Imprese di proprietà dei lavoratori e cooperative

Active filters

Alessandro Skuk. Un cooperatore che...

Menzani Tito
CLUEB

Disponibile in libreria in 3 giorni

23,00 €
Alessandro Skuk (1929-1996) è stato un importante dirigente del movimento cooperativo bolognese e italiano. Di origini sloveno-croate, ma cresciuto nel capoluogo emiliano, passò dall'attività sindacale a quella cooperativa nei primi anni Settanta. Tra gli altri incarichi, fu presidente dell'Associazione regionale delle cooperative di consumo (1973-1979) e presidente della Federazione delle cooperative della provincia di Bologna (1981-1987). La sua figura è ricordata per la grande autorevolezza che si accompagnava a una spiccata vivacità intellettuale, e a una consapevolezza del ruolo civile che comportava l'essere parte del gruppo dirigente delle cosiddette «grandi organizzazioni di massa». Con questo volume - che si compone di un saggio biografico e di un corpus antologico - si restituisce Alessandro Skuk a una dimensione storiografica che spiega le trasformazioni che il movimento cooperativo affrontò fra gli anni Sessanta e Novanta, alla luce dei dibattiti e delle scelte operate dell'epoca.

Altro che privilegi! Tutta la...

Reggio Marco
Ecra

Non disponibile

10,00 €
"L'uomo è per natura un essere sociale", diceva Aristotele. Nulla di più vero e attuale. Ce ne accorgiamo oggi, sulle macerie della crisi globale, mentre si afferma la necessità di comportamenti virtuosi e finalizzati al bene comune piuttosto che all'interesse individuale. La cooperazione può essere una delle risposte a questo bisogno. Cooperazione come capacità di perseguire un vantaggio collettivo, esempio vitale di democrazia economica e di partecipazione. Eppure, il paradosso è che mentre si avverte il bisogno di cooperazione, questa - intesa come modello di impresa - viene osteggiata e penalizzata. Per ignoranza, disattenzione o, forse, per preconcetti mai completamente sopiti. Su tutti, quelli delle presunte facilitazioni fiscali e di chissà quali privilegi. La riprova è nelle manovre economiche dell'estate 2011 che, con superficialità e disattenzione, hanno innescato una "tempesta perfetta" capace di colpire pesantemente la cooperazione e di mettere a rischio la sua stessa sopravvivenza. Questo libro vuole smentire i luoghi comuni su una realtà profondamente radicata nella cultura e nella storia del nostro Paese. Prefazione di Giulio Sapelli.

Attività agricola e cooperazione....

Lazzaro Luca
Edizioni Punto Zero

Non disponibile

20,00 €
Nel primo capitolo è descritto in sistema cooperativistico italiano, i principi, gli obbiettivi dell'azione cooperativa e le caratteristiche essenziali di questa tipologia di enti, anche in relazione alla evoluzione storica dello strumento cooperativistico. Nel secondo capitolo si esaminano i profili civilistici dell'imprenditore agricolo in generale e degli enti cooperativistici del settore agricolo, rispetto anche alla loro evoluzione legislativa. Nel capitolo terzo sono analizzate dettagliatamente tutti gli aspetti relativi all'attività agricole e alla cooperazione agricola, considerando ogni aspetto determinante per la caratterizzazione delle cooperative agricole.

Azioni e politiche di promozione...

Furfano Carol
Aracne

Disponibile in libreria in 5 giorni

18,00 €
Il presente elaborato vuole studiare gli approcci di promozione della CSR in due realtà nazionali, l'Italia e il Portogallo, valutando le loro caratteristiche specifiche e gli impatti sui rispettivi panorami nazionali. I due paesi risultano idonei al confronto non solo perché appartenenti a uno stesso scenario socio-economico mediterraneo, ma soprattutto per aver scelto di favorire lo sviluppo della CSR attraverso l'utilizzo di reti o Network Social Responsibility come elemento chiave per il raggiungimento dell'obiettivo. In Portogallo il progetto Rede RSO.PT utilizza una logica di rete centralizzata; mentre in Italia in progetto CSR-SC presenta un processo di diffusione decentralizzata.

Bilancio e fiscalit? delle cooperative

Giordano Salvatore
Maggioli Editore

Non disponibile

49,00 €
Il volume, dopo un breve excursus iniziale sugli aspetti civilistici e sulle diverse tipologie di cooperative, passa ad esaminare uno degli argomenti maggiormente complessi di tale settore, ovvero quello della tenuta della contabilitordinaria e delle scritture contabili peculiari - fino alla redazione del bilancio d'esercizio - e dei profili che riguardano il collegio sindacale e l'organo di controllo, con le ulteriori e rilevanti modifiche, inserite dal D.L. 9 febbraio 2012 n. 5, convertito nella Legge 4 aprile 2012, n. 35 (c.d. Decreto semplificazioni). Segue poi la trattazione della disciplina tributaria delle cooperative, su cui ha inciso - dapprima - il D.L. n. 83/2012 (c.d. Decreto crescita, in vigore dal 26 giugno 2012), che ha modificato il regime di deducibilitdelle perdite su crediti e - in seguito la Legge 24 dicembre 2012 n. 228 (Legge di stabilit2013), che ha ulteriormente ridotto al 20% la percentuale di deducibilitdelle spese e degli altri componenti negativi relativi ai veicoli non utilizzati esclusivamente per l'attivitpropria d'impresa. Non mancano, infine, importanti rilievi sulle vicende legate alla crisi della societcooperativa ed alle procedure liquidatorie e concordatarie che la interessano, aggiornate con le indicazioni legislative pirecenti, fra cui si segnala il c.d. Decreto Spending review (in vigore dal 1 gennaio 2013), che ha stabilito la monocraticitdell'incarico di commissario liquidatore.

Collaborare per crescere. La...

Asso P. F.
Donzelli

Non disponibile

32,00 €
Dove si diffonde un sistema di relazioni cooperative, le imprese sperimentano una più elevata crescita economica ed entrano con maggiore successo nei mercati internazionali. Tali tendenze sono state spesso richiamate soprattutto in questi anni di grave crisi economica e vengono confermate anche da questa ricerca della Fondazione Res, curata da Pier Francesco Asso e Emmanuele Pavolini. Ma a che cosa è legata la propensione delle imprese a cooperare? Perché la collaborazione è così "difficile"? Esistono differenze territoriali importanti che distinguono le imprese del Sud da quelle del Nord? Quali sono le attitudini a collaborare delle imprese meridionali e siciliane in particolare? E quali i risultati in termini di maggiore produttività e più brillanti performance aziendali? Il volume, che ha beneficiato del contributo di esperti e ricercatori qualificati, cerca di rispondere a queste domande e di mostrare le ragioni delle difficoltà incontrate dalle imprese. L'obiettivo è quello di elaborare misurazioni quantitative e di entrare nel vissuto degli imprenditori per individuare quali elementi - fiduciari, relazionali, culturali, o, più generalmente, politico-istituzionali - ci aiutano a fare luce sulle differenti propensioni a collaborare e a intessere reti di relazioni.

Come si è affermata la grande...

Zamagni Vera
Il Mulino

Disponibile in libreria in 5 giorni

18,00 €
L'imprenditorialità cooperativa ha dato all'Italia dell'ultimo mezzo secolo un importante contributo in termini di sviluppo di attività economiche e sociali e di occupazione, che qualche scandalo non può scalfire. Essa ha anche mostrato di saper produrre imprese di ragguardevoli dimensioni, capaci di competere sul mercato. Rileggere alcune tappe di questa storia attraverso l'opera di uno dei suoi protagonisti, Enea Mazzoli, attivo dapprima nella cooperazione di consumo e poi nell'assicurazione, serve per capire come la forma d'impresa cooperativa può tenere insieme efficienza di mercato e ideali di solidarietà. Ma serve anche per dimostrare che ciò che in ultima istanza assicura che le imprese lavorino per il bene dell'intera società è la granitica e sempre rinnovata motivazione al bene comune di chi le dirige.

Competente interculturali nella...

Franzini Manila
La Rondine Edizioni

Disponibile in libreria in 5 giorni

18,00 €
La ricerca ha approfondito gli aspetti interculturali nella cooperazione internazionale e ha fornito indicazioni per coloro che vogliano operare in campo internazionale. La ricerca ha voluto indagare il processo di trasformazione negli operatori internazionali e le competenze interculturali maturate dagli stessi nel corso della vita personale e professionale. Per fare questo sono stati coinvolti nella ricerca sedici cooperanti italiani che lavorano nei paesi in via di sviluppo per conto delle Organizzazioni Non Governative (ONG), dieci operatori internazionali italiani che lavorano nelle Agenzie delle Nazioni Unite OMS e UNDP a Ginevra e venti Responsabili delle ONG Lombarde. In considerazione della parte empirica della ricerca e delle teorie di riferimento è stato delineato un modello dinamico delle competenze interculturali che contempla quattordici elementi ricorrenti. L'esperienza dei cooperanti mostra che i soggetti si "scompensano" a contatto con la diversità, mentre diventa necessario formare le persone a "vivere su di sé il mondo", che significa vivere su di sé la diversità ed essere capace di farsi da "collante" tra più mondi e tra infinitamente grande e piccolo insieme.

Conad prudenti capitani e bravi...

Viviani M.
Il Mulino

Non disponibile

25,00 €
I "prudenti capitani" e i "bravi commercianti" di cui si parla in questo volume sono i principali protagonisti dello sviluppo della cooperazione tra dettaglianti, ovvero della nascita e della crescita di Conad. Essi appartengono a due diverse categorie: i dirigenti, che si sono impegnati a diffondere la cooperazione tra i ceti medi, e i commercianti, che hanno costituito la base sociale e professionale di questa esperienza. A conclusione del volume, alcune brevi monografie su una serie di eventi che hanno segnato la vita di Conad, e che offrono al lettore la possibilità di venire a conoscenza del senso di solidarietà di "capitani" e "commercianti" oltre che di importanti vicende imprenditoriali.

Coop centro Italia. Il valore...

Ferrucci L.
Il Mulino

Non disponibile

17,50 €
Il volume analizza le caratteristiche di "governance" e l'impatto economico sui fornitori locali di una delle nove grandi cooperative di consumo presenti nel nostro Paese: Coop Centro Italia. I risultati qui presentati evidenziano il ruolo propulsore di Coop Centro Italia sullo sviluppo economico locale, tramite l'attivazione di percorsi di crescita dimensionale, organizzativa e strategica di numerosi fornitori di prodotti, di beni intermedi e di servizi professionali e finanziari. Ne consegue che, oggi, il radicamento economico di Coop Centro Italia costituisce un "asset" fondamentale per perseguire politiche di sviluppo locale, nell'interesse non solo di un'estesa e diffusa imprenditorialità, ma anche dei "policy makers".

Coop connection. Nessuno tocchi il...

Amorosi Antonio
Chiarelettere

Non disponibile

16,90 €
"La prima inchiesta sulle coop in Italia. Anni di silenzio, difficile mettere il naso dentro un mondo che garantisce lavoro, potere, soldi e continuità politica. Solo grazie agli ultimi scandali di Mafia capitale sono affiorate le contraddizioni di un universo economico che da solo genera 151 miliardi di fatturato dando lavoro a più di un milione di persone. Grande distribuzione, grandi opere, servizi, alimentazione, assicurazioni: il mondo coop, frutto di una storia secolare, copre tutto il territorio, dal Nord al Sud, in nome della solidarietà, a difesa dei lavoratori. Questo libro prova a smontare la propaganda che ha alimentato l'universo coop e racconta la realtà di un business protetto, in cui sfruttamento, corruzione, speculazione finanziaria sono ben presenti seppure mai denunciati perché coperti dal marchio della legalità. Per fare del bene tutto è concesso anche godere di un regime fiscale particolare (lo garantisce la Costituzione), allearsi con le mafie locali, pilotare le gare d'appalto, pagare tre euro all'ora un lavoratore, persino arricchirsi sulle spalle degli immigrati. Un vero blocco economico, politico, culturale che fa comodo a un'intera classe dirigente e che si basa sulla distrazione della magistratura in un intreccio di potere difficile da scalfire. 'Coop connection' vuole dare voce a chi è solo a denunciare questo sistema, in nome di quei valori in cui credono tanti lavoratori e che hanno ispirato la nascita delle prime cooperative."

Coop. Il futuro dell'impresa...

Sapelli Giulio
Einaudi

Non disponibile

12,00 €
L'impresa cooperativa è una realtà del nostro tempo. Sostenuta dall'impegno associativo degli iscritti, alimentata da motivazioni sia morali sia economiche, la cooperazione rappresenta una fondamentale componente democratica del nostro tessuto sociale e culturale. Molto tempo dopo le prime associazioni mutualistiche, quella realtà riesce oggi a confrontarsi con una competizione implacabile, giungendo a sfidare imprese multinazionali ricche di capitali e di relazioni sociali potentissime. Ma la cooperazione sta anche affrontando la sfida del cambiamento, stretta tra l'esigenza di rinnovare la propria capacità di stare sul mercato e quella di non disperdere la propria diversità. Una sfida difficile che in Italia ha già provocato sommovimenti finanziari e mediatici, come nel caso della vicenda Unipol. E al termine della quale si deciderà se l'impresa cooperativa è ancora destinata ad avere un futuro nella società occidentale.

Cooperative da riscoprire. Dieci...

Borzaga Carlo
Donzelli

Non disponibile

19,00 €
Piccole. Persino troppo per concorrere alla pari con altre forme d'impresa, per innovare, per partecipare con credibilità al dibattito pubblico, per anticipare bisogni oggi potenziali e domani necessari. Desuete. Lontane rispetto alle istanze di una digitalizzazione ampiamente invocata e di un'economia ormai condivisa, on demand, ritmata da un clic. Sottocapitalizzate. Meno efficienti delle imprese di capitali. Dipendenti dall'attenzione quasi assistenzialista che muove la mano pubblica. Favorite, privilegiate. Persino false. E per questo biasimabili a cadenza regolare nelle dichiarazioni pubbliche di chi, di volta in volta e al di là del colore, varca gli spazi del Parlamento. Parlare di cooperative porta inevitabilmente qui: nelle retrovie buie e incerte di una narrazione dominante, di una rappresentazione ampiamente ricorrente quanto scarsamente corrispondente all'originale. Vero e verosimile, percezione e realtà pare confondano persino chi, quotidianamente, anima il sistema cooperativo. Ma quanto c'è di vero? Quanto i detti corrispondono ai fatti? L'Istituto europeo di ricerca sull'impresa cooperativa e sociale (Euricse) se l'è chiesto, sin dalla sua fondazione. E alla mancanza di analisi empiriche a supporto delle tesi mainstream ha risposto con evidenze, numeri, disamine teoriche. In occasione dei suoi primi dieci anni di vita, Euricse ha quindi raccolto alcuni dei risultati delle ricerche più rilevanti prodotte in tempi recenti. L'ha fatto per dare consistenza alle parole. L'esito è una riflessione che getta nuove basi, meno emotive e più scientifiche, per capire il futuro di un sistema - quello cooperativo - che ha ancora più di una sfida da vincere e che ha tutto il potenziale per interpretare le trasformazioni che segneranno il nostro tempo e quello a venire.

Cooperative di lavoro e socio...

Policari Andrea
Maggioli Editore

Disponibile in libreria

25,00 €
Il rapporto contrattuale che intercorre tra il socio e la cooperativa di lavoro è uno degli argomenti giuslavoristici più dibattuti e controversi degli ultimi anni. Il volume, dopo aver esposto la disciplina delle diverse tipologie di cooperativa di lavoro ed il rapporto mutualistico connesso, analizza dettagliatamente quegli istituti che ne caratterizzano l'aspetto più tipico. Vengono infatti prese in esame le problematiche relative alla posizione del socio lavoratore (diritti, obblighi, esclusione e recesso), il ristorno in favore dei soci con le relative modalità di calcolo, il regime fiscale applicabile alle cooperative, gli aspetti retributivi e previdenziali del socio lavoratore. Non mancano approfondimenti su tipologie di cooperative di particolare diffusione, come quelle agricole, editoriali e giornalistiche, sociali e di trasporto.

Cooperative di lavoro e socio...

Policari Andrea
Maggioli Editore

Non disponibile

39,00 €
Il testo, dopo aver esposto la disciplina delle diverse tipologie di cooperativa di lavoro, analizza dettagliatamente ogni aspetto del rapporto socio-cooperativa, prestando particolare attenzione a quegli istituti, come ad esempio il ristorno, che ne caratterizzano l'aspetto pitipico, e che realizzano concretamente il "rapporto mutualistico", che l'essenza del contratto. L'edizione tiene conto delle novitintrodotte da: Decreto del fare (D.L. 21 giugno 2013, n. 69, convertito in Legge 9 agosto 2013, n. 98) in tema di obblighi di regolaritcontributiva; Legge di riforma Giovannini (D.L. 28 giugno 2013, n. 76, convertito in Legge 9 agosto 2013, n. 99) in materia di apprendistato professionalizzante; Legge di stabilit2014 (Legge 27 dicembre 2013, n. 147) sul regime IVA delle prestazioni di servizi sociosanitari; Jobs Act (D.L. 21 marzo 2014, n. 34, convertito in Legge 16 maggio 2014, n. 78), che ha ulteriormente semplificato le modalitdi rilascio del D.u.r.c. per i contratti di appalto ed ha reintrodotto l'obbligatorietdella forma scritta, contestuale alla stipula del contratto di apprendistato, del piano formativo individuale. Su Cd-Rom, un formulario personalizzabile contenente 32 schemi di atti relativi alla vita e all'attivitdelle cooperative di lavoro.

Cooperative e consorzi. Dai...

Mainardi Giuseppe
Effatà

Non disponibile

24,00 €
Il volume presenta un'analisi storica del movimento cooperativo, di cui tenta un bilancio attraverso una serie di considerazioni e valutazioni autorevoli, per poi focalizzare l'attenzione sui diversi ruoli e la collaborazione tra CISL, CENASCA e CONFCOOPERATIVE. Il testo presenta inoltre sette schede sulle esperienze realizzate a Torino ed in Piemonte e curate da Donatella Barile, Giuseppe Mainardi, Antonio Torchitti e Gianni Fabris; l'inventario delle strutture collegate al Centro delle Cooperative di area CISL; la riproduzione da testi originali di documenti, carteggi, depliant, manifesti dal 1977 al 2004.