologici, provi a spiegare come funzionano i meccanismi della corruzione, al di là dell'eclatante caso lombardo, ma all'interno di un sistema che coinvolge tutto il Paese. I cittadini non sanno come si ruba, dove lo si fa, quali sono i trucchi usati per sviare la magistratura, né sanno come difendersi e ribellarsi. Per questo sono necessarie nuove e più forti consapevolezze. Il sistema corruzione ci dà gli strumenti per farlo.

Prevenire i tumori professionali....

Mengeot Marie-Anne
Ediesse 2015

Disponibile in 5 giorni

10,00 €
Nell'Unione europea, ogni anno, circa un milione e duecentomila persone muoiono di cancro. Si stima che tra 65.000 e 100.000 di queste morti siano direttamente causate dalle condizioni di lavoro, mentre molti altri tumori sono dovuti all'inquinamento ambientale provocato dalle attività delle imprese. Non si tratta di fatalità. Sono morti che possono essere evitate. Salvo in pochi casi, come la condanna e poi l'annullamento del processo all'ex proprietario dell'Eternit, per la produzione di cemento-amianto, i tumori professionali non vanno in prima pagina. Certo, il loro corteo di sofferenze, di angoscia e di vite spezzate colpisce principalmente gli operai e i lavoratori più precari, in moltissimi settori in cui sono usate sostanze cancerogene: dalle costruzioni, all'industria manifatturiera e ai servizi, alle pulizie. Si tratta di una delle più grandi ingiustizie sociali della nostra epoca, da combattere come qualsiasi altra ineguaglianza. L'azione sindacale è la leva di una lotta efficace contro i tumori legati al lavoro, ma si rivela difficile perché si scontra con potenti interessi. Questa pubblicazione vuole contribuire al dibattito pubblico e fornire strumenti di analisi e d'intervento per aiutare i lavoratori e le loro organizzazioni a far indietreggiare il flagello dei tumori occupazionali.

Ilva connection. Inchiesta sulla...

Campetti Loris
Manni 2013

Disponibile in 5 giorni

14,00 €
Lo stabilimento più grande d'Europa grava come un macigno sulla città dei due mari, la fa vivere e la fa morire. Si muore in fabbrica precipitando al suolo dopo un volo di quindici metri, oppure di tumore. Si muore a Tamburi dove il maestrale soffia diossina e altre polveri cancerogene. Taranto ha rimosso troppo a lungo i rischi connessi alla presenza dell'Ilva fino a quando la magistratura non ha ordinato arresti e sequestrato gli impianti. È venuto così a galla il "sistema Riva", un impasto di paternalismo e autoritarismo, che ha corrotto l'ambiente e le coscienze di tanta parte della politica, delle istituzioni, della società, della Chiesa, del sindacato. Operai, sindacalisti, cittadini, ambientalisti, magistrati, amministratori, scienziati raccontano in questo reportage le loro paure: è ancora possibile la presenza dell'Ilva in una città di 200.000 abitanti? È giusto dover scegliere tra salute e lavoro? Campetti scava nel profondo attraverso i documenti e le testimonianze, inserendo il siderurgico di Taranto nel quadro complessivo delle attività del gruppo Riva, i padroni del ferro in Italia.

La mafia come soggetto politico

Santino Umberto
Di Girolamo 2013

Disponibile in 5 giorni

9,90 €
Le cronache parlano di "trattativa" tra mafia e Stato come di un fatto eccezionale. In realtà il rapporto tra mafia e istituzioni è una costante della storia del nostro Paese. In questo scritto la mafia viene analizzata alla luce delle riflessioni dei maestri della sociologia e la sua soggettività politica si dispiega con un duplice profilo: essa come associazione criminale si può definire "gruppo politico", avendo un suo ordinamento, una sua dimensione territoriale e un apparato in grado di assicurare l'osservanza delle sue norme; con il suo sistema di rapporti concorre alla produzione della politica, determinando le decisioni e le scelte relative alla gestione del potere e alla distribuzione delle risorse. Se si può dire che finora non c'è stato Stato senza mafia e mafia senza Stato, un cambiamento di rotta si potrà avere solo se si incrociano due percorsi: la de-criminalizzazione del potere, attraverso una profonda democratizzazione, e la de-istituzionalizzazione della mafia. Una sfida aperta, un'ipoteca sul presente e sul futuro.

Cricca economy. Dall'Aquila alla...

Bonaccorsi Manuele
Edizioni Alegre 2010

Disponibile in 5 giorni

12,00 €
La Cricca non ha la possente solidità geometrica di Tangentopoli, quando la corruzione era l'ingranaggio essenziale del mantenimento in vita di un sistema economico, politico, e sociale. Siamo piuttosto in presenza di una politica che non è più potere pubblico ma carriera privata e di un sistema imprenditoriale che cerca la strada più rapida per fare profitti. Questo libro ricostruisce l'intreccio di tali fenomeni e dei singoli personaggi, approfondendo il funzionamento della Protezione Civile di Bertolaso, la ricostruzione e gli affari dell'Aquila, i Mondiali di nuoto, la vicenda Finmeccanica, per arrivare alle Cricche a venire che si annidano dietro la logica di governance dei Grandi eventi. Un fenomeno dal carattere strutturale: una Shock Economy all'italiana in cui proliferano le Cricche del capitalismo nostrano.

Clementina Forleo. Un giudice contro

Massari Antonio
Aliberti 2020

Non disponibile

18,00 €
Clementina Forleo è il Gip più famoso d'Italia. Suo malgrado. In questi ultimi due anni si è occupata dell'inchiesta sull'Antonveneta-Bnl, nonché di D'Alema, Passino e Latorre, toccando un nodo cruciale dei rapporti tra politica e magistratura. È il Parlamento, infatti, che deve autorizzare all'utilizzo delle intercettazioni, fondamentali per iscrivere i politici nel registro degli indagati. La Forleo, in questa lunga intervista rilasciata ad Antonio Massari, affronta punti cruciali: il conflitto tra l'esecutivo e pezzi della magistratura da un lato e il silenzio delle toghe dinanzi agli attacchi dell'esecutivo dall'altro; il caso De Magistris; la crisi di identità delle correnti all'interno della magistratura associata e di conseguenza la crisi di rappresentanza dei magistrati. E poi le puntate di AnnoZero, i capi di incolpazione che pendono sul Gip, i dubbi sulla morte (in un incidente stradale, dopo aver ricevuto minacce) dei genitori, la rinuncia alla scorta, i procedimenti disciplinari.

Tengo famiglia. L'Italia dei parenti

Puca Carlo
Aliberti 2020

Non disponibile

15,00 €
2 giugno 2010, festa della Repubblica italiana. E trionfo del nepotismo. I titoli sono tutti su favori e prebende a figli, cognati e mogli della cricca del terremoto. Il familismo amorale elevato a sistema gelatinoso. Ma la bella società italiana non è soltanto quella dell'Aquila. Attori, cantanti, professori universitari, giornalisti, calciatori: nessuno sfugge alla regola. A partire, va da sé, dai politici. Ma "Tengo famiglia" non è un trattato di sociologia, è il libro di un cronista che fa nomi e cognomi, racconta fatti circostanziati e inediti, denuncia soprusi e nefandezze sull'Italia delle Parentopoli. Senza pietà alcuna. (Prefazione di Pietrangelo Buttafuoco)

Mafia. Le mani sul Nord

Di Antonio Sara
Aliberti 2020

Non disponibile

14,50 €
Un libro-inchiesta in cui si intrecciano tre voci in un confronto serrato tra prospettive inconciliabili: il criminale 'ndranghetista, che guarda al Nord con occhi rapaci e indifferenti; il "colletto bianco" che tra un misto di sconcerto e disprezzo non disdegna il denaro sporco proveniente dal narcotraffico calabrese; e infine lui, il pubblico ministero che affronta le miserie di una società che stenta a riconoscersi e a riconoscere. Tre volti di un Nord Italia sotterraneo, più volte negato nella sua esistenza ma che, al contrario, muove uomini e capitali. Sfuma il confine tra mafia e antimafia, tutto è confuso, stimati professionisti si mescolano a potenti criminali, nuovi disagi e sottaciuti malesseri, un territorio in cerca di una nuova identità.

Criminalità economica e casi studio

Limoccia Leandro
Edizioni Scientifiche Italiane 2020

Non disponibile

84,00 €
Vengono in mente svariate considerazioni nel leggere questo lavoro di Leandro Limoccia, come ad esempio il nesso tra impresa e criminalità, tra la cultura politica di un paese e le trame illecite che la compongono, tra i codici comportamentali dei fuorilegge e i meccanismi legittimi dell'accaparramento. Sono considerazioni dettate dalla lettura di questo testo, dal quale traspare in più punti la trasformazione della criminalità organizzata in Italia e la sua assimilazione a forme di crimine dei colletti bianchi.

Indignati speciali contro la casta

Crecchi Paolo; Rinaldi Giorgio
Aliberti 2020

Non disponibile

17,50 €
Politici, imprenditori, artisti, sportivi, giornalisti: la Casta è trasversale. E per difendere privilegi e connivenze si mimetizza. Conosce tutte le astuzie del diavolo, a cominciare da quella di far credere che non esiste. Gli autori percorrono un'Italia tragicomica ma scandalosamente vera, canagliesca e impunita, smascherando santi, moralizzatoti e profeti. Per scoprire che anche le estreme propaggini del malfunzionamento dell'azienda Italia sono parti vitali di un unico sistema nervoso. Un viaggio dal centro alla periferia, che con il federalismo vuole farsi centro, per scoprire la fame dei nuovi ingordi e le metastasi occulte. Quasi un reportage dalle massime istituzioni, Quirinale e Banca d'Italia, e dalle più piccole (le Ong), passando per le più inutili (le Authority). Con tappe nei tribunali, nelle tv, alla radio, sulla rete, nei giornali e nell'editoria. Senza ignorare le strade percorse dai pellegrini diretti ad Arcore.

BPVi. Risparmiatori ingannati....

Coviello G. (cur.)
Media Choice Editore 2019

Non disponibile

10,00 €
La Banca Popolare di Vicenza chiede due miliardi di danni a Gianni Zonin, agli altri membri del Cda, ai sindaci e alla KPMG. Il buco è di sei miliardi più almeno il doppio di crediti deteriorati.

Truffa e trading. Un confine molto...

Balzani Antonio
StreetLib 2019

Non disponibile

23,99 €
Tra inchiesta e giallo con forti componenti psicologiche racconta di una storia vera e documentata. Una storia comune a 8 milioni di italiani, persone per bene che credono nella giustizia e nella professionalità. Operano annualmente per gioco, per passione, per prova, perché si trovano all'ultima spiaggia, nel mondo dell'investimento on line stimolato, proposto, indotto da una pressante e mirata pubblicità e strategie aggressive di marketing diretto. La mafia albanese che fornisce documenti e false identità italiane che danno diritto a muoversi liberamente in Europa e un sistema bancario compiacente unito all'assenza totale delle Istituzioni e di qualunque forma di protezione efficace permettono il proliferare di truffatori certi dell'impunità. Una giustificazione ai famigliari delle vittime di chi subisce la truffa e perde tutto. Purtroppo ci sono stati anche suicidi per disperazione e vergogna e la gente non capisce il perché una persona normale, un imprenditore, possa fare queste cose. Un monito a chi avendo risparmiato per una vita, a chi avendo speranze di miglioramento, a chi trovandosi con un surplus di soldi che non rendono nulla, a chi vuole sperimentare nuove vie affascinato dalla tecnologia. Il mondo è pieno di imbonitori, venditori di miracoli.

Camici sporchi. Quando Dr. Jekill e...

Gasparre Annalisa; Monzani Marco
Key Editore 2018

Non disponibile

18,00 €
Due storie di processi penali a carico di insospettabili "camici bianchi": un medico veterinario condannato in primo grado per violenza sessuale in danno delle assistenti e di maltrattamento e uccisione di animali e un medico nonché professore di un istituto tecnico condannato in primo grado di maltrattamento e uccisione di animali da lui acquistati per effettuare un laboratorio di dissezione. Oltre le sentenze, il volume è una narrazione non solo delle vicende processuali che ne sono scaturite secondo la filigrana degli atti, ma anche di alcuni retroscena che pur non confluiti espressamente in sentenza possono fare cogliere tutte le sfumature del "male". Arricchisce il volume un doppio contributo criminologico.

Le operazioni sospette di riciclaggio

Sciancalepore G. (cur.)
Giappichelli 2018

Non disponibile

29,00 €
Nell'azione di contrasto al riciclaggio, la segnalazione delle operazioni sospette rappresenta il punto di partenza della scoperta delle molteplici attività illecite in cui il fenomeno si articola. Frutto di un'attenta e completa disamina della disciplina normativa e delle prassi operative sviluppatesi nel corso degli anni, il presente lavoro, con i suoi risvolti giuridici e al contempo pragmatici, analizza le complesse logiche in cui il money laundering si traduce. L'indagine, aggiornata al recente decreto di recepimento nel nostro ordinamento della IV Direttiva, è animata dallo scopo di far luce sulle difficili problematiche del sospetto e della conseguente segnalazione, mediante un'osservazione casistica e un approccio multidisciplinare.

Piombo nei dadi. La mia vita nella...

Teresa Vincent «Fat Vinnie»
Pgreco 2018

Non disponibile

25,00 €
Ha rubato, corrotto e truffato, collezionando una serie infinita di rapine e sperperando così tanti soldi che meriterebbe di essere annoverato nel Guinness dei primati. Vincent Teresa, meglio noto come "Fat Vinnie", è stato l'uomo n. 3 della mafia del New England. È stato un uomo d'onore, divenuto informatore del governo solo perché i suoi ex soci a Boston avevano rubato i milioni di dollari che stava accantonando per la sua famiglia. Altrimenti non avrebbe, scrive lui, "mai parlato, mai detto una parola". Il libro delle rivelazioni registrate di "Fat Vinnie" contiene i racconti dei peggiori tipi di corruzione e di violenza messi in atto. Un libro "onesto" in cui emergono le contraddizioni di un truffatore brillante che dal crimine organizzato della famiglia Patriarca è giunto a cercare la protezione del governo federale e la cui testimonianza ha portato all'imputazione e alla condanna di oltre 50 boss della criminalità organizzata. Introduzione di Thomas C. Renner.

Istituzioni di diritto penale...

Lanzi Alessio; Putinati Stefano
Dike Giuridica Editrice 2017

Non disponibile

28,00 €
Il volume tratta ed espone la parte generale della disciplina penalistica facendo costante riferimento al particolare settore del diritto penale dell'economia (principalmente societario e fallimentare; tributario e dell'intermediazione finanziaria; del lavoro e dell'ambiente; della responsabilità delle persone giuridiche). In tale prospettiva, il manuale, pur in un quadro generale e completo della disciplina, si sofferma particolarmente su quegli istituti che nell'ambito del diritto penale dell'economia hanno maggior impatto e rilevanza. E così sono trattate ed esposte - fra le altre e con riferimento al peculiare settore - le tematiche del reato omissivo improprio, della responsabilità concorsuale e della colpevolezza, ravvisandone un impiego "qualitativamente" diverso rispetto a quanto normalmente accade nel diritto penale classico. La materia, aggiornata alle modifiche normative degli ultimi tempi, viene esposta e rappresentata con costante e continuo riferimento al suo inserimento nell'alveo dei principi e delle tematiche costituzionali.

Alla fine della fiera. Tangentopoli...

Ferrero Federico
ADD Editore 2017

Non disponibile

15,00 €
Sono passati 20 anni dal primo arresto che ha aperto l'epoca di Tangentopoli, quello di Mario Chiesa, invischiato in una piccola questione di bustarelle che, passo dopo passo, finì per travolgere l'intero sistema politico e amministrativo nazionale. Di quegli anni sono molti i ricordi: il capannello di giornalisti costretti a turni forzati davanti al tribunale di Milano, i titoli sulle prime pagine dei quotidiani, le immagini di un parlamento che ribolle, fino ai tumulti della protesta di piazza e il lancio delle monetine. Con il tempo l'attenzione si è assopita, volti e nomi di allora sono spariti o ricomparsi sotto nuove vesti. Alcuni uomini chiave di quella storia sono tornati al potere, ma non tutti quei protagonisti si sono riciclati, non tutti sono usciti indenni dal tornado giudiziario e giornalistico. Alcuni di loro, il cui nome ancora fa tornare alla mente indagini, manette e aule di tribunale, sono invece evaporati dalla scena politica, chi per scelta, chi per necessità. In questo libro si parla di loro e li si lascia parlare, per ricostruire la loro storia, per riflettere su ciò che è stato e pensare a ciò che, oggi, l'Italia sarebbe potuta essere. La parola quindi a Luca Magni, Luca Leoni Orsenigo, Roberto Mongini, Alberto Mario Zamorani, Chiara Moroni, Primo Greganti, Alessandro Patelli.

Nuove regole antiriciclaggio 2018....

Carbone Michele; Bianchi Pasquale; Vallefuoco Valerio
Ipsoa 2017

Non disponibile

70,00 €
Il recepimento della direttiva (UE) 2015/849 nell'ordinamento nazionale a opera dei decreti legislativi 25 maggio 2017, nn. 90 e 92, ha innovato profondamente il sistema di prevenzione e contrasto del riciclaggio di denaro e del finanziamento del terrorismo internazionale. La nuova disciplina va a impattare in maniera significativa sui processi organizzativi e di lavoro dei soggetti obbligati (intermediari bancari e finanziari, altri operatori finanziari, professionisti, operatori non finanziari e prestatori di servizi di gioco) che devono ora procedere, anche, all'autovalutazione del rischio AML/CFT (risk assessment aziendale) con la coerente adozione di procedure oggettive, presidi adeguati e misure proporzionate. Ancora molteplici sono le novità: rivisitazione degli obblighi di adeguata verifica, conservazione e segnalazione delle operazioni sospette; istituzione del registro dei titolari effettivi e dei trust; regolamentazione più puntuale del settore dei giochi nonché dell'attività dei soggetti convenzionati e agenti di prestatori di servizi di pagamento e istituti di moneta elettronica; introduzione di una specifica normativa per i compro oro; abolizione dei libretti di risparmio al portatore. Del tutto novellato il sistema sanzionatorio penale e amministrativo, con importanti ricadute sui procedimenti in corso. Rilevanti modifiche sono poi state apportate alla disciplina di contrasto del finanziamento del terrorismo internazionale. Il volume è pertanto strumento di conoscenza e di orientamento in un settore, quale l'antiriciclaggio, sempre più connotato da complessità e rapida mutazione delle regole da osservare a cura degli intermediari, professionisti ed operatori interessati.

Gli interessi usurari. Quattro voci...

D'Amico G. (cur.)
Giappichelli 2017

Non disponibile

23,00 €
"L'esaurimento della tiratura che era stata realizzata per la prima edizione del volume è all'origine della decisione di far seguire questa seconda edizione. Il breve tempo trascorso dalla originaria pubblicazione avrebbe - in astratto - suggerito una ristampa, più che una nuova edizione dell'opera. Sennonché in questo, sia pur breve, arco temporale sono intervenute (a tacer d'altro) ben due ordinanze che hanno proposto la rimessione alle Sezioni Unite di questioni di grande rilievo, che toccano aspetti importanti dell'applicazione della legge n. 108/1996 (e, forse, ci si dovrebbe stupire che - a distanza di venti anni dall'entrata in vigore di questa normativa - non si sia raggiunto un assetto giurisprudenziale "consolidato", non tanto su questioni secondarie e di dettaglio - su cui sono sempre possibili affinamenti interpretativi e aggiustamenti applicativi -, bensì su questioni che toccano in qualche modo l'impalcatura stessa della legge in discorso). Di tali ordinanze si occupano specificamente i due contributi di D'Amico e di Pagliantini, che sono stati aggiunti ai saggi dei due autori già contenuti nella prima edizione del volume; ma di esse tengono conto, ovviamente, anche le revisioni che Piraino e Salanitro hanno apportato ai rispettivi lavori, procedendo ad un aggiornamento degli stessi che ha tenuto conto (più in generale) anche di altri sviluppi giurisprudenziali e dottrinali, che si sono registrati nell'ultimo anno. Gli autori confidano di avere, in tal modo, mantenuto al volume l'attualità che opere di questo genere devono possedere, per risultare utili non soltanto ai fini dello studio teorico, ma altresì per le esigenze della pratica." (dalla Prefazione alla seconda edizione)

Corruzione e anticorruzione in...

Jannone Angelo; Maccani Ivano
Franco Angeli 2017

Non disponibile

24,50 €
Secondo il "corruption perception index" dell'organizzazione internazionale no-profit Transparency International nel 2016 l'Italia si è classificata al 60° posto nel mondo. Il trend positivo, iniziato nel 2012 con l'entrata in vigore della c.d. Legge anticorruzione, pur attestando un recupero della fiducia dei cittadini, presenta ancora notevoli margini di miglioramento, soprattutto se consideriamo che siamo terzultimi in Europa con alle spalle le sole Grecia e Bulgaria. Al di là delle cifre presunte e della c.d. corruzione percepita, proiettandoci su dati reali e concreti, in Italia, nel 2015, ben il 52% delle grandi opere considerate infrastrutture strategiche sono finite sotto inchiesta e il costo medio dell'alta velocità ammonta a 61 milioni di euro a km, rispetto ai circa 10 milioni di euro a km in Francia, in Spagna e in Giappone. Secondo calcoli basati su dati emersi dalle inchieste giudiziarie, la corruzione, nel tempo, avrebbe fatto lievitare oltre il 40% il costo delle grandi opere. Eppure vantiamo le strutture investigative tra le più efficienti e apprezzate a livello mondiale e una legislazione penale in materia di repressione della criminalità economica tra le più avanzate. Cosa si può fare per invertire drasticamente la rotta? Le risposte sono contenute nel volume, che affronta in maniera organica le principali criticità del nostro Paese, l'etica del business, la corruzione e l'anticorruzione, con un'analisi completa di natura criminologica e normativa e con un particolare focus sul fenomeno delle corruzioni nel settore dei pubblici appalti. Cosa possono fare le aziende per cercare di trasformare dei meri adempimenti di compliance in un contributo concreto alla prevenzione dei fenomeni corruttivi? Il libro ripercorre non solo la c.d. softlaw o gli strumenti indiretti di prevenzione, ma affronta nello specifico sia le tecniche dell'indagine pubblica, sia degli strumenti di Audit.

Gli interessi usurari. Quattro voci...

D'Amico G. (cur.)
Giappichelli 2016

Non disponibile

18,50 €
Il volume raccoglie i seguenti contributi: Interessi usurari e contratti bancari (G. D'Amico); Spigolature su di un idolum fori: la c.d. usura legale del nuovo art. 1284 (S. Pagliantini); Usura e interessi moratori: ratio legis e disapplicazione del tasso soglia (U. Salanitro); Usura e interessi (F. Piraino).

Sindona. Biografia degli anni Settanta

Magnani Marco
Einaudi 2016

Non disponibile

21,00 €
La vicenda Sindona ha un valore paradigmatico nella storia italiana recente. Sotto gli urti tremendi degli anni Settanta (autunno caldo, shock petrolifero, disordine monetario internazionale, contestazione di massa dell'assetto politico ed economico, terrorismo) si accentua la debolezza storica di una "cultura repubblicana" nel paese. Il crollo dell'impero di Sindona scoperchia nel 1974 il primo grande scandalo finanziario che investe direttamente la DC. Lo contro tra finanza cattolica e laica, il ruolo della mafia, della P2 e del Vaticano, le coperture politiche e istituzionali di cui beneficiò il banchiere ma anche il senso del bene comune di chi lo contrastò sono alcuni elementi di una storia che ha causato enorme scalpore. Oggetto di una apposita commissione di inchiesta parlamentare, la vicenda Sindona è sotto molti aspetti ancora viva perché non pochi nodi che portò alla luce ancora oggi soffocano l'Italia.

Panama papers. Gli affari segreti...

Obermayer Bastian
Rizzoli 2016

Non disponibile

15,00 €
"Salve. Qui John Doe. Le interessano informazioni? Vorrei condividerle." John Doe è il nome convenzionalmente utilizzato in inglese per riferirsi a persone di cui non può essere rivelata l'identità. Comincia così, con un messaggio sms, "la più grande fuga di notizie che qualsiasi giornalista abbia mai avuto per le mani". Una gola profonda, coraggiosa e anonima, consegna a Bastian Obermayer, giovane giornalista della "Süddeutsche Zeitung", una valanga di materiale che aumenta in maniera esponenziale, fino a superare i 2,5 terabyte: è tutto sottratto ai server di uno studio legale panamense che fa capo a Jürgen Mossack - un tedesco emigrato a Panama, figlio di un ex SS diventato informatore della Cia - e a Ramon Fonseca, principale consigliere del presidente panamense Varela. lo studio Mossack Fonseca è tra i maggiori provider di società offshore. Sulla carta opera nel rispetto di tutte le leggi e disposizioni in materia di trasparenza, ma è sufficiente un'occhiata alle pagine e pagine di documenti, e-mail, estratti conto che risalgono fino agli anni Settanta per rendersi conto che non è così. Dai dati emerge un carosello di società fantasma dietro le quali si nascondono uomini e donne in carne e ossa, amici e parenti di politici di grosso calibro.

Ladri in guanti gialli. La vera...

Calenda Lampo
International Forum Edizioni 2016

Non disponibile

18,00 €
1893 la Banca Romana: Il primo grande scandalo politico, finanziario, affaristico dell'Italia unita, raccontato attraverso le testimonianze documentali e cronachistiche dei suoi protagonisti, che introduce il lettore alla Belle Époque romana. Nella giovane e dinamica Capitale del nuovo Regno d'Italia, si "gettano le basi" e si costruisce quell'intreccio di relazioni e di interessi "opachi", ai limiti della legalità e spesso anche oltre, che nell'Affaire della Banca Romana hanno trovato il paradigma del malaffare, una sorta di forma primigenia che si è ripetuta nel tempo fino ai recenti scandali, a corollario la disperazione di tanta gente qualunque defraudata dei risparmi di una vita. Immutato resta il sostanziale "disprezzo" delle nostre élites per il destino della collettività. Lo scandalo della Banca Romana portò alla caduta del Governo Giolitti prima e di quello Crispi poi e, sull'onda della indignazione popolare per la cosiddetta Questione Morale, permise al Parlamento di approvare la tanto attesa e sempre rinviata riforma del sistema bancario, attraverso la creazione della Banca d'Italia: un unico istituto centrale che assorbiva le banche di emissione dei vecchi Regni.

SLA, il male oscuro del pallone

Castellani Massimiliano
Goalbook Edizioni 2016

Non disponibile

14,00 €
Come mai il numero dei malati di SLA nel calcio italiano è di 5-6 volte superiore alla media universale? Perché, dati alla mano, si parla di morbo del pallone, scientificamente noto come morbo di Gehrig? Questo libro vuole essere un atto d'accusa verso il mondo del calcio che, sotto le panchine e negli spogliatoi, ha arsenali di farmaci dopanti, e che, in nome del business, non solo ha compromesso generazioni di calciatori passate ma comprometterà anche quelle future, visto che il 56% dei medicinali somministrati ai ragazzi tra i 12 e i 18 anni sono privi di autorizzazione medica. Storie mai raccontate, alle quali, in queste pagine, vogliamo dare una voce e un volto sperando in una soluzione che ponga fine al silenzio sulla piaga più grave del pallone italiano.

«Re Nero». L'inchiesta che ha...

Fabbi Antonio; Filippini Carlo
Carlo Filippini Editore 2016

Non disponibile

16,50 €
Era il 5 gennaio 2008, quando la procura di Forlì spiccò 10 mandati di arresto. La vigilia dell'epifania. Sul Titano tutti definirono l'operazione "Re Nero" come una tegola sul sistema bancario del Monte. Gli arrestati furono i sammarinesi Stefano Ercolani, 45 anni all'epoca dei fatti, Presidente di Asset Banca; Barbara Tabarrini, 37enne Direttore generale di Asset Banca, Stefano Venturini, 40 anni, che ricopriva il duplice incarico di consigliere di Asset e, allo stesso tempo, ruolo analogo presso la Banca di Credito e Risparmio di Romagna... Anche i vertici della banca forlivese finirono sotto custodia cautelare. Tristano Zanelli, di 62 anni, cesenate e residente a Forlì. Le intercettazioni rivelano come fosse lui a tenere frequenti rapporti e a fare "rapporto" al presidente di Asset, Ercolani, su quello che accadeva nella collegata banca italiana. Le accuse mosse dai Pm forlivesi agli indagati erano gravi e andavano, a vario titolo, dall'associazione a delinquere, all'esercizio abusivo di attività bancaria e finanziaria; dall'ostacolo alla vigilanza, al riciclaggio...

Pescecani. Quelli che si riempiono...

Giordano Mario
Mondadori 2015

Non disponibile

18,00 €
Il nababbo di Treviso? Possiede 163 motociclette, 155 bici da corsa, 70 fra yacht e motoscafi e 493 auto, compresa la Jaguar di Diabolik. Tutto gelosamente custodito in una decina di capannoni. Collezionismo estremo: per soddisfarlo, ha sottratto 40 milion

Io non avevo l'avvocato. Una storia...

Rossetti Mario
Mondadori 2015

Non disponibile

18,00 €
"Guardia di finanza, apra subito." Sono le cinque del mattino del 23 febbraio 2010, l'alba di una delle tante giornate di lavoro di un professionista milanese, quando il suono del citofono interrompe bruscamente i suoi ultimi momenti di riposo. L'incredulità, le febbrili perquisizioni, una gigantesca ordinanza di custodia cautelare, il trasferimento in caserma e poi in carcere. Inizia così la vicenda kafkiana di Mario Rossetti, raccontata in prima persona dal protagonista, ex direttore finanziario di Fastweb, coinvolto nell'inchiesta Fastweb-Telecom Italia Sparkle su una maxifrode da due miliardi di euro. Intanto incomincia l'odissea carceraria, tra San Vittore e Rebibbia, le asprezze del penitenziario, temperate dalla solidarietà dei compagni di cella, i "concellini". Una "terra di nessuno", con le tante assurdità che ne scandiscono le giornate, come le celle da sei adattate a nove persone, gli innumerevoli ostacoli per ottenere qualsiasi cosa, anche un colloquio. Quattro mesi di carcere tra Milano e Roma, gli arresti domiciliari, tre anni di processo, 147 udienze, il sequestro di ogni bene, persino dei ricordi più cari. Si arriva così alla sentenza di primo grado del 17 ottobre 2013, che, riconoscendo la totale estraneità ai reati contestati, mette fine all'incubo. Un'ingiustizia di cui nessuno risponderà e che per Rossetti non è semplicemente figlia di un terribile errore ma è la conseguenza delle tante anomalie del nostro sistema giudiziario. Prefazione di Massimo Mucchetti.

Excelsior. Il gran ballo dell'Expo

Barbacetto Gianni
Chiarelettere 2015

Non disponibile

13,90 €
Benvenuti alla grande abbuffata dell'Expo, l'evento che dovrebbe cambiare faccia a Milano e innescare la ripresa italiana. Un'avventura che inizia nel 2008, poi tre anni persi a litigare su chi comanda e altri tre anni in cui si cerca di recuperare il temp

Camici sporchi. Quando Dr. Jekill e...

Gasparre Annalisa
Key Editore 2015

Non disponibile

13,00 €
Due storie di processi penali a carico di insospettabili "camici bianchi": un medico veterinario condannato in primo grado per violenza sessuale in danno delle assistenti e di maltrattamento e uccisione di animali e un medico nonché professore di un istituto tecnico condannato in primo grado di maltrattamento e uccisione di animali da lui acquistati per effettuare un laboratorio di dissezione. Oltre le sentenze, il volume è una narrazione non solo delle vicende processuali che ne sono scaturite secondo la filigrana degli atti, ma anche di alcuni retroscena che pur non confluiti espressamente in sentenza possono fare cogliere tutte le sfumature del "male". Arricchisce il volume un doppio contributo criminologico.