Imprese di proprietà dei lavoratori e cooperative

Filtri attivi

Attività bancaria e impresa...

Bodellini Marco
Cacucci 2017

In libreria in 10 giorni

25,00 €
L'opera analizza il tema della cooperazione bancaria affrontando le nuove questioni sorte a seguito dell'adozione della riforma delle banche popolari e della riforma delle banche di credito cooperativo e indagando l'attuale funzione socio-economico svolta da tali istituti di credito all'interno del sistema bancario. Vengono esaminate tanto le origini della cooperazione di credito quanto le peculiarità dei due modelli di banche cooperative previste dal Testo Unico, al fine di individuare la ratio alla base della scelta legislativa di riformare entrambe le discipline di riferimento. L'indagine si sofferma, altresì, sulle nuove regole che ora trovano applicazione rispetto alle banche popolari che mantengono tale forma giuridica e sulle nuove regole applicate alle banche di credito cooperativo, in particolare quelle concernenti il nuovo gruppo bancario cooperativo. In questa prospettiva particolare attenzione viene rivolta alle tendenze del legislatore comunitario e dei regulators bancari internazionali per cercare di comprendere quale sarà il destino delle banche popolari e delle banche di credito cooperativo.

Le cooperative: imprese «altere»....

Matacena Antonio
Franco Angeli 2017

In libreria in 10 giorni

33,00 €
Perché, oggi, un libro sulle cooperative e sulla loro accountability? La risposta alla domanda deriva dalla particolare attenzione data dall'autore, nei suoi studi, alla tematica dell'economia solidale (o terzo settore che dir si voglia) e a quella degli attori imprenditoriali che di essa fanno parte, inizialmente le cooperative mutalistiche e poi le imprese sociali. Per prime, comunque, le cooperative sono state le imprese che si sono assunte responsabilità ultraeconomiche e hanno gestito il loro business in modo democratico, il che le fa "altere" cioè diverse per finalismo, modelli di governo e anche per livello e stili di comunicazione dalle imprese profit. Di più, la loro importanza si è ulteriormente accresciuta una volta che si consideri il grado di resilienza e di capacità di adattamento che le cooperative stesse hanno dimostrato di avere al verificarsi delle crisi del mercato di tipo capitalistico ed all'emergere e consolidarsi di logiche imprenditoriali, alternative a quelle capitalistiche, che trovano in finalismi metaeconomici, in governi segnati dalla partecipazione e dal rispetto degli altri, i loro caratteri definitori; caratteri questi che si rintracciano però nei lemmi e nelle motivazioni propri dell'ethos cooperativo. Date queste premesse, scopo del lavoro è condurre il lettore a conoscere e capire che: la cooperativa, in termini strategici, è una azienda che ha finalità economiche, solidali e sociali; la cooperativa, in termini strutturali, è un'azienda a conduzione democratica e finanche ultrademocratica; la cooperativa, in termini comunicazionali, è un'azienda vocata alla produzione di una doppia serie di valori, quelli economico-finanziari e quelli sociali; ciò al fine di rendere evidente il complessivo valore generato dalla sua azione e di garantirne la più corretta valutazione d'esito.

Cooperazione e cooperatori...

Bordandini Paola; Cartocci Roberto
Il Mulino 2020

In libreria in 3 giorni

11,00 €
Chi sono i soci delle cooperative? Quanto si interessano di politica? Per chi votano? Perchoggi il modello di impresa cooperativa meno diffuso e picriticato? Come possiamo immaginare le cooperative del futuro? Il mondo della cooperazione attraversato da una profonda tensione, creata dalla percezione di un affievolirsi delle differenze rispetto al mondo delle aziende private, oltre che dal disagio legato all'erosione dei valori cooperativi. Sulla base dei dati raccolti in una ricerca svolta dall'Istituto Cattaneo su oltre 500 soci cooperatori, il libro mette in luce come, rispetto agli italiani intervistati nelle indagini Istat, il mondo della cooperazione risulti a tutt'oggi caratterizzato da un orizzonte di valori civici, fondati su fiducia, responsabilite partecipazione.

Parole chiave per l'impresa...

Bernardi A. (cur.); Monni S. (cur.)
Il Mulino 2019

In libreria in 3 giorni

19,00 €
Questo libro si rivolge sia agli esperti di cooperazione, sia ai neofiti. Agli uni propone spunti di riflessione affiancando parole chiave inusuali ai tradizionali temi del settore, agli altri offre uno strumento snello per avvicinarsi al variegato e vasto mondo delle imprese cooperative. Gli uni e gli altri, leggendo questa raccolta di brevi saggi organizzati dalla A alla Z, potranno riflettere sulle sfide che attendono questa istituzione e sulle parole chiave dell'impresa cooperativa del futuro. Le cooperative hanno una storia molto lunga alle spalle, eppure sono sempre presenti in quasi tutti i settori economici, in quasi tutti i paesi del mondo, avanzati e in via di sviluppo. Pur seguendo dei principi di funzionamento tanto semplici quanto rivoluzionari, competono con concorrenti statali o capitalisti nelle nostre economie di mercato. Seguendo i loro valori ispiratori, ma restando competitive, forniscono credito, lavoro, beni e servizi a centinaia di milioni di soci in ogni angolo del pianeta. Con i suoi 23 capitoli, il volume è anche un sussidio per aspiranti imprenditori che stanno cercando un modo alternativo per produrre beni e servizi per la propria comunità, che sognano un mercato diverso, un'impresa diversa, un modo diverso di lavorare insieme: una rivoluzione di idee, di governance e di regole che dovrebbe essere abbracciata da tutti coloro che aspirano a costruire un nuovo paradigma di sviluppo.

Cooperative di lavoro e socio...

Policari Andrea
Maggioli Editore 2019

In libreria in 3 giorni

25,00 €
Il rapporto contrattuale che intercorre tra il socio e la cooperativa di lavoro è uno degli argomenti giuslavoristici più dibattuti e controversi degli ultimi anni. Il volume, dopo aver esposto la disciplina delle diverse tipologie di cooperativa di lavoro ed il rapporto mutualistico connesso, analizza dettagliatamente quegli istituti che ne caratterizzano l'aspetto più tipico. Vengono infatti prese in esame le problematiche relative alla posizione del socio lavoratore (diritti, obblighi, esclusione e recesso), il ristorno in favore dei soci con le relative modalità di calcolo, il regime fiscale applicabile alle cooperative, gli aspetti retributivi e previdenziali del socio lavoratore. Non mancano approfondimenti su tipologie di cooperative di particolare diffusione, come quelle agricole, editoriali e giornalistiche, sociali e di trasporto.

Alessandro Skuk. Un cooperatore che...

Menzani Tito
CLUEB 2018

In libreria in 3 giorni

23,00 €
Alessandro Skuk (1929-1996) è stato un importante dirigente del movimento cooperativo bolognese e italiano. Di origini sloveno-croate, ma cresciuto nel capoluogo emiliano, passò dall'attività sindacale a quella cooperativa nei primi anni Settanta. Tra gli altri incarichi, fu presidente dell'Associazione regionale delle cooperative di consumo (1973-1979) e presidente della Federazione delle cooperative della provincia di Bologna (1981-1987). La sua figura è ricordata per la grande autorevolezza che si accompagnava a una spiccata vivacità intellettuale, e a una consapevolezza del ruolo civile che comportava l'essere parte del gruppo dirigente delle cosiddette «grandi organizzazioni di massa». Con questo volume - che si compone di un saggio biografico e di un corpus antologico - si restituisce Alessandro Skuk a una dimensione storiografica che spiega le trasformazioni che il movimento cooperativo affrontò fra gli anni Sessanta e Novanta, alla luce dei dibattiti e delle scelte operate dell'epoca.

Cooperative da riscoprire. Dieci...

Borzaga C. (cur.)
Donzelli 2018

In libreria in 3 giorni

19,00 €
Piccole. Persino troppo per concorrere alla pari con altre forme d'impresa, per innovare, per partecipare con credibilità al dibattito pubblico, per anticipare bisogni oggi potenziali e domani necessari. Desuete. Lontane rispetto alle istanze di una digitalizzazione ampiamente invocata e di un'economia ormai condivisa, on demand, ritmata da un clic. Sottocapitalizzate. Meno efficienti delle imprese di capitali. Dipendenti dall'attenzione quasi assistenzialista che muove la mano pubblica. Favorite, privilegiate. Persino false. E per questo biasimabili a cadenza regolare nelle dichiarazioni pubbliche di chi, di volta in volta e al di là del colore, varca gli spazi del Parlamento. Parlare di cooperative porta inevitabilmente qui: nelle retrovie buie e incerte di una narrazione dominante, di una rappresentazione ampiamente ricorrente quanto scarsamente corrispondente all'originale. Vero e verosimile, percezione e realtà pare confondano persino chi, quotidianamente, anima il sistema cooperativo. Ma quanto c'è di vero? Quanto i detti corrispondono ai fatti? L'Istituto europeo di ricerca sull'impresa cooperativa e sociale (Euricse) se l'è chiesto, sin dalla sua fondazione. E alla mancanza di analisi empiriche a supporto delle tesi mainstream ha risposto con evidenze, numeri, disamine teoriche. In occasione dei suoi primi dieci anni di vita, Euricse ha quindi raccolto alcuni dei risultati delle ricerche più rilevanti prodotte in tempi recenti. L'ha fatto per dare consistenza alle parole. L'esito è una riflessione che getta nuove basi, meno emotive e più scientifiche, per capire il futuro di un sistema - quello cooperativo - che ha ancora più di una sfida da vincere e che ha tutto il potenziale per interpretare le trasformazioni che segneranno il nostro tempo e quello a venire.

Matteo Bomba e le Coop rosse

Ridolfi Rodolfo
Edizioni del Girasole 2016

In libreria in 3 giorni

15,00 €
La Coop dalla lametta da barba... alla bomba atomica. Una lettura per chi avverte il soffocamento di un regime che vuole che i cittadini... facciano la spesa alla coop, facciano il pieno di carburante alla coop, comprino il giornale alla coop, acquistino i farmaci alla coop, si facciano barba e capelli alla coop, si curino i denti alla coop, affidino i loro risparmi alla coop, nella coop sottoscrivano le polizze assicurative Unipol e paghino le bollette, per la costruzione della casa si rivolgano alla cooperativa, mangino alla mensa cooperativa, telefonino con "coop voce", affidino le pulizie alla coop, si servano delle cooperative di professionisti, prendano i taxi e gli autobus delle cooperative, agli incroci si facciano pulire i vetri dai lavavetri coop, cantino e ballino in cooperativa e utilizzino perfino i servizi funebri coop...

Economia della cooperazione e del...

Mori Pier Angelo
Carocci 2015

In libreria in 3 giorni

24,00 €
Il libro è un'introduzione all'economia politica della cooperazione e del non-profit. Nella prima parte si affronta a livello generale il classico problema delle motivazioni economiche dell'impresa e delle forme che essa assume. Nella seconda parte si analizzano diversi aspetti del funzionamento delle imprese cooperative e degli enti non-profit: organizzazione del lavoro, finanza, strategie di mercato. Questi temi sono trattati in modo elementare riducendo al minimo il ricorso a nozioni pregresse di economia politica, mediante appositi richiami nel testo di quelle che vengono via via utilizzate.

Le mani nella terra

Renzi Fausto
Bacchilega Editore 2014

In libreria in 3 giorni

18,00 €
Il testo di Fausto Renzi, che si conferma storico attento e preparato, analizza la vicenda storica della Cab Massari nel quadro più generale della cooperazione conselicese, dalla fine dell'Ottocento ai giorni nostri. Una storia, quella della cooperazione n

La saggezza dei padri. Storia della...

Callaioli Silvano
Masso delle Fate 2013

In libreria in 3 giorni

13,00 €
Si potrebbe affermare, scrive l'autore, che la democrazia è nata e si è consolidata nel popolo attraverso le esperienze delle società operaie e delle cooperative. Senza tali sodalizi, le classi popolari non avrebbero potuto conseguire la consapevolezza che invece, nei momenti decisivi della vita nazionale, hanno dimostrato di possedere. L'insufficiente scolarizzazione, di cui la maggior parte di quelle persone aveva motivo di lamentarsi, non fu mai impedimento determinante alle scelte che compirono, segno anche questo della saggezza di cui sono state portatrici, saggezza che ha radici profonde nel cuore e nella storia del nostro popolo.

Storie di genere. L'altra metà...

Antolini P. (cur.); Ianes A. (cur.)
Fondaz. Museo Storico Trentino 2012

In libreria in 3 giorni

11,00 €
In occasione dell'ottantottesima Giornata internazionale delle cooperative, nel 2010, dedicata alla valorizzazione del lavoro femminile, i vertici della cooperazione trentina si sono impegnati a dare più spazio e valore alle donne nelle cooperative trentin

Il valore delle persone....

Calvi Massimo
Bacchilega Editore 2012

In libreria in 3 giorni

18,00 €
Venti anni di storia di Confartigianato Assimprese Imola raccontati in questo volume; in una sapiente miscela di ricordi e dati ufficiali viene raccontata la nascita, la crescita e l'evoluzione di questa associazione di categoria che unisce artigiani, impr

Oltre il secolo. Le trasformazioni...

Zamagni Vera
Il Mulino 2006

In libreria in 3 giorni

16,00 €
Se il traguardo di un secolo di vita nel 1986 aveva visto la galassia di cooperative aderenti a Legacoop in buona salute, vent'anni dopo si deve registrare una vera e propria fioritura, che ha visto l'intero sistema rafforzato, con un drappello di un centinaio di cooperative ascese nel limitato "gotha" italiano delle grandi imprese, alcune addirittura in posizione di leadership. Come questa fioritura sia avvenuta e quali ne siano le implicazioni per Legacoop e per l'economia italiana sono i due temi forti del volume, che si articola in tre parti. Nella prima parte viene analizzato lo sviluppo quantitativo di Legacoop, con disaggregazioni settoriali e regionali e qualche accenno alla recente formazione dei gruppi cooperativi. Nella seconda parte, si identificano le svolte strategiche realizzate dal movimento negli ultimi trent'anni, scandite dai cambi della dirigenza. Nella terza, infine, vengono passati in rassegna i contributi di Legacoop alla legislazione cooperativa, al dibattito sulla governance, alla promozione di nuova imprenditorialità cooperativa, terminando con una nota sulla fine del collateralismo e la prospettiva unitaria del movimento cooperativo italiano.

Andrea Lepidi. Cooperazione e...

Liberedizioni 2018

In libreria in 5 giorni

12,00 €
Biografia e scritti di Andrea Lepidi, già presidente lombardo di Confcooperative e presidente della Provincia di Brescia.

Competente interculturali nella...

Franzini Manila
La Rondine Edizioni 2017

In libreria in 5 giorni

18,00 €
La ricerca ha approfondito gli aspetti interculturali nella cooperazione internazionale e ha fornito indicazioni per coloro che vogliano operare in campo internazionale. La ricerca ha voluto indagare il processo di trasformazione negli operatori internazionali e le competenze interculturali maturate dagli stessi nel corso della vita personale e professionale. Per fare questo sono stati coinvolti nella ricerca sedici cooperanti italiani che lavorano nei paesi in via di sviluppo per conto delle Organizzazioni Non Governative (ONG), dieci operatori internazionali italiani che lavorano nelle Agenzie delle Nazioni Unite OMS e UNDP a Ginevra e venti Responsabili delle ONG Lombarde. In considerazione della parte empirica della ricerca e delle teorie di riferimento è stato delineato un modello dinamico delle competenze interculturali che contempla quattordici elementi ricorrenti. L'esperienza dei cooperanti mostra che i soggetti si "scompensano" a contatto con la diversità, mentre diventa necessario formare le persone a "vivere su di sé il mondo", che significa vivere su di sé la diversità ed essere capace di farsi da "collante" tra più mondi e tra infinitamente grande e piccolo insieme.

Come si è affermata la grande...

Zamagni Vera
Il Mulino 2015

In libreria in 5 giorni

18,00 €
L'imprenditorialità cooperativa ha dato all'Italia dell'ultimo mezzo secolo un importante contributo in termini di sviluppo di attività economiche e sociali e di occupazione, che qualche scandalo non può scalfire. Essa ha anche mostrato di saper produrre imprese di ragguardevoli dimensioni, capaci di competere sul mercato. Rileggere alcune tappe di questa storia attraverso l'opera di uno dei suoi protagonisti, Enea Mazzoli, attivo dapprima nella cooperazione di consumo e poi nell'assicurazione, serve per capire come la forma d'impresa cooperativa può tenere insieme efficienza di mercato e ideali di solidarietà. Ma serve anche per dimostrare che ciò che in ultima istanza assicura che le imprese lavorino per il bene dell'intera società è la granitica e sempre rinnovata motivazione al bene comune di chi le dirige.

Ibridi organizzativi. L'innovazione...

Venturi P. (cur.); Zandonai F. (cur.)
Il Mulino 2014

In libreria in 5 giorni

21,00 €
Il volume analizza il fenomeno dell'ibridazione organizzativa nel Gruppo cooperativo Cgm (Consorzio Gino Mattarelli), la più importante rete d'impresa sociale in Italia. A partire dalla letteratura internazionale sulle "hybrid organisations", il volume evidenzia gli elementi distintivi di imprese capaci di attivare processi di innovazione sociale per risolvere problemi, sia sociali che ambientali, attraverso la produzione di valore per la società nel suo complesso. Lo studio si sviluppa su due piani: a livello macro osserva gli ibridi organizzativi come innovazione istituzionale che scaturisce dai cambiamenti in atto sul piano economico-sociale; a livello micro li analizza nell'ambito della cooperazione sociale, ovvero l'ecosistema imprenditoriale non profit che ha generato queste nuove iniziative. Ulteriore obiettivo è la ricostruzione, in senso quali-quantitativo, degli ibridi organizzativi del Gruppo cooperativo Cgm, grazie a un'indagine sul campo che ha permesso di delineare il loro profilo evolutivo, strutturale e societario. Completa il volume l'approfondimento di alcuni casi di studio in grado di esemplificare gli elementi distintivi degli ibridi organizzativi generati dalla cooperazione sociale italiana e che, in prospettiva, si candidano al ruolo di vettori dell'innovazione sociale nel nostro Paese.

La cooperativa, un'impresa per...

Poletti Giuliano
CELID 2014

In libreria in 5 giorni

5,00 €
"Mi ricordo di uno slogan coniato da giovani appartenenti a cooperative emiliane che recitava: 'L'importante è essere giovani fuori'. Lo ho apprezzato moltissimo perché traduce e capovolge una mentalità che tende a non avere la capacità e il coraggio di innovare e produrre cambiamenti quando sono necessari. Noi della nostra generazione siamo soliti dire: 'L'importante è essere giovani dentro', e lo diciamo per autorizzarci a gestire e progettare anche per i giovani. Ma essere giovani fuori significa dare spazio alle nuove generazioni, alle idee dei giovani. Significa riconoscere quella forza determinata e coraggiosa dell'innovazione e della sperimentazione che solo i giovani hanno, la quale consente di tradurre le idee in azioni pratiche, in realtà effettive. Non si può più giocare su questi aspetti, occorre la voglia e la volontà precisa di accumulare saperi e conoscenze per tesorizzare esperienze, per individuare, anche nelle piccole realtà, che cosa fare, come agire, che strade percorrere. Occorre la capacità di immaginare nuove forme di collaborazioni, di costituzione di reti fondate su modelli economici adeguati e che incentivino l'auto-imprenditorialità".

Azioni e politiche di promozione...

Furfano Carol
Aracne 2013

In libreria in 5 giorni

18,00 €
Il presente elaborato vuole studiare gli approcci di promozione della CSR in due realtà nazionali, l'Italia e il Portogallo, valutando le loro caratteristiche specifiche e gli impatti sui rispettivi panorami nazionali. I due paesi risultano idonei al confronto non solo perché appartenenti a uno stesso scenario socio-economico mediterraneo, ma soprattutto per aver scelto di favorire lo sviluppo della CSR attraverso l'utilizzo di reti o Network Social Responsibility come elemento chiave per il raggiungimento dell'obiettivo. In Portogallo il progetto Rede RSO.PT utilizza una logica di rete centralizzata; mentre in Italia in progetto CSR-SC presenta un processo di diffusione decentralizzata.

Da Ravenna al mondo. Come la CMC è...

Zamagni Vera
Il Mulino 2011

In libreria in 5 giorni

20,00 €
L'impresa cooperativa ha raggiunto in Italia posizioni di leadership in alcuni settori, ma raramente è riuscita ad internazionalizzarsi come ha fatto CMC, la storica Cooperativa Muratori e Cementisti di Ravenna. Questo libro ripercorre il tratto dell'ultracentenaria storia di CMC che vede la cooperativa di costruzioni del ravennate prima rafforzarsi sul mercato interno fino a diventare uno dei principali players italiani nella costruzione di infrastrutture e poi spiccare il balzo nel mondo, con una modalità assai originale. Un simile percorso ha implicato un notevole cambiamento organizzativo, inusuale per una cooperativa, che ha definitivamente collocato CMC fra i primi dieci general contractors italiani. Il libro ricostruisce i passaggi del cambiamento organizzativo e la dialettica dei soggetti che vi hanno a vario titolo contribuito. Un caso aziendale dunque con una tripla valenza: un'impresa cooperativa, che ha conquistato posizioni di leadership in Italia, ed è presente sullo scacchiere internazionale in Africa ed Asia.

Le cooperative

Ianes Alberto
Carocci 2011

In libreria in 5 giorni

12,00 €
Che cos'è l'impresa cooperativa? Quali sono le ragioni della sua nascita, nei settori tradizionali di credito, consumo, agricoltura, costruzioni? Quali gli sviluppi più recenti, nei settori del welfare, con le cooperative sociali, e del commercio equo e solidale? Una riflessione a tutto tondo su un fenomeno ancora minoritario, ma che propone un modo alternativo di fare economia, basato non sul profitto ma sulla centralità della persona e sull'aspirazione all'uguaglianza.

«Una cosa sola». La Confcooperative...

Cafaro Pietro
Il Mulino 2008

In libreria in 5 giorni

27,00 €
Sono ancora pochi gli studi di carattere storiografico sulla cosiddetta "cooperazione bianca". Questo volume, che ripercorre la storia della Confederazione cooperative italiane a partire dalla sua rinascita, avvenuta nell'immediato dopoguerra, fino ai giorni nostri, offre agli studiosi un'occasione di approfondimento.

I gruppi cooperativi. Strategie,...

Bitossi S. (cur.)
Il Mulino 2008

In libreria in 5 giorni

26,00 €
Per le imprese cooperative non meno che per quelle a scopo lucrativo, la formula del gruppo societario rappresenta un'opportunità strategica, una dimensione organizzativa funzionale all'espansione del business aziendale e al consolidamento delle alleanze imprenditoriali e finanziarie con altri soggetti economici. Il volume, nato da un progetto di ricerca di Legacoop Toscana, si avvale del contributo di autori provenienti dal mondo accademico, dalla ricerca e dal movimento cooperativo; della supervisione scientifica di Guido Benfante; della collaborazione di Roberto Genco. Si divide in due parti: la prima affronta la materia dei gruppi a controllo cooperativo sul piano teorico, coniugando aspetti giuridici ed economico-aziendali, allo scopo di fornire al lettore un quadro conoscitivo ampio e strumenti di interpretazione adeguati. La seconda parte esamina la realtà delle cooperative holding toscane associate a Legacoop, al fine di monitorare l'evoluzione organizzativa in atto, e di rintracciare le strategie imprenditoriali che informano la mappa delle partecipazioni societarie, giungendo infine a delineare la conformazione della c.d. "impresa cooperativa di gruppo".

Economia della cooperazione e del...

Mori Pier Angelo
Carocci 2008

In libreria in 5 giorni

23,80 €
II libro è un'introduzione all'economia politica della cooperazione e del non-profit. Dopo una rassegna delle principali istituzioni del terzo settore, affronta a livello generale il classico problema delle motivazioni economiche dell'impresa e delle forme che essa assume. Successivamente si analizzano diversi aspetti del funzionamento delle imprese cooperative e degli enti non-profit organizzazione del lavoro, finanza, strategie di mercato.

La promozione cooperativa. Coopfond...

Bulgarelli M. (cur.); Viviani M. (cur.)
Il Mulino 2006

In libreria in 5 giorni

30,00 €
Questo volume parla della "promozione cooperativa": le regole, le consuetudini e le pratiche del movimento cooperativo per lo sviluppo, si tratti di nuove imprese o di imprese esistenti. L'argomento è osservato dapprima nella sua generalità, poi l'attenzione si concentra sullo strumento fondamentale: Coopfond, la società alla quale viene devoluta una parte degli utili delle cooperative per sostenere le nuove iniziative. Il libro è diviso in tre parti: la prima ha carattere analitico e teorico ed è costituita da brevi saggi di autori esperti di cooperazione che osservano il tema secondo tagli disciplinari diversi, tra cui domina quello di tipo economico; la seconda è più legata all'attualità e tratta della relazione tra cooperative e mercato, di responsabilità sociale, dei problemi della governance e delle possibili contraddizioni tra il governo democratico delle cooperative e l'esigenza dell'efficienza imprenditoriale; la terza parte - di contenuto documentario descrive differenti casi di costituzione e avvio di nuove imprese, e offre un quadro significativo delle possibilità, ma anche dei problemi.