Reati commessi da persone giuridiche e reati dei colletti bianchi.

Filtri attivi

  • Disponibilità: Non disponibile

Profondo nero. Mattei, De Mauro,...

Lo Bianco Giuseppe
TEA

Non disponibile

9,00 €
Erano gli anni Settanta. Il giornalista De Mauro stava preparando la sceneggiatura del film di Francesco Rosi sulla morte di Enrico Mattei, il presidente dell'Eni che osò sfidare le compagnie petrolifere internazionali. Lo scrittore Pasolini stava scrivendo il romanzo "Petrolio", una denuncia contro la destra economica e la strategia della tensione, di cui il poeta parlò anche in un famoso articolo sul "Corriere della Sera". De Mauro e Pasolini furono entrambi ammazzati. Entrambi avrebbero denunciato una verità che nessuno voleva venisse a galla: e cioè che con l'uccisione di Mattei prende il via un'altra storia d'Italia, un intreccio perverso e di fatto eversivo che si trascina fino ai nostri giorni. Sullo sfondo si staglia il ruolo di Eugenio Cefis, ex partigiano legato a Fanfani, ritenuto dai servizi segreti il vero fondatore della P2. Il "sistema Cefis" (controllo dell'informazione, corruzione dei partiti, rapporti con i servizi segreti, primato del potere economico su quello politico) mette a nudo la continuità eversiva di una classe dirigente profondamente antidemocratica, così come aveva capito e cercato di raccontare Pasolini in "Petrolio". Le carte dell'inchiesta del pm Vincenzo Calia, gli atti del processo De Mauro in corso a Palermo, nuove testimonianze e un'approfondita ricerca documentale hanno permesso agli autori di mettere insieme i tasselli di questo puzzle che attraversa la storia italiana fino alla Seconda Repubblica.

Il disobbediente

Franzoso Andrea
PaperFIRST

Non disponibile  
INCHIESTE

12,00 €
Che cosa succede se un dipendente decide di non volgere lo sguardo altrove quando si accorge che il capo della sua azienda ruba? Se di fronte al dilemma: salvare la propria carriera o la propria coscienza, opta per quest'ultima? Nel febbraio 2015 Andrea Franzoso, all'epoca funzionario dell'internal audit di Ferrovie Nord Milano, scopre che il suo presidente utilizza denaro pubblico per i propri interessi. Fra le spese folli c'è veramente di tutto: materiale porno, viaggi, abiti firmati, poker online, oltre 180 mila euro di multe accumulate da suo figlio con l'auto aziendale. Ma ci sono anche tre quadri per l'ex presidente della Regione Lombardia, una stampa antica per il comandante dei carabinieri, consulenze a politici amici, e così via. Franzoso segnala il tutto internamente, ma gli dicono: «lascia stare». Decide di andare alle forze dell'ordine e presenta un esposto. Parte allora un'inchiesta della procura di Milano per peculato e truffa aggravata: il presidente è costretto a dimettersi ed è rinviato a giudizio. Andrea Franzoso, invece, subisce ritorsioni e un trasferimento in un altro ufficio, senza più alcun compito di controllo. Attorno a lui si fa il vuoto: i colleghi gli voltano le spalle e lo evitano. Infine, perde il lavoro. Questo libro è il racconto di quella vicenda, con una riflessione sul senso di quella scelta e sulle questioni che ne discendono: vale la pena essere onesti? Prefazione di Gian Antonio Stella. Postfazione di Raffaele Cantone.

BPVi. Risparmiatori ingannati....

Media Choice Editore 2019

Non disponibile

10,00 €
La Banca Popolare di Vicenza chiede due miliardi di danni a Gianni Zonin, agli altri membri del Cda, ai sindaci e alla KPMG. Il buco è di sei miliardi più almeno il doppio di crediti deteriorati.

Io non avevo l'avvocato. Una storia...

Rossetti Mario
Mondadori

Non disponibile

11,00 €
"Guardia di finanza, apra subito." Sono le cinque del mattino del 23 febbraio 2010, l'alba di una delle tante giornate di lavoro di un professionista milanese, quando il suono del citofono interrompe bruscamente i suoi ultimi momenti di riposo. L'incredulità, le febbrili perquisizioni, una gigantesca ordinanza di custodia cautelare, il trasferimento in caserma e poi in carcere. Inizia così la vicenda kafkiana di Mario Rossetti, raccontata in prima persona dal protagonista, ex direttore finanziario di Fastweb, coinvolto nell'inchiesta Fastweb-Telecom Italia Sparkle su una maxifrode da due miliardi di euro. Intanto incomincia l'odissea carceraria, tra San Vittore e Rebibbia, le asprezze del penitenziario, temperate dalla solidarietà dei compagni di cella, i "concellini". Una "terra di nessuno", con le tante assurdità che ne scandiscono le giornate, come le celle da sei adattate a nove persone, gli innumerevoli ostacoli per ottenere qualsiasi cosa, anche un colloquio. Quattro mesi di carcere tra Milano e Roma, gli arresti domiciliari, tre anni di processo, 147 udienze, il sequestro di ogni bene, persino dei ricordi più cari. Si arriva così alla sentenza di primo grado del 17 ottobre 2013, che, riconoscendo la totale estraneità ai reati contestati, mette fine all'incubo. Un'ingiustizia di cui nessuno risponderà e che per Rossetti non è semplicemente figlia di un terribile errore ma è la conseguenza delle tante anomalie del nostro sistema giudiziario. Prefazione di Massimo Mucchetti.

Mani sporche

Barbacetto Gianni
Chiarelettere

Non disponibile

10,00 €
Quindici anni dopo il biennio magico di Mani Pulite, l'Italia delle mani sporche ha perfezionato i metodi per rendersi più invisibile e invulnerabile. Prima sotto accusa erano i politici e il mondo industriale. Ora le parti sembrano invertite: sotto accusa

MPS. Cronaca di un disastro...

Youcanprint 2019

Non disponibile

10,00 €
Ancora MPS. Ancora Siena. Una sorta di "operazione verità", un libro bianco che attraverso articoli di giornali, estratti dei verbali delle assemblee dei soci del MPS e altri atti pubblici ricostruisce i fatti che si sono succeduti nel decennio 2008-2018, mostrando posizioni assunte e correlate responsabilità, chi ha, con coraggio, alzato la voce a difesa degli interessi comunitari e chi ha ossequiato i potenti di turno in una Siena che, per questa vicenda, è stata definita il più grande romanzo politico italiano. Un racconto che colma un vuoto nella cronaca cittadina e supporta la corretta ricostruzione storica di quel periodo. Un racconto da cui sorge spontanea una domanda: "si poteva evitare?" Infine le ultime novità giudiziarie sulla vicenda MPS che potrebbero rappresentare la base per il rilancio della banca e per l'indennizzo morale della città.

Gli strumenti di misurazione e...

Zilio Giammaria
Autopubblicato 2019

Non disponibile

12,00 €
La diffusione del fenomeno corruttivo nel settore degli appalti pubblici si è, negli ultimi anni, amplificata in modo significativo, sia sotto il profilo quantitativo, sia in ordine agli aspetti qualitativi delle azioni criminose poste in essere. Il lavoro esamina gli strumenti fondamentali che ogni P.A. mette in opera nelle azioni amministrative quotidiane al fine di evitare il verificarsi di fenomeni corruttivi. Lotta alla corruzione e trasparenza sono aspetti fondamentali di ogni P.A. che deve tutelare nei fatti il benessere della collettività attraverso una ottimizzazione dell'uso delle risorse pubbliche sia economiche sia umane e professionali. Il lavoro analizza i finanziamenti erogati dall'UE e illustra il sistema nazionale di gestione e controllo dei contributi dell'UE descrivendo i meccanismi illeciti che permettono l'indebita percezione dei fondi europei, fornendo una casistica dei sistemi più rilevanti; esamina le funzioni degli organi di controllo, descrivendo linee d'azione e modalità d'intervento sui casi di malversazione, truffa. Infine, descrive gli strumenti di misurazione e valutazione della corruzione e contrasto alle frodi in danno di P.A.e dell'UE.

Truffa e trading. Un confine molto...

Balzani Antonio
StreetLib 2019

Non disponibile

23,99 €
Tra inchiesta e giallo con forti componenti psicologiche racconta di una storia vera e documentata. Una storia comune a 8 milioni di italiani, persone per bene che credono nella giustizia e nella professionalità. Operano annualmente per gioco, per passione, per prova, perché si trovano all'ultima spiaggia, nel mondo dell'investimento on line stimolato, proposto, indotto da una pressante e mirata pubblicità e strategie aggressive di marketing diretto. La mafia albanese che fornisce documenti e false identità italiane che danno diritto a muoversi liberamente in Europa e un sistema bancario compiacente unito all'assenza totale delle Istituzioni e di qualunque forma di protezione efficace permettono il proliferare di truffatori certi dell'impunità. Una giustificazione ai famigliari delle vittime di chi subisce la truffa e perde tutto. Purtroppo ci sono stati anche suicidi per disperazione e vergogna e la gente non capisce il perché una persona normale, un imprenditore, possa fare queste cose. Un monito a chi avendo risparmiato per una vita, a chi avendo speranze di miglioramento, a chi trovandosi con un surplus di soldi che non rendono nulla, a chi vuole sperimentare nuove vie affascinato dalla tecnologia. Il mondo è pieno di imbonitori, venditori di miracoli.

Avvoltoi. L'Italia muore loro si...

Giordano Mario
Mondadori 2018

Non disponibile  
INCHIESTE

19,00 €
Ci avete fatto caso? Le tariffe crescono sempre di più: l'acqua dell'89 per cento negli ultimi 6 anni, i trasporti del 30 per cento negli ultimi 13 anni, alcune autostrade addirittura del 200 per cento negli ultimi 14 anni. Eppure in cambio abbiamo servizi sempre peggiori: treni insicuri e superaffollati, autobus in ritardo, rubinetti a secco, cumuli di immondizia sotto casa, discariche a cielo aperto, ponti che crollano in autostrada. I cittadini, ormai, ne hanno le tasche piene dei disagi. E intanto gli Avvoltoi, quelli che si divorano il Paese alla faccia nostra, hanno le tasche piene dei nostri soldi. Dietro i servizi che non funzionano, infatti, non ci sono solo la casualità e la solita italica propensione all'inefficienza. Ci sono anche tante persone che si arricchiscono. Ed è proprio per questo che i servizi continuano a non funzionare: perché a troppi conviene che vada avanti così. 'Avvoltoi' è un viaggio tra le vere ragioni dei nostri disagi quotidiani. Questa inchiesta svela, con un linguaggio comprensibile a chiunque, gli interessi nascosti che stanno depredando la nostra vita quotidiana. Quello, insomma, che ogni giorno ci ruba tempo, salute, soldi e serenità. Il libro è stato scritto con una speranza: se tante persone lo leggeranno e ne parleranno, forse qualcosa potrebbe cominciare a cambiare. Gli Avvoltoi di tutti i luoghi e di tutte le epoche, infatti, hanno un unico grande alleato: l'oscurità. Portarli alla luce e guardarli in faccia significa già cominciare a sconfiggerli. O, per lo meno, cominciare a sconfiggere la tentazione di diventare come loro.

Il Ticino dei colletti sporchi. I...

Lepori Francesco
Armando Dadò Editore 2018

Non disponibile

20,00 €
Le leggi si sono evolute, le banche hanno perfezionato sempre di più il loro sistema di controllo interno. Eppure, in Ticino come altrove la criminalità finanziaria continua a coinvolgere, più o meno direttamente, gli istituti di credito. Perché? Il libro cerca di rispondere a questa domanda, ripercorrendo le vicende che hanno segnato l'ultimo mezzo secolo della nostra storia giudiziaria. I crac bancari degli Anni Settanta, il fiume di narcodollari che si riversò in Svizzera nel decennio successivo. E poi un'impressionante serie di raggiri; truffe clamorose, per importi o modalità, che mostrano bene fino a dove sappia spingersi l'intraprendenza delinquenziale. Arguzia, ma anche crudeltà. La brama di soldi e potere ha danneggiato centinaia di persone. L'informatica ha permesso di potenziare le contromisure, certo. Ma proprio dalla tecnologia sono nate a loro volta nuove minacce. La partita resta aperta, la lezione del passato quanto mai preziosa.

Le operazioni sospette di riciclaggio

Sciancalepore G.
Giappichelli 2018

Non disponibile  
REATI

29,00 €
Nell'azione di contrasto al riciclaggio, la segnalazione delle operazioni sospette rappresenta il punto di partenza della scoperta delle molteplici attività illecite in cui il fenomeno si articola. Frutto di un'attenta e completa disamina della disciplina normativa e delle prassi operative sviluppatesi nel corso degli anni, il presente lavoro, con i suoi risvolti giuridici e al contempo pragmatici, analizza le complesse logiche in cui il money laundering si traduce. L'indagine, aggiornata al recente decreto di recepimento nel nostro ordinamento della IV Direttiva, è animata dallo scopo di far luce sulle difficili problematiche del sospetto e della conseguente segnalazione, mediante un'osservazione casistica e un approccio multidisciplinare.

'O stablmend. Storie di fumi, lotte...

Vinci Antonio
Hazard 2018

Non disponibile

10,00 €
Michele è un giovane operaio dell'Ilva di Taranto. Vive con la sua famiglia e ha una storia con Paola, la figlia di un notaio molto attiva nelle mobilitazioni contro l'inquinamento prodotto dallo stabilimento. Lei è sempre in prima fila nella denuncia delle nocività e delle malattie che colpiscono chi vi lavora e tutti coloro che vivono nell'area dell'immenso stabilimento, perennemente esposti alle sue emissioni. Lui, anche se consapevole della drammatica situazione ambientale, condivide con altri operai un diverso dilemma: Uva significa lavoro e sopravvivenza garantiti, e questo smorza in loro la carica della ribellione contro l'ingiustizia che subiscono e il desiderio di una vita migliore, perché questa sopravvivenza garantita bisogna "sapersela tenere". Se per Paola è stato facile decidere di scendere in strada e lottare, Michele, in vita sua, ha avuto poco da scegliere: il ricatto occupazionale ha pesato sulla sua esistenza come su quella di suo padre, di suo zio, di suo cugino e di tutti gli operai dell'Uva, ma lui oggi si chiede se continuare - sapendo che prima o poi se ne ammalerà - o abbandonare quel lavoro e andare in cerca di un'altra vita. E Paola lo aiuta a scegliere...

Mafie e libere professioni. Come...

D'Alfonso Stefano
Donzelli 2018

Non disponibile  
CRIMINALITA' ORGANIZZATA

22,00 €
Nell'attuale fase storica, che pure ha conosciuto un impegno straordinario nel contrasto alle mafie, vi è un elemento che non ha trovato risposta adeguata. Si tratta del rapporto tra le aree mafiose e le libere professioni, un insieme di comportamenti vischiosi e collusivi, ormai densamente accertati nelle sedi investigative e giudiziarie. Vi sono ambiti nei quali le mafie, per lo sviluppo della loro attività criminale, hanno bisogno di specifiche competenze tecnico-professionali: basti pensare al riciclaggio, alla stesura di perizie, alla contrattualistica, alla partecipazione ad appalti pubblici. Si tratta di fenomeni posti in evidenza dalla Commissione parlamentare antimafia, che insieme alla Conferenza dei rettori, e al coinvolgimento degli ordini e dei collegi professionali, ha portato avanti un fondamentale lavoro d'inchiesta e dato avvio a un proficuo processo di collaborazione. Le relazioni che le mafie intessono nell'area grigia sono approfondite nel volume: gli autori ne analizzano la casistica attraverso lo studio dei provvedimenti giudiziari e dei procedimenti disciplinari degli organi. Molte le criticità che emergono. La più rilevante è l'istituto della cosiddetta «pregiudiziale penale», in base alla quale, allo scopo di tutelare il lavoro del professionista finché il fatto contestato non venga accertato con sentenza definitiva, è imposta la sospensione dei procedimenti disciplinari. Per contrastare i fenomeni collusivi, il libro formula una serie di proposte concrete, fondate su basi scientifiche, su presupposti culturali condivisi, facilmente comunicabili e trasferibili nel dibattito politico-istituzionale, con il fine di stimolare una proposta legislativa. E necessario ispessire la qualità etica e il rigore deontologico dei liberi professionisti, provvedendo a un adeguato percorso formativo, a partire dall'università, e aumentando il potere di sanzione.

Camici sporchi. Quando Dr. Jekill e...

Gasparre Annalisa
Key Editore 2018

Non disponibile

18,00 €
Due storie di processi penali a carico di insospettabili "camici bianchi": un medico veterinario condannato in primo grado per violenza sessuale in danno delle assistenti e di maltrattamento e uccisione di animali e un medico nonché professore di un istituto tecnico condannato in primo grado di maltrattamento e uccisione di animali da lui acquistati per effettuare un laboratorio di dissezione. Oltre le sentenze, il volume è una narrazione non solo delle vicende processuali che ne sono scaturite secondo la filigrana degli atti, ma anche di alcuni retroscena che pur non confluiti espressamente in sentenza possono fare cogliere tutte le sfumature del "male". Arricchisce il volume un doppio contributo criminologico.

Piombo nei dadi. La mia vita nella...

Teresa Vincent
Pgreco 2018

Non disponibile  
CRIMINALITA' ORGANIZZATA

25,00 €
Ha rubato, corrotto e truffato, collezionando una serie infinita di rapine e sperperando così tanti soldi che meriterebbe di essere annoverato nel Guinness dei primati. Vincent Teresa, meglio noto come "Fat Vinnie", è stato l'uomo n. 3 della mafia del New England. È stato un uomo d'onore, divenuto informatore del governo solo perché i suoi ex soci a Boston avevano rubato i milioni di dollari che stava accantonando per la sua famiglia. Altrimenti non avrebbe, scrive lui, "mai parlato, mai detto una parola". Il libro delle rivelazioni registrate di "Fat Vinnie" contiene i racconti dei peggiori tipi di corruzione e di violenza messi in atto. Un libro "onesto" in cui emergono le contraddizioni di un truffatore brillante che dal crimine organizzato della famiglia Patriarca è giunto a cercare la protezione del governo federale e la cui testimonianza ha portato all'imputazione e alla condanna di oltre 50 boss della criminalità organizzata. Introduzione di Thomas C. Renner.

Federico

Anselmo Fabio
Fandango Libri 2018

Non disponibile

18,00 €
Fabio Anselmo è un avvocato di Ferrara, titolare di un piccolo studio di provincia specializzato in casi di malasanità. Il 25 settembre 2005 riceve una telefonata che cambierà per sempre la sua vita e quella di molti intorno a lui. Quella mattina Federico Aldrovandi, un giovane studente ferrarese, muore di asfissia posturale in seguito ai colpi ricevuti durante un fermo di polizia. Ha 18 anni. A chiamare l'avv. Anselmo è Patrizia Moretti, la madre di Federico. Questo è l'inizio di uno dei più importanti casi giudiziari degli ultimi anni che ha sconvolto l'opinione pubblica nazionale. A raccontarlo in prima persona è proprio l'avvocato della famiglia Aldrovandi, Fabio Anselmo, che dopo questo caso è diventato consulente in molti dei processi che hanno visto coinvolti poliziotti, carabinieri, medici come nei casi Cucchi, Magherini, Narducci, Budroni, Uva, ma anche quello di Davide Bifolco, il 17enne ucciso dal colpo sparato da un carabiniere a bordo di uno scooter nel settembre 2014 a Napoli. Attraverso i ricordi e gli appunti di prima mano di Anselmo entriamo nel profondo di una vicenda personale che è diventata patrimonio della storia dei diritti civili del nostro Paese. Accanto a perizie e arringhe, incontriamo le emozioni, le paure e i fallimenti di un uomo che si è trovato improvvisamente al centro di un processo mediatico che ha contribuito a far esplodere. L'autore è bravissimo a tessere un memoir spurio, un procedurale intimo, il romanzo di una vita spezzata che va oltre l'ultima immagine del cadavere di Aldro e ci fa incontrare per la prima volta il sorriso di Federico.

La voragine. La folle scommessa dei...

Piana Luca
Mondadori 2017

Non disponibile

17,00 €
Più di 23 miliardi di euro. È questa la cifra che lo Stato italiano ha perso in soli quattro anni, dal 2011 al 2015, sui contratti derivati sottoscritti dal Tesoro con grandi banche d'affari internazionali. Un fiume di denaro destinato purtroppo a ingrossarsi, visto che da qui al 2021 sono più che probabili ulteriori perdite per altri 24 miliardi di euro. Ma cosa sono i «derivati», di cui spesso si sente parlare e di cui altrettanto spesso si ignora l'esatto significato? Qual è la differenza fra uno swap e una swaption, fra un Cross currency swap e un Interest rate swap? Luca Piana scava nel mondo sommerso della finanza e ne rivela metodi e strumenti, tra cui appunto i derivati... Ricostruisce quando il governo centrale - ma anche Regioni, Province e perfino microscopici Comuni - hanno cominciato a usarli e per quali motivi. E spiega perché, a un certo punto, hanno avuto effetti così devastanti sulle casse pubbliche, oltre che su quelle delle amministrazioni locali. In particolare vengono ricostruiti i dettagli dei derivati sottoscritti dallo Stato italiano con una banca d'investimento americana, che hanno costretto il Tesoro a sborsare ben 3,1 miliardi di euro, versati per giunta proprio nel momento in cui l'allora premier Mario Monti stava fronteggiando il rischio di non poter più pagare le pensioni e gli stipendi dei dipendenti pubblici. Senza dimenticare che al Parlamento e all'opinione pubblica è sempre stata ed è tuttora negata la possibilità di prendere visione di questi contratti, rendendo di fatto impossibile una valutazione piena e trasparente della gravità della situazione. E, soprattutto, impedendo agli esperti di analizzare le ragioni che hanno spinto i dirigenti dello Stato italiano a imbarcarsi in operazioni dal profilo di rischio elevato, in alcuni casi addirittura speculativo. Ma se molti aspetti di questa complessa vicenda restano ancora oscuri, una cosa è chiara fin d'ora: nei conti pubblici del nostro Paese si è aperta un'immensa voragine, e la colpa è da addebitare - almeno in parte - ai derivati e, quindi, ai governi della Seconda Repubblica che li hanno sottoscritti.

Figlio di. La mia vita nel mondo...

Moggi Alessandro
Cairo Publishing 2017

Non disponibile  
CALCIO

13,00 €
Un cognome per tanti scomodo, una lunga carriera nel mondo del calcio. Alessandro Moggi, agente di calciatori, figlio dell'ex direttore generale della Juventus Luciano, ha vissuto tante vite. E in questo libro le racconta tutte, senza filtri, svelando segreti che secondo molti dovrebbero rimanere tali. Viaggiava su aerei privati, poi gli sono venuti i capelli bianchi. Da bambino faceva il raccattapalle a Maradona, poi, da adulto, Maradona gli ha detto: «Se mi fai tornare a Napoli per la mia partita d'addio, dammi cinque milioni di euro». Era il procuratore di Francesco Totti, poi gliel'hanno soffiato da sotto il naso. Dopo Calciopoli ha pensato al suicidio, poi ha pensato ai suoi figli e ha cambiato idea. Ha visto presidenti di club di serie A alzare le mani sui propri dirigenti. E allenatori che sui giornali attaccavano la famiglia Moggi, ma in gran segreto facevano affari con lui. Ha vissuto trattative di mercato quasi surreali, come quella in cui Aurelio De Laurentiis ha detto ai potentissimi dirigenti del Paris Saint-Germain: «Se volete Lavezzi, fatemi regalare dall'emiro del Qatar, il proprietario del club, un appartamento a Londra» (peccato che l'appartamento a Londra valesse molto più di Lavezzi). Il mercato del calcio è il Far West, un Far West popolato da strani personaggi e da strane storie. In "Figlio di" Alessandro Moggi le racconta tutte. Facendo i nomi e i cognomi. Compreso il suo.

Materie prime. La tratta dei baby...

Scacchi Stefano
Edizioni dell'Asino 2017

Non disponibile

12,00 €
La prima inchiesta italiana sulla tratta dei baby campioni del calcio nel nostro paese, provenienti dalle parti più povere del mondo, America Latina, Africa e Asia. Un giro di affari milionario che coinvolge il mondo delle scommesse, le scuole calcio, una serie di intermediari, le famiglie di centinaia di atleti e non ultimi i sogni e le ambizioni dei giovani talenti calcistici che hanno imparato a giocare a pallone nelle periferie povere del mondo. Attraverso un'inchiesta rigorosa, Stefano Scacchi affronta la complessità di questo fenomeno, senza preconcetti e senza retorica, approfondendo i casi esemplari dai dilettanti alla Serie A.

Tutti i trucchi per rubare in Italia

Pierobon Alberto
Ponte alle Grazie

Non disponibile

14,00 €
Come si ruba o si truffa in Italia? Esiste una casta imprenditoriale, oltre che politica? E qual è il ruolo dei manager? Le recenti vicende giudiziarie (emergenze rifiuti, ricostruzioni post terremoto, Expo, Mose, grandi appalti, etc.) hanno disgustato i c

Ho visto cose. Tutti i trucchi per...

Pierobon Alberto
Ponte alle Grazie 2017

Non disponibile  
INCHIESTE

14,00 €
Un manager pubblico racconta da insider il mondo della pubblica amministrazione, senza tralasciare quello delle imprese private, e svela i trucchi più articolati per intascare i soldi della comunità: appalti truccati, mazzette, dati di bilancio manipolati, fino a scavare nell'universo dei rifiuti, dove le truffe ai danni dei contribuenti toccano vette inimmaginabili. Alberto Pierobon - consulente pubblico di lunga esperienza -racconta il suo percorso nella zona grigia del nostro mercato, in cui pubblico e privato si incrociano e manager blasonati ottengono prebende da capogiro costruite su risultati inesistenti, contribuendo ad alimentare lo stillicidio di una crisi che sembra non avere fine. "Ho visto cose" è un viaggio nell'Italia che non vuole cambiare, quella dei sotterfugi, delle collusioni, dove pochi alti papaveri si tengono aggrappati gelosamente al loro posto e gli imprenditori onesti fanno fatica a risalire la china, osteggiati in tutti i modi possibili. Personaggi alla ricerca frenetica di un altro limone da spremere, nella baldanzosa certezza dell'impunità garantita da una burocrazia giuridica farraginosa e distratta. Un libro coraggioso, diretto, tristemente vero, frutto di decenni di esperienza, di battaglie contro i mulini a vento e di bruschi voltafaccia, tutto in nome del dio denaro.

Il sistema corruzione. Come rubano...

Di Caterina Piero
ADD Editore

Non disponibile

14,00 €
Il nome di Piero Di Caterina balza all'attenzione della cronaca alla fine del 2009 quando viene scoperchiato il Sistema Sesto, ossia si comincia a fare luce su anni di mala politica e corruzione nei comuni dell'hinterland milanese. L'inchiesta, tuttora in corso, chiama in causa i massimi vertici della politica locale e apre scenari sconcertanti sull'uso del denaro pubblico. Di Caterina, imprenditore di sinistra, è uno dei grandi accusatori e testimone chiave dell'inchiesta; la sua storia parte dai soldi dati ai partiti per poter lavorare, da gare di appalto truccate, da richieste impossibili da parte dei politici. Lui denuncia, i giornali cominciano a raccontare e la politica trema. Laura Marinaro è una giornalista che segue la vicenda per il quotidiano "Libero" cercando di far chiarezza sui meccanismi di questa brutta storia di soldi e politica. Dall'incontro con Di Caterina nasce l'idea di scrivere un libro che, senza fardelli ideologici, provi a spiegare come funzionano i meccanismi della corruzione, al di là dell'eclatante caso lombardo, ma all'interno di un sistema che coinvolge tutto il Paese. I cittadini non sanno come si ruba, dove lo si fa, quali sono i trucchi usati per sviare la magistratura, né sanno come difendersi e ribellarsi. Per questo sono necessarie nuove e più forti consapevolezze. Il sistema corruzione ci dà gli strumenti per farlo.

Non c'è spazio per quel giudice. Il...

Carreri Cecilia
Mare Verticale 2017

Non disponibile

20,00 €
Un libro sulle Banche Venete e sui responsabili del crac della Banca Popolare di Vicenza. La cronaca di uno scandalo incredibile, con tutti i retroscena, raccontata per la prima volta dalla protagonista.

Alla fine della fiera. Tangentopoli...

Ferrero Federico
ADD Editore

Non disponibile

15,00 €
Sono passati 20 anni dal primo arresto che ha aperto l'epoca di Tangentopoli, quello di Mario Chiesa, invischiato in una piccola questione di bustarelle che, passo dopo passo, finì per travolgere l'intero sistema politico e amministrativo nazionale. Di quegli anni sono molti i ricordi: il capannello di giornalisti costretti a turni forzati davanti al tribunale di Milano, i titoli sulle prime pagine dei quotidiani, le immagini di un parlamento che ribolle, fino ai tumulti della protesta di piazza e il lancio delle monetine. Con il tempo l'attenzione si è assopita, volti e nomi di allora sono spariti o ricomparsi sotto nuove vesti. Alcuni uomini chiave di quella storia sono tornati al potere, ma non tutti quei protagonisti si sono riciclati, non tutti sono usciti indenni dal tornado giudiziario e giornalistico. Alcuni di loro, il cui nome ancora fa tornare alla mente indagini, manette e aule di tribunale, sono invece evaporati dalla scena politica, chi per scelta, chi per necessità. In questo libro si parla di loro e li si lascia parlare, per ricostruire la loro storia, per riflettere su ciò che è stato e pensare a ciò che, oggi, l'Italia sarebbe potuta essere. La parola quindi a Luca Magni, Luca Leoni Orsenigo, Roberto Mongini, Alberto Mario Zamorani, Chiara Moroni, Primo Greganti, Alessandro Patelli.

Il massacro delle Popolari venete....

Pinton Gian Paolo
CLEUP 2017

Non disponibile

15,00 €
Oltre 200.000 famiglie sul lastrico, morti sulla coscienza e il rischio di 3-4.000 licenziamenti in arrivo. Un territorio di sana economia, devastato da masnadieri del mondo bancario è diventato l'epicentro tossico della finanza deviata trovando libertà di fare "prova di truffa" senza rischiare la galera vera (almeno finora). Non sono considerati "galera" gli arresti domiciliari passati in ville palladiane. Il Nordest alla canna del gas grazie alle attività apparentemente normali ma truccate e dal profilo "truffaldino" gestite con grande furbizia da banchieri liberi e felici di godersi la vita con la ricchezza accumulata sulle spalle di risparmiatori feriti e dei dipendenti disperati. Una pagina di storia veneta costruita sull'ingiustizia sociale, con comportamenti immorali e disonesti da parte di persone che rappresentavano la fiducia dei piccoli azionisti, con la quasi completa assenza di controlli da parte degli organi di legge che avrebbero dovuto garantire le vittime di un vero e proprio massacro.

Nuove regole antiriciclaggio 2018....

Carbone Michele
Ipsoa 2017

Non disponibile  
REATI

70,00 €
Il recepimento della direttiva (UE) 2015/849 nell'ordinamento nazionale a opera dei decreti legislativi 25 maggio 2017, nn. 90 e 92, ha innovato profondamente il sistema di prevenzione e contrasto del riciclaggio di denaro e del finanziamento del terrorismo internazionale. La nuova disciplina va a impattare in maniera significativa sui processi organizzativi e di lavoro dei soggetti obbligati (intermediari bancari e finanziari, altri operatori finanziari, professionisti, operatori non finanziari e prestatori di servizi di gioco) che devono ora procedere, anche, all'autovalutazione del rischio AML/CFT (risk assessment aziendale) con la coerente adozione di procedure oggettive, presidi adeguati e misure proporzionate. Ancora molteplici sono le novità: rivisitazione degli obblighi di adeguata verifica, conservazione e segnalazione delle operazioni sospette; istituzione del registro dei titolari effettivi e dei trust; regolamentazione più puntuale del settore dei giochi nonché dell'attività dei soggetti convenzionati e agenti di prestatori di servizi di pagamento e istituti di moneta elettronica; introduzione di una specifica normativa per i compro oro; abolizione dei libretti di risparmio al portatore. Del tutto novellato il sistema sanzionatorio penale e amministrativo, con importanti ricadute sui procedimenti in corso. Rilevanti modifiche sono poi state apportate alla disciplina di contrasto del finanziamento del terrorismo internazionale. Il volume è pertanto strumento di conoscenza e di orientamento in un settore, quale l'antiriciclaggio, sempre più connotato da complessità e rapida mutazione delle regole da osservare a cura degli intermediari, professionisti ed operatori interessati.

Da grande voglio fare le fatture

Venturini Angela
StreetLib 2017

Non disponibile

8,99 €
Il sistema San Marino ha fatto sognare per quasi tre decenni. Società anonime, segreto bancario, differenziale fiscale avevano un solo tratto in comune: soldi facili. Fare affari con San Marino era sinonimo di ricchezza. L'offshore vicino alle porte di casa. Bastava trovare la chiave giusta, e tutto era possibile. Poi qualcosa si è inceppato e sono cominciati i guai. Il racconto di prima mano di uno dei più grandi intermediatori di affari, le cronache dei giornali, le ordinanze del tribunale, la politica e il fiume di soldi che arriva nelle banche. Ma più ancora nelle tasche dei politici. Il Titano che non si conosceva, ma di cui si parlava, in una cronistoria come non si è mai fatta prima.

Criminalità economica e casi studio

Limoccia Leandro
Edizioni Scientifiche Italiane 2017

Non disponibile

84,00 €
Vengono in mente svariate considerazioni nel leggere questo lavoro di Leandro Limoccia, come ad esempio il nesso tra impresa e criminalità, tra la cultura politica di un paese e le trame illecite che la compongono, tra i codici comportamentali dei fuorilegge e i meccanismi legittimi dell'accaparramento. Sono considerazioni dettate dalla lettura di questo testo, dal quale traspare in più punti la trasformazione della criminalità organizzata in Italia e la sua assimilazione a forme di crimine dei colletti bianchi.

Calcio, carogne e gattopardi

Santachiara Stefano
Youcanprint 2017

Non disponibile

13,00 €
Il calcio è stato adoperato per favorire carriere politiche, legittimare feroci dittature, in generale come strumento di distrazione di massa rispetto alle questioni sociali. Miliardi di tifosi-consumatori ingrassano la Fifa e i brand player, le tv e i grandi marchi; le inchieste fanno emergere ogni illegalità, dalle partite truccate per le scommesse a presunte tangenti per l'assegnazione di Qatar 2022. In un'Italia schiava dell'austerity e della finanza, lo Stato regala ai club leggi spalma-debiti e spende 45 milioni di euro a stagione per garantire gli stadi da ultras violenti e tollerati, ricettacolo dell'estrema destra e infiltrati a servizio delle mafie...

Istituzioni di diritto penale...

Lanzi Alessio
Dike Giuridica Editrice 2017

Non disponibile  
DIRITTO PENALE

28,00 €
Il volume tratta ed espone la parte generale della disciplina penalistica facendo costante riferimento al particolare settore del diritto penale dell'economia (principalmente societario e fallimentare; tributario e dell'intermediazione finanziaria; del lavoro e dell'ambiente; della responsabilità delle persone giuridiche). In tale prospettiva, il manuale, pur in un quadro generale e completo della disciplina, si sofferma particolarmente su quegli istituti che nell'ambito del diritto penale dell'economia hanno maggior impatto e rilevanza. E così sono trattate ed esposte - fra le altre e con riferimento al peculiare settore - le tematiche del reato omissivo improprio, della responsabilità concorsuale e della colpevolezza, ravvisandone un impiego "qualitativamente" diverso rispetto a quanto normalmente accade nel diritto penale classico. La materia, aggiornata alle modifiche normative degli ultimi tempi, viene esposta e rappresentata con costante e continuo riferimento al suo inserimento nell'alveo dei principi e delle tematiche costituzionali.

Gli interessi usurari. Quattro voci...

Giappichelli 2017

Non disponibile

23,00 €
"L'esaurimento della tiratura che era stata realizzata per la prima edizione del volume è all'origine della decisione di far seguire questa seconda edizione. Il breve tempo trascorso dalla originaria pubblicazione avrebbe - in astratto - suggerito una ristampa, più che una nuova edizione dell'opera. Sennonché in questo, sia pur breve, arco temporale sono intervenute (a tacer d'altro) ben due ordinanze che hanno proposto la rimessione alle Sezioni Unite di questioni di grande rilievo, che toccano aspetti importanti dell'applicazione della legge n. 108/1996 (e, forse, ci si dovrebbe stupire che - a distanza di venti anni dall'entrata in vigore di questa normativa - non si sia raggiunto un assetto giurisprudenziale "consolidato", non tanto su questioni secondarie e di dettaglio - su cui sono sempre possibili affinamenti interpretativi e aggiustamenti applicativi -, bensì su questioni che toccano in qualche modo l'impalcatura stessa della legge in discorso). Di tali ordinanze si occupano specificamente i due contributi di D'Amico e di Pagliantini, che sono stati aggiunti ai saggi dei due autori già contenuti nella prima edizione del volume; ma di esse tengono conto, ovviamente, anche le revisioni che Piraino e Salanitro hanno apportato ai rispettivi lavori, procedendo ad un aggiornamento degli stessi che ha tenuto conto (più in generale) anche di altri sviluppi giurisprudenziali e dottrinali, che si sono registrati nell'ultimo anno. Gli autori confidano di avere, in tal modo, mantenuto al volume l'attualità che opere di questo genere devono possedere, per risultare utili non soltanto ai fini dello studio teorico, ma altresì per le esigenze della pratica." (dalla Prefazione alla seconda edizione)

Corruzione. Un testimone racconta...

Baita Piergiorgio
Einaudi 2016

Non disponibile  
POLITICA

17,00 €
Piergiorgio Baita è stato a lungo protagonista di un settore strategico quale la costruzione delle grandi opere. Nel libro ricostruisce come in questo settore si sono codificate, strutturate, e da qui diffuse a tutti i comparti dell'economia, le regole dell'illecito. Come cattivo mercato e cattiva politica si sono contaminati e reciprocamente legittimati. Come si è saldato il sodalizio criminale tra imprenditoria incapace e pubblica amministrazione incompetente. La sua è la riflessione di chi la corruzione l'ha vissuta in prima persona e per questo ha conosciuto, da Tangentopoli allo scandalo Mose, l'azione giudiziaria, il carcere, i processi. Alla luce di ciò ha maturato il convincimento che "la corruzione è certo un reato ma è anche un modello mentale, una stortura culturale". E se il contrasto e la punizione del reato sono compito della magistratura, il sovvertimento del sistema compete all'intera società. Per necessità etica, senza dubbio, ma soprattutto, afferma Baita, per convenienza economica.

Capitale infetta. Si può liberare...

Sabella Alfonso
Rizzoli 2016

Non disponibile  
CRIMINALITA' ORGANIZZATA

17,00 €
"Sapevo che mi sarei dovuto confrontare con sepolcri imbiancati e farisei, con lecchini di corte e adulatori falsi come i soldi del Monopoli, con criminali in giacca e cravatta e con i loro pavidi servi, con funzionari corrotti e dirigenti ignavi o con dirigenti corrotti e funzionari ignavi. Però credo sempre che valga la pena di provare a cambiare questo Paese." Così suona il bilancio di Alfonso Sabella, il giudice che nel dicembre del 2014, pochi giorni dopo la prima serie di arresti legati all'inchiesta Mafia Capitale, Ignazio Marino nomina assessore alla Legalità. In questo diario di viaggio Sabella descrive la città che ha incontrato: da una parte la malavita che tratta alla pari e spesso controlla la politica e la burocrazia e, dall'altra, le difficoltà dei rappresentanti dell'amministrazione che, anche quando non sono corrotti, mancano degli strumenti necessari a cambiare. Un libro che, con un linguaggio schietto e appassionato, è allo stesso tempo una dichiarazione d'amore per la capitale e un racconto della miscela esplosiva che da decenni alimenta il malaffare: dalla mafia del litorale alle truffe sui beni confiscati, dalle mani sull'ambiente agli affari sulle commesse pubbliche. E sembra che la fragilità della politica sia incapace persino di comprendere le proporzioni di questo verminaio.

Panama papers. Gli affari segreti...

Obermayer Bastian
Rizzoli 2016

Non disponibile  
INCHIESTE

15,00 €
"Salve. Qui John Doe. Le interessano informazioni? Vorrei condividerle." John Doe è il nome convenzionalmente utilizzato in inglese per riferirsi a persone di cui non può essere rivelata l'identità. Comincia così, con un messaggio sms, "la più grande fuga di notizie che qualsiasi giornalista abbia mai avuto per le mani". Una gola profonda, coraggiosa e anonima, consegna a Bastian Obermayer, giovane giornalista della "Süddeutsche Zeitung", una valanga di materiale che aumenta in maniera esponenziale, fino a superare i 2,5 terabyte: è tutto sottratto ai server di uno studio legale panamense che fa capo a Jürgen Mossack - un tedesco emigrato a Panama, figlio di un ex SS diventato informatore della Cia - e a Ramon Fonseca, principale consigliere del presidente panamense Varela. lo studio Mossack Fonseca è tra i maggiori provider di società offshore. Sulla carta opera nel rispetto di tutte le leggi e disposizioni in materia di trasparenza, ma è sufficiente un'occhiata alle pagine e pagine di documenti, e-mail, estratti conto che risalgono fino agli anni Settanta per rendersi conto che non è così. Dai dati emerge un carosello di società fantasma dietro le quali si nascondono uomini e donne in carne e ossa, amici e parenti di politici di grosso calibro.

I banchieri di Dio. Una...

Posner Gerald
Newton Compton 2016

Non disponibile  
INCHIESTE

12,90 €
Nove anni di indagini, interviste e ricerca di materiali per raccontare la storia finanziaria della Chiesa, piena di intrighi politici, complotti, dinamiche di potere, aneddoti di epoche diverse: dagli accordi segreti durante i conclavi alle ombre sull'alleanza del Vaticano con il Terzo Reich, dal mistero sulla morte di papa Luciani agli scandali connessi alla Banca Vaticana. Un insieme di eventi che nulla hanno a che vedere con la fede in Dio, bensì con l'abitudine dei suoi più alti rappresentanti sulla terra di accumulare ricchezze alle spalle della comunità religiosa e della società. Vescovi, cardinali, papi e gente senza scrupoli hanno avuto accesso ai tesori e ai conti bancari dell'organizzazione più influente della storia del mondo, disponendo a loro piacimento movimenti di denaro da un Paese all'altro. "I banchieri di Dio" ha tutti gli elementi per sembrare un thriller d'azione: tra i personaggi compaiono spietati manager aziendali, pubblici ministeri corrotti, investigatori privati che muoiono in circostanze sospette. E una serie di avvenimenti che neppure la penna del più fantasioso romanziere avrebbe potuto inventare. Peccato che sia tutto vero.

E io pago

Frongia Daniele
Chiarelettere 2016

Non disponibile

17,50 €
"Ci sono molte cose che possiamo imparare dal disastro di Roma. E chiedere che siano fatte, in tutta Italia per ridurre gli sprechi e i danni alla nostra vita." Daniele Frongia, presidente della Commissione per la spending review di Roma Capitale.

Il mondo di sotto. Cronache della...

Angeli Federica
Castelvecchi 2016

Non disponibile

16,50 €
Le radici di una pianta si trovano sempre nel sottosuolo, e più la pianta è grande più le radici sono profonde. Mafia capitale non è solo il "Mondo di sopra" della politica e dell'amministrazione e il "Mondo di mezzo" di Buzzi e Carminati: le ragioni della sua forza e della sua pericolosità affondano nel terreno dei quartieri e delle periferie. Federica Angeli ha indagato per anni sul campo, partendo da fatti della cronaca di ogni giorno e finendo con lo scoprire intrecci inquietanti. Per le sue inchieste, la Angeli è stata ripetutamente minacciata, dal 2013 è stata messa sotto scorta, ed è stata nominata Ufficiale della Repubblica. Questo libro raccoglie un'ampia selezione dei suoi articoli degli ultimi cinque anni. Leggendoli, passo dopo passo, come le tessere di un mosaico oscuro e vivo, il lettore scoprirà la faccia di una Roma di cui molti non vogliono ancora sapere nulla.

Voragine Sicilia. Un viaggio nei...

Ciancimino Giovanni
Nuova IPSA 2016

Non disponibile

15,00 €
Il volume racconta episodi degli ultimi 40 anni di storia siciliana, molti dei quali direttamente vissuti, che si svolgono dietro le quinte dell'ufficialità e dei palazzi del potere. Episodi non narrati dalla storiografia ufficiale, ma importanti per comprendere perché la Sicilia, dotata di un'autonomia speciale, non abbia ad oggi ottenuto lo stesso livello di benessere di altre regioni con la sua stessa particolarità. Si raccontano vicende scottanti che svelano il metodo di gestione delle risorse pubbliche nel corso degli anni, con lo spreco di ingenti somme arrivate nelle casse della Regione, la "privatizzazione" senza scrupoli del denaro pubblico che doveva servire alla crescita e agli investimenti. Malaffare, corruzione, mafiosi che condizionano il voto alle leggi e alle finanziarie, memorabili imboscate che hanno determinato cambi di maggioranze nell'aula del parlamento regionale, gli omicidi di chi si è messo contro i condizionamenti del crimine sulla politica. Tutto questo ha fatto sì che la Regione sia oggi al limite del default, senza risorse economiche, deserta sul fronte degli investimenti, defraudata dei suoi poteri e condizionata dallo Stato accentratore che attacca l'autonomia e vuole abolirla. Mentre l'isola resta indifesa agli attacchi centralisti, non protetta dalla sua classe dirigente, sola nella sua arretratezza culturale ed economica.

Ladri in guanti gialli. La vera...

Calenda Lampo
International Forum Edizioni 2016

Non disponibile

18,00 €
1893 la Banca Romana: Il primo grande scandalo politico, finanziario, affaristico dell'Italia unita, raccontato attraverso le testimonianze documentali e cronachistiche dei suoi protagonisti, che introduce il lettore alla Belle Époque romana. Nella giovane e dinamica Capitale del nuovo Regno d'Italia, si "gettano le basi" e si costruisce quell'intreccio di relazioni e di interessi "opachi", ai limiti della legalità e spesso anche oltre, che nell'Affaire della Banca Romana hanno trovato il paradigma del malaffare, una sorta di forma primigenia che si è ripetuta nel tempo fino ai recenti scandali, a corollario la disperazione di tanta gente qualunque defraudata dei risparmi di una vita. Immutato resta il sostanziale "disprezzo" delle nostre élites per il destino della collettività. Lo scandalo della Banca Romana portò alla caduta del Governo Giolitti prima e di quello Crispi poi e, sull'onda della indignazione popolare per la cosiddetta Questione Morale, permise al Parlamento di approvare la tanto attesa e sempre rinviata riforma del sistema bancario, attraverso la creazione della Banca d'Italia: un unico istituto centrale che assorbiva le banche di emissione dei vecchi Regni.

Gli interessi usurari. Quattro voci...

D'Amico G.
Giappichelli 2016

Non disponibile

18,50 €
Il volume raccoglie i seguenti contributi: Interessi usurari e contratti bancari (G. D'Amico); Spigolature su di un idolum fori: la c.d. usura legale del nuovo art. 1284 (S. Pagliantini); Usura e interessi moratori: ratio legis e disapplicazione del tasso soglia (U. Salanitro); Usura e interessi (F. Piraino).

Silenzio di piombo. Poligoni e...

Maturi Mariangela
Round Robin Editrice 2016

Non disponibile

12,00 €
Esperimenti militari e contaminazioni ambientali: in Sardegna è un binomio già noto, ma sempre difficile da dimostrare. Nel 2011, la magistratura apre un'inchiesta e mette sotto accusa i vertici dell'aeronautica: per 60 anni, militari di tutto il mondo vi hanno compiuto esercitazioni. Dal 2001 si susseguono denunce di malattie e morti sospette fra soldati e abitanti della zona circostante... Però non ci sono prove certe: commissioni parlamentari, indagini e analisi non approdano mai a risultati definitivi. Sul tavolo troppi interessi e segreti industriali e militari, accuse e omissioni, mentre sulla partita aleggia, più tossico dei veleni, il silenzio delle istituzioni.

«Re Nero». L'inchiesta che ha...

Fabbi Antonio
Carlo Filippini Editore 2016

Non disponibile

16,50 €
Era il 5 gennaio 2008, quando la procura di Forlì spiccò 10 mandati di arresto. La vigilia dell'epifania. Sul Titano tutti definirono l'operazione "Re Nero" come una tegola sul sistema bancario del Monte. Gli arrestati furono i sammarinesi Stefano Ercolani, 45 anni all'epoca dei fatti, Presidente di Asset Banca; Barbara Tabarrini, 37enne Direttore generale di Asset Banca, Stefano Venturini, 40 anni, che ricopriva il duplice incarico di consigliere di Asset e, allo stesso tempo, ruolo analogo presso la Banca di Credito e Risparmio di Romagna... Anche i vertici della banca forlivese finirono sotto custodia cautelare. Tristano Zanelli, di 62 anni, cesenate e residente a Forlì. Le intercettazioni rivelano come fosse lui a tenere frequenti rapporti e a fare "rapporto" al presidente di Asset, Ercolani, su quello che accadeva nella collegata banca italiana. Le accuse mosse dai Pm forlivesi agli indagati erano gravi e andavano, a vario titolo, dall'associazione a delinquere, all'esercizio abusivo di attività bancaria e finanziaria; dall'ostacolo alla vigilanza, al riciclaggio...

SLA, il male oscuro del pallone

Castellani Massimiliano
Goalbook Edizioni 2016

Non disponibile

14,00 €
Come mai il numero dei malati di SLA nel calcio italiano è di 5-6 volte superiore alla media universale? Perché, dati alla mano, si parla di morbo del pallone, scientificamente noto come morbo di Gehrig? Questo libro vuole essere un atto d'accusa verso il mondo del calcio che, sotto le panchine e negli spogliatoi, ha arsenali di farmaci dopanti, e che, in nome del business, non solo ha compromesso generazioni di calciatori passate ma comprometterà anche quelle future, visto che il 56% dei medicinali somministrati ai ragazzi tra i 12 e i 18 anni sono privi di autorizzazione medica. Storie mai raccontate, alle quali, in queste pagine, vogliamo dare una voce e un volto sperando in una soluzione che ponga fine al silenzio sulla piaga più grave del pallone italiano.

Pescecani. Quelli che si riempiono...

Giordano Mario
Mondadori 2015

Non disponibile

18,00 €
Il nababbo di Treviso? Possiede 163 motociclette, 155 bici da corsa, 70 fra yacht e motoscafi e 493 auto, compresa la Jaguar di Diabolik. Tutto gelosamente custodito in una decina di capannoni. Collezionismo estremo: per soddisfarlo, ha sottratto 40 milion