Imprese di proprietà dei lavoratori e cooperative

Filtri attivi

Gli appalti di servizi sociali e l'affidamento...

Gallo L. (cur.); Moro P. (cur.)
Maggioli Editore - 2018

Disponibilità Immediata

35,00 €
Il volume affronta due temi di grande interesse ed attualità per gli operatori del settore, sia appartenenti alle amministrazioni pubbliche, che riconducibili agli enti del Terzo settore; da un lato, la materia degli affidamenti dei servizi sociali e, dall'altro, l'inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati. L'analisi svolta dagli autori tiene conto del vigente quadro normativo introdotto dal Codice dei contratti pubblici, nel quale i servizi sociali "entrano" a pieno titolo, seppur conservando alcune specificità di disciplina, correlate alla peculiarità dei servizi da affidare. Il volume esamina le disposizioni del Codice dei contratti specifiche della materia, ma coordinandole con i principi e gli altri istituti, per così dire generali, che trovano applicazione per tutti gli affidamenti di contratti pubblici (e significativamente la nuova disciplina sulla qualificazione delle stazioni appaltanti, sulla programmazione dei servizi, sull'obbligo della redazione del progetto dei servizi, sulle varie fasi delle procedure, sui requisiti di partecipazione e sulle cause di esclusione, sulla valutazione delle offerte, sull'esecuzione contrattuale e, infine, sui rimedi giurisdizionali e sui procedimenti di competenza dell'ANAC). Nel lavoro vengono esaminate, con la dovuta sinteticità, anche le modalità di affidamento dei servizi previsti dal recente Codice del Terzo settore, che si pongono in continuità con molte leggi regionali dello stesso ambito. Infine, i contributi contengono numerosi riferimenti alla giurisprudenza formatasi in sede di prima applicazione del Codice dei contratti pubblici e - soprattutto - alle Linee guida ANAC nn. 4, 5 e 9 che trovano diretta applicazione alla materia trattata. Un volume, teorico e pratico al tempo stesso.

Parole chiave per l'impresa cooperativa del futuro

Bernardi A. (cur.); Monni S. (cur.)
Il Mulino - 2019

Disponibile in 3 giorni

19,00 €
Questo libro si rivolge sia agli esperti di cooperazione, sia ai neofiti. Agli uni propone spunti di riflessione affiancando parole chiave inusuali ai tradizionali temi del settore, agli altri offre uno strumento snello per avvicinarsi al variegato e vasto mondo delle imprese cooperative. Gli uni e gli altri, leggendo questa raccolta di brevi saggi organizzati dalla A alla Z, potranno riflettere sulle sfide che attendono questa istituzione e sulle parole chiave dell'impresa cooperativa del futuro. Le cooperative hanno una storia molto lunga alle spalle, eppure sono sempre presenti in quasi tutti i settori economici, in quasi tutti i paesi del mondo, avanzati e in via di sviluppo. Pur seguendo dei principi di funzionamento tanto semplici quanto rivoluzionari, competono con concorrenti statali o capitalisti nelle nostre economie di mercato. Seguendo i loro valori ispiratori, ma restando competitive, forniscono credito, lavoro, beni e servizi a centinaia di milioni di soci in ogni angolo del pianeta. Con i suoi 23 capitoli, il volume è anche un sussidio per aspiranti imprenditori che stanno cercando un modo alternativo per produrre beni e servizi per la propria comunità, che sognano un mercato diverso, un'impresa diversa, un modo diverso di lavorare insieme: una rivoluzione di idee, di governance e di regole che dovrebbe essere abbracciata da tutti coloro che aspirano a costruire un nuovo paradigma di sviluppo.

Alessandro Skuk. Un cooperatore che aveva visto...

Menzani Tito
CLUEB - 2018

Disponibile in 3 giorni

23,00 €
Alessandro Skuk (1929-1996) è stato un importante dirigente del movimento cooperativo bolognese e italiano. Di origini sloveno-croate, ma cresciuto nel capoluogo emiliano, passò dall'attività sindacale a quella cooperativa nei primi anni Settanta. Tra gli altri incarichi, fu presidente dell'Associazione regionale delle cooperative di consumo (1973-1979) e presidente della Federazione delle cooperative della provincia di Bologna (1981-1987). La sua figura è ricordata per la grande autorevolezza che si accompagnava a una spiccata vivacità intellettuale, e a una consapevolezza del ruolo civile che comportava l'essere parte del gruppo dirigente delle cosiddette «grandi organizzazioni di massa». Con questo volume - che si compone di un saggio biografico e di un corpus antologico - si restituisce Alessandro Skuk a una dimensione storiografica che spiega le trasformazioni che il movimento cooperativo affrontò fra gli anni Sessanta e Novanta, alla luce dei dibattiti e delle scelte operate dell'epoca.

Cooperative da riscoprire. Dieci tesi...

Borzaga C. (cur.)
Donzelli - 2018

Disponibile in 3 giorni

19,00 €
Piccole. Persino troppo per concorrere alla pari con altre forme d'impresa, per innovare, per partecipare con credibilità al dibattito pubblico, per anticipare bisogni oggi potenziali e domani necessari. Desuete. Lontane rispetto alle istanze di una digitalizzazione ampiamente invocata e di un'economia ormai condivisa, on demand, ritmata da un clic. Sottocapitalizzate. Meno efficienti delle imprese di capitali. Dipendenti dall'attenzione quasi assistenzialista che muove la mano pubblica. Favorite, privilegiate. Persino false. E per questo biasimabili a cadenza regolare nelle dichiarazioni pubbliche di chi, di volta in volta e al di là del colore, varca gli spazi del Parlamento. Parlare di cooperative porta inevitabilmente qui: nelle retrovie buie e incerte di una narrazione dominante, di una rappresentazione ampiamente ricorrente quanto scarsamente corrispondente all'originale. Vero e verosimile, percezione e realtà pare confondano persino chi, quotidianamente, anima il sistema cooperativo. Ma quanto c'è di vero? Quanto i detti corrispondono ai fatti? L'Istituto europeo di ricerca sull'impresa cooperativa e sociale (Euricse) se l'è chiesto, sin dalla sua fondazione. E alla mancanza di analisi empiriche a supporto delle tesi mainstream ha risposto con evidenze, numeri, disamine teoriche. In occasione dei suoi primi dieci anni di vita, Euricse ha quindi raccolto alcuni dei risultati delle ricerche più rilevanti prodotte in tempi recenti. L'ha fatto per dare consistenza alle parole. L'esito è una riflessione che getta nuove basi, meno emotive e più scientifiche, per capire il futuro di un sistema - quello cooperativo - che ha ancora più di una sfida da vincere e che ha tutto il potenziale per interpretare le trasformazioni che segneranno il nostro tempo e quello a venire.

Competente interculturali nella cooperazione...

Franzini Manila
La Rondine Edizioni - 2017

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
La ricerca ha approfondito gli aspetti interculturali nella cooperazione internazionale e ha fornito indicazioni per coloro che vogliano operare in campo internazionale. La ricerca ha voluto indagare il processo di trasformazione negli operatori internazionali e le competenze interculturali maturate dagli stessi nel corso della vita personale e professionale. Per fare questo sono stati coinvolti nella ricerca sedici cooperanti italiani che lavorano nei paesi in via di sviluppo per conto delle Organizzazioni Non Governative (ONG), dieci operatori internazionali italiani che lavorano nelle Agenzie delle Nazioni Unite OMS e UNDP a Ginevra e venti Responsabili delle ONG Lombarde. In considerazione della parte empirica della ricerca e delle teorie di riferimento è stato delineato un modello dinamico delle competenze interculturali che contempla quattordici elementi ricorrenti. L'esperienza dei cooperanti mostra che i soggetti si "scompensano" a contatto con la diversità, mentre diventa necessario formare le persone a "vivere su di sé il mondo", che significa vivere su di sé la diversità ed essere capace di farsi da "collante" tra più mondi e tra infinitamente grande e piccolo insieme.

Il fucile e la macchina da cucire. Per una...

Russo Pippo
editpress - 2017

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
La cooperazione al consumo è molto più che un modello di sviluppo economico. È innanzitutto un romanzo popolare fatto di piccole vicende che intrecciano lo sfondo di un'epoca, e aiutano a ricostruirla con migliore approssimazione. Grazie ai documenti ufficiali interni, possono essere disegnati affreschi sulla storia del Paese e dei suoi passaggi cruciali. In queste pagine, costruite attraverso l'analisi dei materiali presenti nell'Archivio Storico di Unicoop Firenze, viene presentata una parte del vastissimo romanzo popolare che ha portato la cooperazione al consumo a essere un modello diffuso e affermato. Ne sortisce un esperimento di storia sociale che spiega come il successo del movimento cooperativo dipenda dai saldi legami con le comunità e da un tessuto di storie minime, senza la cui narrazione non è possibile comprendere il segreto d'una storia di così lunga durata.

Coop connection. Nessuno tocchi il sistema. I...

Amorosi Antonio
Chiarelettere - 2016

Disponibile in 3 giorni

16,90 €
"La prima inchiesta sulle coop in Italia. Anni di silenzio, difficile mettere il naso dentro un mondo che garantisce lavoro, potere, soldi e continuità politica. Solo grazie agli ultimi scandali di Mafia capitale sono affiorate le contraddizioni di un universo economico che da solo genera 151 miliardi di fatturato dando lavoro a più di un milione di persone. Grande distribuzione, grandi opere, servizi, alimentazione, assicurazioni: il mondo coop, frutto di una storia secolare, copre tutto il territorio, dal Nord al Sud, in nome della solidarietà, a difesa dei lavoratori. Questo libro prova a smontare la propaganda che ha alimentato l'universo coop e racconta la realtà di un business protetto, in cui sfruttamento, corruzione, speculazione finanziaria sono ben presenti seppure mai denunciati perché coperti dal marchio della legalità. Per fare del bene tutto è concesso anche godere di un regime fiscale particolare (lo garantisce la Costituzione), allearsi con le mafie locali, pilotare le gare d'appalto, pagare tre euro all'ora un lavoratore, persino arricchirsi sulle spalle degli immigrati. Un vero blocco economico, politico, culturale che fa comodo a un'intera classe dirigente e che si basa sulla distrazione della magistratura in un intreccio di potere difficile da scalfire. 'Coop connection' vuole dare voce a chi è solo a denunciare questo sistema, in nome di quei valori in cui credono tanti lavoratori e che hanno ispirato la nascita delle prime cooperative."

Matteo Bomba e le Coop rosse

Ridolfi Rodolfo
Edizioni del Girasole - 2016

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
La Coop dalla lametta da barba... alla bomba atomica. Una lettura per chi avverte il soffocamento di un regime che vuole che i cittadini... facciano la spesa alla coop, facciano il pieno di carburante alla coop, comprino il giornale alla coop, acquistino i farmaci alla coop, si facciano barba e capelli alla coop, si curino i denti alla coop, affidino i loro risparmi alla coop, nella coop sottoscrivano le polizze assicurative Unipol e paghino le bollette, per la costruzione della casa si rivolgano alla cooperativa, mangino alla mensa cooperativa, telefonino con "coop voce", affidino le pulizie alla coop, si servano delle cooperative di professionisti, prendano i taxi e gli autobus delle cooperative, agli incroci si facciano pulire i vetri dai lavavetri coop, cantino e ballino in cooperativa e utilizzino perfino i servizi funebri coop...

Pari opportunità e differenze di genere....

Turco Livia
CELID - 2014

Disponibile in 3 giorni

5,00 €
"Per me la parola cooperazione si coniuga strettamente con la parola innovazione. Nella mia esperienza le cooperative sociali hanno inventato dei servizi dal potenziale innovativo, da quelli per l'infanzia e per il sostegno alle famiglie, a quelli per l'integrazione degli immigrati [...]. La tipologia di impresa che più ha preso sul serio l'esigenza di politiche di conciliazione è il mondo della cooperazione. Questo perché esistono molte cooperative con forte presenza femminile, ma anche perché le cooperative hanno capito che le politiche di conciliazione si sposano con l'idea della valorizzazione del capitale umano, si sposano con l'idea di attuare modalità innovative di gestione, di governance e di produzione. Ecco perché posso dire che per me cooperazione è uguale ad innovazione".

Le mani nella terra

Renzi Fausto
Bacchilega Editore - 2014

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Il testo di Fausto Renzi, che si conferma storico attento e preparato, analizza la vicenda storica della Cab Massari nel quadro più generale della cooperazione conselicese, dalla fine dell'Ottocento ai giorni nostri. Una storia, quella della cooperazione n

Un'impresa speciale. Il movimento cooperativo...

Battilani P. (cur.); Schröter H. G. (cur.)
Il Mulino - 2013

Disponibile in 3 giorni

36,00 €
Le cooperative sono importanti nella nostra società? Sono oramai superate, utili solamente per i paesi in via di sviluppo e in presenza di mercati imperfetti? Oppure sono ancora oggi vitali, con una storia che si delinea parallelamente a quella delle imprese orientate agli azionisti? Il libro offre una risposta a queste domande ricostruendo, in un'ottica di storia globale, l'evoluzione delle imprese cooperative dal secondo dopoguerra ad oggi. Attraverso un approccio comparativo si discutono successi e fallimenti, percorsi di innovazione, politiche di capitalizzazione e di crescita, nonché la capacità di elaborare strategie originali. Le cooperative si rivelano così una forma di impresa duratura che ha messo radici in tutte le parti del mondo, anche se in misura diversa, a seconda delle politiche economiche (di mercato o pianificate), dell'ambiente legale e delle tradizioni culturali dei diversi paesi, nonché delle strategie imprenditoriali dei suoi soci e manager. Ma soprattutto si delinea il ritratto di un'impresa per la quale l'efficienza produttiva resta sempre collegata all'efficacia sociale.

La saggezza dei padri. Storia della cooperativa...

Callaioli Silvano
Masso delle Fate - 2013

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
Si potrebbe affermare, scrive l'autore, che la democrazia è nata e si è consolidata nel popolo attraverso le esperienze delle società operaie e delle cooperative. Senza tali sodalizi, le classi popolari non avrebbero potuto conseguire la consapevolezza che invece, nei momenti decisivi della vita nazionale, hanno dimostrato di possedere. L'insufficiente scolarizzazione, di cui la maggior parte di quelle persone aveva motivo di lamentarsi, non fu mai impedimento determinante alle scelte che compirono, segno anche questo della saggezza di cui sono state portatrici, saggezza che ha radici profonde nel cuore e nella storia del nostro popolo.

Storie di genere. L'altra metà della...

Antolini P. (cur.); Ianes A. (cur.)
Fondaz. Museo Storico Trentino - 2012

Disponibile in 3 giorni

11,00 €
In occasione dell'ottantottesima Giornata internazionale delle cooperative, nel 2010, dedicata alla valorizzazione del lavoro femminile, i vertici della cooperazione trentina si sono impegnati a dare più spazio e valore alle donne nelle cooperative trentin

Il valore delle persone. Indipendenza,...

Calvi Massimo
Bacchilega Editore - 2012

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Venti anni di storia di Confartigianato Assimprese Imola raccontati in questo volume; in una sapiente miscela di ricordi e dati ufficiali viene raccontata la nascita, la crescita e l'evoluzione di questa associazione di categoria che unisce artigiani, impr

Oltre il secolo. Le trasformazioni del sistema...

Zamagni Vera
Il Mulino - 2006

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
Se il traguardo di un secolo di vita nel 1986 aveva visto la galassia di cooperative aderenti a Legacoop in buona salute, vent'anni dopo si deve registrare una vera e propria fioritura, che ha visto l'intero sistema rafforzato, con un drappello di un centinaio di cooperative ascese nel limitato "gotha" italiano delle grandi imprese, alcune addirittura in posizione di leadership. Come questa fioritura sia avvenuta e quali ne siano le implicazioni per Legacoop e per l'economia italiana sono i due temi forti del volume, che si articola in tre parti. Nella prima parte viene analizzato lo sviluppo quantitativo di Legacoop, con disaggregazioni settoriali e regionali e qualche accenno alla recente formazione dei gruppi cooperativi. Nella seconda parte, si identificano le svolte strategiche realizzate dal movimento negli ultimi trent'anni, scandite dai cambi della dirigenza. Nella terza, infine, vengono passati in rassegna i contributi di Legacoop alla legislazione cooperativa, al dibattito sulla governance, alla promozione di nuova imprenditorialità cooperativa, terminando con una nota sulla fine del collateralismo e la prospettiva unitaria del movimento cooperativo italiano.

Il contratto di rete

Briolini F. (cur.); Carota L. (cur.); Gambini M. (cur.)
Edizioni Scientifiche Italiane - 2020

Non disponibile

26,00 €
Il volume, che ospita gli atti del convegno "Il contratto di rete: un nuovo strumento di sviluppo per le imprese", tenutosi a Pescara il 10 giugno 2011, raccoglie una serie di contributi multidisciplinari di carattere privatistico, commerciale, tributario e comunitario, che non hanno la pretesa di offrire un quadro generale e completo del complesso fenomeno delle reti di imprese, ma piuttosto lo scopo di spingere a riflettere su alcuni profili generali e particolari dello stesso, nel tentativo di gettare luce sulla nuova figura del contratto di rete da diversi angoli visuali. L'auspicio è che la scelta dei temi possa contribuire alla miglior comprensione di questo innovativo strumento di aggregazione imprenditoriale, destinato ad accrescere la forza produttiva e distributiva delle imprese e la competitività delle stesse sui mercati nazionali e internazionali ed a migliorarne la capacità di innovazione e le opportunità di reazione alle difficoltà connesse all'attuale congiuntura economica.

Passato prossimo. Storie di ieri, sguardi...

Menzani Tito
CLUEB - 2019

Non disponibile

25,00 €
La provincia di Ferrara è stata storicamente caratterizzata da un importante radicamento delle imprese cooperative. Questo libro ripercorre in maniera analitica le trasformazioni che, dal 1945 a oggi, hanno interessato il movimento rappresentato da Legacoop Ferrara (dal 2016, dopo la fusione con l'organizzazione gemella modenese, Legacoop Estense). L'obiettivo è spiegare i modi e i tempi di un percorso di progressiva modernizzazione, per meglio comprendere i bisogni che oggi le cooperative intercettano e soddisfano e l'identità che stanno delineando nel XXI secolo. In un contesto di profondi cambiamenti - dall'orizzonte rurale del secondo dopoguerra alla società postfordista - le cooperative hanno saputo ripensarsi e dotarsi di nuovi strumenti, per continuare a rappresentare un modello imprenditoriale di successo che opera per i soci e grazie ai soci. Il volume è un utile e agile strumento per tutti coloro che vogliano approfondire le origini e le evoluzioni della cooperazione in questo territorio.

Koinè. Ricercare, progettare, educare,...

Brunacci Gianni; Peruzzi Paolo
EDIFIR - 2018

Non disponibile

25,00 €
"Koinè" è una cooperativa sociale nata ad Arezzo nel 1993. Progetta e gestisce una amplissima gamma di servizi alle persone, sia di tipo educativo (Asili Nido e Scuole dell'Infanzia) sia di tipo socio sanitario (assistenza domiciliare, RSA, Centri Diurni, Case Famiglia, Alloggi protetti) sia di tipo sanitario (Servizi di riabilitazione psichiatrica, cure infermieristiche a pazienti oncologici) rivolti a bambini, minori, giovani, persone anziane, diversamente-abili, vulnerabili e a migranti. La capacità progettuale e la innovatività, assieme alla qualità effettiva dei servizi trovano riscontro in pochi dati: la cooperativa occupa 610 addetti che gestiscono circa 100 attività e servizi con oltre 2.000 utenti medi al giorno.

Le società cooperative. Con e-book. Con...

Frascarelli Mario
FAG - 2018

Non disponibile

48,00 €
La mutualità è il filo conduttore di questo manuale come la mutualità è l'essenza delle cooperative. L'elaborazione dei testi che compongono il volume è stata effettuata dall'autore in stretta connessione con gli scopi mutualistici e con la relativa disciplina legale, fiscale e contabile. Un apposito capitolo è dedicato alle agevolazioni fiscali, alle modalità di fruizione e ai criteri applicativi. Il volume risulta aggiornato alla Legge 27/12/2017 n. 205 contenente, fra l'altro, le nuove norme in materia di organo amministrativo delle cooperative di tipo Srl e le nuove norme in materia di prestito sociale. Il volume, per la sua praticità, è consigliato sia ai soci delle cooperative sia ai componenti gli organi sociali (amministratori, sindaci e revisori); è consigliato altresì ai professionisti e ai consulenti delle imprese cooperative.

Società cooperative e consorzi. Con ebook

Macrì L. (cur.); Sabadini R. (cur.); Zannoni D. (cur.)
Ipsoa - 2018

Non disponibile

65,00 €
Il volume "Società cooperative e consorzi" rappresenta un utile strumento di lavoro per il professionista o uomini d'azienda interessati ad approfondire le regole a cui devono attenersi le società costituite in forma di cooperative e consorzi, partendo dalla costituzione della società medesima, alla sua gestione, alle particolarità fiscali, ai rapporti con e fra soci, agli organi sociali e al loro funzionamento; esso contiene esemplificazioni pratiche, indicazione delle interpretazioni amministrative e delle sentenze che hanno fornito indicazioni sui vari aspetti della materia. La redazione del volume è stata curata da professionisti, preoccupati presso realtà del sistema cooperativo di Legacoop in parte occupati nella società di servizi e consulenza alle imprese cooperative Federcoop Romagna di Ravenna, che normalmente si occupano in ambito fiscale, legale, societario e di consulenza del lavoro, di società cooperative e loro consorzi, i quali hanno messo a disposizione la loro esperienza e conoscenza specifica del settore, al fine di consentire una migliore e completa conoscenza da parte di chi, non occupandosene a tempo pieno, intende trovare indicazioni, risposte e soluzioni.

L'onda lunga della Coopcostruttori. L'arroganza...

Callegari Italo
Pendragon - 2018

Non disponibile

15,00 €
Storia autobiografica di un cooperatore che nella sua attività ha avuto la sventura di incrociare i protagonisti di un vero disastro della cooperazione ferrarese. La sua vita professionale è stata pertanto fortemente condizionata da vari personaggi che, all'epoca, avevano acquisito un potere immeritato, gestito con arroganza e inettitudine. L'onda lunga è quella procurata dal tonfo della Coopcostruttori e dal mare di guai che ha procurato nella zona orientale della provincia di Ferrara dove, in un lontano passato, l'acqua aveva lungamente stagnato insieme alla miseria e agli stenti dei suoi abitanti. La caduta di quel macigno, nel 2003, ha causato un vero e proprio maremoto che ha mosso l'acqua con tale violenza da farla arrivare sino ai nostri giorni ancora vigorosa e maleodorante. Per tutte le persone coinvolte, migliaia, ha significato un passaggio tragico della vita, segnato dalla perdita dei risparmi, delle certezze, del lavoro. Quindici anni di indagini e laboriosi processi non sono serviti né a riconoscere un risarcimento ai danneggiati né a punire i responsabili del disastro compiuto, se non in misura minima.

Il lavoro in cooperativa

Perdonà Giampaolo
Key Editore - 2018

Non disponibile

29,99 €
L'opera tratta del lavoro prestato dai soci di cooperativa, esaminando le dinamiche e le peculiarità proprie del rapporto ("sui generis") che si instaura tra soci prestatori di lavoro e cooperative.

La cooperativa Pescatori del Trasimeno sede di...

Marinelli Claudio; Gambini Ermanno
Morlacchi - 2018

Non disponibile

15,00 €
L'attuale "Cooperativa Pescatori del Trasimeno", a cui partecipano soci di San Feliciano, Sant'Arcangelo e Torricella, compie 90 anni. Essa, con orgoglio, ha voluto ricordarlo. In questo volume sono narrati i momenti fondamentali della sua storia e vengono ripercorse le tappe che hanno segnato la gestione della pesca e dell'ambiente lacustre nell'ultimo secolo. Con il coraggio delle idee, l'amministratore delegato della cooperativa guarda oggi con fiducia al suo futuro ben sapendo che potrà essere costruito in modo duraturo solo attraverso il pieno recupero e la continua manutenzione dell'ambiente lacustre spondale dove il pesce vive e si riproduce.

Oltre la retorica. La «buona cooperazione» nel...

Riva E. (cur.)
Franco Angeli - 2017

Non disponibile

17,00 €
Quella cooperativa è una forma d'impresa peculiare, intesa com'è a coniugare la logica e la dimensione economica e imprenditoriale con quella sociale e associativa, sulla scorta di una forte ispirazione ideale. Su questa peculiarità occorre continuare - o forse meglio tornare - a riflettere, specie in tempo di crisi, per riuscire a comprendere a pieno il contributo che il movimento cooperativo può assicurare allo sviluppo locale. Proprio attorno a questo bisogno di riflessione si sviluppa il presente volume. Esso intende, anzitutto, rispondere a un'esigenza di ordine conoscitivo in merito alla dimensione quantitativa e ai tratti salienti delle imprese cooperative del territorio di Monza e Brianza. Ma la sua ambizione è altresì quella di indagare più in profondità la cooperazione, mettendone in luce la funzione culturale e socio-politica, oltre a quella squisitamente economica e produttiva, e dunque incoraggiare la comunità locale a sostenerne la formazione, la crescita e la stabilità.

La terra in cooperativa. Il caso Gaia

Solustri Angela
Franco Angeli - 2017

Non disponibile

15,00 €
È in corso da alcuni anni una profonda trasformazione nelle relazioni economiche e sociali che riguardano il fattore terra. Al centro stanno innanzitutto i rapporti proprietari. L'esodo dalle campagne dei decenni passati, con il progressivo distacco delle successive generazioni dall'esperienza dell'agricoltura, ha segnato un allentamento del rapporto tra proprietà e gestione agricola del terreno. La rottura dei legami è anche segnata dalla perdita di competenze tecnico-agronomiche da parte della proprietà e quindi di capacità di controllo sulla qualità della gestione. Come assicurarsi che il patrimonio fondiario, frutto di grandi sacrifici delle passate generazioni nella propria famiglia, non si disperda e sia all'opposto conservato e valorizzato? L'esperienza della cooperativa GAIA è un caso di successo. Quello di una iniziativa imprenditoriale che ha saputo affermarsi vincendo un duplice pregiudizio: quello di chi reputa che la cooperazione in agricoltura possa aggregare solo il lavoro e le attività d'impresa, ma non la terra, e quello di chi, anacronisticamente, tema ancora che mettere la terra in cooperativa possa implicare il rischio di perderla.

Le società cooperative. Aspetti civilistici,...

Frascarelli Mario
FAG - 2017

Non disponibile

44,00 €
La mutualità è il filo conduttore di questo manuale come la mutualità è l'essenza delle cooperative. L'elaborazione dei testi che compongono il volume è stata effettuata dall'autore in stretta connessione con gli scopi mutualistici e con la relativa disciplina legale, fiscale e contabile. Un apposito capitolo è dedicato alle agevolazioni fiscali dipendenti dagli effetti mutualistici e alla "stretta" subita dalle stesse ad opera del legislatore nel 2011. In ambito civilistico il volume risulta aggiornato alla legge 4 aprile 2012 n. 35 contenente, fra l'altro, le nuove norme in materia di collegio sindacale. Il volume, per la sua praticità, è consigliato sia ai soci delle cooperative che ai componenti gli organi sociali (amministratori, sindaci e revisori); è consigliato altresì ai professionisti e ai consulenti delle imprese cooperative.

Tra economicità e bene comune. Analisi critica...

Broglia Angela; Corsi Corrado; Farinon Paolo
RIREA - 2017

Non disponibile

25,00 €
La ricerca prende in esame la peculiare realtà aziendale delle cooperative sociali quale possibile modello di "hybridorganization". La categoria dell'ibridismo viene affrancata dal portato etimologico potenzialmente negativo, mettendo in evidenza una fenomenologia aziendale in grado di affrontare sfide sociali innovative, anche in contesti socioeconomici instabili. Sotto il profilo metodologico, partendo dall'analisi della letteratura, è stato costruito un framework integrato che, armonizzando contributi di origine culturale diversa, consente l'analisi degli aspetti peculiari delle cooperative sociali. Sulla base di tale framework viene verificata l'ipotesi centrale della ricerca, ovverosia che le cooperative sociali possano essere considerate un modello "italiano" di hybridorganization, nonostante la loro formale collocazione nel settore non profit. Un passaggio fondamentale riguarda l'orientamento alla sostenibilità economica quale requisito cruciale del framework, verificato mediante uno studio pilota sulle realtà attive in Veneto nel decennio 2006-2015.

Attività bancaria e impresa cooperativa

Bodellini Marco
Cacucci - 2017

Non disponibile

25,00 €
L'opera analizza il tema della cooperazione bancaria affrontando le nuove questioni sorte a seguito dell'adozione della riforma delle banche popolari e della riforma delle banche di credito cooperativo e indagando l'attuale funzione socio-economico svolta da tali istituti di credito all'interno del sistema bancario. Vengono esaminate tanto le origini della cooperazione di credito quanto le peculiarità dei due modelli di banche cooperative previste dal Testo Unico, al fine di individuare la ratio alla base della scelta legislativa di riformare entrambe le discipline di riferimento. L'indagine si sofferma, altresì, sulle nuove regole che ora trovano applicazione rispetto alle banche popolari che mantengono tale forma giuridica e sulle nuove regole applicate alle banche di credito cooperativo, in particolare quelle concernenti il nuovo gruppo bancario cooperativo. In questa prospettiva particolare attenzione viene rivolta alle tendenze del legislatore comunitario e dei regulators bancari internazionali per cercare di comprendere quale sarà il destino delle banche popolari e delle banche di credito cooperativo.

Le cooperative: imprese «altere». Mission,...

Matacena Antonio
Franco Angeli - 2017

Non disponibile

33,00 €
Perché, oggi, un libro sulle cooperative e sulla loro accountability? La risposta alla domanda deriva dalla particolare attenzione data dall'autore, nei suoi studi, alla tematica dell'economia solidale (o terzo settore che dir si voglia) e a quella degli attori imprenditoriali che di essa fanno parte, inizialmente le cooperative mutalistiche e poi le imprese sociali. Per prime, comunque, le cooperative sono state le imprese che si sono assunte responsabilità ultraeconomiche e hanno gestito il loro business in modo democratico, il che le fa "altere" cioè diverse per finalismo, modelli di governo e anche per livello e stili di comunicazione dalle imprese profit. Di più, la loro importanza si è ulteriormente accresciuta una volta che si consideri il grado di resilienza e di capacità di adattamento che le cooperative stesse hanno dimostrato di avere al verificarsi delle crisi del mercato di tipo capitalistico ed all'emergere e consolidarsi di logiche imprenditoriali, alternative a quelle capitalistiche, che trovano in finalismi metaeconomici, in governi segnati dalla partecipazione e dal rispetto degli altri, i loro caratteri definitori; caratteri questi che si rintracciano però nei lemmi e nelle motivazioni propri dell'ethos cooperativo. Date queste premesse, scopo del lavoro è condurre il lettore a conoscere e capire che: la cooperativa, in termini strategici, è una azienda che ha finalità economiche, solidali e sociali; la cooperativa, in termini strutturali, è un'azienda a conduzione democratica e finanche ultrademocratica; la cooperativa, in termini comunicazionali, è un'azienda vocata alla produzione di una doppia serie di valori, quelli economico-finanziari e quelli sociali; ciò al fine di rendere evidente il complessivo valore generato dalla sua azione e di garantirne la più corretta valutazione d'esito.

La scelta cooperativa. Il lavoro sociale in...

C&P Adver Effigi - 2016

Non disponibile

14,00 €
Le libertà, concepite solo per l'individuo capitalista, devono estendersi a tutti. La concorrenza si amplia: oltre che di individui e di ceti borghesi, è anche di classi. Le associazioni proletarie educano gli individui a trovare nella solidarietà il maggiore sviluppo del proprio io, delle proprie attitudini alla produzione. Antonio Gramsci.

Le ACLI pavesi: 1945-2015. Diario

Andreani Gianni
Ibis - 2016

Non disponibile

12,00 €
Come ricordano gli autori, l'intenzione è di "rendere testimonianza alla moltitudine di lavoratori che hanno contribuito, con tanti sacrifici, a creare una rilevante associazione di lavoratori cristiani". Una associazione di lavoratori cristiani la cui storia si inserisce in un più ampio quadro di storia della nazione intera e che, attraverso la forma diaristica, ne ripercorre le vicende e ne segue l'evoluzione dagli anni immediatamente successivi al secondo conflitto mondiale fino alla situazione attuale. I profondi cambiamenti che hanno segnato la storia d'Italia, dagli anni della ricostruzione fino ai giorni nostri, non possono non aver influito anche sulla struttura e sull'azione dell'associazione che ha però sempre mantenuto l'impegno originario di una costante "fedeltà alla Chiesa, ai lavoratori e alla democrazia".

Cultura cooperativa

Ruini Meuccio; Ruini Carlo; Ruini M. (cur.)
Nuova Cultura - 2016

Non disponibile

24,00 €

Il sistema cooperativo. Attualità e prospettive...

Lampacrescia Stefania
Franco Angeli - 2016

Non disponibile

19,00 €
Il volume vuole essere uno strumento di sintesi degli aspetti normativi, tecnico-giuridici, ma anche economico-sociali del modello cooperativo di fare impresa, per i soci a qualsiasi livello, per i dipendenti di una cooperativa e per i giovani che aspirano ad intraprendere un percorso che altrimenti individualmente non riuscirebbero a realizzare. Il punto di vista, probabilmente inusuale, è quello di una persona che lavora all'interno di una cooperativa di grandi dimensioni, seppur da dipendente, non da socio, ma vicina alla governance e con un attento sguardo alle dinamiche complesse di una gestione democratica, tesa agli obiettivi di redditività, capace di stare sul mercato e di competere con le altre aziende tradizionali. Vengono così evidenziate le notevoli e profonde caratteristiche che differenziano le imprese cooperative dalle imprese convenzionali.

Tra l'incudine e il martello. Il tramonto della...

Pentalinea - 2016

Non disponibile

15,00 €
Questo lavoro ricostruisce la vicenda della Società cooperativa agricola Mulinaccio di Vaiano, inquadrandola nel più ampio contesto delle trasformazioni socioeconomiche in atto in Italia negli anni Cinquanta-Sessanta del secolo scorso.

Le cooperative: imprese «altere». Mission,...

Matacena Antonio
Dupress - 2016

Non disponibile

12,00 €
Perché, oggi, un lavoro sulle cooperative aderenti a movimenti nazionali riconosciuti e sulla loro accountability? La risposta alla domanda si trova nella personale fascinazione che, chi scrive, subisce dalla tematica dell'economia solidale (sicuro che il genoma della stessa sia una fusione di cooperazione e società civile), degli attori che di essa fanno parte e della loro volontà di assumersi responsabilità ultraeconomiche, cioè ad utilità collettiva, dichiarandone gli esiti mentre si trovano a competere, odiernamente, con imprese profit orientend che, in alcuni casi, fanno, tra l'altro, dell'opacità comunicazionale uno strumento con il quale negare il moral hazard che le guida ed finalismo di utilità per pochi a scapito di tanti che le motiva. Da qui l'essere altere delle imprese cooperative, cioè diverse per finalismo, modelli di governo e livello di comunicazione delle responsabilità assunte e dei risultati raggiunti e, forse per chi scrive, altere, nell'uso letterario del termine, perché fiere delle proprie diversità.

Si può ancora fare. Storie di (stra)ordinaria...

Benozzo Francesco; Merisi F. (cur.)
Safarà Editore - 2016

Non disponibile

16,00 €
Nel 2008 il regista Giulio Manfredonia raccontò, con il film "Si può fare", la nascita di Coop Noncello, realtà storica che ha contribuito in modo determinante al progresso sociale italiano. Oggi, dopo trentacinque anni di attività e un immenso patrimonio di storie vissute, la Cooperativa che ha ispirato il cinema ha scelto di regalare al lettore alcune delle sue più recenti esperienze, raccogliendole in questo fiume di testimonianze come in un affresco della sua bizzarra, a volte difficile, spesso meravigliosa quotidianità. Ferruccio Merisi ha raccolto alcune voci di riferimento del passato e del presente di questa intensa epopea umana: ex direttori e presidenti, assistenti sociali, professori universitari, il regista e lo sceneggiatore del film nonché il suo attore principale, Claudio Bisio. Ma i veri protagonisti di questo libro sono soprattutto i soci odierni della Noncello, intervistati con partecipazione, fino a rendere possibile il montaggio delle testimonianze in preziosi monologhi in prima persona: un'umanità reale e presente, spesso dimenticata ai margini, e divenuta produttiva ritagliando per sé un frammento di spazio in un mondo non adatto ai non adatti. E l'ha fatto con la risata aperta degli ultimi, simpatica, contagiosa, un tantino beffarda.

Manuale pratico e formulario delle società...

Merz Sandro
CEDAM - 2016

Non disponibile

90,00 €
Le innumerevoli ed incisive modifiche legislative, anche sotto il profilo della normativa europea, e la copiosa giurisprudenza di legittimità e di merito spiegano la ricchezza e la complessità della presente trattazione, desumibile da una semplice lettura dell'indice sommario. La centralità delle società cooperative nell'economia nazionale è evidenziata dal recente censimento del Ministero del Lavoro secondo cui le cooperative, sia quelle iscritte sia quelle non iscritte nello Schedario generale, assommano a quasi 200mila. In una materia tanto intricata, già disciplinata da centinaia e centinaia di leggi, sono intervenute di recente non solo normative di ampio respiro ma anche una pioggia di disposizioni fiscali e finanziarie. Il presente manuale vuole essere un mezzo esauriente per agevolare la soluzione degli infiniti problemi che la materia pone sotto il profilo civile, fiscale, fallimentare, penale, previdenziale, comunitario e internazionale. La struttura del volume si articola in 4 parti che trattano rispettivamente la disciplina generale delle cooperative, i singoli tipi di società mutualistica, i profili fiscali e finanziari nonché quelli previdenziali. L'opera è inoltre corredata di un ampio formulario, contenuto anche nel CD-ROM.

La formazione continua nella cooperazione. Le...

Ruffino M. (cur.); Venturi P. (cur.)
Il Mulino - 2015

Non disponibile

23,00 €
Questo volume, che nasce in occasione dei primi dieci anni di attività di Fon.Coop, il fondo paritetico interprofessionale che finanzia la formazione continua delle imprese cooperative e dell'economia sociale, analizza da diversi punti di vista gli scenari in cui esso opera, il ruolo, il posizionamento, i risultati ottenuti. Il fondo usa le risorse finanziarie di cui è dotato per promuovere la formazione continua con eguaglianza ed equità, proporzionando il sostegno finanziario alla dimensione delle imprese e allargando le opportunità formative alle imprese e ai lavoratori con maggiori necessità. Sono, questi, due punti chiave nella produzione di valore da parte di Fon.Coop. Inoltre, in quanto organismo paritetico il fondo interpreta il fabbisogno formativo nella doppia prospettiva dell'impresa e del lavoratore e lo traduce in politiche d'indirizzo in grado di dare risposte efficaci ad entrambi i soggetti. Oltre all'analisi dei comportamenti del fondo, il volume offre una disamina del movimento cooperativo e dell'economia sociale, che nell'ultimo decennio si è sviluppato, ha resistito e reagito efficacemente, in termini di occupazione e di produzione di servizi per la collettività, alla crisi economica in atto. Sono infine proposti precisi spunti su come migliorare l'azione futura di Fon.Coop, promuovendo sinergie formative per percorsi di social innovation nel mondo cooperativo e attivando una collaborazione reale con le istituzioni.

Come si è affermata la grande impresa...

Zamagni Vera
Il Mulino - 2015

Non disponibile

18,00 €
L'imprenditorialità cooperativa ha dato all'Italia dell'ultimo mezzo secolo un importante contributo in termini di sviluppo di attività economiche e sociali e di occupazione, che qualche scandalo non può scalfire. Essa ha anche mostrato di saper produrre imprese di ragguardevoli dimensioni, capaci di competere sul mercato. Rileggere alcune tappe di questa storia attraverso l'opera di uno dei suoi protagonisti, Enea Mazzoli, attivo dapprima nella cooperazione di consumo e poi nell'assicurazione, serve per capire come la forma d'impresa cooperativa può tenere insieme efficienza di mercato e ideali di solidarietà. Ma serve anche per dimostrare che ciò che in ultima istanza assicura che le imprese lavorino per il bene dell'intera società è la granitica e sempre rinnovata motivazione al bene comune di chi le dirige.

La cooperativa perfetta

Stomeo Ivan
EMI - 2015

Non disponibile

7,00 €
A Melpignano - il borgo salentino celebre per la Notte della Taranta - è nata la prima esperienza in Italia di "cooperativa di comunità". Le istituzioni e una parte dei residenti, insieme, hanno fondato una cooperativa di servizi al fine di cooperare per i

Un'isola cooperativa. Cent'anni di cooperazione...

Gualersi Marco
Mondadori Bruno - 2015

Non disponibile

15,00 €
"La dimensione 'locale' è una chiave di lettura fondamentale per arricchire di ulteriori tasselli le complesse vicende della storia della cooperazione italiana, ma anche la storia e l'identità di un territorio da un punto di vista particolare. Non è forse vero che è in processi storici concreti, come quello qui analizzato, che meglio si vede il rapporto dell'agire cooperativo con il mercato ma anche con la politica? Tutto questo ci esorta ad allargare gli orizzonti della ricerca anche nei termini più generali di quel concetto di 'capitale sociale' di cui si è parlato a proposito del persistere nel lungo periodo di 'culture territoriali' e che si situa al crocevia di diversi ambiti disciplinari (storia, sociologia, scienza politica e teoria politica)."(Dalla prefazione di Enrico Mannari)

Le sfide della cooperazione. Insieme le...

Ventura B. M. (cur.)
Ecra - 2015

Non disponibile

22,00 €
Il volume narra gli aspetti salienti del Progetto di educazione cooperativa Crescere nella Cooperazione, nato tra il 2006 e il 2007 su iniziativa della Banca di Credito Cooperativo di Filottrano e sviluppatosi successivamente nel territorio marchigiano grazie alla partecipazione di tutte le BCC delle Marche - attualmente 19 - che vi hanno ravvisato uno strumento per far conoscere ai giovani il mondo cooperativo ed i suoi valori, con particolare attenzione alla responsabilità individuale, alla partecipazione democratica e alla solidarietà.

Le joint venture. Strategie collaborative ed...

Catuogno Simona
RIREA - 2015

Non disponibile

14,00 €
Alla luce della recente emanazione dell'IFRS 11, il lavoro di ricerca si propone di offrire un contributo alla teoria ed alla pratica, anche attraverso alcune indagini sulle scelte di consolidamento compiute prima dell'entrata in vigore del nuovo principio contabile. Con riferimento al caso italiano, le evidenze empiriche non supportano la decisione dello IASB di eliminare il consolidamento proporzionale, né rispetto alla prospettiva informativa, né rispetto al presupposto della contrattazione efficiente. Al contrario, gli studi evidenziano la scarsa valenza informativa e l'opportunismo manageriale insito nella scelta del metodo del patrimonio netto. Anche nell'ottica economico-aziendale, la eliminazione del consolidamento proporzionale non appare condivisibile. Difatti, l'autonomia decisionale, l'unitaria capacità reddituale delle JV, la scelta del criterio di consolidamento dovrebbe ricadere sulle metodologie analitiche, anziché sintetiche. In questa prospettiva, il lavoro di ricerca suggerisce la riconsiderazione del metodo di reporting attualmente prescritto, per valutare se esso sia realmente idoneo a soddisfare le diverse esigenze degli utilizzatori del bilancio.

La cooperazione. Impresa e movimento sociale

Sapelli Giulio
goWare - 2015

Non disponibile

12,99 €
Sapelli torna in libreria con un'edizione rivista e ampliata del suo studio classico sulla cooperazione. L'impresa cooperativa attraversa un momento di scarsa fortuna. Lo stesso si può dire del movimento cooperativo. Qual è la ragione di questa marginalità? L'impresa capitalistica da un lato e il non-profit dall'altro schiacciano l'esperienza cooperativa e ne offuscano il ruolo quando, come dimostra l'autore, il capitalismo associativo è una delle risposte più efficaci e riuscite alla crisi delle società avanzate. Solo la cooperazione può risolvere i problemi della crescita economica e dello sviluppo civile restituendo alla persona dignità e centralità rispetto al capitale. La soluzione cooperativa si fonda, infatti, sulla indivisibilità del profitto e la direzione meritocratica dell'impresa. Questo saggio, frutto di un impegno e di una riflessione trentennale di Giulio Sapelli, discute quale sia l'essenza fondativa della forma associativa che dà vita all'impresa cooperativa.

Omaggio ai fondatori e continuatori della...

Benni Raffaele
Il Nuovo Diario Messaggero - 2015

Non disponibile

5,00 €
Una pubblicazione che ripercorre alcune tappe e alcuni eventi significativi della storia della cooperativa dal dopoguerra in poi, arricchendo la semplice narrazione con foto e documenti.